DUCCIO DEMETRIO. Conversazione con Vincenzo Balestra Palazzo delle Opere Sociali - Piazza Duomo, 2 Lunedì 3 giugno- ore 21.00

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DUCCIO DEMETRIO. Conversazione con Vincenzo Balestra Palazzo delle Opere Sociali - Piazza Duomo, 2 Lunedì 3 giugno- ore 21.00"

Transcript

1 DUCCIO DEMETRIO Filosofo dell educazione all Università degli studi di Milano-Bicocca, è da sempre attento osservatore della condizione adulta e dei suoi problemi esistenziali. Ha fondato e dirige la Libera Università dell Autobiografia di Anghiari e la Società di Pedagogia e Didattica della Scrittura. - Filosofia del camminare (2005) - La vita schiva (2007) - La scrittura clinica (2008) - L educazione non è finita (2009) - Ascetismo metropolitano. L'inquieta religiosità dei non credenti (2009) - L'interiorità maschile. La solitudine degli uomini (2010) - Perché amiamo scrivere. Filosofia e miti di una passione (2011) - Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia (2012) - Educare è narrare. Le teorie, le pratiche, la cura (2012) Conversazione con Vincenzo Balestra Palazzo delle Opere Sociali - Piazza Duomo, 2 Lunedì 3 giugno- ore 21.00

2 RICCARDO BURIGANA Laureato all Università di Firenze nel Ha conseguito il Dottorato in Scienze Storiche nel 1991 presso la Scuola Superiore di Studi Storici dell Università di San Marino. Dal 1990 al 1999 ha fatto parte del progetto internazionale Per una Storia del concilio Vaticano II, diretto dal prof. Giuseppe Alberigo, presso la Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII di Bologna. Nell anno accademico è stato Visiting scholar at the Department of Religion and Religious Education of Catholic University of America di Washington D.C., usufruendo di una borsa di studio del Fullbright Program. Dal 1993 al 1998 ha collaborato alla cattedra di Storia della Chiesa del prof. Giuseppe Alberigo presso la Facoltà di Scienze Politiche dell Università di Bologna. Dal 2008 è direttore del Centro Studi per l Ecumenismo in Italia a Venezia. Dal 2004 è professore invitato di Storia della Chiesa presso l Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino di Venezia, incorporato nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum di Roma. Dal 2009 è professore aggregato presso la Universidade Católica de Pernambuco in Recife. Dal 2009 è direttore dei corsi di Master in Teologia Ecumenica e di Master in Dialogo Interreligioso presso l Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino di Venezia. Dal 2010 è collaboratore del quotidiano «L Osservatore Romano» Dal 2011 è Direttore scientifico della rivista Colloquia Mediterranea e direttore della Collana di Studi Quaderni di Colloquia Mediterranea della Fondazione Giovanni Paolo II. - La Bibbia nel concilio. La redazione della costituzione «Dei Verbum» del Vaticano II, Bologna, Il Mulino, La storia del Concilio Vaticano II, Torino, Lindau, Dall amicizia al dialogo. Saggi in onore di monsignor Alberto Ablondi, Roma, Società Biblica Britannica & Forestiera, Il Mediterraneo e le Città, Fiesole (Fi), Fondazione Giovanni Paolo II, 2012 Conversazione con Fulvio Ferrario e Vladimir Zelinskij Palazzo delle Opere Sociali - Piazza Duomo, 2 Martedì 4 giugno- ore

3 - FULVIO FERRARIO Nato a Milano nel Laureato in filosofia (Milano, 1980) e teologia (Roma, 1987); dottorato in teologia (Zurigo, 1993). Coordinatore della Commissione Consultiva per le Relazioni Ecumeniche della Tavola Valdese e del Comitato Esecutivo UCEBI. Direttore della rivista "Protestantesimo". E professore invitato all Istituto di studi ecumenici San Bernardino di Venezia e alla Pontificia Facoltà Teologica Marianum. AMBITI DI RICERCA Nell ambito della storia della teologia, Lutero, Barth e Bonhoeffer. Nell ambito della teologia sistematica, il rapporto fede-ragione e la cristologia. - Traduzione, introduzione e note al Piccolo e Grande Catechismo di Lutero, Claudiana Introduzione e note a La Cattività babilonese della chiesa, Torino, Claudiana 2005 (con Giacomo Quartino) - La sacra ancora. Il principio Scritturale nella Riforma zwingliana ( ), Torino, Claudiana Libertà di credere, Torino, Claudiana Teologia come preghiera, Torino, Claudiana Il protestantesimo contemporaneo, Roma, Carocci 2007 (con Pawel Gayewski). - Sul perdono, Milano, Bruno Mondatori 2008 (con Marco Bouchard). - Dio nella parola, Torino, Claudiana Tra crisi e speranza. Contributi al Dialogo ecumenico, Torino, Claudiana La teologia del Novecento, Roma, Carocci, 2011 Ha inoltre pubblicato alcuni volumetti dedicati alla catechesi degli adulti: il Credo (1998), i Dieci Comandamenti (2001), Sacramenti? Battesimo e cena del Signore (2002), tutti editi dalla Claudiana, nonché diversi studi sul pensiero di Karl Barth e Dietrich Bonhoeffer. Conversazione con Riccardo Burigana e Vladimir Zelinskij Palazzo delle Opere Sociali, Piazza Duomo Martedì 4 giugno- ore 21.00

4 VLADIMIR ZELINSKIJ Nato nell'ex unione sovietica, sacerdote ortodosso a Brescia (Esarcato Russo del Patriarcato di Costantinopoli), è docente di Lingua e civiltà russa presso l Università Cattolica del Sacro Cuore, scrittore, giornalista, traduttore. Laureato in Filologia e letterature straniere a Mosca, dopo la conversione al cristianesimo ortodosso si è dedicato, in piena era sovietica, ad approfondire il pensiero religioso, l ecclesiologia e la sociologia della Russia in numerose pubblicazioni, sia all estero che sulla stampa clandestina. Nel 1991 si è trasferito da Mosca in Italia, collabora con molte riviste, partecipa a convegni internazionali e nazionali, è autore, in russo, italiano, francese e inglese, di centinaia di articoli e di vari libri. Fra questi ricordiamo, pubblicati da Parole et Silence (Paris - Le Muveran) "Nouvelle génération des croyants" (1982), "A la découverte de la parole" (2004), e "Révèle-moi Ta face" (2006) in via di traduzione in italiano. I - "Perché il mondo creda. Un ortodosso di Mosca dialoga con il cardinal Ratzinger" (1988) - Mistero cuore speranza. Invito alla spiritualità ortodossa (2010). - Rivelami il tuo volto (2010) - Come un mosaico restaurato. Il Volto di Cristo cuore dell`incontro (2011) - Bambino alle soglie del regno. L`infanzia si dischiude nella santita` (2012) Conversazione con Riccardo Burigana e Fulvio Ferrario Palazzo delle Opere Sociali, Piazza Duomo Martedì 4 giugno- ore 21.00

5 GIUSEPPE MILAN Professore ordinario di Pedagogia interculturale e di Pedagogia sociale - Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia, Psicologia Applicata (FISPPA) - Università di Padova. Direttore del Centro Interdipartimentale di Pedagogia dell Infanzia (Univ. di Padova) dal Coordinatore del GRIPSI (Gruppo di ricerca in Pedagogia sociale e interculturale. E Membro di numerose commissioni, comitati scientifici, consigli di amministrazione. E' consulente di istituzioni pubbliche e private. La sua attività di ricerca riguarda prevalentemente le seguenti tematiche: - Pedagogia interculturale, sociale, della marginalità e della devianza; - Pedagogia di comunità. Pedagogia dei servizi educativi; - La relazione educativa (a livello micro e macro) e i suoi fondamenti; - Formazione degli insegnanti e degli operatori sociali-culturali-pedagogici; - Corresponsabilità pedagogico-culturale e alleanza tra istituzioni; - Educazione alla pace e alla mondialità. -La sua attività didattica: è titolare dell'insegnamento di Pedagogia interculturale e sociale, per vari corsi di laurea (sedi di Padova e Rovigo). Dall'A.A tiene il corso di "Pedagogia di comunità" presso la Facoltà di Scienze pedagogiche di Zagabria (Croazia). Ha svolto attività seminariali e formative in Brasile, Messico, Colombia, Argentina, Kenya, Spagna, Germania, Slovenia, Croazia, Serbia, Macedonia. - Educare all'incontro. La pedagogia di Martin Buber.- Città Nuova, Comprendere e costruire l'intercultura Pensa, L' epoca delle speranze possibili. Adolescenti oggi Città Nuova, Dimensione tra fondamento pedagogico dell'interculturalità Cleup, 2010 Conversazione Palazzo delle Opere Sociali, Piazza Duomo, 2 Martedì 4 giugno- ore 18.30

6 DANIELE MARINI Daniele Marini si è laureato nell anno accademico 1985/86 a pieni voti con lode presso la Facoltà di Scienze Politiche dell Università degli Studi di Bologna. Si occupa in prevalenza dei modelli di sviluppo sociale ed economico, con particolare riferimento ai fenomeni delle aree di piccola e media impresa e del Nord Est. Inoltre, ha approfondito gli aspetti relativi ai processi culturali e ai sistemi formativi, seguendo anche le tematiche della cultura e della condizione giovanile nel suo complesso, delle forme della partecipazione e dell associazionismo volontario. Ricopre i seguenti incarichi: Direttore Scientifico della Fondazione Nord Est; editorialista e analista per il quotidiano economico-finanziario Il Sole 24 Ore. Professore associato di Sociologia del lavoro e dei Sistemi Organizzativi; Sociologia dei processi economici e delle trasformazioni del lavoro AREE DI RICERCA: Trasformazioni dei processi economici e relazioni con il territorio; Lavoro e dinamiche del mercato del lavoro, Capitale umano e fabbisogni formativi e professionali; Sviluppo dei modelli sociali ed economici territoriali - Fuori dalla media. Percorsi di sviluppo delle imprese di successo, Marsilio, Nord Est Rapporto sulla società e l economia, Venezia, Marsilio (curatore con S. Oliva), (a cura di), L Italia delle imprese. Rapporto 2010,Il Sole 24 Ore, (a cura di), L Italia dei lavori. Rapporto 2009, Treviso, Quaderni FNE, Collana ricerche, Fondazione Nord Est, 2009 Frontiere mobili. Delocalizzazione e internazionalizzazione dei territori produttivi veneti, Venezia, Marsilio Innovatori di confine. I percorsi del nuovo nord est Marsilio, 2012 Conversazione Salone degli Zavatteri in Basilica Palladiana Piazza dei Signori Giovedì 6 giugno- ore 11.00

7 MASSIMO PAZZINI Nato il 29 ottobre 1955 a Verrucchio (Rimini), dal 1972 è Frate Minore e dal 1983 presbitero appartenente alla Provincia di Cristo Re dell Emilia Romagna. A Bologna ha studiato teologia presso lo Studio Teologico OFM S. Antonio e presso lo Studio Teologico Accademico OP. Dopo la Licenza in Teologia Biblica conseguita allo SBF (1985) ha ottenuto il Baccalaureato in Lingua ebraica e Lingue semitiche antiche all Università Ebraica di Gerusalemme (1990) e il dottorato in Lingue e civiltà orientali all Istituto Universitario Orientale di Napoli (1998). Dal 1991 insegna ebraico, aramaico e siriaco allo SBF. Nell ultimo triennio ha ricoperto la carica di Vice-Decano e Segretario di Redazione per le pubblicazioni dello SBF, il 17 novembre 2011 è stato nominato Decano dello Studium Biblicum Franciscanum per il prossimo triennio. - Grammatica siriaca (1999); - Il libro di Rut la moabita. Analisi del testo siriaco (2002); - Il libro di Giona. Analisi del testo ebraico e del racconto (con A. Niacci e R. Tadiello) (2004); - Lessico concordanziale del Nuovo testamento Siriaco (2004); - Il Targum di Rut. Analisi del testo aramaico (2009); - Il libro dei Dodici Profeti. Versione siriaca vocalizzazione completa (2009). Convegno Linfa dell'ulivo Oratorio dei Filippini, Stradella dei Filippini, 2 Giovedì 6 giugno- ore Convegno Linfa dell'ulivo Oratorio dei Filippini, Stradella dei Filippini, 2 Sabato 8 giugno- ore 09.40

8 FREDERIC MANNS Frate dell Ordine Francescano Minore,è un biblista francese. Professore di Esegesi neotestamentaria dal 1972, ha diretto la Facoltà delle scienze bibliche di Gerusalemme dal 1996 al È uno specialista del rapporto tra giudaismo e cristianesimo nei primi secoli e delle sue implicazioni esegetiche, che ha trattato più specificatamente nel Vangelo di Giovanni. - Leggere la Misnah (Firenze 1987) - La preghiera d Israele al tempo di Gesù (Bologna 1996) - L Israele di Dio. Sinagoga e Chiesa alle origini cristiane (Bologna 1998) - Gesù figlio di Davide. Il vangelo nel suo contesto giudaico (Milano 1998) - Voi, chi dite che io sia? Meditazioni sul Cristo, sapienza di Dio (Assisi 2000) - Trenta domande (e trenta risposte) su Maria e la nascita di Gesù, Editrice Vita e pensiero, Sinfonia della parola, Edizioni Terra Santa, Saulo di Tarso. Edizioni terra Santa, Beata colei che ha creduto, Edizioni Terra Santa, Ecce homo. Una lettura ebraica dei Vangeli, Lindau, Nuova evangelizzazione. La riscoperta del battesimo, Paoline Editoriale, 2012 Convegno Oratorio dei Filippini - Stradella dei Filippini, 2 Giovedì 6 giugno- ore 16.15

9 DAN BAHAT Uno dei maggiori archeologi ebrei, per anni ha diretto gli scavi nell aera del Muro del Pianto di Gerusalemme (portando alla luce il tunnel che scorre alla sua base) e a Masada (dove ha scoperto una serie di cocci con nomi di ebrei databili alla caduta della fortezza). Ha insegnato storia di Gerusalemme all Università Barllan a Ramat Gan, Israele, di cui ora è professore emerito. Inoltre, è stato docente presso l Università dei gesuiti St. Michael a Toronto come Formerly Archeologist of Jerusalem. - Atlante di Gerusalemme. Archeologia e Storia. Padova Formerly archaelogist of Jerusalem St. Michael s University, Toronto Convegno Oratorio dei Filippini - Stradella dei Filippini, 2 Giovedì 6 giugno- ore 16.15

10 RENZO SCORTEGAGNA Dopo i primi anni di insegnamento di Sociologia generale ( ) presso la Facoltà di Scienze Politiche dell Università di Padova, Renzo Scortegagna (S. Vito di Leguzzano, Vicenza, 1941) ha insegnato Sociologia dell organizzazione, sempre presso la stessa Facoltà, dal 1983 al 2003, anno delle sue dimissioni. Attualmente insegna per contratto in due Master nell Università di Padova. Presso la Facoltà di Scienze Politiche è stato presidente del Corso di laurea in Governo delle amministrazioni. Dal 1989 svolge inoltre attività professionale di consulenza manageriale e di sviluppo organizzativo, specialmente nel settore pubblico, affrontando anche le tematiche della comunicazione interna nelle aziende e negli enti. Gli studi e la ricerca sono orientati verso la Pubblica Amministrazione, in particolare nell ambito dell'organizzazione dei Servizi sociali e sanitari. Coltiva inoltre un notevole interesse per le tematiche relative all invecchiamento, sia per gli aspetti generali, che per quelli applicati. E direttore scientifico dell Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali di Roma e direttore responsabile della Rivista di Servizio Sociale, edito dallo stesso Istituto. - (con altri), La famiglia anziana: terza e quarta età a confronto, Ministero dell interno, Direzione generale dei servizi civili, Roma, Progetto anziani, Nuova Italia Scientifica, Roma, Invecchiare, Il Mulino, Bologna, 1999 (2005 seconda edizione aggiornata) - (a cura di), Vivere a lungo e bene. Dalla Vita sobria di Alvise Cornaro ai giorni nostri, Marsilio, Venezia, Age management. Il valore dell esperienza nelle organizzazioni del lavoro, Milano, Angeli, 2006 Vivere e morire con dignità. L'impatto della tecnologia sull'invecchiamento, Marsilio, 2011 Conversazione Chiesa di S. Giuliano, Corso Padova, 57 Giovedì 6 giugno- ore 17.30

11 MARCELLO GHILARDI Marcello Ghilardi (Milano, 1975) svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia dell Università di Padova e collabora con il Master di Studi Interculturali della stessa Università. I suoi principali interessi vertono sull estetica e sulla filosofia interculturale, e in particolare sul pensiero cinese e giapponese, sulla filosofia francese contemporanea e sul dialogo interreligioso. Ha curato e tradotto diversi testi sulla cultura e l arte dell Asia orientale, tra cui il trattato di Shitao, Sulla pittura (Milano, 2008) - Filosofia dell'interculturalità, Morcelliana, Il visibile differente. Sguardo e relazione in Derrida, Mimesis, Arte e pensiero in Giappone. Corpo, immagine, gesto, Mimesis, La filosofia nei manga, Mimesis, 2010 Conversazione con Paolo Vidali e Damiano Migliorini Palazzo delle Opere Sociali, Piazza Duomo, 2 Giovedì 6 giugno- ore 18.00

12 PAOLO VIDALI Insegna Logica e Filosofia della natura all Istituto di Studi Filosofici Aloisianum di Padova. Ha recentemente curato, con altri, La svolta argomentativa. 50 anni dopo Perelman e Toulmin (Loffredo Editore, Napoli 2009). È webmaster del sito dedicato alla teoria dell argomentazione. Per Bruno Mondadori ha pubblicato, insieme con G. Boniolo, Filosofia della scienza (Milano 1999); Strumenti per ragionare (nuova edizione Milano 2010); il manuale per le scuole superiori Argomentare. Corso di Filosofia (a c. di, Milano 2002) e Introduzione alla filosofia della scienza (Milano 2003). - Filosofia della scienza, Bruno Mondadori, Strumenti per ragionare, Bruno Mondadori, Costruire sistemi. Comunicare, pensare e convivere come sistemi, Quattroventi, 1998 Conversazione con Marcello Ghilardi e Damiano Migliorini Palazzo delle Opere Sociali, Piazza Duomo, 2 Giovedì 6 giugno- ore 18.00

13 VINCENZO PAGLIA Nato nel 1945 a a Boville Ernica (FR), è laureato in teologia, filosofia e pedagogia. Già vescovo di Terni, è Presidente della federazione Biblica Internazionale. Di recente è stato nominato Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia ed elevato alla dignità di arcivescovo. Assistente ecclesiastico e consigliere spirituale della Comunità di Sant'Egidio partecipa attivamente all'associazione Uomini e religioni. Per il suo impegno per la pace ha ricevuto il premio Gandhi dall'unesco e il premio Madre Teresa. - A un amico che non crede, Piemme, Cercando Gesù, Piemme, Lo spirito di Assisi. Dalle religioni una speranza di pace, San Paolo, I salmi. Le preghiere suggerite da Dio, San Paolo, In cerca dell'anima. Dialogo su un Italia che ha smarrito se stessa, Piemme, Tu sei la mia roccia. Voci e immagini dai salmi, San Paolo, Non abbiate paura. Giovanni Paolo II, San Paolo, 2008 Lectio Magistralis (con Lucietta Scaraffia) Chiesa Cattedrale, Piazza Duomo Giovedì 6 giugno- ore 21.00

14 LUCIETTA SCARAFFIA Storica e giornalista italiana (n. Torino 1948). Ultimati gli studi universitari, si è dedicata alla docenza e ha ottenuto la cattedra di Storia Contemporanea presso l Università di Roma La Sapienza. Nelle sue ricerche ha ricostruito il ruolo della donna nella storia e si è occupata di religiosità femminile; Ha collaborato con il Corriere della Sera,Avvenire, Il Foglio e il Riformista (tra gli altri) ed è membro del Comitato nazionale per la bioetica (2007). - Per una storia dell'eugenetica. Il pericolo delle buone intenzioni, Morcelliana, Beati quelli che sono nel pianto perché saranno consolati, Lindau, Cose della vita. Riflessioni sulla quotidianità, EMP, donne che hanno fatto grande l'italia, Newton Compton, Donne ottimiste (2002, con A. M. Isastia) - Due in una carne (2008, con M. Pelaja) e I cattolici che hanno fatto l Italia (2011). - Rinnegati. Per una storia dell'identità occidentale, Laterza, 2002 Lectio Magistralis (con mons. Vincenzo Paglia) Chiesa Cattedrale, Piazza Duomo Giovedì 6 giugno- ore 21.00

15 LIDIA MAGGI Teologa, è pastora battista in servizio a Varese. Oltre alla cura delle chiese a lei affidate, si occupa di formazione e di dialogo ecumenico. E' responsabile della rivista "La Scuola domenicale". Collabora con diverse riviste cattoliche (Rocca, Mosaico di pace, matrimonio...) e protestanti su temi biblici e di dialogo ecumenico ed interreligioso. - La riforma protestante. Vol. 1: Tra passato e presente,(con Reginano Angelo), Edizioni Studio Domenicano, Preghiera, EMI, Quando Dio si diverte. La Bibbia sotto le lenti dell'ironia, Il Pozzo di Giacobbe, Le donne di Dio. Pagine bibliche al femminile, Claudiana, Torino L'Evangelo delle donne. Figure femminili nel Nuovo Testamento, Claudiana, Elogio dell'amore imperfetto, Cittadella, Assisi Ascolta e contempla (con Dario Vivian), ISG Edizioni, Vide e credette (con Dario Vivian), ISG Edizioni, Amare oggi (con Luigi Zoja), Il Margine, 2012 Come se vedesse l'invisibile (con Dario Vivian), ISG Edizioni, 2012 Leggere un'icona (con Dario Vivian) Palazzo Leone Montanari, Contrà Santa Corona, 25 7/8/9 giugno ore Aperitivo biblico (con Dario Vivian) Salone degli Zavatteri in Basilica Palladiana, Piazza dei Signori 7/8/9 giugno ore 12.30

16 DARIO VIVIAN Prete diocesano e teologo. Insegna Antropologia Teologica e Sacramenti presso lo Studio Teologico del seminario di Vicenza e Teologia Pastorale presso la Facoltà Teologica dell Italia settentrionale, sezione di Padova. - Ascolta e contempla (con Lidia Maggi), ISG Edizioni, Vide e credette (con Lidia Maggi), ISG Edizioni, Come se vedesse l'invisibile (con Lidia Maggi), ISG Edizioni, Ospitalità, Cittadella, Alleanza posta sul suo capo. In ascolto delle storie di Giacobbe, ISG, Cercare Gesù per Gesù- In ascolto del vangelo di Giovanni, LDC, 2007 Leggere un'icona (con Lidia Maggi) Palazzo Leone Montanari, Contrà Santa Corona, 25 7/8/9 giugno ore Aperitivo biblico (con Lidia Maggi) Salone degli Zavatteri in Basilica Palladiana, Piazza dei Signori 7/8/9 giugno ore 12.30

17 ESTER BRUNET Laureata nel luglio del 2005 con il massimo dei voti e la lode in Storia dell arte paleocristiana e medievale presso l Università Ca Foscari di Venezia con una tesi di ambito iconografico dal titolo Agnus Dei: fonti scritturistiche, teologiche, conciliari e attestazioni pittoriche e scolpite dalla Tarda Antichità all Alto Medioevo. Ha conseguito nel gennaio del 2009 il titolo di Dottore di ricerca in Istituzioni, società, religioni dal Tardo Antico alla fine del Medioevo presso l Università degli Studi di Torino. Nel settembre 2007 ha conseguito il diploma di archivistica, paleografia e diplomatica presso la Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell Archivio di Stato di Venezia. Nell'ottobre del 2008 è stata inserita nell'"albo degli Esperti" del CRISM (Centro di Ricerca sulle Istituzioni e la Società del Medioevo) dell'università degli Studi di Torino. E' attualmente impegnata come ricercatrice presso lo Studium Generale Marcianum con un progetto che sviluppa alcuni aspetti storico-teologici dei teleri tintorettiani della Scuola Grande di San Rocco. Insegna Storia dell'arte generale e Letteratura cristiana, agiografia e devozioni popolari presso l'istituto Superiore di Scienze Religiose San Loreno Giustiniani di Venezia. - La ricezione del Concilio Quinisesto ( ) nelle fonti occidentali (VII-IX sec.). Diritto arte teologia, (Série "Autour de Byzance" - Centre d'études byzantines, néo-helléniques et sud-est européennes, École des hautes études en sciences sociales, La Bibbia secondo Tintoretto. Guida biblica e teologica dei dipinti di Jacopo Tintoretto nella Scuola Grande di San Rocco - Marcianum Press, 2012 Conversazione con Dario Vivian Oratorio del Gonfalone, Piazza Duomo Venerdì 7 giugno- ore 18.00

18 LUIGINO BRUNI Luigino Bruni, nato ad Ascoli Piceno nel 1966, è Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Scienze Economiche, Politiche e delle Lingue Moderne dell Università Lumsa di Roma ed all Istituto Universitario Sophia di Loppiano (FI). Dopo la Laurea in Economia ad Ancona nel 1989, ha conseguito un dottorato nel 1998 in Storia del Pensiero Economico presso l Università di Firenze, ed un secondo PhD nel 2004 in Economics presso l Università di East Anglia (UK). E vicedirettore del Centro interdisciplinare e interdipartimentale CISEPS; e vicedirettore del Centro interuniversitario di ricerca sull'etica d'impresa Econometica; è coordinatore del progetto Economia di Comunione e editorialista di Avvenire. Negli ultimi 15 anni il campo di ricerca di Luigino Bruni ha coperto molti ambiti, dalla Microeconomia, all Etica ed Economia, alla Storia del Pensiero Economico e dalla Metodologia in Economia alla Socialità e Felicità in Economia. Recentemente i suoi interessi si sono rivolti all Economia Civile ed alle categorie economiche ad essa collegate quali Reciprocità e Gratuità. Su questi argomenti Luigino Bruni ha scritto alcuni libri e diversi articoli e vari di questi sono stati tradotti in altre lingue. Nel 2008 il suo libro Civil Happiness ha vinto il secondo premio del Templeton Enterprise Awards. Attualmente la ricerca di Luigino Bruni si è focalizzata sul ruolo delle motivazioni nei comportamenti economici e civili, sulle virtù del mercato, sull evoluzione culturale, sull economia civile e di comunione. Home page: Libri pubblicati: L economia con l anima, EMI, Milano, 2013 Le prime radici. La via italiana alla cooperazione e al mercato. Il Margine, Trento, (2012) The Genesis and Ethos of the Market. Palgrave MacMillan, (2012) Le nuove virtù del mercato, Città Nuova, Roma (2012) La leggerezza del ferro, con A. Smerilli, Vita e Pensiero, Milano (2011) Microeconomia, con L. Becchetti e S. Zamagni, Il Mulino, Bologna, L ethos del mercato, Bruno Mondatori, Milano (2010) Dizionario di Economia Civile, con S.Zamagni, Città Nuova, Roma (2009) L'impresa civile, Egea, Milano (2009). Benedetta Economia, con A. Smerilli, Città Nuova, Roma (2008) Reciprocity, altruism and civil society, Routledge, London (2008) La ferita dell'altro. Economia e relazioni umane, Il Margine, Trento, Civil Economy, con S. Zamagni, Peter Lang, Oxford, 2007 Il prezzo della gratuità, Città Nuova, Roma, Civil Happiness, Routledge, London, Reciprocità. Cooperazione economia società civile, Bruno Mondadori, Milano, L economia, la felicità e gli altri. Un indagine su beni e benessere, Città Nuova, Roma, Economia civile, con S. Zamagni, Il Mulino, Bologna Vilfredo Pareto and the birth of the modern microeconomics, Elgar, Chelterham, 2002 Vilfredo Pareto. Alle radici della scienza economica del novecento, Collana Economisti Italiani, Polistampa, Firenze, 1999 Lectio Magistralis (con Fabio Folgheraiter e Giuseppe Frangi) Palazzo delle Opere Sociali, Piazza Duomo, 2 Venerdì 6 giugno- ore 21.00

19 FABIO FOLGHERAITER Fabio Folgheraiter è nato a Segonzano (Trento) il e risiede a Trento. E docente di Metodologia del servizio sociale presso l Università Cattolica di Milano, dove coordina il corso di Laurea in servizio sociale e il corso di Laurea magistrale in «Scienze del lavoro sociale e delle politiche di welfare». È co-fondatore del Centro Studi Erickson di Trento dove dirige la collana «Metodi e tecniche del lavoro sociale» e la rivista scientifica «Lavoro Sociale». È autore di numerosi studi sul social work e le politiche di welfare. Dal 1 novembre 2000 al 30 settembre 2005 è professore associato per il settore scientifico disciplinare SPS07 presso la Facoltà di Sociologia dell Università di Trento. Dal 1 ottobre 2005 è professore associato presso l Università Cattolica del S. Cuore di Milano. Dal 2006 è docente del corso di Laurea in servizio sociale e il corso di Laurea magistrale in «Scienze del lavoro sociale e delle politiche di welfare» presso l Università Cattolica del S. Cuore di Milano. - La cura delle reti. Nel welfare delle relazioni (oltre i Piani di zona), Centro Studi Erickson, Fondamenti di metodologia relazionale. La logica sociale dell'aiuto, Centro Studi Erickson, Grammatica del welfare. Al di qua e al di là dello sportello sociale, Centro Studi Erickson, La logica sociale dell'aiuto. Fondamenti per una teoria relazionale del welfare, Centro Studi Erickson, Operatori sociali e lavoro di rete. Saggi sul mestiere di altruista nelle società complesse, Centro Studi Erickson, Problemi di comportamento e relazione di aiuto nella scuola, Studi Erickson, Sorella crisi. La ricchezza di un welfare povero, Centro Studi Erickson, Teoria e metodologia del servizio sociale. La prospettiva di rete, Franco Angeli, 2012 Lectio Magistralis (con Luigino Bruni e Giuseppe Frangi) Palazzo delle Opere Sociali, Piazza Duomo, 2 Venerdì 6 giugno- ore 21.00

20 ADRIANO SELLA Adriano Sella Adriano Sella è un missionario saveriano, nato a Gambugliano (VI) il 28 aprile 1958, ha conseguito la licenza di teologia morale presso la Facoltà Teologica di Sao Paulo (Brasile). Dal 1987 al 1989, durante l'esperienza pastorale nella diocesi di Vicenza, si è impegnato nel settore dell'emarginazione a favore degli immigrati, degli zingari e anche dal lato dei tossicodipendenti attraverso la comunità terapeutica di San Gaetano di Thiene. Dal 1990 lavora in Amazzonia (Brasile) in un grande territorio di kmq, chiamato Sao Felix do Xingu - PA, dove ha svolto l'attività pastorale in questi anni, ha accompagnato la ricca realtà delle comunità ecclesiali di base, si è messo a fianco dei tanti contadini che rischiavano di perdere la terra a causa della forte concentrazione della terra nelle mani dei pochi ma grandi latifondisti e ha potuto apprezzare e difendere la cultura e la vita molto interessante degli Indios. Ha pubblicato articoli in varie riviste (Avvenimenti, Adista, Missione Oggi...) e si è fatto promotore del movimento "Gocce di giustizia". - Come cambiare il mondo con i nuovi stili di vita Disponibilità immediata, EMI, Miniguida delle relazioni umane Miniguida delle relazioni umane, Monti, Miniguida dei nuovi stili di vita, Monti, Via Crucis dei nuovi stili di vita, EMI, Per una chiesa del regno. Nuove pratiche per riportare il cristianesimo all'essenziale - EMI, Una solidarietà intelligente, EDB, La giustizia. Nuovo volto della pace, a cura di S. Slavazza, Monti, Sem Terra. Vita e lotte dei contadini brasiliani, Monti, 2002 riflessione/happy hour equo solidale Salone degli Zavatteri in Basilica Palladiana venerdì 7 giugno ore 19.00

21 MICHAELDAVIDE SEMERARO MichaelDavide Semeraro, nato a Fasano (BR) nel 1964, è monaco benedettino del monastero di Germagno (VB) dal Dopo i primi anni di formazione monastica, ha conseguito il Dottorato in Teologia Spirituale presso l Università Gregoriana di Roma. Coniuga la sua esperienza monastica con l esame delle questioni e l ascolto dei bisogni della realtà contemporanea. Collabora con alcune riviste e, compatibilmente con le esigenze della vita monastica, tiene conferenze e accompagna ritiri. - Fratelli e sorelle in umanità, EDB, Natoli Salvatore, Semeraro MichaelDavide, Dolore, Il Margine, Il pane che dà vita. Divagazioni sul capitolo sesto di Giovanni, Qiqajon, Spero lo Spirito Santo. Meditazioni per la Pentecoste, EDB, Caro Giobbe, la meridiana, È la Pasqua del Signore. Celebrare meglio per vivere bene, San Paolo, Betlemme, la casa del pane. Il futuro è possibile, EDB Seme è la parola. Invito alla lectio divina, EDB Quando Gesù dice «no»!, San Paolo Edizioni Patire le beatitudini, la meridiana L'altra mensa: la parola nella liturgia, EDB, Facciamo l'uomo! Invecchiare e morire: un'iniziazione possibile, EDB, Cantico dei cantici. L'amore non s'improvvisa, EDB Etty Hillesum. Dio matura. Un viaggio in quaranta tappe, la meridiana, Le donne di san Benedetto, la meridiana, 2005 meditazione Chiesa di Santo Stefano, Contrà Santo Stefano, 6 7/8/9 giugno ore conversazione in musica Tempio di Santa Corona, 2 Domenica 9 giugno ore 15.00

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO - MONDOVI Insegnanti: CRAVERO ELENA FIORENTINO STEFANIA SALVAGNO MARIA ANNO SCOLASTICO 20-20 Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Conoscere Gesù di Nazaret, Emmanuele e Messia, crocifisso e risorto e come tale testimoniato dai cristiani.

RELIGIONE CATTOLICA. Conoscere Gesù di Nazaret, Emmanuele e Messia, crocifisso e risorto e come tale testimoniato dai cristiani. RELIGIONE CATTOLICA Classi 1 che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l'uomo Identità personale relazione con l'altro: la famiglia, gli amici, la scuola, il mondo. Racconto biblico della

Dettagli

Corso Residenziale di Formazione

Corso Residenziale di Formazione Corso Residenziale di Formazione per Insegnanti di Religione Cattolica delle scuole dell infanzia e della primaria Eremo di Bienno 20-22 giugno 2014 Il bambino e Dio L educazione della dimensione religiosa

Dettagli

PROGRAMMA O R A R I O

PROGRAMMA O R A R I O PROGRAMMA O R A R I O in gesù cristo il nuovo umanesimo 5 Convegno Ecclesiale Nazionale Firenze, 9-13 novembre 2015 9 Novembre, Lunedì APERTURA DEL CONVEGNO 15.30 AVVIO DELLE PROCESSIONI nelle quattro

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO INSEGNANTI: CATERINA PIRROTTA ANTONELLA BORDONARO CLASSE I OBIETTIVI GENERALI Portare il bambino alla scoperta di se stesso in rapporto con gli altri. Far scoprire

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità Unione Europea Fondo Social Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Distretto Scolastico N 15 Istituto Comprensivo III V.Negroni Via

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

PRESENTAZIONE E PROGRAMMA C0RSO DI AGGIORNAMENTO BIBBIA E SCUOLA

PRESENTAZIONE E PROGRAMMA C0RSO DI AGGIORNAMENTO BIBBIA E SCUOLA PRESENTAZIONE E PROGRAMMA C0RSO DI AGGIORNAMENTO BIBBIA E SCUOLA In seguito al nuovo protocollo d intesa Biblia MIUR del 27 Maggio 2013 l Associazione Biblia si è impegnata a collaborare con le istituzioni

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 10 al 17 gennaio 2016

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 10 al 17 gennaio 2016 PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 10 al 17 gennaio 2016 DOMENICA 10 Gennaio Battesimo di GESU' ore 9,00-11,00 S.MESSA Battesimo : FISCHIETTI Rebecca LUNEDI' 11 Gennaio Non c'è la messa ore

Dettagli

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI APPENDICE: INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZA CHIAVE EUROPEA RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE

Dettagli

Bibliografia di Mons. Luigi Mistò 1

Bibliografia di Mons. Luigi Mistò 1 Bibliografia di Mons. Luigi Mistò 1 1982 Libertà religiosa e libertà della Chiesa. Il fondamento della relazione Chiesa - comunità politica nel quadro del dibattito postconciliare in Italia, Morcelliana,

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME

PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME OBIETTIVI: Scoprire che per la religione cristiana

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MAFFI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA Ins. Marina Striolo Marianna Chieppa Cinzia Di Folco ANNO SCOLASTICO 2015/2016 L IRC, come le altre discipline scolastiche della

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Percorsi antropologici sulla dinamica dei sentimenti. Frati Servi di Maria - Convento dell Annunciata - Rovato (Bs)

Percorsi antropologici sulla dinamica dei sentimenti. Frati Servi di Maria - Convento dell Annunciata - Rovato (Bs) L ' A R T E V I V E D I R E 2010 Amore e Odio Percorsi antropologici sulla dinamica dei sentimenti Frati Servi di Maria - Convento dell Annunciata - Rovato (Bs) Tel. 030.7721377 - Fax 030.7703360-0304077027

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA ARGOMENTO CONTENUTI ESSENZIALI PERIODO ORE PREVISTE Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi La Chiesa, comunità dei cristiani aperta

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

presso la Pontificia Università Lateranense, il 24.10.1, con votazione

presso la Pontificia Università Lateranense, il 24.10.1, con votazione CLAUDIO GUERRIERI TITOLI DI STUDIO : *Laurea in filosofia cons. presso l Univ. la Sapienza di Roma, il 15-12-83, con votazione 110/110 e lode *Specializzazione in Ricerca filosofica, cons. presso l Univ.

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA: T. FALASCA PANTANO

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA: T. FALASCA PANTANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA: T. FALASCA PANTANO INSEGNANTI : GIAPPECHINI STEFANIA, DI MURRO MARTA CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015 2 Anno L uomo in Cristo DIOCESI DI MILANO Zona Pastorale IV Decanato di Bollate INTRODUZIONE La rivelazione cristiana, oltre a comunicarci il volto di

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

4.1 la parola di dio. Vediamo come alcuni testimoni ci hanno insegnato il valore della Parola.

4.1 la parola di dio. Vediamo come alcuni testimoni ci hanno insegnato il valore della Parola. 4.1 la parola di dio Vediamo come alcuni testimoni ci hanno insegnato il valore della Parola. 1. Mons. Gianfranco Ravasi Mons. Gianfranco Ravasi, cardinale, nato nel 1942, è stato ordinato sacerdote della

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

principale del gruppo è

principale del gruppo è Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare e Vita I GRUPPI FAMIGLIA PARROCCHIALI luogo di crescita nella fede e nella spiritualità propria dello stato coniugale; momento di apertura alla vita parrocchiale

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª)

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) L'alunno sa riconoscere i dati fondamentali della vita e dell'insegnamento di Gesù a partire da un primo accostamento al testo sacro della Bibbia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Master di I livello per Operatori di pastorale giovanile

Master di I livello per Operatori di pastorale giovanile Istituto Internazionale Don Bosco UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA FACOLTÀ DI TEOLOGIA - SEZIONE DI TORINO www.unisaltorino.it Master di I livello per Operatori di pastorale giovanile 1. La proposta e le

Dettagli

FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/2012

FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/2012 FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI E CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/20 LETTERE...3 BENI ARTISTICI E DELLO SPETTACOLO...5 CIVILTA E LINGUE STRANIERE MODERNE...5

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

ftva Gennaro WÉàà. Fusco E.mail: genfusco@live.com

ftva Gennaro WÉàà. Fusco E.mail: genfusco@live.com ftva Gennaro WÉàà. Fusco E.mail: genfusco@live.com CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Informazioni personali Data di nascita: 27 maggio 1970 Luogo di nascita: Leuggern (Svizzera) Status: Presbitero presso la

Dettagli

Programma di religione. anno scolastico 2013/2014 classe 1C

Programma di religione. anno scolastico 2013/2014 classe 1C anno scolastico 2013/2014 classe 1C L insegnamento della religione a scuola L adolescenza Doti e limiti dell adolescente Le domande fondamentali dell uomo Il senso religioso I desideri dei giovani L uomo

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

CURRICOLO DI COMPETENZE DI RELIGIONE

CURRICOLO DI COMPETENZE DI RELIGIONE CURRICOLO DI COMPETENZE DI RELIGIONE Competenze in uscita per la classe prima U.A. : Io con gli altri U.A. :Il mondo, dono di Dio. O.S.A. Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini (Conoscenza) O.S.A. Scoprire

Dettagli

I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento dell IRC nella Scuola Primaria + Il Curricolo Disciplinare

I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento dell IRC nella Scuola Primaria + Il Curricolo Disciplinare SUSSIDIO DIDATTICO I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento dell IRC nella Scuola Primaria + Il Curricolo Disciplinare Anno Scolastico 2010-2011 INDICE 3 Obiettivi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA. Campi di esperienza IL SE E L ALTRO ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA Traguardi per lo sviluppo delle Obiettivi

Dettagli

Corso Regionale di aggiornamento per Insegnanti di Religione Cattolica della Lombardia Esercizio finanziario 2014

Corso Regionale di aggiornamento per Insegnanti di Religione Cattolica della Lombardia Esercizio finanziario 2014 Corso Regionale di aggiornamento per Insegnanti di Religione Cattolica della Lombardia Esercizio finanziario 2014 Saperi dell uomo, sapere per l uomo. La formazione della persona a scuola per n. 90 Insegnanti

Dettagli

MASTER DI SECONDO LIVELLO PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

MASTER DI SECONDO LIVELLO PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA MASTER DI SECONDO LIVELLO PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA approvato dalla CEI ai sensi del punto 4.2.2. dell Intesa tra l Autorità Scolastica e la Conferenza Episcopale Italiana per l Insegnamento

Dettagli

Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Casaralta e Succursale Casaralta. Programmazione annuale IRC a.s.

Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Casaralta e Succursale Casaralta. Programmazione annuale IRC a.s. Classi 1^B-1^C- 2^A-2^B- 3^A-3^B- 4^A-4^B-4^C-5^A-5^B Insegnante Londino Irene Natura e finalità dell insegnamento della religione cattolica L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro

Dettagli

CURRICULO VERTICALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA DELL INFANZIA TRE ANNI

CURRICULO VERTICALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA DELL INFANZIA TRE ANNI CURRICULO VERTICALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA DELL INFANZIA TRE ANNI Traguardi per lo sviluppo delle competenze Obiettivi di apprendimento Contenuti A. IL SE E L ALTRO: Scopre nel Vangelo la

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio X Bergamo Ufficio per le attività studentesche e la partecipazione dei genitori Prot. n.

Dettagli

Sabino Palumbieri Bibliografia

Sabino Palumbieri Bibliografia Sabino Palumbieri Bibliografia L'ateismo sfida alla fede. Una scommessa sull'uomo, Dehoniane, Napoli 1974 (esaurito), 208 pp. Vangelo è sviluppo, 2 voll., ed. Cooperatori Salesiani, Roma 1976-1977 (esaurito),

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA PRIMARIA Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore, Padre e che fin dalle origini ha stabilito un'alleanza con l'uomo. Affinare capacità di osservazione dell ambiente circostante

Dettagli

La Scuola Abbà MOVIMENTO DEI FOCOLARI. Servizio Informazione

La Scuola Abbà MOVIMENTO DEI FOCOLARI. Servizio Informazione MOVIMENTO DEI FOCOLARI Servizio Informazione La Scuola Abbà La Scuola Abbà è il Centro Studi del Movimento dei Focolari, cui Chiara Lubich ha dato inizio nel 1990, con il fondamentale apporto del vescovo

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE DI BERGAMO TABELLA DEI MINIMI DISCIPLINARI

LICEO ARTISTICO STATALE DI BERGAMO TABELLA DEI MINIMI DISCIPLINARI CLASSE PRIMA MICHELANGELO. L insegnamento della religione cattolica nelle scuole: motivazioni socioculturali e a livello esistenziale. Il concordato Il cristianesimo e la cultura ed arte italiana.. Il

Dettagli

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta.

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta. DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO MARSCIANO Piazza della Vittoria,1 06055- MARSCIANO (PG)- C.F.800005660545 Centralino/Fax 0758742353 Dirigente Scolastico 0758742251 E.mail:pgee41007@istruzione.it Sito Web:

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO N 4 PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA. Classi: 1-2 - 3-4 - 5 PRESENTAZIONE

GRUPPO DI LAVORO N 4 PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA. Classi: 1-2 - 3-4 - 5 PRESENTAZIONE GRUPPO DI LAVORO N 4 PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Classi: - 2-3 - 4-5 PRESENTAZIONE Il gruppo di lavoro n 4 ha elaborato il seguente modello di progettazione di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VERBICARO

PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VERBICARO PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VERBICARO PLESSO: PANTANO CLASSI: 1ª 2ª 4ª 5ª PLESSO: ORSOMARSO CLASSI: 1ª 2ª 5ª DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

Schema del cammino GG e giovani

Schema del cammino GG e giovani Schema del cammino GG e giovani Professione di fede GIOVANISSIMI La dignità della persona umana La vocazione cristiana Una chiesa di discepoli GIOVANI Una chiesa di inviati Prima, seconda e terza superiore

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC A.S. 2008-2009 IRC (Insegnamento della Religione Cattolica) PREMESSA Il percorso didattico

Dettagli

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª 1 ª UA - Dio Creatore e amico 1 Bim. Ott-Nov Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

Rivista Diocesana Vigevanese

Rivista Diocesana Vigevanese Rivista 333 A n n o X C = N 9 = 3 0 N o v e m b r e 2 0 1 0 Lettera alla Diocesi per comunicare la nomina di S. E. Mons. Vincenzo Di Mauro Arcivescovo Titolare di Arpi a Vescovo Coadiutore di Vigevano

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

UN LIBRO PER DUE RELIGIONI

UN LIBRO PER DUE RELIGIONI UN LIBRO PER DUE RELIGIONI La Bibbia è un libro il cui contenuto è considerato sacro sia dalla religione ebraica sia dalla religione cristiana. Le prime comunità cristiane conoscevano come libro sacro

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 Le insegnanti Ferraris Paola Lupo Rosalia Merino Alessia RELIGIONE CLASSE PRIMA

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA ELABORATO DAI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO anno scolastico 2012-2013 RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

Dettagli

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico.

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico. Classe prima L alunno riflette su Dio Creatore e Padre e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive. Riconosce nella bellezza del mondo e della vita

Dettagli

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI UNITA DI 1 gli alunni delle classi prime Riconoscere l importanza dello stare insieme e del conoscere se stessi e gli altri. Riconoscere l importanza dell imparare legata alla nuova esperienza scolastica.

Dettagli

PONTIFICIA UNIVERSITÀ GREGORIANA. Virtus et scientia

PONTIFICIA UNIVERSITÀ GREGORIANA. Virtus et scientia PONTIFICIA UNIVERSITÀ GREGORIANA Virtus et scientia PONTIFICIA UNIVERSITÀ GREGORIANA Nel 1551 Sant'Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia di Gesù, aprì a Roma una Scuola di Grammatica e di Dottrina

Dettagli

Ist. Comprensivo Varallo Curricolo di religione cattolica per la scuola Primaria

Ist. Comprensivo Varallo Curricolo di religione cattolica per la scuola Primaria Scuola Primaria classe prima Ist. Comprensivo Varallo Curricolo di religione cattolica per la scuola Primaria Competenze Obiettivi di apprendimento Contenuti di apprendimento Metodologie Modalità ed elementi

Dettagli

delle diocesi di Ravenna-Cervia, Cesena-Sarsina, Faenza-Modigliana, Forlì-Bertinoro e Imola collegato con la Facoltà Teologica dell Emilia-Romagna

delle diocesi di Ravenna-Cervia, Cesena-Sarsina, Faenza-Modigliana, Forlì-Bertinoro e Imola collegato con la Facoltà Teologica dell Emilia-Romagna Istituto Superiore di Scienze Religiose S. Apollinare Via Lunga, 47 47122 FORLÌ (FC) Tel. 0543 705132 Fax 0543 707757 e-mail: segreteria@issrapollinare.it - direzione@issrapollinare.it Web: www.issrapollinare.it

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli