MOBILITY MANAGEMENT il Piano Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MOBILITY MANAGEMENT il Piano Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL)"

Transcript

1 MOBILITY MANAGEMENT il Piano Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL) Gli strumenti e le tecniche per definire un piano di mobilità e realizzare un database di supporto al Mobility Mangement Torino, aprile 2010

2 AGENDA Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL): cos è? Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro: la struttura FASE DI ANALISI: PSCL: Analisi dell offerta di mobilità (analisi di accessibilità) PSCL: Analisi della domanda di mobilità PSCL: Indagine sociologica (Questionario e Focus Group) PSCL: Analisi degli impatti ambientali IL DATABASE DELLA MOBILITÀ FASE PROGETTUALE Definizione del Piano delle soluzioni di mobilità sostenibile FASE ATTUATIVA: Attuazione delle soluzioni Monitoraggio e Aggiornamento MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 2

3 Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro: cos è? Il Piano Spostamenti Casa Lavoro (PSCL), secondo il Decreto Ronchi, è uno strumento di analisi, sviluppo e verifica di un insieme di misure utili per la razionalizzazione degli spostamenti casa-lavoro del personale aziendale. Il PSCL è finalizzato a ricercare soluzioni per: Migliorare l accessibilità aziendale Ridurre l uso del mezzo privato Limitare la congestione del traffico Ridurre gli impatti sull ambiente della circolazione degli automezzi MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 3

4 Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro: la struttura La struttura del PSCL e le diverse fasi FASE DI ANALISI: Analisi dell offerta di mobilità (analisi di accessibilità) Analisi della domanda di mobilità Indagine sociologica: Questionario e Focus Group Analisi degli impatti ambientali: la CO2 CREAZIONE DATABASE DELLA MOBILITA FASE PROGETTUALE: Definizione del Piano delle soluzioni di mobilità sostenibile FASE ATTUATIVA: Attuazione delle soluzioni Monitoraggio Aggiornamento MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 4

5 P.S.C.L.: ANALISI DELL OFFERTA DI MOBILITA (analisi di accessibilità) Consente di avere un quadro esemplificativo delle problematiche connesse al territorio e al posizionamento dell unità locale rispetto al contesto urbano di riferimento, definendo tutte le dinamiche della mobilità verso l unità locale di dipendenti, fornitori e visitatori dell area in analisi. TIPI DI ACCESSIBILITA A PIEDI IN AUTO IN MOTO IN BICI CON TPL CON NAVETTA AZIENDALE ANALISI DI ACCESSIBILITA OGGETTO DI ANALISI SICUREZZA DA STRADA (tipo di strada, incroci, attraversamenti pedonali...) SICUREZZA PERSONALE (servizi a chiamata e forze dell ordine nel raggio di 700 mt ) ILLUMINAZIONE SICUREZZA DELLE AREE DI SOSTA (loro distanza dalla sede, presenza di sorveglianza) PIANO PARCHEGGI (n parcheggi aziendali, gratuiti, a pagamento) SICUREZZA DELLE AREE DI SOSTA (loro distanza dalla sede, presenza di sorveglianza) PIANO PARCHEGGI MOTOCICLI (n parcheggi coperti e scoperti) PRESENZA DI PISTE CICLABILI AREE DI SOSTA BICI (n posti coperti, scoperti) ELEMENTI DI CORREDO ALLE PISTE (rastrelliere, tettoie, docce...) FERMATE TPL NEI PRESSI DELLA SEDE COLLEGAMENTI CON I PRINCIPALI PUNTI DI SNODO FREQUNZA CORSE NEGLI ORARI DI ENTRATA/USCITA DA LAVORO QUALITA SERVIZIO OFFERTO (numero di corse, numero medio di passeggeri, distanza percorsa) MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 5

6 P.S.C.L.: ANALISI DELLA DOMANDA DI MOBILITA E l espressione del bisogno degli individui di compiere uno spostamento per soddisfare le proprie esigenze di lavoro con le modalità di trasporto a disposizione. I principali step necessari per l analisi della Domanda sono principalmente legati alla raccolta delle informazioni sul personale della sede locale in termini di: Numerosità, mansioni, funzioni aziendali, orari, ecc; Prima valutazione dei modi di spostamento ; Consistenza del parco mezzi aziendale ( numerosità, modalità di utilizzo) ANALISI DELLA DOMANDA STRUMENTI NUMERO DIPENDENTI MATRICE ORIGINE/DESTINAZIONE ORGANIZZAZIONE GRUPPI DI MOBILITA DESCRIZIONE Numero effettivo degli individui che accedono giornalmente alle unità locali in esame. Analisi della provenienza dei dipendenti Valutazione e successiva gestione del problema della mobilità collettiva verso le sedi aziendali in maniera organizzata per gruppi MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 6

7 P.S.C.L.: INDAGINE SOCIOLOGICA L introduzione di soluzioni di mobilità sostenibile richiede un indagine approfondita sulle abitudini ed i comportamenti legati agli spostamenti (Indagine quali e quantitativa). STRUMENTI QUESTIONARIO FOCUS GROUP INDAGINE SOCIOLOGICA DESCRIZIONE INDAGINE QUANTITATIVA Sulla base delle informazioni a disposizione, vengono formulate domande ai dipendenti circa: orari di lavoro, modalità determinanti dello spostamento, livello di soddisfazione del dipendente, conoscenza e interesse per la mobilità sostenibile, apertura a modalità alternative di spostamento. INDAGINE QUALITATIVA - Momenti di incontro strutturati e articolati in circa quattro ore di lavoro ciascuna, alle quali sono invitati attori (non più di 7) interessati ad un tema o argomento per conoscere e discutere: dei loro punti di vista, delle loro proposte, dei problemi specifici che riscontrano con riferimento al tema in discussione. Consente, dunque, di misurare il grado di soddisfazione dei dipendenti fornendo la possibilità di confrontarsi con i propri colleghi. MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 7

8 IL QUESTIONARIO Attraverso il questionario vengono messi in luce i risultati più interessanti e i dati più significativi derivati dall analisi delle risposte INDICATORI DELLA SEDE Redemption Età media % di Turnisti Distanza media Casa-Lavoro (percorso in automobile) Tempo medio casa-lavoro (complessivo per tutti i mezzi utilizzati) INDICATORI GENERALI AUTO-MOTO-TRASPORTO PUBBLICO Utilizzatori Tempo Medio spostamento Casa-Lavoro Soddisfazione media BICI/PIEDI Utilizzatori Incremento utilizzatori nei mesi estivi Potenziali utilizzatori (residenti entro 3Km o 1Km dalla sede di lavoro) INDICATORI DI RIFERIMENTO AUTO Soddisfazione per i costi di spostamento Tempo medio di parcheggio % utilizzatori che non ha mai provato il TPL come alternativa all auto MOTO Soddisfazione per la sicurezza del parcheggio in termini di furti e vandalismi Incremento utilizzatori nei mesi estivi % utilizzatori che non ha mai provato il TPL come alternativa alla moto TRASPORTO PUBBLICO % di dipendenti che utilizzano l auto fino ad un punto di interscambio con il TPL N medio di mezzi pubblici interscambiati % di Abbonamenti MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 8

9 IL FOCUS GROUP (1/2) L obiettivo di questa attività è quella di indagare in maniera approfondita le abitudini ed i comportamenti legati agli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti. L indagine viene effettuata in modo qualitativo e serve ad individuare le criticità percepite dai dipendenti per lo spostamento casa-lavoro e di raccogliere proposte e sollecitazioni. Il FOCUS GROUP è un momento importante nell analisi della mobilità delle sedi aziendali Permette ai dipendenti di confrontarsi in modo diretto; Raccoglie elementi QUALITATIVI che il questionario non è in grado di rivelare; I partecipanti al focus group propongono soluzioni generate dall esperienza quotidiana. MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 9

10 IL FOCUS GROUP (2/2) Il FOCUS GROUP è considerato elemento integrante del QUESTIONARIO per i seguenti motivi: È uno strumento più veloce e diretto; Permette di rappresentare tutte le modalità di spostamento casa-lavoro; Permette di avere caratteristiche miste per quel che riguarda: Sesso Provenienza Split modale MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 10

11 P.S.C.L.: ANALISI DEGLI IMPATTI AMBIENTALI Si valutano gli effetti che una mobilità aziendale non sostenibile genera sul territorio, attraverso una pressione sulla capacità delle infrastrutture, per sovraffollamento, congestione, inquinamento dell aria dell acqua e del suolo e la produzione di inquinamento acustico per il traffico generato. Nello specifico vengono calcolate le emissioni di CO2 prodotte giornalmente dal personale dipendente impiegato nel tragitto casalavoro-casa, valorizzando il questionario d indagine nei seguenti aspetti: Percentuali di utilizzo dell auto privata e del mezzo pubblico (split modale) Caratteristiche del parco veicolare del personale dipendente dell azienda. Quanta CO2? MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 11

12 IL DATABASE DELLA MOBILITÀ L insieme delle informazioni raccolte nella fase di analisi, vengono riassunte in uno schema consolidato (Il database della mobilità) che supporta il Mobility Manager per la definizione di adeguate soluzioni di mobilità sostenibile. SEDE ANAGRAFICHE ACCESSIBILITA QUESTIONARIO CALCOLO CO2 Localizzazione geografica della sede aziendale Numero di dipendenti Posizione aziendale di ogni singolo dipendente Orario di lavoro Provenienza Accessibilità in auto Accessibilità in TPL con potenziali utilizzatori Abitudini di spostamento Apertura a modalità alternative di spostamento Proposte Emissioni inquinanti spostamenti casa-lavoro-casa Parco auto e relative emissioni MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 12

13 Fase Progettuale: Definizione del Piano delle soluzioni di mobilità sostenibile L analisi del trade-off tra domanda ed offerta consente la definizione del Piano delle soluzioni di mobilità sostenibile. Gli interventi sono mirati: al miglioramento dell accessibilità aziendale; la gestione della mobilità dei dipendenti. Esempi di SOLUZIONI DI MOBILITA SOSTENIBILE ACCESSIBILITA AZIENDALE MOBILITA DEI DIPENDENTI Car pooling Car sharing Servizi collettivi aziendali Mezzi di trasporto pubblico Telelavoro Modifica orari di lavoro Flessibilizzazione degli orari di lavoro Differenziazione dei turni di lavoro Mobilità ciclabile Garanzia dello spostamento di rientro OBIETTIVO: INDURRE IL CAMBIAMENTO MODALE MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 13

14 Attuazione delle soluzioni (1/3) Sotto l'aspetto attuativo il Mobility Manager Aziendale deve associare, a ciascuna delle soluzioni di volta in volta valutate, una serie di azioni di tipo esecutivo, prevedendone: tempi di implementazione risorse da impiegare Nell ambito del PSCL possono presentarsi diversi scenari evolutivi e ad ogni iniziativa intrapresa dovrà quindi essere associata una valutazione della sua efficacia attraverso alcuni indicatori standard. La diffusione delle informazioni relative alle finalità del piano, al suo stato di attuazione e ai benefici attesi è attuabile fiancheggiando le iniziative con azioni di comunicazione, da inquadrare come campagne di marketing orientate alla vendita del prodotto, costituito dalla mobilità sostenibile. MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 14

15 Attuazione delle soluzioni (2/3) Attraverso i dati raccolti durante la fase di analisi, si deve valorizzare gli obiettivi di Mobility Management, individuando le aree di azione per una efficace risoluzione delle problematiche di mobilità casa-lavoro DATI RACCOLTI Analisi di accessibilità Redemption questionario Focus group Risposte aperte Mail ricevute OBIETTIVI AUMENTARE IL BENESSERE DEI DIPENDENTI RIDURRE TEMPI E COSTI DEGLI SPOSTAMENTO INCENTIVARE USO TPL CREARE CULTURA MOBILITA SOSTENIBILE RIDURRE LE EMISSIONI DI CO2 AREE DI AZIONE TRASPORTO COLLETTIVO AUTOMOBILE DUE RUOTE COMUNICAZIONE ORGANIZZAZIONE MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 15

16 Attuazione delle soluzioni (3/3) AREE DI AZIONE TRASPORTO COLLETTIVO AUTOMOBILE DUE RUOTE COMUNICAZIONE ORGANIZZAZIONE PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CONVENZIONI E SERVIZI AZIENDE DI TRASPORTO PUBBLICO MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 16

17 Monitoraggio e Aggiornamento Il P.S.C.L. deve, in base al decreto istitutivo, essere costantemente monitorato e aggiornato con cadenza annuale. Il monitoraggio ed il conseguente eventuale aggiornamento del PSCL consente di: valutare l efficacia degli interventi attuati; valutare le motivazioni degli scostamenti comportamentali rispetto alle previsioni, siano essi in termini positivi o negativi; valutare le variazioni delle condizioni quadro esterne all azienda che influenzano la scelta modale; valutare le variazioni interne che determinano il quadro di mobilità; analizzare la rispondenza alle indicazioni del MM di Area, in relazione: alle valutazioni dei progetti di prima fase agli orientamenti strategici comunali. MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 17

18 TOOL PSCL FUNZIONALITÀ PRINCIPALI E PROCEDURE DI UTILIZZO Torino, maggio 2009

19 TOOL PSCL: FINALITÀ Il Tool PSCL è uno strumento informatico che permette la gestione dell intero processo di creazione dei Piani di Spostamento Casa-Lavoro La PROVINCIA DI TORINO potrà utilizzare il tool per: MONITORARE le attività di mobility management sul territorio, grazie all ampia base dati messa a disposizione dal tool; STANDARDIZZARE le procedure di conduzione delle indagini di mobilità dei mobility manager aziendali; VALUTARE L EFFICACIA DELLE AZIONI di mobility management attraverso indagini statistiche aggregate. Il MOBILITY MANAGER aziendale potrà utilizzare il tool per: Gestire INDAGINI DI MOBILITÀ verso i lavoratori delle sedi aziendali attraverso la creazione di questionari dedicati; Visionare i RISULTATI DELLE ANALISI tramite moduli dettagliati di elaborazione statistica e supporto di grafici; Redigere il PIANO SPOSTAMENTI CASA LAVORO. MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 19

20 TOOL PSCL: UTILIZZATORI E RUOLI Il Tool PSCL è accessibile tramite INTERNET. La PROVINCIA DI TORINO avrà il ruolo di AMMINISTRATORE dello strumento, mentre il MOBILITY MANAGER aziendale potrà utilizzarlo previa richiesta formale alla PROVINCIA PROVINCIA DI TORINO MOBILITY MANAGER TOOL PSCL Gestisce l accesso ai Mobility Manager per effettuare indagini di mobilità Pubblica le indagini di mobilità delle aziende, previo controllo Gestisce indagini verso mobility manager Effettua analisi statistiche aggregate Compie analisi di accessibilità della sede Gestisce i questionari di mobilità verso i lavoratori Analizza i risultati dell indagine Permette la geolocalizzazione dei lavoratori su mappa Produce la reportistica per la redazione del PSCL MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 20

21 PROCEDURA STANDARD DI UTILIZZO (1/3) La PROVINCIA DI TORINO mette il Tool PSCL a disposizione dei MOBILITY MANAGER delle aziende del territorio che intendono effettuare indagini di mobilità, per la redazione del Piano Spostamenti Casa-Lavoro. PROVINCIA TORINO Apre l account riservato per Mobility Manager Carica il questionario standard su account creato MOBILITY MANAGER Richiede l apertura account su TOOL PSCL ( via mail) Riceve conferma di attivazione account via mail 1 Manuale Automatico TOOL PSCL TOOL PSCL MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 21

22 PROCEDURA STANDARD DI UTILIZZO (2/3) Il MOBILITY MANAGER, dopo aver effettuato eventuali integrazioni al questionario, dovrà richiedere la pubblicazione alla PROVINCIA DI TORINO. La PROVINCIA verifica la correttezza del questionario e procede alla sua Pubblicazione PROVINCIA TORINO Verifica l integrità del questionario Questionario valido Questionario non valido Pubblica il questionario. Viene generato un URL dedicato Comunica le modifiche al mobility manager 2 MOBILITY MANAGER 1 Modifica il questionario standard o ne crea uno nuovo Richiede la pubblicazione del questionario via mail 1 Manuale Automatico TOOL PSCL TOOL PSCL MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 22

23 PROCEDURA STANDARD DI UTILIZZO (3/3) Il MOBILITY MANAGER gestisce il questionario, visualizza i risultati ed accede alle statistiche per impostare la redazione del Piano Spostamenti Casa-Lavoro PROVINCIA TORINO MOBILITY MANAGER 2 Visualizza il numero delle risposte per eventuali solleciti A chiusura del questionario, accede ai risultati Utilizza le statistiche per produrre il PSCL LAVORATORI Manuale Rispondono al questionario con accesso da URL dedicato Automatico TOOL PSCL TOOL PSCL TOOL PSCL TOOL PSCL MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 23

24 TOOL PSCL: STRUTTURA E FUNZIONI Il tool PSCL si compone di 4 sezioni principali ed è supportato da un manuale procedurale di utilizzo SEZIONE 4.1. GESTIONE INDAGINI FUNZIONALITÀ Strutturazione di un indagine Creazione di diverse tipologie di domande Ramificazione delle domande ACCESSO MOBILITY MANAGER 4.2. COMPILAZIONE DELL INDAGINE 4.3. RISULTATI E STATISTICHE Pubblicazione di un indagine Modalità di visualizzazione dell indagine Accesso ai risultati dell indagine Visualizzazione statistiche di riepilogo Visualizzazione statistiche avanzate Redazione del PSCL PROVINCIA DI TORINO PARTECIPANTI ALL INDAGINE MOBILITY MANAGER 4.4. GEOCODING DEI DIPENDENTI Visualizzazione mappe geolocalizzazione Geolocalizzazione manuale degli indirizzi MOBILITY MANAGER I numeri si riferiscono ai capitoli corrispondenti nel manuale procedurale MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 24

25 4.1.GESTIONE INDAGINI Dalla schermata di amministrazione del tool è possibile gestire i questionari di indagine, la creazione e modifica di gruppi di domande e di singole domande Area di gestione delle indagini: definizione dei permessi dell indagine, attivazione dell indagine Sezione di scelta o aggiunta di un indagine Area di gestione dei gruppi di domande e delle domande: creazione, modifica, condizioni di ramificazione indagine Area di visualizzazione della singola domanda MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 25

26 4.2.VISUALIZZAZIONE DELL INDAGINE Una volta pubblicata, l indagine può essere visualizzata dai partecipanti per la sua compilazione Barra di avanzamento del questionario Possibilità di salvare le risposte e completare il questionario in un secondo momento Pulsanti di navigazione tra sezioni del questionario MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 26

27 4.3.RISULTATI E STATISTICHE Attraverso il modulo delle statistiche del Tool PSCL il mobility manager può redigere il Piano Spostamenti Casa Lavoro: Quanti minuti impieghi mediamente per lo SPOSTAMENTO CASA-LAVORO? I grafici sono esportabili sul documento finale aziendale; La struttura dei risultati può essere replicata all interno del Piano E possibile produrre dei grafici per analisi approfondite, utilizzando l apposito strumento di filtro avanzato; A quali condizioni utilizzeresti un servizio di Car Sharing? E possibile utilizzare il modulo di geolocalizzazione per analizzare i flussi di mobilità dei lavoratori Le indagini sono accessibili nel tempo e costituiscono quindi una base dati utile per azioni di monitoraggio nel tempo MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 27

28 4.4. GEOCODING DEL PERSONALE DIPENDENTE Attraverso il modulo predisposto, il mobility manager potrà geolocalizzare i lavoratori della sede e visualizzarli su mappa, con possibilità di zoom anche dettagliati Possibilità di effettuare un numero illimitato di geolocalizzazioni Visualizzazione su mappa dei lavoratori della sede, con possibilità di zoom anche dettagliati Form di upload nuova localizzazione Calcolo distanza media dalla sede oggetto di esame Suddivisione per area di provenienza (Torino-Provincia- Fuori Provincia) Possibilità di geolocalizzazione manuale per indirizzi non identificati dal tool (ad es. per errori ortografici) Mappa con geolocalizzazione MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 28

29 CONTATTI Drive your future, manage your mobility! MUOVERSI SRL Via Macchi 52, Milano Federico Bianchi Mob: Federico Isenburg Mob: Stefano Casati Mob: MUOVERSI SRL Strettamente Confidenziale 29

TOOL PSCL FUNZIONALITÀ E PROCEDURE DI UTILIZZO

TOOL PSCL FUNZIONALITÀ E PROCEDURE DI UTILIZZO TOOL PSCL FUNZIONALITÀ E PROCEDURE DI UTILIZZO 2014 INDICE 1. FINALITÀ DEL TOOL PSCL 3 2. UTILIZZATORI DEL TOOL PSCL. 5 3. PROCEDURA STANDARD DI UTILIZZO DEL TOOL PSCL..7 4. MODALITÀ OPERATIVE DI UTILIZZO

Dettagli

ANALISI PSCL EXECUTIVE SUMMARY

ANALISI PSCL EXECUTIVE SUMMARY ANALISI PSCL EXECUTIVE SUMMARY Sedi di C.so Marche, Caselle Nord, Caselle Sud Torino, Dicembre 2008 MVRS_ALENIA_174_08 AGENDA OBIETTIVI AZIONI QUESTIONARIO PSCL ANALISI DEGLI SPOSTAMENTI: QUADRO GENERALE

Dettagli

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO LAVAZZA REPORT FINALE

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO LAVAZZA REPORT FINALE PIANO SPOSTAMENTI CASALAVORO LAVAZZA REPORT FINALE Torino, febbraio 2012 AGENDA PAR. DESCRIZIONE PAG. 1 QUADRO GENERALE 35 2 ANALISI SEDE LAVAZZA TORINO 729 DATI SEDE 711 GEOLOCALIZZAZIONE E ACCESSI DEL

Dettagli

Comune di Padova. Linee guida per la redazione del Piano degli Spostamenti Casa Lavoro. Mobility Manager Aziendale MOBILITY MANAGEMENT

Comune di Padova. Linee guida per la redazione del Piano degli Spostamenti Casa Lavoro. Mobility Manager Aziendale MOBILITY MANAGEMENT Dicembre 2001 Rev. 0 Settore Mobilità e Traffico Dirigente Capo Settore dr. Daniele Agostini Ufficio Mobility Manager d Area ing. Giancarlo Smaniotto ing. Ernesto Marzano arch. Alberto Marescotti Mobility

Dettagli

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO ENEL Sedi di C.so Regina Margherita, Via Botticelli e Via Rondò Bernardo

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO ENEL Sedi di C.so Regina Margherita, Via Botticelli e Via Rondò Bernardo PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO ENEL Sedi di C.so Regina Margherita, Via Botticelli e Via Rondò Bernardo Torino, Febbraio 2009 MVRS_ENEL_214_08 AGENDA INTRODUZIONE RISULTATI DELL INDAGINE DI MOBILITÀ QUADRO

Dettagli

PSCL FERRERO SEDE di PINO TORINESE

PSCL FERRERO SEDE di PINO TORINESE PSCL FERRERO SEDE di PINO TORINESE REPORT FINALE Pino Torinese, 18 novembre 2008 MVRS_FERRERO_182_08 INDICE SEZIONE DESCRIZIONE 1 ANALISI ACCESSIBILITA 2 QUESTIONARIO 3 FOCUS GROUP S SOLUZIONI MUOVERSI

Dettagli

Sintesi del Piano spostamenti casalavoro comprensorio di Mirafiori. Mobility Team Mirafiori

Sintesi del Piano spostamenti casalavoro comprensorio di Mirafiori. Mobility Team Mirafiori Sintesi del Piano spostamenti casalavoro comprensorio di Mirafiori Mobility Team Mirafiori 20 Novembre, 2010 Sostenibilità La mobilità sostenibile rappresenta un area ad elevato interesse per l Azienda

Dettagli

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility Milano, 26 maggio 2008 MOBILITY MANAGEMENT E CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Federico Isenburg LA CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Il Libro Verde dell Unione

Dettagli

Mobilità Sostenibile MOBILITY MANAGMENT

Mobilità Sostenibile MOBILITY MANAGMENT 1 Piano d Azione per l Energia Sostenibile Mobilità Sostenibile MOBILITY MANAGMENT Mobility Managment La Commissione mondiale sull ambiente e lo sviluppo (Rapporto Brundtland, 1987), ha definito lo sviluppo

Dettagli

Indagine sugli spostamenti casa lavoro dei dipendenti della Cgil di Rimini effettuata nel periodo maggio giugno 2012

Indagine sugli spostamenti casa lavoro dei dipendenti della Cgil di Rimini effettuata nel periodo maggio giugno 2012 effettuata nel periodo maggio giugno 2012 Una prima valutazione su quanto emerso dalle risposte al questionario. L iniziativa,vuole mettere la CGIL di Rimini nella condizione di dare l esempio (pensata,

Dettagli

Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti. 24 Settembre 2015

Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti. 24 Settembre 2015 Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti 24 Settembre 2015 Steer Davies Gleave Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti 24 Settembre 2015 2 Aree di attività

Dettagli

LA PRIMA WEB APPLICATION PER REALIZZARE IL PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO

LA PRIMA WEB APPLICATION PER REALIZZARE IL PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO LA PRIMA WEB APPLICATION PER REALIZZARE IL PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO 1 SW MOBILITY MANAGER MobilityManager permette di analizzare nel dettaglio le abitudini di mobilità dei dipendenti al fine di individuarne

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT. Piacenza, 7 luglio 2008. Servizio Trasporti e Attività Produttive

MOBILITY MANAGEMENT. Piacenza, 7 luglio 2008. Servizio Trasporti e Attività Produttive MOBILITY MANAGEMENT Piacenza, 7 luglio 2008 Decreto Ronchi Decreto Ronchi del 27 marzo 1998 sulla "Mobilità sostenibile nelle aree urbane" Tutte le Aziende e gli Enti Pubblici con più di 300 dipendenti

Dettagli

Il Mobility Management. Maria Lelli

Il Mobility Management. Maria Lelli Il Mobility Management Maria Lelli IL MOBILITY MANAGEMENT Il MOBILITY MANAGEMENT è un approccio ai problemi della mobilità orientato alla gestione della domanda per la promozione della MOBILITA SOSTENIBILE

Dettagli

IL MOBILITY MANAGEMENT

IL MOBILITY MANAGEMENT IL MOBILITY MANAGEMENT L. BERTUCCIO, E. CAFARELLI Euromobility Associazione Mobility Manager Dei 24 capoluoghi di provincia con un numero di abitanti superiore a 150.000 unità non tutti hanno fornito l

Dettagli

MobilityManager. La prima web application per realizzare il Piano Spostamenti Casa-Lavoro

MobilityManager. La prima web application per realizzare il Piano Spostamenti Casa-Lavoro MobilityManager La prima web application per realizzare il Piano Spostamenti Casa-Lavoro 1 SW MOBILITY MANAGER MobilityManager permette di analizzare nel dettaglio le abitudini di mobilità dei dipendenti

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO DI POSTE ITALIANE

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO DI POSTE ITALIANE Tutela Aziendale ARSI - Mobility Management PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO DI POSTE ITALIANE Sedi di Torino INDICE SEZ. DESCRIZIONE PAG. 1 INTRODUZIONE 3 6 2 ACCESSIBILITÀ 7 17 3 ANALISI QUESTIONARIO 18

Dettagli

5.1 Mobilità intra aziendale

5.1 Mobilità intra aziendale 5. Le misure individuate Le misure da implementare nel breve e medio termine sono distinte in: mobilità intra aziendale azioni di comunicazione promozione della bicicletta promozione del carpooling promozione

Dettagli

Piano spostamenti Casa - Lavoro

Piano spostamenti Casa - Lavoro Piano spostamenti Casa - Lavoro anno 2010 IKEA Torino Viale Svezia, 1 10093 Collegno (TO) INTRODUZIONE Come previsto dal D.M. 27 marzo 1998 (art. 1 comma 3) il negozio IKEA di Collegno avendo in organico

Dettagli

Indagine sul Mobility Management nelle aziende della provincia di Torino

Indagine sul Mobility Management nelle aziende della provincia di Torino Indagine sul Mobility Management nelle aziende della provincia di Torino Analisi realizzata dall ufficio Mobilità Sostenibile Autore: Maurizio Freddo - tirocinante del Politecnico di Torino Coordinatore

Dettagli

Mobility Management d'area Zona di Via Pavia (Rivoli TO)

Mobility Management d'area Zona di Via Pavia (Rivoli TO) Mobility Management d'area Zona di Via Pavia (Rivoli TO) Introdurre la figura del Mobility Manager d'area nella zona di Via Pavia (Rivoli - TO) PROGETTO So.S.-M.Bi.O Finanziato dalla Provincia di Torino

Dettagli

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA DECRETO 27 MARZO 1998 A seguito dell emanazione del Decreto 27 marzo 1998 del Ministero dell Ambiente, l Università

Dettagli

Piano degli spostamenti casa-lavoro dipendenti Maserati SpA

Piano degli spostamenti casa-lavoro dipendenti Maserati SpA Piano degli spostamenti casa-lavoro dipendenti Maserati SpA NORMATIVA DI RIFERIMENTO La funzione di Mobility Manager istituita dal Decreto del Ministero dell Ambiente del 27 marzo 1998 sulla mobilità sostenibile

Dettagli

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO DI POSTE ITALIANE

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO DI POSTE ITALIANE Tutela Aziendale ARSI - Mobility Management PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO DI POSTE ITALIANE Sedi di Torino INDICE SEZ. DESCRIZIONE PAG. 1 INTRODUZIONE 3 7 2 ACCESSIBILITÀ 8 18 3 ANALISI QUESTIONARIO 19

Dettagli

Il Piano di mobilità per Poli Industriali della Provincia di Treviso

Il Piano di mobilità per Poli Industriali della Provincia di Treviso Il Piano di mobilità per Poli Industriali della Provincia di Treviso Poli coinvolti Polo industriale di Villorba Polo industriale di Conegliano Veneto - Vittorio Veneto collocati entrambi a nord del Comune

Dettagli

Nella Mia Città si Respira!

Nella Mia Città si Respira! Nella Mia Città si Respira! Un Programma Scolastico per le Scuole Medie Superiori della Provincia di Torino Unità didattica 11 La Pianificazione della Mobilità in città: misure di sostegno alla mobilità

Dettagli

VII FORUM DEI MOBILITY MANAGER DELLA PROVINCIA DI BERGAMO LE BUONE PRATICHE: ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT DI AZIENDA. STMICROELECTRONICS

VII FORUM DEI MOBILITY MANAGER DELLA PROVINCIA DI BERGAMO LE BUONE PRATICHE: ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT DI AZIENDA. STMICROELECTRONICS VII FORUM DEI MOBILITY MANAGER DELLA PROVINCIA DI BERGAMO LE BUONE PRATICHE: ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT DI AZIENDA. STMICROELECTRONICS DECALOGO AMBIENTALE: MOBILITA 2 Agrate Brianza site 3 Agrate

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA Rapporto definitivo (ai sensi dell art. 4 del D. D. prot. 57/2002/SIAR/DEC del 15.03.02) COMPLETAMENTO DEL PROGRAMMA OPERATIVO Sintesi delle attività svolte Con la

Dettagli

CITY PARKING IN EUROPE - BOLOGNA CONFERENCE

CITY PARKING IN EUROPE - BOLOGNA CONFERENCE CITY PARKING IN EUROPE - BOLOGNA CONFERENCE 28 February 2006 - Sala del Silenzio, Sede Quartiere San Vitale, Bologna PARKING MANAGEMENT AND MOBILITY IN BOLOGNA: THE NEW URBAN TRAFFIC PLAN Mr. Paolo Ferrecchi

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, TRASPORTI E GRANDI INFRASTRUTTURE Servizio Trasporti

PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, TRASPORTI E GRANDI INFRASTRUTTURE Servizio Trasporti PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, TRASPORTI E GRANDI INFRASTRUTTURE Servizio Trasporti LA RETE PROVINCIALE DEI MOBILITY MANAGER E LE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO Bergamo, 9 febbraio

Dettagli

Agenda 21 Locale Il Piano d Azioned

Agenda 21 Locale Il Piano d Azioned Agenda 21 Locale Il Piano d Azioned Comunità Montana della Valle Trompia Comuni di: Gardone V.T., Sarezzo, Marcheno, Vila Carcina, Concesio AUTOVEICOLI CIRCOLANTI OGNI 1.000 ABITANTI Numero di automobili

Dettagli

Mobility Management. NORMATIVA DI RIFERIMENTO DECRETO 27 Marzo 1998 del Ministero dell'ambiente

Mobility Management. NORMATIVA DI RIFERIMENTO DECRETO 27 Marzo 1998 del Ministero dell'ambiente Pag. 2/6 1 LA FASE INFORMATIVA 1.1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Con l accezione Mobility Management si intende affermare un approccio ai problemi della mobilità orientato alla gestione della domanda che sviluppa

Dettagli

Informazioni per comitati scolastici, autorità, associazioni regionali/nazionali su mobilità ed educazione

Informazioni per comitati scolastici, autorità, associazioni regionali/nazionali su mobilità ed educazione Informazioni per comitati scolastici, autorità, associazioni regionali/nazionali su mobilità ed educazione Scheda informativa 2 MISURE PER IL MOBILITY MANAGEMENT NELLE SCUOLE Annibale, il serpente sostenibile

Dettagli

Piano Spostamenti Casa-Lavoro Sedi Telecom Torino: - Bramante - Lancia Isonzo - Reiss Romoli - Borgaro - Monte Rosa - Mercantini

Piano Spostamenti Casa-Lavoro Sedi Telecom Torino: - Bramante - Lancia Isonzo - Reiss Romoli - Borgaro - Monte Rosa - Mercantini GRUPPO TELECOM ITALIA Torino, dicembre 2009 Piano Spostamenti Casa-Lavoro Sedi Telecom Torino: - Bramante - Lancia Isonzo - Reiss Romoli - Borgaro - Monte Rosa - Mercantini Esito sondaggio mobilità 2008

Dettagli

Per una città più sostenibile SEMINARIO NAZIONALE PROGETTO EUROPEO TIDE

Per una città più sostenibile SEMINARIO NAZIONALE PROGETTO EUROPEO TIDE Per una città più sostenibile NUMERI E CRITICITA Congestione: 135 milioni di ore perse = - 1,5 miliardi di euro/anno Sicurezza stradale: 15.782 incidenti 20.670 feriti 154 morti circa 1,3 miliardi di euro/anno

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA-LAVORO SITO DI TORINO

PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA-LAVORO SITO DI TORINO PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA-LAVORO SITO DI TORINO Dicembre 2011 INDICE DEI CAPITOLI INDICE DEI CAPITOLI... 2 PREMESSA... 3 1. INTRODUZIONE E OBIETTIVI... 4 1.1. GLI OBIETTIVI... 6 1.2. IL QUADRO NORMATIVO...

Dettagli

European Mobility Week. Palermo 16/22 settembre. Mobilità sostenibile a Palermo

European Mobility Week. Palermo 16/22 settembre. Mobilità sostenibile a Palermo European Mobility Week Palermo 16/22 settembre Mobilità sostenibile a Palermo A A sampler (of benzene level) in a central street: Via Roma Zone a traffico limitato ZTL A = auto Euro 3 and Euro 4 e mezzi

Dettagli

Le attività di Mobility Management aziendale in Unipol. Giuseppe Santella Direttore Risorse Umane e Organizzazione Gruppo Unipol

Le attività di Mobility Management aziendale in Unipol. Giuseppe Santella Direttore Risorse Umane e Organizzazione Gruppo Unipol in Unipol Giuseppe Santella Direttore Risorse Umane e Organizzazione Gruppo Unipol Bologna, 20 settembre 2012 Chi siamo * Esclusa BNL Vita; gruppo ARCA consolidato da Luglio 2010 2 La struttura del Gruppo

Dettagli

Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna. Rapporto di sintesi

Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna. Rapporto di sintesi Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna Rapporto di sintesi L indagine e l analisi dei risultati, di cui questo report rappresenta una sintesi,

Dettagli

INDAGINE SULLA MOBILITÀ NELLA PROVINCIA DI ANCONA

INDAGINE SULLA MOBILITÀ NELLA PROVINCIA DI ANCONA INDAGINE SULLA MOBILITÀ NELLA PROVINCIA DI ANCONA 1 2011 OBIETTIVI DELL INDAGINE Fornire un un contributo conoscitivo sugli attuali comportamenti di mobilità in sei principali comuni della provincia di

Dettagli

Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro MONCALIERI

Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro MONCALIERI Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro MONCALIERI Rapporto di Aggiornamento 2011 Indice Lettera del Mobility Manager... 3 Nota metodologica... 4 Premessa... 5 Il Mobility Management in Intesa Sanpaolo...

Dettagli

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 Sabrina Spaghi Università

Dettagli

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Le trasformazioni che hanno investito la forma urbana negli ultimi anni hanno reso necessario riconsiderare le dinamiche territoriali;

Dettagli

Comune di Pesaro. Mobility manager

Comune di Pesaro. Mobility manager arch.paola Stolfa Comune di Pesaro Progetto mobilità Osservatorio Tempi della città OSSERVATORIO MOBILITA e TEMPI della CITTÀ gruppo tecnico coordinato dal mobility manager del Comune di Pesaro, che sta

Dettagli

Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro TORINO

Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro TORINO Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro TORINO Rapporto di Aggiornamento 2011 Indice Lettera del Mobility Manager... 3 Nota metodologica... 4 Premessa... 5 Il Mobility Management in Intesa Sanpaolo... 5 Il

Dettagli

1. Interventi diretti per favorire l accessibilità delle sedi attraverso modalità di trasporto meno inquinanti rispetto a quelle sinora prevalenti.

1. Interventi diretti per favorire l accessibilità delle sedi attraverso modalità di trasporto meno inquinanti rispetto a quelle sinora prevalenti. 1. Interventi diretti per favorire l accessibilità delle sedi attraverso modalità di trasporto meno inquinanti rispetto a quelle sinora prevalenti. In questa categoria rientrano diverse proposte che, al

Dettagli

3^D. Indirizzo Edile Territoriale MOBILITA IN CLASSE. approfondimento mobilità sostenibile. Grazie A. Ringraziamenti. Anno scolastico 2007-2008

3^D. Indirizzo Edile Territoriale MOBILITA IN CLASSE. approfondimento mobilità sostenibile. Grazie A. Ringraziamenti. Anno scolastico 2007-2008 ?????????????????? 1 3^D iet Se la vedi t innamori MOBILITA IN CLASSE 3^D Ringraziamenti Indirizzo Edile Territoriale geopedologia Anno scolastico 2007-2008 approfondimento mobilità sostenibile Grazie

Dettagli

PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA SCUOLA LICEO SCIENTIFICO E ARTISTICO A. SERPIERI ISTITUTO PROFESSIONALE L.EINAUDI

PIANO DEGLI SPOSTAMENTI CASA SCUOLA LICEO SCIENTIFICO E ARTISTICO A. SERPIERI ISTITUTO PROFESSIONALE L.EINAUDI Il Progetto Il progetto nasce dalla necessità di riflettere e stimolare la coscienza dei ragazzi più giovani, sulle problematiche ambientali: l ambiente naturale e materiale (cioè modificato dai bisogni

Dettagli

Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA

Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA www.isemoa.eu Il progetto ISEMOA è iniziato nel Maggio 2010 e durerà fino al Maggio 2013. ISEMOA è cofinanziato dall Unione Europea con il

Dettagli

STMicroelectronics s.r.l. Registrazioni EMAS-Anno 1998

STMicroelectronics s.r.l. Registrazioni EMAS-Anno 1998 STMicroelectronics s.r.l. Registrazioni EMAS-Anno 1998 I # 000003 I #000002 AGRATE CORNAREDO I # 000001 CATANIA 1 Il nostro decalogo ambientale Accordi di Kyoto Leggi Nazionali Limiti e regolamenti locali

Dettagli

Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno

Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno Progetto di Mobilità Sostenibile per le Scuole Secondarie della Provincia di Livorno 1. Premessa ed obiettivi Nel mese di marzo 2007 con il Piano d Azione Una politica energetica per l Europa, l Unione

Dettagli

Politiche per la mobilità sostenibile

Politiche per la mobilità sostenibile Politiche per la mobilità sostenibile Flavio Pellegrinuzzi 6 Giugno 2012 Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Università degli Studi di Milano-Bicocca Tendenze della mobilità Aumento domanda di

Dettagli

Consulta Tempi e orari della città

Consulta Tempi e orari della città Urban Center Progetto Tempi Consulta Tempi e orari della città OSSERVATORIO TEMPI della CITTÀ OSSERVATORIO TEMPI della CITTÀ gruppo tecnico promosso e gestito dall ufficio Tempi del, che sta lavorando

Dettagli

Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita

Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita Laurea Magistrale in Architettura e innovazione Sviluppo Urbano Sostenibile AA 2013-14 Prof. Maria Rosa Vittadini mariaros@iuav.it Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita Piani urbani

Dettagli

Appendice. I QUESTIONARI

Appendice. I QUESTIONARI Appendice. I QUESTIONARI QUESTIONARIO PER L AZIENDA Informazioni Generali me Azienda/Ente Tipo di Azienda/Ente Settore di attività Città: Via/Piazza CAP: Tel: me Direttore Fax: E - mail: me responsabile

Dettagli

FUTURO IN MOVIMENTO integrazioni e innovazioni nel tpl regionale. Convegno Regione Marche

FUTURO IN MOVIMENTO integrazioni e innovazioni nel tpl regionale. Convegno Regione Marche arch.paola Stolfa Progetto mobilità Osservatorio Tempi della città FUTURO IN MOVIMENTO integrazioni e innovazioni nel tpl regionale Convegno Regione Marche Ancona, Ridotto Teatro delle Muse - 17 novembre

Dettagli

Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano

Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano Intervento Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano Sala Falck Assolombarda 29 gennaio 2007 Convegno MUOVERE PERSONE E MERCI: LE POLITICHE E I PROGETTI PER LA COSTRUZIONE DELLA CITY LOGISTICS

Dettagli

IL WELFARE COME ELEMENTO STRATEGICO PER LA MOTIVAZIONE DEL LAVORATORE, DOUBLEYOU COME PARTNER PER GESTIRE IL WELFARE DELLA TUA AZIENDA

IL WELFARE COME ELEMENTO STRATEGICO PER LA MOTIVAZIONE DEL LAVORATORE, DOUBLEYOU COME PARTNER PER GESTIRE IL WELFARE DELLA TUA AZIENDA DoubleYou è il partner per le aziende che vedono il Welfare come una leva strategica per lo sviluppo delle Risorse Umane, Soluzioni innovative per aumentare motivazione, produttività e senso di appartenenza

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

Piano degli Spostamenti Casa Lavoro Delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane TORINO Anno 2013

Piano degli Spostamenti Casa Lavoro Delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane TORINO Anno 2013 Piano degli Spostamenti Casa Lavoro Delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane TORINO Anno 2013 redatto da: Società Mobility Manager Firma RFI Trenitalia Margherita Rosa Ernesto Gringeri Torino,

Dettagli

LE AZIONI PER LA DECARBONIZZAZIONE DELL AEROPORTO MARCONI DI BOLOGNA

LE AZIONI PER LA DECARBONIZZAZIONE DELL AEROPORTO MARCONI DI BOLOGNA LE AZIONI PER LA DECARBONIZZAZIONE DELL AEROPORTO MARCONI DI BOLOGNA I NUMERI DELL AEROPORTO Nel giorno medio affluiscono all aeroporto: aeroporto: 16.200 passengers 1.800 workers Le emissioni di CO2 dal

Dettagli

TRASPORTO PRIVATO - DIFFUSIONE E USO VEICOLI

TRASPORTO PRIVATO - DIFFUSIONE E USO VEICOLI TRASPORTO PRIVATO - DIFFUSIONE E USO VEICOLI TASSO DI MOTORIZZAZIONE Il tasso di motorizzazione rappresenta una stima della diffusione dei mezzi a motore nel territorio e quindi della necessità di disporre

Dettagli

SERVIZIO INQUINAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E RISCHI INDUSTRIALI

SERVIZIO INQUINAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E RISCHI INDUSTRIALI SERVIZIO INQUINAMENTO ATMOSFERICO, ACUSTICO E RISCHI INDUSTRIALI VISTA la legge 8 luglio 1986, n. 349, che ha istituito il Ministero dell Ambiente e ne ha definito le funzioni; VISTA la legge 3 marzo 1987,

Dettagli

3. LA BANCA DATI E GLI INDICATORI

3. LA BANCA DATI E GLI INDICATORI 3. LA BANCA DATI E GLI INDICATORI Per descrivere lo stato attuale del sistema della mobilità è stata predisposta una banca dati che ha sistematizzato su supporti informatici condivisi tutte le informazioni

Dettagli

2. DAL MODELLO TEORICO ALLA REALIZZAZIONE PRATICA

2. DAL MODELLO TEORICO ALLA REALIZZAZIONE PRATICA 2. DAL MODELLO TEORICO ALLA REALIZZAZIONE PRATICA 2.1. Un processo graduale La messa in atto di un sistema di monitoraggio, quale quello sinteticamente delineato nel capitolo precedente, richiede un cambiamento

Dettagli

Questionario sugli Spostamenti Casa Lavoro

Questionario sugli Spostamenti Casa Lavoro Questionario sugli Spostamenti Casa Lavoro Perché occuparsi di Mobilità Sostenibile? L'azienda, nell'ambito iniziative di miglioramento della qualità ambientale, sta valutando di migliorare l'utilizzo

Dettagli

Mobilità sostenibile. principi ed inquadramento generale. www.marcodemitri.it

Mobilità sostenibile. principi ed inquadramento generale. www.marcodemitri.it Mobilità sostenibile principi ed inquadramento generale Marco De Mitrii www.marcodemitri.it Mobilità sostenibile definizioni - 1 Secondo l Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE XXIII CICLO DEL DOTTORATO DI RICERCA IN NEUROSCIENZE E SCIENZE COGNITIVE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE XXIII CICLO DEL DOTTORATO DI RICERCA IN NEUROSCIENZE E SCIENZE COGNITIVE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE XXIII CICLO DEL DOTTORATO DI RICERCA IN NEUROSCIENZE E SCIENZE COGNITIVE Scuola di Dottorato in Neuroscienze e Scienze Cognitive, Indirizzo in Neurobiologia/Psicologia

Dettagli

Contenuti: COMPENDIO NAZIONALE SU TURISMO E MOBILITA' SOSTENIBILE ITALIA

Contenuti: COMPENDIO NAZIONALE SU TURISMO E MOBILITA' SOSTENIBILE ITALIA COMPENDIO NAZIONALE SU TURISMO E MOBILITA' SOSTENIBILE ITALIA Contenuti: 1. Presentazione del progetto SEEMORE 2. Sviluppi nazionali su turismo e mobilità sostenibile 3. Azioni SEEMORE nella Provincia

Dettagli

Electric City Transport Ele.C.Tra Italian National Support Group I risultati dell indagine ante-operam: Focal points ed elementi di dettaglio

Electric City Transport Ele.C.Tra Italian National Support Group I risultati dell indagine ante-operam: Focal points ed elementi di dettaglio Electric City Transport Ele.C.Tra Italian National Support Group I risultati dell indagine ante-operam: Focal points ed elementi di dettaglio Contract N : IEE/12/041/SI2.644730 1st July 2013 31st December

Dettagli

L IMPRESA SOCIALMENTE RESPONSABILE E LA MOBILITA SOSTENIBILE

L IMPRESA SOCIALMENTE RESPONSABILE E LA MOBILITA SOSTENIBILE L IMPRESA SOCIALMENTE RESPONSABILE E LA MOBILITA SOSTENIBILE A cura di Impronta Etica Ottobre 2004 2 3 SOMMARIO SEZIONE I INQUADRAMENTO TEORICO LA NORMATIVA SEZIONE II LINEE GUIDA A) PORSI IL PROBLEMA

Dettagli

HOWMOVE HOME-WORK MOBILITY EVALUATION TOOL SUITE

HOWMOVE HOME-WORK MOBILITY EVALUATION TOOL SUITE STRUMENTI SOFTWARE PER LA VALUTAZIONE DEGLI IMPATTI ENERGETICO- AMBIENTALI ED ECONOMICI DEGLI SPOSTAMENTI CASA-LAVORO HOWMOVE HOME-WORK MOBILITY EVALUATION TOOL SUITE IL CASO STUDIO DEL CENTRO ENEA CASACCIA

Dettagli

Il car pooling. Il car pooling consiste nell'utilizzare una sola autovettura, con più persone a bordo, per compiere un medesimo tragitto.

Il car pooling. Il car pooling consiste nell'utilizzare una sola autovettura, con più persone a bordo, per compiere un medesimo tragitto. Studio di fattibilità di un sistema di car-pooling per le aziende della Valsassina Federico Lia Consorzio Poliedra Politecnico di Milano Barzio 25 Maggio 2011 Il car pooling Il car pooling consiste nell'utilizzare

Dettagli

FESTIVAL DELLA SALUTE 2012. Pietrasanta, 29 settembre 2012. Sala Convegni Piazza Duomo

FESTIVAL DELLA SALUTE 2012. Pietrasanta, 29 settembre 2012. Sala Convegni Piazza Duomo FESTIVAL DELLA SALUTE 2012 Pietrasanta, 29 settembre 2012 Sala Convegni Piazza Duomo L attività fisica come investimento per la promozione della salute. H.E.A.T. il nuovo strumento di valutazione di impatto

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VAUDAGNA Marco Amministrazione

Dettagli

LE BUONE PRATICHE. ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT DI AZIENDA. STMICROELECTRONICS

LE BUONE PRATICHE. ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT DI AZIENDA. STMICROELECTRONICS LE BUONE PRATICHE. ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT DI AZIENDA. STMICROELECTRONICS Liceo delle Scienze Applicate AGNESI - Merate Agrate Brianza, 27 aprile 2015 Il decalogo ambientale 2 Agrate Brianza

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 141 OGGETTO: NOMINA DEL MOBILITY MANAGER D AREA DEL COMUNE DI NOVARA ATTO DI INDIRIZZO. L anno duemilaquattordici,

Dettagli

Metano e trasporti per il governo della mobilità

Metano e trasporti per il governo della mobilità Parma, 16 marzo 2010 Metano e trasporti per il governo della mobilità Lo stato dell arte delle più recenti azioni di mobilità sostenibile promosse dal Ministero dell ambiente Arch. Giovanna Rossi Ministero

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

ACCORDO QUADRO TERRITORIALE per incentivare l uso del trasporto pubblico

ACCORDO QUADRO TERRITORIALE per incentivare l uso del trasporto pubblico arch.paola Stolfa Progetto mobilità Osservatorio Tempi della città ACCORDO QUADRO TERRITORIALE per incentivare l uso del trasporto pubblico Pesaro - Sala Consiglio Comunale - 27 settembre 2007 OSSERVATORIO

Dettagli

4 Forum Car-Sharing. Martedì 7 aprile 2009 Auditorium Ara Pacis Roma. Ing. Antonio Venditti

4 Forum Car-Sharing. Martedì 7 aprile 2009 Auditorium Ara Pacis Roma. Ing. Antonio Venditti 4 Forum Car-Sharing Il ruolo del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nello sviluppo dei servizi di Car Sharing sul territorio nazionale Martedì 7 aprile 2009 Auditorium Ara

Dettagli

UN ESEMPIO DI CRISI AMBIENTALE: L INQUINAMENTO NEL NORD ITALIA E NELLE AREE URBANE. STM BUONE PRATICHE AZIENDALI DI MOBILITY MANAGEMENT

UN ESEMPIO DI CRISI AMBIENTALE: L INQUINAMENTO NEL NORD ITALIA E NELLE AREE URBANE. STM BUONE PRATICHE AZIENDALI DI MOBILITY MANAGEMENT UN ESEMPIO DI CRISI AMBIENTALE: L INQUINAMENTO NEL NORD ITALIA E NELLE AREE URBANE. STM BUONE PRATICHE AZIENDALI DI MOBILITY MANAGEMENT 9 APRILE 2014 FABIO FUSARI Northern Italy Sites Mobility Mgr. A global

Dettagli

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Premessa Monitoraggio degli spostamenti casa scuola, a. s. 2014-15 LUSERNA SAN GIOVANNI Il monitoraggio degli spostamenti casa

Dettagli

Tesi Sistema di monitoraggio e condivisione delle problematiche legate alla ciclo-mobilità urbana

Tesi Sistema di monitoraggio e condivisione delle problematiche legate alla ciclo-mobilità urbana Università IUAV di Venezia Facoltà di Pianificazione del Territorio Laurea magistrale in Sistemi Informativi Territoriali e Telerilevamento Tesi Sistema di monitoraggio e condivisione delle problematiche

Dettagli

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Agenzia per la Mobilità EDUCAZIONE STRADALE TRA SCUOLA E FAMIGLIA L educazione

Dettagli

Scenari di mobilità urbana e ruolo del car sharing

Scenari di mobilità urbana e ruolo del car sharing Scenari di mobilità urbana e ruolo del car sharing Enrico Musso Università di Genova Il Car Sharing per l utente: l interesse, immagine, gradimento Roma, 7 aprile 2009 Auditorium dell Ara Pacis 1. Caratteristiche

Dettagli

città metropolitane: Mobilità, crisi e cambio modale

città metropolitane: Mobilità, crisi e cambio modale città metropolitane: Mobilità, crisi e cambio modale In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento su scelte e possibili cambiamenti per la domanda di mobilità dei cittadini

Dettagli

Progettare una nuova mobilità per città (e territori) capaci di futuro

Progettare una nuova mobilità per città (e territori) capaci di futuro European Mobility Week Problematiche e misure per una mobilità urbana sostenibile Palermo 20 settembre 2007 Progettare una nuova mobilità per città (e territori) capaci di futuro Maria Rosa Vittadini Università

Dettagli

Progettazione della circolazione urbana

Progettazione della circolazione urbana Norme per i Piani Urbani del Traffico (PUT): Art. 36 del C.d.S. Direttive per la redazione, adozione ed attuazione dei PUT (D.M. LL.PP. G.U. del 24.06.1995, n 146) [redatte su indicazioni del CIPET] 1

Dettagli

Seminario: Mobilità sostenibile - buone pratiche a cura della Pubblica Amministrazione

Seminario: Mobilità sostenibile - buone pratiche a cura della Pubblica Amministrazione Seminario: Mobilità sostenibile - buone pratiche a cura della Pubblica Amministrazione Piano Spostamenti Casa Lavoro ed altre buone pratiche di mobilità sostenibile Massimo Boasso responsabile mobilità

Dettagli

AGGIORNAMENTO PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO CNH INDUSTRIAL COMPRENSORIO DI TORINO

AGGIORNAMENTO PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO CNH INDUSTRIAL COMPRENSORIO DI TORINO AGGIORNAMENTO PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO CNH INDUSTRIAL COMPRENSORIO DI TORINO Release: Dicembre 2013 1. INTRODUZIONE... 3 2. DATI GENERALI DELLA SEDE... 4 3. LE PROVENIENZE DEI DIPENDENTI... 6 4. RAGGIUNGERE

Dettagli

Il progetto cantonale di mobilità aziendale: bilancio e prossimi passi

Il progetto cantonale di mobilità aziendale: bilancio e prossimi passi Il progetto cantonale di mobilità aziendale: bilancio e prossimi passi Fabienne Bonzanigo Dipartimento del territorio, Evento per le aziende Manno, 27 novembre 2013 Contesto La domanda di mobilità cresce

Dettagli

La sicurezza stradale negli. Il trasporto pubblico locale e la. di miglioramento della sicurezza

La sicurezza stradale negli. Il trasporto pubblico locale e la. di miglioramento della sicurezza Aldo Vittorio MOLINARI Ingegnere in Milano La sicurezza stradale negli spostamenti sul lavoro e casa-lavoro. Il trasporto pubblico locale e la disciplina del traffico nelle strategie di miglioramento della

Dettagli

ADESIONE ALL UFFICIO MOBILITY MANAGER DI AREA DELLA PROVINCIA DI VENEZIA E AL COORDINAMENTO PROVINCIALE DELLE POLITICHE DI MOBILITA SOSTENIBILE TRA

ADESIONE ALL UFFICIO MOBILITY MANAGER DI AREA DELLA PROVINCIA DI VENEZIA E AL COORDINAMENTO PROVINCIALE DELLE POLITICHE DI MOBILITA SOSTENIBILE TRA ADESIONE ALL UFFICIO MOBILITY MANAGER DI AREA DELLA PROVINCIA DI VENEZIA E AL COORDINAMENTO PROVINCIALE DELLE POLITICHE DI MOBILITA SOSTENIBILE TRA La Provincia di Venezia, CF 80008840276 con sede in Venezia,

Dettagli

Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile

Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile Workshop ManagEnergy Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile La promozione della Mobilità Sostenibile Simone Antinucci Roma, 8 luglio 2011 Roma, 7-8 Luglio Workshop:

Dettagli

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Premessa Monitoraggio degli spostamenti casa scuola, a. s. 2014-15 CHIVASSO Il monitoraggio degli spostamenti casa scuola è

Dettagli

Risultati dell Analisi degli Spostamenti Casa-Lavoro

Risultati dell Analisi degli Spostamenti Casa-Lavoro ENGIM Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo Piano per la mobilità sostenibile Novembre 2009 1 Introduzione L'ENGIM, Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo, è un'associazione senza fine di lucro finalizzata

Dettagli

Piano degli Spostamenti Casa Lavoro Del. elle le società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane TORINO Anno 2014

Piano degli Spostamenti Casa Lavoro Del. elle le società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane TORINO Anno 2014 Piano degli Spostamenti Casa Lavoro Del elle le società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane TORINO Anno 2014 redatto da: Società Mobility Manager Firma RFI Trenitalia Margherita Rosa Ernesto Gringeri

Dettagli