Il mercato italiano del risparmio gestito: domanda, offerta e profili regolamentari di interesse per gestori e risk manager.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il mercato italiano del risparmio gestito: domanda, offerta e profili regolamentari di interesse per gestori e risk manager."

Transcript

1 MIP Politecnico di Milano School of Management Percorso Executive in Finanza Quantitativa 4ª edizione Il mercato italiano del risparmio gestito: domanda, offerta e profili regolamentari di interesse per gestori e risk manager 6 febbraio 2014 Alessandro Rota Direttore Ufficio Studi Assogestioni

2 1. Risparmio e ricchezza delle famiglie italiane Propensione al risparmio Ricchezza reale e finanziaria La distribuzione della ricchezza Caratteristiche del portafoglio finanziario 2. Il mercato del Risparmio Gestito 3. La disciplina dei fondi nell ottica del Risk Manager 4. Previdenza e investimento a lungo termine

3 Italian household saving rate 3% 17% 2% 16% 1% 0% -1% 15% 14% 13% 12% -2% 11% -3% Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q % Disposable income. % growth rate (l.) Consumption. % growth rate (l.) Saving rate (gross). (r.) Seasonally adjusted. Source: ISTAT. 3

4 Household saving rates in Europe 25% 25% 20% 20% 15% 15% 10% 10% 5% 5% 0% Q3 0% EU avg Italy Germany France UK Gross household saving rates. Source: Eurostat. 4

5 How income & consumption Δ% affect saving rates 1.5% 1.0% consumption 0.5% 0.0% 16% 15.2% 14% Italy 12% 12.6% -0.5% 10% -1.0% -1.5% -1.0% -0.5% 0.0% 0.5% 1.0% 8% '13 Q3 income 2008Q4:2013Q3. Source: Eurostat. 5

6 How income & consumption Δ% affect saving rates 1.5% 1.0% 18% 17.4% consumption 0.5% 0.0% -0.5% 16% 14% 12% 10% 18% 16% 14% 12% 10% Germany 15.3% France 16.2% 15.2% -1.0% -1.0% -0.5% 0.0% 0.5% 1.0% 1.5% '13 Q3 income 2008Q4:2013Q3. Source: Eurostat. 6

7 How income & consumption Δ% affect saving rates 1.5% 1.0% consumption 0.5% 0.0% 8% 6% UK 8.2% -0.5% 4% 5.2% 2.2% -1.0% 0.0% 0.5% 1.0% 1.5% 2.0% 2.5% 2% '13 Q3 income 2008Q4:2013Q3. Source: Eurostat. 7

8 From flows to stock: Italian household wealth 10,000 9,000 8,000 7,000 6,000 5,000 4,000 3,000 2,000 1, , H1 Real assets Financial assets Financial liabilities Dwellings Net wealth Net wealth 8,542 bn i.e. 7.9x disposable income (1,078bn). 5.5x GDP (1,567bn) or It. Gov. bonds (2012) Real assets (dwellings) prevail (60%). Financial assets 3,600bn. Low level of debt (0.8x disp. inc.). bn, current prices. Source: Bank of Italy. 8

9 Household wealth in G7 countries Highest level of the ratio of net 12 wealth to disposable income % 66% 60% 53% 32% 41% 49% Italy France Germany UK * USA Japan Canada Lowest level of debt (but see public debt) Big share of real assets (60%) Real Assets Fin.assets Fin.liabilities Net wealth Wealth/disposable income ratio. Real estate share (%) (*: 2010). Source: Bank of Italy. 9

10 Household wealth in G7 countries (2) 400 Similar picture (Italy: net wealth 241k $) % 73% 65% 59% 38% 47% 58% Italy France Germany UK USA Japan Canada Real Assets Fin.assets Fin.liabilities Net wealth Average wealth (adult population), $k Source: Shorrocks, Davies & Lluberas (2013). 10

11 Wealth distribution Italian household Wealth is concentrated: top 10% of households have 45% Gini conc. index (right) Gini conc. index: 100% = the top guy has all the wealth. Top 10% (left) Real wealth is less concentrated (G=60%) than financial w. (70%) Wealth more concentrated than income (G=35%) Household net wealth distribution, Source: Bank of Italy. 11

12 Wealth distribution in G7 countries Median Median % > $ Gini conc. Index Compared to G7 countries, Italian household wealth is less concentrated in the hands of few people. ITALY 123, , % 65.0% FRANCE 81, , % 69.0% GERMANY 42,222 49, % 77.1% UK 115, , % 67.7% USA 38,786 44, % 85.1% JAPAN 141, , % 63.5% CANADA 81,610 90, % 72.7% Italy is top-ranked based on the share of population having >100k$ and bottomranked based on Gini conc. index (65%). Adult population wealth, $ Source: Shorrocks, Davies & Lluberas (2013). 12

13 Household financial portfolio breakdown Italy Total Asset bn Currency & deposits Total Bonds Issued by banks Total Stocks Listed Investment funds Pension funds & life pr , , , , , , Q2 3, France 4, n.a Germany 5, n.a. 9.3 n.a UK 5, n.a USA 47, n.a n.a High level of direct investment (~ 40%) Significant amounts of bank issued bonds (10%) Negligible level of listed shares. High level of unlisted ones. Funds: rise until 1999 (18%) then fall (hump shaped) Pensions/life product: up but still too modest. %. Source: Eurostat, OECD, BCE, Deutsche Bundesbank. 13

14 Managed products in household portfolios Investment funds Pension funds & life products 20% 18% 16% 14% 12% 10% 8% abnormally high? 60% 50% 40% 30% 6% too low? 20% 4% 10% 2% 0% Q Q2 0% Italy France Germany United Kingdom USA Source: Eurostat, OECD, BCE, Deutsche Bundesbank. 14

15 1. Risparmio e ricchezza delle famiglie italiane 2. Il mercato del Risparmio Gestito Tipologia di prodotti (fondi/gestioni) Giurisdizione fondi/gestori Società di gestione Asset class Nuovi prodotti Cenni al mercato europeo 3. La disciplina dei fondi nell ottica del Risk Manager 4. Previdenza e investimento a lungo termine

16 The Italian AM market (Jan 2013:Dec 2013) AuM, net flows & performance, bn. 16

17 Product breakdown III IV E IV E II I II III IV Open end Funds 2013 I % 4% 43 3% 2012 IV Closed end Funds Retail Mandates (discretionary portfolios) III +0.1 IV E 7% % 5.3 Institutional Mandates IV E IV I II IV I +0.3 II III 17

18 Long term trend bn, yearly data. Source: Assogestioni. 18

19 AuM (Dec 2013) Top 15 Groups Net flows 2013 E % 4% 8% 12% 16% 20% 24% 0% 5% 10% 15% GENERALI EURIZON CAPITAL BANCA FIDEURAM PIONEER INVESTMENTS AM HOLDING MEDIOLANUM POSTE ITALIANE ALLIANZ UBI BANCA FRANKLIN TEMPLETON AXA AMUNDI BNP PARIBAS BANCO POPOLARE AZIMUT ARCA bn 2% 3% 4% 8% % 73% 82% 14% Funds 27% Mand. x%: Mkt share % Net sales as % AuM 19

20 Open-end funds: domicile breakdown Dec % 36% % Dec E Domestic R trip/offshore Foreign I II III IV E Dec % 30% 42% AuM & net flows, bn. 20

21 Long-term trend % AuM & net flows, bn. 21

22 Captive vs. non-captive ManCo Dec % 67% Dec % Dec % :2013 E Captive Non captive I II III IV E AuM & net flows, bn. 22

23 EURIZON CAPITAL BANCA FIDEURAM PIONEER INVESTMENTS GENERALI AM HOLDING MEDIOLANUM FRANKLIN TEMPLETON AZIMUT UBI BANCA ARCA JPMORGAN BNP PARIBAS AMUNDI BANCO POPOLARE PICTET SCHRODERS bn Top 15 Groups (open-end funds only) 2% 4% 3% 7% 6% 8% 11% 15% 5% 51% 69% 80% Domestic AuM (Dec 2013) Net flows 2013 E % 6% 12% 18% 24% 30% R trip/offshore Foreign x%: Mkt share + Q3 Q3 +40% +46% % 5% 10% 15% 20% 25% Net sales as % AuM +32%

24 Asset Class breakdown TOTAL 22% 5% 6% 48% 18% DOMESTIC 12% 7% 51% 24% 162 bn 32% R TRIP/OFFSHORE 20% 7% 46% 21% 206 bn 41% FOREIGN 35% 4% 49% 139 bn 27% 0% 20% 40% 60% 80% 100% Equity Balanced Money Market Bond Flexible Hedge Sep

25 AuM (Sep 2013) Equity & balanced funds Net flows :2013 Q % 5% 10% 15% 20% 25% 30% 0% 5% 10% 15% 20% ITALY EURO AREA 4% 5% EUROPE 20% AMERICA 17% PACIFIC AREA 8% EMERGING MKTS 15% SPECIAL. COUNTRY 6% GLOBAL 14% SPECIAL. SECTOR OTHER 3% 8% +63% BALANCED bn Domestic R trip/offshore Foreign x%: Mkt share + Net sales as % AuM 25

26 MM FUNDS Money mkt, Bond, Flex & Hedge funds AuM (Sep 2013) Net flows :2013 Q % 6% 12% 18% 24% 30% 0% 10% 20% 30% 40% ITALY 3% EURO GOV. SHORT T. 12% EURO GOV. M/L TERM 12% EURO CORPORATE / HY 11% DOLLAR AREA 2% GLOBAL EM MIXED 6% 6% 9% +49% +51% SPECIALIZED 17% FLEX (BOND) 23% FLEX +32% HEDGE bn Domestic R trip/offshore Foreign x%: Mkt share + Net sales as % AuM 26

27 Net & gross flows Net ( bn) Gross ( bn) Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 50% 40% 30% 20% Gross Sales Gross Redemptions Net Sales Funds w/net Sales>0 27

28 The blockbuster effect : top quartile funds take all MMF / Short Term Tot. / Abs. Return Target / Coupon Target / Tot. / Abs. Return MMF/ ST Target / Coupon MMF/ ST Target / Coupon Tot. / Abs. Return Coupon Tot/Abs Target / Target / Corporate Corporate MMF/ ST Corporate MMF/ ST Corporate MMF / Short Term ML Bond Return Coupon Coupon Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 Q4 Q Q2 Q3 Net flows, bn. I II III IV Top 1% New Stories 28

29 New stories: they sell well... but how long? Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q Curr. +1Q +2Q +3Q Newly launched funds ( new stories ): net flows in current & following 3 quarters. bn. 29

30 New stories tag cloud Year New funds CORPORATE 20 EQUITY SELECTION EMERGING CASH MONEY PROTETTO LIQUID ETF CONVERTIBLE ASIA PROTETTO ETF MONEY ASIA CORPORATE BREVE STRUCTURED COUPON MONET CONVERTIBLE SELECTION LIQUID SELECTION FORMULA EQUITY INDEX 20 ETF MONEY CASH MONET COUPON ASIA CONVERTIBLE FORMULA INDEX BOND CEDOLA ETF LIQUID PROTETTO MONET COUPON SELECTION BREVE STRUCTURED MONET INDEX FORMULA COUPON BOND CASH FORMULA BOND 20 CEDOLA INDEX EQUITY EMERGING EMERGING CONVERTIBLE LIQUID BOND CORPORATE BREVE PROTETTO STRUCTURED CEDOLA ASIA STRUCTURED CASH EMERGING EQUITY MONEY BREVE CORPORATE 20 CEDOLA 30

31 DISCRETIONARY MANDATES (GPF) 3% Mandates: AuM & Net Sales trends AuM (Sep 2013) Net flows :2013 Q % 2% 4% 6% 8% 10% 12% 0% 3% 6% 9% 12% 15% DISCRETIONARY MANDATES (GPM) 10% PENSION PLANS 9% INSURANCE PRODUCTS (TRADITIONAL) % INSURANCE PRODUCTS (UNIT & INDEX L ED) 9% OTHER 10% bn Foreign Co. Domestic Co. x%: Mkt share Net sales as % AuM 31

32 Top 15 Groups (mandates only) AuM (Dec 2013) Net flows 2013 E % 5% 10% 15% 20% 0% 2% 4% 6% 8% 10% GENERALI % EURIZON CAPITAL % BANCA FIDEURAM 3% PIONEER INVESTMENTS 6% POSTE ITALIANE ALLIANZ 5% 76% % AXA 3% MEDIOLANUM 2% BANCO POPOLARE AMUNDI UBI BANCA 87% AM HOLDING CREDIT SUISSE BNP PARIBAS 1% % CREDITO EMILIANO STATE STREET 93% 34% 29% bn Retail Instit. x%: Mkt share + Net sales as % AuM 32

33 Insurance mandates: mainly a captive business GENERALI EURIZON CAPITAL BANCA FIDEURAM PIONEER INVESTMENTS POSTE ITALIANE ALLIANZ AXA GRUPPO MEDIOLANUM GRUPPO BANCO POPOLARE AMUNDI GROUP AM HOLDING Mandates to group Man.co Group technical reserves 2012 Q4. Source: Ania, Assogestioni. 33

34 The market for Institutional Mandates Insurance products Managed by ManCos Pension funds As is... (2013 Q3) % 39% 156 As is... (2013 Q3)... and as could become: Household portfolio: share of insurance products & pension funds (2013Q2) IT FRA GER UK USA 17.8% 34.5% 34.9% 55.4% 32.2% Source: ANIA, Covip, Adepp, Assogestioni, Eurostat, OECD. 34

35 AM industry & institutional investors AM industry (ManCo domicile) AuM ( bn) (% GDP) Inst. Inv.share (%) Household ptf: pension funds & insurance prod. share (%) Italy Germany 1, France 2, UK 4, Source: EFAMA, Eurostat. 35

36 Despite the economic crisis which is still affecting heavely our country, and despite the fall in the household saving rate, net flows into funds and mandates are rebounding. Why? Some tentative explanations that can be drawn looking at the general features of the market (1), savers (2 & 3), distributors (banks, 4 & 5) and management companies (6).

37 1. A pro-cyclical market MSCI World (loc) bn, yearly data. Source: Assogestioni, MSCI. 37

38 2. Wealth is concentrated top tier investors hold most of the money pot (italian funds) Average investment Median investment Average Median x 2.5 Quartile % of assets Limit ( ) 25% of shareholders control 75% of assets 75% of shareholders invest less than 25k Italian funds. Source: Assogestioni 38

39 3. Bank deposits pay low interests Nov 2013 Interest rates on bank deposits, households. Source: Bank of Italy. 39

40 4. Banks are becoming less dependent on funding from retail Q1 Q2 Q3 Q Q1 Q2 Q3 Q Q1 Q2 Q3 Q Q1 Q2 Q3 Q Q1 Q2 Q3 Q Q1 Q2 Q3 Q Q1 Q2 Retail Bank Bonds Domestic and Round Trip Funds Foreign Funds Quarterly flows, bn. Source: Assogestioni, Bank of Italy. 40

41 5. Narrowing interest margins... Commercial bank gross margins (Difference between interested paid out on deposits and paid in on bank loans) Source: ABI/Bank of Italy. 41

42 ... are pushing banks to increase commission-based margins Main balance sheet indicators (YoY% change) Assets & Liabilities Loans Deposits Profitability Revenues of which: interest margin net commissions Costs Results and forecasts for Italian listed banking groups. Source: Bank of Italy. 42

43 6. The success of funds with high margins (target-date funds) MM FUNDS AuM (Sep 2013) Net flows 2013 Q % 6% 12% 18% 24% 30% 0% 10% 20% 30% 40% ITALY 3% EURO GOV. SHORT T. 12% EURO GOV. M/L TERM 12% EURO CORPORATE / HY 11% DOLLAR AREA 2% GLOBAL EM MIXED 6% 6% 9% +49% +51% SPECIALIZED 17% FLEX (BOND) 23% FLEX +32% HEDGE bn Domestic R trip/offshore Foreign x%: Mkt share + Net sales as % AuM 43

44 Net Assets by fund domicile 2,608 +9% +14% 9,712 +9% +13% 1,534 +2% +9% 1,391 +8% +13% 1, % +20% 1, % +16% Ucits Non Ucits 71% : 13M11 Growth 12 rate 31% MMFs 95% Spezialf % +9% % 1% France 16% Germany 14% UK 11% Switzerland 4% Italy 2% Luxembourg 27% Ireland 14% Europe 100% 47% 41% 2013 November bn. Source: Efama, AFG, BVI. 44

45 Net Assets by fund domicile Long-term growth Ireland Luxembourg UK France Germany 100 Italy Q3 Index values. Source: Efama. 45

46 Net sales by fund domicile Italy 5% 3% 1% +1% +3% +5% France 5% 3% 1% +1% +3% +5% Germany 5% 3% 1% +1% +3% +5% I II IV 5% III 10% I II 26% IV III I III II % % UK 5% 3% 1% +1% +3% +5% Luxembourg 5% 3% 1% +1% +3% +5% Europe 5% 3% 1% +1% +3% +5% II III I IIIII IV I III I II IV % +8% % % 5% Net sales as a % of AuM. Yearly data in bn. Source: Efama, BVI. 46

47 Net sales by fund domicile & asset class Italy 5% 3% 1% +1% +3% +5% III 2013 III IV I II 2012 II III IV III 2011 I 1% 1% 8% % 12% % 3% 1% +1% +3% +5% 6% France Germany 5% 3% 1% +1% +3% +5% +1% 7% UK 5% 3% 1% +1% +3% +5% Luxembourg 5% 3% 1% +1% +3% +5% Europe 5% 3% 1% +1% +3% +5% IV I III IV III III II I II III 1% 3% 4% 3% % 2% 2008 '09 '10 1% 2% 3% 3% 4% 2% Equity+Balanced +Flexible Bonds+MM Others+Non Ucits Net sales as a % of AuM. Source: Efama, Assogestioni, BVI. 47

48 Net Assets by fund group domicile 2,539 58% 9,531 1,710 +1% +9% 1,791 +5% +12% Exp 10% 1, % +20% Exp > 90% % +10% % +2% 1,318 39% Domestic Funds Ucits Domestic Funds Non Ucits Luxembourg Funds Irish Funds : 13Q3 Growth rate 12 France 12% Germany 24% UK 43% Switzerland 51% Italy 48% Luxembourg Ireland Europe 2013Q3. bn. Foreign share in %. Est. on Efama, Assogestioni, ALFI & IFIA data. 48

49 Net sales: fund domicile vs. fund group domicile Italy 5% 3% 1% +1% +3% +5% France 5% 3% 1% +1% +3% +5% Germany 5% 3% 1% +1% +3% +5% I II IV III I III II I 10% III II 26% 22% % +7% UK 5% 3% 1% +1% +3% +5% Luxembourg 5% 3% 1% +1% +3% +5% Europe 5% 3% 1% +1% +3% +5% I III IV IV III III II III II I +10% +13% % +9% 5% Net sales as a % of AuM. Fund domicile (blue), fund group domicile (black). Est. on Efama, Assogestioni, ALFI, IFIA & BVI data. 49

50 1. Risparmio e ricchezza delle famiglie italiane 2. Il mercato del Risparmio Gestito 3. La disciplina dei fondi nell ottica del Risk Manager Premessa: due mappe dal portolano della regolamentazione Attribuzioni della funzione di gestione del rischio di una SGR Eligible Assets: la lista della spesa Limiti di concentrazione e altri limiti Limiti all investimento in derivati: l esposizione complessiva Posizioni short e operazioni di Efficient Portfolio Management 4. Previdenza e investimento a lungo termine

51 La regolamentazione dei mercati e dei servizi finanziari 51

52 Fondi aperti: un viaggio lungo 30 anni Tappe significative e provvedimenti di maggiore interesse per un Risk/Quant ptf. manager 1983/3 L. 23/ /3 Eligible Assets Dir. (2 nd lev.) 1985/12 UCITS ( 8 5/ 6 11/ EEC) 2007/10 Bankit+Consob 1992 D. Lgs. 83/ /12 Bankit Mid 90s UCITS II 2009/7 UCITS IV (2009/65/EC) 1999/9 Bankit 2010/7 EC Dir. & CESR gdl. (2 nd, 3 rd lev.) 2002/1 UCITS III (2001/107-8/EC) 2012/5 Bankit, Bankit+Consob 2004/4 EC Fin. Der. Instr. Rec. (3 rd lev.) 2012/7 12 ESMA gdl. (3 rd lev.) 2005/4 Bankit 2013/5 Bankit Next... UCITS V VI 52

53 La Funzione di gestione del rischio di una SGR nel regolamento congiunto Bankit-Consob Collabora con il CDA alla definizione del sistema di gestione del rischio dell impresa e degli OICR e ne presiede il funzionamento; Verifica che il sistema di gestione del rischio dell impresa venga rispettato; Con riferimento a ciascun OICR verifica: coerenza tra livello di rischio e profilo rischio/rendimento rispetto limiti all assunzione dei rischi [Risk budget + Investment compliance] l adeguatezza del sistema di gestione dei rischi; l evoluzione attesa del livello di rischio e la probabilità di violazione dei limiti; la corretta valutazione degli strumenti derivati Over-the-Counter (OTC); Verifica l adeguatezza e l efficacia delle misure prese per rimediare alle carenze riscontrate nel sistema di gestione del rischio; Presenta a CDA una relazione annuale sull attività svolta. Artt. 13 e 31-ter. 53

54 Il Sistema di gestione dei rischi degli OICR nel regolamento Bankit (2013/5) Investment compliance: assicura il rispetto delle disposizioni in materia di eligible assets, limiti di concentrazione, indebitamento, inv.to in derivati, EPM, etc. Disciplina di dettaglio ( segue). Definisce politiche e processi per la gestione dei rischi degli OICR. Non solo rischi di mercato ma anche rischi di liquidità, di controparte, di gestione delle garanzie, rischi operativi, rischio di credito (rating, ++ da lug 2013), etc... Disciplina generale Libertà e resp.tà organizzativa e metodologica. Es. con riferimento ai rischi di mercato: misura i rischi delle singole posizioni e il contributo al rischio complessivo; verifica a posteriori validità delle tecniche di misurazione dei rischi; effettua periodicamente stess test e analisi di scenario; formalizza un sistema di limiti di rischio interni e ne verifica il rispetto; assicura interventi correttivi tempestivi in caso di violazione dei limiti; verifica la capacità di adempiere alle obbligazioni collegate all'uso di derivati. (Altro) Rappresentazione rischio nei documenti di offerta (SRRI nel KIID). 54

55 Eligible Assets Un OICR armonizzato può investire in: Valori mobiliari (azioni, obbligazioni...) e str. mkt monetario quotati Ma: 'quotato' negoziato su un mkt regolamentato Infatti: Strumenti negoziati ma con volumi poco rilevanti e scambi poco frequenti tali da non consentire la formazione di prezzi significativi (né sul mercato di negoziazione, né su Multilateral Trading Facilities) vanno considerati non quotati! TdS G10 non negoziati ma scambiati su MTF con volumi significativi, elevata freq. degli scambi, prezzi oggettivi e realizzabili vanno considerati quotati! Quindi: 'quotato' = liquido fondamentale valutare il grado di liquidità. Perché è importante? Somma non quotati < 10% attività. Reg.to Bankit 2013/5. 55

56 Eligible Assets (cont.) Str. mkt monetario non quotati (non sogg. 10%) Emittenti meritevoli. Es.: Stati UE/G10/Inv. Grade, banche sovranazionali, banche vigilate da Stati G10/IG, società quotate, etc.; Valore determinabile con sistemi di valutazione affidabili e accurati; Disponibili informazioni appropriate, anche per valutare rischio credito; Liquidità: esistenza dealer, dimensioni emissione, possibilità di vendere a costi limitati. Derivati quotati Sottostante: Eligible Assets (EA), indici finanziari, tassi interesse/cambo, valute; Der. creditizi: no trasferimento non-ea. Derivati non quotati (non sogg. 10%) Con controparti di elevato standing; Disponibilità valutazioni affidabili e verificabili quotidiane; Possono essere chiusi/liquidati in qualsiasi momento al valore corrente. Reg.to Bankit 2013/5. 56

57 Eligible Assets (cont.) Indici finanziari (sottostanti derivati) Diversificati, rappresentativi, ribilanciamenti replicabili, metodologie oggettive, provider non in conflitto di interessi, pubblici. Altrimenti look through completo (elig.). OICR armonizzati. Non investiti +10% in altri OICR. OICR non armonizzati aperti Non investiti +10% in altri OICR; Investiti in EA; esteri con vigilanza analoga a v. italiana; protezione inv.re analoga a OICR arm. (banca depositaria, divieti e limiti inv.to); rendiconto e relazione sem.le. Fondi chiusi Con meccanismi di governance analoghi a soc. di capitali; gestori soggetti a reg.ne per la protezione degli investitori. Non quotati soggetti limite 10%. Depositi bancari. Banche UE/G10, scadenza <12mesi, rimborsabili entro 15gg. Infine: liquidità per esigenze di tesoreria. Reg.to Bankit 2013/5. 57

58 Limiti di concentrazione in... Strumenti finanziari del medesimo emittente: Regola generale: 5/10/40% del totale attività; Stati UE/Ocse (e garantiti) 35%. 100% con 6 emissioni <30% l'una; Fondi indice 20%, 35%. Depositi bancari: 20%, 10% se banca depositaria. Rischio controparte der. OTC (MTM+ netto garanzie): 10% banche 5% altri Cumulativo dei precedenti per gruppo: 20% (Stati UE/Ocse 35/100%). OICR: armonizzati 20%, non arm. aperti 10% (tot. non arm. <30%). Si tiene conto del sottostante dei derivati: Esclusione tassi/valute; Metodo del delta per le opzioni; Indici: look through. A certe condizioni: solo emittenti con presenza significativa; Regole più penalizzanti per gli equity swap. Reg.to Bankit 2013/5. 58

59 Altri limiti Indebitamento: Solo per "fronteggiare, in relazione a esigenze di investimento e disinvestimento dei beni del fondo, sfasamenti temporanei nella gestione della tesoreria no leva perm. Max 10% del patrimonio netto. A vista (elevata elasticità) o durata <6 mesi; Detenzione diritti voto (totale per SGR, sul totale diritti di voto): Società quotate <10%, società non quotate 20%. Vietato controllo/influenza notevole. Azioni senza diritto di voto, obbligazioni, strum. del mercato monetario del medesimo emittente: non più del 10% dell emesso (tranne Stati UE/Ocse). Max 25% del patrimonio di uno stesso OICR. Partecipazione collocamenti gruppo: max 25% impegno. Reg.to Bankit 2013/5. 59

60 Limiti all'investimento in derivati: l'ec Esposizione Complessiva in derivati (EC) Patrimonio Netto Intuizione: con i derivati è possibile levereggiare il fondo per 2 (massimo) infatti all'esposizione cash, misurata approx. dal Patr. Netto, si può aggiungere un ammontare equivalente di esposizione via derivati. Non necessariamente sullo stesso mercato; netto margini di garanzia; EC deve essere calcolata secondo uno dei seguenti metodi: Metodo degli impegni ('tradizionale'); Metodo dei modelli interni (VaR, introdotto da Bankit 2008/12). Inoltre nel calcolo dell'ec occorre tenere conto: degli effetti dell'eventuale reinvestimento del collateral ricevuto nell'ambito delle operazioni di Efficient Portfolio Management (EPM) a tassi > risk free; della componente derivativa degli strumenti strutturati. Reg.to Bankit 2013/5. 60

61 Calcolo dell'ec Metodo degli impegni Impegno del singolo derivato = valore di mercato della posizione cash equivalent nell attività sottostante. Cioè la posizione cash che riproduce localmente il P&L del derivato. Es.1 impegno opzione = MTM sottostante delta (delta hedging); Es.2 impegno future = MTM sottostante delta (=1); Sono previste formule per svariate tipologie di derivati: swap, forward, der. incorporati (convertibili, credit-linked note, etc.), esotici (variance & volatility swaps, opzioni a barriera, etc.) in molti casi compromesso tra rigore metodologico e praticità; Cash equivalent non individuabile? approcci alternativi da comunicare a Bankit. Esclusioni (non generano impegni) Swap total return (total offsetting); strategie di cash equitization (cash = attività risk free...); ma anche: derivati a copertura rischio cambio. strategie sostitutive pure Reg.to Bankit 2013/5. 61

62 Calcolo dell'ec Metodo degli impegni (cont.) Netting tra derivati e/o posizioni cash: medesimo sottostante + esclusiva finalità riduzione/eliminazione rischio; possibile per scadenze differenziate ma non applicabile a strategie arbitraggiste; derivati su tasso dominanti (>80%) ammesso il duration netting sul modello CRD- Basilea (bucketizzazione e netting proporzionale alla 'distanza' tra scadenze). Hedging tra derivati e/o posizioni cash: non necessita identità sottostanti, sufficiente medesima classe. obbligo riduz./elimin. sia del rischio generico () sia di quello specifico (idiosincr.) ambito di applicazione più ristretto rispetto alle prassi gestorie! Sì: duration hedging; equity hedging di ptf ben diversificato (no rischi specifici)... No: long/short coppie titoli (anche se correlati); porting (si toglie solo rischio )... EC = somma valori assoluti impegni residui Patrimonio Netto Additività rischi: non si considerano ulteriori correlazioni. Es. strat. 130/30 EC = 60. Metodologia alternativa per i fondi strutturati (scenario-based). Reg.to Bankit 2013/5. 62

63 Calcolo dell'ec Metodo dei modelli interni Modelli basati su approccio Value at Risk (VaR); Requisiti stringenti sugli aspetti organizzativi-strutturali: Approvazione Bankit, adeguatezza, accuratezza, funzionalità, integrazione nel sistema di gestione, alimentazione quotidiana, back & stress testing, convalida periodica, documentazione completa e dettagliata, etc. Libertà sulle scelte di carattere metodologico Es. VaR parametrico, simulazione storica, Montecarlo, etc. responsabilizzazione RM. Criteri uniformi sulle caratteristiche del VaR: Livello di confidenza statistica: 99%; Holding period: 20gg lavorativi. Ammessa la square-root rule; Osservazioni: min. 1 anno (250gg lav.). Salvo giustificato motivo (delta vol.). Reg.to Bankit 2013/5. 63

64 Calcolo dell'ec Metodo dei modelli interni (cont.) Il requisito EC Patrimonio Netto si 'traduce' in due diversi criteri in base alla politica di investimento del fondo: Fondi 'a benchmark' (VaR rel.): VaR(fondo) 2 VaR(ptf rif.to*) * ptf senza leva/der. coerente politica inv.to f.do Altri fondi (VaR ass.): VaR(fondo) 20% Patrimonio Netto Rispetto al metodo degli impegni quello dei modelli interni consente una maggiore libertà di azione alle strategie in derivati. Infatti: I modelli VaR tengono conto di tutte le correlazioni tra titoli/derivati, non solamente di quelle considerate nell'ambito del netting e dell'hedging (sub-additività dei rischi); Il limite previsto per il VaR del fondo (criterio rel. o ass.) è meno restrittivo rispetto al limite stabilito nell'ambito del metodo degli impegni (spesso, ma anche sempre?...)... ciò nonostante nessuna SGR italiana lo ha scelto (?)! Reg.to Bankit 2013/5. 64

65 Ammissibilità posizioni short in derivati Posizioni short solo via derivati (divieto short selling) Derivati con consegna del sottostante: Il fondo deve detenere il sottostante per tutta la durata del contratto; Deroga: sottostante titolo nozionale obbl.rio il fondo può detenere i titoli consegnabili oppure titoli a questi strettamente positivamente correlati; Se la consegna del sottostante a scadenza non è prassi di mercato (di prassi le posizioni vengono chiuse prima) si considerano regolati in contanti. Derivati con regolamento in contanti: Il fondo deve detenere attività sufficienti a copertura dell'impegno; quantificazione impegno a carico SGR, comunque 50% impegno calcolato in base al metodo degli impegni (cfr. sopra); attività utilizzabili a copertura: liquidità, titoli risk-free, short-term MMFs, obbligazioni o altri strumenti liquidi correlati positivamente con il sottostante (haircut). E' quindi possibile levereggiare il fondo anche in negativo fino a -1. Reg.to Bankit 2013/5. 65

66 Operazioni di Efficient Portfolio Management (EPM) Ai fini di una più efficiente gestione del portafoglio il fondo può effettuare operazioni di PCT, riporto, prestito titoli e altre assimilate; Condizioni di ammissibilità: Per i PCT >7gg e i PT: facoltà di richiamo in ogni momento; Le operazioni siano svolte all'interno di un sistema standardizzato di compensazione e garanzia oppure concluse OTC con intermediari di elevato standing; Proventi destinati al fondo al netto dei costi operativi; Effettuate nel rispetto dei limiti di esposizione al rischio controparte (OTC); Economicamente appropriate; Eventuali attività ricevute dal fondo sono considerate garanzie riduzione rischio controparte a condizione che siano sufficientemente diversificate: max 20% patrimonio netto per emittente. Problema con i TdS, revisione in corso (limitatamente ai MMFs). Reg.to Bankit 2013/5. 66

Il Risparmio Gestito italiano: Analisi di mercato e aggiornamento normativo

Il Risparmio Gestito italiano: Analisi di mercato e aggiornamento normativo Il Risparmio Gestito italiano: Analisi di mercato e aggiornamento normativo Università Bocconi 27 marzo 2014 Teresa Lapolla Responsabile statistiche Riccardo Morassut Ufficio Studi Alessandra Russo Settore

Dettagli

L industria del Risparmio Gestito

L industria del Risparmio Gestito MiCo - Milano Congressi 7 aprile 2016 Teresa Lapolla Responsabile statistiche 1.1 Analisi dei flussi e degli stock per: Tipologia di prodotti (fondi/gestioni) Giurisdizione fondi/gestori Società di gestione

Dettagli

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047)

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) Reggio Emilia, 25 febbraio 2013 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente, nel

Dettagli

Il caso del Gruppo Generali

Il caso del Gruppo Generali Carlo Cavazzoni Direttore Generale Simgenia Gian Luigi Costanzo Amministratore Delegato Generali Asset Management Il caso del Gruppo Generali Sommario Θ Trend del mercato Θ L approccio di Generali al mercato

Dettagli

L investimento azionario nei portafogli istituzionali: le opportunità offerte da strategie alternative

L investimento azionario nei portafogli istituzionali: le opportunità offerte da strategie alternative L investimento azionario nei portafogli istituzionali: le opportunità offerte da strategie alternative Marzio Zocca Responsabile Clienti Istituzionali Azimut Consulenza Sim Santander 2008 100.0% 100.0%

Dettagli

Prodotti UCITS III sofisticati: Investire in strategie alternative in una struttura a rischio controllato

Prodotti UCITS III sofisticati: Investire in strategie alternative in una struttura a rischio controllato Prodotti UCITS III sofisticati: Investire in strategie alternative in una struttura a rischio controllato Michele Pacciana Amministratore Delegato Man Investments SGR Rimini, 19 maggio 2011 Informazioni

Dettagli

Comunicazione ai partecipanti ai Fondi Comuni rientranti nel Sistema Fondi Aperti Gestnord Fondi

Comunicazione ai partecipanti ai Fondi Comuni rientranti nel Sistema Fondi Aperti Gestnord Fondi SELLA GESTIONI S.G.R. S.p.A. Via Vittor Pisani, 13 2124 MILANO Tel. (+39) 2 67.14.161 - Fax (+39) 2 669.87.1 www.sellagestioni.it - info@sellagestioni.it Comunicazione ai partecipanti ai Fondi Comuni rientranti

Dettagli

KYI Know Your Investors. Eurizon Capital

KYI Know Your Investors. Eurizon Capital KYI Know Your Investors Eurizon Capital 1 Eurizon Capital Sgr Tiziano C. Bellemo Responsabile Comunicazione e Rapporti Istituzionali Francesco De Astis Responsabile Fondi Azionari Italia Incontro con AIR

Dettagli

FONDITALIA. Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE

FONDITALIA. Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE FONDITALIA Fondo Comune d Investimento Lussemburghese a Compartimenti Multipli ADDENDUM AL PROSPETTO E AL REGOLAMENTO DI GESTIONE Questo addendum del 23 maggio 2016 fa parte del Prospetto e del Regolamento

Dettagli

Schroder International Selection Fund SICAV. Contatti: www.schroders.it per investitori privati www.schrodersportal.it per consulenti finanziari

Schroder International Selection Fund SICAV. Contatti: www.schroders.it per investitori privati www.schrodersportal.it per consulenti finanziari Maggio 2015 Materiale di Marketing Schroder International Selection Fund SICAV Mappa dei comparti 100% ASSET MANAGER T R U S T E D H E R I T A G E A D V A N C E D T H I N K I N G Il Gruppo Schroders Fondato

Dettagli

Il recepimento in Italia della direttiva UCITS IV e la nuova disciplina della gestione collettiva del risparmio

Il recepimento in Italia della direttiva UCITS IV e la nuova disciplina della gestione collettiva del risparmio FINANCIAL INSTITUTIONS ENERGY INFRASTRUCTURE, MINING AND COMMODITIES TRANSPORT TECHNOLOGY AND INNOVATION PHARMACEUTICALS AND LIFE SCIENCES Il recepimento in Italia della direttiva UCITS IV e la nuova disciplina

Dettagli

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE REGOLAMENTO UNICO di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Mercati : Eurizon Obbligazioni Italia Breve Termine Eurizon

Dettagli

Comunicazione ai Sottoscrittori

Comunicazione ai Sottoscrittori Comunicazione ai Sottoscrittori 6 Novembre 2008 Pioneer S.F. Fondo Comune d Investimento di Diritto Lussemburghese (Fonds Commun de Placement) I.P. Indice 1. Cambio di denominazione e delle politiche

Dettagli

Paolo Cappugi Gli investimenti nella previdenza integrativa: filosofia di gestione e orizzonte temporale

Paolo Cappugi Gli investimenti nella previdenza integrativa: filosofia di gestione e orizzonte temporale 1 Paolo Cappugi Gli investimenti nella previdenza integrativa: filosofia di gestione e orizzonte temporale Indice Parte 1 Premessa Parte 2 Quadro generale Parte 3 Struttura degli investimenti e orizzonte

Dettagli

IL CATALOGO DEGLI OICR

IL CATALOGO DEGLI OICR IL CATALOGO DEGLI OICR Allegato 1 alle condizioni di contratto del prodotto finanziario assicurativo Unit Linked AZ INFINITY LIFE Data di validità: 21 marzo 2012 La Società - sulla base di una attività

Dettagli

AZ FUND ASSET POWER. 30 Marzo 2012

AZ FUND ASSET POWER. 30 Marzo 2012 AZ FUND ASSET POWER 30 Marzo 2012 14 AZ FUND ASSET POWER Prodotto: Bilanciato a medio rischio Misto obbligazioni/fondi Cambi aperti per la componente azionaria Obiettivo: Offrire un profilo bilanciato

Dettagli

Mappa mensile del Risparmio Gestito

Mappa mensile del Risparmio Gestito Mappa mensile del Risparmio Gestito agosto 2011 Pubblicata il 23/09/2011 - L'utilizzo e la diffusione delle informazioni sono consentiti previa citazione della fonte - Mappa mensile del Risparmio Gestito

Dettagli

SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2. SOLUZIONE PRUDENTE p. 3. SOLUZIONE MODERATA p. 4. SOLUZIONE AGGRESSIVA p. 5. SOLUZIONE MOLTO AGGRESSIVA p.

SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2. SOLUZIONE PRUDENTE p. 3. SOLUZIONE MODERATA p. 4. SOLUZIONE AGGRESSIVA p. 5. SOLUZIONE MOLTO AGGRESSIVA p. AL 12/11/04 FONDI INTERNI SOLUZIONE AL 12/11/04 REPORTING SETTIMANALE - FONDI INTERNI SOLUZIONE: SOMMARIO : SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2 SOLUZIONE PRUDENTE p. 3 SOLUZIONE MODERATA p. 4 SOLUZIONE AGGRESSIVA

Dettagli

SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014. OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP

SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014. OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014 OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP Sommario Descrizione dei mandati 1. Presentazione della Società di Gestione Struttura Societaria Esperienza Maturata Organizzazione

Dettagli

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO Agenzie di Rating: società indipendenti che esprimono giudizi (rating) relativi al merito creditizio degli strumenti finanziari di natura

Dettagli

Investor Group Presentation

Investor Group Presentation Investor Group Presentation Lugano September 19th, 2014 «La prima parte del viaggio - Fact Sheet 2008-2014» (1/2) L acquisizione di DataService a metà 2007 guidata da Tamburi Investment Partner è origine

Dettagli

Tabelle \ Assogestioni. La raccolta netta a aprile delle Sgr associate ad Assogestioni Elaborazione Invice su dati Assogestioni in milioni di euro

Tabelle \ Assogestioni. La raccolta netta a aprile delle Sgr associate ad Assogestioni Elaborazione Invice su dati Assogestioni in milioni di euro Tabelle \ Assogestioni 41 La raccolta netta a aprile delle Sgr associate ad Assogestioni Elaborazione Invice su dati Assogestioni in milioni di euro mln euro Patrimonio Gestito Patrimonio Gestito mln euro

Dettagli

Asset Management Bond per residenti in Italia

Asset Management Bond per residenti in Italia Asset Management Bond per residenti in Italia Agosto 2013 1 SEB Life International SEB Life International (SEB LI www.seb.ie) società irlandese interamente controllata da SEB Trygg Liv Holding AB, parte

Dettagli

CREDEMVITA MULTI SELECTION (Tariffa 60049)

CREDEMVITA MULTI SELECTION (Tariffa 60049) CREDEMVITA MULTI SELECTION (Tariffa 60049) Reggio Emilia, 28 febbraio 2015 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente, nel seguito

Dettagli

Mappa mensile del Risparmio Gestito

Mappa mensile del Risparmio Gestito Mappa mensile del Risparmio Gestito Marzo 2014 Pubblicata il 23/04/2014 - L'utilizzo e la diffusione delle informazioni sono consentiti previa citazione della fonte - Mappa mensile del Risparmio Gestito

Dettagli

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive Stefano Bestetti, director Hedge Invest Sgr 26 settembre 2013, Milano Investimenti

Dettagli

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali Dexia Crediop SpA Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali 11 91 316 municipalities in the EU in 2008 80% of municipalities in

Dettagli

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER ADVANCED (Tariffa 60048)

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER ADVANCED (Tariffa 60048) EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER ADVANCED (Tariffa 60048) Reggio Emilia, 28 febbraio 2015 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente,

Dettagli

Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità

Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità Oliver Buquicchio Responsabile Investitori Istituzionali BNP Paribas Equities and Derivatives THEAM all

Dettagli

QUOTAZIONI UNIT LINKED

QUOTAZIONI UNIT LINKED Direzione Futuro Prima Direzione Futuro Seconda Direzione Futuro Terza Terza 2002 Classe A Terza 2002 Classe B MultiBalanced Classe A MultiBalanced Classe B MultiFlex Classe A MultiFlex Classe B Formula

Dettagli

Codice ABI. Filiale 5104-5 INFORMAZIONI SU COSTI E ONERI CONNESSI ALLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO

Codice ABI. Filiale 5104-5 INFORMAZIONI SU COSTI E ONERI CONNESSI ALLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO Codice ABI Filiale 5104-5 INFORMAZIONI SU COSTI E ONERI CONNESSI ALLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO Cognome e nome / Ragione Sociale di nascita / Sede Legale / N C.C.I.A.A. Codice Fiscale / Partita

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio

raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio Periodicità : Quotidiano Dimens 6442 : % IlGiornale_140527_30_16pdf Sito web: http://wwwilgiornaleit Fondi raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio Inaprile nuovo record della massa amministrata

Dettagli

Human Capital e Soluzioni Target-Date

Human Capital e Soluzioni Target-Date Human Capital e Soluzioni Target-Date Dario Castagna, CFA Senior Research Analyst Morningstar Investment Management Rimini, 20 Maggio 2011 Morningstar Investment Management Morningstar Associates United

Dettagli

FONDINPS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE INPS

FONDINPS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE INPS FONDINPS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE INPS SELEZIONE DEI GESTORI PER IL COMPARTO GARANTITO MARZO 2008 QUESTIONARIO Authorised and regulated by the Financial Services Authority Sommario 1. Caratteristiche

Dettagli

La classifica dei gruppi

La classifica dei gruppi La classifica dei gruppi Tav. 2.1 Racclta gestit 1 GRUPPO INTESA SANPAOLO -2.805,8 214.091 23,5% 211.397 EURIZON CAPITAL -1.857,5 162.031 17,7% 160.013 Fndi aperti -1.477,3 70.139 7,7% 69.857 GPF retail

Dettagli

DESTINAZIONE INCOME: Un analisi dei trend che alimentano il crescente bisogno di reddito

DESTINAZIONE INCOME: Un analisi dei trend che alimentano il crescente bisogno di reddito DESTINAZIONE INCOME: Un analisi dei trend che alimentano il crescente bisogno di reddito Settembre 2014 Il presente documento è ad uso esclusivo degli Intermediari e degli investitori professionali. Ne

Dettagli

Presentazione Corporate

Presentazione Corporate Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Presentazione Corporate Fondi aperti a ritorno assoluto Fondi chiusi riservati Advisory e mandati di gestione Risk Management 3 Chi siamo Società di gestione

Dettagli

PROTEGGERE IL PATRIMONIO DELL ENTE, OTTENERE STABILITÀ DI RITORNI SUL MEDIO- LUNGO PERIODO, POTER CONTARE SU PARTNER FINANZIARI ESPERTI E AFFIDABILI

PROTEGGERE IL PATRIMONIO DELL ENTE, OTTENERE STABILITÀ DI RITORNI SUL MEDIO- LUNGO PERIODO, POTER CONTARE SU PARTNER FINANZIARI ESPERTI E AFFIDABILI PROTEGGERE IL PATRIMONIO DELL ENTE, OTTENERE STABILITÀ DI RITORNI SUL MEDIO- LUNGO PERIODO, POTER CONTARE SU PARTNER FINANZIARI ESPERTI E AFFIDABILI SONO LE ESIGENZE CENTRALI DI UN ATTIVITÀ DI INSTITUTIONAL

Dettagli

AZ FUND ASSET PLUS. 30 Marzo 2012

AZ FUND ASSET PLUS. 30 Marzo 2012 AZ FUND ASSET PLUS 30 Marzo 2012 1 AZ FUND ASSET PLUS Prodotto: Bilanciato a basso rischio Misto obbligazioni/fondi Cambi aperti per la componente azionaria Obiettivo: Offrire un profilo conservativo (azioni

Dettagli

Disciplina degli investimenti dei fondi pensione e la revisione del DM 703/96. Mauro Marè Mefop

Disciplina degli investimenti dei fondi pensione e la revisione del DM 703/96. Mauro Marè Mefop Disciplina degli investimenti dei fondi pensione e la revisione del DM 703/96 Mauro Marè Mefop A che punto siamo? Situazione degli iscritti al 31.12.2008 * Il dato si riferisce ai Pip nuovi adeguati e

Dettagli

OBBLIGAZIONARIO EURO M/L TERMINE (A)

OBBLIGAZIONARIO EURO M/L TERMINE (A) OBBLIGAZIONARIO EURO M/L TERMINE (A) Dati al 30/12/2015 Politica di investimento Cat. Assog. Caratteristiche E' un comparto obbligazionario euro che investe fino al 100% in OICR di natura obbligazionaria

Dettagli

Classificazione tipologie di rischio

Classificazione tipologie di rischio Università Bicocca - Milano Anno Accademico 2007 / 2008 Classificazione tipologie di rischio Corso di Risk Management Milano, 27 Febbraio 2008 1 Rischi impliciti nell attività bancaria RISCHIO DI CREDITO

Dettagli

Carry Strategies. Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso

Carry Strategies. Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso Carry Strategies Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso Versione riservata ai Financial Partner ad esclusivo uso interno Maggio 2014 La posizione di Carry Strategies nell offerta AzFund

Dettagli

OBBLIGAZIONARIO EURO M/L TERMINE (A)

OBBLIGAZIONARIO EURO M/L TERMINE (A) OBBLIGAZIONARIO EURO M/L TERMINE (A) Dati al 31/08/2015 Politica di investimento Cat. Assog. Caratteristiche E' un comparto obbligazionario euro che investe fino al 100% in OICR di natura obbligazionaria

Dettagli

LE MOSSE GIUSTE PER UNA STRATEGIA VINCENTE

LE MOSSE GIUSTE PER UNA STRATEGIA VINCENTE LE MOSSE GIUSTE PER UNA STRATEGIA VINCENTE Sulla SCACCHIERA DEGLI INVESTIMENTI, i titoli obbligazionari e quelli azionari sono il re e la regina; sono le Asset Class nobili, gli investimenti per eccellenza

Dettagli

Regolamento dei fondi interni Data ultimo aggiornamento 06/11/2014

Regolamento dei fondi interni Data ultimo aggiornamento 06/11/2014 Data ultimo aggiornamento 06/11/2014 REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI 1 - Istituzione e denominazione del fondo La Società ha istituito e gestisce, secondo le modalità previste dal presente Regolamento, i

Dettagli

6 DINAMICO (C) Dati al 30/12/2015. Top Ten Manager attuali. Performance ultimi 12 mesi

6 DINAMICO (C) Dati al 30/12/2015. Top Ten Manager attuali. Performance ultimi 12 mesi 6 DINAMICO (C) Politica di investimento Cat. Assog. Caratteristiche flessibile che investe fino al 100% in OICR di natura azionaria, obbligazionaria, monetaria, bilanciata, flessibile e/o absolute return

Dettagli

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Aggiornamento dei dati periodici al 28/12/2012 II Indice Guida alla lettura.................................... 2 Pioneer Fondi Italia

Dettagli

Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Strategie di Investimento :

Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Strategie di Investimento : Regolamento Unico di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Strategie di Investimento : LINEA RENDIMENTO ASSOLUTO Eurizon Rendimento Assoluto 2 anni Eurizon

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR

Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR Milano, 8 aprile 2014 1 Hedge e Ucits alternativi: trend 2 Hedge e Ucits alternativi:

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Michele Boccia Responsabile Istituzionali Italia Eurizon Capital Sgr Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLA GESTIONE

CARATTERISTICHE DELLA GESTIONE CARATTERISTICHE DELLA GESTIONE ALLEGATO B CODICE CONTO NUMERO MANDATO Le caratteristiche della gestione vengono definite, secondo quanto previsto dell art. 38 del Regolamento Consob 16190/07, in funzione

Dettagli

Le linee di gestione. Aprile 2014

Le linee di gestione. Aprile 2014 Le linee di gestione Aprile 2014 Obiettivi OBIETTIVO CONSERVAZIONE RENDIMENTO A SCADENZA CORRELAZIONE Protezione del capitale Smoothing downside risk Low volatility Coupon cash flow generation Correlation

Dettagli

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile FONDI ARMONIZZATI FONDI LIQUIDITÀ Vegagest Monetario FONDI OBBLIGAZIONARI Vegagest Obb. Euro Breve Termine Vegagest Obb. Euro Vegagest Obb. Euro Lungo Termine Vegagest Obb. Internazionale Vegagest Obb.

Dettagli

CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato

CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato Pubblicato mediante deposito presso l Archivio Prospetti della CONSOB in data 31 gennaio 2012 Società di gestione Collocatore Unico 2/44 Il presente Prospetto Semplificato

Dettagli

Il Finanziamento delle infrastrutture

Il Finanziamento delle infrastrutture Verso una nuova cultura delle infrastrutture Università Bocconi, 26 gennaio 2015 Il Finanziamento delle infrastrutture Stefano GATTI Agenda Laboratorio Infrastrutture Bocconi Autostrade per l Italia A

Dettagli

Politica d Investimento del Fondo di Previdenza «Mario Negri» Alessandro Baldi Presidente Fondo «Mario Negri»

Politica d Investimento del Fondo di Previdenza «Mario Negri» Alessandro Baldi Presidente Fondo «Mario Negri» Politica d Investimento del Fondo di Previdenza «Mario Negri» Alessandro Baldi Presidente Fondo «Mario Negri» Investimento delle risorse del Fondo: evoluzione storica Lo Statuto originario del Fondo (1956)

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

40 FONDACO -8,3 Fondi aperti -16,0 Gestione di portafoglio istituzionali 7,7 41 ABERDEEN ASSET MANAGEMENT PLC (*) ND

40 FONDACO -8,3 Fondi aperti -16,0 Gestione di portafoglio istituzionali 7,7 41 ABERDEEN ASSET MANAGEMENT PLC (*) ND Tav 2.2 Raccolta netta Mln euro 1 GRUPPO INTESA SANPAOLO -3.224,3 EURIZON CAPITAL -2.811,1-1.804,8 Gestione di portafoglio retail -499,5 Gestione di portafoglio istituzionali -506,8 BANCA FIDEURAM -413,2-403,8

Dettagli

Marcello Chelli Head of Listed Products - Italy Société Générale Investire in borsa: come farlo con gli strumenti a disposizione dei risparmiatori

Marcello Chelli Head of Listed Products - Italy Société Générale Investire in borsa: come farlo con gli strumenti a disposizione dei risparmiatori Marcello Chelli Head of Listed Products - Italy Société Générale Investire in borsa: come farlo con gli strumenti a disposizione dei risparmiatori Milano, 12 aprile 2008 1 Avvertenze Nessuna informazione

Dettagli

GESTIONE DI UN PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO

GESTIONE DI UN PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO GESTIONE DI UN PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO Dipartimento di Economia Perugia, 22 maggio 2015 Augustum Opus SIM, founded in 2009, is an asset management company (Consob regulated) and has a registered capital

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Parte II del Prospetto Informativo Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio

Dettagli

Indice Introduzione all economia del mercato mobiliare Il lessico dei mercati mobiliari

Indice Introduzione all economia del mercato mobiliare Il lessico dei mercati mobiliari Indice Pag. 1. Introduzione all economia del mercato mobiliare 1 Antonio Fasano 1.1 Il sistema finanziario e il mercato mobiliare 1 1.1.1 Gli strumenti finanziari 2 1.1.2 Gli intermediari finanziari 4

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche del fondo interno. INFORMAZIONI

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Responsabile ishares Italia November 2014 For professional clients / qualified investors only Leadership globale Il

Dettagli

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI (in vigore dal 15 aprile 2015) FONDI COMUNI Il presente Regolamento è stato approvato dall organo

Dettagli

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile 2008 1 Uno sguardo sul mondo 2 L evoluzione

Dettagli

OPENWORLD PLC Fondo multicomparto con separazione patrimoniale fra i comparti Prospetto Informativo Semplificato

OPENWORLD PLC Fondo multicomparto con separazione patrimoniale fra i comparti Prospetto Informativo Semplificato OPENWORLD PLC Fondo multicomparto con separazione patrimoniale fra i comparti Prospetto Informativo Semplificato 28 marzo 2012 Il presente Prospetto Informativo Semplificato contiene informazioni importanti

Dettagli

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente.

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente. 3. INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE AVIVA VITA - PRO FUTURO PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE Data di efficacia della presente Sezione: 1 aprile 2013 INFORMAZIONI

Dettagli

Il ruolo della Banca Depositaria per i fondi immobiliari italiani

Il ruolo della Banca Depositaria per i fondi immobiliari italiani Il ruolo della Banca Depositaria per i fondi immobiliari italiani INSTITUTIONAL & FUND SERVICES Indice Gli OICR I fondi immobiliari italiani Il funzionamento di un fondo immobiliare Il ruolo della Banca

Dettagli

Emerging Market Corporate Debt: rischio o opportunità? Lugano fund forum, 26 novembre Relatore: Andrea Praderio

Emerging Market Corporate Debt: rischio o opportunità? Lugano fund forum, 26 novembre Relatore: Andrea Praderio Emerging Market Corporate Debt: rischio o opportunità? Lugano fund forum, 26 novembre Relatore: Andrea Praderio Via Calprino 18, 6900 Paradiso www.compass-am.com Novembre 2013 - Pagina 1 Indice 1. Fondamentali

Dettagli

Bisogno di investimento del risparmio

Bisogno di investimento del risparmio Bisogno di investimento del risparmio Domanda e Offerta di strumenti di investimento del risparmio Bisogno di investimento Strumenti bancari (contratti bilaterali) depositi tempo; PcT; CD Strumenti di

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO

REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2007/16/CE CONCERNENTE LE ATTIVITA IN CUI POSSONO ESSERE INVESTITI I FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO

Dettagli

Perchè gli Italiani si sentono più poveri? Tito Boeri Roma, 24 gennaio 2005

Perchè gli Italiani si sentono più poveri? Tito Boeri Roma, 24 gennaio 2005 Perchè gli Italiani si sentono più poveri? Tito Boeri Roma, 24 gennaio 5 REPORTED PERSONAL EXPECTATIONS FOR THE NEXT YEAR (Percentage share of valued votes) Italy Household financial situation EMU area

Dettagli

Relazione semestrale al 30 giugno 2015

Relazione semestrale al 30 giugno 2015 Relazione semestrale al 30 giugno 2015 Fondo comune di investimento mobiliare aperto GROUPAMA FLEX LA SOCIETA DI GESTIONE DEL RISPARMIO: GROUPAMA ASSET MANAGEMENT Società di Gestione del Risparmio S.p.A.

Dettagli

Moneta e Finanza Internazionale MERCATI FINANZIARI

Moneta e Finanza Internazionale MERCATI FINANZIARI Moneta e Finanza Internazionale MERCATI FINANZIARI Funzioni dei mercati finanziari 1. Canalizzare risorse da agenti in surplus (risparmiatori) ad agenti in deficit (imprese/prenditori) 2. Direct finance:

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE Partner di: Private Equity LAB Associato a: Shadow Banking e AIFMD G20 Pittsburgh 2009 Rivedere l intero

Dettagli

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

trimestre d ' oro : laraccolta sfiorai 30 miliardi

trimestre d ' oro : laraccolta sfiorai 30 miliardi Con A Periodicità : Quotidiano Dimens 6579 : % IlGiornale_140424_29_16pdf Sito web: http://wwwilgiornaleit Fondi un trimestre d oro : laraccolta sfiorai 30 miliardi Nelsolo marzo il saldo adesioni-riscatti

Dettagli

Indice. Una considerazione conclusiva. Universo investibile Rappresentazione sintetica del processo Livelli valutativi. Solidità Rischio insolvenza

Indice. Una considerazione conclusiva. Universo investibile Rappresentazione sintetica del processo Livelli valutativi. Solidità Rischio insolvenza EUREGIO MINIBOND Indice PensPlan Invest SGR Key terms del Fondo Attuali investitori Portafoglio del Fondo Breakdown del portafoglio Indici economico finanziari degli emittenti in portafoglio Processo di

Dettagli

Quotazione delle SIIQ e degli investimenti immobiliari: le prospettive nell attuale mercato finanziario Dr. Massimiliano Lagreca (Borsa Italiana)

Quotazione delle SIIQ e degli investimenti immobiliari: le prospettive nell attuale mercato finanziario Dr. Massimiliano Lagreca (Borsa Italiana) Quotazione delle SIIQ e degli investimenti immobiliari: le prospettive nell attuale mercato finanziario Dr. Massimiliano Lagreca (Borsa Italiana) SIIQ, SICAF E FONDI IMMOBILIARI Evoluzione degli strumenti

Dettagli

SCARICA L APP DI PARVEST PER IPAD. PARVEST NON CERCARE OLTRE La mappa fondi. bit.ly/1qkm55z

SCARICA L APP DI PARVEST PER IPAD. PARVEST NON CERCARE OLTRE La mappa fondi. bit.ly/1qkm55z SCARICA L APP DI PER IPAD NON CERCARE OLTRE La mappa fondi bit.ly/1qkm55z EQUITY WORLD SMART FOOD EQUITY NORDIC SMALL CAP EQU USA VALUE EQUITY SMALL CAP ENVIRONMENTAL OPPORTUNITIES EQUITY BRAZIL EQUITY

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO

PROSPETTO SEMPLIFICATO Allianz Global Investors Selection Funds plc (la Società ) (precedentemente Darta Investment Funds plc) PROSPETTO SEMPLIFICATO 26 giugno 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato fornisce importanti

Dettagli

SISTEMA EUROMOBILIARE

SISTEMA EUROMOBILIARE GRUPPO CREDEM SISTEMA EUROMOBILIARE Regolamento Unico dei Fondi gestiti da Euromobiliare Asset Management SGR SpA Il presente documento è valido a decorrere dal 01.01.2014 INDICE A) SCHEDA IDENTIFICATIVA

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

UBS Dynamic. Portfolio Solution

UBS Dynamic. Portfolio Solution Dynamic 30 giugno 2013 UBS Dynamic Linee di Gestione di UBS (Italia) S.p.A. Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced Linea Equity Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced

Dettagli

INFORMAZIONI DI DETTAGLIO SULLE DIFFERENZE TRA I FONDI INTERESSATI DALLA FUSIONE

INFORMAZIONI DI DETTAGLIO SULLE DIFFERENZE TRA I FONDI INTERESSATI DALLA FUSIONE INFORMAZIONI DI DETTAGLIO SULLE DIFFERENZE TRA I FONDI INTERESSATI DALLA FUSIONE SI RACCOMANDA LA LETTURA DELLE INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI RELATIVE AL FONDO RICEVENTE ACOMEA BREVE TERMINE,

Dettagli

Gestioni Attive vs Benchmark

Gestioni Attive vs Benchmark Gestioni Attive vs 31 Maggio 20 Indice Gestioni Attive vs Contenitore OMNIA - Allegato A Schede delle singole linee Active Beta Active Beta 15 Active Beta 30 Active Beta 50 Pag. 6 Pag. 7 Pag. 8 Gestioni

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Regolamento dei fondi interni di Veneto Global Profile unit linked, prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked

Regolamento dei fondi interni di Veneto Global Profile unit linked, prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Skandia Vita S.p.A. Impresa di assicurazione appartenente al Gruppo Skandia Regolamento dei fondi interni di Veneto Global Profile unit linked, prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Art.

Dettagli

Orientamenti per le autorità competenti e le società di gestione di OICVM

Orientamenti per le autorità competenti e le società di gestione di OICVM Orientamenti per le autorità competenti e le società di gestione di OICVM Orientamenti su questioni relative agli ETF e ad altri OICVM 01.08.2014 ESMA/2014/937IT Data: 01.08.2014 ESMA/2014/937IT Indice

Dettagli