DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE"

Transcript

1 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE redatto ai sensi dell articolo 5 del Regolamento recante disposizioni in materia di operazioni con parti correlate adottato con deliberazione Consob n del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato, ed in conformità a quanto previsto dall Allegato 4 di tale regolamento relativo alla concessione a Be Think, Solve, Execute S.p.A. di una linea di credito per complessivi Euro ,00 da parte di Intesa Sanpaolo S.p.A. Roma, 2 luglio 2015 Il presente Documento Informativo è messo a disposizione del pubblico presso la sede legale di Be Think, Solve, Execute S.p.A. in Viale dell Esperanto 71, Roma, sul sito internet di Be Think, Solve, Execute S.p.A. e tramite i meccanismi SDIR-NIS / NIS-Storage gestiti da Bit Market Services, società del gruppo London Stock Exchange, avente sede in Piazza degli Affari 6, Milano. Le informazioni regolamentate sono disponibili anche sul sito Sede Legale: Roma - Viale dell Esperanto,71 Capitale Sociale: ,85 interamente versato Registro delle imprese di Roma codice fiscale e partita I.V.A. n

2 INDICE 1. PREMESSA AVVERTENZE Rischi connessi ai potenziali conflitti di interesse derivanti dalla Linea di Credito INFORMAZIONI RELATIVE ALL OPERAZIONE Descrizione delle caratteristiche, modalità, termini e condizioni della Linea di Credito Indicazione delle parti correlate con cui l operazione viene posta in essere, della natura della correlazione e, ove di ciò sia data notizia all organo di amministrazione, della natura e della portata degli interessi di tali parti nell operazione Indicazione delle motivazioni economiche e della convenienza per la Società dell operazione Modalita di determinazione del corrispettivo della Linea di Credito e valutazioni circa la sua congruità rispetto ai valori di mercato di operazioni similari Illustrazione degli effetti economici, patrimoniali e finanziari dell operazione Eventuali variazioni sull ammontare dei compensi dei componenti dell organo di amministrazione di Be e/o delle societa controllate per effetto dell operazione Eventuali componenti degli organi di amministrazione e controllo, direttori generali e dirigenti della Societa coinvolti nell operazione Indicazione degli organi o degli amministratori che hanno condotto o partecipato alle trattative e/o istruito e/o approvato l operazione Se la rilevanza dell operazione deriva dal cumulo, ai sensi dell art. 5, comma 2, del Regolamento Consob OPC, di piu operazioni compiute nel corso dell esercizio con una stessa parte correlata o con soggetti correlati sia a quest ultima sia alla Societa, le informazioni indicate nei precedenti punti devono essere fornite con riferimento a tutte le predette operazioni ALLEGATI

3 1. PREMESSA Il presente documento informativo (il Documento Informativo) e stato redatto e viene pubblicato da Be Think, Solve, Execute S.p.A. (Be o la Società), con sede legale in Roma, Viale dell Esperanto n. 71, societa le cui azioni sono quotate sul mercato telematico azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., segmento STAR, ai sensi e per gli effetti di cui all articolo 5 del Regolamento recante disposizioni in materia di operazioni con parti correlate adottato con deliberazione Consob n del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato (il Regolamento Consob OPC), i cui principi e le cui regole sono recepiti nella procedura per operazioni con parti correlate adottata dal Consiglio di Amministrazione di Be in data 12 marzo 2010, come successivamente modificata (la Procedura), al fine di fornire informazioni in merito alla concessione a Be di una linea di credito per complessivi Euro ,00 (la Linea di Credito) da parte di Intesa Sanpaolo S.p.A. (Intesa), finalizzata al pagamento dei fornitori della Società e delle società facenti parte del gruppo Be (il Gruppo Be). La Linea di Credito è stata considerata dalla Società come operazione con parte correlata. Ancorché, infatti, Intesa sia da poco proprietaria di una partecipazione complessivamente appena inferiore al 20% (sulla base delle informazioni a disposizione della Società, tale partecipazione è pari, alla data di messa a disposizione del pubblico del presente Documento Informativo, al 19,41% del capitale sociale di Be 1 ), la Società ha comunque ritenuto opportuno applicare alla Linea di Credito le regole ed i principi di cui al Regolamento Consob OPC ed alla Procedura e considerare quindi Intesa quale parte correlata di Be in grado di esercitare su quest ultima una influenza notevole, tenuto conto della ricorrenza di 2 delle 5 circostanze indicate dall Allegato 1 al Regolamento Consob OPC, ossia (1) la rappresentanza, nel Consiglio di Amministrazione di Be, di un candidato tratto dalla lista presentata dal socio IMI Investimenti S.p.A. - società interamente controllata da Intesa - e (2) la presenza di operazioni rilevanti tra Be e le società del Gruppo Be, da una parte, e Intesa e le società del gruppo Intesa, dall altra parte. Per maggiori informazioni al riguardo si veda il Paragrafo 2.2 del presente Documento Informativo. La Linea di Credito e altresi qualificabile come operazione di maggiore rilevanza, ai sensi del Regolamento Consob OPC e della Procedura, in quanto l ammontare complessivo della Linea di Credito rappresenta più del 5% della capitalizzazione della Società rilevata alla chiusura dell ultimo giorno di mercato aperto compreso nel periodo di riferimento del più recente documento contabile periodico pubblicato. Per maggiori informazioni al riguardo si veda il Paragrafo 2.5 del presente Documento Informativo. 1 In particolare, Intesa detiene: (i) indirettamente, tramite IMI Investimenti S.p.A., società il cui capitale sociale è interamente detenuto da Intesa, una partecipazione pari al 19,39% del capitale sociale di Be; e (ii) direttamente, una partecipazione pari allo 0,02% del capitale sociale di Be. 3

4 Pertanto, in conformità a quanto previsto dall articolo 8 del Regolamento Consob OPC, come recepito dall articolo 6 della Procedura, la Linea di Credito e stata approvata dal Consiglio di Amministrazione della Societa in data 25 giugno 2015, previo parere favorevole vincolante del Comitato Controllo e Rischi di Be, nelle proprie funzioni e attribuzioni di comitato per le operazioni con parti correlate (il Comitato), in merito all interesse della Societa al compimento dell operazione nonche sulla convenienza e sulla correttezza sostanziale delle relative condizioni. Tale parere (allegato al presente Documento Informativo sub Allegato A) e stato emesso in data 25 giugno 2015 dal Comitato. In linea con quanto previsto dall articolo 7, comma 1, lettera b), del Regolamento Consob OPC, come recepito dall articolo 6.3 della Procedura, Il Comitato, nelle proprie valutazioni in merito alla convenienza e alla correttezza sostanziale delle condizioni della Linea di Credito, è stato assistito dall esperto indipendente Dottor Giuseppe Tarantino, nominato all unanimità dal Consiglio di Amministrazione della Società del 30 aprile 2015 anche a supporto e a beneficio del Comitato, il quale ha rilasciato la propria fairness opinion (allegata al presente Documento Informativo sub Allegato B) in data 19 giugno Per maggiori informazioni, si veda il Paragrafo 2.4 del presente Documento Informativo. Il presente Documento Informativo e conforme all Allegato 4 del Regolamento Consob OPC. 2. AVVERTENZE 2.1 Rischi connessi ai potenziali conflitti di interesse derivanti dalla Linea di Credito La concessione della Linea di Credito è stata considerata dalla Società quale operazione con parte correlata (cfr. Paragrafo 2.2 del presente Documento Informativo). L operazione comporta, quindi, i rischi di potenziale conflitto di interessi che sono tipici per tale tipologia di operazioni, principalmente con riguardo alla convenienza per la Società all ottenimento della Linea di Credito e alla congruita e correttezza sostanziale delle relative condizioni. Nella riunione del 25 giugno 2015, il Consiglio di Amministrazione di Be ha valutato le ragioni di interesse e convenienza di tale operazione nonché le relative condizioni economiche e ha deliberato, all unanimità, di darvi corso, conferendo all Amministratore Delegato Signor Stefano Achermann e all Amministratore Signor Carlo Achermann, in via tra loro disgiunta, tutti i poteri finalizzati alla stipula dei documenti necessari per l ottenimento, da parte della Società, della Linea di Credito. 4

5 3. INFORMAZIONI RELATIVE ALL OPERAZIONE 3.1 Descrizione delle caratteristiche, modalità, termini e condizioni della Linea di Credito Durante la riunione del 30 aprile 2015, l Amministratore Delegato di Be Signor Stefano Achermann ha fornito una illustrazione di quelli che avrebbero potuto essere gli elementi essenziali della Linea di Credito, la cui concessione da parte di Intesa era a quella data ancora oggetto di discussioni e trattative preliminari tra le parti. In data 25 giugno 2015, a seguito di una più compiuta illustrazione dei termini principali della Linea di Credito da parte dell Amministratore Delegato, il Consiglio di Amministrazione di Be ha deliberato la stipula con Intesa dei documenti necessari all ottenimento della Linea di Credito, in forza della quale Intesa metterà a disposizione della Società l importo massimo di Euro ,00. La Società intende utilizzare la Linea di Credito per il pagamento delle fatture ai fornitori della Società stessa e delle società del Gruppo Be. E previsto infatti che la Linea di Credito possa essere messa a disposizione delle controllate mediante l utilizzo del cash pooling già in essere tra le società del Gruppo Be. Come già evidenziato, la Linea di Credito prevede la messa a disposizione della Società dell importo massimo di Euro ,00. La linea è della tipologia a revoca e prevede un tasso debitore di interesse nominale annuo pari alla media mensile Euribor 3m/365 mese precedente + 3,00%. Il valore del tasso di interesse varierà in base al valore tempo per tempo vigente del parametro di riferimento (i.e., media mensile Euribor 3m/365 mese precedente). E prevista una commissione di disponibilità fondi pari allo 0,10%. Tale commissione e calcolata al termine di ogni trimestre solare applicando la percentuale anzidetta alla media dell ammontare complessivo della Linea di Credito concesso durante il trimestre stesso, anche solo per parte di questo periodo e anche qualora tale ammontare sia stato utilizzato solo parzialmente. La Linea di Credito è stata messa a disposizione della Società da Intesa a seguito dell approvazione dell operazione da parte del Consiglio di Amministrazione di Be del 25 giugno Indicazione delle parti correlate con cui l operazione viene posta in essere, della natura della correlazione e, ove di ciò sia data notizia all organo di amministrazione, della natura e della portata degli interessi di tali parti nell operazione Secondo le valutazioni della Società, la concessione della Linea di Credito costituisce un operazione con parte correlata. 5

6 L operazione realizza infatti quel trasferimento di risorse ritenuto rilevante ai fini della disciplina di cui al Regolamento Consob OPC, come recepita nella Procedura. Per quanto attiene alla natura della correlazione, la Società ritiene che Intesa rientri nella definizione di parte correlata di cui al citato Regolamento Consob OPC (come recepito dalla Procedura) che, all Allegato 1, chiarisce che un soggetto e parte correlata ad una società se, tra le altre cose, direttamente, o indirettamente, anche attraverso società controllate, fiduciari o interposte detiene una partecipazione nella società tale da poter esercitare un influenza notevole su quest ultima. Con riferimento a tale ultimo aspetto, ai sensi del citato Allegato 1 al Regolamento Consob OPC: l influenza notevole e il potere di partecipare alla determinazione delle politiche finanziarie e gestionali di un entità senza averne il controllo, che può essere ottenuto attraverso il possesso di azioni, tramite clausole statutarie o accordi; se un soggetto possiede, direttamente o indirettamente (per esempio tramite società controllate), il 20% o una quota maggiore dei voti esercitabili nell assemblea della partecipata, si presume che abbia un influenza notevole, a meno che non possa essere chiaramente dimostrato il contrario; di contro, se il soggetto possiede, direttamente o indirettamente (per esempio tramite società controllate), una quota minore del 20% dei voti esercitabili nell assemblea della partecipata, si presume che la partecipante non abbia un influenza notevole, a meno che tale influenza non possa essere chiaramente dimostrata; la presenza di un soggetto in possesso della maggioranza assoluta o relativa dei diritti di voto non preclude necessariamente a un altro soggetto di avere un influenza notevole. Sempre sulla base di quanto precisato dall Allegato 1 al Regolamento Consob OPC, l esistenza dell influenza notevole e solitamente segnalata dal verificarsi di una o più delle seguenti circostanze: la rappresentanza nel consiglio di amministrazione, o nell organo equivalente, della partecipata; la partecipazione nel processo decisionale, inclusa la partecipazione alle decisioni in merito ai dividendi o ad altro tipo di distribuzione degli utili; la presenza di operazioni rilevanti tra la partecipante e la partecipata; l interscambio di personale dirigente; la messa a disposizione di informazioni tecniche essenziali. Al riguardo, ancorché Intesa sia da poco proprietaria di una partecipazione complessivamente appena inferiore al 20% (sulla base delle informazioni a disposizione della Società, tale partecipazione è pari, alla data di messa a disposizione del pubblico del presente Documento Informativo, al 19,41% del 6

7 capitale sociale di Be 2 ), la Società ha comunque ritenuto opportuno applicare alla Linea di Credito le regole ed i principi di cui al Regolamento Consob OPC e alla Procedura e considerare quindi Intesa quale parte correlata della Società in grado di esercitare su quest ultima un influenza notevole, tenuto conto della ricorrenza di 2 delle 5 circostanze indicate dall Allegato 1 al Regolamento Consob OPC sopra riportate, e precisamente: la rappresentanza nel Consiglio di Amministrazione di Be; e la presenza di operazioni rilevanti tra la partecipante e la partecipata. Si ricorda, infatti, che l Amministratore di Be Signor Bernardo Attolico è stato tratto dalla lista presentata dal socio IMI Investimenti S.p.A. - società interamente controllata da Intesa - e che il gruppo Intesa ha in essere una serie di rapporti con il Gruppo Be che includono: (i) servizi di natura commerciale prestati dalle società del Gruppo Be nei confronti di Intesa e delle società appartenenti al gruppo Intesa (si veda, al riguardo, il documento informativo relativo all accordo commerciale con Intesa pubblicato il 5 Luglio 2013 e a disposizione del pubblico sul sito internet della Società e (ii) servizi di natura bancaria prestati dal gruppo Intesa nei confronti della Società e del Gruppo Be che includono contratti di conto corrente. In conformità a quanto previsto dall articolo 8 del Regolamento Consob OPC, come recepito dall articolo 6 della Procedura, nella riunione tenutasi in data 25 giugno 2015 il Comitato di Be ha pertanto esaminato l operazione ed ha formulato un parere favorevole motivato sull interesse della Societa all ottenimento della Linea di Credito, nonche sulla convenienza e sulla correttezza sostanziale delle relative condizioni. Nella riunione del 25 giugno 2015, il Consiglio di Amministrazione della Società ha valutato le ragioni di interesse e convenienza di tale operazione per la Società nonché la correttezza delle relative condizioni economiche e ha deliberato, all unanimità, di darvi corso, conferendo all Amministratore Delegato Signor Stefano Achermann e all Amministratore Signor Carlo Achermann, in via tra loro disgiunta, tutti i poteri finalizzati alla stipula dei documenti necessari per l ottenimento, da parte della Società, della Linea di Credito. 3.3 Indicazione delle motivazioni economiche e della convenienza per la Società dell operazione 2 In particolare, Intesa detiene: (i) indirettamente, tramite IMI Investimenti S.p.A., società il cui capitale sociale è interamente detenuto da Intesa, una partecipazione pari al 19,39% del capitale sociale di BE; e (ii) direttamente, una partecipazione pari allo 0,02% del capitale sociale di Be. 7

8 La Linea di Credito è finalizzata al pagamento dei fornitori di Be e di tutte le società facenti parte del Gruppo Be. E infatti previsto che tale linea possa essere messa a disposizione da parte di Be in favore delle proprie controllate mediante l utilizzo del cash pooling già in essere tra le società del Gruppo Be. In tale scenario, la Linea di Credito consentirà quindi alla Società di dotarsi di risorse finanziarie capienti per poter soddisfare tutti i fornitori propri e, in generale, delle società del Gruppo Be. Potendo usufruire della Linea di Credito, la Società potrà altresì adempiere con maggiore flessibilità alle obbligazioni di pagamento proprie e delle società del Gruppo Be, facilitando anche la pianificazione economica e finanziaria di gruppo. Per quanto riguarda le condizioni economiche della Linea di Credito si rimanda a quanto specificato al Paragrafo 2.4 del presente Documento Informativo. 3.4 Modalita di determinazione del corrispettivo della Linea di Credito e valutazioni circa la sua congruità rispetto ai valori di mercato di operazioni similari Il corrispettivo della Linea di Credito e costituito dalla somma degli interessi che matureranno sul capitale concesso da Intesa e dalla commissione di disponibilità fondi applicata dalla banca. La convenienza e correttezza sostanziale delle condizioni economiche dell operazione sono state oggetto di valutazione da parte dell esperto indipendente Dottor Giuseppe Tarantino, dottore commercialista e revisore dei conti in Roma di comprovata professionalità (l Esperto), al quale il Consiglio di Amministrazione della Società del 30 aprile 2015 ha conferito apposito mandato, anche a beneficio del Comitato, per valutare la congruità delle condizioni economiche offerte da Intesa. Il conferimento dell incarico all Esperto è stato deliberato all unanimità, e quindi con il voto favorevole anche degli Amministratori componenti il Comitato di Be, tenuto conto, da un lato, del possesso di specifici e qualificati skills professionali dell Esperto in materia di valutazioni economiche, dall altro, dell assenza di relazioni dirette o indirette di quest ultimo con Be e/o con le società appartenenti al Gruppo Be ovvero con i loro amministratori e dell assenza, quindi, di conflitti di interesse. L Esperto ha rilasciato la propria fairness opinion sulla congruità del tasso di interesse e della commissione di disponibilità fondi in data 19 giugno 2015 (la Fairness Opinion), copia della quale è acclusa sub Allegato B al presente Documento Informativo. Da tale Fairness Opinion risulta che i termini e le condizioni economiche applicate da Intesa alla Società siano in linea con quelle di mercato. In particolare, al fine di determinare il valore di mercato di un tasso di interesse applicato ad un finanziamento a breve termine, l Esperto ha: individuato il costo medio applicato sul mercato ai finanziamenti aventi scadenza analoga a quello in esame; 8

9 individuato in maniera oggettiva il profilo di rischio del soggetto finanziato, mediante l attribuzione di una classe di rating. Ai fini dell individuazione del costo medio applicato sul mercato finanziario, l Esperto ha fatto riferimento ai dati forniti da Banca d Italia in relazione tassi di interesse dei prestiti alle società non finanziarie - fino a 1 anno applicati nel mese di aprile 2015 (ultimo dato disponibile), che è pari al 3,95% (tale tasso si riferisce al costo medio su base annua dei finanziamenti ricevuti da società non finanziarie sul mercato italiano). Nel caso oggetto di analisi, il costo complessivo del finanziamento e pari alla somma del tasso di interesse e della commissione di disponibilità fondi, calcolati come segue: tasso base: media mensile Euribor 3m/365 del mese di marzo 2015, pari a 0,0276%; spread: 3,00%; commissione di disponibilità fondi: 0,10% su base trimestrale sul valore complessivo della Linea di Credito. Al fine di rendere comparabile il tasso medio dei finanziamenti rilevabile sul mercato con il costo complessivo della linea di credito concessa, l Esperto ha provveduto a calcolare il Tasso Annuo Effettivo Globale del finanziamento (TAEG), assumendo che vi sia, da parte della Società, l utilizzo integrale della linea di credito per un periodo di 12 mesi. Sulla base (i) del tasso debitore di interesse nominale annuo (pari al 3,0276%) e (ii) della commissione disponibilità fondi annuale (pari allo 0,4000%), il Tasso Annuo Effettivo Globale della linea di credito Intesa e pari al 3,43%, inferiore quindi dello 0,52% rispetto al costo medio dei finanziamenti rilevato dalla Banca d Italia. Secondo quanto rilevato dall Esperto, il costo medio determinato dei finanziamenti determinato dalla Banca d Italia non tiene conto, tuttavia, del merito di credito dei singoli soggetti, ma viene calcolato considerando tutti i finanziamenti aventi durata entro 12 mesi erogati dal sistema creditizio alle imprese. Per le società alle quali non e stato attribuito un rating ufficiale, e possibile utilizzare un apposito modello di calcolo elaborato da Moody s e denominato RISKCALC PLUS MOODY S ANALYTICS. In base a tale modello di calcolo, Be si colloca nel range di imprese con un merito creditizio che si caratterizza per la presenza di elementi speculativi e che sono soggetti a un significativo rischio di credito. All interno di tale classe di rischio, la Società si colloca nella parte alta e, quindi, e più vicina ai soggetti considerati aventi un rischio di credito moderato piuttosto che ai soggetti aventi un elevato livello di rischio. A parere dell Esperto, e pertanto ragionevole ritenere che il minor costo del finanziamento Intesa, nella misura dello 0,52%, rispetto alla media rilavata da Banca d Italia, riflette il livello di merito creditizio della Società che - sebbene non si collochi tra le imprese con un basso rischio di credito - presenta dei 9

10 profili di rischio inferiori rispetto alle imprese con profili di rischio elevato o addirittura con basse prospettive di recupero del capitale e degli interessi. Per quanto sopra, l Esperto ha ritenuto quindi che i termini e le condizioni economiche applicate da Intesa alla Società siano in linea con quelle di mercato. Quanto precede trova conferma, secondo il parere dell Esperto, anche ad esito dell ulteriore controllo effettuato ad integrazione della valutazione di cui sopra al fine di verificare la congruità delle risultanze derivanti da tale analisi. L Esperto ha ritenuto opportuno utilizzare, quale metodo di controllo, il metodo del confronto del prezzo, che consiste nel verificare se i termini e le condizioni applicate da Intesa siano o meno in linea con i termini e le condizioni applicate alla Società da altri istituti di credito in relazione a finanziamenti aventi caratteristiche simili a quello in esame. Al riguardo, l Esperto ha analizzato il contratto di conto corrente di corrispondenza che la Società ha in essere con altro primario Istituto, attraverso il quale viene gestito anche il cash pooling con le altre società del Gruppo Be. In relazione a tale contratto, l altro Istituto ha messo a disposizione della Società una linea di fido a revoca per un importo di Euro ,00. Il tasso debitore di interesse nominale annuo applicato al fido e pari alla media mensile Euribor 3m base 365 mese precedente + 3,00%. A differenza della linea di credito messa a disposizione da Intesa, il contratto non prevede l applicazione della commissione disponibilità fondi ma, in compenso, sono previsti una serie di oneri legati alla gestione del conto sia in relazione ai pagamenti in entrata ed in uscita che in relazione alla tenuta ed alla gestione del conto corrente. Tenuto conto di quanto precede, a parere dell Esperto le condizioni applicate dall altro Istituto sono pertanto sostanzialmente in linea con quelle previste nel contratto con Intesa. Il Comitato di Be, nella propria riunione del 25 giugno 2015, tenuto conto di quanto riportato dall Esperto nella Fairness Opinion, valutati i benefici della Linea di Credito per la Società, in considerazione delle condizioni di tasso e delle altre caratteristiche della linea stessa, rilevato che, sulla base dei dati presentati, le condizioni dell operazione sono sostanzialmente in linea con le condizioni praticate dal mercato di riferimento in transazioni di analoga natura concluse tra parti non correlate, ha espresso all unanimità il proprio parere favorevole sull interesse della Società al compimento dell operazione nonché sulla convenienza e sulla correttezza sostanziale delle relative condizioni. Il Consiglio di Amministrazione di Be, nella propria riunione del 25 giugno 2015, tenuto conto di quanto riportato dall Esperto nella Fairness Opinion, valutata la convenienza e l interesse della Società al compimento dell operazione in considerazione (i) dell opportunità, per la Società, di poter disporre di risorse finanziarie per il pagamento dei fornitori propri e di quelli delle società del Gruppo Be e di poter beneficiare così di maggiore flessibilità per l adempimento delle proprie obbligazioni, e (ii) delle condizioni di tasso e delle altre caratteristiche della Linea di Credito, ritenute in linea con quelle di mercato, preso atto del parere favorevole motivato del Comitato, ha all unanimità deliberato di 10

11 approvare l operazione, conferendo all Amministratore Delegato Signor Stefano Achermann e all Amministratore Signor Carlo Achermann, in via tra loro disgiunta, tutti i poteri finalizzati alla stipula dei documenti necessari per l ottenimento, da parte della Società, della Linea di Credito. 3.5 Illustrazione degli effetti economici, patrimoniali e finanziari dell operazione La Linea di Credito si configura quale operazione di maggiore rilevanza in quanto il rapporto tra l importo massimo di tale linea (i.e., Euro ,00) e la capitalizzazione della Società al 31 marzo 2015, ultimo giorno di mercato aperto compreso nel periodo di riferimento del più recente documento contabile periodico pubblicato, pari ad Euro ,00, è superiore alla soglia del 5% individuata dall Allegato 3 al Regolamento Consob OPC, come recepita dalla Procedura. Ai fini che precedono si segnala che, alla data del 31 marzo 2015, il patrimonio netto consolidato del Gruppo Be tratto dal resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015, a disposizione sul sito è pari ad Euro ,00, risultando, pertanto, inferiore alla capitalizzazione della Società alla medesima data. Con riferimento agli effetti economici, patrimoniali e finanziari della Linea di Credito, si segnala che, trattandosi di un affidamento che potrà essere utilizzato dalla Società nel tempo, in tutto o in parte, si è provato ad ipotizzare gli stessi assumendo l utilizzo costante della linea (i) per il suo importo massimo e (ii) nell arco temporale di un anno solare. Sulla base di tali assunzioni, alla data di pubblicazione del presente Documento Informativo si può stimare un impatto economico complessivo massimo sul bilancio consolidato della Società di circa Euro 170 migliaia e l esposizione di un debito finanziario per Euro migliaia. 3.6 Eventuali variazioni sull ammontare dei compensi dei componenti dell organo di amministrazione di Be e/o delle societa controllate per effetto dell operazione Per effetto della Linea di Credito non sono previste modifiche e/o variazioni ai compensi spettanti ai componenti del Consiglio di Amministrazione di Be e/o delle societa da quest ultima controllate. 3.7 Eventuali componenti degli organi di amministrazione e controllo, direttori generali e dirigenti della Societa coinvolti nell operazione Nell operazione non sono direttamente coinvolti, quali parti correlate, componenti degli organi di amministrazione e controllo, direttori generali e dirigenti di Be. 11

12 3.8 Indicazione degli organi o degli amministratori che hanno condotto o partecipato alle trattative e/o istruito e/o approvato l operazione Il Comitato, composto dagli Amministratori Signori Umberto Quilici (Presidente), Anna Zattoni e Bernardo Attolico, tutti Amministratori indipendenti e non correlati all operazione, è stato informato circa i termini essenziali dell operazione stessa durante la riunione del Consiglio di Amministrazione del 30 aprile 2015, nell ambito della quale l Amministratore Delegato di Be Signor Stefano Achermann ha fornito una illustrazione di quelli che avrebbero potuto essere gli elementi essenziali della Linea di Credito, la cui concessione da parte di Intesa era a quella data ancora oggetto di discussioni e trattative preliminari tra le parti. In tale data, gli Amministratori Signori Umberto Quilici, Anna Zattoni e Bernardo Attolico, tenuto conto, da un lato, del possesso di specifici e qualificati skills professionali dell Esperto in materia di valutazioni economiche e, dall altro, dell assenza di relazioni dirette o indirette di quest ultimo con Be e/o con le società appartenenti al Gruppo Be ovvero con i loro amministratori e dell assenza, quindi, di conflitti di interesse, hanno inoltre votato in favore della nomina dell Esperto ai fini del rilascio, anche a beneficio del Comitato, della Fairness Opinion. Il Comitato, ricevuto un flusso informativo completo e tempestivo in merito alla Linea di Credito, terminata la fase dell istruttoria e ricevuti i dati e le informazioni definitivi in merito all operazione, nella propria seduta del 25 giugno 2015 è stato quindi chiamato ad esprime le proprie valutazioni in merito all operazione stessa. In tale occasione, ad esito dell approfondimento e dell analisi dei termini principali e delle condizioni di concessione della Linea di Credito, il Comitato si e espresso all unanimità in senso favorevole sull interesse della Societa al compimento dell operazione nonche sulla convenienza e sulla correttezza sostanziale delle relative condizioni. Ai sensi dell articolo 5 del Regolamento Consob OPC, il parere rilasciato in data 25 giugno 2015 dal Comitato e accluso al presente Documento Informativo sub Allegato A. Sempre in data 25 giugno 2015, il Consiglio di Amministrazione della Societa, preso atto del parere favorevole del Comitato, valutato sussistente l interesse della Società all ottenimento della Linea di Credito nonché la convenienza e la correttezza sostanziale delle relative condizioni, ha approvato all unanimità l operazione. Alla suddetta riunione erano presenti il Presidente del Consiglio di Amministrazione Signor Antonio Taverna, l Amministratore Delegato Signor Stefano Achermann e gli Amministratori Signori Carlo Achermann, Claudio Berretti, Anna Zattoni, Cristina Spagna, Umberto Quilici e Bernardo Attolico (quest ultimo collegato telefonicamente). Assente giustificata l Amministratore Signora Anna Lambiase. 12

13 3.9 Se la rilevanza dell operazione deriva dal cumulo, ai sensi dell art. 5, comma 2, del Regolamento Consob OPC, di piu operazioni compiute nel corso dell esercizio con una stessa parte correlata o con soggetti correlati sia a quest ultima sia alla Societa, le informazioni indicate nei precedenti punti devono essere fornite con riferimento a tutte le predette operazioni La fattispecie descritta non e applicabile in relazione all operazione. 4. ALLEGATI A. Parere del Comitato Controllo e Rischi di Be del 25 giugno 2015 B. Fairness opinion sulla congruità del tasso di interesse e della commissione di disponibilità fondi, rilasciata dal Dottor Giuseppe Tarantino in data 19 giugno 2015 Milano, 2 luglio 2015 L Amministratore Delegato Signor Stefano Achermann 13

14 ALLEGATO A al documento informativo del 2 luglio 2015 relativo alla concessione a Be Think, Solve, Execute S.p.A. di una linea di credito per complessivi Euro ,00 da parte di Intesa Sanpaolo S.p.A.

15 Spettabile Be Think, Solve, Execute S.p.A. Alla cortese attenzione del Consiglio di Amministrazione della società Milano, 25 giugno 2015 PARERE DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI RELATIVO ALLA CONCESSIONE, DA PARTE DI INTESA SANPAOLO S.P.A., DI UNA LINEA DI CREDITO PER MASSIMI EURO 5 MILIONI Nella riunione tenutasi in data odierna, il Comitato Controllo e Rischi (il Comitato) di Be Think, Solve, Execute S.p.A. (BE o la Società), nelle persone degli amministratori indipendenti Signori Umberto Quilici (Presidente), Anna Zattoni e Bernardo Attolico, si è riunito per la discussione ed approvazione del parere del Comitato in merito alla concessione, da parte di Intesa Sanpaolo S.p.A. (Intesa), di una linea di credito per massimi Euro 5 milioni (l Operazione), finalizzata al pagamento dei fornitori di BE e delle società facenti parte del gruppo BE (il Gruppo o il Gruppo BE). Ai sensi del regolamento adottato da Consob con delibera n del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato (il Regolamento Consob OPC), le cui regole e principi sono stati recepiti nella procedura per operazioni con parti correlate adottata dal Consiglio di Amministrazione di BE del 12 marzo 2010, come successivamente modificata ed integrata (la Procedura), l Operazione si configura come operazione con parti correlate, in quanto l Operazione realizza quel trasferimento di risorse da una parte correlata ritenuto rilevante ai fini della disciplina di cui al Regolamento Consob OPC, come recepito dalla Procedura; e secondo le valutazioni della Società, Intesa rientra nella definizione di parte correlata di cui al citato Regolamento Consob OPC, come recepito dalla Procedura, che, all Allegato 1, chiarisce che un soggetto è parte correlata a una società se, tra le altre cose, direttamente, o indirettamente, anche attraverso società controllate, fiduciari o interposte detiene una partecipazione nella società tale da poter esercitare un influenza notevole su quest ultima. Con riferimento a tale ultimo aspetto, ai sensi del citato Allegato 1 al Regolamento Consob OPC, l influenza notevole è il potere di partecipare alla determinazione delle politiche finanziarie e gestionali di un entità senza averne il controllo, che può essere ottenuto attraverso il possesso di azioni, tramite clausole statutarie o accordi. Se un soggetto possiede, direttamente o indirettamente (per esempio tramite società controllate), il 20% o una quota maggiore dei voti esercitabili nell assemblea della partecipata, si presume che abbia un influenza notevole, a meno che non possa essere chiaramente dimostrato il contrario. Di contro, se il soggetto possiede, direttamente o indirettamente (per esempio tramite società controllate), una quota minore del 20% dei voti esercitabili nell assemblea della partecipata, si presume che la partecipante non abbia un influenza notevole, a meno che tale influenza non possa essere chiaramente dimostrata. La presenza di un soggetto in possesso della maggioranza assoluta o relativa dei diritti di voto non preclude necessariamente a un altro soggetto di avere un influenza notevole. Sempre sulla base di quanto precisato dall Allegato 1 al Regolamento Consob OPC, l esistenza dell influenza notevole è solitamente segnalata dal verificarsi di una o più delle seguenti circostanze: la rappresentanza nel consiglio di amministrazione, o nell organo equivalente, della partecipata; la partecipazione nel processo decisionale, inclusa la partecipazione alle decisioni in merito ai dividendi o ad altro tipo di distribuzione degli utili; la presenza di operazioni rilevanti tra la partecipante e la partecipata; l interscambio di personale dirigente; la messa a disposizione di informazioni tecniche essenziali.

16 Al riguardo, ancorché Intesa sia da poco proprietaria di una partecipazione complessivamente appena inferiore al 20% (sulla base delle informazioni a disposizione della Società, tale partecipazione è infatti pari, ad oggi, al 19,41%, di cui il 19,39% detenuto indirettamente tramite IMI Investimenti S.p.A. e lo 0,02% detenuto direttamente), la Società ritiene comunque opportuno applicare all Operazione le regole ed i principi di cui al Regolamento Consob OPC e alla Procedura e considerare quindi Intesa quale parte correlata della Società in considerazione della ricorrenza di 2 delle 5 circostanze indicate nel sopra richiamato Allegato 1 al Regolamento Consob OPC (i.e., la rappresentanza nel consiglio di amministrazione di BE e la presenza di operazioni rilevanti tra la partecipante e la partecipata). L Operazione si qualifica come operazione di maggiore rilevanza, essendo superiore al 5% il rapporto tra il valore complessivo dell Operazione stessa (i.e., 5 milioni) e la capitalizzazione della Società al 31 marzo 2015 (i.e., Euro ). Il Comitato esprime il presente parere ai sensi, per gli effetti ed in conformità a quanto richiesto dall articolo 8 del Regolamento Consob OPC, come recepito dall articolo 6.2 della Procedura. Al fine del rilascio del presente parere, il Comitato ha ricevuto un flusso di informazioni completo e tempestivo dall Amministratore Delegato e ha esaminato (i) il documento di sintesi fornito da Intesa, recante le condizioni principali di concessione della linea di credito, nonché (ii) la fairness opinion sulla correttezza sostanziale delle condizioni economiche dell Operazione, rilasciata dell esperto indipendente Dottor Giuseppe Tarantino (l Esperto) in data 19 giugno 2015 (la Fairness Opinion). In particolare, il Comitato è stato dapprima informato circa i termini essenziali dell operazione durante la riunione del Consiglio di Amministrazione del 30 aprile 2015, nell ambito della quale l Amministratore Delegato di BE Signor Stefano Achermann ha fornito una illustrazione di quelli che avrebbero potuto essere gli elementi essenziali della Linea di Credito, la cui concessione da parte di Intesa era a quella data ancora oggetto di discussioni e trattative preliminari tra le parti. Il Comitato, ricevuto un flusso informativo completo e tempestivo in merito alla Linea di Credito, terminata la fase dell istruttoria e ricevuti i dati e le informazioni definitivi in merito all operazione, nella seduta odierna è stato quindi chiamato ad esprime le proprie valutazioni in merito all operazione stessa. Gli elementi essenziali dell Operazione risultano essere i seguenti: ammontare della linea: Euro 5 milioni; scadenza: a revoca; tasso debitore di interesse nominale annuo: media mensile Euribor 3m/365 mese precedente + 3,00%; commissione di disponibilità fondi: 0,10%; il valore del tasso di interesse varierà in base al valore tempo per tempo vigente del parametro di riferimento (media mensile Euribor 3m/365 mese precedente); la commissione di disponibilità fondi è calcolata al termine di ogni trimestre solare, applicando la percentuale di cui sopra alla media dell ammontare complessivo della linea di credito concessa durante il trimestre stesso, anche solo per parte di questo periodo e anche qualora tale ammontare sia stato utilizzato in tutto o in parte. Con riferimento alla sussistenza della convenienza e dell interesse della Società al compimento dell Operazione, secondo il Comitato tale valutazione non può prescindere dal considerare l opportunità, per la Società, di avere a disposizione risorse finanziarie con tali caratteristiche. Potendo usufruire della linea di credito di Intesa, BE (una volta appurato che le condizioni di tale linea siano in linea con quelle di mercato) potrà infatti adempiere con un maggiore grado di elasticità alle proprie obbligazioni di pagamento, facilitando anche la pianificazione economica e finanziaria della Società.

17 Quanto alla correttezza sostanziale delle condizioni economiche dell operazione, il Comitato si è avvalso delle risultanze dell Esperto, come riportate nella Fairness Opinion. La selezione dell Esperto, al quale il Consiglio di Amministrazione della Società del 30 aprile 2015 ha conferito all unanimità apposito mandato, anche a beneficio del Comitato, per valutare la congruità delle condizioni economiche dell Operazione, è stata effettuata tenuto conto, da un lato, del possesso di specifici e qualificati skills professionali in materia di valutazioni economiche da parte dello stesso e, dall altro, dell assenza di relazioni dirette o indirette dell Esperto con BE e/o con le società del Gruppo ovvero con i loro amministratori, nonché di conflitti di interesse. Sulla nomina dell Esperto hanno espresso il proprio voto favorevole anche gli Amministratori Signori Umberto Quilici, Anna Zattoni e Bernardo Attolico. Dalla Fairness Opinion risulta che i termini e le condizioni economiche dell Operazione sono in linea con quelle di mercato. Al fine di determinare il valore di mercato di un tasso di interesse applicato ad un finanziamento a breve termine, l Esperto ha infatti: individuato il costo medio applicato sul mercato ai finanziamenti aventi scadenza analoga a quello in esame; individuato in maniera oggettiva il profilo di rischio del soggetto finanziato, mediante l attribuzione di una classe di rating. Ai fini dell individuazione del costo medio applicato sul mercato finanziario, l Esperto ha fatto riferimento ai dati forniti da Banca d Italia in relazione tassi di interesse dei prestiti alle società non finanziarie - fino a 1 anno applicati nel mese di aprile 2015 (ultimo dato disponibile), che è pari al 3,95% (tale tasso si riferisce al costo medio su base annua dei finanziamenti ricevuti da società non finanziarie sul mercato italiano). Nel caso oggetto di analisi, il costo complessivo del finanziamento è pari alla somma del tasso di interesse e della commissione di disponibilità fondi, calcolati come segue: tasso base: media mensile Euribor 3m/365 del mese di marzo 2015, pari a 0,0276%; spread: 3,00%; commissione di disponibilità fondi: 0,10% su base trimestrale sul valore complessivo della linea di credito. Al fine di rendere comparabile il tasso medio dei finanziamenti rilevabile sul mercato con il costo complessivo della linea di credito concessa, l Esperto ha provveduto a calcolare il Tasso Annuo Effettivo Globale del finanziamento (TAEG) assumendo che vi sia, da parte della Società, l utilizzo integrale della linea di credito per un periodo di 12 mesi. Sulla base (i) del tasso debitore di interesse nominale annuo (pari al 3,0276%) e (ii) della commissione disponibilità fondi annuale (pari allo 0,4000%), il Tasso Annuo Effettivo Globale della linea di credito Intesa è pari al 3,43%, inferiore quindi dello 0,52% rispetto al costo medio dei finanziamenti rilevato dalla Banca d Italia. Secondo quanto rilevato dall Esperto, il costo medio determinato dei finanziamenti determinato dalla Banca d Italia non tiene conto, tuttavia, del merito di credito dei singoli soggetti, ma viene calcolato considerando tutti i finanziamenti aventi durata entro 12 mesi erogati dal sistema creditizio alle imprese. Per le società alle quali non è stato attribuito un rating ufficiale, è possibile utilizzare un apposito modello di calcolo elaborato da Moody s e denominato RISKCALC PLUS MOODY S ANALYTICS. In base a tale modello di calcolo, BE si colloca nel range di imprese con un merito creditizio che si caratterizza per la presenza di elementi speculativi e che sono soggetti a un significativo rischio di credito. All interno di tale classe di rischio, la Società si colloca nella parte alta e, quindi, è più vicina ai soggetti considerati aventi un rischio di credito moderato piuttosto che ai soggetti aventi un elevato livello di rischio. A parere dell Esperto, è pertanto ragionevole ritenere che il minor costo del finanziamento Intesa, nella misura dello 0,52%, rispetto alla media rilavata da Banca d Italia, riflette il livello di merito creditizio della

18 Società che - sebbene non si collochi tra le imprese con un basso rischio di credito - presenta dei profili di rischio inferiori rispetto alle imprese con profili di rischio elevato o addirittura con basse prospettive di recupero del capitale e degli interessi. Per quanto sopra, l Esperto ha ritenuto quindi che i termini e le condizioni economiche applicate da Intesa alla Società siano in linea con quelle di mercato. Il Comitato ritiene di condividere le conclusioni dell Esperto, ritenendo che i termini e le condizioni economiche applicate da Intesa alla Società nell Operazione siano in linea con quelle di mercato, anche tenuto conto delle risultanze dell ulteriore metodo di controllo (il metodo del confronto del prezzo ) utilizzato dall Esperto per verificare se i termini e le condizioni dell Operazione siano o meno in linea con i termini e le condizioni applicate alla Società da altri istituti di credito in relazione a finanziamenti aventi caratteristiche simili a quello in esame. L Esperto ha infatti analizzato il contratto di conto corrente di corrispondenza che la Società ha in essere con BNL - Gruppo BNP Paribas (BNL), attraverso il quale viene gestito anche il cash pooling con le altre società del Gruppo BE. In relazione a tale contratto, BNL ha messo a disposizione della Società una linea di fido a revoca per un importo di Euro ,00. Il tasso debitore di interesse nominale annuo applicato al fido è pari alla media mensile Euribor 3m base 365 mese precedente +3,00%. A differenza della linea di credito messa a disposizione da Intesa, il contratto non prevede l applicazione della commissione disponibilità fondi ma, in compenso, sono previsti una serie di oneri legati alla gestione del conto sia in relazione ai pagamenti in entrata ed in uscita che in relazione alla tenuta ed alla gestione del conto corrente. Tenuto conto di quanto precede, a parere dell Esperto le condizioni applicate da BNL sono pertanto sostanzialmente in linea con quelle dell Operazione. Il Comitato, valutati i benefici dell Operazione, in considerazione delle condizioni di tasso e delle altre caratteristiche dell Operazione, rileva che, sulla base dei dati presentati, le condizioni dell Operazione sono sostanzialmente in linea con le condizioni praticate dal mercato di riferimento in transazioni di analoga natura concluse tra parti non correlate. In considerazione di quanto precede, il Comitato, all unanimità ESPRIME PARERE FAVOREVOLE sull interesse della Società al compimento dell Operazione, nonché sulla convenienza e sulla correttezza sostanziale delle relative condizioni. Il Comitato Controllo e Rischi di Be Think, Solve, Execute S.p.A.

19

20

21

22

23

24

25

26

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento operazioni con parti correlate approvato dalla Consob con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento operazioni con parti correlate approvato dalla Consob con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DEL FINANZIAMENTO IN C/C DI CORRISPONDENZA

Dettagli

GAS PLUS S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO

GAS PLUS S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO GAS PLUS S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 come successivamente modificato e integrato Rimborso del Finanziamento Soci a favore

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art.5 del Regolamento Consob n.17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.17389

Dettagli

Documento informativo relativo ad operazioni di maggiore rilevanza con parti correlate

Documento informativo relativo ad operazioni di maggiore rilevanza con parti correlate Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria, 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto, 36 Capitale sociale euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro delle Imprese

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sull operazione di Finanziamento da parte del prof. Roberto Mazzei presidente di PMS S.p.A., dell importo di Euro

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell articolo 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera 17221 del 12 marzo 2010, e successive

Dettagli

Banca Tercas S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Teramo, Corso San Giorgio n.36 Iscritta all albo delle Banche al n.5174 ABI 6060 Capogruppo del

Banca Tercas S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Teramo, Corso San Giorgio n.36 Iscritta all albo delle Banche al n.5174 ABI 6060 Capogruppo del Banca Tercas S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Teramo, Corso San Giorgio n.36 Iscritta all albo delle Banche al n.5174 ABI 6060 Capogruppo del Gruppo bancario Tercas, iscritto all Albo dei Gruppi Bancari

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTE CORRELATA

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTE CORRELATA Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria, 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

Operazioni di finanziamento alla controllata FAST FINANCE SPA

Operazioni di finanziamento alla controllata FAST FINANCE SPA Sede legale in Via Terraglio 63, 30174 Venezia Mestre Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Venezia e codice fiscale 02505630109 Partita IVA 02992620274 - Numero REA: VE - 0247118 Capitale

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art.5 del Regolamento Consob n.17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.17389

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art.5 del Regolamento Consob n.17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.17389

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Ravenna Via A.Guerrini n.14 Capitale sociale euro 54.408.226,50 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro delle Imprese di Ravenna n.00070300397 Iscrizione all Albo delle Banche: n. 1061

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SU OPERAZIONI SOCIETARIE CON PARTI CORRLATE

DOCUMENTO INFORMATIVO SU OPERAZIONI SOCIETARIE CON PARTI CORRLATE DOCUMENTO INFORMATIVO SU OPERAZIONI SOCIETARIE CON PARTI CORRLATE sull operazione di finanziamento fruttifero infragruppo concesso alla controllante Astrim S.p.A. redatto ai sensi dell art. 14 della PROCEDURA

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Ravenna Via A.Guerrini n.14 Capitale sociale euro 54.408.226,50 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro delle Imprese di Ravenna n.00070300397 Iscrizione all Albo delle Banche: n. 1061

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Società cooperativa Sede sociale in Modena, Via San Carlo 8/20 Iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita Iva n.01153230360 Iscritta all Albo delle Banche al numero di matricola

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.17389

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell articolo 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni, concernente la sottoscrizione di un accordo

Dettagli

Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. Sede in Milano, Via Vittorio Locchi n. 3 Capitale sociale sottoscritto e versato Euro 708.940,67 i.v. Partita Iva n. 12592030154 Società soggetta

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.17389

Dettagli

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti.

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI GRUPPO MUTUIONLINE S.P.A. SULLE PROPOSTE ALL'ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA IN PRIMA CONVOCAZIONE PER IL 23 APRILE 2013

Dettagli

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE OVS S.P.A.

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE OVS S.P.A. PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE OVS S.P.A. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di OVS S.p.A. in data 23 luglio 2014, in vigore dal 2 marzo 2015. ARTICOLO 1 Ambito

Dettagli

Meridiana fly S.p.A.

Meridiana fly S.p.A. Meridiana fly S.p.A. Sede in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda Capitale sociale Euro 20.901.419,34 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari e Codice Fiscale 05763070017,

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SULLA PROPOSTA DI ACQUISTO E DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE CON FINALITA DI SOSTEGNO DELLA LIQUIDITA DEL TITOLO

Dettagli

Finanziamento soci a favore di Gas Plus S.p.A. da parte di US.FIN S.r.l., socio di controllo di Gas Plus S.p.A. 3 maggio 2011

Finanziamento soci a favore di Gas Plus S.p.A. da parte di US.FIN S.r.l., socio di controllo di Gas Plus S.p.A. 3 maggio 2011 GAS PLUS S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato e integrato, relativo al Finanziamento soci a favore

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento operazioni con parti correlate approvato dalla Consob con delibera n.

Dettagli

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE MONCLER S.P.A.

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE MONCLER S.P.A. PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE MONCLER S.P.A. ARTICOLO 1 Ambito di applicazione 1.1 La presente Procedura (la Procedura ) è adottata da Moncler S.p.A. ( Moncler o la Società

Dettagli

Documento informativo relativo ad operazioni di maggiore rilevanza ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221/2010

Documento informativo relativo ad operazioni di maggiore rilevanza ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221/2010 Banca Tercas S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Teramo, Corso San Giorgio n.36 Iscritta all albo delle Banche al n.5174 ABI 6060 Capogruppo del Gruppo bancario Tercas, iscritto all Albo dei Gruppi Bancari

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO A OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari Piazzetta Banco di Sardegna, 1 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58 CAPITALE SOCIALE EURO 224.250.000,00 I.V. SEDE LEGALE IN TREVISO VIA LODOVICO SEITZ N. 47 CODICE FISCALE E NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI TREVISO 11570840154 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

Assemblea Ordinaria 8 e 11 maggio 2015 (I e II conv.)

Assemblea Ordinaria 8 e 11 maggio 2015 (I e II conv.) FINMECCANICA - Società per azioni Sede in Roma, Piazza Monte Grappa n. 4 finmeccanica@pec.finmeccanica.com Capitale sociale euro 2.543.861.738,00 i.v. Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale n.

Dettagli

CIR S.P.A. DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

CIR S.P.A. DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE CIR S.P.A. DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE INDICE 1. Premessa...3 2. Definizioni...3 3. Individuazione delle Operazioni di maggiore rilevanza...4 4. Operazioni esenti...5 4.1 Piani di compensi

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE TELECOM ITALIA S.p.A. Sede Legale in Milano Piazza degli Affari n. 2 Direzione Generale e Sede Secondaria in Roma Corso d Italia n. 41 Casella PEC: telecomitalia@pec.telecomitalia.it Capitale sociale euro

Dettagli

S ede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 25 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios.com

S ede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 25 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios.com PRELIOS S.P.A. S ede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 25 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153 www.prelios.com Documento Informativo relativo a operazione di maggiore rilevanza con

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ! DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE in merito all operazione di sottoscrizione da parte di TRUE ENERGY SOLAR S.A., società interamente controllata dal

Dettagli

SAVE S.p.A. (www.veniceairport.it)

SAVE S.p.A. (www.veniceairport.it) SAVE S.p.A. (www.veniceairport.it) RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SAVE S.P.A. ( SAVE ) AI SENSI DELL ART. 73 DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971/99 E SUCCESSIVE MODIFICHE ASSEMBLEA ORDINARIA

Dettagli

Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014

Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014 Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014 Relazione degli Amministratori sul terzo punto all ordine del giorno Relazione degli Amministratori redatta ai sensi dell art. 73 del Regolamento Emittenti, adottato

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO G.I.M. GENERALE INDUSTRIE METALLURGICHE S.P.A. Sede legale in Firenze, Via dei Barucci n.2 Capitale sociale 102.543.045,00 Iscritta al Registro delle Imprese di Firenze al n. 00421400482 S.M.I. SOCIETÀ

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONEDI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONEDI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Risanamento S.p.A. Sede legale Milano, Via Romualdo Bonfadini n. 148 Capitale sociale Euro 229.972.957,64 Codice fiscale e numero di iscrizione nel Registro delle Imprese di Milano 01916341207 Partita

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 73 E 93 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999, N.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 73 E 93 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999, N. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 73 E 93 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999, N. 11971 (COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO E INTEGRATO) SULLA PROPOSTA DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 22 aprile 2015 - Prima Convocazione ed occorrendo 23 aprile 2015 Seconda Convocazione

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 22 aprile 2015 - Prima Convocazione ed occorrendo 23 aprile 2015 Seconda Convocazione Servizi Italia S.p.A. Sede legale: Via S. Pietro, 59/b 43019 Castellina di Soragna (PR) Capitale sociale: Euro 28.371.486,00 i.v. Numero Iscrizione Registro Imprese di Parma, C.F. 08531760158, Partita

Dettagli

Sommario Il perimetro delle operazioni con parti correlate

Sommario Il perimetro delle operazioni con parti correlate Sommario La Consob ha concluso l iter di approvazione della nuova disciplina sulle operazioni con parti correlate effettuate, direttamente o tramite società controllate, da società che fanno ricorso al

Dettagli

Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A. DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A. DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A. DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Aggiornamento approvato dal consiglio di amministrazione dell 8 marzo 2011 INDICE 1. Premessa... 3 2. Definizioni...

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTE CORRELATA

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTE CORRELATA DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTE CORRELATA ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

vista la legge regionale 13 ottobre 2004, n. 23 avente ad oggetto: Interventi per lo sviluppo e la promozione della cooperazione ;

vista la legge regionale 13 ottobre 2004, n. 23 avente ad oggetto: Interventi per lo sviluppo e la promozione della cooperazione ; REGIONE PIEMONTE BU28 11/07/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 20 giugno 2013, n. 6-5984 Contratto di Prestito - Regione Piemonte Loan for SMEs tra Finpiemonte e Banca Europea degli investimenti.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell articolo 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera 17221 del 12 marzo 2010, e successive

Dettagli

Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi.

Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi. Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi.it RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Banca Tercas S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Teramo, Corso San Giorgio n.36 Iscritta all albo delle Banche al n.5174 ABI 6060 Capogruppo del

Banca Tercas S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Teramo, Corso San Giorgio n.36 Iscritta all albo delle Banche al n.5174 ABI 6060 Capogruppo del Banca Tercas S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Teramo, Corso San Giorgio n.36 Iscritta all albo delle Banche al n.5174 ABI 6060 Capogruppo del Gruppo bancario Tercas, iscritto all Albo dei Gruppi Bancari

Dettagli

Montebelluna, 25 luglio 2014 Alla cortese attenzione del Consiglio di amministrazione di Banca Intermobiliare SpA Oggetto: parere per l esecuzione di un operazione di maggiore rilevanza con soggetto collegato

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

1) ILLUSTRAZIONE DELLA DELEGA ALL EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI

1) ILLUSTRAZIONE DELLA DELEGA ALL EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI Società Cooperativa - Sede in Modena, Via San Carlo 8/20 Registro delle imprese di Modena e cod. fisc. n. 01153230360 Cap. soc. al 31 dicembre 2010 Euro 761.130.807 Relazione illustrativa del Consiglio

Dettagli

Relazioni illustrative degli Amministratori

Relazioni illustrative degli Amministratori Relazioni illustrative degli Amministratori Parte ordinaria punto 4 all ordine del giorno Relazione illustrativa degli Amministratori Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA SEZIONE 4 Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA

ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA Unipol Gruppo Finanziario Relazioni degli Amministratori sulle proposte di deliberazione all Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 18 giugno 2015 ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA 1. Bilancio d esercizio

Dettagli

Con riguardo alla predetta assemblea, [ società A ] ha promosso una sollecitazione di deleghe di voto nei confronti dei propri azionisti.

Con riguardo alla predetta assemblea, [ società A ] ha promosso una sollecitazione di deleghe di voto nei confronti dei propri azionisti. Comunicazione n. DCG/12002448 del 12-1-2012 Inviata alla società... Oggetto: Richiesta di parere in merito all applicabilità dell esenzione da obbligo di offerta pubblica di acquisto di cui agli artt.

Dettagli

Autorizzazione all acquisto di azioni proprie e al compimento di atti di disposizione sulle medesime.

Autorizzazione all acquisto di azioni proprie e al compimento di atti di disposizione sulle medesime. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.P.A. RELATIVA ALLA PROPOSTA DI AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI REDATTA

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A.

Cerved Information Solutions S.p.A. Cerved Information Solutions S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli Azionisti Unica convocazione: 27 aprile 2015 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Gli aventi diritto di

Dettagli

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile, nonché dell art.

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede ordinaria convocata per il giorno 30 aprile 2014, in unica convocazione, in merito al punto 6) dell ordine del giorno, concernente la proposta

Dettagli

Documento informativo relativo ad operazioni di maggiore rilevanza con parti correlate

Documento informativo relativo ad operazioni di maggiore rilevanza con parti correlate Documento informativo relativo ad operazioni di maggiore rilevanza con parti correlate Ai sensi dell art. 5 del Regolamento adottato dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa Consob con delibera

Dettagli

Procedura per le Operazioni con Parti Correlate

Procedura per le Operazioni con Parti Correlate Procedura per le Operazioni con Parti Correlate Indice 1. Premessa... 3 2. Definizioni... 3 3. Individuazione delle operazioni di maggiore rilevanza... 5 4. Operazioni esenti... 5 4.1 Piani di compensi

Dettagli

Assemblea degli Azionisti 28 ottobre 2014(prima convocazione) ore 8.30 29 ottobre 2014 (seconda convocazione) ore 8.30

Assemblea degli Azionisti 28 ottobre 2014(prima convocazione) ore 8.30 29 ottobre 2014 (seconda convocazione) ore 8.30 Assemblea degli Azionisti 28 ottobre 2014(prima convocazione) ore 8.30 29 ottobre 2014 (seconda convocazione) ore 8.30 Relazioni degli Amministratori sui punti all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria

Dettagli

Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00

Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00 Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00 Relazioni degli Amministratori sui punti all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE. all ordine del giorno

ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE. all ordine del giorno ASSEMBLEA ORDINARIA 22 APRILE 2009 23 APRILE 2009 AVVISO DI CONVOCAZIONE Relazioni degli Amministratori sulle proposte all ordine del giorno AMPLIFON S.p.A. Capitale sociale: Euro 3.968.400,00.= Sede Sociale

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO Digital Bros S.p.A. Internal dealing

CODICE DI COMPORTAMENTO Digital Bros S.p.A. Internal dealing CODICE DI COMPORTAMENTO Digital Bros S.p.A. Internal dealing 1. Premessa In coerenza con quanto stabilito dal Regolamento dei Mercati organizzati gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A. il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

PROCEDURA IN MATERIA DI INTERNAL DEALING DI MONCLER S.P.A.

PROCEDURA IN MATERIA DI INTERNAL DEALING DI MONCLER S.P.A. PROCEDURA IN MATERIA DI INTERNAL DEALING DI MONCLER S.P.A. Premessa La presente procedura (la Procedura ) è relativa alla materia dell internal dealing, ossia della trasparenza sulle operazioni aventi

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO Sede legale: Foro Buonaparte, 24, 20121 Milano Capitale sociale: 80.100.090,32 i.v. Registro delle Imprese di Milano e C.F. 05916630154 DOCUMENTO INFORMATIVO (Ai sensi dell art. 71 del Regolamento CONSOB

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Impregilo S.p.A. sul quarto punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria,

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Impregilo S.p.A. sul quarto punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Impregilo S.p.A. sul quarto punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Modifica dell art. 33 dello Statuto sociale, al

Dettagli

Assemblea Ordinaria del 26 27 Aprile 2010. Relazione illustrativa degli Amministratori sul punto 1 dell ordine del giorno:

Assemblea Ordinaria del 26 27 Aprile 2010. Relazione illustrativa degli Amministratori sul punto 1 dell ordine del giorno: PIERREL S.p.A. Sede legale in Milano, Via Giovanni Lanza 3 - Capitale sociale Euro 14.420.000,00 i.v. - Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 04920860964 Relazione

Dettagli

4 Punto. Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti Unica convocazione: 11 giugno 2014 ore 11,00. Parte ordinaria

4 Punto. Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti Unica convocazione: 11 giugno 2014 ore 11,00. Parte ordinaria Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti Unica convocazione: 11 giugno 2014 ore 11,00 Parte ordinaria 4 Punto Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58 CAPITALE SOCIALE EURO 448.500.000 I.V. SEDE SOCIALE IN TREVISO VIA LODOVICO SEITZ N. 47 CODICE FISCALE E NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI TREVISO 11570840154 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMUNICATO STAMPA YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Parte ordinaria: Approva il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013 Approva la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione Approva il

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO SOCIETA COOPERATIVA Sede sociale in Via Matteotti 11, 35044 Montagnana (Padova) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5411, all Albo delle Società Cooperative

Dettagli

(iii) per adempiere alle obbligazioni di consegna delle azioni derivanti da programmi di distribuzione, a titolo oneroso o gratuito, di opzioni su

(iii) per adempiere alle obbligazioni di consegna delle azioni derivanti da programmi di distribuzione, a titolo oneroso o gratuito, di opzioni su MONCLER S.p.A. Sede sociale in Milano, Via Stendhal, n. 47 - capitale sociale euro 50.000.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA 04642290961 - REA n 1763158 Relazione

Dettagli

E U R O T E C H S.P.A.

E U R O T E C H S.P.A. E U R O T E C H S.P.A. SEDE IN AMARO (UD) VIA FRATELLI SOLARI, 3/A CODICE FISCALE 01791330309 ISCRITTA AL REGISTRO IMPRESE DI UDINE AL N. 01791330309 CAPITALE SOCIALE IN EURO 8.878.946,00 I.V. RELAZIONI

Dettagli

Assemblea degli Azionisti. 28 aprile 2015 (prima convocazione) 30 aprile 2015 (seconda convocazione)

Assemblea degli Azionisti. 28 aprile 2015 (prima convocazione) 30 aprile 2015 (seconda convocazione) Esprinet S.p.A. Sede sociale in Vimercate (MB), Via Energy Park n. 20 Capitale Sociale euro 7.860.651,00 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Monza e Brianza n. 05091320159 Codice Fiscale n. 05091320159

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA Signori Azionisti, siete convocati in Assemblea per deliberare, tra l altro,

Dettagli

Comunicazione n. DCG/DSR/0051400 del 19-6-2014

Comunicazione n. DCG/DSR/0051400 del 19-6-2014 Comunicazione n. DCG/DSR/0051400 del 19-6-2014 Oggetto: Raccomandazioni in materia di informazioni da fornire al pubblico su indennità e/o altri benefici riconosciuti ad amministratori esecutivi e direttori

Dettagli

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili di Giorgio Gentili 1.1 Novità introdotte dal d.lgs. n. 39/2010 Il d.lgs. 27 gennaio 2010, n. 39, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 marzo 2010, n. 68, recepisce la direttiva n. 2006/43/Ce, relativa

Dettagli

La fusione per incorporazione del Credito Bergamasco

La fusione per incorporazione del Credito Bergamasco Il Banco Popolare semplifica e razionalizza ulteriormente la struttura societaria del Gruppo: approvato il progetto di fusione per incorporazione del Credito Bergamasco e di Banca Italease Verona, 26 novembre

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A.

CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A. CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A. Iscritta all albo delle Banche: 5099 Sede legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/b - 44042 CENTO (Fe) Capitale Sociale: Euro 67.498.955,88 Codice Fiscale, Partita

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli