Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 ABSTRACT The basic objective of this study is to focus the psychological, biological and bioethical implications of the Medical Assisted Procreation ( MAP). Starting from the couple infertility and analysing the diagnosis, the prognosis and the therapy involved, the analysis of the principal techniques of MAP, is reached and it is also underlined how these techniques reach the most intimate dynamics of the couple and of the single members that form the couple. As to be parents is a fundamental evolutive process, both from a biological (the maintenance of the species) and a psychological point of view, this study will analyse how the infertility of the couple interferes with the development of the species by interrupting it and provoking reactions and serious stress within the couple. As the values involved are very complex and as the Law must protect the couple. The principal rule of Law on MAP, in force in Italy, is examined in this study. 1

2 2

3 RIASSUNTO Obiettivo di fondo di questa trattazione è quello di approfondire le implicazioni psicologiche, biologiche e bioetiche della Procreazione Medicalmente Assistita (PMA). Partendo dal fenomeno dell infertilità di coppia ed entrando in merito alla diagnosi, prognosi e terapia ad essa associate, si giunge all analisi delle principali tecniche della PMA, evidenziando come queste ultime vadano a toccare le più intime dinamiche di coppia e dei singoli individui che la compongono. Poiché la genitorialità è un processo evolutivo fondamentale, sia da un punto di vista biologico (mantenimento della specie) sia psicologico, verrà mostrato quali possano essere le reazioni e i vissuti di una coppia che, a causa della propria infertilità, vede interrotto questo sviluppo. Infine, vista la complessità dei valori in gioco e la necessità che la Legge tuteli tutti i soggetti coinvolti, verrà presa in esame la principale norma giuridica relativa alla PMA vigente nel nostro Paese. 3

4 4

5 INTRODUZIONE La presente tesi, oggetto di discussione, tenderà ad approfondire, in maniera critica, le implicazioni psicologiche, biologiche e bioetiche della Procreazione Medicalmente Assistita (PMA). In particolare, muovendo dall analisi del fenomeno infertilità, attraverso una approfondita distinzione nei due sessi, definendone i contorni specifici e le tipologie più ricorrenti, passando attraverso i suoi rimedi di carattere scientifico, si giungerà ad un analisi delle principali tecniche della PMA, classificandole alla luce delle valutazioni di carattere psicologico, biologico e bioetico. Dovute queste premesse, si passa quindi ad illustrare in maniera argomentata le fasi che hanno delineato la costruzione di questo progetto di tesi. L intenzione iniziale è quella di appurare con precisione rigorosa il concetto di infertilità di coppia partendo dalle origini di un fenomeno, in passato, quasi esclusivamente collegato al mondo animale e pressoché ripudiato a livello umano. Si tratterà quindi della sua etimologia semantica, della sua rilevanza nella storia, ma soprattutto della sua implicazione a livello psicologico nella coppia e nel contesto relazionale ad essa afferente. Si preferirà rivolgere lo sguardo all umanità del problema, più che alla sua dissertazione accademico-scientifica, ritenendo che tale ostacolo al naturale concepimento vada inequivocabilmente a toccare e sollecitare le più intime dinamiche di una coppia e dei singoli individui che la compongono, ponendo serie e preoccupanti questioni intorno alla stabilità affettiva, psico-emotiva del binomio umano. 5

6 Tale realizzazione non contiene in sé l ambizione di sostituire o replicare tutte le innumerevoli tesi che ruotano intorno a questo argomento, di così scottante attualità. Essa si configura piuttosto come un contributo personale, possibile grazie ad una decennale esperienza lavorativa nel campo della PMA, critico e scientifico, al dibattito odierno. 6

7 CAPITOLO I FERTILITÁ NELLA COPPIA: ANALISI GENDER ORIENTED E Sara all età di novanta anni potrà partorire?" Abramo disse a Dio: "Se almeno Ismaele potesse vivere davanti a te! E Dio disse: "No, Sara, tua moglie, ti partorirà un figlio e lo chiamerai Isacco. (Genesi 17, 17-19) La sterilità, o impotentia generandi (in latino incapacità di generare ) è l incapacità di concepire, gestire una gravidanza o partorire naturalmente un bambino. Una coppia è definita infertile quando non è in grado di concepire o portare a termine una gravidanza sino alla nascita di un individuo, entro 1-2 anni di rapporti frequenti e non protetti. La problematica della sterilità, e quindi della mancata capacità di riprodursi, è stata da sempre vissuta con paura e disgrazia presso quasi tutti i popoli. Non sappiamo esattamente in quale momento della sua evoluzione l uomo si sia posto questo problema, ma studi antropologici hanno dimostrato che ci fu uno scarto notevole fra il diventare mammifero pensante e il mettere in relazione il coito con la fecondazione. Alcune documentazioni al riguardo risalgono all antico Egitto e all Antico Testamento, ma anche la tradizione indiana si è interessata all argomento. E innegabile che il desiderio di un figlio, per quanto realizzabile in termini di naturalità, sia sottoposto a significative pressioni sociali e in senso più lato culturali, riempiendosi di significati, valori e simbologie che di naturale non 7

8 hanno più nulla, ma rispecchiano l evoluzione della società, la storia del costume e della morale. In genere è il sesso femminile ad essere il più colpito da questa calamità, un po per retaggi storici, un po perché è la donna che vive appieno la maternità sia in senso fisico che psicologico: il desiderio di procreare appartiene ad entrambi i sessi, ma la donna appare quella che soffre di più nella situazione di incapacità. Andando con la memoria ai primordi dell umanità, già nella Bibbia la sterilità è considerata una punizione di Dio e le donne che non possono avere figli permettono che la loro schiava giaccia col marito per poterne avere, per esempio la nascita di Ismaele da Abramo e dalla schiava Agar, caso che si ripeterà per Rachele e Giacobbe (Genesi 30, 1-13). Facendo un piccolo salto temporale, in Grecia la medicina ippocratica adduce a cause meccaniche la sterilità femminile (orifizio uterino otturato o troppo dilatato), ma anche a conformazioni fisiche particolari della donna. Non solo l infertilità è stata storicamente considerata una piaga sociale, ma anche il sesso del nascituro ha avuto importanza storica come nel caso di Enrico VIII , re d Inghilterra famoso per essersi sposato sei volte: la prima moglie, Caterina d'aragona diede alla luce un figlio nato morto, poi un figlio, Enrico, ma questo visse soltanto un mese. La regina Caterina diede alla luce una bambina, Maria, facendo pensare ad Enrico che poteva ancora avere un erede maschio malgrado le precedenti gravidanze non positive di sua moglie (un nato morto, un aborto e due infanti vissuti brevemente), anche se la regina era stata incinta almeno sette volte, solo una bambina, la principessa Maria, era sopravvissuta all'infanzia. Quando divenne evidente che la regina Caterina non avrebbe potuto avere altri bambini, cominciò a corteggiare Anna Bolena mentre la figlia di Caterina fu 8

9 dichiarata illegittima, ma anche Anna perse il favore del re non riuscendo a concepire il sospirato erede. In taluni casi, la vox populi ha trasformato in infertilità casi diversi, come l origine dello scisma anglicano ad opera di Enrico VIII, in cui la regina Caterina d Aragona passata alla storia come infertile, in realtà non lo era mai stata, ma solamente non aveva portato delle gravidanze a termine e non aveva garantito eredi maschi, futuri successori del re. Occorre giungere fino al Rinascimento per avere dei veri e propri trattati sull argomento, in cui si trovano per la prima volta anche cause non prettamente organiche della sterilità: primieramente quando l huomo, e la donna, non si portano amore non possono generare (Marinello, 1563 in Astruc, 1763), oppure la quarta e ultima causa è il disaccordo, la mancanza di amore fra i coniugi (Rodericus à Castro, 1659). P. Garnier (1883), in pieno clima romantico propose una classificazione della sterilità che si avvicinava molto alle teorie più moderne, con qualche sfumatura rosa: egli ne parla come della più grande calamità che possa capitare ad una coppia, manca tutto, c è solo tristezza e in contrapposizione ai positivisti, per i quali il procreare è solo un atto fisico, si chiede se veramente l amore, il sentimento, la passione, non possano influenzare la sterilità. Secondo questo Autore infatti, la sterilità può essere di tre tipi: a) essenziale, cioè derivante da cause organiche più o meno durature (diverse per l uomo e per la donna) b) assoluta o definitiva c) relativa, definita come l impossibilità di avere figli insieme, anche se separatamente sia l uomo che la donna hanno dato prova di fertilità e malgrado la buona salute di entrambi. 9

10 Alla fine dell 800, una volta comprovati vari studi di anatomia, si cominciò a dare prevalenza eziologica all architettura dell apparato genitale, perdendo queste strane, ma possibili spiegazioni psicologiche. Con l apparizione del primo Trattato Completo di Ginecologia (Schauta, F,1898), la maggior parte della colpa veniva addossata all apparato genitale femminile che per varie ragioni non riusciva ad accogliere il seme dell uomo. Anche nella storia del 900 troviamo lo stesso problema: lo Scià di Persia Muhammad Reza Pahlavi ripudia la prima moglie perché gli ha dato solo una figlia femmina e non l erede maschio; sposa Soraya ma i figli continuano a non arrivare finché, nel 1958, lo Scià dà al mondo l annuncio del ripudio. 1.1 Desiderare un figlio Mentre per gli animali la riproduzione è la conseguenza di un bisogno puramente istintivo, destinato ad assicurare la sopravvivenza della specie, il desiderio del figlio, per l uomo e la donna, è al tempo stesso molto più profondo e molto più complesso: fa intervenire non soltanto tutta la struttura psicologica dell individuo, ma anche il significato che si dà alla coppia, al sentimento e, più in generale, alla sua vita. Se si interrogano le persone sui motivi che li spingono a volere un figlio non è semplice, né le risposte sono ben articolate, anche nei casi in cui le donne sembrano sapere perché vogliono un figlio le risposte sono difficili da interpretare, in quanto riferibili a due livelli: conscio e inconscio (Acocella, et al., 1991, p.101). Il desiderio di un bambino, come tutti i nostri desideri, ha una storia, lo hanno preparato precedenti bisogni e fantasie e nel tempo si è trasformato in modo che la sua manifesta apparizione nel presente ha poco in comune con le immagini corrispondenti al bisogno da cui si è formato (Wyatt, 1967). 10

11 La maternità comprende due fatti distinti se pur dipendenti: essere madre e avere un figlio. Essere madre, dal punto di vista psicodinamico, significa vivere un periodo in cui vengono riattivati antichi conflitti e vissuti dell infanzia; se l identificazione con la propria madre è stata positiva la transazione alla maternità sarà più semplice, altrimenti potranno subentrare problematiche che, se non vengono risolte, possono portare una cattiva gestione del maternage o in casi estremi anche una impossibilità di procreare. La sterilità inoltre implica tutti i problemi psico-affettivi ed emotivi legati allo spirito materno, dimensione psicologica che supera e oltrepassa il semplice fatto fisiologico che è la maternità (Pasini, Rouge, Meylan, 1975). La Deutsch (1945) distingue il desiderio di avere un figlio, legato a componenti emotive e narcisistiche, dallo spirito materno che rappresenta invece il grado più alto dell emozione altruistica; sentimento sano quest ultimo e patologico il primo. 1.2 Definizione di sterilità Vista la confusione che c è sull argomento, l Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO,1993) ha stabilito una terminologia che si rifà a riferimenti temporali precisi: sterilità primaria: mancato concepimento per un periodo di due anni nonostante la regolarità dei rapporti sessuali sterilità secondaria: colpisce coppie che hanno già concepito e che per un periodo di due anni non riesce ad avere un altra gravidanza infertilità: definisce la situazione di una donna che arriva ad avere una gravidanza ma non riesce a portarla a termine. 11

12 Secondo alcuni studiosi, il termine temporale di due anni risulta piuttosto lungo, riportando che, in base ad indagini statistiche già dopo un anno di rapporti sessuali infruttuosi una coppia può essere sospettata di sterilità. L OMS stima attorno al 15-20% la percentuale di coppie con problemi di fertilità. Negli Stati Uniti si stima che almeno 5 milioni di persone abbiano questo problema (Mosher, Pratt, 1990), ma anche in Europa le stime sono elevate: ad esempio uno studio francese (Querleu, et al., 1990) ha rilevato una percentuale di coppie sposate sterili pari al 30%. In Italia è possibile fare una stima solo a partire da dati ISTAT, perché mancano ricerche epidemiologiche accurate, arrivando a postulare ogni anno da a coppie sterili di cui solo il 42% si rivolge all assistenza medica specialistica (Eurispes, 1996). 1.3 Diagnosi di sterilità Molto importante è il colloquio iniziale, al quale la coppia giunge dopo incertezze, discussioni e ripensamenti: ci si trova davanti a persone con alti sensi di colpa, stati depressivi e notevole ambivalenza circa la gravidanza, inoltre si sentono inutili, improduttive e vivono questa loro condizione come uno stato di inferiorità (Cittadini et al., 1986). Gli accertamenti e le terapie della sterilità sono, però lunghi, tormentosi e pieni di obblighi e la coppia che li intraprende deve esserne consapevole (Acocella, et al., 1991, p.110). Il colloquio deve quindi creare un clima di fiducia e tranquillità, eliminando inutili timori e apprensioni, ma deve anche cercare di inquadrare la personalità dei due componenti della coppia, con particolare riguardo al comportamento sessuale e studiare la relazione coniugale e la sua storia. 12

13 Cittadini e colleghi concludono però dicendo che è difficile stabilire con certezza se il problema della sfera psicologica preceda o sia conseguenza dell infertilità, sottolineando come spesso una apparente infertilità sia dovuta all ignoranza sulla fisiologia e meccanica degli apparati riproduttivi: ecco che in questo caso il colloquio può servire come momento chiarificatore delle abitudini sessuali della coppia e per dare eventuali spiegazioni in proposito. Prima di arrivare alla diagnosi di sterilità, la coppia deve sottoporsi a ulteriori colloqui (anamnesi personale e familiare) esami obiettivi e visita ginecologica. 1.4 Eziologia e fattori che influenzano la fertilità umana Per quanto riguarda le cause, la sterilità non ha segreti nel 50% dei casi. Una coppia è definita infertile quando non è in grado di concepire o portare a termine una gravidanza sino alla nascita di un individuo, entro 1-2 anni di rapporti frequenti e non protetti Fattori femminili Verranno di seguito elencati i più importanti fattori rilevanti nella fertilità femminile: età anagrafica : è sicuramente uno dei fattori più importanti. Sebbene la fertilità femminile inizi a subire un declino dopo 28 anni di età, per convenzione si utilizza il 38 anno come soglia dopo la quale le possibilità di concepire diventano inversamente proporzionali all età. La spiegazione più accettata è quella secondo cui si avrebbe una riduzione della qualità ovocitaria come conseguenza di errori durante la mitosi 1 e la meiosi 2 ; 1 mitosi : replicazione di una cellula somatica con formazione di due cellule figlie contenenti lo stesso corredo diploide di cromosomi. 2 meiosi: particolare tipo di divisione cellulare caratteristica delle cellule germinali, uovo e spermatozoo, in cui si verifica la riduzione in senso aploide del corredo cromosomico. 13

14 frequenza dei rapporti sessuali: è direttamente correlata alle possibilità di gravidanza. Una frequenza coitale a giorni alterni generalmente è accettata come ottimale; tempo ricerca figli: la fertilità umana è per ogni ciclo pari a circa il 20%. Entro un anno di rapporti sessuali frequenti e non protetti, l 86% delle coppie ottiene una gravidanza. Le possibilità di concepimento si riducono in modo proporzionale con il trascorrere del tempo; precedente contraccezione: gli IUD (dispositivi intrauterini di contraccezione) rappresentano un fattore di rischio per PID (Pelvic Infiammatory Disease) e quindi salpingiti per via ascendente, anche se recenti studi hanno notevolmente ridimensionato tale rischio; caffeina: molti studi evidenziano la correlazione tra assunzione di caffeina e infertilità; fumo di sigaretta: sembra ridurre la fertilità maschile e femminile; stress: non esistono osservazioni scientifiche univoche che dimostrino un rapporto causa- effetto tra stress ed infertilità Fattori maschili Verranno di seguito elencati i più importanti fattori rilevanti nella fertilità maschile: l incapacità o la diminuita capacità di produrre spermatozoi in grado di fecondare; l impossibilità di portare all esterno il seme prodotto; il criptorchidismo, la mancata discesa del testicolo nel sacco scrotale. Il criptorchidismo può associarsi ad altre anomalie del tratto genito-urinario e nel 70% dei casi riguarda il testicolo destro; 14

15 il varicocele che è una dilatazione varicosa delle vene nello scroto che drenano il sangue dal testicolo; gli esiti di malattie infettive le alterazioni ormonali; la formazione di anticorpi antispermatici e i traumi chirurgici. 1.5 Cause dell infertilità Infertilità inspiegata Quando i test diagnostici risultano negativi, per esclusione, si effettua la diagnosi di infertilità idiopatica. In realtà occorre riconoscere la nostra incapacità attuale di riuscire a valutare anomalie funzionali difficilmente esplorabili. Ad esempio, le tube possono essere studiate nella loro pervietà e macroscopica morfologia mediante isterosalpingografia o laparoscopia o solo salpingografia, ma gli aspetti funzionali rimangono esclusi. Probabilmente la categoria dell infertilità inspiegata include una percentuale di coppie che presentano anomalie nel processo di formazione del gamete, nella fertilizzazione o nell impianto. Tabella 1: Cause di infertilità (Collins,1995) Difetto ovulatorio Fattore maschile Fattore tubarico Etiologia sconosciuta Endometriosi Altro 27% 25% 22% 17% 5% 4% Difetto ovulatorio. Rappresenta circa il 30% - 40% dei casi di infertilità femminile. I metodi per verificare l ovulazione sono principalmente costituiti dal monitoraggio follicolare con ultrasuoni (consente di documentare lo sviluppo del follicolo dominante e dell endometrio) e dalla valutazione del picco dell LH. 15

16 Il metodo della temperatura basale, invece, si basa sul principio che, nel periodo post-ovulatorio, l incremento della secrezione di progesterone, determina un incremento della temperatura basale che acquisisce quindi un andamento bifasico. Fattore maschile. E necessario effettuare almeno due esami, distanziati nel tempo, del liquido seminale per valutare in particolare la concentrazione, la motilità e la morfologia nemaspermica. Sono stati riscontrati cambiamenti delle caratteristiche medie del seme negli ultimi venti anni che hanno indotto l OMS a modificare i parametri minimi considerati normali. Alterazione della funzione tubarica. E possibile studiare la pervietà e la macroscopica morfologia, ma non gli aspetti funzionali delle salpingi, mediante isterosalpingografia, sonoisterografia, laparoscopia o salpingoscopia. In un prossimo futuro sarebbe auspicabile lo sviluppo di tecniche diagnostiche che consentano anche l esplorazione della funzionalità tubarica. Fattori cervico-uterini. Anomalie della cavità uterina possono essere responsabili di meccanismi molecolari dell endometrio e quindi di infertilità per effetti sfavorevoli sull impianto. L indagine diagnostica principale è rappresentata dalla isteroscopia che può evidenziare patologie come setti uterini, miomi sottomucosi, polipi endometriali e sinechie uterine (sindrome di Asherman). Fattore peritoneale. L endometriosi può essere causa di danno tubarico od ovarico, ma i meccanismi patogenetici all origine dell infertilità non sono chiari. Probabilmente la produzione di mediatori dell infiammazione come citochine, tumor factor necrosis, altera l ambiente peritoneale, intratubarico e forse intrauterino, con effetti sfavorevoli per la fertilizzazione, l impianto e lo sviluppo dell embrione. 16

17 La laparoscopia e l ecografia pelvica con la valutazione del Ca 125 sierico rappresentano le indagini principali ai fini diagnostici. Rimane il 10% di casi in cui si parla di sterilità mista, ovvero quando può dipendere da entrambi i partner per cause immunologiche (incompatibilità a livello fisiologico fra marito e moglie). Esistono però anche casi in cui, dopo accurati accertamenti ed esami medici tutto appare normale e sano, eppure il figlio non riesce ad essere concepito; esso si presenta come uno stato di sterilità involontaria nella quale tutte le indagini appropriate hanno dato risultati negativi. In pratica si tratta di una incapacità a concepire determinata da problematiche di carattere psicologiche inconsce, un conflitto psicologico che si esprime a livello somatico; occorre supportare l ipotesi con comprovati fattori eziopatogenetici specifici. Gli studi in letteratura, anche su questo argomento, si sono dedicati esclusivamente alle donne. In genere è proprio la donna che, erede delle tradizioni e presunta responsabile della sterilità della coppia, si decide a ricorrere al medico e va a farsi visitare per prima, manifestando un notevole disagio per la realtà delle cose. Questo significa che i fattori emotivi coscienti che possono impedire un concepimento sono poco apparenti. Cohen nel 1961 ha descritto due tipi di donne che per il loro atteggiamento ambivalente nei confronti della gravidanza possono sviluppare una sterilità psicogena: la donna debole la donna in carriera Studi a livello medico hanno dimostrato come i fattori emozionali abbiano effetti sia sulla spermatogenesi (Domar, Seibel, 1990; Giblin, et al., 1988) che sulle anovulazioni, le alterazioni tubariche e sull impianto dell embrione 17

18 (Edelmann, Golombok, 1989; Seibel, Taymor, 1982), ma tutto ciò non è sufficiente per dimostrare una causa psicologica della sterilità (Froggio, 2000). Effettuare una diagnosi di sterilità psicogena non è affatto semplice e secondo più parti della letteratura, l aver ricondotto in passato numerosi casi di sterilità alla sfera psicopatologica inconscia è stata una necessità dettata più dalle lacune presenti in campo medico che a una comprovata causa psicologica. In campo psicoanalitico però troviamo interessanti ipotesi eziologiche, nella teorizzazione espressa dalla Deutsch (1945), la quale vede nel senso di colpa inconscio la causa della sterilità psicogena. Essa ha descritto cinque tipi di donna: 1. l infantile: appare e si comporta come una bambina, sempre bisognosa di appoggiarsi a qualcuno (i genitori prima e il marito poi); se riesce a concepire un figlio, comunque non riesce a maturare e eliminare i suoi conflitti che si ripercuoteranno sulla funzione materna.; 2. la materna: è la mamma per eccellenza, di solito ha un partner-bambino che cura come un figlio quindi a livello inconscio rifiuta la maternità per amore del marito che non è pronto per svolgere la funzione genitoriale.; 3. l indaffarata: è colei che dedica la sua vita ad altri interessi, come la carriera, un affetto di altro genere o semplicemente che è appagata da relazioni sessuali intense. Questo tipo di donna non è contraria alla maternità, ma diventa sterile per evitare il conflitto che si verrebbe a creare nel caso di scelta fra il diventare madre e continuare una vita piena di interessi e attività.; 4. la virile aggressiva: rimane sterile perché rifiuta la sua femminilità.; 5. l emotiva: non riesce a concepire perché è cosciente della povertà della sua vita affettiva.; 18

19 La sterilità, anche se psicogena, rappresenta una rinuncia forzata; si fa risalire le problematiche di fertilità al rapporto insoddisfacente con la madreambiente-contenitore di stampo winnicottiano. La maggior parte delle donne sterili non ha avuto un contatto positivo con la propria madre e questo ha creato reazioni di rancore e invidia che le porta a un senso di inferiorità. Inconsciamente sono bloccate a un periodo di sviluppo in cui non hanno ricevuto il consenso da parte della loro mamma di avere un bambino proprio, ma la rabbia e l invidia le portano a provare e riprovare a restare incinta (Pines, 1972, 1990). La maggior parte della letteratura ha constatato che nelle donne sterili si trova il predominio della figura materna verso la quale nutrono aggressività repressa con una corrispondente assenza della figura paterna (debole, respinta o assente). Riassumendo, la psicoanalisi adduce in generale, come causa di sterilità psicogena la tensione dovuta alla paura inconscia della gravidanza, legata a sua volta a un senso di colpa verso la figura materna. In questa prospettiva, se la persona stessa rinuncia volontariamente alla gravidanza, ad esempio dopo una diagnosi di sterilità, può avvenire un allentamento di questa tensione che può portare al ripristinarsi delle funzioni fisiologiche alterate con un probabile e conseguente concepimento. Si trovano in letteratura (Menninger, 1942; Andrews, 1970) numerosi casi eccezionali in cui la sterilità si è risolta subito dopo un adozione, intesa da questi analisti come manifestazione della cessazione della tensione su citata. Altri però non sono così ottimisti (Hans, Rock, 1950) visto che solo l 8% delle coppie riesce a concepire un figlio naturale dopo un adozione (c è da dire anche che vista la datazione di questi studi i loro risultati sono discutibilmente attendibili alla luce delle nuove scoperte scientifiche). 19

20 Uno studio più recente (Sarrel, De Cherney, 1985) rende merito al trattamento psicanalitico della sterilità, dimostrando che dopo una breve analisi di risoluzione dei conflitti psichici ben 6 coppie su 10 del gruppo sperimentale avevano concepito un figlio; occorre sottolineare però che si trattava di coppie con una sterilità secondaria. Per Piscicelli (1979) la sterilità psicogena femminile crea una serie di condizioni organiche che sono: disturbi della dinamica del rapporto sessuale in sé: non è presente nessuna alterazione endocrina, ma sembra che la donna attraverso spasmi muscolari riesca a impedire il passaggio degli spermatozoi fino all uovo da fecondare. fattori ovarici: può esserci anovulazione o produzione di ovuli immaturi quindi non fecondabili; funzioni tubariche: l ansia e la paura della gravidanza sembrano provocare la contrazione del collo dell utero e delle tube rendendo impossibile la circolazione del seme maschile. A conferma di ciò si possono citare studi di fisiologia sugli animali, in cui è stato dimostrato che stati psicologici come l ansia e il timore hanno un effetto diretto sulla funzione pituitaria e quindi sull ovulazione (Racamier, 1955). Sempre a proposito di animali, la fecondazione artificiale praticata su di essi ha una percentuale di esito positivo molto più alta rispetto a quella umana, a testimonianza del fatto che nell uomo si ha una influenza importante proprio del fattore psicologico (Benedek, 1953). Un interessante studio di Pasini e collaboratori (1975) ha confrontato le caratteristiche psicopatologiche di due gruppi di donne, sterili versus infertili: nei risultati di test proiettivi di personalità, le donne non fertili sono risultate più ansiose e insicure, ma con una affettività più viva. 20

21 Le donne sterili invece hanno presentato una personalità rigida e arida con impulsi aggressivi mal dominati e rivolti contro se stesse; è apparso in questo caso anche un sentimento di odio verso la madre che ha notevolmente influito sull organizzazione della personalità. Le donne non fertili sono risultate nel complesso più vicine alla norma, anche se con tratti fobici. 1.6 Causa o effetto? E possibile, a volte, confondere gli effetti con le cause: è possibile che in alcune donne dei problemi psicologici impediscano di avere bambini, ma bisogna anche prendere in considerazione il caso contrario, ovvero che una situazione di infertilità comprovata getti l individuo in una depressione e in una crisi profonda che prima non c era. Attualmente si stima che i casi di influenza diretta dei conflitti psichici sulla riproduzione siano il 5% (Froggio, 2000), comunque da non sottovalutare, perché forse sono proprio le reazioni psicologiche all incapacità di concepire che possono contribuire al mantenimento del problema e al suo cronicizzarsi. 1.7 L infertilità? Un problema anche dell uomo L infertilità è un evento di vita riconosciuto come tra i più stressanti, un problema estremamente delicato, che vede coinvolti due partner in relazione tra loro e con modalità di aggiustamento al problema, spesso molto differenti. La letteratura psicologica sperimentale risulta ricca di studi sull infertilità femminile, ma decisamente povera sul fattore maschile. Risultati di studi che avevano lo scopo di indagare l impatto dell infertilità sull uomo, qualora sia egli stesso il membro della coppia che porta il fattore d infertilità, indicano che, in questi casi, l uomo subisce un impatto negativo alla 21

22 diagnosi, arrivando a mettere in crisi la propria identità di genere e la possibilità di vivere una sessualità soddisfacente e spontanea. Sebbene vi sia una consapevolezza, ormai generalmente condivisa dagli studiosi, sul fatto che la condizione di infertilità provochi grossi disagi a chi la vive, un importante lacuna, presente nella letteratura, è rappresentata dal fatto che la maggior parte delle ricerche si sia concentrata sull impatto di questo problema sulla donna della coppia infertile, relegando sullo sfondo la figura del partner maschile. Questo dato mostra come la donna sia stata a lungo ritenuta il membro della coppia che subiva le maggiori ripercussioni della diagnosi e dei trattamenti e che andava incontro a più elevati livelli di stress (Freeman, et al., 1985). Le donne sono da sempre considerate come coloro che, emotivamente, investono di più nella nascita di un figlio; inoltre sono più vulnerabili all ansia e alla depressione (Newton, et al., 1990) e hanno una maggiore probabilità di sviluppare alti livelli di stress rispetto ai loro partner (Collins, et al., 1992). Il trattamento medico, ad esempio, è sempre riconosciuto stressante dalle donne. Di fatto sono loro che sottostanno alle procedure più invasive: in particolare, durante il prelievo dell ovulo e, dopo il trasferimento in utero dell embrione, durante l attesa del risultato (Callan, 1988; Luisi, Righetti, Rizzo, Livi, 2002). Anche il supporto psicologico e sociale, di cui l uomo gode, è scarso rispetto a quello dedicato alle donne (Abbey, et al., 1992). In realtà, anche la posizione dell uomo all interno del problema dell infertilità è estremamente delicata: infatti alcune ricerche hanno dimostrato che anche l uomo vive l esperienza dell infertilità con grande disagio e sofferenza arrivando, per di più, all appuntamento con l infertilità impreparato, sia da un punto di vista evolutivo che personale. 22

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità ORDINE NAZIONALE DEGLI PSICOLOGI ITALIANI Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi Gruppo di Lavoro sulla Psicologia della Procreazione Assistita Manfredi Asero Angelo Gabriele Aiello Giuseppe Pozzi

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati

Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati Tutto mi va storto perché il mondo ce l ha su con me Tutto mi va storto perché io sono sbagliato Se mi guardo intorno, se provo a

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Enrico Ghidoni Arcispedale S.Maria Nuova, UOC Neurologia, Laboratorio di Neuropsicologia, Reggio Emilia La situazione psicologica dei bambini

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

prova, e che sembra provenire dal nostro interno, è una caratteristica fondamentale dell esperienza emotiva.

prova, e che sembra provenire dal nostro interno, è una caratteristica fondamentale dell esperienza emotiva. M. Cristina Caratozzolo caratozzolo2@unisi.it Psicologia Cognitiva A.A. 2010/2011 Dipartimento di Scienze della Comunicazione Università di Siena } Il termine ha origine dal latino emovere, cioè muovere

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti 1 L educatore professionale nasce negli anni successivi alla seconda guerra mondiale Risponde alle esigenze concrete lasciate

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire 12 Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire Il modello teorico di riferimento Oltre ai modelli descritti da Fergus e Zimmerman (2005) esiste un quarto approccio che, partendo dall approccio

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI IL RAPPORTO CON GLI ALTRI Cos è la vita?, è una domanda che molti si pongono. La vita è rapporto, amici miei. Possono essere date altre risposte, e tutte potrebbero essere valide, ma al di là di tutto,

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita di Francesca Battisti Come gestiamo le nostre emozioni? Assistiamo ad esse passivamente o le ignoriamo? Le incoraggiamo o le sopprimiamo? Ogni cultura

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it FRANCESCO DOMENICO CAPIZZI IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione medico-malato IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Lo sviluppo sociale nell adolescenza

Lo sviluppo sociale nell adolescenza Lo sviluppo sociale nell adolescenza che avvengono durante l adolescenza sul piano fisico e intellettuale si accompagnano a rilevanti modificazioni dell assetto sociale e personale

Dettagli

Rischi correlati allo stress lavoro-correlato

Rischi correlati allo stress lavoro-correlato Rischi correlati allo stress lavoro-correlato Non è possibile conoscere a priori quale sia la strada giusta per raggiungere un obiettivo se non cominciamo a percorrerla Dott. Marco Broccoli (Ausl di Ravenna)

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico DSM-V DISTURBO DELLO SPETTRO DELLA SCHIZOFRENIA E ALTRI DITURBI PSICOTICI SCHIZOFRENIA A. Due o più dei seguenti sintomi, presente per una parte di tempo significativa durante il periodo di un mese. Almeno

Dettagli