Norme di legge per l'illuminazione supplementare conformi alla normativa ECE 48

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Norme di legge per l'illuminazione supplementare conformi alla normativa ECE 48"

Transcript

1 ILLUMINAZIONE SUPPLEMENTARE PER AUTOCARRI Norme di legge per l'illuminazione supplementare conformi alla normativa ECE 48

2 4 5 Cosa consente la legge riguardo ai proiettori abbaglianti (supplementari)? 6 7 Cosa indica il numero di riferimento? Cosa mostra il diagramma Isolux? 8 9 Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso inferiore a 12 tonnellate Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso superiore a 12 tonnellate Fanaleria anteriore Nessuna confusione in caso di controlli da parte della polizia grazie alla scheda numeri di riferimento HELLA

3 Illuminazione per autocarri PRESCRIZIONI PER L'ILLUMINAZIONE: COSA È CONSENTITO? Per poter equipaggiare o eseguire un montaggio aftermarket in modo ottimale su un veicolo, si devono rispettare le normative vigenti. Nelle seguenti pagine viene presentato cosa prescrive la direttiva ECE 48, relativa all'installazione della fanaleria anteriore, laterale e posteriore. Viene spiegato con precisione quali luci vengono prescritte e quali luci sono consentite dalla legge. Vengono spiegate anche le prescrizioni di montaggio dei singoli fanali. Hella S.p.A non si assume in nessun caso la responsabilità o l'onere nei confronti sia dei propri clienti che di terzi se a causa della modifica delle normative vigenti, le installazioni effettutate con i propri prodotti non rispondano alla normativa vigente. Pertanto non si assume nessuna responsabilità sulla loro validità nel tempo. Illuminazioni non consentite, che durante la marcia emettono luce verso l'esterno: Catene di luci Targhe illuminate con il nome, teschi, ecc. Loghi illuminati del costruttore dell'autocarro rivolti in avanti Omini pubblicitari illuminati Alberi di Natale illuminati Scritte pubblicitarie Catene di luci lungo il perimetro 02 03

4 "I nostri clienti devono sapere quanti proiettori abbaglianti supplementari si possono montare e in quali casi. Inoltre non si deve superare il valore di illuminamento massimo consentito." Nico Fischer, responsabile di officina, HaKaWe Kraftfahrzeugwerkstatt GmbH, Hagen (Germania)

5 I numeri di riferimento dei proiettori abbaglianti supplementari e dei proiettori principali di serie (sinistro e destro) sono riportati sulla calotta accanto al contrassegno di omologazione (ad esempio per la Germania). Cosa consente la legge riguardo ai proiettori abbaglianti (supplementari)? Secondo la direttiva ECE 48 sono consentiti al massimo quattro proiettori abbaglianti sui veicoli commerciali con massa complessiva ammessa inferiore a 12 tonnellate (StVZO 50). Che si tratti di veicoli commerciali leggeri o di autocarri pesanti: ogni veicolo è già equipaggiato di serie con due proiettori abbaglianti. Sul veicolo quindi si possono installare solo due proiettori abbaglianti supplementari. Possibili posizioni di montaggio sono la parte frontale o il tetto del veicolo. Il numero di riferimento del proiettore abbagliante fornisce un'indicazione del valore di illuminamento massimo del sistema. I valori più comuni sono 12,5 / 17,5 / 37,5 / 50. La loro somma, riferita a tutti i proiettori abbaglianti accesi contemporaneamente, non deve superare 100. Alcuni autocarri dispongono già di serie di quattro proiettori abbaglianti. In questo caso vale quanto segue: chi monta proiettori abbaglianti supplementari deve disattivare in modo permanente le luci abbaglianti di serie, cioè scollegarle o disattivarle tramite software nel modulo delle luci. Non devono essere accesi contemporaneamente più di quattro proiettori. Vedere le proposte di posizionamento per pesi inferiori a 12 tonnellate a pagina 8 9. È già stata approvata un'integrazione alla direttiva ECE 48 per gli autocarri con massa complessiva ammessa a partire da 12 tonnellate: su questi veicoli si possono montare al massimo sei proiettori abbaglianti (comprese le luci abbaglianti di serie), tuttavia ad ogni accensione si possono attivare contemporaneamente non più di quattro proiettori. Vedere le proposte di posizionamento per pesi superiori a 12 tonnellate a pagina Informazioni rapide Cosa devo sapere? 1. L'illuminamento complessivo della luce abbagliante non deve superare il numero di riferimento 100 (vedere le pagine 6 7). 2. Il numero di riferimento è riportato sul trasparente dei proiettori principali di serie e dei proiettori abbaglianti supplementari. 3. Non devono essere accesi contemporaneamente più di 4 proiettori (vale per veicoli commerciali di peso superiore e inferiore a 12 tonnellate). 4. Montaggio esclusivamente a coppie (vedere pag. 7). Cosa devo fare? 1. Cercare il tipo di illuminazione desiderato, ad es. numeri di riferimento bassi per percorsi curvilinei, numeri di riferimento alti per percorsi lunghi e rettilinei. 2. Calcolare il totale dei numeri di riferimento correlati dei proiettori principali di serie (sinistro e destro) e dei proiettori abbaglianti supplementari. La somma di questi valori non deve superare Rif. 100, altrimenti si rischia di incorrere in una multa

6 Cosa indica il numero di riferimento? Cosa mostra il diagramma Isolux? [m] Rif. 17, [m] Numero di riferimento basso, ideale per percorsi curvilinei. Il numero di riferimento (Rif.) indica l'intensità luminosa massima fornita da un proiettore. Il numero di riferimento consente di conoscere in modo semplice e rapido la potenza di un proiettore. Il numero di riferimento si ricava dalla conversione dell'intensità luminosa massima in Candela. È adimensionale, quindi non ha unità di misura. Su ogni proiettore abbagliente è riportato, accanto alla sigla di omologazione ECE, il numero di riferimento della luce abbagliante. Due proiettori abbaglianti, entrambi con Rif. 17,5, danno come risultato Rif. 35 sul veicolo. Numero di riferimento alto o basso quale è meglio? Le luci abbaglianti con numero di riferimento basso emanano un fascio ampio, ma di lunghezza inferiore a quello delle luci abbaglianti con numero di riferimento alto. Sui percorsi lunghi e rettilinei, quindi, è ideale una luce abbagliante con numero di riferimento alto, mentre nei percorsi curvilinei, ad es. in montagna, un numero di riferimento basso consente un'illuminazione migliore. [m] [m] Esempio di diagramma Isolux. Tutti i dati sulla distanza sono in metri. Il diagramma Isolux spiega la distribuzione della luce del proiettore. A breve distanza un proiettore offre una luce più intensa rispetto a una distanza maggiore. L'efficienza dell'illuminazione diminuisce sia in lunghezza che in larghezza. Il diagramma Isolux spiega le quattro caratteristiche principali della luce dei proiettori: 1. quale forma ha il fascio luminoso 2. qual è la sua portata luminosa 3. quanto è ampia l'illuminazione 4. quale intensità ha la luce in una determinata zona?

7 [m] Rif [m] Numero di riferimento alto, ideale per percorsi lunghi e rettilinei. I colori diversi del diagramma Isolux forniscono informazioni sull'intensità luminosa. [m] Rispettate le norme di legge specifiche del vostro Paese. Il numero di riferimento di tutti i proiettori abbaglianti accesi (sempre solo a coppie) non deve superare 100. Non devono essere accesi contemporaneamente più di 4 proiettori. Rosso-arancio: alta intensità di illuminazione. Passando dal giallo al verde fino al blu l'illuminamento diminuisce in funzione della distanza. Attenzione: consentito esclusivamente il montaggio a coppie! 06 07

8 Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso inferiore a 12 tonnellate Gli esempi mostrano alcune delle numerose possibilità di combinazione. Rispettare le prescrizioni in vigore nei singoli Paesi. 2 x SF Rif. 17,5 + 2 x ZF Rif. 17,5 Somma totale = Rif. 70 (consentito) 2 x SF Rif x ZF Rif. 17,5 Somma totale = Rif. 85 (consentito) 2 x SF Rif. 17,5 (2 scollegati) + 2 x ZF Rif. 50 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 2 x SF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) SF = luce abbagliante di serie Proiettore attivo Proiettore scollegato ZF = proiettore abbagliante supplementare Proiettore attivo Proiettore scollegato

9 Illuminamento massimo: Rif. 100 Sui veicoli con massa complessiva ammessa tra 3,5 e 12 tonnellate si possono montare al massimo quattro proiettori abbaglianti supplementari. Secondo la direttiva ECE n. 48, in Europa si possono attivare contemporaneamente al massimo quattro proiettori abbaglianti (comprese le luci abbaglianti di serie). / 2 x SF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 17,5 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 70 (consentito) / 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 2 x SF Rif. 17,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 17,5 Somma totale = Rif. 70 (consentito) 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 08 09

10 Proiettori abbaglianti supplementari: proposte di posizionamento su veicoli di peso superiore a 12 tonnellate Gli esempi mostrano alcune delle numerose possibilità di combinazione. Rispettare le prescrizioni in vigore nei singoli Paesi. 2 x SF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 4 x ZF Rif. 25 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) 4 x SF Rif. 17,5 (4 scollegati) + 2 x ZF Rif. 50 Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) SF = luce abbagliante di serie Proiettore attivo Proiettore scollegato ZF = proiettore abbagliante supplementare Proiettore attivo Proiettore scollegato

11 Illuminamento massimo: Rif. 100 Sui veicoli con massa complessiva ammessa superiore a 12 tonnellate si possono montare al massimo sei proiettori abbaglianti supplementari. Secondo la direttiva ECE n. 48 in Europa si possono attivare contemporaneamente al massimo quattro proiettori abbaglianti (comprese le luci abbaglianti di serie). 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 6 x ZF Rif. 17,5 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 70 (consentito) / 2 x SF Rif. 37,5 (2 scollegati) + 2 x ZF Rif. 17,5 + 4 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) / 4 x SF Rif. 17,5 (4 scollegati) + 6 x ZF Rif. 25 (2 scollegati) Somma totale = Rif. 100 (max. consentito) / 2 x SF Rif. 17,5 + 6 x ZF Rif. 25 (4 scollegati) Somma totale = Rif. 85 (consentito) 10 11

12 Fanaleria anteriore Luce anteriore bianca Parte anteriore del veicolo Due proiettori posizionati molto staccati l'uno dall'altro: veicoli ad assali. Per poter equipaggiare o eseguire un montaggio aftermarket in modo ottimale su un veicolo, si devono rispettare le normative vigenti. Nelle seguenti pagine vengono presentate a grandi linee le prescrizioni di legge della norma ECE 48 relative all'installazione della fanaleria anteriore, laterale e posteriore. Le norme di legge possono subire lievi modifiche. Pertanto Hella S.p.A non si assume nessuna responsabilità sulla loro validità a lungo termine. Proiettori anabbaglianti Proiettori abbaglianti Proiettori fendinebbia Indicatori di direzione anteriori Luci di marcia diurna Luci di posizione anteriori Luci d'ingombro anteriori Max. 400 mm Min. 600 mm Min. 500 mm Max mm Proiettori anabbaglianti Installazione Numero Altezza di montaggio Larghezza di montaggio Collegamento elettrico Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore. 2 pezzi min. 500 mm, max mm. max. 400 mm dal punto più esterno della larghezza del veicolo. min. 600 mm tra i due proiettori anabbaglianti. È consentita l'attivazione a coppie di proiettori supplementari con funzione luce anabbagliante e/o abbagliante. Quando si attivano le luci anabbaglianti, tutti i proiettori abbaglianti devono disiniserirsi contemporaneamente. Classi di veicoli a motore: *N 2 : veicoli per il trasporto di merci con massa compresa tra 3,5 t e 12 t. / **N 3 : veicoli per il trasporto di merci con massa superiore a 12 t.

13 Proiettori abbaglianti Installazione Numero Altezza di montaggio Larghezza di montaggio Collegamento elettrico Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore 2 o 4 pezzi, sui veic. classe N 3 = 6 pezzi Attivare le luci abbaglianti (integrate nei proiettori principali) solo quando non si rischia di abbagliare il traffico proveniente in senso opposto. Nessuna prescrizione particolare. Nessuna prescrizione particolare, tuttavia applicato in modo che i riflessi non disturbino il conducente. I proiettori abbaglianti devono essere attivabili solo contemporaneamente o a coppie. Se sono montati due proiettori abbaglianti supplementari, non possono essere attivate contemporaneamente più di 2 coppie di proiettori. Quando si commuta dalle luci anabbaglianti alle luci abbaglianti deve accendersi almeno 1 coppia di luci abbaglianti. Quando si ritorna alla luce anabbagliante, tutti gli abbaglianti devono spegnersi contemporaneamente. Max. 400 mm Min. 250 mm Max. 800 mm Proiettori fendinebbia Installazione Numero Colore Altezza di montaggio Collegamento elettrico Consentita per tutte le classi di veicoli a motore. Vietata sui rimorchi. 2 pezzi bianco o giallo chiaro Non al di sopra dei proiettori anabbaglianti. Devono poter essere accesi indipendentemente dalle luci abbaglianti e anabbaglianti

14 Fanaleria anteriore Max. 400 mm Min. 600 mm Min. 350 mm Max mm Indicatori di direzione anteriori Installazione Numero Colore Altezza di montaggio Collegamento elettrico Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore. 2 pezzi Giallo min. 350 mm, max mm. Devono poter essere accesi indipendentemente dalle altre luci. Tutti gli indicatori di direzione sul veicolo devono lampeggiare in modo sincrono. Min. 600 mm Min. 250 mm Max mm Luci di marcia diurna Installazione Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore. Vietata sui rimorchi. Numero 2 pezzi Colore Bianco Altezza di montaggio min. 250 mm, max mm. Larghezza di montaggio min. 600 mm tra le due luci di marcia diurna. Collegamento elettrico Attivazione automatica all'avvio del motore. Le luci di marcia diurna si devono disattivare automaticamente quando si accendono i proiettori o i fendinebbia. Nota: i veicoli nuovi sono dotati di luci di marcia diurna. Nessun obbligo di montaggio aftermarket per i veicoli più vecchi. Classi di veicoli a motore: *N 2 : veicoli per il trasporto di merci con massa compresa tra 3,5 t e 12 t. / **N 3 : veicoli per il trasporto di merci con massa superiore a 12 t.

15 Max. 400 mm Min. 600 mm Min. 350 mm Max mm Luci di posizione anteriori Installazione Prescritta per tutte le classi di veicoli a motore Numero 2 pezzi Colore Bianco Altezza di montaggio min. 350 mm, max mm (eccezione: mm). Collegamento elettrico Deve essere predisposta in modo che le luci di posizione anteriori e posteriori, le luci side-marker e la luce targa si possano attivare e disattivare solo contemporaneamente. Nota: le luci di posizione anteriori possono essere integrate anche nei proiettori supplementari. Le luci di posizione anteriori montate di serie sul veicolo possono rimanere spente, se sono montati proiettori supplementari con luci di posizione anteriori integrate. Attenzione: condizioni di montaggio supplementari (ved. disegno)! Più all'esterno possibile Max. 400 mm Più alto possibile Luci d'ingombro anteriori Installazione Prescritta per veicoli a motore con larghezza > 2,1 m. Consentita per veicoli a motore con larghezza da > 1,8 m a 2,1 m. Numero 2 pezzi Colore Bianco Altezza di montaggio Al di sopra della zona trasparente del parabrezza. Larghezza di montaggio Più all'esterno possibile, max 400 mm dal punto più esterno della larghezza del veicolo. Collegamento elettrico Altre prescrizioni Deve essere realizzato in modo che le luci di posizione anteriori e posteriori, le luci side-marker e la luce targa si possano attivare e disattivare solo contemporaneamente. Sono consentiti dispositivi retroriflettenti supplementari. Consentito il montaggio di 2 luci d'ingombro supplementari. Altezza e larghezza di montaggio come descritto in precedenza. Nota: le luci d'ingombro possono essere integrate anche nei proiettori supplementari. Le luci d'ingombro montate di serie sul veicolo possono rimanere spente, se sono montati proiettori supplementari con luci d'ingombro integrate. Attenzione: condizioni di montaggio supplementari (ved. disegno)! In totale sono consentite 4 luci d'ingombro. Quando i proiettori supplementari vengono montati in basso = luce di posizione anteriore. Se questi proiettori supplementari vengono montati in alto = luci d'ingombro

16 Modello: compilate voi la scheda numeri di riferimento HELLA

17 Nessuna confusione in caso di controlli da parte della polizia grazie alla scheda numeri di riferimento HELLA Trovate altre schede numeri di riferimento HELLA da scaricare sul sito

18 HELLA S.p.A. Via B. Buozzi, Caleppio di Settala (MI) Tel : Fax : Internet : Uffi cio di Torino Viale Gandhi, Avigliana (TO) Tel : Fax : HELLA KGaA Hueck & Co., Lippstadt 9Z J00711/KB/08.13/0.3 Printed in Germany Con riserva di modifiche ai prezzi e ai contenuti. ELIVER: il tool online per il confronto dei proiettori supplementari La luce giusta per ogni tipo di utilizzo. Fate una prova adesso online!

Norme di legge secondo la normativa ECE 48

Norme di legge secondo la normativa ECE 48 Norme di legge secondo la normativa ECE 48 Per veicoli a motore e rimorchi 2 3 Panoramica generale delle norme sull'illuminazione Per dotare un veicolo di un equipaggiamento o di un montaggio aftermarket

Dettagli

APPENDICE 1 DISPOSITIVI OBBLIGATORI DISPOSITIVI FACOLTATIVI

APPENDICE 1 DISPOSITIVI OBBLIGATORI DISPOSITIVI FACOLTATIVI APPENDICE 1 M O T O C I C L I A - Luce posizione anteriore; B - Luce posizione posteriore; D - Luce targa; E - Proiettore; G - Luce di arresto; O - Catadiottro rosso. I - Proiettore fendinebbia Tutti i

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO. Fanale modulare ibrido a LED per rimorchi 2VP 340 960-... / 2VP 340 961-... CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

SCHEDA PRODOTTO. Fanale modulare ibrido a LED per rimorchi 2VP 340 960-... / 2VP 340 961-... CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO SCHEDA PRODOTTO Fanale modulare ibrido a LED per rimorchi 2VP 340 960-... / 2VP 340 961-... Gruppo ottico posteriore multifunzionale modulare 24 V Versione completamente a LED, lunga vita utile con basso

Dettagli

FARI DA LAVORO CONOSCENZE PER LA PRATICA

FARI DA LAVORO CONOSCENZE PER LA PRATICA FARI DA LAVORO CONOSCENZE PER LA PRATICA www.hella.com/agriculture 2 CONOSCENZE PER LA PRATICA VISTA OTTIMALE Vista ottimale Prova pratica dei Lumen Cosa significano veramente i valori Lumen dichiarati

Dettagli

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

INTERRUTTORI MODULARI

INTERRUTTORI MODULARI INTERRUTTORI MODULARI Per ulteriori informazioni visitate il sito www.hella.com/switch INTRODUZIONE 2 3 Le serie di interruttori modulari HELLA vengono ampliate con la nuova serie 3100 a tenuta stagna

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche del prodotto. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia.

Scheda prodotto. Caratteristiche del prodotto. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia. Scheda prodotto Elettronica IBS : Sensore Intelligente per Batteria con display a colori per reti di bordo a 12 V Monitoraggio preciso e

Dettagli

LIGHTSHOW AGRICOLTURA

LIGHTSHOW AGRICOLTURA LIGHTSHOW AGRICOLTURA www.hella.com/agriculture PER SAPERNE DI PIÙ! Trasformate il vostro smartphone in una schermata di informazioni. Con la app gratuita WORKLIGHTS di HELLA potete richiamare contenuti

Dettagli

Illuminazione interna Universal design Spot S20

Illuminazione interna Universal design Spot S20 Illuminazione interna Universal design Spot S20 Hella Industries LED Light FARETTI CON FUNZIONE «AMBIENT» PER L ILLUMINAZIONE D ATMOSFERA DELL AMBIENTE Questo spot LED compatto per l installazione a incasso

Dettagli

MOTORINI DI AVVIAMENTO E ALTERNATORI

MOTORINI DI AVVIAMENTO E ALTERNATORI MOTORINI DI AVVIAMENTO E ALTERNATORI GESTIONE DELLE CARCASSE RIGENERAZIONE DELLE CARCASSE GESTIONE DELLE CARCASSE : UN SERVIZIO IMPRONTATO A PROFESSIONALITÀ E COMPETENZA HELLA offre un ampio assortimento

Dettagli

Sulla strada con le luci accese e la testa sulle spalle! Di giorno meglio la luce di marcia diurna a LED che gli abbaglianti.

Sulla strada con le luci accese e la testa sulle spalle! Di giorno meglio la luce di marcia diurna a LED che gli abbaglianti. Sulla strada con le luci accese e la testa sulle spalle! Di giorno meglio la luce di marcia diurna a LED che gli abbaglianti. Dall'inizio del 2014 è obbligatorio viaggiare con le luci accese anche di giorno.

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice della Strada.- Art.152.- Segnalazione visiva e illuminazione

Dettagli

Vedere e farsi vedere

Vedere e farsi vedere edere e farsi vedere 5 lezione Occhio allo specchio 32 Lo specchio retrovisore è un dispositivo importantissimo che permette al conducente la visibilità della strada alle sue spalle senza tuttavia distogliere

Dettagli

LE CARATTERISTICHE DEI VELOCIPEDI

LE CARATTERISTICHE DEI VELOCIPEDI LE CARATTERISTICHE DEI VELOCIPEDI DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE VISIVA ATTREZZATURE PER IL TRASPORTO DI BAMBINI PRESCRIZIONI PER LA CIRCOLAZIONE di Franco MEDRI * L articolo 50 del definisce i velocipedi

Dettagli

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B)

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) Riservato ai motoveicoli non muniti di regolare libretto di circolazione

Dettagli

Ordinanza concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali (OETV)

Ordinanza concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali (OETV) VI. Ordinanza concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali (OETV) Autofurgoni con sedili supplementari nel vano di carico Art. 11 cpv. 2 lett. e Autoveicoli di trasporto secondo il diritto svizzero

Dettagli

Roma, 24.3.2005. e, p.c.: prot. 302 /MOT1. Al Direttore Generale del SIIT per il Lazio, l Abruzzo e la Sardegna Sede. Alla CUNA.

Roma, 24.3.2005. e, p.c.: prot. 302 /MOT1. Al Direttore Generale del SIIT per il Lazio, l Abruzzo e la Sardegna Sede. Alla CUNA. DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione Generale per la Motorizzazione prot. 302 /MOT1 Al Direttore Generale del SIIT per il Lazio, l Abruzzo e la Sardegna Sede Ai Direttori SIIT settore Trasporti

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO Attuatori

SCHEDA PRODOTTO Attuatori SCHEDA PRODOTTO Attuatori Forza bassa Forza media Forza alta CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO Utilizzo Gli attuatori motorizzati vengono utilizzati soprattutto dove sono necessari lo sblocco/blocco e la chiusura

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. Unificazione segni distintivi e di identificazione su autoambulanze ed automezzi CRI

CROCE ROSSA ITALIANA. Unificazione segni distintivi e di identificazione su autoambulanze ed automezzi CRI CROCE ROSSA ITALIANA Unificazione segni distintivi e di identificazione su autoambulanze ed automezzi CRI Allo scopo di garantire una maggiore funzionalità ed al tempo stesso salvaguardare al meglio l

Dettagli

Durata ultra per un successo ultra.

Durata ultra per un successo ultra. OSRAM ULTRA LIFE Durata ultra per un successo ultra. PER I RIVENDITORI: Guadagno doppio rispetto ad una lampada tradizionale. Tutti ci auguriamo una vita lunga e di successo, proprio come quella di OSRAM

Dettagli

SPACCER IL SISTEMA PER RIALZARE L ASSETTO DEL VEICOLO

SPACCER IL SISTEMA PER RIALZARE L ASSETTO DEL VEICOLO SPACCER IL SISTEMA PER RIALZARE L ASSETTO DEL VEICOLO ALTO. PIÙ ALTO. SPACCER. IL SISTEMA PER RIALZARE L ASSETTO DEL VEICOLO SISTEMA SPACCER PER RIALZARE L ASSETTO DEL VEICOLO Il sistema SPACCER per rialzare

Dettagli

PANORAMICA DEI PRODOTTI Sensori e attuatori per macchine agricole. Universali, innovativi e sperimentati milioni di volte!

PANORAMICA DEI PRODOTTI Sensori e attuatori per macchine agricole. Universali, innovativi e sperimentati milioni di volte! PANORAMICA DEI PRODOTTI Sensori e attuatori per macchine agricole Universali, innovativi e sperimentati milioni di volte! LA GAMMA DI SENSORI/ATTUATORI HELLA La gamma di sensori/attuatori HELLA Universali,

Dettagli

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B)

RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) RICHIESTA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) Riservato ai motoveicoli non muniti di regolare libretto di circolazione

Dettagli

Accessori Original BMW. Istruzioni di montaggio.

Accessori Original BMW. Istruzioni di montaggio. Accessori Original BMW. Istruzioni di montaggio. Postmontaggio luce diurna a LED universale (fibra ottica) Tutti i modelli BMW senza luci diurne BMW serie 1 (F 20/F 21) senza Op. 522 (luci allo xeno) BMW

Dettagli

Sistemi di illuminazione. per rimorchi con impianto a 12 V. Unsere Ideen, Ihr Erfolg. Individuelle Lösungen. Innovative Technologien

Sistemi di illuminazione. per rimorchi con impianto a 12 V. Unsere Ideen, Ihr Erfolg. Individuelle Lösungen. Innovative Technologien Innovative Technologien Individuelle Lösungen Intensive Unterstützung Unsere Ideen, Ihr Erfolg. Sistemi di illuminazione per rimorchi con impianto a 12 V Idee per l auto del futuro Hella il vostro partner

Dettagli

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI BOLOGNA GRUPPO EDUCAZIONE STRADALE

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI BOLOGNA GRUPPO EDUCAZIONE STRADALE 4 Giorno: MODULO A - ELEMENTI DEL CICLOMOTORE E LORO USO - CASCO Scheda n. 1 Durante la marcia dei ciclomotori è sempre obbligatorio l'uso dei proiettori a luce anabbagliante 1) in ogni condizione di tempo

Dettagli

Listino prezzi 07 / 2012. Peugeot Boxer Furgone Cabinato Autocarro

Listino prezzi 07 / 2012. Peugeot Boxer Furgone Cabinato Autocarro Listino prezzi 07 / 2012 Peugeot Boxer Furgone Cabinato Autocarro Boxer Furgone Listino prezzi 07 / 2012 ModellI PREZZI DI VENDITA CONSIGLIATI (CHF) (8 % IVA esclusa / IVA inclusa) lamierato 330 L1 H1

Dettagli

Sim.CARRY Il manager per l alimentazione ideale in sala operatoria e terapia intensiva

Sim.CARRY Il manager per l alimentazione ideale in sala operatoria e terapia intensiva Sim.CARRY Il manager per l alimentazione ideale in sala operatoria e terapia intensiva Al manager si possono richiedere preferenze A sinistra o a destra? In alto o in basso? Davanti o dietro? Con uno o

Dettagli

Normativa: Legge 298/74 art. 45

Normativa: Legge 298/74 art. 45 asasas Dispositivi obbligatori per veicoli commerciali. Contrassegno identificativo tipologia trasporto Conto Proprio. Normativa: Legge 298/74 art. 45 La mancanza del contrassegno è sanzionata dall art.

Dettagli

Pos.n. 510158. CONTROLLER 2518 Manuale utente

Pos.n. 510158. CONTROLLER 2518 Manuale utente Pos.n. 510158 CONTROLLER 2518 Manuale utente Sezione 1 INTRODUZIONE Grazie per aver scelto il controller Martin 2518. E un controller DMX facile da usare e robusto, che resterà affidabile per molti anni

Dettagli

Listino prezzi 01 / 2015. PEUGEOT ion

Listino prezzi 01 / 2015. PEUGEOT ion Listino prezzi 01 / 2015 PEUGEOT ion MODELLI PREZZI DI VENDITA CONSIGLIATI (CHF) (8 % IVA inclusa / IVA esclusa) ACTIVE PRINCIPALI EQUIPAGGIAMENTI DI SERIE (in più di ACCESS) MOTOR Cerchi in alluminio

Dettagli

TECH MAX Ideale per tutte le esigenze

TECH MAX Ideale per tutte le esigenze Technology With Vision BATTERIE 2013-2014 NUOVA GAMMA HELLA TECH PRESTAZIONI. POTENZA. DURATA. La nuova gamma batterie HELLA TECH si distingue per le eccellenti prestazioni in termini di elevata potenza

Dettagli

AMBIENTE ECOLOGIA SICUREZZA & MEDICINA DEL LAVORO

AMBIENTE ECOLOGIA SICUREZZA & MEDICINA DEL LAVORO CARRELLI ELEVATORI CIRCOLARE N 26 - OTTOBRE 2010 CARRELLI ELEVATORI I carrelli elevatori si utilizzano ormai in quasi tutte le aziende ma... sono ancora troppi gli infortuni anche mortali e sono ancora

Dettagli

Capitolo 7, 3 parte Il Veicolo

Capitolo 7, 3 parte Il Veicolo Capitolo 7, 3 parte Il Veicolo 10. Schede veicoli Masse complessive a pieno carico veicoli muniti di pneumatici, con carico unitario medio trasmesso all'area di impronta sulla strada non superiore a 8

Dettagli

La sicurezza dei TRATTORI agricoli

La sicurezza dei TRATTORI agricoli La sicurezza dei TRATTORI agricoli Nozioni generali applicate ai trattori agricoli o forestali In riferimento al PIANO REGIONALE DEI CONTROLLI IN AGRICOLTURA E SILVICOLTURA Tratte da Linee Guida INAIL/ISPESL,

Dettagli

SCHEDA DI PROTEZIONE PER LAMPADINE AUTO

SCHEDA DI PROTEZIONE PER LAMPADINE AUTO SCHEDA DI PROTEZIONE PER LAMPADINE AUTO Questa NUOVA e INNOVATIVA scheda elettronica vi consente di proteggere le lampadine della vostra auto migliorandone eccezionalmente la durata. La soluzione realizzata

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI BEHR HELLA SERVICE 2015

GUIDA AI SERVIZI BEHR HELLA SERVICE 2015 GUIDA AI SERVIZI BEHR HELLA SERVICE 2015 HELLA S.p.A. Via B. Buozzi, 5 20090 - Caleppio di Settala (MI) Tel : 02.98835.1 Fax : 02.98835.835-836 E-mail : infoitalia@hella.com Internet : www.hella.it Uffi

Dettagli

Opel Corsavan. Capacità max di carico: 0,92 m 3. Portata max: 475 kg. Lunghezza piano di carico: 1,26 m

Opel Corsavan. Capacità max di carico: 0,92 m 3. Portata max: 475 kg. Lunghezza piano di carico: 1,26 m Opel Corsavan Opel Corsavan L aspetto sportivo di Opel Corsavan è una chiara affermazione di stile nei confronti di tutte quelle aziende che sono particolarmente attente all immagine. Piccola quanto basta

Dettagli

ATTENZIONE Con trazione integrale inserita la velocità massima consigliata è di 60 km/h.

ATTENZIONE Con trazione integrale inserita la velocità massima consigliata è di 60 km/h. DUCATO 4x4 In questo supplemento sono illustrate le principali caratteristiche del DUCATO 4x4 unitamente ad alcuni consigli d uso. Per quanto non riportato, fare riferimento al libretto di Uso e Manutenzione

Dettagli

EMAIL: info@intav.it - http://www.intav.it

EMAIL: info@intav.it - http://www.intav.it EMAIL: info@intav.it - http://www.intav.it 82 10 EMAIL: info@intav.it - http://www.intav.it 83 11 SATURNO LED VC VICTORY CROWN TECHNOLOGY EUROPEAN A P P A RO L V GARANZIA 2 ANNI Corona LED Victory Crown

Dettagli

RICHIESTA D ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B)

RICHIESTA D ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) Mod. B Reg. 2014/1 agg. 05/11/2014 RICHIESTA D ISCRIZIONE AL REGISTRO STORICO NAZIONALE E RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA (Modello B) Procedura riservata ai motoveicoli

Dettagli

Gli efficienti. Carrelli elevatori. per picking. Portata da 0,5 a 12 t. Carrello elevatore multidirezionale elettrico per picking

Gli efficienti. Carrelli elevatori. per picking. Portata da 0,5 a 12 t. Carrello elevatore multidirezionale elettrico per picking Gli efficienti Portata da 0,5 a 12 t Carrello elevatore multidirezionale elettrico per picking Carrello elevatore multidirezionale con piattaforma rimovibile per picking Carrello elevatore multidirezionale

Dettagli

Ring ACCESSORI PER GANCIO TRAINO

Ring ACCESSORI PER GANCIO TRAINO Spine e prese A0005 Presa 7 poli 12N metallo (con contatto spegni retronebbia) A0005 7,10 blister 10 pz. A0006 7 poli 12N metallo A0006 5,80 blister 10 pz. A0008 Presa 7 poli 12N A0013 7 poli 12N A0008

Dettagli

98647-002-65. Sartorius YDP01MA. Stampante dati integrabile per l analizzatore di umidità MA100 e MA50 Istruzioni per l installazione

98647-002-65. Sartorius YDP01MA. Stampante dati integrabile per l analizzatore di umidità MA100 e MA50 Istruzioni per l installazione 98647-002-65 Sartorius YDP01MA Stampante dati integrabile per l analizzatore di umidità MA100 e MA50 Istruzioni per l installazione 2 Indice Indice... 3 Compatibilità dell apparecchio... 3 Impiego previsto...

Dettagli

ARCHITETTURA ELETTRICA BI-VAN CAN COM2000

ARCHITETTURA ELETTRICA BI-VAN CAN COM2000 INFOTEC AP/TAVG/MMXP/MUX CONVALIDA DIAGNOSTICA BSI ARCHITETTURA ELETTRICA BI-VAN CAN COM2000 G01 GAMMA DI CONTROLLO DELLA FUNZIONE ILLUMINAZIONE ESTERNA Applicazione sui veicoli PEUGEOT 206 ( A partire

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVEICOLI (Lotto n. 1)

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVEICOLI (Lotto n. 1) Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche Servizio Autoparco Via Della Gazzella n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704782 3 fax 0541 704751 www.comune.rimini.it e-mail srossi@comune.rimini.it

Dettagli

EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni.

EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni. EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni. 22 1000 32 88 05 03.2009 Indice generale Introduzione Leggere prima qui... 3 Istruzioni per la sicurezza...

Dettagli

D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (1). Nuovo codice della strada (2) (1/circ). ------------------------ (1) Pubblicato nella Gazz. Uff.

D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (1). Nuovo codice della strada (2) (1/circ). ------------------------ (1) Pubblicato nella Gazz. Uff. D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (1). Nuovo codice della strada (2) (1/circ). (1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 18 maggio 1992, n. 114, S.O. (2) Ai sensi dell'art. 195, comma terzo, del presente decreto, la

Dettagli

Media Information. Opel Combo: Scheda tecnica

Media Information. Opel Combo: Scheda tecnica Media Information Opel Combo: Scheda tecnica Le denominazioni del nuovo Combo seguono lo schema di cui sotto: L = lunghezza L1= passo corto L2= passo lungo H = altezza H1= altezza normale H2= tetto rialzato

Dettagli

La nuova generazione del sistema AFL: fari intelligenti che accompagnano i movimenti dello sterzo

La nuova generazione del sistema AFL: fari intelligenti che accompagnano i movimenti dello sterzo Gennaio 2008 La nuova generazione del sistema AFL: fari intelligenti che accompagnano i movimenti dello sterzo La nuova generazione dei fari AFL debutterà nel 2008 sulla nuova Opel Insignia La luce si

Dettagli

La nuova generazione di sistemi di sicurezza MAN

La nuova generazione di sistemi di sicurezza MAN La nuova generazione di sistemi di sicurezza MAN Nuovo sistema di assistenza alla frenata di emergenza EBA con fusione dei sensori di radar e telecamera Segnale di arresto di emergenza (ESS, Emergency

Dettagli

Speciale SPECCHI RETROVISORI PER VEICOLI Tutto quello che c è da sapere sui: Dispositivi per la visione indiretta * di Franco MEDRI

Speciale SPECCHI RETROVISORI PER VEICOLI Tutto quello che c è da sapere sui: Dispositivi per la visione indiretta * di Franco MEDRI Speciale SPECCHI RETROVISORI PER VEICOLI Tutto quello che c è da sapere sui: Dispositivi per la visione indiretta * di Franco MEDRI Con il termine Dispositivi per la visione indiretta (c.d. specchi retrovisori)

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI. Decreto 17 dicembre 1987 n. 553. Gazzetta Ufficiale n. 13 del 18/1/1988

MINISTERO DEI TRASPORTI. Decreto 17 dicembre 1987 n. 553. Gazzetta Ufficiale n. 13 del 18/1/1988 MINISTERO DEI TRASPORTI Decreto 17 dicembre 1987 n. 553 Gazzetta Ufficiale n. 13 del 18/1/1988 Normativa tecnica e amministrativa relativa alle autoambulanze IL MINISTRO DEI TRASPORTI Visto il testo unico

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 17 dicembre 2009. Disciplina e procedure per l iscrizione dei veicoli di interesse storico e collezionistico

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 42/86 13.2.2002 ALLEGATO VI PRESCRIZIONI SPECIALI RELATIVE AI VEICOLI DI CAPACÀ NON SUPERIORE A 22 PASSEGGERI 1.1 Dimensioni minime delle uscite I vari tipi di uscita devono avere le seguenti dimensioni

Dettagli

PAEA PROGETTI ALTERNATIVI PER L ENERGIA E L AMBIENTE

PAEA PROGETTI ALTERNATIVI PER L ENERGIA E L AMBIENTE 1. Rilevamento dell'illuminazione a scuola Circa la metà del consumo di energia elettrica in una scuola è dovuto all'illuminazione! (mentre il consumo medio di energia elettrica per l'illuminazione domestica

Dettagli

POLE STAR R. Manuale d installazione e uso.

POLE STAR R. Manuale d installazione e uso. POLE STAR R Manuale d installazione e uso. POLE STAR R è un contagiri con barra LED e Flash di Fuorigiri impostabili, strumento indispensabile per piloti di: Go Kart Auto Moto Scooter. Contenuti Funzioni.

Dettagli

Barre e Segnalatori luminosi a luce LED Suprema e Pulsar

Barre e Segnalatori luminosi a luce LED Suprema e Pulsar Barre e Segnalatori luminosi a luce LED Suprema e Pulsar Le barre SUPREMA e il segnalatore luminoso PULSAR rappresentano quanto di più avanzato e tecnologicamente disponibile nel settore. Omologazioni:

Dettagli

La gamma lampadine per automobili Bosch

La gamma lampadine per automobili Bosch RICAMBI DI CONSMO La gamma per automobili Bosch La giusta lampadina per ogni esigenza! A Ampia offerta: per oltre il 95 % del parco circolante in Europa. A Gamma per officina e gamma per self-service:

Dettagli

Premessa. Premessa. In auto. Quanti seggiolini nella vita di un bambino? Attenzione! Abbiate cura della vostra bicicletta!

Premessa. Premessa. In auto. Quanti seggiolini nella vita di un bambino? Attenzione! Abbiate cura della vostra bicicletta! Premessa Premessa In auto Quanti seggiolini nella vita di un bambino? Attenzione! Abbiate cura della vostra bicicletta! In bicicletta pag. 2 pag. 3 pag. 5 pag. 15 pag. 21 pag. 23 In Italia, ogni anno,

Dettagli

RENAULT MASTER COMBI MODULARITà A 9 POSTI

RENAULT MASTER COMBI MODULARITà A 9 POSTI renault master trasporto persone drive the change RENAULT MASTER COMBI MODULARITà A 9 POSTI Il Master Combi è un veicolo polivalente che può trasportare persone e bagagli, a seconda delle esigenze del

Dettagli

Yes, you can. Invacare REM 550. Comando Manuale d uso

Yes, you can. Invacare REM 550. Comando Manuale d uso Yes, you can. Invacare REM 550 Comando Manuale d uso Indice Capitolo Pagina 1 La consolle di guida REM 550 4 2 1.1 Struttura della consolle di guida...4 1.2 Display di stato...7 1.2.1 Indicatore livello

Dettagli

Rivelatore di presenza Universal Rivelatore di presenza Universal

Rivelatore di presenza Universal Rivelatore di presenza Universal Rivelatore di presenza Universal N. art. PMU 360 WW Rivelatore di presenza Universal N. art. PMU 360 AL Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici

Dettagli

Ricambi ed accessori. per autocarri e rimorchi. Supporto tecnico. Thermo Management. Componenti elettrici. Assistenza vendita

Ricambi ed accessori. per autocarri e rimorchi. Supporto tecnico. Thermo Management. Componenti elettrici. Assistenza vendita Illuminazione Componenti elettrici Elettronica Thermo Management Assistenza vendita Supporto tecnico Le nostre idee, il vostro successo. Ricambi ed accessori per autocarri e rimorchi Idee per l auto del

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE Giugno 2015 NUOVO CITROËN BERLINGO VAN. BlueHDi 120 S&S. 1.6 HDi 90. VTi 95. 1.6 HDi 75 MOTORIZZAZIONE

CARATTERISTICHE TECNICHE Giugno 2015 NUOVO CITROËN BERLINGO VAN. BlueHDi 120 S&S. 1.6 HDi 90. VTi 95. 1.6 HDi 75 MOTORIZZAZIONE Cavalli fiscali CV Alesaggio corsa mm Cilindrata cm Potenza massima kw CEE (CV CEE) a giri/min Coppia CEE Nm a giri/min Diametro di sterzata tra muri m L1 POSTI L1 POSTI L1 POSTI L1 POSTI 0 0 0 0 Massa

Dettagli

Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI A SEGUITO DEL VIAGGIATORE

Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI A SEGUITO DEL VIAGGIATORE Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI INDICE Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI..5 1 GENERALITÀ... 5 2 ROTABILI E VEICOLI STRADALI... 7 2.1 Rotabili... 7 2.2 Veicoli stradali...

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SEGNALETICA E DELLE VIE DI NAVIGAZIONE INTERNA

REGOLAMENTO DELLA SEGNALETICA E DELLE VIE DI NAVIGAZIONE INTERNA SEGRETERIA REGIONALE ALLE INFRASTRUTTURE E MOBILITA REGOLAMENTO DELLA SEGNALETICA E DELLE VIE DI NAVIGAZIONE INTERNA ALLEGATO N. 1 SEGNALETICA DELLA VIA NAVIGABILE La segnaletica lungo le vie di navigazione

Dettagli

CITTA' DI ALESSANO. Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER IL MIGLIORAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA ESTERNA.

CITTA' DI ALESSANO. Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER IL MIGLIORAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA ESTERNA. CITTA' DI ALESSANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER IL MIGLIORAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA ESTERNA. ------ REGOLAMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELL'ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA

Dettagli

Mappa Informativa Scritte SLS-ANY

Mappa Informativa Scritte SLS-ANY Mappa Informativa Scritte SLS-ANY Prodotto/i : Scritte luminose scorrevoli serie SLS-ANY ALTRE DEFINIZIONI DI SCRITTA SCORREVOLE: Insegne luminose scorrevoli. Giornali luminosi. Pannelli indicatori di

Dettagli

Il Nuovo Vito. Mixto.

Il Nuovo Vito. Mixto. Il Nuovo Vito. Mixto. Il veicolo del presente. Con la trazione del futuro. I due motori diesel a 4 cilindri con iniezione diretta common rail e sovralimentazione turbo costituiscono la base del funzionamento

Dettagli

SPECIALE SULLA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE

SPECIALE SULLA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE SPECIALE SULLA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE Le regole e la segnaletica per pedalare sicuri. Le sanzioni. Le tipologie dei velocipedi. La bicicletta elettrica. La bicicletta a pedalata assistita * di Giorgio

Dettagli

ALIMENTATORE 9000 CON AVVIATORE DELLA MACCHINA

ALIMENTATORE 9000 CON AVVIATORE DELLA MACCHINA ALIMENTATORE 9000 CON AVVIATORE DELLA MACCHINA Manuale dell'utente 31889 Si prega di leggere questo manuale prima di utilizzare questo prodotto. La mancata osservanza di ciò potrebbe causare lesioni gravi.

Dettagli

Vedere ed essere visti: Lampadine e sistemi di illuminazione Bosch per veicoli

Vedere ed essere visti: Lampadine e sistemi di illuminazione Bosch per veicoli Vedere ed essere visti: Lampadine e sistemi di illuminazione Bosch per veicoli Luce per tutti: Lampadine e sistemi di illuminazione Bosch per veicoli Usi primari Automobili e SUV Veicoli commerciali Veicoli

Dettagli

1. Esempio di calcolo. Rimorchi

1. Esempio di calcolo. Rimorchi Rimorchi Sfruttate i vantaggi della tecnologia a LED di HELLA anche nella vostra flotta! Risparmiate tempo, denaro e siete un passo avanti rispetto alla concorrenza. Il seguente esempio di calcolo vi mostra

Dettagli

Esempi di progettazione LUXOMAT per installatori elettrici e progettisti

Esempi di progettazione LUXOMAT per installatori elettrici e progettisti B.E.G. LUXOMAT LUXOMAT per installatori elettrici e progettisti Indice Mettete a frutto l esperienza di B.E.G. per una riuscita e un impiego senza problemi dei rilevatori di movimento LUXOMAT. Vi assistiamo

Dettagli

Banco prova freni Banco prova giochi Banco prova potenza autocarri Linea revisione auto Linea revisione moto - velocità Linea potenza auto Prodotti

Banco prova freni Banco prova giochi Banco prova potenza autocarri Linea revisione auto Linea revisione moto - velocità Linea potenza auto Prodotti Banco prova freni Banco prova giochi Banco prova potenza autocarri Linea revisione auto Linea revisione moto - velocità Linea potenza auto Prodotti ed accessori L applicazione della direttiva per prove

Dettagli

Codice Prezzo Descrizione Imballo Cart. FBRL0398 107,10 Ring DRL/NSL luci 18 led omologate 24h su 24h scatola 20 cp. 70 mm 70 mm

Codice Prezzo Descrizione Imballo Cart. FBRL0398 107,10 Ring DRL/NSL luci 18 led omologate 24h su 24h scatola 20 cp. 70 mm 70 mm ACCESSORI ELETTRICI luci drl e fari supplementari LUCI RL E SL AYTIME RUNNING LIGHTS E STYLING LIGHTS Modalità che produce l effetto di luce di posizione per la notte. Luci Led omologate* oppia funzione

Dettagli

PNEUMATICO = SICUREZZA ATTIVA

PNEUMATICO = SICUREZZA ATTIVA PNEUMATICO = SICUREZZA ATTIVA Roma, 22 novembre 2010 A cura di: Fabio Bertolotti Direttore Assogomma Federazione Gomma Plastica Gruppo Produttori Pneumatici 1 CHE COS E IL PNEUMATICO Descrizione Il pneumatico

Dettagli

Lampade da cantiere e barre luminose

Lampade da cantiere e barre luminose 5 Lampade da cantiere e barre luminose 1 Panoramica sull assortimento Triopan Lampade da cantiere e barre luminose Tessili Triopan Segnali pieghevoli Triopan 5 6 1 4 2 3 Veicoli Triopan e dispositivi per

Dettagli

Uso di prodotti fitosanitari e tutela della salute

Uso di prodotti fitosanitari e tutela della salute SERVIZIO INTERCOMUNALE POLIZIA LOCALE MEDIA PIANURA VERONESE - DISTRETTO VR 5 C (Provincia di Verona) Bovolone - Angiari - Concamarise - Isola Rizza Oppeano - Palù Roverchiara Salizzole - San Pietro di

Dettagli

Media Information. Nuova Opel Astra: Scheda tecnica. Settembre 2012. Berlina 5 porte. Sedan 4 porte. Sports Tourer. D-65423 Rüsselsheim

Media Information. Nuova Opel Astra: Scheda tecnica. Settembre 2012. Berlina 5 porte. Sedan 4 porte. Sports Tourer. D-65423 Rüsselsheim Media Information Settembre 2012 Nuova Opel Astra: Scheda tecnica Berlina 5 porte Sedan 4 porte Sports Tourer Adam Opel AG D-65423 Rüsselsheim media.opel.it Pagina 2 Nuova Opel Astra: Scheda tecnica Motori

Dettagli

Illuminazione naturale (3)

Illuminazione naturale (3) PROGETTAZIONE ENERGETICA Illuminazione naturale (3) Luce dall alto (toplighting) Fig. 1 - Illuminazione attraverso una cupola Gli ambienti di elevata dimensione (capannoni, atri, ecc.) sono spesso illuminati

Dettagli

Guida RANGE ROVER EVOQUE RANGE ROVER EVOQUE. Inserimento dell accensione e avviamento del motore Vedere pagina 2, voce 6. Spie della strumentazione

Guida RANGE ROVER EVOQUE RANGE ROVER EVOQUE. Inserimento dell accensione e avviamento del motore Vedere pagina 2, voce 6. Spie della strumentazione Inserimento dell accensione e avviamento del motore Vedere pagina 2, voce 6. 6 Il tasto START/STOP (avviamento/arresto) funziona solo se la chiave Smart si trova all interno del veicolo. Solo accensione

Dettagli

Telecomando ainfrarossi

Telecomando ainfrarossi ManualeUtente Telecomando ainfrarossi 1094FV www.guidosimplex.it Gentile Cliente, grazie per aver acquistato un dispositivo Guidosimplex. Come tutti i nostri prodotti, questo dispositivo, è stato progettato

Dettagli

@ LTX Dati Tecnici Trattori e trasportatori elettrici LTX 70 LTX-T 08

@ LTX Dati Tecnici Trattori e trasportatori elettrici LTX 70 LTX-T 08 @ LTX Dati Tecnici Trattori e trasportatori elettrici LTX 70 LTX-T 08 Dati tecnici Le presenti specifiche tecniche, conformi alla direttiva VDI 2198, sono valide solo per il modello standard. L uso di

Dettagli

Istruzioni. sull equipaggiamento dei veicoli con luci blu e avvisatori a due suoni alternati (con un promemoria sul loro uso)

Istruzioni. sull equipaggiamento dei veicoli con luci blu e avvisatori a due suoni alternati (con un promemoria sul loro uso) Eidgenössisches Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation Département fédéral de l Environnement, des Transports, de l Energie et de la Communication Dipartimento federale dell Ambiente,

Dettagli

CITROËN JUMPER. Caratteristiche tecniche ed equipaggiamenti. Maggio 2007

CITROËN JUMPER. Caratteristiche tecniche ed equipaggiamenti. Maggio 2007 CITROËN JUMPER tecniche ed equipaggiamenti 1I Maggio 2007 Principali caratteristiche tecniche CITROËN JUMPER tecniche generali Turbo Diesel Turbo Diesel Turbo Diesel Iniezione diretta Iniezione diretta

Dettagli

Distribuito da Axial S.p.A. Via Cà dell Orbo Nord 33/4, Villanova di Castenaso (BO) Tel 051.6062211 Fax: 051.782051 Web: www.axialspa.

Distribuito da Axial S.p.A. Via Cà dell Orbo Nord 33/4, Villanova di Castenaso (BO) Tel 051.6062211 Fax: 051.782051 Web: www.axialspa. INDICE LINEA 12 VOLT Pagine 01 02 High Power Led Pagine 03 05 Linea Can Bus Pagine 06 07 Linea Siluro con Can Bus Pagina 08 Luci Led Cruscotto e Strumentazione Pagine 09 14 Linea Standard Pagine 16 17

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio 1/9 Istruzioni di montaggio Componenti del kit : 1. ECU (centralina elettronica) 2. Videocamera + cavo 3. Correttori d angolo per videocamera 4. Altoparlante + cavo 5. Schermo 6. Supporto schermo + cavo

Dettagli

NTR30N. Specifiche. Carrello da traino 3.0 tonnellate

NTR30N. Specifiche. Carrello da traino 3.0 tonnellate NTR30N Specifiche Carrello da traino 3.0 tonnellate NTR30N COMANDI AVANZATI E COMPARTO SPAZIOSO PER FACILITARE L IMPIEGO DEL CARRELLO E FARE SALIRE LA PRODUTTIVITÀ Il carrello da traino NTR30N Cat è l

Dettagli

BAMBINI IN AUTO ecco come trasportarli in modo sicuro

BAMBINI IN AUTO ecco come trasportarli in modo sicuro BAMBINI IN AUTO ecco come trasportarli in modo sicuro Con l'entrata in vigore del Decreto Legislativo 13 marzo 2006 n. 150, è stato modificato l'art. 172 del Codice della Strada: "Uso delle cinture di

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 24 Informativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria.

Dettagli

Ordinanza sulla segnaletica stradale

Ordinanza sulla segnaletica stradale Ordinanza sulla segnaletica stradale (OSStr) Modifica del 17 agosto 2005 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 5 settembre 1979 1 sulla segnaletica stradale è modificata come segue:

Dettagli

S180-22I S181-22I. Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre. Manuale di installazione.

S180-22I S181-22I. Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre. Manuale di installazione. IT Manuale di installazione Rivelatore a doppio infrarosso antimascheramento per protezione di varchi, porte e finestre S180-22I bianco S181-22I marrone Sommario 1. Presentazione...2 2. Preparazione...4

Dettagli

Risparmio CHF 1 590. PEugEOT 3008 online

Risparmio CHF 1 590. PEugEOT 3008 online Risparmio CHF 1 590. Peugeot 3008 online Equipaggiamento die serie Alzacristalli elettrici posteriori sequenziali con antipizzicamento Cerchi in alluminio 17" «SAVARA» Distance Alerte Fari fendinabbia

Dettagli

P.S.C. Allegato 6 DOTAZIONE DI SICUREZZA ED USO DEI MEZZI DIESEL ELABORATO

P.S.C. Allegato 6 DOTAZIONE DI SICUREZZA ED USO DEI MEZZI DIESEL ELABORATO ELABORATO P.S.C. Allegato 6 DOTAZIONE DI SICUREZZA ED USO DEI MEZZI DIESEL Pagina 1 di 12 1. DOTAZIONI DI SICUREZZA ED USO DI MEZZI EQUIPAGGIATI CON MOTORI DIESEL... 4 1.1 CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 1.2

Dettagli

Manuale tecnico Impianto di alimentazione elettrica T4002

Manuale tecnico Impianto di alimentazione elettrica T4002 Manuale tecnico Impianto di alimentazione elettrica T400 MOZELT GmbH & Co. KG Ai fini della sicurezza, sono assolutamente da seguire le seguenti avvertenze e raccomandazioni prima della messa in funzione!

Dettagli

Corso di aggiornamento professionale

Corso di aggiornamento professionale Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre Gandhi ANVU Ars Nostra Vis Urbis Associazione Professionale Polizia Locale d'italia A.N.V.U. Associazione Professionale Polizia

Dettagli

Indice. 3. Sicurezza...3 3.1 Utilizzo conforme alle prescrizioni...3 3.2 Prescrizioni di sicurezza...3

Indice. 3. Sicurezza...3 3.1 Utilizzo conforme alle prescrizioni...3 3.2 Prescrizioni di sicurezza...3 Indice 1. Descrizione del sistema...1 1.1 Descrizione del sistema...1 1.2 Utilizzo del Monitoring System 1502...1 1.2.1 Modalità seminatrice a grano singolo con trasduttore ottico (conteggio dei grani)...1

Dettagli