Microfinanza e microcredito

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Microfinanza e microcredito"

Transcript

1 Microfinanza e microcredito Georgia Bertagna 18 e 19 novembre 2009

2 Dalla finanza informale al microcredito Poiché i mercati finanziari tradizionali non considerano i bisogni delle fasce povere della popolazione, diventa necessario sviluppare relazioni finanziarie alternative, più responsabili nei confronti dell economia e della società, più adeguate alle esigenze specifiche del target di riferimento e più flessibili ed adattabili al contesto di azione. La finanza informale è caratterizzata da disciplina, reciprocità e capacità di mobilizzare risparmio. Tutte queste caratteristiche permettono agli attori della finanza informale di dare risposta ai bisogni finanziari di quella parte di popolazione esclusa dai mercati formali. In ogni caso, la finanza informale non può soddisfare tutte le esigenze finanziarie caratteristiche dei PVS. Nel gap lasciato si può allora sviluppare la microfinanza.

3 Dalla finanza informale al microcredito - 2 Le esperienze di microfinanza rappresentano un po in tutto il mondo il tentativo di nuove relazioni finanziarie alternative. Si rivolgono ad un tessuto economico molto frammentato, composto da un vasto insieme di microimprese o forme di auto-impiego, molto spesso informali, in condizioni di analfabetismo o comunque di bassissima scolarizzazione e quindi con pochissime possibilità di accesso ai servizi finanziari offerti dal sistema commerciale.

4 La microfinanza Definiamo la microfinanza come l erogazione di servizi finanziari (credito, risparmio, ecc.) a persone che sviluppano una attività produttiva e che non hanno accesso alle istituzioni finanziarie commerciali a causa del loro profilo socio-economico (si tratta di poveri, senza reddito fisso, senza garanzia, ecc.) M.Labie 1999 L aspetto più conosciuto della microfinanza è il microcredito.

5 La MF - 2 CGAP: Microfinance offers poor people access to basic financial services such as loans, savings, money transfer services and microinsurance. People living in poverty, like everyone else, need a diverse range of financial services to run their businesses, build assets, smooth consumption, and manage risks. Microcredit Summit: i microcrediti sono small loans to very poor people for self-employment projects that generate income, allowing them to care for themselves and their families. The access ro credit must be permanent.

6 La storia della microfinanza Negli ultimi 10 anni la microfinanza si è rapidamente evoluta ed espansa, passando dal limitato campo del credito alle microimprese, al più ampio concetto di microfinanza, che include un ampia gamma di servizi finanziari per i poveri: risparmio, trasferimenti (rimesse), ed assicurazioni. Oggi nasce la sfida di costruire sistemi finanziari inclusivi.

7 La storia della MF secondo Zeller Finanza Informale presente da sempre ed operativa nella maggioranza dei paesi 1600: La Catholic Church fonda i negozi di pegno come alternativa ai prestatori professionali (usurai). 1700: Jonathan Swift avvia l Irish Loan Fund System, che fornisce piccoli prestiti a poveri contadini senza garanzie. 1800: L Europa vede l emergere di più grandi e più formali istituzioni di credito e risparmio focalizzate principalmente sui poveri delle aree rurali e urbane. In Germania nascono le cooperative finanziarie (Friedrich Wilhelm Raiffeisen) e le banche popolari (Hermann Schulze). Il movimento emerge poi in Francia nel 1895 e poco dopo in Quebec nel Primi 1900: Molte delle cooperative finanziarie in Africa, America Latina e Asia trovano la loro strada nel movimento Europeo. In molti casi nei PVS queste nuove banche per i poveri non sono però di proprietà degli stessi poveri, come lo è stato in Europa, ma appartengono alle agenzie governative e alle banche private. In poco tempo queste istituzioni sono diventate inefficienti e corrotte : Per favorire l accesso al credito nelle zone rurali dei PVS si creano le Banche di Sviluppo

8 La storia della MF - Zeller 2 Primi anni 70 Nascita del microcredito attraverso la sperimentazione di programmi che iniziano a fornire piccoli crediti a donne povere attraverso un meccanismo di solidarietà. Come primi pionieri di programmi di microfinanza abbiamo: Grameen Bank in Bangladesh; ACCION International, che ha iniziato in America Latina, per poi diffondersi negli Stati Uniti e in Africa; Self-Employed Women s Association Bank in India.

9 Storia della MF - Zeller 3 Anni 80: I programmi di microcredito nel mondo migliorano le metodologie ed iniziano a raggiungere un discreto livello di efficienza. Queste prime esperienze permettono di provare che: I poveri ripagano i prestiti I poveri pagano tassi che permettono alle IMF di coprire i propri costi Primi anni 90: Il 1990 ha visto una crescita entusiasmante, tra le agenzie di sviluppo internazionale, della promozione della microfinanza come una strategia per alleviare la povertà. La microfinanza si è sviluppata in molti paesi, grazie all azione di un numero sempre crescente di IMF che lavorano per dare risposta ai bisogni dei microimprenditori e delle famiglie povere. E a partire dal 1990 che si inizia ad utilizzare il termine microfinanza al posto di microcredito per riferirsi ad un range di servizi finanziari per i poveri tra cui credito, risparmio, assicurazione e rimesse.

10 La MF oggi Risultati degli ultimi 30 anni: Si è dimostrato che i poveri sono clienti vitali; Sono state create un buon numero di solide istituzioni di microfinanza focalizzate sui poveri; Si sta sviluppando una forte attrazione di capitali privati. E comunque importante estendere ancora l accesso a tutte le persone che hanno bisogno di servizi finanziari; per questo bisogna affrontare tre grandi sfide: Migliorare la qualità dei servizi finanziari per raggiungere un più ampio numero di persone (scala); Raggiungere persone sempre più povere e che vivono in zone più remote (profondità); Abbassare i costi sia per i clienti, che per i fornitori di servizi finanziari (costo).

11 La MF oggi - 2 Come possiamo vincere queste sfide? Rendendo tutti i servizi finanziari di ogni paese parte del sistema finanziario principale. Il dato positivo è che l integrazione nel sistema finanziario più ampio è già iniziata: IMF specializzate che lavorano a livello base stanno raggiungendo comunità sempre più alte. Banche commerciali ed altre istituzioni finanziarie formali si spostano progressivamente verso livelli di target economicamente più bassi per raggiungere un numero più ampio di clienti ancora più poveri e in zone più remote.

12 I principi chiave della MF Le persone povere necessitano di una varietà di servizi finanziari, non solo prestiti. In aggiunta al credito essi vogliono tra gli altri risparmio, assicurazioni e servizi di rimesse. La microfinanza è un potente strumento per la lotta alla povertà. Le famiglie povere usano i servizi finanziari per incrementare il loro reddito, costruire i loro beni, ed ammortizzarsi contro shocks esterni. Microfinanza significa costruire sistemi finanziari che servono i poveri. La microfinanza raggiungerà il suo pieno potenziale solo se sarà integrata con la politica finanziaria del paese di riferimento. La microfinanza deve divenire auto-sostenibile se vuole raggiungere un numero molto alto di persone povere. La MF non deve dipendere soltanto da sussidi governativi e da donazioni, ma deve far pagare interessi che possano permettere alle IMF di coprire i loro costi. MF è costruire istituzioni locali finanziarie sostenibili e permanenti, che possono attrarre depositi locali, reimpiegarli in prestiti ed offrire altri servizi finanziari.

13 I principi chiave della MF Il microcredito non è sempre la risposta. Altri tipi di supporto possono essere più efficaci per alcuni target, quali le persone indigenti, gravemente malate e senza reddito. Fissare un tetto massimo al tasso d interesse rende più difficile per le persone povere accedere ai crediti. Fare tanti piccoli prestiti costa più che farne pochi ed elevati. Il lavoro dei governi è quello di favorire i servizi finanziari, non fornirli direttamente. I governi non sono quasi mai in grado di erogare direttamente prestiti in modo efficace, ma possono garantire un supporto politico alla microfinanza. I fondi a donazione dovrebbero essere complementari ai capitali privati, non competere con essi. Le donazioni dovrebbero essere temporanee, per lo start-up di IMF, fino a quando queste non riescono ad accedere alle risorse private, come i depositi. Il collo di bottiglia è la mancanza di istituzioni e manager forti. I donatori dovrebbero focalizzare il loro supporto nella costituzione di competenze tecniche. La microfinanza è più efficace quando misura, valuta e pubblicizza le proprie performance.

14 Gli attori della microfinanza Clienti Organizzazioni erogatrici dei servizi Network, istituti di secondo livello, consulenti ed esperti, agenzie di sviluppo Governi Finanziatori e donatori Risparmiatori

15 Il target dei programmi di MF J.Remenyi Microfinance and poverty alleviation 2000 Enterpreneurial poor Self-employed poor Labouring poor Vulnerable poor

16 Il target della MF Poverty line Destitute Extreme Poor Moderate Poor Vulnerable Non- Poor Non- Poor Wealthy Cohen, The impact of Microfinance, 2003

17 Le attività dei clienti della MF I clienti tipici della microfinanza sono: Donne Micro Imprenditori Aree rurali: Piccoli agricoltori Piccoli commercianti Aree urbane: Venditori ambulanti Piccoli negozianti Fornitori di servizi Artigiani

18 Come i poveri usano i servizi finanziari I poveri hanno bisogno di un ampio spettro di servizi finanziari per risolvere i diversi problemi che si possono manifestare nel corso della vita: Eventi legati alla vita familiare come nascita, matrimonio, morte, che sono accadimenti prevedibili, nel senso che si sa che si dovranno affrontare, ma non si sa con precisione quando. Emergenze, che comportano un bisogno immediato di denaro come malattie, guerre, carestie, ecc.

19 I servizi richiesti dai poveri Luoghi sicuri dove mettere i propri risparmi Assicurazioni Educazione, nascite, matrimoni Morte, protezione del patrimonio Prestiti a microimprese Capitale circolante Trasferimento di rimesse Accesso ai fondi inviati dai familiari lontani Pensioni Prestiti per situazioni di emergenza Malattie ed emergenze Vecchiaia Wright, Understanding and Assessing the Demand for Microfinance, 2005

20 I fattori di successo della microfinanza Gli elementi che hanno portato al successo del microcredito sono: La promessa di avere permanente accesso a credito futuro (fatto che stimola il rimborso da parte del beneficiario); L utilizzo di garanzie sostitutive; L assicurazione che le famiglie dei clienti abbiano denaro sufficiente nel momento del bisogno; La struttura del rimborso del credito in piccole quote frequenti; La creazione di condizioni di pagamento flessibili; L introduzione di prodotti di credito innovativi, anche per il consumo.

21 I fornitori di servizi Informali Amici e familiari Prestatori di denaro Custodi di denaro Commercianti CVECs FSAs SHGs Memberbased Cooperative finanziarie ONG ONG NBFIs Ist.finanziarie formali Banche di sviluppo Banche pubbliche Poste Banche specializzate in MF ROSCAs ASCAs Banche commerciali

22 I fornitori di servizi - 2 La classificazione dei soggetti che offrono servizi di microfinanza può in generale essere così ripartita: Banche agricole e di sviluppo statali e banche postali; Cooperative di credito e risparmio; Altre banche di risparmio; Banche locali rurali a basso capitale; IMF specializzate (includono ONG e Non-Bank Financial Institutions, banche commerciali specializzate in microfinanza).

23 I fornitori di servizi - 3 I fornitori di servizi variano molto da paese a paese, da regione a regione. Per esempio le banche e le NBFIs hanno più grande sviluppo in America Latina che in altre regioni; le cooperative finanziarie di credito e risparmio dominano in Africa centrale e occidentale; le banche rurali sono prevalenti in certi paesi come il Ghana, l Indonesia e le Filippine.

24 Le ONG Le ONG emergono per coprire il vuoto lasciato dal fallimento delle banche di sviluppo con lo scopo di servire effettivamente i poveri, ponendosi come i veri pionieri della microfinanza nel mondo. Alcune ONG offrono solo servizi di microfinanza, altre invece forniscono prestazioni diverse come la formazione e l assistenza tecnica. Le ONG possono essere indigene o affiliate a networks internazionali (Finca International; Opportunity International; Women s World Bank; ecc.) Le ONG sono solitamente dipendenti da donazioni; Le ONG generalmente non possono mobilitare risparmi. Alcune ONG hanno intrapreso la strada della commercializzazione, che trasforma l ONG in un istituzione finanziaria regolamentata, dove le attività di microfinanza sono separate dagli altri servizi offerti.

25 Le istituzioni finanziarie formali Le istituzioni finanziarie formali si caratterizzano per: un ampio network di filiali; abilità di offrire una gamma di servizi diversi, inclusi risparmio e rimesse; disponibilità di fondi da investire in sistemi e competenze tecniche. Gli istituti finanziari formali possono usare questi punti di forza per raggiungere il più ampio numero di persone povere da soli o in partenariato con altri providers, come le ONG. Le istituzioni finanziarie formali possono essere governative o banche commerciali private.

26 Punti di forza e debolezza dei service providers Fornitori di Servizi Esempi Forza Debolezza Member-Based ONG Ist. Finanziarie Formali SHG FSA CVECA Cooperative finanziarie ONG nazionali o affiliate ONG internazionali Banche pubbliche Banche agricole NBFI Banche commerciali Coinvolgimento comunitario Basso costo operativo Accessibilità alta Distribuzione degli utili fra i soci Contatto con i poveri Missione sociale Forte disponibilità ad assumersi il rischio di lavorare in zone di frontiera Offerta di servizi molto ampia Diffusione territoriale Patrimonio Disponibilità di investire risorse in tecnologia e innovazione Governance Mancanza di controllo e supervisione Servizi solo per i soci Offerta di servizi limitata Dipendenza dai donatori Offerta di servizi limitata Piccole dimensioni Orientamento al profitto che mina la mission sociale Difficoltà a raggiungere i più poveri ed esclusi Spesso i prodotti non soddisfano le necessità dei poveri

27 I network della MF Una Rete di Istituzioni di Microfinanza è un organismo composto da un insieme di IMF che opera allo scopo di fornire un supporto di tipo finanziario, organizzativo, e/o tecnico alle singole istituzioni che lo compongono, generalmente caratterizzate da un team di lavoro limitato o da capacità tecniche non sufficientemente adeguate. La creazione di Reti di IMF ha risposto alla necessità di trovare un punto di riferimento in cui le diverse realtà che operano nella microfinanza, possano confrontarsi e lavorare insieme alla creazione di strumenti finanziari e di politiche adeguate che rispondano alle loro necessità. Rispetto alle singole IMF, le Reti cercano di: Fornire sostegno, reperendo fondi per il finanziamento delle stesse IMF; Favorire lo sviluppo di buone prassi; Implementare scambio di esperienze e know how tra i membri; Offrire assistenza tecnica; Migliorare la formazione degli operatori; Definire le strategie operative.

28 Finanziatori e donors Donatori. In ambito di microfinanza comprendono: Donatori bilaterali: agenzie di aiuto governative di paesi industriali. Organizzazioni e banche di sviluppo multilaterale: sono agenzie internazionali come la Banca Mondiale e le Agenzie delle Nazioni Unite. Fondazioni: sono istituti privati non-profit che raccolgono fondi per scopi caritatevoli. I fondi in donazione possono essere utilizzati per scopi diversi: Finanziare portafoglio crediti; Finanziare assistenza tecnica; Migliorare la capacità delle IMF ad entrare nel mercato dei capitali; Costruire le competenze dei fornitori di servizi tecnici, come imprese di consulenza locali; Supportare i networks e le associazioni.

29 Finanziatori e donors - 2 Finanziatori. Gli investitori privati si dividono in varie forme e dimensioni: Fondi comuni di investimento specializzati in microfinanza; Fondi creati dai networks della microfinanza; Fondi creati da investitori socialmente responsabili. Questi fondi forniscono un ampia varietà di strumenti finanziari per incontrare i bisogni delle IMF. Sebbene in passato sia stato relativamente difficile per le IMF ottenere capitale, sono stati creati alcuni fondi per coprire anche tale bisogno. Oltre a crediti e capitale, gli investitori offrono anche altri strumenti: acquisto di obbligazioni; certificati di deposito; ecc. Infine, alcuni investitori offrono garanzie per permettere alle IMF di ottenere prestiti da banche locali.

30 FREEDOM FROM HUNGER - Credito con educazione (www.freedomfromhunger.org) Credit with Education è costruito sulla base di un modello di village banking ed unisce l alfabetizzazione alle risorse di credito. Infatti il programma si basa sul fornire piccoli prestiti e al tempo stesso organizzare degli incontri settimanali a cui le donne partecipano per essere formate sulla prevenzione delle malattie dei loro bambini, come nutrirli, come curare se stesse, ma anche come migliorare la propria capacità di commercializzazione e come gestire un credito. CwE viene solitamente attivato da una organizzazione locale i cui operatori di campo visitano le comunità per promuovere il programma. Le donne desiderose di ricevere un prestito da investire in una attività generatrice di reddito si riuniscono in un gruppo e formano una Credit Association (diversi sono i nomi che questo gruppo può assumere nella realtà: credit and saving association, community bank, village bank ). In genere la Credit Association ha da 20 a 40 membri, di cui la grande maggioranza sono donne che vivono in condizioni di alta povertà.

31 FREEDOM FROM HUNGER - Credito con educazione (www.freedomfromhunger.org) Gli agenti di campo (field agents) formano i nuovi membri della CA per permettere loro di gestire l associazione, successivamente viene concesso un credito alla CA sulla base di una garanzia solidale dei membri. In genere il prestito deve essere restituito dopo 16 settimane. Il prestito ricevuto dalla CA viene poi suddiviso fra i membri, che ricevono inizialmente dai 60 agli 80 dollari, da investire nelle loro attività economiche. Visto che il prestito è garantito dal gruppo, tutti i membri devono essere d accordo sul fatto che ogni soggetto che lo ha ricevuto sia in grado di sviluppare una attività economica capace di produrre redditi tali da poter restituire il prestito e pagare gli interessi. Se la CA ripaga all organizzazione locale tutto il prestito, in tempo e con gli interessi, diventa eleggibile per ricevere rapidamente un nuovo finanziamento, di un ammontare maggiore e con un periodo di rimborso più lungo. Nella maggior parte dei programmi CwE i membri delle associazioni riescono a ricevere cicli di prestito fino ad un massimo di circa 300 dollari.

32 FREEDOM FROM HUNGER - Credito con educazione (www.freedomfromhunger.org) I beneficiari del programma CwE investono i prestiti ricevuti principalmente in attività che già esistono o per le quali hanno già le professionalità necessarie, per questo non necessitano di assistenza tecnica o formazione. Si tratta di vendita di prodotti ortofrutticoli, produzione e vendita di vivande, allevamento di polli, piccoli negozi o spazi di vendita, creazione e vendita di vestiti e tessuti, piccolo artigianato, ecc. Ogni beneficiario guadagna abbastanza per rimborsare il prestito con gli interessi, accantonare qualche risparmio, soddisfare le esigenze primarie della famiglia. I membri dell associazione si incontrano settimanalmente per gestire gli affari del gruppo, incluso la raccolta delle singole quote del prestito.

33 FREEDOM FROM HUNGER - Credito con educazione (www.freedomfromhunger.org) Il risultato di questa partecipazione al programma è che l accesso al credito permette alle donne di espandere e diversificare il reddito generato dalle loro attività economiche rimpiazzando fonti di approvvigionamento finanziario più costose (quali i moneylenders). I partecipanti riescono inoltre ad investire in attività fisse i surplus derivanti dall attività economica, riuscendo ad essere più pronti in caso di shock economici o naturali. Inoltre, le donne che hanno aumentato i loro profitti e i loro depositi tendono a canalizzarli direttamente verso le necessità di base della famiglia, come medicinali, cibo, educazione, ecc. Infine l aumento di reddito delle donne permette loro di acquisire maggiore autostima ed una posizione più paritaria all interno della famiglia e della comunità.

34 Il flusso dei finanziamenti Risparmiatori istituzionali ed enti pubblici Fondi dedicati Istituzioni di 2 livello Microimprenditore Istituzioni di Microfinanza Banche cooperative finanziarie Risparmiatore solidale

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Il sostegno degli Enti Locali europei alla Microfinanza. nei Paesi in via di Sviluppo

Il sostegno degli Enti Locali europei alla Microfinanza. nei Paesi in via di Sviluppo Il sostegno degli Enti Locali europei alla Microfinanza nei Paesi in via di Sviluppo 2 Si ringraziano per la gentile collaborazione: i funzionari degli Enti europei contattati, i Professori Daniel Fino,

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

EaSI. Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione e la politica sociale. sociale

EaSI. Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione e la politica sociale. sociale EaSI Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione L Europa sociale EaSI Nuovo programma ombrello comunitario per l occupazione Commissione europea Direzione generale per l Occupazione, gli affari

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Inclusione Finanziaria e Mercato del Migrant Banking

Inclusione Finanziaria e Mercato del Migrant Banking Inclusione Finanziaria e Mercato del Migrant Banking Aspetti e criticità del mercato, esperienze nazionali e internazionali, proposte di sviluppo In collaborazione con: PREFAZIONE... 3 INTRODUZIONE...

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA Cooperazione internazionale La lotta alla povertà in un mondo che cambia e sviluppo Sappiamo tutti che con le risorse tecnologiche, finanziarie e materiali in nostro possesso

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

donare&ricevere Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi!

donare&ricevere Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi! Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi! DONARE AL VOLONTARIATO Vantaggi e opportunità per imprese e persone!l attuale normativa, dopo l approvazione anche della legge Le Organizzazioni di

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Cos è la Banca europea per gli investimenti?

Cos è la Banca europea per gli investimenti? Cos è la Banca europea per gli investimenti? La BEI è la banca dell Unione europea. Come principale mutuatario e finanziatore multilaterale, eroghiamo finanziamenti e consulenze tecniche per progetti d

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Più dai meno versi: le novità nelle erogazione al non profit

Più dai meno versi: le novità nelle erogazione al non profit Più dai meno versi: le novità nelle erogazione al non profit Una novità nel sostegno del non profit in Italia Dr. Corrado Colombo 1 Situazione precedente Agevolazioni per le ONLUS; Limitate nell importo

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Capitolo 12- L aiuto allo sviluppo e la cooperazione al tempo della globalizzazione - Marco Missaglia

Capitolo 12- L aiuto allo sviluppo e la cooperazione al tempo della globalizzazione - Marco Missaglia Capitolo 12- L aiuto allo sviluppo e la cooperazione al tempo della globalizzazione - Marco Missaglia Introduzione In questa breve lezione cercherò di offrire delle risposte plausibili ad alcune domande

Dettagli