Newsletter per gli investitori. Bilancio di Sostenibilità 2014 Le delibere dell Assemblea. Annuale degli Azionisti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Newsletter per gli investitori. Bilancio di Sostenibilità 2014 Le delibere dell Assemblea. Annuale degli Azionisti"

Transcript

1 NEWS Newsletter per gli investitori Anno 10, Numero 2 La Newsletter è stata chiusa con le informazioni al 13 maggio INDICE Focus sui risultati del 02 primo trimestre Bilancio di Sostenibilità Le delibere dell Assemblea 03 Annuale degli Azionisti M&A Awards I Premi per l Innovazione 04 e l Eccellenza Hera in Borsa 05 Azionariato Copertura analisti 01 Messaggio del Presidente La crescita dell utile netto è frutto di una maggiore efficacia in tutte le aree gestionali Gentili azionisti, i risultati trimestrali che il CdA ha approvato oggi offrono un eloquente testimonianza di come Hera sia focalizzata sul generare progressi a livello di ultima linea del conto economico. A fronte di un MOL in crescita dell 1,1%, l utile netto migliora del 3,8%, con tutte le aree gestionali operativa, finanziaria e fiscale che hanno contribuito in modo determinante alla generazione del risultato finale. Nei primi mesi del abbiamo potuto sperimentare temperature più rigide di quelle, del tutto anomale, registrate nel primo trimestre dello scorso anno; questo ha permesso all area Gas di giocare un ruolo trainante sull andamento del MOL consolidato. La seconda area la cui performance operativa ha avuto un impatto trainante sui conti del Gruppo è quella dell Acqua, a conferma di come l equilibrata presenza in portafoglio di business regolamentati possa essere premiante, a patto di avere un buon controllo sui costi operativi e di investire all insegna della lungimiranza e della qualità. I risultati del primo trimestre offrono inoltre l ennesima prova di come il modello Hera di integrazione delle società acquisite produca risultati che vanno oltre l allargamento del perimetro consolidato, grazie alle sinergie che riusciamo a esprimere. Nei prossimi mesi starà a noi essere capaci di capitalizzare le nuove dimensioni conquistate e il livello di efficienza raggiunto, anche in vista del processo di concentrazione del settore I risultati del primo trimestre combinano i benefici delle recenti acquisizioni con una sana crescita organica. delle utility che ci vede ben strutturati per potere giocare un ruolo di primo piano. Nel frattempo, con le modifiche statutarie varate dall ultima Assemblea, la nostra governance si è evoluta. Grazie al voto maggiorato anche gli azionisti di minoranza che abbiano dato prova di fedeltà avranno un peso rilevante in specifiche decisioni di medio-lungo periodo. Hera è un operatore di servizi di pubblica utilità; opera perciò in business caratterizzati da concessioni pluriennali e da cicli di investimento di ampio respiro: per realizzare l obiettivo strategico della creazione di valore, la nostra Società necessita di una base azionaria con un profilo stabile, che possa condividere e sostenere i suoi obiettivi di medio-lungo periodo. La governance di Hera esce rafforzata dall ultima Assemblea anche per l incremento, da 3 a 4, del numero di consiglieri che, a partire dal 2017, saranno nominati dalle minoranze, a fronte di un Ricavi mn , ,9 ampliamento del CdA da 14 a 15 membri. Il quadro attuale fotografa perciò una Hera efficacemente strutturata, in termini di portafoglio di business, di organizzazione funzionale e di regole di governo societario, per affrontare la prossima fase di crescita. Una buona premessa per potere cogliere al meglio le opportunità che la ripresa della domanda e la spinta a una più efficiente concentrazione di settore potranno offrire. Tomaso Tommasi di Vignano L INCREMENTO DEI RICAVI DI GRUPPO DEL 7,1% È STATO TRAINATO DALL AMPLIAMENTO DEL PERIMETRO E DA UNA RIPRESA DEI VOLUMI GAS. MOL mn ,3 277,2

2 02 Primo trimestre PRIMO TRIMESTRE (dati in milioni di euro) RICAVI 1.311,9 (+7,1%) MOL 277,2 (+1,1%) RIS. OPERATIVO 170,1 (-1,6%) INVESTIMENTI OPERATIVI NETTI 62,2 (+16,3%) INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO 2.556,7 A fuoco i risultati del primo trimestre /// I risultati del primo trimestre confermano come la crescita del Gruppo sia trainata tanto dal contributo delle ultime acquisizioni (in questo caso con l inclusione nel perimetro di consolidamento di Amga Udine) quanto dalla crescita organica. /// In un contesto di temperature invernali più rigide rispetto al primo trimestre, il MOL generato nell area Gas ha offerto un contributo sostanziale a livello di performance operativa di Gruppo. Anche il buon risultato del business regolamentato dell Acqua ha giocato un ruolo determinante. /// Nei risultati del Conto Economico di questo primo trimestre emerge in modo chiaro come anche la gestione finanziaria e quella fiscale siano aree essenziali nella creazione di valore. Nel primo trimestre i Ricavi del Gruppo Hera si sono espansi in misura significativa (+7,1%); la crescita, che riflette l ampliamento del perimetro di consolidamento - soprattutto grazie all integrazione di Amga Udine, MOL 1 Trim. 1 Trim. mn Variaz. Ambiente 69,8 64,9-7,0% Acqua 47,3 50,5 +6,9% Gas 116,6 128,4 +10,2% Energia elettrica 36,2 29,3-19,1% Altro 4,5 4,1-10,0% TOTALE 274,3 277,2 +1,1% operativa dal 1 luglio - è stata alimentata anche dalle positive performance nell area Gas. Il MOL raggiunge i 277,2 milioni di euro, con un incremento dell 1,1%, sostenuto dai buoni risultati delle aree Gas e Acqua. Gli Ammortamenti e Accantonamenti presentano una crescita del 5,6%, soprattutto per effetto del nuovo perimetro; l Utile Operativo mostra perciò una lieve flessione (-1,6%). I sensibili progressi maturati nell area gestione finanziaria (+9,2%, con un saldo negativo di 29,4 milioni di euro) beneficiano di una riduzione del costo medio del debito e di maggiori utili da partecipazioni. Le imposte, pari a 48,2 milioni di euro, si contraggono del 6,0% rispetto al primo trimestre grazie alla eliminazione della Robin Hood Tax, che gravava sulle società energetiche del Gruppo. L Utile netto si attesta pertanto a 92,5 milioni d euro, mettendo a segno un progresso del 3,8% rispetto al medesimo periodo del. Il miglioramento dell 1,1% del MOL consolidato esprime il contributo positivo offerto dalle performance operative dell area Gas (+10,2%) e Acqua (+6,9%). Il MOL del Gas è stato sostenuto dai maggiori volumi venduti (+23,7%), grazie alle temperature più rigide rispetto al primo trimestre e all integrazione di Amga Udine; ha avuto un ruolo non trascurabile anche il servizio di default gas, che Hera Comm si è aggiudicata per due anni in 5 regioni italiane. La positiva dinamica del MOL dell Acqua rispecchia l applicazione delle nuove tariffe deliberate dall Autorità per il periodo -, oltre a beneficiare di maggiori ricavi da lavori, per commesse e opere realizzate in conto terzi. L area Ambiente presenta una flessione del MOL del 7,0% principalmente attribuibile al ridotto contributo della produzione di energia e alle anticipate manutenzioni annuali, che hanno interessato 4 termovalorizzatori sui 10 complessivamente in portafoglio. Nel primo trimestre le attività di recupero e smaltimento sono state focalizzate su rifiuti a maggior valore aggiunto, con prezzi medi di mercato in lieve miglioramento rispetto al primo trimestre. La percentuale di raccolta differenziata sul territorio servito da Hera migliora sensibilmente, passando dal 52% del primo trimestre al 55,2%. Il business dell Energia Elettrica presenta una flessione del MOL del 19,1%, sostanzialmente riferibile a fattori straordinari, quali i minori ricavi regolati della distribuzione, per recuperi di competenze pregresse del primo trimestre nell area di Gorizia. Prosegue invece in modo incoraggiante l espansione (+9,3%) del numero di clienti (808. al 31 marzo ), anche per effetto del consolidamento di Amga Energia & Servizi. Ripartizione del MOL 1 Trimestre 10,6% n Ambiente n Acqua n Energia elettrica 18,2% 46,3% 23,4% 1,5% n Gas n Altro

3 03 News Il bilancio di sostenibilità : uno strumento sempre più trasparente /// Hera distribuisce ai propri azionisti 145,4 milioni di euro, pari al 10,5% del Valore Aggiunto complessivamente generato nel. Bilancio di sostenibilità Il Bilancio di Sostenibilità di Hera è stato redatto in conformità con le linee-guida GBS e GRI-G4. Gli standard della Global Reporting Initiative sono soddisfatti secondo l opzione Comprehensive (applicazione completa delle richieste), come ha potuto verificare DNV Italia, società di assurance esterna. Fatti, impegni assunti e mantenuti, progetti futuri: tutti questi aspetti sono stati rendicontati nell edizione del in un forma completamente rinnovata, con l obiettivo di rendere il Bilancio uno strumento di comunicazione sempre più trasparente nei confronti degli stakeholder. Per il dodicesimo anno consecutivo, il Bilancio di Sostenibilità di Hera mostra un incremento del Valore Aggiunto Globale Lordo. Dopo il notevole incremento dello scorso anno, che rifletteva l ingresso di AcegasAps nel perimetro di Gruppo, anche nel è stato realizzato un ulteriore progresso, pari a 32,4 milioni di euro (+2,4%). Hera S.p.A. Sede: Viale C. Berti Pichat 2/ Bologna tel: fax: Capitale Sociale int. vers i.v. C.F./P. IVA Reg. Imp BO Valore Aggiunto Globale Lordo milioni di euro Ripartizione Valore Aggiunto per stakeholder 0,2% 15,8% 11,1% 26,6% 10,5% 35,8% La ripartizione del valore aggiunto tra i diversi stakeholder indica che agli azionisti sono stati distribuiti 145,4 milioni di euro, pari al 10,5% del Valore Aggiunto complessivo per il. n Pubbl. Ammin. n Comunità locale n Lavoratori n Azionisti n Azienda n Finanziatori Nel capitolo del Bilancio di Sostenibilità relativo agli Azionisti e Finanziatori sono evidenziati i progressi compiuti che riguardano direttamente questa tipologia di stakeholder. Tra i più significativi risultati presentati, il Total Shareholder Return, che dal momento della quotazione nel 3 ha raggiunto il 125%, l inclusione del titolo azionario Hera in 3 indici etici e il collocamento del green bond per 500 milioni di euro, a un tasso del 2,375%: un innovativo strumento di finanziamento che Hera è stata la prima società italiana a proporre con successo al mercato. LE DELIBERE DELL ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI L Assemblea Ordinaria ha approvato il Bilancio e la distribuzione dell utile Il 28 aprile l Assemblea degli Azionisti ha approvato la Relazione Finanziaria Annuale, il Bilancio di Sostenibilità e la distribuzione di un dividendo di 9 centesimi per azione, invariato rispetto a quello dell esercizio precedente e in linea con la proposta del CdA. Il dividendo sarà messo in pagamento dal prossimo 24 giugno. L Assemblea Annuale ha visto un incremento di presenze dei Soci rispetto a quella del. Hanno infatti partecipato, in proprio o per delega, 345 azionisti (rispetto ai 275 azionisti dell Assemblea ) per un totale di azioni, corrispondenti al 74,8% del capitale sociale (rispetto al 73,6% del ). L Assemblea Straordinaria ha inoltre deliberato su alcune modifiche dello Statuto. 1. Introdotta la prevalenza dei diritti di voto dei Soci Pubblici La modifica dell articolo 7 ha introdotto la prevalenza dei diritti di voto dei Soci Pubblici: nonostante l eliminazione della percentuale minima del 51% del capitale che lo Statuto prevedeva essere di proprietà dei Soci Pubblici, la governance della Società non subirà pertanto mutamenti relativamente a questo aspetto. 2. Istituito il voto maggiorato La modifica dell articolo 6 ha introdotto la cosiddetta maggiorazione di voto, che consente di attribuire a ciascuna azione fino a un massimo di due voti. Il voto maggiorato spetta alle azioni detenute da un medesimo azionista (pubblico o privato) per almeno 24 mesi. In Hera il voto maggiorato sarà applicato esclusivamente alla nomina e/o revoca del CdA e del Collegio Sindacale, per la modifica del limite al possesso azionario, nonché per la modifica dello stesso articolo che istituisce il voto maggiorato. 3. Un ulteriore consigliere alla minoranza azionaria A partire dal 2017 il numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione aumenterà da 14 a 15. Tra questi, 4 (anziché 3 come in passato) saranno tratti dalle liste presentate dai soci di minoranza. La modifica è volta a garantire un migliore equilibrio di governance fra i diritti di voto dei Soci Pubblici e quelli degli altri azionisti.

4 04 News L M&A Award per l acquisizione di Amga Udine indica l efficacia del modello di crescita di Hera Nell aprile Hera ha ricevuto l M&A Award, nato da un idea di KPMG e Fineurop Soditic e giunto all XI edizione. Il premio si propone di promuovere la cultura della crescita e il coraggio imprenditoriale, valorizzando gli investimenti industriali realizzati attraverso operazioni di M&A. Hera è stata premiata per l acquisizione di Amga Udine. La giuria ha riconosciuto come Hera continui nel suo percorso di consolidamento e di creazione di valore proponendosi sempre più come «polo multiutility» del Nord, in grado di offrire soluzioni integrate multiservizi sul territorio. In questo senso l esperienza di M&A di Hera rappresenta un modello interessante per l intero settore a livello nazionale. Il Presidente Esecutivo Tomaso Tommasi di Vignano e l AD Stefano Venier ricevono l M&A Award Sin dalla sua nascita, nel 2, Hera ha creato un unica multiutility attraverso l aggregazione di 11 municipalizzate dell Emilia Romagna. Nel corso dei successivi 12 anni ha incorporato un ulteriore decina di società, attraverso l espansione in territori limitrofi: con attività prevalentemente basate su reti (di gas, acqua ed elettricità), le opportunità di sinergie infatti crescono quanto maggiore è l interconnessione. Amga Udine è un esempio che ben rappresenta le 22 operazioni di integrazione realizzate nel tempo. Hera ha previsto nel suo Piano Strategico che dalla controllata AcegasApsAmga, realtà di primo piano nel Triveneto, possano emergere sinergie per circa 35 milioni di euro: una cifra di oltre il 20% superiore al MOL cumulato delle tre aziende pre-fusione. Le notevoli sinergie che nel tempo sono emerse dalle diverse operazioni di M&A realizzate derivano da un consolidato modello di aggregazione, basato in primo luogo su un attento studio in fase di individuazione delle realtà più opportune da aggregare sotto il profilo del potenziale sinergico e, successivamente, sulla rigorosa attuazione del processo di integrazione. MOL per anno 192 mln 386 mln +2 operazioni 607 mln +4 operazioni 868 mln +7 operazioni +11 operazioni IL PREMIO INNOVAZIONE E IL PREMIO ECCELLENZA DI ACEGASAPSAMGA L integrazione si realizza anche attraverso una profonda condivisione delle priorità strategiche Nel Piano Strategico Hera ha presentato le 4 priorità funzionali alla creazione di valore: l eccellenza, la crescita, l innovazione e l efficienza. Il presupposto perché tali linee-guida possano generale valore per l azionista è che si traducano in progetti operativi nell ambito del Gruppo. Un efficace testimonianza di come le integrazioni prendano corpo attraverso la condivisione della strategia è costituito dai due premi creati all interno di AcegasApsAmga. Il Premio Innovazione, rivolto a tutto il personale della Società, riguarda: innovazioni di processo e servizio, innovazioni organizzative, gestionali e informatiche, innovazioni delle attività di supporto, nella gestione e sviluppo delle risorse umane, innovazioni nei flussi interni ed esterni. Il Premio Eccellenza è rivolto a tutte le unità di business della Società e riguarda: l implementazione di procedure per raggiungere l eccellenza strutturale nel servizio; la realizzazione di azioni eccellenti rivolte a clienti interni ed esterni; l individuazione di comportamenti «non eccellenti» e le proposte per migliorarli; l identificazione di strumenti di eccellenza nell ambito della dotazione software. Le singole iniziative saranno valutate da una giuria composta da manager di diverse funzioni. I premiati, individui o gruppi, vedranno il proprio progetto realizzato e potranno ricevere attività formative di elevato profilo.

5 05 Hera in borsa Il titolo Hera Prezzo al : 2,37 Max-Min a 365 gg: 2,37-1,85 N. azioni emesse: Capitalizzazione: 3,53 mld di Prezzo-target di consensus 2,63 (fonte: ricerca broker) 34,4% 8,3% 2,0% 3,2% 4,8% 4,8% Indici borsistici nei quali il titolo Hera è incluso FTSE Italia All-Share Capped + All-Share+ Mid Cap + Servizi Pubblici STOXX Total Market Index+Europe+Europe ex-uk+italy STOXX TMI+Europe nei segmenti: Utilities, Gas-Water & Multiutilities, Value Axia Ethical / Kempen SNS Smaller Europe SRI Index FTSE ECPI Italia SRI Benchmark + Italia SRI Leaders + Ethical Index EMU 13,2% 9,4% 19,8% Azionariato n Comuni provincia di Bologna n Comuni provincia di Modena n Comuni provincia di Trieste n Comuni provincia di Padova n Comuni provincia di Ferrara n Comuni provincia di Udine n Altri Comuni province della Romagna n Patto soci privati n Flottante Calendario finanziario /// 13 maggio primi tre mesi /// 26 agosto primi sei mesi /// 11 novembre primi nove mesi Performance prezzo titolo Hera da inizio 2,4 2,3 2,2 2,1 2 1,9 1,8 gen feb mar apr mag Performance Hera vs. FTSE Italia All-share Index da inizio 130,00 n FTSE Italia All-share Index n Hera 120,00 110,00 100,00 90,00 gen feb mar apr mag Da inizio anno il prezzo del titolo Hera mostra una performance molto positiva. Mentre nelle prime settimane del il rialzo è stato guidato soprattutto dalle attese e poi dall effettivo annuncio del programma di Quantitative Easing da parte della BCE, la seconda fase del movimento, da aprile in poi, è stata alimentata dalla favorevole accoglienza che gli investitori hanno riservato ai risultati annuali, pubblicati il 24 marzo, cui ha fatto seguito un miglioramento delle valutazioni. La prossima distribuzione del dividendo di 9 centesimi di euro per azione (in pagamento il 24 giugno), in seguito all approvazione da parte dell Assemblea degli Azionisti, è un ulteriore elemento che continua a sostenere la buona dinamica delle quotazioni. Hera è inoltre considerata da diversi analisti una delle realtà meglio posizionate per beneficiare di un accelerazione del processo di concentrazione del settore utility in Italia. COPERTURA ANALISTI Broker Prezzo target Rating Banca Akros 2,60 Buy Banca IMI 2,70 Buy Equita 2,40 Buy Fidentiis Equities 2,65 Buy Goldman Sachs 3,00 Buy Intermonte 2,40 Neutral Kepler Cheuvreux 2,55 Buy Mediobanca 2,70 Outperform Media 8 analisti 2,63 12 maggio In seguito alla presentazione dei risultati annuali, il prezzo target di consensus degli otto analisti che coprono il titolo Hera è migliorato da 2,54 a 2,63 euro. L evidente impatto positivo che il consolidamento di Amga Udine, efficace dal 1 luglio, ha avuto sui conti annuali e la provata capacità di estrarre sinergie dalle acquisizioni hanno indotto i broker a rivedere le proprie stime di utili per gli anni successivi, e, di conseguenza, a migliorare le proprie valutazioni. Il consensus in termini di raccomandazioni rimane orientato in modo molto positivo, con sette suggerimenti di acquisto (6 Buy e 1 Outperform) e un rating neutrale, mentre continuano a essere totalmente assenti le raccomandazioni di vendita. Il titolo Hera figura nella Convinction Buy List e nella Director of Research Focus List di Goldman Sachs ed è tra le mid cap preferite da Mediobanca. /// CONTATTI Ufficio Investor Relations Responsabile: Jens K. Hansen T /// Il prossimo numero della newsletter verrà pubblicato il 26 agosto. /// HeraNews Responsabile Jens K. Hansen Concept e contenuti editoriali Blue Arrow, Milano Progetto grafico e impaginazione moma Studio, Milano

Newsletter per gli investitori. Il Piano Industriale 2014-2018 AcegasApsAmga e il modello. di integrazione Hera

Newsletter per gli investitori. Il Piano Industriale 2014-2018 AcegasApsAmga e il modello. di integrazione Hera NEWS Newsletter per gli investitori Anno 9, Numero 4 La Newsletter è stata chiusa con le informazioni al 12 novembre www.gruppohera.it indice Focus sui risultati dei 02 primi nove mesi Il Piano Industriale

Dettagli

comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015

comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015 comunicato stampa Bologna, 24 marzo 2015 Il Gruppo Hera approva i risultati al 31/12/2014 L anno si chiude con tutti i principali valori in crescita, migliorando la performance positiva dei trimestri precedenti.

Dettagli

comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Highlight finanziari LINK UTILI MULTIMEDIA Highlight operativi CONTATTI -------------

comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Highlight finanziari LINK UTILI MULTIMEDIA Highlight operativi CONTATTI ------------- comunicato stampa Bologna, 20 marzo 2014 Il Gruppo Hera approva i risultati al 31/12/2013 L anno si chiude con valori in crescita, anche grazie dell aggregazione di AcegasAps. Dividendo confermato a 9

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 SETTEMBRE

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 SETTEMBRE Gruppo Hera Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2014 RELAZIO ONE TRIMESTRALE CONSOLIDATAA AL 30 SETTEMBRE 2014 Progetto in approvazione nel Cda di Hera Spa del 14 maggio 2014 1 Indice Mission

Dettagli

Il Consiglio d'amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Risultati industriali in crescita e dividendo confermato a 8 centesimi di Euro

Il Consiglio d'amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Risultati industriali in crescita e dividendo confermato a 8 centesimi di Euro comunicato stampa Bologna, 29 marzo 2010 Il Consiglio d'amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009 Risultati industriali in crescita e dividendo confermato a 8 centesimi di Euro Ricavi a 4.204,2

Dettagli

2013 DATI DI SINTESI

2013 DATI DI SINTESI 2013 DATI DI SINTESI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ DEL GRUPPO ACEA ACEA E LA SOSTENIBILITÀ LE ATTIVITÀ CORE DEL GRUPPO ACEA Il BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 è il 16 report pubblicato dal Gruppo Acea per rendicontare

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2014

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2014 Gruppo Hera Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2014 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2014 Progetto in approvazione nel Cda di Hera Spa del 14 maggio 2014 1 Gruppo Hera Relazione

Dettagli

Conference Call, 21 Marzo 2005. Risultati 2004 e Q4 04

Conference Call, 21 Marzo 2005. Risultati 2004 e Q4 04 Conference Call, 21 Marzo 2005 e Q4 04 Presidente Renzo Capra Il flottante a seguito della fusione con BAS è circa il 18% Azionariato A seguito della programmata fusione con BAS Bergamo, il Comune di Brescia

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA.

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. MC2 Impresa è un Fondo Comune d Investimento Mobiliare chiuso e riservato (ex testo unico D.Lgs 58/98) costituito per iniziativa di

Dettagli

Seminario sui processi di aggregazione delle aziende dei servizi pubblici locali.

Seminario sui processi di aggregazione delle aziende dei servizi pubblici locali. Seminario sui processi di aggregazione delle aziende dei servizi pubblici locali. Bologna, 10 giugno 2008 Relazione introduttiva di Renato Matteucci Dip. Reti-Terziario Cgil nazionale Premessa Fin dall

Dettagli

Gruppo Hera. Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2014 RELAZIO ONE

Gruppo Hera. Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2014 RELAZIO ONE Gruppo Hera Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2014 RELAZIO ONE SEMESTRALE CONSOLIDATAA AL 30 GIUGNO 2014 Progetto in approvazione nel Cda di Hera Spa del 14 maggio 2014 1 Indice Mission 003

Dettagli

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Comunicato Stampa Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Risultati consolidati al 31 marzo 2009: Ricavi netti pari

Dettagli

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2014 Ricavi a 950,4 milioni di euro (918,8 milioni nel 1H 2013, +3,4%) Ebitda a 753 milioni di euro (732,2 milioni nel 1H 2013, +2,8%) Utile netto a 274,5 milioni

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015

Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015 Risultati progressivi in forte miglioramento (EBITDA +23%). Indebitamento finanziario

Dettagli

News@Facts. giugno 2015. Snam consolida la propria posizione di leader nello scacchiere europeo del gas. L utile netto cresce dell 11,3%

News@Facts. giugno 2015. Snam consolida la propria posizione di leader nello scacchiere europeo del gas. L utile netto cresce dell 11,3% giugno News@Facts Conferenza Mondiale del Gas a Parigi Snam consolida la propria posizione di leader nello scacchiere europeo del gas Dal 1 al 5 giugno Snam ha preso parte alla 26a edizione della Conferenza

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto intermedio di gestione consolidato al 31 marzo. Ricavi a 20,03 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto intermedio di gestione consolidato al 31 marzo. Ricavi a 20,03 milioni di euro Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto intermedio di gestione consolidato al 31 marzo. Ricavi a 20,03 milioni di euro Milano 14 Maggio 2014 Il Consiglio di Amministrazione di Class Editori

Dettagli

AZIONISTI. L importanza di un informazione corretta verso tutti

AZIONISTI. L importanza di un informazione corretta verso tutti L importanza di un informazione corretta verso tutti STRATEGIA Le società del Gruppo sono consapevoli dell importanza che un informazione corretta sulle proprie attività riveste per il mercato finanziario,

Dettagli

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti 118 Bilancio Sociale 2009 La Relazione Sociale Azionisti Azionisti AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato Azionisti Azionisti La Relazione Sociale Bilancio Sociale 2009

Dettagli

Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015

Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 Nei primi tre mesi del 2015 i principali indicatori economici e finanziari del Gruppo registrano un andamento positivo.

Dettagli

4,5miliardi. Il bilancio AL 31 DICEMBRE 2013. Con evidenza su dati e numeri di performance, i risultati e i key indicators.

4,5miliardi. Il bilancio AL 31 DICEMBRE 2013. Con evidenza su dati e numeri di performance, i risultati e i key indicators. Il bilancio CONSOLIDATO E SEPARATO AL 31 DICEMBRE 2013 Con evidenza su dati e numeri di performance, i risultati e i key indicators. 4,5miliardi RICAVI I ricavi per i servizi erogati salgono a complessivi

Dettagli

CONFERMATI I TARGET E LA CRESCITA DELLA PRODUZIONE A DOPPIA CIFRA

CONFERMATI I TARGET E LA CRESCITA DELLA PRODUZIONE A DOPPIA CIFRA COMUNICATO STAMPA IL CDA APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 CONFERMATI I TARGET E LA CRESCITA DELLA PRODUZIONE A DOPPIA CIFRA RICAVI IN FORTE CRESCITA E MARGINI IN LINEA CON

Dettagli

TERNA: UTILI PER IL PAESE

TERNA: UTILI PER IL PAESE TERNA: UTILI PER IL PAESE Audizione presso la Commissione Industria Senato Atto n. 282 Affare assegnato risultati società partecipate dallo Stato ROMA, 19 marzo 2014 1 Il Gruppo Terna Il Gruppo si compone

Dettagli

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Comunicato Stampa Risultati consolidati al 30 settembre 2006 Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Ricavi in crescita -

Dettagli

100 Bilancio Sociale 2007 La Relazione Sociale Azionisti. Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Media

100 Bilancio Sociale 2007 La Relazione Sociale Azionisti. Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Media 100 Bilancio Sociale 2007 La Relazione Sociale Azionisti Azionisti AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Media 101 Bilancio Sociale 2007 La Relazione Sociale Azionisti Linee

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato

Dettagli

Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno.

Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno. Il CDA approva il progetto di bilancio al 31/12/2011. Il Valore della Produzione supera i 120 Milioni di Euro con una crescita dell 21% rispetto allo scorso anno. Proposto un dividendo per il 2011 pari

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

Assemblea straordinaria degli Azionisti. 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30

Assemblea straordinaria degli Azionisti. 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30 KME Group S.p.A. Assemblea straordinaria degli Azionisti 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30 Punto 1 ordine del giorno Proposta di autorizzazione all acquisto

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE GRUPPO ITALMOBILIARE RICAVI: 4.908,1 MILIONI DI EURO (+5,4) UTILE NETTO TOTALE:

Dettagli

BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1

BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1 COMUNICATO STAMPA BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1 Performance commerciale: +20% turnover factoring nei primi nove mesi 2015 a/a Outstanding CQS/CQP al 30 settembre 2015 pari

Dettagli

Hera Amga: approvato il progetto di fusione

Hera Amga: approvato il progetto di fusione comunicato stampa Bologna, Udine 23 gennaio 2014 Hera Amga: approvato il progetto di fusione I Consigli di Amministrazione di Hera e di Amga riuniti oggi pomeriggio hanno approvato e sottoscritto l accordo

Dettagli

SINTESI DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI DEL 29 APRILE 2008

SINTESI DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI DEL 29 APRILE 2008 SINTESI DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI DEL 29 APRILE 2008 L Assemblea Ordinaria degli azionisti di Hera S.p.A convocata per il giorno 29 aprile 2008 alle ore 10.00 presso la Sala Auditorium del CENTRO CONGRESSI

Dettagli

ASSEMBLEA DEI SOCI 2014

ASSEMBLEA DEI SOCI 2014 Comunicato Stampa ASSEMBLEA DEI SOCI 2014 Approvato il bilancio dell esercizio 2013 di Atlantia S.p.A. Deliberata la distribuzione di un dividendo per l esercizio 2013 pari a complessivi euro 0,746 per

Dettagli

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Valore della produzione di Primi sui Motori SpA 2013 pari a Euro 11,5 milioni, +9,4% rispetto al 2012 (Euro 10,5 milioni)

Dettagli

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015 Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.02.02 ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

I RAPPORTI CON I MERCATI FINANZIARI. Carta d identità al 31 dicembre 2010

I RAPPORTI CON I MERCATI FINANZIARI. Carta d identità al 31 dicembre 2010 I RAPPORTI CON I MERCATI FINANZIARI Consideriamo la credibilità riconosciutaci dai mercati finanziari uno degli asset portanti per sostenere lo sviluppo dell Azienda. Operiamo nella massima trasparenza

Dettagli

Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015

Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015 Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015 rispetto allo stesso periodo 2014: forte incremento del fatturato consolidato (+23,1%) e dell ingresso ordini di Gruppo (+25,7%) utile netto più che

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

Seminario in Economia dei Gruppi e delle Aggregazioni Industriali. La socialità: un valore nel contesto aziendale

Seminario in Economia dei Gruppi e delle Aggregazioni Industriali. La socialità: un valore nel contesto aziendale Seminario in Economia dei Gruppi e delle Aggregazioni Industriali La socialità: un valore nel contesto aziendale Roma, 28 maggio 2013 Dott.ssa Sabrina Ricco 1 Obiettivo Una nuova logica dell operare: il

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Approvati dal Consiglio i risultati 2013: Il bilancio consolidato 2013 conferma i risultati già riportati nel resoconto intermedio di gestione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 Il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato il Piano Strategico 2015-2019 del Gruppo A2A *** Importante rilancio degli investimenti 2,1 miliardi di euro di

Dettagli

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 Risultati annuali APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 - Confermati i risultati preliminari consolidati già approvati lo scorso 11 febbraio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA: 915,1 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE

COMUNICATO STAMPA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA: 915,1 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2006: IN ATTESA DELLA PIENA APPLICAZIONE DELLA NUOVA NORMATIVA FISCALE (1 OTTOBRE 2006) RALLENTA L ATTIVITÀ DEL TERZO TRIMESTRE RICAVI AGGREGATI

Dettagli

TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019

TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 IL NUOVO FRAMEWORK REGOLATORIO, L ACQUISIZIONE DELLA RETE FS E L ULTERIORE EFFICIENZA DEI PROCESSI CONSENTONO UNA NUOVA POLITICA DEI DIVIDENDI Centrati i

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Bilancio consolidato e separato

Bilancio consolidato e separato 2015 Bilancio consolidato e separato capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE HIGHLIGHTS 884,4 milioni di euro Margine operativo lordo 194,4 milioni di euro Utile netto 332,7 milioni di euro Investimenti 3x

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

bilancio consolidato e d esercizio bilancio consolidato e d esercizio al 31 dicembre 2007

bilancio consolidato e d esercizio bilancio consolidato e d esercizio al 31 dicembre 2007 bilancio consolidato e d esercizio al 31 dicembre 2007 Hera Spa Holding Energia Risorse Ambiente Sede: Viale C. Berti Pichat 2/4-40127 Bologna T. +39 051.28.71.12 F. +39 051.28.14.036 www.gruppohera.it

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 27 ottobre 2015 Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2015 Utile netto a 244m, miglior risultato trimestrale degli ultimi 5 anni Margine di interesse

Dettagli

STAR: il SEGMENTO TITOLI CON ALTI REQUISITI UNA GRANDE OPPORTUNITA PER TUTTI GLI ATTORI DEL MERCATO I REQUISITI DELLE AZIENDE STAR

STAR: il SEGMENTO TITOLI CON ALTI REQUISITI UNA GRANDE OPPORTUNITA PER TUTTI GLI ATTORI DEL MERCATO I REQUISITI DELLE AZIENDE STAR 1. STAR: il SEGMENTO TITOLI CON ALTI REQUISITI 2. UNA GRANDE OPPORTUNITA PER TUTTI GLI ATTORI DEL MERCATO 3. I REQUISITI DELLE AZIENDE STAR 4. LA PROCEDURA DI AMMISSIONE E IL MONITORAGGIO 5. I SERVIZI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Principali risultati economici pro-forma 1 al 31 dicembre 2014 (vs 31 dicembre 2013):

Dettagli

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. %

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. % Milano, 30 marzo 2006 TOD S S.p.A.: eccellenti risultati nell esercizio 2005 (Ricavi: +19,5%, EBITDA: +27%, EBIT: +34%, utile netto: +39%). Dividendo 2005: 1 Euro per azione, più che raddoppiato rispetto

Dettagli

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road Proposta l introduzione del voto maggiorato per favorire la crescita per linee esterne Rafforzamento dell

Dettagli

Assemblea degli azionisti di UnipolSai

Assemblea degli azionisti di UnipolSai Assemblea degli azionisti di UnipolSai Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 17 giugno 2015 Semplificazione, Solidità, Sostenibilità Il 2014 in sintesi 1 Semplificazione della struttura del gruppo

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE Redatta secondo principi contabili internazionali IAS/IFRS Gruppo MutuiOnline S.p.A. (in breve Gruppo MOL S.p.A. o MOL Holding S.p.A.) Sede Legale: Corso

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2013

Comunicato Stampa 12 novembre 2013 Landi Renzo: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2013. o Fatturato pari a 164,6 (203,4 milioni di euro al 30 settembre 2012) o EBITDA pari a 8,1 milioni di euro (23,7 milioni

Dettagli

Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario

Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario Assemblea degli azionisti di Unipol Gruppo Finanziario Carlo Cimbri Amministratore Delegato Bologna, 18 giugno 2015 Semplificazione, Solidità, Sostenibilità Il 2014 in sintesi 1 Semplificazione della struttura

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss.

Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss. COMUNICATO STAMPA del 09 maggio 2007 - Cenate Sotto (BG) Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss.com L Assemblea

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Investment opportunity

Investment opportunity INVESTOR NEWS N.1-13 Aprile 27 Benvenuto del Presidente Investment opportunity Il modello di business IQ 27: Performance economico-finanziarie 4 maggio: accordo con Barclays FY 26: Risultati a parità di

Dettagli

CRIF Rating Agency declassa Kinexia a B- e pone il rating in Credit Watch Negativo

CRIF Rating Agency declassa Kinexia a B- e pone il rating in Credit Watch Negativo CRIF Rating Agency declassa Kinexia a B- e pone il rating in Credit Watch Negativo Bologna, 19 Ottobre 2015 Ore 18:00 locali: CRIF Rating Agency ( CRIF ) ha abbassato il rating controparte di Kinexia S.p.A.

Dettagli

e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro (+77% rispetto al 1 semestre 2003)

e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro (+77% rispetto al 1 semestre 2003) Nel 1 semestre ricavi a 336,7 milioni di Euro (+77% vs 1 semestre 2003) --MOL consolidato a 99,5 milioni di Euro-- --417.500 clienti al 30 giugno -- e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro

Dettagli

Gli stakeholder Investitori

Gli stakeholder Investitori Gli stakeholder Investitori Investitori La Società è presente nei più importanti indici e standard etici che confermano l impegno dell azienda per realizzare una crescita sostenibile. Trasparenza e creazione

Dettagli

Business Plan 2010-2012 Conference Call

Business Plan 2010-2012 Conference Call Business Plan 2010-2012 Conference Call Adolfo Bizzocchi 11/01/2010 Agenda Il contesto attuale di mercato La posizione competitiva di Credem Il piano 2010-2012 CRESCERE PER CONTINUARE AD ECCELLERE 2 Il

Dettagli

LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. Cesenatico

LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. Cesenatico LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY Cesenatico Investimenti effettuati, inclusi club deals, ~1,4 miliardi di euro Partecipazioni in 9 società leader globali Fatturato aggregato delle partecipate di circa 13

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa ai risultati del 2013. Vi ricordiamo che siamo

Dettagli

Comunicato Stampa 13 marzo 2015

Comunicato Stampa 13 marzo 2015 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento nel 2014 Fatturato pari a Euro 233,2 mln, +5% rispetto a Euro 222,8 mln nel 2013 EBITDA pari a Euro 18,3 mln, +66% rispetto

Dettagli

igdnewsletter IL PUNTO DI VISTA IN EVIDENZA IN QUESTO NUMERO: IL PUNTO DI VISTA FOCUS: IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 DI IGD IL TITOLO AZIONARIO

igdnewsletter IL PUNTO DI VISTA IN EVIDENZA IN QUESTO NUMERO: IL PUNTO DI VISTA FOCUS: IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 DI IGD IL TITOLO AZIONARIO Igd SIIQ spa Sede operativa: via Trattati Comunitari Europei 1957-2007, 13 40127 Bologna T. +39 051 509 111 F. +39 051 509 247 www.gruppoigd.it IN EVIDENZA IN QUESTO NUMERO: IL PUNTO DI VISTA DELL AMMINISTRATORE

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

DOSSIER SUL GRUPPO HERA spa SOCIO DI QUADRIFOGLIO spa nel previsto IMPIANTO di INCENERIMENTO di FIRENZE CASE PASSERINI

DOSSIER SUL GRUPPO HERA spa SOCIO DI QUADRIFOGLIO spa nel previsto IMPIANTO di INCENERIMENTO di FIRENZE CASE PASSERINI ASSEMBLEA PER LA PIANA CONTRO LE NOCIVITA pianacontronocivita.noblogs.org DOSSIER SUL GRUPPO HERA spa SOCIO DI QUADRIFOGLIO spa nel previsto IMPIANTO di INCENERIMENTO di FIRENZE CASE PASSERINI INTRODUZIONE

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato 2014 Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.01.03 ANALISI DELLA STRUTTURA FINANZIARIA

Dettagli

AEM E ASM APPROVANO IL PROGETTO DI FUSIONE

AEM E ASM APPROVANO IL PROGETTO DI FUSIONE AEM E ASM APPROVANO IL PROGETTO DI FUSIONE Nasce un importante operatore energetico, primo tra le local utilities italiane e con dimensioni di rilevanza europea. L incorporazione di ASM in AEM s inquadra

Dettagli

INVESTOR MEETING. 29 gennaio 2014 1. 29 gennaio 2014

INVESTOR MEETING. 29 gennaio 2014 1. 29 gennaio 2014 INVESTOR MEETING 1 Azioni T.I.P. 2,7 Performance di T.I.P.* dal 1.1.2010 al 31.12.2013 2,4 T.I.P. +85,1% 2,1 MSCI SM +57,3% 1,8 1,5 1,2 0,9 0,6 IT STAR +51,4% STOXX EURO SM +49,3% MSCI EUR +26,6% FTSE

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al primo trimestre 2015. Vi ricordiamo che

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

RECORDATI: L ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO DEL 2014. DIVIDENDO DI 0,50 PER OGNI AZIONE (+51,5% vs 2013)

RECORDATI: L ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO DEL 2014. DIVIDENDO DI 0,50 PER OGNI AZIONE (+51,5% vs 2013) RECORDATI: L ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO DEL 2014. DIVIDENDO DI 0,50 PER OGNI AZIONE (+51,5% vs 2013) L Assemblea approva il bilancio 2014: ricavi netti consolidati 987,4 milioni (+4,9% vs 2013), utile

Dettagli

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio 1 Mercati e strumenti finanziari gestiti Dal 1998 Borsa Italiana SpA regolamenta, sviluppa e gestisce i mercati italiani azionari (MTA e Mercato Expandi), il mercato degli strumenti derivati (IDEM), il

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%)

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013 Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) Commissioni nette 41,1 mln di euro (-5,6%1*) Margine di intermediazione

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2005 Poligrafica San Faustino S.p.A. 25030 CASTREZZATO (BS) ITALY - V. Valenca 15 Tel. (030) 70.49.1 - (10

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2008. NASCE UGF ASSICURAZIONI S.p.A.

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2008. NASCE UGF ASSICURAZIONI S.p.A. COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2008 NASCE UGF ASSICURAZIONI S.p.A. RACCOLTA DANNI AGGREGATA IN CRESCITA A 2.182 MILIONI DI EURO (+3,4%) COMBINED RATIO DANNI STABILE A

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

Bilancio di sostenibilità

Bilancio di sostenibilità 2014 Bilancio di sostenibilità 2014 Bilancio di sostenibilità Contiene i numeri delle tre responsabilità: economica, sociale e ambientale. Focus sugli impegni presi, i risultati ottenuti e le prospettive

Dettagli

CONFINDUSTRIA RAVENNA 16-03- 23 RASSEGNA STAMPA

CONFINDUSTRIA RAVENNA 16-03- 23 RASSEGNA STAMPA CONFINDUSTRIA RAVENNA 16-03- 23 RASSEGNA STAMPA 16-03- 23 ELEZIONI, LISTA CIVICA I GRILLINI RIFLETTONO. SANTARELLA, MI DIMETTO. SINISTRA PER RAVENNA, LISTA MORIGI, ECCO IL SIMBOLO Il Resto del Carlino

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company approva i dati di bilancio 2013 e convoca l Assemblea degli azionisti Confermati i dati del bilancio consolidato già comunicati a febbraio

Dettagli

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro Comunicato Stampa Il CdA di approva i dati relativi al terzo trimestre dell esercizio 2004-05 e propone l autorizzazione al buy-back di azioni proprie Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvato dal Consiglio di Amministrazione il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Ascopiave al 30 settembre 2014.

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvato dal Consiglio di Amministrazione il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Ascopiave al 30 settembre 2014. COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvato dal Consiglio di Amministrazione il resoconto intermedio di gestione del Gruppo Ascopiave al 30 settembre 2014. Posizione Finanziaria Netta a Euro 119,6 milioni,

Dettagli

INTEGRAZIONE AL DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE GIÀ PUBBLICATO IN DATA 15 MARZO

INTEGRAZIONE AL DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE GIÀ PUBBLICATO IN DATA 15 MARZO ATLANTIA S.P.A. INTEGRAZIONE AL DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE GIÀ PUBBLICATO IN DATA 15 MARZO 2013 (redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 18 CARICHE SOCIALI Consiglio di Amministrazione: (per l esercizio 2010) Presidente Consiglieri Giovanni TOSO Nicola NATALI Sergio VITELLI * *

Dettagli

Il CDA propone ai soci di distribuire il 50% dell utile di esercizio

Il CDA propone ai soci di distribuire il 50% dell utile di esercizio CONAFI PRESTITò: Risultati 2007 Il CDA propone ai soci di distribuire il 50% dell utile di esercizio DATI ECONOMICI CONSOLIDATI 2007 2006 Variazione % (Euro ml) Margine di Intermediazione 22,6 14,4 +56,8%

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo 267,1 milioni di Euro di ricavi, in crescita del 26% rispetto al primo trimestre 2003 Crescita

Dettagli

Integrazione ed efficienza finalizzate all ottenimento di importanti sinergie.

Integrazione ed efficienza finalizzate all ottenimento di importanti sinergie. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva il Piano Industriale al 2020 Il piano industriale al 2020 rappresenta il ponte verso la nuova IREN che, attraverso continua innovazione, razionalizzazione

Dettagli

Comunicato Stampa 13 novembre 2014

Comunicato Stampa 13 novembre 2014 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 settembre 2014; il terzo trimestre conferma il trend di crescita di fatturato e utile Fatturato pari a Euro 173,9 mln,

Dettagli

AMPLIFON: RICAVI E REDDITIVITÀ IN FORTE

AMPLIFON: RICAVI E REDDITIVITÀ IN FORTE AMPLIFON: RICAVI E REDDITIVITÀ IN FORTE CRESCITA IN TUTTE LE AREE GEOGRAFICHE IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO OGGI LA RELAZIONE FINANZIARIA TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2015, CHE VEDE IL PRIMO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2011.

COMUNICATO STAMPA. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2011. COMUNICATO STAMPA Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2011. Ricavi a 3.520,1 milioni di euro (+3,8%) Margine Operativo Lordo (Ebitda) a 591,8 milioni di euro

Dettagli

Investimenti e Sviluppo spa

Investimenti e Sviluppo spa Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo S.p.A.: approvata la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2009; Paolo Bassi nominato consigliere per cooptazione; la società partecipata I Pinco Pallino

Dettagli

Aprile 2006: Numero 7

Aprile 2006: Numero 7 Aprile 2006: Numero 7 NEWSLETTER FINANZIARIA POLIGRAFICA SAN FAUSTINO La Newsletter è disponibile online all indirizzo www.psf.it Alberto Frigoli In questo numero: - Lettera del Presidente - Evoluzione

Dettagli