Architettura degli Elaboratori 2. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. Esercitazioni 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Architettura degli Elaboratori 2. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. Esercitazioni 3"

Transcript

1 Architettura degli Elaboratori 2 Esercitazioni 3 progettazione reti LAN fasi da seguire: 1. determinazione degli obiettivi 2. stima dei volumi di traffico richiesti 3. scelta delle tecnologie di impiego. della rete 5. progettazione fisica della rete 6. scelta e configurazione del software di base e degli strumenti di gestione Una sede universitaria distaccata è alloggiata in un edificio a due piani da 20 0 m. Al suo interno sono allocati laboratori per studenti ed un aula attrezzata per la manutenzione al piano terra, e aule ed uffici al primo piano. Uff. MANUT Uff. 7 Uff. 5 Uff. 6 Uff. 3 Uff Lab 3 Lab Uff. 1 Uff. 2 Aula 3 Aula Lab 1 Lab 2 PIANO TERRA Aula 1 Aula 2 PRIMO PIANO Ogni laboratorio, dotato di 2 posti lavoro, possiede una propria sottorete locale completa di stampante di rete (dotata di printer server). 16 Due laboratori utilizzano applicazioni standard, e due sono orientati alla multimedialità. PRINTER 1

2 La sala manutenzione contiene 3 posti di lavoro ausiliari con una banda massima di 15 Mbps, i file server dei laboratori (server farm), il communication server comune e i dispositivi della zona demilitarizzata. COMM SERVER SERVER SERVER SERVER SERVER Tutte le aule contengono una sola postazione di lavoro dotata di estensioni multimediali e proiettore, con una banda massima di Mbps. MULTIMED Tutti gli uffici sono dotati di una postazione fissa e di ulteriori due prese per possibili altre postazioni mobili, e possono usufruire di una banda massima di 0 Mbps per ufficio. stima del traffico richiesto tipi di traffico: utente/utente standard applicazioni specifiche, posta locale, utente/utente multimediale video mail, web-cam, whiteboard utente/fileserver (locale) standard applicazioni in locale, e dati su file server, utente/fileserver (remoto) standard applicazioni condivise e dati su file server, utente/fileserver multimediale streaming video distribuito in multicast, 2

3 stima del traffico richiesto utilizzo e traffico relativo: utente/utente utente/server appl. locali utente/server appl. remote utente/utente multimediale utente/server multimediale UT 2 UT UT 0 UT 200 UT Kbps traffico in un laboratorio laboratorio standard: [applic. locali] = (da 1 a 2) (1 + 2) UT = = da 3 a 72 UT = da 0,15 a 3,6 Mbps [applic. remote] = (da 1 a 2) (1 + ) UT = = da 9 a 216 UT = da 0,5 a, Mbps traffico in un laboratorio traffico in sala manutenzione laboratorio multimediale: [video mail] = (da 1 a 2) 0 UT = = da 0 a 960 UT = da 0,2 a Mbps [streaming video] [fino a 5] = (da 1 a 5 ) 200 UT = da 200 a 00 UT = da a 50 Mbps file server del laboratorio standard: [applic. locali] = (da 1 a 2) (2) UT = = da 2 a UT = da 0,1 a 2, Mbps [applic. remote] = (da 1 a 2) () UT = = da a 196 UT = da 0, a 9, Mbps 3

4 traffico in laboratorio standard traffico in laboratorio standard SERVER applicazioni locali SERVER applicazioni remote UT = 2, Mbps utente/file server locale 192 UT = 9,6 Mbps utente/file server locale valore di progetto 1 UT = 0,05 Mbps utente/utente standard 1 UT 2 UT = 0,1 Mbps utente/file server locale 2 UT 3 UT = 0,15 Mbps UT = 0,05 Mbps utente/utente standard 1 UT UT = 0, Mbps utente/file server remoto UT 9 UT = 0,5 Mbps 1 valore di progetto 2 traffico in laboratorio multimediale interfacce al mezzo fisico SERVER valore di progetto 960 UT = Mbps utente/utente multimedia video mail video stream 00 UT = 50 Mbps utente/file server multimedia (5 ma contemp.) 0 UT = 2 Mbps utente/utente multimedia 0 UT 200 UT = Mbps utente/file server multimedia 200 UT 1 valore di progetto 2 a Mbps: Base 2 Base 5 Base T Base FL Base FOIRL valore di progetto coa 50Ω -15 m coa 52Ω -500 m twisted pair - 0 m coppie di fili, solo usati fibra ottica 6/125µ 2000 m fibra ottica,3 µ m

5 interfacce al mezzo fisico valore di progetto a 0 Mbps: 0 Base TX twisted pair cat 5 (2 coppie)- 0 m 0 Base T twisted pair cat 3,, 5 ( coppie) - 0 m 0 Base FX fibra ottica 6/125µ 00 m sinonimi: 0BaseX (per 0Base-TX e 0Base-FX) 0BaseT (per 0Base-TX e 0Base-T) interfacce al mezzo fisico a 00 Mbps: 00 Base SX fibra ottica 50/6µ 550/260 m 00 Base LX fibra ottica,3 / 50 / 6 µ 3000 / 550 / 0 m 00 Base CX twisted pair cat 5 o coa - 25 m 00 Base T in fase di studio (02.3ab) i componenti della LAN ed il traffico: postazione di lavoro e file server standard postazione di lavoro e file server multimediale HUB : condivide la banda tra tutte le porte in uso SWITCH : garantisce la banda ad ogni porta esempio 1: 5,00 HUB PBase-T traffico totale traffico utile in ogni ramo Banda = ++++ se c è solo traffico tra utenti e server, il traffico massimo ( Mbps) è determinato dalla banda massima del collegamento del server (2 Mbps) 5

6 esempio 2: HUB PBase-T 5,00 5,00 SWITCH PBase-T se c è solo traffico tra utenti e server, il traffico massimo ( Mbps) è limitato dalla banda massima degli utenti (2 Mbps) esempio 3: HUB PBase-T 2 5,0 SWITCH PBase-T 2 HUB PBase-T se c è solo traffico tra utente e server, il traffico massimo ( Mbps) è limitato dalla banda massima del collegamento del server ( Mbps) 5,0 esempio : SWITCH PBase-T se c è solo traffico tra utenti e server, il traffico massimo ( Mbps) è limitato dalla banda massima del collegamento del server ( Mbps) # HUB P = 51 HUB P = 33 prezzo SWITCH P = 69 SWITCH P = prestazioni 0 0 prestazioni/prezzo 2,5 1,0 1,5 7 quale scelta? () per le prestazioni (1) per il costo () per il rapporto prestazioni/prezzo 6

7 HUB 12PBase-T 3,33 0,1 0,1 laboratorio standard server SWITCH PBase-T 3,33 HUB 12PBase-T 0,1 0,1 alla rete generale printer HUB 12PBase-T 3,33 0,1 0,1 utente 1 utente utente 9 utente 16 utente 17 utente 2 laboratorio standard consideriamo solo traffico utente-server; il traffico massimo nel caso peggiore vale: = traffico utile di un host y = traffico di ogni porta dell HUB : = 16 z = traffico della porta switch-server = 2 quindi = B / 2 = 0,16 MBps server 6 HUB P0Base-T,1,1 laboratorio multimediale SWITCH 12P0Base-T 0 33,2 alla rete generale printer, ,2,1 laboratorio multimediale consideriamo solo traffico utente-server; il traffico massimo nel caso peggiore vale: = traffico utile di un host y = traffico di ogni porta di ogni HUB : ++++ = z = traffico della porta switch-server : 2=0 MBps quindi = B / 2 = 0,16 MBps 7

8 sala di manutenzione uffici Internet 0 comm-server CORE SWITCH 0 ai server dei laboratori HUB P0Base-T 16,6 16, alle aule 1 dalla rete generale 0 2 prese libere 16,6 0 agli uffici comm-server Internet HUB P0 SWITCH 12P0 6HUB P0 SWITCH P0 ai laboratori HUB P0 SWITCH P0 alle aule agli uffici Lab 1 - Uff. 1 - Aula. 1 - SWITCH P HUB 12P HUB 12P HUB 12P esercizi proposti Un azienda di piccole dimensioni è composta da un reparto produttivo un magazzino un reparto progettazione un reparto amministrativo e si basa su due server distinti: un server tecnico un server amministrativo 0 0 produzione amministrazione progettazione magazzino

9 esercizi proposti TRAFFICO MINIMO RICHIESTO reparto num. PC banda minima PRODUZIONE 6 Mbps PROGETTAZIONE 3 25 Mbps MAGAZZINO Mbps AMMINISTRATIVO 20 Mbps 9

Architettura degli Elaboratori 2. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN

Architettura degli Elaboratori 2. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN. progettazione di una LAN Architettura degli Elaboratori Esercitazioni 3 progettazione reti LAN fasi da seguire: 1. determinazione degli obiettivi. stima dei volumi di traffico richiesti 3. scelta delle tecnologie di impiego. della

Dettagli

Architettura degli Elaboratori 2. Esempio di progetto (2) progettazione di una LAN. Esempio di progetto (3) 4 4 4 4 4 10. Esempio di progetto (4)

Architettura degli Elaboratori 2. Esempio di progetto (2) progettazione di una LAN. Esempio di progetto (3) 4 4 4 4 4 10. Esempio di progetto (4) Architettura degli Elaboratori 2 Esercitazioni 4 progettazione reti LAN Esempio di progetto (2) Al terra sono presenti 4 laboratori per studenti ed un locale attrezzato per la gestione della. Ogni laboratorio

Dettagli

Reti di calcolatori. Evoluzione dei calcolatori

Reti di calcolatori. Evoluzione dei calcolatori Reti di calcolatori Evoluzione dei calcolatori I calcolatori hanno subito nel corso degli anni un evoluzione dei modelli costruttivi, dal mainframe alla rete, che ha influito anche sulle modalità di utilizzo

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI CLASSIFICAZIONE DELLE RETI A seconda dei ruoli dei computer le reti si classificano in: Reti Client Server in cui sono presenti computer con ruoli diversi, alcuni funzionano da client e uno o più da server

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 1 Giovedì 5-03-2015 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI E INTERNET un

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Esame di INFORMATICA Lezione 6

Esame di INFORMATICA Lezione 6 Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA A.A. 2008/09 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 1 Martedì 4-03-2014 1 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

I COMPONENTI DI UNA RETE

I COMPONENTI DI UNA RETE I COMPONENTI DI UNA RETE LE SCHEDE DI RETE (O INTERFACCE 'NIC') Tutti I PC, per poterli utilizzare in rete, devono essere dotati di schede di rete (NIC). Alcuni PC sono dotati di NIC preinstallate. Nello

Dettagli

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Perché le reti di calcolatori Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Terminologia e classificazione delle reti Tecnologia di trasmissione Scala della rete 2 Diffusione della tecnologia digitale Distribuzione,

Dettagli

Esempio di Stima dei Costi

Esempio di Stima dei Costi Esempio di Stima dei Costi (Fornitura e gestione di LAN interconnesse in rete per la cooperazione tra amministrazioni) Caratteristiche del progetto 26 LAN con complessivi 800 pdl, ciascuna con un server

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Direzione Generale degli Scambi Culturali Divisione V! " # $% " & '" & " '" " " ' " ( " " )

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Direzione Generale degli Scambi Culturali Divisione V!  # $%  & ' &  '   '  (   ) MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Direzione Generale degli Scambi Culturali Divisione V! " # $% " & '" & " '" " " ' " ( " " ) pag.2!"# % " CTPS05000X % " " 83000970877 Liceo Scientifico Leonardo * +

Dettagli

Sezione propedeutica. Infrastruttura hardware di una rete

Sezione propedeutica. Infrastruttura hardware di una rete Sezione propedeutica Infrastruttura hardware di una rete Client e Server Una rete, sebbene sia usata da persone, è composta da computer. I computer sono classificabili in due categorie: CLIENT e SERVER

Dettagli

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing, centri di calcolo Anni 80: reti di

Dettagli

Round Robin (quanto di tempo = 3) in un sistema a divisione di tempo. Priorità senza prerilascio (un processo per volta, fino al completamento)

Round Robin (quanto di tempo = 3) in un sistema a divisione di tempo. Priorità senza prerilascio (un processo per volta, fino al completamento) Quesito 1. Un sistema operativo utilizza un registro ampio 32 bit, contenente valori di tipo unsigned, per rappresentare il tempo in secondi trascorso da una data fissata, ed un registro contatore, ampio

Dettagli

Esempio di Stima dei Costi

Esempio di Stima dei Costi Esempio di Stima dei Costi (Fornitura e gestione di LAN interconnesse in rete per la cooperazione tra amministrazioni) Caratteristiche del progetto 26 LAN con complessivi 800 pdl, ciascuna con un server

Dettagli

Ethernet Truncated Binary Exponential Back-off (TBEB)

Ethernet Truncated Binary Exponential Back-off (TBEB) Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Standard IEEE 802 Ethernet Truncated Binary Exponential Back-off (TBEB) IEEE 802.3 20.2 Livello di Rete LLC MAC 802.3 802.2 Logical Link Control

Dettagli

Il lavoro d ufficio e la rete

Il lavoro d ufficio e la rete Il lavoro d ufficio e la rete Quale parola meglio rappresenta e riassume il secolo XX appena trascorso? La velocità Perché? L evoluzione della tecnologia ha consentito prima la contrazione del tempo poi

Dettagli

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO]

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Scuol@2.0 ITIS Teramo [ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Progetto di massima della rete che si vuole realizzare per implementare il progetto "Patto per la Scuol@2.0" Prof.Mauro De Berardis Progetto della

Dettagli

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica LAN Il cablaggio Tralascio la stesa dei cavi, in quanto per tale operazione basta una conoscenza di base di elettricità e tanta pazienza. Passiamo invece al tipo di supporto da utilizzare per realizzare

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Reti di computer- Internet- Web Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti n n n Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello timesharing,

Dettagli

Modello FSD-503 FSD-803 GSD-503 GSD-803 FGSD-1022 GSD-1020S WGSD-10020. Art. Qubix 2032001 2032002 2032011 2032012 2032869 2032958 2032888

Modello FSD-503 FSD-803 GSD-503 GSD-803 FGSD-1022 GSD-1020S WGSD-10020. Art. Qubix 2032001 2032002 2032011 2032012 2032869 2032958 2032888 SOHO - DESKTOP Soho Desktop punto della rete dove spazio e numero di porte limitato siano fattori di grande rilevanza. Dotati normalmente di garantire le massime prestazioni in funzione del numero e tipo

Dettagli

Cap. 7 Tecnologie Ethernet

Cap. 7 Tecnologie Ethernet CCNA_1 (Versione 3.1) Networking basics Marco Ciampi m.ciampi@ithum.it 2/45 Ithum Learning License Licenza d uso del materiale didattico Questo documento e tutto il materiale prodotto da Ithum S.r.l. e

Dettagli

i nodi i concentratori le dorsali

i nodi i concentratori le dorsali RETI LOCALI Reti di computer collegati direttamente tra di loro in un ufficio, un azienda etc. sono dette LAN (Local Area Network). Gli utenti di una LAN possono condividere fra di loro le risorse quali

Dettagli

Percorso Formativo C1

Percorso Formativo C1 1 Piano Nazionale di Formazione degli Insegnanti sulle Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione Percorso Formativo C1 Modulo 1 Infrastrutture informatiche all'interno di un istituto scolastico

Dettagli

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Indice Mezzi e tecniche di trasmissione dati Cavi in rame Fibre ottiche Onde radio e sistemi wireless Modulazione e demodulazione Reti di calcolatori

Dettagli

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard.

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard. Pagina 1 di 8 Installare e configurare componenti hardware di rete Topologie di rete In questo approfondimento si daranno alcune specifiche tecniche per l'installazione e la configurazione hardware dei

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Perito Informatico. Dipartimento Informatica. I.S. Ascanio Sobrero Casale Monferrato (AL) Presentazione del corso di studio

Perito Informatico. Dipartimento Informatica. I.S. Ascanio Sobrero Casale Monferrato (AL) Presentazione del corso di studio Perito Informatico Presentazione del corso di studio 19/11/2008 Perito Informatico 1 Chi è il Perito in Il perito Industriale per l è in grado di conoscere, valutare, dimensionare e gestire le tecnologie

Dettagli

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Reti LAN IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Le LAN Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare fra loro entro un area limitata

Dettagli

Teleskill. Teleskill. video conference live. video conference live. videocomunicazione professionale interattiva su web

Teleskill. Teleskill. video conference live. video conference live. videocomunicazione professionale interattiva su web videocomunicazione professionale interattiva su web Teleskill video conference live Teleskill video conference live videocomunicazione professionale interattiva su web www.tvclive.com Teleskill Italia

Dettagli

INDICE 1. PREMESSA 1 2. SITUAZIONE ESISTENTE 2 3. INTERVENTI E DOTAZIONI 3 4. CABLAGGIO STRUTTURATO E TELEFONIA 4 5. PRESE TELEMATICHE RJ45 5

INDICE 1. PREMESSA 1 2. SITUAZIONE ESISTENTE 2 3. INTERVENTI E DOTAZIONI 3 4. CABLAGGIO STRUTTURATO E TELEFONIA 4 5. PRESE TELEMATICHE RJ45 5 INDICE pagina 1. PREMESSA 1 2. SITUAZIONE ESISTENTE 2 3. INTERVENTI E DOTAZIONI 3 4. CABLAGGIO STRUTTURATO E TELEFONIA 4 5. PRESE TELEMATICHE RJ45 5 6. DISTRIBUZIONE ORIZZONTALE 5 7. NODI DI RETE NUOVO

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO Esigenze Didattiche DIREZIONE DIDATTICA STATALE CIRCOLO Cod. Fisc.: 900460845 Cod. Mecc. AGEE0400E - Tel. +390996830 Fax +39099658 CAPITOLATO TECNICO - ALLEGATO B PROGETTO: SCUOL@ONLINE Questo documento

Dettagli

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1 Introduzione Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete 2-1 Pila di protocolli Internet Software applicazione: di

Dettagli

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina Crescita di Internet Ogni computer connesso ad Internet viene univocamente identificato dal proprio IP address: stringa di 32 bit costituita dall indirizzo della rete (net-id), e dall indirizzo del computer

Dettagli

coaxdata Coaxdata: HomePlug AV e Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) adattatore coassiale ethernet 200 Mbps 1 Gbps 284 Catalogo 2014 / 2015

coaxdata Coaxdata: HomePlug AV e Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) adattatore coassiale ethernet 200 Mbps 1 Gbps 284 Catalogo 2014 / 2015 COAXDATA adattatore coassiale ethernet Coaxdata: HomePlug AV e Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) La larghezza di banda del cavo coassiale consente di multiplare altri servizi senza interferire sul segnale

Dettagli

DATABASE IN RETE. La gestione informatizzata di un Centro Cefalee

DATABASE IN RETE. La gestione informatizzata di un Centro Cefalee DATABASE IN RETE La gestione informatizzata di un Centro Cefalee Reti Informatiche Database relazionali Database in rete La gestione informatizzata di un Centro Cefalee RETI INFORMATICHE Per connettere

Dettagli

www.ictramonti.org Capitolato Tecnico Ambienti per l Apprendimento AOODGAI 8124 del 15-07-2008

www.ictramonti.org Capitolato Tecnico Ambienti per l Apprendimento AOODGAI 8124 del 15-07-2008 Ministero Pubblica Istruzione www.ictramonti.org Prot: 455 Tramonti, 18/02/2010 Capitolato Tecnico AAMBIENTE PER L APPRENDIMENTO [F.E.S.R] 2007-20013 Ambienti per l Apprendimento AOODGAI 8124 del 15-07-2008

Dettagli

Identificazione dei bisogni Introduzione

Identificazione dei bisogni Introduzione Pagina 1 di 5 Identificazione dei bisogni Introduzione Le Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione (TIC, o anche, in inglese, Information and Communication Technologies, ICT) hanno profondamente

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 1 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Intro: 1 Con il termine rete si indica in modo generico un collegamento fra 2 apparecchiature (sorgente - destinazione)

Dettagli

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu RETI -ARGOMENTI 1. Definizione di Internet dal punto di vista fisico 2. Definizione di Internet dal punto di vista logico 3. Le reti di accesso 4. I tre tipi di connessione 5. Le reti locali (L.A.N.) 6.

Dettagli

Contenuti. Tipi di reti La rete delle reti: Internet. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore

Contenuti. Tipi di reti La rete delle reti: Internet. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore Contenuti 1 2 3 4 5 89/146 Cos è una rete? Definizione Una rete di calcolatori è un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. I

Dettagli

System Integrator Networking & Communication

System Integrator Networking & Communication Servizi Assistenza - Consulenza Informatica La società Centro Multimediale nasce nel 2005 per offrire servizi ed assistenza in materia informatica. L'esperienza maturata negli anni ha permesso al personale

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione Le Reti di Computer Prof. Mattia Amadori Anno Scolastico 2015/2016 COS È UNA RETE DI COMPUTER? Rete di computer è

Dettagli

CAPITOLO 4. La progettazione delle reti Ethernet

CAPITOLO 4. La progettazione delle reti Ethernet CAPITOLO 4 La progettazione delle reti Ethernet Il perfetto funzionamento di una rete dipende in grande parte dalla sua progettazione. Spesso, purtroppo molte reti locali o più ampie, sono realizzate senza

Dettagli

CAPITOLO 2. I componenti hardware utilizzati nelle reti

CAPITOLO 2. I componenti hardware utilizzati nelle reti CAPITOLO 2 I componenti hardware utilizzati nelle reti Finora abbiamo soltanto nominato alcuni dei componenti utilizzati nella realizzazione di una LAN. In questo capitolo cercheremo di approfondire la

Dettagli

Media converter MEDIA CONVERTER. La presenza di dorsali ottiche spesso rende problematica

Media converter MEDIA CONVERTER. La presenza di dorsali ottiche spesso rende problematica Media converter La presenza di dorsali ottiche spesso rende problematica necessaria alla connessione ottica. Il media converter è la soluzione che permette la conversione bidirezionale fra il segnale elettrico

Dettagli

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Hub, Bridge, Switch Ethernet Tecnologia LAN dominante: Economica:

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Formazione TIC / Docenti e ATA. Percorso C1

Formazione TIC / Docenti e ATA. Percorso C1 Formazione TIC / Docenti e ATA Percorso C1 Percorso C1-10 moduli Per creare una figura in grado di gestire le reti delle scuole nel loro uso quotidiano: configurare le stazioni di lavoro, installare e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA Piazza dell Ateneo Nuovo, 1 20126 MILANO Ufficio Regolamenti ed Elezioni tel:02-64486151 fax:02-64486045

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA Piazza dell Ateneo Nuovo, 1 20126 MILANO Ufficio Regolamenti ed Elezioni tel:02-64486151 fax:02-64486045 RETE DATI Descrizione fisica e logica Per Rete di Ateneo si intende l infrastruttura che permette lo scambio di dati e l accesso ai servizi di rete internamente ed esternamente all Ateneo. La parte passiva

Dettagli

Switch di rete 10/100 a5 e 8 porte Condivisione di file e della rete di connessione a Internet

Switch di rete 10/100 a5 e 8 porte Condivisione di file e della rete di connessione a Internet Switch di rete 10/100 a5 e 8 porte Condivisione di file e della rete di connessione a Internet network F5D5130-5 F5D5130-8 Sommario Introduzione.........................................1 Descrizione del

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CONFIGURAZIONE DEI SOFTWARE IVMS

ISTRUZIONI PER LA CONFIGURAZIONE DEI SOFTWARE IVMS ISTRUZIONI PER LA CONFIGURAZIONE DEI SOFTWARE IVMS Di seguito, riportiamo le configurazioni dei software ivms per PC e smartphone al riconoscimento dei dispositivi registrati su DDNS Management System

Dettagli

Networking e Reti IP Multiservizio

Networking e Reti IP Multiservizio Networking e Reti IP Multiservizio Modulo 2: Introduzione alle reti per dati IEEE802.3 (Ethernet) Gabriele Di Stefano: gabriele@ing.univaq.it Argomenti già trattati: Lezioni: Concetti fondamentali Entità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA)

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ALLEGATO B ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) OGGETTO: Richiesta di preventivo di speda per la realizzazione di ambienti dedicati per facilitare e promuovere la formazione permanente dei docenti

Dettagli

Modulo 3: Il protocollo Ethernet e sue evoluzioni

Modulo 3: Il protocollo Ethernet e sue evoluzioni Modulo 3: Il protocollo Ethernet e sue evoluzioni Parte 4: Fast Ethernet 1 Fast Ethernet Nel 1992 IEEE ha riunito il comitato 802.3 per sviluppare un protocollo a 100 Mbps basato sulla tecnologia Ethernet

Dettagli

Controllo degli Accessi

Controllo degli Accessi Controllo degli Accessi Sistema all avanguardia che consente il controllo di varchi e porte, attraverso terminali e software adatti ad ogni singola esigenza. Controllo Accessi Garanzia di sicurezza di

Dettagli

I CIRCOLO DIDATTICO S. G. BOSCO Piazza Garibaldi, 36 70054 Giovinazzo (Ba)

I CIRCOLO DIDATTICO S. G. BOSCO Piazza Garibaldi, 36 70054 Giovinazzo (Ba) I CIRCOLO DIDATTICO S. G. BOSCO Piazza Garibaldi, 36 70054 Giovinazzo (Ba) Allegato tecnico B per n. LABORATORIO LINGUISTICO PON FESR CODICE B-.B-FESR0_POR_PUGLIA-20-62 (Bando prot. n. 3657/B-8 del 4/0/20)

Dettagli

Glossario. La Casa Cablata. Appunti di ELETTRONICA. Termini e Concetti. La Casa Cablata - Glossario. A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.

Glossario. La Casa Cablata. Appunti di ELETTRONICA. Termini e Concetti. La Casa Cablata - Glossario. A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra. Appunti di ELETTRONICA La Casa Cablata Glossario Termini e Concetti A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 1.0 - Gennaio 2011 La Casa Cablata - Glossario Ver 1.0 Gen. 2010 Pag. 1 di 10

Dettagli

PREMESSA GENERALE Abbiamo deciso di svolgere, per sommi capi, tutti gli argomenti che si potevano affrontare rispondendo alla traccia proposta.

PREMESSA GENERALE Abbiamo deciso di svolgere, per sommi capi, tutti gli argomenti che si potevano affrontare rispondendo alla traccia proposta. ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE PROGETTO ABACUS INDIRIZZO INFORMATICA TEMA DI SISTEMI DI ELABORAZIONE E TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI PREMESSA GENERALE Abbiamo deciso

Dettagli

PARCO MULTIMEDIALE PER LA RICERCA DOCUMENTALE CONNESSA ALLA STORIA DEL VINO E DEL GUSTO CENTRO MULTIMEDIALE CABLAGGIO STRUTTURATO

PARCO MULTIMEDIALE PER LA RICERCA DOCUMENTALE CONNESSA ALLA STORIA DEL VINO E DEL GUSTO CENTRO MULTIMEDIALE CABLAGGIO STRUTTURATO SETTORE LAVORII PUBBLIICII E MANUTENZIIONE DEL PATRIIMONIIO PARCO MULTIMEDIALE PER LA RICERCA DOCUMENTALE CONNESSA ALLA STORIA DEL VINO E DEL GUSTO CENTRO MULTIMEDIALE CABLAGGIO STRUTTURATO (articolo 37

Dettagli

Linux a Scuola. Rete LTSP (Linux Terminal Server Project) Relatore: Ross

Linux a Scuola. Rete LTSP (Linux Terminal Server Project) Relatore: Ross Linux a Scuola Rete LTSP (Linux Terminal Server Project) Relatore: Ross Obiettivi Progetto Dotare ogni classe di 1 pc e/o di un laboratorio Collegamento ad internet. Stampanti centralizzate. Accesso centralizzato

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Considerazioni / soluzione tema d'esame di Sistemi anno 2005

Considerazioni / soluzione tema d'esame di Sistemi anno 2005 Considerazioni / soluzione tema d'esame di Sistemi anno 2005 Il testo propone come problema la creazione di una classica LAN, capace anche di fornire qualche servizio all'esterno. I servizi richiesti per

Dettagli

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L.

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Queste due sigle indicano LAN Local Area Network Si tratta di un certo numero di Computer (decine centinaia) o periferici connessi fra loro mediante cavi UTP, coassiali

Dettagli

Laboratorio Linguistico multimediale

Laboratorio Linguistico multimediale Laboratorio Linguistico multimediale CARATTERISTICHE INNOVATIVE Il Laboratorio linguistico multimediale Intralab si contraddistingue per le seguenti caratteristiche: Si presenta come un laboratorio informatico,

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Hardware e Software nelle Reti

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Hardware e Software nelle Reti Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 27

Dettagli

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività.

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività. MCA, ossia Multimedia Collaboration APP, è la soluzione di web collaboration contributiva e interattiva realizzata da HRC per apportare nuove funzionalità nella gestione di meeting e per poter condividere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

La cauzione definitiva non dovrà essere cointestata, non trattandosi di Ati, ma dovrà essere stipulata dalla sola impresa concorrente;

La cauzione definitiva non dovrà essere cointestata, non trattandosi di Ati, ma dovrà essere stipulata dalla sola impresa concorrente; CHIARIMENTI SUL BANDO DI GARA DI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE ESECUTIVA ED ESECUZIONE DEI LAVORI DI ESTENDIMENTO E MIGLIORAMENTO DELLE RETE DI VIDEOSORVEGLIANZA DELL'UNIONE TERRE

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione III: Reti di calcolatori Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Reti di calcolatori Una rete

Dettagli

coaxdata Coaxdata: Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) adattatore coassiale ethernet 1 Gbps

coaxdata Coaxdata: Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) adattatore coassiale ethernet 1 Gbps COAXDATA coaxdata adattatore coassiale ethernet Coaxdata: Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) QR-A00171 La larghezza di banda del cavo coassiale consente di multiplare altri servizi senza interferire sul segnale

Dettagli

Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE. CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA

Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE. CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA A.S. 2003-2004 Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA Tema di: SISTEMI DI ELABORAZIONE E TRASMISSIONE

Dettagli

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese INCUBATORI OMC E LIB Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese ASNM e i servizi di incubazione Agenzia Sviluppo Nord Milano (ASNM) è una società mista, a prevalente

Dettagli

PROGETTO PON/FESR 2014-2020

PROGETTO PON/FESR 2014-2020 PROGETTO PON/FESR 2014-2020 Prot.n. AOODGEFID/12810 del 15 Ottobre 2015 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni Scolastiche statali per la realizzazione di ambienti digitali Asse II Infrastrutture per

Dettagli

AMBIENTI MULTIMEDIALI SPAZI ALTERNATIVI e POSTAZIONI INFORMATICHE

AMBIENTI MULTIMEDIALI SPAZI ALTERNATIVI e POSTAZIONI INFORMATICHE Ministero della Pubblica Istruzione - Direzione Scolastica Regionale per il Piemonte ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO STATALE DI PIANEZZA TO Via Manzoni, 5-0044 Pianezza TO 0/967 65 57 - Fax 0/967 35 76

Dettagli

Rete Itis Einstein lo stato dell arte tra criticità e potenzialità

Rete Itis Einstein lo stato dell arte tra criticità e potenzialità Rete Itis Einstein lo stato dell arte tra criticità e potenzialità Centro Sistema Itis A.Einstein Modello infrastruttura rete LAN ( Local Network Area) Sistemi1 Sistemi2 CED Matematica. Uffici Aula docenti

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 2 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it LE MEMORIE - 1 MEMORIA CENTRALE (O PRINCIPALE) Da questa memoria l unità centrale estrae i dati che servono per eseguire i programmi

Dettagli

Introduzione ai Calcolatori Elettronici

Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione al Web Le Reti A.A. 2013/2014 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : Le reti >> Sommario Sommario n Le reti n

Dettagli

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti e.visciotti@gmail.com Il termine generico rete (network) definisce un insieme di entità (oggetti, persone, ecc.) interconnesse le une alle altre. Una rete permette

Dettagli

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE www.mauriziocozzetto.it/docs/sistemiabacus%20soluzionetema20032004proposta2.doc - Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE - PROGETTO "ABACUS"

Dettagli

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente Cos'è una vlan Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente detta VLAN, è un gruppo di host che comunicano tra di loro come se fossero collegati allo stesso cablaggio, a prescindere dalla loro posizione

Dettagli

Teleskill Video Conference Live

Teleskill Video Conference Live Teleskill Video Conference Live Videocomunicazione professionale interattiva su web pres-tlive-v5.0 Teleskill Video Conference Live Comunicazione audiovisiva sincrona interattiva tra più utenti remoti

Dettagli

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto Telecontrollo Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto AUTORE: Andrea Borroni Weidmüller S.r.l. Tel. 0266068.1 Fax.026124945 aborroni@weidmuller.it www.weidmuller.it Ethernet nelle

Dettagli

Architettura degli elaboratori 2 I appello (versione A)

Architettura degli elaboratori 2 I appello (versione A) Quesito 1 (punti 7). Cinque processi batch, identificati dalle lettere A E rispettivamente, arrivano all elaboratore agli istanti 0, 2, 4, 6, 9 rispettivamente. Tali processi hanno un tempo di esecuzione

Dettagli

Reti: cenni storici. Who s who

Reti: cenni storici. Who s who 1967: DoD ARPAnet 1970: ALOHAnet Reti: cenni storici 1975: TCP/IP model per internetwork 1976: Ethernet 198: TCP/UDP/IP standard per ARPAnet 1987: la rete cresce DNS 1989-1991: web guiding principles:

Dettagli

1.2 CLASSIFICAZIONE DELLE RETI SULLA BASE DELL ESTENSIONE

1.2 CLASSIFICAZIONE DELLE RETI SULLA BASE DELL ESTENSIONE Reti di calcolatori 1.1 Definizione di rete di calcolatori Una rete di calcolatori è un'insieme di computer, collegati fra di loro mediante un opportuna infrastruttura, ed in grado di comunicare allo scopo

Dettagli

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: CONTRATTO PER L ESECUZIONE DELLA PROGETTAZIONE E DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEI SISTEMI STEMI DI COMANDO CENTRALIZZATO DEL TRAFFICO DELLE LINEE BARI-LECCE E BARI-TARANTO E

Dettagli

Principi fondamentali

Principi fondamentali Principi fondamentali Elementi di base Definizione di rete di calcolatori Tipologia di connessioni Architettura di rete Prestazioni di una rete di calcolatori Conclusioni 1 1 Bit e Byte BIT = BInary digit

Dettagli

Guida al montaggio di un cavo di rete UTP RJ45 CAT5 Diretto o Incrociato (Crossover)

Guida al montaggio di un cavo di rete UTP RJ45 CAT5 Diretto o Incrociato (Crossover) Guida al montaggio di un cavo di rete UTP RJ45 CAT5 Diretto o Incrociato (Crossover) Specifiche EIA568A e B. I cavi usati nelle reti di computer possono essere di vario tipo: Thinnet coassiale: diametro

Dettagli