MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO - DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO - DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE"

Transcript

1 BANDO DI AMMISSIONE MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO - DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE IN COLLABORAZIONE CON ANDAF- Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari Prima edizione DIRETTORE Prof. Alessandro Cortesi COORDINATORE Dott.ssa Catry Ostinelli 1. OBIETTIVI E FINALITA La moderna figura del direttore amministrativo e finanziario prevede maggiori responsabilità, anche in termini civilistici, e di coinvolgimento nei progetti di sviluppo dell azienda. Il suo ruolo si avvicina a quello di business consultant, in grado di interpretare le complessive dinamiche economico-finanziarie e di fornire adeguato supporto alla valutazione degli investimenti e alle scelte delle fonti di finanziamento più adeguate. Anche nelle PMI cresce in maniera significativa la domanda di responsabili amministrativi e finanziari che abbiano competenze molteplici: il profilo ricercato con maggior insistenza è quello di persone che sappiano "interpretare" i numeri, ossia figure di manager che vadano oltre l'aspetto tecnico-contabile. Attraverso l approfondimento di tematiche quali l applicazione dei principi contabili internazionali, lo sviluppo del bilancio consolidato, l analisi di bilancio per indici e flussi, il tax planning, il sistema dei controlli interni, il cost management, il business planning, il capital budgeting, il financial risk management, il Master di secondo livello in CFO - Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione si pone l obiettivo di formare figure professionali in grado di inserirsi efficacemente nell ambito della direzione Amministrazione e Finanza delle imprese. Grande enfasi viene rivolta alle testimonianze aziendali e alle applicazioni del Controllo di Gestione attraverso ERP e sistemi informativi di Business Intelligence. 1

2 2. PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI Le figure professionali che il Master in " CFO - Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione" intende formare sono: il Responsabile della funzione Amministrazione e Finanza nelle aziende di produzione e di servizi. Si tratta di una figura che presenta adeguate competenze nell'ambito dell'attività di fund rising, di verifica della congruità tra fonti e impieghi e di valutazione dei costi e dei rischi dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato e di misurazione degli oneri e dei rischi dei diversi possibili impieghi di mezzi finanziari in relazione a specifiche opportunità di investimento nonché la conoscenza delle principali operazioni di finanza straordinaria; il Controller, Responsabile del controllo di gestione nelle aziende di produzione e di servizi, che fornisce il supporto per l elaborazione ed il monitoraggio dei piani operativi e strategici, attraverso i diversi strumenti di budgeting, analisi per indici e per flussi, analisi e mappatura dei processi, analisi e contabilità dei costi; il Consulente nell'area finanza e controllo di gestione, che opera quale specialista esterno nei confronti delle aziende pubbliche e private al fine di integrare le competenze interne nell'ambito delle attività di reperimento delle risorse finanziarie, di selezione e valutazione degli investimenti da effettuare, di operazioni di acquisizione e fusione, di valutazioni d'azienda e del controllo di gestione. il Responsabile dell'analisi e valutazione degli investimenti, che sviluppa attività di misurazione dei benefici e dei rischi dei diversi possibili impieghi e di valutazione dei costi e dei rischi dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato. 3. NUMERO DI PARTECIPANTI Il Master in CFO - Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione è riservato ad un numero massimo di 30 partecipanti. L'Università si riserva, inoltre, di non attivare il corso in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti pari a 15 previsto nel regolamento, dandone tempestiva comunicazione agli interessati entro 20 giorni dalla data prevista di inizio. In caso di mancata attivazione del Master l'università provvederà a restituire le eventuali tasse incassate con esclusione di ulteriori altre spese, materiali e non, sostenute dal candidato. 4. FREQUENZA La frequenza è obbligatoria. In particolare, è necessaria la presenza ad almeno il 70% delle ore di lezione del Corso Master. 5. TITOLI DI STUDIO RICHIESTI PER L AMMISSIONE L ammissione al Master è subordinata al possesso di una Laurea magistrale in discipline economiche, giuridiche e tecnico-scientifiche o titolo equipollente. I candidati in possesso di titoli universitari stranieri dovranno attenersi alle procedure dettate a livello ministeriale e alla normativa vigente per ottenere la 2

3 documentazione necessaria alla valutazione, da parte degli organi competenti dell università, del soddisfacimento dei requisiti previsti per accedere al Master. Tutti i candidati, per essere ammessi al Master, dovranno ricevere l idoneità alla partecipazione ottenibile in seguito al superamento delle prove previste dal processo di selezione. 6. CRITERI DI SELEZIONE Al fine di assicurare una composizione dell aula idonea a recepire le diverse problematiche specifiche oggetto del Master, l ammissione al Master è subordinata all esito positivo del colloquio attitudinale/motivazionale previsto. Costituiscono titoli preferenziali per l accesso al Master: la conoscenza preliminare della contabilità e del Bilancio d esercizio, della Finanza d Azienda, la padronanza della lingua inglese. E in corso di definizione con ANDAF la possibilità di mettere a disposizione Borse di Studio a copertura integrale o parziale dell iscrizione. A tutti i candidati che prenderanno parte alle selezioni sarà data opportuna e sollecita comunicazione dell esito del processo di selezione da parte del Coordinamento del Master, anche attraverso la pubblicazione dei nomi dei candidati sul sito web appositamente sviluppato dall Università Carlo Cattaneo- LIUC e da ANDAF. 7. CREDITI FORMATIVI Il Master prevede 270 ore di formazione in aula, alle quali si aggiungono attività di studio individuale e lo stage o project work, fino a raggiungere un carico di lavoro pari a 60 crediti, equivalenti ad una annualità universitaria. 8. PERCORSO FORMATIVO Il percorso formativo, della durata complessiva di 12 mesi circa, quattro dei quali dedicati allo stage o ad un project work da realizzare sotto la supervisione di un tutor accademico sul luogo di lavoro per gli studenti che lavorano, è part time ed è costituito da: - una fase di apprendimento in aula, di tipo tradizionale; - esercitazioni guidate su singoli argomenti trattati; - presentazione di esperienze di aziende di produzione e di servizi nonché di società di consulenza direzionale; - elaborazione e presentazione di case history multidisciplinari; - workshop inerenti a tematiche di particolare rilevanza ed attualità; - stage o project work. Il piano didattico si articola in corsi, a cui si accompagnano momenti di sperimentazione trasversale e l insegnamento di discipline di supporto, quali la comunicazione interpersonale. Il percorso didattico prevede che CFO delle più importanti imprese italiane e noti rappresentanti di società professionali e di consulenza affianchino i docenti dell Università Carlo Cattaneo LIUC e di altre prestigiose Università per dar vita a una formula educativa che combina in modo rigoroso ma pragmatico concetti, strumenti ed esperienze 3

4 Per ogni studente è previsto l affiancamento di un tutor scientifico LIUC e di un tutor esterno, limitatamente al periodo di stage o di project work. Grande enfasi è data alle esercitazioni, al lavoro di gruppo, al lavoro extra-aula. A fine percorso dovrà essere discussa una tesi-progetto, che verrà redatta nel periodo di stage o di project work con l ausilio dei due tutor. In termini di strumentazione didattica è previsto un ampio uso degli strumenti informatici e della modellistica tipicamente usati per le analisi finanziarie, di riclassificazione e benchmarking dei bilanci di esercizio, nonché per lo sviluppo del controllo di gestione. Il materiale didattico è realizzato ad hoc. 9. QUADRO GENERALE DELLE ATTIVITA FORMATIVE Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di approfondire la conoscenza degli strumenti fondamentali per una corretta applicazione dei principi contabili nazionali aggiornati all OIC- e internazionali International Accounting Standards- e per la predisposizione del Bilancio Consolidato. Nel corso di fiscalità di bilancio inoltre si approfondiscono le tematiche relative ai principi di competenza, oggettiva determinabilità e inerenza per la determinazione del reddito imponibile IRES. Il primo macro-modulo si compone dei seguenti corsi e ha inizio con un incontro di presentazione che vede la presenza di docenti dell Università Carlo Cattaneo LIUC e del Presidente di ANDAF: I principi contabili nazionali -aggiornati all OIC- e internazionali International Accounting Standards: o I principi contabili internazionali e l Organismo Italiano di Contabilità: schemi e contenuti del Conto Economico, dello Stato Patrimoniale e della nota integrativa o Il Bilancio IFRS in Italia: normativa, schemi di bilancio, fair value e confronto con il bilancio civilistico o Immobilizzazioni Materiali o Immobilizzazioni Immateriali e Impairment of Assets o Valutazione e disclosure dei crediti, delle attività e delle passività finanziarie o La responsabilità amministrativa delle società e degli enti alla luce del D.Lgs 231/2001: modelli di organizzazione, gestione e controllo Il Bilancio Consolidato o I processi di redazione del bilancio consolidato con riguardo alle operazioni tipiche del primo esercizio di consolidamento o I profili di controllo nei gruppi aziendali o Area, teorie e metodi di consolidamento o Il consolidamento con il metodo integrale secondo la teoria della capogruppo. 4

5 o La valutazione delle partecipazioni in imprese controllate non consolidate e in imprese collegate. o Il consolidamento con il metodo proporzionale o I bilanci consolidati negli esercizi successi al primo Analisi di bilancio o Le riclassificazioni dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico o L analisi per indici o La leva finanziaria di gruppo e gli effetti della leva azionaria o L analisi per flussi e la costruzione del rendiconto finanziario Fiscalità d impresa: o La fiscalità nelle operazioni straordinarie o La fiscalità all interno dei gruppi aziendali o La pianificazione fiscale nazionale e internazionale o Rapporto tra fiscalità e bilancio d esercizio Controllo di Gestione e sistemi informativi Docente di riferimento: Catry Ostinelli Il secondo macro-modulo intende accrescere nei partecipanti le competenze relative alla progettazione del sistema di programmazione e controllo della gestione, attraverso una maggiore integrazione dei flussi informativi gestiti all interno dei sistemi ERP. Particolare attenzione sarà dedicata alle tematiche relative all analisi dei fabbisogni informativi nello sviluppo dei sistemi di cost management, di reporting direzionale e di valutazione delle performance in logica Balanced Scorecard. Il secondo macro-modulo si compone dei seguenti corsi: Il Business Planning e il processo di budget o Le simulazioni economico-finanziarie o Il piano di marketing e vendite: attori coinvolti, logiche e strumenti o Il piano di produzione ed erogazione dei servizi accessori: attori coinvolti, logiche e strumenti o La verifica di sostenibilità economico-finanziaria del Business Plan I sistemi informativi gestionali integrati (ERP): o Il Business Model e la Value Proposition: i presupposti all introduzione di un sistema ERP o L infrastruttura gestionale dei sistemi ERP o Le modalità di selezione dei principali ERP o L analisi dei processi di marketing e vendita, di produzione e di approvvigionamento e stoccaggio a magazzino I sistemi di Activity-Based Management e di Strategic Management Accounting: o Logiche e strumenti di introduzione di un sistema di Activity-Based Management e di Strategic Management Accounting 5

6 o Lo sviluppo del processo di budget e del sistema di reporting direzionale o Gli strumenti di Business Intelligence o La Balanced- Scorecard I processi e le metodologie di Internal Auditing: o Aspetti di struttura e di processo dell Internal Auditing o Definizione, obiettivi, standard e contenuti dell attività di Internal Auditing o L evoluzione dei contenuti dell attività di IA: da financial a operational e management auditing. o L implementazione e l organizzazione della funzione Internal Auditing in alcuni gruppi italiani. Finanza d azienda Docente di riferimento: Anna Gervasoni Il terzo macro-modulo approfondisce le problematiche relative alla previsione del fabbisogno finanziario delle imprese. Si valutano gli elementi che determinano un accrescimento nel fabbisogno finanziario e si stabiliscono gli strumenti più adeguati per il suo soddisfacimento. Particolare attenzione è posta sulla valutazione dei rischi connessi agli investimenti e sui soggetti che operano all interno del mercato finanziario. Il terzo macro-modulo si compone dei seguenti corsi: Analisi degli investimenti: o Le decisioni di investimenti in condizioni di incertezza o La determinazione dei flussi di cassa o Il VAN e l IRR o Il processo di capital budgeting nelle imprese di medio-grandi dimensioni e nelle PMI Credit and Debt Management: o L importanza del credito e la figura del credit manager o Le forme di pagamento e la gestione del portafoglio o La gestione dei crediti verso gli enti pubblici e la gestione in outsourcing o La figura del debt manager o Le fonti di finanziamento e il reporting direzionale o Gli aspetti legali e la comunicazione periodica verso gli stakeholders Cash Management: politiche e strumenti o Tesoreria previsionale e cash flow: obiettivi e tecniche o Cash flow preventivo o La manovra di tesoreria o I rapporti con il sistema bancario 6

7 o La valutazione dei risultati della tesoreria Financial Risk Management: o La gestione dei rischi finanziari: politiche e strumenti o Le relazioni tra rendimento e rischio o L analisi del rischio di cambio o Gli strumenti di copertura del rischio e le varie forme del controllo del rischio finanziario o Valutazione in bilancio e disclosure degli strumenti derivati Governance e finanza straordinaria Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il quarto macro-modulo ha l obiettivo di sviluppare nei partecipanti le competenze connesse allo sviluppo dei sistemi di governante e a gestire le operazioni di finanza straordinaria. Si forniscono ai partecipanti gli strumenti concettuali e operativi di analisi strategica che consentono di valutare la posizione competitiva di un impresa e, di conseguenza, il suo valore economico. Coerentemente si presentano gli strumenti di finanza straordinaria impiegabili dalle imprese allo scopo di raggiungere determinati obiettivi competitivi, e le condizioni alle quali tali strumenti manifestano la massima efficacia strategica. Al CFO viene chiesto di supportare l imprenditore, il Consiglio di Amministrazione, la struttura manageriale nei processi di ridefinizione dell assetto proprietario nonché nelle scelte di interazione fra i diversi organi di governo societario, al fine di trovare assetti funzionali allo sviluppo duraturo dell impresa. Il quarto-macro modulo si compone dei seguenti corsi: Strategia e valutazione d azienda: o Aspetti introduttivi o La stima dei flussi reddituali e finanziari o La stima dei tassi di capitalizzazione/attualizzazione o I metodi reddituali o I metodi finanziari o I metodi patrimoniali e misti o La valutazione dei multipli di mercato Le operazioni di finanza straordinaria e i processi di acquisizione: problematiche, casi, esperienze L apertura del capitale: Private Equity e Venture Capital, Initial Public Offering (IPO) o Aspetti introduttivi o Le tipologie di investimento nella fase di avvio o L analisi da parte del venture capitalist o Le operazioni di leveraged buy out 7

8 o La valutazione delle performance degli intangibles Il ricorso al capitale di debito: ristrutturazione del debito, cartolarizzazione, project finance Competenze trasversali Docente di riferimento: Luciano Traquandi In maniera trasversale rispetto ai quattro moduli caratterizzanti il Master, si propongono i seguenti due corsi, aventi breve durata, con l obiettivo di sviluppare le competenze relazionali dei partecipanti. Il CFO, gestendo i processi di comunicazione con l ambiente esterno (azionisti, fisco, interlocutori sociali, etc.) e con le strutture interne, deve essere in grado di dialogare in contesti internazionali, altamente dinamici e complessi. La capacità di valutare l impatto che le informazioni possono avere sul comportamento e sulla motivazione di tutti gli operatori aziendali ai vari livelli organizzativi è parte integrante di questo momento formativo, insieme con la capacità di organizzare le più opportune tecnologie di comunicazione. Presentation skills e presentazioni multimediali Building up conversational and negotiation skills in English Stage o project work (4 mesi) Altre attività 30 crediti Carico di lavoro complessivo previsto: 750 ore 8

9 10. MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE VERIFICHE DI PROFITTO E DELLA PROVA FINALE Per il conseguimento del Master in CFO - DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE è richiesto il superamento delle prove di esame di profitto di ogni macro-modulo, nonché il superamento di un esame finale consistente nella discussione di una dissertazione scritta su una o più materie di insegnamento o sviluppate durante il tirocinio. Eventuali esami residui potranno essere recuperati in apposite sessioni. Non è possibile sostenere lo stesso esame più di due volte. I voti delle prove d esame di profitto sono espressi in TRENTESIMI. La Commissione giudicatrice dell esame finale è definita dal Direttore del Master ed è composta da tre professori del Master integrati di volta in volta dal docente o dai docenti da cui è tenuto l insegnamento della materia in cui avviene la dissertazione. La votazione finale è espressa in CENTODECIMI. A coloro che abbiano superato l esame finale viene rilasciato il diploma di Master Universitario in CFO - DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE di secondo livello. Coloro i quali non superino gli esami secondo le modalità sopra specificate potranno ottenere alla fine del Master un attestato di frequenza, sotto la condizione del raggiungimento del numero richiesto di presenze in aula. 11. CALENDARIO LEZIONI Periodo d aula: dal 26 marzo 2010 al 26 novembre 2010 nei seguenti giorni generalmente non consecutivi: venerdì pomeriggio ore 14,00-19,00 sabato mattina ore 9,00-13,00 Sono previsti anche dei venerdì mattina dalle ore alle ore Il calendario definitivo sarà pubblicato sul sito del master. Stage o project work: dal 22/11/2010 al 19/03/ CALENDARIO ESAMI E PROVA FINALE Esami di profitto: al termine di ciascun macro-modulo Esame finali: dal 21/03/2011 al 31/03/ DOMANDA PRE ISCRIZIONE La domanda di pre-iscrizione può essere scaricata esclusivamente accedendo al sito sul quale si troveranno tutte le indicazioni. 9

10 Le domande possono essere presentate direttamente a mano o spedite tramite posta (alla c.a. della Sig.ra Elisabetta Mentasti Segreteria Master, Corso Matteotti Castellanza (Va) tel. 0331/ fax 0331/572425), entro il 26 febbraio 2010 (farà fede il timbro postale) allegando i seguenti documenti: -Curriculum Vitae indicante anche la posizione organizzativa ricoperta attualmente; -quattro fotografie identiche formato tessera (tutte firmate sul retro), di cui una verrà autenticata a cura della segreteria; -fotocopia (fronte e retro) firmata della carta d'identità; -certificato di Laurea o titolo equipollente; -eventuali altri titoli ritenuti rilevanti ai fini della selezione. Si specifica che non verranno accettate domande pervenute tramite o fax. Gli orari della segreteria sono i seguenti: Lunedì e Giovedì 9:00 12:00; 14:00 16:30; Martedì Mercoledì e Venerdì 9:00 12:00. Le graduatorie di ammissione, le modalità di pagamento della prima rata e di immatricolazione per i candidati idonei ammessi, saranno rese disponibili sul sito del Master che dovrà essere monitorato dai candidati. Eventuali domande presentate oltre tale termine potranno essere prese in considerazione a giudizio insindacabile del Direttore del Master. Ai candidati ritenuti idonei verrà data comunicazione via all indirizzo indicato nella scheda di preiscrizione. Questi dovranno provvedere all immatricolazione presso la Segreteria Master dell Università Carlo Cattaneo LIUC entro giorni dieci dal ricevimento della predetta comunicazione, salvo che la stessa indichi termini o modalità di iscrizione diversi. Al momento dell iscrizione i candidati dovranno versare la prima rata delle tasse di iscrizione. 14. MODALITA DI IMMATRICOLAZIONE I nomi dei candidati che avranno superato la selezione saranno pubblicati sul sito dell Università Carlo Cattaneo LIUC, congiuntamente alle informazioni utili per la formalizzazione dell iscrizione. Agli studenti immatricolati, verrà rilasciato un documento di riconoscimento, denominato Liuc card, valido per l intero percorso di studi. Al termine degli studi o in caso di trasferimento, decadenza o rinuncia agli studi, tale documento deve essere restituito alla Segreteria Studenti. In caso di furto, smarrimento o distruzione dello stesso, lo studente deve esplicitare le circostanze in cui è avvenuto il fatto e chiedere il rilascio del duplicato presentando alla Segreteria Studenti la documentazione di seguito indicata: domanda redatta in carta legale contenente le generalità del richiedente ed il numero di matricola; copia della denuncia di furto o smarrimento rilasciata da autorità di Pubblica Sicurezza o Carabinieri; due fotografie formato tessera debitamente firmate sul retro; 10

11 quietanza di pagamento per indennità-duplicato della tessera di iscrizione. Lo studente è responsabile personalmente di eventuali alterazioni della propria Liuc card. Il costo del duplicato della Liuc card è fissato in Euro 20,00 (venti). 15. QUOTA DI ISCRIZIONE E MODALITA DI PAGAMENTO La quota di partecipazione al Master è di 6.000,00 Euro (Seimila,00). Il pagamento è previsto in due rate di uguale importo (3.000,00 Euro ciascuna): la prima rata all atto dell iscrizione al Master a cui vanno aggiunti 14,62 per l imposta di bollo; la seconda rata entro il 30 aprile FACILITIES L Università Carlo Cattaneo LIUC è situata a circa 20 km dall aeroporto di Malpensa. Di seguito i percorsi per raggiungere la LIUC: Ferrovie dello stato Ferrovie Nord Automobile Da Milano Da Varese Da Malpensa Stazione di Busto Arsizio Stazione di Legnano Autolinee STIE 10 Autolinee STIE 15 minuti minuti (fermata all ingresso dell Università) (fermata all ingresso dell Università) Stazione di Saronno Stazione di Castellanza, 5 minuti a piedi Coincidenza per Castellanza, 5 minuti a piedi Autostrada A8 Milano-Laghi uscita Castellanza provenienza Milano svoltare a sinistra al IV semaforo, svoltare a destra seguendo le indicazioni parcheggio Università Autostrada A8 Milano- Laghi uscita Castellanza provenienza Varese svoltare a destra al IV semaforo, svoltare a destra seguendo le indicazioni parcheggio Università Autostrada A8 Milano- Laghi uscita Castellanza provenienza Varese svoltare a destra al IV semaforo, svoltare a destra seguendo le indicazioni parcheggio Università L Università Carlo Cattaneo LIUC dispone di una Residenza universitaria distribuita su quattro piani, per una superficie complessiva di quasi mq. All interno della struttura Universitaria, la Residenza dispone di oltre 250 camere progettate per varie tipologie di utenti, di aule computer, di laboratori linguistici e di una biblioteca di settore. Ogni camera è dotata di prese telematiche polifunzionali per l allacciamento dei servizi telefonici con accesso diretto alle linee esterne, antenna televisiva per ricezione satellitare, prese per personal computer collegabili alla rete informatica della LIUC e a Internet, consentendo così agli studenti che lo volessero di continuare a svolgere attività di studio e di ricerca anche durante il tempo libero. 11

12 CDF ECONOMIA 20/10/09 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione Articolo 1 «E istituito presso l Università Carlo Cattaneo -

Dettagli

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI RISONANZA MAGNETICA (TSRM con esperienza avanzata in Risonanza Magnetica) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 IN COLLABORAZIONE CON

Dettagli

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN ASSICURAZIONI, GESTIONE E FINANZA DELLA PREVIDENZA OBBLIGATORIA E COMPLEMENTARE, ASSISTENZA SANITARIA PUBBLICA E INTEGRATIVA M.A.P.A. 13^ Edizione Anno Accademico

Dettagli

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MANAGEMENT CLINICO-ORGANIZZATIVO IN GERIATRIA TERRITORIALE, CURE CONTINUATIVE E DI FINE VITA Ma.Ge.co.Fi. 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1

Dettagli

BANDO MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO CFO DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE. 6 Edizione ANNO ACCADEMICO 2014/2015

BANDO MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO CFO DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE. 6 Edizione ANNO ACCADEMICO 2014/2015 BANDO MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE 6 Edizione ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IN COLLABORAZIONE CON ANDAF Associazione Nazionale

Dettagli

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MECCATRONICA & MANAGEMENT MEMA 5^ Edizione Anno Accademico 2016/2017

BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MECCATRONICA & MANAGEMENT MEMA 5^ Edizione Anno Accademico 2016/2017 BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MECCATRONICA & MANAGEMENT MEMA 5^ Edizione Anno Accademico 2016/2017 Articolo 1 Il Master L Università Carlo Cattaneo LIUC istituisce un concorso per l ammissione

Dettagli

BANDO MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO CFO DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE. 6 Edizione ANNO ACCADEMICO 2014/2015

BANDO MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO CFO DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE. 6 Edizione ANNO ACCADEMICO 2014/2015 BANDO MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN CFO DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE 6 Edizione ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IN COLLABORAZIONE CON ANDAF Associazione Nazionale Direttori

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN DIREZIONE AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE - CFO

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN DIREZIONE AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE - CFO REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN DIREZIONE AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE - CFO 7^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Istituzione del Master L Università

Dettagli

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello.

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello. BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI SENOLOGIA - Masen (TSRM con esperienza avanzata in Senologia) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Il Master L Università

Dettagli

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1 BANDO MASTER IIN IINTERNATIIONAL BUSIINESS STUDIIES Accrediitato ASFOR IIXX ediiziione Anno 2014/2015 1 Indicazioni generali Il CIS è la Scuola per la Gestione d Impresa di Unindustria Reggio Emilia operante

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione)

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) OBIETTIVI E COMPETENZE La finanza aziendale sta diventando sempre di più uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese,

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

BANDO. Master Universitario di primo livello. in Management e Funzioni di Coordinamento per le Professioni Sanitarie - MaPS 2 EDIZIONE.

BANDO. Master Universitario di primo livello. in Management e Funzioni di Coordinamento per le Professioni Sanitarie - MaPS 2 EDIZIONE. BANDO Master Universitario di primo livello in Management e Funzioni di Coordinamento per le Professioni Sanitarie - MaPS 2 EDIZIONE Sede di Nuoro Con il patrocinio di: Pag. 1 di 11 1. Il Master L Università

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F.

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. Art. 1 - Istituzione del Master in Criminologia Forense MA.CRI.F. E istituito presso l Università Carlo

Dettagli

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione delle migliori regole

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN FOOD MANAGEMENT

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN FOOD MANAGEMENT REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN FOOD MANAGEMENT Articolo 1 - Istituzione del Master «E istituito presso l Università Carlo Cattaneo - LIUC il Master Universitario di I livello

Dettagli

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Master ELEO è un percorso di formazione che combina trasversalmente competenze linguistiche, economiche e giuridiche.

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

SIOI Società Italiana per l Organizzazione Internazionale

SIOI Società Italiana per l Organizzazione Internazionale Università degli Studi di Camerino SIOI Società Italiana per l Organizzazione Internazionale Università degli Studi di Roma Tor Vergata MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in COOPERAZIONE GIUDIZIARIA INTERNAZIONALE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015 Indicazioni

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia Facoltà di Economia Anno Accademico

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI (Master PreviCasse) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico

Dettagli

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo MASTER POST LAUREA DI II LIVELLO CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo FORMAZIONE AVANZATA ECONOMIA MASTER POST LAUREA DI II LIVELLO CFO.

Dettagli

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1 1 Riapertura dei termini iscrizioni Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO Ottobre 2009 Ottobre 2010 Art. 1 Istituzione master Presso la Facoltà di Economia dell Università di Pisa è istituito, ai sensi dell art. 4 dello Statuto, e attivato per l anno accademico

Dettagli

FINANZA D IMPRESA Z6055 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo

FINANZA D IMPRESA Z6055 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016. IV Edizione / Formula weekend. Amministrazione finanza e controllo FINANZA D IMPRESA 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6055 IV Edizione / Formula weekend 20 NOVEMBRE 2015 20 FEBBRAIO 2016 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Raffaele Oriani, Professore Associato

Dettagli

MASTER di I Livello GLOBAL MARKETING, COMMERCIO E RELAZIONI INTERNAZIONALI. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA451

MASTER di I Livello GLOBAL MARKETING, COMMERCIO E RELAZIONI INTERNAZIONALI. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA451 MASTER di I Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA451 Pagina 1/5 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area GIURIDICA ECONOMICA Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2015/2016

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013 Protocollo n. 1157-I/7 Foggia, 10/07/2013 Rep. A.U.A. n. 294-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

# $ % $ & # '() * + #./ * #

# $ % $ & # '() * + #./ * # ! " # $ % $ & #! '() * + '( ) (,--./--0 /1020-- #./ * # MODALITA DI FREQUENZA Il Master in Finanza e Controllo di Gestione verrà attivato ANCONA 22 febbraio 2013 31 maggio 2013 07 giugno 2013 BOLOGNA 25

Dettagli

Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In. PROJECT MANAGEMENT (1000 h 40 CFU)

Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In. PROJECT MANAGEMENT (1000 h 40 CFU) Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In PROJECT MANAGEMENT (1000 h 40 CFU) Anno Accademico 2015/2016 II edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE

Dettagli

Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE. Conservazione e Valorizzazione dei beni culturali ebraici epigrafici, archivistici e librari

Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE. Conservazione e Valorizzazione dei beni culturali ebraici epigrafici, archivistici e librari Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE Conservazione e Valorizzazione dei beni culturali ebraici epigrafici, archivistici e librari sede di Ravenna codice: Bando A.A. 2005/06 1 Art. 1 Indicazioni

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Direzione per la didattica e le attività post-lauream Settore Post-lauream/Scuole di Specializzazione

Università degli Studi di Cagliari Direzione per la didattica e le attività post-lauream Settore Post-lauream/Scuole di Specializzazione D. R. n. 1 Del 2/10/2006 ATTIVAZIONE DEL CORSO SPECIALE PRESSO L UNIVERSITÀ DI CAGLIARI PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE O DELL IDONEITA ALL INSEGNAMENTO PER GLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo FORMAZIONE AVANZATA ECONOMIA AREA A Amministrazione e Bilancio MODULO 1 PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI I 26 febbraio 11.00-19.00 Presentazione master

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA ART. 1 Denominazione e obiettivi formativi Il Master in Economia e Banca nasce (MEBS) dal rapporto di collaborazione tra 1'Università degli Studi di Siena e la

Dettagli

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII Presentazione Il Master mira alla definizione di una figura professionale tecnico-scientifica di alto livello

Dettagli

- Diritto allo Studio LUISS Guido Carli Viale Pola, 12 00198 Roma oppure a - Diritto allo Studio LIUC Corso Matteotti, 22 21053 Castellanza (Varese)

- Diritto allo Studio LUISS Guido Carli Viale Pola, 12 00198 Roma oppure a - Diritto allo Studio LIUC Corso Matteotti, 22 21053 Castellanza (Varese) BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 2 BORSE DI STUDIO PER LO SVOLGIMENTO DI UN PROGETTO DI RICERCA SU TEMATICHE RELATIVE ALLA STORIA ECONOMICA E D IMPRESA ITALIANA O DELLA STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO in Economia e Banking per la piccola e media impresa. Bando di ammissione A.A. 2009/2010

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO in Economia e Banking per la piccola e media impresa. Bando di ammissione A.A. 2009/2010 MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO in Economia e Banking per la piccola e media impresa Bando di ammissione A.A. 2009/2010 Art. 1 1. L Università degli Studi di Cassino istituisce, per l a.a. 2009/2010,

Dettagli

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo FORMAZIONE AVANZATA ECONOMIA AREA A Amministrazione e Bilancio MODULO 1 PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI I 27 febbraio 11.00-19.00 Presentazione master

Dettagli

Master di I livello in. Obiettivi formativi

Master di I livello in. Obiettivi formativi Master di I livello in Pedagogia e metodologia montessoriana - servizi educativi 0-3 anni - scuola dell infanzia - scuola elementare a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master di primo livello in Pedagogia

Dettagli

Master di 2 Livello. «Coordinatore pedagogico di asili nido e servizi per l infanzia»

Master di 2 Livello. «Coordinatore pedagogico di asili nido e servizi per l infanzia» Facoltà di Scienze della Formazione Uniser Pistoia Comune di Pistoia Gruppo Nazionale Nidi-Infanzia Master di 2 Livello «Coordinatore pedagogico di asili nido e servizi per l infanzia» Coordinatore Prof.

Dettagli

"TOURISM MANAGEMENT" (1500 h 60 CFU)

TOURISM MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Master di I livello In "TOURISM MANAGEMENT" (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 edizione I sessione I Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma, attiva il Master

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 Presentazione Le aziende sanitarie e sociosanitarie e gli enti e le strutture sanitarie si devono confrontare con una realtà

Dettagli

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo

CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo CFO. Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo FORMAZIONE AVANZATA ECONOMIA AREA A Amministrazione e Bilancio MODULO 1 PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI I 25 febbraio 11.00-19.00 Presentazione master

Dettagli

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace.

EVENT MANAGER. Servono, quindi, delle figure professionali di riferimento che riescano a gestire gli eventi in modo efficace. EVENT MANAGER Scenario Il settore congressuale e degli eventi risulta oggi essere tra quelli di più ampio sviluppo del mercato turistico degli ultimi dieci anni particolarmente utilizzata sia da Enti pubblici

Dettagli

Regolamenti ISIA Firenze

Regolamenti ISIA Firenze Regolamenti ISIA Firenze Regolamento di transizione dei corsi accademici di secondo livello di indirizzo specialistico Il Consiglio Accademico dell ISIA di Firenze VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508,

Dettagli

IL RUOLO DIRIGENZIALE E LA GOVERNANCE DELLA SCUOLA

IL RUOLO DIRIGENZIALE E LA GOVERNANCE DELLA SCUOLA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN IL RUOLO DIRIGENZIALE E LA GOVERNANCE DELLA SCUOLA TERZA EDIZIONE a.a. 2013 2014 (MA02) Presentazione Il Centro Servizi Territoriali IRSAF e l Università Telematica

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia III edizione Anno Accademico 2013/2014 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO. in Business Administration. Executive Master Part Time

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO. in Business Administration. Executive Master Part Time REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO in Business Administration Executive Master Part Time Articolo 1 Istituzione del Master E istituito presso l Università Carlo Cattaneo - LIUC la

Dettagli

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014)

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) FAQ Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 23 ottobre 2014 alle

Dettagli

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Prot. n 184 del 30/07/2015 D.R. n 98 del 30/07/2015 L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Con il patrocinio di Associazione

Dettagli

VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione In considerazione dell'ampio spettro dei corsi di laurea che possono dare accesso al master, le lezioni cominceranno

Dettagli

CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE PROGETTO ASFODELO. Programma Operativo Regionale FSE 2007-2013 Asse IV Capitale Umano Linea di attività i.3.

CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE PROGETTO ASFODELO. Programma Operativo Regionale FSE 2007-2013 Asse IV Capitale Umano Linea di attività i.3. PROGETTO ASFODELO Programma Operativo Regionale FSE 2007-2013 Asse IV Capitale Umano Linea di attività i.3.2 Avviso pubblico per manifestazioni di interesse a partecipare al percorso di rafforzamento delle

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN CUSTOMER EXPERIENCE e SOCIAL MEDIA ANALYTICS modalità didattica in presenza A.A. 2015/2016

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN DIRITTO IMMOBILIARE A.A. 2006/2007 MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Prot. n.33628 OBIETTIVI FORMATIVI Il Master,

Dettagli

Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps

Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO Facoltà di Sociologia LaRiCA Laboratorio di Ricerca Comunicazione Avanzata Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps

Dettagli

MANAGEMENT DELLA SOSTENIBILITÀ E DEL CARBON FOOTPRINT LIVELLO I - II EDIZIONE A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DELLA SOSTENIBILITÀ E DEL CARBON FOOTPRINT LIVELLO I - II EDIZIONE A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DELLA SOSTENIBILITÀ E DEL CARBON FOOTPRINT LIVELLO I - II EDIZIONE A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master in Management della Sostenibilità e del Carbon Footprint si propone di formare figure

Dettagli

18ª EDIZIONE Sede di Castellanza

18ª EDIZIONE Sede di Castellanza REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE/DELLA PROFESSIONE OSTETRICA/DELLE PROFESSIONI RIABILITATIVE/DELLE PROFESSIONI

Dettagli

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE)

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) MINISTERO ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE piazza della Maddalena, 53 00186 Roma tel.

Dettagli

Articolo 1 Riferimento normativo e obiettivi formativi

Articolo 1 Riferimento normativo e obiettivi formativi Prot. n. 1002 /D1 Bando per l ammissione al corso biennale di Diploma Accademico di secondo livello in DESIGN DEI SISTEMI Anno Accademico 2011/2012 (Delibera n. 217 del Consiglio Accademico del 30.06.11)

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Mediazione Linguistica per l impresa

Mediazione Linguistica per l impresa Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Perugia Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT FACOLTÀ DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE e la Scuola Superiore per mediatori Linguistici di Perugia

Dettagli

Management delle aziende sanitarie

Management delle aziende sanitarie ANNO ACCADEMICO 2009-2010 BANDO DI CONCORSO Hsfhjgh.jvn.xcbvmn-lòkjbfdgjwà

Dettagli

Terminologie specialistiche e servizi di traduzione

Terminologie specialistiche e servizi di traduzione Terminologie specialistiche e servizi di traduzione Corso di Perfezionamento Formazione Permanente Facoltà di Scienze linguistiche e Letterature straniere Osservatorio di terminologie e politiche linguistiche

Dettagli

MASTER di I Livello. Europrogettazione. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA445

MASTER di I Livello. Europrogettazione. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA445 MASTER di I Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA445 Pagina 1/6 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Facoltà Laurea Magistrale in Scienze Economiche LM-56 Area GIURIDICA ECONOMICA Categoria

Dettagli

I Edizione SECURITY MANAGER

I Edizione SECURITY MANAGER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione SECURITY MANAGER Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas DIRETTORE:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

LA FUNZIONE DOCENTE NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: METODOLOGIA, DOCIMOLOGIA E STRUMENTI STATISTICI

LA FUNZIONE DOCENTE NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: METODOLOGIA, DOCIMOLOGIA E STRUMENTI STATISTICI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN LA FUNZIONE DOCENTE NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: METODOLOGIA, DOCIMOLOGIA E STRUMENTI STATISTICI TERZA EDIZIONE a.a. 2013 2014 (MA01) Presentazione Il Centro Servizi Territoriali

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO COMMERCIO ESTERO

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO COMMERCIO ESTERO CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Piazza Insurrezione n. 1A - 35137 PADOVA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO COMMERCIO ESTERO Le prove scritte di selezione

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated. Master in Energia, Territorio e Ambiente META

Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated. Master in Energia, Territorio e Ambiente META POLITECNICO DI BARI Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated Master in Energia, Territorio e Ambiente META Il Politecnico di Bari e Master Team srl,

Dettagli

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 Presentazione li Master intende iniziare con l'introduzione alle nozioni di fondo in materia di diritto costituzionale e

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015)

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015) FAQ Master in Shipping 2016 (aggiornate a luglio 2015) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 14 gennaio 2016 alle ore

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006 In convenzione con Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO E L INTEGRAZIONE

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

Esperto SAP ERP. I edizione

Esperto SAP ERP. I edizione Esperto SAP ERP I edizione Il Master, organizzato da SPEGEA in collaborazione con SAP Education, si propone di offrire un percorso formativo finalizzato a formare figure professionali che abbiano le competenze

Dettagli

SECURITY MANAGER" (aggiornato alla UNI 10459:2015)

SECURITY MANAGER (aggiornato alla UNI 10459:2015) Art. 1 ATTIVAZIONE Corso di perfezionamento e Aggiornamento Professionale in SECURITY MANAGER" (aggiornato alla UNI 10459:2015) (1000 ore 40 cfu) Anno Accademico 2014/2015 III edizione II sessione L Università

Dettagli

Master di I livello In RETAIL MANAGEMENT: GESTIONE DELLE RETI COMMERCIALI. I edizione I sessione

Master di I livello In RETAIL MANAGEMENT: GESTIONE DELLE RETI COMMERCIALI. I edizione I sessione Master di I livello In RETAIL MANAGEMENT: GESTIONE DELLE RETI COMMERCIALI (1500 h 60 cfu) Anno Accademico 2015/2016 I edizione I sessione Art. 1 - ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano attiva,

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Master universitario di I livello in INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Corso afferente al Tirocinio Formativo Attivo per le

Dettagli

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria 8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria REGOLAMENTO DEL CORSO E BANDO DI AMMISSIONE 1 Art. 1 Istituzione del Corso La Scuola Librai Italiani e l Università Ca Foscari di Venezia - Dipartimento

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ASL LECCE Master II Livello in MANAGEMENT SANITARIO ANNO ACCADEMICO 10-11 R E G O L A M E N T O ARTICOLO 1 Il Master in Management Sanitario si propone

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello D.R. n 90/2012 Prot. n 208/2012 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Formazione Master Universitario di I livello In MANAGEMENT, MARKETING, INNOVAZIONE E DIREZIONE

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Corsi di specializzazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 Indicazioni generali L Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, ai sensi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN REGIONE ABRUZZO Master GESLOPAN MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN GESTIONE DELLO SVILUPPO LOCALE NEI PARCHI E NELLE RISERVE NATURALI (GESLOPAN) Organizzato dall Università degli Studi di Teramo

Dettagli

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE Master Gestione e controllo degli interventi di assetto e riqualificazione delle aree urbane nei PVS Prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni Via Antonio Gramsci, 53-00197 Roma ANNO ACCADEMICO 2002

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia IV edizione Anno Accademico 2014/2015 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI SCIENZE STORICHE, FILOSOFICO-SOCIALI, DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SONIC ARTS (in modalità didattica

Dettagli

Ingegneria dell Emergenza

Ingegneria dell Emergenza Concorso di ammissione al Master universitario di secondo livello Ingegneria dell Emergenza Art. 1 (Finalità) Anno 2001-2002 (Bando del 15 novembre 2001) L Università degli Studi di Roma La Sapienza bandisce

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO (500 ore 20 Crediti Formativi Universitari) Anno

Dettagli