Martedì 24 Aprile 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Martedì 24 Aprile 2012"

Transcript

1 Martedì 24 Aprile 2012 Pomeriggio D1 Dal legno allo strumento Responsabili: Lorenzo Stoll (3B), Luca Maeder (3B) Relatore: Eric Hürlimann (Liutaio, costruttore di chitarre), Lorenzo Stoll (Allievo, assistente) Ci sarà un introduzione alla liuteria, in generale: la costruzione di strumenti a corda (chitarra, liuto, violino, violoncello). Si parlerà della storia della chitarra, quindi lo sviluppo dello strumento nei diversi ambiti musicali, di come viene costruita una chitarra classica (la chitarra vista da dentro da un punto di vista fisico) e infine si parlerà del legno da un punto di vista musicale. L attività si svolgerà con un minimo di 7 allievi. D2 Alptransit Responsabile: Lorenzo Dalessi (4E) Relatore: Fabio Abate, Avvocato e notaio, consigliere agli Stati Fabio Abate, membro della commissione di controllo della NFTA, ovvero la delegazione che esercita l alta vigilanza sulla realizzazione della nuovo ferrovia transalpina. Egli parlerà del presente e del futuro del progetto pioneristico di Alptransit. D3 L arte dell improvvisazione Responsabili: Ivan Braia (4C), Simone Bertinotti (4C) Relatori: Ivan Braia, Simone Bertinotti, Studenti Si creeranno uno o più pezzi teatrali attraverso l improvvisazione. L attività si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti. D4 Viaggio sull Everest e Kam for Sud Responsabili: Serena Morgantini (4A), Giada Morgantini (3B), Noemi Pfister (3D) Relatore: Gian-Antonio Romano, Medico generale Il Dottor Gian-Antonio Romano racconterà con entusiasmo la sua esperienza nell affascinante Nepal, sull Everest, arricchendo l attività con bellissime foto e filmati mozzafiato. Inoltre spiegherà come è nata, in cosa consiste e quali sono gli obiettivi dell associazione Kam for Sud.

2 L attività si svolgerà con un minimo di 10 partecipanti. D5 Cani guida Responsabili: Jamila Schwerzmann (3B), Anastasia Stanga (3B), Camilla Schandroch (3B) Relatore: Claudia Biasca, Direttrice dell associazione Cani guida Locarno La Signora Biasca presenterà in cosa consiste l associazione Cani guida di Locarno. Accompagnata dal suo cane, mostrerà alcuni trucchi del mestiere. Seguirà un filmato. D6 Attività della Polizia Responsabile: Patrick Dalessi (2G) Relatore: Giancarlo Piffero, C.gr. lotta contro la violenza Verranno trattati i seguenti temi: - ganismo - Informazioni sulla circolazione stradale per futuri e neo patentati. Inoltre il Signor Piffero risponderà ad eventuali domande sulla sua professione. L attività si svolgerà con un minimo di 20 partecipanti. D7 Il canto degli uccelli in musica Responsabili: Fabienne Merlet (4B), Ciro Ceresa (4G) Relatori: Fabienne Merlet (Studentessa), Ciro Ceresa (Studente) Presentazione dei LAM. I due lavori si basano sullo studio di due elementi fondamentali della musica di un compositore che studiò a fondo questo oggetto: il canto degli uccelli e la sinestesia. L unione dei due lavori farà scoprire un compositore poco conosciuto ai nostri tempi che però potrà ancora dire molto grazie alla sua musica. L attività si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti. D8 Football Americano Responsabili: Yannick Nagel (4E), Giuliano Cavalli (4E) Relatori: Giorgio Cavalli (PresidenteATFA, ex allenatore negli USA e insegnante di educazione fisica), Sebastiano Storelli (Coach U16 Lugano Lakers)

3 Verrà presentata l Associazione Ticinese di Football Americano (ATFA) e verranno spiegate le basi del Football Americano. Vi saranno risposte ad eventuali domande e infine seguirà una parte pratica. L attività si svolgerà con un minimo di 8 partecipanti. D9 Arti, mestieri e scienze elevano il mondo dell essere Relatore: Luciano Fusetti, Educatore Grazie alla presentazione di Fusetti, si potrà approfondire questo tema apparentemente bizzarro, ma che in realtà possiede con un gran significato. D10 Danza Conctat Improvisation Responsabile: Gaia Bonetti (4A) Relatore: Giuseppe Asaro, Insegnante di danza Danza espressiva e teatrale che permette di entrare in contatto con un altra persona e di sviluppare insieme un movimento improvvisato rimanendo in ascolto del proprio corpo. Camminando, correndo, scivolando, rotolando, risolvendo le cadute si creerà una danza e si imparerà a essere più coscienti del proprio corpo. L attività si svolgerà con un minimo di 8 partecipanti. D11 Lezione di danza del ventre Responsabile: Michela Pettinato (1B) Relatore: Pilar Koller, Esperta in danza del ventre Pilar Koller svelerà il segreti di questa seducente e celebre danza tramite teoria ma soprattutto pratica. L attività si svolgerà con un minimo di 4 partecipanti. D12 La satira, un linguaggio impertinente Relatore: Marco Baudino, Fondatore della rivista satirica ticinese Il Diavolo vincitore del Premio Internazionale Satira Politica di Forte dei Marmi Alla scoperta di un linguaggio impertinente, dissacrante, pungente e provocatorio. Divertirsi, pensando.

4 L attività si svolgerà con un minimo di 8 partecipanti. D13 La sessualità Relatore: Paola Iametti, Operatrice del centro di pianificazione familiare Breve presentazione del centro di pianificazione, introduzione sulla sessualità e informazione ISTed ev. contraccezione. Si potranno trattare anche temi di interesse dei partecipanti. D14 L acqua creatrice di mondi sotterranei Responsabile: Valerio Sala (Docente) Relatore: Roberto Buzzini, Fotografo Conferenza sulla speleologia vissuta in prima persona, con fotografie. D15 Barca a vela: progettazione e costruzione Responsabile: Valerio Sala (Docente) Relatore: Edgar Stemich, Orafo La più grande barca a vela che naviga in acque svizzere è stata costruita in tre anni da Edgar Stemich. Il protagonista di questa avventura racconterà come ha fatto e che progetti vuole ancora portare a termine. D16 Le attività del WWF e i giovani Relatore: Nadia Klemm, Collaboratrice WWF settore giovani Presentazione delle attività del WWF per i giovani, e spiegazione del ruolo degli animatori. D17 L impronta ecologica dell uomo sulla Terra Relatore: Rudy Bächtold, Responsabile comunicazione del WWF

5 L uomo sulla Terra influenza pesantemente l equilibrio ambientale accelerando il surriscaldamento globale, sottraendo terreno fertile e boschivo, impoverendo i mari. Cosa fare per cercare di evitare la catastrofe? Il WWF propone alcune soluzioni. D18 La sperimentazione sugli animali nell ambito della cosmetica, della didattica universitaria, della ricerca: analisi critica e sviluppo delle metodologie scientifiche sostitutive Relatori: Massimo Tettamanti, (Chimico ambientale, consulente scientifico ATRA, responsabile internazionale di I-CARE, autore di molte pubblicazioni come Tossicità legale, introduzione alle metodologie che non richiedono l uso di animali) Max Molteni (Presidente ATRA Associazione svizzera abolizione vivisezione, Red. Responsabile trimestrale Orizzonti ) La sperimentazione sugli animali (vivisezione) oggi è al centro di molte riflessioni critiche anche in ambito scientifico. È in aumento in Svizzera, ma crescono parallelamente l interesse e lo sviluppo di metodologie che non ricorrono all utilizzo di modelli animali e vengono promosse iniziative e leggi che intervengono in questo ambito. Il tema coinvolge chi lavora o studia in ambito medico-scientifico, ma anche ognuno di noi, responsabile di scelte fondamentali, per esempio nell acquisto di prodotti testati non sugli animali. D19 Karate Responsabili: Marco Hoseneder (4E), June Hoseneder (1H), Caroline Voutyras (3F) Relatori: Melki Toprak (Cinturanera, 4 Dan), Rikuta Koga (Cinturanera, 8 Dan) Verranno insegnate alcune tecniche di base come calci e pugni e le relative difese. Si inizierà con il riscaldamento e lo streching a cui seguiranno gli esercizi, che potranno essere fatti sia singolarmente sia a coppie. Verranno probabilmente fatte anche alcune dimostrazioni. L attività si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti. Oss: Presentarsi in tuta da ginnastica e a piedi nudi direttamente in palestra. D20 Procreazione assistita: tecniche e interrogativi Relatore: Marinella Rossellini, Professoressa e libera docente di biologia Come si procede dal punto di vista biologico in un laboratorio di fecondazione assistita e nelle varie tecniche. Di discuteranno le problematiche etiche e morali delle applicazioni.

6 D21 Tossicodipendenza in relazione alla società Responsabile: Lisa Licht (2G) Relatore: Alessia Rebuffat, Educatrice sociale Alessia Rebuffat presenterà la sua tesi di diploma della SUPSI, riguardante i problemi dela tossicodipendenza in relazione alla società. Durante l attività verranno proiettati spezzoni di film legati a questo tema e in seguito ci sarà spazio per un eventuale discussione. L attività si svolgerà con un minimo di 7 partecipanti. D22 Viaggio nel cosmo Responsabile: Sofia Vassere (2A) Relatore: Mirto Ambrosini, Astrofilo Dalla nascita del sole e dei pianeti fino al futuro e gli astronauti. D23 ProNatura-ControNatura-NonSoNatura Relatore: Cinzia Pradella, Biologa Gioco di ruolo ProNatura-ControNatura-NonSoNatura. I partecipanti, grazie al materiale fornito e alla loro creatività, avranno l opportunità di mettersi in gioco approfondendo alcuni aspetti riguardanti le tematiche fondamentali di ProNatura. L attività si svolgerà con un minimo di 12 partecipanti. D24 Parapendio Responsabile: Tejo Robbiani (2C) Relatore: Tejo Robbiani, Brevetto alianti da pendio Avvicinamento alla pratica del parapendio attraverso un introduzione ai materiali di volo, ai rischi e ai pericoli che si possono correre, ma anche, e soprattutto, al divertimento! L attività si svolgerà con un minimo di 7 partecipanti.

7 D25 Grounding, gli ultimi giorni di Swissair, 2006 Responsabili: Enea Borra (2C), Nahuel Guidotti (2C) Relatori: Enea Borra (Studente), Nahuel Guidotti (Studente) Emanuele Vitali (Docente di economia) Visione del film Grounding con discussione alla fine della proiezione. L attività si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti. D26 LAM: Le camelie ed il loro valore a livello ticinese Responsabile: Elisabeth Schlunke (4A) Relatore: Elisabeth Schlunke, Studentessa Si parlerà in particolare della classificazione delle camelie, delle specie e delle varietà maggiormente presenti in Ticino e dei parchi ticinesi interessati. Seguirà un uscita la Parco delle Camelie di Locarno dove ci sarà un piccolo giro guidato. L attività si svolgerà con un minimo di 8 partecipanti. D27 Gli scambi interculturali all estero Responsabili: Tobia Wyss (4E), Nicola Schmid (4E), Tania Bustillo, Vanessa Ryan Relatori: : Tobia Wyss (Studente), Nicola Schmid (Studente), Tania Bustillo (Exchange student), Vanessa Ryan (Exchange student) Saranno presentate, anche grazie alle esperienze personali dei relatori, le possibilità che può offrire uno scambio culturale/linguistico. Si può conoscere il paese, la lingua e la cultura di una nazione diversa e fare un esperienza unica e indimenticabile che accompagna per sempre la persona che l ha vissuta. D28 La globalizzazione dell agricoltura e dell alimentazione Responsabile: Marco Altomare (3A) Relatore: Giovanni Simona, Geografo, docente al Liceo di Bellinzona e membro del comitato Botteghe del mondo Vi sarà una conferenza dove verranno trattati gli aspetti problematici e le iniziative eco-sociali Nord- Sud per un benessere sostenibile. L attività si svolgerà con un minimo di 10 partecipanti.

8 D Responsabile: Aline Eberle (4B), Matthias Licheri (4B) Relatore: Aline Eberle, Studentessa Presentazione del LAM con una proiezione del film Seguirà una discussione relativa alla concezione di un mondo utopico e alla sua espressione nella letteratura e nella cinematografia. D30 Primavera araba Responsabile: Nora Binda (3C) Relatore: Nora Binda (Studentessa) Con tutta probabilità il 2011 sarà ricordato come l anno della primavera araba e così finirà sui libri di scuola, dopo che qualche giornalista non troppo attento e qualche storico frettoloso ne scriveranno anche un paio di libri con molte copie vendute grazie ai colossi che controllano l editoria e orientano il pensiero comune. Una definizione di questo tipo riduce tutto a una stessa cosa, ad un unico fenomeno, a un solo avvenimento. Ma non è così, nei paesi arabi del Mediterraneo, del Vicino Oriente, del Golfo sono in corso grandi trasformazioni, radicali cambiamenti e lotte per il potere, ma non possono in alcun modo essere ricondotte ad una unica ed univoca primavera, anche perché a volte gli attori sociali in campo sono gli uni avversari degli altri. Un esempio per tutti: a febbraio in Siria l ambasciatore statunitense era in piazza insieme agli avversari del presidente Assad, nelle stesse ore al Cairo i cittadini erano in piazza contro l ambasciatore statunitense in Egitto, eppure le televisioni occidentali facevano vedere le due piazze e commentavano: che bella la primavera araba, poco importa se le idee e le rivendicazioni delle due piazze fossero esattamente opposte. Un elemento unificante certo c è stato, una generale insofferenza dei giovani rispetto ai sistemi di potere nei quali si trovavano a vivere, nel senso che, anche quando le politiche interne o estere divergevano in forma diametralmente opposta, mentre c era chi dava casa, pane e lavoro (come la Siria) e chi teneva affamati per strada e senza tetto milioni di cittadini (come l Egitto), le modalità di organizzazione dello stato erano ferme a modelli di venti o trenta anni fa, per di più con una forte penalizzazione del diritto ad organizzarsi politicamente per i fedeli musulmani, quale che fosse il loro orientamento, radicale o moderato. È chiaro che gli Stati Uniti e Israele non sono stati alla finestra, anzi, hanno cercato di fare leva sul malcontento generale per trarne profitto a vantaggio dei loro interessi politici ed economici. Questi e molti altri aspetti vedremo di analizzare e approfondire. D31 La violazione dei diritti umani Responsabili: Luna Scolari (2C), Frieder Licht (3C) Relatore: Dick Marty, Politico svizzero (PLR), ex procuratore pubblico del Canton Ticino, membro del Consiglio degli Stati dal 1995 e dell Assemblea parlamentare del Consiglio d Europa Si parlerà del traffico di organi in Kossovo.

9 L attività si svolgerà con un minimo di 15 partecipanti.

Lunedì 23 aprile. Pomeriggio. B1 Giornata in Val Bavona. Continuazione dell attività A1. B2 Il terrorismo islamico e quello delle Brigate Rosse

Lunedì 23 aprile. Pomeriggio. B1 Giornata in Val Bavona. Continuazione dell attività A1. B2 Il terrorismo islamico e quello delle Brigate Rosse Lunedì 23 aprile Pomeriggio B1 Giornata in Val Bavona Continuazione dell attività A1. B2 Il terrorismo islamico e quello delle Brigate Rosse Continuazione dell attività A21. B3 Costruzione di aeroplani

Dettagli

L acqua virtuale. Sabato 17 ottobre 2015 8:00 15:00 DFA - SUPSI Locarno. Giornata ESS

L acqua virtuale. Sabato 17 ottobre 2015 8:00 15:00 DFA - SUPSI Locarno. Giornata ESS Giornata ESS L acqua virtuale Sabato 17 ottobre 2015 8:00 15:00 DFA - SUPSI Locarno L ottava giornata dedicata all educazione allo sviluppo sostenibile della Svizzera italiana si terrà di nuovo a Locarno

Dettagli

Offerta formativa 2015/16. Dipartimento formazione e apprendimento

Offerta formativa 2015/16. Dipartimento formazione e apprendimento Offerta formativa 2015/16 Dipartimento formazione e apprendimento Conferenza stampa congiunta Locarno, 16 gennaio 2015 Il ricambio dei docenti e la collaborazione DECS-DFA Manuele Bertoli Direttore Dipartimento

Dettagli

Il Parco di Villa Carcano

Il Parco di Villa Carcano Il Parco di Villa Carcano Punto d incontro tra Natura, Storia, Arte e Tecnologia Villa Carcano: punto d incontro tra Natura, Storia, Arte e Tecnologia Nel cuore dell Alta Brianza il Parco di Villa Carcano

Dettagli

La diversità del mondo

La diversità del mondo Piste per l educazione allo sviluppo sostenibile (SS) Manifesto «1024 sguardi» La diversità del mondo ema: Un SS accattivante in classe! Consigliato: a partire dai 13 anni «1024 Sguardi» La diversità del

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio Al termine del progetto Comenius che ha portato a Gioia studenti e docenti provenienti dalla Turchia, si torna tutti alla solita routine, ma con tanti bei ricordi e nuovi amici. Di seguito un breve resoconto

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

Scheda progetto: BIBLIOTECA. Descrizione del progetto

Scheda progetto: BIBLIOTECA. Descrizione del progetto Scheda progetto: BIBLIOTECA SCUOLA Incisa Scapaccino Leggere è bello Toselli - Familiarizzare con i libri per promuovere il piacere della lettura - Acquisire fiducia nelle proprie capacità comunicative

Dettagli

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado PREMESSA Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado Secondo i calcoli dell impronta ecologica (Living Planet Report) la domanda ha superato l offerta: cioè molti paesi,

Dettagli

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado PREMESSE L educazione affettiva e relazionale dei giovani d oggi pone, a quanti

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA. plesso Polo

P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA. plesso Polo P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA plesso Polo 1 ACCOGLIENZA Docente referente: Colomba Maristella Docenti coinvolti: Le docenti di sezione della scuola dell'infanzia. Alunni coinvolti:

Dettagli

Scuola Teatro Natura

Scuola Teatro Natura PROPOSTE DI GITE SCOLASTICHE PER SCUOLE ELEMENTARI E MEDIE 8-13 ANNI Scuola Teatro Natura Teatro del Montevaso presso Tenuta Agroforestale del Montevaso - chianni 1/5 SCUOLA TEATRO NATURA PERCORSI PER

Dettagli

2014 Continuato Nessuna

2014 Continuato Nessuna Pianificazione attività del Forum dal al 206 Gruppo Attività Commento Inizio Fine Risorse finanziari richieste Rappresentazione a) Sostenere la italofona delegata al nell Amministrazione plurilinguismo

Dettagli

Descrizione del profilo professionale dell Operatore dei Servizi Sociali.

Descrizione del profilo professionale dell Operatore dei Servizi Sociali. Descrizione del profilo professionale dell Operatore dei Servizi Sociali. L Operatore dei Servizi Sociali, con una specifica formazione professionale di carattere teorico e tecnico-pratico e nell ambito

Dettagli

ALTRI STRUMENTI 1 Esposizione itinerante

ALTRI STRUMENTI 1 Esposizione itinerante ALTRI STRUMENTI 1 Esposizione itinerante Io non lascio il tempo che trovo L esposizione Io non lascio il tempo che trovo! ha l obiettivo chiaro e ambizioso di cambiare il modo con il quale la società guarda

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE

PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE Discipline o gruppi di discipline I classe II classe III classe Italiano 5 5 5 Storia + laboratorio di Cittadinanza

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Il Centenario di BancaStato

Il Centenario di BancaStato Il Centenario di BancaStato Bellinzona, 9 gennaio 2015 Festeggiare i cent anni di BancaStato coinvolgendo i ticinesi 2 Centenario BancaStato Eventi regionali (su tutto il territorio e per l intero 2015)

Dettagli

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea

Christian, Riccardo, Camilla, Andrea Giovedì pomeriggio ci siamo recati in biblioteca per fare una ricerca sull'illuminismo. Cercavamo un libro abbastanza antico, non trovandolo la bibliotecaria ci ha portati nell'archivio e ci ha dato un

Dettagli

Corso di recitazione cinematografica NUCCIO AMBROSINO

Corso di recitazione cinematografica NUCCIO AMBROSINO Programma Corso di recitazione cinematografica NUCCIO AMBROSINO 1 - Incontro - 3 ore. - Presentazione e illustrazione del programma - Cenni sulla teoria della comunicazione e dell informazione - Mezzi

Dettagli

Visite guidate SCUOLA PRIMARIA

Visite guidate SCUOLA PRIMARIA Visite guidate SCUOLA PRIMARIA 1 ora e 30 minuti Ogni visita guidata è strutturata appositamente per i diversi livelli scolastici. La prima parte di ogni guida prevede un percorso a 1 guida ogni 30 persone

Dettagli

OBIETTIVI GENERALI. Conoscenza dello spazio, rispetto degli altri. Sviluppo del senso di orientamento. Socializzazione tra i bambini e aumento

OBIETTIVI GENERALI. Conoscenza dello spazio, rispetto degli altri. Sviluppo del senso di orientamento. Socializzazione tra i bambini e aumento OBIETTIVI GENERALI Il progetto offre a tutti gli alunni, l'opportunità di praticare attività motoria nella scuola dell infanzia, secondo itinerari e processi organici graduali di apprendimento commisurati

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado PREMESSA Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado Secondo i calcoli dell impronta ecologica (Living Planet Report) la domanda ha superato l offerta: cioè molti paesi,

Dettagli

Circolo della Vela di Roma

Circolo della Vela di Roma Associazione Sportiva Dilettantistica Sede di Anzio PRESENTAZIONE DEL PROGETTO VELASCUOLA PREMESSA Con questo progetto si intende offrire alle scuole, impegnate ad assolvere alle nuove competenze derivanti

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Interventi di prevenzione delle situazioni di disagio a scuola Percorsi educativi Classi Prime Educazione psico-affettiva L educazione psico-affettiva,

Dettagli

Risoluzione del Consiglio Cantonale dei Giovani 2011 all indirizzo del Consiglio di Stato

Risoluzione del Consiglio Cantonale dei Giovani 2011 all indirizzo del Consiglio di Stato 08.10.11 Risoluzione al Consiglio di Stato 1 Risoluzione del Consiglio Cantonale dei Giovani 2011 all indirizzo del Consiglio di Stato L Undicesimo Consiglio Cantonale dei Giovani quest anno si china sul

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Corso FARE CINEMA: L ATTORE CREARE FUTURO Nuove competenze culturali e creative per lo sviluppo delle imprese e dei territori dell Emilia-Romagna colpiti dal sisma Attività formativa COLTIVARE IMMAGINARI Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Dettagli

Asilo Nido La Montagna dei Balocchi

Asilo Nido La Montagna dei Balocchi Asilo Nido La Montagna dei Balocchi Anno Educativo 2011.2012 Il mestiere di un narratore non è quello di raccontare grandi eventi, ma di rendere i piccoli eventi interessanti. Arthur Schopenhauer Abbiamo

Dettagli

www.iissluigirusso.gov.it LUIGI RUSSO Istituto di Istruzione Secondaria Superiore 70043 - Monopoli (Ba)

www.iissluigirusso.gov.it LUIGI RUSSO Istituto di Istruzione Secondaria Superiore 70043 - Monopoli (Ba) www.iissluigirusso.gov.it il bais0 00c@istru one.it L I.I.S.S. Luigi Russo è un Istituto Statale che propone un offerta formativa ampia, articolata, secondo quanto previsto dalla riforma dei Licei e degli

Dettagli

Corso 1 I PERSONAGgI DellE fiabe 2. Animatrice Simona Meisser - illustratrice. Magliaso, 24 gennaio 2014

Corso 1 I PERSONAGgI DellE fiabe 2. Animatrice Simona Meisser - illustratrice. Magliaso, 24 gennaio 2014 Associazione TICINESE Docenti Attivita Creative Segretariato Giovanna Croci Maspoli-Pozzi Via Vedeggi 7 / 6983 Magliaso 091 606.47.10 / 079 321.89.29 e-mail: ziagi@bluewin.ch Magliaso, 24 gennaio 2014

Dettagli

Energia per la vita: cibo e non solo!

Energia per la vita: cibo e non solo! Scuola secondaria di primo grado Mastro Giorgio Nelli Gubbio Anno scolastico 2015-2016 PROGETTO di ISTITUTO Energia per la vita: cibo e non solo! Classi Prime - Cibo che passione: le cose belle della Terra

Dettagli

PROGETTO D ISTITUTO, ATTUATO IN TUTTI GLI ORDINI DI SCUOLA, IN COLLABORAZIONE CON GLI ENTI LOCALI

PROGETTO D ISTITUTO, ATTUATO IN TUTTI GLI ORDINI DI SCUOLA, IN COLLABORAZIONE CON GLI ENTI LOCALI ISTITUTO COMPRENSIVO Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I I. O. Griselli Via Roma, 55-56040 MONTESCUDAIO(PI) Tel. 0586/650053 - Fax 0586/650488 e-mail: istcomp.griselli@tiscali.it Web: www.istitutogriselli.it

Dettagli

GRAVEDONA ED UNITI Harmony FestivaLake 2 EDIZIONE

GRAVEDONA ED UNITI Harmony FestivaLake 2 EDIZIONE GRAVEDONA ED UNITI Harmony FestivaLake 2 EDIZIONE Pro Loco Gravedona in collaborazione con Associazione Culturale So ham e Movimenti di coscienza, Comune Gravedona ed Uniti, Comunità Montana Valli del

Dettagli

5.1.1. PREVENZIONE:MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

5.1.1. PREVENZIONE:MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI 5. EDUCAZIONE ALLA SALUTE 5.1 PREVENZIONE 5.1.1. PREVENZIONE:MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI Conoscenza anatomica e fisiologica degli apparati riproduttori Conoscenza della capacità di difesa immunitaria

Dettagli

Percorsi Musicali. per la Scuola Primaria

Percorsi Musicali. per la Scuola Primaria Percorsi Musicali per la Scuola Primaria I Percorsi descritti sono stati elaborati da una équipe di docenti del CEPAM. Su richiesta è possibile modularli in base ad esigenze specifiche, sia nella scelta

Dettagli

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Educazione alla sessualità e all affettività

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Educazione alla sessualità e all affettività Piano di studio Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Educazione alla sessualità e all affettività Approvato dal Consiglio di Direzione SUPSI DFA il 18.3.2014 2/5 Presentazione Il Dipartimento formazione

Dettagli

Agricoltura, diritti e territorio

Agricoltura, diritti e territorio Agricoltura, diritti e territorio Centro professionale del verde Aula Magna, Mezzana Sabato 17 maggio 2014 Atelier 1 Antoine Casabianca Presidente CSI Ecologia nutrizionale: per andare oltre il piatto

Dettagli

MEDIATECA PROVINCIALE DI MATERA. La mediateca incontra le scuole Matera, 21 febbraio 2006 LINGUAGGI E CREATIVITA :

MEDIATECA PROVINCIALE DI MATERA. La mediateca incontra le scuole Matera, 21 febbraio 2006 LINGUAGGI E CREATIVITA : MEDIATECA PROVINCIALE DI MATERA La mediateca incontra le scuole Matera, 21 febbraio 2006 LINGUAGGI E CREATIVITA : Il giornalino on line Il vero viaggio di ricerca non consiste nel cercare nuove terre,

Dettagli

Mantova Museo Tazio Nuvolari

Mantova Museo Tazio Nuvolari Mantova Mantova La collezione del Museo racconta la straordinaria avventura di Tazio Nuvolari, attraverso i trofei e le coppe vinte nell'intero arco della sua attività sportiva. Numerosi gli effetti personali:

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO

IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO MATERIA: LATINO IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO A.S. 2013-14 Competenze chiave trasversali di cittadinanza

Dettagli

PRESENTAZIONE. * Laboratori di aggiornamento per insegnanti: Comunicazione verbale e non verbale Dizione Lettura espressiva Narrazione della fiaba

PRESENTAZIONE. * Laboratori di aggiornamento per insegnanti: Comunicazione verbale e non verbale Dizione Lettura espressiva Narrazione della fiaba PRESENTAZIONE Le Acque compagnia teatrale, che svolge dal 1996 la propria attività in ambito artistico, formativo, scolastico e sociale, presenta dei progetti teatrali-educativi per la Scuola Primaria.

Dettagli

ELABORAZIONE DI UN PROGETTO

ELABORAZIONE DI UN PROGETTO giuseppe dal ferro ELABORAZIONE DI UN PROGETTO Gli anni dal 2002 al 2015 della Federazione tra le Università della terza età (Federuni) hanno elaborato, con il contributo di studio di docenti universitari,

Dettagli

I bambini sono particolarmente affascinati dagli animali preistorici: conoscere le loro caratteristiche principali,

I bambini sono particolarmente affascinati dagli animali preistorici: conoscere le loro caratteristiche principali, MOTIVAZIONE I bambini sono particolarmente affascinati dagli animali preistorici: conoscere le loro caratteristiche principali, l ambiente ed il periodo in cui sono vissuti e le loro abitudini alimentari

Dettagli

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2010-2011

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2010-2011 Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano ISCRIZIONI anno scolastico 2010-2011 presentazione del 26 novembre 2009 aggiornata a gennaio 2010 clicca sulle voci del menù Convitto Nazionale

Dettagli

LICEO MOLINO. PIACENZA Scuola aperta 2010-2011

LICEO MOLINO. PIACENZA Scuola aperta 2010-2011 LICEO GIULIA MOLINO COLOMBINI PIACENZA Scuola aperta 2010-2011 dirigenza Dirigente scolastico: Prof. MARGHERITA FIENGO Docente Vicario: Prof. ANNAMARIA TRIOLI Da 150 anni nella storia di Piacenza fondato

Dettagli

29 EDIZIONE 15-18 OTTOBRE 2015

29 EDIZIONE 15-18 OTTOBRE 2015 BOZZA a 29 EDIZIONE 15-18 OTTOBRE 2015 Napoli Piazza del Plebiscito e altri luoghi della città FUTURO REMOTO 2015 UN VIAGGIO TRA SCIENZA E FANTASCIENZA UN APPUNTAMENTO IMPERDIBILE Futuro Remoto è la prima

Dettagli

PRESENTAZIONE. * Laboratori teatrali per bambini: Animazione teatrale Drammatizzazione della fiaba Lettura animata della fiaba

PRESENTAZIONE. * Laboratori teatrali per bambini: Animazione teatrale Drammatizzazione della fiaba Lettura animata della fiaba PRESENTAZIONE Le Acque compagnia teatrale, che svolge dal 1996 la propria attività in ambito artistico, formativo, scolastico e sociale, presenta dei progetti teatrali-educativi per la Scuola dell'infanzia.

Dettagli

Scuola Natura Lunedì 14 gennaio siamo partiti per trascorrere una settimana presso una casa-vacanza del Comune di Milano a Vacciago sul lago d Orta. Siamo partiti insieme alla classe 2 F, accompagnati

Dettagli

PROGETTI SCUOLA MEDIA

PROGETTI SCUOLA MEDIA PROGETTI SCUOLA MEDIA Ad ampliamento delle attività curriculari vengono proposti progetti che si collocano in un ottica di continuum rispetto alla normale programmazione e che vanno ad ampliare ulteriormente

Dettagli

Felice Età FINALITA :

Felice Età FINALITA : Felice Età L Organizzazione Mondiale della Sanità ha adottato il termine Invecchiamento Attivo, per esprimere un concetto d invecchiamento che ottimizza le possibilità di salute, partecipazione e sicurezza,

Dettagli

PROPOSTE LUDICO/EDUCATIVE 2010/2011

PROPOSTE LUDICO/EDUCATIVE 2010/2011 CHI SIAMO Melarancia è una cooperativa sociale di tipo A nata nel 1991 che opera nella provincia di Pordenone. E composta da un gruppo di tecnici dell educazione che si occupa di servizi all infanzia.

Dettagli

Progetto Potenziamento Scienze Motorie Liceo Sc. G. Bruno 2013-14

Progetto Potenziamento Scienze Motorie Liceo Sc. G. Bruno 2013-14 Progetto Potenziamento Scienze Motorie Liceo Sc. G. Bruno 2013-14 Una formazione liceale volta a nuove proposte didattiche apre al futuro perché insegna ad imparare partendo dalla convinzione che al centro

Dettagli

PRESENTAZIONE... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. LE ATTIVITÀ DIDATTICHE... 3 SCUOLA DELL INFANZIA... 4 ZOOLOGIA... 5 Z.1 ANIMALI DA FAVOLA...

PRESENTAZIONE... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. LE ATTIVITÀ DIDATTICHE... 3 SCUOLA DELL INFANZIA... 4 ZOOLOGIA... 5 Z.1 ANIMALI DA FAVOLA... Indice PRESENTAZIONE... ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. LE ATTIVITÀ DIDATTICHE... 3 SCUOLA DELL INFANZIA... 4 ZOOLOGIA... 5 Z.1 ANIMALI DA FAVOLA... 5 Z.2 - ANIMALI ANIMATI... 5 Z.3 IL MISTERIOSO

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO G.MARCONI LOCOROTONDO

CIRCOLO DIDATTICO G.MARCONI LOCOROTONDO CIRCOLO DIDATTICO G.MARCONI LOCOROTONDO Anno scolastico 2009 2010 Scuola Infanzia: Solferino e Cinquenoci c/o Solferino Insegnante referente: Fanizza Cosima Docenti coinvolti Aralla Fabrizia, Basile Petronilla,

Dettagli

A SCUOLA CON PLUTO LA FIDUCIA IN SE STESSI CRESCE GIOCANDO CON IL CANE KIRA

A SCUOLA CON PLUTO LA FIDUCIA IN SE STESSI CRESCE GIOCANDO CON IL CANE KIRA A SCUOLA CON PLUTO LA FIDUCIA IN SE STESSI CRESCE GIOCANDO CON IL CANE KIRA TROFEO CITTA DI PRATO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA PRESENTA A SCUOLA CON PLUTO CON MARTINO (OPERATORE TROFEO CITTA DI

Dettagli

Istituto Comprensivo Nori de Nobili Trecastelli (AN) PIANO ANNUALE ATTIVITA DI PROMOZIONE ALLA SALUTE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Istituto Comprensivo Nori de Nobili Trecastelli (AN) PIANO ANNUALE ATTIVITA DI PROMOZIONE ALLA SALUTE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Istituto Comprensivo Nori de Nobili Trecastelli (AN) PIANO ANNUALE ATTIVITA DI PROMOZIONE ALLA SALUTE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il gruppo di lavoro di Educazione alla Salute dell Istituto Comprensivo Nori

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS ATRIPALDA (AV) PROGETTAZIONE di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PRIMO BIENNIO. Anno scolastico 2013-2014

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS ATRIPALDA (AV) PROGETTAZIONE di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PRIMO BIENNIO. Anno scolastico 2013-2014 LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS ATRIPALDA (AV) PROGETTAZIONE di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PRIMO BIENNIO Anno scolastico 2013-2014 Docente Prof.ssa Caramico Luigina LINEE GENERALI E COMPETENZE Acquisire

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax. 045.6801405. Scuola Primaria di

Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax. 045.6801405. Scuola Primaria di Attività didattiche, proposte educative, impegno della scuola, dei genitori e degli alunni Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax.

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. Viaggio nei contesti educativi della società contemporanea CON IL SOSTEGNO DI CENTRO DIDATTICO CANTONALE

IL GRILLO PARLANTE. Viaggio nei contesti educativi della società contemporanea CON IL SOSTEGNO DI CENTRO DIDATTICO CANTONALE IL GRILLO PARLANTE NEL PAESE DEI BALOCCHI Viaggio nei contesti educativi della società contemporanea CON IL SOSTEGNO DI CENTRO DIDATTICO CANTONALE Città di Lugano Dicastero Integrazione e informazione

Dettagli

Proposte didattiche A. S. 2009-2010

Proposte didattiche A. S. 2009-2010 Proposte didattiche A. S. 2009-2010 2010 La cooperativa Altrospazio AltroSpazio sorge dalla cooperativa Spaccio Acli A. Grandi nata nel 1949 a Lainate. La prima Bottega del Mondo di AltroSpazio apre a

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA.

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. Cari insegnanti, PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. dal 2011 Cinecittà si Mostra ha avviato un progetto specifico di

Dettagli

Punti essenziali del Piano Triennale di Circolo 2013-2016

Punti essenziali del Piano Triennale di Circolo 2013-2016 Direzione Didattica 2 Circolo San Giuseppe Via Enrico Costa, 63 - telefax 079/233275 - Sassari e-mail ssee00200p@istruzione.it - sito web www.secondocircolosassari.gov.it Cod. Fiscale. 80002320903 Cod.

Dettagli

Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA

Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA La lettura e la narrazione sono strumenti essenziali di comunicazione con il singolo bambino e una potente chiave

Dettagli

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI Istituto Beata Vergine Addolorata via Calatafimi, 10-20122 Milano tel: +39.02.58.10.11.85 info@ibva.it www.ibva.it italianopertutti@ibva.it tel: 02.4952.4600 SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE

LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE Tavola rotonda Le Scuole Medie a Indirizzo Musicale (SMIM) in provincia di Pisa: problemi e prospettive Cred Valdera 12/12/2015 INDICAZIONI NAZIONALI PER

Dettagli

Area Benessere. PROGETTI - ATTIVITÀ (Area Benessere)

Area Benessere. PROGETTI - ATTIVITÀ (Area Benessere) Area Benessere Migliora la capacità di operare scelte personali e assumere responsabilità attraverso l'affermazione della propria identità e autonomia; di conferire senso all'insieme delle esperienze e

Dettagli

Il Canton Ticino ad Expo 2015

Il Canton Ticino ad Expo 2015 Il Canton Ticino ad Expo 2015 Avv. Luigi Pedrazzini Delegato cantonale Expo 2015 per il Consiglio di Stato del Canton Ticino Presentazione per le aziende Lugano, 23 maggio 2013 1 Expo 2015: Obiettivi per

Dettagli

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova DIOCESI DI ACIREALE Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova FINALITÀ La Scuola Teologica di Base intende offrire, a tutti coloro che lo desiderano, la possibilità di approfondire la propria fede,

Dettagli

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE S. GIOVANNI BOSCO *LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE Viale dei Mille 12 /a Tel. O577-909037 53034 COLLE DI VAL D ELSA ( SI

Dettagli

Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA!

Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA! Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA! Corsi di danza, canto, recitazione e cinema. di Luca Bizzarri Buon compleanno CFA! A settembre 2012 il Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri

Dettagli

Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura

Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura Corso di formazione specialistica su dialogo, tecnologie e comunicazione globale promosso dalla rete nazionale di scuole Rete Dialogues (retedialogues.it) Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura INTRODUZIONE

Dettagli

MASTER DI GIORNALISMO. Direttore didattico: Luisa Briganti Docenti: Franco Fracassi, Massimo Lauria, Giorgia Pietropaoli

MASTER DI GIORNALISMO. Direttore didattico: Luisa Briganti Docenti: Franco Fracassi, Massimo Lauria, Giorgia Pietropaoli MASTER DI GIORNALISMO Direttore didattico: Luisa Briganti Docenti: Franco Fracassi, Massimo Lauria, Giorgia Pietropaoli MODULO I CORSO BASE DI GIORNALISMO (8 settimane) Il corso serve ad apprendere le

Dettagli

Regolamento degli studi liceali (del 25 giugno 2008)

Regolamento degli studi liceali (del 25 giugno 2008) Regolamento degli studi liceali (del 25 giugno 2008) 5.1.7.2 IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO richiamati la Legge sulle scuole medie superiori del 26 maggio 1982 e il relativo Regolamento

Dettagli

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Area dei linguaggi: ITALIANO o L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione), attraverso

Dettagli

Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi

Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi Repubblica e Cantone 340 Ticino Estratto Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi Volume 134 Bellinzona, 27 giugno 34/2008 Regolamento degli studi liceali (del 25 giugno 2008) IL CONSIGLIO

Dettagli

GLI ADOLESCENTI NELLA RETE L uso di Internet, social network e new media

GLI ADOLESCENTI NELLA RETE L uso di Internet, social network e new media SCHEDA PROGETTO DI RICERCA-AZIONE (SPERIMENTAZIONE IN AULA) NOME E COGNOME DOCENTE: Vitaliano Pastori GLI ADOLESCENTI NELLA RETE L uso di Internet, social network e new media SCUOLA/ENTE/ORGANIZZAZIONE:

Dettagli

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA 1.1 Attività di recupero e sostegno In ottemperanza con le i disposizioni ministeriali e proseguendo sulla linea da anni

Dettagli

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MUSICA

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MUSICA IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MUSICA MUSICA SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI METODOLOGIE E STRATEGIE

Dettagli

1. Conoscere l importanza del diritto al cibo e della giusta alimentazione in tutto il mondo. In particolare in parti del mondo in via di sviluppo.

1. Conoscere l importanza del diritto al cibo e della giusta alimentazione in tutto il mondo. In particolare in parti del mondo in via di sviluppo. OBIETTIVI 1. Conoscere l importanza del diritto al cibo e della giusta alimentazione in tutto il mondo. In particolare in parti del mondo in via di sviluppo. 2. Conoscere ed incontrare altre culture del

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

CURRICOLI DELLE ATTIVITA ALTERNATIVE ALLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA. spiga di Lucia somatico e della

CURRICOLI DELLE ATTIVITA ALTERNATIVE ALLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA. spiga di Lucia somatico e della SAPERI OBIETTIVI CONTENUTI STRUMENTI -La carta d identità. -sussidio didattico conoscenza della propria collana I quaderni identità sotto l aspetto spiga di Lucia somatico e della Russo, Cittadinanza e

Dettagli

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA A.S.2010/2011 APPROVATA NEL COLLEGIO

Dettagli

Curricolo per campi di esperienza a.s. 2013-2014 - Istituto Comprensivo Assisi 2

Curricolo per campi di esperienza a.s. 2013-2014 - Istituto Comprensivo Assisi 2 La comunicazione nella madrelingua Vive pienamente la propria corporeità, ne percepisce il potenziale comunicativo ed espressivo,matura condotte che gli consentono una buona autonomia nelle gestione della

Dettagli

IL CLIMA D ISTITUTO Adattamento del questionario sull ambiente socio- educativo

IL CLIMA D ISTITUTO Adattamento del questionario sull ambiente socio- educativo IL CLIMA D ISTITUTO Adattamento del questionario sull ambiente socio- educativo Simona Dignola e Emanuele Berger DECS Dipartimento dell educazione della cultura e dello sport Programma Introduzione, V.

Dettagli

AGENDA Incontri di Cinema

AGENDA Incontri di Cinema AGENDA Incontri di Cinema Il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospita gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae. La rassegna propone pellicole edite e inedite (alle ore 19, nella

Dettagli

ISITUTO COMPRENSIVO DEL MARE. SCUOLA DELL INFANZIA STATALE Imparo giocando. Lido Adriano PROGRAMMAZIONE TRIENNALE

ISITUTO COMPRENSIVO DEL MARE. SCUOLA DELL INFANZIA STATALE Imparo giocando. Lido Adriano PROGRAMMAZIONE TRIENNALE ISITUTO COMPRENSIVO DEL MARE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE Imparo giocando Lido Adriano PROGRAMMAZIONE TRIENNALE A.S. 2013/14 - A.S.2014/15 - A.S.2015/16 Anno scolastico 2013/14 La fiaba è il luogo di tutte

Dettagli