Insieme verso il futuro.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Insieme verso il futuro."

Transcript

1 Insieme verso il futuro. Relazione sulla gestione 2013.

2 Indici Conto annuale Banca Coop SA secondo il principio del true and fair view Struttura del capitale Numero di azioni Valore nominale per azione in CHF 20,00 20,00 20,00 Capitale azionario Quotazione di borsa Quotazione a fine esercizio in CHF 45,10 54,20 62,50 Variazione in % 16,8 13,3 8,1 Quotazione massima in CHF 54,50 62,75 68,00 Quotazione minima in CHF 38,00 52,00 59,50 Capitalizzazione borsistica a fine esercizio in mio. CHF in % dell utile lordo in % in % del capitale proprio in % Indici per azione al portatore Utile lordo in CHF 4,98 5,62 5,00 Risultato dell esercizio in CHF 4,29 4,87 4,37 Utile dell esercizio (earnings per share) in CHF 3,55 4,02 3,46 Valore contabile in CHF 55,82 53,74 52,16 Rendimento del dividendo in % 4,0 3,3 2,9 Quota di ripartizione (pay-out-ratio) in % 49,4 44,8 43,2 Rapporto corso / utile (price-earning-ratio) 12,72 13,49 15,00 Rapporto corso / valore contabile (price-book-ratio) 0,81 1,01 1,20 Dividendo Per azione al portatore di CHF 20. nominale Dividendo lordo in CHF 1,80 1,80 1,80 Quota esente dall imposta preventiva in CHF 0,00 1,34 1,80 Quota soggetta all imposta preventiva in CHF 1,80 0,46 0,00 Accredito del dividendo il Numero di valore azione al portatore: ( ISIN: CH ) Evoluzione del corso dell azione al portatore Banca Coop SA 2013 in % Evoluzione su cinque anni dell azione al portatore Banca Coop SA in % Banca Coop SMI (indicizzato) Banca Coop SMI (indicizzato)

3 Conto annuale Banca Coop SA secondo il principio del true and fair view Bilancio Somma di bilancio Variazione in % 1,3 3,1 3,7 Prestiti alla clientela di cui crediti ipotecari Depositi della clientela Depositi del pubblico Mezzi propri palesi (dopo l impiego dell utile) Patrimonio della clientela Totale patrimonio della clientela Variazione in % 0,7 3,7 5,8 Conto economico Risultato da operazioni su interessi Risultato da operazioni in commissione e da prestazioni di servizio Risultato da operazioni di negoziazione Altri risultati ordinari Proventi d esercizio Costi d esercizio Utile lordo Variazione in % 11,3 12,4 26,7 Ammortamenti, rettifiche di valore, accantonamenti e perdite Risultato dell esercizio Variazione in % 11,9 11,4 34,6 Utile dell esercizio Variazione in % 11,8 16,2 15,5 Indici Quota dei mezzi propri (dopo l impiego dell utile) in % 6,3 5,9 5,9 Redditività dei mezzi propri (RoE) in % 7,7 9,0 8,3 Redditività sulla somma di bilancio (RoA) in % 0,4 0,5 0,4 Coefficiente Common Equity Tier I (coefficiente CET1) 1) in % 13,5 13,2 Coefficiente Tier I (coefficiente T1) 1) in % 13,5 13,2 Coefficiente capitale complessivo 1) in % 14,7 14,4 Grado di copertura dei mezzi propri 1) in % 183,3 179,7 Grado di rifinanziamento I (depositi della clientela / prestiti alla clientela) in % 80,7 81,9 77,0 Grado di rifinanziamento II (depositi del pubblico / prestiti alla clientela) in % 99,3 102,8 99,4 Cost-income-ratio I in % 65,6 60,9 64,6 Cost-income-ratio II in % 68,5 63,8 68,6 1) Prima attuazione di Basilea III al Risorse Numero di clienti Numero di collaboratori Numero di succursali

4 Indice 3 Editoriale 4 Esercizio 6 Strategia 10 Clientela 14 Collaboratori 18 Sviluppo sostenibile 22 Consiglio di amministrazione 27 Direzione generale 28 Direzione 45 Conto annuale Banca Coop SA 50 Allegato al conto annuale 62 Informazioni sul bilancio 74 Informazioni relative alle operazioni fuori bilancio 76 Informazioni relative al conto economico 78 Ulteriori informazioni 82 Indici importanti 83 Indici importanti confronto degli ultimi cinque anni 84 Rapporto dell Ufficio di revisione 29 Organigramma 31 Corporate Governance 87 Chiusura individuale statutaria 92 Succursali 93 Elenco delle succursali

5 Highlight 2013 Depositi della clientela Crediti ipotecari 11mia. di CHF I depositi della clientela hanno raggiunto un nuovo livello record di CHF 10,96 mia. 13 mia. di CHF I crediti ipotecari sono progrediti di CHF 527,99 mio. attestandosi a CHF 13,02 mia. Mercato target Svizzera Quota femminile tra i quadri 95,7% 30,2% Il 95,7 % della nostra clientela vive in Svizzera. La quota femminile nelle posizioni di quadri è passata dal 27,3 % dell esercizio precedente al 30,2 %. Quota impieghi a tempo parziale uomini Gestione patrimoniale 13,2% 23,5% La quota degli impieghi a tempo parziale tra gli uomini è passata dal 5 % nel 2003 al 13,2 % nel Quota dei mandati legati ad uno sviluppo sostenibile in relazione ai mandati di gestione patrimoniale.

6 Andreas Waespi e il Dr. Ralph Lewin

7 Editoriale Cari lettori, negli ultimi anni il settore finanziario è stato caratterizzato da numerose modifiche normative e da un contesto politico-economico piuttosto difficile. I cambiamenti intervenuti nelle condizioni quadro impongono alle banche di rivedere il proprio posizionamento e concentrare le attività sulle competenze base. Pertanto, di concerto con la Basler Kantonalbank, nel 2013 il nostro istituto ha rielaborato la propria strategia aziendale e definito i punti chiave che intende perseguire nei prossimi anni, con il fine ultimo di accrescere in modo continuativo il valore aziendale. La strategia si concentra in particolare sulla consulenza alla clientela: in qualità di banca di consulenza indipendente, poniamo le esigenze dei clienti al centro di tutti gli ambiti aziendali. Per questo è necessario intensificare la cooperazione all interno del gruppo, dar vita a nuove sinergie e definire linee guida volte a disciplinare tale collaborazione: sarà così possibile operare con processi più efficienti, abbassando nel contempo i costi. La collaborazione nell ambito del gruppo si fonda sul principio della banca leader, vale a dire che ad assumere la guida sarà l istituto con le migliori caratteristiche in termini di esperienza, know-how ed efficienza operativa. Il nostro mercato di destinazione è sempre stato e rimane tuttora la Svizzera, dove risiede il 95,7 % della nostra clientela, mentre il restante 4,3 % vive in prevalenza nei Paesi confinanti Germania, Francia e Italia. Anche grazie alla costante concentrazione sul mercato nazionale, possiamo guardare con soddisfazione a un altro esercizio positivo dal punto di vista operativo. Nel 2013 il numero dei membri del Consiglio di amministrazione è stato portato da dieci a sette. Dopo le dimissioni di Erwin Meyer, Markus Ritter, Richard Widmer e Michael von Felten, sono stati eletti quali nuovi membri Jan Goepfert e Martin Tanner. Un altro cambiamento in seno al Consiglio è intervenuto in data 18 dicembre 2013, con le dimissioni del Dr. Andreas C. Albrecht da presidente del Consiglio di banca della Basler Kantonalbank e da tutti gli incarichi collegati nell ambito del gruppo. Questi era membro del Consiglio di Amministrazione della Banca Coop e del Comitato di rimunerazione e di nomina. La Banca Coop ha ulteriormente rafforzato la propria presenza all esterno: nel 2013 sono stati realizzati e mandati in onda due nuovi spot TV basati sull ormai nota campagna origami dedicata al mondo sottomarino. Parallelamente agli spot televisivi nazionali si è svolta anche una campagna stampa e di affissioni su scala locale: su giornali regionali, manifesti attorno alle succursali, nelle vetrine e sui canali elettronici sono state pubblicate le foto dei consulenti alla clientela operanti in loco. I collaboratori sono stati ritratti con il loro hobby preferito, praticato con la stessa passione profusa nel loro lavoro, all insegna dello slogan «Consigliare con entusiasmo». Dal luglio 2013 il sito della Banca Coop ha cambiato veste, e può essere consultato in modo ottimale anche con dispositivi mobili. Inoltre è stata lanciata una app per smartphone che consente di effettuare operazioni bancarie dal proprio dispositivo con la massima semplicità. Il canale elettronico è destinato ad acquisire crescente importanza in futuro, pertanto seguiranno ulteriori investimenti in questo campo. Nei prossimi anni intendiamo consolidare il nostro orientamento di banca di consulenza indipendente, investendo in modo mirato nella creazione e nell ampliamento degli uffici competenti dedicati alla clientela, nello sviluppo di una rete di succursali ottimizzata, in un centro di consulenza per servizi telefonici ed elettronici e nell espansione del canale elettronico. Il nostro punto focale sarà il mercato nazionale svizzero, oltre allo sviluppo di ulteriori sinergie in seno al gruppo. Siamo convinti che queste misure contribuiranno al successo e allo sviluppo durevole del nostro istituto, consentendoci di rafforzare ulteriormente la nostra posizione sul mercato. Non ci resta che ringraziare voi, cari clienti, per aver scelto la nostra banca e per la fiducia accordataci, voi, cari azionisti, per la fedeltà dimostrata al nostro istituto nonostante un contesto di mercato difficile, e voi, cari collaboratori, per l entusiasmo con cui contribuite al costante successo della Banca Coop. Dr. Ralph Lewin Presidente del Consiglio di amministrazione Andreas Waespi Presidente della Direzione generale Editoriale 3

8 Esercizio Key figures Per la Banca Coop il 2013 è stato un anno positivo che si è chiuso con un solido risultato operativo. I proventi d esercizio, pari a CHF 244,3 mio., hanno superato di circa CHF 2,1 mio. (+0,9 %) il livello dell anno precedente. L utile lordo ammonta a CHF 84,1 mio., in calo dell 11,3 % rispetto al Su tale risultato ha influito un elemento straordinario: il contributo di CHF 11,0 mio. versato alla cassa pensioni per colmare il deficit di copertura e finanziare la regolamentazione transitoria che prevede il passaggio dal primato delle prestazioni a quello dei contributi. Senza tale esborso, l utile lordo avrebbe superato di poco il valore del 2012 (+0,3 %). Un traguardo rassicurante, dovuto in buona parte al risultato da interessi, leggermente superiore all anno precedente e pari a CHF 156,5 mio. (+0,9 mio.), a maggiori entrate dalle operazioni in commissione, pari a CHF 70,5 mio. (+1,5 mio.), e ai proventi da negoziazione, in linea con i valori del 2012 e pari a CHF 13,2 mio. ( 0,1 mio.). A causa del succitato versamento alla cassa pensioni, l utile d esercizio calcolato secondo il principio del true and fair view è stato pari a CHF 59,8 mio., quindi al di sotto del livello del 2012 (CHF 67,8 mio.). È stato possibile espandere ulteriormente gli affari di bilancio sia sul fronte dei depositi della clientela che su quello dei crediti ipotecari. Tuttavia la somma di bilancio, pari a CHF 15,1 mia. al , è diminuita di CHF 202,0 mio. rispetto al 2012 (15,3 mia.); tale calo è riconducibile all orientamento che si è voluto imprimere alla struttura di bilancio e alla detenzione di liquidità. Nel recepire le nuove disposizioni concer - nenti la liquidità, la Banca Coop ha deciso di eliminare gradualmente le eccedenze finora depositate senza fruttare interessi sul conto giro presso la Banca nazionale svizzera e, contemporaneamente, ridurre le voci attive e passive del bilancio. Operazioni di credito Nei prestiti alla clientela, la Banca Coop ha proseguito il trend di crescita mirata, attenendosi alla consueta cautela nella concessione di crediti. Ha così potuto rafforzare il già solido posizionamento nel campo delle operazioni ipotecarie, contribuendo alla crescita del mercato. Nell anno in esame, i prestiti alla clientela sono aumentati di ben CHF 559,0 mio. (+4,3 %) portandosi a CHF 13,6 mia. al La crescita maggiore (528,0 mio., +4,2 %) è stata messa a segno dai crediti ipotecari, che a fine anno per la prima volta hanno superato la soglia dei 13 mia. Per quanto riguarda i prodotti più richiesti dai clienti, anche quest anno la preferenza è andata alle ipoteche a tasso fisso. La quota dei prestiti a tasso fisso e delle ipoteche Libor è salita al 95,1 % a fine 2013 (2012: 94,6 %). Il profilo di rischio del portafoglio crediti ipotecari è rimasto basso. Non vi è stato alcun allentamento delle severe direttive in materia di concessione di crediti, in vigore da anni, con standard di anticipo conservativi e requisiti elevati in termini di sostenibilità. Grazie all ampliamento delle unità dedicate alle operazioni con clienti commerciali e al rafforzamento di questo segmento, in linea con la nostra strategia, lo scorso anno si è registrata anche su questo fronte una crescita (CHF 31,0 mio.). Immobilizzi, altri attivi Il valore contabile degli stabili ad uso della banca, degli altri immobili, dei restanti immobilizzi e dei software utilizzati ha registrato un calo degli investimenti netti di CHF 3,1 mio. e degli ammortamenti sugli immobilizzi di CHF 7,0 mio., attestandosi a fine anno a CHF 100,2 mio. (3,9 mio. in meno rispetto ai 104,2 del 2012). Nel 2013 gli investimenti della Banca Coop si sono concentrati sul potenziamento del canale elettronico e sul proseguimento dei lavori di rinnovamento delle succursali tramite ristrutturazioni. Depositi della clientela Le voci passive hanno nuovamente registrato un andamento molto positivo, con un afflusso di fondi dei clienti pari a CHF 303,5 mio. e un valore complessivo a fine anno di CHF 11,0 mia. Mentre gli impegni verso clienti a titolo di risparmio e d investimento sono cresciuti di CHF 493,0 mio. (+6,1 %), gli altri impegni verso clienti hanno subìto un calo di CHF 132,2 mio. ( 5,5 %) rispetto al Questo andamento è frutto dell orientamento impresso alla struttura di bilancio e dell applicazione delle nuove disposizioni normative sulla detenzione di liquidità. Di conseguenza, i depositi a termine in scadenza di alcuni clienti non sono stati rinnovati nel 2 semestre, al fine di eliminare gradualmente la liquidità in eccesso. Fra i prodotti di risparmio più scelti dai clienti, il conto di risparmio Plus si riconferma al primo posto, con un afflusso di CHF 477,7 mio. Come prevedibile, le obbligazioni di cassa hanno registrato un calo a CHF 157,5 mio. al ( 57,3 mio.), a causa del livello degli interessi. Insieme ai prestiti e mutui presso centrali d emissione di obbligazioni fondiarie (CHF 2,5 mia.), la Banca Coop disponeva al di depositi dei clienti pari a CHF 13,5 mia. (2012: 13,4 mia.). 4 Esercizio

9 Capitale proprio Dopo l approvazione della proposta di impiego dell utile da parte dell Assemblea generale, i mezzi propri ammontano a CHF 941,9 mio. (2012: 907,9 mio.). Essi comprendono il capitale azionario, invariato a CHF 337,5 mio., le riserve di capitale di CHF 58,7 mio. de curtate della distribuzione dei dividendi 2012 esenti dall imposta preventiva e derivanti dalle riserve di ap porti di capitale (2012: 83,1 mio.) e dalle riserve di utile pari a CHF 551,9 mio. (2012: 491,5 mio.). Dal capitale proprio è stata dedotta la consistenza dei titoli di partecipazione propri, pari a CHF 36,4 mio. (2012: 42,7 mio.). Nonostante alcune uscite impreviste e accantonamenti supplementari, nell esercizio 2013 è stato possibile aumentare i mezzi propri di CHF 34,0 mio. (2012: 27,8 mio.). Patrimonio della clientela, net new money Al la Banca Coop gestiva un patrimonio della clientela pari a CHF 17,9 mia. (2012: 17,7 mia). I positivi afflussi di fondi passivi per CHF 377,8 mio. hanno compensato il minore valore dei depositi ( 352,2 mio.). Quest ultimo dato dipende dal ritiro dei patrimoni di alcuni grandi clienti, ma anche dagli appuramenti effettuati nell ambito di un applicazione coerente della strategia del denaro pulito. Di conseguenza anche il net new money è in lieve flessione con CHF 63,1 mio. (2012: +289,2 mio.). Saldo da operazioni su interessi Il risultato da operazioni su interessi, pari a CHF 156,5 mio., ha superato di poco quello dell esercizio precedente (155,7 mio.). Grazie al maggior volume di operazioni è stato possibile compensare la pressione costante sul margine d interesse e il limitato potenziale di riduzione dei tassi sui prodotti passivi, dovuti al livello sempre basso degli interessi nell esercizio in esame. Nel contempo la necessità di ridurre al minimo i rischi, e di tutelare l istituto di fronte a un eventuale aumento dei tassi, ha comportato maggiori costi di copertura. Il risultato degli interessi ha risentito anche dei minori proventi da interessi e dividendi da investimenti finanziari ( 13,4 %) in quanto non è stato possibile rimpiazzare adeguatamente alcune obbligazioni con rendimenti appetibili ormai scadute. Nelle operazioni in commissione si è conseguito il miglior risultato degli ultimi cinque anni. Vi hanno contribuito i proventi da commissioni derivanti da operazioni su titoli e d investimento, leggermente superiori (+1,2 %) e pari a CHF 53,5 mio.; inoltre, l atmosfera più distesa sui mercati azionari ha permesso di incrementare la cifra d affari relativa ai titoli. Anche i proventi da commissioni sulle altre prestazioni di servizio sono saliti, a CHF 21,4 mio. (+17,3 %). Costi Per colmare il deficit di copertura e finanziare la regolamentazione transitoria, la Banca Coop ha trasferito alla cassa pensioni un contributo una tantum di CHF 11,0 mio. a carico dell esercizio 2013 che, conformemente alle direttive sulla stesura dei conti annuali, viene registrato fra le spese per il personale. Con CHF 84,0 mio., tale voce del conto economico ha quindi superato di 10,2 mio. il livello dello scorso anno (73,8 mio.). Anche le spese per il materiale, pari a CHF 76,3 mio., sono state superiori rispetto al 2012 (+3,5 %); l aumento è ascrivibile alle spese pubblicitarie supplementari per i nuovi spot TV e ai maggiori costi per le consulenze esterne in merito all attuazione delle numerose nuove disposizioni legali e normative, inclusi i necessari adeguamenti nei sistemi IT. Nel 2013 i costi d esercizio sono stati complessivamente di CHF 160,2 mio., con un incremento dell 8,7 % rispetto al 2012 (CHF 147,4 mio.). Nell anno in esame le rettifiche di valore, gli accantonamenti e le perdite hanno raggiunto complessivamente CHF 4,6 mio. (2012: 5,5 mio.). Da un lato si sono costituiti accantonamenti per CHF 9,0 mio. per la partecipazione al programma USA, che comporterà ingenti oneri inerenti alle verifiche e all inchiesta, dall altro si è potuto procedere allo scioglimento parziale degli accantonamenti costituiti nel 2012 per il rimborso di retrocessioni. Inoltre, l esercizio in rassegna ha visto un ulteriore miglioramento del portafoglio crediti della Banca Coop, pertanto al momento gli accantonamenti per rischi di perdite sono ridotti. Operazioni in commissione Con un risultato delle operazioni in commissioni e da prestazioni di servizi pari a CHF 70,5 mio. (2012: 69,1 mio.), questo secondo pilastro portante della Banca Coop ha raggiunto nel 2013 un traguardo soddisfacente. Esercizio 5

10 Strategia La Banca Coop nell attuale contesto di mercato Nell esercizio 2013 il nostro istituto ha rielaborato e concretizzato la propria strategia, definendo di concerto con la Basler Kantonalbank una strategia aziendale di livello superiore basata su tre pilastri fondamentali. La Banca Coop diventerà una banca di consulenza indipendente; d ora innanzi le decisioni saranno prese secondo il principio della gestione orientata al valore, e sarà promossa una maggiore efficienza nelle cooperazioni interne al gruppo. Posizionamento in qualità di consulenza indipendente In tale veste, la Banca Coop riserva la massima priorità alla propria clientela e alle relative esigenze. Il nostro istituto opererà in modo indipendente da singoli terzi offerenti e proporrà i loro prodotti seguendo il principio best in class. L obiettivo sarà quello di ampliare ulteriormente l offerta di prodotti e servizi e di renderla ancor più immediata e trasparente, sia per i nostri clienti privati che per la clientela aziendale. Servizio di prim ordine, processi efficienti e collaboratori estremamente motivati: questa è l immagine che la Banca Coop deve dare di sé alla propria clientela! I canali disponibili sono tre, ciascuno orientato alle specifiche esigenze dei clienti: Succursali Siamo lieti di offrire una consulenza personalizzata alla clientela presso le nostre succursali presenti in tutto il territorio svizzero: 33 sedi gestite in modo lungimirante e sempre al passo con gli sviluppi del mercato. Succursali della Banca Coop Centro di consulenza Nel 2014 il Call center della Banca Coop si trasformerà in un vero e proprio centro di consulenza, pronto a offrire assistenza telefonica ai clienti e a eseguire le loro operazioni bancarie per via elettronica. Canale elettronico La nostra E-Strategy consente di effettuare operazioni bancarie ovunque, 24 ore su 24. Nel 2013 la Banca Coop ha ulteriormente modernizzato il canale elettronico adeguandolo ai nuovi standard tecnologici e rendendolo utilizzabile anche su smartphone e tablet. Il nuovo Mobile Banking della Banca Coop offre nuove funzioni oltre a quelle dell E-Banking, ad esempio la registrazione semplificata di polizze di versamento mediante la fotocamera del proprio telefonino. Inoltre, con l introduzione dell E-Set, il nostro istituto offre ai clienti che utilizzano il canale elettronico la possibilità di beneficiare di tariffe ottimizzate. Certificazione interna dei collaboratori Al fine di garantire una consulenza il più possibile professionale e rispondente alle esigenze della clientela, la Banca Coop investe nel perfezionamento costante delle competenze tecniche e specifiche nell ambito della consulenza. Per questo motivo è stato introdotto un processo di certificazione interno cui vengono sottoposti tutti i collaboratori che lavorano a contatto con i clienti. Gestione orientata al valore La Banca Coop intende adottare un sistema dirigenziale e gestionale mirato a conseguire una costante crescita del valore aziendale. Per ciascun aspetto delle attività svolte, viene calcolato il relativo contributo al valore aziendale e solo i progetti e le attività che presentano un contributo positivo vengono portati avanti. Ciò consente di effettuare, a livello di gruppo, un allocazione efficiente del capitale e di adottare un sistema interno di incentivazione sostenibile. 6 Strategia

11 In futuro la Banca Coop rinuncerà sistematicamente alle retrocessioni anche nelle attività di consulenza, trasferendole spontaneamente ai clienti. DaniEl RüEGGER Responsabile Gestione della distribuzione, Zurigo DaniEl RüEGGER Responsabile Gestione della distribuzione, Zurigo 7

12 Strategia # 01 BanCa Di COnSUlEnZa indipendente La Banca Coop nell attuale contesto di mercato Nell esercizio 2013 il nostro istituto ha rielaborato e concretizzato la propria strategia, definendo di concerto con la Basler Kantonalbank una strategia aziendale di livello superiore basata su tre pilastri fondamentali. La Banca Coop diventerà una banca di consulenza indipendente; d ora innanzi le decisioni saranno prese secondo il principio della gestione orientata al valore, e sarà promossa una maggiore efficienza nelle cooperazioni interne al gruppo. Posizionamento in qualità di consulenza indipendente In tale veste, la Banca Coop riserva la massima priorità alla propria clientela e alle relative esigenze. Il nostro istituto opererà in modo indipendente da singoli terzi offerenti e proporrà i loro prodotti seguendo il principio best in class. L obiettivo sarà quello di ampliare ulteriormente l offerta di prodotti e servizi e di renderla ancor più immediata e trasparente, sia per i nostri clienti privati che per la clientela aziendale. Servizio di prim ordine, processi efficienti e collaboratori estremamente motivati: questa è l immagine che la Banca Coop deve dare di sé alla propria clientela! I canali disponibili sono tre, ciascuno orientato alle specifiche esigenze dei clienti: Succursali Siamo lieti di offrire una consulenza personalizzata alla clientela presso le nostre succursali presenti in tutto il territorio svizzero: 33 sedi gestite in modo lungimirante e sempre al passo con gli sviluppi del mercato. Succursali della Banca Coop Finora era consuetudine che le banche ricevessero dai distributori di fondi un indennità per la distribuzione dei Centro di consulenza Nel 2014 il Call center della Banca Coop si trasformerà in un vero e proprio centro di consulenza, pronto a offrire assistenza telefonica ai clienti e a eseguire le loro operazioni bancarie per via elettronica. loro fondi d investimento. Se ai loro clienti le banche non propongono i pro dotti migliori, bensì quelli per i quali ricevono le maggiori provvigioni, ne risulta un conflitto d interessi. Per questo motivo, dal 1 luglio 2013 la Banca Coop non accetta più provvi gioni per i mandati di gestione pa tr imoniale, ma le trasferisce sponta neamente ai clienti. Nel corso del 2014 rinunceremo alle retrocessioni anche nelle attività di consulenza. In avve ni re, i nostri consigli d investimento seguiranno rigorosamente il principio del best in class. Canale elettronico La nostra E-Strategy consente di effettuare operazioni bancarie ovunque, 24 ore su 24. Nel 2013 la Banca Coop ha ulteriormente modernizzato il canale elettronico adeguandolo ai nuovi standard tecnologici e rendendolo utilizzabile anche su smartphone e tablet. Il nuovo Mobile Banking della Banca Coop offre nuove funzioni oltre a quelle dell E-Banking, ad esempio la registrazione semplificata di polizze di versamento mediante la fotocamera del proprio telefonino. Inoltre, con l introduzione dell E-Set, il nostro istituto offre ai clienti che utilizzano il canale elettronico la possibilità di beneficiare di tariffe ottimizzate. Certificazione interna dei collaboratori Al fine di garantire una consulenza il più possibile professionale e rispondente alle esigenze della clientela, la Banca Coop investe nel perfezionamento costante delle competenze tecniche e specifiche nell ambito della consulenza. Per questo motivo è stato introdotto un processo di certificazione interno cui vengono sottoposti tutti i collaboratori che lavorano a contatto con i clienti. Gestione orientata al valore La Banca Coop intende adottare un sistema dirigenziale e gestionale mirato a conseguire una costante crescita del valore aziendale. Per ciascun aspetto delle attività svolte, viene calcolato il relativo contributo al valore aziendale e solo i progetti e le attività che presentano un contributo positivo vengono portati avanti. Ciò consente di effettuare, a livello di gruppo, un allocazione efficiente del capitale e di adottare un sistema interno di incentivazione sostenibile. 6 Strategia

13 DaniEl RüEGGER Responsabile Gestione della distribuzione, Zurigo 7

14 Cooperazioni all interno del gruppo Il gruppo incrementa l efficienza mediante il pieno sfruttamento delle sinergie e definendo le linee guida della cooperazione. Oggi la collaborazione tra la Basler Kantonalbank e la Banca Coop si basa sul princi pio della banca leader: l istituto che dispone della procedura migliore nell ambito di un determinato processo ne assume la direzione tecnica per entrambe le banche, in modo da garantire un interazione ottimale e mirata all interno del gruppo. La Svizzera come mercato di destinazione Il mercato di destinazione della Banca Coop è la Svizzera, dove risiede il 95,7 % della nostra clientela. I Paesi confinanti Germania, Francia e Italia rappresentano mercati secondari e la banca non effettua attivamente operazioni transfrontaliere aventi come oggetto prestazioni finanziarie. Conformità fiscale La Banca Coop sostiene gli sforzi a livello politico volti a ostacolare l afflusso in Svizzera di valori patrimoniali non correttamente tassati e a sviluppare una strategia per una piazza finanziaria svizzera concorrenziale e conforme dal profilo fiscale. Oggi sia i clienti esteri che quelli svizzeri sono tenuti a fornire opportune dichiarazioni in cui confermano di avere correttamente pagato le imposte dovute sui valori patrimoniali da depositare presso la Banca Coop. All occorrenza la banca provvede a richiedere ulteriori informazioni e, in presenza di dubbi sulla conformità fiscale, la relazione d affari non viene avviata. Partner di cooperazione: collaborare per crescere nationale Suisse: un partner a valore aggiunto Nel 2008 la Banca Coop ha avviato una partnership strategica con la compagnia d assicurazioni Nationale Suisse, che mira a offrire alla clientela di entrambe le aziende un servizio di consulenza completo nel settore assicurativo e bancario, creando un valore aggiunto per i clienti grazie all intelligente combinazione di prodotti bancari e assicurativi. La cooperazione fra i due istituti ha inoltre portato all organizzazione di eventi congiunti sul tema della previdenza e della pianificazione finanziaria in diverse città. Coop: i vantaggi dei superpunti Da dodici anni la Banca Coop partecipa al programma a premi Supercard di Coop Società Cooperativa, molto apprezzato dalla clientela. I clienti del nostro istituto raccolgono punti per diverse operazioni bancarie, aggiudicandosi i premi messi in palio dalla banca. Il programma premia anche l azione responsabile, assegnando 500 superpunti a chi rinuncia agli estratti conto cartacei e 50 superpunti agli investitori per ogni 1000 franchi svizzeri investiti in fondi legati allo sviluppo sostenibile. Prodotti d investimento senza retrocessioni In qualità di banca di consulenza indipendente e priva di una gamma di fondi propri, la Banca Coop riserva la massima attenzione alla tutela degli interessi dei clienti. Attualmente il nostro istituto sta mettendo a punto un modello di pricing trasparente dedicato alla clientela investimenti, fondato sul principio best in class per la selezione dei fondi e il processo di consulenza. I clienti di gestione patrimoniale che hanno diritto a un rimborso sono già stati contattati e rimborsati nel Inoltre, a decorrere dal 1 luglio 2013, a tali clienti vengono restituite su base semestrale le retrocessioni incassate dalla banca. Provenienza geografica dei clienti 2013 in % Svizzera Paesi limitrofi Altri Sono considerati Paesi limitrofi: Germania, Francia, Italia, Liechtenstein, Austria 3,5 0,8 95,7 8 Strategia

15 Onde garantire un rapporto rendimento/rischio equilibrato, la Banca Coop introdurrà il principio della gestione orientata al valore basata sull economic profit. DR. REné SalUZ Responsabile Centro Competenze Finanze, Basilea DR. REné SalUZ Responsabile Centro Competenze Finanze, Basilea 9

16 # 02 GESTiOnE ORiEnTaTa al ValORE Cooperazioni all interno del gruppo Il gruppo incrementa l efficienza mediante il pieno sfruttamento delle sinergie e definendo le linee guida della cooperazione. Oggi la collaborazione tra la Basler Kantonalbank e la Banca Coop si basa sul princi pio della banca leader: l istituto che dispone della procedura migliore nell ambito di un determinato processo ne assume la direzione tecnica per entrambe le banche, in modo da garantire un interazione ottimale e mirata all interno del gruppo. La Svizzera come mercato di destinazione Il mercato di destinazione della Banca Coop è la Svizzera, dove risiede il 95,7 % della nostra clientela. I Paesi confinanti Germania, Francia e Italia rappresentano mercati secondari e la banca non effettua attivamente operazioni transfrontaliere aventi come oggetto prestazioni finanziarie. Conformità fiscale La Banca Coop sostiene gli sforzi a livello politico volti a ostacolare l afflusso in Svizzera di valori patrimoniali non correttamente tassati e a sviluppare una strategia per una piazza finanziaria svizzera concorrenziale e conforme dal profilo fiscale. Oggi sia i clienti esteri che quelli svizzeri sono tenuti a fornire opportune dichiarazioni in cui confermano di avere correttamente pagato le imposte dovute sui valori patrimoniali da depositare presso la Banca Coop. All occorrenza la banca provvede a richiedere ulteriori informazioni e, in presenza di dubbi sulla conformità fiscale, la relazione d affari non viene avviata. Partner di cooperazione: collaborare per crescere nationale Suisse: un partner a valore aggiunto Nel 2008 la Banca Coop ha avviato una partnership strategica con la compagnia d assicurazioni Nationale Suisse, che mira a offrire alla clientela di entrambe le aziende un servizio di consulenza completo nel settore assicurativo e bancario, creando un valore aggiunto per i clienti grazie all intelligente combinazione di prodotti bancari e assicurativi. La cooperazione fra i due istituti ha inoltre portato all organizzazione di eventi congiunti sul tema della previdenza e della pianificazione finanziaria in diverse città. La Banca Coop intende adottare un sistema dirigenziale e gestionale mirato a conseguire una costante crescita del valore aziendale. Per cia s cun aspetto delle attività svolte, viene calcolato il relativo contributo al valore aziendale e solo i progetti e le at ti vità che presentano un contributo positivo vengono portati avanti. Ciò consente di effettuare, a livello di gruppo, un allocazione efficiente del capitale e di adottare un sistema interno di incentivazione sostenibile. Coop: i vantaggi dei superpunti Da dodici anni la Banca Coop partecipa al programma a premi Supercard di Coop Società Cooperativa, molto apprezzato dalla clientela. I clienti del nostro istituto raccolgono punti per diverse operazioni bancarie, aggiudicandosi i premi messi in palio dalla banca. Il programma premia anche l azione responsabile, assegnando 500 superpunti a chi rinuncia agli estratti conto cartacei e 50 superpunti agli investitori per ogni 1000 franchi svizzeri investiti in fondi legati allo sviluppo sostenibile. Prodotti d investimento senza retrocessioni In qualità di banca di consulenza indipendente e priva di una gamma di fondi propri, la Banca Coop riserva la massima attenzione alla tutela degli interessi dei clienti. Attualmente il nostro istituto sta mettendo a punto un modello di pricing trasparente dedicato alla clientela investimenti, fondato sul principio best in class per la selezione dei fondi e il processo di consulenza. I clienti di gestione patrimoniale che hanno diritto a un rimborso sono già stati contattati e rimborsati nel Inoltre, a decorrere dal 1 luglio 2013, a tali clienti vengono restituite su base semestrale le retrocessioni incassate dalla banca. Provenienza geografica dei clienti 2013 in % Svizzera Paesi limitrofi Altri Sono considerati Paesi limitrofi: Germania, Francia, Italia, Liechtenstein, Austria 3,5 0,8 95,7 8 Strategia

17 DR. REné SalUZ Responsabile Centro Competenze Finanze, Basilea 9

18 Clientela Orientamento concreto al cliente nuovi clienti: si conferma l alto livello di soddisfazione Una delle massime priorità della Banca Coop è offrire alla clientela servizi di livello superiore. I clienti devono essere trattati con competenza, sollecitudine, cordialità e disponibilità. E a quanto pare siamo sulla buona strada, dato che negli ultimi anni il grado di soddisfazione dei nuovi clienti, espresso in occasione delle indagini condotte periodicamente su questo tema, si è sempre mantenuto a livelli elevati con 9 punti su 10. Consulenza integrale su misura per le varie fasi della vita La Banca Coop assiste i propri clienti offrendo loro servizi di consulenza in materia di rischi e finanze. L obiettivo è quello di accompagnarli, nelle varie fasi della vita, con una consulenza integrale in grado di soddisfare le specifiche esigenze del momento. Secondo posto nella classifica 2013 stilata dalla rivista «Bilanz» in ambito Private Banking Nella classifica 2013 dedicata al Private Banking, la Banca Coop si è aggiudicata il secondo posto nella cate goria «banche universali nazionali». Il meritato riconoscimento conferito dalla rivista «Bilanz» giunge a coronamento dell eccellente qualità dei servizi di consulenza offerti dal nostro istituto. Offerte mirate per differenti gruppi target La Banca Coop è in grado di soddisfare le esigenze più svariate grazie a una gamma di offerte specificamente rivolta ai diversi gruppi target. eva consulenza finanziaria al femminile Uomini e donne hanno pari diritti, ma non sono uguali. Ecco perché, dal 2001, il programma eva offre servizi di consulenza finanziaria da un ottica tutta femminile e specificamente dedicata alle esigenze delle donne. Un programma che tiene conto non solo delle varie fasi della vita, ma anche dell effettiva situazione che una donna si trova a vivere (dal concubinato al matrimonio fino al divorzio e alla vedovanza), con le relative conseguenze finanziarie. Quando i sogni si avverano: 50+ A 17 anni abbiamo tanti sogni nel cassetto, a partire dai 50 viene il momento di realizzarli! Sono molti i lavoratori di età superiore ai 50 anni che desiderano dedicare più tempo ai propri hobby e ai sogni di una vita. E per trasformare questi desideri in realtà, basta pensare in anticipo alla propria pianificazione finanziaria: il nostro servizio di consulenza 50+ è in grado di rispondere a domande specifiche relative all ottimizzazione fiscale, alla pianificazione previdenziale, alla costituzione patrimoniale nonché alla regolamentazione successoria, offrendo soluzioni su misura per ciascuno di questi aspetti. Consulenza da seniores a seniores competenza elevata, comodamente a casa propria «Passaparola» è il motto del nostro team di collaboratori dedicato alla consulenza da seniores a seniores: collaboratori della Banca Coop pensionati e molto esperti, pronti a fornire consulenza ai clienti più anziani, anche a domicilio, nella piena tranquillità delle mura domestiche. L offerta è gratuita e aperta anche a quanti non sono clienti della Banca Coop. Maggiore orientamento a PMI e grandi clienti Tutti i vantaggi della gamma di prodotti destinata alle PMi La gamma di prodotti della Banca Coop destinata alle PMI comprende servizi di base che facilitano le operazioni bancarie quotidiane e la possibilità di beneficiare di condizioni preferenziali (bonus). Per le esigenze di finanziamento più urgenti, nell ambito della gamma PMI la banca offre un tasso personalizzato particolarmente vantaggioso e una verifica gratuita della soluzione previdenziale. Massima professionalità nella consulenza per i grandi clienti Alla categoria dei «grandi clienti», che comprende clientela aziendale, trading e istituzionale, la Banca Coop offre un servizio completo, dal traffico dei pagamenti alle operazioni d investimento e su valute, fino alla concessione di credito. Un team di specialisti altamente qualificati offre servizi destinati alle grandi imprese, per finanziamenti anche complessi. 10 Clientela

19 In avvenire il canale elettronico diventerà una rete di vendita equivalente alle altre. RaPhaEl DüBlin Responsabile di team Gestione dei prodotti, Basilea RaPhaEl DüBlin Responsabile di team Gestione dei prodotti, Basilea 11

20 Clientela # 03 CanalE ElETTROniCO Orientamento concreto al cliente nuovi clienti: si conferma l alto livello di soddisfazione Una delle massime priorità della Banca Coop è offrire alla clientela servizi di livello superiore. I clienti devono essere trattati con competenza, sollecitudine, cordialità e disponibilità. E a quanto pare siamo sulla buona strada, dato che negli ultimi anni il grado di soddisfazione dei nuovi clienti, espresso in occasione delle indagini condotte periodicamente su questo tema, si è sempre mantenuto a livelli elevati con 9 punti su 10. Consulenza integrale su misura per le varie fasi della vita La Banca Coop assiste i propri clienti offrendo loro servizi di consulenza in materia di rischi e finanze. L obiettivo è quello di accompagnarli, nelle varie fasi della vita, con una consulenza integrale in grado di soddisfare le specifiche esigenze del momento. Secondo posto nella classifica 2013 stilata dalla rivista «Bilanz» in ambito Private Banking Nella classifica 2013 dedicata al Private Banking, la Banca Coop si è aggiudicata il secondo posto nella cate goria «banche universali nazionali». Il meritato riconoscimento conferito dalla rivista «Bilanz» giunge a coronamento dell eccellente qualità dei servizi di consulenza offerti dal nostro istituto. Offerte mirate per differenti gruppi target La Banca Coop è in grado di soddisfare le esigenze più svariate grazie a una gamma di offerte specificamente rivolta ai diversi gruppi target. eva consulenza finanziaria al femminile Uomini e donne hanno pari diritti, ma non sono uguali. Ecco perché, dal 2001, il programma eva offre servizi di consulenza finanziaria da un ottica tutta femminile e specificamente dedicata alle esigenze delle donne. Un programma che tiene conto non solo delle varie fasi della vita, ma anche dell effettiva situazione che una donna si trova a vivere (dal concubinato al matrimonio fino al divorzio e alla vedovanza), con le relative conseguenze finanziarie. Quando i sogni si avverano: 50+ A 17 anni abbiamo tanti sogni nel cassetto, a partire dai 50 viene il momento di realizzarli! Sono molti i lavoratori di età superiore ai 50 anni che desiderano dedicare più tempo ai propri hobby e ai sogni di una vita. E per trasformare questi desideri in realtà, basta pensare in anticipo alla propria pianificazione finanziaria: il nostro servizio di consulenza 50+ è in grado di rispondere a domande specifiche relative all ottimizzazione fiscale, alla pianificazione previdenziale, alla costituzione patrimoniale nonché alla regolamentazione successoria, offrendo soluzioni su misura per ciascuno di questi aspetti. Nei prossimi anni la Banca Coop amp lierà gradualmente il canale elet - tro nico mediante un offerta integrale, tras formandolo in un canale di vendita equivalente agli altri. I nostri clienti saranno liberi di decidere in ogni mo mento quale canale utilizzare per quali prestazioni. Nello sviluppo del ca nale elettronico presteremo particolare attenzione all aspetto della sicurezza e della trasparenza. Con prodotti speciali, ai clienti che es e g uono le loro operazioni in gran parte autonomamente verrà pro posta un alternativa conveniente e di elevata qualità. Consulenza da seniores a seniores competenza elevata, comodamente a casa propria «Passaparola» è il motto del nostro team di collaboratori dedicato alla consulenza da seniores a seniores: collaboratori della Banca Coop pensionati e molto esperti, pronti a fornire consulenza ai clienti più anziani, anche a domicilio, nella piena tranquillità delle mura domestiche. L offerta è gratuita e aperta anche a quanti non sono clienti della Banca Coop. Maggiore orientamento a PMI e grandi clienti Tutti i vantaggi della gamma di prodotti destinata alle PMi La gamma di prodotti della Banca Coop destinata alle PMI comprende servizi di base che facilitano le operazioni bancarie quotidiane e la possibilità di beneficiare di condizioni preferenziali (bonus). Per le esigenze di finanziamento più urgenti, nell ambito della gamma PMI la banca offre un tasso personalizzato particolarmente vantaggioso e una verifica gratuita della soluzione previdenziale. Massima professionalità nella consulenza per i grandi clienti Alla categoria dei «grandi clienti», che comprende clientela aziendale, trading e istituzionale, la Banca Coop offre un servizio completo, dal traffico dei pagamenti alle operazioni d investimento e su valute, fino alla concessione di credito. Un team di specialisti altamente qualificati offre servizi destinati alle grandi imprese, per finanziamenti anche complessi. 10 Clientela

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory la consulenza patrimoniale su misura per voi Cosa vi offriamo? Desiderate beneficiare di un monitoraggio

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Quanto vale una donna?

Quanto vale una donna? Quanto vale una donna? Sotto esame: Maggior equità nel settore degli appalti pubblici 7 marzo 2014 L'Equal Pay Day è un'iniziativa di BPW Switzerland che ha luogo in tutta la Svizzera. Dobbiamo imparare

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli