MEDIOLANUM BEST BRANDS RELAZIONE ANNUALE E BILANCIO CERTIFICATO PER L ESERCIZIO CHIUSO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MEDIOLANUM BEST BRANDS RELAZIONE ANNUALE E BILANCIO CERTIFICATO PER L ESERCIZIO CHIUSO"

Transcript

1 MEDIOLANUM BEST BRANDS RELAZIONE ANNUALE E BILANCIO CERTIFICATO PER L ESERCIZIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2014

2 INDICE Informazioni Generali 3-4 Relazione e Responsabilità della Banca Depositaria 5 Dichiarazione in materia di responsabilità della Società di Gestione 6 Relazione dell Investment Manager 7-23 Profilo degli Investment Manager Delegati Relazione dei Revisori dei Conti Indipendenti ai Sottoscrittori di Mediolanum Best Brands 26 Stato Patrimoniale Conto Economico Variazioni dell Attivo Netto attribuibile ai Sottoscrittori di Quote di Partecipazione Riscattabili Variazioni del Numero di Quote Note di commento ai Prospetti Finanziari Tabelle degli Investimenti US Collection European Collection Pacific Collection Emerging Markets Collection Global Tech Collection Euro Fixed Income Global High Yield Premium Coupon Collection Dynamic Collection Equity Power Coupon Collection Mediolanum BlackRock Global Selection Mediolanum JP Morgan Global Selection Mediolanum Morgan Stanley Global Selection Mediolanum Franklin Templeton Emerging Markets Selection Mediolanum PIMCO Inflation Strategy Selection Mediolanum DWS MegaTrend Selection Coupon Strategy Collection New Opportunities Collection Infrastructure Opportunity Collection Convertible Strategy Collection Mediolanum Carmignac Strategic Selection Mediolanum Invesco Balanced Risk Coupon Selection Tabelle delle variazioni di portafoglio

3 INFORMAZIONI GENERALI SOCIETÀ DI GESTIONE E DISTRIBUTORE GLOBALE INVESTMENT MANAGER INVESTMENT MANAGER DELEGATI Mediolanum International Funds Limited 2 Shelbourne Buildings, Shelbourne Road, Ballsbridge, Dublin 4, Irlanda. Mediolanum Asset Management Limited 2 Shelbourne Buildings, Shelbourne Road, Ballsbridge, Dublin 4, Irlanda. Goldman Sachs Asset Management International Peterborough Court, 133 Fleet Street, London EC4 2BB, Regno Unito (Global High Yield) Ashmore Investment Management Limited 110 Cannon Street, London EC4N 6AR, Regno Unito (Global High Yield) Aegon USA Investment Management, LLC 4333 Edgewood Road NE Cedar Rapids, Iowa (Global High Yield) BNP Paribas Investment Partners UK Limited 5 Aldermanbury Square, London EC2V 7BP, Regno Unito (Euro Fixed Income) Aberdeen Fund Management Limited 1 Bow Churchyard, London EC4M 9HH, Regno Unito (Euro Fixed Income, Global High Yield 1 ) PIMCO Europe Ltd 11 Baker Street, London W1U 3AH, Regno Unito. (Mediolanum PIMCO Inflation Strategy Selection) BANCA DEPOSITARIA AGENTE AMMINISTRATIVO, TENUTARIO DEI REGISTRI E AGENTE DI TRASFERIMENTO RBC Investor Services Bank S.A., Filiale di Dublino George s Quay House, 43 Townsend Street, Dublin 2, Irlanda RBC Investor Services Ireland Limited George s Quay House, 43 Townsend Street, Dublin 2, Irlanda BANCA CORRISPONDENTE/ SOGGETTO INCARICATO DEI PAGAMENTI IN ITALIA State Street Bank S.p.A. Via Ferrante Aporti 10, Milano, Italia. SOGGETTO INCARICATO DEI PAGAMENTI IN SPAGNA SOGGETTO INCARICATO DEI PAGAMENTI GERMANIA SOGGETTO INCARICATO DEI PAGAMENTI IN LUSSEMBURGO Banco Mediolanum S.A. Av Diagonal 670, Barcellona, Spagna. Marcard, Stein & Co. AG Ballindamm 36, Amburgo, Germania RBC Investor Services Bank S.A. 14, Porte de France, L-4360 Esch/Alzette, Lussemburgo REVISORI CONTABILI INDIPENDENTI Deloitte & Touche Deloitte & Touche House, Dottori commercialisti e revisori legali, 29 Earlsfort Terrace, Dublin 2, Irlanda. CONSULENTI LEGALI GESTORE DELLA LIQUIDITÀ SOCIETÀ SPONSOR Dillon Eustace 33 Sir John Rogerson s Quay, Dublin 2, Irlanda. Mediolanum Asset Management Limited 2 Shelbourne Buildings, Shelbourne Road, Ballsbridge, Dublin 4, Irlanda. Mediolanum S.p.A. Palazzo Meucci, Milano 3, Via Francesco, Sforza, 15, Basiglio, Milano, Italia. 1 A decorrere dal 1º agosto

4 INFORMAZIONI GENERALI (cont.) AMMINISTRATORI DELLA SOCIETÀ DI GESTIONE Andrew Bates (Presidente)** Furio Pietribiasi (Direttore generale)* Corrado Bocca** John L. Mahon (ha rassegnato le dimissioni il 31 maggio 2014)*** Vittorio Gaudio** Wyndham Williams (ha rassegnato le dimissioni il 31 maggio 2014)*** Bronwyn Wright*** Des Quigley (nominato il 21 luglio 2014)*** Paul O Faherty (nominato il 21 luglio 2014)*** * Amministratore esecutivo ** Amministratori non esecutivi *** Amministratori indipendenti 4

5 RELAZIONE E RESPONSABILITÀ DELLA BANCA DEPOSITARIA Responsabilità della Banca Depositaria La Banca Depositaria è responsabile della custodia e della detenzione della proprietà di Mediolanum Best Brands ( il Fondo ) per conto dei sottoscrittori. Ai sensi delle Comunicazioni OICVM della Banca Centrale d Irlanda, la Banca Depositaria è tenuta a verificare la condotta della Società di Gestione del Fondo e riferire al riguardo ai sottoscrittori in una relazione che dovrà contenere gli elementi prescritti dalle Comunicazioni. Relazione della Banca Depositaria Per l esercizio chiuso il 31 dicembre 2014 A nostro parere, il Fondo è stato gestito nell esercizio chiuso il 31 dicembre 2014: (i) In conformità con le limitazioni imposte ai poteri d investimento e di prestito della Società di Gestione dall Atto costitutivo e dai Regolamenti delle Comunità Europee (Organismi di investimento collettivo in valori mobiliari) del 2011 (e successive modifiche) ( i Regolamenti ); e (ii) Diversamente in conformità con le disposizioni dell Atto Costitutivo e dei Regolamenti. RBC INVESTOR SERVICES BANK S.A. Data: marzo 2015 FILIALE DI DUBLINO RBC Investor Services Bank S.A., Filiale di Dublino George s Quay House 43 Townsend Street Dublin 2, Irlanda T F rbcits.com RBC Investor Services Bank S.A., Filiale di Dublino è una filiale di RBC Investor Services Bank S.A. Sede legale: 14, Porte de France, L-4360 Esch-sur-Alzette, Lussemburgo Registrata in Irlanda con il numero Società a responsabilità limitata costituita in Lussemburgo Registrata in Lussemburgo con il numero B

6 DICHIARAZIONE DELLE RESPONSABILITÀ DELLA SOCIETÀ DI GESTIONE La Società di Gestione è tenuta a redigere, per ogni esercizio finanziario, prospetti finanziari che forniscano un quadro equo e veritiero della situazione finanziaria del Fondo e dei profitti o delle perdite del Fondo per l esercizio di riferimento. Nel redigere tali prospetti finanziari, la Società di Gestione è tenuta a: selezionare criteri contabili appropriati e ad applicarli in modo coerente; formulare giudizi e stime ragionevoli e prudenti; e redigere il bilancio secondo il criterio della continuità a meno che sia inopportuno ipotizzare che la società rimanga in attività. La Società di Gestione è responsabile della corretta tenuta dei libri contabili, che descrivano con ragionevole precisione in qualsiasi momento la situazione finanziaria del Fondo e consentano allo stesso di garantire che il bilancio è redatto in conformità con gli standard contabili generalmente accettati in Irlanda e con i Regolamenti delle Comunità Europee (Organismo di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari) del 2011 (come modificato) (I Regolamenti OICVM ) e l Atto Costitutivo. La Società di Gestione è altresì responsabile della tutela del patrimonio del Fondo ed è pertanto tenuta ad adottare provvedimenti ragionevoli atti a prevenire e individuare frodi o altre irregolarità. Gli Amministratori della Società di Gestione confermano che le operazioni eseguite con le parti correlate nel corso dell anno soddisfano gli obblighi specificati nel paragrafo 1 delle comunicazioni OICVM 14.5, ovvero sono state eseguite alle normali condizioni commerciali e nel migliore interesse degli Azionisti. Gli Amministratori della Società di Gestione hanno adottato il Codice di Corporate Governance IFIA e vi aderiscono. Firmato per conto della Società di Gestione Amministratore: Amministratore: Data: 25 marzo

7 RELAZIONE DELL INVESTMENT MANAGER PER L ESERCIZIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE Analisi del mercato All'inizio del 2014 eravamo ottimisti sull azionario, dopo che i mercati avevano accettato il ridimensionamento del QE della FED. Tuttavia, la riduzione degli acquisti di titoli ha indubbiamente comportato una maggior volatilità dal momento che è stata sottratta liquidità ai mercati finanziari nel corso dell intero anno, innescando una serie di cicli di vendite concentrate in prossimità degli avvenimenti verificatisi nell anno: Vortice polare sugli Stati Uniti - gennaio e febbraio Crisi Russia/Ucraina - da febbraio ad oggi Tensioni in Medio Oriente - Gennaio e febbraio Ondata di vendite - Marzo Aumento dell imposta giapponese sulle vendite - Aprile Elezione del Parlamento europeo - Maggio Deflazione nell Eurozona - da agosto ad oggi Tracollo delle quotazioni petrolifer - Da ottobre ad oggi L anno è iniziato con una fase di grande debolezza nei dati relativi agli Stati Uniti, dopo le condizioni climatiche estreme che hanno fatto mancare di un ampio margine gli obiettivi macro. La FED ha insistito sul carattere transitorio di questa fase di debolezza, ribadendo la sua volontà di proseguire il piano di tagli agli acquisti di titoli. I mercati azionari hanno interpretato questi intenti come una riprova della solidità dell economia statunitense; tuttavia, anche i tassi d interesse hanno iniziato a ridursi in tutto il mondo per via dell intensificarsi dei timori deflazionistici. Anche il rischio geopolitico ha subito un accelerazione legata all emergere di tensioni in Russia, Ucraina e Medio Oriente. Ad alimentare la volatilità hanno contribuito pure: a marzo un ondata massiccia di vendite sulle azioni correlate al momentum, a seguito di un posizionamento eccessivo; ad aprile un aumento dell imposta giapponese sui consumi; a maggio il successo elettorale dei partiti estremisti al Parlamento europeo. Le politiche monetarie divergenti in Europa e negli Stati Uniti hanno determinato un rafforzamento dell USD che ha contribuito al tracollo delle quotazioni petrolifere e all acuirsi dei timori deflazionistici in Europa. La BCE ha reagito alla deflazione introducendo tassi di deposito negativi, programmi di acquisto titoli e proposte di un vero e proprio QE nel US Collection Fund Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 21,07% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum L. Il Fondo US Collection ha guadagnato il 21,07% nel Il Comparto è strutturato per realizzare un esposizione strategica sia a fondi orientati alla crescita che a fondi orientati al valore. Attualmente il Fondo è investito in nove fondi di destinazione. L obiettivo di allocazione degli attivi del fondo è al 90% in fondi azionari e al 10% in liquidità. Tuttavia, in vari momenti nel corso dell esercizio, il fondo è stato tatticamente sovraesposto alle azioni contribuendo così positivamente alla performance. Il 2014 è stato un anno positivo per il mercato azionario statunitense: gli indici hanno realizzato rendimenti a due cifre chiudendo l anno ai massimi storici. L economia statunitense si è rafforzata notevolmente costituendo il mercato promettente rispetto ai suoi omologhi globali. L USD ha sostenuto questa performance rafforzandosi a seguito delle divergenti prospettive di politica monetaria tra la Federal Reserve Bank e le altre banche centrali principali. Il fondo è principalmente orientato verso le large cap di tipo growth. Nel complesso nel 2014 non si è registrata una forte differenza nei rendimenti tra le azioni value e quelle growth. Le small cap hanno espresso una performance molto negativa rispetto alle large cap, nonostante un buon andamento negli anni precedenti. Nel 1 trimestre i dati macroeconomici sono apparsi alquanto contrastati e la loro debolezza era attribuibile principalmente ad un rigido inverno. Il 2 trimestre è risultato sostenuto per gli Stati Uniti e i dati sul PIL hanno dipinto un quadro più incoraggiante rispetto al 1 trimestre. I titoli growth e le large cap hanno leggermente sovraperformato nel 1º trimestre, soprattutto nel settore energetico, che ha espresso le performance migliori. Le azioni globali hanno conseguito rendimenti negativi nel 3ºT a seguito di timori sulle crescenti tensioni geopolitiche in Medio Oriente e Ucraina, che hanno condizionato gli investitori. In questo periodo volatile il mercato statunitense si è dimostrato tuttavia essenzialmente neutro. I dati macroeconomici sono rimasti positivi, con la crescita del PIL nel 2ºT rivista al rialzo. Anche l attività di fusione e acquisizione ha contribuito a sostenere le azioni. Il Fondo ha avuto un andamento positivo in questo trimestre, grazie alla sovraperformance dei titoli ad alta capitalizzazione di tipo growth. Malgrado alcuni timori sul Medio Oriente, a luglio le quotazioni del greggio hanno iniziato a calare a seguito di un eccesso di offerta globale. Nel corso del 4ºT il mercato statunitense ha conseguito un buon risultato, nonostante i timori iniziali di ottobre sugli aumenti dei tassi d interesse, dopo la decisione della Fed di porre termine al programma di allentamento quantitativo. Il prezzo del petrolio ha continuato a calare nel 4ºT, con gravi ripercussioni sul settore energetico. Le azioni sono state favorite dalle minori quotazioni del greggio, che hanno alimentato le speranze di una buona ripresa sostenuta dai consumi, mentre un ulteriore contributo è venuto dalle vendite al dettaglio nel corso delle festività. Nonostante le large cap abbiano leggermente sottoperformato le small cap, il fondo ha beneficiato della sovraperformance dei titoli growth rispetto ai value. 7

