Norme di legge per l'illuminazione supplementare conformi alla normativa ECE 48

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Norme di legge per l'illuminazione supplementare conformi alla normativa ECE 48"

Transcript

1 ILLUMINAZIONE SUPPLEMENTARE PER AUTOCARRI Norme di legge per l'illuminazione supplementare conformi alla normativa ECE 48

2 4 5 Cosa consente la legge riguardo ai proiettori abbaglianti (supplementari)? 6 7 Cosa indica il numero di riferimento? Cosa mostra il diagramma Isolux? 8 9 Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso inferiore a 12 tonnellate Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso superiore a 12 tonnellate Fanaleria anteriore Nessuna confusione in caso di controlli da parte della polizia grazie alla scheda numeri di riferimento HELLA

3 Illuminazione per autocarri PRESCRIZIONI PER L'ILLUMINAZIONE: COSA È CONSENTITO? Per poter equipaggiare o eseguire un montaggio aftermarket in modo ottimale su un veicolo, si devono rispettare le normative vigenti. Nelle seguenti pagine viene presentato cosa prescrive la direttiva ECE 48, relativa all'installazione della fanaleria anteriore, laterale e posteriore. Viene spiegato con precisione quali luci vengono prescritte e quali luci sono consentite dalla legge. Vengono spiegate anche le prescrizioni di montaggio dei singoli fanali. Hella S.p.A non si assume in nessun caso la responsabilità o l'onere nei confronti sia dei propri clienti che di terzi se a causa della modifica delle normative vigenti, le installazioni effettutate con i propri prodotti non rispondano alla normativa vigente. Pertanto non si assume nessuna responsabilità sulla loro validità nel tempo. Illuminazioni non consentite, che durante la marcia emettono luce verso l'esterno: Catene di luci Targhe illuminate con il nome, teschi, ecc. Loghi illuminati del costruttore dell'autocarro rivolti in avanti Omini pubblicitari illuminati Alberi di Natale illuminati Scritte pubblicitarie Catene di luci lungo il perimetro 02 03

4 "I nostri clienti devono sapere quanti proiettori abbaglianti supplementari si possono montare e in quali casi. Inoltre non si deve superare il valore di illuminamento massimo consentito." Nico Fischer, responsabile di officina, HaKaWe Kraftfahrzeugwerkstatt GmbH, Hagen (Germania)

5 I numeri di riferimento dei proiettori abbaglianti supplementari e dei proiettori principali di serie (sinistro e destro) sono riportati sulla calotta accanto al contrassegno di omologazione (ad esempio per la Germania). Cosa consente la legge riguardo ai proiettori abbaglianti (supplementari)? Secondo la direttiva ECE 48 sono consentiti al massimo quattro proiettori abbaglianti sui veicoli commerciali con massa complessiva ammessa inferiore a 12 tonnellate (StVZO 50). Che si tratti di veicoli commerciali leggeri o di autocarri pesanti: ogni veicolo è già equipaggiato di serie con due proiettori abbaglianti. Sul veicolo quindi si possono installare solo due proiettori abbaglianti supplementari. Possibili posizioni di montaggio sono la parte frontale o il tetto del veicolo. Il numero di riferimento del proiettore abbagliante fornisce un'indicazione del valore di illuminamento massimo del sistema. I valori più comuni sono 12,5 / 17,5 / 37,5 / 50. La loro somma, riferita a tutti i proiettori abbaglianti accesi contemporaneamente, non deve superare 100. Alcuni autocarri dispongono già di serie di quattro proiettori abbaglianti. In questo caso vale quanto segue: chi monta proiettori abbaglianti supplementari deve disattivare in modo permanente le luci abbaglianti di serie, cioè scollegarle o disattivarle tramite software nel modulo delle luci. Non devono essere accesi contemporaneamente più di quattro proiettori. Vedere le proposte di posizionamento per pesi inferiori a 12 tonnellate a pagina 8 9. È già stata approvata un'integrazione alla direttiva ECE 48 per gli autocarri con massa complessiva ammessa a partire da 12 tonnellate: su questi veicoli si possono montare al massimo sei proiettori abbaglianti (comprese le luci abbaglianti di serie), tuttavia ad ogni accensione si possono attivare contemporaneamente non più di quattro proiettori. Vedere le proposte di posizionamento per pesi superiori a 12 tonnellate a pagina Informazioni rapide Cosa devo sapere? 1. L'illuminamento complessivo della luce abbagliante non deve superare il numero di riferimento 100 (vedere le pagine 6 7). 2. Il numero di riferimento è riportato sul trasparente dei proiettori principali di serie e dei proiettori abbaglianti supplementari. 3. Non devono essere accesi contemporaneamente più di 4 proiettori (vale per veicoli commerciali di peso superiore e inferiore a 12 tonnellate). 4. Montaggio esclusivamente a coppie (vedere pag. 7). Cosa devo fare? 1. Cercare il tipo di illuminazione desiderato, ad es. numeri di riferimento bassi per percorsi curvilinei, numeri di riferimento alti per percorsi lunghi e rettilinei. 2. Calcolare il totale dei numeri di riferimento correlati dei proiettori principali di serie (sinistro e destro) e dei proiettori abbaglianti supplementari. La somma di questi valori non deve superare Rif. 100, altrimenti si rischia di incorrere in una multa

6 Cosa indica il numero di riferimento? Cosa mostra il diagramma Isolux? [m] Rif. 17, [m] Numero di riferimento basso, ideale per percorsi curvilinei. Il numero di riferimento (Rif.) indica l'intensità luminosa massima fornita da un proiettore. Il numero di riferimento consente di conoscere in modo semplice e rapido la potenza di un proiettore. Il numero di riferimento si ricava dalla conversione dell'intensità luminosa massima in Candela. È adimensionale, quindi non ha unità di misura. Su ogni proiettore abbagliente è riportato, accanto alla sigla di omologazione ECE, il numero di riferimento della luce abbagliante. Due proiettori abbaglianti, entrambi con Rif. 17,5, danno come risultato Rif. 35 sul veicolo. Numero di riferimento alto o basso quale è meglio? Le luci abbaglianti con numero di riferimento basso emanano un fascio ampio, ma di lunghezza inferiore a quello delle luci abbaglianti con numero di riferimento alto. Sui percorsi lunghi e rettilinei, quindi, è ideale una luce abbagliante con numero di riferimento alto, mentre nei percorsi curvilinei, ad es. in montagna, un numero di riferimento basso consente un'illuminazione migliore. [m] [m] Esempio di diagramma Isolux. Tutti i dati sulla distanza sono in metri. Il diagramma Isolux spiega la distribuzione della luce del proiettore. A breve distanza un proiettore offre una luce più intensa rispetto a una distanza maggiore. L'efficienza dell'illuminazione diminuisce sia in lunghezza che in larghezza. Il diagramma Isolux spiega le quattro caratteristiche principali della luce dei proiettori: 1. quale forma ha il fascio luminoso 2. qual è la sua portata luminosa 3. quanto è ampia l'illuminazione 4. quale intensità ha la luce in una determinata zona?

7 [m] Rif [m] Numero di riferimento alto, ideale per percorsi lunghi e rettilinei. I colori diversi del diagramma Isolux forniscono informazioni sull'intensità luminosa. [m] Rispettate le norme di legge specifiche del vostro Paese. Il numero di riferimento di tutti i proiettori abbaglianti accesi (sempre solo a coppie) non deve superare 100. Non devono essere accesi contemporaneamente più di 4 proiettori. Rosso-arancio: alta intensità di illuminazione. Passando dal giallo al verde fino al blu l'illuminamento diminuisce in funzione della distanza. Attenzione: consentito esclusivamente il montaggio a coppie! 06 07

8 Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso inferiore a 12 tonnellate Gli esempi mostrano alcune delle numerose possibilità di combinazione. Rispettare le prescrizioni in vigore nei singoli Paesi. 2 x SF Rif. 17,5 + 2 x ZF Rif. 17,5 Somma totale = Rif. 70 (consentito) 2 x SF Rif x ZF Rif. 17,5 Somma totale = Rif. 85 (consentito) 2 x SF Rif. 17,5 (2 scollegati) + 2 x ZF Rif. 50 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 2 x SF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) SF = luce abbagliante di serie Proiettore attivo Proiettore scollegato ZF = proiettore abbagliante supplementare Proiettore attivo Proiettore scollegato

9 Illuminamento massimo: Rif. 100 Sui veicoli con massa complessiva ammessa tra 3,5 e 12 tonnellate si possono montare al massimo quattro proiettori abbaglianti supplementari. Secondo la direttiva ECE n. 48, in Europa si possono attivare contemporaneamente al massimo quattro proiettori abbaglianti (comprese le luci abbaglianti di serie). / 2 x SF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 17,5 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 70 (consentito) / 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 2 x SF Rif. 17,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 17,5 Somma totale = Rif. 70 (consentito) 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 08 09

10 Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso superiore a 12 tonnellate Gli esempi mostrano alcune delle numerose possibilità di combinazione. Rispettare le prescrizioni in vigore nei singoli Paesi. 2 x SF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 4 x SF Rif. 17,5 (4 scollegati) + 2 x ZF Rif. 50 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) SF = luce abbagliante di serie Proiettore attivo Proiettore scollegato ZF = proiettore abbagliante supplementare Proiettore attivo Proiettore scollegato

11 Illuminamento massimo: Rif. 100 Sui veicoli con massa complessiva ammessa superiore a 12 tonnellate si possono montare al massimo sei proiettori abbaglianti supplementari. Secondo la direttiva ECE n. 48 in Europa si possono attivare contemporaneamente al massimo quattro proiettori abbaglianti (comprese le luci abbaglianti di serie). 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 6 x ZF Rif. 17,5 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 70 (consentito) / 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 2 x ZF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) / 4 x SF Rif. 17,5 (4 scollegati) + 6 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) / 2 x SF Rif. 17,5 + 6 x ZF Rif. 25 (4 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) 10 11

12 Fanaleria anteriore Luce anteriore bianca Parte anteriore del veicolo Due proiettori posizionati molto staccati l'uno dall'altro: veicoli ad assali. Per poter equipaggiare o eseguire un montaggio aftermarket in modo ottimale su un veicolo, si devono rispettare le normative vigenti. Nelle seguenti pagine vengono presentate a grandi linee le prescrizioni di legge della norma ECE 48 relative all'installazione della fanaleria anteriore, laterale e posteriore. Le norme di legge possono subire lievi modifiche. Pertanto Hella S.p.A non si assume nessuna responsabilità sulla loro validità a lungo termine. Proiettori anabbaglianti Proiettori abbaglianti Proiettori fendinebbia Indicatori di direzione anteriori Luci di marcia diurna Luci di posizione anteriori Luci d'ingombro anteriori Max. 400 mm Min. 600 mm Min. 500 mm Max mm Proiettori anabbaglianti Installazione Numero Altezza di montaggio Larghezza di montaggio Collegamento elettrico Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore. 2 pezzi min. 500 mm, max mm. max. 400 mm dal punto più esterno della larghezza del veicolo. min. 600 mm tra i due proiettori anabbaglianti. È consentita l'attivazione a coppie di proiettori supplementari con funzione luce anabbagliante e/o abbagliante. Quando si attivano le luci anabbaglianti, tutti i proiettori abbaglianti devono disiniserirsi contemporaneamente. Classi di veicoli a motore: *N 2 : veicoli per il trasporto di merci con massa compresa tra 3,5 t e 12 t. / **N 3 : veicoli per il trasporto di merci con massa superiore a 12 t.

13 Proiettori abbaglianti Installazione Numero Altezza di montaggio Larghezza di montaggio Collegamento elettrico Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore 2 o 4 pezzi, sui veic. classe N 3 = 6 pezzi Attivare le luci abbaglianti (integrate nei proiettori principali) solo quando non si rischia di abbagliare il traffico proveniente in senso opposto. Nessuna prescrizione particolare. Nessuna prescrizione particolare, tuttavia applicato in modo che i riflessi non disturbino il conducente. I proiettori abbaglianti devono essere attivabili solo contemporaneamente o a coppie. Se sono montati due proiettori abbaglianti supplementari, non possono essere attivate contemporaneamente più di 2 coppie di proiettori. Quando si commuta dalle luci anabbaglianti alle luci abbaglianti deve accendersi almeno 1 coppia di luci abbaglianti. Quando si ritorna alla luce anabbagliante, tutti gli abbaglianti devono spegnersi contemporaneamente. Max. 400 mm Min. 250 mm Max. 800 mm Proiettori fendinebbia Installazione Numero Colore Altezza di montaggio Collegamento elettrico Consentita per tutte le classi di veicoli a motore. Vietata sui rimorchi. 2 pezzi bianco o giallo chiaro Non al di sopra dei proiettori anabbaglianti. Devono poter essere accesi indipendentemente dalle luci abbaglianti e anabbaglianti

14 Fanaleria anteriore Max. 400 mm Min. 600 mm Min. 350 mm Max mm Indicatori di direzione anteriori Installazione Numero Colore Altezza di montaggio Collegamento elettrico Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore. 2 pezzi Giallo min. 350 mm, max mm. Devono poter essere accesi indipendentemente dalle altre luci. Tutti gli indicatori di direzione sul veicolo devono lampeggiare in modo sincrono. Min. 600 mm Min. 250 mm Max mm Luci di marcia diurna Installazione Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore. Vietata sui rimorchi. Numero 2 pezzi Colore Bianco Altezza di montaggio min. 250 mm, max mm. Larghezza di montaggio min. 600 mm tra le due luci di marcia diurna. Collegamento elettrico Attivazione automatica all'avvio del motore. Le luci di marcia diurna si devono disattivare automaticamente quando si accendono i proiettori o i fendinebbia. Nota: i veicoli nuovi sono dotati di luci di marcia diurna. Nessun obbligo di montaggio aftermarket per i veicoli più vecchi. Classi di veicoli a motore: *N 2 : veicoli per il trasporto di merci con massa compresa tra 3,5 t e 12 t. / **N 3 : veicoli per il trasporto di merci con massa superiore a 12 t.

15 Max. 400 mm Min. 600 mm Min. 350 mm Max mm Luci di posizione anteriori Installazione Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore Numero 2 pezzi Colore Bianco Altezza di montaggio min. 350 mm, max mm (eccezione: mm). Collegamento elettrico Deve essere predisposta in modo che le luci di posizione anteriori e posteriori, le luci side-marker e la luce targa si possano attivare e disattivare solo contemporaneamente. Nota: le luci di posizione anteriori possono essere integrate anche nei proiettori supplementari. Le luci di posizione anteriori montate di serie sul veicolo possono rimanere spente, se sono montati proiettori supplementari con luci di posizione anteriori integrate. Attenzione: condizioni di montaggio supplementari (ved. disegno)! Più all'esterno possibile Max. 400 mm Più alto possibile Luci d'ingombro anteriori Installazione Prescritta per veicoli a motore con larghezza > 2,1 m. Consentita per veicoli a motore con larghezza da > 1,8 m a 2,1 m. Numero 2 pezzi Colore Bianco Altezza di montaggio Al di sopra della zona trasparente del parabrezza. Larghezza di montaggio Più all'esterno possibile, max 400 mm dal punto più esterno della larghezza del veicolo. Collegamento elettrico Altre prescrizioni Deve essere realizzato in modo che le luci di posizione anteriori e posteriori, le luci side-marker e la luce targa si possano attivare e disattivare solo contemporaneamente. Sono consentiti dispositivi retroriflettenti supplementari. Consentito il montaggio di 2 luci d'ingombro supplementari. Altezza e larghezza di montaggio come descritto in precedenza. Nota: le luci d'ingombro possono essere integrate anche nei proiettori supplementari. Le luci d'ingombro montate di serie sul veicolo possono rimanere spente, se sono montati proiettori supplementari con luci d'ingombro integrate. Attenzione: condizioni di montaggio supplementari (ved. disegno)! In totale sono consentite 4 luci d'ingombro. Quando i proiettori supplementari vengono montati in basso = luce di posizione anteriore. Se questi proiettori supplementari vengono montati in alto = luci d'ingombro

16 Modello: compilate voi la scheda numeri di riferimento HELLA

17 Nessuna confusione in caso di controlli da parte della polizia grazie alla scheda numeri di riferimento HELLA Trovate altre schede numeri di riferimento HELLA da scaricare sul sito

18 HELLA S.p.A. Via B. Buozzi, Caleppio di Settala (MI) Tel : Fax : Internet : Uffi cio di Torino Viale Gandhi, Avigliana (TO) Tel : Fax : HELLA KGaA Hueck & Co., Lippstadt 9Z J00711/KB/08.13/0.3 Printed in Germany Con riserva di modifiche ai prezzi e ai contenuti. ELIVER: il tool online per il confronto dei proiettori supplementari La luce giusta per ogni tipo di utilizzo. Fate una prova adesso online!

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00 Istruzioni di montaggio e per l'uso Altoparlante ad incasso 1258 00 Descrizione dell'apparecchio Con l'altoparlante ad incasso, il sistema di intercomunicazione Gira viene integrato in impianti di cassette

Dettagli

FARI DA LAVORO. www.hella.com/worklights

FARI DA LAVORO. www.hella.com/worklights FARI DA LAVORO L intero assortimento di prodotti, inclusi gli accessori 45 esempi di applicazione Sperimentare la tecnologia di illuminazione in tempo reale e in 3D www.hella.com/worklights INDICE Tecnologie

Dettagli

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it La revisione delle macchine agricole immatricolate Mario Fargnoli Giornata di Studio www.politicheagricole.it Sicurezza del lavoro in agricoltura e nella circolazione stradale tra obblighi di legge ed

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE PROINCIA DI TARANTO Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE A0001 A0002 A0003 A0004 A0005 A0006 Sono classificati veicoli secondo il CDS 1 le macchine uso bambini 2 i ciclomotori 3 le macchine uso disabili

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Maggior comfort e sicurezza in movimento Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Comfort e sicurezza ti accompagnano in ogni situazione. Ecco cosa significa Feel

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

Focolari ad alto livello

Focolari ad alto livello 34 & 35 1 Focolari ad alto livello Contura 34T e 35T sono due innovativi modelli di stufa in pietra ollare, caratterizzati da un desig n più moderno e slanciato, una migliore visibilità del fuoco e l usuale

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9 La precedenza ed io Sommario Pagina Regole fondamentali 3 Prudenza con i pedoni 5 I mezzi di trasporto pubblici 7 La precedenza da destra 9 Segnali stradali 10 Segnali luminosi 12 Il traffico in senso

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 10 luglio 2002 (Pubblicato sulla GU n. 226 del 26-9-2002- Suppl. Straordinario) Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw SCHEDA TECNICA CAPACITÀ BENNE CARICO OPERATIVO BENNE PESO OPERATIVO POTENZA MASSIMA W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw W270C/W300C ECOLOGICO COME

Dettagli

In un collegamento in parallelo ogni lampadina ha. sorgente di energia (pile) del circuito. i elettrici casalinghi, dove tutti gli utilizzatori sono

In un collegamento in parallelo ogni lampadina ha. sorgente di energia (pile) del circuito. i elettrici casalinghi, dove tutti gli utilizzatori sono I CIRCUITI ELETTRICI di CHIARA FORCELLINI Materiale Usato: 5 lampadine Mammut 4 pile da 1,5 volt (6Volt)+Portabatteria Tester (amperometro e voltmetro) I circuiti in Parallelo In un collegamento in parallelo

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

X5 F15 PHEV. Legenda. BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015. (a partire da 03/2015)

X5 F15 PHEV. Legenda. BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015. (a partire da 03/2015) file://c:\users\qx54891\appdata\local\temp\10\dw_temp_qx54891\vul-rek-bm Page 1 of 7 BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015 X5 F15 PHEV (a partire da 03/2015) Legenda Airbag

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Comune di Scandicci. Viabilità area CDR Data: 24-09-2008

Comune di Scandicci. Viabilità area CDR Data: 24-09-2008 omune di Scandicci Viabilità area DR Data: 4-09-008 Descrizione: Larghezza carreggiata mt. 8,0 Arretramento punto luce mt. 1,5 Altezza punto luce mt. 10,0 Interasse mt. 4,0 - disposizione unilaterale Apparecchio

Dettagli

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie.

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie. ENTRA IN VIGORE LA PATENTE UNICA EUROPEA (parte generale) 19 gennaio 2013: entra in vigore la patente dell Unione Europea, unica ed uguale per tutti i cittadini europei, in formato card, con la foto digitale

Dettagli

ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH

ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH ALTOPARLANTE SUPER BASS PORTATILE BLUETOOTH Manuale DA-10287 Grazie per aver acquistato l'altoparlante portatile Super Bass Bluetooth DIGITUS DA-10287! Questo manuale d'istruzioni vi aiuterà ad iniziare

Dettagli

Nuova Passat Nuova Passat Variant

Nuova Passat Nuova Passat Variant Nuova Passat Nuova Passat Variant Nuova Passat. La più innovativa di sempre. Da sempre punto di riferimento della categoria per tecnologia e funzionalità, Nuova Passat definisce ancora una volta gli standard

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

2 - TRASPORTO MOBILETTO

2 - TRASPORTO MOBILETTO Istruzioni per l'uso I Indice 1 - GENERALITA' 3 1.1 NORME DI SICUREZZA GENERALI 3 1.2 CAMPO DI UTILIZZO 4 1.3 DIMENSIONI D'INGOMBRO 4 1.4 DATI TECNICI 5 2 - TRASPORTO MOBILETTO 5 3 - ALIMENTAZIONE ELETTRICA

Dettagli

PER L INNESTO, PER IL VIVAIO E PER L IMPIANTO

PER L INNESTO, PER IL VIVAIO E PER L IMPIANTO PASSIONE PER IL VIVAIO E PER L IMPIANTO TECNICA PER L INNESTO, PER IL VIVAIO E PER L IMPIANTO MACCHINE INNESTATRICI NASTRI PER LA SELEZIONE E PARAFFINATURA MACCHINE STENDITELO E RACCOGLITELO STERRORACCOGLITORI

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 00 Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio. Un corpo parte da fermo con accelerazione

Dettagli

Guida alle situazioni di emergenza

Guida alle situazioni di emergenza Guida alle situazioni di emergenza 2047 DAF Trucks N.V., Eindhoven, Paesi Bassi. Nell interesse di un continuo sviluppo dei propri prodotti, DAF si riserva il diritto di modificarne le specifiche o l

Dettagli

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE THRUSTMASTER MANUALE D USO DEUTSCH ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE 1. Stick ad 8 direzioni 2. 8 pulsanti azione analogici: X, Y, A, B, Nero, Bianco, T1 = trigger destro, T2 = trigger sinistro 3. Pulsante

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 010 Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio 1. Un corpo parte da fermo con accelerazione pari a

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA LE DISPOSIZIONI DI LEGGE NAZIONALI

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com TIP-ON BLUMOTION Due funzioni combinate in modo affascinante www.blum.com Tecnologia innovativa TIP-ON BLUMOTION unisce i vantaggi del supporto per l apertura meccanico TIP-ON con il collaudato ammortizzatore

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata.

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata. SERIE JX 72-95 CV Ambiente di lavoro sicuro e produttivo. Sedile di guida confortevole. Tecnologia funzionale sotto tutti i punti di vista. Disponibili nella versione con o senza cabina, questi trattori

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche:

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche: OGGETTO: Egregi, a breve verrà commercializzata una nuova gamma di caldaie a condensazione, chiamata Paros Green, che andranno a integrare il catalogo listino attualmente in vigore. Viene fornita in tre

Dettagli

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Dal 1997, anno della sua fondazione, la Erhardt + Abt Automatisierungstechnik GmbH ha finora installato

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

CARICARE NEL MODO GIUSTO ANCORARE CORRETTAMENTE

CARICARE NEL MODO GIUSTO ANCORARE CORRETTAMENTE CARICARE NEL MODO GIUSTO ANCORARE CORRETTAMENTE Qualsiasi cosa transportate: la responsabilità vi accompagna! PREFAZIONE Egregi trasportatori, stimati conducenti di veicoli commerciali Caricare correttamente

Dettagli

Tegola portoghese in cotto AA OMEGA 10. Tegole e coppi in cotto. IMERYS Toiture PER VOI, LA SCELTA MIGLIORE.

Tegola portoghese in cotto AA OMEGA 10. Tegole e coppi in cotto. IMERYS Toiture PER VOI, LA SCELTA MIGLIORE. Tegola portoghese in cotto AA IMERYS Toiture PER VOI, LA SCELTA MIGLIORE. Tegola di punta nella gamma Imerys-copertura, la sua onda molto pronunciata offre un compromesso ideale per i clienti alla ricerca

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

un concentrato di tecnologia all avanguardia

un concentrato di tecnologia all avanguardia un concentrato di tecnologia all avanguardia VIP Class L emozione viaggia su due livelli. Nel 1967 NEOPLAN ideò la gamma degli autobus turistici a due piani che ha aperto la strada ad una storia di successo

Dettagli

TIP-ON per TANDEMBOX. Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia. www.blum.com

TIP-ON per TANDEMBOX. Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia. www.blum.com TIP-ON per TANDEMBOX Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia www.blum.com 2 Apertura facile basta un leggero tocco Nel moderno design del mobile, i frontali

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Appena sfornate! Calde... pizze dal Pizzaport Per un ottimo isolamento: struttura

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241 MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE cod. 7372 241 Gentile cliente Il piano cottura induzione ad incasso è destinato all uso domestico. Per l imballaggio dei nostri prodotti usiamo materiali che rispettano

Dettagli

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L FORM FORM è un calorifero estremamente versatile ed elegante grazie alla forma particolare dei collettori e alle dimensioni dei tubi radianti, decisamente ridotte (ø1 mm). Form è prodotto in due modelli:

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare.

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M & Era MH I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M Motore tubolare ideale per tende e tapparelle con

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 10 gennaio 2013, n. 20. Regolamento recante norme in materia di approvazione nazionale di sistemi ruota, nonché procedure

Dettagli

Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket

Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket AMC chassis NOVITÀ Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket Telaio ribassato AL-KO amctecnologia ed accessori originali La tecnologia innovativaper la massima sicurezza di guida L esperienza di oltre

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso PRESS info P09X02IT / Per-Erik Nordström 15 ottobre 2009 Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso Il nuovo Scania Opticruise per autobus completamente

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità La protezione delle culture agricole è la nostra specialità Ugelli antideriva ad aspirazione d aria ed accessori per irrorazione AirMix e TurboDrop i più conosciuti e diffusi nel mondo per la protezione

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA')

SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA') SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA') DEFINIZIONI (ai soli fini dell'applicazione degli schemi di ripartizione) CARREGGIATA parte della strada normalmente destinata

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

www.altrex.com EN 1004 Manuale di montaggio e uso Ponteggi su ruote 5100 e 5200, Ponteggio con scale integrate 5300, Ponteggi pieghevoli 5400 e 5500

www.altrex.com EN 1004 Manuale di montaggio e uso Ponteggi su ruote 5100 e 5200, Ponteggio con scale integrate 5300, Ponteggi pieghevoli 5400 e 5500 Manuale di montaggio e uso Ponteggi su ruote 5100 e 5200, Ponteggio con scale integrate 5300, Ponteggi pieghevoli 5400 e 5500 EN 1004 752903 www.altrex.com 1 of 32 Manuale montaggio e uso N art. 752903

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente tel. 055.32061 - fax 055.5305615 PEC: arpat.protocollo@postacert.toscana.it p.iva 04686190481 Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente Guida pratica per le informazioni sulle fasce

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Guida alla scelta Motori tubolari per tapparelle

Guida alla scelta Motori tubolari per tapparelle Nice Guida alla scelta La linea più completa di sistemi d automazione per tende, tapparelle e serrande. Guida alla scelta Motori tubolari per tapparelle Nice mette a Vostra disposizione questa semplice

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli