LICEO M. FLAMINIO Via Dante, VITTORIO VENETO (TV) Cod. Istituto: TVPC Cod. Fiscale:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LICEO M. FLAMINIO Via Dante, VITTORIO VENETO (TV) Cod. Istituto: TVPC Cod. Fiscale:"

Transcript

1 Sito Web: - Indirizzo RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ANDAMENTO A CONSUNTIVO DELLA GESTIONE RIFERITA ALL ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 La presente relazione viene predisposta in osservanza delle seguenti disposizioni e documenti Visto il Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle Istituzioni Scolastiche Decreto 1/2/2001 n. 44 art.18; Visto il Programma annuale per l esercizio finanziario 2014, approvato dal Consiglio di Istituto con delibera del 14 febbraio 2014 e successive modifiche a seguito delle deliberazioni apportate nelle entrate e nelle spese; Visti gli atti contabili redatti secondo la modulistica ministeriale; Visto l estratto conto emesso dall Istituto Cassiere per il saldo finale al 31/12/2014 di ,16 coincidente con il saldo risultante dal Giornale di Cassa a chiusura dell esercizio 2014; Vista la relazione tecnica predisposta dal Direttore dei Servizi generali ed amministrativi allegata La presente relazione ha lo scopo di illustrare gli investimenti effettuati sia in ambito didattico sia per l aggiornamento ed il potenziamento delle dotazioni tecnologiche dell istituto, nell ambito del Programma annuale relativo all anno L attenzione verrà rivolta direttamente ai Progetti del P.O.F., considerando le altre spese illustrate nella relazione tecnica della Giunta Esecutiva come spese necessarie per la gestione ordinaria dell organizzazione e non soggette, pertanto, a valutazione di rapporto costo/beneficio. Precedono alcune considerazioni di carattere generale.

2 Sito Web: - Indirizzo 1. SITUAZIONE LOGISTICA Dall a.s l Istituto si trova in due sedi distanti circa 1 km, che corrispondono agli indirizzi scolastici del Liceo classico e scientifico. Dispone dell utilizzo di una palestra comunale. Le classi ed il personale, pertanto, sono stati sistemati nei vari edifici dove funzionano laboratori, biblioteche, sussidi e strumentazione necessari per le attività, una unità di personale collaboratore scolastico ( ATA), in particolare, è stata assegnata alla palestra di Via Dante. Si evidenzia che le classi non sono tutte adeguate ad accogliere classi numerose costituite da 28 studenti. La sede centrale si trova in un edificio antico ed abbisogna di manutenzione soprattutto agli infissi e ripristino per infiltrazioni. Sono evidenti crepe che sono costantemente monitorate dalla Provincia. In relazione alle disposizioni di sicurezza previste dal D.L. 81/2008, è stata effettuata la valutazione dei rischi e sono stati attivati interventi di manutenzione. Si sono registrati più volte problemi relativi al corretto riscaldamento delle aule, anche presso la sede del Liceo scientifico, anche se la ditta incaricata ha provveduto ai sopralluoghi a seguito delle segnalazioni della scuola. Si segnala che numerosi termosifoni necessitano della sostituzione delle valvole termostatiche che al momento sono state rimosse. Il Liceo Classico è sede della dirigenza, è aperto due volte alla settimana e per le necessità didattiche legate ai consigli di classe, recuperi, scrutini e ricevimenti genitori. La palestra è comunale, unica ed esterna, per gli studenti del Liceo classico e scientifico, di fronte alla sede del Liceo Classico. Gli alunni del Liceo scientifico, dovendo recarsi in palestra con un tempo di percorrenza di circa 20 minuti, andata e ritorno compresi, devono svolgere le attività di educazione fisica con le due ore contigue. Detta palestra è stata ceduta nell a.s. 2014/2015 per un giorno alla settimana, il sabato, all Istituto Città della Vittoria, per la complessiva

3 Sito Web: - Indirizzo carenza di spazi per le attività degli studenti vittoriesi. Questo ha determinato ulteriori vincoli nella formulazione dell orario scolastico. Importante segnalare che nonostante le due sedi il codice meccanografico dell istituto è unico e questo penalizza la scuola nell accesso ai finanziamenti ministeriali tenuto conto dei parametri esistenti. Questo in modo particolare per l attribuzione del MOF. L Amministrazione provinciale ha provveduto fino al 2014 agli interventi sugli edifici, agli arredi ed alle attrezzature degli uffici di segreteria. Attualmente non ha ancora comunicato i finanziamenti per l anno in corso 2. RISORSE UMANE Personale ATA Per quanto attiene al personale ATA con profilo di assistente amministrativo, vista la procedura di rinnovo delle graduatorie di III fascia del personale ATA e stante la condizione di una unità in aspettativa per il periodo 01/09/ /08/ 2015, la stessa ha trovato sostituzione con 3 unità si personale supplente. La gestione del lavoro in questa situazione si è rilevata particolarmente faticosa, per la necessità di coordinamento delle 3 figure differenti e inesperte. Tale coordinamento ha creato un aggravio lavorativo per una unità in particolare, ma in generale per tutto il personale di segreteria. A questo si aggiunga che essendo la scuola sottodimensionata anche il DSGA è, come il Dirigente Scolastico, reggente. La scuola ripetutamente ha inoltrato domanda per usufruire di LSU ma non si è potuto se non per brevi periodi individuare personale idoneo all attività di segreteria. Complessivamente il personale A.T.A. risulta ancora insufficiente, tanto che si deve continuare a ricorrere ai Lavoratori Socialmente Utili per garantire un

4 Sito Web: - Indirizzo servizio efficace ed efficiente di pulizia dei locali. Personale docente: La consistenza dell organico 2013/2014 è stata di 46 unità. La presenza di docenti che operano presso Istituzioni scolastiche diverse rende particolarmente complicata la formulazione dell orario di lezione settimanale e la calendarizzazione degli impegni collegiali, in particolare degli scrutini e degli incontri di formazione. Questa situazione è del resto analoga a quella di altre istituzioni scolastiche. Essendo il liceo sottodimensionato il dirigente scolastico è in reggenza e si dispone di un distacco per i collaboratori del dirigente di sole 6 ore suddivise in parti uguali. Detto monte ore è del tutto insufficiente per garantire il controllo e il coordinamento delle attività della scuola. 3. I FINANZIAMENTI Nell esercizio finanziario 2014 lo stanziamento di bilancio per il funzionamento amministrativo e didattico è stato inadeguato alle molteplici esigenze e solamente grazie ai contributi erogati dai privati, si è potuto garantire un adeguato funzionamento delle attività. La progettazione di Istituto ha dovuto tenere conto necessariamente del fatto che i finanziamenti statali non sono stati sufficienti per la realizzazione delle attività, progettuali e non, inserite nel POF e di quelle che nel corso dell anno scolastico sono state approvate dai Consigli di classe e dal Collegio Docenti per essere inserite nel POF stesso. Pertanto l Istituto ha dovuto reperire risorse finanziarie esterne. La maggior entrata è rappresentata dai contributi delle famiglie. Gli stanziamenti previsti per le spese sono stati definiti tenendo conto: - della progettazione didattica - delle richieste delle famiglie;

5 Sito Web: - Indirizzo - delle caratteristiche logistiche della scuola; - delle strutture di cui la scuola dispone; - del fatto che gran parte delle risorse finanziarie disponibili relative al finanziamento statale sono destinate alle spese obbligatorie; - delle necessità legate alle procedure di de-materializzazione delle procedure amministrative (registro elettronico docenti programmi gestionali etc.) e delle utenze telefoniche e per la connessione ADSL. Tenendo presenti tali condizioni e considerando che in ogni caso la gestione deve tendere al miglioramento del servizio che la scuola istituzionalmente è tenuta ad offrire, si è cercato di indirizzare le risorse su quelle spese che possono essere: - rafforzare il patrimonio delle risorse didattiche, scientifiche ed informatiche; - utilizzo delle risorse finanziare ottenute in specifici progetti secondo le finalità di destinazione (progetto libri digitali e progetto wireless) - compartecipazione con risorse finanziarie dell istituto al progetto wireless e al progetto libri digitali - ampliare l offerta formativa di cui la scuola è portatrice con una attività progettuale ampia ed innovativa e legata alla sperimentazione didattica attraverso l utilizzo delle tecnologie e dei testi in formato digitale. Il Programma Annuale è stato oggetto di modifiche motivate da maggiori entrate per finanziamenti dei privati e del Ministero Istruzione Università e Ricerca a copertura delle spese obbligatorie.

6 Sito Web: - Indirizzo 4. FINALITA' OBIETTIVI E ATTUAZIONE DEL POF L attività scolastica dell esercizio 2013/2014 ha tenuto conto delle indicazioni del POF e degli orientamenti approvati dal Consiglio d Istituto e delle successive delibere approvate nel corso del 2013/14 e della prima parte del corrente anno scolastico. La realizzazione e la verifica puntuale del POF e del PA è stata seguita e sostenuta dai docenti incaricati di svolgere le funzioni strumentali, dai responsabili di plesso, dai responsabili di progetti e attività e dai componenti delle varie commissioni di lavoro. Le Funzioni Strumentali per l'anno scolastico 2013/14 sono state coordinate dai docenti responsabili e il progetto di funzione realizzato con la collaborazione di docenti e personale A.T.A. Le risorse finanziarie del Fondo di istituto sono state assegnate in proporzione ai compiti ed alle attività da svolgere; il relativo finanziamento è stato assegnato a seguito intesa agosto 2014 e 2 ottobre 2014 e nota MIUR del 12/11/2014 Per l anno scolastico il Collegio docenti ha individuato le seguenti funzioni: a) orientamento in entrata (scuole medie): prof.ssa Bet Stefania; b) orientamento in uscita (università): prof.ssa Foltran Daniela; c) reti informatiche: prof. Pizzardo Nereo Lucangelo; d) ricerca didattica: prof.ssa Crozzoli Stefania; e) biblioteca: liceo classico prof.ssa Girardello Fabio (collaboratori prof.ssa- Farolfi e prof. Piccoli per il liceo scientifico)

7 Sito Web: - Indirizzo f) educazione alla salute e disagio giovanile: proff.ssa Latino Daniela (con la collaborazione a titolo non oneroso della prof.ssa Bet Stefania) A. Orientamento scolastico Si occupa di favorire l inserimento e la permanenza nella realtà scolastica e di favorire l acquisizione della consapevolezza di operare scelte responsabili, con le seguenti azioni: orientamento per gli studenti della Scuola Media e Scuola aperta; pubblicizzazione delle attività dell istituto; rassegna delle attività per l orientamento scolastico; incontri con genitori, studenti, docenti della scuola media ed esperti di orientamento. B. Orientamento in uscita Accompagna i ragazzi alla conoscenza di sé, delle proprie attitudini, alla scelta dei corsi universitari e dei percorsi post diploma. Approfondisce tramite incontri con figure professionali, la conoscenza delle professioni e del mondo del lavoro. Prevede incontri con esperti dell Università e delle iniziative per l auto-orientamento. Si è tenuto il corso Alphatest e iniziativa Almadiploma C. Gestione delle reti informatiche Si occupa della ricognizione e potenziamento della strumentazione multimediale. Promozione delle potenzialità di essa ai fini della innovazione della didattica con incontri con docenti ed esperti. Iniziative di aggiornamento ed utilizzazione della strumentazione ed interventi per il funzionamento delle reti nei tre plessi. D. Ricerca Didattica : Coordina tutte le attività legate alla nuova progettazione didattica e che prevedono aree di confine le une con le altre. Es. orientamento in entrata e Alternanza scuola lavoro. Segue il coordinamento del Progetto CLIL. Segue il

8 Sito Web: - Indirizzo percorso legato alla progettazione didattica e di dipartimento con particolare riferimento alla progettazione di un curriculo per competenze. Segue il processo di autovalutazione di istituto. E. Biblioteche scolastiche Si occupa della pubblicizzazione del materiale librario e delle riviste, promozione di attività culturali, della catalogazione dei libri, prestiti, rapporti con studenti e personale, della apertura mattutina, anche al pubblico esterno dell aggiornamento del materiale librario e nuovi acquisti, della pubblicizzazione e coordinamento delle iniziative culturali, F. Educazione alla salute e disagio giovanile Raggruppa tutte le iniziative di sostegno agli alunni e di volontariato. VERIFICA ATTUAZIONE DEL POF Nella seduta plenaria del Collegio dei docenti, tenutasi il 13 giugno 2014, è stata condotta la verifica dell attuazione del POF che ha preso in considerazione sia la gestione generale dell offerta formativa sia lo stato di attuazione di tutti i progetti previsti per l anno scolastico L esame, guidato dalle funzioni strumentali, dai docenti responsabili dei progetti ha fermato la sua attenzione sul percorso attuato, sulle modalità impiegate e sugli obiettivi acquisiti e ha dato i risultati riportati di seguito. Rapporti con le famiglie Durante l anno si sono svolte tutte le iniziative indicate dal POF e previste dal Piano delle attività predisposto all inizio dell anno scolastico. Le iniziative che hanno interessato direttamente le famiglie sono state il progetto di educazione alla salute, lo spettacolo teatrale Ippolito di Euripide al teatro Da Ponte.

9 Sito Web: - Indirizzo Rapporti con altre istituzioni scolastiche Il Dirigente Scolastico, unitamente al DSGA, ha proposto incontri con le altre scuole presenti sul territorio per confrontarsi sulle innovazioni, la normativa e ha partecipato alle riunioni organizzate dalle reti di cui la scuola é partner. Rapporti con il territorio e con le istituzioni. Il nostro Istituto ha confermato un rapporto articolato con il territorio, e con le diverse associazioni culturali operanti es: Associazione Flaminio, Associazione di cultura classica Forcellini, associazione Ali Estese, con le Associazioni di volontariato e con l amministrazione provinciale partecipando al progetto Green School. Ha organizzato il Certamen S. Prati e il premio Letterario Flaminio aperto alle scuole di 1 e 2 grado del Triveneto. L attività negoziale: rapporti con RSU La pluralità di rapporti che quotidianamente ha intrecciato il dirigente scolastico, non circoscritta solo all impegno di contrattazione con le Rappresentanze Sindacali Unitarie, è stata sempre orientata a comportamenti professionali ed etici in applicazione delle norme regolatrici della vita della scuola e nel rispetto della specificità di ruoli e funzioni. Con questo spirito è stata rivista ed adeguata alla normativa vigente la contrattazione di parte normativa e anche economica. Direzione e coordinamento dell attività organizzativa. La funzione di direzione e coordinamento dell attività organizzativa si è svolta nella convinzione che la scuola, per essere efficace, deve disporre sia di una struttura capace di socializzare l esperienza dei singoli, sia, in particolare, di una componente direzionale imperniata non solo sul dirigente ma anche su

10 Sito Web: - Indirizzo ruoli intermedi chiamati a coordinare le funzioni dei vari momenti della vita collettiva. 1. Oggi, la complessità della scuola autonoma accredita l idea che il solo leader è insufficiente per l efficace funzionamento dell organizzazione ed è necessario considerare la leadership come una funzione svolta da un gruppo di persone che lavorano insieme. L attività organizzativa, dunque, ha impegnato più docenti, ciascuno con specifiche deleghe, coordinati dal dirigente che, pur attribuendo funzioni e compiti, resta l unico responsabile dei risultati che la scuola consegue in termini di efficacia e di efficienza. A livello organizzativo sono stati adottati, per il personale, criteri e modalità di impiego ritenuti funzionali agli obiettivi ed ai risultati da raggiungere. Per quanto riguarda i progetti e le attività, sono stati costituiti numerosi gruppi di lavoro, definiti compiti e ruoli, assegnati incarichi per responsabili e referenti. Nell assegnazione dei docenti alle classi e alle attività si è tenuto conto delle competenze personali, delle esperienze pregresse, della disponibilità di ciascun docente, della continuità degli interventi formativi. Sono state individuate dal Collegio dei docenti le funzioni strumentali alla realizzazione del Piano dell offerta formativa, che sono state assegnate ai docenti competenti e motivati, affiancati da nuclei di supporto come nel caso dell orientamento. Sono stati designati i docenti coordinatori e verbalizzanti dei Consigli di classe e i responsabili dei Dipartimenti. Il personale amministrativo è stato assegnato ai vari compiti secondo quanto stabilito nel Piano annuale delle attività. I collaboratori scolastici sono rimasti nei reparti stati assegnati nel precedente anno scolastico e le mansioni affidate sono state assegnate secondo quanto stabilito dal Piano annuale delle attività.

11 Sito Web: - Indirizzo Direzione e coordinamento dell attività amministrativa L attività amministrativa è stata coordinata dal direttore s.g.a. sulla base delle direttive impartite dal dirigente a inizio anno scolastico e si è svolta regolarmente, nel rispetto delle procedure concordate e delle scadenze previste per i vari adempimenti. Organi collegiali. L attività degli organi collegiali si è svolta regolarmente nel rispetto del Piano delle attività approvato dal collegio. Fattivo e propositivo si è rivelato l intervento dei membri del Consiglio d Istituto e significativo e professionale l apporto dato dai docenti in seno al Collegio. Si è potuto notare però che occorre fornire una maggiore collaborazione e cooperazione fra i vari organi istituzionali e migliorare l informazione, presso i docenti, delle attività del Consiglio d Istituto e del Collegio dei Docenti. Progettazione didattica e innovazione. La progettazione didattica delle classi è stata realizzata come previsto dall elaborazione maturata negli anni precedenti e tenendo conto delle indicazioni del MIUR pervenute nel corso dell anno. In particolare sono state mantenute e rimodellate le nuove progettazioni didattiche (piani di studi personalizzati, unità di apprendimento disciplinari e interdisciplinari anche ai fini della certificazione delle competenze), la cui attuazione è stata monitorata e condivisa nelle riunioni dipartimentali. In orario pomeridiano sono state attivate attività di sportello didattico, recupero e potenziamento disciplinari, soprattutto in alcune discipline quali la

12 Sito Web: - Indirizzo matematica- fisica-latino, che hanno ridotto il numero degli studenti con debito al termine dello scrutinio finale. Nel rapporto insegnamento-apprendimento si è cercato di dare più spazio alla didattica laboratoriale, soprattutto nel primo biennio, fatta di attività pratiche, di lavori di gruppi collaborativi e cooperativi, con un ruolo del docente sempre meno centrale e di trasmettitore ; queste attività hanno permesso la valutazione per la certificazione delle competenze al termine del 2 anno. Vi è stato un rinnovo di strumenti tecnologici e laboratoriali (acquisto n. 1 televisore da 60 pollici 2 ipad, cablatura dei due terzi delle aule della sede del liceo scientifico,allestimento aula del Progetto libri digitali, con acquisto di televisore 60 pollici, 31 ipad, l armadio ricarica e la stampante ) a supporto dell azione didattica dell insegnante. L'Istituto in rete con l'isis Città della Vittoria di Vittorio Veneto è risultata vincitrice di un assegnazione ministeriale di 7.500,00 per il completamento della cablatura dell'istituto con rete fissa e con wifi. I docenti dei consigli di classe delle classi seconde hanno dato un notevole supporto alla somministrazione e correzione delle prove INVALSI, prove che hanno dato ottimi risultati. Per quanto riguarda il contenuto e gli obiettivi del Piano, si possono distinguere due parti: la prima riguardante gli aspetti strettamente didattici e l ambito dell istruzione, la seconda gli aspetti formativi e di carattere educativo. Anche se l ambito della istruzione non si può separare da quello della formazione, tuttavia è opportuno, anche ai fini dell impiego delle risorse, distinguere le iniziative prevalentemente didattiche da quelle formative. Nel curriculare si collocano gli insegnamenti disciplinari, le iniziative di approfondimento, di sostegno e di carattere interdisciplinare svolti nell orario delle lezioni e previsti nel piano di lavoro.

13 Sito Web: - Indirizzo A questa attività di carattere didattico si affiancano gli interventi integrativi di sostegno. Sempre rimanendo nell ambito dell istruzione, nel Piano dell Offerta Formativa è stato dato ampio spazio all acquisizione delle conoscenze e del metodo di lavoro, di abilità e di particolari competenze, alla capacità di utilizzare strumenti e nuove tecnologie. L impiego delle risorse per l utilizzazione delle tecnologie didattiche è stato indirizzato sia nella direzione degli studenti che del personale docente ed A.T.A. Si devono collegare all attività didattica le risorse impiegate per la manutenzione e l aggiornamento della strumentazione, l assegnazione di personale responsabile per laboratori e biblioteche, di docenti referenti per l area di progetto o per particolari iniziative riguardanti l insegnamento e gli apprendimenti. Nell ambito delle attività formative ed educative sono stati sviluppati in particolare i progetti di arricchimento ed ampliamento dell Offerta formativa. Queste iniziative, collegate con il curriculare, si sono proposte finalità ed obiettivi quali l orientamento scolastico e professionale, la comunicazione ed i rapporti interpersonali, la formazione della personalità, l innovazione e l aggiornamento dell attività scolastica. All interno di queste aree si sono sviluppate alcune iniziative che hanno comportato un notevole impegno organizzativo, di risorse finanziarie ed umane. I progetti e le funzioni strumentali hanno richiesto la costituzioni di équipe di docenti ed anche di personale A.T.A., con l assegnazione di un finanziamento definito in relazione alle attività da svolgere. I criteri organizzativi sono stati concordati negli organi collegiali, in particolare nel Collegio Docenti e nel Consiglio d Istituto.

14 Sito Web: - Indirizzo Per quanto riguarda l anno scolastico 2013/14, tutte le attività ed i progetti sono stati portati a termine secondo le attese, come risulta dalle verifiche collegiali effettuate. E stato necessario attivare un rinforzo per l acquisizione della lingua italiana per 2 studenti di nazionalità italo-argentina neo iscritti che non conoscevano l italiano. E stata migliorata la frequenza della biblioteca della sede centrale con l apertura agli studenti un pomeriggio alla settimana. Convenzioni, collaborazioni in rete, rapporti con il territorio Interpretando le esigenze dell autonomia didattica ed organizzativa, sono stati stabiliti rapporti di collaborazione e di progettazione con le scuole, enti, associazioni del territorio. Sono in essere da alcuni anni i seguenti accordi e convenzioni. Protocollo d intesa con l Amministrazione Comunale per la collaborazione in particolari attività e per l esercizio delle reciproche competenze. Convenzioni con le Università di Venezia, Udine e Trieste ai fini dell orientamento universitario. Progetto in rete per l attività amministrativa con le scuole dei Distretti di Vittorio Veneto e Conegliano. Il Centro Territoriale per l Inclusione, a cui aderiscono tutte le scuole dell UlSS 7 Pieve di Soligo. Progetto in rete per la sicurezza, a cui aderiscono alcuni istituti della Provincia. Convenzione in rete con I.S.I.S. Città della Vittoria per il progetto WIFI Convenzione in rete con Liceo Casagrande di Pieve di Soligo per l ASL Convenzione in rete stranieri di I.C. Cordignano per l art. 9

15 Sito Web: - Indirizzo Convenzione in rete con Liceo Casagrande di Pieve di Soligo per l art. Convenzione con l Associazione Flaminio e il Liceo artistico B. Munari per attività teatrale Progetti di arricchimento ed ampliamento dell offerta formativa. Si offre un sintetico quadro dei progetti più significativi realizzati nell anno scolastico 2013/14 i cui risultati si considerano positivi Premio letterario E' stato organizzato il XVII Premio di poesia I DONILE ISOLE FORTUNATE con valutazione dei testi poetici e premiazione. Si sta organizzando il XVIII^ concorso di Poesia LE ISOLE FORTUNATE Certamen Stefania Prati Attuazione di un Certamen di latino aperto alle scuole del Triveneto. Associazione Flaminio e Forcellini Con l Associazione Forcellini attuazione di 3 conferenze di cultura classica, aperte al pubblico, con docenti di chiara fama; con l Associazione Flaminio attuazione di un incontro circa al mese, aperto al pubblico, di carattere culturale, sociale, politico, scientifico tenuti da esperti, scrittori, docenti. In particolare è stato organizzato un convegno aperto alla cittadinanza sul virus Ebola. Evento di commemorazione per il Prof. Sorge Carmelo. Convegno per gli studenti a cura del Padre Gesuita Bartolomeo Sorge. Rappresentazione teatrale Ippolto di Euripide e Aulularia di Plauto in collaborazione con l'associazione Flaminio Gli studenti del liceo classico hanno rappresentato al teatro Da Ponte la tragedia greca Ippolito di Euripide e commedia Aulularia di Plauto, collaborando con il regista Della Libera e il Liceo artistico B. Munari per i costumi e la scenografia. L Associazione Flaminio ha curato alcuni aspetti

16 Sito Web: - Indirizzo organizzativi e ha aiutato per la gestione finanziaria quando gli studenti hanno partecipato agli spettacoli di cultura classica a Siracusa, messi in atto dall INDA. Nell'ambito dell'arricchimento dell'offerta formativa sono state attivate le seguenti iniziative: Giornate dell'autonomia Sono state svolte due mattine in cui gli studenti hanno partecipato a lezioni e cineforum tenute da esperti, docenti, scelti dagli stessi studenti. Partecipazione a rappresentazioni teatrali Come l Orlando Furioso e Sior Todero Brontolon. Iniziative complementari e potenziamento delle eccellenze Sono state attivate le seguenti iniziative: Partecipazione alle olimpiadi di matematica, fisica, italiano e ludi canoviani Certificazione della lingua inglese Iniziative a sostegno degli alunni stranieri Iniziative a sostegno della dispersione scolasticai dal mese di novembre si è attivato per il secondo anno un corso di tedesco extrascolastico. Corso laboratorio scrittura giornalistica tenuto giornalista Primo soccorso nella scuola Sono stati realizzati alcuni interessanti interventi in collaborazione con la C.R.I. L attività è una iniziativa introdotta con preferenza nelle classi terze. Viaggi d Istruzione Visite guidate Sono state organizzate le visite e i viaggi di istruzione programmati Campionati studenteschi (avviamento pratica sportiva) Si sono svolte manifestazioni e gare di squadra nell ambito dei Campionati Studenteschi per favorire il benessere fisico e spirituale, i rapporti

17 Sito Web: - Indirizzo interpersonali, la consapevolezza delle proprie capacità, lo spirito di iniziativa. Gli studenti hanno partecipato a diverse competizioni a livello territoriale quali la Corsa Campestre, gare di Atletica Leggera e di giochi di squadra. All interno dell attività curricolare alcune classi svolgono attività di nuoto in piscina comunale. Sicurezza Sono stati effettuati parte dei corsi di aggiornamento al personale. E' stata posta particolare attenzione a creare comportamenti e una cultura della sicurezza - Valutazione dei rischi. (Applicazione della normativa D.L. 81). Accoglienza Per studenti classi prime. Attuato per approfondire la conoscenza dell ambiente scolastico, approccio positivo alle attività con iniziative per la conoscenza dell ambiente, di accompagnamento, particolari incontri, test, soprattutto nei primi giorni di scuola. Giornata dello sport Anche nel corrente anno scolastico si è svolta l'iniziativa che ha coinvolto tutti gli allievi dell'istituto. Iniziative di aggiornamento Si sono svolte alcune iniziative di aggiornamento che hanno coinvolto siail Dirigente che il personale docente che il personale ATA, nonché studenti dell'istituto. Formazione generale su tema salute e sicurezza sul lavoro per dirigenti (1 unità) per preposti Corsi formazione residenziale per Progetto libri digitali, per Scuola estiva e per programma Erasmus

18 Sito Web: - Indirizzo Attività e progetti per cui sono stati impiegati i finanziamenti 2013 PROGETTO TITOLO STANZIATO SPESO A1 FUNZIONAMENTO AMMININISTRATIVO , ,34 A2 FUNZIONAMENTO DIDATTICO , ,12 A3 SPESE DI PERSONALE , ,15 A4 SPESE DI INVESTIMENTO , ,14 P1 INIZIATIVE APERTE AL TERITORIO 6.999, ,41 P2 PROGETTI TEATRALI 7.075, ,53 P3 INIZIATIVE SICUREZZA, PRIVACY FORMAZIONE P4 P5 P6 P7 ATTIVITA' ARRICHIMENTO OFFERTA FORMATIVA INIZIATIVE COMPLEMENTARI RIVOLTE AGLI STUDENTI ORIENTAMENTI IN ENTRATA E SERVIZI AGLI STUDENTI ORIENTAMENTO IN USCITA E MONDO DEL LAVORO FONDO RISERVA , , , , , , , , , ,35 TOTALI , ,96 Attività e progetti per cui sono stati impiegati i finanziamenti 2014

19 Sito Web: - Indirizzo PROGETTO TITOLO STANZIATO SPESO A01 FUNZIONAMENTO , AMMININISTRATIVO A02 FUNZIONAMENTO , ,69 DIDATTICO A03 SPESE DI PERSONALE , ,00 A04 SPESE DI INVESTIMENTO , ,67 P01 INIZIATIVE APERTE AL 6.927, ,11 TERITORIO P02 PROGETTI TEATRALI 8.202, ,84 P03 INIZIATIVE SICUREZZA 2.690, ,75, PRIVACY FORMAZIONE P04 ATTIVITA' ARRICHIMENTO , ,09 OFFERTA FORMATIVA P05 INIZIATIVE , ,01 COMPLEMENTARI RIVOLTE AGLI STUDENTI P06 ORIENTAMENTI IN ENTRATA 4.639, ,17 E SERVIZI AGLI STUDENTI P07 ORIENTAMENTO IN USCITA 6.865, ,13 E MONDO DEL LAVORO P08 PROGETTO LIBRI DIGITALI , ,72 FONDO RISERVA 200 TOTALI , ,43

20 Sito Web: - Indirizzo 5. CONCLUSIONI I progetti e le attività sono stati realizzati con esito positivo. Le risorse finanziarie messe a disposizione sono state nel complesso sufficienti. Il numero dei progetti e delle attività appare abbastanza consistente. I risultati conseguiti si possono definire lusinghieri in termini di qualità didattica, formativa ed educativa, di strategie, azioni ed iniziative attuate, di operazioni eseguite, di sviluppo della dotazione del materiale e della strumentazione. Per quanto riguarda i risultati dell azione didattica ed educativa, le valutazioni degli organi collegiali sono state sostanzialmente positive, riconoscendo anche un uso razionale delle risorse. Gli esiti degli apprendimenti rilevati dalle prove INVALSI sono sia in matematica che in italiano, superiori a quelli del veneto, del nord est e dell Italia. Permangono alcune aree di miglioramento, legate alla comunicazione efficace, al coordinamento delle iniziative e ad un percorso di autovalutazione di istituto che è ancora in fase embrionale. Vittorio Veneto 12 marzo 2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO PROF.SSA LETIZIA CAVALLINI