SAP e le dinamiche dell innovazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SAP e le dinamiche dell innovazione"

Transcript

1 SAP e le dinamiche dell innovazione

2 Agenda SAP chi siamo - cosa facciamo Il mondo che ci circonda - le dinamiche in atto Le nostre risposte e le logiche dell innovazione L approccio metodologico - il valore del come Conclusioni 2

3 Agenda SAP chi siamo - cosa facciamo Il mondo che ci circonda - le dinamiche in atto Le nostre risposte e le logiche dell innovazione L approccio metodologico - il valore del come Conclusioni 3

4 SAP oggi 53,500+ SAP employees worldwide 120 countries 25 industries 12.5bn Total Revenue 75 country offices 1,200+ services partners worldwide 4

5 SAP Italia oggi 528 dipendenti 307 mil fatturato clienti 8000 consulenti presso i Partner 4 uffici (Vimercate, Roma, Padova, Bologna) 5

6 I prodotti SAP Business Process Business Analytics Technology Enterprise resource planning (HCM, finance and operations) Supplier relationship management Product lifecycle management Supply chain management Customer relationship management Collaboration Business intelligence Enterprise information management Enterprise performance management Governance, risk, and compliance Sustainability Application foundation / integration SOA On-demand platform Mobility platform In-memory computing Soluzioni adattate a 25 settori di mercato 6

7 Gestione documenti e atti Obiettivi istituzionali Gestione delle iniziative e richiesta risorse Gestione operativa del servizio alla comunità Rendicontazione sociale SAP: Completezza e Integrazione Funzionamento Attività istituzionale 1 Contabilità 2 Risorse umane 3 Approvvigionamenti e magazzini 4 Progetti e investimenti 5 Manutenzione beni mobili, tecnologici, immobili 6 Controllo analitico, operativo e direzionale integrazione completezza standardizzazione innovazione 7 Gestione fondi e programmi finanziati 7

8 I livelli tecnologici della soluzione SAP Soluzioni specifiche: SAP for specific industries Applicazioni standard: Enterprise Services Oriented Architecture SAP Business Suite Piattaforma tecnologica: SAP NetWeaver 8

9 Da dove si parte: SAP ERP - modello e caratteristiche applicative Modello Modello applicativo applicativo Caratteristiche applicative Strutture P.dei conti, C.di Responsabilità e Costo, ecc. Pianificazione economica verifica fabbisogni Controllo di disponibilità Pianificazione Finanziaria Assegnazione Budget Gestione Operativa Processi operativi contabilità logistica, ecc. Controllo di gestione Previsioni di liquidità (C.M) Piattaforma SOA -piena Interoperabilità con l esterno Standardizzazione delle strutture (omogeneità di codifica e gestione) Modello contabile integrato multiazienda in «logica di gruppo» Completezza, unicità del dato, scalabilità dimensionale e funzionale Interoperabilità con altre soluzioni e banche dati (SOA) Orientamento al controllo e alla governance 9

10 Dove siamo: i livelli funzionali della soluzione SAP 10

11 Agenda SAP chi siamo - cosa facciamo Il mondo che ci circonda - le dinamiche in atto Le nostre risposte e le logiche dell innovazione L approccio metodologico - il valore del come Conclusioni 11

12 Dinamiche esogene Variazioni della domanda Variazioni dell offerta Azienda/Ente Varizioni del contesto sociopolitico Variazione del mercato finanziario 12

13 Dinamiche endogene Azienda/Ente 13

14 Dinamiche endogene Analisi delle informazioni Attuazione e gestione del cambiamento Azienda/Ente Individuazione degli scenari adattativi /evolutivi possibili Processo decisionale 14

15 Agenda SAP chi siamo - cosa facciamo Il mondo che ci circonda - le dinamiche in atto Le nostre risposte e le logiche dell innovazione L approccio metodologico - il valore del come Conclusioni 15

16 La sintesi della nostra proposta L uso dell informazione: nel tempo giusto nel modo più efficace nella massima sicurezza Il valore di soluzioni innovative con costi certi e decrescenti nel tempo Aiutare la crescita supportare i cambiamenti Aiutare il management aziendale dando risposte certe e strumenti di analisi efficaci 16

17 I due livelli della gestione in un contesto integrato Sistema Gestionale Strategia vision Strategia e Governo Eventi trasparenza Processi flessibilità Decisioni Sistema EPM Sintesi Analisi Integrazione Rapidità e semplicità Simulazione Consolidamento Unicità del dato Processi Efficienza Integrazione Trasparenza Storicizzazione.. Monitoraggio Operatività Processi efficienza 17

18 Un esempio delle risposte in un contesto particolare Armonizzazione dei sistemi contabili Normativa (L 196, Dlgs118,..) Equilibrio Economico Finanziario in Sanità Introduzione di sistemi di budget e di controllo di gestione (integrati con i sistemi operativi) Gestione integrata delle componenti contabili: economico-patrimoniale, analitico-gestionale, finanziaria Predisposizione di una pianificazione economico-finanziaria e di cassa Previsione, in dettaglio, delle uscita di cassa ed ottimizzazione delle risorse disponibili (cash management) Definizione di azioni specifiche (Piani di Rientro) 18

19 Un esempio delle risposte in un contesto particolare Armonizzazione dei modelli contabili, standardizzazione degli schemi di bilancio Automatica aggregazione delle informazioni verso la Regione intesa come Azienda Holding per disporre di un bilancio consolidato in tempo reale Omogeneità e standardizzazione delle informazioni che permette la conoscenza in tempo reale dei dati relativi ai costi ed ai ricavi dei servizi sanitari Disponibilità su ciascun livello organizzativo di dei dati contabili (costi e Ricavi) in forma aggregata o di dettaglio (per Regione, Azienda, Struttura, per voce di costo, per periodo, ecc.) Supporto alle politiche di riduzione della spesa farmaceutica attraverso una gestione ed un controllo dei processi di approvvigionamento e logistici (stoccaggio, distribuzione e disponibilità sul territorio regionale) Monitoraggio puntuale della spesa per poter predisporre azioni correttive in modo tempestivo Razionalizzazione infrastruttura IT Regione ASL1 ASLn AO 1 AO n 19

20 Potenziali aree di intervento Utilizzo di soluzioni Chiusura e Riconversione Piccoli Ospedali Sistemi EPM: analisi e simulazione scenari, valutazione impatto Blocco Turn over Personale Sistemi EPM: analisi e simulazione scenari Sistema ERP: analisi delle competenze, definizione di piani di successione Contenimento Spesa Farmaceutica Centralizzazione acquisti Sistemi EPM: analisi e simulazione scenari, consolidamento al livello gerarchico superiore Sistema ERP: Razionalizzazione del processo d acquisto e di gestione del farmaco Sistemi EPM: analisi e simulazione scenari, consolidamento al livello gerarchico superiore Sistema ERP: Razionalizzazione del processo d acquisto, gestione del fabbisogno 20

21 Le diverse prospettive dell innovazione SAP 21

22 Le diverse prospettive dell innovazione SAP 22

23 SAP BPM per l orchestrazione dei processi Process Composer Process Server Process Desk Process Modellazione grafica basata sullo standard BPMN Collegamento diretto tra il disegno del processo e la sua esecuzione Rules Composer Rules Engine Process Rules Desk Management Business Rules Management (definizione delle regole di gestione del processo) 23

24 Dalla carta allo strumento SAP NetWeaver BPM Process Composer Process Server Process Desk Modellazione grafica basata sullo standard BPMN Collegamento diretto tra il disegno del processo e la sua esecuzione Rules Composer Rules Engine Process Rules Desk Management Business Rules Management 24

25 BACKEND Business Partner Composition Environment Anatomia di una Composite Applications Role 1 Process Process Composer Desk Role 2 Role 3 Role 4 Process Server Step 1 Step 2 Step 3 Step 4 Step 45 Step 6 Step 7 Step 8 Utenti Modellazione grafica basata sullo standard BPMN Processi definiti UI UI UI UI User Interfaces Collegamento diretto tra il disegno (wd, visual composer, del processo e la sua esecuzione interactive forms App. Service App. Service Rules Composer App. Service Process Rules Desk Management Abstraction Layer (optional) Business Rules Management Rules Engine Enterprise Service Bus (optional) Services Services Services Service Enablement SAP 3 rd Party Legacy Applications Systems 25

26 Le diverse prospettive dell innovazione SAP 26

27 Gli strumenti di reporting ed analisi: unica piattaforma integrata Dashboards Web Intelligence Analysis Crystal Reports BI Platform Explorer Trusted Data 27

28 Gli strumenti di reporting ed analisi: la risposta a tutte le esigenze Executive Management Strategic analisys Financial and Operational Management Operational analisys Everyone Else Tactical analisys 28

29 Le diverse prospettive dell innovazione SAP 29

30 EhP EhP Sybase Unwired Platform NetWeaver Composition Business Objects Sybase Unwired Platform SAP Business Suite Industry CRM SRM SCM PLM ERP NetWeaver Integration Add-On Application Lifecycle Management, Identity Management Piattaforma Sybase di sviluppo che permette di disegnare e utlizzare qualsiasi tipo di applicazione mobile che supporta tutte le maggiori piattaforme di device mobili. E una infrastruttura di classe enterprise che permette di connettersi sia ai sistemi SAP che non-sap L ambiente di sviluppo grafico permette di costruire in modo rapido e semplice le applicazioni mobile sulle diverse piattaforme di device mobili. 30

31 Sybase Afaria Windows 32 iphone ipad Android BlackBerry Symbian Palm Windows Mobile Afaria Piattaforma di gestione dei device che permette di controllare gestire e monitorare i tutti i device presenti in azienda. Tra le funzionalità principali ci sono: distribuzione del software, controllo dei device, policy di sicurezza, configurazione remota dei device, dismissione e protezione remota dei dati, sincronizzazione delle applicazioni e dei database, monitoraggio delle attività svolte dai device 31

32 Le diverse prospettive dell innovazione SAP 32

33 L innovazione in-memory In-memory pemette calcoli complessi in real time In-Memory Il database colonnare incrementa enormemente il numero di dati che posono essere gestiti in memoria Calculation Engine Columnar Databases L in-memory ottimizza l utilizzo del SW riducendo tempi e costi Optimized Software Il database colonnare consente di parallelizzare le operazioni 33

34 HANA sfrutta e integra le Innovazioni Tecnologiche HW: Innovazioni Tecnologiche Architettura Multi-Core (8 x 8core CPU per blade) Scalabilità Parallela Multi- Blade 1 blade ~ = 1 Enterprise Class Server 64bit address space 2TB nei Server Attuali 100GB/s data throughput Declino nel rapporto prezzo/prestazioni SAP SW: Innovazioni Tecnologiche Memorizzazione per colonna e per riga Compressione Partizionamento Nessuna Tabella Aggregata Inserimenti solo con Delta 34

35 SAP High-Performance Appliance Other Applications SAP BusinessObjects Appliance Preconfigurato per le Analisi Dati In-Memory software + hardware MDX SQL SQL BICS Calculation and Planning Engine SAP Business Suite Real Time Replication Services SAP HANA In-Memory Database SAP NetWeaver BW Studio Data Services 3 rd Party In-Memory Database Software Modellazione e Gestione Dati Replicazione Dati in Real-time e Servizi di Integrazione Dati per SAP Business Suite, SAP BW e sistemi terzi Capacità di HANA Analizzare le informazioni in real-time a velocità elevate su enormi volumi di dati non aggregati Creare modelli analitici flessibili basati su dati di business storici e real-tim Essere la base per nuove categorie di applicazioni (e.g., pianificazione, simulazione) che siano una generazione avanti rispetto a quelle esistenti Minimizzare la duplicazione dati 35

36 SAP in-memory platform: il monitoraggio del traffico Analisi approfondite di un ampio e dinamico volume di dati Reindirizzamento del traffico (a richiesta) attraverso più applicazioni Permette di incorporare i dati provenienti da fonti multiple, tra cui traffico in tempo reale, i lavori in corso, la costruzione di strade e le strade chiuse Outcome opportunities Miglioramento del flusso del traffico Maggiore vivibilità delle aree metropolitane Diminuzione dell inquinamento Migliore utilizzo rete stradale 36

37 SAP in-memory platform: il monitoraggio dell andamento fiscale Avere una rapida ed accurata previsione delle spese sulla base di una serie di ipotesi di base ed altri fattori Accelerare il processo del bilancio di previsione e di ri-ciclo al fine di rispondere rapidamente alla volatilità delle condizioni finanziarie Analizzare rapidamente le informazioni organizzative, operative e di programma Outcome Opportunities Facilita il processo di pianificazione ed il controllo del programma politico Riorienta le risorse nelle aree di programma dandone visibilità anche ai cittadini Supporta l individuazione di azioni che permettono la riduzione dei costi ed azioni di cambiamento valutando anche la percezione della comunità Permette analisi e simulazioni sofisticate 37

38 Le diverse prospettive dell innovazione SAP 38

39 Orchestration SAP Product Strategy Deliver Instant Value to One Billion People New User Experience On Device Collaboration Analytics Mobile All devices All user experiences Easy to extend On Demand LoB on Demand SAP Business ByDesign Instant value Line of business or suite Integrated to On Premise On Premise SOA-enabled Best-practices packages Non-disruptive enhancements Technology Foundation Platform In-Memory 39

40 Bi OnDemand per il consumatore di Informazioni BI integrata, self-service: Pronta all uso in pochi giorni Decision-Making decision making: Condividere informazioni sicure con dipendenti, clienti e partner Time to Value minimo: Ridurre il peso sull IT Facilità d uso: Facile da usare e implementare Riutilizza soluzioni BOBJ esistenti: Stesse funzionaltà on-premise e ondemand Integrazione Salesforce.com: Connettore diretto per Salesforce.com 40

41 Il Collaborative Decision-Making trasforma il modo di lavorare LA PRIMA E UNICA APPLICAZIONE COLLABORATIVE DECISION-MAKING ENTERPRISE Coerente Porta il team a condividere Unisce persone, informazioni e metodologia Basato sui risultati Metodiche strutturate per il teamworking come il brainstorming, la definizione delle priorità, I metodi di costruzione del consenso. Basato sui dati della BusinessIntelligence Per risultati veloci e affidabili Pensato per il dinamismo On-demand: immediatamente produttivo Architettura aperta 41

42 Agenda SAP chi siamo - cosa facciamo Il mondo che ci circonda - le dinamiche in atto Le nostre risposte e le logiche dell innovazione L approccio metodologico - il valore del come Conclusioni 42

43 Fare un progetto innovativo di successo Project Lifecycle Get the system ready Get the data ready Get the people ready 43

44 Innovazione: cambiamento Organisation Process Stato attuale Change Management Stato futuro Information Technology 44

45 La rotta: Metodologia di progetto Cosa serve per fare un progetto Metodologia di Progetto Un progetto di implementazione richiede una attenta e continua governance che si definisce nelle componenti di: Metodologia Organizzazione Condivisione delle informazioni Sap Solution Manager/WEB di Progetto IMPLEMENTAZIONE DI PROGETTO P R O J E C T M A N A G E M E N T FASI FASE 1 Impostazione Progetto FASE 2 Business Blueprint FASE 3 Realizzazione FASE 4 Preparazione Finale FASE 5 Avviamento e Supporto CONTENUTI Conferma degli obiettivi di progetto, definizione responsabilità, set up Team di progetto, ambienti e standard di Lavoro Identificazione dei requisiti di business, definizione delle funzionalità della soluzione proposta a loro copertura, identificazione delle funzionalità non incluse nella soluzione pre-configurata (GAP). Identificazione delle interfacce con i sistemi legacy, delle attività di conversione dati e definizione dell approccio per la loro realizzazione. Sviluppo e test della soluzione come definita dalla Business Blueprint: configurazione del sistema, realizzazione sviluppi custom, test della soluzione, attività di training, attività di ripresa dati. Predisposizione del sistema per l utilizzo da parte degli utenti finali: migrazione della soluzione nel sistema di produzione, esecuzione delle conversioni dati e erogazione del training agli utenti. Supporto agli utenti nell operatività quotidiana. Passaggio di consegne del Sistema. Conclusione del Progetto di implementazione della Soluzione. SYSTEM MANAGEMENT 45

46 Metodologia ++: ASAP Accelerated SAP ASAP Roadmap Project Management Change Management Risk analysis Review Projectrelated knowledge Methodology Services Tools Implementation Assistant Q&Adb Implementation Guide Profile Generator Transport System Training, Support, Project reviews 46

47 Condivisione delle informazioni: ASAP Documents Build Project Plan Enhance ments Authorization Reports Business Process Business Process System Performance Scope Conversions Interfaces Business Processes Organization Structure Procedures Test Cases Reports Interfaces Conversion Test Plan TrainingMat. GoLive Plan 47

48 Phase 1: Project Preparation 1 Project organization and standards Prepare project charter Initial project planning Level 1 training for project team Technical requirements planning Prepare executive kickoff meeting 48

49 Phase1: Project Preparation Activities Define Implementaion Strategy Project Planning Set up Project Readiness Assessment Detailed Project Planning Project Charter Executive Strategy Workshop Risk Assessment Project Procedures and Standards Sign off of High-Level Project Plan Project Scope Project Team Template Specific Standards and Procedures Quality Check

50 Keys to Success Phase 1: Project Preparation Definition of the project organization and procedures Definition of goals and expected benefits Rough project plan Planning of technical requirements Executive kickoff Understand the entire project Organize full team Define scope Wait till later to plan Underestimate the soft parts of the project Consider the implementation an IT project 50

51 Phase 2: Business Blueprint 2 Customer requirements gathering in interviews Questionnaires and models assist to create the Business Blueprint Level 2 training System installation Management review of Business Blueprint 51

52 Activities Phase2: Business Blueprint Program Management Training & Preparation Business Process Definition Develop System Environment Complete Business Blueprint Team Training Detailed Template Approach Structure and Process Modelling Analyze Impact of Processes Verify Key Unit Requirements Version compatibility Verify System Landscape Transport Management Strategy Conduct Business Blueprint workshop Identify Gaps and analyze required Enhancements Freeze Reports and interfaces Quality Check 52

53 Keys to Success Phase 2: Business Blueprint Document all requirements regarding business processes, master data, organization, etc. Create the Business Blueprint Identify success factors View Blueprint from a process perspective Understand the impact to the business Understand the gaps and how they will be addressed Identify interfaces and get started Re-create the current system 53

54 Phase 3: Realization 3 Baseline Configuration Configuration of 100 % of organizational structure and majority of all daily business operations = baseline system Business scenario confirmation and approval (first integration test ) Final Configuration/Integration Test Develop integrated and documented solutions through cycles Design, develop and test interfaces, reports, and conversions 54

55 Activities Phase 3: Realization Program Management Detailed Design System Management Configuration Development Integration Test Define Functions and Processes Define Roles and Responsib. Configure Initial Settings and Org. Structure Configure Data and Processes Test Configuration Establish System Admin. Functions Implement Security Strategy (Authorisati on) Conversion Programs Interfaces Enhancements Reports Layout Sets Integration Test Plan Create Test Cases Conduct Integration Test Finalize system Quality Check (Baseline & Cycle 1, 2) 55

56 Keys to Success Phase 3: Realization Configure SAP according to Business Blueprint in phases (baseline, cycles) Proceed in an Iterative Process Work through Integration Issues Start to work with Org Change Group Utilize good Project Management and Change Management techniques Make Quick Decisions Configure and Test every Possible Solution Delay Interface and Conversion Development Delay Development of Training Materials 56

57 Phase 4: Final Preparation 4 Go-live plan End-user training Integration, volume and stress testing Establish internal help desk Cut-over to productive environment 57

58 Phase 4 : Final Preparation Final Preparation Master Data upload / Creation User Training Open Data upload / Creation Production System set-up Quality Check 58

59 Keys to Success Phase 4: Final Preparation Conduct user training, create documentation Transfer data Establish Power Users Establish Help Desk Establish a very detailed Go-Live and Support schedule Skip Knowledge Transfer from Consultants Skip Audit of Data Conversions 59

60 Phase 5: Going Live and Support 5 Application support Verify accuracy of productive system Measurement of business benefits 60

61 Activities Phase 5: Go-live, and Support 5 1 Program Management Go-live Support Ensure Continuous Improvements Rollout Support Define Long- Term Plans Cut-over Key-in transaction data from cut-off date to cut-over date Support Operations Set-up firstlevel help desk Review Quality of Solution and Rollout Process Review Business Processes Support Unit Operations Training Support Further Process Requirement s Quality Check Review Business Benefits Measure against Business Case 61

62 Keys to Success Phase 5: Go-Live and Support Close project Follow-up on projects and actions Continuously improve the system performance and the user-system interaction Start up the Help Desk Establish a support team Verify knowledge Transfer Allow for adequate support time for team members who will work on subsequent phases Try to Convert Years of Detailed History Forget your Audit Needs Wait to Establish a Disaster Recovery Plan 62

63 Le Soluzioni come modello verticale Atri approcci metodologici: le soluzioni pre-configurate Standard Per Soluzione Ambiente SAP preconfigurato processi e funzioni disponibili Dati esemplificativi Documentazione utente a supporto Approccio metodologico differente Approccio tradizionale Approccio per soluzione Ambiente SAP preconfigurato Processi e funzioni disponibili Dati esemplificativi Documentazione utente a supporto Approccio metodologico differente 63

64 Approccio di progetto Atri approcci metodologici: le soluzioni pre-configurate Attività Cliente Set up dell ambiente di progetto Pianificazione delle attività e delle Risorse Supporto al Disegno del modello Partecipazione ai Workshop Supporto alla realizzazione Training on the job dei KU Esecuzione dei Test Attivazione dell ambiente produttivo Ripresa dati Training utenti finali Avvio produttivo Supporto agli utenti Fase 1 Fase 2 Fase 3 Impostazione del progetto Modello di Riferimento Tuning Training & Test Preparazione finale Avviamento Organizzazione migrazione dei dati Piano di Progetto Disegno Soluzione Tuning.Soluzione Caricamento dati Profili Supporto all avvio Infrastruttura Bozze di reporting Test assistito Training Pianificazione delle attività e delle risorse. Workshop Setup Soluzione Integrazione moduli Completamento del sistema. Supporto ai Test Supporto alla ripresa dati Preparazione finale del sistema di produzione Supporto alla ripresa dati Avvio produttivo Supporto agli utenti Attività Partner 64

65 L organizzazione in un progetto Organizzazione di Progetto Direzione cliente Project Mgr Sponsor Team Sistemistico Direzione Progetto Comitato di Controllo Project Management Team Sviluppo Direzione SAP Project Mgr Quality Assurance Team Funzionale Amministratore di sistema Sviluppatori Process Owners Key Users Consulenti Amministratore Server e Rete Amministrazione Controllo di Gestione FI AA - TR CO Technical Consultant Gestione infrastruttura tecnologica Acquisti Logistica MM xxxxxx xxxxxx IS-xx xxx Implementazione Processi 65

66 L organizzazione in un progetto: i ruoli Steering Committee Responsabile della definizione degli obiettivi a lungo termine; Decide le priorità, approva lo scopo del programma e risolvere i problemi che emergono a livello aziendale/gruppo; Promuove il cambiamento; Facilita il cambiamento organizzativo. Project Sponsor Owner del progetto; Prende le decisioni in merito all adempimento di tutte le attività necessarie al completamento del progetto stesso; Promuove e facilita il progetto su tutta l organizzazione; Possiede l autorità per promuovere o nel caso imporre la soluzione definita. Project Manager interno Gestisce e coordina le risorse «cliente» in tutto il progetto; Riferisce allo Steering Committee; Responsabile di processo (Process Owner) Conosce i processi aziendali della propria area e analizza con i consulenti SAP i nuovi processi Partecipa in modo attivo alle attività di analisi del sistema e valida le scelte fatte Esperto Funzionale (Key user) E responsabile della corretta rappresentazione del modello aziendale attuale (AS-IS). Partecipa alla configurazione del sistema e valida le scelte fatte. Definisce gli obiettivi e approva i risultati dei test. Responsabile IT Affianca i PO e KU in tutte le attività di progetto; Gestisce le attività ed i programmi di ripresa dei dati. Garantisce le attività di System management 66

67 Organizzazione di Progetto: Gruppo di lavoro TBMA L organizzazione in un progetto: i ruoli SAP Project Manager Gestisce e coordina tutti gli aspetti operativi ed amministrativi del progetto. Consulente SAP Senior Sintetizza il modello aziendale; Definisce il modello base dei nuovi processi. Disegna la soluzione applicativa; Segue l implementazione; È responsabile della corretta applicazione del Modello. Sistemista SAP - Provvede all installazione del prodotto SAP nei tre ambienti - Fornisce training per la gestione SAP del sistema Sviluppatore - Analizza i requisiti tecnici per le soluzioni custom - Sviluppa i programmi per le soluzioni specifiche - Garantisce l esecuzione positiva dei test funzionali Consulente SAP Configura uno specifico modulo SAP standard, Realizza in SAP il contenuto delle analisi funzionali (TO-BE Model), Realizza le analisi tecniche relative alle interfacce ed ai programmi necessari alla ripresa dei dati 67

68 Le chiavi del successo La nave e l equipaggio Identificare le attività necessarie per raggiungere una tappa Identificare le persone da coinvolgere Identificare ruoli e responsabilità Stimare i carichi di lavoro per attività e per persona Programmare le attività 68

69 Le chiavi del successo La nave e l equipaggio comprensione e condivisione degli obiettivi definizione degli obiettivi intermedi definizione ed assunzione di responsabilità articolate CREAZIONE E COESIONE DELLA SQUADRA 69

70 Agenda SAP chi siamo - cosa facciamo Il mondo che ci circonda - le dinamiche in atto Le nostre risposte e le logiche dell innovazione L approccio metodologico - il valore del come Conclusioni 70

71 Take Away 1 Un sistema SAP consente la definizione e standardizzazione di processi e informazioni che permettono ad una azienda/ente una gestione completa ed efficace in tutte le sue dinamiche interne e nelle sue interazioni con l esterno. La rapidità e la capacità di anticipare le dinamiche in atto è la chiave di una soluzione efficace 2 Nelle dinamiche dell innovazione è importante guidare il cambiamento, ricordando sempre che un sistema efficace è dato da: obiettivi chiari, soluzione tecnologica efficiente, corretto coivolgimento delle persone 3 La metodologia (il come ) non è solo forma, diventa sostanza quando permette di rendere pianificabili e monitoraili gli step di un progetto complesso, rende disponibili strumenti che riducono il lavoro inutile e permettono di migliorare la condisione e la capacità di correzione delle azioni intraprese 71

72 Grazie!

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop.

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sottotitolo : Soluzioni di Asset Management al servizio delle attività di Facility Management Avanzato Ing. Sandro

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER 2012 NUMERO 16 SOLUZIONI PER IL TUO BUSINESS IN PRIMO PIANO PRENDI LA DECISIONE GIUSTA Assumi il controllo dei tuoi dati UN NUOVO SGUARDO AI DATI ANALITICI Trasforma le informazioni sul tuo business MAGGIORE

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

piano strategico triennale per l IT

piano strategico triennale per l IT Direzione Centrale Organizzazione Digitale piano strategico triennale per l IT INDICE o Premessa 5 o Strategia IT 9 o Sintesi Direzionale 11 o Demand Strategy 13 o INAIL 2016: la visione di business 14

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Ricognizione di alcune Best Practice

Ricognizione di alcune Best Practice Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale di riferimento Ricognizione di alcune Best Practice applicabili

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence dal Controllo di Gestione alla strumenti strategici per la gestione delle imprese Giovanni Esposito Bergamo, 29 Ottobre 2012 dal Controllo di Gestione alla 25/10/2012 1 Agenda 14:00 Benvenuto Il Sistema

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Best practice per il Service Mgmt

Best practice per il Service Mgmt Best practice per il Service Mgmt IBM e il nuovo ITIL v3 Claudio Valant IT Strategy & Architecture Consultant IBM Global Technology Services IBM Governance and Risk Agenda Introduzione ad ITIL V3 Il ruolo

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli