MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture IX Edizione. Università Commerciale.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture IX Edizione. Università Commerciale."

Transcript

1 Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture IX Edizione

2 Il MEMIT Master universitario in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture è il programma di studi ideato per rispondere alla vasta domanda delle imprese, delle società di consulenza e delle pubbliche amministrazioni nei confronti di figure professionali con competenze specifiche in questo settore, capaci di comprendere le complesse dinamiche che intercorrono fra chi deve viaggiare o deve movimentare delle merci e chi è chiamato a pianificare, organizzare e gestire la risposta a questa domanda di mobilità. L obiettivo del master è di accompagnare i partecipanti in un intenso percorso di lezioni, case study, testimonianze aziendali, visite guidate ed esperienze sul campo che permetterà di confrontarsi con i professionisti del settore, affrontando tutti i temi rilevanti per comprendere l evoluzione dei bisogni dei clienti (passeggeri e merci) e gli scenari dell offerta, che sono influenzati da aspetti economici, politici, infrastrutturali e tecnici, tenendo in considerazione anche l ottica degli investitori. 1 Il progetto formativo è unico e specifico nel panorama italiano e si avvale del patrimonio di competenze e della consolidata cultura economico-manageriale che la Bocconi, in particolare attraverso le attività del CERTeT Centro di Economia regionale, dei trasporti e del turismo e della SDA Bocconi School of Management, ha acquisito in tali settori, comprendendone tutti gli aspetti di economia e management (logistica, economia dei trasporti, pianificazione e gestione del trasporto passeggeri e merci, marketing, sistemi informativi e diritto del commercio). Il consolidato network di relazioni (per stage, testimonianze, placement e assistenza nella ricerca di sbocchi professionali) che comprende tutte le principali imprese e associazioni di categoria del settore, costituisce un elemento distintivo del MEMIT. I partecipanti hanno inoltre la possibilità di usufruire delle più moderne strutture di supporto (aule, sale computer, biblioteche, collegamenti wi-fi). Il MEMIT rappresenta un ottima opportunità per acquisire gli strumenti di analisi necessari a sostenere il processo di crescita per chi vuole operare in uno dei settori più dinamici dell economia, in continua evoluzione grazie a innovazioni organizzative, all estensione dei mercati di riferimento, alla modifica dei comportamenti sociali e alla rinnovata spinta verso un orientamento di mercato. Vi aspettiamo. Oliviero Baccelli Lanfranco Senn Marco Merelli Direttore MEMIT Direttore CERTeT Coordinatore MEMIT

3 2

4 Il MEMIT Obiettivi formativi Obiettivo del Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture è di costituire un ponte professionale fra la preparazione universitaria e le competenze concretamente richieste dalle imprese e dalle istituzioni. La rapida evoluzione di questi settori ha determinato, infatti, una forte domanda di nuove figure professionali in grado di integrare aspetti altamente specialistici e di sistema, con competenze trasversali di settore: economia e politica dei trasporti, pianificazione della mobilità, supply chain management, valutazione delle infrastrutture di trasporto, marketing dei servizi e sistemi informativi per la logistica. Il MEMIT si propone di sviluppare la capacità di analizzare, valutare, pianificare e gestire i diversi elementi che costituiscono il sistema dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture attraverso un percorso interdisciplinare e una visione intermodale. Al termine del percorso gli studenti saranno in grado di: comprendere i driver della domanda di mobilità e le principali tendenze di evoluzione del settore sul piano nazionale e internazionale; applicare le competenze di economia e management dei trasporti all analisi delle esigenze dei clienti e alla pianificazione e gestione di servizi di trasporto e logistica; utilizzare gli strumenti di analisi economica e finanziaria per la valutazione e la gestione delle infrastrutture di trasporto; predisporre un piano di marketing per nuovi servizi di trasporto e logistica; sostenere e orientare le amministrazioni pubbliche nel processo decisionale e nella definizione e attuazione di politiche realistiche ed efficaci; affrontare realtà caratterizzate da elevata complessità attraverso uno spiccato orientamento al problem solving e al lavoro di gruppo. 3 Destinatari Il settore dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture rappresenta un opportunità di specializzazione per laureati con un background eterogeneo: economia, ingegneria, giurisprudenza, scienze politiche, architettura sono tutte lauree che, pur con matrici disciplinari anche molto diverse, ben si coniugano con le diverse figure professionali e i diversi ruoli richiesti dal mercato. Il MEMIT si rivolge a: neolaureati (lauree triennali, specialistiche e quadriennali e laureandi entro marzo 2013) in tutte le discipline. Sono valutate anche le candidature di: laureati con una breve esperienza nel settore; dipendenti di imprese, enti, associazioni che intendono sponsorizzarne la partecipazione. Tratto comune di coloro ai quali è destinata questa iniziativa è la forte motivazione a entrare, lavorare e crescere rapidamente all interno delle imprese,

5 delle società di consulenza, delle istituzioni finanziarie e delle amministrazioni pubbliche che operano nel settore della mobilità delle merci e delle persone. Nelle precedenti edizioni del MEMIT il 50% dei partecipanti aveva una laurea triennale e il restante 50% una laurea specialistica. Inoltre i partecipanti provenivano per il 40% da studi di Economia, il 35% da Ingegneria, il 10% da Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, il 5% da Giurisprudenza e il restante 10% da altre facoltà (Scienza della Comunicazione, Lingue, Sociologia, Architettura, Lettere e Filosofia ecc.). Indipendentemente dal settore disciplinare di provenienza, questo master consente di sviluppare conoscenze teoriche e competenze pratiche per inserirsi con successo in un settore in rapida evoluzione. La partecipazione al MEMIT è riservata a un numero massimo di 40 partecipanti. 4 Il MEMIT è un master universitario di primo livello della durata di 12 mesi. Il positivo completamento del percorso formativo comporta il conseguimento complessivo di 70 crediti formativi, congiuntamente al rilascio del diploma di Master universitario in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. Figure professionali e mercati di sbocco Lo sviluppo delle carriere professionali dei diplomati MEMIT si realizza principalmente nelle aziende che operano nell ambito dei servizi di trasporto passeggeri e merci, delle spedizioni, della logistica e della supply chain. I diplomati MEMIT hanno anche intrapreso interessanti percorsi di carriera all interno di società di consulenza internazionali, intermediari finanziari specializzati, amministrazioni pubbliche, associazioni di categoria, centri di ricerca occupandosi di progetti di economia e politica dei trasporti, studi di fattibilità di nuovi servizi o di infrastrutture di trasporto, riorganizzazione della logistica aziendale o di pianificazione della mobilità sul territorio. All interno delle imprese di trasporto (aereo, marittimo, ferroviario, stradale e di trasporto pubblico locale), delle imprese industriali di medio/ grandi dimensioni, nella grande distribuzione organizzata e nelle aziende del settore della logistica, le aree aziendali di inserimento riguardano principalmente la funzione di pianificazione dei trasporti e della logistica, direzione di produzione e ufficio acquisti, strategia e marketing, business intelligence e analisi di nuovi mercati. Il monitoraggio dell andamento delle carriere dei diplomati MEMIT mostra che a sei mesi dal conseguimento del titolo di diploma quasi il 90% è occupato con contratti di collaborazione o a tempo indeterminato nelle imprese leader dei settori dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture.

6 Struttura del programma Il programma del master è progettato in modo tale da favorire un processo di apprendimento e arricchimento professionale progressivo e costante. I contenuti sono organizzati in 4 fasi che si concentrano su obiettivi di apprendimento specifici, e contribuiscono nel loro insieme alla costruzione e allo sviluppo di un percorso formativo fortemente integrato. 1 a fase 2 a fase 3 a fase 4 a fase Orientamento e gennaio Elementi di microeconomia omogeneizzazione Fondamenti di management Corsi core febbraio Economia e politica dei trasporti di specializzazione aprile Scenari economici internazionali settoriale Pianificazione e gestione del trasporto merci Pianificazione e gestione del trasporto passeggeri Economia e gestione dei sistemi di mobilità locale Economia del territorio e mobilità sostenibile Metodologie di valutazione delle infrastrutture di trasporto Corsi core maggio Operations Management di specializzazione luglio Supply Chain Management funzionale Il marketing dei servizi di trasporto I sistemi informativi per la gestione della logistica e dei trasporti Trade and Customs Management Gestione delle relazioni con le imprese e le istituzioni (opzionale) oppure Project Management (opzionale) Orientamento febbraio Come affrontare i colloqui di selezione professionale luglio Predisposizione di un CV book e gestione del curriculum Stage settembre Stage in azienda dicembre 5 Prima fase (gennaio) Corsi propedeutici Il MEMIT prevede un percorso di studio omogeneizzante, con due corsi specificamente dedicati a parificare le conoscenze di base dei partecipanti necessarie per procedere con il master. Le materie trattate sono microceconomia e management. Seconda fase (febbraio-aprile) Corsi core di specializzazione settoriale I corsi core di specializzazione settoriale hanno l obiettivo di definire e approfondire gli aspetti economici dei mercati in cui operano le aziende (private, pubbliche e miste) del settore dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture sul piano concettuale, metodologico e tecnico-operativo.

7 Corsi di specializzazione settoriale Ore di didattica Economia e politica dei trasporti 56 Scenari economici internazionali 24 Pianificazione e gestione del trasporto merci 56 Pianificazione e gestione del trasporto passeggeri 24 Economia e gestione dei sistemi di mobilità locale 24 Economia del territorio e mobilità sostenibile 24 Metodologie di valutazione delle infrastrutture di trasporto 48 Totale Economia e politica dei trasporti Il modulo ha l obiettivo di introdurre le logiche economiche del settore, con riferimento in particolare agli scambi internazionali, ricostruendo gli aspetti principali che caratterizzano il mercato: domanda, offerta e politiche di indirizzo. I fattori chiave che influenzano gli assetti organizzativi degli operatori e degli enti coinvolti nella pianificazione saranno approfonditi sin dalle prime lezioni, che verteranno principalmente sugli aspetti teorici dell economia dei trasporti e su un inquadramento statistico. Alla politica dei trasporti comunitaria, nazionale, regionale e locale sarà dedicato un focus per poter comprendere gli effetti diretti e indiretti dell intervento del settore pubblico in un mercato così cruciale per lo sviluppo economico generale. Successivamente saranno approfondite le singole modalità. Le trasformazioni delle imprese guidate dal processo di globalizzazione e di sviluppo delle economie di scala oltre che dai mutamenti politici a favore della liberalizzazione, privatizzazione e regionalizzazione, saranno al centro delle lezioni, dei seminari tecnici e delle testimonianze di questo primo modulo. Scenari economici internazionali Il corso si propone di definire e analizzare le principali caratteristiche dell attuale processo di globalizzazione, dando spazio all analisi delle principali modificazioni avvenute nei sistemi di comunicazione e nei costi del commercio internazionale. Si risponderà inoltre alle seguenti domande: perché esiste il commercio internazionale dei beni e dei servizi? Quali sono i suoi principali effetti economici? Qual è il ruolo del governo nella definizione delle politiche commerciali? Pianificazione e gestione del trasporto merci Obiettivo del corso è fornire un quadro di riferimento completo in tema di pianificazione e gestione del trasporto merci dal punto di vista economico, aziendale e ambientale, al fine di delineare uno scenario attuale e prospettico del ruolo delle diverse modalità di trasporto e delle opportunità di integrazione. Particolare attenzione sarà data alle problematiche della scelta della modalità di trasporto, alle integrazioni verticali e orizzontali fra le infrastrutture e i servizi, e alle relazioni fra tipologia di prodotti e di mercato e decisioni di tipo logistico. Il corso si propone di sviluppare le capacità di analisi, diagnosi e soluzione dei principali problemi relativi al trasporto merci, lavorando su casi reali, che riguardano tutte le modalità di trasporto. Alcune visite guidate presso i principali operatori del Nord Italia completeranno il corso.

8 Pianificazione e gestione del trasporto passeggeri L analisi, la valutazione e gli aspetti gestionali dei servizi di trasporto passeggeri di media e lunga distanza, quali i collegamenti aerei, i servizi ferroviari ad alta velocità, i servizi marittimi (di linea e crociere) e le varie forme di trasporto legate ad attività turistiche, sono gli argomenti approfonditi dal corso. L obiettivo delle lezioni, delle testimonianze e dei seminari tematici è di delineare i principali driver della domanda di trasporto passeggeri business e leisure, chiarire gli aspetti critici della produzione del servizio, al fine di individuare l equilibrio fra offerta e domanda di servizio sia in termini quantitativi sia in termini qualitativi. Gli aspetti di concorrenza e integrazione delle diverse modalità di trasporto saranno oggetto di approfondimenti specifici. Oltre a lezioni di carattere teorico, il corso si avvarrà di testimonianze e seminari tecnici volti a illustrare le strategie dei principali player nazionali e internazionali. Economia e gestione dei sistemi di mobilità locale Il corso si propone di illustrare e discutere i principali strumenti di pianificazione e progettazione dei sistemi di trasporto a livello locale, attraverso l analisi della mobilità delle persone e dell offerta delle imprese di trasporto che operano in questo segmento di mercato così specifico. Dopo aver fornito un quadro di riferimento statistico e legislativo, volto a caratterizzare le peculiarità e i vincoli, soprattutto di carattere sociale, della mobilità urbana, il corso prevede una dettagliata analisi del mercato, alla luce delle profonde trasformazioni promosse dalle recenti politiche di liberalizzazione del settore in termini di ruolo e organizzazione degli enti locali e di strategie delle aziende di trasporto, fra cui l integrazione tariffaria e la diversificazione del servizio. 7 Economia del territorio e mobilità sostenibile L obiettivo del corso è quello di analizzare i complessi rapporti tra territorio, infrastrutture e ambiente nell ambito della riflessione sulla sostenibilità dello sviluppo. Nel processo di crescita equilibrata e compatibile da un punto di vista ambientale, i trasporti, intesi sia come momento infrastrutturale sia come momento di fruizione o consumo di servizi per la mobilità, giocano un ruolo fondamentale in quanto si configurano come beni strumentali a tutte le attività di produzione e consumo. Il corso quindi affronta la riflessione attuale sul tema precipuo dell impatto delle attività di trasporto sullo sviluppo sostenibile dei territori e degli ambienti. Metodologie di valutazione delle infrastrutture di trasporto Il corso si propone di approfondire, da un punto di vista teorico e applicativo, gli strumenti di analisi necessari per una valutazione dei progetti infrastrutturali, che integri gli aspetti economici, finanziari e ambientali nella doppia prospettiva pubblica e privata. Saranno pertanto illustrate le principali metodologie di valutazione, segnatamente l analisi costi-benefici e l analisi a molti criteri, e gli elementi fondamentali per la redazione del piano economico finanziario di un infrastruttura di trasporto. Infine, il processo di valutazione sarà inquadrato nell ambito più ampio delle procedure legislative che presiedono all approvazione delle infrastrutture di trasporto e, più in generale, delle opere pubbliche.

9 Terza fase (maggio-luglio) Corsi core di specializzazione funzionale I corsi core di specializzazione funzionale si propongono di fornire e sviluppare le conoscenze e le capacità funzionali necessarie per poter lavorare con efficacia nel settore. Ciascun corso propone una parte teorica e concettuale, volta allo sviluppo di modelli e strumenti di analisi, e una parte di specializzazione e di sperimentazione, con il sussidio di diversi metodi didattici, volta a sviluppare capacità di applicazione delle conoscenze acquisite alla risoluzione di problemi concreti tipici del settore dei trasporti e della logistica. Corsi di specializzazione funzionale Ore di didattica 8 Operations Management 56 Supply Chain Management 32 Il marketing dei servizi di trasporto 48 I sistemi informativi per la gestione della logistica e dei trasporti 32 Trade and Customs Management 32 Gestione delle relazioni con le imprese e le istituzioni (opzionale), oppure Project Management (opzionale) 20 Totale 220 Operations Management Il corso si propone di fornire un quadro di riferimento completo degli obiettivi delle logiche e degli strumenti per governare le operations in una azienda industriale. I contenuti del corso sono articolati nelle seguenti aree: il ruolo delle operations e della logistica nei processi di business aziendali; la valutazione e misurazione delle performance delle operations; il controllo e la gestione delle scorte di magazzino; la gestione degli approvvigionamenti e dei fornitori; i sistemi di vendor rating per il controllo delle fonti di approvvigionamento. Supply Chain Management Il corso vuole fornire un quadro di riferimento completo degli obiettivi, delle logiche e degli strumenti per governare la Supply Chain. L analisi verte sui processi di gestione della logistica distributiva e dell intera Supply Chain, comprendendo tutte le prassi collaborative per integrare tutti i soggetti operanti nella filiera. I contenuti sono articolati nelle seguenti aree: la progettazione della logistica distributiva; la gestione integrata della Supply Chain: le prassi collaborative; le logiche e gli strumenti di integrazione della filiera. Il marketing dei servizi di trasporto Il corso presenta e approfondisce le principali tematiche del marketing dei servizi di trasporto in un impresa customer responsive, analizzando i comportamenti di acquisto del consumatore e il posizionamento dell offerta. L obiettivo del corso è quello di offrire un percorso di apprendimento e di approfondimento critico sulle seguenti aree di contenuti: la service profit chain;

10 il modello della soddisfazione totale del cliente; la progettazione di un sistema di servizio; le fasi per lo sviluppo di un nuovo servizio; il key account management; il piano di marketing. L esame degli strumenti di marketing trova una spiccata contestualizzazione alla realtà del mercato italiano, anche attraverso la discussione di numerosi business case. I sistemi informativi per la gestione della logistica e dei trasporti Il corso sviluppa il tema dei sistemi informativi come funzione di supporto alle attività aziendali, volta alla gestione dei dati e delle informazioni al fine di ottimizzare il processo decisionale in termini di rapidità ed efficacia. La finalità del corso è quella di fornire le competenze e le abilità di base per orientarsi nella progettazione dei flussi informativi. Il corso illustra il ruolo e l impiego dei sistemi informativi nelle imprese di trasporto e logistica. I principali contenuti comprendono: i sistemi informativi a supporto dei processi decisionali e delle relazioni con la clientela; i sistemi informativi integrati e i sistemi informativi per la gestione della Supply Chain; impatto sui servizi di logistica. 9 Trade and Customs Management Obiettivo del corso è sia l introduzione della disciplina multilaterale del commercio di beni sia, soprattutto, la trattazione della variabile doganale in prospettiva di strategia applicata delle norme commerciali e doganali rilevanti per l ottimizzazione dei costi delle operazioni di import, export e delocalizzazione produttiva. Particolare rilievo viene dato all analisi degli ostacoli tariffari e non tariffari che costituiscono i costi delle operazioni commerciali internazionali. Infatti, la classificazione tariffaria, le regole di origine, le norme tecniche, le misure sanitarie e fitosanitarie, l obbligatorietà dell indicazione di origine Made in..., stabiliti dalla disciplina di ciascun Paese importatore, sono alcuni dei principali requisiti che è necessario soddisfare per accedere ai mercati. La conoscenza di queste norme è indispensabile per ridurre il rischio e il costo di blocchi in dogana e per rafforzare la competitività dei prodotti esportati e commercializzati. Gestione delle relazioni con le imprese e le istituzioni Il corso è mirato alla conoscenza del sistema industriale e finanziario nazionale ed europeo, ai programmi in essere delle imprese o istituzioni pubbliche prese in esame e a quali ruoli può ambire nel sistema produttivo ed istituzionale il partecipante al master. L articolazione del corso prevede una parte teorica, dei mini laboratori e delle testimonianze di rappresentanti di imprese esaminate. Project Management Obiettivo del corso è fornire gli elementi conoscitivi fondamentali per operare con successo nel mondo dei progetti di logistica e trasporti e di saperli applicare correttamente. I progetti sono un ingrediente fondamentale delle aziende in quanto permettono di trasformare la strategia aziendale in risultati concreti. Il Project Management, nato in ambienti tecnici legati al mondo dei mega-progetti di impiantistica, costruzioni e militari, è una componente fondamentale per gestire con successo

11 qualsiasi problema complesso che abbia specifici obiettivi, scadenze e risorse. Il corso affronterà due tematiche fondamentali: come comprendere il contesto di progetto, in modo da impostare i lavori nel migliore dei modi; come pianificare correttamente un progetto, in modo da avere delle linee guida per l azione. Quarta fase Orientamento professionale (febbraio-luglio) e stage (settembre-dicembre) 10 Il Master MEMIT prevede un periodo di stage curriculare in-company o di project work della durata complessiva di tre mesi a tempo pieno (prolungabile per ulteriori sei mesi entro la convenzione fra l impresa e l Università Bocconi) con l obiettivo di verificare sul campo le nozioni e le metodologie apprese in aula e preparare alla futura professione. Lo stage curriculare viene definito individualmente con il partecipante sulla base dello specifico ambito di interesse e dettagliato attraverso contenuti operativi concordati con le imprese partner. Nel corso delle edizioni precedenti, lo stage in-company o project work si è rivelato il canale di accesso privilegiato alla carriera professionale pertinente agli studi dei partecipanti. Lo stage curriculare si conclude con la discussione di una tesina di fine master che sintetizza il percorso formativo e l esperienza di training on job e viene definita congiuntamente dai docenti del master con il tutor aziendale. La preparazione a questa fase comincia sin dalle prime settimane del master, con la partecipazione del candidato a workshop con manager delle imprese partner, job seminar con i direttori del personale, visite outdoor direttamente sui siti di interesse delle aziende e colloqui di selezione con i recruiter delle aziende. Workshop istituzionali e tecnici Sono occasioni in cui i testimoni aziendali presentano il profilo dell azienda e affrontano tematiche tecniche relative alle attività di gestione delle operation. Le testimonianze dirette sono un occasione importante per approfondire, durante lo svolgimento di ciascun modulo, le nozioni teoriche apprese e per verificare la propria padronanza degli argomenti. Sono intervenute fra le altre: Aeroporti di Bergamo e Pisa, Air France-KLM, Air One, Alitalia, Arriva, ATM, Autostrade per l Italia, Costa Crociere, DHL Global Forwarding, easyjet, IKEA, Maserati, Moby Lines, Pirelli, PricewaterhouseCoopers, Trenitalia. Job seminar Sono generalmente condotti dai direttori del personale che presentano le modalità di selezione e i modelli di organizzazione del personale. Durante i seminari vengono anche presentati i progetti di stage già disponibili incoraggiando i partecipanti a candidarsi per colloqui. I seminari sono quindi un opportunità per comprendere la domanda delle imprese e per orientare il proprio interesse e candidatura nella direzione appropriata. Sono intervenuti,

12 fra gli altri, i direttori e responsabili del personale di DHL Express Italy, GEFCO Italia, Geodis Zust Ambrosetti, Fiat Auto, Kuehne + Nagel, ND Logistics, Nuovo Trasporto Viaggiatori, Pirelli, RTC, SDA Corriere Espresso. Visite aziendali Sono un iniziativa che contraddistingue il MEMIT anche per l evoluzione originale e unica che hanno preso nel corso di queste edizioni, grazie in particolare alla disponibilità delle imprese e al loro dinamico coinvolgimento sia durante la fase di pianificazione sia di realizzazione. Le visite aziendali portano i partecipanti del MEMIT nel cuore delle operation, per esempio delle piattaforme di logistica, dei terminal marittimi, delle navi, degli aeroporti, dei centri di logistica e warehouse, potendo ascoltare dalla viva voce dei direttori e dello staff il loro day-to-day management vissuto con passione e professionalità. Sul sito > Workshop e Job Seminar è disponibile il calendario aggiornato degli incontri svolti con le aziende partner 11 I crediti L attività formativa del master è quantificata in crediti così ripartiti: Attività Crediti Economia e politica dei trasporti 07 Scenari economici internazionali 03 Pianificazione e gestione del trasporto merci 7 Pianificazione e gestione del trasporto passeggeri 03 Economia e gestione dei sistemi di mobilità locale 03 Economia del territorio e mobilità sostenibile 03 Metodologie di valutazione delle infrastrutture di trasporto 06 Operations Management 07 Supply Chain Management 04 Il marketing dei servizi di trasporto 06 I sistemi informativi per la gestione della logistica e dei trasporti 04 Trade and Customs Management 04 Gestione delle relazioni con le imprese e le istituzioni (opzionale), oppure Project Management (opzionale) 2 Totale attività didattica 59 Stage e lavoro finale 11 Totale generale 70

13 Metodologia didattica Strumenti Le metodologie didattiche del MEMIT sono diversificate e progettate per accompagnare i partecipanti in tutte le fasi del processo di acquisizione, consolidamento e applicazione delle conoscenze. Oltre alle lezioni teoriche in aula sono previsti workshop, convegni, seminari, discussioni di casi reali, esercitazioni pratiche, testimonianze e visite guidate. Il confronto diretto con manager ed esperti del settore, operanti nei diversi comparti delle attività dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture, permetterà di stimolare l interazione individuale e di gruppo e di combinare l acquisizione di solide competenze teoriche con il perfezionamento di un saper fare operativo. 12 Materiale didattico Il materiale didattico utilizzato durante il corso - libri, articoli, dispense, note didattiche, casi aziendali, esercizi - è fornito dalla Bocconi; il partecipante dispone così di tutti i supporti per la formazione. Diploma e valutazione dei partecipanti Al termine del corso viene rilasciato un diploma di master universitario di primo livello (70 crediti). Per il diploma è richiesta la presenza all 80% delle lezioni d aula e delle attività didattiche integrative (workshop, visite aziendali, seminari) e l ottenimento di una valutazione positiva per le attività formative svolte, nel rispetto del Regolamento d aula (accettato con l immatricolazione). I docenti responsabili definiscono le modalità di esame più adeguate rispetto ai contenuti e alle metodologie didattiche proposte nei corsi. Lo stage è valutato sulla base della discussione della tesina di fine master. Strutture di supporto I partecipanti possono usufruire di tutti i servizi forniti dalla Biblioteca dell Università Bocconi che con oltre 700 mila volumi e 7 mila tra riviste e pubblicazioni ufficiali, è una delle più grandi biblioteche specializzate al mondo.

14 Faculty La faculty del MEMIT è costituita da professori dell Università Bocconi e docenti della SDA Bocconi School of Management, che intrattengono regolari rapporti di collaborazione con imprese, centri di ricerca, istituzioni ed enti del settore dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. Inoltre, fanno parte della faculty del master esperti esterni provenienti dalle imprese, da società di ricerca e consulenza e da altre università. Direttore Oliviero Baccelli Vice Direttore CERTeT, Università Bocconi Coordinatore didattico Marco Merelli Docente di Economia, SDA Bocconi School of Management 13 Comitato scientifico di coordinamento Lanfranco Senn Direttore Scientifico MEMIT e Direttore CERTeT, Università Bocconi Laura Carola Beretta Docente di Diritto del commercio internazionale, SDA Bocconi School of Management Alberto Grando Direttore SDA Bocconi School of Management David Jarach Docente Area Marketing, SDA Bocconi School of Management Marco Percoco Assistant Professor, CERTeT, Università Bocconi Angela Perego Docente Area Sistemi informativi, SDA Bocconi School of Management Giuseppe Stabilini Docente Area Produzione, SDA Bocconi School of Management Roberto Zucchetti Responsabile Area Trasporti, CERTeT, Università Bocconi Segreteria master Avelda Lenti

15 14

16 Rapporti con le imprese Nel corso degli anni, il Centro di Ricerche CERTeT dell Università Bocconi e l Area Produzione e Tecnologia della SDA Bocconi hanno sviluppato saldi legami con imprese e istituzioni del settore, collaborando in alcune attività di ricerca applicata, di formazione e di diffusione dei temi inerenti ai trasporti e alla logistica. Oggi questa rete di relazioni e collaborazioni dà l opportunità agli studenti del MEMIT di partecipare a un confronto stimolante con gli operatori del settore e rappresenta una ulteriore occasione di conoscenza sia dell evoluzione del mercato del lavoro sia delle prospettive di carriera. Le aziende che hanno sostenuto con borse di studio le ultime tre edizioni del MEMIT sono: Alitalia Alsea Arcese Assaeroporti ATM Milano Autostrade per l'italia Confetra DHL Express DHL Global Forwarding Fedespedi Gefco Moby MultiMartime Services ND Logistics Rizzo-Bottiglieri- Decarlini Armatori Rohlig Logistics SDA Express Trenord 15 Alla rete delle imprese partner del MEMIT è stato affiancato un gruppo dinamico e in costante crescita di testimoni aziendali, che hanno collaborato sia alla formazione in aula sia alla definizione di progetti di stage curriculari. Fra le imprese partecipanti ricordiamo: Aeroporti di Roma Agenzia Milanese Mobilità Ambiente Air Liquide Airbaltic Airone ALOT Brescia APM Terminals Arcelor Mittal Logistics Arenaways Arriva ATAC Roma ATAF Firenze Assoporti Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Autorità Portuale del Levante Autorità Portuale di Savona Autostrada Pedemontana Banca BIIS - Intesa SanPaolo Candy CEVA Logistics Confitarma Contship Costa Crociere Daikin DHL Aviation DHL Supply Chain Euromobility F2i FedEx Geodis Grimaldi Gruppo Clas HUPAC Interporto Rivalta Scrivia Kuhne+Nagel LVHM Sephora Maserati Ministero dell'economia - Unità di valutazione degli Investimenti Pubblici Muoversi NTV Nuovo Trasporto Viaggiatori Pfizer Pirelli Logistics Procter&Gamble Rail Traction Company Regione Lombardia - SFR SACBO SEA Milano SBB Cargo Trenitalia Unicredit Logistics Unieuro Whirpool

17 Infine tra le altre aziende ed enti che hanno collaborato alla definizione di progetti di stage negli ultimi anni segnaliamo: 16 ABB ACaM - Agenzia Campana per la Mobilità Aeroporti di Bergamo, Bologna, Cagliari, Pisa e Venezia Agusta Westland AIFI - Associazione Italiana del Private Equity AILOG - Associazione Italiana di Logistica e Supply Chain Management Air France - KLM Alenia Aeronautica Ansaldo Trasporti Auchan Autorità Portuale di Catania, della Spezia, di Genova Bayer Blu Panorama Airlines Bolton Manitoba Bre.Be.Mi. Campari Carrefour CEMAT Citroen Comuni di Milano e Genova Coty Adidas Damiani Deborah Italia Dispensa Culina EasyJet ENAC Fercam H3G Infomobility Intergroup Interporti di Marcianise e di Nola Italia Logistica Johnson & Wax Knorr Bremse L Oreal Maersk Logistics Italia Malpensa Logistica Europa Messaggerie del Garda Milano Serravalle - Milano Tangenziali Ministero dell'ambiente Mobility Lab MSC Nera Economic Consulting Piaggio Pricewaterhouse- Coopers Provincia di Milano - Settore Trasporti e Mobilità Regione Campania - Assessorato ai Trasporti Rete Autostrade del Mare Safosa Saipem Savino Del Bene SC Johnson Scott Wilson Siter Trasporti Steer Davies Gleave Tbrige T.O. Delta Toro Assicurazioni TPS UE - DG TREN Energy and Transport Wexlog

18 Servizi e informazioni Il master fornisce ai partecipanti alcuni servizi per il raggiungimento dei loro obiettivi di carriera e assiste le imprese per garantire un adeguata risposta ai loro fabbisogni di reclutamento e selezione. In particolare, per agevolare l incontro tra la domanda e l offerta di lavoro vengono organizzate le seguenti attività. Career Service Il Career Service assiste i partecipanti al master nell ingresso nel mondo del lavoro organizzando iniziative di recruiting e di orientamento professionale. Gli studenti potranno usufruire dei seguenti servizi: presentazioni aziendali e career event Bocconi&Jobs; JobGate, piattaforma virtuale contenente offerte di stage e lavoro e informazioni su iniziative di recruitment; seminari di formazione su mercato, settori, professioni e competenze trasversali; incontri di orientamento su candidatura e processo di selezione; Placement Library specializzata dove reperire informazioni sul mercato del lavoro italiano ed estero. 17 CV e CV book Incontro dedicato e assistenza per la redazione di una lettera di presentazione e di un CV efficace; raccolta dei CV dei partecipanti; pubblicazione dei CV; invio del CV book a tutte le aziende collegate al master e alle aziende interessate. Assistenza alle aziende Raccolta e analisi delle offerte di lavoro delle imprese; consulenza ai recruiter; supporto organizzativo alle aziende per le presentazioni e la selezione.

19 18

20 Selezione e partecipazione Domanda di ammissione Il processo di selezione del MEMIT si articola in tre fasi: test Bocconi (date disponibili: 21 settembre e 30 novembre 2012) o GMAT o GRE; domanda di ammissione online; intervista motivazionale. Le domande di ammissione devono essere inoltrate entro il 22 novembre Per il dettaglio del processo di selezione, così come per l ammissione e l immatricolazione, si rimanda al sito Prima di accedere alla procedura di immatricolazione online, si prega di verificare attentamente l elenco dei documenti richiesti per l ammissione al MEMIT sul sito > selezione e partecipazione > processo di ammissione. 19 Costi La quota di partecipazione al MEMIT per l anno 2013 è pari a (più 29,24 di bollo amministrativo), comprensivi del materiale didattico interno, accesso alla Biblioteca Bocconi e servizi di Career Service. La quota dovrà essere versata in tre rate come segue: 4.629,24 all atto dell immatricolazione online (non rimborsabile in caso di rinuncia successiva al 30 dicembre; il mancato versamento comporta l esclusione dal programma); entro il 31 marzo 2013; entro il 30 giugno Finanziamenti Per favorire la partecipazione di giovani laureati ai corsi master, l Università Bocconi, in accordo con alcune importanti banche nazionali, ha messo a punto una proposta di finanziamenti a condizioni vantaggiose per studenti sia italiani sia stranieri. Per informazioni consultare il sito Borse di studio Per sostenere economicamente i candidati maggiormente meritevoli e bisognosi, sono previste alcune borse di studio, a copertura totale o parziale, finanziate dalle aziende partner. Per presentare la propria candidatura per l ottenimento di una borsa di studio è necessario compilare entro il 22 novembre 2012 la specifica domanda online e far pervenire all Ufficio Selezioni e Ammissioni

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO SISTEMI LOGISTICI DI LIVORNO. Master universitario in GESTIONE DEI SISTEMI LOGISTICI

POLO UNIVERSITARIO SISTEMI LOGISTICI DI LIVORNO. Master universitario in GESTIONE DEI SISTEMI LOGISTICI Master universitario in GESTIONE DEI SISTEMI LOGISTICI POLO UNIVERSITARIO SISTEMI LOGISTICI DI LIVORNO Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale OBIETTIVI E CARATTERISTICHE GENERALI Il Master è rivolto

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli