CAPITOLATO SPECIALE. Affidamento del servizio di sviluppo e manutenzione del SITO WEB ISTITUZIONALE di ARPA Lombardia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE. Affidamento del servizio di sviluppo e manutenzione del SITO WEB ISTITUZIONALE di ARPA Lombardia"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE Affidamento del servizio di sviluppo e manutenzione del SITO WEB ISTITUZIONALE di ARPA Lombardia 1 Via I. Rosellini 17, Milano tel fax sito web

2 INDICE Art. 1 Oggetto del servizio... 3 Art. 2 Importo e durata del servizio... 3 Art. 3 Sicurezza... 3 PARTE I - SPECIFICHE TECNICHE... 4 Art. 4 Tipologia dei servizi richiesti... 4 Art. 5 Descrizione dei servizi richiesti... 8 Art. 6 Gestione del processo di manutenzione... 9 Art. 7 Documentazionedi sistema Art. 8 Figure professionali e competenze PARTE II DISPOSIZIONI NORMATIVE Art. 9 Condizioni generali Art. 10 Oneri ed obblighi dell Affidatario Art. 11 Responsabile per l esecuzione del contratto Art. 12 Direttore Tecnico dell Affidatario Art. 13 Identificazione e professionalità del personale Art. 14 Modalità e termini di esecuzione del servizio Art. 15 Cauzione definitiva Art. 16 Presa in carico del servizio Art. 17 Corrispettivi Art. 18 Fatturazione, pagamenti, tracciabilità dei flussi finanziari Art. 19 Proprietà dei dati e del software Art. 20 Penali Art. 21 Cessione dei crediti Art. 22 Subappalto Art. 23 Stipulazione del contratto Art. 24 Brevetti industriali e Diritti d autore Art. 25 Danni, Responsabilità Civile e Polizza Assicurativa Art. 26 Risoluzione del contratto Art. 27 Recesso Art. 28 Clausola limitativa della proponibilità di eccezioni Art. 29 Foro competente Art. 30 Disposizioni finali Art. 31 Informativa trattamento dati personali ALLEGATI TECNICI... 24

3 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Oggetto del servizio L'oggetto del servizio è lo sviluppo del nuovo sito web istituzionale di ARPA Lombardia nelle varie componenti e funzionalità, con relativa manutenzione correttiva, ordinaria ed evolutiva post produzione. E prevista inoltre la manutenzione ordinaria del sito attuale fino al rilascio del nuovo. Art. 2 Importo e durata del servizio L importo posto a base di gara è pari a euro Centonovantasettemiladuecento,00 ( ,00) oltre IVA 22%, ripartiti secondo le attività di cui all art. 4 e 5. Il Contratto avrà durata di 36 mesi, a decorrere dalla firma del contratto o, qualora ci sia carattere d urgenza, nel periodo di stand still. Il servizio sarà affidato a seguito di espletamento di procedura aperta sotto soglia comunitaria con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi del combinato disposto degli artt. 3 c.37, 124 e 83 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Le modalità di partecipazione alla procedura sono definite nel disciplinare al quale integralmente si rimanda. Il corrispettivo determinato in sede di gara resta fisso e invariabile per tutta la durata contrattuale. È facoltà di Arpa Lombardia prorogare la durata del contratto di ulteriori 6 mesi ai medesimi prezzi, patti e condizioni contrattuali. Art. 3 Sicurezza Con riferimento al d.lgs.81/2008, si precisa che non sono previsti oneri per la sicurezza derivanti da rischi interferenti, in quanto le prestazioni oggetto del contratto non determinano interferenze con altre attività di Arpa Lombardia o di altre imprese.

4 PARTE I - SPECIFICHE TECNICHE Art. 4 Tipologia dei servizi richiesti Il servizio oggetto dell affidamento è costituito da: - sviluppo del nuovo sito web istituzionale dell Agenzia - attività di manutenzione correttiva e ordinaria, a partire dalla messa in produzione del nuovo sito fino al termine dell incarico - attività di manutenzione evolutiva (attività aggiuntive oltre allo sviluppo iniziale), a partire dalla messa in produzione del nuovo sito fino al termine dell incarico - attività di manutenzione ordinaria del sito attuale, fino al rilascio in produzione del nuovo. Per quanto riguarda le tipologie di manutenzione previste si distingue: o Manutenzione Correttiva o Manutenzione Ordinaria o Manutenzione Evolutiva Manutenzione Correttiva Per manutenzione correttiva si intende la diagnosi e la rimozione delle cause dei malfunzionamenti nelle procedure, nei programmi in esercizio e nelle interfacce nonché la diagnosi e la rimozione degli effetti di detti malfunzionamenti. I difetti presenti nel codice sorgente o nelle specifiche di formato o di base dati, non rilevati a suo tempo durante il ciclo di sviluppo o il collaudo, sono risolti dal servizio di manutenzione correttiva. Nell ambito del servizio il fornitore dovrà disporre in proprio anche dell eventuale competenza sistemistica necessaria alla corretta soluzione del malfunzionamento. Il servizio di manutenzione correttiva è normalmente attivato da una segnalazione di impedimenti all esecuzione dell applicazione/funzione o dal riscontro di differenze fra l effettivo funzionamento del software applicativo e quello atteso, come previsto dalla relativa documentazione o comunque determinato dai controlli che vengono svolti durante l attività dell utente. Gli interventi di manutenzione correttiva non comportano alcun aggravio di costi. Devono essere presi in carico e risolti come da SLA di tabella seguente; in caso contrario il Fornitore dovrà documentare le motivazione del ritardo proponendo una tempistica di risoluzione, che dovrà essere validata da parte del Responsabile ARPA

5 SLA (Service Level Agreement) per manutenzione correttiva, in base a 2 livelli di criticità/urgenza differenziati (1= urgente, 2 = non urgente) da specificare sempre all atto della segnalazione del malfunzionamento, poi da confermare alla presa in carico da parte del Fornitore: Caratteristica Feedback (via mail) di accettazione della richiesta di supporto con presa in carico da parte del Fornitore/Specialista. Feedback (via mail) di accettazione della richiesta di supporto con presa in carico da parte del Fornitore/Specialista. Risoluzione problema. In casi di elevata complessità: proposta di dettaglio per la risoluzione (comunque da validare da parte del Responsabile ARPA) Risoluzione problema. In casi di elevata complessità: proposta di dettaglio per la risoluzione comunque da validare da parte del Responsabile ARPA) Livello Obiettivo urgenza/criticità 1 entro 2 ore 2 entro 4 ore 1 entro 8 ore 2 entro 16 ore Orario di servizio Tutti (Lu-Ve) (Sa) Preavviso minimo per sospensione programmata - 1 giorno del servizio (per operazioni di manutenzione) Frequenza report, con elenco di: - chiamate aperte (e relativi dettagli) - tempi di risoluzione - numero e tipologia assistenze - Settimanale Settimanale Mensile Tabella 1 Note su SLA: - Livelli criticità: 1 = urgente (problema bloccante - critico) 2 = non urgente (problema non bloccante) - Ore e giorno si intendono lavorativi - La richiesta/segnalazione va effettuata ad un indirizzo mail (o servizio di ticketing dedicato) del Fornitore, concordato entro i primi 15 giorni dalla firma del contratto

6 - Il feedback della richiesta/segnalazione e relativa presa in carico va effettuata verso l indirizzo mail dell utente che l ha inviata, in cc al Responsabile ARPA o suo delegato (sempre) - Le parti si incontreranno per l analisi del servizio e dei relativi SLA con cadenza almeno bimestrale, in base ad un calendario da definirsi congiuntamente. Manutenzione Ordinaria La manutenzione ordinaria comprende gli interventi non rilevanti di adeguamento dei sistemi informativi. Per modifiche non rilevanti si intendono modifiche con effort stimato generalmente non maggiore a 2 giorni di lavoro/uomo e che non comportano attività di progettazione. La classificazione delle modifiche è di esclusiva pertinenza del Responsabile ARPA Lombardia, previa verifica con il Responsabile Fornitore. Interventi di manutenzione ordinaria possono essere conseguenti a modifiche hardware, software di base, leggi, regolamenti, norme, organizzazione, ecc.. Gli interventi sono sempre finalizzati ad assicurare la costante aderenza delle procedure e del software alla evoluzione dell'ambiente tecnologico e l'ottimizzazione dei tempi di risposta al crescere di banche dati, con requisiti iniziali invariati. Attività di formazione interna pre e post-produzione rientrano in attività di manutenzione ordinaria, fino alla data di termine dell incarico. Le attività di manutenzione ordinaria sono attivabili su richiesta e sono gestite con canone fisso bimestrale, come da specifiche di cui all art. 18 del presente capitolato. Di seguito gli SLA (Service Level Agreement) per attività di manutenzione ordinaria, in base a 2 livelli di criticità/urgenza differenziati, da specificare sempre all atto della segnalazione del malfunzionamento, poi da confermare alla presa in carico da parte del Fornitore: Caratteristica Livello Obiettivo urgenza/criticità Feedback (via mail) dalla richiesta supporto Tutti entro 8 ore Presa in carico e analisi da parte dello specialista 1 entro 8 ore entro Presa in carico e analisi da parte dello specialista 2 entro 24 ore Esecuzione intervento Tutti Concordato in base a specifico intervento Orario di servizio Tutti (Lu-Ve)

7 Frequenza report con elenco di: - chiamate aperte (e relativi dettagli) - tempi di risoluzione - numero e tipologia assistenze Tabella (Sa) Settimanale Settimanale Mensile Note su SLA: - Livelli criticità: 1 = urgente (problema bloccante - critico) 2 = non urgente (problema non bloccante) - Ore e giorno si intendono lavorativi - La richiesta/segnalazione va effettuata ad un indirizzo mail (o servizio di ticketing dedicato) del Fornitore, concordato entro i primi 15 giorni dalla firma del contratto - Il feedback della richiesta/segnalazione va effettuata verso l indirizzo mail dell utente che l ha inviata, in cc al Responsabile ARPA o suo delegato (sempre) - Le parti si incontreranno per l analisi del servizio e dei relativi SLA con cadenza minimo bimestrale, in base ad un calendario da definirsi congiuntamente. Tali attività e regole di manutenzione ordinaria si applicano: - al sito attualmente in produzione, dalla data di inizio incarico fino alla data di rilascio in produzione del nuovo - al sito nuovo, dalla data di rilascio a fine incarico. Manutenzione Evolutiva Per manutenzione evolutiva si intendono le attività finalizzate a migliorare gli aspetti funzionali del sistema informativo, una volta concluso e rilasciato in produzione il nuovo sito. Può comprendere l estensione delle sezioni esistenti o l aggiunta di nuovi moduli/sezioni. Il ricorso alla manutenzione evolutiva è necessario per rispondere a tutte le esigenze di adeguamento particolarmente complesse (in generale > 3 gg lavorativi) che non possono rientrare nella manutenzione ordinaria poiché necessitano di progettazione e pianificazione specifica di interventi e impatti. Gli interventi di manutenzione evolutiva non devono alterare l architettura generale del sistema, se non espressamente richiesto, e non possono modificare gli standard tecnologici adottati. Può rientrare nell attività di manutenzione evolutiva l adeguamento dell applicativo alle nuove versioni degli ambienti/sistemi operativi. La manutenzione evolutiva comprende quindi l analisi, la progettazione, lo sviluppo, il test e la documentazione delle nuove funzionalità e/o modifiche-integrazioni richieste. Comprende inoltre la partecipazione alle riunioni di analisi e di riesame con ARPA.

8 Le attività di manutenzione evolutiva sono sempre organizzate in pacchetti di sviluppo (milestones). Ogni milestone è quindi un insieme di attività omogenee riferito a step di sviluppo specifici, la cui conclusione è conseguente alla predisposizione dei relativi output validati da ARPA. Tali step di sviluppo sono elencati e descritti nella tabella seguente: Step di sviluppo Output raccolta e analisi delle esigenze documento di piano con descrizione delle attività da effettuare progettazione e sviluppo documento di progettazione (comprensivo di tempistiche), consegna e installazione sviluppi effettuati su ambiente di pre-produzione ARPA test/collaudo (in ambiente di doc. esiti piano/i di test (se negativi non si procede) pre-produzione ARPA) documentazione consegna documentazione (nuova o aggiornata), come da specifiche di cui all art. 7 rilascio applicativo (secondo i doc di rilascio, installazione in ambiente di produzione vari step di sviluppo) ARPA Tabella 3 Gli step di sviluppo potranno comunque essere oggetto di accorpamento a seconda delle attività da svolgere e degli obiettivi definiti. L eventuale accorpamento è a carico del Responsabile ARPA Lombardia. Le attività di manutenzione evolutiva sono da eseguirsi per un valore massimo pari a quanto stabilito nel successivo art. 5. La realizzazione delle attività di manutenzione evolutiva previste e i relativi pagamenti avverranno sempre in riferimento alle milestones. Attività previste in milestones di differenti potranno essere eseguite in parallelo per garantire sviluppi funzionali alle esigenze e alle necessità espresse. Art. 5 Descrizione dei servizi richiesti Di seguito la descrizione dei servizi richiesti distinti per tipologia di attività: SITO ATTIVITA TIPO Figure Professionali BASE DI GARA NOTE N gg STIMATE

9 SITO NUOVO Analisi - progettazione Sviluppo Manutenzione ordinaria Manutenzione evolutiva Analista Previsti 1 mese (elapsed time) 20 Designer/ Writer Developer Previsti 9 mesi (elapsed time) 180 Sistemista Developer Developer/ Designer A richiesta. A partire dalla data di messa in produzione del nuovo sito fino a fine incarico (previsti 26 mesi) A corpo. A partire dalla data di messa in produzione del nuovo sito fino a fine incarico (previsti 26 mesi) SITO ATTUALE Manutenzione ordinaria Developer Previsti 10 mesi 30 Tabella 4 TOTALE complessivo In relazione a quanto specificato nell art. 6 del presente capitolato sarà comunque possibile convertire eventuali giornate non utilizzate per la manutenzione ordinaria del sito attuale in giornate di manutenzione evolutiva del nuovo sito così come potrà essere possibile il tradeoff tra giornate previste per attività di design, writing e development (per il sito nuovo), a seconda delle esigenze e previa valutazione e benestare del Responsabile ARPA. I dettagli delle attività di cui alla tabella sopra riportate nell allegato A di Specifiche Tecniche, parte integrante di questo capitolato. Art. 6 Gestione del processo di manutenzione Il processo di manutenzione del software sarà gestito sulla base dei principi del sistema di qualità UNI EN ISO 9001:2000 di cui ARPA Lombardia si è dotata. Il Responsabile ARPA convocherà entro 15 giorni dalla firma del contratto una riunione di

10 kickoff in cui saranno presentati i punti principali dell incarico, il responsabile e il team di lavoro sia di ARPA sia del Fornitore, il piano di lavoro generale. Entro il primo mese dalla firma del contratto saranno pianificati nel dettaglio fasi, attività, priorità, ruoli e tempi, output per i primi 9 mesi, con la analisi/conferma delle stime delle giornate di sviluppo previste. Saranno indette successivamente riunioni operative, anche in videoconferenza, per il monitoraggio e verifica delle attività, con frequenza almeno mensile; alle riunioni parteciperanno il Responsabile ARPA o delegato, il Responsabile Fornitore ed eventualmente i rappresentanti/referenti dei Settori Tecnici di ARPA per specifiche sezioni del sito. Durante tutte le riunioni, il Responsabile Fornitore fornirà il piano di lavoro aggiornato e le giornate/uomo necessarie alla realizzazione di ciascuna attività. Nelle riunioni, il Responsabile ARPA potrà anche raccogliere nuove esigenze o richieste di modifiche alle esistenti; le armonizzerà e potrà proporre una variazione o integrazione al piano di lavoro che sarà oggetto di valutazione e condivisione tra le parti. Per sviluppi di elevata complessità il Responsabile Fornitore potrà riservarsi di produrre nei giorni successivi, in accordo con il Responsabile ARPA, un analisi più approfondita completa dei giorni/uomo necessari e dei risultati attesi. Per quanto riguarda la manutenzione evolutiva, ogni milestone sarà gestita come un progetto, in riferimento agli step di sviluppo definiti nell art. 5 del presente capitolato. Il Responsabile ARPA, sulla base della stima dei giorni/uomo necessari per ogni sviluppo e di una valutazione delle effettive criticità, compilerà, confermerà o modificherà le priorità assegnate a ciascuna attività e definirà di conseguenza le scadenze dettagliate di consegna per ciascuna milestone. Gli interventi di manutenzione evolutiva potranno richiedere, in fase di analisi, ulteriori riunioni con il Rappresentante Fornitore e con i rappresentanti dei Settori Tecnici, allo scopo di approfondire le esigenze e specifiche tecniche. Le decisioni assunte nelle riunioni dovranno sempre essere verbalizzate e sottoscritte dai partecipanti e verrà acquisito ogni documento necessario. Eventuali attività tecniche a carico di ARPA Lombardia (es. test, validazione, fornitura di dati di prova ) dovranno sempre essere indicate in maniera dettagliata. Le attività di manutenzione ordinaria saranno elencate in un documento specifico con cadenza trimestrale. Nel caso di ritardi nello stato di avanzamento, si analizzeranno le cause e le responsabilità e si concorderanno le misure necessarie da parte del Fornitore e da parte di ARPA Lombardia per risolvere le criticità.

11 Art. 7 Documentazione di sistema La documentazione che dovrà essere compilata e rilasciata a seguito degli interventi di manutenzione dovrà contenere le seguenti caratteristiche: Descrizione funzionale del sistema Schema dell'architettura del sistema Se Utilizzati: - Documentazione relativa agli strumenti standard integrati di Sharepoint utilizzati (Document Library, Image Library, Workflow etc.) Diagrammi UML (almeno Class Diagram, Sequence Diagram e Activity Diagram) delle classi realizzate Modello concettuale del/i database utilizzati (ad eccezione di quelli standard di Sharepoint) e descrizione della struttura (elenco, tipologie e significato delle tabelle, distinguendo quelle che contengono informazioni di configurazione, da quelle che contengono dati acquisiti, a quelle infine che ospitano dati elaborati, elenco e significato delle colonne di ogni tabella). Descrizione del codice sorgente. Il codice deve essere corredato di commenti esplicativi delle funzioni svolte dalle procedure, dei parametri di input e output, delle variabili globali e d'ambiente, ecc.. La codifica delle variabili e delle costanti deve seguire criteri logici omogenei per tutto il software sviluppato. Procedure di installazione-configurazione Art. 8 Figure professionali e competenze Le figure professionali richieste sono: DEVELOPER MS SHAREPOINT: Il professionista dovrà avere esperienza di almeno cinque anni nello sviluppo di applicazioni WEB con conoscenze funzionali delle problematiche CRM. Costituiranno un requisito indispensabile le seguenti competenze tecniche: Almeno 3 anni di esperienza sullo sviluppo di applicazioni Sharepoint 2010/2013 Conoscenza di design pattern quali MVC Linguaggio Vb.Net e C# e di Microsoft Framework 3.5 e superiori Conoscenza approfondita di Microsoft Sql Server 2012, compresa la piattaforma Reporting Services Conoscenza approfondita di Microsoft Workflow Foundation Certificazioni richieste: 1 certificazione Microsoft Sharepoint 2010 o 2013 per almeno uno tra i seguenti percorsi: MCSD, MCPD, MCTS

12 SISTEMISTA SHAREPOINT: Il professionista dovrà avere esperienza nella gestione sistemistica dei sistemi operativi Enterprise Microsoft. Costituiranno un requisito indispensabile l'esperienza di almeno 3 anni nelle seguenti competenze tecniche: Installazione, configurazione e amministrazione di Sharepoint 2010/2013 Microsoft Sql Server 2012, compresa la piattaforma Reporting Services Powershell di Sharepoint Analisi e problem solving Tutte le features e i servizi Microsoft attivabili in Sharepoint Certificazioni richieste: 1 certificazione Microsoft Sharepoint 2010 o 2013 per almeno uno tra i seguenti percorsi: MCSE, MCITP, MCTS. WEB DESIGNER: Il professionista dovrà avere esperienza nella progettazione di interfacce web sia dal punto di vista grafico sia dal punto di vista funzionale. Costituiranno un requisito indispensabile l'esperienza di almeno 3 anni nelle seguenti competenze tecniche: - Progettazione interfacce web - HTML, fogli di stile, grafica orientata al web - Usabilità e accessibilità - Architettura delle informazioni - Capacità di sviluppo di layout (es. creazione master page, page layout..) nella piattaforma MS Sharepoint e linguaggi di programmazione web ASP.net, Javascript. WRITER: Il professionista dovrà avere esperienza nella definizione e nella redazione di contenuti, testi e articoli per siti e portali web della Pubblica Amministrazione. E richiesta conoscenza nell utilizzo di Microsoft Sharepoint nell ambito di creazione e formattazione contenuti.

13 PARTE II DISPOSIZIONI NORMATIVE Art. 9 Condizioni generali Sono a carico dell Affidatario, intendendosi remunerati con il corrispettivo contrattuale, tutti gli oneri e rischi relativi alla prestazione dei servizi, attività e forniture oggetto del servizio, nonché ogni attività che si rendesse necessaria per la prestazione degli stessi o, comunque, opportuna per un corretto e completo adempimento delle obbligazioni previste, ivi compresi quelli relativi ad eventuali spese di trasporto, di viaggio e di missione per il personale addetto alla esecuzione contrattuale. L Affidatario si obbliga ad eseguire tutte le prestazioni a perfetta regola d arte, nel rispetto delle norme vigenti e secondo le condizioni, le modalità, i termini e le prescrizioni contenute nel presente capitolato, in particolare Parte I - Specifiche Tecniche e nei suoi allegati. In ogni caso, l Affidatario si obbliga ad osservare nell esecuzione delle prestazioni contrattuali tutte le norme e tutte le prescrizioni tecniche e di sicurezza in vigore nonché quelle che dovessero essere successivamente emanate. Gli eventuali maggiori oneri derivanti dalla necessità di osservare le norme e le prescrizioni di cui sopra, anche se entrate in vigore successivamente alla data del contratto, resteranno ad esclusivo carico dell Affidatario, intendendosi in ogni caso remunerati con il corrispettivo contrattuale e l Affidatario non potrà, pertanto, avanzare pretesa di compensi, a tal titolo, nei confronti di ARPA Lombardia, assumendosene ogni relativa alea. L Affidatario si impegna ad avvalersi di personale qualificato, in relazione alle diverse prestazioni contrattuali. Art. 10 Oneri ed obblighi dell Affidatario L Affidatario si obbliga: a) Impiegare, a sua cura e spese, tutte le strutture, la strumentazione ed il personale qualificato necessario e sufficiente per l esecuzione del servizio secondo quanto specificato nel presente Capitolato, nei suoi allegati e negli atti di gara; b) Rispettare, per quanto applicabili al servizio in oggetto, le norme internazionali EN ISO 9001 vigenti per la gestione e l assicurazione della qualità delle proprie prestazioni; c) Predisporre tutti gli strumenti e le metodologie, comprensivi della relativa documentazione, atti a garantire elevati livelli di servizio, ivi compresi quelli relativi alla sicurezza e riservatezza, nonché atti a consentire all ARPA di monitorare la conformità dei servizi e delle forniture alle norme previste nel presente Capitolato; d) Ad osservare nell adempimento delle proprie prestazioni e obbligazioni tutte le indicazioni operative, di indirizzo e di controllo che a tale scopo saranno predisposte e comunicate dall ARPA Lombardia;

14 e) Comunicare tempestivamente le eventuali variazioni della propria struttura organizzativa indicando analiticamente le variazioni intervenute; f) L Affidatario si impegna ad ottemperare a tutti gli obblighi verso i propri dipendenti derivanti da disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di lavoro, ivi compresi quelli in tema di igiene e sicurezza, nonché la disciplina previdenziale e infortunistica, assumendo a proprio carico tutti i relativi oneri. g) In particolare dovranno essere utilizzati mezzi personali di protezione. h) Sarà cura dell Affidatario inoltre: utilizzare personale idoneo e mezzi idonei per l esecuzione dell attività; formare, informare e addestrare il proprio personale sui rischi specifici della propria attività e di quella da eseguirsi presso le aree di intervento; provvedere alle spese di trasferta ed eventuali spese accessorie per le prestazioni manutentive del sistema Art. 11 Responsabile per l esecuzione del contratto L ARPA Lombardia, al momento della stipulazione del contratto, nominerà il proprio Responsabile (denominato Responsabile ARPA ) per l esecuzione del contratto che si occuperà degli aspetti organizzativi e tecnici del servizio che saranno concordati con il Fornitore, oltre a verificare la buona esecuzione e la sua rispondenza a tutte le prescrizioni del presente capitolato e del contratto, così come definito nell art. 6. Art. 12 Direttore Tecnico dell Affidatario Il Fornitore, al momento della stipulazione del contratto, dovrà indicare il nominativo della persona designata quale responsabile (denominato Responsabile Fornitore ) per la corretta esecuzione di tutte le attività previste nel contratto e che dovrà mantenere i rapporti con il Responsabile ARPA di cui al precedente paragrafo. In caso di negligenza, incapacità o colpa grave, ARPA Lombardia si riserva, a suo insindacabile giudizio e in qualsiasi momento, di richiedere al Fornitore la sostituzione del Responsabile Fornitore. Il Fornitore, prima di iniziare il servizio, dovrà dare comunicazione scritta circa la composizione della squadra incaricata delle attività manutentive. Di ciascun componente dovrà essere specificata la qualifica professionale e il rapporto di lavoro intercorrente con il Fornitore. Art. 13 Identificazione e professionalità del personale Il personale dell Affidatario dovrà operare con capacità tecnico-professionali richieste dal presente Capitolato e ne dovrà essere garantita l assoluta onestà e moralità.

15 L ARPA Lombardia si riserva il pieno diritto di allontanamento del personale non gradito per motivata ed accertata insufficienza di capacità lavorativa o moralità senza alcun preavviso e lo stesso dovrà essere immediatamente sostituito con altro personale di piena idoneità. La ripetuta partecipazione di personale di inaccettabile capacità lavorativa e professionale, accertata da ARPA Lombardia, sarà valutata come inadempienza contrattuale e quindi potrà originare risoluzione del contratto. Il personale dovrà essere munito dei contrassegno di riconoscimento con foto (nominativo Impresa e nome operatore), dovrà esimersi dal consultare documenti se non quelli contrattualmente dovuti o usare i beni di proprietà di ARPA Lombardia senza la preventiva autorizzazione e rispettare tutte le norme inerenti la sicurezza. Detto personale lavorerà alle dipendenze e quindi nell'ambito dell'esclusiva responsabilità del Fornitore, che dovrà rispondere in qualunque caso nei confronti dell'arpa Lombardia ed anche nei confronti di terzi dell operato del proprio personale. Pertanto, ARPA Lombardia rimane estranea ad ogni interesse fra il Fornitore a ed il suo personale. Tuttavia, detto personale dovrà essere completamente sottoposto alle norme disciplinari ed igieniche o di ordine interno stabilite da ARPA Lombardia o dal proprietario dei luoghi su cui sono ubicate le stazioni di rilevamento. Art. 14 Modalità e termini di esecuzione del servizio 1. Per l esecuzione delle prestazioni, l Affidatario si obbliga a rispettare le modalità e i termini stabiliti nella documentazione di gara ed in particolare nel presente Capitolato. L erogazione di ciascuna prestazione si intende comprensiva di ogni onere e spesa, nessuno escluso. 2. La sede di lavoro è ARPA Lombardia via I. Rosellini n 17, Milano. Attività di analisi e sviluppo potranno essere effettuate in altre sedi previo benestare del Responsabile ARPA. 3. L Affidatario si impegna all osservanza di misure cautelative idonee in relazione ai rischi specifici esistenti nell'ambiente in cui sono destinati ad operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività. 4. L erogazione del servizio dovrà comprendere un attività di hand over per il passaggio di consegne e la formazione del personale di ARPA Lombardia. L hand over sarà pianificato dal Responsabile ARPA Art. 15 Cauzione definitiva A garanzia della corretta esecuzione delle obbligazioni contrattuali, l affidatario è tenuto a prestare una garanzia definitiva, ai sensi dell art. 113 c.1 del D.Lgs. 163/2006. Detta garanzia dovrà essere valida per tutto il periodo di validità del Contratto e dovrà contenere le condizioni indicate all art. 113 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i..

16 Ai sensi dell articolo 75, comma 7 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., l importo della garanzia, e del suo eventuale rinnovo è ridotto del 50% i concorrenti in possesso di certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, rilasciata da organismi accreditati, in corso di validità, ovvero della dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro correlati di tale sistema usufruiscono del beneficio consistente nella riduzione dell importo della garanzia in argomento in misura pari al 50%. La mancata costituzione della garanzia definitiva determina la revoca dell'affidamento e l incameramento della garanzia provvisoria da parte di ARPA Lombardia, che aggiudicherà l'appalto al concorrente che segue nella graduatoria. Nel corso di esecuzione del Contratto, l Aggiudicatario si impegna ad integrare la cauzione nel caso in cui ARPA Lombardia abbia dovuto valersene in tutto o in parte e/o nel caso di eventuali ulteriori ordini emessi da ARPA Lombardia. Art. 16 Presa in carico del servizio L inizio del servizio avverrà con la Presa in carico del servizio mediante la redazione di apposito Verbale di avvio attività alla presenza del Responsabile dell esecuzione del contratto di ARPA Lombardia e il Responsabile Fornitore. Art. 17 Corrispettivi 1. I corrispettivi contrattuali sono determinati sulla base dell Offerta economica dell Affidatario. 2. Tutti i predetti corrispettivi si riferiscono ai servizi prestati a perfetta regola d arte e nel pieno adempimento delle modalità e delle prescrizioni contrattuali, e gli stessi sono dovuti unicamente all Affidatario e, pertanto, qualsiasi terzo, ivi compresi eventuali subfornitori o subappaltatori non possono vantare alcun diritto nei confronti di ARPA Lombardia. 3. Tutti gli obblighi ed oneri derivanti all Affidatario dall esecuzione del contratto e dall osservanza di leggi e regolamenti, nonché dalle disposizioni emanate o che venissero emanate dalle competenti autorità, sono compresi nel corrispettivo contrattuale. 4. I corrispettivi contrattuali sono stati determinati a proprio rischio dall Affidatario in base ai propri calcoli, alle proprie indagini, alle proprie stime, e sono, pertanto, fissi ed invariabili indipendentemente da qualsiasi imprevisto o eventualità, facendosi carico l Affidatario di ogni relativo rischio e/o alea. Art. 18 Fatturazione, pagamenti, tracciabilità dei flussi finanziari La ditta affidataria procederà all emissione delle relative fatture con le seguenti modalità: Per le attività di sviluppo del nuovo sito e successive attività di manutenzione evolutiva: saldi

17 progressivi delle attività svolte in relazione alle milestones definite nel piano di lavoro. Il pagamento della fattura è sempre subordinato alla produzione di tutti gli output previsti per i vari step di sviluppo di ciascuna milestone. Per attività di manutenzione ordinaria: - Per la manutenzione ordinaria del sito attuale: canone bimestrale posticipato di Il canone è da rivalutare nel caso di eventuale ribasso nell offerta in funzione della percentuale di ribasso. La bimestralità sarà conteggiata a partire dalla data di inizio incarico fino alla data di messa in produzione del nuovo sistema (previsti 10 mesi) - Per la manutenzione ordinaria del sito nuovo: canone bimestrale posticipato di Il canone è da rivalutare nel caso di eventuale ribasso nell offerta in funzione della percentuale di ribasso. La bimestralità sarà conteggiata a partire dalla data di messa in produzione del nuovo sistema fino a termine incarico (previsti 26 mesi) La ditta affidataria potrà emettere fattura solo previo accertamento della regolarità della prestazione tramite dichiarazione rilasciata dal Responsabile per l esecuzione del contratto. Il pagamento del corrispettivo verrà effettuato entro 60 giorni dalla data di ricevimento delle fatture mediante rimessa diretta a mezzo mandato del Tesoriere di ARPA Lombardia. Si ricorda la fattura dovrà riportare la ritenuta prevista dall art.4 c.3 del DPR 207/2010 pari allo 0,50% dell importo fatturato. L oggetto della fattura dovrà contenere esplicito riferimento al servizio, il CIG assegnato e il conto corrente dedicato. Le fatture dovranno essere intestate e spedite a: ARPA Lombardia, Via I. Rosellini n Milano C.F. e P. I.V.A La contabilizzazione delle penali avverrà in sede di liquidazione del saldo finale. In relazione agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari definiti dalla legge 136/2010 e ss.mm.ii., in particolare artt. 3 e 8, la ditta affidataria si impegna a rispettare puntualmente quanto previsto nella predetta legge e a comunicare gli estremi del conto corrente dedicato di cui all art.3 della predetta legge nonché le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare sul predetto conto corrente. Le transazioni, relative al presente servizio, eseguite senza avvalersi di bonifico bancario o postale ovvero con altri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni, costituisce causa di risoluzione del contratto, secondo quanto previsto dall art.3 comma 9-bis della L.136/2010.

18 Art. 19 Proprietà dei dati e del software La ditta affidataria ha l obbligo di mantenere riservati i dati e le informazioni, ivi comprese quelle che transitano per le apparecchiature di elaborazione dati, di cui venga in possesso e, comunque, a conoscenza, di non divulgarli in alcun modo e in qualsiasi forma e di non farne oggetto di utilizzazione a qualsiasi titolo per scopi diversi da quelli strettamente necessari all esecuzione del servizio. L obbligo di cui al precedente comma sussiste, altresì, relativamente a tutto il materiale originario o predisposto in esecuzione del servizio. La ditta affidataria è responsabile per l esatta osservanza da parte dei propri dipendenti, consulenti e collaboratori, nonché di subappaltatori e dei dipendenti, consulenti e collaboratori di questi ultimi, degli obblighi di segretezza anzidetti. In caso d inosservanza degli obblighi di riservatezza, ARPA Lombardia, ha facoltà di dichiarare risolto di diritto il contratto di servizio, fermo restando che la ditta affidataria è tenuto a risarcire tutti i danni che ne dovessero derivare. La ditta affidataria può citare i termini essenziali del servizio nei casi in cui sia condizione necessaria per la partecipazione del Fornitore stesso a gare e appalti, previa comunicazione all ARPA Lombardia delle modalità e dei contenuti di detta citazione. La ditta affidataria si impegna, altresì, a rispettare quanto previsto dal D.Lgs. 196/2003 e s.m.i. e dai relativi regolamenti di attuazione in materia di riservatezza. Il software sviluppato o modificato dal Fornitore, sia nel formato sorgente che in quello assemblato in una qualsiasi forma, è proprietà di ARPA Lombardia che potrà disporne per qualunque scopo in completa autonomia. I dati contenuti nei vari sistemi informativi sono di proprietà dell ARPA Lombardia. E' vietato ogni uso e condivisione con altri enti o soggetti pubblici o privati da parte del Fornitore al di fuori delle convenzioni che regolano lo scambio di tali dati e che ARPA Lombardia si riserva di comunicare al Fornitore. Art. 20 Penali In caso di mancato rispetto dei termini e delle condizioni contrattuali e in riferimento al piano operativo concordato e sottoscritto, ARPA Lombardia applicherà all Affidatario le seguenti penali: per ogni giorno di mancato svolgimento, ritardo o insoddisfacente esecuzione di una o più attività verrà applicata una penale giornaliera pari a: 150,00. Gli eventuali inadempimenti contrattuali che danno luogo all applicazione delle penali vengono contestati per iscritto al Affidatario dall ARPA Lombardia; la ditta affidataria deve comunicare per iscritto in ogni caso le proprie deduzioni nel termine massimo di giorni 3

19 (tre) dal ricevimento della stessa contestazione. Qualora dette deduzioni non siano accogliibili, a insindacabile giudizio di ARPA Lombardia, ovvero non vi sia stata risposta o la stessa non sia giunta nel termine indicato, sono applicate al Affidatario le penali come sopra indicate a decorrere dall inizio dell inadempimento. ARPA Lombardia potrà applicare alla ditta affidataria penali sino a concorrenza della misura massima pari al 20% del valore del Contratto e, comunque, non oltre il 10% del valore complessivo del contratto stesso nei quattro anni. ARPA Lombardia potrà compensare i crediti derivanti dall applicazione delle penali di cui al presente articolo, con quanto dovuto alla ditta affidataria a qualsiasi titolo, anche per i corrispettivi dei servizi resi dall Affidatario, ovvero, in difetto, avvalersi della cauzione definitiva, senza bisogno di diffida, ulteriore accertamento o procedimento giudiziario. La ditta affidataria prende atto che l applicazione delle penali previste dal presente articolo non preclude il diritto di ARPA Lombardia a richiedere il risarcimento degli eventuali maggior danni. La richiesta e/o il pagamento delle penali di cui al presente articolo non esonera in nessun caso la ditta affidataria dall adempimento dell obbligazione per la quale si è reso inadempiente e che ha fatto sorgere l obbligo di pagamento della medesima penale. Art. 21 Cessione dei crediti L art. 117 del D. Lgs. 163/2006 disciplina la cessione del credito che, può essere totale o parziale, a beneficio solo di banche o di intermediari finanziari, deve essere stipulata mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata e notificata alla Stazione Appaltante. La cessione del credito deve essere preventivamente autorizzata da ARPA Lombardia e può essere concessa all atto della sottoscrizione del contratto o successivamente, mediate formale atto amministrativo, entro 30 giorni dalla comunicazione del cedente, salvo sospensioni, per motivate opposizioni. Art. 22 Subappalto Di norma la ditta affidataria è tenuta ad eseguire in proprio le prestazioni oggetto del servizio. Ai sensi dell art. 118 del D. Lgs. 163/2006 è ammesso il subappalto se e qualora compatibile con i tempi di esecuzione delle prestazioni definito nel cronoprogramma - nella misura massima del 30% dell importo complessivo del contratto, e subordinatamente alle condizioni espresse nel richiamato art. 118 del d.lgs.163/2006. Si ricorda che la società affidataria resta ugualmente la sola ed unica responsabile di fronte ad ARPA Lombardia del servizio reso dal subappaltante.

20 Art. 23 Stipulazione del contratto Il contratto verrà stipulato, mediante scrittura privata, ad avvenuta acquisizione della documentazione conseguente all aggiudicazione richiesta dalla lettera di invito. In caso di accertata insussistenza di anche uno solo dei requisiti di idoneità, la ditta affidataria decade dall affidamento con effetto retroattivo, fatto salvo il diritto al rimborso delle spese sostenute per l esecuzione delle prestazioni effettuate sino all accertamento e alla comunicazione delle cause di decadenza dall affidamento. Sono a carico della ditta affidataria tutte le spese di bollo ed eventuale registrazione. Art. 24 Brevetti industriali e Diritti d autore La ditta affidataria assume ogni responsabilità conseguente all uso di dispositivi o all adozione di soluzioni tecniche o di altra natura che violino diritti di brevetto, di autore ed in genere di privativa altrui. Qualora venga promossa nei confronti di ARPA Lombardia una azione giudiziaria da parte di terzi per violazione di diritti di brevetto, di autore o di privativa industriale in relazione alle attività prestate in oggetto del presente servizio, la ditta affidataria si obbliga a manlevare e tenere indenne ARPA Lombardia, assumendo a proprio carico tutti gli oneri conseguenti, inclusi i danni verso terzi, le spese giudiziali e legali a carico di ARPA Lombardia. ARPA Lombardia si impegna ad informare prontamente la ditta affidataria delle iniziative giudiziarie di cui al precedente comma; in caso di difesa congiunta, la ditta affidataria riconosce ad ARPA Lombardia la facoltà di nominare un proprio legale di fiducia da affiancare al difensore scelto dal Affidatario. Nell ipotesi di azione giudiziaria per le violazioni di cui ai commi precedenti tentate nei confronti di ARPA Lombardia, quest ultima, fermo restando il diritto al risarcimento del danno nel caso in cui la pretesa azionata sia fondata, ha facoltà di dichiarare la risoluzione di diritto il contratto, per quanto di rispettiva ragione, recuperando e/o ripetendo il corrispettivo versato, detratto un equo compenso per i servizi erogati. Art. 25 Danni, Responsabilità Civile e Polizza Assicurativa La ditta affidataria assume in proprio ogni responsabilità per infortunio o danni eventualmente subiti da parte di persone o di beni, tanto dell Affidatario stesso quanto di ARPA Lombardia e/o di terzi, in virtù dei servizi oggetto del servizio, ovvero in dipendenza di omissioni, negligenze o altre inadempienze relative all esecuzione delle prestazioni contrattuali ad esso riferibili, anche se eseguite da parte di terzi.

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA, PORTIERATO/CUSTODIA E LAVAGGIO AUTOVEICOLI DELLA REGIONE SARDEGNA.

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA, PORTIERATO/CUSTODIA E LAVAGGIO AUTOVEICOLI DELLA REGIONE SARDEGNA. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA, PORTIERATO/CUSTODIA E LAVAGGIO AUTOVEICOLI DELLA REGIONE SARDEGNA Allegato 4 SCHEMA DI CONTRATTO SOMMARIO ARTICOLO 1 DEFINIZIONI...4 ARTICOLO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO AVVISO PUBBLICO UNIONCAMERE LAZIO: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA IN ECONOMIA A MEZZO DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO STUDIO, ANALISI, MONITORAGGIO, ASSISTENZA TECNICA, COMUNICAZIONE

Dettagli

In data odierna. tra. Società Entrate Pisa S.E.Pi. S.p.A. - (P.IVA 01724200504) con sede

In data odierna. tra. Società Entrate Pisa S.E.Pi. S.p.A. - (P.IVA 01724200504) con sede Contratto di affidamento di incarico In data odierna tra Società Entrate Pisa S.E.Pi. S.p.A. - (P.IVA 01724200504) con sede in Pisa, Piazza dei Facchini n. 16, nella persona del Direttore Generale, Dott.

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

C O N V E N Z I O N E

C O N V E N Z I O N E C O N V E N Z I O N E Il Comune di PONTECAGNANO FAIANO (SA), Capofila dell Ambito Territoriale S4, sito in via M.A. Alfani, Legalmente Rappresentato dalla dott.ssa Giovanna Martucciello, nata a Pontecagnano

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea.

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. Allegato 1) Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. PREMESSA Ogni tre anni l'unione Europea pubblica una

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

OGGETTO: AVVISO PRESELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE AVVISO PUBBLICO

OGGETTO: AVVISO PRESELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE AVVISO PUBBLICO OGGETTO: AVVISO PRESELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE AVVISO PUBBLICO Si rende noto che il Comune di Castagneto Carducci intende procedere all affidamento dell incarico relativo

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

AVVISO INDAGINE DI MERCATO

AVVISO INDAGINE DI MERCATO COMUNE DI SANT ANASTASIA ( PROVINCIA di NAPOLI ) Area Finanziaria - Servizio Tributi Ufficio TARI Piazza Siano n.2 80048 Sant Anastasia AVVISO INDAGINE DI MERCATO Per manifestazione di interesse a partecipare

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA TRA

CONTRATTO DI FORNITURA TRA REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di manutenzione ed assistenza del sistema informatico contabile dell Istituto

Dettagli

Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino. Codice CIG: 03477181F8

Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino. Codice CIG: 03477181F8 ALLEGATO 2 Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino Codice CIG: 03477181F8 ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO repertorio n Agenzia delle Entrate Registrato a Rieti il n serie versati COMUNE DI FARA IN SABINA Provincia di Rieti Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO SPORTELLO

Dettagli

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO ALL. B AFFIDAMENTO AI SENSI DEGLI ARTT. 19 E 27 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLE ATTIVITÀ DI CONSULENZA SPECIALISTICA PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO DI FLUSSO DEGLI ACQUIFERI E DI DISPERSIONE DEGLI

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale COMUNE DI PISA DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale OGGETTO: Accordo Quadro per la Fornitura di cancelleria e consumabili per gli uffici dell Ente mediante

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO Il servizio ha per

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO. tra

BOZZA DI CONTRATTO. tra BOZZA DI CONTRATTO tra la società TRM S.p.A., con sede in Torino, in via Livorno n. 60, Partita Iva n., in persona dell Amministratore Delegato, sig.bruno Torresin (qui di seguito denominata TRM ) - da

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI UFFICIO DI REGISTRAZIONE E RILASCIO DI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE DIGITALE TRA

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI UFFICIO DI REGISTRAZIONE E RILASCIO DI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE DIGITALE TRA CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI UFFICIO DI REGISTRAZIONE E RILASCIO DI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE DIGITALE TRA InfoCert S.p.A., con sede legale in Roma, Piazza Sallustio n. 9, in persona del

Dettagli

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE Allegato 7 determinazione n. 68 del 04/05/2012 COMUNE DI FONTANELLA Provincia di Bergamo Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE DEL SISTEMA DI VIDEO-SORVEGLIANZA REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA Azienda Unità Sanitaria Locale Latina con sede legale in V.le P.L. Nervi Centro Direzionale Latinafiori/torre G2 04100 Latina codice fiscale

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE internet: www.pasian.it SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO INDICE Articolo 1 Affidamento del servizio pagina 2 Articolo

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 158/SAC DEL 27/11/2013

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 158/SAC DEL 27/11/2013 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE N. 158/SAC DEL 27/11/2013 Oggetto: AVVIO DI PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI BUSTE INTESTATE PER LE NECESSITA DELL MEDIANTE RICORSO AL M.E.P.A.

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli

Comune di Forlì Servizio ENTRATE TRIBUTARIE BILANCIO INVESTIMENTI

Comune di Forlì Servizio ENTRATE TRIBUTARIE BILANCIO INVESTIMENTI Racc. Contr / BOLLO ALLEGATO C Comune di Forlì Servizio ENTRATE TRIBUTARIE BILANCIO INVESTIMENTI Schema di A: c.f. p.iva LETTERA CONTRATTO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA CONTABILE/FISCALE E

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OO.PP. DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D AOSTA CIG ZAA0BF9AA1

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OO.PP. DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D AOSTA CIG ZAA0BF9AA1 SCHEMA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OO.PP. DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D AOSTA CUP ASSEGNATO AL PROGETTO D31H12000140001 CIG ZAA0BF9AA1 Affidamento

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio)

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio) Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

Allegato A Schema di contratto

Allegato A Schema di contratto Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze P.za Cavalleggeri 1/a 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato A Schema di contratto Allegato A Schema di contratto per la fornitura di 2 cluster

Dettagli

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO ALL. B AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RELATIVO ALLA POLIZZA TRIENNALE INFORTUNI PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA. CIG:

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di presidi chirurgici e protesi per il Servizio di Radiologia Interventistica cardiologica

Dettagli

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO AFFIDAMENTO Servizio di somministrazione lavoro temporaneo Capitolato prestazionale - Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art.

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO Reg. Inc. n. Pordenone, lì CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO INFORMATICO ALL ATTIVITÀ DI ESTRAPOLAZIONE, ELABORAZIONE E MONITORAGGIO STATISTICO

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELLE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELLE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELLE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA In Reggio Emilia addì TRA ACER AZIENDA CASA EMILIA - ROMAGNA DI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

SCRITTURA PRIVATA OGGETTO: - CONTRATTO - MESSA IN SICUREZZA PORTALE DEI PAGAMENTI ON-LINE DELLA PROVINCIA DI ROMA

SCRITTURA PRIVATA OGGETTO: - CONTRATTO - MESSA IN SICUREZZA PORTALE DEI PAGAMENTI ON-LINE DELLA PROVINCIA DI ROMA SCRITTURA PRIVATA OGGETTO: - CONTRATTO - MESSA IN SICUREZZA PORTALE DEI PAGAMENTI ON-LINE DELLA PROVINCIA DI ROMA L anno 2013, il giorno del mese in Roma, Via Tre Cannelle 1/b, presso la sede dell Ufficio

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO L Impresa con sede legale in Via n C.F. n. P. I.V.A. nella persona del legale rappresentate nato a il, in appresso per brevità denominata APPALTATORE E L Impresa

Dettagli

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A BASSO CONSUMO PER LE SCUDERIE JUVARIANE CODICE C.I.G... - CUP.. Importo netto:

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE Approvato dalla Direzione Generale in data 04.11.2014 INDICE Articolo 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO... 2 Articolo 2 - CONDIZIONI GENERALI... 2 Articolo

Dettagli

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CCIAA DI LODI PER IL PERIODO - 01/01/2011-31/12/2013 CIG 06218796C7 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150

Dettagli

DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINAMENTO PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE E IN FASE D ESECUZIONE DI CUI AL DLGS 81/2008 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI PER Con la presente

Dettagli

autostrada del Brennero

autostrada del Brennero SOCIETÀ PER AZIONI AUTOSTRADA DEL BRENNERO - TRENTO autostrada del Brennero SERVIZIO DI PULIZIA DELLE STAZIONI AUTOSTRADALI E PERTINENZE VARIE DELLA SOCIETA SERVIZIO BIENNALE CIG 5806482C84 5 SCHEMA DI

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann, 15 (cap. 26900) P.IVA 11125130150, nella persona del Segretario Generale f.f.,

Dettagli

L anno il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste.

L anno il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. COMUNE DI TRIESTE N. Cod. Fisc. e Part. IVA 00210240321 Rep. n Area Risorse Economiche-Finanziarie e di Sviluppo Economico Prot. n OGGETTO: Affidamento servizio di assistenza tecnica in relazione alla

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

ALLEGATO B DISCIPLINARE ATTIVITA SERVIZI DI TRADUZIONE ED INTERPRETARIATO A SUPPORTO DI EVENTI ED ATTIVITA POSTI IN ESSERE DA EXPO 2015 S.P.A.

ALLEGATO B DISCIPLINARE ATTIVITA SERVIZI DI TRADUZIONE ED INTERPRETARIATO A SUPPORTO DI EVENTI ED ATTIVITA POSTI IN ESSERE DA EXPO 2015 S.P.A. ALLEGATO B DISCIPLINARE ATTIVITA SERVIZI DI TRADUZIONE ED INTERPRETARIATO A SUPPORTO DI EVENTI ED ATTIVITA POSTI IN ESSERE DA EXPO 2015 S.P.A. 1. Oggetto del servizio Il presente documento disciplina il

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha ad oggetto l affidamento del

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale Progetto AGRO-ENVIRONMED Techno-Environmental Platform for the Agro-food Sector in the Mediterranean Progetto cofinanziato dalla UE Fondo FESR attraverso il Programma MED Procedura Negoziata Allegato 5:

Dettagli

progettazione e realizzazione di un programma di formazione dal titolo Scuola

progettazione e realizzazione di un programma di formazione dal titolo Scuola N. di Raccolta SCRITTURA PRIVATA PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI FORMAZIONE DAL TITOLO SCUOLA PER L AUTOIMPRENDITORIALITÀ SIPAVIA TRA La Provincia di Pavia

Dettagli

CITTA' DI PIAZZA ARMERINA PROVINCIA DI ENNA

CITTA' DI PIAZZA ARMERINA PROVINCIA DI ENNA CITTA' DI PIAZZA ARMERINA PROVINCIA DI ENNA 1 Settore - Segreteria ed Affari Generali Determina n. 10052 del 12.02.2009 Oggetto: Affidamento del servizio di BROKERAGGIO ASSICURATIVO. Vista la deliberazione

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. Allegato A 1/8

SCHEMA DI CONTRATTO. Allegato A 1/8 1/8 Allegato A GARA per la progettazione e realizzazione del Sistema Informativo Acquisto Capacità di Stoccaggio e Prodotti Petroliferi e della relativa integrazione con i Flussi Contabili di Acquirente

Dettagli

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA CIG Z170CA13CF

COMUNE DI BRESCIA CIG Z170CA13CF COMUNE DI BRESCIA SETTORE EDIFICI PUBBLICI E MONUMENTALI DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE PER L ATTIVITA DI VERIFICA E ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA PREVENZIONE INCENDI IN DIVERSI EDIFICI PUBBLICI E

Dettagli

AFFIDAMENTO DELLA LA FORNITURA E DELL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI COMUNICAZIONE WIRELESS (WLAN) E DEL CENTRO DI CONTROLLO,

AFFIDAMENTO DELLA LA FORNITURA E DELL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI COMUNICAZIONE WIRELESS (WLAN) E DEL CENTRO DI CONTROLLO, CONTRATTO REP. N. DEL AFFIDAMENTO DELLA LA FORNITURA E DELL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI COMUNICAZIONE WIRELESS (WLAN) E DEL CENTRO DI CONTROLLO, ESTESO AL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI AVELLINO E BENEVENTO

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI 1 CONTRATTO PER APPALTO DEI SERVIZI DI PULIZIA TRA Il Condominio

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli