UserÕ s Manual Version 4.0 as of 01/2003

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UserÕ s Manual Version 4.0 as of 01/2003"

Transcript

1 UserÕ s Manual Version 4.0 as of 01/2003

2

3 UserÕ s Manual Version 4.0 as of 01/2003

4 INDICE 1 introduzione Informazioni Generali Commenti Generali Dati Caratteristici Installazione Requisiti di Sicurezza (Importante) Istruzioni Generali di Sicurezza Layout e Controlli Guida Rapida SETUP (impostazioni) menu Selezionare, combinare, creare e modificare Fixture (installazioni) e Dimmer (commutatori della luce), preparazione dello Stage Menu Accesso Totale e Accesso Manuale (Full Access, Live Access) Lista DMX - Singoli Canali - particolari accorgimenti per lo Show regolazioni del menu ATTRIBUTE SETUP Modificare gli Scanner (Tipi di Fixture) TIPI DI FIXTURE (CREARE UN NUOVO TIPO) Funzioni di Settaggio Nomi (valori) e predisposizioni Creare, Assegnare ed Eliminare i Profili Uscita da DMX e configurazione di Ethernet Uscita DMX (Finestra) Creazione Automatica di tasti Preset, Gruppi, Effetti Impostazione del Menu Setup Impostazione del menu DEFAULTS Impostazione di Segnali Audio Menu ORA e DATA GESTIONE UTENTI Fixtures and Dimmer GROUPS (in the FIXTURE SHEET)... 3 Creazione di uno Show 66 FADER window 3.1 CREAZIONE DI UNA FINESTRA Memorizzazione di View etc Crea e chiama Fixture e Gruppi Dimmer Accesso Diretto alle Fixture (nella Pagina Fixture) Accesso diretto al Canale Dimmer (nel canale Sheet) Colori utilizzati nella finestra FIXTURE,... CHANNEL e FADER Creazione e richiesta Preset Cancellazione di Gruppi, Sequenze, Videate etc Matricks 96 5 Executing Cues, Sequences and Chasers CUE E SEQUENZE to EXECUTOR) Creazione di Cue (separare le memorie) Programmazione di Sequenze Edita Sequenze 4.4 Edita Chaser... (RUNNING PROGRAMS) AGGIORNAMENTO DI CUE Effect Pool Esecuzione di Cues, Sequenze e Chasers Menu Assign (Incaricare l EXECUTOR) La piccola finestra EXECUTOR Pagina EXECUTOR TRACKING Sheet (Pagina TRACKING) FORMS) Amministrazione di PAGE Menu OFF (RUNNING PROGRAMS) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

5 6 EFFETTI Area Effetti via Touchboard Edita Gruppi Effetto Esecuzione di un Gruppo Effetto fig.... a pagina Personalizzare un Gruppo Effetto. fig. a pagina Gruppi Effetto in Cue Menu di tutti gli Effetti in Funzione Creazione e Memorizzazione di Forme Virtuali. (EDIT FORMS) Comando a distanza Timecode Comando a Distanza via Touchboard Comando a Distanza via DMX IN Comando a Distanza via MIDI Saving the Current Show on the internal harddisk Macro e QUIKEY from the internal harddisk Crea macro Empty Show Assegnazione e Attivazione di QUIKEY Menu Agenda harddisk Show on floppy disk... from floppy disk... 9 Linea di Comando Introduzione Revisione di Comando Guida ai Comandi Salva e Carica Uno show Salva lo Show corrente nell HardDisk Interno Carica uno Show dall HardDisk Interno Carica uno Show Vuoto Cancellazione dello Show Corrente Cancella uno Show corrente dall Hard Disk interno Salva lo Show Corrente su Floppy Disk Carica uno Show dal... Floppy Disk Aggiornamento Software Menù Utilità backup system?... backup Layout e Controlli dell unità Introduzione Network Backup system Istruzioni generali Ulteriori Specifiche e Dati tecnici 207 INDEX Potenzialità di Connessioni Network Preparazione delle Impostazioni Network Preparazione di una Sessione Creazione di una sessione Full tracking Multiutenza Playback Worlds Full Tracking Backup su Consolle GMA Perché utilizzare un sistema di Backup GrandMA con Show BackUp Impostare un sistema BackUp Connettere consolle per un sistema Network BackUP Information Controllo remoto tramite PDA 223 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version 4.0 5

6 1 Introduzione 1.1 Informazioni Generali Combinando un approvato concetto di funzionamento, il disegno di un prodotto di rilievo ed una qualità di 1.1 prim ordine con una grandissima varietà di nuove idee ed una tecnologia d avanguardia, si ottiene questo nuovissimo (console) che offre ampio potere di controllo su più vasti tipi di show. La serie grandma unisce il meglio del disegno meccanico con un programma software fl essibile e potente. Gli utenti MA si sentiranno a proprio agio con grandma fin dall inizio. Le sue fondamentali modalità operative, ben conosciute dal Scancommander, sono state riconosciute come potenti strumenti atti al controllo di potenti apparati e molti sono ora divenuti lo standard dell industria. Naturalmente sono stati apportati diversi miglioramenti in quanto il controllo di centinaia di canali porta a richiedere soluzioni intelligenti per operazioni che richiedono molto tempo, ma essenzialmente il grandma rimane comunque una console facile da utilizzare e molto efficace Display (schermi) La più importante caratteristica del grandma è il contrasto del colore ricco e intenso dello schermo TFT touch screen (sensibile al tatto) integrato ad un pannello con un angolo a visuale regolabile. Facoltativo è il sostegno di due monitor esterni. Essi tengono conto di un chiaro e preciso controllo assieme ad una rappresentazione visuale di gruppi e programmi di operazioni, schermi a produzione interattiva e modi diversi per effettuare elenchi Cue. Colori e Gobo possono essere selezionati direttamente attraverso tasti predefiniti ed etichettati e tengono conto di un controllo veloce ed accurato, mentre gli encoder possono essere utilizzati in qualsiasi momento per ottenere una ottimale messa a punto. Come da programma, le posizioni memorizzate (Preset) possono essere velocemente modificate con disposizioni diverse Motorfaders Come può una console come il grandma dotato di appena 20 fader (10 sul grandma light) affermare di controllare ben 4000 canali? Non è uno scherzo: è possibile grazie ai fader motorizzati che catturano automaticamente i valori reali non appena si esegue un passaggio da un program library (programma di biblioteca) ad un altro. Altre caratteristiche speciali verranno illustrate nei rispettivi capitoli nelle pagine seguenti Programmazione di caratteristiche e input di dati Inizialmente, la flessibilità del grandma potrebbe sorprendere ma si ha sempre la possibilità di operare in modo tradizionale. Certo è che l occuparsi di enormi quantità di dati può rendere estremamente vantaggioso l utilizzo di migliori modi di programmazione come pure l uso di un generatore effetti Configurazione di un Setup flessibile Grazie alla flessibilità del grandma non si perderà mai l accesso diretto ed il controllo dello stesso. I tasti View Macro permettono, infatti, di visualizzare le informazioni correnti in ogni momento. I profili dell utente tengono conto di poter richiamare configurazioni di finestre che differiscono da programmi precedenti e richiedere alla console un particolare tipo di Show: Evento Live, Teatro, playback (riascolto) sincronizzato, locale notturno, industriale, ecc Hardware e Interfacce L Hard Drive incorporato offre una capacità di memoria virtualmente illimitata. La Flashdisk (non nel ultra-light sul quale il software è in HDD) contiene la tavola di controllo del software di gestione rendendo grandma completamente indipendente da tutto. 1.2 Commenti Generali Questo manuale descrive le possibilità che il grandma ha in memoria per voi. Passo dopo passo sarete condotti attraverso i vari aspetti logici che riguardano il lavorare con questa console. Scoprirete presto che operare con il grandma è semplice e diretto grazie all enorme varietà di caratteristiche e opzioni messe a vostra disposizione. Una volta che avrete familiarizzato con i concetti base realizzerete di poter facilmente provare nuove funzioni in quanto tutte le procedure e le modalità operative sono strutturate in modo chiaro. Di conseguenza questo manuale inizia con un introduzione generale seguita da posizioni basilari entro il menu Setup, come la selezione di apparati e di dimmer channels con l indirizzo DMX, modifiche, ecc. Il Capitolo 3 è dedicato agli aspetti pratici per costruire uno Show, mentre il Capitolo 4 mostrerà come creare e revisionare Cues e Sequences. Il Capitolo 5 vi insegnerà come eseguire Cues, Sequences e Chasers. Nel Capitolo 6 capirete come creare, memorizzare ed eseguire vari effetti. Il Capitolo 7 è dedicato al telecomando (Remote) e al Timecode, mentre il Capitolo 8 spiega le funzioni dei Macros e del Quikey. Il Capitolo 9 tratta della Linea di Comando. Il salvataggio e caricamento del tuo programma è descritto nel Capitolo 10. Il Capitolo11 spiega l aggiornamento del software operativo come pure la libreria. Il Capitolo 13 è dedicato all operazione del grandma di replicare l unità. Il Capitolo 14 tratta del True Tracking Backup (per ciò che riguarda il fare copie di salvataggio) e Funzioni di Playback. Il Capitolo 15 infi ne vi provvede di una lista di tutti gli apparati correntemente a disposizione nella libreria. Siamo certi che sarete soddisfatti di lavorare con il grandma e vi auguriamo che i vostri show siano un successo! 6 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

7 1.3 Dati Caratteristici Funzioni Canali di controllo (HPT o LPT) con 8 o risoluzioni bit, ma può eventualmente essere disponibile con 4096 canali (sul ultra-light sono possibili solo 1024 canali). Di fatto si ha una serie illimitata di programmazioni, memorie, liste cue ed effetti Ergonomia Touch screen TFT a colori dotato di ampio angolo-vista e due monitor esterni (di cui uno sull ultralight)- eventualmente dotati come optional. Decodificatori per l impostazione del display, 5 decodificatori master per l immissione dati. 20 (10) motor faders e bottoni ultra silenziosi GO+ e GO- (10 fader non motorizzati sull ultra-light) Tastierino numerico più tastiera standard e mouse (solo con grandma) Trackball (mouse speciale) General user functions Funzioni generali per l utente Hardware Costante accesso alle unità singole o di gruppo Apparato di libreria con aggiornamenti forniti via Internet Programmazione selettiva per combinazione libera di memorie ed effetti Passaggio libero tra movimenti stage-orienteded (orientati alla scena) e controllo DMX (non nella versione 3.0) Notebook Hard Disk Drive e 3,5 Floppy Drive 12 MB flash memory per sistemi operativi indipendenti (non sull ultra-light) Protezione dall interferenza radio (CE-Norm) Input (Ingressi): MIDI, Sound (suono), Remote Go, SMPTE, Analogico (+10V), DMX 512. Output (uscite): 4 tempi DMX 512 (2 sull ultra-light), MIDI, Stampante, Ethernet. Copia completa delle tracce eseguite (tracking) e modo sincrono con una seconda unità Dimensioni e Peso GrandMA: Larghezza 48, Altezza 6, Profondità 26 (1200 x 150 x 670 mm) Peso 104 lb. (47 Kg) senza flightcase GrandMA light: Larghezza 29, Altezza 5, Profondità 20 (730 x 120 x 510mm) Peso 46 lb. (21 Kg) senza flightcase Weight 28 lb. (12.8 kg) without flightcase GrandMA ultra-light: Layout and Controls grandma replay unit Larghezza 29, Altezza 5, Profondità 20 (635 x 157 x 490mm) Peso 28 lb. (12,8 Kg) senza flightcase GrandMA reply unit 13 Layout e Controlli grandma unità di copia 1.4 Installazione Volt, Hz attraverso spina Euro. Non è necessario un convertitore di voltaggio. Uscita DMX: Attenersi al protocollo USITT DMX 512 (1990). L uscita è dotata di isolante ottico ed eccede RS 485 o RS 422. Gli spinotti nella presa 5 della spina XLR sono: Spina 1: terra, Spina 2: Dati-, Spina 3: Dati+ (spinotti 4 e 5 non sono utilizzate). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version 4.0 7

8 1.5 Requisiti di Sicurezza (Importante) Touchscreen Non utilizzare mai nessun strumento tagliente mentre state lavorando con questo tipo di schermo! Graffi profondi possono danneggiare il video. Durante il funzionamento, a causa delle fluttuazioni della temperatura, la calibrazione dello schermo potrebbe variare quindi potrebbe essere necessaria una sua regolarizzazione Impostazione del Menu Setup. (Punto 1) Connessioni per tastiera e mouse Queste prese sono posizionate nella parte posteriore dell unità e sono molto delicate; in particolar modo assicurarsi che durante il trasporto non siano sottoposte a stress meccanico Transportation/Case Trasporto/Custodia Durante il trasporto assicurarsi che il touchscreen non sia esposto a stress meccanico. Le custodie (flightcase) non fornite dall MA Lighting devono essere disegnate in modo tale che evitino ogni tipo di pressione sul display in qualsiasi circostanza Panel (grandma only) Pannello (solo grandma) Se le parti meccaniche del pannello del display non sono state mosse per un certo periodo di tempo (solitamente per 24 ore) si potrebbe sentire forte resistenza quando si cerca di aggiustare l angolo. Ciò è normale e dipende dalla meccanica del pannello. In case of power failure, the console offers (with fully charged battery) an emergency backup of at least 12 minutes Batteria (non sull ultra-light) Nel. caso in cui venga momentaneamente a mancare la corrente elettrica, la console offre (con una batteria a carica piena) un sostegno di almeno 12 minuti. Se il guasto alla linea elettrica persiste la console si spegnerà automaticamente dopo 3 minuti, o dopo altri 12 minuti se si premerà il tasto CONTINUE. Se questo avviene la console salverà automaticamente tutti i dati. at least Quando si spegne l unità attraverso il comando di spegnimento incorporato (power switch), tutti i dati riguardanti lo show corrente verranno salvati automaticamente. In caso di spegnimento automatico in seguito ad un guasto elettrico (vedi sopra) l unità deve essere fatta funzionare per almeno 10 minuti per garantire un appropriata procedura di salvataggio quando l unità verrà nuovamente spenta. Ignorando questo avvertimento l harddisk potrebbe danneggiarsi. La batteria abbisogna di almeno 4-8 ore per ricaricarsi completamente. Solo così potrà colmare una nuova mancanza di elettricità fino a 12 minuti. In base alle disposizioni dei costruttori la batteria deve essere sostituita dopo almeno 5 anni. Si prega inoltre di attaccare un etichetta sull unità indicando la data di acquisto, preferibilmente aggiornata. (Scegliere una locazione dove tale informazione sia facilmente visibile). (Questo manuale è stato redatto nel 2003). unit and lead to e.g. a complete loss of data Harddisk Durante il funzionamento non spingere o urtare l unità. Il notebook dell harddisk ivi incorporato è assicurato da una sma, tappezzeria ma ogni di spinta gomma, può ma ogni spinta può comunque danneggiare l unità e portare ad esempio ad una totale perdita dei dati contenuti. Si prega di leggere attentamente le note informative date sotto l appellativo di Autosave (salvataggio automatico) e Oops Settings nel caso in cui l unità venga usata in un ambiente altamente sonoro. grandma only) Housing - Non bloccare o coprire la ventilazione. Se l ambiente è molto caldo il pannello del display (solo per il grandma) dovrebbe essere aperto di almeno 5 cm per assicurare una ventilazione sufficiente. - Non mettere nessun bicchiere sull unità. - Non usare forza eccessiva quando si regola l angolo di visuale del pannello del display (solo per il grandma). 8 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

9 Ð 1.6 Istruzioni Generali di Sicurezza 1. Leggi tutte le istruzioni del manuale per l utente, specialmente i requisiti di sicurezza 1.5 Requisiti di sicurezza. 1.5 Safety requirements 2. Segui tutte le istruzioni. Conserva il manuale per un secondo momento. 3. Attieniti a tutte le precauzioni ed indicazioni indicate sull unità. 4. Disinserisci la spina principale prima di pulire l unità. 5. Non usare l unità vicino ad acqua. Non esporre ad un ambiente umido. Non rovesciare nessun tipo di liquido sull unità. 6. Staccare questo apparato durante temporali o quando non viene utilizzato per lunghi periodi di tempo. 7. Non bloccare o coprire nessuna presa di ventilazione dell housing in quanto garantiscono l appropriato funzionamento dell unità e ne evitano il surriscaldamento. 8. Non inserire alcun oggetto nelle fessure dell unità in quanto potrebbero essere in contatto con zone di tensione dell unità e causare piccoli corti circuiti, o causare un incendio o provocare scossa elettrica. 9. Non posizionare l unità su superfici instabili. Potrebbe cadere e danneggiarsi. 10. L unità è fornita di spina di sicurezza che deve essere utilizzata solo con una presa di corrente di sicurezza. Queste precauzioni devono sempre essere eseguite in modo corretto. Nel caso in cui la spina non dovesse entrare in una data presa di corrente (come nel caso di vecchie prese) la presa deve essere cambiata da un elettricista. 11. Non ignorare il proposito di sicurezza della spina principale Grounding. Una spina di questo tipo ha due fili e un terzo dente fondamentale. Il terzo dente fornito per motivi di sicurezza. Se la spina data in dotazione non entra nella presa di corrente consultare un elettricista per il suo rimpiazzo. 12. Non posizionare nessun oggetto sul filo elettrico. Evitare che venga calpestato o tirato in particolare vicino alla spina o nel punto dove esce dall apparato. 13. Se si fa uso di una prolunga elettrica assicurarsi che la quantità di uscite (output) complessive delle unità connesse non eccedano la quantità massima che può sostenere la prolunga. In generale, la quantità di uscite delle unità inserite in una presa elettrica non deve superare i 10 ampere. 14. Se il filo elettrico della spina principale è danneggiato farlo riparare immediatamente da un tecnico specializzato. 15. Usare solo fili elettrici a prova di sicurezza. 16. Indirizzare la revisione a personale specializzato. La revisione è richiesta quando l apparato è stato danneggiato; nel caso in cui il filo elettrico o la spina sia stata danneggiata, se del liquido vi è stato rovesciato sopra o se sono caduti oggetti dentro l apparato, se lo stesso è stato esposto a pioggia o umidità, se non funziona bene o se è caduto. Oltretutto si rischia di subire scossa elettrica. 17. Tutti i servizi di revisione o riparazione devono essere eseguiti da personale qualificato. 18. Non utilizzare nessuno strumento elettrico, come potenti walkie-talkies o telefoni cellulari, vicino all unità. 19. Se si dovesse verificare una delle seguenti condizioni disconnettere la spina principale e chiamare il rivenditore o un tecnico: - Il filo elettrico o la spina principale è danneggiato o consumato. - Del liquido si è infiltrato nell unità. - L unità è stata esposta a pioggia o ad un ambiente molto umido. Ð - L unità non funziona correttamente, anche eseguendo tutte le istruzioni date dal manuale. Solo Ð con il manipolare i controlli come descritto nel manuale, posizioni errate sui controlli stessi Ð potrebbero danneggiare l unità stessa. - Se l unità cadesse l hausing ne sarebbe danneggiata. the controls as stated in the manual, wrong settings on the controls may damage the unit. The unit fell and the housing was damaged. Notare che questa console si affida ad un software complesso, ma talvolta si possono verificare dei guasti. Il nostro compito comunque è garantire che essi si presentino come rara eccezione. Avvertimenti di scossa elettrica posti sul retro del grandma Questa unità dovrebbe essere fornita esclusivamente da personale qualificato in quanto le sue componenti atte al funzionamento dell unità potrebbero essere messe a repentaglio quando si rimuovono le coperture; oltretutto si rischia di essere vittime di scosse elettriche. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version 4.0 9

10 1.7 Layout e Controlli Layout e controlli grandma grandma TFT-Display touchscreen 2 View/Macro Keys 3 Encoders per muovere normalmente o Pag i contenuti delle rispettive finestre. 4 Encoders Per impostare i valori delle come Gobo, Pan/Tilt, Tempo, ecc. 5 Manual Time Settings per valori reimpostati. 6 Yellow knob per regolare il pannello del touchscreen. 7 Playback buttons possono essere definiti come Go+, Go-, Pausa, Flash ecc. 8 Executor faders possono essere definiti come Master, Swap Master (scambio di Master), X-Fader, ecc. Ð Can be defined as Master, 9 Go+, Go-, Pause buttons Utili solo per procedure di default. Questa procedura può essere avviata utilizzando Select Key (riconoscibile dalla barra verde di titolo della piccola finestra EXECUTOR posta sopra di esso). it). 10 Select Key 11 Keys per una procedura diretta Go+, Go-, ecc. per qualsiasi Executor, o per bloccare Executors. 12 Page change-over per Channel Faders, Executor Faders e Executor keys. For Channel faders, 13 Executor buttons possono essere definiti come Go+, Go-, Pausa, Flash, ecc. can be defined e.g. as Go+, 14 Manual Timing Impostazione per Executor- Buttons. 15 Select Cues, Gruppi, Executors, ecc. in combinazione con il tastierino numerico. 16 Blind, Freeze, Clear keys. 17 Blackout Key per canali Dimmer 18 Grand Master per canali Dimmer 19 Numeric Keypad (Tastierino numerico) 20 Intensity Wheel (comando di intensità) 21 Cursor Keys NEXT, PREV. Scegliendo Apparati (Fixture) o Canali, uno alla volta, entro Groups. 22 Trackball per Pan/Tilt- o funzioni del mouse. 10 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

11 Trackball ON If the LED in the key is on, the trackball can be used to modify the PAN/TILT value; if the LED is off, you can use the mouse cursor arrow; if the LED blinks, the mouse function can also be controlled using the PREV/SET/NEXT keys. The functions can be switched on/off in the Default menu Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

12 1.7.2 Layout e Controlli grandma light Layout e Controlli grandma ultra-light (simile alla figura del grandma light) Non si applicano i punti 7 e 17 (tasti inesistenti). Il punto 22 (Wheel) non si applica; si può controllare con il Trackball (punto 25) e con il tasto Wheel (punto 24) Layout e Controlli grandma unità di replay Capitolo 13 grandma replay unit Chapter MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

13 11Power switch 16 List keys 2 Blackout key per canali Dimmer Faders: will bring up small Executor windows for the EXECUTOR FADERS. 33Grand Master per canali Dimmer Buttons: will bring up small Executor windows for 44TFT Display touch screen the EXECUTOR BUTTONS. 55View/Macro keys 17 Go+, GoÐ, Pause button Ð Will only effect the default sequence. A default sequence can be assigned 6 Encoder per muovere normalmente o Pag by using the Select key (indicated by the green title i contenuti delle rispettiva finestra. bar in the small EXECUTOR window displayed above). 7 7 Viewpool key per aprire una finestra sul Display TFT con tutte le VIEWS create nello show. Queste possono poi essere richiamate direttamente selezionando la richiesta view. 8 Background key se sul Display TFT le View sono state ricoperte da un Menu (ASSIGN, EDIT ) si 8può usare questo tasto per fare emergere o nascondere il menu. 9 Keyboard key per far comparire il Soft Keyboard sul Display TFT. 2 Manual Setting of Time per il Preset. 21 Numeric keypad 3 Encoder Per impostare i valori delle come Gobo, Pan/Tilt, Tempo, ecc. 4 Keys per eseguire in modo diretto funzioni come Go+, Go-, ecc. per executors arbitrari, executors di blocco, tasti SELECT. scanner or dimmer channels one after the other. 5 Page flipping per il Channel fader, Executor fader, e pulsanti Executor., 6 Playback buttons possono anche essere definiti come Go+, Go-, Pausa, Flash, ecc. 7 Executors faders possono anche essere definiti come Master, Swap Master, X-Fader, ecc. 8 List Keys for Channel fader, Executor fader Left / Middle / Right key for Mouse functions Faders: faranno comparire piccole finestre EXECUTOR FADERS. 14 Playback buttons can also be defined as e.g. Go, 26 12V/5W Buttons: faranno comparire piccole finestre per gli EXECUTOR BUTTONS. 15 Executor faders can also be defined e.g. as Ma- 17 Go+, Go-, Pause buttons -funzioneranno solo in caso di procedura di Default. Tale procedura può essere assegnata utilizzando il Select key (indicato dalla barra verde di titolo posta nella piccola finestra EXECUTOR mostrata sopra). 18 Executor Buttons possono anche essere definiti come Go, Go-, Pausa, Flash, ecc. grandma is nearly identical. 19 Manual Setting of Time per pulsanti Executor. 20 Scegliere Groups, Executors, ecc. In combinazione usando il tastierino numerico. 21 Numeric keypad 22 Intensity wheel 23 Cursor keys NEXT, PREV.. per ciò che riguarda il richiamare in successione i gruppi di canali scanner o dimmer. 24 Tasto PAN/TILT,, cambia la funzione di Trackball in funzioni Mouse (LED off), o in funzioni PAN/ TILT (LED on). 25 Trackball per le funzioni di Mouse o PAN/TILT. 26 Presa per la lampadina della consol. 12V/5W grandma light e ultra-light: Differenza dal grandma Il software del grandma, grandma light e ultra-light è quasi identico. Il prodotto non sarà consegnato con una tastiera hardware ed un mouse esterno. Una tastiera esterna aggiuntiva ed un mouse possono comunque essere collegati al retro dell unità. Usando il tasto KEYBOARD sul Display TFT si può fare comparire un SOFT KEYBOARD che si può utilizzare attraverso il touch screen. Il SOFT KEYBOARD comparirà solo se gli accessi sono possibili. Se il trackball è trasformato in funzione di mouse (il LED nel tasto PAN/TILT è off) si possono eseguire funzioni mouse usando il trackball oppure i tasti SINISTRA-CENTRO-DESTRA. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

14 Ð Operazioni Generali Touch sreen - I tasti possono essere selezionati in modo diretto. - Nelle tabelle si possono selezionare celle isolate; usando il tasto Lasso sul touch screen si possono selezionare anche più celle. select several cells. - Si possono selezionare simultaneamente apparati o canali individuali o più di uno cliccando e scorrendo con il mouse sul touch screen. - Toccando l icona d angolo si attivano direttamente le barre di titolo windows o si aprono le opzioni per la finestra singola. corner icon. Encoder sulla destra del Display - Nella finestra attiva il focus (cornice colorata) o una cella evidenziata (sfondo rosso/blu) possono essere spostati in su o in giù. Premendo Encoder mentre lo si gira si può spostare il focus a destra o a sinistra. - Se si apre un menu pulldown (di trascinazione) si può usare poi Encoder per muoversi attraverso l elenco. Quando si raggiunge il valore desiderato si può selezionare premendo Encoder. - Se in una tabella una cella viene selezionata con un valore o un tempo si può aprire una finestra d entrata premendo Encoder. In questa finestra Encoder può essere usato anche per modificare l utilità e premendo di nuovo Encoder tale nuovo valore verrà registrato. - Se viene selezionato un Apparato o un Canale (cornice colorata) si possono aprire le opzioni digitando semplicemente Encoder. Encoder sotto il Display TFT La funzione selezionata è mostrata sopra l appropriata Encoder. L utilità avviata per l ultima lampada attivata è mostrata sotto la rispettiva funzione. Le utilità mostrate (percento, decimali ecc.) si riferiscono sempre alla finestra attiva (es. Apparati o Pagina- Canali.). Utilizza l Encoder per cambiare il valore di questa utilità. Se fai pressione su Encoder mentre lo giri lo puoi modificare sensibilmente (impostazione di default 2.12 punto 6) function. The values displayed (percent, decimal,...) do always refer to the active window (e.g.: Fixture- or Channel-Sheet). 1 Premendo sul rispettivo pulsante si può selezionare la prossima funzione (in questo caso Gobo 1). Premendo sulla freccia si aprirà un menu in cui risulteranno 1 mostrate tutte le funzioni e potranno essere direttamente selezionate. 2 Una pressione su Align Off permetterà di selezionare le singole funzioni di Align. Premendo sulla freccia si aprirà un menu in cui risulteranno mostrate tutte 2 le funzioni e potranno essere direttamente selezionate. 3 L impostazione di default è determinata da Values ; premendo brevemente il pulsante si può passare a Fades e premendo di nuovo il bottone si passa a 3 Delays. Premendo sulla freccia si aprirà un menu in cui risulteranno mostrate tutte le funzioni e potranno essere direttamente selezionate Tastiera Hardware GrandMA o tastiera grandma light e ultra-light Soft (TOUCH) - Views, Gruppi, programmazioni Preset, Sequenze, gruppi d effetti, Forme o Macro possono essere nominate direttamente entro il rispettivo blocco. - I nomi cues posseno essere modificati nel menu di EDIT nella pagina Tracking o EXECUTOR. Cue names can be adjusted in the EDIT menu, in the Tracking or EXECUTOR Sheet. Se è attivata la funzione di Scroll lock tutti gli accessi alla tastiera saranno possibili utilizzando la comandline (quando è accesa lo Scroll lock Led sulla tastiera). Pemendo lo Scroll lock in modo veloce si può rendere questa funzione ON o OFF (diventa una funzione. manuale) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

15 Ð grandma Mouse grandma o Trackball Mouse grandma or grandma light e ultra-light light and ultra-light-trackball Il modo più efficace di lavorare con il grandma è utilizzare il touch screen e le encoders che sono poste vicino ai rispettivi display. L unico strumento utile per cambiare la forma delle finestre, lavorando entro la pagina Trecking o delle forme edit (6.7.2 Modifica Forme), rimane comunque il mouse (o il trackball se la funzione mouse è On). Con il tasto di sinistra: - I tasti possono essere selezionati in modo diretto, - Le celle delle tabelle possono essere selezionate in modo diretto, - Più celle entro le tabelle possono essere selezionate simultaneamente cliccando, trattenendo e trascinando le stesse, Several cells in charts can be selected simultaneously by clicking, holding and dragging them, - Si possono selezionare Apparati o Canali, - Si possono attivare le barre di titolo di windows o richiamare le opzioni per la finestra singola. Con il tasto centrale: - I valori di Apparati o Canali selezionati possono essere modificati. Con il tasto destro: - Le opzioni di questa finestra possono essere aperte cliccando sulla barra di titolo. - Le opzioni possono essere aperte cliccando su un singolo Apparato o Canale. Funzioni OOPS Premendo il tasto OOPS si possono cancellare le ultime 20 operazioni. Se si trattiene il tasto OOPS si apre una finestra che mostra gli ultimi 10 comandi sulla destra del display TFT. Premendo il tasto UNDO si procederà alla cancellazione del primo comando in cima alla lista OOPS Opzioni di funzione. not function properly. Nota: Spegnere la funzione OOPS in ambiente ad alta rumorosità, poiché l hard-disk incorporato potrebbe non funzionare correttamente. Finestra d accesso/calcolatrice Aprire premendo uno dei 4 Encoder sotto al display o ciccando sopra i Buttons sopra gli Encoder. Oppure: Clicca in una cella (indicata dal Focus- cornice colorata e/o sfondo blu) e premi su Encoder sul lato destro del display. In questa finestra si possono inserire valori e tempi, e ricalcolarli. Si possono chiamare impostazioni Preset per gli Apparati o Canali selezionati. Se nella pagina Executor o nel menu EDIT viene selezionata una chiamata trigger o il tempo, si può aprire questa finestra premendo l Encoder sul lato destro del Display. Se viene selezionato Apparati o Canali questa finestra può essere aperta premendo i tasti rispettivi per questa funzione posti sopra l Encoder. La barra di titolo per questa finestra mostrerà la funzione selezionata. Nella casella in alto verrà mostrato invece il valore corrente. Se si utilizza il touch screen, si può inserire un valore o un tempo diverso attraverso il blocco numerico o girando l Encoder sulla destra del display, e lo si può confermare premendo il tasto OK. Alla sinistra dei numeri sono mostrati i seguenti tasti: H(Ore), M(Minuti), S(Secondi), F(Immagine). Con questi tasti si può selezionare il tempo in modo diretto. Oppure: Se viene selezionata una funzione i tasti Clear (Cancella) o Deactivate (Disattiva) ed i singoli preset vengono mostrati nella parte più bassa. Se poi si preme CLEAR i valori/opzioni delle degli Apparati o Canali selezionati saranno cancellati. individual presets are displayed in the lower part. If you press Se si seleziona un valore reimpostato (Preset) esso sarà mostrato nella barra in alto e lo si può selezionare premendo il tasto OK. Le entrate potranno essere cancellate utilizzando il tasto OOPS. If you select a Preset, it will be displayed in the upper bar, and you can select it pressing the OK key. Entries can be deleted using the OOPS-key. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

16 Tastiera SOFT (TOUCH) Sul grandma light e ultra-light lo si può chiamare premendo il tasto KEYBOARD. Nella in alto a destra il testo digitato sarà messo in evidenza.usando il touch screen si possono selezionare tasti singoli. Premendo RETURN verranno confermate le nuove entrate. casella MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

17 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

18 1.8Guida Rapida Dopo tanti anni d esperienza abbiamo perso l illusione che gli utenti siano disposti a leggere un intero manuale prima di poter giocare con un nuovo giocattolo. Qui comunque ci sono alcuni suggerimenti che potrebbero essere di grande aiuto per utilizzare correttamente la macchina Fondamenti principali Il grandma è un computer altamente specializzato che può contenere fino a 6 monitor. Molte funzioni hanno le stesse modalità d utilizzo di un comune PC o MAC TIP TIP T I P Opzione iniziale necessaria: V Il Mouse nel suo cassetto (solo per il grandma) o il trackball per il grandma light & grandma ultra-light: - Cliccando a sinistra si seleziona un campo per entrate (input) della tastiera o dell encoder, ecc. - Cliccando a destra si va a Modify (Modifica): si apre una finestra di opzioni, si opera una cernita di colonne cliccando nel sommario ) - Premendo e trattenendo il tasto centrale del mouse si cambiano i valori d uscita (output) (Hold e Move) I Display (se ne seleziona uno cliccando in uno spazio vuoto) Il grandma offre diverse finestre. Menu con tasti d informazione e di controllo, fogli elettronici, tasti di gruppo, liste stampate di canali dimmer e simboli fader. - Cliccando e trascinando con il tasto sinistro del mouse sulla testata si muove una finestra, e cliccando e trascinando con il tasto sinistro del mouse si può pure cambiare la dimensione e spostare il margine basso. - Cliccando a destra del mouse sulla testata di una finestra si apre il menu opzioni di quella stessa finestra. Fogli elettronici (simili a quelli usati in Excel o Access): - Cliccando e spostandosi con il tasto sinistro del mouse si può selezionare una gran quantità di caselle (non è possibile con tutti gli schermi). - Cliccando a sinistra sulla testata di una colonna si può ridimensionare o spostare una colonna. - Cliccando a destra sulla testata di una colonna si può ordinare/dividere questa colonna. Aiuto d emergenza: Come qualsiasi altro computer anche il grandma può andare in tilt. Per risolvere un tilt: 1. Resettare (premendo CTRL-ALT-DEL o il tasto RESET sul retro dell unità). Se questo non dovesse essere sufficiente: 2. Durante l avvio dell unità utilizzare il Menu Utilità rosso per cancellare lo Show corrente. 12 Menu Utilità In caso di qualsiasi altro problema contattare il fornitore o la nostra HOTLINE: Setup e Start Il modo più semplice è usare un tasto BACKUP e load un demo-show, oppure avviare show. Alternativamente : 1. Tasto SETUP: permetterà di selezionare e mettere insieme il numero di dimmer e apparati, creare preset, gruppi ed effetti. 2. Cliccando a destra o toccando in un qualsiasi punto vuoto del display: - crea, muove e reimposta FADER e finestre CHANNEL per controllo dimmer, e FIXTURE, GROUP e diverse finestre Preset (PAN/TILT, GOBO ) per apparati Accesso diretto Il grandma offre molti modi per controllare valori dimmer e gli attributi di apparati. Per brevità presentiamo un solo esempio per ogni caso: Impostazione di valori per dimmer: CHANNEL FADER tasto - o + comanda manualmente i fader automatici per controllare singoli canali dimmer. - + e - fa scorrere un blocco di 20 dimmer (10 nel grandma light) - I valori impostati del fader sono mostrati nel display dimmer. With the LINK function (right on top of channel and fader sheets), the window will automatically scroll to show the AVVISO I Canali possono essere selezionati e modificati anche con il mouse, wheel, encoder e tastierino. AVVISO Con la funzione LINK (a destra in cima della pagina di canale e fader) la finestra scorrerà automaticamente per mostrare i canali stabiliti per i fader. Controllo di attributi Fixture: Finestra GROUP Si seleziona una fixture con il suo tasto (cliccando sul nome di una fixture nella pagina Fixture). Finestra di GOBO, COLORE Si apre una preset per l unità selezionata (se non viene mostrata nessuna preset gestisci la funzione AVVISO selezionata con un encoder). Il premere e girare l encoder permettere di ottenere una migliore messa a punto MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

19 1.8.4 Impostazioni di memoria (Store) Il tasto STORE nel grandma è molto flessibile. AVVISO Se il tasto STORE lampeggia si può spegnere con una seconda pressione oppure usando ESCAPE. Esempio: Selezionare qualche apparato e impostare l wheel di colore. - STORE + uno dei bottoni che sono posti sopra o sotto un EXECUTOR fader (assicurarsi di essere passati da CHANNEL ad EXECUTOR): Memorizza l impostazione di colore su quell EXECUTOR come Cue. - STORE + un bottone di EXECUTOR fader, dove era già stata memorizzata una cue, dà la possibilità di riscrivere, unire informazioni o di creare una seconda cue CREAZIONE DI UNA LISTA. - STORE + una casella della finestra GROUP: Memorizza gli apparati scelti come un nuovo gruppo (dare un nome usando la tastiera). - STORE + una qualsiasi cella della preimpostata finestra COLOUR: Memorizza i valori come un colore preset (dare un nome usando la tastiera). - STORE + uno dei tasti VIEW sul lato destro dei display: Memorizza il layout dello schermo, la posizione del mouse, ecc. come una view (dare un nome usando la tastiera). AVVISO Con STORE + VIEW si possono memorizzare schermi individualmente o come un ampia console. AVVISO Nel menu ASSIGN si possono inserire sequenze di nomi di cue Selezione e attivazione di canali, apparati e funzioni. Selezionare e attivare hanno significati diversi e sono concetti importanti da conoscere bene quando si lavora con il grandma. Solitamente si lavora con gli apparati o i canali selezionati e si può sapere cosa si è selezionato in base ai nomi dati loro nelle pagine degli apparati/canali essendo scritti in giallo. I valori attivi determinano quali canali e parametri saranno memorizzati nella cue successiva e poi controllati da questa stessa cue. I valori con uno sfondo rosso scuro saranno memorizzati nella cue successiva, mentre i valori con sfondo rosso chiaro sono quelli attualmente sotto tuo controllo e saranno anch essi memorizzati nella cue successiva. I canali non attivi, quando viene memorizzata la cue, non subiranno modifica con il riascolto di questa cue. Gli apparati o i canali selezionati vengono automaticamente deselezionati se venisse alterata unìimpostazione o se venissee selezionato un nuovo apparato. (una pressione del CLEAR farà lo stesso). Cambiamento di selezione: - Qualsiasi canale o funzione, quando controllato direttamente dalla modalità di Accesso Diretto, viene automaticamente segnato come selezionato. - Premendo CLEAR più volte si cancella l intera sezione: 1 CLEAR: cancella la selezione- 2 CLEAR: cancella tutti i valori impostati con l accesso diretto e riporta i valori ai loro default oppure ad essere controllati con playback. - Selezionando un canale, un apparato o funzione più volte si può modificare un attivazione: 1 seleziona- 2 attiva tutti i parametri- 3 disattiva tutti i parametri. AVVISO Trattenendo il tasto STORE e selezionando ALL l attivazione sarà ignorata e l intera uscita (output) della 1 console memorizzata come cue Tempo Tempi Fade (FADE) e delays (DELAY) Il grandma offre due modi diversi per memorizzare impostazioni di Tempo come cue: 1. BASIC X-FADE e SNAP DELAY Con STORE, un tempo fade fondamentale può essere impostato per tutti i canali fader comuni, mentre The SNAP DELAY funzionerà solo per i canali segnati come canali snap nel Patch menu. 2. Il tasto TIME per la durata individuale di ogni canale. Con TIME la finestra di stato può essere passata al layer di FADE o DELAY dove possono essere impostati tempi fade o delay per ogni canale. Queste durate di tempo saranno memorizzate nelle cue e sarà annullata ogni durata di base Creazione di una lista Quandi si memorizza una cue ad un Executor che già contiene una cue, il grandma offre la possibilità di creare una seconda cue e avviare una nuova lista cue, che potrebbe essere riutilizzata come Kasher o come sequenza in un successivo momento. Nel ASSIGN menu si può programmare la lista Cue rispettivamente come tracking o non-tracking. TRACKING CUELIST (per il controllo di luci mobili o per applicazioni teatrali): Quando si lavora con una tracking cuelist l unica cosa logica è memorizzare dei valori che sono stati modificati. Nel playback il grandma conserva un valore parametrico finchè non gli viene fornito un nuovo valore dalle cue successive. NON-TRACKING CUELIST Con una non-tracking cuelist tutti i valori da riascoltare (playback) sono stati memorizzati in ogni rispettiva cue, in quanto tutti i valori non memorizzati entro una cue saranno spenti ( 0 o default). NON-TRACKING CUELIST With a non tracking cuelist, all values to be playback have to be stored in each respective cue, as all values not stored within a cue, will be switched off (Ò 0Ó or default). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

20 1.8.8 Pulsanti playback e faders - I motor fader permettono di lavorare su pagine diverse in modo simultaneo. Con OFF si può interrompere il playback di cue scaricate entro degli executor. - Con i pulsanti ASSIGN + EXECUTOR si possono definire le sequenze le cui funzioni saranno ripetute sugli executor. - I 12 tasti di funzione possono essere usati per un qualsiasi playback (OFF EXECUTOR1) TIP AVVISO Watch out for the GRANDMASTER - or simply switch it off in the Setup menu. Per chiamare una cue con un fader deve essere attivato con GO+, TOP o ON. AVVISO Fare attenzione al GRANDMASTER oppure spegnerlo nel menu Setup MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

21 2 SETUP (impostazioni) 2.1 Selezionare, combinare, creare e modificare Fixture e Dimmer, preparazione dello Stage. Il menu SETUP si ottiene premendo il pulsante SETUP PROGRAMMA INSTALLAZIONI 1 Accesso totale (Full Access) Attraverso il menu di Accesso totale è possibile individuare il numero dei canali degli Scanner e dei Dimmer e assegnare gli indirizzi DMX. Lo stage può essere adattato e gli Scanner e i Dimmer possono essere sistemati a piacimento. Nel menu d Accesso totale è inoltre possibile modificare completamente lo Show. Nel caso si stia utilizzando la console -Multi User Mode-, si accede a questo menu solo attraverso la console stessa.( 2.2 Accessi) Ogni volta che s imposta lo Show si userà la copia e ogni modifica apportata sarà disponibile solo se precedentemente salvata. L accesso a questo menu richiede qualche secondo; le Fixture (circa 300) vengono scaricate dall hard disk. 2 3 Accesso Manuale (Live Access) Si consiglia di apportare modifiche da subito. Nel Multi User Mode possono operare più operatori contemporaneamente. Dal menu d Accesso Manuale è possibile assegnare indirizzi DMX, inoltre lo stage può essere adattato e gli Scanner e i Dimmer possono essere sistemati a piacimento. E possibile intervenire anche sul Setup degli attributi. Non è possibile aggiungere o eliminare nuove luci allo Show. It is not possible, to sign on or delete new lamps in the Show. Il comando a distanza PDA effettua solamente L accesso manuale.. CREAZIONE AUTOMATICA (Auto Create) In questo menu si possono ottenere predisposizioni create automaticamente per tutte le Fixture e i Dimmer e per tutto il tempo in cui le stesse rimangono nel database interno. Inoltre è possibile creare prima effetti e gruppi per ogni canale di Fixture e Dimmer. (2.11 Creare automaticamente predisposizioni, effetti e gruppi). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

22 2.2 Menu Accesso Totale e Accesso Manuale (Full Access, Live Access) Selezionare Full Access dal menu Setup I gruppi che si possono creare dalla finestra Fixture Layer, possono essere modificati, ad esempio si può incrementare il numero, cambiare il tipo di luce etc..viene visualizzata una schermata di tutte le luci in attivo e il loro numero ID per canale dimmer e per Apparato Creare gruppi con Scanner/Dimmer (Fixture Layer) Premere Add Line (Fixture Layer deve essere attivo) Si apre una finestra nella quale è possibile inserire un nome del gruppo. Confermare l operazione. La successiva finestra Create New Fixture or Channels (creare nuove Fixture o Canali), se aperta per la prima volta appare from Library (dal Libreria) che da accesso alla finestra relativa al Libreria. By turning the Encoder, you can only Agendo sull Encoder è possibile scegliere solo il tipo di luce e poi chiudere la finestra. window. Per scaricare un tipo di luce dal Floppy premere il pulsante Floppy ; lo Scanner presente nel dischetto apparirà sul Display per essere selezionato e poi scaricato. loaded. Per Scanner appropriati la lista può essere ordinata per nome, per casa di produzione o per data. Esempio: se si desidera l ordine alfabetico cliccare con il tasto destro del mouse su Name. Con un solo clic si ha l elenco dall A-Z con un doppio dalla Z-A. oppure: con un filtro di ricerca selezionare la colonna relativa alla casa di produzione e inserire il primo carattere di un nome. A questo punto appariranno solo i modelli dello stesso marchio. character of a manufacturer. Now, only the models produced by this manufacturer will be displayed MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

23 2 Channel Start ID: Channel Start ID: è possibile fissare il primo numero ID per i Dimmer. Il canale Dimmer degli Scanner potrebbe essere usato anche nel Canale e nel Fader Sheet. Per fare ciò si deve assegnare il Canale ID per gli Scanner. would have to assign Ò Channel-IDsÒ for the Scanners first. Fixture Start ID: è possibile fissare il primo numero ID per gli Scanner. I Canali Dimmer possono essere usati anche nel Fixture Sheet. Per fare ciò si deve assegnare il Fixture ID per il Canale Dimmer. for the Dimmer channels first. In ultimo, programmare il numero delle fixture selezionate sotto la voce Quantity Premendo Create! verrà accettato il programma per le fixture successive Combinazione di Scanner/Dimmer La parte inferiore della finestra mostra gli Scanner/Dimmer Selezionare un apparoto nella colonna Patch (evidenziazione Blu) Dalla colonna del titolo (in questo caso PATCH) selezionare prima tutte le fixture che interessano. background. Pressing the Encoder will open this menu: Premendo sul pulsante Encoder si apre il menu: appare il primo canale DMX fissare l uscita di DMX (es.: A,B,...) poi il primo canale DMX infine premere Patch all. oppure Tutti i canali liberi appaiono nella colonna di destra, agendo sull Encoder tutti i canali non visibili possono invece essere mostrati e selezionati. Premendo l Encoder si accetterà il canale prescelto. Se si preme il pulsante TEST OUTPUT (appare lo sfondo verde) il canale selezionato DMX è settato al 100%. Questa operazione velocizza la localizzazione di un canale nel quale è stata effettuata l operazione di Patch. Ora le fixture selezionate e combinate possono essere sistemate in 3D. X: chiude il menu attivo; Save: salva le operazioni; Don t Save: non salva le operazioni; Cancel: si resta nel menu attivo. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

24 2.2.3 Posizioni delle Fixture. 3 Nella parte superiore destra della finestra appare una rappresentazione dello stage che può essere utilizzata per disporre le fixture. grandma 3D. Qualora questa parte della finestra fosse attiva (indicata dal titolo Stage in blu) si può modificare l immagine che appare premendo e girando contemporaneamente l Encoder. Settare le dimensioni dello Stage. Nel sistema geometrico del grandma e del grandma 3D è possibile inserire oggetti nello spazio tridimensionale, il principio è quello dei tre assi X, Y, Z per indicare rispettivamente lunghezza, profondità e altezza. To adjust the stage size, press the Ò Stage SetupÒ button. Per personalizzare le dimensioni dello Stage premere Stage SETup, si apre una finestra che richiede i valori che si vogliono inserire. The values do always refer the center of the stage. By just turning or turning and simultaneously pressing the Encoder, you can modify the Stage views. By pressing the Ò XÒ key, you can leave the menu. Posizionare le Fixture Selezionare una fixture nella parte bassa della finestra, che apparirà verde nell immagine dello Stage. Per settare la posizione usare i tre Encoder a sinistra in basso nel view. Display, invece premendo l Encoder di destra si passa da Posizione a Rotazione. Premere Encoder (a destra nel Display), per spostarsi all interno della tabella e visualizzare tutte le colonne X Y Z e X Y Z premere e girare contemporaneamente l Encoder. switch from Position to Rotation. Now, you can turn the fixture by using the Encoders. In the lower part of the table, the set values X: chiude il menu attivo; Save: salva le operazioni; Don t Save: non salva le operazioni; Cancel: si resta nel menu attivo. for positions X, Y, and Z and rotation X, Y, Z are displayed. La funzione Align (allineare) potrebbe essere di grande aiuto. settings by pressing Ò SaveÒ. If you press Ò Don«t SaveÒ, the modifications are discarded, with Ò CancelÒ, you stay in this menu. The ã ALIGNÒ function could be of great service here MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

25 2.2.4 Regolare il Fixture Layer Per effettuare quest operazione il Fixture Layer deve essere attivo (visualizzato in blu). Scegliere un gruppo Fixture. Premere uno dei seguenti pulsanti: Add Line: per inserire un nuovo gruppo e procedere come indicato precedentemente inserted in front of the Delete Line: per eliminare il gruppo selezionato e tutte le impostazioni relative a quel gruppo. with Scanners/Dimmers. Moves Lines: per spostare il gruppo selezionato all interno della tabella. Accertarsi sempre che la funzione Moves Lines sia attiva (visualizzata in rosso). position in the table. If the Ò Moves LinesÒ button was used, this will be displayed in red. By selecting a new position in the table, the group will be moved Regolare gruppi Fixture individuali Selezionare un gruppo nel Fixture Layer, questo apparirà sul Display. Adding identical fixtures Aggiungere Fixture identiche Selezionare New e premere l Encoder (a destra sul Display); si aprirà la finestra Create New Fixture or Channels che mostrerà tutte le Fixture già presenti nello show. Selezionare una fixture e procedere come indicato precedentemente (Creare combinazioni con Scanner/ Dimmer). Aggiungere nuove Fixture Selezionare New e premere Encoder (a destra del Display). Si aprirà la finestra Create New Fixture or Channels, ora scegliere From Library (dal database) e procedere come indicato precedentemente (Creare combinazioni con Scanner/Dimmer). Exchanging fixtures Cambiare Fixture Dalla colonna Type selezionare la Fixture che si vuole cambiare, premere l Encoder e si aprirà la finestra Choose Fixturetype (scegli tipo di Fixture), selezionare quella/e che interessa/interessano agendo sull Encoder. on the Encoder. The fixture still has to be patched. oppure: selezionare una nuova Fixture da From Library e premere l Encoder. Procedere come indicato precedentemente (Creare combinazioni con Scanner/Dimmer). Multicombinazioni (Assegnazioni di multi canali DMX ad una Fixture /Dimmer) Per questo tipo d operazione la fixture selezionata deve essere una copia. Selezionare la fixture per la quale multi canali DMX vanno assegnati; premere il pulsante Create Multipatch. Nella finestra di dialogo inserire il numero d ulteriori indirizzi e confermare con Enter. Nella lista delle fixture le copie sono mostrate sotto le relative fixture, quindi inserire l indirizzo DMX per ciascuna copia di fixture e posizionare le fixture da usare nella finestra Stage o nel grandma 3D. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

26 Ò Inserire, Cancellare, Spostare Fixture Selezionare una Fixture premendo uno dei seguenti pulsanti si avrà: Add Line: per inserire una nuova Fixture oltre a quella selezionata. Delete Line: per eliminare la Fixture selezionata. Moves Lines: per per cambiare posizione alla fixture selezionata all interno della tabella. table. If using the Moves LinesÒ key, this key Accertarsi che la funzione Moves Lines sia attiva (visualizzata in position. rosso). TIP Nominare le Fixture Cliccare sul nome della Fixture, inserire un nuovo nome e confermare con Enter. Se s inserisce uno spazio o un numero, l elenco dei nomi si aggiorna automaticamente. Ordinare canali ID e Fix Selezionare le celle desiderate sotto la colonna ID Ch o Fix e premere l Encoder. Si aprirà una finestra nella quale si dovranno inserire le ID oppure eliminare con None, Enter per confermare. Evitare la sovrapposizione. Spegnere il Master (GRANDMASTER FADER): Selezionare una o più celle dalla colonna Master e premere l Encoder, ora selezionare No e premere nuovamente l Encoder. Invertire PAN/TILT Selezionare una o più celle dalla colonna Inv. Pan e premere l Encoder. Ora selezionare yes e premere nuovamente l Encoder. yes nella rispettiva cella indica che l operazione è avvenuta con successo. Passare da PAN a TILT e viceversa Selezionare una o più celle dalla colonna SWAP e premere l Encoder. Ora selezionare yes e premere nuovamente l Encoder. yes nella rispettiva cella indica che lo scambio Pan/Tilt è avvenuto con successo. Appare laddove può essere settata la traccia Pan/Tilt. Questo avviene solo nel menu Live Access. Attenzione! Selezionare una Fixture, premere HIGHLIGHT e lasciare la traccia su run ; eventuali modifiche sono possibili solo dopo averle salvate. Assegnare i colori ai canali Dimmer 3D, this is where colors can be I colori si possono inserire nella finestra Stage oppure nel grandma 3D. Selezionare una o più celle sotto il titolo Color e premere l Encoder. Si aprirà il menu Cambia Colore; in cui è possibile scegliere i colori desiderati (es.: Lee, Rosco, etc.), inoltre nel menu è possibile riconoscere la tabella corrente denominata Standard. Si può passare ad un altra tabella premendo semplicemente il pulsante. Oppure premendo la freccia si aprirà un menu che mostrerà tutte le tabelle dei colori e renderà più facile la selezione delle stesse. Una volta selezionata la tabella si sceglierà il colore attraverso l Encoder MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

27 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

28 2.3 Lista DMX - Singoli Canali - particolari accorgimenti per lo Show Premere il pulsante LIST dal menu d accesso Totale o Manuale Le variazioni che si faranno in questa sede avranno effetti sullo Show. here will only affect 9 STAGE (not yet available in version 4.0) 28 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn This column will show the individual, addressed DMX channel. 1 Questa colonna mostra ogni singolo canale DMX. 2 Questa colonna mostra l ID per Canali e Fixture. 3 Questa colonna mostra il nome dei canali Fixture e Dimmer assegnati ai singoli canali DMX. 4 Questa colonna mostra le funzioni dei singoli canali DMX. 5 In questa colonna è possibile assegnare un profilo al canale. (2.8 Creare, Assegnare ed Eliminare Profili). Usando questi profili è possibile definire i valori minimi e massimi. 6 Con un clic i rispettivi canali DMX all interno di questa colonna possono essere invertiti. Premere l Encoder (a destra del Display) selezionare yes per invertire e premere nuovamente l Encoder per confermare. 7 DEFAULT: tale valore sparirà se non si avrà Sequenza, pre-settaggio o Accesso Diretto alla Fixture o al canale Dimmer. La programmazione può essere usata per PAN/TILT in modo da poter operare su una luce in movimento. E possibile cambiare i valori selezionando la cella e inserendoli con l Encoder destro (in basso nel Display). 8 La funzione HIGHLIGHT è usata per velocizzare la programmazione delle Fixture selezionate. I valori di Highlight per singoli canali DMX vengono settati selezionando la rispettiva cella con un clic. Il valore immesso può poi essere modificato usando l Encoder. 9 STAGE (non ancora disponibile nella versione 4.0).

29 10 SNAP: nuovi valori per questo canale non terranno conto di alcuna tempistica di CUE e opereranno in 0 secondi. Cliccare sulla cella, selezionare YES o NO se si decide di attivare rispettivamente SNAP o FADE per il canale, poi premere Encoder (a destra sul Display). I valori di Default relativamente a tutti i canali DMX tengono conto la tempistica di Cue. The default for all DMX channels is to follow cue timing. FADE: cambiare un valore lentamente. Questo descritto è solo un programma di pre-settaggio per ogni canale, che può essere cambiato durante la programmazione se necessario. Funzioni del Pulsante Premendo il pulsante Fixture Patch si accede al menu Fixture Patch. Premendo Channel Patch si accede al menu Channel Patch Premendo la X si chiude il menu e il settaggio avverrà solo dopo aver concluso con il menu Accesso Totale ed aver premuto Save. Access menu and pressing the SAVE button. Menu Fixture e Channel Patch. atch menu In entrambi i menu è possibile combinare Fixture diverse e definire dei settaggi standard per singole Fixture. Lista delle singole funzioni DMX: mostra le varie combinazioni dei canali; nel caso si vogliano ordinare, cliccare la cella e ruotare l Encoder del Display, il menu Fixture to Patch si aprirà ( Combinare Scanner/Dimmer). Encoder. The Fixtures to Patch menu will open Patching Scanners/Dimmers NoMaster: Se in una cella appare No significa che la funzione del Grandmaster - Fader non è attiva per questa Fixture ( Spegnere il Master (GRANDMASTER FADER)) Pan/Tilt/Swap: Se in una cella appare Yes significa che la funzione sarà invertita o completamente cambiata ( Invertire o cambiare PAN e TILT). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

30 30 30 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

31 2.4 Regolazioni del menu ATTRIBUTE SETUP fig. pagina 31 Introduzione Dal menu Setup è possibile cambiare il nome delle predisposizioni e delle caratteristiche dei gruppi, crearne e adattarne dei nuovi e stabilire quali attributi saranno attivati singolarmente o insieme Significati di: Attributes are individual functions of Fixtures like Gobo1, Focus, Iris, Pan, Tilt... 1 Attribute: sono funzioni individuali di Fixture come Gobo 1, Focus, Iris, Pan, Tilt... 2 Feature: sono gruppi nei quali vengono combinati diversi attributi. Nel Fixture Sheet la prima linea indica le Feature disponibili e sotto le singole Feature sono indicati i rispettivi Attributi. 3 Preset: qui vengono archiviati i valori degli Attributi. I diversi gruppi Preset sono Gobo, Colour,.. 5 Le Feature vengono assegnate ai singoli gruppi Preset. 4 Premendo un pulsante Feature ( nella figura Dimmer) si possono selezionare i diversi gruppi Feature relativi al gruppo Preset selezionato per cambiare i singoli Attributi. 5 In questo caso i singoli Attributi sono mostrati in modo tale che possano essere cambiati con il rispettivo Encoder. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

32 2.4.1 Messa a punto delle funzioni di Preset, Feature e Attributi. Attenzione! Le operazioni immesse in questo menu possono condizionare tutta la programmazione. Aprire questo menu premendo il pulsante Attribute Setup dal menu d Accesso Totale o Accesso Manuale Il numero dei gruppi Preset è fisso e non può essere modificato, inoltre i nomi in rosso non possono essere nè modificati nè cancellati. Cambiare il nome dei gruppi Preset, Feature e Attributi. Cliccare sul nome, per modificarlo usare la tastiera e confermare l operazione con Enter. Tale operazione sarà salvata solo dopo aver chiuso il menu d Accesso Totale /Manuale e aver premuto il pulsante SAVE. Creare un nuovo Feature in un gruppo Preset Se si vogliono creare nuovi dispositivi di scansione o regolare quelli già esistenti è possibile che si debbano aggiungere nuovi Feature e Attributi. 2 Click into the empty cell below the present Features. Enter a name for the new Feature using the keyboard (e.g.: 1 Selezionare un gruppo Preset. 2 Cliccare nella cella vuota sotto Feature, inserire un nuovo nome usando la tastiera (es. Gobo4) e confermare con Enter. Il nome apparirà in automatico sulla destra della finestra Fixture. Se si vuole modificare un nome già esistente procedere come appena indicato. 3 Ora si dovranno creare gli Attributi per questa Feature. Procedere come descritto sopra. Aggiungere ulteriori Attributi ad una Feature Adding additional Attributes to a Feature Selezionare un gruppo Preset e poi un Feature 3 3 Inserire nella cella il nome di nuovo Attributo (es. Gobo4), confermare con Enter. Il nome apparirà in automatico sulla destra della finestra Fixture. Se si vuole modificare un nome già esistente procedere come descritto sopra MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

33 Inserire, eliminare, spostare Feature e Attributi Selezionando una Feature o un Attributo e premendo il tasto sotto si avrà: Add Line: per aggiungere una nuova Feature o un nuovo Attributo oltre a quello selezionato. Delete Line: per cancellare la Feature o l Attributo selezionati. Moves Lines: per cambiare la posizione di una Feature o di un Attributo all interno della tabella. Features or Attributes will be explained in the two following items. Spostare un Feature ad un altro gruppo Preset. Moving a Feature to another Preset group * Cliccare su una Feature es.: Gobo 1. * Premere il pulsante Moves lines. * Selezionare il gruppo Preset nel quale il Feature deve essere spostato. * Selezionare la posizione nella tabella-feature. La Feature sarà mostrata nel gruppo Preset. Select the position in the Features table by clicking on it. The Feature will now be displayed in this Preset group. Alcune Feature non possono essere spostate (es. Color Mix) segnalate dalla parola Attributi fissi. right of the respective Feature. Eventuali modifiche saranno salvate solo dopo aver chiuso il menu d Accesso Totale/Manuale e aver premuto il tasto SAVE. Spostare Attributi ad un altro gruppo Feature o Preset * Cliccare su un Attributo es.: Shutter. * Premere il pulsante Moves lines. * Selezionare il gruppo Preset nel quale l Attributo deve essere spostato, es.: Control. * Selezionare una Feature, nella quale l Attributo deve essere spostato, es.: Control. * Infine selezionare la posizione nella tavola degli Attributi cliccando sulla posizione. In questo modo l Attributo è stato spostato nella Feature del gruppo preset. Gli Attributi che non possono essere spostati (es. Color Mix 1) sono segnalati dalla parola Attributi fissi. Eventuali modifiche saranno salvate solo dopo aver chiuso il menu d Accesso Totale/Manuale e aver premuto il tasto SAVE. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

34 2.4.2 Raggruppamento Encoder (Attivazione) Tutte le operazioni che si effettueranno in questo menu influenzeranno l archiviazione delle Cue. Richiamare il menu premendo Encoder (Attribute) Grouping Attenzione! Le operazioni immesse in questo menu possono condizionare tutta la programmazione. In the Attribute Setup menu (see 2 pages earlier), open this menu by pressing the Encoder Grouping button The Attributes combined in a group will be activated and stored when they are changed (e.g. Pan and Tilt). 1 Selezionando un gruppo, si rendono visibili i relativi Attributi nella parte in basso a sinistra della tabella 2 Il pulsante Add Group permette di creare un nuovo gruppo Delete Group di eliminarlo solo dopo averlo selezionato. 3 In questa colonna sono mostrati gli Attributi relativi al gruppo selezionato. Se si seleziona un Attributo, questo verrà spostato e aggiunto ai Free Attributes ( Attributi liberi). 4 Se si vuole assegnare un Free Attribute ad un gruppo, prima si seleziona il gruppo poi l Attributo che si andrà ad aggiungere al gruppo selezionato. 5 Premendo il pulsante Default saranno eliminati tutti i gruppi eccetto il 3.Nei restanti gruppi 3 gli Attributi fissi (Pan/Tilt, Col. Mix1-4, Blade1A-4B) non possono essere spostati in altri gruppi. L avviso è segnato dalla parola Fix (fisso) a fianco dell Attributo stesso. name). Eventuali modifiche saranno salvate solo dopo aver chiuso il menu d Accesso Totale/Manuale e aver premuto il tasto SAVE MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

35 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

36 2.5 Modificare gli Scanner (Tipi di Fixture) In the Full Access menu, open this menu by pressing the Fixture Types button. Dal menu d Accesso Totale premere il pulsante Fixture Types Immettere modifiche come spiegato in Operazioni Generali. 36 Singole Funzioni n 1 La parte superiore del Display mostra tutte le Fixture in attivo nello Show. No: indica il numero relativo ad ogni Fixture. Se tale numero è rosso e accompagnato da un asterisco significa che la Fixture è stata modificata. Qty: delle Fixture di un certo tipo. Name: nome della Fixture dal database. Shortname: abbreviazione del nome. Manufacturer: nome della casa produttrice dal database. Comment: annotazione. Date: nel caso di una Fixture Original significa che proviene dal database MA. Se creata automaticamente si leggerà la data di creazione. Type: scegliendo tra mirror (speculare) o head (di testa), se si usa il tipo mobile di Date: If testa, la Fixture Sheet mostrerà un quadrato a destra del valore Pan che indica la posizione di testa. MIB DELAY: per programmare un tempo di ritardo della funzione MOVE IN BLACK impostazioni nel menu Deafault. MIB FADE: per programmare un tempo di variazione graduale per il MOVE IN BLACK 2.13 impostazioni nel menu Deafault. BeamAngle: value from the DEFAULT menu is used Settings in the DEFAULTS menu angolo ottimale; massima apertura radiale in gradi (le funzioni Zoom e Iris corrispondono a questo valore). Power: per l immagine in 3D si vedano istruzioni in 3D. Lumen: per l immagine in 3D si vedano istruzioni in 3D. Weight: per l immagine in 3D si vedano istruzioni in 3D. 36 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

37 2 3 Se si seleziona una Fixture le relative funzioni sono mostrate nella parte bassa del Display. No: elenco dei singoli canali DMX. Se tale numero è rosso e accompagnato da un asterisco significa che la Fixture è stata modificata. Break: è possibile assegnare un diverso indirizzo DMX del successivo canale se nella cella è presente la parola Yes. Per cambiare la programmazione, selezionare la cella e premere l Encoder poi selezionare Yes e nuovamente Encoder. Attribute: lista delle singole funzioni. Type: Coarse sta per canale da programmare, Fine sta per canale programmato. Snap: FADE/SNAP programmazione con tempo di variazione/a scatto veloce. 2.3 Lista DMX Singoli Canali DMX List -Single Channel-specific Adjustments for the Current Show Inv.: è possibile invertire i rispettivi canali. Default: questo valore si attiva se Fixture e Canale non sono controllati da Cue, Sequenza, Default: predisposizione o da Accesso diretto. Il valore può essere modificato con l Encoder di sinistra. Highlight: premere il pulsante relativo per attivare la funzione. Per modificarlo premere il secondo Encoder. Stage: non sono ancora state assegnate funzioni a questo valore. MIB Fade: per programmare un tempo di variazione graduale per il MOVE IN BLACK. MIB Fade: Modificare con Encoder di destra. Profile: assegnare un profilo al Canale 2.8 Creare, Assegnare ed Eliminare Profili Creating, assigning and deleting Speed: per l immagine in 3D si vedano istruzioni in 3D. Speed: For the 3D view; see 3D instructions. Funzioni dei singoli Pulsanti Add Line: To insert a new fixture or function above the selected line. Add Line: per inserire una nuova Fixture o funzione alla linea superiore a quella selezionata. Delete Line: per eliminare la Fixture o la funzione selezionata. Decimal Values: mostra la tavola dei valori espressi in percentuale. Premendo il pulsante corrispondente si potrà scegliere tra valori decimali o esadecimali. Export to Library: The selected fixture will be saved to disk in the Library. Aggiornare il Database delle Fixture Export to Library: Le Fixture selezionate saranno salvate su disco nel database. Import: You can insert a fixture from the Library or from a floppy. Export to Floppy: Le Fixture selezionate saranno salvate su Floppy. Function Sets: per modifiche da apportare a questo menu X 2.7 Programmazioni delle Fuzioni. the Full Access menu and after pressing the SAVE button. Import: per inserire una Fixture dal database o dal Floppy. Function Sets: si possono apportare modifiche relative al nome e alla visualizzazione dei valori nella Fixture Sheet. Inoltre è possibile definire come avvengono le predisposizioni in automatico. 2.7 Programmazioni delle Fuzioni, Nomi, (Valori del Canale) e predisposizioni. X: chiude il menu attivo. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

38 2.6 TIPI DI FIXTURE (CREARE UN NUOVO TIPO) Dal menu d Accesso Totale premere il pulsante Fixture Types. 1 2 Si raccomanda di effettuare modifiche come indicato nel paragrafo Operazioni Generali 1 2 Descrizione di tutte le funzioni 2.5 FIXTURE TYPES Cliccare sulla cella e inserire un nome per la Fixture, confermare con Enter. Si avrà una nuova Fixture con caratteristiche standard Default fixture is created and the basic settings are set to Ò DefaultÒ. These settings still have to be adjusted. Attenzione: accertarsi che il nome non esista già. can later only be recognised by their manufacturer or the date. Inserire un nome abbreviato, un nome per la casa di produzione ed eventualmente una nota. Si può passare da Mirror a Head selezionando la cella e premendo l Encoder Ordinare i valori di MIB Delay e MIB Fade se necessario. Il settaggio di P Offset, T Offset, BeamAngle, Power, Lumen e Weight è necessario solo per la visualizzazione nella finestra dello Stage o nel grandma 3D. Nella nuova colonna cliccare sulla cella Attribute e si apra la finestra Select Attribute. Ora si selezioni la funzione per il primo canale e si confermi premendo l Encoder. Automaticamente si selezionerà la linea successiva. the next line will be selected. La funzione DUMMY è attiva per i canali fissi. Il valore in uscita per tali canali deve essere inserito nella colonna di Default, inoltre lo stesso canale non può essere modificato nel Fixture Sheet MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

39 Una volta terminata la selezione delle funzioni dello Scanner, si proceda con la predisposizione: Type Snap Type Inv Snap Inv Default (utilizzare l Encoder di sinistra per modifiche) Highlight (utilizzare il secondo Encoder per modifiche) Stage (al momento non esistono funzioni) MIB FADE (utilizzare l Encoder di destra per modifiche) Profil Profil Speed Speed 2.3 Funzioni individuali nel menu EDIT FIXTURE. Tutti i valori sono espressi in percentuale, premendo il tast Percent possono essere cambiati in decimali o esadecimali. E possibile creare i cosiddetti valori di Canale per le singole funzioni (es. GOBO). Questi saranno mostrati nel Fixture Sheet. 2.7 Function Sets, next page. 7.7 Funzioni (pagina successiva). The settings will only take effect and be saved after leaving the Full Access menu and pressing the SAVE button. Attenzione! Le Fixture prodotte possono esser usate per lo Show corrente ma solo momentaneamente. If you want to have this fixture available in the general Library (on harddisk or floppy), too, you have to UPDATE them Se si vogliono rendere disponibili anche nel database generale (sull hard disk o su Floppy), si consiglia di salvarle. 2.5 Aggiornare il database (USER Library). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

40 2.7 Funzioni di Settaggio Nomi (valori) e predisposizioni. E possibile creare i cosiddetti valori di Canale per le singole funzioni (es. GOBO). Questi saranno mostrati nel Fixture Sheet. Inoltre è possibile stabilire diversi parametri grafici es. colori, Gobo. Tutti dati che serviranno per la visualizzazione sul grandma 3D. Questi valori saranno utili quando si andranno a creare le predisposizioni nel menu Creazione Automatica Creazione Automatica, Creare predisposizioni, Effetti e Gruppi. Attenzione! Non si creeranno predisposizioni automatiche relativamente ai nomi. values from Ò XÒ up to Ò YÒ are indicated (e.g.: 10-21) Otherwise, always. Aprire questo menu dal tasto Function Sets (Funzioni di Settaggio) Immettere modifiche come spiegato in Operazioni Generali. Lista delle singole colonne e loro funzioni. No: Listing of the created names and appropriate values. If a number is displayed in red and with an No: lista dei nomi creati e loro valori. Se un numero e segnalato in rosso e accompagnato da un asterisco significa che la line è stata modificata that will be explained on the next page. You can select individual names using the left Encoder. Name: il nome viene indicato solo se il valore relativo a Range è raggiunto. Si può selezionare un nome alla volta usando l Encoder di sinistra. Visualize: Here, you can define what else is to be displayed in the Fixture, Stage-Sheet or grandma 3D. Range (name): si visualizzano i valori del Canale. Start e End Ranger possono essere ordinati premendo i due Encoder nel mezzo. Range (Visu.): These values will be displayed to indicate units (e.g.: with PAN/TILT degrees); e.g. Gobo rotation: Visualize: per definire cosa altro deve essere mostrato nella Fixture, Stage Sheet o nel grandma 3D. E possibile visualizzare i grafici di (Gobo), colori o dati (es. gradi per PAN/TILT oppure RPM per la rotazione di Gobo). functions and grandma 3D views. E.g.: Pan corresponds a maximal deflection of 360 degrees whereas the middle is at 0 degrees (asymetric deflection). For Zoom and Iris the Range (Visu.): questi valori servono ad indicare le unità (es. i gradi di PAN/TILT), i valori di 1-20, 1 RPM 20 RPM per la rotazione di Gobo. Extra: per stabilire quali colori o Gobo saranno mostrati. With Ò AlwaysÒ, you do not set a condition, and the name will always be displayed. Mode: per personalizzare la visualizzazione del nome. Always indica che il nome apparirà sempre. Range (Mode) : indica il valore della funzione indicata (mode) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

41 Functions of the individual buttons: Funzioni dei singoli pulsanti. Add Line you can insert a new name above the selected line. Add Line è possibile inserire un nuovo nome sopra la linea selezionata. Delete Line elimina. Percent Values è possibile mostrare la tabella dei valori espressi in percentuale X chiude il menu. X to leave this menu. The settings will only take effect and be saved after leaving the Full Access Inserire Nomi e Valori L Attributo per cui si inseriscono nomi e valori è mostrato nella barra dei titoli o al di sopra dell Encoder di destra in basso nel Display. or above the right Encoder La prima colonna contiene il nome (es. per Color, Color1), ciccare sul nome ed eventualmente cambiarlo. Nella colonna 0,00% % se si usa il secondo e terzo Encoder si possono inserire i valori d entrata e di fine per questo nome, premendo il pulsante delle percentuali si può passare dai valori decimali ad esadecimali. Esempi: nelle figure a pagina 41 vengono riportati alcuni esempi realtivi a funzioni standard (es. Dimmer) a funzioni variabili (es. Strofe, Pan, Rotation) e a funzioni fisse (Gobo, Colors). Here are some examples for standard functions (e.g.: Dimmer,...), variable functions (e.g.: Strobe, Pan, Rotation,...) Funzioni Standard: se il valore è 0 apparirà Closed; se invece è 255 apparirà Open. Mentre tra appaiono solo i valori. Funzioni variabili: (VALORI DISCRETI) sono mostrati i valori di settaggio, inoltre un valore è accompagnato da Degree come unità. In questo si possono visualizzare i valori che vanno da 270 a 270 e appariranno Hz per Strombo e RPM per Gobo_Rotate. displayed together with ã DegreesÒ as unit. In this case, -270 to 270 would be displayed. For Strobe, Ò HzÒ and for Gobo_Rotate Ò RPMÒ would appear here. Valori fissi: Open will be displayed, if the set value is ã OÒ. Si ha Open se il valore è 0. Rosso se si ha un valore tra 8-24, giallo tra 25-41, viola tra etc. Se si considera un valore tra 1-7, apparirà Open, solo al raggiungimento del valore 8 il colore apparirà completamente Rosso. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

42 Creare, Assegnare ed Eliminare i Profili. I profili vengono creati dal menu PROFILE TOOL e possono poi essere assegnati a qualsiasi Fixture o Canale Dimmer. Assegnare un profilo ad un Canale DMX aprire il menu FIXTURE TYPE 2.5 Modifica Scanner (EDIT FIXTURE) o 2.6 Crea Scanner (EDIT FIXTURE). Qui è possibile assegnare un profilo a tutte le Fixture contemporaneamente. Or: Oppure: 2.3 DMX List -Single Channel-specific Adjustments for the Current Show. Here, apri menu 2.3 da cui assegnare un profilo ad ogni canale DMX, dalla colonna Profile, selezionare la cella relativa al Fixture o al Canale DMX, dopo aver premuto Encoder, si aprirà il menu Select Profile. La tabella mostrerà tutti i profili creati. Selezionando un profilo questo si attiverà. be closed. The name of the selected profile will now be displayed in the cell. Disabilitare la funzione d assegnazione. Selezionare il nome del Profilo assegnato e premere None. Select the name of the assigned profile and press the None button. This will revoke the assignment EDIT PROFILES. Creare o modificare i profili. Il pulsante NEW permette di creare un nuovo profilo Il pulsante EDIT permette di modificare un profilo To change a profile, select it using the Encoder and press the Edit button. The EDIT PROFILES menu will open with the selected profile Come nella figura a pagina 42, l asse Y rappresenta il valore del grandma e l asse X quello del DMX. Premendo il pulsante Percent è possibile passare dai valori espressi in percentuale, a decimale o a esadecimale. I valori che appaiono al di sopra del diagramma sono i valori di riferimento della figura, IN 108 (valore nel grandma), OUT 53 ( valore DMX) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

43 Il pulsante Add Point permette di collegare la linea del profilo con il nuovo punto. Delete per eliminare un punto precedentemente selezionato. grandma, the one after OUT is the Toggle Curve permette di creare una forma d onda. I punti possono essere spostati attraverso il mouse. I profili esistenti sono mostrati nella tabella. Delete Point button. Add Profile per creare un nuovo profilo. Delete Profile per eliminare un profilo. X per salvare i profili e chiudere il menu. the button go. The modifications made will be saved to this profile directly. The table will show all existing profiles that can also be accessed and modified directly. To create an additional profile, press the Add Profile button, name it and repeat the steps above. To delete a profile in the table, select it and press the Delete Profile button. Pressing the X button will save the profiles and you leave the menu. The last selected profile will be assigned automatically (its name will be displayed in the cell). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

44 2.9 Uscita da DMX e configurazione di Ethernet. Le 4 Uscite DMX nel retro della grandma possono essere indirizzate indifferentemente verso i 4 universi A - H oppure tutte verso lo stesso universo. grandma. These sockets can be assigned to any of the DMX I valori DMX da E ad H sono disponibili solo con il canale facoltativo di 4096 input. Con 156 input attuali si necessita l installazione nel grandma di una protezione hardware. Mentre con input DMX sotto universes gli SN E to 156 H are si only deve available cambiare with uno the optional spinotto. channel Ma attenzione! expansion upgrade Per queste to 4096 operazione channels. si As richiede l intervento di un tecnico qualificato. Attenzione! Disconnette le principali funzioni. ; for serial For this operation, the unit can only be opened by a qualified technician. CAUTION: disconnect the mains power first! Press the TOOLS key once. Call up this menu from the TOOLS menu using the DMX-OUTPUT CONFIGURATION key Assegnare le prese DMX-XLR del grandma. DMX output da A a D (sul retro della console). DMX outputs A to D (on the backside of the console) grandma 1 In questa colonna le porte DMX possono essere assegnate alle rispettive prese. output nel grandma. «s DMX premendo i vari pulsanti, ciascuna porta DMX dalla A alla H viene assegnata a ciascuna delle prese output grandma dalla A alla D MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

45 DMX input In this area, you can assign the DMX-XLR input to an internal DMX port (A-H), or you can assign the DMX-In of an 2 In quest area si può assegnare l input (entrata) DMX-XRL ad un porto interno DMX (A-H), oppure si può assegnare il DMX-In di una unità DMX Ethernet esterna ad un porto DMX interno. Premendo il tasto posto sotto a PROTOCOL, si può impostare quanto segue: Interno: Verrà usato il DMX-IN (sul retro della console). ARTNET: Verrà usato l assegnato DMX-IN di un unità ARTNET. Per l assegnamento vedi CONFIGURAZIONE ARTNET DMX-ETHERNET, nella pagina seguente. PORTALL: Non attuata in questa versione software (4.0). PATH PORT: Verrà utilizzato il DMX-In assegato di un unità PATH PORT. Per l assegnamento vedi PATH PORT: CONFIGURAZIONE PATH PORT DMX-ETHERNET, nella pagina seguente. 3 DMX Merge Premendo il pulsante Merge With si può definire in quale porto interno DMX (A-H) si fonderà il segnale 4 DMX-IN. Il DMX-IN può essere usato anche per i segnali di una seconda console con quelli dei grandma (MERGE) e condurli allo stage sulla stessa linea. Se i canali provenienti dal grandma e da una seconda console vengono lanciati in questa connessione, sarà mandato il valore più alto (HTP). Il DMX-IN può essere usato anche come ulteriore canale per il Controllo remoto Remote control by DMX IN Configurazione Configuring the dei porti internal interni DMX DMX ports (A-H) (A-H) Premendo il pulsante sotto a Configuration (Configurazione), si può aprire il menu appropriato. on. (off). If a Master fails, the Slave with the higher priority will automatically be switched to ã EnableÒ. This way, Attenzione: Se si è in una connessione network di Master-Slave, solo il DMX-In del Master console sarà trasferito al porto del DMX interno. Il DMX-IN della console Slave può essere usato solo per scopi di controllo remoto Premendo un bottone della colonna PROTOCOL si può impostare un protocollo per il porto DMX appropriato (riferito al rispettivo convertitore DMX Ethernet) per le trasmissioni. Premendo un bottone della colonna CONFIGURATION (Configurazione) si può chiamare il menu appropriato per questo output (uscita) DMX. Pagine seguenti. Se il pulsante è su enabled if Idle or Playback, un uscita DMX via Ethernet è on se l unità non è in una sessione (Idle). C è un eccezione per la Playback Session, in questo caso lo Slave rimane In una configurazione Master-Slave (Full-Tracking e Multi-User Session) gli Slave si rendono Disabile automaticamente (off). Se un Master fallisce lo Slave con priorità maggiore sarà automaticamente passato ad Enable (abilitato). In questo modo il DMX potrà essere creato dal former Slave (ora Master). Se due unità vengono rese Enable i dati potrebbero sovrapporsi. Questo si deve sempre evitare! Premendo su questo pulsante sarà reso disabilitato ; ora non è più possibile un uscita DMX via Ethernet. Prossime pagine. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

46 CONFIGURAZIONE ARTNET DMX-ETHERNET Si può chiamare questo menu premendo un bottone della colonna CONFIGURATION (Configurazione) se ArtNet è stato selezionato come protocollo E possibile connettere fino a 16 convertitori Ethernet DMX. Sui convertitori DMX, i soli indirizzi SUB NET devono essere designati di conseguenza. Gli interruttori d indirizzo delle prese DMX individuali devono essere fissate a quattro diversi indirizzi. Le impostazioni modificate sul convertitore DMX possono essere soprascritte dal software. Artnet - Nota di Configurazione, prossima pagina. Se i convertitori Artnet sono connessi saranno cercati e mostrati nella tabella chiamando questo menu. Se il convertitore è stato attivato dopo l apertura del menu, si può ricercare il convertitore premendo sul tasto Scan for Nodes per inserire il convertitore nella tabella, nel caso in cui ne sia stato trovato uno. Nella tabella di sinistra tutti i convertitori trovati saranno mostrati con le rispettive serie di indirizzi per ogni DMX OUTPUT. Il numero di fronte ai due punti indica l indirizzo SUBNET, il numero seguente è l indirizzo per il DMX OUTPUT. Scegliere un indirizzo per il DMX OUTPUT. Nella tabella di destra viene mostrata una riga per ogni convertitore. Il DMX OUTPUT selezionato verrà mostrato su sfondo verde. Se un uscita (output) è mostrata su sfondo rosso ciò indica che è già stata assegnata e non può essere usata. Premendo il pulsante Save si salveranno tutte le modifiche. Pressing the Save button will save all modifications. Premere il tasto X. Ora il convertitore per questo porto DMX è configurato e il menu sarà chiuso. Per il DMX Hub (centro DMX) dalla Artistic Licence Company, 4 questo bottone deve essere su Delayed Output, per tutte le altre unità questa impostazione non è rilevante. Se si devono assegnare altri porti ripetere tutti i passaggi. Quando tutte le impostazioni sono state completate premere il tasto Save nel menu CONFIGURAZIONE DMX-OUTPUT. Le impostazioni modificate sono ora memorizzate. Ora il ACTIVE LED blu del convertitore DMX assegnato è on e gli output DMX possono essere utilizzati. Quando i dati sono ricevuti nel node, il LED rosso è on. 46 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

47 2 5 Artnet Configurazione Nodi Prima di tutto scegliere un convertitore DMX da editare (correggere e modificare) nella tavola. Premendo il pulsante Edit Nodes (Edita Nodi) per questo convertitore Ethernet-DMX si aprirà il menu. Come abbreviazione (Shortname) o come nome esteso (Longname), per questo convertitore si può digitare un qualsiasi nome. L indirizzo IP del grandma qui non deve essere adattato a questo indirizzo IP. Secondo il Fabbricante, IP e la versione, saranno mostrati solo i dati interni provenienti dal In the convertitore. In the Secondo il SubSwitch, il numero SubNet del convertitore DMX può essere cambiato. Questa modifica sovrascriverà le impostazioni nel convertitore. Nella tabella Output, verranno mostrate le uscite DMX disponibili dei convertitori Ethernet- DMX. Nella tabella Input, verranno mostrate le entrate disponibili dei convertitori Ethernet-DMX. (DMX input pagine precedenti). Nelle tabelle si possono regolare gli indirizzi della SubNet e di Channel (Canale) per ogni input e output di DMX. Questa modifica soprascriverà le impostazioni nel convertitore Ethernet- DMX. Premendo il pulsante del Reset to Local Control, il convertitore Ethernet-DMX sarà riportato alle sue impostazioni standard (Defaults). Premendo il tasto Save si salveranno le modifiche. Premendo il pulsante X si abbandonerà questo menu. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

48 2.9.4 PathPort P DMX-ETHERNET-CONFIGURAZIONE Si può chiamare questo menu premendo un pulsante nella colonna CONFIGURAZIONE, se è stato selezionato il protocollo PathPort Se i convertitori PathPort Ethernet-DMX sono connessi saranno cercati quando si chiama questo menu, e vengono mostrati nella tabella (solo se le prime 3 cifre dell indirizzo IP del grandma e del convertitore PathPort Ethernet-DMX sono identiche. Es: x). x). Se il Node (Nodo) è attivato dopo l apertura del menu, si può cercare il Nodo premendo il pulsante Scan for Nodes mostrato nella tabella. 1 Nella tavola sinistra, tutti gli output DMX trovati sono indicati con un numero. Queste sono gli slot 1 (spazi) xdmx assegnati. ( PATHPORT Configurazione Nodi, prossima pagina). Gli output possono essere contraddistinti da questi numeri. Selezionare un indirizzo per l output DMX. In the right table, one line is displayed for each Node. The selected DMX output will be indicated by a green background. 22 Nella tabella di destra è mostrata una riga per ogni Nodo. L output DMX selezionato sarà indicato con uno sfondo verde.se un output è indicato con sfondo rosso significa che è già stato assegnato e quindi non può essere utilizzato. 3 4 Si possono lanciare fino a 64 uscite DMX tramite i nodi del PathPort. L indirizzo IP deve essere adattato al convertitore PathPort Ethernet-DMX, che si può fare anche tramite il grandma. PATHPORT Configurazione Nodi, prossima pagina. Press the 3 Se si preme sul pulsante Identify by Backlight, la luce di sfondo del Display tremolerà. Premendo il pulsante Save si salveranno le modifiche. DMX converter, Active will be displayed for the assigned DMX outputs and inputs. 4 Premere il pulsante X. Ora il convertitore per questo porto DMX è configurato e il menu verrà chiuso. Se si devono assegnare altri porti, ripetere tutti i passi indicati. Dopo aver eseguito tutte le impostazioni premere il pulsante SAVE nel menu CONFIGURAZIONE DMX-OUTPUT. Quindi si salveranno tutte le modifiche effettuate. Sul convertitore Ethernet-DMX assegnato, l Active che verrà mostrato indicherà gli input e output DMX che sono stati assegnati. 48 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

49 PATHPORT Configurazione Nodi 2 Innanzitutto, scegliere un convertitore DMX da modificare nella tabella. 2 5 Premendo il pulsante Edit Nodes aprire il menu per questo convertitore DMX. 5 IP: In the In the I dati saranno letti dal convertitore Ethernet-DMX e verranno mostrati. Nome a parte, può essere scelto un qualsiasi altro nome per questo nodo. IP: qui si può impostare l indirizzo IP. Quando si preme sul pulsante Save,, bisogna far partire la trasmissione del convertitore Ethernet-DMX premendo OK nella finestra aperta. Il convertitore inizierà di nuovo e imposterà il nuovo indirizzo IP. Sotto a Desk Config verrà mostrato l indirizzo IP e la SubNet della console. Se la SubNet non è identica bisogna modificarla. Per altre informazioni contattare il vostro amministratore network. Gateway: Per altre informazioni contattare il vostro amministratore network. Con il pulsante Backlight si può accendere/spegnere la luce di sfondo. Nella tabella Output vengono mostrate tutte le uscite DMX disponibili del convertitore DMX. Nella tabella Input vengono mostrate tutte le entrate DMX disponibili del convertitore DMX. (DMX input pagine precedenti.) four pages earlier). Nelle tabelle si può modificare il nome, patch di ogni DMX input e output. Nella colonna xdmx si può assegnare un numero per ogni DMX output o input. Ogni DMX output o input sarà assegnato con questo numero. 1 Se si preme il pulsante Save le modifiche vengono trasferite al convertitore. Con il pulsante X si chiude il menu. By pressing the X button, you close the menu. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

50 2.3 0 Uscita DMX (Finestra) Crea una finestra uscita DMX (DMX) usando un Display TFT. 3.1 Creazione di una finestra. 1 In questa finestra ogni canale patch (combinato) può essere mostrato con il valore che sta attualmente producendo premendo brevemente i tasti rispettivi (A-H) (sfondo scuro), tutti i porti DMX di canali DMX verranno mostrati in questa finestra (se necessario muoversi attraverso la finestra usando l Encoder 3 vicino al Display. 2 Qui viene mostrato il primo canale DMX di questa fila. 3 Se si posiziona l indicatore del mouse su una casella, il canale DMX (possibilmente canali già uniti- Se si posiziona l indicatore del mouse su una casella, il canale DMX (possibilmente canali già unitipatch ai loro tipi d apparati e alle loro funzioni) saranno mostrati nella parte più bassa della finestra MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

51 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

52 2.11 1Creazione Automatica di tasti Preset, Gruppi, Effetti Per la maggior degli apparati (Fixture) della banca dati (library), esistono preset pronti in automatico (ready-made) che possono essere creati in questa finestra. Possono inoltre essere creati automaticamente anche tasti effetti e di gruppo per ogni Fixture e Dimmer. Chiamare AUTO CREATE nel menu SETUP Creazione automatica di Preset 1 If the Presets button is pressed (green background), you are in the Auto Create Presets menu Se si preme il pulsante Presets (sfondo verde) ci si trova nel menu Creazione Automatica di Presets. 2 Nella tabella, vengono mostrati tutti i tipi di Scanner e Dimmer che sono usati nello Show corrente. A destra di ogni Scanner e Dimmer si trova la colonna Select. Scegliendo una casella e premendo l Encoder a destra del Display si possono selezionare, e il display passa a Yes. Quando si creano Preset, si possono creare solo per questi Scanner o Dimmer. 3 Premendo il pulsante Create New Presets (Crea Nuovi Preset) si possono creare singoli preset per ogni tipo di Scanner Function Sets Le Preset create potranno così essere disponibili nelle finestre di singole PRESET. Vedi anche 2.7 Settaggio Funzioni Nomi (Valori dei Canali) e Presets Premendo il pulsante Merge Presets (Fondere Preset) si possono creare simultaneamente Presets per tutti i tipi di Scanner. Nomi uguali di Scanner diversi saranno mostrati su un solo pulsante PRESET. Premendo il pulsante Delete Presets For Selected è possibile cancellare i Preset degli Scanner e Dimmer selezionati. 4 Per salvare Preset create automaticamente da uno Scanner di Riferimento (Reference Scanner), selezionare lo Scanner appropriato (nella Pagina Fixture). Premere il pulsante Create Preset Preference. La Preset sarà così salvata alla Fixture nella USER Library (Biblioteca dell Utente) in questo Show (stesso nome, si può distinguere solo attraverso il suo numero di versione). Se si inseriscono altre Fixture di questo tipo (stessa versione) si possono scaricare (load) le Preset create con CREATE NEW PRESETS (vedi punto 3). Per utilizzare questa Fixture con le Preset create in automatico in altri Show o in altre console si deve salvare la Fixture nell USER 5 Library su Disco o Floppy. 5 Premendo il pulsante Create Dimmer Presets (Crea Preset di Dimmer) si possono creare Presets modificabili a diversi livelli per ogni canale Dimmer. I Presets possono essere modificati in 4 livelli (5, 10, %) premendo il pulsante sulla destra MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

53 Creazione automatica di gruppi 6 If the Groups button is pressed (green background), you are in the Auto Create Groups menu Se si preme il pulsante Groups (Gruppi) (sfondo verde) si è nel menu Auto Create Group (Creazione Automatica di Gruppi). 8 7 Nella tabella più in alto, sono mostrate tutte gli Scanner e Dimmer che sono utilizzate nello Show corrente. 8 Nella tabella più in basso, sono mostrate tutte le Fixture Layer che sono utilizzate nello Show corrente. A destra di ogni Scanner o Dimmer si trova la colonna Select (Seleziona). Scegliendo una casella e premendo l Encoder a destra del Display queste vengono selezionate e il display le passa a Yes. Quando si creano dei gruppi, questi saranno creati solo per questi Scanner o Dimmer. 9 Premendo il pulsante CREATE GROUPS (Crea Gruppi), verrà creato un pulsante ODD (dispari) per ogni tipo di Scanner, con il quale si possono selezionare simultaneamente tutti gli Scanner numerati con numeri dispari. Un pulsante EVEN (pari) per selezionare tutti gli Scanner a numero pari, e un pulsante ALL per selezionarli entrambi. Premendo il pulsante CRETE SINGLE GROUPS (Crea Gruppi Singoli), si può creare un pulsante singolo per ogni tipo di Scanner nella finestra Gruppo (Group). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

54 Clone di Fixture Copia totale di dati di Fixture (clonazione) Se si preme sul pulsante Clone (sfondo verde), ci si trova nel menu Clone Fixture Data (Clone di dati fixture). Si possono clonare (copiare) globalmente tutti i dati di una o più fixture. Qui tutti i dati di Preset, Guppi, Cue ed Effetti vengono clonati dalla/e prima/e fixture (From Fixtures ) alla fixture d arrivo ( To Fixtures). Se si seleziona 2 lo stesso numero di fixture in ogni lato, i dati della prima saranno trasferiti alla prima della seconda, quelli della seconda alla seconda ecc. 2 Seleziona la/e fixture che si vogliono clonare (Pagina Fixture). Se si vogliono clonare più fixture bisogna 3 osservare la sequenza con cui vengono selezionate. Premendo il tasto a sinistra Take Selection (Prendi la Selezione) verranno mostrate le fixture nella tabella di sinistra (From Fixture ). 3 Selezionare le fixture ove si vogliono clonare i dati (Pagina Fixture). Se si vogliono clonare più fixture bisogna osservare la sequenza con cui vengono selezionate. Premendo il tasto a sinistra Take Selection (Prendi la Selezione) verranno mostrate le fixture nella tabella di destra ( To Fixture). Premendo il pulsante >>>!Clone!<<< si possono clonare tutti i dati. Attention: All target fixture data created sofar will be overwritten/deleted. Attenzione: Tutti i dati delle Fixture d arrivo create finora saranno soprascritti o cancellati Creazione Automatica di Effetti Se si preme il pulsante Auto Create Effect (Creazione Automatica di Effetti) (sfondo verde), ci si trova ne menu Creazione Automatica di Effetti. Premendo il menu Create Built-in Default Effects (Creazione di Effetti incorporati Default), si possono creare effetti preset che saranno poi disponibili nella Pool (sezione)effetti. 6 Effetti. Premendo il pulsante Import Effects (Importa Effetti) si può effettuare il load di effetti salvati dal floppy. Premendo il pulsante Export Effects (Esporta Effetti) si possono salvare gli effetti creati in un floppy Importa Show ASCII Se si preme il pulsante Ascii Show (sfondo verde) ci si trova nel menu Importa Show ASCII. Prima di effettuare il load di un Ascii Show si deve salvare lo show corrente, poiché potrebbe essere soprascritto. Se l FDD contiene un floppy con uno Show in formato ASCII (file con estensione.alq), si può effettuare il load dello Show premendo il pulsante. Non è possibile trasferire dati di Scanner. Le Impostazioni Default dell Utente (Default User Settings) ( 2.8 Salvataggio o Load di Profili) saranno scaricate (load). Lo Show verrà salvato con il nome di AsciiShow e dovrebbe essere rinominato e salvato di nuovo. 10 Salvataggio e Load di uno Show. Usare il pulsante X per uscire dal menu Auto CREATE (Creazione Automatica). I dati saranno salvati solo nella RAM in modo permanente solo quando si salva l intero Show su disco o floppy. 10 Salvataggio e Load di uno Show. 54 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

55 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

56 Impostazione del Menu Setup Premendo il tasto MSDBOX Mode si possono mostrare i menu di conferma (Es. STORE) ponendoli nel lato destro del touchscreen TFT o in tutti i display. Impostando il tasto soft Executor Layout in Wide, un grandma light o ultra-light o RPU useranno lo stesso executor, numerando come fa il fratello maggiore grandma. Inoltre il primo pulsante executor ha numero 21. Si prega di ricordare che nel modalità Wide che le diciture scritte sulla superficie delle console sono errate. Il vantaggio della modalità Wide è che tutti gli executor sono accessibili dalla linea di comando. Ciò è utile quando si portano show da un grandma in una console più piccola. grandma into a 2 Cliccando su questo tasto verranno mostrati sul rispettivo display quattro tasti calibro, numerati da 1 a 4). Toccare i tasti usando il dito o la penna fornita (una penna speciale con la punta di gomma tenera). Il display ritornerà automaticamente indietro dopo aver toccato l ultimo tasto. Il Touchscreen è così calibrato e le impostazioni saranno automaticamente memorizzate. 3 Con i rispettivi tasti, il touchscreen può essere acceso o spento. È possibile che un errore possa bloccare il mouse in una posizione e non si possa più operare. In questo caso i touchscreen possono essere spenti. Per fare questo utilizzare il tasto di funzione F9 posto sulla tastiera. F9 spegnerà tutti e tre i touchscreen (emergenza). Per riaccendere i touchscreen usare il mouse. 4 Per rendere On e Off le funzioni del mouse su entrambi i monitor esterni. In modalità AUTO il software capirà se un monitor è connesso oppure no e di conseguenza accenderà o spegnerà le funzioni del mouse dei monitor esterni. OFF non permetterà nessuna funzione mouse, mentre ON manterrà attivate le funzioni mouse tutto il tempo. 5 Con questo tasto, lo speaker interno del grandma sarà acceso o spento (non disponibile su vecchi modelli grandma). 6 Per impostare la sensibilità del trackball e degli encoders in grossolano, fine ed extra-fine (risoluzione di 16bit). Con il tasto PUSH si può impostare la sensibilità dell Encoder quando questo si trattiene in giù e si gira. 7 Spostandosi tra le funzioni Motorfader (Executor Fader, Channel Fader). AUTO: Executor Faders: Quando ci si sposta tra le Pagine, i Motorfader (Fader automatici) prenderanno automaticamente i valori memorizzati l ultima volta. Channel Faders: I fader si adattano ai valori richiamati dei canali assegnati. MANUAL: Executor Faders: Quando si passa tra le Pagine, i valori memorizzati saranno richiamati, ma non seguiranno i Fader. Per cambiare un valore memorizzato si Channel Faders: Faders deve usare il Fader per impostarlo manualmente in un valore più alto MANUAL: Executor Faders: o più basso. Pages, the stored values will be called up, but the Channel Faders: I Fader non si adattano automaticamente ai valori richiamati dei canali assegnati. Per cambiare un valore memorizzato si deve usare il Fader Channel Faders: che lo imposta manualmente in un valore più alto o più basso. DISABLED (Disattivato): Fader senza funzione DISABLED: Executor Faders: c Quando si passa tra le Pagine, i valori memorizzati saranno Executor Faders: richiamati, ma non seguiranno i Fader. Channel Faders: I Fader non si modificano automaticamente in base ai richiamati Channel Faders: valori dei canali assegnati. 56 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn

57 ÒÒÒÒÒ Ò Ò 8 Per cambiare le funzioni di wheel per le dimmer 8 Additiv: Tutti i valori delle dimmer cambieranno simultaneamente. Se raggiungono lo 0 o FF Additiv: verranno allineati. Incremental: Tutti i valori delle dimmer cambieranno simultaneamente. Se raggiungono lo 0 o FF, verranno mantenuti i rispettivi intervalli. Prop.+: Tutti i valori delle dimmer cambieranno in percentuale e raggiungeranno lo 0 Prop.+: Prop.-: simultaneamente. Tutti i valori delle dimmer cambieranno in percentuale e raggiungeranno lo FF simultaneamente. Please note, that with PROP+ a change of the value 0Ò is not considered a change. Notare che con PROP+ un cambiamento di valore O non è considerato un cambiamento. Notare che con PROP- un cambiamento di valore O non è considerato un cambiamento. 9 Switch between LightÒ and DarkÒ display background illumination. 9 Passa tra Light (chiaro) e Dark (scuro) l illuminazione di sfondo del display. 10 La lampada del tavolo può essere spenta o accesa con il tasto ON/OFF. La luminosità di questa lampada può essere modificata con un clic sul tasto sinistro del mouse sulla barra blu, oppure usando il touchscreen. 11 Premendo questo pulsante si aprirà il menu DEFAULTS. Tutte le preset di base possono essere impostate in questo menu Impostazione del menu DEFAULTS. 12 Premendo questo pulsante si aprirà il menu DATA e ORA DATA e ORA. 13 Premendo questo pulsante si può modificare la lingua del display. 14 Premendo questo pulsante si aprirà il menu Opzioni di Funzione OOPS sotto 15 Per accendere o spegnere il salva schermo (Screen saver). Premendo brevemente questo pulsante comparirà 15 una finestra dove si può selezionare l ora dopo di che sarà reso attivo il salva schermo. 16 Premendo questo pulsante si raggiungerà il menu UPDATE SOFTWARE (Aggiorna Software). Il sistema in uso, il software in uso, così come le fixture e il software della console possono essere aggiornate tramite questo 16 menu. 11 Update Software. 11 Software Update 17 Per abbandonare il menu SETUP. To leave the SETUP menu Opzioni di Funzione OOPS Se viene attivata la funzione OOPS si potranno comandi o valori precedentemente impostati. Questa funzione richiede una grande quantità di risorse di sistema. Questo richiederà molto potere(energia) dal processore che potrebbe rallentare la normale funzione della console. Ciò potrebbe interferire all esecuzione dei vari programmi; ecco perché esso si possa spegnere completamente o solo per funzioni individuali Funzione OOPS. General: Se questo tasto è posto su Enabled (attivato), sono disponibili tutte le funzioni OOPS- tranne che per i comandi VIEW e le entry (invii) nel PROGRAMMER (entrambe le quali possono essere spente separatamente; per ulteriori informazioni vedere sotto). Premendo il tasto Enabled vicino a General lo si cambierà in Disabled e tutte le funzioni OOPS saranno spente. OOPS per View: Se questo tasto è posto su Enabled (attivato), le funzioni OOPS possono essere utilizzate per chiamate di VIEW e creazione o cancellazione di tasti VIEW. Premendo il tasto Enabled (attivato), lo si cambierà in Disabled (disattivato) e le funzioni OOPS non potranno più essere utilizzate per comandi VIEW. OOPS per Programmer: Se questo tasto è posto su Enabled (attivato), le funzioni OOPS sono disponibili per tutte le entry nel PROGRAMMER (seleziona/diseleziona, 10 attiva/disattiva Fixture o canali Dimmer). Premendo sul tasto Enabled (attivato), lo devierà a Disabled (disattivato) e tutte le funzioni OOPS non potranno più essere usate per altre entry nel PREGRAMMER. In ambienti molto bassi (di vibrazioni) spegnere tutte le impostazioni Oops e Autosave (disabled). 10 Salvataggio e Load di uno Show (Autosave). Premendo il tasto X si chiuderanno il menu e si memorizzeranno le varie impostazioni. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

58 11.11Impostazione Settings in del the menu DEFAULTS Menu Premendo il tasto DEFAULT nel menu SETUP si aprirà il menu DEFAULT. 1 2 Tempi di Cue Questa colonna mostrerà i tempi e le impostazioni default che saranno usati quando si memorizzano Cues e Sequenze. Utilizzando gli Encoder si possono modificare tempi e chiamate di avvio (trigger) individualmente. Tempi di Playback La durata impostata per l OFF Time verrà utilizzata quando si spengono gli Executor (tasto OFF). GOTO & GO-:Se viene impostato un tempo specifico quando si chiama una Cue con la funzione GOTO e GO-, la Cue verrà chiamata con questa durata. Se era stato impostato il tempo di Cue, la Cue verrà chiamata con la durata programmata in questa Cue. Si può sivrascrivere la durata di Goto Default in qualsiasi momento Sequenze Default (Sequenza Master) Qui si può inserire un tempo Default per MIB DELAY e FADE Move in Black. Executor Default Move in Black Option Default è una Sequenza/Chaser: Con questo tasto si può definire, nel caso in cui si voglia creare come Chaser una sequenza appena programmata (una controlla l altra automaticamente), oppure come Sequenza (premere go per la cue 1 e poi premere go per la cue 2 ecc.) (Impostazioni Default). Chase Fade: Qui si può definire la preset per il Chase Fade. Chase Speed (velocità): Qui si può definire il Chase Speed di default e la Effect Speed (velocità di Effetto). Readout: Premendo questo tasto si può spostare il Chaser Speed tra BPM (battiti al minuto), Hz (battiti al sec) e SEC (secondi). Here, you can define the default Chase Speed and Effect Speed. Il Chaser Speed di default può essere utilizzato anche come default del Effect Speed. per second) and SEC (seconds). Crossfade Reload/Permanent: Qui si può definire se la dissolvenza incrociata manuale debba avvenire in una sola direzione (Reload) o in entrambe le direzioni (Permanent) quando si sposta un fader impostato in modalità di dissolvenza incrociata. Crossfade Reload/Permanent: Here, you can define whether manual cross fading should be performed just in one direction (Reload) or in both directions (Permanent) when moving a fader set to cross fade MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

59 Ð Pagina Smistamento (Sheet Sorting) Attraverso la colonna SORTING (smistamento) è possibile definire, tenendo conto di quali aspetti canali e fixture possono essere ordinati quando si impostano nuove finestre. Si può passare alla funzione successiva cliccando sui rispettivi tasti. Sheet Fontsize Pagina Fontsize (Sheet Fontsize) Con la colonna FONSIZES si può definire il tipo di dimensione delle nuove finestre. Sheet Readout Pagina Readout (Sheet Readout) Preset per le uscite (output) di numeri nelle finestre OUTPUT, CHANNEL, e PATCH. Misc Misc Function of BLACKOUT key: - Funzione del tasto BLACKOUT: PUSH: serve come tasto push (di spinta) TOGGLE: rimarrà attivo una volta premuto DISABLED: spegne le funzioni del blackout ENABLED: Funzione del GRANDMASTER FADER: ENABLED: Fader attivo DISABLED: Fader disattivo exchanged without any problems Layout and Controls grandma item 15 or 1.7.2/3 Layout and - TASTIERA TEDESCA/INGLESE: Cambia opzione per tastiere specifiche per altri paesi - TASTIERA Dot-Zero: Cambiando la sequenza dei tasti del tastierino numerico a Zero-Dot. I tappi dei tasti possono essere cambiati senza problemi Layout e Controlli grandma punto 15 oppure 1.7.2/3 Layout e Controlli grandma (ultra) light punto Con il tasto Preset Color si possono chiamare tre diversi preset per lo schema di colore delle preset che vengono mostrate. rackball controls Pan and Tilt OFF - Trackball button off (LED is off) - Trackball has no function - Funzione del Trackball (non per il grandma light e ultra-light) Pan/Tilt: - Il pulsante del Trackball è on (il LED è on) il Trackball controlla Pan e Tilt OFF: - Il pulsante del Trackball è off (il LED è off) il Trackball non ha funzione Pan/Tilt: Pan/Tilt: Mouse: Pan/Tilt: Mouse/OFF: - Trackball button on (LED is on) - Trackball controls Pan and Tilt - Il pulsante del Trackball è on (il LED è on) il Trackball controlla Pan e Tilt - Il pulsante del Trackball è off (il LED è off) il Trackball controlla il mouse, usando i tasti PREV., SET, e NEXT si possono far funzionare gli appropriati tasti del mouse. - Il pulsante del Trackball è on (il LED è on) il Trackball controlla Pan e Tilt - Il pulsante del Trackball (il LED lampeggia) il Trackball controlla il mouse, usando i tasti PREV., SET, e NEXT si possono far funzionare gli appropriati tasti del mouse. - Il pulsante del Trackball è off (il LED è off) il Trackball non ha funzione 1 Tasto RESET DEFAULT: resetterà tutti i cambiamenti riportandosi alle impostazioni di fabbricazione. 2 Encoder classifica per le figure entro la colonna Tempi di Due (Cue Timing). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

60 11.12 Impostazione di Segnali Audio I segnali audio vengono usati per il lancio di Chaser e Sequenze. In altre parole, si tratta di un equalizzatore elettronico e grafico. Per bilanciare lentamente qualsiasi variazione del segnale audio, è stata integrata una specifica funzione di compressore. Si troverà una funzione integrata e modificabile di HOLD-OFF. Tale funzione eviterà qualsiasi doppia trigger (ad esempio: con battiti veloci BASSDRUM). I battiti saranno immediatamente riconosciuti attraverso il segnale audio d entrata (BPM). Premere il tasto TOOLS una volta. Chiamare questo menu dal menu TOOLS utilizzando il tasto Sound Settings (Impostazioni Audio). Trigger monitor Per impostare un equalizzatore tirare le rispettive slider (barre di scivolata ) nella posizione desiderata. Nell angolo basso sinistro, vi è un segnale trigger visivo (monitor) finalizzato all orientamento. Il piccolo punto su lato sinistro delle funzioni HOLD, indicherà il tempo HOLD rimanente. Il piccolo punto sul lato sinistro dell indicatore GAIN mostrerà il grado di compressione del segnale audio. The right small dot will indicate the state of compression of the audio signal. The sound signal is visualized in Il punto piccolo a destra mostrerà lo stato di compressione del segnale audio. Il segnale audio viene visualizzato a sinistra nella parte più bassa del display. L analisi del segnale audio sarà indicata nella parte più piccola della finestra a destra, compreso l indicazione del riconosciuto BPM (battiti al minuto). Muovendo lo slider BPM si imposta il battito. Il successivo battito possibile verrà riconosciuto dal segnale audio d entrata e sarà utilizzato per il controllo dello stesso BPM. If the BPM key is ON, the currently recognised beat will be used. When switching the BPM to OFF, the last recognised beat at the time will remain unchanged and will be used. You can adjust the value using the BPM slider. Se il tasto BPM è ON, sarà utilizzato il corrente battito riconosciuto. Quando si passa da BPM a OFF, l ultimo battito riconosciuto rimarrà invariato e verrà utilizzato. Si può modificare il valore usando il BPM slider. Se il tasto AUTO STOP è ON, il Chase o Effetto sarà bloccato quando non ci sarà segnale audio. Se il tasto Auto Fader è anch esso ON, il Chase o l Effetto sarà diminuito gradualmente d intensità quando non c è segnale audio. Quando si sposta il tasto Auto Stop in OFF, il Chaser o l effetto continuerà con l ultimo valore BPM misurato. La Funzione AUTO GAIN può essere utilizzata da grandma dal n. di serie 0055 in poi (il tasto girerà il tasto grigio scuro, modifica HARDWARE). GrandMA ultra-light permette solo l Auto Gain. For grandmas s with serial no. up to 0054, this key can not be used. Per i grandma con n. di serie fino al 0054, questo tasto non può essere utilizzato. You can leave this menu by pressing the X key; all settings will be stored. Questo menu può essere abbandonato premendo il tasto X; tutte le impostazioni saranno memorizzate MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

61 11.13 Menu ORA e DATA Premendo il tasto di ORA e DATA, nel menu SETUP si aprirà il seguente menu Si può impostare l ORA e la DATA utilizzando gli encoder posti sotto al display. ( E possibile cambiare le funzioni dell encoder premendo il pulsante Ora) 2 Pulsante sul display: Location Manual (Posizionamento Manuale), fissa nuovi valori in entrata. Impostare una posizione per il controllo automatico del ( 8.3 Menu Agenda) calcolo dell alba e tramonto. Cliccando sui rispettivi tasti si aprirà una finestra dove si potrà impostare la nuova posizione. Eventuali informazioni riguardanti tale posizione si trovano all interno di un programma software che è possibile scaricare da internet al seguente indirizzo: Oppure: o r : Pulsante sul display: Con Location Auto (Posizionamento Automatico), i valori vengono utilizzati automaticamente da un connesso ricevitore GPS. Premendo tale pulsante si aprirà il menu GPS-Info. In questo menu si possono modificare le impostazioni del ricevitore NMEA GPS connesso al porto (portale?) di serie. Questo ricevitore determinerà la posizione del grandma. Ciò può risultare estremamente utile soprattutto su navi che attraversano l oceano. Per un ottimale ricezione satellitare, quando si deve installare l attrezzatura è bene cercare una posizione dove si abbia una visuale verso il cielo senza alcun ostacolo. Begin/End field will open a window where you can set the beginning and the end of the summer time. 3 Se il tasto è posizionato su Enabled (attivo) l orologio passerà automaticamente dall ora estiva a quella invernale. Premendo i tasti prescelti nei campi Begin/End (Inizio/Fine) si aprirà una finestra dove si può impostare l inizio e la fine del periodo estivo. 4 Premendo questo pulsante si aprirà una pagina dove vengono elencati i tempi di Ieri/ Oggi e Domani, calcolati per Down (Diminuzione), Saunrise (Tramonto), Sunset (Alba) e Dusk (Crepuscolo). 5 Questo menu si chiude con il tasto X. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

62 2.16 Gestione Utenti Introduzione La nuova gestione utenti e le caratteristiche di sicurezza comprendono: - Meccanismo di blocco temporaneo del banco. - Gestione utenti che può gestire sino a 32 utenti. - Gli utenti godono di livelli privilegiati. - Questi livelli di privilegio possono evitare che un utente privo di esperienza posso cancellare o manomettere i dati di uno show. - Gli utenti possono avere un proprio profilo d utenza. - I suddetti profili d utenza includono impostazioni view e default, e pure un set di default che possono essere scaricati in un qualsiasi show. - Più utenti possono dividersi un unico profilo (nonostante possano comunque avere diversi livelli di privilegio). - La login è forzata quando il banco viene avviato come opzione. Quando si acquista un nuovo banco o si aggiorna una vecchia versione: Tutte le caratteristiche della gestione utenti vengono disattivate con il default. Se non vengono utilizzate non si noterà alcuna differenza tra questa e la vecchia versione del software grandma.. Internamente, lavorando con un profilo d utenza default, si verrà automaticamente registrati come amministratori. La gestione utenti non è uno show-dipendente, ma inciderà su tutti gli show del banco Blocco del Banco (Desk Lock) Il blocco del banco è un metodo utilizzato per proteggere momentaneamente il banco da un suo uso errato. Non è indicato per una protezione permanente. - Press CTRL-PAUSE on the PC-Keyboard Il blocco del banco non influirà sulle uscite. Tutti i programmi che stanno funzionando al momento, continueranno a fare lo stesso. La superficie del banco risulterà però inaccessibile, anche se si muoverà il grand master fader verrà ignorato. Attivazione del Desk Lock: - Premere CTRL-PAUSA sulla tastiera del PC. - Tutti i touchscreen mostreranno DESK LOCKED (Banco bloccato). - Il banco è bloccato. CAUTION: Disattivazione del Desk Lock: - Premere di nuovo CTRL-PAUSA sulla tastiera del PC. - Tutti i touchscreen verranno riportati alle precedenti modalità. - Il banco è ora sbloccato. grandma ultra-light this ATTENZIONE: Siccome il grand master fader non è automatico può accadere che una master dimming può saltare ad un livello errato e non necessario in seguito alla disattivazione del blocco banco. È quindi consigliabile guardare bene prima di disattivare tale funzione. Per il grandma ultra-light ciò è valido per tutti i fader MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

63 Concept of User Profiles Concetto di Profili d Utenza - Il banco ha una lista d utenti. - Ogni utente può avere un suo profilo, ma può anche dividere un profilo con altri utenti. - Un profilo d utenza include view, programmazioni quikey e impostazioni di playback. - Parte di un profilo d utenza è globale e indipendente dallo show corrente. Questa parte viene utilizzata per memorizzare e load View default, Setup e impostazioni Default (Encoder, sensibilità del trackball e Funzioni Wheel 2.12 Impostazioni nel Menu Default, Altri Tempi di Cue, Executor Defaults, Pagina di Smistamento, Pagina Readout, Pagina Fontsize, Misc, Colori Preset, Raggruppamento di Tributi, e Opzioni di Memorizzazione Impostazioninel menu Defaul). - Ogni show prevede un intero set di profili d utenza locale.questi profili potranno essere memorizzati come default nelle parti globali e possono essere scaricate da qui. - Quando si salva uno show da un floppy disk su un altra console, tutti gli utenti, comprese tutte le impostazioni default saranno automaticamente trasferite in una nuova console. Utenti individuali possono utilizzare questi profili per un particolare show o per altri show in cui viene usata la console. To create a new user, you need to have administrator privilege level: Creazione di un nuovo Utente Per creare un nuovo utente è indispensabile avere il livello di amministratore di privilegio. - Vai al menu TOOLS. - Vai a USER /CONFIGURATION ((Utenti/Configurazione)) - Premere il tasto NEW USER (Nuovo Utente). - Vi sarà richiesto un solo nome utente. Una volta inserito il nome comparirà un nuovo utente nella lista. - Editare il nome completo per il nuovo utente. Questo nome dovrebbe differire dal nome utente in quanto questo verrà mostrato nella barra di titolo del menu Tools, mentre il nome dell utente sarà utilizzato solo per entrare (login). - Cambiare i diritti (livello di privilegio) per il nuovo utente. - Per quanto riguarda il default il nuovo utente utilizza il profilo d utenza DEFAULT. Se l utente utilizza un profilo d utenza diverso o autonomo, esso cambierà il suo profilo d utenza. Se si creerà così un nuovo profilo d utenza, verrà iniziato con il profilo default. Oltre agli utenti della lista, c è sempre un amministratore nascosto. The presence of the ADMIN user destroys any real security. On the other hand you will never really loose access Questo amministratore non può essere cancellato o cambiato. Il suo nome d utente è ADMIN e usa il profilo d utenza DEFAULT. To delete a user, you need to have administrator privilege level: Il login diviene attivo se c è almeno un utente nella lista d utenza visibile. - Go to USER / CONFIGURATION. La presenza dell utente ADMIN elimina ogni possibile sicurezza. D altra parte non verrà mai veramente perso l accesso al proprio banco. - Press the DELETE USER key Eliminazione di un Utente Per eliminare un utente è necessario avere il livello amministratore di privilegio: - Vai al menu TOOLS. - Vai a USER (Utente)/CONFIGURATION(Configurazione). - Seleziona l utente che si desidera cancellare. - Premere il tasto DELETE USER (Cancella Utente). - L utente scomparirà. Se era l unico a poter utilizzare un determinato profilo d utenza, verrà cancellato assieme ad esso anche quello stesso profilo. Notare che non ci si può auto cancellare dalla lista. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

64 Diritti dell Utente Per cambiare i diritti (livello di privilegio) di un utente è necessario avere il livello di privilegio Amministratore: - Vai al menu TOOLS - Vai a USER/CONFIGURATION ((Utenti/Configurazione)) - Modifica il campo DIRITTI dell utente che si intende cambiare. Questo perché ci si trova nel menu d utente manager e si hanno diritti d amministratore. Se si modificasse questo ci si troverebbe bloccati fuori da questo menu. Al momento. Sono messi in atto i seguenti livelli di privilegio: PLAYBACK: - L utente può utilizzare tutte le funzioni di playback. - Può scaricare show. - Non ha accesso ad alcuna funzione che possa in qualche modo cambiare i contenuti di uno show, a parte i parametri playback. - Anche se l utente ha cambiato le impostazioni playback, lo show non sarà salvato. La prossima volta che si avvia il banco o che viene scaricato (load) uno show, l integrità dello show non verrà compromessa. PROGRAMMING: PROGRAMMAZIONE DI PRESET: - L utente ha pieno accesso a tutte le funzioni, tranne che alla gestione utenti, aggiornamento software e a Worlds. - Additionally, the user can create and modify ã WorldsÒ. PROGRAMMZIONE DI WORLDS: - L utente può anche creare e modificare Worlds. AMMINISTRATORE: - Oltre a tutte le altre funzioni, sono attivati anche la Gestione Utenti e l Aggiornamento del Software del Banco. Alcuni operatori grandma potrebbero trovare utile creare un utente con diritti di solo playback, per un solo uso personale. Dopo aver concluso la programmazione, essi si connetteranno come utenti di questa playback, in tal modo saranno sicuri di non cambiare i dati dello show appena completato (naturalmente essi dovrebbero salvare lo show prima di entrare come utenti di playback!). Non è necessario salvare l intero banco dopo che è stato cambiato qualcosa nella Gestione Utenti. Tutti i dati della Gestione Utenti verranno immediatamente salvati non appena si esce dal menu Gestione Utenti. - Press LOGIN key Login Il login viene attivato solo se appare almeno un utente nella lista utenti. (menu TOOLS/Configurazione Utenti). Login Manuale: - Vai al menu TOOLS. - Premere il tasto LOGIN. userõ s saved setup and default settings will automatically be loaded, too. Non premere mai Login senza conoscere la password! In tal caso è possibile effettuare una login con la funzione ADMIN. afterwards. Tutti i touchscreen mostreranno LOGIN, e si dovrà inserire un nome utente valido. Durante la connessione login la superficie del banco è bloccata. La LOGIN non influisce sul playback. Tutti i programmi in funzione continueranno le loro attività. Dopo una riuscita login le view del corrispondente profilo utente appariranno sugli schermi. Inoltre, anche le salvate impostazioni di setup e default dell utente saranno automaticamente scaricate. 64 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

65 Se un utente scarica uno show per la prima volta (non ha mai usato questo show prima d ora), questo show verrà scaricato con il profilo usato in precedenza e NON con il suo profilo utente personale. Se necessario, il profilo utente personale potrà essere scaricato in un secondo momento Salvataggio e Load (scaricamento)di Profili I profili utente vengono salvati indipendentemente dallo show e possono così essere poi scaricati per un qualsiasi altro show. User List in the Profile column. Press the Encoder, select the profile, and take over by pressing it again. If this user is logged in, the seetings will be saved to this profile when saving the profile (Save - Vai al menu TOOLS. - Premere su USER/CONFIGURATION ((Utenti/Configurazione)) - Sotto Lista di Profili Utenti nella riga Nuova inserire un nome per un nuovo profilo. - Selezionare la casella utente sotto a Lista Utente nella colonna Profilo. Premere l Encoder, selezionare il profilo e prenderne il controllo premendolo di nuovo. Se l utente è connesso, le impostazioni saranno salvate con questo profilo una volta che si sarà salvato il profilo stesso. (Salva Default Utenti). - Premendo il tasto LOAD USER DEFAULTS (Scarica Default Utenti) si procederà al load di un assegnato profilo (le impostazioni correnti saranno soprascritte). - Premendo il tasto SAVE USER DEFAULT (Salva Default Utenti) si salveranno le impostazioni correnti nel nuovo profilo assegnato. Tale profilo potrà essere utilizzato anche in altri show Login forzata durante l Avvio del Banco La forzata login è attiva solo se compare almeno un utente nella lista utenti (TOOLS menu/ Configurazione Utenti). Per cambiarel impostazione Login Forzata bisogna avere un livello amministratore di privilegio: - Vai al menu TOOLS. - Vai a USER/CONFIGURATION (Utenti/Configurazione) - Premere il tasto FORCE LOGIN AT DESKSTART (Forza la Login all Avvio del Banco) Se si accende FORCED LOGIN, una volta avviato ogni banco o scaricato uno show, il banco presenterà automaticamente lo schermo di login. Se il FORCED LOGIN viene spento, una volta avviato il banco, questo connetterà automaticamente l utente che era stato connesso per ultimo Chi è connesso al momento? - Vai al menu TOOLS. - Guarda alla barra di titolo della finestra. Dice: TOOLS MENU, l utente corrente è Il nome che si legge è il nome esteso e pubblico dell utente che è attualmente connesso. Notare che il nome abbreviato dell utente, usato per la connessione, può (e dovrebbe) essere diverso dal nome esteso. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

66 3 Creazione di uno Show 3.1 CREAZIONE DI UNA FINESTRA 1. Premere uno spazio vuoto su uno dei tre display TFT o su un monitor esterno. Il menu CREA FINESTRA sarà così aperto Lista di finestre singole e funzioni Pagine: Sheets: CANALI: EXECUTOR: EXECUTOR: FADER: FADER: FIXTURE: TRACKING: DMX: Pools: Pool: Questa finestra mostrerà canali dimmer come figure. Qui si avrà accesso diretto ai canali e ai diversi valori. 3.5 Accesso diretto ai Canali Dimmer In questa finestra si avrà la possibilità di mostrare una sequenza attraverso un EXECUTOR fader o un bottone EXECUTOR. Tra le altre opzioni, questa è quella entro la quale si possono cambiare i tempi globali. 5.3 Finestra EXECUTOR I canali dimmer selezionati possono essere mostrati sia come barra che come figura entro questa finestra. Qui si avrà anche diretto accesso a canali e valori. 3.5 Accesso diretto ai Canali Dimmer. 3.5 Accessing Dimmer Channels directly Mostra tutte le fixture (Apparati) e le loro varie funzioni, valori, stati ecc. Qui si avrà accesso diretto alle fixture, ai valori e alle funzioni. 3.4 Accesso diretto alle Fixture (Apparati). In questa finestra si può mostrare una Sequenza, funzione assegnata ad un EXECUTOR fader o ad un bottone EXECUTOR. Qui, contrariamente alla pagina EXECUTOR, tutti i valori o i tempi possono essere mostrati separatamente per un intera sequenza. Le cues vengono mostrate verticalmente con i dati dei canali e degli apparati posti orizzontalmente. Qualsiasi valore/tempo possono essere modificati separatamente per ogni canale. 5.4 Finestra TRACKING In questa finestra tutti i canali DMX in uscita sono mostrati come valori come sono combinati (patched) in realtà. In questa finestra è inoltre possibile effettuare operazioni di patch (di drag e drop) 2.10 Finestra Output DMX 3.3 Creating and Calling up Fixtures and Dimmer groups GRUPPI: Mostra, crea nuovo, edit e richiama apparati o gruppi dimmer. 3.3 Crea e Nomina Gruppi Fixture e Dimmer. SEQUENZE: In questa pool vengono mostrate tutte le Sequenze create. Così, ogni incarico dato ad EFFECTS: un EXECUTOR può essere effettuato in modo molto rapido. In questa finestra le Sequenze possono essere rinominate, copiate o cancellate. 5.1 Menu Assign EFFETTI: Mostra e chiama Effetti. 6 Effetti FORME: In questa pool saranno mostrate tutte le forme create. Qui si possono rinominare, copiare, cancellare forme. 6.7 Crea e Memorizza Forme Virtuali (EDIT FORMS) MACROS: In questa pool vengono mostrate tutte le Macro create. VIEWS: In questa finestra è inoltre possibile memorizzare nuove macro e revisionare quelle già esistenti. 8 Macros e QUIKEY VIEWS: Mostra e chiama view View Pool 8 Macros and QUIKEY: Mostra e crea versioni soft di comandi e tasti già esistenti in console. 8 Macros e TIMECODE: QUIKEY TIMECODE: Registra, Riascolta, Revisiona e Memorizza operazioni SMPTE LTC controllate dal Timecode. 7.1 Timecode Matricks: Qui si possono creare, salvare e chiamare direttamente una diverse selezioni di gruppi. Si può inoltre copiare o muovere valori che erano stati impostati con la funzione Circular Copy da una fixture ad un altra. 3.9 Matricks Worlds: Worlds: Qui si possono creare, chiamare o gestire le così chiamate Worlds. Le Worlds sono molto importanti quando ad esempio si vuole lavorare nella modalità Multi-User, o se si vuole semplicemente rendere invisibile una Fixture Worlds Pagine Channel, In queste pool i pulsanti saranno evidenziati per tutte le pagine. Le pagine possono essere chiamate velocemente. Pagine Fader, Semplicemente cliccando su di esse. Qui si può cambiare il nome delle pagine. Pagine Pulsanti, Si possono copiare o cancellare. 5.5 Gestione Pagine MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

67 Preseti: Presets: PAN/TILT, DIMMER GOBO, COLORE, BEAM, FOCUS, CONTROLLO, SHAPERS, e ALL: Crea nuovo, revisiona, e richiama PRESETS individuali con nome e numero. 7.7 Crea e Chiama Preseti COMMAND LINE: Elenca comandi già eseguiti attraverso i loro nomi. Anche per dare nuovi comandi con la tastiera. 9 Command Line OROLOGIO: Mostra finestra orologio analogico o digitale. Cambiare premendo il pulsante Analog. AGENDA: In questo menu si possono creare comandi automatici con time/date (ora/data) o sunrise/ sunset (alba/tramonto). 8.3 Menu Agenda 8.3 DESK STATUS: Mostra la versione corrente di software: DESK STATUS: VXWORKS: GrandMA: Sistema operativo con data Programma principale con data. Se questa riga è mostrata in GrandMA: verde l unità sostiene canali 4096 DMX. IO SUBSYSTEM: Programma per il secondo computer incorporato (Motorola), Interas, system load, ecc. Net Log: (al momento senza nessuna funzione) Chat: Per la comunicazione (Chat) con gli altri grandma presenti in rete. Stage: Per mostrare un modello di stadio semplificato di tutti gli apparati (fixture). In questa finestra il fascio di luce sarà mostrato solo come una linea. Quando viene assegnato un determinato colore con Scanner dotati di unità per la combinazione di colore o di canali Dimmer, tale fascio di luce rappresenta il colore selezionato e la sua posizione. Inoltre gli apparati possono essere selezionate in modo diretto cliccando su di esse Posizione di Apparati e Modifica individuale di Gruppi Fixture, Assegnazione colori per Dimmer Clear Screen: Cancella tutte le finestre di questo display/monitor (ma non le view salvate) X: Chiude questa finestra eliminando tutti i cambiamenti. X: Will close this window discarding all changes. 2. Seleziona la finestra che si deve creare con un clic a sinistra del mouse. 3. Se ci si vuole spostare la finestra creata cliccare e trascinare il margine della finestra. 2 3 If you wish to move the newly created window, click and drag the window border Ci sono 3 modi per allargare o ridurre una finestra: muovere il cursore con attenzione verso il margine 4 più basso, verso destra o verso l angolo finchè non si vede una piccola doppia freccia vicino al cursore. A questo punto si clicca e si trascina trattenendo il tasto sinistro del mouse. Muovendo il mouse si potrà cambiare dimensione alla finestra a piacimento. Uno dei modi più efficaci di lavorare con il grandma è usare il touchscreen e l encoder che si trova vicino ad ogni display. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

68 3.1.2 Cancellazione di una finestra Premere una volta il tasto DELETE. Cliccare col tasto destro sulla barra di titolo della finestra. Or: Oppure: MACRO/ Cliccare nell angolo sinistro (punto giallo) della barra di titolo. Nella finestra successiva VIEW confermare con YES o DELETE. will be deleted Scrolling with the Scroll UP con and i tasti DOWN hard UP hard e DOWN keys Premendo i tasti hard UP e DOWN ci si muoverà di un intera pagina su o giù entro il menu o la finestra pool che ha il focus d entrata (titolo blu scuro). Premendo i tasti hard UP e DOWN mentre si trattiene il suo opposto si va alla fine o all inizio. Se sullo schermo c è un dialogo popup attivo, i tasti hard UP e DOWN funzioneranno come tasti cursore UP e DOWN per la navigazione entro il dialogo Apertura Temporanea di Finestre Finestre importanti possono essere aperte temporaneamente e velocemente sul display destro. Questa funzione è utile soprattutto sul grandma light e ultra-light. This function is especially useful on the grandma light and ultra-light. Trattenere il tasto List E premendo velocemente i tasti di funzione, verranno aperte le rispettive finestre e la funzione sarà nuovamente spenta in seguito: Press 3x Fader-Sheet Premere 1x Pemere 2x Premere 3x Channel Channel-Sheet Fader-Sheet Group Group pool World pool Fixture Fixture-Sheet Finestra Stage Gruppo Pool Gruppo World pool Sequenza Preset Executor Pool Sequenza all preset windows will be opened one after the other Executor Sheet Tracking Sheet Page Pagine Channel Pagine Fader Pagine Pulsanti By pressing the ESC key, you can close the temporary windows at any time. Macro Pool Macro Preset View tutte le finestre preset verranno aperte una dopo l altra Pool View Effetto Pool Effetto Pool Timecode Premendo il tasto ESC si possono chiudere le finestre temporanee in qualsiasi momento MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

69 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

70 3.2 Memorizzazione di View I tasti soft VIEW che corrono lungo il lato destro dei touchscreen e dei disply esterni possono essere assegnati con view. I tasti fisici posti dietro il touchscreen possono essere utilizzati per l accesso diretto ai tasti soft VIEW posti sugli schermi. You can store A cosa può servire un tasto view (soft)? all screens and both external Si può memorizzare su di esso uno o più display; Si possono memorizzare tutte le finestre attualmente create su tutti gli schermi e su entrambi i monitor esterni; Oppure si può memorizzare una Macro 8.1 Creazione di Macro Organize a display or monitor 3.1 CREATING A WINDOW 2 1 Organizza un display o un monitor 3.1 Creazione di una Finestra. Press a VIEW key or a VIEW soft key once. The SELECT VIEW window will 2 Premere STORE una volta (il LED di STORE è on). 3 Premere un tasto VIEW o un tasto soft VIEW. La finestra SELECT VIEW sarà così aperta. 4 Dare un nome alla VIEW usando la tastiera. Il nuovo nome verrà mostrato nella riga in alto. 5 Premendo i tasti dall 1 al 5 (i tasti selezionati diventeranno di colore grigio scuro), si può selezionare il display da memorizzare. 6 Con i tasti OK o ENTER si può completare la memorizzazione e assegnare il processo MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

71 3.2.1 Assegnazione di VIEW Tutte le view create possono essere assegnate ad un qualsiasi tasto view. Cliccare sul tasto view con il tasto destro del mouse. Apparirà la finestra SELECT VIEW. In questa finestra fare un clic sulla VIEW che si desidera: La tavola mostra tutte le VIEW create. 2 La colonna QTY mostra il numero di display memorizzati e i monitor esterni per le singole viste. 3 Lo Scroll (Pag su/pag giù) è possibile trascinando la barra scroll (scrollbar) sul lato destro. 4 Selezionando una VIEW nella tavola si assegnerà questa view ad un tasto scelto View Pool ool In questa View Pool tutte le View create sono mostrate e possono essere chiamate direttamente con la semplice selezione. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

72 3.3 Crea e chiama Fixture e Gruppi Dimmer Importanti combinazioni di fixture o gruppi dimmer utilizzate di frequente possono essere memorizzate in gruppi Creazione di fixture o di gruppi dimmer Crea una finestra GROUP (Gruppo) su uno dei touchscreen TFT. 3.1 Creazione di una Finestra Usa il touchscreen o fai un clic col tasto sinistro del mouse su una Fixture singola entro la FIXTURE SHEET oppure cliccare sui canali Dimmer in CHANNEL (Canale) o in FADER SHEET. Le Fixtuer e/o i canali Dimmer che formano un gruppo, possono essere richiamati uno alla volta in sequenza. L ordine in cui vengono richiamate è lo stesso ordine secondo il quale sono state selezionate quando il gruppo è stato memorizzato. Quando si selezionano Fixture o canali per un gruppo, fare uso del loro ordine così che si possa poi passare attraverso di esse con il tasto NEXT/PREV. Oppure: Premere il tasto FIXTURE per un gruppo fixture o il tasto CHANNEL (canale) per gruppi dimmer (quando LED è on). Premendo il tastoenter si bloccherà la Fixture o il Channel nella Command Line (Riga di Comando). Enter the number of first fixture or dimmer channel, using the Inserire il numero, la prima fixture o il canale dimmer usando il tastierino numerico. selected by using the Ò +Ò key. Ora si può selezionare la fixture o il canale dimmer successivo, e si seleziona con il tasto +. number entered. Il tasto THRU sul tastierino numerico selezionerà una gamma. Tutte le fixture o i canali dimmer da a includendo l ultimo numero digitato. Usando il tasto -, la fixture/canale dimmer con il numero che è stato inserito non sarà selezionato. La selezione può essere confermata con ENTER. Le fixture selezionate o i canali verranno mostrati nella finestra FIXTURE o CHANNEL a caratteri gialli. Premere una volta il tasto STORE (il LED nel tasto è on). Usare il touchscreen O cliccare con il tasto destro del mouse, selezionare il tasto del gruppo voluto nella finestra GROUP (Gruppo) sul display. Le fixture selezionate sono ora memorizzate in questo gruppo. (Il LED di STORE è off). Ora si può nominare questo gruppo usando la tastiera. Inserire il nome o la descrizione e confermare con ENTER. Premere il tasto CLEAR una volta. Questo toglie la selezione dei gruppi di fixture o di canali dimmer. Per altri gruppi ripetere semplicemente il procedimento Creating presets, effects and group keys automatically 2.11 Creazione di preset, effetti e tasti di gruppo in modo automatico MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

73 3.3.2 Chiamare dei Gruppi I gruppi possono essere chiamati con: Clic a sinistra del mouse Toccando direttamente lo schermo Premendo una volta Il tasto GRUPPO, inserendo il numero del gruppo con la tastiera o con il tastierino numerico, e confermando con ENTER (Invio). Premere una volta il tasto GRUPPO. Premendo il tasto ENTER una volta si bloccherà GRUPPO come preset nella Riga di Comando. Inserire poi il numero del gruppo con il tastierino numerico e richiamarlo premendo ENTER. CLEAR Premendo una volta il tasto CLEAR (Cancella), tutte le Fixture e i Canali selezionati saranno deselezionati (non saranno più mostrati in giallo). Procedere come segue per attivare separatamente le Fixture/Dimmer selezionate, o per chiamare Proceed as follows to separately activate selected Fixtures/Dimmers or called-up groups in the desired/stored order: gruppi nell ordine desiderato o secondo il quale sono state memorizzate: NEXT Premendo NEXT una volta entro un gruppo o una selezione: avanti PREV indietro Premendo PREV una volta entro un gruppo o una selezione: Premendo il tasto SET una volta si riselezionano tutte le Fixture e canali dimmer dentro al gruppo. Pressing the SET key once reselects all Fixtures and dimmer channels in the group. Se esistono più gruppi che potrebbero essere mostrati nella finestra GRUPPO, ci si può spostare in giù entro ogni finestra attiva (barra di titolo in blu scuro) su ogni schermo, usando l wheel dell encoder posto a destra di ogni rispettivo touchscreen, oppure con il tasto su/giù Muovere Moving tasti GROUP GRUPPO keys entro within una a finestra window MOVE (Muovi) Premere il tasto MOVE una volta (Le luci del LED di MOVE sono accese) Using the touch screen or left mouse key, click on the GROUP key and hold it down (a small hand Usando il touchscreen o il tasto sinistro del mouse, cliccare sul tasto GRUPPO e trattenerlo in giù (apparirà una manina). Trascinare il tasto verso una diversa posizione entro questa stessa finestra poi lasciare. Si possono inserire anche i tasti di Gruppo. MOVE Premere il tasto MOVE due volte (il LED lampeggia). Usando il touchscreen o il tasto sinistro del mouse cliccare sul sul tasto Using the touch screen or left mouse key, click on the GROUP key and hold it (a small hand appears). Move the key GRUPPO to required position e trattenerlo between (apparirà the other una keys manina). this window and release it. All following Muovere il tasto verso la posizione desiderata tra gli altri tasti nella presente finestra e rilasciarlo. Tutti i tasti che seguono verranno spostati verso destra Press the COPY key once (LED is on) Select Copiare the Group dei Keys Gruppi in the GROUP window. By selecting several groups one after the other, COPY (Copia) Premere una volta il tasto COPY (il LED è on). Selezionare i tasti Gruppo nella finestra GRUPPO. Selezionando più gruppi uno dopo l altro, questo set di gruppi può essere copiato assieme. Premere il tasto AT una volta (il LED è on). Cliccare sulla posizione che si vuole destinare al gruppo copiato nella finestra GRUPPO. Confermare con ENTER. Confirm with ENTER. Le funzioni MOVE (Muovi), COPY (Copia) o DELETE (Cancella) possono essere utilizzati anche Le funzioni MOVE (Muovi), COPY (Copia) o DELETE (Cancella) possono essere utilizzati anche per gli Executor, per le Pagine, le Sequenze ed gli Effetti. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

74 3.4Accesso Diretto alle Fixture (nella Pagina Fixture) Si può sempre accedere in modo diretto alle funzioni di singole fixture, mentre più fixture possono essere controllate contemporaneamente. La selezione determinerà quali fixture potranno essere controllate con procedure di Accesso Diretto (le fixture selezionate saranno scritte in giallo all interno della finestra FIXTURE). Entro la finestra FIXTURE, si possono localizzare, selezionare ed eseguire le funzioni di ogni fixture Selezionare le fixture ove si desidera modificare un valore (le fixture selezionate saranno visualizzate in giallo). Selezione: Chiamare un gruppo di fixture 3.3 Crea e ChiamaFixture e GRUPPI Dimmer. Oppure: Creating and calling up Fixtures and Dimmer GROUPS Selezionare fixture usando il touchscreen. Oppure: Selezionare fixture usando il tasto Fixture e il tastierino numerico. 3.3 Crea e Chiama Fixture e GRUPPI Dimmer. Oppure: Cliccare con il tasto sinistro del mouse sulle singole fixture Creating and calling up Fixtures or: 2 Selezionare la funzione richiesta cliccando sul tasto pertinente sulla Barra di Controllo Preset. Accendere la Barra di Controllo Preset Opzioni nella Finestra di Fixture. I valori possono ora essere modificati con gli encoder posti sotto al monitor TFT di destra (tutte le funzioni degli encoder verranno mostrate direttamente sugli schermi).le varie funzioni potranno essere cambiate premendo il tasto FEATURE (caratteristiche). Oppure: Il trackball influisce solo sulla funzioni PAN/TILT (se posto su PAN & TILT). or: Oppure: Wheel influisce solo sui valori dimmer. or: Oppure: Un qualsiasi valore può essere variato cliccando e trattenendo su di esso il tasto centrale del mouse e muovendo poi il mouse stesso. or: Per memorizzare le impostazioni 4 Cues e Sequenze Per creare Preset 3.7 Creare e richiamare Preset Per chiamare o creare Effetti 6 Effetti To call up or create Effects 6 Effects 74 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

75 Se si desidera modificare la selezione o i valori attivati delle fixture: Press the CLEAR key: Premere il tasto CLEAR Quando si preme il tasto CLEAR per la prima volta la selezione delle fixture verrà diselezionata dalla finestra OUTPUT (i caratteri in giallo diventeranno grigi). I valori modificati (attivi) verranno mantenuti e saranno mostrati con uno sfondo rosso. Press the CLEAR key again: Premere nuovamente il tasto CLEAR: Quando si preme questo tasto per la seconda volta l attivazione di valori modificati sarà annullata (non avranno più sfondo rosso). Premere il tasto CLEAR di nuovo: time, all modified values will be reset (default or to Quando si preme il tasto CLEAR per la terza volta tutti i valori modificati saranno resettati (in default o portati all impostazione che avevano prima dell attivazione). Dopo aver premuto il tasto CLEAR per la prima volta, il LED giallo di questo tasto lampeggerà. Ciò significa che è stata cancellata solo la selezione. Quando si selezioneranno poi altre fixture o canali dimmer il LED giallo non lampeggerà più. The selection Può of single essere fixtures cancellata can anche also be la deleted. selezione di singole fixture. Premere il tasto OFF una volta (il LED è on). Cliccare sul tasto Fixture nella Finestra Gruppo o sul Nome di Fixture all interno della Pagina Fixture. value). È anche possibile disattivare i valori di parametro di fixture individuali (Output sarà impostato in Default o in un valore di cue di produzione). Premere il tasto OFF una volta (il LED è on). Cliccare sul valore attivato nella Pagina Fixture. Click on the activated value in the Fixture Sheet. È possibile cancellare dei valori attivi di interi gruppi funzione di selezionate fixture (Output sarà impostato in Default di un valore cue attivato). You can also delete activated values of entire function groups of selected fixtures (Output will be set to Default of Premere il tasto OFF una volta (il LED è on). Premere un tasto per la rispettiva funzione sulla Barra di Controllo Preset oppure cliccare su tale funzione entro la Pagina Fixture. Press a key for the respective function on the Preset Control Bar or click on that function within the Fixture Sheet La funzione ALIGN (Allinea) La funzione ALIGN permette di applicare dei rapporti ad una diversa gamma di parametri. Sono disponibili quattro diverse modalità. Premere il tasto ALIGN una volta (il LED è on). Quando i valori attivati vengono cambiati, il valore del primo Canale/Fixture selezionato sarà assunto come valore iniziale (non sarà cambiato), mentre il valore dell ultimo Canale/Fixture risulterà quello maggiormente modificato, e tutti i valori compresi tra di essi saranno distribuiti uniformemente. Premere il tasto ALIGN 2 volte (il LED è on). Quando i valori attivati vengono cambiati, il valore dell ultimo Canale/Fixture selezionato sarà assunto come valore iniziale (non sarà cambiato), mentre il valore del primo Canale/Fixture risulterà quello maggiormente modificato, e tutti i valori compresi tra di essi saranno distribuiti uniformemente. Premere il tasto ALIGN 3 volte (il LED è on). Quando i valori attivati vengono cambiati, il/i valore/i del Canale/Fixture selezionati nel mezzo sarà assunto come valore iniziale (non sarà cambiato). Il valore del primo e dell Ultimo Canale/Fixture risulteranno quelli maggiormente modificati, e tutti i valori compresi tra di essi saranno distribuiti uniformemente. Premere il tasto ALIGN 4 volte (il LED è on). Quando i valori attivati vengono cambiati, il valore di mezzo sarà quello maggiormente modificato, i valori del primo e dell ultimo non cambieranno, mentre tutti i valori compresi tra di essi saranno distribuiti uniformemente. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

76 3.4.2 Funzione di PAUSA Con la Funzione di Pausa è possibile bloccare temporaneamente (park) intere fixture oppure solamente dei parametri individuali di fixture. Dopo l attivazione della Funzione di Pausa non verranno prodotti altri cambiamenti dalla console. Si possono comunque effettuare cambiamenti o memorizzare fixture o singole funzioni all interno. Si possono bloccare singole fixture con tutti i loro parametri. Queste fixture saranno mostrate da una barra blu sul lato del nome e di tutte le funzioni. Premere il tasto PAUSA una volta (il LED è on). Cliccare sulla fixture o sul tasto fixture nella Finestra Gruppo, oppure cliccare su fixture nella Pagina Fixture. Park ark Function Si possono bloccare anche singoli parametri di fixture. Questi stessi parametri saranno mostrati da una barra blu sul lato del nome e di tutte le funzioni. Premere il tasto PAUSA una volta (il LED è on). Cliccare sulle funzioni nella Barra di Controllo Preset (Accendere la Barra di Controllo Preset Opzioni nella Finestra Fixture), oppure direttamente sui parametri nella Pagina Fixture. Funzione di Bloccaggio (Park) Fixture, funzioni o parametri possono essere sbloccati e rilasciati di nuovo individualmente o tutti insieme. Parked fixtures, functions or parameters can be released again either individually or together. GO+ Premere il tasto GO+ una volta (il LED è on). Cliccare su fixture o sul tasto fixture nella finestra di Gruppo, oppure cliccare su fixture nella Pagina Fixture. Oppure: Cliccare sulle funzioni entro la Barra di Controllo Preset, oppure direttamente sui parametri nella Pagina Fixture MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

77 3.4.3 Tempi di Fade e Delay nella finestra Fixture Additionally to the standard (Basic) FADE and DELAY times, individual durations can also be set for the individual Oltre ai tempi standard (Basic) di FADE e DELAY si possono impostare anche durate di tempo individuali per singoli parametri all interno della finestra FIXTURE. Si avrà bisogno di queste impostazioni quando si creeranno Cues se si vorrà avere la possibilità di lavorare con diversi tempi FADE e DELAY per parametri individuali diversi Premere il tasto Values(Valori)/Fades/Delays come mostrato sopra, nella figura Fades. Quando il tasto TIME viene premuto una volta, la pagina fixture passerà alla modalità di tempo FADE. La seconda volta invece, la pagina fixture passerà alla modalità di tempo DELAY. Se nelle finestre non è stato precedentemente selezionata la funzione Automatico, il display non effettuerà il passaggio. Le funzioni di FADE e DELAY attualmente selezionate verranno mostrate solo per gli Encoder Opzioni nella finestra Fixture. 2 Choose a function, where you wish to program a time, other than the Basic time. 2 Scegliere una funzione dove si desidera programmare un tempo, che sia diverso dal tempo Basic. Si può così modificare il tempo IND.FADE oppure il tempo IND.DELAY (Tempo di Fade/Delay Individuale) per le fixture selezionate con l utilizzo degli encoder. Mentre si effettuano tali modifiche, si può usufruire di diverse opzioni. Scegliere le opzioni: Sopra all Encoder di sinistra verrà mostrato un secondo pulsante aggiuntivo con l opzione attualmente scelta. Premendo questo pulsante si può selezionare l opzione successiva. Or: Oppure: By pressing the right arrow, a menu will open, in which all options are displayed and can be chosen directly. Premendo la freccia di destra si aprirà un menu dove saranno mostrate tutte le opzioni e si potranno quindi scegliere in modo diretto. Singolo (For Active): Si può modificare il tempo di ogni Funzione individuale (Attributo). Se viene scelto Single for Active si possono cambiare solo i tempi dei valori attivati. Feature (For Active): Si può modificare il tempo dei Feature scelti (es. Gobo1 e Gobo1 Rotation). Se viene scelto Feature for Active si possono cambiare solo i tempi di valori attivati. All For Active: Tutti i tempi degli attributi possono essere modificati. Se si seleziona All For Active solo i tempi dei valori attivi possono essere cambiati. Defined (For Active): Si può modificare il tempo di Attributi fissi. Premendo la freccia che si trova sul lato del pulsante Defined (Definito) si aprirà il menu Definire Attributi per l impostazione del Tempo. Selezionare Attributi individuali: In questo menu, tutti gli Attributi verranno mostrati con uno sfondo verde (selezionato) o scuro (deselezionato). Premendo su una delle funzioni, la si selezionerà o deselezionerà rispettivamente. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

78 3.4.4 Disattivazione individuale di valori Prima di memorizzare, è possibile selezionare con i parametri secondo i quali si vogliono memorizzare le fixture. I valori che devono essere memorizzati vengono indicati con sfondo rosso o con numeri evidenziati in rosso. Per default, parte dei parametri posti all interno delle funzioni vengono attivate insieme Raggruppamento di Encoder (Attivazione). set activation (red background) before storing it. Per dividere l attivazione per una determinata funzione, premere il tasto Edita e toccare sul set activation (Impostare l Attivazione) (sfondo rosso) prima di memorizzarlo. Questa procedura aprirà la finestra input (entrata). La barra di titolo mostrerà la funzione scelta (Attributo). Premendo il pulsante di Deactivate (Disattivazione) si procederà alla cancellazione dell attivazione di questa funzione MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

79 FIXTURE OPTION OPZIONE FIXTURE Edit key and touch on a Fixture and the FIXTURE OPTION window will open Nella Pagina Fixture si possono adattare diverse impostazioni di base (basic) per ogni Fixture individuale. Premere il tasto Edita e premere leggermente su Fixture; si aprirà così la finestra OPZIONE FIXTURE. address for this Fixture. 1 La Fixture può essere rinominata usando la tastiera. Accanto a Type: viene mostrato il tipo di fixture. Vicino a ID: si ha il numero corrispondente. Vicino a Patch: si ha l indirizzo iniziale di questa fixture. 2 Premendo il tasto PAN NORMAL (il display cambia in PAN INVERSE) si invertirà l output del parametro di PAN. If a Fixture was modified in this window, the FixtureÕ s name will be displayed on a blue background in the Fixture Premendo il tasto TILT NORMAL (il display cambia in TILT INVERSE) si invertirà l output del parametro di TILT. With the <<< key, you can switch to the previous Fixture. With the >>> key, you can switch to the next Fixture. Premendo il tasto NO SWAP (il display cambia in SWAP- Scambiare) e scambierà gli output dei parametri di PAN e TILT. In questo modo il parametro di Pan sulla console controllerà il tilt della fixture, e viceversa. Premendo il tasto WITH MASTER (il display cambia in NO MASTER e verrà indicato da uno sfondo blu scuro), il valore Dimmer verrà prodotto senza considerare il livello del GRANDMASTER. Se è stata modificata una Fixture in questa finestra, il nome di questa fixture verrà mostrato nella Pagina Fixture con sfondo blu. Tali cambiamenti possono essere impostati anche durante il Patch (combinazione) di più Fixture. 2.5 Selezionare indirizzi DMX per Fixture. 3 Con il tasto <<< si può passare alla precedente Fixture. Con il tasto >>> si passa invece alla Fixture successiva. Con il tasto X si chiude la finestra. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

80 3.4.6 Funzione AUTO-SORT (memorizzazione automatica) nella finestra FIXTURE Premendo il tasto Auto Cols (sfondo scuro) si muoverà automaticamente la colonna di funzione, per la quale si sta cambiando il valore corrente, a sinistra. Selezionando Preset oppure Funzioni all interno della Finestra Preset ( 3.7 Crea Preset) sposterà la rispettiva colonna entro la Finestra Fixture verso sinistra. Premendo il tasto Auto Rows (sfondo scuro) muoverà queste fixture, selezionate in gruppi oppure in modo diretto attraverso il tasto fixture e il tastierino numerico, verso l alto SORT Function in the FIXTURE Window Funzione SORT nella Finestra FIXTURE Premendo il tasto SORT si aggiornerà la memorizzazione ( sotto) all interno della Finestra Fixture Opzioni nella Finestra FIXTURE Premere leggermente sul touch screen sull angolo sinistro della barra di titolo (punto giallo). Or: Oppure: Cliccare il tasto destro del mouse sulla barra di titolo di testa.si aprirà quindi la finestra NUOVA PAGINA OPZIONI FIXTURE. Layer Display: Premendo la rispettiva funzione, i valori seguenti saranno mostrati come impostazioni di base. Preset e Valori: La finestra FIXTURE mostrerà preset o valori se non sono Layer Display: utilizzate alcune preset. Fades: Verranno mostrati tempi FADE. Delays: Verranno mostrati tempi DELAY. Solo Valori: Verranno mostrati solo i valori (senza preset), ma non effetti e profili. Fades: Output: Saranno mostrati i valori d uscita DMX, ma senza tenere conto di alcun profilo. Values Only: Only values (without presets) will be displayed, but no effects Executor ID: Sarà mostrato il numero e la pagina dell Executor. Cue ID: Saranno mostrati il numero della sequenza e la rispettiva Cue. Automatic: Se si preme questo tasto, il display passerà automaticamente tra le diverse opzioni quando si cambierà con il tasto TIME. Cue ID: Layer Control: The sequenceõ s number and the respective Cue will be Se viene scelto On, apparirà una barra di controllo sotto agli Scanner. Premendo sui singoli pulsanti della barra di controllo il display della finestra cambierà di conseguenza. between the different options when toggling with the TIME key. Preset Control: Se viene scelto On, apparirà una barra di controllo sotto agli Scanner. Per ogni funzione esiste un diverso pulsante. Premendo i singoli pulsanti della barra di controllo si attiverà la funzione appropriata e si potrà modificare attraverso gli Encoder. Nell angolo di destra di ogni pulsante, in alto, c è un piccolo quadrato; se questo quadro ha sfondo scuro significa che la rispettiva funzione non è stata modificata. Se invece lo sfondo è rosso significa che la sua funzione è stata in qualche modo cambiata. a black background, the respective function has not been modified. If the background Se si preme il bottone Sortine & Readout (mostrato con carattere di stampa verde): Classificare con: Con il tasto rispettivo si può determinare secondo quale criterio si devono memorizzare le fixture di una certa colonna. Numeri: Le Fixture saranno classificate da numeri all interno della finestra FIXTURE. Nomi: Le Fixture saranno classificate da nomi. Selezionate: Le fixture selezionate saranno spostate verso l alto. Attive: Le fixture per le quali è stato attivato un determinato valore, verranno spostate verso l alto. Active: Classificare le Direzioni: Fixtures for which a value is activated, will be moved upwards. Valori: Le Fixture saranno classificate a seconda del valore dimmer più alto. Classifica in salita: Si classifica in base a valori ascendenti. Classifica in discesa: Si classifica in base a valori discendenti MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

81 READOUT: Premendo questa funzione si può passare tra le seguenti opzioni: Percentuale: I valori verranno mostrati come percentuali. Percentuale +: I valori verranno mostrati come valori di percentuale; i valori temporanei saranno mostrati vicino al numero nella forma di 3 punti. will be displayed as percentage values; interim values Decimali: I valori verranno mostrati come numeri decimali (0-255). HEX: I valori verranno mostrati come numeri esadecimali (0-FF). Premendo questa funzione si può cambiare la dimensione del carattere di stampa entro la finestra FIXTURE da Huge (enorme), Big (grande) e Small (piccolo). This window can be deleted by pressing the DELETE WINDOW key. Questa finestra può essere cancellata premendo il tasto DELETE WINDOW (Cancella Finestra). Premendo il tasto X si chiuderà la Finestra Opzioni. 3.2 Storing VIEWS). Queste impostazioni saranno memorizzate quando si memorizzano le VIEWS ( VIEW). 3.2 Memorizzazioni di Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

82 3.5 Accesso diretto al Canale Dimmer (nel canale Sheet) E possibile accedere ai canali Dimmer direttamente e in qualsiasi momento. 1 1 Selezionare i canali che si vogliono modificare (questi saranno visualizzati in giallo). Selezione: Selection: Selezionare un gruppo dimmer. 3.3 Creare e attivare i GRUPPI di fixture e dimmer. Oppure Selezionare i dimmer attraverso il pulsante CHANNEL e la tastiera numerica (numeric keypad). 9 Command Line (Linea di Comando). Oppure Con il Touchscreen o con il tasto sinistro del mouse cliccare sui singoli canali. Oppure Con il tasto sinistro del mouse cliccare sul primo canale e spostarsi tenendo premuto (creare un LOOP 2 (un collegamento) in questo modo si selezionano tutti i canali all interno di questo collegamento. Or: 2 I valori possono essere modificati attraverso l Encoder o con il comando a rotella. 9 Command Line Oppure Select channels with a left mouse click and hold middle the mouse key down and drag; the value will be modified. Entrando direttamente nella Linea Comando (funzioni AT) si possono immettere anche i valori dimmer. 9 Linea Comando oppure Selezionare i canali con il tasto sinistro del mouse e trascinare fino a modificare i valori MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

83 3.5.1 CANALE Mode Activate the CHANNEL Mode with the CHANNEL FADER keys this will toggle your executor faders so that they are now channel faders. Attivare il Canale Mode con il pulsante di CANALE FADER. L assegnazione di Canali e Fader può essere cambiata con il pulsante CHANNEL FADER (per es. 1-20, etc.). L assegnazione di un numero di un canale ad un Fader è visibile nella lista TFT sopra i fader. Premendo il pulsante CLEAR sopra ogni fader, i canali che sono stati modificati manualmente, possono essere disattivati. The respective channel can be selected using the physical key above the Fader. Il canale in questione può essere selezionato usando il pulsante sopra il Fader. Nel CANALE Mode i singoli valori del canale possono essere impostati con il fader. In CHANNEL mode, the individual channel values can be set with the Faders. Il canale in questione può essere nascosto usando il pulsante sotto il Fader. The respective channel can be hidden using the physical key under the Fader. Nel TFT sopra i Fader, l assegnazione di numeri e di Fader sono visualizzati con i nomi che sono stati assegnati precedentemente ai singoli canali. Al fine di modificare la selezione o i valori attivi dei canali dimmer, seguire quanto segue: Premere il pulsante CLEAR; first time, the selection of dimmer channels will be deselected quando si preme il pulsante CLEAR per la prima volta, i canali dimmer vengono disattivati dalla finestra di OUTPUT (i caratteri visualizzati in giallo diventano grigi). I valori modificati (attivi) sono visualizzati su sfondo rosso. Press the CLEAR key again: Premere CLEAR un altra volta; quando si preme il pulsante CLEAR per la seconda volta, l attivazione dei valori modificati viene cancellata (scompare lo sfondo rosso); Premere CLEAR; quando si preme il pulsante CLEAR per la terza volta, tutti i valori modificati vengono reimpostati (in valori default o nei valori originari, precedenti l attivazione). original setting prior to the activation). Dopo aver premuto CLEAR per la prima volta comincerà a lampeggiare il LED giallo. Questo significa che solo la selezione è stata cancellata. Se si decidesse di selezionare altri canali fixture o dimmer, il LED giallo non lampeggerà oltre. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

84 You can also deactivate values of single dimmer channels. Si possono disattivare solo i valori dei singoli canali dimmer. Press Premere a key OFF for the 1x (il respective LED è on). function on the Preset Control Bar or click on that function within the Fixture Sheet. Premere il pulsante relativo alla funzione specifica sulla barra di controllo presettaggio o premere sulla funzione nella pagina FIXTURE ALIGN (funzione allineamento)la funzione d allineamento permette di variare i rapporti dei valori. Sono disponibili quattro diverse modalità. The ALIGN function allows you to apply ratios to ranges of values. Four different modes are availible. Premere una volta il pulsante ALIGN (il LED è on) Quando si cambiano i valori attivati, il valore del primo Canale/fixture selezionato viene considerato come il valore di partenza (non sarà modificato); il valore dell ultimo Canale/fixture selezionato è quello cui si apportano le modifiche maggiori, mentre sono distribuiti tutti i valori tra quelli citati. Premere due volte il pulsante ALIGN (il LED è on) Quando si cambiano i valori attivati, il valore dell ultimo Canale/fixture selezionato viene considerato come il valore di partenza (non sarà modificato); il valore dell ultimo Canale/fixture selezionato è quello cui si apportano le modifiche maggiori, mentre sono distribuiti tutti i valori tra quelli citati. Premere tre volte il pulsante ALIGN (il LED è on) Quando si cambiano i valori attivati, il valore centrale del Canale/fixture selezionato è considerato come il valore di partenza (non sarà modificato); il valore del primo o dell ultimo Canale/fixture selezionato è quello cui si apportano le modifiche maggiori, mentre sono distribuiti tutti i valori tra quelli citati. ALIGN key pressed 4 times (LED is on). Premere quattro volte il pulsante ALIGN (il LED è on) Quando si cambiano i valori attivati, il valore centrale è quello cui si apportano le modifiche maggiori, il primo e l ultimo valore non cambiano, mentre sono distribuiti tutti i valori tra quelli citati PAUSE Function With the Pause Function you can temporarily freeze (park) dimmer channels. After the activation of the Pause Funzione PAUSE Attraverso questa funzione è possibile sospendere momentaneamente i canali dimmer. Attivando la funzione di pausa si possono emettere ulteriori modifiche ma solo internamente e non dalla console. Premere PAUSE 1x (il LED è on) Sheet. Parked dimmer channels will be displayed with a blue bar. Cliccare sul pulsante Dimmer nella finestra di Gruppo o cliccare sui canali dimmer nella pagina Parked dimmer canale/fader channels can. I canali also be dimmer released sono either visualizzati entirely or da separately. una barra blue. I canali dimmer possono anche essere rilasciati individualmente o assieme. Click on dimmer key in the Group window or click on dimmer channels in the Channel or Fader Sheet. Premere GO+ 1x (il LED è on) Premere sul pulsante dimmer nella finestra di gruppo o cliccare sui canali dimmer nella pagina canale/fader MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

85 FADE and DELAY Y times in the CHANNEL window I tempi di FADE e DELAY nella finestra del CANALE Oltre ai tempi standard di Fade, è possibile programmare tempi diversi per le singole funzioni nella finestra del CANALE (ma non nella finestra FADER CHANNEL). Queste programmazioni sono utili quando si creano delle Cue e si vuole operare con tempi diversi di FADE e DELAY per i singoli canali Premere sui valori per visualizzare Fade e Delay. Oppure: Quando si preme il pulsante TIME una volta, si passa dalla Pagina Channel al tempo di FADE. Se si preme due volte, si passa dalla Pagina Channel al tempo di DELAY. Questo avviene se nella finestra si seleziona l opzione Automatico, in caso contrario le funzioni attive di FADE e DELAY della linea di Comando saranno mostrate solo per i codificatori a targhetta Opzioni della finestra Channel. 2 Now you can modify the IND. FADE or IND. DELAY time for the selected dimmer channels using the left encoder 2 Ora è possibile modificare IND (indice) FADE o IND. DELAY relativo ai canali dimmer selezionati con l encoder sinistro (tempo individuale FADE/DELAY). Per effettuare modifiche si possono utilizzare diverse funzioni che sono necessarie quando i tempi per Scanner e Dimmer cambiano contemporaneamente. Selezionare le Opzioni: Above the left decoder, a second additional button will be displayed showing the currently selected option. Sopra il decoder di sinistra, un secondo pulsante mostra l opzione attiva. Premendo il pulsante si seleziona la successiva opzione disponibile. Or: Oppure: Pressing on the right arrow will open a menu, in which all options are displayed and can be selected directly. Con la freccia in alto a destra si apre un menu nel quale sono mostrate tutte le opzioni che possono essere selezionate direttamente. Single (For Active): il tempo può essere regolato per i singoli attributi. Se è selezionata la voce Single For Active significa che si possono modificare solo i tempi dei valori attivati. Feature (For Active): il tempo può essere regolato per il valore selezionato (es. Gobo1 caratteristiche, Gobo1 e Gobo1 rotazione). Se è selezionata la voce Feature For Active significa che si possono modificare solo i tempi dei valori attivati. values can be changed. All (For Active): sono regolati tutti i tempi per tutti gli attributi. Se è selezionata la voce All For Active significa che si possono modificare solo i tempi dei valori attivati. Defined (For Active): il tempo può essere regolato per gli Attributi fissi. Premendo la freccia sinistra a fianco del pulsante Defined, si apre il menu Define Attributes to Set Time (specifica gli attributi per programmare il tempo). Selecting individual Attributes: Selezionare i singoli Attributi: In questo menu gli Attributi selezionati sono visualizzati su sfondo verde, quelli non selezionati su sfondo nero. Per selezionare o disattivare la selezione, basta premere sulla relativa funzione. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

86 3.5.5 Funzione Link Fader nella finestra Channel Se la funzione Link Fader è attiva, la numerazione in Modalità Channel mantiene la gamma di fader nella Pagina Channel/Fader Funzione AUTO-SORT nella finestra Channel Se la funzione AUTO-SORT è attiva (se attiva lo sfondo del pulsante è nero), i canali che sono stati selezionati nella finestra CHANNEL si spostano automaticamente in alto a sinistra. L attivazione contemporanea delle due funzioni sopra descritte permette la selezione del canale ai fader in modalità Channel. CHANNEL mode) Opzioni possibili nella finestra CHANNEL o Fader Premere sull angolo sinistro della barra dei titoli del Touchscreen (dot. Giallo) Oppure: Or: con il mouse cliccare sul tasto destro della linea in alto e aprire la finestra CHANNEL SHEET OPTIONS. The Channel or Fader Sheet Options window will open. Premere il pulsante verde Display, poi agire sui seguenti comandi: 86 Values only: per visualizzare i valori, Fades: per visualizzare i tempi di FADE, Delays: per visualizzare i tempi di DELAY, Output: per visualizzare i valori di DMX, Executor ID: per visualizzare il numero e la pagina dell Executor (opzione valida solo per il pulsante Output: Executor), Cue ID: per visualizzare la sequenza e il relativo Cue (opzione valida solo per il pulsante Executor), Automatic. Se è premuto il pulsante TIME, il Display apre automaticamente la finestra Automatic, Layer Control: Se si sceglie ON appare la barra di controllo sotto gli Scanner. Premendo sui singoli comandi della barra di controllo, il Display visualizza le varie finestre. buttons on the control bar, the display in the window will be switched accordingly. Preset Control: Se si sceglie ON appare la barra di controllo sotto gli Scanner. Ad ogni pulsante corrisponde una precisa funzione che può essere selezionata e modificata con l encoder. Nell angolo destro in alto d ogni pulsante, appare un piccolo quadrato che se visualizzato su sfondo nero significa che non è stata apportata alcuna modifica alla funzione; in caso contrario lo sfondo del quadrato appare rosso. background, the respective function has not been modified. If the background is red, something has been changed in this function. Sorting & Readout (Classificazione & Lettore) Premere il pulsante verde Sorting & Readout Sort by: Premendo i seguenti comandi è possibile creare un ordine dei canali nella finestra: Numbers: all interno della finestra CHANNEL, i canali sono ordinati per numero. Names: all interno della finestra CHANNEL, i canali sono ordinati per nome Selected: i canali selezionati sono spostati in alto a sinistra. Active: i canali per i quali è attivato un valore, sono spostati in alto. Values: i canali sono ordinati a cominciare dal valore più alto. Sort Upwards: Sorting by ascending numbers. Ordine per: Sort Downwards: Sorting by descending numbers. Sort Upwards: ordine ascendente. Sort Downwards: ordine discendente. Percent: Values will be displayed as percentages. Readout: premendo questa funzione, è possibile scegliere i criteri di visualizzazione dei valori. Percent: visualizzazione in percentuale. Percent +: visualizzazione in valori di percentuale, i valori interim sono mostrati come punti a fianco HEX: delle figure di riferimento. Decimal: visualizzazione in numeri decimali (0-255). HEX (esadecimale): visualizzazione in numeri esadecimali (0-FF). 86 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

87 Font (carattere): premendo questa funzione, è possibile variare la dimensione del font nella finestra Channel/Fader da Huge (molto grande) a Big (grande) o Small (piccola). Premere il pulsante verde Settings. Orientamento: premendo sulla funzione, si può scegliere di ordinare i canali da sinistra a destra o dall alto verso il basso. By pressing this function, you can choose between sorting the channels from left to right or from top to bottom. Wrap Around Se si seleziona ON, la dimensione dei Canali si ordina automaticamente quando cambia il numero dei Canali. Namefield: Se si seleziona ON, si visualizzano i nomi dei Canali. Colonna: Column: La figura indica il numero dei canali che si possono visualizzare in una colonna. Questa funzione permette di cambiare il numero, semplicemente cliccando sulla figura e confermare con Enter. La finestra Channel può essere eliminata premendo Delete. Premendo X si chiuderà la finestra Option. By pressing the X key, the Option window will be closed. Tutte queste operazioni (eccetto LINK), saranno archiviate assieme a VIEWS. ( 3.2 Memorizzare VIEWS) OPZIONI DIMMER Nel Channel Sheet è possibile adattare diverse programmazioni basi per ogni singolo Canale Dimmer. In the Channel Sheet, you can adapt different basic settings for each individual Dimmer channel. Premere Edit e scegliere il canale, si apre la finestra CHANNEL OPTION. window will open Il canale Dimmer può essere nominato una seconda volta. (usare la tastiera). 1 Type indica il tipo di Dimmer; ID indica il numero corrispondente; Patch indica l indirizzo DMX per questo Canale. 2 Pressing the WITH MASTER key (display changes to NO MASTER, will be indicated by a dark blue background), the 2 Premendo il comando WITH MASTER (lo sfondo blue scuro indica che il Display ha cambiato in NO MASTER) e si creerà il canale Dimmer senza bisogno del GRANDMASTER. Il numero e il nome del canale Dimmer sono visualizzati su uno sfondo blue nel Channel Sheet. Le eventuali modifiche possono essere definite durante la combinazione dei canali Dimmer. ( selezionare indirizzi DMX per i Dimmer). 3 Per tornare al canale Dimmer precedente premere <<<. Per passare a quello successivo premere >>>. X chiude la finestra. With the X key, you can close the window. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

88 88 88 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

89 3.6 Colori utilizzati nella finestra FIXTURE, CHANNEL e FADER Funzione o Input Status Numero Canale/ Attributo Valore Canale Dimmer Valore AttributoFixture Canale o attributo non utilizzato, 3x CLEAR, non Attivato Non selezionato ma valore dato da Executor Dimmer non sel., l ultimo Cue sulla Sequ. di Master non ha cambiato il valore Dimmer non sel., l ultimo Cue sulla Sequ. di Master ha diminuito il valore (DOWN) Dimmer non sel., l ultimo Fade sulla Sequ. di Master ha aumentato il valore (UP) Non selezionato, ultima modifica fatta manualmente Selezione manuale Non selezionato, nessun valore Non selezionato ma valore di output >0% Non selezionato ma valore di output >0% Non selezionato ma valore di output >0% Non selezionato ma valore di output >0% Non selezionato modifica manuale selected, Selezionato ma non attivo Grigio Grigio Grigio Grigio Giallo Giallo gray blue-green yellow Grigio Blue-Verde Giallo Grigio Verde Giallo Grigio Magenta Giallo Grigio gray Bianco su sfondo rosso scuro Giallo Grigio Grigio Bianco su sfondo rosso scuro Attivazione manuale modifica da Fader o Encoder Attivo Giallo gray Bianco su sfondo rosso Bianco su sfondo rosso Selezione disattivata dal pulsante CLEAR Non selezionato ma cambiato manualmente Grigio Bianco Bianco Selezione disattivata dal pulsante CLEAR Non selezionato non gray attivo ma selezionato Grigio Bianco su sfondo rosso scuro Bianco su sfondo rosso scuro Non selezionato, valore da qualsiasi Executor (eccetto Master) selected, Solo output Grigio Giallo Giallo Not selected, gray White on tur- White Non selezionato, attivato il presettaggio Non selezionato, valore da Preset Grigio Turchese su sfondo rosso scuro Bianco su sfondo rosso scuro Selezionato dopo attivazione di Presettaggio Selezionato, valore da Preset Giallo Turchese su sfondo rosso Bianco su sfondo rosso Attivazione cancellata da CLEAR Non selezionato, valore da Preset Grigio Bianco su sfondo turchese Bianco Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

90 3.7 Creazione e richiesta Preset Esistono certi valori per le funzioni delle fixture che sono richiesti continuamente come ad esempio i valori per i singoli colori. Questi valori possono essere programmati nella finestra PRESET. Con CREATE PRESET si possono programmare automaticamente certi valori 2.11 Creare Preset automaticamente Creare una finestra con tutte le funzioni che interessano e posizionarle sul display. 1 Create a window for all functions for which presets are to be used and position it on a display. 2 Nella finestra GROUP, selezionare le fixture per le quali si vogliono creare i Preset. (le fixture selezionate saranno visualizzate in giallo nella finestra FIXTURE). 3 3 Selezionare il gruppo preset con il Touchscreen o con il tasto sinistro del mouse sulla barra dei titoli. Per es.: nella finestra Preset selezionare PAN/TILT. 3 Valori e posizioni possono essere modificati da: Values and positions can be changed by: Encoder( tutte le funzioni sono visualizzate a destra in alto sopra gli encoder). Trackball (solo PAN/TILT) se attivati. Level Wheel (solo per valori dimmer). Scroll del mouse (cliccare con il tasto sinistro sulla FIXTURE o sul CANALE poi premere lo scroll e trascinare il mouse contemporaneamente per cambiare il valore). the middle mouse key will change the value). Attivare la funzione azionando su TRACKBALL ON (il LED integrato deve essere acceso). Ora si possono controllare le fixture selezionate attraverso il trackball (PAN/TILT). I valori modificati si visualizzano nella finestra di OUTPUT MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

91 Shortly pressing the Preset Filter ON key will switch it to Preset Filter OFF. Premere il pulsante STORE, si veda la figura a pag. 91 che appare a destra del Display TFT. Esistono due tipi di Preset: Selettivo: può essere utilizzato per gli Scanner per i quali è stato attivato il salvataggio. L indicazione è data da un triangolo rosso nell angolo sinistro in alto del pulsante Preset. Universal: Can be used for all Scanners of the same type, even if not all will be saved. Universale: può essere usato per tutti gli Scanner dello stesso tipo anche se non sono stati salvati. Inoltre è possibile archiviare tutti quei Preset che hanno pulsanti multifunzioni. Tali preset possono originare in qualsiasi gruppo preset. Se si legge Preset Filter ON significa che solo gli attributi del gruppo sono archiviati nel preset su cui si sta lavorando. Se si legge Preset Filter OFF significa che tutte le funzioni attive sono archiviate nel preset su cui si sta lavorando. Mentre si tiene premuto il pulsante STORE, si faccia la preselezione che si desidera tra (Universale, Selettivo, Preset Filter On/OFF). Lasciare il pulsante STORE (si accenderà il LED), rispondere alla richiesta della finestra PAN/TILT in modo tale che i valori PAN/TILT siano archiviati nella posizione prescelta. (il LED STORE LED si spegne). Nominare il preset e confermare con ENTER. Se si vogliono archiviare diversi preset per le stesse fixture e funzioni, ricominciare con il punto 3. ( Aggiornare Preset) Premere il pulsante CLEAR Quando si preme il pulsante CLEAR la prima volta si disattiva l attivazione delle fixture nel FIXTURE Sheet (i caratteri cambiano da gialli a grigi). I valori modificati sono visualizzati su sfondo rosso. Press CLEAR key again: Quando si preme il pulsante CLEAR la seconda volta si annulla l attivazione dei valori modificati (sfondo rosso). Quando si preme il pulsante CLEAR la terza volta si riprogrammano i valori modificati (in default o nei valori originari precedenti la modifica). Pressing the CLEAR key a third time will reset all modified values (default or to the position before Per creare preset per altre fixture e funzioni, ricominciare con il punto 5 e selezionare le fixture/canali e funzioni che si desiderano. 5 and select the respective fixtures/channels and functions Rimuovere il comando preset nella finestra Moving Preset Keys within the Window Press MOVE key 1x (LED comes on). Premere MOVE 1 x (il LED è on). Attivare il comando nella finestra, con il Touchscreen o con il tasto sinistro del mouse trascinarlo fino alla posizione desiderata. You can also insert preset keys. E inoltre possibile inserire pulsanti/icone Preset. Premere MOVE 2x (il LED è on). and drag (hand symbol appears) to the desired location between two other keys. The following keys Attivare il comando nella finestra, con il Touchscreen o con il tasto sinistro del mouse trascinarlo fino alla posizione desiderata tra due pulsanti. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

92 3.7.2 Copiare Copying i Preset. Presets Premere il pulsante COPY (il LED è on). Selezionare il comando Preset nella finestra. Si ricorda che selezionando la funzione multiple preset ( multi-preset) si possono copiare più preset contemporaneamente. Premere il pulsante AT 1x (il LED è on). Nella finestra PRESET cliccare sulla posizione in cui si vogliono copiare i preset selezionati. Premere ENTER Selezionare i Preset. Selezionare le fixture o i Dimmer dai quali si vuole richiamare il preset (fixture e dimmer sono visualizzati in giallo), una volta richiamato il preset nella finestra FIXTURE appare il nome. Se si seleziona il preset direttamente senza scegliere prima la fixture o il dimmer, questi sono selezionati in automatico. which presets had been created, will be selected. The preset can now be called up by pressing the respective key. Programmare il FADE MANUALE usando il Fader (a destra del Display), è possibile impostare il tempo o intervenire ogni volta manualmente. Premere il pulsante sopra il Fader (il LED rosso si attiva) e selezionare il tempo di Fade desiderato, che si attiva ogni volta che si richiama un preset. Premere il pulsante sopra il Fader (il LED verde si attiva), a questo punto il fader opera sul preset precedentemente selezionato. Default prevede che la funzione di Fade operi verso l alto o verso il basso programmazioni nel menu DEFAULT, Fade Incrociato. Manual Fade FREEZE (funzione congelamento) Attivando la funzione FREEZE, si bloccano tutti i preset, perciò per tutto il tempo in cui è attiva tale funzione, i preset non possono subire modifiche da Cue o Sequenze. Select a Preset Ð the selected Preset will be activated and can no longer be modified by Cues, Premere il pulsante FREEZE (il LED è on) e selezionare un Preset. Per disattivare la funzione, premere il pulsante FREEZE una seconda volta (il LED è off) Funzione PAUSE Pause Function 92 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

93 3.7.5 Aggiornare i Preset Premere il pulsante EDIT (il LED è on). Cliccare/Toccare uno dei pulsanti Preset(il LED comincerà a lampeggiare e il pulsante Preset segnalerà EDIT). Si selezionano le fixture/canali e si attivano i valori. Inserire le modifiche che si desiderano. Press the UPDATE key. Premere il pulsante UPDATE Si apre una finestra in cui è possibile archiviare i preset premendo OK, oppure cancellare le modifiche premendo CANCEL. Se si vuole modificare più di un preset, selezionare il nuovo preset, premere EDIT e poi NEXT. Si apre una finestra in cui archiviare/cancellare il primo preset premendo rispettivamente OK/CANCEL.. Solo dopo quest ultima operazione sarà possibile attivare il nuovo preset. The second preset can only be activated after this. Oppure: Or: quando si eseguono sequenze, è possibile modificare e archiviare direttamente i singoli valori di preset. Modificare una Cue, richiamando semplicemente la funzione (il LED di UPDATE si attiva). LED is on). 3.4 Accesso diretto alle fixture/ 3.5 Accesso diretto a Canali Dimmer. Press the Update key once. Premere il pulsante UPDATE, si aprirà la finestra UPDATE Si può scegliere tra only original contents (solo contenuti originali) e add new contents (aggiungi nuovi 1 contenuti). Only original contens: durante l aggiornamento dei preset, si memorizzano solamente le modifiche sui fixture/canali che sono stati utilizzati nel preset. Add new contents: durante l aggiornamento dei preset, si archiviano tutte le modifiche senza considerare i fixture/canali che sono stati utilizzati nel preset. 2 Premendo il pulsante Update Preset, si aggiorna il preset che al momento appare su sfondo blue. Per 2 selezionare un altro preset premere encoder. Premendo Update all Preset si aggiornano tutti i preset nella lista. 3 Premendo Save si archiviano tutte le impostazioni di Default (es.: Only Original Contents o Add New 3 Contents). Le stesse impostazioni si attiveranno ogni volta che si aprirà il menu Update. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

94 94 94 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

95 3.8 Deleting Groups, Sequences, Views etc. 3.8 Cancellazione di Gruppi, Sequenze, Videate etc. Premere il pulsante DELETE (cancellare), attivare il LED, prima delle seguenti operazioni: Deleting Groups: Select the respective Group by touch or left mouse click. Deleting Groups: Selezionare i rispettivi Gruppi Oppure. Premere il pulsante GROUP, inserire il numero del gruppo e confermare con ENTER. Deleting Presets: selezionare il Preset nella relativa finestra. Oppure: o r : Premer il pulsante PRESET, inserire il numero della funzione Preset (es.: 3 per Gobo) seguita da un punto e dal numero Preset. Confermare con ENTER. Deleting VIEW Assignments: Selezionare una videata. Deleting VIEW: Deleting a MACRO: Premere il pulsante VIEW (il LED è on), una volta aperta la finestra di SELECT VIEW, selezionare la finestra da eliminare. Verrà mantenuto il nome di VIEW ma non i contenuti. Tutte le assegnazioni ai pulsanti di VIEW sono ora cancellati. Premere il pulsante MACRO (il LED è on), una volta aperta la finestra di SELECT MACRO, selezionare la finestra da eliminare. Verrà mantenuto il nome di MACRO ma non i contenuti. Tutte le assegnazioni ai pulsanti di MACRO sono ora cancellati. Deleting an EXECUTOR: premere il pulsante EXECUTOR che si desidera. Oppure current page: Eliminare EXECUTOR dalla pagina corrente: premere il pulsante EXECUTOR (il LED è on), inserire il numero EXECUTOR con la tastiera numerica, confermare con ENTER. Deleting Sequences: Deleting CUES: Deleting a PAGE: Eliminare EXECUTOR da un altra pagina: premere il pulsante EXECUTOR (il LED è on), inserire il numero della PAGINA. Premere (.), il numero dell EXECUTOR e confermare con ENTER. with ENTER. Esempio: si vuole eliminare EXECUTOR 5 a pagina 3 Entry: (pulsante DELETE) (pulsante EXECUTOR) (3) (.) (5) (ENTER). Oppure: premere il pulsante EXECUTOR (il LED è on), inserire il numero EXECUTOR con la tastiera numerica. premere il pulsante PAGE (il LED è on), inserire il numero della PAGINA con la tastiera numerica, confermare con ENTER. number via the numeric keypad and confirm with ENTER. premere il pulsante SEQUENCE, inserire il numero della SEQUENCE con la tastiera numerica, confermare con ENTER. Premere SEQUENCE, inserire il numero della SEQUENCE con la tastiera numerica, premere CUE e inserire il numero CUE. Confermare con ENTER. Se non si inserisce il numero della sequenza, il CUE della sequenza Master (deafult) viene eliminata. If no sequence number is entered, the Cue of the Master (default) sequence is deleted. premere il pulsante PAGE, inserire il numero della PAGE con la tastiera numerica, confermare con ENTER. Verrà eliminata l intera pagina ( Executor, Fader e funzioni). faders and buttons is deleted. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

96 3.9 Matricks Selezione Intelligente E possibile creare, archiviare e richiamare direttamente differenti selezioni di gruppi. Si cerchi di scoprire le finalità delle diverse combinazioni e delle possibilità. La lista delle singole solamente alcune delle tante opzioni. funzioni spiega Nell area di Matricks, premere il pulsante SETUP. Dal menu Matricks Settings (impostazioni di Matricks) su ha: Next/Prev. (precedente/successivo): all interno dell area selezionata, si muovano una o più fixture. Es.: selezionare una serie di fixture. Se si preme Next/Prev. < oppure > per la prima volta, allora rimangono selezionate la Prima/l ultima fixture. Per selezionare la seconda fixture premere il pulsante in questione una seconda volta e così via. Gruppi: Si può individuare il numero delle fixture che si vogliono spostare contemporaneamente all interno dell area selezionata. Es.: Premere il pulsante Groups >, apparirà 3, questo significa che ogni volta che si preme Next le successive 3 fixture risulteranno sempre selezionate automaticamente all interno dell area in questione. Interleave (intercalare): quest opzione è utilizzata per dividere l intera area di selezione in due gruppi. Es.: se si seleziona 3 sotto la voce Interleave le successive 6? fixture (3 gruppi di 3 fixture ciascuno) si saltano se si preme il tasto Next. Per selezionare queste fixture scegliere gruppi individuali, se si inserisce un valore sotto la voce Interleave, apparirà 1st per il primo gruppo a destra di Interleave Next/ Prev. Se si utilizzano i comandi < o > è possibile passare al gruppo successivo. Con il comando di selezione si interviene sulle altre fixture. Oppure: Interleave Next/Prev: E.g.: You want to select each fifth fixture of the whole selection and move this subselection. Next/Prev must be ã OffÒ. Switch it off by shortly pressing into the center of Ò Next/PrevÒ to Ò < 2nd > Ò. The display Interleave Next/Prev.: es. si vuole selezionare ogni quinta fixture dell intera selezione e spostare questa sottoselezione. La funzione Next/Prev deve essere spenta quindi cliccare velocemente al centro di Next/Prev e passare a <2nd> e il display andrà in Off. Premere > sotto la voce Settings a fianco di Interleave finchè appare 5. In questo modo si sono selezionate solamente la prima, la sesta, l undicesima fixture e così via. Premendo <or> a fianco di Interleave Next/Prev. è possibile scorrere di una posizione verso l alto o verso il basso. Se si vogliono spostare più fixture contemporaneamente, specificarlo sotto la voce Group. Inoltre: Wings (ali): permettono la divisione speculare dell intera selezione. Es.: Se si ha 2 come impostazione, l intera area di fixture selezionata è divisa in due parti. Il settaggio avviene esattamente nella prima metà dalla prima fixture fino al centro; nella seconda metà dall ultima fixture fino al centro. an/tilt values Riflessione quando si inseriscono i valori Pan/Tilt Mirror Wingstyle: i valori di Pan/Tilt possono essere riflessi individualmente o assieme. Es.: Si prendano 10 Scanner e montarli in fila da sinistra verso destra e selezionarli da Impostare Wings su 2 numeri/segni e Mirror Wingstyle su Pan. A questo punto, quando si vanno a modificare i valori di Pan, i primi 5 Scanner si spostano in una direzione e gli altri nell altra MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

97 3.9.3 Archiviare le impostazioni Le impostazioni modificate possono essere archiviate singolarmente o insieme. Nel Setup di Matricks a fianco d ogni funzione si trova il pulsante Store.Se una funzione è stata modificata si attiva immediatamente il pulsante (su sfondo verde scuro), mentre con una breve pressione sullo stesso si passa dallo stato attivo a quello disattivo della funzione di archiviazione. Durante l archiviazione solo le funzione attive sono archiviate. To store, press the STORE key (LED in on). Premere il pulsante STORE (il LED è on). Scegliere il comando desiderato nell area di Matricks. Dopo l archiviazione è possibile assegnare un nome alle impostazioni archiviate. Inoltre è possibile richiamare le impostazioni archiviate e combinarle richiamandole in sequenza; usare il comando relativo. Il pulsante Reset spegne tutte le impostazioni nel Matricks Setup Riproduzione Selettiva Con la funzione Circular Copy, è possibile copiare o spostare i valori di settaggio da una fixture ad altre fixture. Copiare i Valori Esempio: - Selezionare una fixture e impostare il valore Dimmer a 100%. - Selezionare le fixture. - Premendo - il comando By pressing >, the il Ò Dimmer > Ò button, della the fixture Dimmer selezionata of the fixture come that successiva, was selected viene as next impostata one, will a 100%. be set to Con successive 100%. pressioni, With il each valore pressing, viene the copiato value alle will successive be copied to fixture the next, selezionate. selected fixture. When pressing Ò <Ò, the value will be copied to the last selected fixture. Spostare i Valori Esempio: Example: 1 Select a fixture and set 1 Selezionare una fixture e impostare il valore Dimmer a 100%. Select the fixture and further 2 Selezionare le fixture in cui si vuole spostare il valore Dimmer. 3 By pressing 2x on the column title (here Dimmer), you can activate 3 Premendo 2x nella colonna del titolo (nella figura è Dimmer), si attivano tutti i valori Dimmer relativi alle fixture selezionate. Premendo > il valore Dimmer della prima fixture sarà spostato alla successiva fixture selezionata. Premendo < il valore Dimmer sarà copiato nell ultima fixture selezionata. the last selected fixture Impostare i Filtri per copiare/spostare singole Funzioni. Esempio: Dopo aver impostato le diverse posizioni dei 10 Scanner, ora si vuole copiare/spostare il valore PAN da una fixture verso altre. Pressing the Ò FilterÒ button will open Ò AT Filter OptionÒ menu. In this menu, youõ ll find all functions Premendo il pulsante Filter si apre il menu AT Filter Option, nel quale sono visualizzate su sfondo verde tutte le funzioni disponibili. Per disattivare una funzione basta ciccare sopra. Se si vuole copiare/spostare il valore PAN, disattivare prima TILT e chiudere il menu con il comando X. A questo punto solamente il valore PAN è modificato durante l operazione di Copy/Move. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

98 4 CUE E SEQUENZE La Cue è un impostazione individuale dello stage che può essere assegnata o memorizzata direttamente al pulsante EXECUTOR o all EXECUTOR Fader. (regolatore di volume Executor) L insieme ordinato di Cue è denominato Sequenza. Le diverse Sequenze possono essere assegnate e memorizzate sul pulsante EXECUTOR o sull EXECUTOR Fader. Se si sta utilizzando la funzione Preset per creare delle Cue, ogni modifica apportata aggiorna automaticamente tutte le Cue nel Preset. Di conseguenza risulta superfluo il controllo e la correzione delle singole Cue. TIP We recommend to use the Preset functions as often as possible. AVVISO Si raccomanda di utilizzare il più possibile le funzioni di Preset. Il pulsante o Fader EXECUTOR può avere diverse funzioni per sequenze. I pulsanti o Fader EXECUTOR sono organizzati in pagine ed è possibile lavorare su tutte le pagine contemporaneamente. Con il pulsante EXECUTOR è possibile richiamare le Cue, le Sequenze e le Chaser Pulsanti e Fader. pushed up. Per i Canali dimmer, i rispettivi MASTER FADER e il Grandmaster devo essere spinti in alto. playback via Cues or Sequences assigned to EXECUTOR buttons priority issues may arrise then trying to I pulsanti EXECUTOR non hanno un Master e sono perciò attivati immediatamente. In altre parole questo significa che lavorare con una console normale (HTTP), i canali dimmer devono essere assegnati ai fader EXECUTOR. 4.1 Creazione di Cue (separare le memorie). L impostazione attuale dello stage può essere archiviata come Cue e richiamata con i pulsanti/fader 4. 1 EXECUTOR. Tutti valori attivi modificati (impostazione consigliata). Tutte le impostazioni temporanee. Oppure tutti i valori relativi alle fixture e ai canali selezionati possono essere archiviati come Cue. selected Fixtures and channels Creare nuove Cue. Creare la visuale (immagine) dello stage attraverso l accesso diretto o impostazioni. 3.4 e 3.5 Accesso diretto ai Canali Dimmer oppure 3.7 Creare, Richiesta Preset. La visuale dello stage dovrà poi essere memorizzata come Cue nel seguente modo: This look shall now be stored as CUE in the following way: hold Tenere premuto li pulsante STORE, appariranno le opzioni e i nomi dell encoder sulla destra del display TFT MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

99 Premere uno dei seguenti pulsanti (il pulsante selezionato avrà lo sfondo grigio scuro). Active Values: Memorizza solo i valori attivi (tutti i valori nella finestra Active Values: Store only the FIXTURE/CHANNEL che sono visualizzati su sfondo shown with a rosso). ). All: Store all memorizza tutti i valori delle fixture e dei canali All for Selected Devices: All selezionati (i numeri dei fixture/canali sono evidenziati in numbers will be marked in yellow). giallo). All for Selected Devices: (tutti per i dispositivi selezionati) tutti i valori delle fixture e dei canali selezionati (i numeri dei fixture/canali sono evidenziati in giallo). Lasciare il pulsante STORE (il LED è on) Per questa CUE impostare i seguenti parametri attraverso gli encoder: Trigger richiamare la Cue con GO, SOUND o FOLLOW (es.: dopo che una cue nella sequenza è stata completata) o dopo un intervallo di tempo. 2.3 Fade CUE è riprodotta con l impostazione del tempo; questo è possibile solo con le funzioni di FADE 2.3 Singoli Canali - particolari accorgimenti per lo Show (punto10) 2.5 Edita Fixture (modifica) (punto 9). Delay Le CUE possono essere richiamate con un tempo di ritardo questo è possibile solo con le funzioni di FADE Snap-Delay I valori di SNAP sono chiamati in causa dopo il tempo impostato (solo con le funzioni di SNAP). reduce their level Premendo il pulsante In Fade (dissolvenza in entrata) si passa a Out Fade ( dissolvenza in uscita) Out Fade I Canali Dimmer che riducono i loro livelli nella successiva Cue, diminuiscono gradualmente con il tempo impostato. Out Delay Non ancora disponibile in questa versione (4.00) Le Cue possono essere memorizzate su pulsanti/fader EXECUTOR. Definire l assegnazione della Cue premendo il pulsante EXECUTOR una volta. Quando si vuole memorizzare su fader EXECUTOR, premere una volta il pulsante sopra o sotto il fader. La Cue Repeat all steps è ora to assegnata create the al next suo Cue. pulsante o fader EXECUTOR e memorizzata nell area di sequenza. Con la stessa modalità è possibile assegnare la stessa Cue per più di una volta. 5.1 Menu ASSIGN (Assegnazione ad un EXECUTOR). Ripetere il procedimento per creare la prossima Cue. Se si preme il pulsante CLEAR una volta, si cancella la selezione, due volte si cancellano i valori Se si preme il pulsante CLEAR una volta, si cancella la selezione, due volte si cancellano i valori attivi nel caso si vogliano riprogrammare. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

100 Store Opzione memorizzazione/archiviazione Funzioni possibili durante l Operazione. Le diverse impostazioni che si vanno ad attivare in questo menu, possono influenzare la to memorizzazione case. di Cue e Preset. Le impostazioni modificate possono essere memorizzate come default. Tenere premuto il pulsante STORE. A destra del display TFT apparirà la selezione premere i seguenti pulsanti (una volta selezionati lampeggeranno in grigio) Memorizzazione dei Valori: Active Values: memorizza solo i valori attivi (tutti quei valori su sfondo rosso nella finestra FIXTURE o CHANNEL). the FIXTURE or CHANNEL window). All: memorizza tutte le impostazioni correnti (tutti i valori di tutti i canali Scanner e Dimmer). All for Selected Devices: memorizza tutti i valori degli Scanner e Dimmer selezionati (indicati dalla scritta in giallo). If not empty: (se non vuoto) Merge (unire): quando si opera sulle cue vengono mantenute tutte impostazioni già memorizzate e valori entranti vengono semplicemente aggiunti o riscritti nel caso ne esistano già. Overwrite (riscrivere): le cue possono essere riscritte completamente. Remove (rimuovere): tale operazione può essere effettuata solo sulle parti interessate (es. parte della Cue che si vuole cancellare) Ask to confirm (chiedere conferma): quando si memorizza una seconda Cue in un Executor, si apre la finestra SAVE e s interviene agendo su una delle funzioni che vengono visualizzate. Ask to Confirm: When storing a second Cue on an Executor, the SAVE window will open: Here, you can execute one of the functions by selecting it. Cue Options: 100 Opzioni Cue: On/Off: avvisa se la Cue è attiva/non durante la memorizzazione. Reset Times On/Off (reimpostare il tempo): nel caso dell avviso RESET TIMES ON si deve reimpostare il tempo di FADE/DELAY, nel caso in cui si voglia mantenere lo stesso, attivare RESET TIMES OFF. 100 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

101 Opzioni Preset: 3.7 Creare e richiedere Preset the next time (RESET TIMES ON) or whether they are to be kept (RESET TIMES OFF). 2 Premendo il pulsante Save as Default si salveranno le impostazioni come dafault. 2 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

102 4.1.3 Sovrascrivere una Cue Se si desidera sovrascrivere una Cue basta semplicemente agire sullo stesso pulsante/fader EXECUTOR una seconda volta.si aprirà la seguente finestra: Premere il comando OVERWRITE (nel caso in cui l EXECUTOR contenga più di una cue è necessario specificare su quale si vuole intervenire. 4.2 Programmazione di Sequenze) Unire una Cue Durante quest operazione vengono mantenute le impostazioni già esistenti. I nuovi valori sono memorizzati e aggiunti alla cue mentre i valori esistenti vengono sovrascritti. Per unire una cue usare lo stesso pulsante/fader EXECUTOR per la seconda volta. Si aprirà la finestra SAVE in cui premere il pulsante MERGE, (nel caso in cui l EXECUTOR contenga più di una cue è necessario specificare su quale si vuole intervenire. 4.2 Programmazione di Sequenze) Rimuovere una Cue Durante quest operazione i valori attivi (rossi) vengono sottratti alle cue esistenti. Per rimuovere una cue usare lo stesso pulsante/fader EXECUTOR per la seconda volta. Si aprirà la finestra SAVE in cui premere il pulsante REMOVE, (nel caso in cui l EXECUTOR contenga più di una cue è necessario specificare su quale si vuole intervenire. 4.2 Programmazione di Sequenze). E possibile rimuovere parti specifiche di un intera sequenza. Procedere come segue: [STORE] [SEQUENCE] [numero sequenza] [CUE] [1] [THRU] [numero dell ultima Cue] [ENTER]. Si aprirà una finestra in cui verrà richiesto di confermare l operazione premendo il pulsante REMOVE (stesso procedimento per le operazioni di OVERWRITE e MERGE). Attenzione! In mode NON-TRACKING (non allineamento) vengono considerati solo i canali dimmer della prima Cue riprodotta. Per le Cue successive, i valori di Dimmer sono 0 e devono essere impostati manualmente. 4.2 Programmazione di Sequenze Il termine Sequenza è usato per indicare l insieme ordinato di CUE. Ogni Sequenza può variare per tempo di Fade e Delay, per canale e per Cue. Più sequenze possono essere memorizzate sia su pulsante che su fader EXECUTOR. 4.1 Creazione di Cue. Per creare la seconda Cue procedere come spiegato precedentemente. Per memorizzare la seconda Cue si usi lo stesso pulsante o fader EXECUTOR. A questo punto si aprirà la finestra STORE. fader or EXECUTOR button. Now, the STORE window will appear: Per creare una Sequenza di Cue premere il pulsante CREATE SECOND CUE. A questo punto la cue è memorizzata all interno della sequenza. Si proceda allo stesso modo per tutte le cue che si vogliono memorizzare nella Sequenza. Nel menu ASSIGN è possibile impostare la sequenza in TRACKING o NON-TRACKING mode IMPOSTAZIONI EXECUTOR MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

103 Copiare le sequenze Once a Sequence has been created, it can be copied completely with all component Cues, Fade and Delay times. Press the COPY key once (LED is on). Una volta creata la Sequenza, questa può essere copiata con le cue e i tempi di Fade Delay. Premere una volta il pulsante COPY (il LED è on) Premere una volta il pulsante SEQUENCE (il LED è on) Using the numeric keypad, enter the number of the Sequence to be copied. All sequences and Con la tastiera numerica, inserire il numero della Sequenza da copiare. Tutte le sequenze e i relativi numeri sono visualizzati nel menu ASSEGNAZIONI 5.1 Menu ASSIGN Press the AT key once (LED is on). Premere una volta il pulsante AT (il LED è on). Con la tastiera numerica, inserire il numero della nuova Sequenza e confermare con ENTER Including Cues Includere le Cue Set a Cue 4.1 Creating Cues Programma una Cue 4.1 Creazione di una Cue Premere una volta il pulsante STORE (il LED è on) Premere una volta il pulsante SEQUENCE (il LED è on) Inserire il numero della Sequenza. Premere una volta il pulsante CUE (il LED è on). Inserire il numero della nuova CUE e confermare con ENTER Esempio: è possibile inserire una nuova Cue denominata 3.1 tra la Cue 3 e la 4 (999 Cue possono essere incluse poiché sono ammessi numeri tra 3001 e 3999). Example: A new Cue is to be included between Cue 3 and Cue 4. This new Cue will be named for example Cue no. 3.1(numbers between and are possible).this way, 999 Cues can be included between two Cues. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

104 4.2.3 Sequenza di Default (Sequenza Master) When Quando creating si creano sequences, delle Cues Sequenze can directly le Cue be possono stored on essere a Default memorizzate Sequence. direttamente in una Sequenza di Default. Premere una volta il pulsante SELECT (il LED è on). Selezionare il relativo EXECUTOR della sequenza di Default. Premendo il pulsante la parte superiore della finestra EXECUTOR diventa verde. Per creare la prima Cue della Sequenza di Default To create the first Cue of the Default Sequence. 4.1 Creating Cues 4.1. Creazione di una Cue TIP Premere STORE 1x (il LED lampeggia). Push ENTER key 1x; the created cue is now stored in the Master Sequence. Premere ENTER 1x; la Cue è ora memorizzata nella Sequenza Master. If no EXECUTOR AVVISO: button has been selected accade before che storing, il pulsante and you EXECUTOR confirm with ENTER, non viene the stored premuto Cue will e si always conferma be added to the current Default Sequence. con ENTER, la Cue memorizzata sarà comunque alla Sequenza di Default. In the Default Sequence, Cues can be played back directly Nella Sequenza di Default le Cue possono essere riprodotte direttamente. Enter the Cue number on the numeric keypad and confirm with ENTER. The Cue will be played Premere una volta GOTO (il LED è on). Inserire il numero della Cue e confermare con ENTER, la Cue è riprodotta in base al tempo impostato. ( 2.13 Impostazioni nel menu di Default). Quando si riproduce una Cue direttamente, è possibile inserire il tempo di FADE o DELAY con il pulsante TIME. Dopo aver inserito il numero della Cue, premere TIME una volta per il tempo di FADE e inserire il tempo desiderato; premere TIME due volte per il tempo values DELAY. Confermare con ENTER Executor Settings) Le Cue devono essere riprodotte partendo sempre dall inizio della Sequenza, questo significa che si deve considerare la funzione d allineamento dei valori (naturalmente la funzione Tracking deve essere stata attivata dal menu ASSEGNAZIONE LOAD CUE impostazioni Executor) CARICARE UNA CUE La funzione di LOAD (caricamento) è utilizzata nel caso in cui si voglia richiamare una specifica Cue con uno o più Executor. Premere due volte GOTO (il LED lampeggia). Selezionare un Executor. Si aprirà la finestra con una tabella che mostrerà tutte le Cue della Sequenza. Per caricare la Cue basta selezionarla e sarà visualizzata su sfondo rosso lampeggiante nella finestra piccola sopra l executor. Cues within the Premere Mastersequence il tasto GO. can be directly loaded Le Cue nella Sequenza Master possono essere caricate direttamente. Premere due volte GOTO (il LED lampeggia). Inserire il numero della Cue e confermare con ENTER. Per caricare la Cue basta selezionarla e sarà visualizzata su sfondo rosso lampeggiante nella finestra piccola sopra l executor. Premere il tasto GO MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

105 4.2.5 Riprodurre Sequenze o Chaser Attraverso il pulsante EXECUTOR, è possibile riprodurre direttamente Sequenze memorizzate. Se appare la luce verde del LED, significa che una Cue o una Sequenza di Cue è stata memorizzata. Se appare la luce gialla fissa o lampeggiante del LED, la Cue, la Sequenza di Cue o Chaser è attiva. La luce gialla del LED indica il battito del Chaser.. Spingere in alto il Master Fader relativo ai fader dell EXECUTOR per visualizzare i valori dimmer. Si riproducano le Cue con il pulsante GO+ (per le impostazioni standard si prema il pulsante sotto il Fader) se il LED sopra il Fader è verde, la Cue o Sequenza è memorizzata. (PAGE) Se la luce gialla del LED è fissa o lampeggiante, la Cue, la Sequenza o la tabella è attiva. La luce gialla del LED indica il battito del Chaser. Per selezionare una nuova pagina, premere il pulsante PAGE. 5.5 Amministrazione di Page. Durante l operazione di riproduzione delle Cue con il pulsante EXECUTOR, il comando Fader a destra del pulsante executor permette di impostare i tempi fissi di fade o di ottimizzare manualmente fade. fade time set here will be used (this also applies to SNAPDELAY times). Premere una volta il pulsante sopra il Fader (il LED è on) e impostare il tempo desiderato di Fade. Quando si seleziona una Sequenza usando il pulsante EXECUTOR, si attiva solo l impostazione del tempo di fade. Premere il pulsante sopra il Fader (il LED verde è on) e selezionare la Sequenza. Le impostazioni di Default per il fader possono essere cambiate Impostazioni nel menu DEFAULT (sotto dissolvenza incrociata Executor di Deafult). Con la funzione PREVIEW è possibile visualizzare le Cue nel foglio di FIXTURE o nel foglio di CANALE prima di uscire sullo stage. button. Premere il pulsante PREVIEW e ricercare la Cue desiderata usando il comando EXECUTOR. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

106 4.3 Edita Sequenze Durante l operazione di Edita, è possibile cambiare tutti i valori delle Cue, aggiungerne o cancellarne. Un tempo X di FADE o di DELAY può essere modificato e con il comando GO è possibile impostare il TEMPO, il SUONO e l X-FADER. Oltre a ciò che viene indicati in questo capitolo, esistono altri tre modi per attivare questa funzione: 4.1.3, 4.1.4, Sovrascrivere una Cue, Unire una Cue, Rimuovere una Cue Aggiorna impostazioni e Cue. 5.3 Pagina EXECUTOR. Or: Premere il pulsante EDIT (il Led è on), Selezionare la Sequenza con il rispettivo pulsante EXECUTOR. Oppure: con tasto sinistro del mouse (o con touchscreen) cliccare sulla finestrella sopra il Fader di EXECUTOR. 1 2 Si apre il menu di EDIT a destra del Display TFT e mostra la lista delle Cue presenti nella Sequenza selezionata Nell headline si trova l EXECUTOR attivato, il numero della PAGINA e il nome della Sequenza. 2 La seconda riga mostra le funzioni delle colonne. No.: numero della Cue NAME: nome della Cue MIB: MIB: (funzione Movimento in Nero), attivare tale funzione per ciascuna Cue selezionando una cella e premendo sull encoder a destra del display. L attivazione è confermata dalla scritta YES nella cella. Si utilizzi la funzione MIB laddove nella cella appare il simbolo. Trig: The trigger for the Cue (GO button, SOUND, TIME or FOLLOW) Trig: levetta di scatto per la Cue (pulsante GO, SOUND, TIME o FOLLOW) Fade: tempo di FADE Fade: Outfade: tempo di FADE in quei canali Dimmer che riducono gradualmente il valore. Delay: per richiamare le Cue con un tempo di ritardo impostato. (possibile solo per le funzioni di FADE) Outdelay: non ancora disponibile in questa versione (4.00) Snap: indica la durata del ritardo. I. Fade: indica la durata del tempo individuale di FADE (minimo e massimo) I. Delay: indica la durata del tempo individuale di DELAY (minimo e massimo) Premendo il pulsante LOOPS nella barra dei titoli si avrà: LOOP: indica la fine del circuito. LINK: LOOPDELAY: indica la durata o il numero degli eventi di un LOOP. LINK: la Linea di Comando d Ordine che sta per attivarsi viene visualizzata. LI. DEL.: il valore del ritardo per l esecuzione della Linea di Comando d Ordine, verrà visualizzata. 106 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn

107 Ð Premendo il pulsante EFFECTS nella barra dei titoli si avrà: EFFECTS: per visualizzare gli Effetti Un secondo foglio apparirà nella parte bassa del Display NO.: numero degli Effetti NAME: NAME: nome degli Effetti ACTION: tipologia degli Effetti (avanzamento, ritorno, pausa, stop) INTENS: per visualizzare le dimensioni degli Effetti F (Fade): se appare Y di YES, la dimensione dell Effetto sarà visualizzata con un tempo di fade impostato SPEED: SPEED: mostra la velocità dell Effetto F (Fade): se appare Y di YES, la velocità dell Effetto sarà visualizzata con un tempo di fade impostato SOFT: SOFT: mostra la dissolvenza dell Effetto F (Fade): se appare Y di YES, la dissolvenza dell Effetto sarà visualizzata con un tempo di fade impostato Premendo il pulsante AUTO SCROLL quando si sta operando su ampie Sequenze, la tabella si muove automaticamente dall alto verso il basso e viceversa Questa tabella mostra tutte le Cue di una Sequenza, incluse le funzioni di SCATTO. 4 Il pulsante EDITA CUE non permette di cambiare i valori delle singole Cue ( si veda sotto). 5 Descrizione di ogni singolo Encoder Changing values for individual cues in the sequence Cambiare il valore delle singole Cue di una Sequenza - dalla colonna Name selezionare la Cue che si vuole modificare (cella rossa). in the - premere il pulsante Edit Cue (il LED comincia a lampeggiare). - tutti i valori delle Cue sono ora riprodotti sullo stage e visualizzati (in rosso) nella pagina Canali e Fixture - ora le Cue possono essere modificate sia attraverso l accesso diretto o Preset 3.4 Accesso diretto alle Fixture (NELLA PAGINA DELLE FIXTURE)/ 3.5 Accesso diretto ai Canali Dimmer (NELLA PAGINA DEL CANALE) e 3.7 Creare e richiamare i Preset. LED is on). Se la Cue è stata modificata, il LED del pulsante Update è on. Se non si vuole visualizzare la Cue, attivare la funzione BLIND (il LED è on). Press the Update key once. Choose OK in the window that has just opened. The changed Cue is now Premere una volta il pulsante Update, scegliere OK per memorizzare la Cue che è stata modificata. Se necessario premere due volte il pulsante CLEAR e i valori della Cue saranno eliminati dalla finestra della FIXTURE e del CANALE Per modificare ulteriori Cue, selezionarle una alla volta (queste saranno visualizzate su sfondo verde) e procedere come spiegato sopra. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

108 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn. Status Copy Status Copy Status Copy Status Copy Status Copy When copying one one one one one Cue, the COPY window will open Cambiare lo SCATTO (Call-up) delle singole Cue di una Sequenza Cambiare lo SCATTO (Call-up) delle singole Cue di una Sequenza Cambiare lo SCATTO (Call-up) delle singole Cue di una Sequenza. Nella colonna Trig selezionare una Cue (cella rossa) Nella colonna Trig selezionare una Cue (cella rossa) Nella colonna Trig selezionare una Cue (cella rossa) Nella colonna Trig selezionare una Cue (cella rossa) Nella colonna Trig selezionare una Cue (cella rossa) Con l Encoder di sinistra o con la tastiera, attivare i seguenti comandi e confermare Con l Encoder di sinistra o con la tastiera, attivare i seguenti comandi e confermare con ENTER: con ENTER: F: per il mode FOLLOW G: per il pulsante GO S: per il segnale SOUND No.: attivazione secondo il tempo impostato (es.: se il tempo impostato e di 1,5 No.: attivazione secondo il tempo impostato (es.: se il tempo impostato e di 1,5 significa che la Cue è richiamata in automatico dopo 15 secondi). significa che la Cue è richiamata in automatico dopo 15 secondi) Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza Modificare i tempi di FADE e DELAY entro la Sequenza. Selezionare una Cue (cella rossa) La durata di questa Cue può essere modificata se si interviene sull encoder di In Fade, In-Delay o Snap. Premere e girare il pulsante Basics su Out (sopra l Encoder di destra). Ora è possibile modificare il tempo con l Encoder Out-Fade. Outdelay non è ancora disponibile per questa versione (4.00). Se non sono indicati i tempi di FADE e DELAY, nessun valore è memorizzato in questa Cue Copiare le Cue Copiare le Cue Copiare le Cue Premere il pulsante COPY (il LED è on). Premere il pulsante COPY (il LED è on). Premere il pulsante COPY (il LED è on). Premere il pulsante COPY (il LED è on). Premere il pulsante COPY (il LED è on). Premere il pulsante SEQUENCE (il LED è on). Inserire il numero della Sequenza nella quale si trovano le Cue che si vogliono copiare. Premere il pulsante della Cue (il LED è on). Premere il pulsante della Cue (il LED è on). Premere il pulsante della Cue (il LED è on). Inserire il numero della prima Cue. Se si vuole copiare una sola Cue continuare con AT. Inserire il numero della prima Cue. Se si vuole copiare una sola Cue continuare con AT. Inserire il numero della prima Cue. Se si vuole copiare una sola Cue continuare con AT. Premendo il pulsante + si copierà la Cue selezionata e quella successiva nell ordine Premendo il pulsante + si copierà la Cue selezionata e quella successiva nell ordine Premendo il pulsante + si copierà la Cue selezionata e quella successiva nell ordine numerico. Premendo il pulsante THRU si copieranno le Cue numerico. Premendo il pulsante THRU si copieranno le Cue numerico. Premendo il pulsante THRU si copieranno le Cue da a (inclusa l ultima Cue). Premendo il pulsante - si copierà la Cue selezionata Cue). Premendo il pulsante - si copierà la Cue selezionata Cue). Premendo il pulsante - si copierà la Cue selezionata eccetto quella successiva nell ordine numerico. nell ordine numerico. nell ordine numerico. Premere il pulsante AT (il LED è on). Premere il pulsante AT (il LED è on). Premere il pulsante AT (il LED è on). Inserire il nuovo numero cui destinare la Cue copiata. Inserire il nuovo numero cui destinare la Cue copiata. Inserire il nuovo numero cui destinare la Cue copiata. Esempio: se si vuole inserire una Cue tra il numero 10 e l 11, si numererà la nuova Cue Esempio: se si vuole inserire una Cue tra il numero 10 e l 11, si numererà la nuova Cue Esempio: se si vuole inserire una Cue tra il numero 10 e l 11, si numererà la nuova Cue con 10.1 poiché tra i due numeri di riferimento, si possono inserire 999 Cue ( con 10.1 poiché tra i due numeri di riferimento, si possono inserire 999 Cue ( con 10.1 poiché tra i due numeri di riferimento, si possono inserire 999 Cue ( ). Confermare con ENTER. Confermare con ENTER. Confermare con ENTER. Quando si copia Quando si copia Quando si copia Quando si copia una Cue, si apre la finestra COPY. Cue, si apre la finestra COPY. Premendo Sul comando Statuscopy è possibile scegliere tra: Premendo Sul comando Statuscopy è possibile scegliere tra: Premendo Sul comando Statuscopy è possibile scegliere tra: Premendo Sul comando Statuscopy è possibile scegliere tra: X (come simbolo) significa che solo i valori e i tempi memorizzati solo i valori e i tempi memorizzati nella Cue nella Cue saranno copiati. (Spunto come simbolo) (Spunto come simbolo) significa che viene copiata la Cue così significa che viene copiata la Cue così come la si vorrebbe sullo stage. Saranno copiati tutti i valori. come la si vorrebbe sullo stage. Saranno copiati tutti i valori. Premendo sul comando di destra Premendo sul comando di destra Premendo sul comando di destra Premendo sul comando di destra Premendo sul comando di destra Premendo sul comando di destra Premendo sul comando di destra Premendo sul comando di destra è possibile scegliere tra: X (come simbolo) Copia normale (con o senza status). (come simbolo) Copia normale (con o senza status). (come simbolo) Copia normale (con o senza status). (come simbolo) Copia normale (con o senza status). (Spunto come simbolo) (Spunto come simbolo) significa che saranno copiati i valori del passaggio precedente in significa che saranno copiati i valori del passaggio precedente in significa che saranno copiati i valori del passaggio precedente in significa che saranno copiati i valori del passaggio precedente in quello successivo, ma solo verso una posizione priva di valori. La Cue copiata è quindi una quello successivo, ma solo verso una posizione priva di valori. La Cue copiata è quindi una quello successivo, ma solo verso una posizione priva di valori. La Cue copiata è quindi una quello successivo, ma solo verso una posizione priva di valori. La Cue copiata è quindi una.. CANCEL cancella il procedimento. CANCEL cancella il procedimento. CANCEL cancella il procedimento. CANCEL cancella il procedimento. CANCEL cancella il procedimento. CANCEL cancella il procedimento. CANCEL cancella il procedimento.

109 4.4.5 Muovere Moving le Cues Premere il pulsante MOVE (il LED è on). Premere il pulsante SEQUENCE (il LED è on). Inserire il numero della Sequenza nella quale si trovano le Cue che si vogliono muovere. Premere il pulsante della Cue (il LED è on). Inserire il numero della prima Cue. Se si vuole muovere una sola Cue continuare con AT. Premendo il pulsante + si muoverà la Cue selezionata e quella successiva nell ordine numerico. Premendo il pulsante THRU si muoveranno le Cue da a (inclusa l ultima Cue). Premendo il pulsante - si muoverà la Cue selezionata eccetto quella successiva nell ordine numerico. Premere il pulsante AT (il LED è on). Inserire il nuovo numero cui destinare la Cue. (possible Cue numbers are ). This way, up to 999 Cues can be inserted between two existing Cues. Confirm with ENTER. Quando si muove una Cue, si apre la finestra COPY. Premendo sul comando Statuscopy è possibile scegliere tra: (including last Cue). Esempio: se si vuole inserire una Cue tra il numero 10 e l 11, si numererà la nuova Cue con 10.1 poiché tra i due numeri di riferimento, si possono inserire 999 Cue ( ). Confermare con ENTER. X (come simbolo) significa che solo i valori e i tempi memorizzati nella Cue saranno coinvolti nella funzione di Muovere le Cue. (Spunto come simbolo) significa che si visualizza la Cue così come la si vorrebbe sullo stage. Tutti i valori saranno coinvolti nella funzione di Muovere le Cue. Premendo sul comando di destra è possibile scegliere tra: X (come simbolo) movimento normale (con o senza status). (Spunto come simbolo) significa che saranno copiati i valori del passaggio precedente in quello successivo, ma solo verso una posizione priva di valori. La Cue coinvolta nella funzione di Muovere le Cue è ora una. Pressing COPY will move the Cue, CANCEL will abort the process. CANCEL cancella il procedimento. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

110 Ð Eliminare e numerare nuovamente le Cue. Con il tasto destro del mouse cliccare sulla Cue che interessa. Si aprirà la finestra From Cue (Cue di partenza): si visualizza il numero della Cue di partenza. Il numero può essere modificato cliccandogli sopra. 2 To Cue: (Cue di arrivo): si visualizza il numero della Cue di arrivo. Il numero può essere modificato cliccandogli sopra. 2 New Number: si visualizza il nuovo numero della Cue. Il numero può essere clicking on it. modificato cliccandogli sopra. Step Width (ampiezza dello step): column, the command will be executed after a delay of five seconds. si visualizzano gli step nei quali il nuovo numero sarà posizionato. Il numero può essere modificato cliccandogli sopra. Eliminare le Cue Selezionare una o più Cue e premere il comando Delete Cue. Numerare nuovamente le Cue Selezionare una o più Cue, inserire il numero/i a fianco della voce New Number e premere il comando RENUMBER Inserimento di un LOOP (circuito) Il programma entro una lista di Cue può essere controllato da un LOOP. Il programma segue la destinazione del LOOP. E possibile impostare un tempo per il LOOP che permane fino al suo scadere. Oppure è possibile impostare un enumeratore che permette la permanenza del loop fino al raggiungimento dello zero. Il LOOP, una volta attivato, può rimanere all infinito. Cliccare con il tasto destro del mouse sulla rispettiva Cue nella colonna LOOP. Si aprirà la finestra SELECT LOOP-TARGET. Selezionare la Cue che andrà a finire in testa alla lista. Selezionare la funzione di salto premendo i rispettivi pulsanti: - pulsante LOOP (TIMED) per impostare un tempo per il loop. - pulsante LOOP (COUNT) per impostare un enumeratore. - pulsante DELETE per cancellare il loop. With the LOOP (COUNT) Key, a counting loop will be created. Per inserire i valori del tempo da impostare, si clicchi sulla colonna LOOPDELAY e si inseriscano i valori. Esempio: Se si inserisce 5 come valore nella cella TIMED, il loop permane per 5 secondi. Se si inserisce 5 nella cella COUNT, il loop sarà ripetuto 5 volte prima che la Sequenza continui normalmente. Example: When you enter ã 5Ò in the TIMED cell, the loop will be executed for 5 seconds. When you enter ã 5Ò in the Inserimento del comando di Linee di Comando In una Sequenza il comando di linea di Comando può essere attivata dalla Cue. Dopo aver impostato un tempo, il comando può essere riprodotto con il proprio tempo di Delay 9 Command Line. Nella colonna LINK cliccare sulla rispettiva Cue, selezionare il Comando e inserire un tempo delay nella colonna LI.DEL. Il Comando sarà eseguito con un tempo di ritardo relativo al valore inserito. Es: se si inserisce il valore 5 nella colonna LI. DEL., il Comando verrà eseguito con un ritardo di 5 secondi MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

111 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

112 4.4 Edita Chaser Una Chaser è una Sequenza attiva automaticamente. Durante il processo di edita è possibile modificare, aggiungere o eliminare tutti i valori delle singole Cue. I tempi di Speed (velocità), X-FADE e SNAP- DELAY possono anche essere adattati globalmente. Apart from what is indicated in this chapter, there are three other ways of editing: Oltre a ciò che è indicato in questo capitolo, esistono altri tre procedimenti per espletare la funzione di Edita: Update Cues or Presets 5.3 EXECUTOR window Premere il pulsante EDIT (il LED è on). Selezionare una Chaser con il rispettivo pulsante EXECUTOR. Left click with the mouse into the small window above the EXECUTOR Fader. Oppure: , 4.1.4, Sovrascrivere, espandere, rimuovere le Cue. 4.5 e Aggiornare Cue e Preset. Select a Chaser with the respective EXECUTOR key. 5.3 Pagina EXECUTOR. Cliccare con il tasto sinistro del mouse nella finestrella sopra il Fader EXECUTOR. Apparirà il menu EDIT a destra del Display TFT che mostra una lista delle singole Cue Nella headline in alto è possibile individuare il pulsante Fader EXECUTOR selezionato, il numero della pagina e il nome della Sequenza. sequence MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

113 2 Nella seconda linea si individuano le varie funzioni delle colonne. No.:indica il numero delle Cue. NAME: indica il nome della Cue. MIB: (funzione Movimento in Nero), attivare tale funzione per ciascuna Cue selezionando una cella e premendo sull encoder a destra del display. L attivazione è confermata dalla scritta YES nella cella. Si utilizzi la funzione MIB laddove nella cella appare il simbolo. TRIGGER: non ha effetti su una Chaser. Se si preme il pulsante TIMES sulla barra dei titoli si avrà: FADE: non ha effetti su una Chaser. OUTFADE: non ha effetti su una Chaser. SNAP: non ha effetti su una Chaser. I.FADE: non ha effetti su una Chaser. I.DELAY: non ha effetti su una Chaser. Se si preme il pulsante LOOP sulla barra dei titoli si avrà: LOOP: indica che ha inizio il salto che include il loop. LOOPDELAY: indica i valori del tempo del LOOP. LINK: si visualizza la line di Comando che sarà attivata. LI. DEL: si visualizza il valore di delay (ritardo) d attivazione della Linea di Comando. Se si preme il pulsante EFFECTS sulla barra dei titoli si avrà: EFFECTS: si visualizzano gli effetti. In basso sul Display appare una seconda pagina: No.:numero del Gruppo-Effetto. NAME: nome del Gruppo-Effetto. ACTION: tipo di Effetto. INTENS: si visualizza la dimensione del Gruppo-Effetto. F (Fade): se c è Y (YES), la dimensione è visualizzata con un tempo di fade programmato. SPEED: si visualizza la velocità del Gruppo-Effetto. F (Fade): se c è Y (YES), la dimensione è visualizzata con un tempo di fade programmato. SOFT: si visualizza la dissolvenza degli Effetti. F (Fade): se c è Y (YES), la morbidezza è visualizzata con un tempo di fade programmato. 3 La tabella mostra tutte le Cue nel Chaser (Sequenza). 4 Con l aiuto dei seguenti pulsanti è possibile definire le funzioni di un Chaser. RUN: la velocità di un Chaser è impostata precedentemente. I tempi di fade e Delay sono 3 espressi in terminidi percentuale. 4 SOUND: l attivazione delle cue avviene con un segnale sonoro. I tempi di fade e Delay sonoprogrammati. BPM: la riproduzione delle cue avviene automaticamente con Beats Per Minute (battiti al time. minuto). I tempi di fade e Delay sono espressi in termini di percentuale. FORWARD: il Chaser scorre in avanti Beats Per Minute. Fade and Delay times REVERS: il Chaser scorre indietro. BOUNCE (rimbalzo): il Chaser scorre prima in avanti poi indietro e così via. RANDOMLY: il Chaser riproduce cue a caso. AUTO LOOP/SINGLE ON/SINGLE OFF: (premere sui rispettivi pulsanti per attivare le funzioni). Con RANDOMLY: AUTO LOOP dopo l ultima Cue il Chaser riprenderà automaticamente dalla prima. Con SINGLE ON il Chaser percorre le cue e si ferma solo all ultima. Con SINGLE OFF percorre le cue e si spegne dopo l ultima. SPEED INDV.: su RUN è utilizzata una velocità di attivazione individuale. SPEED 1-4: su RUN è utilizzata la velocità del rispettivo gruppo. Questi tempi di velocità possono SPEED INDV.: On essere utilizzati per tutti i Chaser Assegnazione di Special Master. 5 Con i seguenti comandi è possibile impostare la velocità riducendola o aumentandola del doppio. 5 HALF SPEED: premendo 1x, la velocità si ridurrà a metà. Quest operazione può essere fatta fino ad otto volte (le modifiche sono mostrate sopra l Encoder di sinistra). 1:1 per tornare al valore inziale. DOUBLE SPEED: premendo una volta questo comando la velocità aumenterà del doppio. 1:1 DOUBLE SPEED: By Quest operazione può essere fatta fino ad otto volte (le modifiche sono mostrate sopra l Encoder di sinistra). 6 Per entrare nel Menu Assegnazione (5.2) 5.1 Menu ASSIGN. 7 Il pulsante EDIT-CUE permette di visualizzare i valori modificati delle singole Cue (il LED EDIT comincia a 7 lampeggiare) Cambiare i valori dei singoli Chaser Changing values of individual Chaser steps Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

114 114 8 Sopra gli Encoder a destra dello schermo si trovano le seguenti funzioni: EDIT: apre il Menu Edit. LEFT ARROW: GO- (scorre indietro). SQUARE: OFF (Stop). DOUBLE LINE: PAUSE RIGHT ARROW:GO (scorre avanti). DOUBLE LINE: PAUSE (Has toggle function) PAGE X: si attiva tra le funzioni dell encoder. Le funzioni importanti si trovano a pagina 1. Come sempre premere e poi girare il pulsante Encoder, permette di operare con diverse risoluzioni. Dipende dalle impostazioni del Menu Impostazioni. Cliccando sull Encoder (quindi senza girarlo) mostra un grande fader sullo schermo. Funzioni dell Encoder a pag. 1: SPEED SCALE: divide o moltiplica la velocità. (dipendente dal valore inserito). SPEED: velocità del chase. Se il chase appartiene ad un gruppo speed, la variazione di velocità del chase influenzerà anche il gruppo speed. FADE: tempo INFADE. Definisce la linearità del chase. MASTER FADE: controlla il Master In/Outfade. E utilizzato quando si attiva o si disattiva la traccia. Con l Encoder è possibile impostare il Master Fade in Default e in questa posizione l M-Fade predefinito è utilizzato dal menu setup/ defaults/playback. Funzioni dell Encoder a pag. 2: SPEED GROUP: permette il collegamento della traccia ad un gruppo speed oppure lascia la traccia ad una sua velocità. OUTFADE: definisce il tempo OUTFADE step by step. Con l encoder è possibile impostare un tempo uguale per OUTFADE e INFADE. SNAPDELAY: definisce il punto trigger di scatto dei canali nella traccia Modificare i valori di step individuali di Chaser. - Selezionare la Cue da modificare nella colonna Names (cella rossa). - Premere il pulsante EDIT 7 (il LED comincia a lampeggiare). - Ora tutti i valori della Cue sono riprodotti sullo stage e visualizzati (rosso, attivi) nelle pagine Channel e Fixture. - La stessa Cue può essere modificata sia da Accesso Diretto che da Preset. 3.4 Accesso Diretto alle Fixture (nella PAGINA FIXTURE). 3.5 Accesso Diretto ai Canali Dimmer (nella PAGINA CHANNEL) e 3.7 Creare e Richiamare Preset. 3.4 Direct Access to Fixtures (in the 3.7 Creating and calling up Presets Se non si vuole visualizzare la Cue nello stage, si attivi la funzione Blind con il pulsante BLIND (il LED è on). Premere il pulsante UPDATE e scegliere OK. La Cue modificata è stata memorizzata. Premere il pulsante CLEAR due volte (i valori di Cue saranno eliminati dalla finestra FIXTURE e CHANNEL). Per modificare ulteriori Cue, selezionarle prima (le Cue si visualizzeranno sullo sfondo verde). Ripetere tutti gli step come spiegato fino ad ora e memorizzare con il pulsante STORE Copiare le Cue Muovere le Cue Eliminare e numerare nuovamente le Cue Inserire dei LOOP Inserire comando Linea di Comando Inserting LOOPs Inserting Command Line Commands 114 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

115 4.5 AGGIORNAMENTO DI CUE When executing sequences, Cues can be modified and stored directly. Quando si eseguono delle Sequenze, le Cue possono essere modificate e memorizzate direttamente. - Richiamare la Cue da modificare sia da Accesso Diretto che da Preset. (il LED del pulsante UPDATE è on) 3.4 Accesso Diretto alle Fixture (nella PAGINA FIXTURE). 3.5 Accesso Diretto ai Canali Dimmer (nella PAGINA CHANNEL) e 3.7 Creare e Richiamare Preset. Press the Update key once. Premere il pulsante Update. Si apre la finestra UPDATE Premendo il pulsante è possibile scegliere tra only original contents (solo attributi originali) e add 1 new contents (aggiungi nuovi attributi). Only original contents: Upon updating the cue, only the changes on fixtures/channels which have already Only Original Contents: una volta aggiornata la Cue, solo le modifiche fatte su quelle Fixture/ Channel che sono già state utilizzate nella Cue, saranno memorizzate. Add New Contents: una volta aggiornata la Cue, saranno memorizzate le modifiche senza 2 tenere conto se tali Fixture/Channel sono state utilizzate nella Cue. 2 Premendo il pulsante è possibile scegliere tra only last called Executor (solo l ultimo Executor) e all possibile Executor (tutti gli Executor). 3 4 Only last called Executor: All Possible Executors: cue using the encoder. La tabella delle Cue Destinations (destinazioni della Cue), mostra solamente l ultima Cue riprodotta. La tabella delle Cue Destinations (destinazioni della Cue), mostra tutte le Cue attivate su tutti gli Executor nel momento in cui si sta operando. 3 Aggiornamento di Tracking o Cue only (solo Cue). L aggiornamento di un Tracking può influenzare future Cue, mentre ciò non accade con l aggiornamento di Cue only. 4 Premendo il pulsante Update All Cue, si aggiornerà la Cue visualizzata su sfondo rosso. E possibile selezionare un altra Cue con l Encoder. Premendo Update All Cues, si aggiorneranno tutte le Cue nella tabella. 5 Premendo Save come pulsante di Default, si salveranno le varie operazioni come impostazioni di Default (es.: Only Original Contents o Add New Contents). Le stesse impostazioni saranno disponibili già dalla volta successiva in cui si andrà ad aprire il menu Update. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

116 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

117 5 Esecuzione di Cues, Sequenze e Chasers 5.1 Menu Assign (Incaricare l EXECUTOR) Cues, Sequenze o Gruppi Effetto possono essere assegnati ad un qualsiasi fader o pulsante EXECUTOR. One way to enter the ASSIGN menu is by a mouse click or using the touch screen on the title bar Si può entrare nel menu ASSIGN con un semplice click del mouse oppure usando il touch screen attraverso la barra di titolo della finestra EXECUTOR FADER. Oppure: Premere il tasto ASSIGN una volta (il LED è on). Selezionare una Sequenza all interno dell area Sequenza, o un Gruppo Effetto nell area Effetti. Premere l EXECUTOR FADER o il pulsante EXECUTOR a cui si intende assegnare una Sequenza o un Chaser. Oppure: Premere il tasto ASSIGN una volta (il LED è on). Premere l EXECUTOR FADER o il pulsante EXECUTOR per il quale si vuole creare una Sequenza o un Chaser. Il menu ASSIGN apparirà nel mezzo del display TFT. Un altro modo per entrare nel menu ASSIGN è attraverso il menu EDIT. Another way to enter the ASSIGN menu is via the EDIT menu. La The barra title bar di titolo will display mostrerà the selected l EXECUTOR FADER or o BUTTON. il pulsante EXECUTOR selezionato Assegnazione di Sequenze o di Gruppi Effetto Il tasto Function (Funzione) deve essere attivato (sfondo scuro). Premendo il tasto CHASER, SEQUENZA, o EFFETTO, tutte le sequenze create saranno elencate nella pagina. Selezionare la Sequenza o il Gruppo Effetto che deve essere assegnato. la Sequenza o il Gruppo Effetto assegnato sarà mostrato in rosso. La colonna CUES mostra il numero di Cue nelle Sequenze individuali. Premendo il tasto Edit si possono personalizzare le Sequenze o i Gruppi Effetto nel menu EDIT. 4.3 o 4.4 Edita Cues, Sequenze o Chaser. 6.2 Edita Gruppi Effetto. 4.3 or 4.4 Editing Cues, Sequences or Chasers. 6.2 Editing Effect Groups Modifica di Nomi di Sequenze Premendo il tasto Name (Nome) la sequenza può essere rinominata usando la tastiera. Oppure: ASSIGN Premere il tasto ASSIGN 2 volte (il LED è on). Premere il pulsante executor dove si trova il nome da modificare. Comparirà una finestra dove si dovrà inserire il nuovo nome. Push the executor button, where the name of the sequence should be changed. A window appears, where you can now enter the new name. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

118 5.1.3 Modificare le Funzioni e il Pulsante Fader Il tasto Settings (Impostazioni) deve essere attivato (sfondo scuro) Quando si tocca il simbolo del tasto FADER compare una selezione di pulsanti dove si potrà assegnare la rispettiva funzione al Fader con un altro semplice contatto. Master: Master: Il Fader controlla tutti i valori dimmer programmati di questa Sequenza. Swap: Con il Fader, i canali HTP della Sequenza possono essere aumentati d intensità. Tutti gli altri valori HTP non utilizzati in questa sequenza verranno impostati a 0. E possibile usare solo il fader SWAP o Master. FADE: Con il fader, il tempo della dissolvenza in entrata tra le cues può essere impostato manualmente quando si usano i Chaser. Speed: La velocità (speed) del Chaser può essere impostata con il Fader. Xfade: Con il Fader si possono incrociare manualmente tutti i parametri della successiva cue. XF A: Si può diminuire d intensità la Cue che si sta riascoltando spingendo il fader in su o in giù. XF B: Si può usare il Fader per aumentare gradualmente d intensità la Cue successiva spingendo il fader in su o in giù. Empty: (Vuoto) Il Fader non ha nessuna funzione. Rate: Usando il Fader si possono modificare tutti i tempi fade e delay per le sequenze. Se il fader è al 50%, tutti i tempi saranno eseguiti secondo la normale procedura. Attraverso il pulsante RATE1 si può riportare automaticamente il Fader alla posizione di 50%. Mfade: Questo fader controlla master in & outfade in un raggio che va d 0 a 10 secondi. È utilizzato quando si inizia o si termina il chase in corso. Con l encoder il master fade può essere impostato in DEFAULT. In questa posizione verrà utilizzato l Mfade predefinito dal timing del menu setup/defaults/ playback. Temp: Utilizza il Fader per attenuare temporaneamente nel primo passo della Cue, poi verrà ripristinata la condizione precedente, simile al tasto Temp MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

119 2 By a touch on the respective KEY symbol, a selection will appear in which any button can be allocated with different 2 Facendo una lieve pressione su un determinato tasto simbolo, apparirà una selezione dove a un qualsiasi pulsante possono essere assegnate funzioni diverse. GoÐ : For sequences, the previous cue is played back and all changes are executed (full tracking) using Go: La cue potrà essere risentita con tutti i programmati tempi FADE e DELAY. Go-: Per le sequenze, viene riascoltata la cue precedente e sono eseguiti tutti i cambiamenti (Full track) utilizzando tutti i programmati tempi FADE e DELAY. Per i Chaser, la direzione in corso sarà invertita. Pause:Una cue o un Chaser in funzione verrà temporaneamente fermato. Per continuare usare Go o Go-. Direct entering of the Chaser speed. When pressing this button at least three times, the Chaser On: Assicura la priorità di un Executor su quegli executor che erano prima preponderanti su di esso (LTP). Playback of the previous cue without FADE or SNAP times. Off: Spegne l executor di modo che non produce più dati cue da organizzare. Rate1:Pone il RATE FADER in posizione di 50% ( punto 3 RATE Fader). Learn:Ingresso diretto della velocità del Chaser. Preme questo pulsante almeno tre volte, si imposta la velocità. Button has no function. <<<: Riascolta la cue precedente senza tempi FADE o SNAP. >>>: Riascolta la cue successiva senza tempi FADE o SNAP. Temp: Riascolta una Cue o un Chaser fino a che si tiene premuto il bottone. Una volta rilasciato viene ripristinata la precedente condizione. Top: Resetta la Sequenza alla prima cue. Empty: Il bottone non ha funzione. Flash: Imposta i canali Dimmer, al 100% dei loro programmati valori, nella cue corrente. Inizia la sequenza se non è già stata attivata. Out: Imposta i canali Dimmer, al 0% dei loro programmati valori, nella cue corrente. Inizia la sequenza se non è già stata attivata. Toggle: Per accendere o spegnere la Sequenza o il Chaser. Fix: Fisserà la sequenza o il chaser su questo executor anche quando si passa da una PAGE all altra 3 (verrà mostrato da uno sfondo arancione nella piccola finestra EXECUTOR). Load: Premendo il pulsante a destra del display TFT si aprirà una tabella per questa sequenza dove si potrà selezionare e scaricare direttamente la cue successiva, che dovrà essere riascoltata nella sequenza (LOAD CUE). Iniziare la cue con il pulsante GO. Select:Rende questo executor la Master Sequence (Sequenza Master). Swop: Finchè viene tenuto premuto il pulsante tutti i canali dimmer vengono diminuiti d intensità, tranne che per gli executor dove è stato attivato Swop Protected. menu. For each option (1-5 Faders or 1-5 Buttons, Sequences or Chasers), there is a default that can be stored. 3 Attraverso i pulsanti Size of Executor 1-5 è possibile definire quanti fader e pulsanti sono disponibili per controllare la vostra sequenza sugli EXECUTOR FADER, e se uno o più di questi pulsanti possono essere utilizzati come EXECUTOR BUTTONS. Le rispettive barre di titolo verranno mostrate sul monitor TFT sopra agli EXECUTOR FADER. Quando è attiva la funzione di LIST (Elenca), la funzione dei pulsanti EXECUTOR sarà mostrata sopra questi stessi pulsanti. (Premere il tasto LIST). Pulsante Default e Assegnazione di Fader Premendo il tasto Save as Default (Salva come default) si memorizzeranno le impostazioni correnti nel pulsante Defaul/Fader menu. Per ogni opzione (Fader 1-5; Pulsanti, Sequenze o Chaser 1-5), esiste un default che può essere memorizzato. Premendo il tasto Load from Default si scaricano le memorizzate impostazioni di default che si potranno poi usare per questo Executor. Premendo Apply to all Exec si sovrascriveranno tutti i Fader o Pulsanti Executor. Il prerequisito è comunque un numero identico di Fader e Pulsanti di assegnazione. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

120 5.1.4 Opzioni di Playback Il tasto Settings (Impostazioni) deve essere premuto (sfondo scuro). Se viene premuto il tasto Auto Start (sfondo grigio scuro), verrà automaticamente avviata la Sequenza o il Chaser quando si spingerà in avanti il Master Fader (punto 6). Se viene premuto il tasto Auto Stop (sfondo grigio scuro), la Sequenza o il Chaser verrà automaticamente fermato quando si abbasserà il Master Fader fino al limite. Se viene premuto il tasto Auto Fix (sfondo scuro) e la Sequenza o il Chaser è già iniziato, quando si cambieranno le pagine Executor questo Executor verrà bloccato in questa posizione e sarà rilasciato solo quando verrà spento. Se un Executor viene memorizzato in quella posizione ma in una diversa pagina, esso apparirà e potrà essere di nuovo utilizzato solo dopo aver spento la funzione di bloccaggio dell Executor. Se viene premuto il tasto Swop Protected le Dimmer di questa Sequenza non saranno spente quando verrà richiamata un altra Sequenza attraverso Swop. another Se viene premuto il tasto TRACKING (sfondo scuro), la Sequenza verrà eseguita in modalità Tracking. Se invece il tasto non sarà premuto, la Sequenza verrà eseguita in modalità Non Tracking. TRACKING e NON TRACKING si riferiscono a tutti i valori! La modalità TRACKING è solitamente utilizzata per applicazioni teatrali. I valori coinvolti in un azione di playback all interno di una Cue rimarranno invariati per ogni seguente Cue, fino a quando non saranno modificati o soprascritti da una successiva Cue (LTP principale). Inoltre non sarà necessario programmare valori che nelle successive cue rimarranno inalterati.. AVVISO Esempio: All inizio di una Sequenza, i canali Dimmer sono impostati all 80%. Consideriamo che l impostazione debba essere utilizzata per più cue. Finché i canali non saranno modificati essi rimarranno all 80%. Mentre si lavora con questa Sequenza però si potrà notare che l impostazione del canale dovrà essere al 70%. Basterà quindi cambiare tale impostazione una volta e tutte le cues successive saranno automaticamente portate al 70%. Esempio: La Cue 10 è composta dai cambiamenti programmati nella cue 10 come anche da tutti quelli effettuati nelle cue precedenti (1-9), con i valori più recenti che prendono la precedenza su quelli già esistenti. L ultimo ha la Precedenza (LTP). once; all subsequent Cues will automatically be Ò modifiedó to 70%. Nella modalità di NON TRACKING i valori torneranno allo stato default a meno che, in quella stessa cue, non gli sia stato dato un valore preciso. Esempio: La Cue 10 è composta dalle sole informazioni presenti nella cue 10. Le modifiche fatte a precedenti cue non influiranno sulle cue successive. Essenzialmente le cue non hanno alcuna relazione tra di loro e si possono dire indipendenti. 5.4 Finestra TRACKING. 5.4 TRACKING window MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

121 Tasto A/B o Split Xfade: Tasto Normal trigger: LTP Dimmers key pressed: È stato premuto LTP Dimmers: Move in Black Options MIB Always key pressed: Muovere in Opzioni Black Se il tasto Split Xfade viene premuto (mostrato in scuro), la funzione è attiva. ( punto Modificare Fader, Fader XF A e XF B.). Se il tasto Normal trigger viene premuto, questa Sequenza/ Chaser verrà eseguita con le richiamate trigger precedentemente programmate. Premendo questo tasto si passerà a Trigger is GO, dove, da questo punto in poi, la Sequenza /Chaser potrà essere controllata solo dal pulsante GO e ignorerà Follow, Sound e tempi Trigger. Quando questa sequenza è in playback, i canali dimmer programmati entro questa sequenza passeranno sopra a tutti gli altri (LTP Dimmer) esempi dei canali che sono stati riascoltati (playback), senza tener conto del loro livello. Essi sovrascriveranno tutti gli altri canali dimmer di quelle Cue che erano state richiamate anche in modalità LTP. Gli Executor HTP rimangono invariati. these values Ò presetó so that live changes will not be seen on stage. You can Il tasto MIB è Sempre premuto: Le cue in cui l intensità della fixture può variare a partire da 0, potendo cambiare anche altri parametri (per esempio una posizione MIB Never key pressed: diversa, colore o gobo, ecc.), presenterà questi valori come preset tali che i cambiamenti live non saranno visibili sullo stage. Per Auto PrePos key pressed: questi canali si può impostare anche un tempo FADE o DELAY ( 2.13 Impostazioni nel Menu Default /Timing del Playback). Il tasto MIB non è Mai premuto: Le Cue che hanno attivato separatamente funzioni MIB di cues, vengono spente del tutto ( 4.3 Edita Sequenze). Il tasto Auto PrePos è premuto: Il sistema di preposizionamento automatico eseguirà un movimento in nero sopra l executor start. In seguito, tutti i canali non-dimmer usciranno con un tempo zero di fade e delay se la RESTART OPTIONS fixture corrispondente risultava oscurata al momento dell avvio dell executor. Quando si spegne un executor con la funzione Auto PrePos attivata, è bene cercare di non annullare lo Stage Look, e solo i canali time. dimmer diminuiranno gradualmente d intensità. Quando si disattiva questa sequenza i canali verranno modificati solo dopo che la rispettiva dimmer è stata impostata a 0. OPZIONI DI RESTART Se viene premuto il tasto Restart with first cue la Sequenza inizierà sempre con la prima cue. Se viene premuto il tasto Restart with actual cue la Sequenza partirà dal punto esatto ove era stata spenta l ultima volta. Se viene premuto il tasto Restart with next cue la Sequenza inizierà dalla cue successiva a quella ove era stata spenta l ultima volta. Off On Overwritten Se viene premuto il tasto Release from last to first cue i valori tracciati verranno rilasciati non appena l executor tornerà alla prima cue. OPZIONI DI PRIORITÀ Esistono 3 diverse priorità: Low (la più bassa), Normal (Media) e High (la più alta). Gli Executor con alta priorità non possono essere soprascritti da Executor con priorità inferiore. Generalmente, questo si riferisce solo alle funzioni LTP. Per quanto riguarda gli Executor LTP è possibile inoltre scegliere Off On Overwritten. Quando tutte le funzioni di questo Executor sono state soprascritte da altri Executor, questo si spegnerà. OPZIONI DI DEFAULT Premendo il tasto SAVE AS DEFAULT si salveranno le impostazioni correnti come impostazioni default. Premendo il tasto LOAD FROM DEFAULT si scaricheranno le impostazioni default e le si useranno per questo Executor. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

122 5.1.5 Assegnare Gruppi Master ASSIGN Premere il tasto ASSIGN una volta (il LED è on). Seleziona un gruppo nell area GRUPPO. Premere un pulsante EXECUTOR FADER a cui si vuole assegnare il gruppo. Oppure: Utilizzare il menu ASSIGN: 122 Il tasto Function (funzione) deve essere stato attivato. Se viene premuto il tasto GROUP MASTER la pagina mostrerà tutti i gruppi creati. Selezionare il gruppo da assegnare. I gruppi così assegnati vengono evidenziati in rosso. La colonna DIMMER mostrerà il numero canali Dimmer usati per Fixture e Dimmer. Modifica di Gruppi di Nomi Premendo il tasto Name (Nome) il nome del gruppo assegnato all executor può essere cambiato usando la tastiera. oppure: Premere il tasto ASSIGN 2 volte (il LED è on). Premere il pulsante executor dove si desidera modificare il nome. Apparirà in Group una Pool finestra dove Creating si potrà and inserire calling up il Fixtures nuovo nome. and Dimmer GROUPS oppure: Nell Area Gruppo 3.3 Crea e Chiama Fixture e GRUPPI Dimmer Opzioni Submaster Il tasto Settings deve essere premuto (sfondo scuro). Se si preme il tasto POSITIVE ENABLE, il Gruppo Master diviene il Master Fader per tutti i canali dimmer di questo gruppo. Se un Gruppo Master è impostato come INHIBIT Master (è stato premuto il tasto NEGATIVE INHIBIT) per un gruppo che include anche fixture o canali dimmer di altri gruppi, questo INHIBIT Master deve essere anche spinto in alto per essere in grado di utilizzare canali sovrapposti. L INHIBIT Master ha priorità sugli altri gruppi master e può essere usato anche come Master Fader per tutti gli altri Gruppi Master. Group Overview Gruppo Overview Premendo il tasto GROUP 2 volte si aprirà una finestra overview nel display di destra che mostrerà tutti i Gruppi Master assegnati. In questa overview tutti i Gruppi Master vengono mostrati attraverso piccole singole finestre. Il tasto in alto contiene il gruppo del nome. Cliccando su questo tasto si aprirà la Pagina in cui è stato memorizzato. Il display sopra al Fader indica HERE (qui). Con il tasto FULL si può impostare il Master al 100%. Con il tasto OUT si imposta il Master a 0. il Master a 0. L indicatore evidenziato in giallo e posto vicino ai tasti darà la possibilità all utente di verificare il valore dell impostazione corrente per il rispettivo Fader. Premendo il tasto ALL FULL nella barra di titolo si imposteranno tutti i gruppi master al 100%. Premendo il tasto CLOSE si chiuderà infine la finestra. 122 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

123 5.1.6 Assegna Special Master (Master Speciali) ASSIGN Premi il tasto ASSIGN una volta (il LED è on). Premere un bottone EXECUTOR FADER a cui si deve assegnare uno Special Master. Si deve premere il tasto Function (sfondo scuro). Se si preme il tasto SPECIAL MASTER, verranno mostrati tutti i Master CHASER SPEED. Selezionare quale CHASER SPEED si deve assegnare. La seguente finestra apparirà sopra l Executor fader che si è assegnato. The following window will appear above the assigned Executor fader: Nome del Gruppo Speed (Gruppo Velocità). The name of the Speed Group. The Velocità. speed. With Con il the bottone top button, in alto you si can può enter inserire a speed la velocità directly. in By modo pressing diretto. the button Premendolo at least poi twice, almeno you can 2 set volte the si speed. può impostare la velocità. With Con the il pulsante button below sotto the al fader, you si può can raddoppiare double the speed. la velocità. With Con the l ultimo bottom pulsante button, you in basso, can halve si dimezza the speed. la velocità. The Si può speed modificare of the Speed il Group valore can BPM/HOLD be adjusted by con using il fader. the Fader. If SOUND : BPM is selected, you can adjust the given BPM value in the Sound menu using the fader ( 2.14 Sound Signal Settings). The Sound Menu will open by touching the lower part of this window (not the headline). o r : If SOUND : HOLD is selected, you can adjust the given HOLD value in the Sound menu using the fader ( 2.14 Sound Signal Settings). The Sound Menu will open by touching the lower part of this window (not the headline). The name of the fader function. The speed. With the top button, you can enter a speed directly. By pressing the button at least twice you can set the speed. With the button below the fader you can double the speed. With the bottom button you can halve the speed. You can adjust the BPM / HOLD value with the fader Muovere, copiare o cancellare EXECUTOR Premere una volta il tasto MOVE (Muovi) per muovere gli Executor (il LED è on). Or: Oppure: Premere una volta il tasto COPY (Copia) per copiare gli Executor (il LED è on). Per muovere o copiare un pulsante Executor o una finestra sopra all Executor, premere o cliccare una volta su di esso. Premendo un altro pulsante Executor o una finestra sopra all Executor, si imposterà la nuova posizione. Premere una volta il pulsante DELETE (Cancella) per cancellare degli Executor (il LED è on). Premere una volta un pulsante Executor o una finestra sopra all Executor. Nel caso in cui ci siano delle Macro o dei Timecode Shows già programmati entro i quali si dovevano usare gli Executor, precedentemente spostati o cancellati, tali assegnazioni potrebbero non funzionare più. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

124 5.2 La piccola finestra EXECUTOR grandma: Queste finestre si trovano sotto ad ogni EXECUTOR FADER, oppure, dopo aver premuto 2 volte il tasto LIST, anche nel display TFT di destra nell area destinata ai pulsanti EXECUTOR. grandma light e ultra-light: Dopo aver premuto il tasto LIST FADER, queste finestre verranno mostrate sopra ogni EXECUTOR FADER. Dopo aver premuto due volte il tasto LIST KEYS, esse verranno indicate sul display TFT per i bottoni EXECUTOR. Giallo: Magenta: Sfondo Verde = Sequenza Master una sequenza un Chaser Il nome della sequenza assegnata viene mostrato nel titolo di testa. Le cifre indicate mostrano il numero della sequenza. Toccando Pagina (Sheet), ma non quella di testa, sul touchscreen, oppure cliccando il tasto sinistro del mouse si aprirà l EDIT menu. 4.3 Edita Sequenze o 4.4 Edita Chaser. 5.1 ASSIGN Toccando la barra di titolo sul touchscreen o cliccando il tasto sinistro del mouse si aprirà l ASSIGN menu. 5.1 ASSIGN menu. The current section from the Cue Sheet will also be displayed: La sezione corrente della Pagina Cue mostrerà pure: Sequenza: Il tempo Outfade dell ultima Cue verrà indicato da una barra blu nella casella più in alto. 2 Il tempo Infade verrà indicato nella seconda casella. The Fade time in percentage will be displayed in the second cell and also as a green bar. La Cue successiva verrà indicata nella casella seguente in basso. execution, the number of Cues that have completed will be displayed on the left while on the right side you will see the total number of all Cues, which is also being displayed graphically by a bar. Chaser: La velocità verrà indicata nella casella più in alto. Il tempo Fade verrà espresso in percentuale nella seconda casella, evidenziata in verde. The function for the button above the fader is displayed at the top. Anche se il Fader non è stato attivato, sarà possibile individuare il tipo di attivazione nell ultima riga. Durante l esecuzione il numero di Cues completate sarà mostrato a sinistra, mentre sul lato destro si vedrà il numero totale di tutte le Cues, che sarà oltremodo indicato graficamente da una barra. 2 Le funzioni individuali di un Fader o di un Pulsante sono mostrate in questo modo: Sul lato sinistro viene indicata la funzione del Fader. L indicatore evidenziato in giallo esprimerà il livello corrente del fader. La funzione del pulsante posto sopra al fader è mostrato in alto. La funzione del pulsante posto sotto al fader è mostrato nella casella di mezzo. La funzione del pulsante posto più in basso sotto al fader è mostrato nella casella più in basso MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

125 5.3 Pagina EXECUTOR Nella pagina EXECUTOR si può osservare la sequenza assegnata a un FADER o ad un BUTTON (pulsante) ed al contempo eseguire modifiche a cue e a dati di cue. 3.1 Creazione di una finestra. Toccando l angolo sinistro della barra di titolo si potrà aprire la finestra EXECUTOR SHEET OPTION. In questa Touch finestra the left Opzioni corner si of può the selezionare title bar you quale can open Sequenza the EXECUTOR assegnare SHEET ad un OPTIONS executor window. cliccando semplicemente su di esso. Con il tasto FONT SIZE si può cambiare la font size (dimensione del carattere di stampa) utilizzata nelle pagina EXECUTOR in Huge, Big e Small. Con il tasto DELETE WINDOW (elimina finestra) è possibile eliminare la pagina Executor oppure chiudere la finestra Opzioni attraverso il tasto CLOSE (chiudi). Nella pagina EXECUTOR si può vedere il progredire delle sequenze; la Cue attualmente in playback verrà evidenziata da uno sfondo giallo. Si può modificare il MASTER fader usando l Encoder sinistro oppure premendo il pulsante posto sopra di esso. Attraverso l Encoder RATE FACTOR si possono temporaneamente modificare tutti i tempi FADE e DELAY. Se la Sequenza viene spenta il RATE FACTOR sarà riportato a 1. Si può impostare l ora per lo spegnimento (tasto OFF) utilizzando l Encoder destro o premendo il pulsante sopra di esso. Se compare Default verrà utilizzato il tempo default Menu Default. Con i tasti Arrow right ( freccia destra ) o Arrow left ( freccia sinistra ) si può richiamare la Cue successiva o quella precedente. Con la doppia freccia si può richiamare la Cue successiva o quella precedente, prive di tempi FADE o DELAY. Con il pulsante STOP si potrà spegnere questa Sequenza. Premendo il pulsante Edit Window si aprirà la sequenza assegnata nel menu Edit. 4.3 Edita Sequenze. Se viene premuto il tasto LOOPS, nella pagina saranno mostrati i jump (salti) e comandi precedentemente programmati. Se si preme il tasto EFFECTS (effetti) verranno mostrate le chiamate dei Gruppi Effetti. 4.3 Edita Sequenze. Se si preme il tasto LINK DEFAULT della barra di titolo, la sequenza default sarà automaticamente trasferita nella finestra EXECUTOR quando si cambierà la sequenza default. (Assegna la sequenza Default 1.7 Layout e Controlli: punti 9 e 10). Se si preme il tasto AUTO SCROLL, la Pagina sarà automaticamente spostata in giù o in su quando si lavorerà con Sequenze molto ampie. If you press the AUTO SCROLL key, the Sheet will be automatically moved upwards/downwards when working with larger Sequences. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

126 5.4 TRACKING Sheet (Pagina TRACKING) Nella Tracking Sheet tutti i valori e tempi/durata di una Sequenza possono essere esposti e/o modificati. Creare una Tracking Sheet 3.1 Creazione di una finestra. Toccando l angolo sinistro della barra di titolo si potrà aprire la finestra TRACKING SHEET OPTIONS. Touch the left corner of the title bar, you can open the TRACKING SHEET OPTIONS window. In questa finestra è possibile selezionare le sequenze che dovranno essere indicate nella pagina Tracking cliccando semplicemente su di esse. Nella Pagina INCLUDED vengono esposti tutti i parametri delle Fixture utilizzate in questa Sequenza. Cliccando su un parametro lo si può spostare nella Pagina EXCLUDED. I parametri esposti in questa Pagina non saranno esposti in questa Tracking Sheet. Oltre a questa funzione, si potrà ottenere una migliore panoramica della Tracking Sheet quando si premerà il tasto MASK. Con il tasto FONT SIZE si potrà cambiare la dimensione del carattere scegliendo tra LARGE e SMALL. Premendo il tasto % (DEC o HEX) si possono cambiare i valori mostrati in valori percentuali, decimali o esadecimali. Con il tasto DELETE WINDOW è possibile cancellare la finestra Executor, oppure chiudere la finestra OPTIONS con il tasto X. 126 In questa finestra si potrà osservare il procedere della sequenza; la Cue attualmente in playback sarà evidenziata con uno sfondo giallo. Codice dei colori usati nella Tracking Sheet: Text CYAN: Text CYAN: Nuovi valori o valori che sono stati modificati all interno della Cue. Text MAGENTA: Valori tracciati; questi non cambieranno nella Cue successiva e non sono stati memorizzati. Text VERDE: Diminuzione d intensità nei valori Dimmer. Text ROSSO: Valori bloccati. If the FIX key is pressed (dark background), all selected Fixture parameters will be displayed first in the Sheet. Se si preme il tasto FIX (sfondo scuro), tutti i parametri Fixture selezionati saranno mostrati per primi all interno. della Pagina. Se il tasto non sarà premuto (indicato con CHA), la Pagina mostrerà tutte le funzioni senza riguardo del fatto che siano state selezionate o meno. Quando si selezionano preset, le Fixture/Dimmer saranno successivamente classificate nella Tracking Sheet. Se si preme il tasto MASK, le funzioni INCLUDED/EXCLUDED saranno attivate nel menu OPTIONS. Se si preme il tasto SORT (aspetto scuro), le Fixture/Dimmer saranno classificate in base a selezione e parametri. Quando si selezionano gruppi o preset, le Fixture/Dimmer saranno successivamente classificate nella Tracking Sheet. Se si preme il tasto LINK DEFAULT della barra di titolo, la sequenza default sarà automaticamente trasferita nella finestra EXECUTOR quando si cambierà la sequenza default. (Assegna la sequenza Default 1.7 Layout e Controlli: punti 9 e 10). Se si preme il tasto AUTO SCROLL, la Pagina sarà automaticamente spostata in giù o in su quando si lavorerà con Sequenze molto ampie. 126 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

127 Con il tasto sinistro del mouse si possono selezionare valori o tempi/durate (anche con il lasso function ). I valori e i tempi/durate possono essere modificati usando il tasto centrale del mouse. Se si clicca il tasto sinistro e si trascina il mouse, poi si clicca il pulsante centrale sui valori selezionati, comparirà una finestra dove i valori potranno essere inseriti direttamente. Per modificare preset bisogna cliccare una volta con il pulsante centrale del mouse sulla preset stessa. Si aprirà così una finestra dove si potranno inserire valori o effettuare direttamente il load di altre preset. The following window will open if you make a right mouse click on a selected value. Questo è uno dei pochi menu dove è estremamente utile l utilizzo del mouse. 2. Choose the DELETE, CUE ONLY, UNBLOCK or BLOCK command La finestra che segue si aprirà nel caso in cui si effettui un clic con il tasto destro del mouse su un valore selezionato. Channels of Selected Cues, Complete or Selected Channels for All Cues). DELETE: Will remove all values. La finestra va utilizzata secondo la seguente modalità: 1. Selezionare una o più caselle nella Tracking Sheet. 2. Scegliere tra i comandi: DELETE, CUE ONLY, UNBLOCK o BLOCK. 3. Eseguire i comandi attraverso la selezione di una fonte (Selection-Selezione, All Channels of Selected Cues-Tutti i canali delle Cue selezionate, Complete-Completa o Selected Channels for All Cues- Canali selezionati per tutte le Cue). DELETE: CUE ONLY: BLOCK: UNBLOCK: Eliminerà tutti i valori. Copierà i valori del precedente passaggio in quello successivo (questo dovrà essere vuoto). Con questo comando i valori Tracking (grigio chiaro) possono essere convertiti in valori memorizzati. Questi valori saranno indicati in rosa. Converte valori bloccati/memorizzati in valori tracking (grigio chiaro). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

128 5.5 Amministrazione di PAGE Or: Se si è in Channel Mode, il nome della PAGE di channel fader correntemente accessibile apparirà sul touch screen tra le piccole finestre channel sopra ai fader CHANNEL Mode. Se si è in Executor Mode, il nome della PAGE di executor fader correntemente accessibile apparirà sul touch screen tra le piccole finestre executor sopra ai fader. Dopo aver premuto una volta il tasto LIST, il nome della PAGE di EXECUTOR BUTTONS correntemente accessibile apparirà in fondo al display destro, compreso il nome che apparirà tra le piccole finestre executor. Con i tasti PAGE+ & - si può aprire l accesso PAGES. Ricordare che tutte le pagine producono contemporaneamente e il cambiare pagina non influirà sul playback, ma solo su ciò a cui si ha accesso. Oppure: Trattenere in giù un pulsante PAGE per il quale se ne dovrà richiamare un altro. Mentre si trattiene in giù un pulsante il LED del Pulsante EXECUTOR indicherà la PAGE corrente in cui ci si trova (Esempio: se il LED 28 lampeggia, significa che è stata selezionata la PAGE 8). Premendo un altro pulsante si può passare ad un altra PAGE Channel Page (Pagina Channel) Quando si premono simultaneamente entrambi i tasti PAGE di un Channel Mode, il display mostrerà un sommario delle CHANNEL PAGE. Oppure: Se si è in Channel Mode, è possibile richiamare il sommario per le Channel Page premendo i tasti PAGE del display. Cliccando poi sui rispettivi tasti PAGE si può richiamare la PAGE Executor Fader Page (Pagina Executor Fader) Quando si premono simultaneamente entrambi i tasti PAGE per gli Executor Fader, il display mostrerà un sommario delle Executor Fader Page. Or: Oppure: Se si è in modalità EXECUTOR FADER si potrà richiamare il sommario per tutte le EXECUTOR FADER Page premendo i tasti PAGE del display. Cliccando poi su un tasto PAGE si può richiamare la rispettiva PAGE. I Fader individuali sono indicati attraverso dei simboli nei rispettivi tasti PAGE. Il grafico a barra gialla indicherà il valore attualmente impostato per il rispettivo Fader. Se c è un quadretto verde sopra al simbolo del Fader significa che è stato assegnato a questo Executor Fader una Sequenza, un Gruppo o un Special Master. Se poi il quadretto è giallo significa che la Sequenza o il Chaser è attivo. Chaser is active Executor Button Page (Pagina Pulsante Executor) Quando si premono simultaneamente entrambi i tasti PAGE per i Pulsanti Executor, il display mostrerà un sommario delle EXECUTOR BUTTON Page. Oppure: Dopo aver premuto una volta il tasto LIST, il display TFT mostrerà un elenco delle Sequenze assegnate ai Buttons, e nel mezzo ci sarà un tasto PAGE che indicherà l EXECUTOR PAGE attualmente chiamato. Si può richiamare un sommario per tutte le EXECUTOR BUTTON Page premendo i tasti PAGE del display. Cliccando poi su un tasto PAGE si può richiamare la rispettiva PAGE. I tasti sono indicati attraverso dei simboli nei rispettivi tasti PAGE. Se c è un quadretto verde sopra al simbolo dell Executor significa che è stato assegnato a questo Executor Button una Sequenza, un Gruppo o uno Special Master. Se poi il quadretto è giallo significa che la Sequenza o il Chaser è attivo. 128 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

129 5.5.4 Edita Nomi di PAGE Premere il tasto EDIT una volta. Selezionare il tasto PAGE sul display. Si aprirà la finestra EDIT NAME. Inserire un nome utilizzando la tastiera e confermare con ENTER. Select the PAGE key on the display. The EDIT NAME window will open. Enter a name using the keyboard and confirm with ENTER Copia, Sposta ed Elimina delle Page ages Copiare o muovere una Page contenente gli Executor fader o button. Premere il tasto COPY una volta per copiare delle Page (Il LED è on). Oppure: Premere il tasto MOVE una volta per muovere delle Page (Il LED è on). Premere il tasto PAGE una volta (Il LED è on). 2 per gli Executor Fader e 3 per gli Executor Button (inserire con il tastierino numerico). Premere il tasto. -(dot) e poi inserire il numero della page. Premere il tasto AT (il LED è on), inserire il numero della Page che interessa e confermare con ENTER. Or: Copiare o muovere delle Page complete con Executor- Fader e Button Premere il tasto COPY una volta per copiare delle Page (Il LED è on). Enter the page number. Oppure: Premere il tasto MOVE una volta per muovere delle Page (Il LED è on). Premere il tasto PAGE una volta (Il LED è on). Inserire il numero della Page. Premere il tasto AT (il LED è on), inserire il numero della Page che interessa e confermare con ENTER. Eliminare di Page con Executor- Fader o Button Premere il tasto DELETE una volta per eliminare delle Page (Il LED è on). Premere il tasto PAGE una volta (Il LED è on). 2 per gli Executor Fader e 3 per gli Executor Button (inserire con il tastierino numerico). Premere il tasto. -(dot) e poi inserire il numero della page. Confermare con ENTER. Si aprirà una finestra; qui confermare l operazione di eliminazione con il tasto DELETE. If there are programmed Macros or Timecode Shows, in which the moved or deleted Pages Eliminazione di Page con Executor- Fader e Button Premere il tasto DELETE una volta per eliminare delle Page (Il LED è on). Premere il tasto PAGE una volta (Il LED è on). Inserire il numero della Page che interessa con la tastiera e confermare con ENTER. Si aprirà una finestra; qui confermare l operazione di eliminazione con il tasto DELETE. Se esistono Macros o Timecode Shows in cui si sarebbero dovute usare le Page spostate o cancellate, quelle assegnazioni potrebbero non funzionare più. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

130 5.6 Menu OFF (RUNNING PROGRAMS) Premendo una volta il tasto OFF si aprirà la finestra RUNNING PROGRAMS. Qui vengono indicati tutti i chaser, sequenze, gruppi effetto, timecode shows e Macros attivi. all CHASES ALL OFF: Spegne tutti (!) i CHASER attivi. all SEQUENCES ALL OFF: all Spegne tutte(!) le SEQUENZE attive. EFFECTS ALL OFF: all Spegne tutti (!) gli EFFETTI attivi. TIMECODE ALL OFF: all Spegne tutti (!) i TIMECODE attivi. MACROS ALL OFF: Spegne tutte(!) le MACROS attive. Pressing the DETAILS key will open the View ALL RUNNING EFFECTS menu. 6.6 View ALL RUNNING EFFECTS menu CURRENT PAGE OFF: Switches off all Premendo il tasto DETAILS (dettagli) si aprirà il menu View ALL RUNNING EFFECTS 6.6 menu View ALL RUNNING EFFECTS. EVERYTHING OFF: Switches off all (!) EXECUTORS. CURRENT PAGE OFF: Spegne tutti (!) gli Executor della Page corrente. ALL FADERS OFF: Spegne tutti (!) gli EXECUTOR Fader attivi. ALL BUTTONS OFF: Spegne tutti (!) gli EXECUTOR Button attivi. EVERYTHING OFF: Spegne tutti (!) gli EXECUTOR. CLOSE: Chiuderà questa finestra. È possibile spegnere direttamente tutti gli Executor o le Page. Es.: - [Tasto OFF] [EXECUTOR Button] [3] [Tasto TIME] [2] [Enter] - [Tasto OFF] [Tasto PAGE] [3] [Tasto TIME] [2] [Enter] Si possono essere rilasciare (eliminare) Fixture o Gruppi anche con accesso diretto MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

131 6 EFFETTI 6.1 Area Effetti Nell Area Effetti è possibile creare fino a 900 diversi gruppi Effetti e in ogni singolo gruppo è possibile combinare diversi Effetti e funzioni. Per i valori di PAN/TILT si possono richiamare forme bidimensionali autocreate 6.7 Creazione e Memorizzazione di Forme Virtuali. I singoli Gruppi Effetto possono essere suddivisi in quattro diversi sottogruppi: Gruppo Effetto con assegnate specifici effetti Fixture e Dimmer (il comando è segnato in rosa). Gruppo Effetto privo di specifici effetti Fixture e Dimmer (il comando è segnato in rosso). Gruppo Effetto temporaneo. ( Il comando è blue nel menu ALL RUNNING EFFECTS). Se questo Gruppo Effetto non è memorizzato dopo la sua creazione, si elimina automaticamente con lo spegnimento. without assigned Fixtures or Dimmers (key of the Effect Group is displayed in red)- a generic Gruppo Effetto Sequenziale (il comando è arancio). Si tratta di una copia specifica di un effetto generico che è stato creato automaticamente poiché utilizzato durante la creazione di una Cue Creazione di un Gruppo Effetto Creare una finestra EFFECT 3.1 Creazione di una Finestra 1 Selezionare una Fixture o un Dimmer per il quale utilizzare l effetto (la Fixture o Dimmer selezionato è indicato in giallo). 3.1 Creating windows 2 2 Scegliere un Gruppo Effetto vuoto. Appariranno un comando e un Encoder nuovi i cui nomi appaiono sopra 1 l encoder. Premendo il comando EDIT relativo a questo Gruppo Effetto, si aprirà il menu EDIT EFFECT a destra del display TFT. Oppure: EDIT key for this Effect Group will open the EDIT EFFECT menu in the right TFT display. premere Edit ( il LED è on) eun comando nell area Effetti. Si aprirà il menu EDIT EFFECT a destra del display TFT. Fig. a pagina 131 centro 3 3 Premendo una volta il comando ADD LINE, si aprirà la finestra SELECT PARAMETER ( selezionare parametro). Si selezioni una funzione (es.: PAN), si aprirà la finestra SELECT TABLE (selezionare la tabella) nella quale scegliere un Effetto per la funzione prescelta. PWM: modulazione di ampiezza. RANDOM: dissolvenza casuale in entrata di singoli canali della funzione selezionata. CHASE: flash sequenziale al 100% SIN: Funzione Sinus COS: Funzione Co-Sinus LIN+: Saw tooth discendente LIN-: Saw tooth discendente TRIANGLE: Funzione triangolo PHASE1/PHASE2/PHASE3: normalmente utilizzata per creare l effetto arcobaleno sulle fixture. Ciascuna Phase è a sé rispetto alle altre, questo permette un bilanciamento/ compensazione tra i tre parametri. Premendo il comando USER DEFINED (visualizzato in grigio scuro), forme bidimensionali possono essere selezionate per la funzione PAN/TILT. Se si vuole creare o modificare una forma, premere il comando NEW o EDIT per aprire il menu EDIT FORM S. 6.7 Creazione e Memorizzazione di Forme Virtuali. Per assegnare ulteriori Effetti alle Fixture/Dimmer selezionati, premere nuovamente la Add Line. Apparirà una nuova linea e si aprirà la finestra Select Parameter. Ora Scegliere una funzione e assegnare un Effetto. Si possono combinare fino a 16 differenti Effetti entro lo stesso gruppo. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

132 6.2 Edita Gruppi Effetto Quando si sceglie un Gruppo Effetto dall Area Effetti, si possono visualizzare i rispettivi comandi sopra gli encoder. Premendo il comando EDIT si aprirà il menu EDIT EFFECT. the EDIT key for this Effect Group will open the EDIT EFFECT menu. Oppure: Premere Edit (il LED è on) e un comando nell Area Effetti. Il menu EDIT EFFECT si aprirà a destra nel display TFT Edita Effetti Il Gruppo Effetti da modificare appare nella barra dei titoli con il proprio numero e nome. Nella seconda linea sono elencate le funzioni della colonna: Sel (Selection): Sel (Selection): Param (Parameter): mostra i numeri delle Fixture o Dimmer relativi all Effetto. Se si vuole modificare l assegnazione della Fixture o Dimmer, si deve selezionare l Effetto e questo sarà evidenziato su sfondo rosso. Premendo una volta il comando SHOW SELECTION, si selezioneranno le Fixture e Dimmer assegnati ( mostrati in giallo). Selezionare quelle Fixture e/o Dimmer che vanno assegnate all Effetto (visualizzate in giallo). Premere una volta TAKE SELECTION per inserire il nuovo numero della Fixture e Dimmer. Se si vuole creare un generico Gruppo Effetto (senza alcuna selezione), non selezionare nessuna Fixture o Dimmer ma premere semplicemente una sola volta TAKE SELECTION. La cella presenterà Zero e il comando del gruppo Effetto sarà indicato in rosso nell Area Effetti. not select any Filter: può essere programmato un filtro che limita l Effetto alle Fixture. Per assegnare il Filtro selezionare prima la cella, premere una volta l Encoder a destra del Display. Filter: Si aprirà la finestra SELECT FILTER (seleziona filtro), dove selezionare un filtro per l Effetto. or to the even-numbered Fixtures. To assign a filter, select the cell. Press the Encoder right Param (Parameter): si visualizza il parametro assegnato per il quale l Effetto è attivo. Per cambiare il parametro selezionare la cella e premere una volta l Encoder a destra del Display. Si aprirà la finestra SELECT PARAMETER dove selezionare un parametro diverso per l Effetto. SELECT PARAMETER window will open, where you can select a different parameter for this Effect. 132 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

133 Table: qui si visualizza l Effetto con il proprio nome. Per assegnare nuovamente l Effetto, selezionare la cella. Premere una volta l Encoder a destra del Display. Si aprirà la finestra SELECT TABLE dove selezionare un diverso Effetto per questa funzione. La parte sinistra della finestra mostra l Effetto selezionato; se il Gruppo Effetto è attivo, le Fixture e i Dimmer appaiono in basso a sinistra del display. PWM: RANDOM: SIN: COS: LIN+: modulazione di ampiezza che può essere definita come segue: premere una volta EFFECT SETUP (il comando è su sfondo nero), premere il comando PULSE WIDTH una volta (il comando è su sfondo grigio). Ora la modulazione di ampiezza può essere modificata attraverso l Encoder, e può essere programmata ad un valore tra 0 e 100%. Premendo velocemente l Encoder si programma automaticamente ad un ampiezza di 25, 50 o 75%. Inoltre è possibile programmare tale valore attraverso la funzione ALIGN funzione ALIGN. I valori per i rispettivi Effetti sono mostrati nella colonna WIDTH. Premere, tenere e girare a destra l Encoder in modo tale da orientare il focus verso destra (cella blue su sfondo rosso). Quando si gira il focus oltre il bordo destro, appaiono altre colonne (WIDHT, BASE). RANDOM: dissolvenza casuale in entrata di singoli canali della funzione TRIANGLE: selezionata. Il numero dei canali cui attribuire la funzione, possono essere programmati. SIN: Funzione Sinus COS: Funzione Co-Sinus LIN+: Saw tooth discendente LIN-: Saw tooth discendente 6.7 Creating and storing virtual forms TRIANGLE: Funzione triangolo PHASE1/PHASE2/PHASE3: normalmente utilizzata per creare l effetto arcobaleno sulle fixture. Ciascuna Phase è a sé rispetto alle altre, questo permette un bilanciamento/compensazione tra i tre Size: In parametri. Premendo il comando USER DEFINED (grigio scuro), forme bidimensionali possono essere selezionate per i parametri PAN/TILT. Se si deve creare o modificare una forma, premere NEW o EDIT per aprire il menu EDIT FORMS 6.7 Creazione e memorizzazione di Forme Virtuali Premere SELECT per assumere la funzione. Premendo CANCEL si chiuderà la finestra e si perderanno le modifiche. ALIGN function Dir (Direction): Size: in questa colonna una freccia indica in quale direzione l effetto sarà eseguito. Per cambiare la direzione, selezionare la cella, premere una volta l Encoder a destra del display. in questa colonna ogni Effetto è mostrato con valori separati. I valori aumentano o diminuiscono la dimensione del parametro selezionato. Il limite massimo della dimensione va da 200 a +200%. Prima di modificare il valore di una dimensione, selezionare l Effetto, premere SIZE una volta (sfondo verde). Ora è possibile programmare una diversa dimensione usando l Encoder sotto. Cliccando una volta sull Encoder si programma automaticamente la dimensione a 100. Cliccando una seconda volta il valore aumenta a 200 e se si preme per la terza volta si riassetta a 0. E possibile usare la funzione ALIGN Funzione ALIGN. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

134 Modulator: in questa colonna è possibile assegnare un singolo Modulatore ad ogni singolo effetto Size. Attraverso il Modulatore, l effetto Size può alterarsi automaticamente. Si pensi ad esso come ad un effetto applicato o ad un effetto ad un parametro. Per assegnare un Modulatore ad un effetto, selezionare la cella e premere l Encoder a destra del Display. Si aprirà la finestra SELECT MODULATOR da dove è possibile accedere a NEW MODULATOR cliccando e ruotando l Encoder. In questo modo si crea un nuovo modulatore. Modulator: in questa colonna è possibile distinguere i vari Modulatori Modulator: In attraverso i loro numeri. Table: l effetto relativo ad uno specifico Modulatore è indicato dal suo nome (si veda Assignment Table, pagina precedente) From: si riferisce al punto esatto da cui partono le modifiche automatiche in termini di percentuale. To: si riferisce al punto esatto in cui terminano le modifiche automatiche in termini Phase: di percentuale. Phase:qui è possibile impostare un angolo in cui muovere i singoli Modulatori. Rate: mostra l impostazione tra la velocità del singolo Modulatore e quello dell intero Base: Gruppo Effetto (Assegnazioni Rate, sotto) value will overwrite all previously modified values of this function and by this, will control Base: Offset: Rate: Grp (Group): Rate: Grp (Group): all Fixtures/Dimmers evenly. The value can be set to between 0 and 100%. è possibile impostare un valore per ciascun Effetto attraverso l opzione BASE VALUE. Il nuovo valore impostato andrà a sovrascrivere tutti i valori dell Effetto precedentemente modificati e controllerà tutte le Fixture e i Dimmer. Tale valore può essere impostato tra 0 e 100%. Prima di modificare il BASE VALUE, selezionare l Effetto, premere il comando BASE VALUE una volta (sfondo verde) e impostare un valore utilizzando l Encoder. Cliccando una volta l Encoder s imposterà automaticamente il valore a 50% (valore di default); premendo una seconda volta il valore sarà eliminato e si avrà NONE (nessun BASE VALUE). Se non si ha nessun BASE VALUE si azionerà un valore d accesso diretto. E possibile impostare un valore anche attraverso la funzione di ALIGN Funzione ALIGN 100 to se si modifica l Offset, i punti di inizio delle Fixture e dei Dimmer cambieranno. Le impostazioni di Default vanno da 0 a 100. Es.: la prima Fixture/Dimmer comincia con un offset di 0, l ultimo con un offset massimo di 100%. Tutte le Fixture/Dimmer sono distribuite nell intervallo. Il limite massimo per le modifiche di offset che si possono impostare è tra 100 e Prima di modificare il valore di una dimensione, selezionare l Effetto. Premere OFFSET una volta (sfondo verde). Ora è possibile impostare un offset diverso usando l Encoder. Cliccando una volta l Encoder s imposterà automaticamente il valore a 0. E possibile impostare un valore anche attraverso la funzione di ALIGN Funzione ALIGN. (green background). Now, you can set a different ratio using the Encoder below. Clicking the mostra l impostazione tra la velocità del singolo Modulatore e quello dell intero Gruppo Effetto. I valori ammessi vanno da 1:16 e 4:1. Ad un rapporto di 1:16 l impostazione di Rate del Gruppo Effetto sarà divisa in 16 se invece l impostazione è 4:1 il Rate sarà moltiplicato per quattro. Prima di modificare il valore, selezionare l Effetto, premere RATE FACTOR una volta (sfondo verde). Ora è possibile utilizzare un diverso rapporto usando l Encoder e cliccando una volta si avrà automaticamente un valore di 1:1 mostra il numero dell impostazione in cui saranno divise le Fixture o i Dimmer. Nei sottogruppi l Effetto sarà eseguito completamente. Prima di andare a modificare i valori dei sottogruppi, selezionare l Effetto. Premere il comando GROUP (sfondo verde) ed ora la suddivisone dell Effetto può essere impostata con l Encoder. Cliccando l Encoder si eliminerà automaticamente il valore impostato. Wing: il numero impostato mostra le volte in cui le Fixture assegnate, i Dimmer e l Effetto sono riflessi. L ampiezza possibile da impostare è tra 8 e MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

135 Es.: con un impostazione pari a 2, le Fixture e i Dimmer assegnati saranno divisi in due parti uguali. L effetto impostato sarà ora attivo dall inizio della prima parte fino a metà; mentre nella seconda parte l Effetto sarà attivo al contrario da metà fino all ultima Fixture/Dimmer. With a setting of -2, the assigned Fixtures/Dimmers will be divided in the middle. The set Con un impostazione di 2 le Fixture e i Dimmer assegnati saranno divisi in due parti uguali. L effetto impostato sarà ora attivo dall inizio della prima parte fino a metà; mentre nella seconda parte l Effetto sarà attivo al contrario spostandosi di 180 da metà fino all ultima Fixture/Dimmer. Prima di andare a modificare il valore di wing, selezionare l Effetto. Premere WING (sfondo verde). Ora il numero dell Effetto wing può essere impostato con l Encoder. Cliccando l Encoder si eliminerà automaticamente il valore impostato AS (Adaptive Speed): Or: Part (Partly): to Part (Partly): Press the DELETE LINE key Eliminazione di singoli Effetti se si attiva questa funzione, la velocità si adatta automaticamente quando il numero delle Fixture /Dimmer cambia. Questo significa che singoli Effetti del Gruppo Effetto non sono attivi a velocità diverse quando operano con numeri diversi di Fixture/Dimmer. Ma vanno sempre alla stessa velocià. Per attivare tale funzione, selezionare la cella. Premere una volta l Encoder a destra del display. Oppure: Per attivare tale funzione, cliccare velocemente con il tasto destro del mouse nella cella sotto AS. Apparirà YES nella stessa cella. first. Press the PART key once (green background). Now, you can set the subdivision of the la sequenza di un Effetto può (essere suddivisa) avere 16 tempi, e un Effetto può essere poi assegnato al primo tempo individuale. Questa colonna mostra a quale suddivisone una specifica parte dell Effetto appartiene. executed during the whole period. Selezionare l Effetto che si vuole eliminare. Premere il comando DELETE LINE. Es.: con un impostazione di 1:5, l Effetto sarà sempre attivo nei primi 5 tempi di una sequenza di un Gruppo Effetto. Prima di modificare i valori della suddivisione, selezionare l Effetto, premere PART (sfondo verde). Ora è possibile impostare la suddivisione del Gruppo Effetto per il singolo Effetto premendo e tenendo l Encoder. Non è possibile citare una sezione per l Effetto poiché sarà sempre attivo come prima suddivisione. Premendo l Encoder una volta si avrà l impostazione ALWAYS (sempre) e l Effetto sarà attiva per tutto il tempo. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

136 6.3 Esecuzione di un Gruppo Effetto 136 Se un Effetto è attivo, questo verrà indicato per il relativo canale Scanner e Dimmer, da una barra viola nella Fixture, nel Canale o nel Fader Sheet. Se si vogliono visualizzare gli eventuali valori modificati, lo Sheet deve essere impostato su Output (Opzioni) oppure Opzioni di Fixture, Canali e Fader Sheet Selezionando il Gruppo Effetto dall Area Effetti questo si attiverà automaticamente. Oppure: I nomi dei Gruppi Effetto sono mostrati nel display destro TFT sopra gli Encoder. Il nome del Gruppo Effetti selezionato appare sopra l Encoder sinistro. - Premere la freccia destra per attivare l Effetto. Le Fixture e i Dimmer selezionati formano l Effetto. - Premere il comando PAUSE per sospendere o riavviare l Effetto. - E possibile spegnere l Effetto usando il comando STOP. - Premere la freccia sinistra per mandare indietro l Effetto. Con l Encoder INTENSITY sinistro è possibile adattare la dimensione dell intero Gruppo Effetto. Se si preme e si gira contemporaneamente l Encoder si aumenta o si diminuisce la risoluzione dell Encoder, ciò dipende dall impostazione. Quando si preme un Encoder, questo mostra un Fader sopra l Encoder stesso nel display ed è possibile anche utilizzare l Encoder per modificare il valore. Usare l Encoder SPEED per impostare la velocità del Gruppo Effetto. setup. When pressing an Encoder or the key above, this will bring up a Fader above the Encoder in the display. Utilizzare l Encoder per aumentare il valore della funzione SOFTNESS, l Effetto avrà una dissolvenza in entrata e in uscita più graduale. La funzione SOFTNESS può essere usata per gli Effetti di PMW-, RANDOM E CHASE. If you use the Encoder to increase the SOFTNESS value, the Effect will be faded in and out more softly. SOFTNESS can Utilizzare l Encoder destro FADE TIME per impostare un tempo di dissolvenza in entrata e in uscita per il Gruppo Effetto. Quando si spegne o si riaccende il Gruppo Effetto, Il tempo di Fade riporterà le impostazioni attivate precedentemente. Utilizzare EDIT per richiamare il menu Edit relativo all Effetto. 6.2 Edita Gruppi Effetto. Pressing the LIST key will open the VIEW ALL RUNNING EFFECTS window, where you have an overview on all Utilizzare il comando LIST per aprire la finestra VIEW ALL RUNNING EFFECTS nella quale è possibile visualizzare tutti i Gruppi Effetto correnti. 6.6 menu di tutti gli Effetti in funzione. 136 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

137 6.4 Personalizzare un Gruppo Effetto. fig. a pagina 137 Impostazioni complessive come Bounce, BPM, Intensità, Speed etc., sono memorizzate automaticamente nel Gruppo Effetto. E possibile adattare le singole sequenze del Gruppo Effetto usando i rispettivi comandi. Speed Scale: Speed Group: Bounce: BPM: Start Speed: Start Speed: Off On Overwritten: Sync Start: One Shot: mostra il rapporto di SPEED impostato. Premendo questo comando si aprirà il menu SPEED SCALE, premendo nuovamente si adatterà l impostazione. MUL BY 2 o MUL BY 4 indica che l impostazione di SPEED sarà moltiplicata per 2 o per 4; DIV BY 2, 4, 8, indica che l impostazione di SPEED sarà divisa per 2, 4, 8. Premendo 1:1 si avrà di nuovo l impostazione di default. mostra il Gruppo SPEED assegnato. Premendo questo comando si aprirà il menu SPEED GROUP, premendo nuovamente si designerà un Gruppo SPEED. Utilizzando il Fader del Gruppo SPEED è possibile intervenire sulla velocità del Gruppo Effetto Assegnazione Special Master. encoder. Se si seleziona il comando INDIVIDUAL (impostazione di default), si interviene sulla velocità solamente usando l encoder SPEED. se si preme questo comando (sfondo nero), l intero Gruppo Effetto andrà prima avanti poi indietro, etc. se si preme questo comando (sfondo nero), la velocità dell intero Gruppo Effetto sarà controllata dal sistema di misurazione automatico Impostazione Segnali Audio. se si preme una volta questo comando si memorizza la velocità impostata. Il comando mostra la velocità quindi il Gruppo Effetto avanza con questa velocità e non considera le modifiche fatte durante l esecuzione. Per eliminare tale velocità utilizzare l Encoder per impostare SPEED a STOP e premere START SPEED. A questo punto nessun valore di SPEED è in memoria e il comando mostrerà NONE: not be switched off. It is still active, but does questo Gruppo Effetto si spegnerà quando viene premuto il comando OFF ON OVERWRITTEN (sfondo nero) e avrà inizio un nuovo Gruppo Effetto nel quale le stesse Fixture e gli stessi Dimmer dovranno essere utilizzati (impostazioni di default). Se tale funzione è disattivata, il Gruppo Effetto non si spegne. E ancora attiva ma non influenza le Fixture/Dimmer. Il comando nell area Effetti mostra un 2 lampeggiante bianco/rosso. Il numero indica la posizione del Gruppo rispetto agli altri Gruppi Effetto. Se un altro Gruppo Effetto che ha sovrascritto il Gruppo in questione viene spento, il Gruppo Effetto influenza le Fixture/Dimmer. Tale funzione si attiva quando si crea un nuovo Gruppo Effetto. se si preme questo comando (sfondo nero) e un altro Gruppo Effetto è attivo, questo Gruppo si attiva automaticamente alla stessa velocità e posizione. se si preme questo comando (sfondo nero), il Gruppo Effetto si attiva per una sola corsa completa dopodiché si disattiva. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

138 6.5 Gruppi Effetto in Cue Le Cue possono dare impulso ai Gruppi Effetto. Nelle Cue sono memorizzate le impostazioni di Playback (GO, GO-, Pause e OFF), Intensità, SPEED, SOFTNESS e IN/OUT FADE TIME. Solo i parametri degli effetti Playback sono memorizzati nelle Cue, le impostazioni Effetti sono memorizzate nel Gruppo Effetto. Ciò che è memorizzato nella cue non è il gruppo effetto in sé, ma l impulso che viene inviato al gruppo stesso con i parametri correnti di playback. When using generic effect groups (groups with a red background) as opposed to specific effects groups (groups with Oppure: Quando si sceglie un Gruppo Effetto dall Area Effetto, i rispettivi comandi sono mostrati sopra gli Encoder. Premere il comando LIST. 1 premere ALL OFF per spegnere tutti i Gruppi Effetto contemporaneamente. 2 premere CLOSE per lasciare il menu. 3 a sinistra del menu sono mostrati tutti i Gruppi Effetto richiamati manualmente. Premere OFF a destra di MANUAL per interrompere e spegnere tutti i Gruppi Effetto. 4 al centro del menu sono illustrati tutti i Gruppi Effetto richiamati con gli EXECUTOR Fader. Premere OFF a destra di EXECUTOR per interrompere e spegnere tutti i Gruppi Effetto. di Gruppi Effetto a EXECUTOR Fader Assegnazione a sinistra del menu sono illustrati tutti i Gruppi Effetto richiamati attraverso le Cue. Premere OFF a destra 4 di CUELIST per interrompere e spegnere tutti i Gruppi Effetto. Effect Groups for the selected Cue, including the play back parameters. 6 la parte in basso nel menu mostra tutti i Gruppi Effetto creati dalla memorizzazione dell ultima Cue, 5 inclusi i rispettivi parametri. Quando si memorizza la successiva Cue, tutte le chiamate nella Sheet vengono memorizzate. 6 E possibile anche modificare le singole chiamate, per fare ciò selezionare la chiamata (blue frame), le impostazioni sono mostrate sopra gli Encoder. E possibile eliminare una chiamata con il tasto destro del mouse e cliccare sulla colonna NAME. Se si vuole eliminare solo un singolo parametro tasto destro del mouse. You can modify the cellõ s Name, Intens, Speed, F, Soft and Fade directly by a right mouse click. 138 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

139 6.6 Menu di tutti gli Effetti in Funzione. In questo menu si visualizzano tutti i Gruppi Effetto in funzione. In this menu, all currently playing back Effect Groups will be displayed. Premere due volte EFFECT (in una console non aggiornata, tale comando è posizionato tra VIEW e GOTO. E possibile ordinare un simbolo appropriato da MA o da un rappresentante locale). Oppure: When choosing an Effect Group from the Effect Pool the respective key will be displayed above the Encoders. Press quando si sceglie un Gruppo Effetto dall Area Effetti, il rispettivo comando è visualizzato sopra gli Encoder. Premere LIST sul touchscreen. 1 Premere ALL OFF per disattivare tutti i Gruppi Effetto contemporaneamente. 2 Premere CLOSE per chiudere il menu. 3 Nella parte sinistra del menu, si visualizzano tutti i Gruppi Effetto richiamati manualmente. Premere 4 OFF a destra di MANUAL per disattivare tali Gruppi. 4 Nella parte centrale del menu, si visualizzano tutti i Gruppi Effetto richiamati via EXECUTOR Fader. 5 Premere OFF a destra di EXECUTOR per disattivare tali Gruppi Assegnazione di Gruppi Effetto a EXECUTOR Fader. 5 Nella parte destra del menu, si visualizzano tutti i Gruppi Effetto richiamati attraverso le Cue. Premere OFF a destra della CUELIST per disattivare tali Gruppi. 6 Nella parte in basso nel menu, si visualizzano tutte le chiamate Gruppi Effetto a partire dall ultima Cue memorizzata, inclusi i rispettivi parametri. Quando si memorizza la successiva Cue, tutte le chiamate nella Sheet vengono memorizzate. Inoltre è possibile modificare le singole chiamate; selezionare la rispettiva chiamata (visualizzata con frame blue). L impostazione è mostrata sopra gli Encoder, quindi cliccare con il tasto destro del mouse nella colonna NAME per cancellare completamente una chiamata.. Se si vuole eliminare solo un singolo parametro, cliccare con il tasto destro sul parametro. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

140 6.7 Creazione e Memorizzazione di Forme Virtuali. (EDIT FORMS) Creazione di Forme Virtuali fig. a pagina 140 Da questo menu è possibile creare forme bidimensionali per usare i parametri di PAN/TILT. Quando si creano delle Forme i movimenti possono essere emessi direttamente alle Fixture. Le Forme create sono memorizzate automaticamente nell Area Form. Aprire questo menu: Creazione di un Gruppo Effetto. Voce Edita Effetti. Voce Table 1 1 Premere una volta il comando PREDEFINES e si aprirà una finestra che mostrerà le numerose Forme predisposte. Selezionare una Forma per visualizzarla nella parte scura della finestra MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

141 2.2.2 Modificare le Forme Premere il comando EDIT per aprire la finestra di EDIT FORMS Cliccare con il tasto sinistro del mouse sulle ultime tre posizioni della Forma evidenziata. Ogni volta che si clicca sulla Forma si visualizza un punto rosso sulla posizione. Cliccare sul punto rosso se si vuole eliminarlo. Per ricreare la Forma trascinare con il mouse uno dei punti rossi e cliccare con il tasto destro del mouse durante la creazione della forma (con il tasto sinistro del mouse premuto). Voce 1 1 Premere il comando per programmare il percorso della linea. ANGLE: linea dritta. ARC: arco esterno. ARROW: arco interno. 2 If the extended lines and, consequently, the longer ways for the Fixture are to be transmitted with the same speed, Quando si ricrea la forma le linee si allargano e le posizioni della Forma si riconducono alla Fixture. 3 The form can be modified in its horizontal or vertical size using the Hori: and Vert: sliders. By pressing the dark-grey key below the modified sliders shortly, both values can be set simultaneously. By pressing the Ò < >Ò key, both sliders 2 Premere il comando EQUALIZE DOTS per uguagliare la velocità di movimento delle linee e dei percorsi 4 più lunghi della Fixture. 3 5 La Forma può essere modificata in senso orizzontale e verticale con i cursori Hori: e Vert: Premendo il tasto grigio scuro sotto i cursori, è possibile impostare contemporaneamente entrambi i valori. Premendo 6 <> si attivano entrambi i cursori e la dimensione della forma cambia contemporaneamente. 4 Con il cursore ROTATION la forma passa da 0 a Con il tasto MIRROR si riflette la Forma. 6 Premere CLOSE per abbandonare il menu EDIT. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

142 Se si è abili in matematica è possibile usare determinate formule per PAN/TILT. Premere con il tasto sinistro del mouse sui rispettivi campi e inserire la formula con la tastiera. Premere CONFIRM per confermare la formula. Per inserire la formula manualmente: Si considerino i simboli matematici standard Operatori Matematici di Base: +, -, *, / Costanti numeriche: numero intero, variabili numeriche o figure esponenziali. Esempi per costanti numeriche valide: e 2 0,4 Altre costanti: pi corrisponde alla figura circolare π Variabili: x Funzioni matematiche: - sin (x) o seno di x - cos (x) o coseno di x - abs (x) indica il valore assoluto di x - sqrt (x) indica la radice quadrata del valore x - pow (x, y) indica y funzione di x sin(3 * x) sqrt(abs(x)) * sin(x) Esempi: seno (3*x) radice quadrata(abs(x))*seno(x) seno(x)*coseno(3*x)*pi/2 (coseno(x)*abs(x)+1)/pow(x;2) (coseno(0.5*x)*abs(x)+0.5)/2 errori di argomento con x = 0 e y < = 0 oppure con x < 0 e y numero non intero MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

143 7 Comando a distanza 7.1 Timecode Tutte le sequenze, le chase e le cue su grandma possono essere sincronizzate con (LTC) Linear Timecode o il MIDI Timecode (MTC) grandma can be synchronized by using Linear Timecode (LTC) or MIDI La sincronizzazione del Timecode può essere usata per attivare uno o più controller per sincronizzare audio e video con un registratore. SMPTE 24-, 25- e 30 Drop e Non-Drop Frame sono informazioni, es.: registrazione di una cassetta multitraccia su una traccia separata (raggio di frequenza 1-2 khz). Solitamente il Timecode è aggiunto quando si lavora, sulla musica, per esempio per speciali rappresentazioni oppure può essere registrato anche in uno studio di registrazione. Se la musica è registrata in stereo, si necessita di una terza traccia per il Timecode. During the playback of the tape, the Timecode information is transmitted to the connected controllers. Each Tutte le sequenze programmate nel grandma possono essere sincronizzate dal Timecode. grandma, the EXTERNAL LTC Timecode can be connected via a jack socket and the MTC via Midi IN on the rear of the Durante la riproduzione di una tape, l informazione del Timecode è trasmessa ai controller connessi. Ciascun controller ha nel suo interno una memoria che, in un preciso momento, attiva uno specifico programma. Nel grandma il Timecode esterno, EXTERNAL LTC, può essere collegato al retro dell unità attraverso una presa mentre l MTC attraverso un Midi IN. - Timecode shows are organised in a pool. The basic handling of timecode shows like edit, copy, delete, etc. is Introduzione al Sistema Timecode - Timecode shows are completely embedded into the command line. So you can now start timecode show Di seguito i vantaggi più importanti del nuovo Sistema Timecode: - gli show Timecode sono organizzati all interno di un area. Le funzioni basilari come edit, copy, delete etc. sono assolutamente conformi al resto delle funzioni della console. - gli show Timecode sono inseriti nella linea di comando, in questo modo è possibile cominciare il Timecode show numero 5 da una macro. - I comandi GOTO sono utilizzati come di default durante la registrazione di GOs normale. Questo significa che il Timecode show si rifà ai numeri cue. - i nomi e i numeri delle Cue sono mostrati nel Timecode show. - Sono registrabili tutti i movimenti di executor fader, perciò è possibile registrare il cambio di velocità chaser o la dissolvenza incrociata manuale. - La riduzione automatica dei dati fader riducono drasticamente l insieme dei movimenti fader registrati, ma permettono una facile edizione manuale. - C è una libera scelta di edizione nella grafica o nel testo. Il mode del testo prevede la scansione dettagliata permettendo di osservare solo ciò che si desidera. - Programmazione cieca. - Non esistono restrizioni al numero di Timecode show, memoria permettendo. - Non esistono restrizioni per no mouse please, users. Il Timecode show può essere edito completamente con gli encoder e/o il touchscreen. - Il testo del timecode show può essere protetto write protected, questo nel caso si voglia vedere lo show senza modificare nulla anche accidentalemente. - Ora sono ammesse anche le funzioni di Copy/Paste tra diversi timecode show, quindi diversi timecode show possono essere uniti. - Avvio automatico. Es.: lo show può caricarsi e attivarsi automaticamente su individuazione del segnale giusto SMPTE. - Una sincronizzazione interna permette la ripetizione delle funzioni su indicazione di un numero di ripetizione. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

144 7.1.2 Creazione di uno Show Timecode Creazione grafica con mouse o touchscreen: - Aprire la finestra dell area Timecode. - Agire su uno dei comandi dello show Timecode, a destra nel display appare la barra di controllo relativa allo show. - Inserire il nome dello show Timecode con la tastiera. - Premere EDIT nella barra di controllo per visualizzare l editor del Timecode. Uso della linea di comando: - EDIT TIMECODE X ENTER. Richiamare l editor del Timecode e la barra di controllo per lo show Timecode X. Non esiste un comando hardware per il TIMECODE nel sistema di grandma, ma è possibile inserirlo con la linea di comando o nella macro attraverso la tastiera. Combinazione dei due metodi: - EDIT poi toccare un comando nell area Timecode. - EDIT and then touch a key in the timecode pool. Se lo show Timecode era vuoto al momento della selezione l editor risulta vuoto, quindi è possibile dare avvio alla registrazione o all edizione manuale Riproduzione di uno show Timecode Graphically with the touch screens or mouse: Creazione grafica con mouse o touchscreen: - Richiamare la barra di controllo per lo show Timecode attraverso un comando nell area Timecode. - Utilizzare le celle con il lettore cd come se fossero simboli con i quali controllare la riproduzione dello show. Uso della linea di comando: - COMMAND TIMECODE X ENTER COMMAND si tratta di uno dei comandi executor che si trova sopra i comandi page. Si può utilizzare GO+, PAUSE, <<<, >>>, ON, e OFF. Combining the two methods: Combinazione dei due metodi: - - COMMAND (come descritto sopra) e toccare un comando nell area Timecode. Descrizione dei comandi di riproduzione: Description Status Linea di Comando Descrizione STOP OFF Lo Show è fermo, nessun risultato. PAUSE PAUSE Lo Show è in pausa, il risultato è generato nel momento. PLAY GO+ Lo Show è attivo. RECORD STORE Lo Show sta registrando. JUMP BACK <<< Lo Show passa al precedente punto di arresto. JUMP FORWARD >>> Lo Show passa al successivo punto di arresto. Se lo Show sta producendo risultati, il corrispondente comando nell area Timecode mostra l istante di produzione. Durante la registrazione il comando il lampeggiatore mostra il segnale REC. Sincronizzazione Esterna/Interna External / Internal Sync Nel menu opzioni si trovano i comandi PLAY e RECORD. Se la Sincronizzazione è interna, il tempo scorre costantemente secondo un tempo interno. Se la Sincronizzazione è impostata come SMPTE, il tempo dello show Timecode è dipendente dal segnale SMPTE. Mentre se è impostato MIDI, interviene MTC (Midi Timecode). Nell intestazione dell area Timecode si trova l indicatore di segnale del SMPTE. Se si utilizza SMPTE il relativo segnale sarà sempre evidente assieme al formato frame SMPTE. Se lo show sta utilizzando SMPTE (sincronizzazione esterna), il tempo interno può differire da quello esterno SMPTE. Usando l offset Timecode nel menu opzioni, è possibile impostare un tempo offset. Gli show che utilizzano una sincronizzazione interna possono avere un impostazione a ripetizione. (si veda il menu opzioni) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

145 Pre Roll & Dopo Roll, Eliminazione dell Interruzione Durante la registrazione del segnale SMPTE possono intervenire fluttuazioni perché SMPTE è un segnale analogico. Quindi si presentano errori durante la registrazione del segnale SMPTE chiamati Dropouts (interruzioni dovute ad un difetto durante la registrazione). Gli errori meno gravi non dovrebbero influenzare l operazione grazie alla funzione di filtraggio automatico. This filter is controlled by two values: PRE ROLL and AFTER ROLL. Il filtro è controllato da due valori: PRE ROLL e AFTER ROLL Il PRE ROLL determina il tempo in cui un segnale deve considerarsi errore libero prima che questo sia accettato dalla console. Un piccolo Pre Roll permette alla console di includere più velocemente segnali SMPTE. A small after roll means that your console stops faster after the SMPTE signal has stopped, but that it is also reacting L AFTER ROLL determina il tempo in cui un segnale è continuamente in errore o manca prima del termine. Durante l operazione di After Roll la console continua con lo show utilizzando il tempo interno. accessed by right clicking on the headline of the Timecode pool. Un piccolo After Roll blocca la console dopo che il segnale SMPTE si è fermato, ma risponde più velocemente agli errori. Per impostazioni Pre Roll e After Roll si vada al menu contesto dell area Timecode. Per accedere cliccare sull intestazione dell area Timecode. I nomi Pre Roll e After Roll derivano dal fatto che nel passato si ammirava la rotazione delle cassette all interno delle macchine che contenevano il Timecode e i segnali audio. Cambiare manualmente la funzione Tempo. Se lo show sta operando o registrando con una sincronizzazione esterna, non è possibile intervenire manualmente sul tempo. Esistono altri modi per intervenire sul tempo quando si usa un tempo interno: Con il mouse: - Cliccare con tasto sinistro del mouse in un punto qualsiasi del timeline Con l Encoder: - Girare il tempo encoder. Ogni click con l encoder corrisponde ad un frame. - Se si preme e si gira contemporaneamente l encoder, ogni click corrisponde ad un secondo. - Se si preme l encoder ma senza girarlo si inserisce un tempo assoluto. Con i comandi jump to breakpoint : - Si trovano come simboli nella barra di controllo Timecode e come funzioni linea di comando <<<e>>>. - Il tempo passa al successivo punto di arresto disponibile. Con l Encoder event (secondo) nella barra: - Ogni qualvolta si seleziona un nuovo avvenimento, il tempo passa al momento esatto in cui è avvenuto quell evento. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

146 Registrazione di uno Show Timecode La registrazione è ammessa solo se lo show Timecode non è protetto (menu opzioni). La registrazione è sempre live on stage e può essere effettuata in tre modi: a) Completamente automatica con sincronizzazione esterna. Il tempo è dato dal segnale SMPTE ed a) ogni comando executor o movimento fader è aggiunto allo show fino alla pausa o all arresto.ogni operazione o pre-registrazione è considerata live on stage. E possibile ripetere il processo di registrazione step by step ed aggiungere ulteriori dettagli allo show. b) Completamente automatica con sincronizzazione interna. Il procedimento è il medesimo, il tempo scorre senza sosta, però l operatore sa quando cominciare e quando fermare l operazione. c) Registrazione manuale semiautomatica. In mode-recording il tempo non scorre. Tra i vari comandi executor che si vogliono registrare è possibile impostare il tempo manualmente con un encoder o con un input diretto (semplicemente premendo il primo encoder) Questo è certamente il modo migliore per coloro che hanno già esperienza. Anche i comandi fader possono essere registrati in questo modo. Attivare la registrazione - - La registrazione automatica si attiva premendo il tasto record nella barra di controllo Timecode (simbolo rosso). La sincronizzazione può essere esterna o interna dipende dall impostazione. La registrazione automatica può partire anche dalla linea di comando per registrare una macro: STORE - TIMECODE X ENTER o STORE e premere un comando nell area Timecode. - Registrazione manuale. Premere MANUAL RECORD nell editor Timecode. Bloccare la registrazione: - - Premere PAUSE o STOP. - La registrazione automatica con sincronizzazione interna si blocca ogni volta che si inserisce un tempo nuovo. - La registrazione non si interrompe se si chiude l editor Timecode. Quindi fare sempre attenzione a ciò che si sta registrando. Dopo la registrazione di movimenti fader, è sempre cosa buona usare la funzione DO FADER DATA REDUCTION (attivazione riduzione dati fader) (nel menu opzioni), questo permette di editare lo show in modo più semplice. Il processo di riduzione dei dati fader permette di non diversificare i segnali oltre 1 frame di tempo e 1% in valore dall originale. In genere la registrazione di eventi fader riduce del 20% o più l originale. Lunghezza dello Show E possibile estendere automaticamente lo show durante la registrazione. E possibile anche aggiungere manualmente degli eventi (si veda edizione manuale). L estensione dello show diventa importante se si programma di usare la sincronizzazione interna e la ripetizione. Assieme alla funzione when reaching the end (quando concludere) dal menu opzioni, è importante conoscere la lunghezza del proprio show. La lunghezza dello show Timecode può essere cambiata nel menu opzioni. Editing is only enabled, if the timecode show is NOT write-protected (options menu) Edizione Manuale di uno Show Timecode L edizione di uno show non può avvenire se non c è protezione del testo (menu opzioni). Organizzazione della TRACK (Traccia) Uno show Timecode è formato da TRACKS: La TRACK ha una specifica funzione. Al momento sono interessate solo tracce EXECUTOR, ma in futuro saranno ammesse anche tracce per submaster, per velocità globali etc. Ogni traccia è relativa ad uno specifico executor non è quindi possibile avere due tracce per lo stesso executor. Una traccia è formata da SUBTRACKS (sottotracce): Una SUBTRACK ha una specifica funzione ed è sempre in relazione con la traccia madre, ad es. potrebbe possedere la funzione di crossfade che la lega alla traccia madre. Ogni funzione è relativa ad una specifica subtrack non è quindi possibile avere due funzioni per la stessa subtrack. Ciascuna Traccia Executor possiede una subtrack per ogni comando executor. Si possono aggiungere anche subtrack per movimenti fader. Una SUBTRACK contiene EVENTS: Un EVENT contiene specifiche informazioni sul TEMPO e sui DATI relativi alla funzione. 146 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

147 Aggiungere TRACKS Durante la registrazione le tracce vengono aggiunte automaticamente ma è possibile aggiungerle anche manualmente. - Premere il comando TRACKS FUNCTION o cliccare con il tasto destro del mouse nel display della traccia (sulla sinistra). - Selezionare ADD NEW TRACK. - Scegliere un executor dalla lista o premere semplicemente il pulsante executor. Inserire EXEC 17 ENTER nella linea di comando. Una traccia Executor si andrà ad aggiungere allo show Timecode se non esiste già. Cambiare Executor Cambiare un Executor di una traccia esistente è come aggiungere una nuova traccia: - Scegliere la traccia che si vuole cambiare (con l encoder o toccando la traccia) - Premere la funzione TRACK FUNCTION - Selezionare CHANGE EXECUTOR dalla lista. Per il resto si proceda come per aggiungere una nuova traccia. Aggiungere Subtracks Durante la registrazione le Subtracks vengono aggiunte automaticamente ma è possibile aggiungerle anche manualmente. Subtracks possono essere aggiunte solo a tracce già esistenti: - Scegliere una traccia - Premere la funzione TRACK FUNCTION o cliccare con il mouse su TRACK. - Selezionare ADD NEW SUBTRACK. - Scegliere la nuova subtrack dalla lista. Eliminare Tracks o Subtracks - Scegliere una Track (con l encoder o toccando la traccia). - Premere - la funzione TRACK FUNCTION o cliccare con il mouse su TRACK. - Selezionare DELETE TRACK. - Se la traccia contiene eventi, sarà richiesta una conferma o la traccia è eliminata immediatamente. - Se si elimina la prima subtrack (come nel caso di track comando executor), sarà eliminata l intera track con tutte le relative subtrack. Espandere/degenerare Tracks Le tracks possono essere EXPANDED o COLLAPSED.. Una track expanded mostra tutte le subtrack mentre una track collapsed le nasconde eccetto la prima. Per un comando executor la prima subtrack è sempre la subtrack comando executor.. An expanded track will show all of its subtracks, while a collapsed Questo modo di funzionare influenza solamente il display. Le subtrack nascoste sono sempre riprodotte. Una traccia expanded è evidenziata da un + mentre se è collapsed e evidenziata da - Cliccare sui rispettivi simboli per passare da expanded a collapsed e viceversa. Il menu TRACK FUNCTIONS contiene funzioni che permettono di attivare le operazioni di expand/ collapse tutte le tracks contemporaneamente. Selezionare le Tracks Possono essere SELEZIONATE individualmente e ogni volta che si seleziona una track, questa è visualizzata in scuro. Solo le Track selezionate sono visualizzate nel display mode TEXT. E importante sapere quali sono le tracce selezionate per operare con determinate funzioni. Cliccare sulla cella del nome della track (due volte) o premere sull encoder. Il menu TRACK FUNCTION contiene le funzioni di selezionare/diselezionare tutte le tracks contemporaneamente. Tali funzioni sono disponibili anche come R ( reset tutte le track per diselezionare) o S (imposta tutte le track per selezionare). Al momento la funzione selezionare tracks non influenza la riproduzione, poiché si tratta solo di una funzione di display e di edizione. Per il futuro si prospettano versioni che prevedono un playback mode speciale in grado di riprodurre track selezionate. tracks. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

148 148 Ordinare le Tracks Se si possiede un ampio numero di track e si desidera operare solo con alcune di esse, selezionare le Tracks che interessano e premere SORT. Queste saranno selezionate ed evidenziate in alto nel display track. Se sono state selezionate tutte le track ed è stato premuto SORT, queste vengono divise nel loro ordine naturale es. nell ordine in cui appaiono sulla console. La divisione delle tracks è parte integrante dello show, in quanto tale la funzione è memorizzata assieme allo show. Tale funzione non influenza la funzione di riproduzione poiché è una semplice funzione del display. AGGIUNGERE EVENTS Creazione grafica con mouse o touchscreen: - Scegliere ADD e il cursore mostrerà una freccia con il simbolo Cliccare in qualsiasi parte della track, in quel punto apparirà un evento. - Per editare il nuovo evento si clicchi con il tasto destro sullo stesso. Con Encoder e comandi: - Impostare il tempo con l encoder (primo) al quale si vuole aggiungere l evento. --Utilizzare l encoder track (secondo) per selezionare la track nella quale si vuole aggiungere l evento. - Premere ADD HERE! - Un nuovo evento apparirà nella posizione prescelta, si è pronti per editare l evento. Quando si aggiunge un evento su una track comando executor, l editor timecode indica il comando ideale per quel particolare punto nella track. Per es. se si ha un executor con una sequenza contenente 3 step e si aggiunge semplicemente un evento dopo l altro, si avrà: GOTO STEP1, GOTO STEP2, GOTO STEP3, OFF. Invece se si aggiunge un nuovo evento dopo il comando FLASH UP ON, si individuerà l evento come FLASH UP ON. Per i chaser l editor non individua mai GOTOs ma usa Gos convenzionali. L editor prevede l accensione e lo spegnimento del chaser senza tenero conto degli step. Fare attenzione quando si usa il mouse: Se si è scelto di operare con ADD mouse, questo tool è attivo. Quindi ogni volta che si clicca con il mouse si aggiungono elementi. Tale rischio può essere ridotto se si inserisce la funzione always reset mouse tool nel menu opzioni. accidentally adding something is reduced. SELEZIONARE EVENTS Gli Events possono essere SELEZIONATI individualmente. Un event selezionato è visualizzato in rosso. Tutti gli eventi selezionati vanno sotto il nome di selezione. Tale selezione può essere MOVE (spostata), DELETE (eliminata) o COPY (copiata). Selecting with the mouse in graphic mode: Selezione con mouse in mode grafica: - Scegliere SELELCT. Il cursore mostrerà una selezione di frame. - Cliccare con il tasto sinistro del mouse in qualsiasi punto nella track, tenere premuto il tasto del mouse e trascinare il frame. - Rilasciare il tasto del mouse, ora tutti gli eventi entro il frame risultano selezionati. Selezione con mouse in mode text: - -Cliccare con il tasto sinistro del mouse in qualsiasi punto nella lista, tenere premuto il tasto del mouse e trascinare verticalmente un frame. - Rilasciare il tasto del mouse, ora tutti gli eventi (le linee text) entro il frame risultano selezionati. - Choose one of the three commands: Con la funzione CREARE SELEZIONE: - Premere CREATE SELECTION. Si aprirà il menu. - Scegliere di effettuare la selezione o solo sulla track corrente (verde) o su tutte le track selezionate. - Scegliere uno dei tre comandi: - A) BEFORE TIME sono selezionati gli events precedenti. - B) ALL sono selezionati tutti gli events sulla track. - C) AFTER TIME sono selezionati gli events successivi. 148 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

149 SELEZIONARE L EVENT CORRENTE Un solo Event può essere definito Evento Corrente. In graphic mode l event lampeggia mentre in text mode è giallo. La sua posizione è mostrata nella barra di controllo Timecode. Selezione con mouse in mode grafica: - Scegliere SELECT. - La selezione deve contenere un solo Event o si clicchi su un solo Event. - Make a selection that contains only one event, or click only on one event. Selezione con gli encoder nella barra: - Selezionare la track con l Encoder track (secondo). - Selezionare l Evento con l Encoder event (terzo).. Selezione con gli encoder XY in mode text: - Scorrere semplicemente nella lista. ELIMINARE GLI EVENTS Selezione graficamente con il mouse: - Selezionare DELETE. Il cursore mostrerà una freccia con il simbolo -. - Trascinare un frame o cliccare su un event. Gli event sui quali si clicca o che sono interni al frame saranno eliminati. - Make a selection or select the current event. Con il comando DELETE SELECTION: - Selezione l event. - Premere DELETE SELECTION.. Se stanno per essere eliminati più event, verrà chiesta conferma per operare. accidentally deleting something is reduced. Fare attenzione quando si usa il mouse: Se si è scelto di operare con DELETE da tool mouse, questo tool è attivo. Quindi tutto ciò che si clicca con il mouse viene eliminato. Tale rischio può essere ridotto se si inserisce la funzione always reset mouse tool nel menu opzioni. SPOSTARE EVENTI Graficamente con il mouse: - Scegliere MOVE dal tool mouse e il cursore mostrerà una mano con una freccia. L angolo della freccia è hot spot (il punto caldo) del cursore. - Cliccare con il tasto sinistro su INSIDE (dentro) la selezione o su un event e tenere premuto. - Trascinare il mouse orizzontalmente per fare seguire la selezione dell event. Con Encoder nella barra: - Selezionare l evento corrente. - Girare l encoder MOVE, ogni scatto dell encoder corrisponde ad un frame. - Se si preme e si gira l encoder, ogni scatto corrisponde ad un secondo. - Se si preme senza girare, è possibile inserire un nuovo tempo d inizio. Tale input può corrispondere ad un movimento relativo se si usano i segni. ( -1.5 muoverà la selezione di 1,5 secondi di tempo). In Mode Text: - Editare la colonna Time (cliccando con il destro o premendo l encoder XY). - Il movimento è relativo se si usano i segni, altrimenti risulta assoluto. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

150 EDITARE UN EVENT E possibile editare solo un event già esistente (si veda Aggiungere Events). Editare un Event significa cambiare i suoi dati. Se si vuole modificare il tempo, si operi su MOVING EVENTS. Graphically with the mouse: Graficamente con il mouse: - Cliccare con il destro sull event e apparirà il menu Edit relativo al tipo di event. Con l encoder Event nella barra: - selezionare l evento corrente con la track e con l encoder event. - Premere l encoder event. Apparirà il menu Edit. - Scroll to the event that you are looking for. In Mode Text: - Scorrere fin all evento che interessa. - Editare l appropriata colonna cliccando con il tasto destro o premendo sull encoder XY. La colonna parametro è editabile solo per i comandi GOTO e per gli events fader. - Editare con speciale Velocità i fader-events in mode grafica: - Drag the mouse vertically with middle mouse key pressed. The value of the fader event will now follow. - Questo non è il metodo assoluto per operare sulla velocità, ma per i fader events master è certo raccomandato. - Premere al centro del mouse su un event e tenere premuto. - Trascinare il mouse verticalmente e il valore del fader event scorrerà. Crossfades for executors are recorded as a combination of commands and fader movements Procedure Speciali XGoUp Crossfade will start upwards Registrazione di Crossfades Il Crossfade per executor sono registrati come combinazione di comandi e di movimenti fader. I comandi sono: cue number as parameter, just like a GOTO command, therefore a crossfade may XGoUp Il crossfade si attiva in senso ascendente XGoDn Il crossfade si attiva in senso discendente global crossfade setting Xend Il crossfade si disattiva In the first case, a pattern of XGoUp, XgoDn, XGoUpÉ Xend is recorded, while in the second case only XGoUps are XGoUp e XgoDn possiedono un numero cue come parametro, come un comando GOTO. Perciò un crossfade può cominciare su qualsiasi Cue e non solo sul successivo. Se si prova a registrare un crossfade, si nota che l impostazione globale crossfade ha riscontri sulla registrazione CROSSFADE PERMANENT/RELOAD.. Nel primo caso le coppie XGoUp e XgoDn, XGoUp Xend sono registrate, mentre nel secondo caso solo le XGoUP. Tuttavia è possibile modificare il mode globale crossfade senza per forza influenzare la lettura dello show Timecode registrato. Se si edita un crossfade manualmente, attenzione perché il movimento fader del crossfade solamente non raggiunge nessun risultato. Nonostante i fader si stiano muovendo, il crossfade non ha inizio. E necessario localizzare i comandi crossfade sul comando della track per attivare il crossfade. Ricordare che se si vuole muovere un crossfade in tempo, è necessario muovere sia gli event fader sulla track fader sia i comandi crossfade sul comando track. Anche se i procedimenti appena descritti possono sembrare complicati, tuttavia sono assolutamente vantaggiosi: - I comandi crossfade sono mostrati in mode text, per rendere i crossfade più leggibili. - I crossfade sono relativi ai numeri assoluti cue, come goto. - I crossfade non si distruggono con la riduzione dei dati fader. - Si può passare da un punto all altro del crossfade (al centro, o ritornare) senza danneggiare l inizio. (questo accade spesso quando si usa un codice temporale esterno) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

151 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

152 7.2 Comando a Distanza via Touchboard Sul retro del grandma c è un attacco di 25 pin SUB-D (Comando a distanza DC) per connettere un touchboard anche di 16 canali. PIN 1 16: canali input 1 a16 PIN : + 5 Volt (max. 100mA Output) PIN e : messa a terra. Gli attacchi input Toucboard funzionano solo come interruttori: 0 a +2Volt: Off +5 a + 15 Volt: On Assegnazione di Comandi Playback Press the TOOLS key once. Premere il comando Tools una volta. Richiamare il menu TOUCHBOARD REMOTE CONFIGURATION (configurazione a distanza touchboard) con il comando REMOTE. STORE Premere il comando STORE (il LED è on). Premere un comando sul Touchboard dove si vuole assegnare un segnale Or: Playback. Oppure: Selezionare un comando nel menu REMOTE CONFIGURATION e premere il pulsante Playback che si vuole assegnare. Ora il pulsante selezionato è assegnato. assigned to the Touchboard. Il comando Playback assegnato è ora visibile sui singoli comandi; solo il pulsante EXECUTOR può essere assegnato al Touchboard MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

153 7.2.2 Eliminazione di Assegnazioni Premere DELETE una volta se si vuole eliminare un comando Playback assegnato. (il LED è on). Premere il comando Touchboard una volta. Dal menu TOOLS è possibile spostare la funzione Touchboard su ON oppure su OFF. If the Touchboard is activated, you can use all assigned keys with the Touchboard. Se si attiva il Touchboard, si possono usare tutti i comandi assegnati. Il comando nel menu TOUCHBOARD REMOTE CONFIGURATION ha uno sfondo rosso quando viene premuto. ( Se appare la scritta REACT AS STORED ONLY, significa che i comandi Playback assegnati sono eseguiti direttamente. Premendo il comando apparirà COMBINED WITH COMMAND LINE COMMANDS. I comandi Playback assegnati sono eseguiti in abbinamento ai comandi selezionati precedentemente. Esempio: se si programma un comando OFF su Touchboard, ma la funzione PAUSE è attiva ( 1.7 Layout e Controlli, punto 11), premendo questo comando sarà eseguito il comando PAUSE e non il comando OFF. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

154 7.3 Comando a Distanza via DMX IN Il DMX IN può essere usato per UNIRE i segnali di un secondo quadro di comando con quelli del grandma e trasmetterli allo stage attraverso la stessa linea di dati. Tuttavia, durante questo processo solo i valori più alti sono trasmessi. Il DMX IN è collegato solamente a DMX OUT A e non è prodotto su Rete Ethernet. Dal menu TOOLS per attivare la funzione MERGE (unire) premere DMX in key. MERGE. Attraverso la presa DMX IN, comandi assegnati possono essere richiamati da una console esterna DMX. L entrata DMX ha solo la funzione di interruttore che rilascia un valore approssimativo di 100% Assegnazione di Comandi Playback Press the TOOLS key once. Premere TOOLS. Richiamare il menu DMX IN REMOTE CONFIGURATION attraverso il pulsante REMOTE. Premere STORE ( il LED è on). Selezionare un comando dal menu DMX IN REMOTE CONFIGURATION. Premere il pulsante Playback che si vuole assegnare. o r : Oppure: Con la Linea di Comando, inserire il Fader Executor che si vuole assegnare (Es.: Executor Executor 1.5 significa Exe-Fader 5 a Pagina 1) confermare con Enter. I pulsanti/fader Playback assegnati sono visualizzati sui singoli comandi. Però solamente i pulsanti EXECUTOR e Fader sono assegnati ai rispettivi canali DMX MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

155 7.3.2 Assegnazione di Canali DMX Cliccare con il tasto destro del mouse per aprire il menu nel quale assegnare uno dei 512 canali DMX. Canali DMX identici possono essere assegnati a più comandi. Premendo PAGE 1, si può aprire anche un altra pagina Eliminazione di Assegnazioni Per eliminare un comando assegnato Playback, premere DELETE (il LED è on). Poi premere il rispettivo pulsante DMX IN Usare l input DMX Dal menu TOOLS, attivare la funzione DMX agendo sui pulsanti ON/OFF. In the TOOLS menu, you can switch the DMX input function on or off using the ON / Se si attiva l entrata di DMX si possono usare i comandi assegnati operando sul rispettivo DMX. Per agevolare l operazione, da notare che nella finestra i comandi DMX-IN REMOTE CONFIGURATION hanno sfondo rosso quando si opera sul rispettivo canale DMX. If REACT AS STORED ONLY is displayed, the assigned playback keys will be executed Se appare la scritta REACT AS STORED ONLY, significa che i comandi Playback assegnati sono eseguiti direttamente. Premendo il comando apparirà COMBINED WITH COMMAND LINE COMMANDS. I comandi Playback assegnati sono eseguiti in abbinamento ai comandi selezionati precedentemente. 1.7 Esempio: se si programma un comando OFF su DMX-IN, ma la funzione PAUSE è attiva ( 1.7 Layout e Controlli, punto 11), richiamando il canale DMX-IN sarà eseguito il comando PAUSE e non il comando OFF. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

156 7.4 Comando a Distanza via MIDI Sul retro del grandma si trovano le prese di MIDI IN, MIDI THRU e MIDI OUT. Si possono richiamare dei comandi assegnati attraverso ad esempio una tastiera MIDI esterna o un ordinatore di sequenza, ausili che possono essere collegati alla presa MIDI IN. Solo comandi noti sono effettivamente supportati. I segnali in entrata sono trasferiti automaticamente a MIDI THRU e il Controllo Midi Show (MSC) può essere sottoposto a tale operazione Controllo MIDI Show La console può ricevere comandi MSC che possono essere utilizzati per iniziare la sequenza Master. Premere il comando Midi Show Control dal menu Tools e si aprirà la Configurazione di MSC. Per ricevere MSC, impostare i gruppi all interno della finestra Midi IN. Abilitare o Midi o Midi via Rete di Ethernet (parte bassa della finestra). Dopo aver premuto STORE, tutte le impostazioni saranno memorizzate e la funzione avrà inizio. Per inviare MSC, impostare i gruppi all interno della finestra Midi OUT. Attraverso il comando SET è possibile scegliere se inviare Device, Groups o ALL. Abilitare o Midi o Midi via Rete di Ethernet (parte bassa della finestra). Dopo aver premuto STORE, tutte le impostazioni saranno memorizzate e la funzione avrà inizio Assegnazione di pulsanti Playback Premere TOOLS. Richiamare il menu MIDI REMOTE CONFIGURATION attraverso l apposito pulsante REMOTE. 156 Premere STORE (il LED è on). Scegliere un pulsante dal menu MIDI REMOTE CONFIGURATION. Premere il pulsante Playback che si vuole assegnare. Il pulsante Playback assegnato è visualizzato sui singoli comandi del menu MIDI REMOTE CONFIGURATION. Però solamente i pulsanti EXECUTOR sono assegnati ai rispettivi comandi MIDI. 156 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

157 7.4.3 Selezionare il canale MIDI Premendo il pulsante del Canale si aprirà un menu nel quale si potrà selezionare (con il mouse) uno dei 16 Canali MIDI Assegnazione di Pitch Premendo KEY OFFSET è possibile permutare le note entranti di un ottava in discesa. Tale funzione può essere impostata fino a tre ottave Eliminare Assegnazioni Premere DELETE una volta (il LED è on) per eliminare un pulsate Playback assegnato. To delete an assigned Playback button, press the DELETE key once (LED is on). Press the Key once Usare l Input di MIDI Dal menu TOOLS attivare la funzione MIDI attraverso i comandi ON/OFF. In the TOOLS menu, you can switch the MIDI input function on or off using the ON / OFF Key. If the MIDI input is Se active, l entrata you can MIDI call up the è attiva, assigned è keys possibile by pressing richiamare the respective i note comandi keys on assegnati the MIDI premendo i rispettivi pulsanti sulla tastiera MIDI. Da notare che nel menu MIDI REMOTE CONFIGURATION il comando ha sfondo rosso quando si opera sul rispettivo note key. Se appare la scritta REACT AS STORED ONLY, significa che i comandi Playback assegnati sono eseguiti direttamente. Premendo il comando apparirà COMBINED WITH COMMAND LINE COMMANDS. I comandi Playback assegnati sono eseguiti in abbinamento ai comandi selezionati precedentemente. Esempio: se si programma un comando OFF su DMX-IN, ma la funzione PAUSE è attiva 1.7 ( 1.7 Layout e Controlli, punto 11), richiamando il canale DMX-IN sarà eseguito il comando PAUSE e non il comando OFF. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

158 8 Macro e QUIKEY 8.1 Crea macro 8. 1 Creating Macros Con le Macro si possono combinare set di linee di comando d entrata e di tasti per le chiamate di gruppo. Questi possono essere: Pulsanti Playback (es: GO, Fader, Pause, e pure numeri di Executor) Chiamate di View Chiamate di operazioni di Delate Chiamate di altre Macro Chiamate di operazioni Clear Premere il tasto STORE una volta (il Led è on) Premere il tasto MACRO una volta (il Led è on). La finestra della SELECT MACRO si aprirà. Inserire un nome per la Macro usando la tastiera. Premere il tasto TIMED (diventerà grigio scuro) se la Macro dovrà essere eseguita in un tempo maggiore rispetto al tempo che si impiega per registrarla. L alternativa è che la Macro eseguirà il playback il più velocemente possibile. Confirm with ENTER. Confermare con ENTER. Il LED del tasto MACRO lampeggia. Ora si inseriranno tutti i passaggi che dovranno essere eseguiti da questa Macro. Per fermare la registrazione della Macro premere STORE, MACRO e poi ENTER (il LED del tasto MACRO ora è off.) Ciò completa il processo di Programmazione della Macro Attivare le Macro Premere il tasto MACRO una volta (il Led è on). Inserire il numero della Macro con il tastierino numerico e confermare con ENTER. La macro sarà ora eseguita. Oppure: Premere EDIT (Led on) e uno dei tasti VIEW soft. Selezionare MACRO dalla finestra di dialogo Assegna una MACRO o VIEW. La finestra selezionata (SELECT) si aprirà- selezionare quale MACRO si vuole assegnare. Ora la MACRO è stata assegnata al tasto VIEW e può essere attivato in un qualsiasi momento Macro Pool (Area Macro) Nella Macro Pool si possono richiamare Macro direttamente toccando direttamente sul display. Fai un clic con il tasto destro del mouse in una posizione vuota su uno dei tre display TFT o su un monitor esterno. Il menu CREATE A WINDOW si aprirà. 3.1 Creazione di una finestra. Selezionare Macro Pool e si aprirà la finestra MACRO. Premendo un tasto MACRO soft si potrà attivare in un qualsiasi momento MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

159 8.1.3 Edita Macro Premere il tasto EDIT una volta. Selezionare una Macro dalla MACRO Pool. Oppure: Premere il tasto EDIT una volta. Premere il tasto MACRO una volta, inserisci il numero della Macro e conferma con ENTER. Si aprirà così la finestra EDIT MACRO. - Nella colonna LINE, i singoli comandi sono numerati. - Nella colonna COMMAND tutti i comandi memorizzati sono mostrati uno per uno. - Per ogni comando il tempo tra i passaggi entro i quali la macro era stata registrata, viene mostrato nella colonna DELAY. Questi tempi possono essere modificati o ignorati per propositi di playback. Premendo il tasto ADD LINE si aggiungerà un passaggio di fronte alla posizione prescelta. A questo punto si potrà inserire un comando usando la tastiera. Se si vuole usare un tempo Delay quando si esegue un comando, cliccare nella casella, inserire un tempo usando la tastiera, e confermare con ENTER. Per cancellare un comando selezionare una delle righe e premere il tasto DELETE LINE(S). Per modificare un comando selezionare una delle righe e premere il tasto EDIT LINE. Ora si può inserire un nuovo comando. Se si vuole modificare il tempo Delay, cliccare nella casella, inserire un tempo diverso con la tastiera e confermare con ENTER. Premendo EDIT MACRO NAME si aprirà la finestra EDIT NAME. Quindi si inserirà un nuovo nome con la tastiera e si confermerà con ENTER. Se il tasto TIMED (MACRO) è in funzione, le chiamate per questa Macro saranno eseguite con i tempi Delay impostati. Premendo una volta questo tasto si cambierà il display in MACRO NOT TIMED. Nella pagina, i tempi Delay verranno mostrati su uno sfondo scuro e la Macro sarà eseguita senza tempi delay. Si potrà lasciare questo menu con il tasto CLOSE. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

160 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

161 8.2 Assegnazione e Attivazione di QUIKEY Si possono mostrare e richiamare vari tasti, comandi e funzioni tramite l area QUIKEY (Nel Display dei tasti soft). Crea una finestra QUIKEY 3.1 Creazione di una finestra. Lista delle Funzioni: ALIGN OFF: ALIGN LEFT: ALIGN RIGHT: ALIGN BOTH: ALIGN SYM: CLEAR SELECTION: CLEAR ACTIVE: CLEAR RELEASE: VALUES MODE: FADE MODE: DELAY MODE : ASSIGN : EMPTY: FLIP: EMPTY: FLIP: STORE: EDIT: UPDATE: STORE: ESCAPE: EDIT: ENTER: UPDATE: ALL SELECTION: ODD SELECTION: EVEN SELECTION: INVERT SELECTION: INVERT SELECTION: DELETE: MOVE: DELETE: COPY: MOVE: BACKUP: COPY: SETUP: BACKUP: TOOLS: SETUP: PREVIOUS: NEXT: NEXT: TRACKBALL SPEED. ENCODER SPEED: Premendo il tasto EDIT e clicca o tocca un tasto nell area delle QUIKEY. Oppure: o r : Cliccare su un tasto con il tasto destro del mouse. Si aprirà la sezione QUIKEY OPTIONS. Cliccando su una delle funzioni la si assegnerà ad un tasto. Con questo metodo è possibile personalizzare la console che permetterà un accesso facile e veloce ai comandi più frequentemente usati. Spegne tutte le funzioni ALIGN. Si preme una volta il tasto ALIGN. Si preme due volte il tasto ALIGN. Si preme tre volte il tasto ALIGN. Si preme quattro volte il tasto ALIGN. Si preme una volta il tasto CLEAR. Si preme due volte il tasto CLEAR. Si preme tre volte il tasto CLEAR. Passa la FIXTURE e CHANNEL SHEET nel VALUES mode. Passa la FIXTURE e CHANNEL SHEET nella modalità di tempo FADE. Passa la FIXTURE e CHANNEL SHEET nella modalità di tempo DELAY. Tasto ASSIGN. Crea un tasto vuoto. Muovere le Head Fixture (questa funzione è usata per controllare il movimento delle head fixture tra due posizioni): - Premi 1x: la head fixture rimarrà nella stessa posizione ma con valori diversi per PAN/TILT. Tutte le luci a 360 o più di PAN e 270 gradi di TILT possono puntare nella stessa posizione usando due o più set valori di PAN e TILT. - Premi 2x: per le fixture con più di 360 gradi di PAN, è possibile inserire un terzo set valori di PAN e TILT mentre si punta alla stessa posizione stage. Se la fixture ha solo 360 gradi di movimento ritornerà alla sua posizione di partenza. - Premi 3x: la head ritornerà alla sua posizione di partenza. Quando si usano head fixture la FIXTURE SHEET mostrerà a sinistra un quadretto giallo del valore PAN che indicherà la corrente posizione della head.mirror Fixture: il valore PAN/TILT sarà invertito e il mirror (specchio) sarà posizionato in modo tale da permettere la creazione di sguardi simmetrici. - (meno): Tasto minus Tasto STORE Tasto EDIT Tasto UPDATE Tasto ESCAPE Tasto ENTER Riseleziona tutte le Fixture e Channel (di solito si usa quando si lavora con PREV/NEXT) Seleziona tutte le odd Fixture e Channel Seleziona tutte le even Fixture e Channel Permette di invertire le selezioni - se sono attivate più fixture (in rosso) ma solo alcune di queste sono attualmente selezionate (il nome della fixture è in giallo), si possono deselezionare e riselezionare tutte le altre fixture che verranno rese attive premendo il tasto INVERT SELECTION e poi ENTER. Tasto DELETE Delete key Tasto MOVE MOVE key Tasto COPY COPY key Tasto BACKUP BACKUP keytasto SETUP SETUP key Tasto TOOLS TOOLS key PREV. key Tasto PREV. NEXT key Tasto NEXT Passa il TRACKBALL tra il grossolano e il fine ENCODER. Passa l ENCODER tra il grossolano e il fine. Altri passaggi sono possibili premendo di nuovo l encoder. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

162 8.3 Menu Agenda In questa finestra si può impostare l ora e la data per l esecuzione automatica di Macro. È pure possibile impostare punti trigger usando alba (sunrise), tramonto (sunset), dawn e dusk (crepuscolo) come referenti Si può selezionare una diversa EDIT DATE attraverso gli encoder o i tasti sul display. 2 Premendo questo tasto si può cambiare tra giorno (DAY), settimana (WEEK), mese (MONTH) e anno (YEAR) in questo display. 3 Se si sceglie DAY saranno mostrati i tasti ADD, DEL,EDIT. Premendo il tasto ADD si control. aggiungerà una nuova colonna nella pagina dove si potrà impostare la programmazione per il controllo automatico. Se si seleziona una colonna la si potrà cancellare premendo il tasto DEL. Se si seleziona una casella si potrà cambiare la funzione/tempo premendo il tasto EDIT. 4 In questa pagina verranno mostrati tutti gli eventi creati. Selezionando una casella entro una colonna e premendo l encoder si aprirà una finestra dove si potrà inserire quanto segue: Start: Absolute: la Macro inizierà all ora impostata Dawn: Down: la Macro sarà lanciata al tempo calcolato per down Sunrise: la Macro sarà lanciata al tempo calcolato per sunrise Sunset: la Macro sarà lanciata al tempo calcolato per sunset Dusk: Dusk: la Macro sarà lanciata al tempo calcolato per dusk menu TIME & DATE punto 2 Time: If Time: se in questa riga è stato selezionato ABSOLUTE sotto a start, si può impostare un tempo per l inizio della macro. Se è stato selezionato DOWN, SUNRISE, SUNSET o DUSK nella colonna iniziale, si può inserire 1 fino a +1 ora. Di conseguenza, la macro sarà avviata sia un ora prima che un ora dopo dell ora calcolata. 162 Duration: se l unità è avviata dopo il tempo trigger (di avvio), un impostazione in questa colonna specifica la quantità di tempo (fino a 8 ore a partire dal tempo trigger iniziale) entro il quale la macro dovrebbe essere lanciata. 162 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

163 Repeat: Link: NONE eseguirà l evento solo una volta. DAILY, WEEKLY, MONTHLY O YEARLY eseguiranno l evento ripetutamente in base all impostazione di frequenza. Link: qui si specifica quale macro deve essere lanciata per questo evento. Si può inserire un commento con la tastiera. day. This cell shows the date, on which the Event was first executed. First: se un evento è mostrato con uno sfondo scuro, questo evento sarà ripetuto nel giorno corrente. Questa casella mostra la data in cui tale evento è stato eseguito per la prima volta. Last: Or: qui si potrà inserire l ultima data in cui l evento sarà eseguito. Se un evento è indicato con sfondo scuro all interno della pagina, esso sarà ripetuto nel giorno corrente. Questa casella mostra la data in cui tale evento è stato eseguito per l ultima volta. 5 Agenda Options Toccare lo schermo nell angolo sinistro della barra di titolo. Oppure: Cliccando con il tasto destro del mouse sulla barra di titolo si apre la finestra Agenda Options. 5 La tabella indicherà tutti gli eventi creati. Cliccando con il mouse, o con l encoder, si può selezionare e modificare un evento specifico. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

164 164 9 Linea di Comando 9.1 Introduzione Questo capitolo descriverà la funzionalità delle console della famiglia grandma che si ottiene con l utilizzo della Linea di Controllo. Le operazioni della Linea di Controllo significa utilizzare la tastiera anziché il mouse o il touchscreen. On some grandma consoles, particularly the grandma replay unit, you may not find all of the described hard keys. In spite of this small disadvantage, you can create a QUIKEY pool window on the screen and arrange the missing Su qualche console grandma e sull unità replay potrebbero non trovarsi i tasti hard qui descritti. A parte questo piccolo svantaggio, si può creare un area quikey sullo schermo e organizzare qui le funzioni mancanti, usando semplicemente i tasti soft. Some keys have more than one function due to space considerations. Some hard keys have an alternative function Doppia funzione dei tasti Hard Alcuni tasti hanno una doppia funzione per esigenze di spazio, mentre alcuni hanno funzioni alternative: ASSIGN ASSIGN LABEL Tasto Hard Prima pressione Seconda pressione Terza pressione ASSIGN ASSIGN LABEL CHANNEL CHANNEL DMX EXEC EXEC LOAD FADER GOTO GOTO LOAD IF IF IFOUTPUT MOVE MOVE INSERT PRESET PRESET FEATURE TIME TIME DELAY VALUE VIEW VIEW VIEWKEY EFFECT EFFECT chiama una view d effetto GROUP GROUP chiama una view submaster PAGE PAGE chiama tutte le pagine view PAGE PAGE Call up a total page view Messaggi Alle volte la linea di comando pone delle domande riguardo all esecuzione di un comando. Oppure informa che un comando ha avuto un errore d esecuzione. Se appare una tale finestra informativa sul display, utilizza il tasto hard NEXT o PREV.per selezionare la risposta appropriata (tasto con bordo blu scuro) e poi ENTER. Si può usare anche ESC per i messaggi o gli avvisi più semplici. Se c è una domanda più complessa e si preme ESC, l azione è percepita come da CANCELLARE. Ogni azione presa dalla linea di comando apparirà nella history (memoria) di tutte le finestre della linea di comando. Of course you want to be able to see the commands that you give to your console. Open a command line window Finestra Linea di Comando Apri una Finestra della Linea di Comando sullo schermo. Qui si potrà vedere ciò che si inserisce e ciò che si è precedentemente inserito Utilizzo della tastiera del PC Potrebbe essere conveniente saper usare la tastiera per inserire dei comandi. Apri una Finestra della Linea di Comando sullo schermo. Ogni volta che questa finestra presenta un input focus (il titolo è in blu scuro) tutti i tasti della tastiera entreranno nella linea di comando. Se l input focus andrà altrove la tastiera del PC non funzionerà più come linea di comando. Toccando la barra di titolo o di margine della finestra della linea di comando riporterà indietro l input focus. Per bloccare permanentemente la tastiera PC per controllare la l input della barra di titolo, premere il tasto SCROLL LOCK. Si udirà un beep e la luce dello scroll lock sarà accesa indicando che la tastiera del PC è bloccata. 164 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

165 Se si blocca la tastiera non la si potrà usare per altre operazioni, come il nominare preset, ecc. ma un ulteriore pressione dello SCROLL LOCK la sbloccherà. Se si sta utilizzando la tastiera del PC come input della linea di comando, si possono inserire solo comandi e valori validi. Se si volesse inserire FIQQQ la barra di comando avvertirà in modo sonoro non appena si inserirà la prima Q. Questo perché gli unici comandi che iniziano per FI che la linea di comando riconosce sono FIXTURE o FIX. Nella maggior parte dei casi non è necessario digitare una parola intera, la lettera F è sufficiente per FIXTURE. Si possono trovare tutte le parole chiave e le loro abbreviazioni nella sezione 9.2 rivisitazione comandi. a) - Left click with the mouse in the history of a command line window Utilizzo della History (memoria) della Linea di Comando E possibile richiamare comandi precedenti dalla memoria nella corrente linea di comando. Essi possono essere eseguiti nuovamente o modificati ed eseguiti. c) Press ENTER. The command line will be executed. a) - cliccare con il tasto sinistro del mouse nella history di una finestra la linea di comando. - oppure eseguire uno scroll con l encoder XY se la finestra della linea di comando ha il focus. - oppure usare i tasti cursore UP (su) e DOWN (giù) sulla tastiera del del PC se la linea di comando ha il focus (o se la tastiera risulta bloccata per quanto riguarda la barra di titolo) b) Se si desidera Editare la linea di comando c) Premere ENTER. La linea di comando sarà eseguita. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

166 Command Overview 9.2 Revisione di Comando Here comes the complete list of all possible keywords in the command line. Qui si trova la lista completa di tutte le possibile parole chiave per la linea di comando. K e y w o r d ( p a r o l a 3. chiave) Come appare nella barra di comando 3. Il più breve possibile quando si usa la tastiera. Tasto Hard Come inserire la parola chiave nella barra di comando Plus Operazione Minus Breve descrizione del significato. <<< < <<< Torna indietro senza tempo >>> > >>> Vai avanti senza tempo ALL ALL QUIKEY Tutte le selezioni con ODD/EVEN ALL_CHASES ALL_C CONSOLE Accesso a tutti gli executor con chases ALL_SEQUENCES ALL_S CONSOLE Accesso a tutti gli executor con sequenze ASSIGN AS ASSIGN Assign<source><destination> AT A AT At da valore CHANNEL C CHANNEL Channel CLEAR CL CLEAR Programmatore che pulisce in modo progressivo CLEAR_ACTIVE CLEAR_A QUIKEY Disattiva il programmatore CLEAR_ALL CLEAR_ALL QUIKEY Pulizia totale del programmatore CLEAR_SELECTION CLEAR_S QUIKEY Elimina la selezione COPY CO COPY copia<source>at<destination> CUE CU CUE Cue DEF_GO DEF Yellow GO Va avanti per default di executor DEF_GO- DEF_GO- Yellow GO- Va indietro per default di executor DEF_PAUSE DEF_P Yellow Pause Pausa per default di executor DELAY DELA 2 x Time Inserire il delay mode o dare tempo delay DELETE D DELETE Cancella <destination> DMX DMX DMX Indirizzo DMX DMX_BTN DM CONSOLE Pulsante comando DMX EDIT ED EDIT Edit<destination> EFFECT EF EFFECT Effect ESC ES ESCAPE Escape, chiude i dialoghi EVEN EV QUIKEY Even selection (con ALL/ODD) EXEC E EXECUTOR Executor FADE FADE 1 X TIME Inserire il fade mode o dare tempo fade FADER FADER 2 X EXEC Fsder, sccesso a executor fader FADERBUTTON1 FADERBUTTON1 Hit Executor Pulsante di mezzo per sezione di executor FADERBUTTON2 FADERBUTTON2 Hit Executor Pulsante basso per sezione di executor FADERBUTTON3 FADERBUTTON3 Hit Executor Pulsante alto per sezione di executor FEATURE FE 2 X PRESET Carattere singolo comepan FIX FIX FIX Fissa executor FIXTURE F FIXTURE Fxture FLASH_DOWN FLASH_D CONSOLE Downflash di executor FLASH_DOWN_OFF FLASH_DOWN_O CONSOLE Fine del downflash 166 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

167 FLASH_UP FLASH_U CONSOLE Illumina l executor FLASH_UP_OFF FLASH_UP_O CONSOLE Termina d illuminare l executor FORM FO CONSOLE Form, usato da effetti FULL FU FULL Full, eguale al 100% GO GO GO Va avnti GO- GO- GO- Va indietro GOTO GOT GOTO Goto<cue> GROUP G GROUP Gruppo IF IF IF If (AND per le selezioni) IFOUTPUT IFO 2 X IF If Output crea selezione dall output INSERT I 2 X MOVE Insert<source>at<destination> INVERT INV QUIKEY Ivert <destination> invertendo la selezione LABEL LA 2 X ASSIGN Label <destination> name dai un nome LEARN L LEARN Learn, cambia la velocità dei programmi in corso LOAD LO 2 X GOTO Load<cue> MACRO M MACRO Macro MIDI_BTN MI CONSOLE Remote Midi Button MOVE MO MOVE Move<source>at<destination> NEXT N NEXT Successiva disposizione dalla selezione corrente ODD OD QUIKEY Selezione di Odd (con ALL/EVEN) OFF OF OFF Off, spegne qualcosa ON ON ON On, avvia qualcosa OOPS O OOPS Oops, ho fatto uno sbaglio- annulla PAGE PA PAGE Pagina PAUSE PAU PAUSE Pausa PRESET PR PRESET Preset di qualcosa (tipo o preset) PREVIEW PREV PREVIEW Preview di qualcosa PREVIOUS P PREVIOUS Dispositivo precedente della sezione corrente SELECT SE SELECT Select<executor> seleziona executor default SEQU S SEQU Sequenza (cuelist) STORE ST STORE Store SWOP SW CONSOLE Swap executor SWOP_OFF SWOP_O CONSOLE Fine di swap TEMP TE TEMP Funzione temporanea di executor THRU T THRU Per entrare nelle serie TIMECODE TI CONSOLE Show di timecode TOGGLE TOG CONSOLE Cambiare lo stato di executor in funzione TOP TOP TOP Chiama la prima cue di un executor TOUCH_BTN TO CONSOLE Remote Analog input button UNPRESS UN CONSOLE Rilascio di un comando UPDATE U UPDATE aggiorna VALUE VA 3 X TIME Ritorna alla modalità value VIEW V VIEW View, contiene uno più schermi VIEWBTN VIEWB 2 X VIEW Pulsante view, tasto hard dietro agli schermi VIEWBTN VIEWB 2 x VIEW Viewbutton, hardkey beside screens Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

168 9.3 Guida ai Comandi In questo capitolo verranno illustrati tutti i comandi con la loro sintassi, mostrando tutti i modi in cui è possibile utilizzare la linea di comando Lista delle parole chiave (keyword) Nelle descrizioni seguenti apparirà spesso la parola starting keyword. Tale starting keyword è la parola chiave indispensabile per iniziare una nuova operazione tramite la linea di comando. This Ò starting keywordó is a keyword that you start a new command line operation with. Keyword per operazioni di base (Basic operational keywords) Una Basic operational keyword (keyword per le operazioni di base) dà avvio ad operazioni di base nella linea di comando. Queste keyword possono apparire solo come starting keyword nella linea di comando. L unica eccezione è rappresentata dal comando AT. AT, infatti, può seguire una lista di keyword di oggetto e continuerà ad essere considerata come Keyword operativa. Le keyword operative necessitano d una keyword come obiettivo della loro operazione. Talvolta utilizzano anche keyword d aiuto. Keyword Operazione Keyword Operation ASSIGN Assegna un oggetto ad un altro, come assegnare un executor ad un altro. AT(aspetto operativo) Imposta un valore a qualcosa. COPY Fa una copia di un oggetto. DELETE Cancella un oggetto EDIT Modifica un oggetto. IFOUTPUT Crea un selezione in base all emissione (output) di oggetti di stage. INSERT Inserisce un oggetto in una posizione diversa. INVERT Inverte la selezione. LABEL Cambia nome ad un oggetto. MOVE Muove un oggetto in un altra posizione. PREVIEW Mostra un oggetto senza produzione di stage. STORE Memorizza dati entro un dato oggetto. UPDATE Aggiorna i dati di un oggetto attivo. Gli oggetti attivi creano produzioni di PREVIEW stage. STORE Executing Keywords (Keyword d Esecuzione) Executing Keyword può essere usata come starting keyword, o come risorsa in un assegnata operazione. Come starting keyword si aspettano una keyword come obiettivo della loro operazione. Keyword Operazione <<< Torna indietro senza tempo >>> Vai avanti senza tempo FIX Fissa un executor. Questo ignorerà il cambiare delle pagine. FLASH_DOWN_OFF Temporaneo down flash di un executor. FLASH_UP_OFF Temporaneo flash up di un executor GO Vai avanti GO- Torna indietro. GOTO Cue di Goto LEARN Impara la velocità LOAD Prepara la prossima procedura di un executor. Aspetta prima di dare il GO. OFF Spegne LEARN Learn speed LOAD Prepare next step of executor, wait for GO. OFF Switch off something MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

169 ON Accende PAUSE Pausa Pause SELECT Seleziona un default di executor SWOP_OFF Temporaneo flash up di un executor e downflash di tutti gli altri TEMP Fa funzionare un executor temporaneamente TOGGLE Cambia un executor in on e off. TOP Goto prima cue TOGGLE TOP Goto first cue. Keyword d Oggetto Queste possono essere usate come modelli da basic operational keyword. Esse rappresentano dati che possono essere modificati. that can be manipulated. Keyword Operazione ALL_CHASES ALL_SEQUENCES CHANNEL CUE DMX DMX_BTN EFFECT EXEC FADER FADERBUTTON1 FADERBUTTON2 FADERBUTTON3 FIXTURE FEATURE FORM GROUP MACRO Tutti gli executor sono assegnati come chaser Tutti gli executor sono assegnati come sequenze Luce convenzionale Un passo o memoria di una lista cue Un canale DMX Un Remote lanciato da segnali d entrata DMX Un generatore d effetto liberamente modificabile Un executor è il finale frontalmente fisico per l esecuzione di sequenze ecc. Executor fader Pulsante di mezzo per sezione di executor Pulsante basso per sezione di executor Pulsante alto per sezione di executor Luce complessa che ha più di un solo canale dimmer Un carattere entro una fixture, come PAN o IRIS. 1 o 2 strade dimensionali usate dagli effetti Una collezione di fixture o channel Può eseguire complessi comandi dalla barra di comando MIDI_BTN PAGE PRESET SEQU TIMECODE PRESET A Un Remote lanciato da segnali d entrata MIDI Una Page è un set di executor visibili Una memoria che può essere usata indirettamente come placeholder una sequenza consiste di di una o più cue Uno show timecode consiste di più istruzioni di tempi playback per gli executor. Può essere sincronizzato con segnali d entrata SMPTE o MIDI. SEQU A TOUCH_BTN Un Remote lanciato da input hardwired analogico 0/10 VIEW Memorizza un arrangiamento del display VIEWBTN Un bottone fisico che può chiamare view e macro. VIEW VIEWBTN Stores a display arrangement. A physical button that can call views and macros. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

170 170 Keyword d aiuto Le Keyword d aiuto sono contesti sensibili con funzioni diverse a seconda del contesto in cui sono usata e del motivo dell utilizzo. ÉÉÉÉÉ Keyword Used Utilizzo + Ovunque - Ovunque AT (forma d aiuto) da COPY/MOVE ecc DELAY In comandi in esecuzione, AT,STORE ecc FADE In comandi in esecuzione, AT,STORE ecc FULL Valore al 100% IF Nelle selezioni value 100 % THRU Nelle serie UNPRESS Dopo l esecuzione di keyword THRU In ranges Keyword immediate Queste non necessitano di parametri aggiuntivi. Keyword Operazione ALL Ristabilisce la selezione dopo ODD/EVEN/NEXT/ Keyword Operation PREVIOUS. CLEAR ripulisce progressivamente il programmatore CLEAR_ACTIVE sgombra i valori nel programmatore CLEAR_ALL pulisce completamente il programmatore CLEAR_SELECTION sgombra la sezione corrente DEF_GO va avanti per default di executor DEF_GO- va indietro per default di executor DEF_PAUSE Pausa per default di executor ESC esce da input o menu EVEN seleziona dispositivi uguali entro la selezione corrente NEXT seleziona il dispositivo successivo entro la selezione corrente ODD seleziona dispositivi ODD entro la selezione corrente OOPS oops, ho commesso un errore > ignora PREVIOUS seleziona il dispositivo precedente entro la selezione corrente VALUE passa da fade o delay ad una modalità di valore UPDATE aggiorna i dati di oggetti attivi. Gli oggetti attivi creano PREVIOUS produzioni stage VALUE Switch back from fade or delay to value mode. La keyword DEFAULT La linea di comando ha una DEFAULT keyword. Ogni qualvolta si inizi una nuova linea di comando con valori numerici verrà utilizzata questa default keyword. Presumendo che la DEFAULT keyword sia CHANNEL. Quando si digita: 1 ENTER: nella linea di comando comparirà CHANNEL 1 ENTER. Se la linea di comando è vuota, la DEFAULT keyword corrente è mostrata come: a) LED nel tasto fisico b) La finestra della linea di comando Le seguenti keyword potrebbero essere DEFAULT keyword: CHANNEL* FIXTURE* PAGE MACRO PAGE MACRO 170 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

171 GROUP SEQU CUE EXEC PRESET PRESET VIEW EFFECT EXEC La DEFAULT keyword è usata anche per keyword operative. Presumendo che la DEFAULT keyword sia GROUP e si stia digitando: DELETE 1 ENTER. Di conseguenza GROUP 1 sarà cancellato. DELETE 1 ENTER. As a result, GROUP 1 will be deleted! Un eccezione è rappresentata dalle keyword CHANNEL e FIXTURE. Se sono DEFAULT keyword, le keyword operative utilizzeranno useranno CUE come DEFAULT keyword. If CHANNEL is the default keyword. STORE 5 ENTER will do STORE CUE 5! Se CHANNEL è la DEFAULT keyword: STORE 5 ENTER eseguirà STORE CUE 5. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

172 Categorie (Range) e Liste di categorie Molti comandi sono in grado di operare su una lista di oggetti. Invece di digitare: DELETE SEQU 1 ENTER DELETE SEQU 2 ENTER DELETE SEQU 10 ENTER Si potrà scrivere: DELETE SEQU 1 THRU ENTER. A range can have the following formats: Una Categoria può avere il seguente formato: X solo oggetti X X THRU Y dagli oggetti X a oggetti Y X THRU dagli oggetti X fino all ultimo oggetto (molto rischioso!) THRU Y dal primo oggetto all oggetto Y (molto rischioso!) THRU tutti gli oggetti (molto rischioso!) Notare che le categorie hanno una direzione. Ciò è importante soprattutto quando si crea una selezione. FIXTURE 1 THRU 10 è molto diversa da FIXTURE 10 THRU 1. Ranges can be combined to Range Lists: Le Categorie possono essere combinate con Liste di Categorie: OBJECT_KEYWORD Range1 +/-[ OBJECT_KEYWORD]Range2... Non è necessario ripetere OBJECT_KEYWORD nella lista di categoria Lista dettagliata delle Keyword + (Plus ) + (Plus) : Classificazione: Keyword d aiuto a) come starting keyword, + allarga la sezione corrente. Tutto ciò che segue il plus sarà interpretato come una selezione: +CHANNEL,FIXTURE,GROUP,SEQU,CUE,EXEC,PRESET,EFFECT b) nella lista oggetti si includono oggetti: OBJECT 1 + OBJECT 2 c) sul fronte valori il valore cambierà in un valore relativo positivo: CHANNEL 1 AT+ 10 ENTER aumenterà il valore dimmer del 10%. d) Come starting keyword e ripetuta, + aumenterà i valori dimmer della selezione corrente del 10% ogni volta che si preme +. repeated, + is increasing the dimmer values of the current selection by 10% every time you press +. - (Minus) Classificazione: Keyword d aiuto e) come starting keyword, - diminuisce la sezione corrente. Tutto ciò che segue il minus sarà a) interpretato come una selezione: -CHANNEL,FIXTURE,GROUP,SEQU,CUE,EXEC,PRESET,EFFECT f) nella lista oggetti si escludono oggetti: OBJECT 1 THRU 10 OBJECT 2 g) sul fronte valori il valore cambierà in un valore relativo negativo: CHANNEL 1 AT- 10 ENTER diminuirà il valore dimmer del 10%. h) Come starting keyword e ripetuta, - diminuirà i valori dimmer della selezione corrente del 10% ogni volta che si preme -. As a starting keyword, and repeated, - is decreasing the dimmer values of the current selection by 10% every time you press MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

173 <<< (Va indietro senza tempo) Classificazione: Keyword d esecuzione a) come starting keyword, ogni oggetto che segue <<< cercherà di tornare indietro di un passaggio a) con tempo fade zero. go back one step with zero <<< (lista di oggetti obiettivo) [ENTER] <<< (target object list) [ENTER] Tipo di obiettivo Operazione EXEC Operation Va indietro di un passaggio senza tempo fade EFFECT Comincia ad andare a ritroso senza aumentare d intensità TIMECODE Salta all ultima interruzione PAGE Esegue un <<< su tutti gli executor di questa pagina SPEEDMASTER Esegue un <<< su tutti i chases di questo speed master (executor assegnato ad uno speed master) Does a <<< on all chases using that speed master (executor assigned b) in un comando d assegnazione, questa funzione può essere posta su un executor button (v. ASSIGN), this function can be put on an executor button (see ASSIGN). >>> (Va avanti senza tempo) Classificazione: Keyword d esecuzione c) come starting keyword, ogni oggetto che segue >>> cercherà di andare avanti di un passaggio con tempo fade zero. >>> (lista di oggetti obiettivo) [ENTER] Tipo di obiettivo Operation EXEC EFFECT TIMECODE PAGE SPEEDMASTER (executor assegnato ad uno speed master) ALL Operazione Va avanti di un passaggio senza tempo fade Comincia ad andare avanti senza aumentare d intensità Salta all interruzione successiva Esegue un >>> su tutti gli executor di questa pagina Esegue un >>> su tutti i chases di questo speed master Does a >>> on all chases using that speed master d) in un comando d assegnazione, questa funzione può essere posta su un executor button (v. ASSIGN) ALL : immediate keyword Classificazione: keyword immediata ALL pulirà ogni sotto-selezione fatta con ODD EVEN NEXT e PREVIOUS. ALL_CHASES Classification : ALL_CHASES Classificazione: keyword Oggetto ALL_CHASES è un altro modo per indicare l espressione ALL EXECUTOR THAT ARE ASSIGNED AS CHASES. Può essere utilizzata ogni volta che si può usare EXEC. Per esempio: PAUSE ALL_CHASES ENTER ALL_SEQUENCES Classificazione: keyword Oggetto ALL_SEQUENCES è un altro modo per indicare l espressione ALL EXECUTOR THAT ARE ASSIGNED AS SEQUENCES. Può essere utilizzata ogni volta che si può usare EXEC. Per esempio: PAUSE ALL_SEQUENCES ENTER Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

174 174 ASSIGN Classificazione: Keyword operativa ASSIGN (fonte oggetti)(destinazione oggetti)[enter] Fonte oggetti: Una lista di oggetti dello stesso tipo Destinazione oggetti: Una lista di oggetti dello stesso tipo Tipo di Source Object Possibile destinazione di oggetti tipo Keyword d esecuzione EXEC, FADERBUTTON 1/2/3 SEQUENCE EXEC, FADERBUTTON 1/2/3 GROUP EXEC, FADERBUTTON 1/2/3 EFFECT EXEC, FADERBUTTON 1/2/3 VIEW VIEWBTN MACRO VIEWBTN Gli executor button e view button in qualità di tasti hard eseguono l ENTER. VIEW VIEWBTN AT Classificazione: Keyword operativa e d aiuto VIEWBTN a) come Keyword operativa: AT TIPO 1: inserire valori dimmer direttamente: [(destinazione oggetti)]valori AT [FADE dissolve][delay ritarda] ENTER destinazione oggetti: Una lista d oggetti che può creare delle selezioni. Keyword che si possono usare sono: CHANNEL, FIXTURE, GROUP, SEQU, CUE, PRESET, EFFECT. Se non viene specificata alcuna destinazione verrà utilizzata la selezione corrente. Valori: VALUE _X[THRU VALUE_Y] in percentuale Fade: FADE _X[THRU FADE_Y] in secondi Delay: DELAY _X[THRU DELAY_Y] in secondi Value, fade e delay sono numeri decimali con dots (punti)(es: FADE 1.5). Esempio: CHANNEL 1 THRU 10 AT 20 FADE 2.5 DELAY 0 THRU 5 ENTER Porrà i canali da 1 a 10 al 20% e gli darà un tempo fade di 2.5 secondi. Inoltre disporrà ad intervalli un tempo delay tra tutti i 20 canali, ed il canale 1 deterrà il tempo delay più lungo mentre il 20 non avrà alcun tempo delay. DELAY_X [THRU DELAY_Y] in seconds CUE 1 AT FULL ENTER Questo imposterà la dimmer di tutti i dispositivi contenuti nell cue 1 del executor di default al 100%. CHANNEL 1 THRU 10 AT 20 FADE 2.5 DELAY 0 THRU 5 ENTER AT TIPO 2: Copiare valori tramite la filtrazione [(destinazione oggetti)]at [imposta filtro AT][fonte degli oggetti] ENTER Destinazione oggetti: Come sopra Fonte degli oggetti: Una lista d oggetti che può può fornire dei valori. Le Keyword che si possono usare sono: CHANNEL, FIXTURE, GROUP, SEQU, CUE, PRESET. Imposta filtro AT: Mantenere premuto AT. Dopo mezzo secondo apparirà il Menu At filtro (filter). Cambiare la filtrazione mentre si preme AT. Se la fonte dell oggetto è CHANNEL, FIXTURE O GROUP l operazione risulterà una COPIA FILTRATA ENTRO IL PROGRAMMATORE. Tutti i valori tranne il default saranno copiati se varcheranno il filtro. Source objects: A list of objects that can supply values. Usable keywords are: CHANNEL,FIXTURE,GROUP,SEQU,CUE,PRESET. Esempio: FIXTURE 2 THRU 10 AT(selezionare il mix di colore CMY) FIXTURE 1 ENTER Questo comando copierà il colore CMY di FIXTURE 1 a FIXTURE 2 fino alla 10. Si possono copiare i modelli: imposta fixture 1 in BLU(BLUE) e fixture 2 in VERDE (GREEN) FIXTURE 3 THRU 10 AT (seleziona il colore) FIXTURE 1 THRU 2 ENTER. La fixture 3 sarà blu, la 4 verde, 5 è blu, 6 è verde... I dispositivi di fonte e destinazione potranno sovrapporsi: FIXTURE 1 THRU 10 AT (seleziona tutte le caratteristiche) FIXTURE 2 THRU + 1 ENTER Questo eseguirà una copia circolare, spostando i valori dispositivo in dispositivo. Se la fonte deglo oggetti è SEQU,CUE o PRESET l operazione sarà una UN ESTRAZIONE FILTRATA AL PROGRAMMATORE. 174 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

175 Tutti i valori esistenti nella fonte per i dispositivi di destinazione saranno copiati nel caso in cui oltrepasseranno il filtro. This command will copy the CMY colour of fixture 1 to fixtures 2 THRU 10. Esempio: FIXTURE THRU AT(selezionare PAN/TILT) CUE 1 ENTER Questo porterà tutte le informazioni PAN/TILT contenute nella CUE 1 dell executor default attivo entro il programmatore. FIXTURE 1 THRU 10 AT (select all features) FIXTURE 2 THRU ENTER CUE 5 AT (seleziona GOBO) CUE 4 ENTER. I dispositivi della CUE 5 prendono i gobo della cue 4 (solo se i gobo erano stati programmati nella cue 4). CUE 5 AT (seleziona GOBO) CUE THRU 4 ENTER. I dispositivi della CUE 5 prendono i gobo dello STATUS della cue 4. E un esempio molto diverso dal precedente. This will bring all PAN/TILT information contained in CUE 1 of the default executor b) come Keyword d aiuto: vedi COPY, MOVE e INSERT. CUE 5 AT (select GOBO) CUE 4 ENTER. CHANNEL cue 4). Classificazione: Keyword operativa e d aiuto a) come starting Keyword: CHANNEL ENTER : See COPY MOVE and INSERT. CHANNEL diventa la DEFAULT KEYWARD CHANNEL CHANNEL (lista categoria) ENTER Selezionare i canali nella lista di categoria. CHANNEL (lista categoria) AT...(vedi AT). Applica dei valori ai canali della lista categoria. CHANNEL (range list) ENTER I numeri dei canali presenti nella lista di categoria devono essere nell intervallo [ ] CHANNEL (range list) AT É (see AT) b) come obiettivo per i seguenti comandi esecutivi: ON attiva valori dimmer nel programmatore OFF disattiva valori dimmer nel programmatore e diseleziona il canale PAUSE blocca il valore dimmer del canale GO sblocca il valore dimmer del canale OFF deactivate dimmer value in programmer and deselect channel. PAUSE PARK dimmer value of channel. CLEAR Classificazione: Keyword Immediata Esegue progressivamente: 1) se c è una selezione -> CLEAR_SELECTION 2) se c è una disattivazione -> CLEAR_ACTIVE 3) se c è un uscita stage dal programmatore -> CLEAR_ALL 2) If there is an activation -> CLEAR_ACTIVE 3) If there is stage output from programmer -> CLEAR_ALL CLEAR _ACTIVE CLEAR_ACTIVE Classificazione: Keyword Immediata Sgombra l attivazione nel programmatore senza danneggiare l uscita di stage. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

176 CLEAR_ALL Classificazione: Keyword Immediata Toglie la selezione Toglie l attivazione Elimina totalmente il programmatore, e tutti i valori tornano in default o al controllo di playback. ODD/EVEN/Sotto-selezioni sono resettati in ALL. CLEAR_SELECTION CLEAR_SELECTION Classificazione: Keyword Immediata Toglie l attivazione. Non viene selezionato nessun dispositivo. ODD/EVEN/Sotto-selezioni sono resettati in ALL. COPY COPY : operational keyword Classificazione: Keyword Operativa COPY (fonte oggetti)at(destinazione oggetti)[enter] Fonte oggetti: Una lista di oggetti che sono tutti di tipo X Destinazione oggetti: Una lista di oggetti che sono tutti di tipo Y Oggetti di tipo X e Y possono essere eguali o compatibili. Fonte di oggetto tipo Destinazione compatibile di oggetti tipo EXEC EXEC FADERBUTTON1/2/3 FADERBUTTON1/2/3 DMX_BUTTON DMX_BUTTON MIDI_BUTTON MIDI_BUTTON TOUCH_BTN TOUCH_BTN Attualmente esistono dei limiti per la copia di CUE: 1) Una lista di categoria di CUE potrebbe essere: a. una singola cue es. CUE 1 b. una categoria di cue es. CUE 1 THRU 10 a. A single cue e.g. CUE 1 2) Anche la destinazione dell oggetto deve essere una cue. Inoltre la sintassi COPY CUE 1 SEQU1 AT SEQU 2 ENTER non è consentita. Si dovrà scrivere: COPY CUE 1 SEQU 1 AT CUE SEQU 2 ENTER Notare che CUE 1 SEQU 1 eguagliano il termine SEQU 1 CUE 1. Ogni qualvolta il comando contiene CUE si copieranno CUE! copying CUES! CUE Classificazione: Keyword Oggetto Classification Format generale: Espressione Significato normale In caso di STORE CUE Current active cue of running default executor New cue at the end in default executor CUE Cue correntemente attiva di executor Nuova cue alla fine nell executor default in funzione. Default. CUE X Cue X di executor default CUE X SEQU Y Cue X di sequenze Y SEQU Y CUE X Cue X di sequenze Y CUE EXEC Z Cue correntemente attiva di executor Z Nuova cue alla fine nell executor Z in funzione CUE X EXEC Z Cue X dell executor Z MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

177 X Numeri di Cue in formato A.B con intervalli [ ].[ ], B è opzionale. La CUE 0 non è valida mentre è valida la CUE 0.5. Y Numeri di sequenze con intervalli [ ] Z Executor number in format PAGE.INDEX with intervals [ 1 É 64].[1É 60], Z Numeri di Cue in formato PAGE.INDEX con intervalli [1...64].[1...60], o in Formato INDEX con intervallo [1...60] nella pagina corrente. CUE 1 THRU 10 SEQU 1 is valid O X o Y, Z possono essere liste di categoria. Non sono consentite liste di categorie con Z, e Y,Z. inoltre: : CUE ENTER CUE 1 THRU 10 SEQU 1 è valida CUE 1 THRU 10 SEQU 1 THRU 5 non è valida a) come starting Keyword: CUE ENTER CUE diventa KEYWORD DEFAULT CUE (lista di categoria) ENTER Selezionare dispositivi inclusi nella/e cue CUE (lista di categoria) AT...(vedi AT) Applicare valori ai dispositivi inclusi nella/e cue. : b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: ATEDIT COPY Estrapola dati da cue Copia una cue in un altra DELETE Cancella una cue EDIT Modifica una cue IF INVERT Seleziona dispositivi che sono parte di una cue IFOUTPUT Ricerca produzioni (output) di stage di cue INVERT Inverte la selezione di cue LABEL Cambia nome ad una cue MOVE Muove una cue in un altra posizione PREVIEW Anteprima di cue : ON activates content of cue in programmer. c) come obiettivo per i seguenti comandi esecutivi: ON Attiva i contenuti di cue nel programmatore OFF Disattiva i contenuti di cue nel programmatore PAUSE BLOCCA tutte le caratteristiche incluse nella cue GO SBLOCCA tutte le caratteristiche incluse nella cue LOAD Prepara la cue X come prossima cue per l executor Z GOTO Executor Z chiama la cue X DEF_GO DEF_GO : immediate keyword Classificazione: Keyword Immediata Esegue un GO nell executor default DEF_GO- DEF_GO- Classificazione: Keyword Immediata Esegue un GO- nell executor default DEF_PAUSE Classificazione: Keyword Immediata Esegue una PAUSE nell executor default Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

178 DELAY Classificazione: Keyword d aiuto Esegue una PAUSE nell executor default a) con keyword esecutive ed executor (Keyowrd esecutiva)(lista Executor) DELAY X.X ENTER Il comando d esecuzione viene eseguito su tutte le liste executor con un istantanea sovrascrittura delay di X.X secondi. Non funziona con PAUSE o con comandi lampeggianti. b) dando tempi delay individuali a fixture o channel: [Selezione] AT DELAY x.x [THRU Y.Y] ENTER I Delay (ritardi) individuali per, quanto riguarda le caratteristiche mostrate nella barra preset, saranno impostate a X.X secondi. Se non viene indicata nessuna selezione sarà utilizzata la selezione corrente. Notare che il dato delay potrebbe essere una categoria. In tal caso i delay saranno allineati sopra la selezione data. I dealy dati possono essere allineati, che risulterà nei relativi cambiamenti di delay individuali. I delay individuali dati, possono essere combinati con fade e valori individuali dati entro un comando AT. c) eliminare delay individuali: [selezione] AT DELAY ENTER Simile al punto b) ma non viene dato alcun valore per il delay d) impostare lo snap (istantaneo) delay default (nessuna selezione) DELAY X.X ENTER La successiva cue sarà memorizzata con uno snap delay default di X.X secondi per tutti i canali snap. e) come tempo snap quando si memorizza una cue: STORE (lista cue) DELAY X.Y ENTER La successiva cue sarà memorizzata con uno snap delay default di X.Y second per tutti i canali snap. f) passare al modalità di delay display: DELAY ENTER Tutte le pagine impostate nella modalità AUTO display mostreranno i delay e non i valori. Tale effetto è temporaneo. Tutte le pagine torneranno alla modalità di valore (value mode) alla fine della successiva operazione della linea di comando. DELETE DELETE Classificazione: Keyword Operativa DELETE (lista oggetti) ENTER Alcuni tipi di delete non abbisognano dell ENTER finale: DELETE (premere un tasto in una pool) DELETE [CUE] X (premere un pulsante executor) DELEET (premere il tasto viewkey)) Tutti gli oggetti presenti nella lista devono essere dello stesso tipo. Non si può cancellare una preset e una cue nel medesimo tempo. Deleting an object that is assigned to a viewkey will also delete the viewkey. Cancellando un oggetto che era stato assegnato ad un executor, cancellerà anche lo stesso executor. Cancellando un oggetto che era stato assegnato ad un tasto view, cancellerà anche lo stesso tasto view. Oggetto Commento CUE Se non viene specificata sequenza o executor, viene usata la sequenza dell executor default. Se viene EXEC cancellata l ultima cue di una sequenza, sarà cancellata l intera sequenza. DMX_BTN EFFECT Non cancella gli effetti utilizzati dalle sequenze. EXEC GROUP L eliminazione di un executor non cancella la sequenza, gruppo, ecc. assegnato ad esso. FORM MACRO Non cancella forme ancora utilizzate dagli effetti. GROUP L eliminazione di un gruppo cancellerà anche la funzionalità del suo submaster. MACRO Non si può cancellare una macro attualmente in fase di registrazione. MIDI_BTN Deleting a page will delete all executors on that page. PAGE PRESET L eliminazione di una page cancellerà tutti gli executor presenti in quella stessa page. PRESET La cancellazione di preset singole avviene tramite la sintassi PRESET X.Y con X=tipo di preset e SEQU Y=numero della preset. DELETE PRESET X chiederà conferma e cancellerà tutte le preset di un determinato tipo. TIMECODE SEQU TIMECODE 178 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn

179 TOUCH_BTN VIEW VIEWBTN VIEWBTN DMX DMX Classificazione: Keyword Oggetto NON ANCORA RESA FUNZIONALE DMX accede direttamente ad un indirizzo DMX. DMX is accessing directly a DMX address. DMX_BTN Classificazione: Keyword Oggetto Un DMX_BTN (pulsante DMX) è una funzione remota lanciata da segnali DMX d entrata. Un DMX_BTN simula un tasto executor, quindi funziona solamente in combinazione con un assegnato executor. Un DMX_BTN è visibile sotto al menu TOOLS/REMOTE DMX. Chiamare manualmente un DMX_BTN: DMX_BTN X ENTER Collegare un DMX_BTN as un executor: STORE DMX_BTN X EXEC/FADERBUTTON1/2/3 Y.Z ENTER Usando EXEC in questo comando si collegherà sempre il remote al pulsante centrale dell executor. X deve essere nella categoria da 1 a 96. X must be in the range from 1 to 96. EDIT EDIT Classificazione: Keyword Operativa a) Simulating a right click of the mouse for editing an input field or a cell in a grid: a) simula un clic con il tasto destro del mouse per editare un acmpo d entrata o una casella in una griglia: EDIT (usa il touch screen per cliccare in un punto) EDIT (cliccare con il tasto sinistro del mouse in un qualche punto) b) Iniziare la procedura EDIT/UPDATE L intera procedura funziona come segue: will be asked to update the old one first. - EDIT oggetto ENTER Si può editare solo un oggetto alla volta. Se la procedura edit/update sta ancora funzionando per un altro oggetto, vi sarà chiesto di update (aggiornare) prima il vecchio oggetto. - Il programmatore è pulito, e i valori e la selezione dell oggetto è scaricato (load) nel programmatore. - Tutti i titoli di pagine fixture e channel mostreranno il nome dell oggetto editato. - Cambiare valori e selezione all oggetto come richiesto. - L UPDATE inizia a lampeggiare non appena vengono cambiati i valori. - Premi UPDATE. Vi sarà richiesto di confermare dopo di che i valori e la selezione modificati saranno memorizzati nell oggetto. - Con ESC si lascierà la procedura EDIT/UPDATE senza aggiornare l oggetto. Gli oggetti che potranno essere editati in tal modo sono: Syntax, comincia con EDIT... CUE ENTER [CUE] X ENTER CUE X SEQUENCE Y ENTER CUE X EXEC Y.Z ENTER CUE X (premere executor) SEQUENCE X ENTER o premere Un tasto nella finestra area (pool) sequenze Commento Edit attiva la cue di un executor default Edita la cue X di un executor default Editerà la prima cue della sequenza X Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

180 180 GROUP X ENTER o premere Un tasto nella finestra area (pool) gruppo Nonostante un gruppo non abbia valore, la selezione potrà essere editata. PRESET X ENTER o premere il tipo di Editerà le prime preset non vuote di tipo X. Preset sulla barra di controllo preset della Pagina fixture. PRESET X.Y ENTER o premere Un tasto nella finestra area preset. c) Continuare la procedura EDIT/UPDATE con oggetto NEXT/PREVIOUS: EDIT NEXT [ENTER] EDIT PREVIOUS [ENTER] Se si usano i tasti hard NEXT e PREVIOUS, ENTER non sarà necessario. Next e previous continueranno il corso di edit/update con l oggetto non-vuoto next/previous nel contesto del corrente edita oggetto. Esempio. - EDIT PRESET 1 ENTER. Inizia edit/update per la prima non-vuota preset PAN/TILT. EDIT NEXT va avanti fino alla successiva non-vuota preset PAN/TILT. d ) - EDIT SEQUENCE 1 ENTER. Inizia edit/update per la prima Cue. EDIT NEXT va avanti fino alla seconda cue. for only object can be open at one time. If you open an edit menu for an object, all other edit menus will close. Edit Con alla funzione HIGHLIGHT, EDIT NEXT è una potente funzione per il controllo degli stage di preset. or EDIT (hit key in effect pool) d) Apertura di uno schermo di edit Alcuni oggetti non possono essere editati nel programmatore. Hanno creato schermi per manipolarli.. Si può aprire solo un edit menu per un solo oggetto nello stesso tempo. Se si apre un edit menu per un oggetto tutti gli altri menu verranno chiusi. L Edit menu si può chiudere con ESC. EDIT EFFECT X ENTER o EDIT (premi un tasto nell area effetti) EDIT EXEC X.Y ENTER o EDIT (premi executor) EDIT FORM X ENTER o EDIT (premi un tasto nell area form) EDIT MACRO X ENTER o EDIT (premi un tasto nell area macro) EDIT TIMECODE X ENTER o EDIT (premi un tasto nell area timecode) EFFECT Classificazione: Keyword Oggetto a) come starting keyword EFFECT ENTER EFFECT diventa la DEFAULT KEYWORD EFFECT (lista di categoria) ENTER Inizia gli effetti nella lista di categoria I numeri effetto nella lista di categoria devono essere nell intervallo [ ]. b) Gli effetti saranno numerati in un determinato modo: Categoria Significato 1...in avanti l utente crea effetti in giù effetti creati in automatico vengono usati dalla lista di cue in avanti effetti temporanei, creati da effetti preset. Questi effetti non ASSIGN sono visibili entro le varie sezioni. c) come obiettivo per le seguenti keyword operative: ASSIGN Assegna un effetto ad un executor Delete an effect COPY Copia un effetto in un altro DELETE Cancella un effetto EDIT Apre il menu edit per gli effetti IF Diseleziona i dispositivi che non sono inclusi negli effetti IFOUTPUT Seleziona dispositivi che hanno una uscita di stage dall effetto 180 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

181 INSERT/MOVE Cambia i numeri visibili di un effetto LABEL Cambia il nome di un effetto LABEL Change name of effect d) come obiettivo per i seguenti comandi esecutivi: GO GO Run forward, start with fade in Va avanti, comincia con un aumento d intensità GO- Va indietro, comincia con un aumento d intensità >>> Va avanti, non aumenta d intensità <<< Va indietro, non aumenta d intensità PAUSE Resta in pausa OFF Spegne, diminuendo d intensità ESC Classificazione: Keyword Immediata ESC (Escape) eseguirà le seguenti azioni: a) c è qualcosa nella linea di comando? Sì-> sgombra la linea di comando! b) la procedura edit/update è in corso? Sì-> cancella edit/update c) c è una finestra aperta o un messaggio nella box? Sì-> chiudi! d) C è un menu edit aperto? Sì-> chiudi! d) Is there an edit menu open? Yes -> close it! EVEN Classificazione: Keyword Immediata EVEN crea una sotto selezione dalla selezione corrente. Se si sono selezionate 10 fixture e poi si seleziona EVEN, solo la 2, 4, 6, 8 e 10 fixture di questa selezione rimangono selezionate. Le altre diverranno temporaneamente diselezionate nell attesa di essere nuovamente selezionate con il comando ALL. EXEC EXEC : object keyword Classificazione: Keyword Oggetto Meaning Format EXEC X [THRU [Y]] Significato Executor dal X a Y della pagina corrente EXEC P.X [THRU [Q.Y]] Executor X di pagina P all exec.y di pagina Q EXEC X [THRU [Y]] PAGE P [THRU [Q]] Executor dal X a Y di pagina P a Q. - Page numbers P/Q must be in the range of [ ]. a ) - I numeri executor X/Y devono essere nella categoria di [1...60] dove [1...20] si rivolge al fader executor automatico e [ ] si rivolge ai bottoni executor. - I numeri delle pagine P/Q devono essere nella categoria di [1...64] a) come starting keyword EXEC ENTER EXEC diventa la DEFAULT KEYWORD EXEC (lista di categoria) ENTER Seleziona i dispositivi inclusi negli oggetti assegnati a dati executor. EXEC (lista di categoria)at...(vedi AT) Applica dei valori ai dispositivi inclusi negli oggetti assegnati a dati executor. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

182 b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: ASSIGN SEQUENCE, GROUP, ed oggetti EFFECT possono essere assegnati ad un executor con la linea di comando. EXECUTING COMMANDS (comandi operativi) possono essere assegnati ad un pulsante executor con la linea di comando. Per executor fader EXEC specifica il tasto di mezzo. COPY Copia un executor ad un altro DELETE Cancella un executor. Ciò non cancella l oggetto assegnato all executor. EDIT Modifica l oggetto assegnato all executor. IF Diseleziona dispositivi che non fanno parte della selezione di un oggetto di executor IFOUTPUT Seleziona dispositivi che presentano produzioni (output) di stage da questo executor. INVERT Inverte la selezione corrente con la selezione di un oggetto di executor. LABEL Cambia nome ad un oggetto di executor. MOVE Muove una cue in un altra posizione. PREVIEW Anteprima di un oggetto di executor. Se l oggetto è una sequenza e l executor sta funzionando, la cue successiva sarà resa in anteprima. c) come obiettivo per TUTTI i comandi esecutivi: Guardare alla sezione Keyword d esecuzione per maggiori dettagli. Please look at Executing Keywords for a summary or look at those keywords for details. FADE Classificazione: Keyword d aiuto a) con keyword esecutive ed executor (Keyowrd esecutiva)(lista Executor) FADE X.X ENTER Il comando d esecuzione viene eseguito su tutte le liste executor con un istantanea sovrascrittura fade di X.X secondi. Non funziona con PAUSE o con comandi lampeggianti. b) dare tempi fade individuali a fixture o channel: [Selezione] AT FADE X.X [THRU Y.Y] ENTER I Fade individuali per quanto riguarda le caratteristiche mostrate nella barra preset saranno impostate a X.X secondi. Se non viene indicata nessuna selezione sarà utilizzata la selezione corrente. Notare che il dato fade potrebbe essere una categoria. In tal caso i fade saranno allineati sopra la selezione data. I fade dati possono essere allineati, che risulterà nei relativi cambiamenti di fade individuali. I fade individuali dati, possono essere combinati con fade e valori individuali dati entro un comando AT. c) eliminare fade individuali: [selezione] AT FADE ENTER Simile al punto b) ma non viene dato alcun valore per il fade. d) impostare default in & outfade (nessuna selezione) FADE X.X ENTER La successiva cue sarà memorizzata con un fade base di X.X secondi e con un outfade per tutti i canali nonsnap. STORE (List of Cues) FADE X.Y ENTER e) come in & outfade quando si memorizza una cue: STORE (lista cue) FADE X.Y ENTER La cue data sarà memorizzata con un fade base e un outfade di X.Y secondi per tutti i canali non-snap. f) passare alla modalità di display fade: FADE ENTER Tutte le pagine impostate nella modalità AUTO display mostreranno i fade e non i valori. Tale effetto è temporaneo. Tutte le pagine torneranno alla modalità di valore normale (value mode) alla fine della successiva operazione della linea di comando. Format Meaning 182 FADER Classificazione: Keyword Oggetto Format FADER X [THRU [Y]] FADER P.X [THRU [Q.Y]] Significato Fader dal X a Y della pagina corrente Fader X di pagina P all exec.y di pagina Q FADER X [THRU [Y]] PAGE P [THRU [Q]] Fader dal X a Y di pagina P a Q. 182 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

183 - I numeri Fader X/Y devono essere nella categoria di [1...20] - I numeri delle pagine P/Q devono essere nella categoria di [1...64] Solo un comando è attualmente funzionale per la fader keyword: FADER (lista fader) AT (lista valori) [ENTER] Questo comando imposterà i fader automatici in valori predefiniti. FADERBUTTON 1 Classificazione: Keyword Oggetto Identico ad EXEC, ma in caso di ASSEGNAZIONE (ASSIGN) indicherà il pulsante di MEZZO. FADERBUTTON 2 Classificazione: Keyword Oggetto Identico ad EXEC, ma in caso di ASSEGNAZIONE (ASSIGN) indicherà il pulsante più BASSO. FADERBUTTON 3 Classificazione: Keyword Oggetto Identico ad EXEC, ma in caso di ASSEGNAZIONE (ASSIGN) indicherà il pulsante più ALTO. The same as EXEC, but in case of ASSIGNMENTS it is excplicitely pointing to the UPPER button. FEATURE Classificazione: Keyword Oggetto NON ANCORA RESA FUNZIONALE FEATURE accede direttamente a FEATURE entro una FEATURE, come PAN o IRIS.. FEATURE is accessing a FEATURE inside a FIXTURE, like PAN or IRIS. FIX Classificazione: Keyword Oggetto a) come starting keyword è usata per fissare o togliere un fissaggio di EXECUTOR. Un executor fissato sarà fisicamente presente in tutte le pagine. EXECUTORS. A fixed executor is physically present on all FIX (lista di categoria) [ENTER] b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un executor button. (vedi ASSIGN). In an assign command, this function can be put on an executor button (see ASSIGN). FIXTURE (caratteristica) Classificazione: Keyword Oggetto a) come starting keyword FIXTURE ENTER FIXTURE ENTER FIXTURE diventa la DEFAULT KEYWORD FIXTURE (lista di categoria) ENTER Seleziona le fixture nella lista di categoria FIXTURE (lista di categoria)at...(vedi AT) Applica dei valori alle fixture nella lista di categoria. I numeri fixture presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [ ] ON activate all feature values in programmer. b) come obiettivo per i seguenti comandi d esecuzione: PAUSE ON OFF PAUSE GO Attiva tutti i valori di feature nel programmatore Disattiva tutti i valori di feature nel programmatore e diseleziona la feature BLOCCA tutte le caratteristiche di fixture SBLOCCA tutte le caratteristiche di fixture Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

184 FLASH_DOWN Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni executor che segue a FLASH_DOWN riduce l intensità dei canali riportandoli al loro precedente livello. FLASH_DOWN (lista executor) UNPRESS [ENTER] b) in un comando d assegnazione combinato con UNPRESS, questa funzione NON può essere utilizzata. Si deve usare il menu ASSIGN per attribuirla ad un executor button. Qui sarà chiamata FLASH. NOTA: è praticamente impossibile usare questo comando digitandolo nella linea di comando. Piuttosto è meglio utilizzarlo quando è assegnato ad un pulsante (button) o quando è parte di una macro. an executor button. It is simply called FLASH there. FLASH_DOWN_OFF Classificazione: Keyword esecutiva Uguale a FLASH_DOWN...UNPRESS Guardare alla descrizione del comando FLASH_DOWN. : executing keyword FLASH_UP Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni executor che segue a FLASH_UP emette l intensità dei canali della cue corrente al 100% del loro programmato valore. FLASH_UP (lista executor) [ENTER] b) come starting keyword combinato con UNPRESS, ogni executor che segue a FLASH_UP riporta l intensità dei canali al loro precedente livello. FLASH_UP (lista executor) UNPRESS [ENTER] b) in un comando d assegnazione questa funzione NON può essere utilizzata. Si deve usare il menu ASSIGN per attribuirla ad un executor button. Qui sarà chiamata OUT. NOTA: è praticamente impossibile usare questo comando digitandolo nella linea di comando. Piuttosto è meglio utilizzarlo quando è assegnato ad un pulsante (button) o quando è parte di una macro., this function can NOT be used. You have to use the Assign menu for putting it FLASH_UP_OFF OUT there. Classificazione: Keyword esecutiva Uguale a FLASH_UP...UNPRESS Guardare alla descrizione del comando FLASH_UP. Classification : executing keyword Same as FLASH_UP É UNPRESS. FORM (forma) FORM Classificazione: Keyword Oggetto Classification : object keyword a) come starting keyword non ha alcuna funzione. FORM (lista di categoria) ENTER b ) I numeri di form presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [ ] COPY Copy one form to another b) come modello per i seguenti comandi: Open edit menu for form COPY DELETE EDIT INSERT/MOVE copia una form ad un altra cancella una form apre l edit menu da form cambia i numeri visibili di form MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

185 FULL Classificazione: Keyword d aiuto È un altro modo per esprimere il 100% di un valore dimmer (aprire) a) come starting keyword è immediata, apre tutte le dimmer della selezione corrente: FULL b) Dopo il comando AT nella categoria valori, come: AT FULL ENTER AT 0 THRU FULL ENTER GO... AT FULL ENTER... AT 0 THRU FULL ENTER Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni oggetto che segue un GO cercherà di andare avanti di una procedura. GO (lista degli obiettivi dell oggetto) [FADE X][DELAY][ENTER] Se viene dato un fade o un delay, essi sovrascriveranno i tempi precedentemente programmati. Tipo di Obiettivo Operazione EXEC va avanti di un passo EFFECT comincia a funzionare (in avanti) TIMECODE comincia a funzionare (in avanti) PAGE GO per tutti i suoi executor SPEEDMASTER GO per tutti i chase che utilizzano lo speedmaster (executor assegnato ad uno speedmaster) SUB-MASTER sblocca tutti i canali legati a questo gruppo. CHANNEL, FIXTURE, GROUP sblocca i dispositivi PRESET X (tipo di preset) sblocca tutti i canali della corrente selezione di questo tipo di preset. (executor assigned to a speed master) SUBMASTER b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). Unpark all channels of current selection of that preset type. b ) In an assign command, this function can be put on an executor button (see ASSIGN). GO- Classification : executing keyword Classificazione: Keyword esecutiva go backwards one step. a) come starting keyword ogni oggetto che segue un GO- cercherà di andare indietro di un passo. GO- (lista degli obiettivi dell oggetto) [FADE X][DELAY][ENTER] The default GO- times can be changed in the SETUP / DEFAULTS menu. Se viene dato un fade o un delay, essi sovrascriveranno i tempi di default GO precedentemente programmati. EXEC Go backwards one step Tipo di Obiettivo Operazione EXEC va indietro di un passo EFFECT comincia a funzionare (all indietro) TIMECODE comincia a suonare (all indietro) PAGE GO- per tutti i suoi executor SPEEDMASTER GO- per tutti i programmi che utilizzano lo speedmaster (executor assegnato ad uno speedmaster) b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

186 186 GOTO Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni oggetto che segue un GOTO cercherà di andare direttamente al passo a ) stabilito., every executor that follows after the GOTO will try to go directly to a given GOTO [CUE][W][EXEC X][FADE Y][DELAY Z][ENTER] È opzionale l uso della keyword CUE. Se W (numero cue)non viene specificato, ve lo si chiederà. Se l executor non è stato specificato, sarà utilizzato l executor default Se viene dato fade o delay, essi sovrascriveranno i tempi default di GOTO. I tempi default di GOTO può essere cambiato nel menu SETUP/DEFAULT. b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). In realtà si finirà con un LOAD assegnato ad un executor button siccome si richiede il numero di cue. GROUP Classificazione: Keyword Oggetto a) come starting keyword GROUP ENTER GROUP diventa la DEFAULT KEYWORD GROUP (lista di categoria) ENTER Seleziona i gruppi nella lista di categoria GROUP (lista di categoria)at...(vedi AT) Applica dei valori ai gruppi nella lista di categoria. I numeri dei gruppi presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [ ] b) come obiettivo per i seguenti comandi d esecuzione: b ) ON OFF attiva tutti i dispositivi contenuti nel gruppo disattiva e diseleziona i dispositivi contenuti nel gruppo PAUSE BLOCCA tutti i dispositivi contenuti nel gruppo GO SBLOCCA tutti i dispositivi contenuti nel gruppo GO UNPARK all devices of group. IF Classificazione: Keyword d aiuto IF is performing a logical command within selections. It never enlarges the current selection. It leaves only those IF esegue un comando logico entro le selezioni. Non allarga mai la selezione corrente. Lascia solo i dispositivi che sono stati selezionati ed inclusi in entrambe le selezioni: presumendo di avere due gruppi: PAR64 include tutte le luci ALL PAR64 FRONT_TRUSS include tutte le luci sul front truss PAR64 IF FRONT_TRUSS ENTER selezionerà tutte le PAR64 che non sono sul front_truss. Sintassi generale: [(selezione1)] IF (selezione 2) ENTER Se non viene fornita la selezione 1 sarà utilizzata la selezione corrente. IFOUTPUT IFOUTPUT Classificazione: Keyword d aiuto IFOUTPUT seelziona i dispositivi in base alla produzione della corrente produzione di stage. Sintassi generale: IFOUTPUT (lista oggetti)enter Se la lista degli oggetti rende possibile un colpo sul pulsante executor, o un clic nella finestra dell area oggetto ENTER non è richiesto. Esempio: All devices which have stage output from executor 1 will be selected. IFOUTPUT EXEC 1 ENTER tutti i dispositivi che hanno un uscita di stage dall executor 1 saranno selezionati. 186 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

187 IFOUTPUT PRESET 1.1 ENTER tutti i dispositivi che hanno attiva la preset 1.1 sullo stage IFOUTPUT (selection) ENTER saranno selezionati. Utile per selezionare le fixture con un blue star attualmente in corso. IFOUTPUT CUE/SEQUENCE/EFFECT works accordingly. IFOUTPUT (selezione) ENTER tutti i dispositivi della selezione corrente che presentano INSERT un uscita di stage al momento, saranno selezionati. Classification IFOUTPUT CUE/SEQUENCE/ EFFECT funzionano di conseguenza. Example: INSERT GROUP 10 THRU AT 1 ENTER Insert is working ONLY with SORTABLE objects. Sortable objects are: INSERT Insert will try to make sufficient free space at the given destination by moving non-empty objects. Classificazione: Keyword operativa INSERT (Fonte oggetti) AT (destinazione) [ENTER] ES: INSERT GROUP 10 THRU AT 1 ENTER Insert funziona solo con oggetti classificabili come: PRESET, GROUP, MACRO, VIEW, EFFECT, FORM, TIMECODE, SEQUENCE. Fixtures 1 through 5 are already selected. Insert cercherà di creare uno spazio libero sufficiente nella destinazione data muovendo oggetti nonvuoti. Example2: All even fixtures of GROUP X are already selected. INVERT GROUP X ENTER INVERT Special case: Classificazione: Keyword operativa LABEL (Lista oggetti) AT [ NUOVO NOME ] ENTER Tutti gli oggetti della nuova lista saranno rinominati con l utilizzo della tastiera del PC. Nel caso in cui si debbano nominare più oggetti, ogni nuovo nome sarà numerato: LABEL PRESET 4.1 THRU COLOR 1 ENTER La preset 1 è chiamata COLOR 1 La preset 2 COLOR 2 E così via. Preset 4.1 is named Ò COLOUR1Ó Notare che gli executor non hanno un nome proprio, ma mostrano il nome dell oggetto che gli è stato assegnato. In tal modo il rinominare un executor non cambia il nome dell executor bensì quello del suo oggetto. Per rinominare un executor: LABEL (executor), nuovo nome Of course you can not change the name of an empty executor. Non si può cambiare il nome di un executor vuoto. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

188 188 LEARN Classificazione: Keyword operativa a) come starting keyword ogni executor che segue LEARN userà comandi learn per definire una nuova velocità. new speed. LEARN (lista executor)enter b )In an assign command, this function can be put on an executor button (see ASSIGN). b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). La funzione di learn opera con CHASERS (SEQUENZA ASSEGNATA AD UN EXECUTOR IN MODALITA CHASER) e con EFFECT. Non ha senso usare questa funzione dopo la linea di comando. La funzione learn calcolerà e farà una media della tempistica tra 2 e 4 comandi learn e lo adatterà la sua velocità a questo. Classification : executing keyword LOAD Classificazione: Keyword operativa go to a given cue upon the a) come starting keyword ogni executor che segue LOAD andrà ad una cue data, sopra al comando manuale GO. LOAD [CUE][W][EXEC X][ENTER] Non è necessaria la keyword CUE. Se W (numero di cue) non viene specificata sarà richiesta Se non viene specificato un executor sarà usato l executor default. b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). Classification : object keyword MACRO Classificazione: Keyword oggetto a) come starting keyword saranno eseguite le macro date. MACRO (lista di categoria) ENTER I numeri delle MACRO presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [ ] b) come obiettivo per i seguenti comandi d esecuzione: ASSIGNCOPY Una macro può essere assegnata a VIEWBTN COPY Copia una macro in un altra DELETE Cancella una macro EDIT EDIT Open Apre l edit menu per macro INSERT/MOVE Cambia numeri visibili di macro STORE La macro si può cronometrare: Il playback di una macro ha lo stesso tempo usato per la registrazione. Le macro senza timing vengono eseguite tutte in una volta. MIDI_BTN Inizia a registrare una macro per azione live. La registrazione viene indicata tramite un tasto macro lampeggiante. La registrazione si ferma con il comando STORE MACRO ENTER. MIDI_BTN Classificazione: Keyword oggetto a) MIDI_BTN (pulsante midi) è una funzione remota lanciata da segnali d entrata midi note on/ note off. Il MIDI_BTN simula la pressione su un executor, inoltre opera solo in combinazione con un assegnato executor. MIDI_BTN può essere trovato nel menu TOOLS/REMOTE MIDI. Per chiamarlo manualmente: MIDI_BTN X ENTER Per collegarlo ad un executor: STORE MIDI_BTN X EXEC/FADERBUTTON1/2/3 Y/Z ENTER Usando EXEC in questo comando, collegherà sempre il remote al pulsante centrale dell executor. X must be in the range from 1 to 72. X deve essere nella categoria MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

189 MOVE Classification : operational keyword MOVE (source objects) AT (destination objects) [ ENTER ] Source objects : a range list of objects which are all of type X. Destination objects: a range list of objects which are all of type Y Object types X and Y must be equal or compatible (see COPY) If object type is sortable, MOVE object_a AT object_b will exchange objects. If object type in not sortable, object_b will be overwritten with object_a, then the original object_a will be deleted. Sortable objects are: PRESET, GROUP,MACRO,VIEW,EFFECT,FORM,TIMECODE,SEQUENCE Nonsortable objects are: EXEC,CUE,PAGE,VIEWBTN,DMXBTN,MIDIBTN,TOUCHBTN The following objects can not be moved: CHANNEL,FIXTURE,DMX,FEATURE,FADER NEXT Classification : immediate keyword a) Create a subselection from the current selection: If you have selected more than one fixture and then say NEXT, only the first fixture stays selected and the others become Ò temporarly deselectedó. The next time you say NEXT, only the 2 nd fixture within the current selection is Ò really selectedó and so on. The ALL command will clear this subselection. b ) Continue EDIT / UPDATE procedure with NEXT object: See EDIT. c) Cursor Right in open dialog windows. In all temporary dialog windows and message boxes, you can use the NEXT key to move the input focus in that window to the right. Together with PREVIOUS and ENTER you can, for example, choose the appropriate answer in a message box. ODD Classification : immediate keyword ODD is creating a sub-selection from the current selection. If you have selected 10 fixtures and the say ODD, only the 1 st, 3 th,5 th,7 th and 9 th fixture in this selection stays Selected. The others become Ò Temporarily deselectedó, waiting to be fully selected again by the ALL command. OFF Classification : executing keyword a) As starting keyword, every object that follows after the OFF will be switched OFF. OFF (target object list) [FADE X] [DELAY Y] [ENTER] If fade or delay are given, they overwrite the default OFF time. The default OFF times can be changed in the SETUP / DEFAULTS menu. Target type EXEC EFFECT TIMECODE PAGE SPEEDMASTER (executor assigned to a speed master) SUBMASTER Operation Switch off executor Switch off effect (fading out) Stop timecode show Does OFF on all its executors. Does OFF on all programs using this speed master Ò Knock outó all channels involved in this group. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

190 190 CHANNEL, FIXTURE, GROUP Knock out (eliminano) tutti i dispositivi dati. PRESET X (tipo di preset) elimina tutti i canali della corrente selezione di questo tipo di preset. Ò Knock outó all channels of current b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). b )In an assign command, this function can be put on an executor button (see ASSIGN). ON Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni oggetto che segue un ON sarà attivato senza cambiare la procedura corrente., every object that follows after the ON will be switched ON without changing the ON (lista degli obiettivi dell oggetto) [FADE X][DELAY][ENTER] Se viene dato un fade o un delay, essi sovrascriveranno i tempi precedentemente programmati. Tipo di Obiettivo Operazione EXEC Avvia un executor EFFECT Avvia un effetto (aumentando d intesità nell ultima direzione) PAGE ON per tutti i suoi executor SPEEDMASTER ON per tutti i chaser che (executor assegnato ad uno speedmaster) Utilizzano lo speedmaster SUBMASTER Knock in tutti i canali legati a questo gruppo. CHANNEL, FIXTURE, GROUP Knock in tutti i dispositivi dati. PRESET X (tipo di preset) Knock in tutti i canali della corrente selezione di questo tipo di preset. Knock in significa rendere attivo il programmatore per un canale con il suo valore corrente. Questa funzione può essere usata anche per eseguire dei colpi veloci di programmi in corso. b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). b ), this function can be put on an executor button (see ASSIGN). OOPS Classificazione: Keyword immediata OOPS! HO FATTO UN ERRORE! ANNULLA! (UNDO) OOPS esegue progressivamente: - se la linea di comando non è vuota, un tasto di ritorno nella linea di comando - se la casella annulla non è vuota, un operazione di annullamento. - If the command line is not empty,, a backspace in the command line. Gli annullamenti (UNDO) sono creati appositamente per azioni di programmazione come memorizzare una cue. Non è possibile utilizzarlo per azioni di playback come l avvio di un executor. La casella annulla contiene 10 operazioni di programmazione quindi si possono annullare fino a 10 procedure. Ma un comando come DELETE SEQU 1 THRU 10 (cancella 10 sequenze) creerà solo un undo entro la casella. Tale funzione potrà essere spenta duranti grandi produzioni stage per ragioni di sicurezza. PAGE Classificazione: Keyword oggetto a) come starting keyword la pagina data diverrà la pagina corrente. PAGE T.X ENTER T P Tipo di pagina nella categoria [1 3] T Tipo 1 = pagine dimmer Tipo 2 = pagine fader Executor Tipo 3 = pagine Executor Button X X Per pagine dimmer nella categoria [1 quantità di dimmer divise per 20] Per pagine executor nella categoria [1 64] PAGE X ENTER selezionerà un fader e un executor button nello stesso tempo. 190 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

191 b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: b ) As target for the following operational commands: COPY copia una pagina in un altra DELETE MOVE cancella una pagina MOVE muove una pagina in una diversa posizione c) come obiettivo per i seguenti comandi d esecuzione: la pagina riporterà i comandi dati ai relativi executor. PAUSE PAUSE Classificazione: Keyword esecutiva b) come starting keyword ogni oggetto che segue PAUSE messo in pausa. PAUSE (lista degli obiettivi dell oggetto) [ENTER] Tipo di Obiettivo EXEC EXEC EFFECT EFFECT PAGE SPEEDMASTER (executor assegnato ad uno speedmaster) SUBMASTER CHANNEL, FIXTURE, GROUP PRESET X (tipo di preset) PRESET X (Preset Type) : object keyword a) as starting keyword: Classificazione: Keyword oggetto PRESET becomes the DEFAULT KEYWORD. a) come starting keyword Call Preset X of type T. PRESET ENTER PRESET diviene la DEFAULT KEYWORD PRESET T.X ENTER Operazione mette in pausa un executor mette in pausa un effetto mette in pausa tutti gli executor nella pagina mette in pausa tutti i chaser che utilizzano lo speedmaster blocca tutti i canali legati a questo gruppo. blocca* tutti i dispositivi dati. blocca tutti i canali della corrente selezione di questo tipo di preset. * significa bloccare la produzione di un canale con il proprio valore corrente. I canali bloccati vengono indicati con uno sfondo blu chiaro all interno delle pagine. Ancje se un canale risulta bloccato, potrà essere usato normalmente per propositi di programmazione. c) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). PRESET X T preset to another numero di preset nella categoria [1 9] EDIT Start edit / update procedure for preset tipo di preset nella categoria [1 9] IFOUTPUT Search for stage output of preset b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: MOVE/INSERT Move preset to another position COPY copia una preset in un altra DELETE cancella una preset EDIT inizia la procedura edit/update per la preset IF diseleziona i dispositivi che non fanno parte della preset IFOUTPUT ricerca una produzione di stage per la preset LABEL cambia nome alla preset MOVE/INSERT muove una preset in un altra posizione Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

192 192 PREVIEW Classificazione: Keyword operativa PREVIEW (oggetto) [ENTER] Si può avere un anteprima di un solo oggetto alla volta. L anteprima mostrerà il contenuto di un oggetto nella pagina fixture/channel senza uscita in stage (cieco). I contenuti del programmatore non verranno annullati dall anteprima. Preview verrà indicato da tutte le pagine indicando PREVIEW nei titoli. Preview verrà cancellato dalla successiva operazione nella linea di comando. PREVIOUS Classificazione: Keyword immediata a) crea una sotto selezione dalla selezione corrente: a) se si sono selezionate più fixture poi si richiede PREVIOUS, rimarrà selezionata solo l ultima fixture della selezione, mentre le altre diverranno temporaneamente diselezionate. La prossima volta che si richiederà PREVIOUS sarà selezionata solo la seconda fixture della selezione corrente, e così via. Il comando ALL ripulirà questa sottoselezione. b ) b) continua la procedura EDIT/UPDATE con l oggetto PREVIOUS: Vedi EDIT. c) c) il cursore sinistro nelle finestre di dialogo in tutte le temporanee finestre di dialogo e box messaggi, si può usare il tasto PREVIOUS per muovere verso sinistra il focus di input in questa finestra. Assieme a NEXT ed ENTER si potrà anche scegliere la risposta appropriata ad un messaggio della box. SELECT SELECT Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword è usato per selezionare il DEFAULT EXECUTOR. SELECT un tasto executor SELECT EXEC X ENTER Il default executor può essere identificato dal titolo verde nel mini display dell executor. Il default executor risponde ai comandi DEF_GO, DEF_GO- e DEF_PAUSE come pure alle loro controparti fisiche: i tre grandi pulsanti gialli. Durante la sua programmazione potrebbe essere conveniente rendere l executor sul quale si sta lavorando l executor deafult. Molti comandi presumono di lavorare con l executor default se non viene dato nessun altro executor. b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere attribuita ad un executor button. (vedi menu ASSIGN). Premendo questo pulsante si selezionerà il pulsante executor come executor default. : object keyword SEQU Classificazione: Keyword oggetto a) come starting keyword SEQU ENTER SEQU diviene la DEFAULT KEYWORD SEQU (lista di categoria) ENTER Seleziona i dispositivi inclusi nelle sequenze I numeri di SEQU presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [ ] SEQU (lista di categoria) AT...(Vedi AT) Applica dei valori ai dispositivi inclusi alle sequenze. COPY Copy one sequence to another b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: COPY DELETE EDIT copia una sequenza ad un altra cancella una sequenza, ed executor non assegnati apre il menu edit per la sequenza 192 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

193 IF diseleziona i dispositivi che non fanno parte della sequenza IFOUTPUT ricerca una produzione di stage per la sequenza LABEL cambia nome alla sequenza MOVE/INSERT muove un sequenza in un altra posizione LABEL Change name of sequence c) come obiettivo per i seguenti comandi d esecuzione: c ) ON OFF PAUSE GO attiva tutti i dispositivi contenuti nella sequenza disattiva e diseleziona i dispositivi contenuti nella sequenza BLOCCA tutti i dispositivi contenuti nella sequenza SBLOCCA tutti i dispositivi contenuti nella sequenza STORE Classificazione: Keyword esecutiva STORE (lista oggetto) [ENTER] Tutti gli oggetti presenti nella lista oggetto devono essere dello stesso tipo. Se non viene specificato alcun oggetto verrà memorizzata una nuova cue nell executor default. Se la destinazione del comando memorizzato non è vuota vi sarà chiesta conferma. Nel caso si memorizzi sopra alle cue esistenti vi sarà chiesta la modalità desiderata: es. merge, overwrite (sovvrascrivi) o remove (elimina). Se si inizia a memorizzare premendo il tasto hard STORE apparià una finestra temporanea. I default per tre opzioni store si possono trovare nel menu SETUP/DEFAULT. SWAP If you start storing by pressing the STORE hard key,, a temporary window will appear. Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni executor che segue a SWAP aumenta l intensità dei canali dimmer correnti al 100% del loro programmato valore mentre ridurranno tutti gli altri executor allo 0% (a meno che non siano protetti contro lo swap) SWAP (lista executor) [ENTER] b) come starting keyword combinato con UNPRESS, ogni executor che segue a SWAP riduce l intensità di tutti i canali dimmer allo 0% mentre riporterà l intensità degli altri executor al 100%. SWAP (lista executor) UNPRESS [ENTER] b) in un comando d assegnazione questa funzione NON può essere utilizzata. Si deve usare il menu ASSIGN per attribuirla ad un executor button. NOTA: è praticamente impossibile usare questo comando digitandolo nella linea di comando. Piuttosto è meglio utilizzarlo quando è assegnato ad un pulsante (button) o quando è parte di una macro. executor«s button. SWAP_OFF Classificazione: Keyword esecutiva Uguale a SWAP...UNPRESS Guardare alla descrizione del comando SWAP. Classification : executing keyword SWOP É É É É É UNPRESS. TEMP Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni executor che segue a TEMP esegue un GO sempre che non fosse già avviato TEMP (lista executor) [ENTER] b) come starting keyword combinato con UNPRESS, ogni executor che segue a TEMP viene spento. TEMP (lista executor) UNPRESS [ENTER] b ) As starting keyword combined with UNPRESS, every executor that follows after TEMP is switched OFF. c) in un comando d assegnazione questa funzione può essere assegnata ad un executor button.. ASSIGN TEMP (lista executor) [ENTER] Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

194 194 NOTA: è praticamente impossibile usare questo comando digitandolo nella linea di comando. Piuttosto è meglio utilizzarlo quando è assegnato ad un pulsante (button) o quando è parte di una macro. In verità TEMP non esiste come una funzione. È solitamente tradotto in un paio di comandi GO/OFF e lo si potrà meglio notare se si registra TEMP in uno show di TIMECODE. THRU THRU : helping keyword Classificazione: Keyword d aiuto THRU può essere usato solo entro altri comandi per creare delle categorie. X THRU Y categoria da X a Y X THRU categoria da X alla fine THRU Y categoria dall inizio a Y THRU categoria dall inizio alla fine FIXTURE 10 THRU ENTER selezionerà tutte le fixture dalla 10 in avanti. Con THRU si potranno anche creare categorie di valori come: CHANNEL 1 THRU AT 0 THRU FULL ENTER O Thru can of course also be used to create ranges of values like CHANNEL 1 THRU AT FULL FADE 1 DELAY 0 THRU 5 ENTER o r TIMECODE Classificazione: Keyword oggetto b) come starting keyword TIMECODE ENTER TIMECODE diviene la DEFAULT KEYWORD TIMECODE (lista di categoria) ENTER Non fa niente I numeri di TIMECODE presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [ ] b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: COPY copia uno show timecode ad un altro DELETE cancella uno show timecode EDIT apre il menu edit per uno show timecode MOVE/INSERT muove uno show timecode in un altra posizione LABEL cambia il numero visibile di uno show timecode c) come obiettivo per i seguenti comandi d esecuzione: GO INSERT/MOVE inizia il playback PAUSE mette in pausa il playback, mantiene l output OFF spegne e rilascia l output >> c) balza in avanti alla successiva interruzione dello show << balza indietro all ultima interruzione dello show Guardare al capitolo 7 per maggiori dettagli riguardanti il TIMECODE. >> Jump forward to next breakpoint in show TOGGLE Please look at chapter 7 for details about dealing with timecode. Classificazione: Keyword esecutiva TOGGLE a) come starting keyword ogni executor che segue a TOGGLE esegue un GO sempre che non fosse già avviato, e un OFF se era già in funzione. TOGGLE (lista executor) [ENTER] b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere assegnata ad un executor button. ASSIGN TOGGLE (executor list) ENTER ASSIGN TOGGLE (lista executor) [ENTER] 194 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

195 TOP Classificazione: Keyword esecutiva a) come starting keyword ogni executor che segue a TOP esegue un GOTO FIRST STEP. TOP (lista executor) [ENTER] b) in un comando d assegnazione questa funzione può essere assegnata ad un executor button.. ASSIGN TOP (lista executor) [ENTER] TOUCH_BTN Classificazione: Keyword oggetto a) TOUCH_BTN (pulsante touch) è una funzione remota lanciata da segnali d entrata touch di 0/10V. Il TOUCH _BTN simula la pressione su un executor, inoltre opera solo in combinazione con un assegnato executor. TOUCH_BTN può essere trovato nel menu TOOLS/REMOTE TOUCH. Per chiamarlo manualmente: TOUCH _BTN X ENTER Per collegarlo ad un executor: STORE TOUCH _BTN X EXEC/FADERBUTTON1/2/3 Y/Z ENTER Usando EXEC in questo comando, collegherà sempre il remote al pulsante centrale dell executor. X deve essere nella categoria ON1/2/3 Y.Z ENTER Using EXEC in this command will always link the remote to the middle executor button. UNPRESS Classificazione: Keyword d aiuto UNPRESS è usato solo in combinazione con delle funzioni di pulsanti executor che provocano un azione su UNPRESS. Queste funzioni sono: FLAS_UP, FLASH_DOWN, SWAP e TEMP. UNPRESS is used only in combination with functions of executor«s buttons that cause an action upon unpress. UPDATE Classificazione: Keyword operativa UPDATE esegue le seguenti operazioni elencate secondo la loro priorità: a) se il dialogo UPDATE è aperto, chiude il dialogo b) se la procedura EDIT/UPDATE è attiva, l oggetto editato viene aggiornato e la procedura EDIT/ UPDATE terminata. c) Compie un load del dialogo UPDATE dove si possono aggiornare PRESET e CUE prima modificate. VALUE Classificazione: Keyword immediata VALUE ha solo il compito di tornare al valore di mode se il banco si trova in un modalità di tempo come FADE o DELAY. Classification : immediate keyword VIEW Classificazione: Keyword oggetto a) come starting keyword VIEW (lista di categoria) ENTER I numeri di VIEW presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [ ] View numbers in the range list must be in the interval [ 1 É 999]. b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: ASSIGN ASSIGN COPY DELETE MOVE/INSERT STORE A view una view può essere assegnata ad un VIEWBTN copia una view in un altra cancella una view muove un numero visibile di view memorizza una view. Vi sarà probabilmente chiesto degli schermi che dovranno contenere la view. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

196 Le view possono memorizzare e rimemorizzare l arrangiamento degli schermi del banco. - una view può contenere uno o più schermi - le view che contengono schermi singoli possono essere richiamate anche su altri schermi. - le view che contengono schermi plurimi saranno richiamate sugli schermi originari. - le view che contengono schermi singoli di monitor esterni non possono essere richiamate negli schermi incorporati del sistema (per l alta risoluzione). - Le view richiamate dalla linea di comando (e non premendo un VIEWBTN) saranno richiamate negli schermi d origine. screens. VIEWBTN VIEW BTN : object keyword Classificazione: Keyword oggetto b) come starting keyword, dati pulsanti view saranno richiamati Each screen has 6 view buttons. 3 build in and 2 external monitors make a total of 30 view buttons. VIEWBTN (lista di categoria) ENTER I numeri di VIEWBTN presenti nella lista di categoria dovranno essere nell intervallo [1...30] Ogni schermo ha 6 pulsanti view, 3 incorporati e 2 monitor esterni per un totale di 30 pulsanti view. ASSIGN VIEW X VIEWBTN Y ENTER b) come obiettivo per i seguenti comandi operativi: ASSIGN assegna una view o una macro ad un pulsante view. La sintassi è: ASSIGN VIEW X VIEWBTN Y ENTER ASSIGN MACRO X VIEWBTN Y ENTER COPY copia un pulsante view in un altro DELETE cancella un pulsante view (vuoto) MOVE muove un pulsante view in un altro STORE memorizza una view e la assegna ad un pulsante view MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

197 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

198 10. Salvataggio e caricamento di uno Show Premendo il tasto BACKUP si apre il menu Backup. Premendo il tasto BACKUP due volte in successione rapida si salva lo Show nel disco rapidamente. Se il pulsante Enumerate (contare) è OFF (spento), lo Show viene salvato e viene creato un ulteriore backup. Se il bottone è ON (acceso), ogni volta, viene creato un nuovo Show che porta un numero consecutivo. I processi di salvataggio e di caricamento degli Show sono organizzati nel menu BACKUP. Lo Show attuale (Show attualmente caricato) può essere denominato e salvato sull hard disk interno oppure su un floppy disk (dischetto). Tramite il tasto AUTOSAVE (Salvataggio automatico), si può effettuare un salvataggio automatico a seconda dei tempi visualizzati sul tasto: evitare di utilizzare questo tasto durante uno Show dal vivo oppure in ambienti a voce molto alta. Quando si utilizza la funzione AUTOSAVE viene fatto un BACKUP dello Show con ogni operazione di salvataggio (max. 10). Questo backup possono essere utilizzati per ripristinare degli Show precedentemente salvati. Si possono visualizzare questi backup utilizzando il tasto SHOW BACKUP Caricamento di uno Show dell hard disk (disco rigido) interno Premere il pulsante LOAD Show. Premere sullo Show desiderato nell elenco. Questa operazione carica lo Show. Si apre la finestra PLEASE CONFIRM (confermare per favore) con le seguenti opzioni: YES (SI) Per salvare lo Show attuale prima di caricare quello nuovo NO (NO) Per caricare il nuovo Show senza salvare quello attuale CANCEL (ANNULLA) Per annullare questo processo Salvataggio dello Show attuale sull hard disk (disco rigido) interno Premere il pulsante SAVE Show As. Denominare lo Show utilizzando la tastiera e confermare con Enter. Questo salva lo Show. Premendo il pulsante SAVE Show si può salvare lo Show immediatamente mantenendo la denominazione attuale. Premendo il pulsante SAVE Show Enumerate si può salvare lo Show immediatamente, e in più viene aggiunto un numero consecutivo alla denominazione attuale. Lo Show viene caricato. 198 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

199 10.3 Caricamento di uno Show Vuoto Per creare uno Show completamente nuovo, dapprima premere il tasto Load Show poi inserire una denominazione che non sia stata utilizzata per altri Show; confermare quindi con Enter, si aprirà la finestra Please Confirm window will open. Please Confirm (confermare per favore). Premere il tatso YES (SI) si salva lo Show attuale Premendo il tasto NO (NO) si rifiuta lo Show attuale Lo Show viene caricato. Inoltre, si può salvare uno show vuoto sul disco rigido oppure su un dischetto per poterlo utilizzare più avanti se necessario. In questo modo si possono anche trasferire Show di dimostrazione, impostazioni standard, ecc. ad altri Deleting the Current Show 10.4 Cancellazione dello Show attuale Lo Show attualmente caricato non può essere cancellato. Per cancellare lo Show attualmente caricato si deve prima caricarne un altro Cancellazione di uno show dell hard disk (disco rigido) interno Premere il pulsante DELETE Show. Nell elenco ciccare sullo Show che sideve cancellare; lo Show verrà cancellato immediatamente. Se si preme il pulsante Stay (restare), prima di cancellare uno show, il menu Cancellazione non si chiude automaticamente. grandmaõ s hard Il disco rigido ha una capacità di almeno Megabyte, quindi si possono salvare molti Show nel disco rigido GrandMA Salvataggio dello Show Sattuale su floppy disk (dischetto) Tutti i dati necessari per lo Show possono essere salvati su dischetto (persino tutte le Apparecchiature che devono essere utilizzate e tutti gli utilizzatori con tutte le programmazioni per questo Show). Pertanto si po trasferire l intero Show ad un altra console GrandMA oppure memorizzato in archivio. Lo show attuale viene salvato con ilsuo nome. Continuare premendo il tasto SAVE FLOPPY (Salvataggio nel Floppy). Comparirà la finestra SAVING ACTSHOW/COPYINGACTSHOW (Salvataggio Show attuale/copia Show attuale). Dopo pochi secondi, si aprirà la finestra SAVING COMPRESSED SHOW (Salvataggio Show compresso). Inserire il disco IBM/PC formattato 3.5 vuoto e togliere la protezione scrittura (la linguetta sul disco deve essere chiusa). Ora premere il tasto OK. Lo Show viene salvato dopo che la finestra si è chiusa. Questa procedura può necessitare qualche minuto. Please make sure to frequently save the current show on harddisk during the programming Quindi togliere il dischetto dal Drive. Accertarsi di salvare frequentemente sul disco rigido lo Show attuale durante la procedura di programmazione. Una buona idea è cambiare la denominazione del Vostro Show su base regolare in modo da poter ritornare alla programmazione dei giorni precedenti. Un backup su dischetto è sempre una buona idea Caricamento di uno Show da floppy disk (dischetto) Premere il tasto LOAD Floppy (Caricamento dischetto). Si aprirà la finestra LOADING COMPRESSED SHOW (Caricamento Show compresso). Inserire il dischetto contenete lo Show. Ora premere il tasto OK (potrebbe essere necessario qualche minuto). Lo Show viene caricato. Togliere quindi il dischetto dal Drive, altrimenti la console non sarà in grado di ricominciare dopo una nuova partenza. Attenzione! Possono essere utilizzati solamente Show creati con software 3.2 o superiori! Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

200 11.Aggiornamento Software Si può solamente scaricare l aggiornamento della nostra HOMEPAGE (www.malighting.de) utilizzando un PC IBM compatibile. Dopo aver scaricato fare il file. Si tratta di un archivio ad autoestrazione. Vi verrà chiesto di inserire alcuni dischetti vuoti nel Drive A. premere OK e verranno creati i vostri dischetti aggiornati. Con questi dischetti andate alla vostra console grandma: Aprite il menu SETUP con il tasto SETUP. Aprite il menu UPDATE (Aggiornamento) premendo il tasto UPDATE SOFTWARE (Aggiornamento Software). Se questo non è possibile (es. un aggiornamento non è stato completato correttamente), potete aprire il menu tramite il tasto F4. Non aggiornate il grandma subito prima di girare uno Show. Aggiornare il software è una cosa seria. La MA Lighting non può sempre garantire che il vostro vecchio Show tornerà a girare correttamente dopo un aggiornamento! Inserire il dischetto conl etichetta Last Disk (ultimo disco) e premere il tasto Version Info Floppy. Le informazioni sull aggiornamento del software appariranno sullo schermo. ersion Info FloppyÒ. Informa- Per aggiornare il software GrandMA, inserire il disco attuale UPDATE (aggiornamento) con l etichetta LAST DISK (ultimo disco) e premere il tasto Update Software from Floppy (Aggiornamento Software da Floppy). L aggiornamento del software comprendente il main program (programma principale), il subprocessor firmware e il fixture library! 2.5 Modifying Fixtures Types. Prima di cambiare i dischi, assicurarsi che il led verde sul drive del floppy disk sia spento Vi preghiamo di essere pazienti, dato che la procedura di aggiornamento può necessitare fino a 10 minuti. Dopo l aggiornamento, è possibile fare un reset (ripristino). Premendo iltatso VERSION INFO potete leggere informazioni sulla nuova funzionalità e sui malfunzionamenti fissi dell aggiornamento più recente. Ò VERSION INFO Per rinnovare la Fixture Library, inserire il floppy FIXTURE UPDATE disponibile come optional e premere il pulsante Update Fixture Library from Floppy. Questo può necessitare alcuni minuti. Dopo che il procedimento è stato eseguito comparirà la nota Fixture Library Update done (Aggiornamento Installazione Libreria eseguito). Inoltre qui c è la possibilità di importare installazioni più vecchie fatte con la versione 3.2/ MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

201 Aggiornamento su Network (rete) Questa funzione è interessante solamente per i proprietari/utilizzatori di più di un GrandMA. Procedere con la massima cura! Questa è una cosa su cui potete sbagliare. Questa operazione deve essere eseguita solamente da utilizzatori esperti di GrandMA. Inoltre, per questo aggiornamento deve essere disponibile una rete ben funzionante e non sovraccarica. Make sure to finish ervery Session with other desks before updating! If a Session is still running this may Accertarsi che siano portate a termine tutte le Sessioni con altri desks prima di eseguire l aggiornamento! Se una Sessione è ancora in funzione questo può distruggere i file dei dati sull harddrive! Offline editor cannot be used in this case! If multiple consoles are connected via Ethernet, and there is a different software version on the other consoles, GrandMA, GrandMA-Light, GrandMA Ultra-Light e GrandMA Replay-Unit possono venire aggiornati in maniera incrociata. IP address are identical (e.g.: Il GrandMA Offline editor non può essere utilizzato in questo caso! Se consoles multiple sono collegate via Ethernet e c è una versione software diversa sulle altre consoles, queste consoles vengono visualizzate nella parte superiore della finestra (tavola). La tavola visualizzerà tipo, nome, indirizzo IP, versione software ed altre informazioni. E solo possibile aggiornare il software se le prime tre cifre dell indirizzo IP GrandMA sono identiche (es,: x) configurazione 14 TCP/IP. Selezionare una console nella tavola e premere Encoder. Premendo il pulsante si aprirà la finestra Network Update (aggiornamento rete). Update My Console (Aggiorna la mia console) trasferirà la versione software dell altra console a questa (my desk = mio desk). Dopo l aggiornamento questa console (mio desk) inizierà automaticamente con il nuovo software. Se aggiornate più di una console, fatelo solo ad una ad una ed accertatevi che esse funzionino bene dopo il reset. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

202 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

203 12. Menu utilità (Menu servizi ausiliari) Avrete bisogno di questo menu se il programma principale oppure lo Show attuale sono danneggiati a causa di un urto o di un altro tipo di errore. Per il Grand MA light ed ultra light DOVETE avere una tastiera esterna. Nel menu Utility potete caricare o cancellare un sistema operativo vecchio. Qui potete anche cancellare degli Show. Potete cancellare lo Show attuale (questo Show viene automaticamente caricato all alimentazione della console). Potete rinnovare il Film-ware per il secondo computer incorporato (Motorola) e potete anche aggiornare il sistema operativo GrandMA tramite floppy disk. Durante il processo di Boot-up vedrete i segmenti di tutti i programmi caricati (blue background= sfondo blu) sul display TPT di destra. Per accedere al Menu Utility dovete premere un tasto qualsiasi non appena viene visualizzato il messaggio:???per ENTRARE NEL MENU UTILITY PREMERE UN QUALSIASI TASTO???) con sfondo rosso durante il processo di boot-up. Il menu si aprirà dopo circa secondo. existing on the harddisk. By pressing one of the displayed keys (a, b, c...) Premere 1: Ripristino del sistema operativo GrandMA Se premete il tasto 1 sulla tastiera vedrete un elenco di tutti i sistemi esistenti sul disco rigido. Premendo uno dei tasti visualizzati (a,b,c, ) verrà installato il rispettivo sistema. Dovete confermare l installazione premendo o. MOLTO IMPORTANTE si tratta della lettera o, non del numero 0. Non appena l installazione sarà incompleta, il display mostrerà DELETE DONE (cancellazione eseguita) vicino a STATUS (condizione). Potete avviare la console premendo il tasto ESC due volte. grandma operating system Upon every update, a safety copy of the system will be automatically created Premere 2: Cancellazione del sistema operativo GrandMA Ad ogni aggiornamento, sul disco rigido verrà creata automaticamente una copia di sicurezza del sistema. Per cancellare un sistema più vecchio dal disco rigido. Premendo uno dei tasti visualizzati (a,b,c, ) verrà cancellato il rispettivo sistema. Dovete confermare il processo di cancellazione premendo o. MOLTO IMPORTANTE si tratta della lettera o, non del numero 0. Dopo che la cancellazione sarà completata, il display mostrerà DELETE DONE (cancellazione eseguita) vicino a STATUS (condizione). Potete avviare la console premendo il tasto ESC due volte. Premere 3: Cancellazione di shows (vecchi) GrandMA Ad ogni aggiornamento sul disco rigido verrà creata automaticamente una nuova cartella. Durante ogni aggiornamento, la console salverà tutti i vecchi shows, convertiti per essere adatti al nuovo software del sistema. Nella cartella più giovane. Dal momento dell aggiornamento, inoltre, utti i nuovi shows creati verranno automaticamente salvati in questa cartella. Per cancellare degli shows da una versione di sistema più vecchio dal disco rigido, premere 3 sulla tastiera. Vedrete un elenco con tutti gli shows in tutte le versioni di sistema esistenti sul disco rigido. Premendo uno dei tasti visualizzati (a,b,c..) verrà cancellato il rispettivo show. Dovete confermare il processo di cancellazione premendo o. MOLTO IMPORTANTE si tratta della lettera O. dopo che la cancellazione sarà completata, il display mostrerà DELETE DONE (cancellazione eseguita) vicina a STATUS (condizione). Potete avviare la console premendo il tatso ESC due volte. not the number ÒÒÒÒÒ 0Ò. After deletion is completed, the display will show Premere 4: Cancellazione dello show attuale DELETE DONE next to STATUS. You can start the console by pressing the Se premete 4 sulla tastiera, lo show attuale (questo show verrà automaticamente caricato all alimentazione della console) verrà cancellato. Dovete confermare il processo di cancellazione premendo o. MOLTO IMPORTANTE si tratta della lettera o, non del numero 0. Dopo che la cancellazione sarà completata, il display mostrerà DELETE DONE (cancellazione eseguita) vicino a STATUS (condizione). Potete avviare la console premendo il tatso ESC due volte. After the deletion is completed, the display will show DELETE DONE next to STATUS. You can Premere 5: Aggiornamento fi rmware con display start the console by pressing the Ò ESCÒ key twice. Se premete 5 sulla tastiera, potete rinnovare il Firmware per il secondo Computer incorporato (Motorola). Per aggiornare il software: inserire il disco attuale di aggiornamento con l etichetta LAST DISK (ultimo disco). Dovete confermare il processo di aggiornamento premendo o. MOLTO IMPORTANTE si tratta della lettera o, non del numero 0. Non appena l aggiornamento sarà completato, il display mostrerà UPDATE DONE (aggiornamento) vicino a STATUS (condizione). Potete avviare la console premendo il tasto ESC due volte. As soon as the update is completed, the display will show UPDATE DONE next to STATUS. You can start the Premere 6: Aggiornamento GrandMA console by pressing the Ò ESCÒ key twice. Per aggiornare il software: inserire il disco attuale di aggiornamento con l etichetta LAST DISK (ultimo disco). Dovete confermare il processo di aggiornamento premendo o Subito dopo vi verrà chiesto il DISK 1 (disco 1). Ora inserire il disco e confermate premendo o. MOLTO IMPORTANTE si tratta della lettera o, non del numero 0. Il disco verrà letto (potrebbe impiegare un po di tempo). In seguito vi verrà chiesto il DISK 2 (disco 2). Inserire il disco 2 e confermare di nuovo con o. MOLTO IMPORTANTE si tratta della lettera o, non del numero 0 (questo impiegherà un po più di tempo). Non appena il processo di aggiornamento sarà completato, il display mostrerà UPDATE DONE, PLEASE REBOOT (aggiornamento eseguito, Vi preghiamo di rifare il BOOT) vicino a STATUS (condizione). Ora rifate il BOOT della console utilizzando la combinazione CTRL-ALT-DEL o il tasto RESET sul retro della console. DEL or the RESET key on the rear of the console. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

204 13. Layout e Controlli unità grandma replay replay unit 13.1 Introduzione L Unità GrandMA Replay è una piccola unità di controllo montata a rastrelliera che esegue quasi tutte le funzioni della console Award Winning GrandMA. A 19 x 17 x 5 richiede uno spazio molto piccolo, mentre offre una compatibilità al 100% con le consoles più grandi. L Unità GrandMA Replay è studiata per eseguire la funzione di controllo dello show da sola in mostre, in parchi tema o altre sedi di incontro. Insieme ad una delle consoles GrandMA, essa diventa un sistema di backup molto potente, in grado di girare uno show intero in modalità full tracking backup, nonostante il suo hardware ridotto Tasto Floppy Caricamento rapido e facile di uno show da floppy disk. Questo tasto è conforme ai seguenti passaggi sul GrandMA: Backup Load Floppy se il monitor ed il mouse sono collegati, potete seguire le istruzioni del capitolo 10.1 Salvataggio o caricamento si uno SHOW. Senza questi, dovete procedere come segue: Confermare, se desiderate salvare in anticipo lo show attuale sul disco rigido interno premendo i tatsi pagina/tasto dal n.1 al n.3. Tasto n.1: Salva lo show attuale sul disco rigido prima di caricare lo show dal floppy. Tasto n.2: Non salva sul disoc rigido prima di caricare lo show dal floppy. Tasto n.3: Cancella le operazioni di caricamento attuali. Senza un disco floppy inserito, vedrete un messaggio di errore sul display. Confermate con il tasto n.1. Questa procedura è valida anche per molti altri Menu Pop Up del GrandMA. grandma. 2. Drive Floppy Il drive floppy accetta tutti i dischi HD MB e serve per salvare degli shows o fixtures singole della libreria. 3. Tasto Off Il Tasto Off ha la stessa funzione del tasto Off sul GrandMA. Assieme ai Pulsanti Executor o menu che appare sul monitor, potete spegnere gli Executors attivi. Potete spegnere l Executor premendo contemporaneamente il tasto Off ed il rispettivo Pulsante Executor. 5.6 menu OFF. 5.6 OFF menu 4. Executor Fader (Attenuatore executor) Ci sono 5 Attenuatori Executor disponibili. Questi cinque attenuatori corrispondono agli attenuatori dal n. 1 al n. 5 sul GrandMA. Gli attenuatori dal n. 6 al n. 20 (attenuatori dal n. 6 al n. 10 sul GrandMA light) consono disponibili. Questi diventano particolarmente importanti quando si programma lo show sul GrandMA e si gira lo show più tardi con l Unità Replay. Questi attenuatori consono motorizzati, per cui i valori attuali devono essere catturati dopo aver scorso le pagine. Se gli attenuatori non si trovano al valore attuale, i rispettivi LED all interno dei pulsanti lampeggeranno, fino a quando il valore non venga raggiunto muovendo l attenuatore. Gli attenuatori di cali non sono disponibili. Executor Fader Button 5. Pulsante Executor Fader (Attenuatore executor) ). These 15 Executor Fader Buttons Sono disponibili tre Pulsanti Executor per ogni Attenuatore Executor (come sul GrandMA). Questi 15 Pulsanti Attenuatori Executor corrispondono ai Pulsanti Attenuatori dal n. 1 al n. 5 sul GrandMA. I pulsanti Attenuatori dal n. 6 la n. 20 (Pulsanti Attenuatori dal n. 6 al n. 10 sul GrandMA light ) non sono disponibili. 6. Tasto Mode (Modalità) Non ha ancora nessuna funzione. Questo tasto è tenuto di riserva per eventuali funzioni speciali per il futuro. 7. Pulsante Reset (Ripristino) Questo tasto è destinato al ripristino hard. Questo tasto è necessario solo nello sfortunato evento che la console congeli o subisca un urto. Lo stesso tasto si trova ancora sul pannello posteriore Basics (informazioni di base). 204 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

205 8. Pulsante Executor Ci sono 5 Pulsanti Executor (dal n. 6 al n. 10) disponibili (come sul GrandMA). Questi pulsanti corrispondono ai Pulsanti Executor dal n. 21 al n. 25 sul GrandMA. I Pulsanti dal n.26 al n. 40 (dal n.16 al n.20 sul GrandMA light) non sono disponibili. Questi diventano particolarmente importanti quando si programma lo show sul GrandMA e si gira lo show più tardi con l Unità Replay. Executor Fader Page Up / Key ey no Attenuatori Executor Page Up/ Tasto n.1 Questo tasto ha 2 funzioni. Scorrere le pagine per gli Attenuatori Executor (Page Up) Confermare il tasto n.1 (il rispettivo comando compare come tasto sul dispaly) This key has 2 functions. 10. Attenuatori Executor Page Down/Tasto n. 2 Questo tasto ha 2 funzioni. Scorrere le pagine per gli Attenuatori Executor (Page Down). Confermare il tasto n. 2 (il rispettivo comando compare come testo sul display). 11. Tasto Executor Page Up/Tasto n. 3 Questo tasto ha 2 funzioni. ey no. 4 Scorrere le pagine per i Tasti Executor (Page Up) Confermare il tasto n. 3 (il rispettivo comando compare come testo sul display) 12. Tasto Executor Page Down/Tasto n. 4 Questo tasto ha 2 funzioni. Scorrere le pagine per i Tasti Executor (Page Down). Confermare il tasto n. 4 (il rispettivo comando compare come testo sul display). grandma) Battery 13. Display I messaggi Pop-Up compariranno sul display del monitor TFT, che devono essere confermati (come sul GrandMA). NOTA: se questi messaggi non vengono rispettivamente confermati, potreste non essere più in grado di continuare il processo. Se il monitor ed il mouse sono collegati, potete anche utilizzare questi per confermare i messaggi. 14. Alimentazione Batteria Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

206 13.2 Istruzioni Generali Differenze tra l Unità Replay ed il GrandmA o GrandMA light light Il Software è identico per tutte le unità. Tuttavia, 1 monitor esterno può essere collegato. Le funzioni UPS ed anche i canali 2048/4096 sono completamente supportati come sul GrandMA o sul GrandMA light. I connettori per la tastiera esterna, il mouse ed il monitor si trovano sul retro dell unità (questi non sono compresi di serie). keys on the grandma and grandma light are not available with this unit. Nevertheless most of the functions L Encoder, il Trackerball, il Wheel, più di 5 Attenuatori Executor e 5 Pulsanti Executor così come alcuni altri testi, disponibili sul GrandMA e sul GrandMA light, non sono disponibili con questa unità. Tuttavia la maggior parte delle funzioni (escluse quelle degli Executors) possono essere raggiunte ed attivate utilizzando il mouse ed un monitor esterno Lavoro con il Mouse, la Tastiera ed il monitor Con queste attrezzature quasi tutte le funzioni del GrandMA possono essere svolte su questa unità. I 3 tasti del mouse assumeranno le funzioni dei tasti della console. Tutti i tasti necessari (come CUE, COPY, NEXT, ecc..) devono essere programmati in anticipo come Tasti rapidi (.8.2 Assegnazione ed Attivazione TASTI RAPIDI), in modo che possano essere comandati tramite il tasto centrale del mouse. Sul monitor apparirà un Campo Comandi quando si ciccherà su questi campi sopra gli Encorders (non-esistenti). Potete operare su questo Campo Comandi anche tramite il mouse Lavoro in Modalità Stand Alone (autonomo) (Playback) Questo significa lavorare conl Unità Replay senza l utilizzo di un mouse esterno, di una tastiera e di un monitor. Inquetsa modalità potete solo attivare il Playback tramite gli elementi esistenti sul davanti dell unità. Vi preghiamo notare che avrete solo 5 Attenuatori Executor e 5 Pulsanti Executor disponibili. Questi Executors corrispondono ai primi 5 Executors sul GrandMA es ul GrandMA light. Non c è accesso e nessun altro executor. Questo diventa particolarmente importante quando si programma lo show sul GrandMA ma su gira lo show più tardi sull Unità Replay MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

207 Ð 13.3 Specifiche e dati Tecnici Harddisk e Diskdrive integrati L Harddisk (disco rigido) non solo salva il backup per il sistema operativo, ma lascia spazio sufficiente per il conteggio alla rovescia degli show in centinaia di sequenza. Gli show possono anche essere salvati sul disco per scopi di archiviazione o trasferimento ad altre consoles GrandMA. Il floppy Disk Drive Vi permette inoltre di aggiornare il software, che può essere scaricato dalla Homepage MA (www.malighting.de) su internet. In addition to the 4 DMX output ports the hardware of the grandma replay unit is designed to transmit Ethernet ed altre Opzioni In aggiunta ai 4 DMX output ports l hardware dell Unità GrandMA Replay è progettata per trasmettere un grosso numero di canali via Ethernet. La ESTA attualmente lavora su protocollo standard per questo formato di trasmissioni, che garantisce una compatibilità tra le unità di diversi costruttori, simili alla norma DMX. Oltre al DMX input, al Sound,al SMPTE timecode, essa offre un printer port (portale stampante) ed un interfaccia RS232 per una comunicazine più rapida con qualsiasi tipo di unità periferica. advances in our software updates. The hardware is only the basis and offers sufficient capacity to guarantee that its owner will always participate in the fascinating technical developments Harddisk e Diskdrive integrati Il Software della famiglia GrandMA è in un processo di espansione e miglioramento costante. Grazie al controllo via menu e tasti soft display, è possibile realizzare il feedback dei nostri clienti e gli avanzamenti tecnici nei nostri aggiornamenti software. L hardware è solo la base ed offre capacità sufficiente a garantire che il suo proprietario parteciperà sempre agli affascinanti sviluppi tecnici. grandma replay unit controls 2048 channels, 4096 channels as option via ethernet (dimmers and attributes Periferiche Le Unità periferiche, come il telecomando, sono ancora in processo di sviluppo. E disponibile un software per la visualizzazione in 3D Capacità - L Unità GrandMA Replay controlla 2048 canali, 4096 canali in opzione via ethernet (dimmers ed attributes di 8 o 16 bit) con softpatch fino a 4096 indirizzi DMX. - Un monitor liberamente configurabile offre un funzionamento flessibile ed un adattamento preciso a qualsiasi singola modalità di lavoro - Playback (rigira) i lavori sulla base di dipless crossfade sia in modalità Tracking o non-tracking. - Il disco rigido interno permette una capacità di memoria virtualmente senza limiti per i preseti, le momorizzazioni, le cues e gli effetti. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

208 Ð Ð Layout del Pannello frontale Layout del Pannello frontale - 5 attenuatori come Executors, effect (Effetto) o Group-Faders (Attenuatori Gruppo), ognuno dei quali con 3 pulsanti ad essi assegnati direttamente. - 5 Pulsanti executor per il recupero diretto di sequenze, Ricerche ed altre Funzioni Menu Setup e Start Configuration (Menu impostazioni e Configurazione Partenza) - Configurazione di base disponibile su disco rigido - Libreria Fixture con oltre 280 fixtures multifunzionale - Tutte le Fixture ed i canali possono essere denominati singolarmente - Softpatch Libero con MIN, MAX ed INVERT per tutte le quattro linee DMX - Definizione di nuovi tipi di fixture sullo schermo Visualizzazione della capacità ed inserimento dati - Elenco canali Dimmer numerico - Simboli atteuatore canali - Fogli spread dei parametri fixture per la relazione della condizione su luci in movimento e dimmers - Disponibili ulteriori e diverse opzioni Selezione ed inserimento dati - Selezione via Tasti Gruppo con il mouse - Modalità Hold (mantieni) e Move (Muovi) con il tasto centrale del mouse - Opzione allineamento per i campi proporzionali di ogni gruppo di valori - Tasti Soft pre-programmati per le caratteristiche luci in movimento - I tasti si possono muovere liberamente all interno della finestra - Pre-programmazioni raggruppate per i 10 tipi diversi di funzioni - Tasti dei diversi pre-programmati di colori diversi - Assegnazione libera di canali da controllare in una pre-programamzione - Accesso diretto persino durante il Playback Generatore effetto automatico - Una serie di complessi effetti applicabile a qualsiasi canale - Libreria di tutti i diversi movimenti Opzioni Memoria - Cues, effetti Chase, sequenze o altri effetti singoli - Programmazione selettiva per LPT e modalità tracking - Tempi attenuazione di base per i canali di attenuazione e ritardo di base per i parametri di commutazione - Attenuazione singola e ritardo opzionali per ogni singolo canale - Opzioni Sovrascrizione, Fusione, Inserimento ed Aggiunta - Elenco Cue inmodalità Tracking o Non-Tracking - Inserimento Opzionale solo in Modalità Cue Opzioni Playback - assegnazione libera tra gli attenuatori Program Pool e Playbakc o tra i Pulsanti Playback - Playback via pulsante attenuatore o GO (vai) con i tempi memorizzati - Effetti Chaser conauto run, Audio o X-Fade Manuale - Auto Loop/Single/Riversa/Bounce/Random - Sequenza con tempi singoli per passo - Modalità pulsante GO (vai)/auto Timed (tempi automatici/sound (suono) - I passi possono comprendere loops con counter (contatore) o timer (temporizzatore) Attenuatori e Pulsanti Executor - Attenuatori e Pulsanti Executors con opzioni di assegnazione multipla - Le modalità di lavoro degli attenuatori e dei pulaanti possono essere assegnate liberamente - Assegnazione opzionale di parecchi executors per un singolo elenco cue - Un blocco di pulsanti per funzioni speciali può essere applicato a qualsiasi executor Modalità di lavoro Fader (attenuatore) - Brightness Master inmodalità http o LTP. - X-Fade manuale - Velocità, Tempo di attenuazione, quota per il chaser e sequenza Modalità di lavoro Pulsanti - ON/OFF (acceso/spento), GO + (vai+), GO (vai - ), Pausa, Flash up (su) e Flash down (giù) - Fast GO (vaiveloce) e GO (vai -) (<<<e>>>) senza attenuazioni ON/OFF, GO+, GO-, Pause, Flash up and Flash down. Fast GO and GO- (<<< and >>>) without fades MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

209 Ð Ð Elenco Outputs (Inserimenti) e Protocolli elenco Cue - I valori di attenuazione in entrata o in uscita della sequenza principale sono indicati con colori diversi nell elenco canali - Elenchi delle sequenze compresi i nomi degli steps e dei tempi - Modifiche dei parametri direttamente in spreadsheet Constant access to all effects and channels Sovrascrizione di una sequenza di programma - Accesso costante a tutti gli effetti e canali - Funzioni CLEAR e RELEASE - Funzione UPDATE (aggiornamento) per una correzione rapida dei programmi - Funzione EDIT per la modifica diretta dei parametri di playback Preselection of certain settings (Defaults) Regolazione dell hardware - Equalizzatore Software per gli inserimenti Audio - Preselezione di determinate impostazioni (defaults) - Raggruppamento libero delle funzioni per la programmazione selettiva - Preselezione della modalità SAVE (salva), dei tempi e del funzionamento standard delle funzioni di playback Capacità di connessione - 4 linee uscita DMX 512/1990 tramite presa 5 poli XLR - Entrata DMX con presa XLR 5 poli e thru (attraverso) DMX - Linea Audio di entrata per segnali Audio Mono > 20 mv con presa 6,3 mm - Entrata Timecode SMPTE per Timecode LTC > 200 mv con presa 6,3 mm - Interfaccia MIDI con IN/OUT/THRU (entrata/uscita/attraverso) - Entrata con controllo esterno per i segnali elettrici diretti tramite presa SUB D 25 poli - 2 linee uscita SVGA per un monitor a colori ed un monitor di servizio tramite presa 15 poli - Printer port (staz. stampante) parallela Centronic tramite presa SUB-D 25 poli - Interfaccia Ethernet per il lavoro di rete (backup), la trasmissione DMX e il controllo a distanza con presa RJ45 (10 Base-T) conforme IEEE Interfacce seriali RS-232C per estensioni future (prese SUB-D 9 poli) - Connessioni per una tastiera esterna (mini-d, tipo PS2) ed un mouse (Mini-D, tipo PS2) - Alimentazione elettrica tramite Spina di entrata alimentazione elettrica IEC/CEE 22 ( V autoselettiva) Sistema operativo - Sistema operativo per applicazioni industriali denominato VXWORKS (no DOS, no WINDOWS) - Tempo boot a feddo rapido (inferiore a 60 sec.) - Aggiornamento software tramite scarico da internet - OFF-Line Editor disponibile regulations Hardware - Processore Pentium con Velocità Processore min. 450 MHz e RAM 128 Mbyte - 12 Disco Flash 12 Mbyte non-volatile per il Sistema Operativo, il Software di Sistema e i Dati di Installazione - Disco Rigido incorporato per i Dati degli Show, Libreria, ecc. - Floppy Drive 3,5 integrato per un facile aggiornamento del software e la memorizzazione esterna dei Dati degli Show - Tasti reset (ripristino) sulla mantellatura frontale e posteriore - UPS (Un-Interruptable Power Supply = Alimentazione Elettrica non interrompibile) incorporato per sopportare mancanze di corrente fino a 10 minuti - Protezione professionale contro le interferenze elettromagnetiche in conformità con tutte le relative norme Europee EMC Peso e dimensioni - Mantello robusto in acciaio (485 x 430 x 130 mm) - Peso: 24,25 libbre (11 kg) Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

210 14. Potentialities of Network connections 14. Potenzialità delle connessioni Network Nella famiglia grandma, ci sono possibilità multiple per il lavoro di rete. Nella seguente descrizione useremo - l abbreviazione grandma o unità per indicare il grandma, il grandma light, il grandma ultralight, il grandma RPU, il grandma Offline e grandma 3D, poiché essi sono tutti conpleti delle stesse opzioni softwaree differiscono solamente nell hardware (l Offline e il 3D, comunque, non possono creare il DMX). Il controllo a distanza PDA non è una unità in questo senso e non sarà spiegato. Opzioni di applicazione: 3D (PC): For visualization purposes on a PC grandma più grandma 3D (PC) : per la visualizzazione su PC 2 grandma collegati : Sistema di backup o utilizzatore singolo grandma collegati : Sistema con vari utilizzatori grandma collegati : Sistema playback, es.: espansione canali 14.1 Preparazione delle impostazioni per il lavoro in rete: Aprire il menu TOOLS (attrezzi) utilizzando l apposito tasto funzione TOOLS Premendo il pulsante MA Network Configuration (Configurazione rete MA) nel menu TOOLS si aprirà tale menu Impostazione dell indirizzo IP 1 Qui è dove verrà visualizzato l indirizzo IP attuale Attenzione: prima di cambiare l indirizzo IP, salvare il vostro Show 10 Salvataggio e caricamento di uno SHOW. Per cambiare l indirizzo, cliccare su IP address (indirizzo IP), si aprirà la finestra contenente l attuale indirizzo IP che può essere cambiato direttamente. Questo indirizzo IP non può essere usato su consoles diverse in network. Variate semplicemente l indirizzo IP di ogni unità a numeri unici all interno del vostro network. Accertatevi che i primi tre blocchi di numeri (in questo caso 192, 168 e 0) siano identici per tutte le unità. Premendo il pulsante Save and Reeboot (salva e reinserisci automaticamente), verrà salvato il nuovo indirizzo e la console verrà fatta ripartire. Save and Reboot button, the new address will Definizione del nome della console 2 Qui è dove verrà visualizzato il nome della console. Questo nome verrà visualizzato su ogni unità della rete e faciliterà l assegnazione di unità singole in reti più ampie. Per cambiare il nome, cliccate semplicemente sul nome stesso, sovrascrivetelo nella fi nestra che si aprirà e confermate. window that will open, and confirm MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

211 14.2 Preparazione di una Sessione 3 3 Premendo uno dei quattro pulsanti visualizzati si cambierà rispettivamente la sua funzione. Full Tracking: Preset per un sistema di backup o un singolo utilizzatore Allow Invitations: Another unit/user can control this unit during a session. Multi User (Vari utilizzatori): Preset per sistemi con vari utilizzatori Allow Invitations (Permetti inviti): No Login Required: Reject Invitations (Rifiuta inviti): 4 The left table will show all Forced Login (Log-in forzato): displayed in the right table. 5 Invitations. session of this unit/user, the user of the other unit/ Un altra/o unità/utilizzatore può controllare questa unità durante una sessione. session of this unit. Un altra/o unità/utilizzatore non può controllare questa unità durante una sessione (collegamento network). Se un altra/o unità/utilizzatore vuole effettuare un log-in in una sessione di questa/o unità/utilizzatore, l utilizzatore dell altra/o unità/utilizzatore deve effettuare il log-in inserendo il suo nome e la password. above, item: Allow No login required (nessun log-in richiesto): Questo permetterà ad un altro utilizzatore di effettuare il log in una sessione di questa unità. 7 This is where the current status will be displayed: Master, Slave or Idle. Playback/Off/On: Preset per il collegamento Playback (solo trasferimento di dati Playback, i data base non sono identici). 4 La tabella rimanente mostrerà tutte le sessioni indicando i loro nomi e il gruppo non collegato (tutte le consoles non collegate). Se viene visualizzata una sessione con sfondo rosso, potete solo effettuare il log-in in una sessione usando una password ((join = raggiungi) articolo 3: Log-in forzato. Quando si clicca su una sessione (sfondo blu) le unità di questa sessione selezionata vengono visualizzate nella tabella di destra. articolo 5. 5 La tabella di destra non mostrerà solo le unità della sessione selezionata (ma anche grandma Offline e grandma 3D). Se una unità viene visualizzata con sfondo rosso, non è abilitata per il collegamento network. articolo: permetti inviti. 6 La precedenza Master Vi interesserà solamente quando vorrete creare sessioni con più di 3 unità. Cliccando nella cella (qui Normale), potete passare da Low, Normal o High (basso, normale o alto). L unità con la precedenza più elevata avrà sempre la funzione Master in una sessione. 7 Qui è dove verrà visualizzata la condizione attuale: Master, Slave o Idle. 8 Qui è dove verrà visualizzato l attuale traffico dei dati. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

212 14.3 Creazione di una sessione - Prima di iniziare una Sessione, accertatevi che siano state eseguite le impostazioni appropriate secondo il capitolo Si devono sempre eseguire le connessioni quando si inizia una sessione. - Solo ora le diverse unità (3D, Offline, grandma,...) possono essere integrate in questa sessione. 1 Dopo che tutte le impostazioni sono state eseguite, premete il pulsante Start New Session (Inizia una nuova sessione) e confermate con OK. Il nome dell unità verrà automaticamente accettato come nome della sessione. 2 2 Se volete assegnare un nome alla sessione cliccate nella cella vuota sul lato Session Name (nome sessione), inserite un nome e confermate. Quindi premete il pulsante Start New Session (Inizia una nuova sessione) e confermate con OK Nella tabella rimanente verrà visualizzata la sessione creata con il suo nome e su di uno sfondo verde chiaro. Questa unità ora sarà la sola Master in questa sessione. Ora dovete integrare un altra unità in questa sessione. must Espansione della sessione Prima che le unità possano collaborare l una con l altra. Dovete integrare la seconda (o ulteriori unità, in teoria fino a 10 unità) nella sessione. Session). - Lo show della seconda unità (e di tutte le altre) deve essere prima salvato, poiché questi, anche se su 3D, verranno sempre sovrascritti dalla prima unità (che aveva creato la sessione). - Tutti gli utilizzatori che non sono presenti sulla prima unità (che aveva creato la sessione) verranno cancellati. Se necessari, dovrete reimpostarli. - Le precedenze Master devono essere definite (vedere lato destro) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

213 Aggiunta di unità dal Master 1 Nella tabella di sinistra, cliccate su Unconnected (non collegati). La tabella sulla destra indicherà tutte le unità libere. 2 1 Nella tabella di destra cliccate sull unità (3D, Offline, grandma,..) (sarà su sfondo blu). 2 3 Premete il pulsante Invite Stations (invita stazione) e confermate con OK. I dati 3 dell unità invitata verranno sovrascritti. OK. The data of the ã invitedò unit will be overwritten! Aggiunta da un altra unità 4 Nella tabella di sinistra cliccate sulla Sessione che dovete raggiungere 4 4 Premete il pulsante Join Session (Raggiungi sessione) e confermate con OK.. Ora i dati dello show saranno sovrascritti. Precedenze Master Tutte le unità che hanno la stessa precedenza: l unità che ha creato la sessione rimane la Master. Se la Master fallisce, la Slave (schiavo) (2a unità) diventerà automaticamente la Master. Quando ci sono più di 2 consoles, deciderà la coincidenza, per cui dovreste assegnare le precedenze. Se ci sono più di 2 unità: es. 1 unità grandma (precedenza normale), 2 unità grandma light (precedenza normale), 3 unità grandma RPU (precedenza bassa). Quando la Master fallisce, la 2 unità (grandma light) diventerà automaticamente la Master, la RPU rimarrà Slave (schiavo). 5 5 Nella tabella di sinistra cliccate su Sessione 5 6 La tabella di destra ora mostrerà tutte le unità della sessione. La precedenza attuale verrà visualizzata in Status (condizione). In questo caso per la Light solo lo Slave (schiavo) verrà visualizzato, con la stessa precedenza della Master. Per la RPU, verrà visualizzato lo Slave (schiavo), perchè la precedenza impostata per la RPU è bassa, cioè più bassa di quella. della Master. Non appena è stabilito il collegamento, può partire il funzionamento normale delle unità. Per le differenze tra Full tracking, Multi User e Playback pagina seguente. next page. La sessione verrà conservata. Se non venisse conservata potrebbe essere: - interrotta manualmente perché è stato tirato un cavo Ethernet (o è stato disattivato in convertitore Ethernet) - terminata automaticamente a causa di un problema di comunicazione rilevato - terminata a causa di un problema di hardware sulla Master o su una Slave (schiavo) - terminated due to a hardware problem either on the Master or on the Slave 6 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

214 Resolving or leaving a Session Risoluzione o abbandono di una sessione Quando si risolve una sessione, la sessione verrà conservata per tutte le unità. Anche se una unità lascia la sessione, lo show verrà mantenuto per quella unità. Unità Master Potete risolvere la sessione completa premendo il pulsante Leave Session (Lascia sessione) sulla Master. Potete anche escludere una unità dalla sessione. Per fare ciò cliccate su questa unità nella tabella di destra (sfondo blu). Premendo il pulsante Disconnect Station (Scollega Stazione), essa verrà esclusa. Unità Slave (schiavo) Quando premete il pulsante Leave Session (Lascia sessione), questa unità lascerà la sessione. Potete escludere una unità da una sessione. Per fare ciò cliccate su questa unità nella tabella di destra (sfondo blu). Premendo il pulsante Disconnect Station (Scollega stazione) essa verrà esclusa. pressing the Disconnect Station button, it will be excluded Full Tracking Quando una sessione è in Full Tracking, tutti i relativi dati per lo show più le operazioni verranno eseguite contemporaneamente su tutte le unità, tranne quando si stia lavorando in quel momento con Worlds (Mondi) pagina seguente. next page 14.5 Multi User (Vari utilizzatori) Nessuna Pagina verrà passata su altre unità, nessuna Selezione di Fixtures verrà trasferita e nessun Passaggio di Visioni verrà trasferito. L utilizzo di Worlds (Mondi) avrà maggior effetto, in questo caso pagine seguenti Playback Quando si crea un collegamento Playback, gli Shows verranno conservati su tutte le consoles (I). Il Controllo a Distanza degli Executors deve essere attivato o disattivato, se lo volete, tramite il pulsante Exe Sync in World pool. Vedere Worlds pagina seguente. As Ô backupõ, we recommend getting advice from the MA hotline (see below) when building complex networks. Per il backup, quando costruite network complesse, raccomandiamo di consultare la hotline MA (vedrere sotto) MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

215 Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

216 14.7 Worlds (Mondi) Nel pool Worlds, potete creare, chiamare o gestire i cosiddetti Worlds I Worlds possono essere creati individualmente. I Worlds possono essere utilizzati per essere inclusi in Scanners completi (All Attributes = tutti Attributi) o in Attributi Individuali di Scanners o solo in canali regolatori di luci o in tutti gli scanners e regolatori di luci per la programmazione e, ciò che è ancora più importante, per far funzionare gli Executors. Creazione di Worlds Esempio: In un World, gli Scanners da 1 a 10 vengono salvati con la funzione Regolatori di luci e Colori. Se chiamate questo World, verranno visualizzati solo questi scanners nel Foglio Fixtures. Inoltre, possono essere modificate solo le funzioni Regolatore di luci e Colori. Nel Foglio Canale o Attenuatore, i canali Regolatore di luci non verranno più visualizzati Selezionate i canali Scanner o Regolatore di luci 2 Se volete solo memorizzare alcuni Attributi dello Scanner, potete attivarli cliccando due volte su di essi (questi Attributi verranno visualizzati in rosso per gli scanner selezionati). Premete brevemente il tasto STORE (MEMORIA) 3 By clicking a button in the World pool, the World will be stored and operational. You can also give it a name directly by using the keyboard. 3 Cliccando un pulsante nel World pool, il World verrà memorizzato e sarà operativo. Potete anche dargli un nome direttamente utilizzando la tastiera. Se non tutti gli attributi sono memorizzati in un World, questo verrà indicato da un piccolo triangolo rosso nell angolo superiore sinistro dell apposito pulsante MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

217 Lavoro con Worlds Per la programmazione (creazione di uno show), i Worlds sono un grande aiuto quando si arriva a creare le Cues. Se selezionate un World, verranno visualizzati solamente i canali scanner e regolatore di luci assegnati, pronti per essere modificati e memorizzati. Per il lavoro con Executors (Playback) potete attivare l intera sezione Playback per il World attuale usando il pulsante Take Control (prendi il controllo). Se siete in una sessione di network questo significa che diversi utilizzatori (unità) possono usare Worlds diversi o sovrapposti. Chiamate un World cliccando su di esso (esso verrà visualizzato in verde scuro). Press the Take Control button. Premete il pulsante Take Controllo (prendi il controllo). only for Verde: Finchè questo pulsante è verde tutte le Cues di questa unità chiameranno le funzioni memorizzate solo per il World selezionato, es. A. Take Control button will turn yellow. In this condition (yellow), you can, as before, control Giallo: Se ora selezionate il World B che è più grande del precedente World A, il colore del pulsante Take Control diventerà giallo. In tale condizione (giallo) potete, come prima, controllare solo quegli scannners e regolatori di luci del precedente World A (che chiama le Cues). Premendo nuovamente il pulsante Take Control, il colore ritornerà verde e potrete controllare il World B attualmente selezionato. Se un altro utilizzatore (unità) utilizza alcune delle fixtures e voi premete il pulsantr Take Control, esso diventerà giallo per il primo utilizzatore (unità) e Voi potrete solo controllare le fixtures rimanenti. In generale, il giallo significa Io ho solamente un controllo parziale del Playback. Red: Scenario: World ã AÒ has been selected and Take Control was pressed (green). When you now Grigio: Se tutte le fixtures del World selezionato sono state prese da un altro utilizzatore (unità) - un altro utilizzatore preme il pulsante Take Control - il vostro pulsante diventerà grigio e non avrà più il controllo sul vostro World. Premendo nuovamente il pulsante, potrete riguadagnare il controllo. Full World. By pressing the Full button, all existing Scanner and Dimmer channels will be displayed again (complete World). The button will be displayed in green. Rosso: Scenario: Il World A è stato selezionato e il pulsante Take Control è stato premuto (verde). Quando voi ora passate al World B, in cui esistono meno fixtures, questo pulsante diventerà rosso. Avviso: l utilizzatore ha ancora il controllo sul World A, fino a quando non premerà nuovamente il pulsante Take Control. Full World (Mondo intero). Premendo il pulsante Full (intero), tutti i canali scanner e regolatori di luci esistenti verranno visualizzati nuovamente (complete World = Mondo completo). Il pulsante verrà visualizzato in verde. both appropriate units by pressing this button (will be displayed in green). This special function only serves synchronizing two different Worlds (Playback). And this function has to Se vedete il simbolo di avviso su un pulsante, significa che questo World attualmente viene usato da un altro utilizzatore (unità). Con la funzione Exec Sync, vari utilizzatori (unità) possono iniziare a chiamare gli Executors contemporaneamente (in maniera sincronizzata). Per fare questo, questa funzione deve essere attivata su ambedue le unità apposite premendo questo pulsante (esso verrà visualizzato in verde). Questa funzione speciale serve solo a sincronizzare due Worlds diversi (Playback). Questa funzione deve essere attivata in una sessione Playback, se i comandi Playback devono essere trasferiti. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

218 15 Backup Full Tracking sulle consoles grandma 15.1 Perché utilizzare un sistema di backup? Quando il grandma o un altro membro della famiglia grandma gira una show fornisce già un livello massimo di stabilità nel funzionamento basato sul suo concetto unico di hardware e di alimentazione elettrica UPS. Per le applicazioni come quelle per show in grandi teatri, radiodiffusione dal vivo o grandi eventi di tours è necessaria una sicurezza ancora superiore. Con altri sistemi, questa viene raggiunta con una seconda console caricata con lo stesso show. Questo secondo banco (sistema di backup) viene quindi allineato manualmente perché possa avere il controllo nel caso in cui fallisca il sistema principale. Talvolta ambedue le consoles possono essere collegate insieme tramite MIDI, Controllo Show MIDI o qualsiasi altro segnale seriale per eseguire un allineamento playback che mantenga ambedue i sistemi sulla stessa cue: In una situazione di backup solo le uscite DMX necessitano di essere commutate in maniera incrociata. Il grandma ora offre un sistema completo di backup per show per le luci in movimento e i dispositivi di controllo tradizionali. As the DMX signal distribution via EtherNet has been implemented to all grandma systems the software 15.2 grandma con backup per show Poiché la distribuzione dei segnali DMX via Ethernet è stata migliorata su tutti i sistemi grandma il software apporta una capacità di backup completo via Ethernet. grandma consoles (up to 10) to form a Master-Slave configuration. The console having the Slave function will permanently be provided with the current Show data, Opzioni di backup via Ethernet Il sistema di backup può essere utilizzato per combianre varie consoles grandma (fino a 10) per formare una run configurazione Master-Slave. Alla console che ha la funzione Slave (schiavo) saranno forniti permanentemente i dati dello show attuale; ed inoltre, tutti i comandi di playback potranno essere eseguiti, in modo che essa possa prendere in qualsiasi momento il controllo dello show, se la console Master fallisce o se il collegamento viene interrotto manualmente. Ambedue le consoles collegate gireranno sempre lo stesso show Allineamento della Condizione della Console Non appena il Back-up Full-Tracking grandma è stato impostato ed è operativo, tutti gli elementi di funzionamento importanti della Master vengono simultaneamente trasmessi al sistema Slave (schiavo) per l esecuzione parallela. Se non viene impostata in questo modo, il sistema Slave eseguirà solo la funzione di seguire i comandi del Master (sistema principale), se quest ultimo è operativo. Se il collegamento al sistema Master viene interrotto o se il Master stesso si rompe nell hardware o nel software, il sistema Slave non accetterà questa condizione di invalidità. Tutte queste caratteristiche nel loro insieme permettono al grandma di offrire un Full-Backup completo senza alcun compromesso, ed offre la sicurezza massima in qualsiasi show. protected, by saving Show data at regular intervals, in between (by activating the ã AutosaveÒ or double clicking Utilizzo del True-Tracking Backup (backup allineamento vero) dal vivo Il sistema Full-Tracking Backup grandma è stato sviluppato in modo particolare per rendere sicura e per coprire ogni tipo di situazione dal vivo e per le condizioni di show critiche. Le registrazioni di show e i riascolti finali, comunque, saranno protetti in modo ancora migliore salvando i dati dello show ad intervalli regolari (attivando Autosave (salvataggio automatico) o cliccando due volte sul pulsante BACKUP). Uno dei più grandi vantaggi della sincronizzazione via Ethernet è la possibile combinazione con la distribuzione via DMX-Ethernet (in questo verranno usati l ArtNet attualmente installato e i protocolli PathPort) in modo da non dover commutare i segnali DMX dal sistema Master al sistema di Backup nel caso di una emergenza. Le consoles grandma Master e Slave possono essere collegate in un network tramite un convertitore Ethernet-DMX. Fintanto che il collegamento Master-Slave rimane nella network, la grandma Master trasmetterà attivamente i dati DMX tramite il protocollo; il sistema Slave ignorerà le impostazioni DMX-Ethernet. Non appena il sistema Slave viene attiivato nella modalità Master, esso attiverà immediatamente il protocollo ArtNet ed inizierà a trasmettere i dati DMX. Tutte le interfacce DMX interne saranno attive in qualsiasi momento MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

219 15.3 Impostazione di un Sistema Network Per impostare una configurazione network all interno della famiglia grandma, potete collegare consoles di diverso tipo o con numeri diversi di canali DMX. Il software grandma è molto flessibile e può correggere possibili differenze nell hardware attuale Collegamento di consoles di tipo diverso La console Master chiede sempre allo(gli) schiavo(i) di comportarsi come l hardware master. Questo significa che un grandma master completo forza un grandma light schiavo ad essere temporaneamente un grandma completo. Questo trasforma gli attenuatori e i pulsanti executor in fantasmi poiché li grandma light (o l unità grandma replay) ha una piattaforma hardware ridotta. Attivando le pagine executor verranno rinumerati gli executors come indicato dal primo executor sulla console master. Quando il collegamento viene interrotto manualmente o automaticamente (con un timout definibile dall utilizzatore) la console slave (schiavo) può essere attivata nella modlaità Master mantenendo le impostazioni e la configurazione della master persa. Ad esempio, quando si perde il collegamento ed il grandma light viene forzato alla modalità solo. La tabella mostra quali collegamenti Master/Slave sono possibili e quanti e quali attenuatori executor e pulsanti sono disponibili sulla Slave durante il Tracking Backup e successivamente in modalità solo. Vi preghiamo notare che l assegnazione dello Slave degli attenuatori e pulsanti executor ripristina l hardware default dopo che la console è stata re-impostata una volta. console is once re-booted Collegamento di consoles con diverso conteggio dei canali DMX In un sistema di Full Tracking Backup il conteggio dei canali DMX della console master chiede un aggiornamento automatico temporaneo o downgrade dello schiavo grandma collegato. Se un master 4096 canali è collegato ad uno schiavo 2048 canali il grandma schiavo prenderà i 4096 canali e li elaborerà in tutte le condizioni, perfino quando il collegamento viene interrotto indipendentemente dal conteggio canali originariamente installato. La re-impostazione dello schiavo ripristinerà immediatamente il conteggio dei canali installati. In una situazione di Full Tracking Backup in cui il master sia difettoso, questo potrebbe causare una perdita dei dati dello show poiché vengono elaborati solo i canali DMX da 1 a 2048 sui sistemi a 2048 canali più piccoli. Pertanto, accertatevi che l aggiornamento dei canali venga eseguito sullo schiavo. on the slave Utilizzo di un PC come console master o slave (schiavo) Sebbene il software grandma Offline Editor non possa essere utilizzato per controllare attivamente i canali DMX poiché il protocollo DMX-Ethernet è disabilitato permanentemente, esso può però essere ancora utilizzato in un collegamento master/slave con consoles grandma vere. A causa dei limiti dell hardware dei PC combinati con i sistemi operativi Windows il grandma Offline Editor deve essere considerato come la parte più debole della catena Ethernet, quindi può essere utilizzato solo come console slave (schiavo). Potete utilizzare questa impostazione con un PC come schiavo per trasferire facilmente dati di file per show ad altre consoles grandma (di qualsiasi tipo), specialmente quando essi vengono usati su una network distribuita. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

220 15.4 Collegamento di consoles per un sistema Network Backup (supporto rete) Qualsiasi configurazione True Tracking Backup con componenti grandma può essere collegata solo via rete di comunicazione Ethernet. Le consoles grandma attualmente supportano due diversi tipi di hardware di mezzi di trasmissione Base-2 Ethernet (non per il grandma light) I mezzi di collegamento Ethernet con 10 Base 2 (noti anche come Cheapnet (rete economica)) hanno perso la loro importanza nella tecnologia di rete di oggi. Tuttavia poiché i sistemi 10 Base-2 sono molto facili da configurare e non necessitano ulteriori nodi o mozzi di rete, possono essere utilizzati per collegare facilmente due o più consoles grandma. Poiché la scheda incorporata Ethernet della console grandma sente automaticamente il mezzo di comunicazione utilizzato non c è ogni volta la necessità di configurare l hardware della console. Il cavo di collegamento utilizzato per il 10 base-2 ethernet è un cavo coassiale 75 ohm (rg-58u) con connettori maschi BNC su ambedue le estremità. L estensione massima del cavo è di 180 metri. on both ends. The maximum cable run is up to 180 metres from end-to-end. Cavo BNC da utilizzare per il 10 Base-2 Tutti i collegamenti a qualsiasi unità di rete (come consoles, PC o mozzi) necessitano l utilizzo di un connettore a T, che deve essere collegato all uscita BNC della console. I cavi di prolunga non sono permessi. Connettore a T da utilizzare con nodi di rete 10 Base-2 Qualsiasi cavo di collegamento utilizzato per 10 Base-2 Ethernet deve terminare su ambedue le estremità con resistenze 75 ohm. Se queste resistenze sono staccate o hanno un valore sbagliato non sarà possibile nessun funzionamento in rete. Termine linea su rete 10 Base-2 Il 10 Base-2 Ethernet può essere utilizzato per i collegamenti grandma master/slave quando non sono previsti nessun Nodo-DMX ArtNet o altra apparecchiatura di distribuzione. is not recommended any more. 220 Due consoles grandma collegate su rete 10 Base MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

221 Base-T Ethernet Il collegamento Ethernet più comune quando si utilizza il 10 Base-T Ethernet è l allacciamento a coppia intrecciata. Qui viene indicato un collegamento peer-to-peer con un collegamento di cavo a 4 fili con una lunghezza massima di 100 metri. Il cavo è sempre completo di connettori 8 poli RJ 45 contatti. Cavo a coppia intrecciata da utilizzare per il 10 Base-T con connettori RJ-45 No. polo Colore del filo (PDS/25BA) Segnale 10BSE-T 1 T2 bianco, arancio Trasm. Dati + 2 R2 arancio Trasm. Dati - 3 T3 bianco, verde Ric. Dati + 4 R1 blu Non utilizzato 5 T1 bianco, blu Non utilizzato 6 R3 verde Ric. Dati - 7 T4 bianco, marrone Non utilizzato 8 R4 marrone Non utilizzato Numeri dei poli su connettore RJ-45 e assegnazione segnali standard 10 Base- Poiché il 10 base-t Ethernet necessita sempre un mozzo Ethernet per distribuire il segnale (i collegamenti da console a console vanno tramite un mozzo) un applicazione utile sarà qualsiasi rete in cui sono proposte più di due consoles oppure consoles con ulteriori apparecchiature (come i Nodi-DMX ArtNet). Per un collegamento semplice peer-to-peer tra due consoles DEVE essere usato un cavo a 4 fili incrociato. Cavo incrociato da utilizzare per i collegamenti peer-to-peer 10 Base-T Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

222 L utilizzo di un cavo incrociato 10Base-T permette il collegamento diretto da console a console ma in seguito non possono essere aggiunti ulteriori componenti a questo tipo di collegamento. Cavo incrociato 10 base-t Configurazione grandma Master/Slave con cavo incrociato 10 base-t La(e) console(s) possono funzionare solamente su un tipo trasmettitore-ricevitore alla volta. Quando è in uso un portale 10 Base-2 nessuna cosa collegata all uscita 10 base-t viene ignorata e viceversa. Se desiderate collegare più consoles allo stesso tempo oppure sia necessario utilizzare un Nodo-DMX ArtNet si deve installare un commutatore Ethernet 10/100 Base-T. Anche per motivi di sicurezza su cavi lunghi o collegamenti elettrici ramificati un commutatore 10/100 base-t è fortemente raccomandato (come un booster DMX su retidmx più grandi). L essempio seguente mostra una configurazione di rete con due consoles identiche e un Nodo-DMX ArtNet per lo scambio e la distribuzione DMX. Tutti i componenti sono collegati a stella da un mozzo Ethernet centrale utilizzando cablaggio standard 10/100 Base-T. Scegliendo un commutatore, accertarsi che il suo cache sia il più grande possibile. Configurazione grandma Master/Slave con commutatore 10/100 base-t e Nodo- DMX ArtNet MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

223 16 Comando a distanza - PDA Introduzione Il PC tascabile è il complemento ideale per la nostra console grandma. Esso combina la funzionalità di una console con la mobilità di un organizer compatto. Esso seerve a controllare a distanza le operazioni principali e deve essere usato insieme alla console. Non è destinato e non può sostituire la programmazione alla console, poiché, per ragioni di visibilità, vengono visualizzate solamente i menu più importanti. Come lavorare con questi menu è spiegato negli appositi capitoli delle Istruzioni per l Utilizzatore grandma; il funzionamento alternativo e la disposizione speciale dei tasti verrà spiegato nelle pagine seguenti. I seguenti dispositivi sono adatti So far, the following products have proved successful: (as of 01/2003) I seguenti prodotti si sono dimostrati funzionanti con successo (come da 01/2003) COMPAQ ipaq Serie 36xx con extensionpack PCMCIA COMPAQ ipaq Serie 38xx con extensionpack PCMCIA Toshiba e740 versione WIFI (raccomandato per il MA Lighting) ASUS SpaceLink WL-300 LINKSYS DI come punti di accesso (come da 01/2003) D-Link DI 614+ ASUS SpaceLink WL-300 LINKSYS DI COM WLAN Access point 2000 D.Link DWL-900App + Wireless Access Point (punto di accesso senza fili) D-Link DI 614 E-POX EWL-A11 Accesspoint enter the IP address plus subnet mask number under PROPERTIES ( 14.1 Preparing the Network settings). Installazione Download the ã REMOTE 1.XÒ software from our website and connect the PocketPC via COM or USB interface Installare i Punti di Accesso senza Fili secondo le istruzioni del costruttore. controlling the grandma console will be installed on the PocketPC. Sul PC tascabile, selezionate l adattatore installato in SETTINGS/CONNECTIONS/NETWORK ADAPTER (IMPOSTAZIONI/COLLEGAMENTI/ADATTATORE RETE) e inserite l indirizzo IP più il numero di maschera subnet in PROPERTIES (PROPRIETA ) ( 14.1 Preparazione delle impostazioni di rete) Scaricate il software REMOTE 1.X dal nostro sito web e collegate il Pc tascabile via interfaccia COM o USB con un PC. Il programma ACTIVE SYNC deve essere installato. Avviate il file SETUP.EXE - il software per il controllo a distanza della console grandma verrà installato sul PC tascabile. Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

224 Quando tutte le necessità hardware e software saranno soddisfatte il Pc tascabile sarà operativo: Accendete la console Switch on the console accendete il Pc tascabile Chiamate il programma GMA-REMOTE Selezionate la console desiderata Effettuate il log-in con il nome dell utilizzatore e la password (deve essere registrata nella console) Potete collegare fino a 6 controlli a distanza. ATTENZIONE: Le fixtures selezionate si riferiscono a tutte le unità collegate e alla console. connected units and for the console. Il The diagramma flow chart mostra shows le the visualizzazioni Views available disponibili in the PocketPC. sul On the following pages, youõ ll find a PC tascabile.... e una descrizione del funzionamento atipico della console. Avviate con nome/password dell utilizzatore Premere o or premere andrà sempre e subito alla visualizzazione selezionata will andrà sempre e subito a Command!/Command 2 e commuterà tra i menu menus Nella Fixture, e nei menu Command 2 e Command Time il tasto ha la funzione di PROSSIMO tasto della console 224 A seconda del menu, il cursore può avere funzioni diverse, ma avrà sempre lo scopo di muovere (scroll) o inserire i valori (valore - premere sul bordo esterno) o confermare o commutare (premere nel mezzo). La disposizione dei tasti è identica per tutti i PC tascabili, anche se i simboli sui tasti sono diversi, hanno altri simboli oppure i tasti sono fatti diversamente. symbols or the keys are arranged differently. 224 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

225 Oltre all etichetta, i pulsanti hanno, a seconda della loro funzione, diversi simboil per rendere più facile l orientamento:...(nero) (black) = premendo = brevemente o a lungo si apre un menu... (nero) = riferimento reference al prossimo to the next menu, menu, che potete you could aprire open I seguenti termini vengono usati per spiegare i tasti e per riferirsi agli effetti diversi: short (corto) = Premere brevemente sul tasto, per arrivare alla funzione long (lungo) = Premere a lungo (il tempo può essere impostato sul PC tascabile), la funzione inizierà dopo tale tempo (segnale acustico) toggle (arrampicarsi) = Ogni volta che premete il tasto verrà selezionata la funzione seguente press center = press on the cursor in the middle (premere il centro) = Premere sul cursore al centro per impostare i valori con il cursore, potete definire tre velocità: coarse - fine - finest (comune, precisa, la più precisa) L impostazione può essere eseguita: utilizzando questo tasto, e, ad ogni pressione, passerete da una impostazione di velocità alla seguente. switch from one setting speed to the next Oppure premendo a lungo il tasto Cursor Scroll e selezionando la velocità di impostazione dal menu. long and selecting the setting speed in the menu Oppure or using toggle in the taskbar, and with each usando il toggle nella barra delle funzioni e, ad ogni pressione, la velocità di impostazione passerà al valore seguente ^ finest (la più precisa) fine (precisa) coarse comune) ^^ Toggle Barra delle funzioni Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

226 Available Desks: Banchi disponibili: toggle: vedere i banchi disponibili o il menu standard (croce rossa: il banco è disponibile, gancio verde: il banco è collegato) Chat Menu: Chat menu: menu to send messages to desks/user in menu per spedire messaggi a banchi/ utilizzatori in rete chiudete il menu con OK. ok Buttons: Pulsanti: Qui potete regolare il tempo di attesa per alcuni tasti hard e soft Qui potete accendere/spegnere i pulsanti cursore orizzontali durante l impostazione del valore. Il cursore sinistro/destro può regolare il parametro seguente, es. se in COLRMIX il parametro CM1 è impostato il cursore verticale regola il CM1, il,cursore orizzontale può regolare (presente regolazione) il CM2. Cursor may adjust (this setting) CM2. HELP-Menu: Menu Help (aiuto): Informazioni per le funzioni dei pulsanti e del cursore. Chiudere questo menu con OK. Chat: Imposta il segnale acustico on/off (acceso/ spento) Current IPs: Current IPs (Ip attuale): mostra l indirizzo IP attuale di questo PC tascabile Chiudete il menu con OK. Close the menu with ok MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

227 Menus Menu COMMAND 1 COMMAND 1 Chiamate con SELECT VIEW (scegli visualizzazione) o premete il tasto... I tasti mostrati sono uguali a quelli sulla console, qualsiasi inserimento verrà visualizzato sulla console. Quando si inseriscono i dati sulla Linea Command dovete arrampicarvi tra le 2 visualizzazioni per ottenere i rispettivi pulsanti. Es. DELETE CUE (CANCELLA CUE) (Command 2) 50 ENTER (INSERISCI) (Command 1) COMMAND 2 Chiamate con SELECT VIEW (scegli visualizzazione) o premete il tasto... I tasti mostrati sono uguali a quelli sulla console, qualsiasi inserimento verrà visualizzato sulla console. console. Es. Selezionate una fixture (in Command) e ciecamente (cioè senza visualizzare i valori) modificate i parametri. Short (corto) : scegli il parametro Long (lungo): calcolatore Long (lungo): STORE OPTIONS (memorizza opzioni) Modifica il parametro attuale Modify the current parameter Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

228 Command Time (Tempo comando) Per impostare i tempi di attenuazione/ritardo. Dopo aver selezionato Fixture e feature (caratteristica), entrate nella seguente sequenza: sequence: - Attenuazione/ritardo - valore numerico - dimensione tempo (deve avere uno sfondo rosso) - ENTER - ENTER Backspace per cancellare l ultimo inserimento sulla Linea Command Escape, per cancellare la Linea Command Sfondo blu + short (corto: Toggle: ore/minuti/secondi Long (lungo): le dimensioni marcate avranno uno sfondo rosso e rimarranno impostate some sono. Short (corto): sceglie la Caratteristica Feature Long (lungo): tira giù il menu della Caratteristica Dopo aver confermato con ENTER, il menu COMMAND2 verrà chiamato automaticamente MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

229 Foglio Fixture/Canale Toggle: Fixture Canale Attenuatore Fader Toggle: Sort Dir Sort By Readout Readout Passare ai Valori e ai Presets: Attenuazioni Ritardi Solo valori DMX ID Executor ID Cue Cue ID Pulsante Clear (Cancella) Toggle: Foglio Presets Nel foglio Canale/Attenuatore, attiva lo scroll del cursore activate the Cursor scroll Short (corto): sceglie la Caratteristica Nel foglio Fixture, Toggle: Scroll cursore Valore cursore Short (corto): Short (corto): sceglie il parametro (se più di uno) Long (lungo): Long (lungo): Tira giù il menu calcolatore - quando il nome è marcato nella fixture Fixture Per lo Scroll del cursore: Scrolling scrolling nel foglio in the quando Sheet è marcato un nome (la cornice attorno al nome lampeggia) premere: vengono visualizzate le OPZIONI stessa funzione del tasto NEXT (seguente) sulla console per i Valori Cursore (il nome deve essere marcato e la cornice attorno alla Caratteristica lampeggia) cambia i valori del parametro scelto solo con Change Parameter (cambia parametro) attivato nel menu Pulsanti - con la caratteristica PAN/TILT cambia i valori in PAN e TILT - con altre caratteristiche cambia i valori del parametro più vicino sulla destra premere: : andare al prossimo parametro (es. Colore 1, colore 2,...) Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

230 Visualizza il Foglio attuale Toggle: Foglio Fixture Foglio Attenuatore Foglio Canale Short (corto): selezione Short (corto): passa tra scroll/valore Long (lungo): Modalità cursore Per lo Scroll del cursore Scrolling scrolling nel Foglio in the Sheet per i Valori cursore per to change cambiare the i values valori of di regolatori the marked di luci Dimmers marcati per nomi marcati (la cornice attorno al nome Lampeggia) for marked name (frame around the name blinks) premere: Vengono visualizzate le OPZIONI dei regolatori di luci displayed Visualizza il Foglio attuale toggle: Foglio Fixture Foglio Attenuatore Foglio Canale Channel Sheet Short (corto): Selezione Short (corto): passa tra scroll/valore Long (lungo): modalità cursore 230 Per lo Scroll del cursore Scrolling nel Foglio per i Valori cursore per cambiare i valori di regolatori di luci marcati per nomi marcati (la cornice attorno al nome lampeggia) premere: displayed Vengono visualizzate le OPZIONI 230 MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

231 Executor/Edit toggle: Gira/Edit Long (lungo): per scegliere l Executor Executor/Run (gira) toggle: Run (gira)/edit Long (lungo): per scegliere l Executor Long (lungo): Go(vai)/GO-/Pausa/On/Off i 3 pulsanti possono essere liberamente assegnati a queste funzioni Short (corto): le funzioni scelte verranno eseguite Per impostare il master utilizzando il cursore Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

232 Patch Patch Nota: sulla console il FULL ACCESS (ACCESSO COMPLETO) potrebbe NON aprirsi nel SETUP (impostazione). Commutazione con Touch La parte attiva ha un intestazione con uno sfondo blu scuro blue background scrolling Scrolling in nel the Foglio Sheet per le celle marcate premere press center, il centro, to change per the cambiare contents i of contenuti the cell or della make cella entries o (depending fare inserimenti on the 8 cellõ a seconda s contents) dei - same contenuti function della as the cella) - Encoder stessa funzione of the console dell Encoder della console MA Lighting Technology GmbH. Dachdeckerstr. 16. D WaldbŸ ttelbrunn.

233 Gruppi Toggle: Gruppi Presets Toggle: Fixtures Gruppi Groups salta al prossimo pulsante Gruppi Group button salta alla prossima area Gruppi premere: : verranno visualizzate le OPZIONI OPTIONS will be displayed Short (corto): stessa funzione del tasto NEXT (prossimo) sulla console Long (lungo): tira giù il menu per le previsual. ALL, ODD, EVEN (tutte, dispari, pari) Presets Toggle: Gruppi Presets Tira giù il menu delle Caratteristiche Toggle: Fixtures Pool Presets Presets pool Salta al prossimo pulsante Preset Preset button Salta alla prossima area Preset premere:verranno visualizzate le OPZIONI OPTIONS will be displayed toggle Groups Presets Phone: Fax: -29. Hotline: UserÕ s Manual grandma Version

Panoramica della console

Panoramica della console REDMX: GUIDA RAPIDA Panoramica della console Pulsanti di edit Tasto Release: utilizzato per interrompere il playback di: un singolo registro (Release + tasto di registro) di un singolo controller (Releas

Dettagli

CONTENUTO Struttura grafica del prodotto Primo utilizzo Operazioni basilari dell X4000 Accesso dal computer per visualizzare file X4000

CONTENUTO Struttura grafica del prodotto Primo utilizzo Operazioni basilari dell X4000 Accesso dal computer per visualizzare file X4000 CONTENUTO Struttura grafica del prodotto... 3 Primo utilizzo... 4 Caricabatterie... 4 Preparazione della scheda memoria (TF)... 4 Regolazione posizione dell obiettivo... 4 Accensione e spegnimento... 4

Dettagli

Datalogger Grafico Aiuto Software

Datalogger Grafico Aiuto Software Datalogger Grafico Aiuto Software Versione 2.0, 7 Agosto 2007 Per ulteriori informazioni consultare il manuale d'uso incluso nel disco programma in dotazione. INDICE Installazione del software grafico.

Dettagli

Manuale per l Utente. Scritto per HAND-ON versione 1.00

Manuale per l Utente. Scritto per HAND-ON versione 1.00 Manuale per l Utente Scritto per HAND-ON versione 1.00 2009 Visual Productions per Clay Paky Tutti i diritti riservati. La riproduzione delle parti del presente manuale non è consentita in alcun modo e

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

Printer Driver UP-D898MD UP-X898MD. Prima di usare il driver della stampante, leggere il file Readme. Prima di usare il software 4-528-696-41(1)

Printer Driver UP-D898MD UP-X898MD. Prima di usare il driver della stampante, leggere il file Readme. Prima di usare il software 4-528-696-41(1) 4-528-696-41(1) Printer Driver Guida per la configurazione Questa guida descrive come impostare il driver della stampante per Windows 8, Windows 7, Windows Vista, Windows XP. Prima di usare il software

Dettagli

Contenuto della confezione. Elenco dei termini. Powerline Adapter

Contenuto della confezione. Elenco dei termini. Powerline Adapter Powerline Adapter Importante! Non esporre lo Powerline Adapter a temperature estreme. Non lasciare l apparecchio alla luce diretta del sole o in prossimità di elementi di riscaldamento. Non utilizzare

Dettagli

ITALIANO. lighting control software

ITALIANO. lighting control software ITALIANO lighting control software 2 HANDS ON codice: C24102 Trasforma un semplice computer in una sofisticata centralina di comando DMX Clay Paky presenta HandsOn, un software per PC realizzato per programmare

Dettagli

Registratore Dati Umidità / Temperatura

Registratore Dati Umidità / Temperatura Manuale d Istruzioni Registratore Dati Umidità / Temperatura Modello RHT10 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore di Dati di Umidità Relativa e Temperatura. Questo Registratore

Dettagli

MANUALE UTENTE USER S MANUAL DMX OPERATOR

MANUALE UTENTE USER S MANUAL DMX OPERATOR MANUALE UTENTE USER S MANUAL DMX OPERATOR PLBR256MH2 Rev. 07/2006 INDICE INFORMAZIONI DI SICUREZZA... 4 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 CARATTERISTICHE PRINCIPALI... 5 CONTROLLI DI BASE... 6 SETUP... 7 1.

Dettagli

Registratore Temperature

Registratore Temperature Manuale d Istruzioni Registratore Temperature Modello TH10 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore di Temperature. Questo registratore misura e memorizza fino a 32,000 letture

Dettagli

TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI

TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI toccare prodotti o connessioni durante lo svolgimento di

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

SuperVario/PocketVario

SuperVario/PocketVario BAUM Retec AG BAUM SuperVario/PocketVario Manuale Utente 2004 Copyright by Baum Retec AG Schloss Langenzell, 69257 Wiesenbach, Germany Tiflosystem S. P. A. Via IV Novembre 12/b 35017 Piombino Dese (PD)

Dettagli

LUCE. Mixer Luci DMX. Caratteristiche Generali

LUCE. Mixer Luci DMX. Caratteristiche Generali TG-24 Mixer luci 24 canali DMX Mixer Luci a 24 canali per piccoli teatri o spettacoli. Semplice nell uso e nella programmazione è il prodotto base per gestire il parco luci senza essere dei grandi tecnici

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA ACCESSO ALL AMBIENTE DI PROGRAMMAZIONE Microsoft Visual C++ è sufficiente cliccare sul pulsante di Windows,

Dettagli

LCTVR2504D1 LCTVR2508D1 LCTVR2516D1

LCTVR2504D1 LCTVR2508D1 LCTVR2516D1 Sorveglianza remota tramite cellulare Apple iphone Windows Mobile Android Blackberry Symbian OS LCTVR2504D1 LCTVR2508D1 LCTVR2516D1 LCT1127/Ver1.0 1 Sorveglianza remota tramite Telefono Cellulare Compatibilità

Dettagli

Software di monitoraggio UPS. Manuale utente Borri Power Guardian

Software di monitoraggio UPS. Manuale utente Borri Power Guardian Software di monitoraggio UPS Manuale utente Borri Power Guardian Per Microsoft Windows 8 Microsoft Windows Server 2012 Microsoft Windows 7 Microsoft Windows Server 2008 R2 Microsoft Windows VISTA Microsoft

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

Unità di controllo della telecamera Speed Dome VDQA2010 Manuale Operativo

Unità di controllo della telecamera Speed Dome VDQA2010 Manuale Operativo Unità di controllo della telecamera Speed Dome VDQA2010 Manuale Operativo La ringraziamo per aver acquistato la nostra unità di controllo per Telecamere Speed Dome. Si prega di leggere questo manuale operativo

Dettagli

Guida rapida per l installazione

Guida rapida per l installazione Guida rapida per l installazione Modem Router wireless ADSL2+ EUSSO Guida Installazione e Configurazione Premessa La presente guida riporta le istruzioni per installare e configurare rapidamente il router

Dettagli

Manuale dell utente. InCD. ahead

Manuale dell utente. InCD. ahead Manuale dell utente InCD ahead Indice 1 Informazioni su InCD...1 1.1 Cos è InCD?...1 1.2 Requisiti per l uso di InCD...1 1.3 Aggiornamenti...2 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...2 2 Installazione...3

Dettagli

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti.

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file DESKTOP All accensione del nostro PC, il BIOS (Basic Input Output System) si occupa di verificare, attraverso una serie di test, che il nostro hardware

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM

GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM CONTENUTI DELLA CONFEZIONE MPD18 Cavo USB CD recante il software Istruzioni di sicurezza e garanzia CD RECANTE IL SOFTWARE Utenti PC: per installare l Editor Akai

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

S T R U M E N T I & S E R V I Z I

S T R U M E N T I & S E R V I Z I Via S. Silvestro, 92 21100 Varese Tel + 39 0332-213045 212639-220185 Fax +39 0332-822553 www.assicontrol.com e-mail: info@assicontrol.com C.F. e P.I. 02436670125 STRUMENTI & SERVIZI per il sistema qualità

Dettagli

INFORMAZIONI DI BASE

INFORMAZIONI DI BASE INFORMAZIONI DI BASE RESET Tasto Home serve per accendere MK. Tenendolo premuto per almeno 2 secondi si spegne l apparato o si bloccano i tasti per evitare contatti accidentali Connessione PC USB Principali

Dettagli

GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM

GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM CONTENUTI DELLA CONFEZIONE LPK25 Cavo USB CD recante il software Istruzioni di sicurezza e garanzia CD RECANTE IL SOFTWARE Utenti PC: per installare l Editor Akai

Dettagli

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Contents 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Sorveglianza remota tramite cellulare LCTVR2304SE. Apple iphone Windows Mobile Android Blackberry Symbian OS

Sorveglianza remota tramite cellulare LCTVR2304SE. Apple iphone Windows Mobile Android Blackberry Symbian OS Sorveglianza remota tramite cellulare LCTVR2304SE Apple iphone Windows Mobile Android Blackberry Symbian OS LCT1024/Ver1.2 1 Sorveglianza remota tramite Telefono Cellulare Compatibilità La serie Di DVR

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi 1 Modulo 2 - ECDL Uso del computer e gestione dei file 2 Chiudere la sessione di lavoro 1.Fare Clic sul pulsante START 2.Cliccare sul comando SPEGNI COMPUTER 3.Selezionare una delle opzioni STANDBY: Serve

Dettagli

Manuale dell utente. Ahead Software AG

Manuale dell utente. Ahead Software AG Manuale dell utente Ahead Software AG Indice 1 Informazioni su InCD...3 1.1 Cos è InCD?...3 1.2 Requisiti per l uso di InCD...3 1.3 Aggiornamenti...4 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...4 2

Dettagli

Programma di Interfaccia S.M.A.R.T.

Programma di Interfaccia S.M.A.R.T. PRIME DIGITAL Manuale d Uso Programma di Interfaccia S.M.A.R.T. Dicembre 2-2013 IT Programma di Interfaccia S.M.A.R.T. MANUALE D USO Soggetto a cambiamenti senza preavviso 1 Manuale d Uso S.M.A.R.T. PRIME

Dettagli

BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA

BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA C A P I T O L O T R E BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA In questo capitolo, imparerete le basi della gestione energetica e sapere come prolungare la vita delle batterie. 3-1 In questo capitolo, imparerete

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE AUDITGARD Serratura elettronica a combinazione LGA ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE Le serrature AuditGard vengono consegnate da LA GARD con impostazioni predefinite (impostazioni di fabbrica); pertanto non

Dettagli

Sorveglianza remota tramite cellulare LCTVR2304SE. Apple iphone Windows Mobile Android Blackberry Symbian OS

Sorveglianza remota tramite cellulare LCTVR2304SE. Apple iphone Windows Mobile Android Blackberry Symbian OS Sorveglianza remota tramite cellulare LCTVR2304SE Apple iphone Windows Mobile Android Blackberry Symbian OS LCT1024/Ver1.0 1 Sorveglianza remota tramite Telefono Cellulare Compatibilità La serie Di DVR

Dettagli

Guida alla configurazione Configuration Guide

Guida alla configurazione Configuration Guide Guida alla configurazione Configuration Guide Configurazione telecamere IP con DVR analogici, compatibili IP IP cameras configuration with analog DVR, IP compatible Menu principale: Fare clic con il pulsante

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Guida per l utente dello Scanner

Guida per l utente dello Scanner Guida per l utente dello Scanner Capitolo 1: Esercitazione di scansione Capitolo 2: La finestra di dialogo TWAIN Appendice Indice 2 Esercitazione di scansione Attivazione (Acquisizione) ed utilizzo della

Dettagli

Rel.2.0 MANUALE UTENTE SOFTWARE DI MONITORAGGIO E. Ver 2.0.0 CONTROLLO DI UNA RETE DI RILEVATORI DI FUMO

Rel.2.0 MANUALE UTENTE SOFTWARE DI MONITORAGGIO E. Ver 2.0.0 CONTROLLO DI UNA RETE DI RILEVATORI DI FUMO PS Remote Control Rel.2.0 Ver 2.0.0 SOFTWARE DI MONITORAGGIO E CONTROLLO DI UNA RETE DI RILEVATORI DI FUMO MANUALE UTENTE di Angrilli Ing. Davide Via Iseo, n.4/b 65010 Spoltore (PE) Tel/fax 0854972260

Dettagli

Portale Materiali Grafiche Tamburini. Grafiche Tamburini Materials Portal

Portale Materiali Grafiche Tamburini. Grafiche Tamburini Materials Portal Portale Materiali Grafiche Tamburini Documentazione utente italiano pag. 2 Grafiche Tamburini Materials Portal English user guide page 6 pag. 1 Introduzione Il Portale Materiali è il Sistema Web di Grafiche

Dettagli

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER 1.1 AVVIARE IL COMPUTER Avviare il computer è un operazione estremamente semplice, nonostante ciò coloro che scelgono di frequentare un corso

Dettagli

COSA FARE APPENA ACQUISTATA UNA SMARTBOARD TM

COSA FARE APPENA ACQUISTATA UNA SMARTBOARD TM COSA FARE APPENA ACQUISTATA UNA SMARTBOARD TM Una volta acquistata una Lavagna Interattiva Multimediale SMARTBoard TM, è necessario effettuare una procedura di registrazione al fine di:. Estendere la garanzia

Dettagli

Guida di Keyboard Builder. 2009 Sielco Sistemi Srl

Guida di Keyboard Builder. 2009 Sielco Sistemi Srl Guida di Keyboard Builder Guida di Keyboard Builder Keyboard Builder è uno strumento che permette di costruire tastiere da visualizzare sullo schermo, utili per la realizzazione di applicazioni che operano

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 ECDL Mod.2 Uso del computer e gestione dei file novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 2.1 L ambiente del computer novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

DVR 410. (Video registratore digitale) Multiplexer a 4 canali Cod. 559590258. Manuale d uso

DVR 410. (Video registratore digitale) Multiplexer a 4 canali Cod. 559590258. Manuale d uso DVR 410 (Video registratore digitale) Multiplexer a 4 canali Cod. 559590258 Manuale d uso Manuale d utilizzo Leggere attentamente il Manuale d Utilizzo, prima dell installazione 1. Indice 1. INDICE...

Dettagli

Printer Driver. Guida per la configurazione Questa guida descrive come impostare il driver della stampante per Windows 7, Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver. Guida per la configurazione Questa guida descrive come impostare il driver della stampante per Windows 7, Windows Vista e Windows XP. 4-417-507-71(1) Printer Driver Guida per la configurazione Questa guida descrive come impostare il driver della stampante per Windows 7, Windows Vista e Windows XP. Prima di usare il software Prima di

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

DMX SOFTWARE. Manuale Utente User Manual INTELLIGENT DMX INTERFACE DC2064 DC2264

DMX SOFTWARE. Manuale Utente User Manual INTELLIGENT DMX INTERFACE DC2064 DC2264 DMX SOFTWARE INTELLIGENT DMX INTERFACE DC2064 DC2264 Manuale Utente User Manual IT EN Music & Lights S.r.l. si riserva ogni diritto di elaborazione in qualsiasi forma delle presenti istruzioni per l uso.

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

FlukeView Forms Documenting Software

FlukeView Forms Documenting Software FlukeView Forms Documenting Software N. 5: Uso di FlukeView Forms con il tester per impianti elettrici Fluke 1653 Introduzione Questa procedura mostra come trasferire i dati dal tester 1653 a FlukeView

Dettagli

PRO2 Live Audio System Manuale d uso

PRO2 Live Audio System Manuale d uso PRO2 Live Audio System Manuale d uso ISTRUZIONI IMPORTANTI SULLA SICUREZZA ATTENZIONE RISCHIO DI ELETTROSHOCK! NON APRIRE! Le terminazioni marchiate con questo simbolo sono caratterizzate da correnti di

Dettagli

Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9)

Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9) Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9) ATTENZIONE : Assicurarsi che la versione del firmware installata nell X10 sia la R1644 o superiore al fine di poter far funzionare

Dettagli

marzo 2008 Manuale Operativo DGV-CP7 4 Canali video - porta USB per backup PROTEXitalia

marzo 2008 Manuale Operativo DGV-CP7 4 Canali video - porta USB per backup PROTEXitalia marzo 2008 Manuale Operativo DGV-CP7 4 Canali video - porta USB per backup PROTEXitalia 1. PRIMA DI ACCENDERE IL DVR Prima di accendere l apparecchio, installare l Hard Disk all interno (questo dvr accetta

Dettagli

LBR-1001. Manuale software BioTrax

LBR-1001. Manuale software BioTrax LBR-1001 Manuale software BioTrax Indice 1. Introduzione...4 2. Installazione BioTrax...5 2.1 Requisiti del sistema...5 2.2 Installazione BioTrax...5 3. Avvio...8 3.1 Avvio di BioTrax...8 3.2 BioTrax Finestra

Dettagli

Manuale dell'utente HD-WLU3R1 DriveStation Duo

Manuale dell'utente HD-WLU3R1 DriveStation Duo Manuale dell'utente HD-WLU3R1 DriveStation Duo IT 35011790 ver.01 Struttura pannello anteriore LED Power (alimentazione) Alimentazione attiva: blu Manutenzione RAID: viola Alimentazione disattiva: spento

Dettagli

Printer Driver. Prima di procedere con l utilizzo del driver stampante, leggere il file Readme. Prima dell utilizzo del software 4-152-267-42(1)

Printer Driver. Prima di procedere con l utilizzo del driver stampante, leggere il file Readme. Prima dell utilizzo del software 4-152-267-42(1) 4-152-267-42(1) Printer Driver Guida per l installazione Questa guida descrive l installazione del driver stampante per Windows 7, Windows Vista, Windows XP e. Prima dell utilizzo del software Prima di

Dettagli

Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11. Internet Explorer 10

Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11. Internet Explorer 10 Italiano: Explorer 10 pagina 1, Explorer 11 pagina 2 English: Explorer 10 page 3 and 4, Explorer 11 page 5. Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11 Internet Explorer 10 Con l introduzione

Dettagli

MANUALE UTENTE. Tastiera per Dome Camera G-8300

MANUALE UTENTE. Tastiera per Dome Camera G-8300 MANUALE UTENTE Tastiera per Dome Camera G-8300 INDICE 1. Introduzione...5 2. Caratteristiche Principali...5 3. Dati Tecnici...5 4. Istallazione tastiera...6 4.1 Trasporto e stoccaggio...6 4.2 Precauzioni...6

Dettagli

i-got-control TELECOMANDO UNIVERSALE Manuale utente www.i-got-it.com

i-got-control TELECOMANDO UNIVERSALE Manuale utente www.i-got-it.com i-got-control TELECOMANDO UNIVERSALE Manuale utente www.i-got-it.com Trasformare il tuo iphone, ipod touch o ipad in un telecomando universale è semplice come 1, 2, 3! 1. Collega 2. Seleziona 3. Controlla

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di Windows Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 IL DESKTOP Quando si avvia il computer, si apre la seguente schermata che viene

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DI PuTTY Per collegarsi a Sebina bisogna utilizzare PuTTY. PuTTY è un client SSH, Telnet e Rlogin per sistemi operativi Windows. È un programma open-source ed è completamente

Dettagli

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10 Web Server Guida all impostazione Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società non può essere

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Manuale d istruzioni

Manuale d istruzioni Manuale d istruzioni Indice 1. Caratteristiche 2. Specifiche 3. Contenuto della confezione 4. Panoramica del mouse 5. Collegamento a PC 6. Installazione del software 7. Editor del mouse 7.1 Avvio dell

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

True CMS USER MANUAL

True CMS USER MANUAL DIGIVISION srl - Viale Piave 3-20129 MILANO Italy telefono ++39 02 7600 7932 - fax ++39 02 7601 6305 Ufficio vendite e-mail: vendite@digivision.it Supporto tecnico e-mail: lab@digivision.it True CMS USER

Dettagli

ISTRUZIONI Registratore dati LOG 32 per la misurazione della temperatura e dell umidità

ISTRUZIONI Registratore dati LOG 32 per la misurazione della temperatura e dell umidità REC ALM ISTRUZIONI Registratore dati LOG 32 per la misurazione della temperatura e dell umidità INDICE 1. Introduzione 2. Sicurezza 3. Caratteristiche 4. Descrizione 5. Indicatori LED 6. Dati tecnici 7.

Dettagli

Guida rapida all installazione

Guida rapida all installazione Guida rapida all installazione Wireless Network Broadband Router 140g+ WL-143 La presente guida illustra solo le situazioni più comuni. Fare riferimento al manuale utente contenuto nel CD-ROM in dotazione

Dettagli

SUPERSHARPY MENU SETTING. Main Menu Level 1 Level 2 Level 3 Choices / Values. Standard Vector Fixture ID 000-255. Control Protocol

SUPERSHARPY MENU SETTING. Main Menu Level 1 Level 2 Level 3 Choices / Values. Standard Vector Fixture ID 000-255. Control Protocol SUPERSHARPY MENU SETTING Main Menu Level 1 Level 2 Level 3 Choices / Values SET UP OPTIONS DMX Address 001-512 Channel Mode Standard Vector Fixture ID Ethernet Interface Control Protocol Disabled Art-net

Dettagli

WEBTX 01/02/04 / TIP5012 Manuale Installazione & Programmazione

WEBTX 01/02/04 / TIP5012 Manuale Installazione & Programmazione WEBTX 01/02/04 / TIP5012 Manuale Installazione & Programmazione SICURIT Alarmitalia S.p.a. Via Gadames 91 - MILANO (Italy) Tel. (02) 38070.1 (ISDN) Fax (02) 3088067 http://www.sicurit.it E-mail: info@sicurit.it

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Configurazione della stazione RSNET4

Configurazione della stazione RSNET4 Configurazione della stazione RSNET4 Colleghiamo la stazione RSNET4 all alimentazione elettrica utilizzando l alimentatore fornito in dotazione e alla rete ethernet tramite un cavo adatto (non fornito).

Dettagli

Registratore Dati Umidità / Temperatura

Registratore Dati Umidità / Temperatura Manuale d Istruzioni Registratore Dati Umidità / Temperatura Modello RHT10 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore di Dati di Umidità Relativa e Temperatura. Questo Registratore

Dettagli

D-CONSOLLE Manuale d uso

D-CONSOLLE Manuale d uso Manuale CRTSUPERPRO-Consolle VIDEOSKY D-CONSOLLE Manuale d uso Indice Introduzione..pag 01 Precauzioni e note. pag 02 Decrizione tasti...pag 03 Cavi di connessione....pag 03 Impostazioni tastiera....pag

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

SLDLP GALAXY GOLD - PROGRAMMA DI TELE-ASSISTENZA

SLDLP GALAXY GOLD - PROGRAMMA DI TELE-ASSISTENZA PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it SLDLP GALAXY GOLD - PROGRAMMA DI TELE-ASSISTENZA

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Francesco Contò Unità 7 - Impaginazione di una carta tematica per la stampa (layout di stampa) Informazioni generali:

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

3 Contacts (rubrica telefonica)

3 Contacts (rubrica telefonica) Capitolo 3 Contacts (rubrica telefonica) Il modo Contacts (rubrica telefonica) è un facile sistema per organizzare, memorizzare e gestire tutti i dati di contatti di lavoro e privati. Sono forniti dei

Dettagli

Wireless Network Broadband Modem/router WL-108. Guida rapida all'installazione

Wireless Network Broadband Modem/router WL-108. Guida rapida all'installazione Wireless Network Broadband Modem/router WL-108 Guida rapida all'installazione La presente guida illustra solo le situazioni più comuni. Fare riferimento al manuale utente presente sul CD-ROM in dotazione

Dettagli

DVR Icatch Serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per cellulari con sistema operativo Android 2.1 o superiore

DVR Icatch Serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per cellulari con sistema operativo Android 2.1 o superiore DVR Icatch Serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per cellulari con sistema operativo Android 2.1 o superiore Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso

Dettagli

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Indice 1. Introduzione... 2 2. Requisiti di sistema... 2 3. Installa Podium View... 3 4. Connessione all

Dettagli