Newsletter per gli investitori. Bilancio di Sostenibilità 2014 Le delibere dell Assemblea. Annuale degli Azionisti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Newsletter per gli investitori. Bilancio di Sostenibilità 2014 Le delibere dell Assemblea. Annuale degli Azionisti"

Transcript

1 NEWS Newsletter per gli investitori Anno 10, Numero 2 La Newsletter è stata chiusa con le informazioni al 13 maggio INDICE Focus sui risultati del 02 primo trimestre Bilancio di Sostenibilità Le delibere dell Assemblea 03 Annuale degli Azionisti M&A Awards I Premi per l Innovazione 04 e l Eccellenza Hera in Borsa 05 Azionariato Copertura analisti 01 Messaggio del Presidente La crescita dell utile netto è frutto di una maggiore efficacia in tutte le aree gestionali Gentili azionisti, i risultati trimestrali che il CdA ha approvato oggi offrono un eloquente testimonianza di come Hera sia focalizzata sul generare progressi a livello di ultima linea del conto economico. A fronte di un MOL in crescita dell 1,1%, l utile netto migliora del 3,8%, con tutte le aree gestionali operativa, finanziaria e fiscale che hanno contribuito in modo determinante alla generazione del risultato finale. Nei primi mesi del abbiamo potuto sperimentare temperature più rigide di quelle, del tutto anomale, registrate nel primo trimestre dello scorso anno; questo ha permesso all area Gas di giocare un ruolo trainante sull andamento del MOL consolidato. La seconda area la cui performance operativa ha avuto un impatto trainante sui conti del Gruppo è quella dell Acqua, a conferma di come l equilibrata presenza in portafoglio di business regolamentati possa essere premiante, a patto di avere un buon controllo sui costi operativi e di investire all insegna della lungimiranza e della qualità. I risultati del primo trimestre offrono inoltre l ennesima prova di come il modello Hera di integrazione delle società acquisite produca risultati che vanno oltre l allargamento del perimetro consolidato, grazie alle sinergie che riusciamo a esprimere. Nei prossimi mesi starà a noi essere capaci di capitalizzare le nuove dimensioni conquistate e il livello di efficienza raggiunto, anche in vista del processo di concentrazione del settore I risultati del primo trimestre combinano i benefici delle recenti acquisizioni con una sana crescita organica. delle utility che ci vede ben strutturati per potere giocare un ruolo di primo piano. Nel frattempo, con le modifiche statutarie varate dall ultima Assemblea, la nostra governance si è evoluta. Grazie al voto maggiorato anche gli azionisti di minoranza che abbiano dato prova di fedeltà avranno un peso rilevante in specifiche decisioni di medio-lungo periodo. Hera è un operatore di servizi di pubblica utilità; opera perciò in business caratterizzati da concessioni pluriennali e da cicli di investimento di ampio respiro: per realizzare l obiettivo strategico della creazione di valore, la nostra Società necessita di una base azionaria con un profilo stabile, che possa condividere e sostenere i suoi obiettivi di medio-lungo periodo. La governance di Hera esce rafforzata dall ultima Assemblea anche per l incremento, da 3 a 4, del numero di consiglieri che, a partire dal 2017, saranno nominati dalle minoranze, a fronte di un Ricavi mn , ,9 ampliamento del CdA da 14 a 15 membri. Il quadro attuale fotografa perciò una Hera efficacemente strutturata, in termini di portafoglio di business, di organizzazione funzionale e di regole di governo societario, per affrontare la prossima fase di crescita. Una buona premessa per potere cogliere al meglio le opportunità che la ripresa della domanda e la spinta a una più efficiente concentrazione di settore potranno offrire. Tomaso Tommasi di Vignano L INCREMENTO DEI RICAVI DI GRUPPO DEL 7,1% È STATO TRAINATO DALL AMPLIAMENTO DEL PERIMETRO E DA UNA RIPRESA DEI VOLUMI GAS. MOL mn ,3 277,2

2 02 Primo trimestre PRIMO TRIMESTRE (dati in milioni di euro) RICAVI 1.311,9 (+7,1%) MOL 277,2 (+1,1%) RIS. OPERATIVO 170,1 (-1,6%) INVESTIMENTI OPERATIVI NETTI 62,2 (+16,3%) INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO 2.556,7 A fuoco i risultati del primo trimestre /// I risultati del primo trimestre confermano come la crescita del Gruppo sia trainata tanto dal contributo delle ultime acquisizioni (in questo caso con l inclusione nel perimetro di consolidamento di Amga Udine) quanto dalla crescita organica. /// In un contesto di temperature invernali più rigide rispetto al primo trimestre, il MOL generato nell area Gas ha offerto un contributo sostanziale a livello di performance operativa di Gruppo. Anche il buon risultato del business regolamentato dell Acqua ha giocato un ruolo determinante. /// Nei risultati del Conto Economico di questo primo trimestre emerge in modo chiaro come anche la gestione finanziaria e quella fiscale siano aree essenziali nella creazione di valore. Nel primo trimestre i Ricavi del Gruppo Hera si sono espansi in misura significativa (+7,1%); la crescita, che riflette l ampliamento del perimetro di consolidamento - soprattutto grazie all integrazione di Amga Udine, MOL 1 Trim. 1 Trim. mn Variaz. Ambiente 69,8 64,9-7,0% Acqua 47,3 50,5 +6,9% Gas 116,6 128,4 +10,2% Energia elettrica 36,2 29,3-19,1% Altro 4,5 4,1-10,0% TOTALE 274,3 277,2 +1,1% operativa dal 1 luglio - è stata alimentata anche dalle positive performance nell area Gas. Il MOL raggiunge i 277,2 milioni di euro, con un incremento dell 1,1%, sostenuto dai buoni risultati delle aree Gas e Acqua. Gli Ammortamenti e Accantonamenti presentano una crescita del 5,6%, soprattutto per effetto del nuovo perimetro; l Utile Operativo mostra perciò una lieve flessione (-1,6%). I sensibili progressi maturati nell area gestione finanziaria (+9,2%, con un saldo negativo di 29,4 milioni di euro) beneficiano di una riduzione del costo medio del debito e di maggiori utili da partecipazioni. Le imposte, pari a 48,2 milioni di euro, si contraggono del 6,0% rispetto al primo trimestre grazie alla eliminazione della Robin Hood Tax, che gravava sulle società energetiche del Gruppo. L Utile netto si attesta pertanto a 92,5 milioni d euro, mettendo a segno un progresso del 3,8% rispetto al medesimo periodo del. Il miglioramento dell 1,1% del MOL consolidato esprime il contributo positivo offerto dalle performance operative dell area Gas (+10,2%) e Acqua (+6,9%). Il MOL del Gas è stato sostenuto dai maggiori volumi venduti (+23,7%), grazie alle temperature più rigide rispetto al primo trimestre e all integrazione di Amga Udine; ha avuto un ruolo non trascurabile anche il servizio di default gas, che Hera Comm si è aggiudicata per due anni in 5 regioni italiane. La positiva dinamica del MOL dell Acqua rispecchia l applicazione delle nuove tariffe deliberate dall Autorità per il periodo -, oltre a beneficiare di maggiori ricavi da lavori, per commesse e opere realizzate in conto terzi. L area Ambiente presenta una flessione del MOL del 7,0% principalmente attribuibile al ridotto contributo della produzione di energia e alle anticipate manutenzioni annuali, che hanno interessato 4 termovalorizzatori sui 10 complessivamente in portafoglio. Nel primo trimestre le attività di recupero e smaltimento sono state focalizzate su rifiuti a maggior valore aggiunto, con prezzi medi di mercato in lieve miglioramento rispetto al primo trimestre. La percentuale di raccolta differenziata sul territorio servito da Hera migliora sensibilmente, passando dal 52% del primo trimestre al 55,2%. Il business dell Energia Elettrica presenta una flessione del MOL del 19,1%, sostanzialmente riferibile a fattori straordinari, quali i minori ricavi regolati della distribuzione, per recuperi di competenze pregresse del primo trimestre nell area di Gorizia. Prosegue invece in modo incoraggiante l espansione (+9,3%) del numero di clienti (808. al 31 marzo ), anche per effetto del consolidamento di Amga Energia & Servizi. Ripartizione del MOL 1 Trimestre 10,6% n Ambiente n Acqua n Energia elettrica 18,2% 46,3% 23,4% 1,5% n Gas n Altro

3 03 News Il bilancio di sostenibilità : uno strumento sempre più trasparente /// Hera distribuisce ai propri azionisti 145,4 milioni di euro, pari al 10,5% del Valore Aggiunto complessivamente generato nel. Bilancio di sostenibilità Il Bilancio di Sostenibilità di Hera è stato redatto in conformità con le linee-guida GBS e GRI-G4. Gli standard della Global Reporting Initiative sono soddisfatti secondo l opzione Comprehensive (applicazione completa delle richieste), come ha potuto verificare DNV Italia, società di assurance esterna. Fatti, impegni assunti e mantenuti, progetti futuri: tutti questi aspetti sono stati rendicontati nell edizione del in un forma completamente rinnovata, con l obiettivo di rendere il Bilancio uno strumento di comunicazione sempre più trasparente nei confronti degli stakeholder. Per il dodicesimo anno consecutivo, il Bilancio di Sostenibilità di Hera mostra un incremento del Valore Aggiunto Globale Lordo. Dopo il notevole incremento dello scorso anno, che rifletteva l ingresso di AcegasAps nel perimetro di Gruppo, anche nel è stato realizzato un ulteriore progresso, pari a 32,4 milioni di euro (+2,4%). Hera S.p.A. Sede: Viale C. Berti Pichat 2/ Bologna tel: fax: Capitale Sociale int. vers i.v. C.F./P. IVA Reg. Imp BO Valore Aggiunto Globale Lordo milioni di euro Ripartizione Valore Aggiunto per stakeholder 0,2% 15,8% 11,1% 26,6% 10,5% 35,8% La ripartizione del valore aggiunto tra i diversi stakeholder indica che agli azionisti sono stati distribuiti 145,4 milioni di euro, pari al 10,5% del Valore Aggiunto complessivo per il. n Pubbl. Ammin. n Comunità locale n Lavoratori n Azionisti n Azienda n Finanziatori Nel capitolo del Bilancio di Sostenibilità relativo agli Azionisti e Finanziatori sono evidenziati i progressi compiuti che riguardano direttamente questa tipologia di stakeholder. Tra i più significativi risultati presentati, il Total Shareholder Return, che dal momento della quotazione nel 3 ha raggiunto il 125%, l inclusione del titolo azionario Hera in 3 indici etici e il collocamento del green bond per 500 milioni di euro, a un tasso del 2,375%: un innovativo strumento di finanziamento che Hera è stata la prima società italiana a proporre con successo al mercato. LE DELIBERE DELL ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI L Assemblea Ordinaria ha approvato il Bilancio e la distribuzione dell utile Il 28 aprile l Assemblea degli Azionisti ha approvato la Relazione Finanziaria Annuale, il Bilancio di Sostenibilità e la distribuzione di un dividendo di 9 centesimi per azione, invariato rispetto a quello dell esercizio precedente e in linea con la proposta del CdA. Il dividendo sarà messo in pagamento dal prossimo 24 giugno. L Assemblea Annuale ha visto un incremento di presenze dei Soci rispetto a quella del. Hanno infatti partecipato, in proprio o per delega, 345 azionisti (rispetto ai 275 azionisti dell Assemblea ) per un totale di azioni, corrispondenti al 74,8% del capitale sociale (rispetto al 73,6% del ). L Assemblea Straordinaria ha inoltre deliberato su alcune modifiche dello Statuto. 1. Introdotta la prevalenza dei diritti di voto dei Soci Pubblici La modifica dell articolo 7 ha introdotto la prevalenza dei diritti di voto dei Soci Pubblici: nonostante l eliminazione della percentuale minima del 51% del capitale che lo Statuto prevedeva essere di proprietà dei Soci Pubblici, la governance della Società non subirà pertanto mutamenti relativamente a questo aspetto. 2. Istituito il voto maggiorato La modifica dell articolo 6 ha introdotto la cosiddetta maggiorazione di voto, che consente di attribuire a ciascuna azione fino a un massimo di due voti. Il voto maggiorato spetta alle azioni detenute da un medesimo azionista (pubblico o privato) per almeno 24 mesi. In Hera il voto maggiorato sarà applicato esclusivamente alla nomina e/o revoca del CdA e del Collegio Sindacale, per la modifica del limite al possesso azionario, nonché per la modifica dello stesso articolo che istituisce il voto maggiorato. 3. Un ulteriore consigliere alla minoranza azionaria A partire dal 2017 il numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione aumenterà da 14 a 15. Tra questi, 4 (anziché 3 come in passato) saranno tratti dalle liste presentate dai soci di minoranza. La modifica è volta a garantire un migliore equilibrio di governance fra i diritti di voto dei Soci Pubblici e quelli degli altri azionisti.

4 04 News L M&A Award per l acquisizione di Amga Udine indica l efficacia del modello di crescita di Hera Nell aprile Hera ha ricevuto l M&A Award, nato da un idea di KPMG e Fineurop Soditic e giunto all XI edizione. Il premio si propone di promuovere la cultura della crescita e il coraggio imprenditoriale, valorizzando gli investimenti industriali realizzati attraverso operazioni di M&A. Hera è stata premiata per l acquisizione di Amga Udine. La giuria ha riconosciuto come Hera continui nel suo percorso di consolidamento e di creazione di valore proponendosi sempre più come «polo multiutility» del Nord, in grado di offrire soluzioni integrate multiservizi sul territorio. In questo senso l esperienza di M&A di Hera rappresenta un modello interessante per l intero settore a livello nazionale. Il Presidente Esecutivo Tomaso Tommasi di Vignano e l AD Stefano Venier ricevono l M&A Award Sin dalla sua nascita, nel 2, Hera ha creato un unica multiutility attraverso l aggregazione di 11 municipalizzate dell Emilia Romagna. Nel corso dei successivi 12 anni ha incorporato un ulteriore decina di società, attraverso l espansione in territori limitrofi: con attività prevalentemente basate su reti (di gas, acqua ed elettricità), le opportunità di sinergie infatti crescono quanto maggiore è l interconnessione. Amga Udine è un esempio che ben rappresenta le 22 operazioni di integrazione realizzate nel tempo. Hera ha previsto nel suo Piano Strategico che dalla controllata AcegasApsAmga, realtà di primo piano nel Triveneto, possano emergere sinergie per circa 35 milioni di euro: una cifra di oltre il 20% superiore al MOL cumulato delle tre aziende pre-fusione. Le notevoli sinergie che nel tempo sono emerse dalle diverse operazioni di M&A realizzate derivano da un consolidato modello di aggregazione, basato in primo luogo su un attento studio in fase di individuazione delle realtà più opportune da aggregare sotto il profilo del potenziale sinergico e, successivamente, sulla rigorosa attuazione del processo di integrazione. MOL per anno 192 mln 386 mln +2 operazioni 607 mln +4 operazioni 868 mln +7 operazioni +11 operazioni IL PREMIO INNOVAZIONE E IL PREMIO ECCELLENZA DI ACEGASAPSAMGA L integrazione si realizza anche attraverso una profonda condivisione delle priorità strategiche Nel Piano Strategico Hera ha presentato le 4 priorità funzionali alla creazione di valore: l eccellenza, la crescita, l innovazione e l efficienza. Il presupposto perché tali linee-guida possano generale valore per l azionista è che si traducano in progetti operativi nell ambito del Gruppo. Un efficace testimonianza di come le integrazioni prendano corpo attraverso la condivisione della strategia è costituito dai due premi creati all interno di AcegasApsAmga. Il Premio Innovazione, rivolto a tutto il personale della Società, riguarda: innovazioni di processo e servizio, innovazioni organizzative, gestionali e informatiche, innovazioni delle attività di supporto, nella gestione e sviluppo delle risorse umane, innovazioni nei flussi interni ed esterni. Il Premio Eccellenza è rivolto a tutte le unità di business della Società e riguarda: l implementazione di procedure per raggiungere l eccellenza strutturale nel servizio; la realizzazione di azioni eccellenti rivolte a clienti interni ed esterni; l individuazione di comportamenti «non eccellenti» e le proposte per migliorarli; l identificazione di strumenti di eccellenza nell ambito della dotazione software. Le singole iniziative saranno valutate da una giuria composta da manager di diverse funzioni. I premiati, individui o gruppi, vedranno il proprio progetto realizzato e potranno ricevere attività formative di elevato profilo.

5 05 Hera in borsa Il titolo Hera Prezzo al : 2,37 Max-Min a 365 gg: 2,37-1,85 N. azioni emesse: Capitalizzazione: 3,53 mld di Prezzo-target di consensus 2,63 (fonte: ricerca broker) 34,4% 8,3% 2,0% 3,2% 4,8% 4,8% Indici borsistici nei quali il titolo Hera è incluso FTSE Italia All-Share Capped + All-Share+ Mid Cap + Servizi Pubblici STOXX Total Market Index+Europe+Europe ex-uk+italy STOXX TMI+Europe nei segmenti: Utilities, Gas-Water & Multiutilities, Value Axia Ethical / Kempen SNS Smaller Europe SRI Index FTSE ECPI Italia SRI Benchmark + Italia SRI Leaders + Ethical Index EMU 13,2% 9,4% 19,8% Azionariato n Comuni provincia di Bologna n Comuni provincia di Modena n Comuni provincia di Trieste n Comuni provincia di Padova n Comuni provincia di Ferrara n Comuni provincia di Udine n Altri Comuni province della Romagna n Patto soci privati n Flottante Calendario finanziario /// 13 maggio primi tre mesi /// 26 agosto primi sei mesi /// 11 novembre primi nove mesi Performance prezzo titolo Hera da inizio 2,4 2,3 2,2 2,1 2 1,9 1,8 gen feb mar apr mag Performance Hera vs. FTSE Italia All-share Index da inizio 130,00 n FTSE Italia All-share Index n Hera 120,00 110,00 100,00 90,00 gen feb mar apr mag Da inizio anno il prezzo del titolo Hera mostra una performance molto positiva. Mentre nelle prime settimane del il rialzo è stato guidato soprattutto dalle attese e poi dall effettivo annuncio del programma di Quantitative Easing da parte della BCE, la seconda fase del movimento, da aprile in poi, è stata alimentata dalla favorevole accoglienza che gli investitori hanno riservato ai risultati annuali, pubblicati il 24 marzo, cui ha fatto seguito un miglioramento delle valutazioni. La prossima distribuzione del dividendo di 9 centesimi di euro per azione (in pagamento il 24 giugno), in seguito all approvazione da parte dell Assemblea degli Azionisti, è un ulteriore elemento che continua a sostenere la buona dinamica delle quotazioni. Hera è inoltre considerata da diversi analisti una delle realtà meglio posizionate per beneficiare di un accelerazione del processo di concentrazione del settore utility in Italia. COPERTURA ANALISTI Broker Prezzo target Rating Banca Akros 2,60 Buy Banca IMI 2,70 Buy Equita 2,40 Buy Fidentiis Equities 2,65 Buy Goldman Sachs 3,00 Buy Intermonte 2,40 Neutral Kepler Cheuvreux 2,55 Buy Mediobanca 2,70 Outperform Media 8 analisti 2,63 12 maggio In seguito alla presentazione dei risultati annuali, il prezzo target di consensus degli otto analisti che coprono il titolo Hera è migliorato da 2,54 a 2,63 euro. L evidente impatto positivo che il consolidamento di Amga Udine, efficace dal 1 luglio, ha avuto sui conti annuali e la provata capacità di estrarre sinergie dalle acquisizioni hanno indotto i broker a rivedere le proprie stime di utili per gli anni successivi, e, di conseguenza, a migliorare le proprie valutazioni. Il consensus in termini di raccomandazioni rimane orientato in modo molto positivo, con sette suggerimenti di acquisto (6 Buy e 1 Outperform) e un rating neutrale, mentre continuano a essere totalmente assenti le raccomandazioni di vendita. Il titolo Hera figura nella Convinction Buy List e nella Director of Research Focus List di Goldman Sachs ed è tra le mid cap preferite da Mediobanca. /// CONTATTI Ufficio Investor Relations Responsabile: Jens K. Hansen T /// Il prossimo numero della newsletter verrà pubblicato il 26 agosto. /// HeraNews Responsabile Jens K. Hansen Concept e contenuti editoriali Blue Arrow, Milano Progetto grafico e impaginazione moma Studio, Milano

comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015

comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015 comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015 Il Gruppo Hera approva i risultati al 31/12/2014 L anno si chiude con tutti i principali valori in crescita, migliorando la performance positiva dei trimestri precedenti.

Dettagli

Newsletter per gli investitori. Il Piano Industriale 2014-2018 AcegasApsAmga e il modello. di integrazione Hera

Newsletter per gli investitori. Il Piano Industriale 2014-2018 AcegasApsAmga e il modello. di integrazione Hera NEWS Newsletter per gli investitori Anno 9, Numero 4 La Newsletter è stata chiusa con le informazioni al 12 novembre www.gruppohera.it indice Focus sui risultati dei 02 primi nove mesi Il Piano Industriale

Dettagli

Il Consiglio d'amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Risultati industriali in crescita e dividendo confermato a 8 centesimi di Euro

Il Consiglio d'amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Risultati industriali in crescita e dividendo confermato a 8 centesimi di Euro comunicato stampa Bologna, 29 marzo 2010 Il Consiglio d'amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009 Risultati industriali in crescita e dividendo confermato a 8 centesimi di Euro Ricavi a 4.204,2

Dettagli

TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019

TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 IL NUOVO FRAMEWORK REGOLATORIO, L ACQUISIZIONE DELLA RETE FS E L ULTERIORE EFFICIENZA DEI PROCESSI CONSENTONO UNA NUOVA POLITICA DEI DIVIDENDI Centrati i

Dettagli

comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Highlight finanziari LINK UTILI MULTIMEDIA Highlight operativi CONTATTI -------------

comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Highlight finanziari LINK UTILI MULTIMEDIA Highlight operativi CONTATTI ------------- comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Il Gruppo Hera approva i risultati al 31/12/2013 L anno si chiude con valori in crescita, anche grazie dell aggregazione di AcegasAps. Dividendo confermato a 9

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE GRUPPO ITALMOBILIARE RICAVI: 4.908,1 MILIONI DI EURO (+5,4) UTILE NETTO TOTALE:

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo 267,1 milioni di Euro di ricavi, in crescita del 26% rispetto al primo trimestre 2003 Crescita

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 Valore della produzione pari ad Euro 3,1 milioni in linea rispetto al corrispondente

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road Proposta l introduzione del voto maggiorato per favorire la crescita per linee esterne Rafforzamento dell

Dettagli

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015 Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.02.02 ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015

Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015 Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015 rispetto allo stesso periodo 2014: forte incremento del fatturato consolidato (+23,1%) e dell ingresso ordini di Gruppo (+25,7%) utile netto più che

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al primo trimestre 2015. Vi ricordiamo che

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012 Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al terzo trimestre. Vi ricordiamo che siamo sempre

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2014 Ricavi a 950,4 milioni di euro (918,8 milioni nel 1H 2013, +3,4%) Ebitda a 753 milioni di euro (732,2 milioni nel 1H 2013, +2,8%) Utile netto a 274,5 milioni

Dettagli

Il CDA di Exprivia approva i dati di bilancio consolidato relativi al primo semestre 2011.

Il CDA di Exprivia approva i dati di bilancio consolidato relativi al primo semestre 2011. Il CDA di Exprivia approva i dati di bilancio consolidato relativi al primo semestre 2011. Crescita sostenuta del valore della produzione pari al 15,8% con margine Ebitda pari al 10,3% del valore della

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato 2014 Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.01.03 ANALISI DELLA STRUTTURA FINANZIARIA

Dettagli

Investment opportunity

Investment opportunity INVESTOR NEWS N.1-13 Aprile 27 Benvenuto del Presidente Investment opportunity Il modello di business IQ 27: Performance economico-finanziarie 4 maggio: accordo con Barclays FY 26: Risultati a parità di

Dettagli

Bologna, 23 aprile 2014 L assemblea ordinaria degli Azionisti di Valsoia S.p.A. tenutasi in data odierna, ha:

Bologna, 23 aprile 2014 L assemblea ordinaria degli Azionisti di Valsoia S.p.A. tenutasi in data odierna, ha: COMUNICATO STAMPA Valsoia S.p.A.: delibere dell Assemblea degli Azionisti Bologna, 23 aprile 2014 L assemblea ordinaria degli Azionisti di Valsoia S.p.A. tenutasi in data odierna, ha: 1) approvato la Relazione

Dettagli

Sintesi dei risultati consolidati del Gruppo

Sintesi dei risultati consolidati del Gruppo COMUNICATO STAMPA Gruppo Coin S.P.A.: Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi a Venezia ha approvato i risultati del primo trimestre dell esercizio 2011 (1 febbraio 2011 30 aprile 2011). Vendite

Dettagli

2013 DATI DI SINTESI

2013 DATI DI SINTESI 2013 DATI DI SINTESI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ DEL GRUPPO ACEA ACEA E LA SOSTENIBILITÀ LE ATTIVITÀ CORE DEL GRUPPO ACEA Il BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 è il 16 report pubblicato dal Gruppo Acea per rendicontare

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

Conference Call, 21 Marzo 2005. Risultati 2004 e Q4 04

Conference Call, 21 Marzo 2005. Risultati 2004 e Q4 04 Conference Call, 21 Marzo 2005 e Q4 04 Presidente Renzo Capra Il flottante a seguito della fusione con BAS è circa il 18% Azionariato A seguito della programmata fusione con BAS Bergamo, il Comune di Brescia

Dettagli

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 Il nuovo piano si basa su quello presentato a marzo 2015, accelerando la creazione di valore nell ambito dei quattro principi fondamentali ed aggiungendone

Dettagli

Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility

Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility Il Caso Enel Università degli studi di Verona - Facoltà di Economia Verona, 15 dicembre 2006 Pierluigi Orati CSR Assistant, Enel Spa Le Basi

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

TERNA: UTILI PER IL PAESE

TERNA: UTILI PER IL PAESE TERNA: UTILI PER IL PAESE Audizione presso la Commissione Industria Senato Atto n. 282 Affare assegnato risultati società partecipate dallo Stato ROMA, 19 marzo 2014 1 Il Gruppo Terna Il Gruppo si compone

Dettagli

RECORDATI: L ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO DEL 2014. DIVIDENDO DI 0,50 PER OGNI AZIONE (+51,5% vs 2013)

RECORDATI: L ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO DEL 2014. DIVIDENDO DI 0,50 PER OGNI AZIONE (+51,5% vs 2013) RECORDATI: L ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO DEL 2014. DIVIDENDO DI 0,50 PER OGNI AZIONE (+51,5% vs 2013) L Assemblea approva il bilancio 2014: ricavi netti consolidati 987,4 milioni (+4,9% vs 2013), utile

Dettagli

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico:

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano

Dettagli

Bilancio consolidato e separato

Bilancio consolidato e separato 2015 Bilancio consolidato e separato capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE HIGHLIGHTS 884,4 milioni di euro Margine operativo lordo 194,4 milioni di euro Utile netto 332,7 milioni di euro Investimenti 3x

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria Aumento di capitale sociale ai sensi dell art. 2441, quarto comma, secondo periodo, c.c.; deliberazioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ASSITECA: il CdA approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 giugno 2015

COMUNICATO STAMPA. ASSITECA: il CdA approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 giugno 2015 COMUNICATO STAMPA ASSITECA: il CdA approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 giugno 2015 IN CRESCITA RICAVI EBITDA E RISULTATO NETTO. Principali risultati economico-finanziari

Dettagli

GO INTERNET S.P.A. **.***.** **.***.**

GO INTERNET S.P.A. **.***.** **.***.** GO INTERNET S.P.A. **.***.** PARERE DEL COLLEGIO SINDACALE EMESSO AI SENSI DELL ART. 2441, COMMA 6, C.C., IN ORDINE ALLA CONGRUITÀ DEL PREZZO DI EMISSIONE DELLE AZIONI DI COMPENDIO RELATIVAMENTE ALL OPERAZIONE

Dettagli

Assemblea degli Azionisti. Genova, 24 Aprile 2007

Assemblea degli Azionisti. Genova, 24 Aprile 2007 Assemblea degli Azionisti Genova, 24 Aprile 2007 2 INDICE MEDITERRANEA IN BREVE Struttura societaria e Azionisti Evoluzione EBITDA e Fatturato per Attività Risultati 2006 Consolidati Capitale Investito

Dettagli

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.: Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Trimestre: gennaio 2008 marzo 2008 Margine di interesse pari a euro 327.660 Margine di intermediazione

Dettagli

AZIONISTI. L importanza di un informazione corretta verso tutti

AZIONISTI. L importanza di un informazione corretta verso tutti L importanza di un informazione corretta verso tutti STRATEGIA Le società del Gruppo sono consapevoli dell importanza che un informazione corretta sulle proprie attività riveste per il mercato finanziario,

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI 2015 (VS PRIMI NOVE MESI 2014)*: RICAVI NETTI: 334,8

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO RICAVI IN PROGRESSO, IN PARTICOLARE IN INDIA E MAROCCO SOSTANZIALE STABILITA DEI VOLUMI DI VENDITA DI CEMENTO: LA DEBOLEZZA

Dettagli

ASSEMBLEA DEI SOCI 2014

ASSEMBLEA DEI SOCI 2014 Comunicato Stampa ASSEMBLEA DEI SOCI 2014 Approvato il bilancio dell esercizio 2013 di Atlantia S.p.A. Deliberata la distribuzione di un dividendo per l esercizio 2013 pari a complessivi euro 0,746 per

Dettagli

Hera Amga: approvato il progetto di fusione

Hera Amga: approvato il progetto di fusione comunicato stampa Bologna, Udine 23 gennaio 2014 Hera Amga: approvato il progetto di fusione I Consigli di Amministrazione di Hera e di Amga riuniti oggi pomeriggio hanno approvato e sottoscritto l accordo

Dettagli

Il Gruppo: valore per il territorio

Il Gruppo: valore per il territorio Il Gruppo AEB-Gelsia rappresenta una tra le prime multiutility in Lombardia per fatturato e clienti serviti e si colloca tra i primi 20 operatori a livello nazionale. Il Gruppo ha voluto ribadire il proprio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013.

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. Ricavi Operativi Consolidati pari a 15,1 milioni di Euro, +10% rispetto al primo trimestre 2012. EBITDA*

Dettagli

Fatturato COMUNICATO STAMPA

Fatturato COMUNICATO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2005 RICAVI CONSOLIDATI + 11,4% - UTILE NETTO CONSOLIDATO + 42,9% Dati consolidati

Dettagli

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 Risultati annuali APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 - Confermati i risultati preliminari consolidati già approvati lo scorso 11 febbraio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009.

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Fatturato oltre le attese e marginalità in forte miglioramento. Il quarto trimestre è in forte

Dettagli

Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno.

Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno. Il CDA approva il progetto di bilancio al 31/12/2011. Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno. Proposto un dividendo per il 2011 pari

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita.

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. Fatturato consolidato in crescita del 35,6% a 225,2

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Aprile 2006: Numero 7

Aprile 2006: Numero 7 Aprile 2006: Numero 7 NEWSLETTER FINANZIARIA POLIGRAFICA SAN FAUSTINO La Newsletter è disponibile online all indirizzo www.psf.it Alberto Frigoli In questo numero: - Lettera del Presidente - Evoluzione

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2013

Comunicato Stampa 12 novembre 2013 Landi Renzo: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2013. o Fatturato pari a 164,6 (203,4 milioni di euro al 30 settembre 2012) o EBITDA pari a 8,1 milioni di euro (23,7 milioni

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA.

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. MC2 Impresa è un Fondo Comune d Investimento Mobiliare chiuso e riservato (ex testo unico D.Lgs 58/98) costituito per iniziativa di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti Confermati i dati del bilancio consolidato già comunicati a febbraio

Dettagli

Approvati risultati al 30 settembre 2015

Approvati risultati al 30 settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Approvati risultati al 30 settembre 2015 Risultati record nei primi nove mesi, con il miglior trimestre di sempre Utile netto: 148,8 milioni ( 109,3 milioni al 30 settembre 2014, +36,2%)

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

CRESCERE IN SICILIA CON PRIVATE EQUITY E MINI BOND: QUALI OPPORTUNITA PER LE IMPRESE

CRESCERE IN SICILIA CON PRIVATE EQUITY E MINI BOND: QUALI OPPORTUNITA PER LE IMPRESE Fabrizio loiacono CRESCERE IN SICILIA CON PRIVATE EQUITY E MINI BOND: QUALI OPPORTUNITA PER LE IMPRESE Selezione, ingresso e gestione del partner nella prospettiva dell imprenditore: un caso di successo

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo 2015

Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo 2015 Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo Ricavi a 204,7 milioni di Euro (206,6 milioni di Euro nel primo trimestre ) Margine operativo lordo a 24,2

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Gruppo Espresso: risultato operativo consolidato dei primi nove mesi 2005 a 131,3 milioni (+6,5% sul 2004).

Dettagli

CATTOLICA ASSICURAZIONI

CATTOLICA ASSICURAZIONI CATTOLICA ASSICURAZIONI Gruppo Cattolica Risultati 2009 CATTOLICA ASSICURAZIONI Una sana e significativa crescita DANNI e VITA 4,343 Mld VITA 2,812 Mld DANNI 1,531 Mld +20,3% +33,7% +1,7% (*) Premi lavoro

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015.

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. COMUNICATO STAMPA Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. Ebitda al 2015 di circa 670 milioni di euro, con una crescita media annua del 3,2%. Posizione finanziaria netta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Assemblea dei soci di Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A.: Approvato il bilancio 2009 Rinnovata la delega

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

GRUPPO BANCO DESIO. al 30 settembre 2006 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA

GRUPPO BANCO DESIO. al 30 settembre 2006 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 SETTEMBRE 2006 1 INDICE Prospetti contabili pag. 03 Note di commento ed osservazioni degli Amministratori pag. 04 Nota informativa pag. 04 La

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 SETTEMBRE

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 SETTEMBRE Gruppo Hera Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2014 RELAZIO ONE TRIMESTRALE CONSOLIDATAA AL 30 SETTEMBRE 2014 Progetto in approvazione nel Cda di Hera Spa del 14 maggio 2014 1 Indice Mission

Dettagli

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro Comunicato Stampa Il CdA di approva i dati relativi al terzo trimestre dell esercizio 2004-05 e propone l autorizzazione al buy-back di azioni proprie Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2010 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 Proposto all assemblea un dividendo unitario di 0,45 per azione

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Data/Ora Ricezione 23 Ottobre 2015 14:23:44 MTA - Star Societa' : SOGEFI Identificativo Informazione Regolamentata : 64513 Nome utilizzatore : SOGEFIN01 - ALBRAND

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato 2014 Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.01.02 ANALISI DELLA STRUTTURA PATRIMONIALE

Dettagli

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2010

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2010 CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2010 Margine di intermediazione consolidato pari a Euro 4,14 milioni (Euro 5,96 milioni al IH2009) Perdita netta di competenza del gruppo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 Il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato il Piano Strategico 2015-2019 del Gruppo A2A *** Importante rilancio degli investimenti 2,1 miliardi di euro di

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 COMUNICATO STAMPA APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 UTILE NETTO CONSOLIDATO PARI A 171,5 MILIONI DI EURO (24,9 MILIONI AL 30 GIUGNO 2012) RACCOLTA DIRETTA COMPLESSIVA A 5.333 MILIONI DI EURO

Dettagli

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile 1 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital Focus sul settore high tech 5 Dicembre 2007 Indice Overview generale Il mercato italiano del Private equity e Venture capital Focus sul settore

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4. Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

Approvati i risultati al 31 marzo 2015

Approvati i risultati al 31 marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati al 31 marzo 2015 UTILE NETTO: 47,8 milioni ( 36,9 milioni al 31 marzo 2014, +29,4%) Ricavi totali: 137 milioni ( 113 milioni al 31 marzo 2014, +20,9%) Cost/Income

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli

La strategia finanziaria

La strategia finanziaria La strategia finanziaria Strategie di posizionamento (rivolte all esterno) AZIENDA strategia sociale CONTESTO SOCIALE posizionamento sociale Analisi degli input strategici esterni MERCATI FINANZIARI finanziatori

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 2006 ANNO DI SVOLTA PER SEAT PAGINE GIALLE CON UN SECONDO SEMESTRE IN FORTE CRESCITA GRAZIE ALLE INNOVAZIONI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Scarperia (FI), 30 marzo 2015 ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Dati relativi al bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 Ricavi

Dettagli

l evoluzione del listino: societa e titoli quotati

l evoluzione del listino: societa e titoli quotati L Evoluzione del Listino: società e titoli quotati Nel biennio 1997-98 la Borsa italiana ha compiuto importanti progressi, in termini sia di dimensione complessiva che di livello qualitativo del listino.

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

Banche Popolari Unite: Creazione di un nuovo Gruppo Bancario

Banche Popolari Unite: Creazione di un nuovo Gruppo Bancario Banche Popolari Unite: Creazione di un nuovo Gruppo Bancario Presentazione del V rapporto Finmonitor su Fusioni e Aggregazioni tra gli Intermediari Finanziari Milano, 9 giugno 25 - Università L. Bocconi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Dalle Relazioni, il Valore

Dalle Relazioni, il Valore Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto 80 Schemi e prospetti 82 Le strategie e il Valore 86 Il Valore delle relazioni 88 Indici di Sostenibilità 89 78 79 Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto

Dettagli