Indicatori sostenibilità e offerta: Costo standard, Indice DID, Numero docenti di riferimento CdS

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indicatori sostenibilità e offerta: Costo standard, Indice DID, Numero docenti di riferimento CdS"

Transcript

1 Allegato A. Griglia per l'indicazione della pianificazione da parte delle Strutture. Dipartimento DISPAA Pianificazione di Ateneo. Piano Strategico Az Armonizzazione della domanda/offerta di servizi formativi con specifica attenzione alle valutazioni del costo standard Az Armonizzazione della domanda/offerta di servizi formativi con specifica attenzione alle valutazioni del costo standard I.1.1.1a I.1.1.1b Indicatori sostenibilità e offerta: Costo standard, Indice DID, Numero docenti di riferimento CdS Indicatori di performance e gradimento: Percentuale di abbandoni, Percentuale studenti nella durata normale del corso (regolari), Percentuale studenti che hanno conseguito almeno 40 CFU, Soddisfazione degli studenti e dottorandi in relazione alla didattica. Valutazione della soddisfazione degli studenti e dei dottorandi in relazione all'attività didattica. Azioni di miglioramento Interventi per aumentare il grado di soddisfazione, risolvere le criticità e valorizzare i punti di forza. Percentuale di Corsi di studio interessati no Az Armonizzazione della domanda/offerta di servizi formativi con specifica attenzione alle valutazioni del costo standard Az Incremento delle opportunità di formazione per studenti lavoratori e parttime Az Consolidamento e potenziamento delle in ingresso Az Consolidamento e potenziamento delle e sostegno in itinere I.1.1.1c Indicatori di domanda: Percentuale di immatricolazioni LT e iscrizioni LM, Percentuale di immatricolati e iscritti provenienti da altra Regione I Percentuale studenti part-time I I.1.2.2a Numero di in ingresso, Numero di studenti fruitori del servizio di orientamento, Numero docenti e dirigenti scolastici coinvolti in corsi di formazione sull orientamento Numero di tutor dedicati al supporto della didattica in itinere 1.3 Migliorare i servizi e la comunicazione agli studenti Az Consolidamento e potenziamento delle e sostegno in itinere Az Consolidamento e potenziamento delle e sostegno in itinere Az Dematerializzazione dei processi amministrativi attraverso l informatizzazione I.1.2.2b Risorse impiegate a favore studenti meritevoli, fuori sede, economicamente svantaggiati, con disabilità o restrizioni della libertà: Numero esoneri (totali e parziali) e borse bandite, Numero iniziative di sostegno a favore studenti con disabilità o in stato di detenzione I.1.2.2c Percentuale laureati in corso I Numero di processi dematerializzati e di progettata dematerializzazione. Soddisfazione percepita dagli utenti 1.3 Migliorare i servizi e la comunicazione agli studenti Az Incremento e diversificazione della comunicazione dell offerta formativa I Numero di campagne promozionali e prodotti realizzati Revisione di siti web dei corsi di studio-seminari informativi - Numero siti revisionati -n gadget realizzati-valorizzazione seminari informativi - gadget delle forme didattiche innovative adottate Aumento percentuale del 20% 3000

2 1.4 Innovare le metodologie didattiche Az Avviamento di percorsi didattici in modalità mista (e-learning e frontale) I Numero insegnamenti erogati in modalità mista 2.1 Indirizzare verso una produzione scientifica di qualità elevata e di ampia diffusione Az Incremento dell attenzione ai processi e ai criteri nazionali e internazionali di valutazione della produzione scientifica I Numero medio dei prodotti valutabili nella VQR e nell ASN Monitoraggio della produttività scientifica trimestrale. Incontri nell'ambito dei SSD per incentivare e supportare i prodotti valutabili Numero e qualità (fascia eccellenti e elevati) dei prodotti valutabili aumento minimo del 10% Ripartizione quota parte (50%) del FA 2018 su base premiale euro per pubblicazioni open access Az Potenziare e valorizzare il dottorato di Az Potenziare e valorizzare il dottorato di Az Potenziamento delle posizioni successive al dottorato (assegnista e Ricercatore a Tempo Determinato) I.2.2.1a I.2.2.1b Numero di borse di dottorato bandite per docente Percentuale di borse di dottorato finanziate dall esterno I.2.2.2a Numero assegni di per docente Az Potenziamento delle posizioni successive al dottorato (assegnista e Ricercatore a Tempo Determinato) I.2.2.2b Numero RTD su fondi di per docente Az Incremento della capacità di attrazione internazionale degli assegnisti di I Percentuale Assegnisti di con titolo conseguito all estero e/o con nazionalità non italiana 2.3 Stimolare i migliori talenti Az Potenziamento della valutazione del merito scientifico dei neoassunti/promossi I.2.3.1a Numero medio di prodotti dei neoassunti/promossi valutabili nella VQR e nell'asn Monitoraggio della produttività scientifica trimestrale. Incontri nell'ambito dei SSD per incentivare e supportare i prodotti valutabili Numero e qualità (fascia eccellenti e elevati) dei prodotti valutabili n. per neoassunto Stimolare i migliori talenti Az Potenziamento della valutazione del merito scientifico dei neoassunti/promossi I.2.3.1b Percentuale neo-assunti/promossi partecipanti a progetti competitivi nazionali e internazionali 2.4 Potenziare la competitività nell attrazione di risorse Az Promozione della competitività della a livello nazionale e internazionale I Percentuale dei finanziamenti competitivi Ministeriali e UE sul FFO 2.4 Potenziare la competitività nell attrazione di risorse Az Incremento della capacità di attrarre risorse I Percentuale dei docenti coinvolti in progetti competitivi ministeriali e EU 3.1 Incrementare la partecipazione a opportunità di finanziamento per la crescita di competitività del settore del trasferimento tecnologico Az Ricerca di nuove opportunità per Ricerca e Formazione e Innovazione e Lavoro I Valore dei finanziamenti ottenuti su bandi per il trasferimento tecnologico, e formazione, innovazione e e brevetti relativizzato al personale docente di Aree CUN 01 e 09

3 mondo del Az Consolidamento di CsaVRI in coerenza con le attività svolte dalla nuova Area Ricerca e Trasferimento Tecnologico e dall Area didattica sull orientamento I.3.2.1a Grado di soddisfazione sui servizi erogati mediante indagine di Customer Satisfaction rivolta al personale docente mondo del Az Consolidamento di CsaVRI in coerenza con le attività svolte dalla nuova Area Ricerca e Trasferimento Tecnologico e dall Area didattica sull orientamento I.3.2.1b Numero di unità di personale ETP adibite alle funzioni di trasferimento tecnologico relativizzato al personale docente di Aree CUN 01 e 09 mondo del Az Consolidamento di CsaVRI in coerenza con le attività svolte dalla nuova Area Ricerca e Trasferimento Tecnologico e dall Area didattica sull orientamento I.3.2.1c Budget impegnato nell'area per il trasferimento tecnologico relativizzato al personale docente di Aree CUN 01 e 09 mondo del Az Potenziamento delle attività di inserimento dei laureati nel mondo del (orientamento in uscita e job placement) I.3.2.2a Percentuale di occupati a 1/3/5 anni dalla laurea mondo del Az Potenziamento delle attività di inserimento dei laureati nel mondo del (orientamento in uscita e job placement) I.3.2.2b Budget impegnato per l'orientamento in uscita Valuatazione degli sbocchi numero di tirocini occupazionali dei laureati. attivati/numero di seminari Incontri con ordini professionali e informativi realizzati settori produttivi incremento del 10% da valutare 3.3 Radicare e diffondere la cultura e la conoscenza all interno dell Ateneo della terza missione Az Sviluppo di iniziative di formazione e di coinvolgimento del personale I.3.3.1a Numero di iniziative formative svolte rivolte al personale dipendente, dottorandi e assegnisti realizzazione di seminari per consolidare i canali di scambio di conoscenze fra imprese e dipartimento (visite, dimostrazioni, seminari) n attuale incremento 10% Radicare e diffondere la cultura e la conoscenza all interno dell Ateneo della terza missione Az Sviluppo di iniziative di formazione e di coinvolgimento del personale I.3.3.1b Numero di dottorandi coinvolti nelle iniziative di formazione e di coinvolgimento alla terza missione relativizzato al numero di dottorandi delle Aree CUN 01 e Incrementare la collaborazione con le istituzioni, le imprese del territorio, i cluster e i poli di innovazione regionali per la valorizzazione dell innovazione Az Sviluppo delle azioni di sistema di concerto con la Regione Toscana, il Sistema Universitario toscano, le Imprese, Apre Nazionale, i distretti/poli di innovazione e la Fondazione per la Ricerca e Innovazione I.3.4.1a Numero di iniziative a cui l'ateneo partecipa 3.4 Incrementare la collaborazione con le istituzioni, le imprese del territorio, i cluster e i poli di innovazione regionali per la valorizzazione dell innovazione Az Sviluppo delle azioni di sistema di concerto con la Regione Toscana, il Sistema Universitario toscano, le Imprese, Apre Nazionale, i distretti/poli di innovazione e la Fondazione per la Ricerca e Innovazione I.3.4.1b Numero di azioni sviluppate a seguito di concertazione con le imprese relativizzato al personale docente di Aree CUN 01 e 09

4 3.4 Incrementare la collaborazione con le istituzioni, le imprese del territorio, i cluster e i poli di innovazione regionali per la valorizzazione dell innovazione Az Partecipazione al Piano Strategico Metropolitano, di concerto con la Città Metropolitana e gli altri soggetti promotori I Numero di azioni derivanti dalla partecipazione al Piano Strategico Metropolitano Az Sviluppo della capacità di integrare tori nelle reti di internazionali Az Promozione e incremento delle opportunità di scambi culturali e di mobilità I I.4.1.2a Numero di collaborazioni internazionali dell'ateneo in gruppi di su progetti competitivi Numero di convenzioni/accordi attivate con Università estere e centri di ponderate per fattori di ranking internazionale Az Promozione e incremento delle opportunità di scambi culturali e di mobilità I.4.1.2b Numero di docenti e tori provenienti da istituzioni straniere per periodi di studio o Az Miglioramento della qualità della comunicazione a livello internazionale I.4.1.3a Numero di pubblicazioni promozionali in lingua inglese Az Miglioramento della qualità della comunicazione a livello internazionale I.4.1.3b Presenza di pagine del sito web con informazioni in lingua inglese Migliorare la versione inglese del sito web numero pagine web in lingua inglese aumento del 20% pagine web in lingua inglese 1000 I.4.2.1a I.4.2.1b Percentuale di insegnamenti e corsi impartiti in lingua inglese Percentuale di corsi di studio che rilasciano doppi titoli o titolo congiunto I.4.2.1c Dottorandi in co-tutela e titoli di dottore europeo Seminari informativi; supporto amministrativo; materiale Percentuali di dottorandi in informativo; pagine in inglese nel cotutela o con dottorato europeo sito; sviluppo attività progettuali (Erasmus) Raddoppio della percentuale fondi per la mobilità dottorandi legati al piano di internazionalizzazi one del dipartimento I.4.2.1d Percentuale studenti/dottorandi con titolo di accesso conseguito all estero Az Incremento della mobilità studentesca in entrata e in uscita I.4.2.2a Percentuale studenti e dottorandi coinvolti in periodi di studio all estero, durata periodo di studio all estero e crediti conseguiti Az Incremento della mobilità studentesca in entrata e in uscita Az Incremento della mobilità studentesca in entrata e in uscita I.4.2.2b Percentuale di studenti internazionali iscritti I.4.2.2c Numero di studenti Erasmus in entrata

5 4.3 Rafforzare la cooperazione internazionale Az Incremento dell operatività nel settore della cooperazione allo sviluppo attraverso azioni concertate e sinergie con gli altri Atenei e gli Enti pubblici I Numero di programmi di cooperazione con Paesi in via di sviluppo ponderati per attività e impatto 4.3 Rafforzare la cooperazione internazionale 4.4 Promuovere la conoscenza di lingue e culture straniere tra gli studenti e nel territorio 4.4 Promuovere la conoscenza di lingue e culture straniere tra gli studenti e nel territorio Az Sviluppo della collaborazione con le Istituzioni internazionali Az Incentivo allo sviluppo di programmi strutturati di scambio culturale per la promozione dei Paesi emergenti Az Promozione di accordi di integrazione con le Università straniere presenti sul territorio I I I I.6.1.1a Numero paesi coinvolti in strategie di recruiting (paesi emergenti e in via di sviluppo) Numero di programmi di scambio culturale con i paesi emergenti e in via di sviluppo Numero degli accordi di cooperazione didattica con le università straniere presenti sul territorio Numero e qualità globale di pubblicazioni miste Universitari/Ospedalieri I.6.1.1b Numero di progetti di misti finanziati I.6.1.1c Numero di sperimentazioni cliniche integrate I.6.1.1d Numero di bandi competitivi integrati I.6.1.1e I.6.1.1f I.6.1.1g Indice di coerenza delle coperture didattiche con personale ospedaliero nei cordi di laurea delle professioni sanitarie e nelle Scuole di Specializzazione Numero di attività integrative realizzate in collaborazione con i dipartimenti formazione delle AOU e Azienda USL Toscana Centro Numero di Units e SOD "miste" Universitari/Ospedalieri

6 Pianificazione di Ateneo. Piano Strategico Az Promozione della programmazione risorse umane congiunta con le AOU Az Miglioramento dell'allocazione e fruizione del patrimonio immobiliare e delle infrastrutture attraverso concertazione con le AOUC I I Numero di posizioni di PA e PO conseguite nell ambito dei protocolli di finanziamento concertati con le AOU Numero di azioni positive per il riassetto proprietario e funzionale del patrimonio 6.2 Migliorare la qualità di tutti i percorsi formativi ed in particolare la formazione professionalizzante e le metodologie innovative Az Promozione delle buone pratiche regionali e nazionali I Numero di azioni realizzate a seguito di benchmarking didattico nei corsi di studio, nei master e nelle scuole di specializzazione 6.2 Migliorare la qualità di tutti i percorsi formativi ed in particolare la formazione professionalizzante e le metodologie innovative Az Coinvolgimento delle unità operative per il tirocinio formativo degli studenti I Numero di tirocini in unità operative o similari (SOD, UO, ) 6.3 Sostenere proattivamente la in materia di salute Az Promozione e sviluppo delle ricerche scientifiche con potenzialità d interazione col Sistema Sanitario I.6.3.1a Numero e qualità globale di pubblicazioni miste Universitari/Ospedalieri 6.3 Sostenere proattivamente la in materia di salute Az Promozione e sviluppo delle ricerche scientifiche con potenzialità d interazione col Sistema Sanitario I.6.3.1b Numero e qualità globale di sperimentazioni cliniche miste Universitari/Ospedalieri

Indicatori sostenibilità e offerta: Costo standard, Indice DID, Numero docenti di riferimento CdS

Indicatori sostenibilità e offerta: Costo standard, Indice DID, Numero docenti di riferimento CdS Allegato A. Griglia per l'indicazione della pianificazione 2018 da parte delle Strutture. Scuola di Agraria Pianificazione di Ateneo. Piano Strategico 2016-2018 Az.1.1.1 Armonizzazione della domanda/offerta

Dettagli

Cd_Indica tore. Ds_Indicatore Scelta Azione di struttura Indicatore di struttura. Numero insegnamenti erogati in modalità mista I.1.4.

Cd_Indica tore. Ds_Indicatore Scelta Azione di struttura Indicatore di struttura. Numero insegnamenti erogati in modalità mista I.1.4. Allegato 1 - Pianificazione di Dipartimenti e Scuole Consolidato delle pianificazioni pervenute alla data di riferimento del file Manca DINFO. Pianificazione di Ateneo. Piano Strategico 2016-2018 Ds_Indica

Dettagli

PIANIFICAZIONE 2019/2021

PIANIFICAZIONE 2019/2021 AREE STRATEGICHE OBIETTIVI STRATEGICI 2019/2021 AZIONI STRATEGICHE 2019/2021 INDICATORI E METRICA STRATEGICO- OPERATIVA FONTE DATI INDICATORE TARGET TRIENNALE /ANNUALE RICERCA 1. Incremento della qualità

Dettagli

L Internazionalizzazione fra obiettivi, indicatori e finanziamenti

L Internazionalizzazione fra obiettivi, indicatori e finanziamenti L Internazionalizzazione fra obiettivi, indicatori e finanziamenti Piano Performance, Programmazione Triennale, FFO Antonella Cammisa Direttore ARI Corso di formazione Internazionalizzazione dei percorsi

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI - STAT SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA e TERZA MISSIONE DEL DIPARTIMENTO

DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI - STAT SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA e TERZA MISSIONE DEL DIPARTIMENTO PAG. 1/8 Nella pianificazione dei propri obiettivi il dipartimento per il triennio 2016-2018 si allinea al Piano Strategico di Ateneo () 2016-2018 per gli ambiti della ricerca e della terza missione: agli

Dettagli

IMPATTI DELL AZIONE AMMINISTRATIVA

IMPATTI DELL AZIONE AMMINISTRATIVA ALLEGATO 3 al Piano Integrato 2018-2020 SCHEDA INDICATORI DI IMPATTO AZIONE AMMINISTRATIVA A SUPPORTO DELLA VALUTAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE ANNO 2018 IMPATTI DELL AZIONE AMMINISTRATIVA IMPATTI COLLEGATI

Dettagli

DIPARTIMENTO CHIMICA INDUSTRIALE TOSO MONTANARI (CHIMIND) SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO

DIPARTIMENTO CHIMICA INDUSTRIALE TOSO MONTANARI (CHIMIND) SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO PAG. 1/7 Il presente documento illustra in forma sintetica gli obiettivi di miglioramento del Dipartimento di Chimica Industriale Toso Montanari per la pianificazione strategica delle attività di ricerca

Dettagli

Allegato 1 Scheda di Rilevazione obiettivi/indicatori - Piano integrato

Allegato 1 Scheda di Rilevazione obiettivi/indicatori - Piano integrato Allegato 1 Scheda di Rilevazione obiettivi/indicatori - Piano integrato 2017 2019 Obiettivo di base Ricerca Indicatore Metrica Target triennale A.1.1 Qualificare e valorizzare il dottorato di ricerca in

Dettagli

DIPARTIMENTO Di MATEMATICA Pag. 1/9. SUA-RD Quadro A1 PIANIFICAZIONE OBIETTIVI PLURIENNALI E ANNUALI

DIPARTIMENTO Di MATEMATICA Pag. 1/9. SUA-RD Quadro A1 PIANIFICAZIONE OBIETTIVI PLURIENNALI E ANNUALI DIPARTIMENTO Di MATEMATICA Pag. 1/9 Nella pianificazione dei propri obiettivi di miglioramento, il Dipartimento di Matematica per il triennio 2013-2015, si allinea al Piano Strategico di Ateneo () 2013-2015,

Dettagli

Obiettivi strategici ed operativi. Allegato 2 del Piano della performance

Obiettivi strategici ed operativi. Allegato 2 del Piano della performance 2014 Obiettivi strategici ed operativi Allegato 2 del Piano della performance 2014-2016 0 ALBERO DELLE PERFORMANCE: AREA STRATEGICA A Area strategica Didattica Obiettivi strategici Miglioramento performance

Dettagli

Dipartimento di MEDICINA - Obiettivi di ricerca pluriennali

Dipartimento di MEDICINA - Obiettivi di ricerca pluriennali di MEDICINA - Obiettivi di ricerca pluriennali Obiettivo base 1 - Sostenere la ricerca di base e incentivare la ricerca applicata in grado di contribuire allo sviluppo della persona e della società Obiettivo

Dettagli

UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA. RICERCA e INNOVAZIONE

UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA. RICERCA e INNOVAZIONE UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA RICERCA e INNOVAZIONE Didattica Nell A.A. 2011/12 sono stati attivati e gestiti, dai Dipartimenti e dalle Scuole di Ca Foscari, 15 corsi di laurea di primo livello 27 corsi

Dettagli

Obiettivi strategici ed operativi. Allegato 2 del Piano Integrato

Obiettivi strategici ed operativi. Allegato 2 del Piano Integrato 2016 Obiettivi strategici ed operativi Allegato 2 del Piano Integrato 2016-2018 0 AREA STRATEGICA A - DIDATTICA Didattica A.1 Miglioramento performance offerta formativa A.2 Miglioramento livello internazionalizzazione

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLA DIDATTICA

PIANO TRIENNALE DELLA DIDATTICA PIANO TRIENNALE DELLA DIDATTICA 2011 2013 (ai sensi dei DD.MM. 23.12.2010, n. 50 e 4.8.2011, n. 345) L Ateneo di Modena e Reggio Emilia intende seguire linee di indirizzo che portino ad un livello di preparazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI - STAT PAG. 1/8. SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO

DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI - STAT PAG. 1/8. SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI - STAT PAG. 1/8 Nella pianificazione dei propri obiettivi di miglioramento, il Dipartimento di Scienze Statistiche Paolo Fortunati (di seguito brevemente

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SCIENZA E INGEGNERIA (DISI)

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SCIENZA E INGEGNERIA (DISI) PAG. 1/5 Il presente documento illustra in forma sintetica gli obiettivi di miglioramento del Dipartimento di Informatica Scienza e Ingegneria per la pianificazione delle attività di ricerca e la verifica

Dettagli

Allegato 1 al punto n. 3 dell o.d.g Consiglio di Dipartimento DIES del 26 febbraio 2015

Allegato 1 al punto n. 3 dell o.d.g Consiglio di Dipartimento DIES del 26 febbraio 2015 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE UNIVERSITA DI UDINE Sezione A OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO Elenco dei settori di ricerca (settori scientifici-disciplinari ma non solo): Il dipartimento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA A.A. 2014/15. Requisiti di Ateneo e Linee generali di indirizzo

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA A.A. 2014/15. Requisiti di Ateneo e Linee generali di indirizzo PROGRAMMAZIONE DIDATTICA A.A. 2014/15 Requisiti di Ateneo e Linee generali di indirizzo In vista della definizione della programmazione didattica per l a.a. 2014/15 e della conseguente progettazione dei

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI E DELL AMBIENTE (SAFE)

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI E DELL AMBIENTE (SAFE) DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI E DELL AMBIENTE (SAFE) Politiche della Qualità per la Ricerca e la Terza Missione 2017 2019 PRINCIPI GENERALI Il presente documento definisce le Politiche

Dettagli

Obiettivi di AQ per il 2018 Del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale

Obiettivi di AQ per il 2018 Del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale Obiettivi di AQ per il 2018 Del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE, DELLA VITA E DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE Obiettivi di

Dettagli

database_programmazione_30_01_12.xlsx Scienze del farmaco 1/5

database_programmazione_30_01_12.xlsx Scienze del farmaco 1/5 database_programmazione_30_01_12.xlsx Scienze del farmaco 1/5 Incrementare il numero dei Dottorandi di Ricerca Monitoraggio del numero di dottorandi attivi nella Scuola Incremento dei risultati della ricerca,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE, DELLA VITA E DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE

DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE, DELLA VITA E DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE, DELLA VITA E DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE Obiettivi di Assicurazione della Qualità per l anno 2017 nell ambito della Didattica Il presente documento articola in maniera

Dettagli

SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO

SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO DIPARTIMENTO PSI PAG. 1/6 Nella pianificazione dei propri obiettivi di miglioramento, il Dipartimento di Psicologia per il triennio 2015-2017, si allinea al Piano Strategico di Ateneo () 2013-2015, in

Dettagli

Obiettivi per l Internazionalizzazione Piano Performance, Programmazione Triennale

Obiettivi per l Internazionalizzazione Piano Performance, Programmazione Triennale Incontro con i responsabili accademici erasmus, Roma 15 maggio 2014 Obiettivi per l Internazionalizzazione Piano Performance, Programmazione Triennale Piano performance Sapienza 2014/2016 Supportare la

Dettagli

PIANO STRATEGICO Revisione del Versione approvata dagli Organi nelle sedute del 25 e 26 Luglio Piano Strategico

PIANO STRATEGICO Revisione del Versione approvata dagli Organi nelle sedute del 25 e 26 Luglio Piano Strategico PIANO STRATEGICO 2016-2018 Revisione del 2017 Versione approvata dagli Organi nelle sedute del 25 e 26 Luglio 2017 Piano Strategico 2016-2018 1 INDICE Introduzione 1.0 La revisione del Piano Strategico:

Dettagli

Piano strategico per la valorizzazione della ricerca e trasferimento tecnologico e culturale

Piano strategico per la valorizzazione della ricerca e trasferimento tecnologico e culturale Piano strategico per la valorizzazione della ricerca e trasferimento tecnologico e culturale Dipartimento di Ingegneria dell Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni (DESTEC) Università

Dettagli

Politiche della Qualità

Politiche della Qualità 3 2 3 3 Politiche della Qualità 2016 2018 Il Documento sulle Politiche della Qualità di Ateneo, qui ricondotto nell ambito del Documento di programmazione integrata di Ateneo, fornisce un indirizzo generale

Dettagli

Obiettivi strategici e operativi

Obiettivi strategici e operativi Obiettivi strategici e operativi trategico OBIETTIVI Aumento studenti regolari Incremento n. studenti che avviano la carriera a.a. 2017/18 Cod. ob. A1 INICATOE Numero studenti regolari N. studenti che

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DECRETO MINISTERIALE 14 febbraio 2014, n.104 INDICATORI E PARAMETRI PER IL MONITORAGGIO E LA VALUTAZIONE DEI PROGRAMMI DELLE UNIVERSITA 2013 2015 VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive

Dettagli

(Allegato 2) Obiettivo individuale di struttura. Struttura Responsabile

(Allegato 2) Obiettivo individuale di struttura. Struttura Responsabile (Allegato 2) Area strategica Didattica Ricerca Obiettivo strategico Razionalizzazione offerta formativa, consolidamento e diversificazione sulle sedi di PZ e MT, in specie relazione ad ambiti disciplinari

Dettagli

Verbale della riunione telematica del 9 Maggio 2016

Verbale della riunione telematica del 9 Maggio 2016 Nucleo di Valutazione dell Università di Messina Verbale della riunione telematica del 9 Maggio 2016 Il Nucleo di Valutazione (NdV) si riunisce per via telematica con inizio alle ore 11.00. Sono presenti

Dettagli

SUA-RD Quadro A1 PIANIFICAZIONE OBIETTIVI PLURIENNALI E ANNUALI

SUA-RD Quadro A1 PIANIFICAZIONE OBIETTIVI PLURIENNALI E ANNUALI DIPARTIMENTO DICAM PAG. 1/8 Il presente documento illustra in forma sintetica gli obiettivi di miglioramento del Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) per la pianificazione

Dettagli

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Denominazione del Città Odontoiatria e protesi dentaria NAPOLI Codicione 0630607304700002 Ateneo Statale o non statale Tipo di Ateneo Area geografica Classe di laurea

Dettagli

POLITICHE PER LA QUALITÀ DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SASSARI

POLITICHE PER LA QUALITÀ DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SASSARI POLITICHE PER LA QUALITÀ DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SASSARI Approvate nelle sedute del Senato Accademico del 16 dicembre 2015 e del Consiglio di Amministrazione del 18 dicembre 2015 - Aggiornate nella

Dettagli

Kpi non definito 95,03% N. contatti andati a buon fine/n. contatti effettuati >= 8,00% 10,40% 35,16% 100,00% >= 60,00 90,00 56,00 93,33%

Kpi non definito 95,03% N. contatti andati a buon fine/n. contatti effettuati >= 8,00% 10,40% 35,16% 100,00% >= 60,00 90,00 56,00 93,33% Missione 016 - Commercio internazionale ed internazionalizzazione del sistema produttivo Programma 005 - Sostegno all'internazionalizzazione delle imprese e promozione del Made in Italy 1.1 Supportare

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLA RICERCA

PIANO TRIENNALE DELLA RICERCA PIANO TRIENNALE DELLA RICERCA 2011 2013 (ai sensi dei DD.MM. 23.12.2010, n. 50 e 4.8.2011, n. 345) L Ateneo di Modena e Reggio Emilia intende seguire linee di indirizzo che portino al perseguimento dell'avanzamento

Dettagli

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) Alberto Montanari

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) Alberto Montanari Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) Ricerca@DICAM Prospetto delle attività di ricerca del Dipartimento Alberto Montanari Direttore di Dipartimento Il Ruolo del

Dettagli

STRATEGIE NAZIONALI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE: LE NUOVE LINEE PROGRAMMATICHE PER IL SISTEMA UNIVERSITARIO

STRATEGIE NAZIONALI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE: LE NUOVE LINEE PROGRAMMATICHE PER IL SISTEMA UNIVERSITARIO STRATEGIE NAZIONALI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE: LE NUOVE LINEE PROGRAMMATICHE PER IL SISTEMA UNIVERSITARIO Marzia Foroni Direzione Generale per l Università, lo Studente e il Diritto allo Studio Universitario

Dettagli

Gli indicatori della ricerca

Gli indicatori della ricerca Gli esiti della Programmazione Strategica Triennale Gli indicatori della ricerca Roberto Tovo Ferrara, 2 dicembre 2010 Mission UNIFE nel Piano Strategico Triennale Università di ricerca, 1. profondamente

Dettagli

DIPARTIMENTO SCIENZE DELL EDUCAZIONE GIOVANNI MARIA BERTIN SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO

DIPARTIMENTO SCIENZE DELL EDUCAZIONE GIOVANNI MARIA BERTIN SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO PAG. 1/6 Il presente documento illustra gli obiettivi di miglioramento del Dipartimento di Scienze dell Educazione Giovanni Maria Bertin per la pianificazione strategica delle attività di ricerca e la

Dettagli

Sistema di gestione di AQ Ricerca Dipartimentale Dipartimento di Educazione e Scienze Umane

Sistema di gestione di AQ Ricerca Dipartimentale Dipartimento di Educazione e Scienze Umane Sistema di gestione di AQ Ricerca Dipartimentale Dipartimento di Educazione e Scienze Umane Il presente documento descrive il sistema di gestione della Ricerca Dipartimentale del Dipartimento di Educazione

Dettagli

BILANCIO UNICO D ATENEO DI PREVISIONE TRIENNALE A cura Area Contabilità, Finanza e Controllo di Gestione

BILANCIO UNICO D ATENEO DI PREVISIONE TRIENNALE A cura Area Contabilità, Finanza e Controllo di Gestione BILANCIO UNICO D ATENEO DI PREVISIONE TRIENNALE 2017-2019 A cura Area Contabilità, Finanza e Controllo di Gestione Bilancio unico d Ateneo di previsione triennale 2017-2019 La programmazione relativa agli

Dettagli

Il DIPINT: esempio toscano di integrazione tra Università e Regione. Marigrazia Catania Direttore del DIPINT

Il DIPINT: esempio toscano di integrazione tra Università e Regione. Marigrazia Catania Direttore del DIPINT Il DIPINT: esempio toscano di Marigrazia Catania Direttore del DIPINT Analisi del contesto Legge 517/99 costituisce le Aziende Ospedaliero- Universitarie. integrazione delle funzioni proprie dell Università

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Biomediche Direttore Prof. Francesco Puma

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Biomediche Direttore Prof. Francesco Puma Università degli Studi di Perugia di Scienze Chirurgiche e Biomediche Direttore Prof. Francesco Puma Obiettivi di pluriennali Obiettivo base - Sostenere la di base e incentivare la applicata in grado di

Dettagli

SCHEDA UNICA ANNUALE DELLA RICERCA DIPARTIMENTALE (SUA-RD)

SCHEDA UNICA ANNUALE DELLA RICERCA DIPARTIMENTALE (SUA-RD) SCHEDA UNICA ANNUALE DELLA RICERCA DIPARTIMENTALE (SUA-RD) Alessandra Andresciani 19.11.2014 1 la SUA-RD Contiene le informazioni e i dati utili per la valutazione della ricerca all interno del sistema

Dettagli

DIPARTIMENTO DI RICERCA TRASLAZIONALE E NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA Documento di Politica della Qualità

DIPARTIMENTO DI RICERCA TRASLAZIONALE E NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA Documento di Politica della Qualità DIPARTIMENTO DI RICERCA TRASLAZIONALE E NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA Documento di Politica della Qualità Il Dipartimento allinea le attività di promozione della ricerca alle politiche dell'ateneo

Dettagli

Università degli Studi di Messina ORGANIGRAMMA DELLE STRUTTURE AMMINISTRATIVE DELL ATENEO /03/2016

Università degli Studi di Messina ORGANIGRAMMA DELLE STRUTTURE AMMINISTRATIVE DELL ATENEO /03/2016 Università degli Studi di Messina ORGANIGRAMMA DELLE STRUTTURE AMMINISTRATIVE DELL ATENEO 2016 01/03/2016 1 Legenda dei colori Rettorato Direzione Generale Dipartimento amministrativo Dipartimento -----------

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA FACOLTA DI INGEGNERIA

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA FACOLTA DI INGEGNERIA INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA FACOLTA DI INGEGNERIA alcune azioni che si possono compiere INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA UNIVERSITARIO CHI COINVOLGE? - Studenti italiani in uscita e stranieri in entrata

Dettagli

Riflessioni sulla didattica. Novembre 2013

Riflessioni sulla didattica. Novembre 2013 Riflessioni sulla didattica Novembre 2013 Indice Alcuni riferimenti normativi Criticità Lauree Triennali (LT) Criticità Lauree Magistrali (LM) Altri spunti di riflessione Riferimenti normativi: AVA Riferimenti

Dettagli

OBIETTIVI STRATEGICI OBIETTIVO OPERATIVO OBIETTIVO GESTIONALE COMUNE RESPONSABILE

OBIETTIVI STRATEGICI OBIETTIVO OPERATIVO OBIETTIVO GESTIONALE COMUNE RESPONSABILE OBIETTIVI DI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA DELLE DIREZIONI OBIETTIVI STRATEGICI OBIETTIVO OPERATIVO OBIETTIVO GESTIONALE COMUNE RESPONSABILE 5.1 Migliorare la performance organizzativa e funzionale dell'ateneo

Dettagli

GLI INDICATORI DELLA DIDATTICA

GLI INDICATORI DELLA DIDATTICA Programmazione Strategica Triennale 2010-2012 GLI INDICATORI DELLA DIDATTICA Prof. Lorenzo Pareschi 2 Dicembre 2010 Premessa Diverse tipologie di indicatori Indicatori Programmazione Ministeriale Indicatori

Dettagli

Allegato 4 - Obiettivi dipartimenti, facoltà e corsi di studio, centri di servizo DIPARTIMENTI

Allegato 4 - Obiettivi dipartimenti, facoltà e corsi di studio, centri di servizo DIPARTIMENTI Allegato 4 - Obiettivi dipartimenti, facoltà e corsi di, centri di servizo DIPARTIMENTI Finalità strategica ob. Strategico di Ateneo Obiettivo dipartimento Indicatori parte degli studenti per attività

Dettagli

L internazionalizzazione del DAGRI

L internazionalizzazione del DAGRI L internazionalizzazione del DAGRI Obiettivo: La mobilità internazionale Contribuire all incrementare il livello di internazionalizzazione del DAGRI e al miglioramento degli indicatori di performance Far

Dettagli

Indicatori per il monitoraggio delle performance economiche e non economiche di Ateneo Anno 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA

Indicatori per il monitoraggio delle performance economiche e non economiche di Ateneo Anno 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA Indicatori per il monitoraggio delle performance economiche e non economiche di Ateneo Anno 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA Contenuto del report Riclassificazione dello Stato Patrimoniale e del

Dettagli

Scheda del Corso di Studio - 01/07/2017

Scheda del Corso di Studio - 01/07/2017 Scheda del Corso di Studio - 01/07/2017 Denominazione del Città Igiene e Sicurezza degli Alimenti di Origine Animale VALENZANO Codicione 0720107308700001 Ateneo Statale o non statale Tipo di Ateneo Area

Dettagli

SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO

SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE (DSG) PAG. 1/6 Nella pianificazione dei propri obiettivi di miglioramento, il Dipartimento di Scienze Giuridiche (DSG) per il triennio 2015-2017, si allinea al Piano

Dettagli

AREA RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI - ASSEGNI E BORSE DI STUDIO

AREA RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI - ASSEGNI E BORSE DI STUDIO AREA RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI - ASSEGNI E BORSE DI STUDIO Procedimento (aggiungere breve descrizione) Accordi di cooperazione con i paesi in via di sviluppo 180 Personale docente - Cessazione

Dettagli

Il sistema di misurazione e valutazione dell Università per Stranieri di Perugia. le strutture amministrative

Il sistema di misurazione e valutazione dell Università per Stranieri di Perugia. le strutture amministrative Il sistema di misurazione e valutazione dell Università per Stranieri di Perugia Le attività di misurazione e valutazione riguardano l Ateneo la cui missione consiste nel promuovere la lingua e la cultura

Dettagli

I corsi di studio internazionali

I corsi di studio internazionali SEMINARIO NAZIONALE Lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore: il ruolo delle rappresentanze studentesche Roma, 18-19 Aprile 2016 I corsi di studio internazionali Lorenzo Amico e Carla Salvaterra Indice

Dettagli

L UNIVERSITÀ PER IL TERRITORIO

L UNIVERSITÀ PER IL TERRITORIO L UNIVERSITÀ PER IL TERRITORIO L Università di Udine ha l obiettivo di concorrere al rafforzamento delle sinergie tra mondo imprenditoriale e mondo accademico, costituendo un elemento di connessione tra

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E FISICA Didattica, Orientamento e Terza Missione Fabio La Franca, Francesca Tartarone, Mario De Vincenzi, Massimiliano Pontecorvo Sintesi dell Offerta Formativa - L35 Laurea

Dettagli

Scheda del Corso di Studio - 30/06/2018

Scheda del Corso di Studio - 30/06/2018 Scheda del Corso di Studio - 30/06/2018 Denominazione del Città Lingue e Letterature Straniere per la Mediazione Culturale e la Valorizzazione del Territorio SASSARI Codicione 0900107303900002 Ateneo Statale

Dettagli

IL SISTEMA DUALE L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA

IL SISTEMA DUALE L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA IL SISTEMA DUALE L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA ESPERIENZA ANPAL SERVIZI e AMBITI DI SVILUPPO Eruoduale Modena 26 giugno 2018 L APPRENDISTATO CON Il PROGRAMMA FIxO (2013/2017) Il Programma

Dettagli

Coordinamento organizzativo nazionale dei Manager didattici per la qualità

Coordinamento organizzativo nazionale dei Manager didattici per la qualità Coordinamento organizzativo nazionale dei Manager didattici per la qualità Filippo Del Vecchio Quanto costa la didattica di qualità in termini di FFO? Il finanziamento degli atenei pubblici: FFO Istituito

Dettagli

GLI INDIRIZZI DEL MINISTERO PER IL GOVERNO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO [slide presentate al workshop]

GLI INDIRIZZI DEL MINISTERO PER IL GOVERNO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO [slide presentate al workshop] n. 1 2018 Workshop su L UNIVERSITÀ: QUALI PERFORMANCE, COME MISURARLE, COME MONITORARLE, COME RENDICONTARLE in collaborazione con Università del Piemonte Orientale GLI INDIRIZZI DEL MINISTERO PER IL GOVERNO

Dettagli

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Denominazione del Città Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico di radiologia medica) ANCONA

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni; VISTO il decreto-legge 9 maggio 2003 n. 105, convertito dalla legge 11 luglio 2003 n. 170, nel seguito denominata legge,

Dettagli

Il Piano di Internazionalizzazione di Ateneo (P.I.A.) Lorella Palla Responsabile del Coordinamento per le Relazioni Internazionali

Il Piano di Internazionalizzazione di Ateneo (P.I.A.) Lorella Palla Responsabile del Coordinamento per le Relazioni Internazionali Il Piano di Internazionalizzazione di Ateneo (P.I.A.) 2017-2018 Lorella Palla Responsabile del Coordinamento per le Relazioni Internazionali Firenze - 4 novembre 2016 1 Internazionalizzazione degli Atenei

Dettagli

Valutazione e Autovalutazione

Valutazione e Autovalutazione Seminario ANVUR 11 gennaio 2013 Valutazione e Autovalutazione le best practices dell Ateneo fiorentino in tema di valutazione Bruno Bertaccini Delegato del Rettore per la Valutazione dei Processi Formativi

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Economia e Management Internazionale UNINT.EU

Corso di Laurea magistrale in Economia e Management Internazionale UNINT.EU Corso di Laurea magistrale in Economia e Management Internazionale Ateneo UNINT Università L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) già «LUSPIO» - è un istituto non statale di istruzione

Dettagli

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Denominazione del Città Scienze forestali e ambientali NUORO Codicione 0900106202500001 Ateneo Statale o non statale Tipo di Ateneo Area geografica Università degli

Dettagli

PIANO STRATEGICO

PIANO STRATEGICO PIANO STRATEGICO 2016 2018 PIANO STRATEGICO 2016 2018 2 LO SCENARIO Dopo dieci anni di drammatici disinvestimenti pubblici, con l insopportabile impoverimento di risorse umane e l impossibilità di reclutare

Dettagli

POLITICHE PER LA QUALITÀ DELLA LIBERA UNIVERSITÀ DI BOLZANO

POLITICHE PER LA QUALITÀ DELLA LIBERA UNIVERSITÀ DI BOLZANO POLITICHE PER LA QUALITÀ DELLA LIBERA UNIVERSITÀ DI BOLZANO UNIBZ 12-2017 Politiche per la qualità della Libera Università di Bolzano Il principale strumento di programmazione della Libera Università di

Dettagli

VALORE A.A. 2013/14 a.s /78 cds accreditati. I cds non erano soggetti alla procedura AVA. Tutti i corsi accreditati

VALORE A.A. 2013/14 a.s /78 cds accreditati. I cds non erano soggetti alla procedura AVA. Tutti i corsi accreditati Allegato 2 - Obiettivi strategici e piani operativi AREA STRATEGICA DIDATTICA Responsabilità organizzativa Dipartimenti Facoltà - Direzione Didattica Direzione per le reti e i servizi informatici Risorse

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE, ISTRUZIONE E LAVORO. Dott.ssa Anna Lobosco Bari, 25 giugno 2013

FORMAZIONE PROFESSIONALE, ISTRUZIONE E LAVORO. Dott.ssa Anna Lobosco Bari, 25 giugno 2013 FORMAZIONE PROFESSIONALE, ISTRUZIONE E LAVORO Dott.ssa Anna Lobosco Bari, 25 giugno 2013 Strategia di integrazione dei sistemi Incontro domanda-offerta di lavoro Istruzione Orientamento Formazione professionale

Dettagli

Scheda del Corso di Studio

Scheda del Corso di Studio Scheda del Corso di Studio Denominazione del CdS Città ECONOMIA E COMMERCIO BARI Codicione 0720107305700001 Ateneo Statale o non statale Tipo di Ateneo Area geografica Classe di laurea Interclasse - Tipo

Dettagli

PIANO NAZIONALE DELLA RICERCA

PIANO NAZIONALE DELLA RICERCA PIANO NAZIONALE DELLA RICERCA 2015-2020 Genoveffa Tortora Comitato Nazionale dei Garanti della Ricerca, MIUR Dipartimento di Informatica Università di Salerno Investiamo in ricerca ancora molto meno dei

Dettagli

SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO

SUA-RD Quadro A1 OBIETTIVI DI RICERCA DEL DIPARTIMENTO DIPARTIMENTO SOCIOLOGIA E DIRITTO DELL ECONOMIA PAG. 1/5 Nella pianificazione dei propri obiettivi di miglioramento, il di Sociologia e Diritto dell Economia per il triennio 2015-2017, si allinea al Piano

Dettagli

PIANO STRATEGICO

PIANO STRATEGICO PIANO STRATEGICO 2019 2021 PIANO STRATEGICO 2019 2021 INDICE PRINCIPI GENERALI, IDENTITÀ, VALORI E CONTESTO 5 Presentazione Le idee forza L ateneo in cifre Il sistema di assicurazione della qualità Sviluppo

Dettagli

Azioni per la Formazione di III livello. Sebastiano Battiato

Azioni per la Formazione di III livello. Sebastiano Battiato Azioni per la Formazione di III livello Sebastiano Battiato battiato@dmi.unict.it Outline Analisi di contesto Accreditamento Dottorati (Cenni): Linee guida Obiettivi Strategici Azioni Analisi di contesto

Dettagli

ORGANIGRAMMA DELLE STRUTTURE AMMINISTRATIVE DELL ATENEO

ORGANIGRAMMA DELLE STRUTTURE AMMINISTRATIVE DELL ATENEO Università degli Studi di Messina ORGANIGRAMMA DELLE STRUTTURE AMMINISTRATIVE DELL ATENEO - 2014 A cura della Direzione Generale dell Università 1 Legenda dei colori Rettore Direzione Generale Dipartimento

Dettagli

Université Franco Italienne. Università Italo Francese Sede di Grenoble (FR) Sede di Torino (IT)

Université Franco Italienne. Università Italo Francese Sede di Grenoble (FR) Sede di Torino (IT) Université Franco Italienne Università Italo Francese Sede di Grenoble (FR) Sede di Torino (IT) Presentazione - Istituita a seguito di un accordo intergovernativo firmato a Firenze il 6 ottobre 1998. -

Dettagli

Le opportunità di collaborazione tra Università e Imprese: il settore RAPPORTI CON LE IMPRESE si presenta

Le opportunità di collaborazione tra Università e Imprese: il settore RAPPORTI CON LE IMPRESE si presenta Le opportunità di collaborazione tra Università e Imprese: il settore RAPPORTI CON LE IMPRESE si presenta 12 settembre 2018 Evento in collaborazione con CNA Bologna su Tirocini E Job Placement: Nuove Opportunità

Dettagli

Ripartiamo con il Fondo Sociale Europeo Investimenti a favore della crescita, dell occupazione e del futuro dei giovani

Ripartiamo con il Fondo Sociale Europeo Investimenti a favore della crescita, dell occupazione e del futuro dei giovani Gli interventi FSE 2014-2020 della Regione Toscana Ripartiamo con il Fondo Sociale Europeo Investimenti a favore della crescita, dell occupazione e del futuro dei giovani Marco Masi Regione Toscana Coordinatore

Dettagli

Direttore Generale; Direzione Didattica;

Direttore Generale; Direzione Didattica; FINALITA STRATEGICA DIDATTICA D Migliorare la qualità dell offerta didattica e dell alta formazione nella dimensione nazionale ed internazionale, favorendo l interdisciplinarità, in relazione alle necessità

Dettagli

UNIVPM A.A

UNIVPM A.A UNIVPM in cifre A.A. 208 209 GLI studenti e l offerta formativa Corsi di studio NUMERO CORSI DI STUDIO totale Attivati 52 Di cui con rilascio del doppio titolo 3 Di cui erogati integralmente in lingua

Dettagli

FSE in Campania POR FSE

FSE in Campania POR FSE FSE in Campania POR FSE 2007-2013 Il Fondo Sociale Europeo Il Fondo Sociale Europeo è il principale strumento dell Unione Europea per investire sulle persone, promuovere lo sviluppo e concorrere alla riduzione

Dettagli

Scheda del Corso di Studio

Scheda del Corso di Studio Scheda del Corso di Studio Denominazione del CdS Città Relazioni Internazionali CAGLIARI Codicione 0920107305300001 Ateneo Statale o non statale Tipo di Ateneo Area geografica Classe di laurea Interclasse

Dettagli

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018

Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Scheda del Corso di Studio - 29/09/2018 Denominazione del Città Tecniche di laboratorio biomedico (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico di laboratorio biomedico) ANCONA Codicione 0420106204800002

Dettagli

SISTEMA DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ (AQ) DELLA RICERCA E DELLA TERZA MISSIONE DELL UNIVERSITA DI FOGGIA

SISTEMA DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ (AQ) DELLA RICERCA E DELLA TERZA MISSIONE DELL UNIVERSITA DI FOGGIA UNIFGCLE - Prot. n. 0007783 - II/7 del 17/03/2017 - Delibera Consiglio di Amministrazione - 57/2017 SISTEMA DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ (AQ) DELLA RICERCA E DELLA TERZA MISSIONE DELL UNIVERSITA DI FOGGIA

Dettagli

DAL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ALLE ATTIVITA DI TERZA MISSIONE

DAL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ALLE ATTIVITA DI TERZA MISSIONE DAL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ALLE ATTIVITA DI TERZA MISSIONE Dott. Andrea Berti Dirigente dell Area Relazioni Internazionali, Ricerca e Trasferimento Tecnologico dell Università di Padova Corso di formazione

Dettagli

Definizione e valutazione delle performance

Definizione e valutazione delle performance Dipartimento di Ingegneria Gestionale Definizione e delle performance Michela Arnaboldi Workshop Anvur La buona amministrazione nelle università e negli enti di ricerca Ciclo della performance, trasparenza

Dettagli

Dipartimento di xx Piano Strategico Triennale. Ricerca e III Missione 2018/2020

Dipartimento di xx Piano Strategico Triennale. Ricerca e III Missione 2018/2020 Dipartimento di xx Piano Strategico Triennale Ricerca e III Missione 2018/2020 SOMMARIO: 1. CONTESTO 2. RUOLO E MISSIONE 3. ORGANIZZAZIONE, ORGANICO E STRUTTURE AL 2017 4. MONITORAGGIO DEI RISULTATI DELLA

Dettagli

Ferruccio Resta Presentazione

Ferruccio Resta Presentazione CANDIDATO RETTORE 2017 2022 Politecnico di Milano, 2 novembre 2016 POLITECNICO DI MILANO. PER L ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO Un Ateneo sempre più protagonista delle grandi sfide tecnologiche e delle trasformazioni

Dettagli

Ricerca e Innovazione in Emilia-Romagna ll POR FESR

Ricerca e Innovazione in Emilia-Romagna ll POR FESR Ricerca e Innovazione in Emilia-Romagna ll POR FESR 2014-2020 Ferrara, 26 febbraio 2015 Giorgio Moretti Regione Emilia-Romagna Servizio Politiche di Sviluppo Economico, Ricerca Industriale e Innovazione

Dettagli

Interventi di supporto per la mobilità internazionale. Evento Erasmus plus 4 luglio 2018

Interventi di supporto per la mobilità internazionale. Evento Erasmus plus 4 luglio 2018 Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca Fondo Giovani 2017-2018 (DM 1047/2018, art. 2 e art. 6) Interventi di supporto per la mobilità internazionale Evento Erasmus plus 4 luglio 2018

Dettagli

AREA AMBITI INDICATORI MODALITA DI RILEVAZIONE. Flessibilità: - Scelte curriculari ed extracurriculari per l offerta formativa

AREA AMBITI INDICATORI MODALITA DI RILEVAZIONE. Flessibilità: - Scelte curriculari ed extracurriculari per l offerta formativa Unione Europea Fondo Sociale Europeo Con l Europa, investiamo nel vostro futuro Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

Il 7 Programma Quadro di ricerca e sviluppo tecnologico dell Unione europea La Regione Toscana e l Università nel 7 Programma Quadro

Il 7 Programma Quadro di ricerca e sviluppo tecnologico dell Unione europea La Regione Toscana e l Università nel 7 Programma Quadro Il 7 Programma Quadro di ricerca e sviluppo tecnologico dell Unione europea 2007-2013 Ministero dell Università e della Ricerca Università degli Studi di Firenze Patrizio Tancredi Dirigente settore Promozione

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Economia e Management Internazionale UNINT.EU

Corso di Laurea magistrale in Economia e Management Internazionale UNINT.EU Corso di Laurea magistrale in Economia e Management Internazionale L Ateneo UNINT Università L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) già «LUSPIO» - è un istituto non statale di istruzione

Dettagli

Scheda del Corso di Studio - 30/09/2017

Scheda del Corso di Studio - 30/09/2017 Scheda del Corso di Studio - 30/09/2017 Denominazione del Città Architettura - Restauro REGGIO DI CALABRIA Codicione 0800107300500001 Ateneo Statale o non statale Tipo di Ateneo Area geografica Classe

Dettagli