8 RELAZIONE DELL INVESTMENT MANAGER PER L ESERCIZIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2014 (cont.) US Collection Fund (cont.) Il fondo Threadneedle American Select Fund è stato venduto a marzo dopo che il suo principale gestore di portafoglio, Cormac Wheldon, ha annunciato la decisione di passare ad una diversa società di gestione patrimoniale. Con i proventi della vendita sono state aumentate le posizioni nei fondi Legg Mason ClearBridge U.S. Aggressive Growth Fund, JP Morgan US Value, Legg Mason Royce US Small Cap Opportunity Fund e T Rowe Price US Large Cap Growth. Durante la contrazione del mercato di ottobre abbiamo assunto un orientamento tattico verso i settori finanziario e sanitario mediante ETF. Queste posizioni erano ancora aperte a fine anno, contribuendo positivamente alla performance dalla loro costituzione. US Collection Fund - Classe con copertura Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 10,69% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum LHA. Le coperture valutarie, operate attraverso contratti di cambio a termine, hanno inciso in termini sfavorevoli sulla classe coperta del comparto, a causa di un apprezzamento del dollaro USA rispetto all euro. European Collection Fund Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 5,85% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum L. Nel 2014 European Collection Fund ha guadagnato il 5,85%. Il comparto è strutturato in modo da detenere un esposizione strategica ai fondi azionari europei ed è attualmente investito in dieci fondi di destinazione. Il comparto è strutturato per realizzare un esposizione strategica a fondi azionari europei ed è attualmente investito in dieci fondi di destinazione. L obiettivo di allocazione degli attivi del Comparto è al 90% in fondi azionari e al 10% in liquidità; tuttavia, in vari momenti nel corso dell anno, il fondo è stato tatticamente sovraesposto alle azioni, contribuendo così positivamente alla performance. Anche il 2014 si è chiuso positivamente per i mercati azionari globali, sebbene l Europa sia rimasta al traino della maggior parte di altre aree importanti, a causa di prospettive di crescita negative, timori deflazionistici e sovvertimenti geopolitici. A livello settoriale hanno sovraperformato la sanità (+19,3%), le utility (+18,6%), i beni di consumi primari (+11,3%) e le telecomunicazioni (+10,9%), mentre l energetico (-7.6%) ha realizzato i risultati peggiori a seguito del calo del prezzo del petrolio di circa il 50% nel corso dell anno. A livello geografico, tra i paesi migliori troviamo la Danimarca (+20,9%), il Belgio (+18,6%), l Irlanda (+16,5%) e la Svizzera (+13,8%), tra i peggiori la Grecia (-31,6%), il Portogallo (-29,7%), la Norvegia (-11,2%) e la Germania (+2,1%). I titoli growth hanno sovraperformato i value, mentre le small cap hanno chiuso il periodo a livelli leggermente inferiori rispetto alle large cap. Nel corso dell anno l esposizione alle small cap è stata ridotta sulla base dell opinione che questo segmento del mercato aveva raggiunto prezzi elevati e che è ormai oggetto di attenzione di molti dei gestori core large cap. Questo risultato è stato conseguito vendendo Henderson Horizon - Pan European Smaller Companies Fund e riducendo la posizione in MFS Meridian Funds - European Smaller Companies Fund. Nel frattempo abbiamo aumentato l esposizione a due gestori nei quali abbiamo un alta convinzione: MFS Meridian Funds - European Research Fund e Uni-Global - Equities Europe. Abbiamo inoltre leggermente aumentato la posizione in SPDR MSCI Europe Financials SM UCITS ETF, al fine di attenuare l elevata sottoesposizione dei nostri gestori al settore finanzio. European Collection Fund - Classe con copertura Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 4,41% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum LHA. Le coperture valutarie, operate attraverso contratti di cambio a termine, hanno penalizzato la classe coperta del comparto, principalmente a causa del deprezzamento dell euro rispetto alla sterlina. Pacific Collection Fund (cont.) Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 9,79% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum L. 8

9 RELAZIONE DELL INVESTMENT MANAGER PER L ESERCIZIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2014 (cont.) Pacific Collection Fund (cont.) Nel 2014 Pacific Collection Fund ha guadagnato il 9,79%. Il comparto è strutturato in modo da detenere un esposizione strategica ai fondi azionari del Pacifico ed è attualmente investito in quattordici fondi di destinazione. Il comparto è strutturato per realizzare un esposizione strategica a fondi azionari del Pacifico ed è attualmente investito in quattordici fondi di destinazione. L obiettivo di allocazione degli attivi del Comparto è al 90% in fondi azionari e al 10% in liquidità. In Giappone gli effetti dell Abenomics iniziano a vanificarsi, in particolare per l attuazione della 3ª freccia, che include il miglioramento della crescita a lungo termine mediante riforme strutturali, tra cui quella dell immigrazione, della regolamentazione del mercato del lavoro e la riduzione del deficit di bilancio. Il deprezzamento dello yen nel corso dell anno si è tradotto in un rendimento negativo del 3% in USD. Le società giapponesi orientate alle esportazioni hanno generato maggiori profitti, grazie al deprezzamento dello yen, e dimostrato un miglioramento dei margini di profitto, grazie alla produttività migliorata nel periodo di solidità dello yen. Tra gli altri fattori che hanno influito positivamente sulla performance, citiamo la sottoesposizione del Fondo a Hong Kong, avendo la regione sottoperformato a seguito dei timori degli investitori sulle proteste antigovernative nell ultima parte del La minore esposizione del Fondo all Australia nel 2014 ha giovato alla performance, poiché nel corso del periodo l indice S&P/ASX 200 è rimasto indietro del 5% rispetto al benchmark più ampio dell Asia-Pacifico. Abbiamo tranquillamente mantenuto un importante sottoesposizione (ca. 15%) all Australia, considerate le ripercussioni negative della contrazione dei prezzi delle materie prime nel corso dell anno, durante il quale non abbiamo apportato modifiche di rilievo alla composizione del fondo. Pacific Collection Fund - Classe con copertura Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 7,79% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum LHA. Le coperture valutarie, operate attraverso contratti di cambio a termine, hanno penalizzato la classe coperta del comparto, principalmente a causa del notevole deprezzamento dell euro. Emerging Markets Collection Fund Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 7,82% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum L. Il Fondo Emerging Markets Collection Fund ha conseguito un rendimento del 7,82% al netto delle commissioni. Nel periodo le migliori performance sono state espresse dai fondi Vontobel Emerging Markets Equity (20,67%) e T Rowe Price EM (15,98%). Sul fronte negativo, sia M&G Global Emerging Market che Ashmore Emerging Market Small Cap hanno sottoperformato l indice con rendimenti rispettivamente del 4% e del 5,82%. Nel corso dell anno la performance è stata sostenuta dalla sovraesposizione all Asia, in particolare all India. A livello settoriale, la performance è stata sostenuta da un lato dalla sovraesposizione ai beni di consumo voluttuari, ai servizi finanziari e alla salute, e dall altro dalla sottoesposizione ai materiali e all energia, nonché dalla sovraponderazione delle small cap rispetto all indice. La performance è stata invece penalizzata dalla sovraesposizione ai beni di consumo primari, dalla leggera sottoesposizione all informatica, nonché dall esposizione alle azioni russe. A febbraio abbiamo incrementato la partecipazione nei fondi Fidelity Emerging Markets Equity e Ashmore SICAV - Emerging Markets Global Small-Cap Equity, che si sono dimostrati resistenti in periodi volatili. Per finanziare questa operazione abbiamo ridotto leggermente le posizioni nei fondi Aberdeen Global - Emerging Markets Equity e Aberdeen Global - Emerging Markets Smaller Companies. Complessivamente nel 2014 l indice MSCI Emerging Markets ha realizzato un rendimento negativo pari a -2,19% in USD; tuttavia grazie all apprezzamento del dollaro, l indice MSCI Emerging Markets convertito in euro ha generato un rendimento positivo dell 11,47%. Nel corso dell anno le small cap hanno sovraperformato le large cap e i titoli growth sono stati preferiti ai value. Il settore migliore è stato il sanitario (36,12%), seguito dall informatica (25,23%); i peggiori l energia e i materiali, con rendimenti negativi rispettivamente pari a -16,59% e -8,36%. A livello regionale l Asia emergente è cresciuta del 19,54% mentre l Europa emergente ha perso il 20,22% e l America Latina è rimasta neutra. A livello nazionale, i maggiori rendimenti positivi si devono a Egitto, Filippine e India, mentre la Russia è rimasta tra i fanalini di coda a causa degli effetti delle sanzioni e di una politica monetaria penalizzante. Nel primo semestre i mercati emergenti sono stati sostenuti principalmente da timori continui sulla crisi ucraina, dopo l annessione russa della Crimea avvenuta a febbraio, nonché da altri sul rallentamento della crescita cinese e sugli effetti di una possibile crisi del sistema bancario ombra locale. Tra i fattori positivi citiamo le numerose elezioni tenutesi nei mercati emergenti nel 2014, che hanno alimentato la fiducia degli investitori con la speranza di un cambiamento strutturale e a livello elettorale. La crescita superiore al previsto in America Latina, le elezioni in Brasile e la speranza di un cambiamento politico hanno spinto la regione al rialzo nel primo semestre. 9

10 RELAZIONE DELL INVESTMENT MANAGER PER L ESERCIZIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2014 (cont.) Emerging Markets Collection Fund (cont.) Nel secondo la rapida flessione delle quotazioni del greggio e la continua crisi ucraina hanno penalizzato i mercati emergenti, in particolare i paesi esportatori di materie prime dell America Latina, Russia e Malesia. Ad ottobre Dilma Rousseff è stata riconfermata alla presidenza del Brasile, causando notevoli perdite nel mercato azionario locale, che aveva sperato in risultati elettorali diversi e in un conseguente cambiamento strutturale. D altro canto i paesi dell Asia emergente hanno beneficiato dei minori prezzi del petrolio, che hanno alimentato aspettative di minori livelli d inflazione e tassi d interesse. Global Tech Collection Fund Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 20,38% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum L. Nel 2014 Global Tech Collection ha guadagnato il 20,38%. Il comparto è strutturato in modo da detenere un esposizione strategica ai fondi di destinazione informatici ed è attualmente investito in dieci fondi di destinazione. Il comparto è strutturato per realizzare un esposizione strategica a fondi di destinazione informatici ed è attualmente investito in dieci fondi di destinazione. L obiettivo di allocazione degli attivi del fondo è al 90% in fondi azionari e al 10% in liquidità; tuttavia, in vari momenti nel corso dell anno, il fondo è stato sovraesposto alle azioni, contribuendo così positivamente alla performance. Il tecnologico è stato uno dei settori con le migliori performance del mercato nel 2014, dopo la sanità e le utility. Come per il mercato statunitense, il primo trimestre è risultato positivo i titoli del settore, le cui società hanno, nella maggior parte dei casi, sede negli Stati Uniti. Al contrario gennaio è iniziato in tono negativo, a causa di timori di ipervalutazione delle azioni growth in un momento di fiacchezza dei dati del PI nei mercati globali, causando incertezza: i numeri macro sono stati alquanto contrastanti, ma la loro debolezza è stata attribuita principalmente al rigido inverno negli Stati Uniti. In periodi d incertezza, gli investitori hanno iniziato a mostrare una preferenza per la qualità dei flussi di cassa, pertanto i titoli tecnologici maggiori, più maturi (come Apple, Microsoft, Oracle, Intel e Cisco), che realizzano gran parte dei ricavi del settore, hanno conseguito una performance brillante, soprattutto tra il secondo e il quarto trimestre. Complessivamente le migliori performance nel 2014 sono state espresse dai titoli "value" di large cap del settore, in particolare nei segmenti dei semiconduttori e dell hardware ed equipaggiamento informatico. Il fondo è orientato principalmente verso le medie e grandi aziende, titoli a crescita elevata, che sono rimasti al traino dei loro omologhi di tipo value. I titoli delle small cap, sia value che growth, hanno attraversato un anno difficile, sottoperformando tra il primo e il terzo trimestre, ma registrando un solido rimbalzo nel quarto. A livello nazionale, hanno conseguito un buon risultato gli Stati Uniti e alcuni paesi emergenti come Taiwan, la Cina e l India. La maggior parte dei paesi europei non si è comportata altrettanto bene e probabilmente i rendimenti sono stati penalizzati dal deprezzamento dell euro nel corso dell anno. Un dollaro forte avrebbe inoltre sostenuto i rendimenti assoluti di un investitore sprovvisto di copertura. Durante la contrazione del mercato ad ottobre abbiamo assunto un orientamento tattico verso i settori finanziario e sanitario mediante ETF. Queste posizioni erano ancora aperte a fine anno, contribuendo positivamente alla performance dalla loro costituzione. Global Tech Collection Fund - Classe con copertura Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 10,68% La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum LHA. Le coperture valutarie, operate attraverso contratti di cambio a termine, hanno inciso in termini sfavorevoli sulla classe coperta del comparto, a causa di un apprezzamento del dollaro USA rispetto all euro. Euro Fixed Income Fund Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 0,70% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum L. Il Fondo Euro Fixed Income ha reso lo 0,70% nel 2014, un anno positivo per il reddito fisso in tutti i mercati principali. La continua disinflazione e un ulteriore accomodamento della politica nell Eurozona hanno spinto ai massimi storici i titoli a reddito fisso denominati in euro. In questa situazione, abbiamo mantenuto una sovraponderazione in termini di duration nel portafoglio, cercando opportunità di carry nei segmenti più lunghi della curva e nei livelli più bassi di struttura del capitale. 10

11 RELAZIONE DELL INVESTMENT MANAGER PER L ESERCIZIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2014 (cont.) Euro Fixed Income Fund (cont.) La sovraesposizione ai paesi periferici ha fornito uno dei contributi principali alla sovraperformance. La compressione dei differenziali tra i titoli di Stato è stata sostenuta da un ulteriore politica accomodante della BCE. Avendo adottato ulteriori misure per contrastare la disinflazione, inclusi nuovi TLTRO (operazione di rifinanziamento mirata a lungo termine) e programmi di acquisto di ABS e obbligazioni garantite, il portafoglio ha beneficiato in misura crescente di una posizione in obbligazioni garantite. I valori dell Indice dei prezzi al consumo (IPC) hanno tuttavia continuato a calare, sottolineando un contesto di crescita fiacca. Ciò nonostante, i tassi di crescita in Spagna e in Irlanda sono cresciuti notevolmente nel 2014, sostenuti dal miglioramento del contesto esterno e dalla correzione dei costi unitari del lavoro, giovando ulteriormente al posizionamento del comparto. Le obbligazioni corporate non finanziarie hanno continuato a beneficiare del livello complessivamente modesto dei rendimenti sui mercati primari. Il finanziamento delle operazioni e delle offerte di acquisto è diventato predominante poiché le società hanno fissato gli attuali bassi costi di finanziamento per periodi più lunghi. Una delle strategie adottate è stata il tentativo di prevedere le offerte di acquisto mentre si procedeva a investire nel segmento breve della curva, che ha comportato la riduzione di posizioni in titoli a tasso variabile a favore delle obbligazioni a tasso fisso. Il mercato primario degli strumenti corporate ibridi subordinati ha continuato a svilupparsi attivamente nel Il portafoglio ha mantenuto una forte sovraponderazione degli strumenti ibridi. Nel corso del periodo l offerta netta era negativa per le obbligazioni bancarie. Tuttavia, le emissioni di debito subordinato, incentivate dall entrata in vigore dei regolamenti di Basilea III, hanno inondato il mercato con strumenti di capitale aggiuntivo di classe 1 (AT1). Un Asset Quality Review della BCE nei mesi successivi non ha cambiato le carte in tavola, poiché la quantità totale della sottocapitalizzazione era gestibile, con la notevole eccezione di alcune banche italiane. Si spera che il nuovo meccanismo di vigilanza unico aumenti la trasparenza e la stabilità del mercato e che rimanga sovraponderato nel settore finanziario nel complesso. Global High Yield Fund Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 12,82% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum L. Il comparto ha guadagnato il 12,82% nel corso del 2014, un anno contrastato per il segmento statunitense del portafoglio High Yield (65%). La performance è stata relativamente stabile nel primo semestre, seguita nel secondo da un aumento della volatilità. All inizio del 2014 la performance è stata sostenuta da importanti offerte nel mercato dei titoli di Stato, nonostante l ampliamento dei differenziali, la debole performance del mercato azionario e il crescente scetticismo sui mercati emergenti. Lo sviluppo delle tensioni geopolitiche in Russia e Ucraina, nonché i timori sull indebolimento della crescita cinese, hanno attenuato in parte la propensione per gli attivi più rischiosi. I prezzi delle materie prime, in particolare il petrolio, sono stati penalizzati, influendo sensibilmente sul mercato High Yield, poiché il settore energetico è il maggiore negli indici HY statunitense e ammontava ad oltre il 15% delle obbligazioni in circolazione. Nel 2014 i principali contributi alla performance del fondo sono venuti dai gestori High Yield, Goldman Sachs ed Aegon, quest ultimo il migliore. Hanno svolto un buono lavoro nel selezionare titoli tra tutte le categorie di rating. Hanno beneficiato di un importante sottoponderazione ai settori globali correlati alle materie prime e al segmento CCC, mentre sono stati leggermente penalizzati dalla sottoponderazione del settore BB, che ha espresso i rendimenti migliori. La performance Goldman Sachs è stata ampiamente in linea con quella del mercato. A livello macro la loro sovraesposizione a obbligazioni denominate in euro e l sottoesposizione ai crediti con rating CC ha giovato alla performance. Questo risultato è stato in parte annullato dal loro posizionamento sulla duration dei tassi d interesse e sulla duration degli spread, che ha penalizzato i rendimenti nel portafoglio. Il secondo posizionamento era composto da una sovraesposizione ai crediti con duration intermedia dello spread e dalla sottoesposizione alle obbligazioni con duration sia lunga che corta. La sottoesposizione del portafoglio ai crediti con rating BB ha eroso la performance, così come la sua sovraesposizione ai crediti con rating CCC. Nel 2014 i gestori del debito dei mercati emergenti, Ashmore e Aberdeen, hanno avuto meno successo, soprattutto Ashmore. Il maggior contributo negativo alla performance è venuto dalla loro errata posizione sulla duration (posizionamento corto in termini di duration). A parte questo dato, l esposizione dei gestori ai titoli corporate dei mercati emergenti, in particolare al segmento noninvestment grade, ha contribuito negativamente alla performance del portafoglio. Nemmeno la sovraesposizione dei gestori a Russia e Ucraina tra le tensioni geopolitiche e la sovraesposizione al Venezuela in un momento di calo del prezzo del petrolio e di downgrade da parte delle agenzie di rating ha giovato alla performance. Contemporaneamente però, il gestore Aberdeen, fresco di nomina, è stato in grado di compensare leggermente la sovraesposizione del fondo alla Russia e all Ucraina con la rispettiva sottoponderazione o esposizione nulla a questi paesi. Tuttavia l esposizione di Aberdeen al Venezuela, che nel quarto trimestre è risultato il paese con la performance peggiore, ha penalizzato la performance dei portafogli. Global High Yield Fund - Classe con copertura Performance* Comparto 31/12/13 31/12/14 0,88% * La performance è espressa in euro, al netto di commissioni di gestione, commissioni di performance e costi e si basa sul NAV della Classe Mediolanum LHA. Le coperture valutarie, operate attraverso contratti di cambio a termine, hanno inciso in termini sfavorevoli sulla classe coperta del comparto, a causa di un apprezzamento del dollaro USA rispetto all euro. 11

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II Hansard PARTE II DEL PROSPETTO D OFFERTA ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO-RENDIMENTO E COSTI EFFETTIVI DELL INVESTIMENTO La Parte II del Prospetto

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli