Corso di DIAGNOSTICA STRUTTURALE DELLE OPERE IN CALCESTRUZZO. Formazione certificata ISO 9712 valida per l accesso all ESAME I-II LIVELLO RINA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di DIAGNOSTICA STRUTTURALE DELLE OPERE IN CALCESTRUZZO. Formazione certificata ISO 9712 valida per l accesso all ESAME I-II LIVELLO RINA"

Transcript

1 Corso di DIAGNOSTICA STRUTTURALE DELLE OPERE IN CALCESTRUZZO Formazione certificata ISO 9712 valida per l accesso all ESAME I-II LIVELLO RINA

2 PROGRAMMA DEL CORSO Indagine Sclerometrica: determina la durezza superficiale del calcestruzzo armato normale e precompresso attraverso l utilizzo dello sclerometro. Metodo utilizzato per stimare la resistenza a compressione del calcestruzzo indurito in strutture già realizzate mediante la misura dell indice di rimbalzo. Indagine Magnetometrica/Pachometrica: prova per la misura della profondità, della posizione e del copriferro di barre d armatura all interno del calcestruzzo. Consente con buona approssimazione di stimare il diametro delle barre. Indagine Ultrasonora: si basa sulla determinazione della velocità di propagazione di un treno di onde attraverso il calcestruzzo e viene utilizzata per valutarne l omogeneità, la variazione delle proprietà nel tempo e individuare eventuali difetti di getto e la presenza di fessure e vuoti. Con il metodo Sonreb, combinata con l indagine sclerometrica, consente di stimare con maggiore accuratezza la resistenza a compressione del calcestruzzo indurito. Monitoraggio strutturale dei quadri fessurativi: serie di misure ad intervalli di tempo determinati, particolarmente indicato per valutare il comportamento di strutture che si trovano in zone ad alto rischio sismico, ad elevato rischio idrogeologico o che risultano soggette ad azioni esterne gravose anche occasionali (es. forte vento, cedimenti fondazionali, urti, esplosioni). 2 Apertura corso: presentazione docenti e partecipanti NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI 2008 (CONCETTI GENERALI) Le responsabilità. La denuncia delle opere in c.a. Le prove cogenti e quelle facoltative. La relazione a strutture ultimate. Il collaudo statico. I laboratori ufficiali ed autorizzati I cementi (portland, pozzolanico, d altoforno e composito): proprietà e normativa (UNI EN 197) Gli aggregati: proprietà e normativa (UNI EN e UNI EN ) Il calcestruzzo fresco ed indurito. Valutazione delle proprietà meccaniche del calcestruzzo Variazioni dimensionali del calcestruzzo. La corrosione dei ferri nel cemento armato. Durabilità del calcestruzzo (UNI e UNI EN 206-1) GENERALITÀ SUI PRINCIPALI METODI DI CONTROLLO DISTRUTTIVO E SEMIDISTRUTTIVO APPLICATO AL CALCESTRUZZO L uso delle tecniche sperimentali non distruttive per la valutazione dello stato di consistenza degli edifici L importanza dei livelli di competenza dei tecnici che operano nei controlli non distruttivi Identificazione delle armature all interno dei getti di calcestruzzo mediante indagine pachometrica Compiti, doveri e responsabilità del personale certificato sulle prove non distruttive ai livelli 1 e 2 Sistema di qualificazione e certificazione secondo il Regolamento RINA Il cemento. Il controllo sui cementi secondo la normativa vigente (riferimento alla UNI EN) Gli aggregati. Il controllo sugli aggregati secondo la normativa vigente (riferimento alle UNI 8520 e UNI EN) Il calcestruzzo. Il confezionamento. Le fasi di presa ed indurimento. Cenni sui calcestruzzi speciali. Cenni sui calcestruzzi leggeri Il calcestruzzo armato. Identificazione delle classi omogenee dei calcestruzzi in opera Valutazione della resistenza caratteristica del calcestruzzo mediante prova a compressione. Esempi PROVE NON DISTRUTTIVE Identificazione dell armatura all interno del c.a.: indagini possibili, indagine pacometrica Limite dell indagine sclerometrica Sistema di funzionamento dello sclerometro e taratura Scelta e preparazione delle superfici di prova Valutazione dell indice di rimbalzo dello sclerometro Esecuzione delle prove Espressione dei risultati

3 PROGRAMMA DEL CORSO Determinazione delle curve sperimentali di taratura tra la resistenza del calcestruzzo e l indice di rimbalzo Il metodo sclerometrico per il controllo del calcestruzzo sul nuovo come metodologia di comparazione DISTRIBUZIONE QUESTIONARIO CHE I CORSISTI COMPLETERANNO AUTONOMAMENTE Correzione del questionario Esercitazione in laboratorio GENERALITÀ SUI PRINCIPALI METODI DI CONTROLLO ULTRASONORO PER CALCESTRUZZO Strumentazione Ultrasuoni e principali funzioni Applicazioni nel settore delle costruzioni Limiti del metodo Esercitazione Norme Tecniche per le Costruzioni 2008 (concetti generali) Sicurezza e prestazioni attese Durabilità Specifiche delle costruzioni in calcestruzzo Costruzioni esistenti Il controllo della resistenza del calcestruzzo in opera Compiti del Collaudatore Introduzione agli ultrasuoni (cenni sulle basi fisiche del metodo) Tipi di onde ultrasonore (onde longitudinali, onde trasversali, onde superficiali, onde di Lamb) Parametri delle onde ultrasonore L impedenza acustica La pressione acustica L intensità acustica Cenni sull attenuazione La velocità di propagazione La frequenza La lunghezza d onda Calibrazione Preparazione della superficie Applicazione delle sonde Misura della lunghezza del percorso Scopi e campi di applicazione delle indagini ultrasonore Principio di base del metodo Apparecchiatura TECNICHE DI MISURA: TRASMISSIONE DIRETTA, SEMI-DIRETTA ED INDIRETTA Metodo di trasmissione diretta o per trasparenza Metodo di trasmissione semi-diretta Misura del tempo di propagazione Parametri che influenzano le misure Condizioni superficiali del campione Temperatura ed umidità ambiente Lunghezza del percorso, forma dei campioni, frequenze naturali dei trasduttori Presenza di armature Individuazione e controllo dei difetti Rapporto di prova Esercitazione pratica PROVE SONREB 3

4 GENERALITÀ MONITORAGGI STRUTTURALI Nozione del dissesto Manifestazione fessurative e loro tipologie Quadri fessurativi Lettura dei quadri fessurativi Monitoraggio a distanza Apparecchiature di monitoraggio Premessa all analisi dei dissesti. DISSESTI DELLE OPERE MURARIE Brevi richiami di terminologia Cause e tipologie dei dissesti Tipologie dei dissesti Cause chimiche di degrado Lesione da contrazione Lesione da cedimento. PROGRAMMA DEL CORSO Lesioni scale cemento armato ESERCITAZIONE IN LABORATORIO Test: Simulazione d esame Istruzione I livello Esercitazione pratica Report EFFETTI DELL AZIONE SISMICA SULLE STRUTTURE Meccanismi del danno sismico Dissesti localizzati Dissesti di insiemi Strutture murarie 4 CEDIMENTI Cedimenti fondali Traslazione verticale Effetto arco Traslazione orizzontale DISSESTI NEI SOLAI Introduzione Brevi richiami di termologia e morfologia dei solai in legno Manifestazione di degrado DISSESTI DELLE SCALE Lesioni nelle rame in muratura Scale a sbalzo Volte a volo STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO Quadri fessurativi nelle opere in conglomerato Fessure di carattere tecnologico Fessure di assestamento Fessure da ritiro igrometrico Fessure da espansione termica Decalcificazione Distribuzione delle lesioni in una trave Distribuzione delle lesioni in un pilastro Degradazione dei materiali Corrosione dell acciaio MANIFESTAZIONI FESSURATIVE NELLE STRUTTURE LIGNEE. DISSESTI DELLE STRUTTURE METALLICHE.

5 OBIETTIVI FORMATIVI/MODALITA /SEDE/COSTI Obiettivi formativi: Il corso consente di: determinare l indice di rimbalzo e stimare la resistenza a compressione del calcestruzzo, il modulo elastico e la densità localizzare le barre e individuare la profondità ed il diametro dei ferri dell armatura nelle strutture in calcestruzzo valutare il comportamento delle strutture caratterizzate da quadri fessurativi Modalità di erogazione: Sessione Teorica in E-Learning articolata in Video-Lezioni corredate da materiali didattici Sessione Pratica di esercitazioni ed elaborazione in aula/sul campo della durata di 4 giorni Esame di Certificazione RINA in giornata (facoltativo) Sede del corso e dell esame: Vimercate (MB) - c/o sede Teknoprogetti engineering Srl Costi: corso 250 esame/a metodologia Iva esclusa Contatti: tel. 039/ cel. 366/ Referente: dott.ssa Paola Cuocci

VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DELLE OPERE IN CALCESTRUZZO

VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DELLE OPERE IN CALCESTRUZZO VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DELLE OPERE IN CALCESTRUZZO CORSO DI QUALIFICA PERCORSO FORMATIVO COMPLETO CORSO DI ADDESTRAMENTO VALIDO PER L ACCESSO ALL ESAME DI II LIVELLO RINA PROGETTO PSC S.R.L. Sedi

Dettagli

2.5.3 PROVA ULTRASONICA PROVA ULTRASONICA

2.5.3 PROVA ULTRASONICA PROVA ULTRASONICA Pag. 1 di 1 PROVA ULTRASONICA 1. Descrizione e scopo della prova. Le cosiddette prove ad ultrasuoni di "trasparenza" si eseguono nell'ambito dei controlli non distruttivi per la determinazione delle caratteristiche

Dettagli

UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE

UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Architettura Laboratorio Ufficiale Prove Materiali e Strutture Sezione Prove su Strutture, Monitoraggi e Controlli Non Distruttivi

Dettagli

INDAGINI DIAGNOSTICHE

INDAGINI DIAGNOSTICHE INDAGINI DIAGNOSTICHE ESEMPIO DI SCHEDE OPERATIVE 1. Report di sopralluogo 2. Minute: rilievo armature prove sclerometriche prelievo carote prelievo barre di armature indagini soniche diagnostica manufatti

Dettagli

INDAGINI SU STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO

INDAGINI SU STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO LABORATORIO D E L T A via Savonarola 106 a,b,c,e Lucca Tel. 0583 419226 583326 Fax. 0583 419347 Email: info@laboratoriodelta.it Laboratorio prove su material da costruzione Decreto di Concessione n 5552

Dettagli

Corso sui CONTROLLI NON DISTRUTTIVI DI STRUTTURE E MANUFATTI IN ACCIAIO

Corso sui CONTROLLI NON DISTRUTTIVI DI STRUTTURE E MANUFATTI IN ACCIAIO Corso sui CONTROLLI NON DISTRUTTIVI DI STRUTTURE E MANUFATTI IN ACCIAIO Formazione certificata Formazione certificata valida per l accesso valida per all ESAME l accesso I-II LIVELLO all ESAME RINA II

Dettagli

DRC - Formazione. la Diagnosi delle Strutture ed i Controlli Non Distruttivi. la Scuola di Specializzazione per. www.drcitalia.com www.eurosit.

DRC - Formazione. la Diagnosi delle Strutture ed i Controlli Non Distruttivi. la Scuola di Specializzazione per. www.drcitalia.com www.eurosit. la Scuola di Specializzazione per la Diagnosi delle Strutture ed i Controlli Non Distruttivi www.eurosit.com centro d esame RINA Cert. n IT 04/0428 mission Lavoriamo per in-formare e formare al meglio

Dettagli

in collaborazione con DRC srl organizza

in collaborazione con DRC srl organizza Centro di Esame AJA Europe Srl ISO 9712:2012 Civile Partner in collaborazione con DRC srl organizza CORSO DIADDESTRAMENTO TEORICO PRATICO INDAGINE SCLEROMETRICA ULTRASONORA SC-UT02 Il corso ha validità

Dettagli

in collaborazione con organizza il

in collaborazione con organizza il in collaborazione con Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catanzaro Collegio Geometri e Geometri Laureati Catanzaro organizza il Corso di Qualificazione e Certificazione di Livello 2 (rif. UNI EN

Dettagli

Centro d Esame BVI Strutture Civili di Vimercate (MB)

Centro d Esame BVI Strutture Civili di Vimercate (MB) Corso di formazione ed addestramento per il personale tecnico addetto ai Controlli non distruttivi sulle Strutture Civili e sui Beni Culturali ed Architettonici nel seguente campo di applicazione: L indagine

Dettagli

Installazione e spostamento dell attrezzatura entro 50 km 105,00 84,00

Installazione e spostamento dell attrezzatura entro 50 km 105,00 84,00 N ordine Descrizione dell articolo Unità di misura Prezzo unitario ( ) GEORADAR Esecuzione di indagine georadar lungo percorsi longitudinali, con assetto di investigazione tramite antenna singola, di opportuna

Dettagli

Introduzione PROVA SCLEROMETRICA

Introduzione PROVA SCLEROMETRICA PROVA SCLEROMETRICA Introduzione Nella pratica edilizia e dell ingegneria civile, la stima della qualità del calcestruzzo è necessaria, sia per i controlli di qualità dei nuovi edifici che per indagini

Dettagli

Indice Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni Capitolo 2 Il cemento Portland, le aggiunte minerali e i cementi comuni

Indice Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni Capitolo 2 Il cemento Portland, le aggiunte minerali e i cementi comuni Indice Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni 1.1 Introduzione 1.2 Leganti aerei e idraulici 1.3 Il gesso 1.4 La calce aerea 1.5 Le calci idrauliche 1.6 Dalle calci idrauliche

Dettagli

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma 1 Contenuti Metodologia di progettazione Valutazione della resistenza attuale (Capacità)

Dettagli

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE...

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... INDICE GENERALE PREMESSA... 1 OGGETTO... 2 SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... 2.1 PRINCIPI FONDAMENTALI... 2.2 STATI LIMITE... 2.2.1 Stati Limite Ultimi (SLU)... 2.2.2 Stati Limite di Esercizio (SLE)...

Dettagli

CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A.

CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A. organizzano il CORSO DI ALTA FORMAZIONE CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A. con certificazione di livello 2 (rif. UNI EN 9712) BUREAU VERITAS nella prova magnetometrica (MG), sclerometrica

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Statale Galileo Ferraris Sez. C.A.T. Geometri Acireale (CT)

Istituto d Istruzione Superiore Statale Galileo Ferraris Sez. C.A.T. Geometri Acireale (CT) Istituto d Istruzione Superiore Statale Galileo Ferraris Sez. C.A.T. Geometri Acireale (CT) Insegnamento di Gestione del Cantiere e Sicurezza dell Ambiente di Lavoro Tutor Docente neoassunto Prof. Andrea

Dettagli

I CONTROLLI NON DISTRUTTIVI ambito Civile e Industriale

I CONTROLLI NON DISTRUTTIVI ambito Civile e Industriale Catalogo offerta formativa ambito Civile e Industriale Teknoprogetti engineering Srl Chi siamo Teknoprogetti engineering è una società di ingegneria che si occupa di progettazione strutturale nei campi

Dettagli

IL CONTROLLO DEL CALCESTRUZZO IN OPERA CON TECNICHE NON DISTRUTTIVE

IL CONTROLLO DEL CALCESTRUZZO IN OPERA CON TECNICHE NON DISTRUTTIVE IL CONTROLLO DEL CALCESTRUZZO IN OPERA CON TECNICHE NON DISTRUTTIVE R. Pucinotti, M.R. Udardi Dipartimento Patrimonio, Architettura e Urbanistica Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria

Dettagli

Misura della profondità di carbonatazione

Misura della profondità di carbonatazione Controllo tecnico della qualità delle costruzioni Strutture edifici esistenti La valutazione della sicurezza e la progettazione degli interventi su edifici esistenti è caratterizzata da un grado di incertezza

Dettagli

Centro d Esame BVI di Vimercate (MB)

Centro d Esame BVI di Vimercate (MB) Organizza il SEMINARIO TECNICO DI ALTA FORMAZIONE SULLE PROVE DI CARICO STATICHE SU SOLAI ED IMPALCATI con certificazione di livello 2 (PC) BUREAU VERITAS e patrocinio dell Associazione MASTER 1 Vimercate

Dettagli

silpa esegue rilievi topo-fotogrammetrici con tecnologia iscan, riconoscimento e misurazione automatica con notevole risparmio di tempo.

silpa esegue rilievi topo-fotogrammetrici con tecnologia iscan, riconoscimento e misurazione automatica con notevole risparmio di tempo. La silpa è una società che opera dal 1986 nei settori dell ingegneria civile e ambientale. Possiede attrezzature, strumenti e competenze per la produzione di servizi tecnici all ingegneria dell ambiente

Dettagli

Indagini non distruttive su Strutture in CLS, Muratura e Materiali Lapidei

Indagini non distruttive su Strutture in CLS, Muratura e Materiali Lapidei CONTROLLI INNOVATIVI PER LA COSTRUZIONE E LA MANUTENZIONE DI COMPONENTI MECCANICI ED OPERE INFRASTRUTTURALI Indagini non distruttive su Strutture in CLS, Muratura e Materiali Lapidei Angelo Tatì Laboratorio

Dettagli

RG02 - Allegato CV Rev00 del 22-12-2013. Prove di estrazione. Tensioni residue. Prove di penetrazione. Esame visivo. Georadar.

RG02 - Allegato CV Rev00 del 22-12-2013. Prove di estrazione. Tensioni residue. Prove di penetrazione. Esame visivo. Georadar. RG02 - Allegato CV Rev00 del 22-2- RG02 ALLEGATO CV CERTIFICAZIONE IN AMBITO CIVILE CV. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente allegato è una integrazione al regolamento RG02 nell ultima revisione disponibile,

Dettagli

2.5.3 PROVA ULTRASONICA

2.5.3 PROVA ULTRASONICA 2.5.3 PROVA ULTRASONICA Pag. 1 di 4 2.5.3 PROVA ULTRASONICA 1. Scopo La prova consente la determinazione delle caratteristiche elastico-dinamiche dei materiali costituenti l'opera in studio. Nello specifico

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione ROMANE 28-02-2007 16:20 Pagina VII Prefazione Presentazione XIII XVIII Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni 1.1 Introduzione 1 1.2 Leganti aerei e idraulici 2 1.3 Il gesso

Dettagli

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive I materiali I materiali Introduzione al corso Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza Le prove meccaniche distruttive La meccanica dei materiali 2 2006 Politecnico di Torino 1 Obiettivi

Dettagli

Divisione Prove su STRUTTURE DI FONDAZIONE

Divisione Prove su STRUTTURE DI FONDAZIONE Monitoring, Testing & Structural engineering Divisione Prove su STRUTTURE DI FONDAZIONE MTS Engineering S.r.l. è una società di servizi per l ingegneria specializzata nell esecuzione di prove su materiali,

Dettagli

Valueconsult. Technical Advisory. Dalla gestione del rischio alla creazione di valore. Analysis and Structural investigations

Valueconsult. Technical Advisory. Dalla gestione del rischio alla creazione di valore. Analysis and Structural investigations Technical Advisory Analysis and Structural investigations Dalla gestione del rischio alla creazione di valore Analysis and Structural investigations Testing, Diagnosi, Analisi Valueconsult svolge un servizio

Dettagli

PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO INTEGRATO DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI: COSTRUZIONI IN CEMENTO ARMATO E ACCIAIO

PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO INTEGRATO DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI: COSTRUZIONI IN CEMENTO ARMATO E ACCIAIO PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO INTEGRATO DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI: COSTRUZIONI IN CEMENTO ARMATO E ACCIAIO 1 LEZIONE COSTRUZIONI IN CEMENTO ARMATO ARGOMENTI 1. Introduzione Presentazione del corso 2.

Dettagli

Obbligo Di marcatura CE dei componenti del calcestruzzo. Obbligo di certificazione FPC per gli impianti di betonaggio. Responsabilità del Direttore

Obbligo Di marcatura CE dei componenti del calcestruzzo. Obbligo di certificazione FPC per gli impianti di betonaggio. Responsabilità del Direttore Obbligo Di marcatura CE dei componenti del calcestruzzo. Obbligo di certificazione FPC per gli impianti di betonaggio. Responsabilità del Direttore dei Lavori e del Collaudatore secondo il D.M. 14/01/2008

Dettagli

Stazione Passeggeri Porto di Pozzallo (Rg) Piano manutenzione dell opera 2

Stazione Passeggeri Porto di Pozzallo (Rg) Piano manutenzione dell opera 2 Committente : Provincia Regionale di Ragusa Località : Porto di Pozzallo (RG) Opera : Realizzazione della stazione passeggeri nel porto di Pozzallo PIANO DI MANUTENZIONE PREMESSA: Il piano di manutenzione

Dettagli

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche CEMENTO ARMATO METODO AGLI STATI LIMITE Il calcestruzzo cementizio, o cemento armato come normalmente viene definito in modo improprio, è un materiale artificiale eterogeneo costituito da conglomerato

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE

MANUALE D USO E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE MANUALE D USO E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE Cap. 10.1 del D.M. 14 gennaio 2008 e cap. C10.1 par. 4.1 della Circ. n. 617/2009 1. PIANO DI MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE PREMESSA Ai sensi del C10.1 punto

Dettagli

SEMINARIO INTERNACIONAL: I controlli non distruttivi in Ingegneria Civile: casi di studio;

SEMINARIO INTERNACIONAL: I controlli non distruttivi in Ingegneria Civile: casi di studio; Via A. Foresti, 5 25127 Brescia www.aipnd.it SEMINARIO INTERNACIONAL: Diagnòstico No Destructivo en Construcciones Civiles e Hidroeléctricas I controlli non distruttivi in Ingegneria Civile: casi di studio;

Dettagli

AIPnD Via A. Foresti, 5-25127 Brescia Tel. +39.030.3739173 Fax +39.030.3739176 www.aipnd.it

AIPnD Via A. Foresti, 5-25127 Brescia Tel. +39.030.3739173 Fax +39.030.3739176 www.aipnd.it Modulo 1 Base - 24 h Tecniche NDT per il controllo dei materiali da costruzione: La verifica di Edifici Esistenti 10-11-12 OTTOBRE 2013 - Docente Ing. Porco 1.1 La verifica di sicurezza su edifici esistenti

Dettagli

riabilitazione delle strutture

riabilitazione delle strutture riabilitazione delle strutture Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali Orientamento: Strutture e Rischio Sismico Crediti formativi: CFU 6 Docente: Gianmarco

Dettagli

CHI SIAMO LP ENGINEERING

CHI SIAMO LP ENGINEERING CHI SIAMO La LP ENGINEERING, nasce nel 2001 in qualità di Laboratorio d Ingegneria Qualificato, al fine di affiancare tecnici, Enti e privati, realizzando numerosi e prestigiosi lavori, sia manufatti in

Dettagli

Perchè. Quando utilizzare lo sclerometro

Perchè. Quando utilizzare lo sclerometro made in Italy L'Affidabilà e selezione dei componenti, decennale esperienza nella produzione di strumenti nd, desing funzionale ed innovativo e la continua ricerca scientifica grazie alla collaborazione

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO

POLITECNICO DI TORINO POLITECNICO DI TORINO Professor Alessandro De Stefano PROVINCIA DI TORINO Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica Via VERIFICA DI VULNERABILITA SISMICA ITC PASCAL Via Carducci, n. 4 - GIAVENO

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. RICCARDO

Dettagli

INDICE. Premessa, XII

INDICE. Premessa, XII INDICE Premessa, XII 1. Prestazioni dei materiali e progetto, 3 1.1 Comportamento meccanico, 6 1.2 Azione dell ambiente, 6 1.3 Vita di servizio e durabilità, 11 1.4 Prevenzione del degrado, 16 1.5 Restauro,

Dettagli

PROJECTdfp. è e rimane qui per far tornare a volare L AQUILA

PROJECTdfp. è e rimane qui per far tornare a volare L AQUILA PROJECTdfp è e rimane qui per far tornare a volare L AQUILA Sodalizio nato nel 2002 come studio professionale, con sede a L Aquila, PROJECT dfp opera nel campo dell'ingegneria offrendo tutti i servizi

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER ESPERTO TECNICO DI MISURE Specializzazione Misure Meccaniche

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER ESPERTO TECNICO DI MISURE Specializzazione Misure Meccaniche Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH94 Pag. 1 di 7 PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER 1 26.09.2002 Rev. Generale

Dettagli

Operating Manual: Pull-Off DRT100. Manuale Operativo PULL - OUT DRG-100

Operating Manual: Pull-Off DRT100. Manuale Operativo PULL - OUT DRG-100 Manuale Operativo PULL - OUT DRG-100 1. Avvertenze Generali Questo manuale d uso contiene norme di sicurezza nonché le istruzioni necessarie per l utilizzo del Pull-Out DRG 100. Per trarre il massimo vantaggio

Dettagli

DATI, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI NECESSARI PER LA REDAZIONE DEL CERTIFICATO DI IDONEITA STATICA/SISMICA Edifici in cemento armato

DATI, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI NECESSARI PER LA REDAZIONE DEL CERTIFICATO DI IDONEITA STATICA/SISMICA Edifici in cemento armato DATI, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI NECESSARI PER LA REDAZIONE DEL CERTIFICATO DI IDONEITA STATICA/SISMICA Edifici in cemento armato Sezione n 1- Informazioni amministrative: In tale sezione devono essere

Dettagli

PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE DEI LOCALI GIA OCCUPATI DALLA BIBLIOTECA REGIONALE DI MESSINA

PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE DEI LOCALI GIA OCCUPATI DALLA BIBLIOTECA REGIONALE DI MESSINA PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE DEI LOCALI GIA OCCUPATI DALLA BIBLIOTECA REGIONALE DI MESSINA CAPITOLATO PRESTAZIONALE CAMPAGNA DI INDAGINI DI IDENTIFICAZIONE GEOMETRICO-STRUTTURALE

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta Orne degli Ingegneri della Provincia Caserta SEMINARIO LA NTC ED IL CONTROLLO DEI MATERIALI: TECNICA, PROFESSIONE E ADEMPIMENTI SU EDIFICI NUOVI O ESISTENTI ing. Andrea Basile Prove Non Distruttive testare

Dettagli

IL CONTROLLO D ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO IN CORSO D OPERA DELLE PREVISTO DAL D.M. 14.01.2008. Lecco, 2 dicembre 2011

IL CONTROLLO D ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO IN CORSO D OPERA DELLE PREVISTO DAL D.M. 14.01.2008. Lecco, 2 dicembre 2011 IL CONTROLLO D ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO IN CORSO D OPERA DELLE STRUTTURE IN C.A. E IN ACCIAIO COME PREVISTO DAL D.M. 14.01.2008 2 METODOLOGIE E PROVE NON DISTRUTTIVE PER LA DETERMINAZIONE DELLE CARATTERISTICHE

Dettagli

CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A.

CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A. organizzano il CORSO DI ALTA FORMAZIONE CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A. con certificazione di livello 2 (rif. UNI EN ISO 9712) BUREAU VERITAS nella prova magnetometrica (MG),

Dettagli

Centro d Esame BVI di Vimercate (MB)

Centro d Esame BVI di Vimercate (MB) organizza CORSO DI FORMAZIONE PROVE DI CARICO STATICHE SU SOLAI, IMPALCATI, PONTI E VIADOTTI con certificazione di livello 2 (PC) BUREAU VERITAS e patrocinio dell Associazione MASTER 1 Vimercate (MB),

Dettagli

NORMATIVA MASTER TECNICO SECONDA EDIZIONE. TECNICO COLLAUDO STATICO addetto alla Verifica degli Edifici aggiornamento delle NTC 2008

NORMATIVA MASTER TECNICO SECONDA EDIZIONE. TECNICO COLLAUDO STATICO addetto alla Verifica degli Edifici aggiornamento delle NTC 2008 RINA Services è riconosciuto a livello nazionale ed internazionale come banca di competenze in grado di erogare servizi volti al miglioramento della qualità della vita, della sicurezza e della salvaguardia

Dettagli

Il terremoto de L'aquila: comportamento delle strutture in cemento armato

Il terremoto de L'aquila: comportamento delle strutture in cemento armato Il terremoto de L'aquila: comportamento delle strutture in cemento armato Gaetano Manfredi gaetano.manfredi@unina.it Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università degli Studi di Napoli Federico II

Dettagli

CHI SIAMO UNA SOCIETÀ NATA NEL 2003 ESPRESSIONE DELLA VISIONE COMUNE DELLA PROFESSIONE DA PARTE DEI SOCI FONDATORI PRINCIPI ISPIRATORI

CHI SIAMO UNA SOCIETÀ NATA NEL 2003 ESPRESSIONE DELLA VISIONE COMUNE DELLA PROFESSIONE DA PARTE DEI SOCI FONDATORI PRINCIPI ISPIRATORI LUGLIO 2014 2 MULTIDISCIPLINARIETÀ COMPETENZA E PROFESSIONALITÀ ETICA E CORRETTEZZA CHI SIAMO UNA SOCIETÀ NATA NEL 2003 ESPRESSIONE DELLA VISIONE COMUNE DELLA PROFESSIONE DA PARTE DEI SOCI FONDATORI PRINCIPI

Dettagli

COMUNE DI CHIOGGIA. AMPLIAMENTO DI n.5 COLOMBARI DEL CIMITERO DI CHIOGGIA BORGO SAN GIOVANNI CON LA REALIZZAZIONEDI n.50 LOCULI E n.

COMUNE DI CHIOGGIA. AMPLIAMENTO DI n.5 COLOMBARI DEL CIMITERO DI CHIOGGIA BORGO SAN GIOVANNI CON LA REALIZZAZIONEDI n.50 LOCULI E n. COMUNE DI CHIOGGIA AMPLIAMENTO DI n.5 COLOMBARI DEL CIMITERO DI CHIOGGIA BORGO SAN GIOVANNI CON LA REALIZZAZIONEDI n.50 LOCULI E n.300 OSSARI PROGETTO ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE (ELABORATO

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IDONEITÀ STATICA

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IDONEITÀ STATICA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IDONEITÀ STATICA a cura della Commissione Strutture dell'ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento Maggio 2012 Premessa Le presenti Linee Guida

Dettagli

Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati

Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati Ing. Stefano Eccheli Field Engineer Hilti Italia S.p.A. Agenda Applicazioni Teoria della progettazione dei ferri di ripresa post-installati Inquadramento

Dettagli

INDICE TERMOGRAFIA ABOUT US PSC FORMAZIONE PSC SERVICE PACCHETTI P.1 P.2 P.3 P.4 P.5 P.6 P.7 P.8/9 MURATURE CATALOGO_PSC

INDICE TERMOGRAFIA ABOUT US PSC FORMAZIONE PSC SERVICE PACCHETTI P.1 P.2 P.3 P.4 P.5 P.6 P.7 P.8/9 MURATURE CATALOGO_PSC CATALOGO_PSC INDICE P.1 P.2 P.3 P.4 ABOUT US PSC FORMAZIONE PSC SERVICE TERMOGRAFIA MULTISETTORIALE Chi siamo, Cosa facciamo e Perchè. La Formazione Certificata RINA. I Servizi sul campo di Progetto PSC.

Dettagli

Analisi delle caratteristiche fisico-meccaniche dei materiali compositi, scelta di fibre e matrice, tecnologie di produzione.

Analisi delle caratteristiche fisico-meccaniche dei materiali compositi, scelta di fibre e matrice, tecnologie di produzione. Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei Materiali al Collaudo delle Opere Il corso Organizzato dal Centro

Dettagli

IL CONTROLLO D ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO IN CORSO D OPERA DELLE PREVISTO DAL D.M. 14.01.2008. Lecco, 2 dicembre 2011

IL CONTROLLO D ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO IN CORSO D OPERA DELLE PREVISTO DAL D.M. 14.01.2008. Lecco, 2 dicembre 2011 IL CONTROLLO D ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO IN CORSO D OPERA DELLE STRUTTURE IN C.A. E IN ACCIAIO COME PREVISTO DAL D.M. 14.01.2008 2 IL CONTROLLO D ACCETTAZIONE ED IL COLLAUDO STATICO IN CORSO D OPERA

Dettagli

TECNOLAB srl FOGLIO INFORMATIVO 1 pag. 1/6

TECNOLAB srl FOGLIO INFORMATIVO 1 pag. 1/6 11.2 CALCESTRUZZO PROVA A COMPRESSIONE SU CALCESTRUZZO INDURITO UNI EN 12390-3 DECRETO MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DELL'INTERNO 14/01/2008 NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI. 11 MATERIALI E PRODOTTI

Dettagli

VALUTAZIONE DELLA RESISTENZA IN OPERA LUIGI COPPOLA

VALUTAZIONE DELLA RESISTENZA IN OPERA LUIGI COPPOLA VALUTAZIONE DELLA RESISTENZA IN OPERA LUIGI COPPOLA VALUTAZIONE RESISTENZA IN OPERA R c-insitu NUOVE COSTRUZIONI COSTRUZIONI ESISTENTI Errori e difetti durante la messa in opera Esito negativo dei controlli

Dettagli

Importanza dei Controlli Non Distruttivi e del Monitoraggio nel settore dell Ingegneria Civile e sui Beni Culturali ed Architettonici

Importanza dei Controlli Non Distruttivi e del Monitoraggio nel settore dell Ingegneria Civile e sui Beni Culturali ed Architettonici E-TRAIN s.r.l. Via Solari 27 60025 LORETO (AN) etrain@pec.it info@etrain-learning.com tel. 071.4604349 fax. 071.9203600 Importanza dei Controlli Non Distruttivi e del Monitoraggio nel settore dell Ingegneria

Dettagli

P.Q.R.S. per il necessario supporto tecnico ai professionisti impegnati nella valutazione della sicurezza degli edifici esistenti.

P.Q.R.S. per il necessario supporto tecnico ai professionisti impegnati nella valutazione della sicurezza degli edifici esistenti. P.Q.R.S. per il necessario supporto tecnico ai professionisti impegnati nella valutazione della sicurezza degli edifici esistenti. VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA EDIFICI ESISTENTI (Decreto Ministeriale 14/01/2008)

Dettagli

Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania

Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania Il controllo della progettazione: i compiti del collaudatore. Forum della Tecnica delle

Dettagli

Hilti. Passione. Performance. Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati

Hilti. Passione. Performance. Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati Hilti. Passione. Performance. 1 Agenda Applicazioni Teoria della progettazione dei ferri di ripresa post-installati Inquadramento normativo e

Dettagli

MIX DESIGN DEL CALCESTRUZZO Parte I - Mix Design Semplice

MIX DESIGN DEL CALCESTRUZZO Parte I - Mix Design Semplice MIX DESIGN DEL CALCESTRUZZO Parte I - Mix Design Semplice Anno XIII - Numero 45-2009 Silvia Collepardi e Roberto Troli Enco srl, Ponzano Veneto (TV) - info@encosrl.it 1. PREMESSA Esistono fondamentalmente

Dettagli

CERTIFICATO COLLAUDO STATICO COMUNE DI PROVINCIA DI BRINDISI COLLAUDO DELLE STRUTTURE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

CERTIFICATO COLLAUDO STATICO COMUNE DI PROVINCIA DI BRINDISI COLLAUDO DELLE STRUTTURE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO CERTIFICATO COLLAUDO STATICO COMUNE DI PROVINCIA DI BRINDISI COLLAUDO DELLE STRUTTURE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO D.P.R. n 380/01 s.m.i. art. 67 Lavori: Costruzione Progettista architettonico: con

Dettagli

SOTTOPROGRAMMACONTROLLI

SOTTOPROGRAMMACONTROLLI COMUNEDILANCI ANO CH- PI ANODIMANUTENZI ONEDELL OPERAE DELLESUEP ARTI PROGRAMMADIMANUTENZI ONE SOTTOPROGRAMMACONTROLLI SOTTOPROGRAMMA I NTERVENTI SOTTOPROGRAMMA PRESTAZI ONI ALLEGATO 1 4 TAVOLA 0 0 LANCI

Dettagli

2.5.1 CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE

2.5.1 CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE Pag. 1 di 1 PROVE SUL CALCESTRUZZO NELLE STRUTTURE CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE 1. Scopo La presente prova è specifica nel prelievo di carote di calcestruzzo indurito e contempla l esame,

Dettagli

Indagini Strutturali ANALISI E CORRELAZIONE DEI RISULTATI NELLE INDAGINI NON DISTRUTTIVE. Ponti & Viadotti SU STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO PRECOMPRESSO

Indagini Strutturali ANALISI E CORRELAZIONE DEI RISULTATI NELLE INDAGINI NON DISTRUTTIVE. Ponti & Viadotti SU STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO PRECOMPRESSO Una campagna di indagini di Sidercem Srl per acquisire un Livello di Conoscenza Accurata (LC3) indispensabile per l identificazione strutturale di un viadotto e per l eventuale progetto di adeguamento

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI" DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERI DI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 8 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI PREVISTI IN FASE

Dettagli

PROVE IN SITU E MONITORAGGIO STRUTTURALE DI UN EDIFICIO IN CEMENTO ARMATO

PROVE IN SITU E MONITORAGGIO STRUTTURALE DI UN EDIFICIO IN CEMENTO ARMATO PROVE IN SITU E MONITORAGGIO STRUTTURALE DI UN EDIFICIO IN CEMENTO ARMATO R. Pucinotti, C. Siciliano Dipartimento di Meccanica e Materiali Facoltà di Ingegneria -Università degli Studi Mediterranea di

Dettagli

nazionale e metodologia didattica all avanguardia fanno dei nostri percorsi formativi

nazionale e metodologia didattica all avanguardia fanno dei nostri percorsi formativi Beta Formazione opera nel settore dell aggiornamento professionale e della formazione continua con l obiettivo di arricchire i curricula dei professionisti alle prese con un panorama lavorativo in rapido

Dettagli

RECUPERO STATICO DI UN FABBRICATO

RECUPERO STATICO DI UN FABBRICATO INGEGNERIA INTEGRATA DI ING. DIEGO DELL ERBA RECUPERO STATICO DI UN FABBRICATO DOTT. ING. DIEGO DELL ERBA Obiettivi del progetto Il progetto di recupero delle costruzionivetuste si propone di ristabilire

Dettagli

- Manuale d uso, contenente le indicazioni per il corretto uso e la conservazione del bene in oggetto;

- Manuale d uso, contenente le indicazioni per il corretto uso e la conservazione del bene in oggetto; piano di manutenzione Committente: COMUNE DI CASALE MONFERRATO (AL) Oggetto: LAVORI DI AMPLIAMENTO DEL PALAZZETTO DELLO SPORT (adeguamento alle norme vigenti in materia di sicurezza ed igiene ai fini dell

Dettagli

DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO

DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO PREMESSA DELLO STUDIO ESEGUITO L edificio oggetto d intervento (fig.1) è situato nel Comune di Vittoria in Provincia di Ragusa. Si tratta di un edificio esistente con struttura portante mista, telai in

Dettagli

Manuale dei Controlli non Distruttivi

Manuale dei Controlli non Distruttivi SIDERCEM Istituto di Ricerca e Sperimentazione sui Materiali da Costruzione Quaderno tecnico n 3 Vincenzo Venturi Manuale dei Controlli non Distruttivi ai miei genitori, ad Elvira, Agata e Stefano Tutti

Dettagli

SEMINARIO TECNICO DI ALTA FORMAZIONE

SEMINARIO TECNICO DI ALTA FORMAZIONE III EDIZIONE organizzano il SEMINARIO TECNICO DI ALTA FORMAZIONE ANALISI DELLE STRUTTURE IN MURATURA MEDIANTE LA TECNICA DEI MARTINETTI PIATTI con certificazione di Livello 2 nella prova con Martinetti

Dettagli

I CONTROLLI SUL CALCESTRUZZO FRESCO E SUL CALCESTRUZZO IN OPERA

I CONTROLLI SUL CALCESTRUZZO FRESCO E SUL CALCESTRUZZO IN OPERA I CONTROLLI SUL CALCESTRUZZO FRESCO E SUL CALCESTRUZZO IN OPERA Ing. Santo Mineo Amministratore Unico della CIMENTO S.r.l. Laboratorio di diagnostica strutturale Certificato al liv. 3 (UNI EN 9712) per

Dettagli

07/12/2013. I controlli in cantiere: Le diagnosi non distruttive. Efficienza energetica degli edifici

07/12/2013. I controlli in cantiere: Le diagnosi non distruttive. Efficienza energetica degli edifici Quale autovettura? Efficienza energetica degli edifici Adatta a ogni situazione I controlli in cantiere: Le diagnosi non distruttive 100 km/litro Marco Boscolo Libero professionista Professore a contratto

Dettagli

Unical I prelievi di calcestruzzo

Unical I prelievi di calcestruzzo Unical I prelievi di calcestruzzo Argomenti trattati I prelievi di calcestruzzo Il controllo di accettazione Il prelievo di conformità eseguito in contraddittorio Domande frequenti I p re l i e v i d i

Dettagli

Le prove di carico a verifica della capacità portante, per il collaudo statico strutturale.

Le prove di carico a verifica della capacità portante, per il collaudo statico strutturale. Geo-Controlli s.a.s. Via l. Camerini 16/1 35016 Piazzola sul Brenta (PD) Italy P.I. e C.F. 04706820281 Tel. +39-049-8725982 Mobile 3482472823 www.geocontrolli.it www.scannerlaser.it www.vibrodina.it Info@geocontrolli.it

Dettagli

VERIFICA DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI MATERIALI, RILIEVO DELLA GEOMETRIA DEGLI ELEMENTI DI COLLETTORE INTERCOMUNALE 13005 C AR 00 RT 0004

VERIFICA DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI MATERIALI, RILIEVO DELLA GEOMETRIA DEGLI ELEMENTI DI COLLETTORE INTERCOMUNALE 13005 C AR 00 RT 0004 Comune di Bollate Esecuzione di un Urban Centre - Auditorium in Bollate PROJECT: 13005 DOC.NO.: 13005 C AR 00 RT-0004 DATE: 29/05/2014 PAGE: 1 REV. 02 VERIFICA DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI MATERIALI,

Dettagli

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA INTRODUZIONE Il recente D.M. 14.1.2008 (N.T.C.), ha confermato ed ulteriormente migliorato le regole di progettazione per costruire in muratura armata, introdotte a livello

Dettagli

CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A.

CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A. II EDIZIONE Crediti Formativi (CFP): 25 CNPI organizzano il CORSO DI ALTA FORMAZIONE CONTROLLI, VERIFICHE E COLLAUDO STATICO DELLE OPERE IN C.A. con certificazione di Livello 2 (rif. UNI EN 9712) nella

Dettagli

Parere d idoneità tecnica

Parere d idoneità tecnica Parere d idoneità tecnica Premessa UNICMI, Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche, dell Involucro e dei Serramenti, attraverso le sue 12 divisioni, rappresenta circa 22.000 aziende,

Dettagli

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R Giusto CEM II/B-LL 32,5 R CEMENTO PER APPLICAZIONI STRUTTURALI Come si utilizza Giusto è un prodotto che si consiglia per la confezione di calcestruzzi con resistenza caratteristica inferiore a 30 C25/30

Dettagli

SOMMARIO 1. CALCESTRUZZO... 2 2. ACCIAIO DA C.A. (DEL TIPO B450C)... 3 3. ACCIAIO PER CARPENTERIA METALLICA... 4 MANDANTE:

SOMMARIO 1. CALCESTRUZZO... 2 2. ACCIAIO DA C.A. (DEL TIPO B450C)... 3 3. ACCIAIO PER CARPENTERIA METALLICA... 4 MANDANTE: SOMMARIO 1. CALCESTRUZZO... 2 2. ACCIAIO DA C.A. (DEL TIPO B450C)... 3 3. ACCIAIO PER CARPENTERIA METALLICA... 4 1 1. Calcestruzzo Classe di esposizione: XC1 (elevazione) XC2 (fondazione) Classe di consistenza:

Dettagli

La determinazione della sicurezza residua di un manufatto

La determinazione della sicurezza residua di un manufatto La vulnerabilità delle infrastrutture viarie e ferroviarie Ponti & Viadotti I CONTROLLI NON DISTRUTTIVI E LA VALUTAZIONE DELLA RESISTENZA IN OPERA Donatella Pingitore* Vincenzo Venturi** La determinazione

Dettagli

CORSO DI RECUPERO E CONSERVAZIONE DEGLI EDIFICI A.A. 2010-2011. Il legno. Ing. Emanuele Zamperini

CORSO DI RECUPERO E CONSERVAZIONE DEGLI EDIFICI A.A. 2010-2011. Il legno. Ing. Emanuele Zamperini CORSO DI RECUPERO E CONSERVAZIONE DEGLI EDIFICI A.A. 2010-2011 Il legno IL LEGNO COME MATERIALE STRUTTURALE (1) PREMESSA: Il legno è un materiale: - di origine biologica; - disponibile in natura in elementi

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI"DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERIDI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 13 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE

Dettagli

Dr.ssa Roberta Giorio. CMR SRL - Laboratorio di Analisi e Prove in Edilizia E di Diagnostica per il Restauro

Dr.ssa Roberta Giorio. CMR SRL - Laboratorio di Analisi e Prove in Edilizia E di Diagnostica per il Restauro Dr.ssa Roberta Giorio CMR SRL - Laboratorio di Analisi e Prove in Edilizia E di Diagnostica per il Restauro Laboratorio Accreditato ACCREDIA N 1035 Iscritto all Anagrafe Nazionale delle Ricerche del MIUR

Dettagli

Pavimentazione aeroportuale in calcestruzzo

Pavimentazione aeroportuale in calcestruzzo Pavimentazione aeroportuale in calcestruzzo Fornitura di calcestruzzo per piazzali di sosta aeromobili Giampietro Boldrini, Componente commissione tecnologica Atecap COME GESTIRE LA PRODUZIONE DI CALCESTRUZZO

Dettagli

Corretto impiego delle prove non distruttive Il metodo ultrasonico

Corretto impiego delle prove non distruttive Il metodo ultrasonico cemento & calcestruzzo Corretto impiego delle prove non distruttive Il metodo ultrasonico Maurizio Agostino Gli articoli pubblicati sui numeri precedenti hanno approfondito il tema generale delle certificazioni

Dettagli

additivato con fibre polimeriche strutturali nel mondo della

additivato con fibre polimeriche strutturali nel mondo della Comportamento del calcestruzzo additivato con fibre polimeriche strutturali nel mondo della prefabbricazione SandroMoro,BryanBarragan,BASFConstructionChemicalsItaliaSpa EmilioVendrame,DanieleCapoia,CostruzioniGeneralidiCapoiaDaniele

Dettagli

MESSA IN OPERA 5.1 5.2 5.3 5.4 5.5 INTERRUZIONI, RIPRESE, MESSA IN OPERA CASSEFORME PREPARAZIONE E PREDISPOZIONE DELLE ARMATURE GETTO

MESSA IN OPERA 5.1 5.2 5.3 5.4 5.5 INTERRUZIONI, RIPRESE, MESSA IN OPERA CASSEFORME PREPARAZIONE E PREDISPOZIONE DELLE ARMATURE GETTO Il calcestruzzo e le strutture armate Messa in opera INDICE 5 MESSA IN OPERA 5.1 5.3 CASSEFORME GETTO 5.2 PREPARAZIONE E PREDISPOZIONE DELLE ARMATURE 5.4 COMPATTAZIONE DEL GETTO MESSA IN OPERA 5.5 INTERRUZIONI,

Dettagli

Piano di manutenzione delle strutture

Piano di manutenzione delle strutture PREMESSA Secondo la definizione data dalla Circolare esplicativa delle Norme Tecniche per le Costruzioni (cap. 10 par. 4.1), [Il piano di manutenzione delle strutture è il documento complementare al progetto

Dettagli

Controlli sul calcestruzzo in opera: il ruolo delle prove non distruttive, aspetti tecnici e normativi

Controlli sul calcestruzzo in opera: il ruolo delle prove non distruttive, aspetti tecnici e normativi Controlli sul calcestruzzo in opera: il ruolo delle prove non distruttive, aspetti tecnici e normativi E. Lo Giudice 1 1 DISMAT s.r.l., C.da Andolina, S.S. 122 km 28 92024 Canicattì (AG), tel. 0922 859406,

Dettagli

Premessa 1. Prove non Distruttive 1.1 Obsolescenza del e costruzioni 1.2 Recente evoluzione normativa

Premessa 1. Prove non Distruttive 1.1 Obsolescenza del e costruzioni 1.2 Recente evoluzione normativa Premessa La turbata sensibilità nazionale scaturita dalle recenti tragedie verificatesi in concomitanza di eventi naturali, ha di fatto posto all ordine del giorno in modo drammatico il tema della sicurezza

Dettagli