D AFFIDAMENTI IN C/C: ELASTICITA DI CASSA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "D AFFIDAMENTI IN C/C: ELASTICITA DI CASSA"

Transcript

1 Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) D AFFIDAMENTI IN C/C: ELASTICITA DI CASSA - SCONTI DI PORTAFOGLIO ECC. FOGLIO INFORMATIVO SULLE OPERAZIONI E SERVIZI OFFERTI ALLA CLIENTELA Per clienti consumatori Per clienti imprese Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

2 FOGLIO INFORMATIVO D AFFIDAMENTI IN C/C: ELASTICITA DI CASSA - SCONTI DI PORTAFOGLIO ECC. Informazioni sulla Banca Farbanca spa Via Irnerio, 43/b Bologna Tel.: Fax: Sito internet: Appartenente al Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza e soggetta all attività di direzione e coordinamento della stessa Banca Popolare di Vicenza. Iscrizione n 5389 all Albo delle banche presso la Banca d Italia Codice fiscale, Partita Iva e n iscriz. Registro Imprese: DATI E QUALIFICA DEL SOGGETTO INCARICATO DELL OFFERTA FUORI SEDE (da compilare a cura di chi esegue l offerta o del soggetto che entra in contatto con il cliente ) Nome e Cognome. Qualifica dipendente Farbanca spa promotore finanziario dipendente Farbanca spa. iscritto al n dell Albo dei Promotori Finanziari di in data N.B per l offerta fuori sede: gli estremi identificativi del dipendente/promotore finanziario che entra in contatto con il cliente, se non trascritti sopra negli specifici spazi, sono riportati a cura della Banca nel modulo che il cliente deve utilizzare per la richiesta di apertura rapporti fuori sede e del quale gliene viene spedita/consegnata copia. Con riferimento all individuazione del dipendente/promotore che entra in contatto con il cliente nell offerta fuori sede, il predetto modulo forma parte integrante e sostanziale del presente Foglio Informativo. INDICE DEL FOGLIO INFORMATIVO PER CLIENTI CONSUMATORI - ELASTICITA DI CASSA..3 - CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA.5 PER CLIENTI IMPRESE: - ELASTICITÀ DI CASSA.7 - PORTAFOGLIO COMMERCIALE 9 - CONTO ANTICIPI ANTICIPI INCASSI POS ANTICIPI SU FATTURE ITALIA ANTICIPI CREDITI IVA ANTICIPI CREDITI SU NOTULE ASL CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA...22 INFORMAZIONI COMUNI A TUTTI I CLIENTI - RECESSO/RECLAMI 24 - LEGENDA 24 Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

3 CLIENTI CONSUMATORI I consumatori sono le persone fisiche che utilizzano gli affidamenti in conto corrente per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta (la definizione di consumatore è tratta dall art. 3 del Dlgs 206/2005 Codice del consumo). Struttura e funzione economica Caratteristiche e rischi tipici AFFIDAMENTI IN CONTO CORRENTE Elasticità di cassa Con questa operazione la banca mette a disposizione del cliente, a tempo determinato o indeterminato, una somma di denaro, concedendogli la facoltà di utilizzare il conto corrente fino ad una cifra concordata. Salvo diverso accordo, il cliente può utilizzare (anche mediante l emissione di assegni bancari), in una o più volte, questa somma e può con successivi versamenti, nonché bonifici o altri accrediti, ripristinare la disponibilità di credito. Principali rischi (generici e specifici) - variazioni del valore del tasso di interesse contrattuale se indicizzato determinate dalle variazioni periodiche del relativo parametro; - rischio d escussione delle eventuali garanzie personali/reali richieste dalla Banca a supporto della concessione del fido, nell eventualità di utilizzo non corretto dell affidamento o mancato rientro secondo le regole contrattuali. Condizioni economiche Per affidamenti in conto corrente tasso annuo con capitalizzazione trimestrale Interessi Debitori entro fido TAN 14,900% - TAE 15,753% dal 01/07/2015 Interessi Debitori fuori fido (per utilizzo oltre l importo affidato) Massimo 15,000% (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) La Banca applica al cliente un tasso di interesse Euribor 3 mesi - V.Men media ultimo mese variabile associato al seguente parametro di mercato. (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sul parametro e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo del 14,900% (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Tasso di mora Tasse e Bolli pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. A carico del cliente Per l affidamento oltre al Tasso debitore entro fido sopra riportato si applica la seguente commissione: Commissione per l affidamento 2,00% annuo (0,50% trimestrale) dell importo totale dell affidamento (o degli affidamenti) concessi a valere su conti correnti dedicati ai clienti consumatori (intendendosi in generale i prodotti di conto corrente indicati nel Foglio Informativo dei conti correnti - a disposizione delle persone fisiche che li utilizzano per finalità estranee alla propria attività professionale o d impresa e per questo motivo rientranti nella categoria dei consumatori di cui all art. 3 del Dlgs 206/2005 Codice del consumo). In ipotesi di utilizzo oltre l importo affidato o in assenza di affidamento si applicano il Tasso debitore fuori fido sopra riportato e la seguente commissione: Commissione di istruttoria veloce CIV (Clienti consumatori ) - per sconfino inferiore o pari a 500,00 se di durata non superiore a 7 giorni consecutivi (per un massimo di una volta per ciascun trimestre): - per sconfino inferiore o pari a 100,00: 0,00 (franchigia prevista dalla normativa) 0,00 (franchigia iniziale prevista dalla Banca) Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

4 - per ogni sconfino oltre le franchigie di cui sopra: - per ulteriore accrescimento dello sconfino superiore a 100,00: - limite massimo della CIV applicabile per trimestre: 35,00 35,00 200,00 Nota bene: l importo dello sconfinamento è da intendersi con riguardo al saldo complessivo anche se derivante da più addebiti. Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. Per clienti consumatori vengono richieste solo per affidamenti superiori a ,00. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) (nel caso di affidamenti a tempo determinato sono permesse solo le variazioni di condizioni diverse dal tasso di interesse). 1,50 qualunque sia la modalità di invio QUANTO PUO COSTARE IL FIDO IPOTESI Contratto di affidamento per clienti consumatori con durata indeterminata e che prevede l applicazione della Commissione per l affidamento Si ipotizza che l'importo totale del credito sia utilizzato immediatamente e per intero. Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 14,900% Commissione per l affidamento: 2% annuo Canone conto corrente: 6,50 (è stato considerato come esempio rappresentativo il conto Farmoney Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 55,88 - Oneri = 14,00 - TAEG: 19,98% I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ad un esempio di contratto di affidamento con un accordato di 1.500,00 euro, indicato dalla Banca d Italia per consentire il confronto omogeneo tra prodotti offerti dalle diverse banche. La formula per il calcolo del TAEG relativo alla durata di un anno è la seguente: utilizzato + interessi + oneri TAEG = utilizzato t 1 (nella formula sopraindicata t = tempo ) E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi con il simulatore pubblicato sul sito internet della Banca: Gli affidamenti sono soggetti alla normativa sul Credito ai Consumatori se di importo compreso tra 200 e euro e richiesti da cliente consumatore (art. 121 e seguenti del Dlgs 385/1993, Decreto Ministero Finanze 3/2/2011, Disposizioni di Trasparenza di Banca d Italia). Se il consumatore intende richiedere un affidamento di importo compreso tra i suddetti limiti, ha diritto di ricevere le Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori presso le Filiali della Banca - il rilascio e gratuito. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

5 Caratteristiche e rischi tipici Struttura e funzione economica CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA Conto corrente con garanzia ipotecaria: trattasi di finanziamento ipotecario utilizzabile mediante apertura di credito in conto corrente: si identifica la forma tecnica di credito con cui la Banca crea, a tempo determinato o a revoca, una disponibilità finanziaria a favore del correntista che ne fa richiesta, in vista di un effettiva o anche solo potenziale necessità, immediata o futura, previa costituzione di idonea garanzia ipotecaria. La caratteristica di questo affidamento consiste nella flessibilità del rimborso: il fido accordato può essere ripristinato con successivi versamenti o accreditamenti sul conto corrente, a discrezione del titolare. Gli interessi debitori vengono calcolati solo sulle somme effettivamente utilizzate e per il tempo d utilizzo. Principali rischi (generici e specifici) - modifiche del tasso di interesse contrattuale, se indicizzato, determinate dalle variazioni periodiche del valore del relativo parametro; - rischio d escussione delle eventuali garanzie personali/reali richieste dalla Banca a supporto della concessione del fido, nell eventualità di utilizzo non corretto dell affidamento, di mancato rientro secondo le regole contrattuali, di insoluti. Condizioni economiche: Conto corrente ipotecario - (nei limiti del fido) tasso annuo con capitalizzazione trimestrale non superiore La Banca applica al cliente un tasso di interesse variabile associato al seguente parametro di mercato TAN 14,900% - TAE 15,753% dal 01/07/2015 Euribor 3 mesi - V.Men media ultimo mese (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sul parametro e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo del 14,900% (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) - Tasso avere non sussiste in quanto il conto è infruttifero - Commissione di istruttoria 1,75% max sull'importo del finanziamento richiesto - con un minimo di 130,00 (anche per operazioni avviate e poi rinunciate o comunque non perfezionate) - Spese per perizie su immobile (a cura Banca e/o a cura periti convenzionati) 2,00 per mille per valore di perizia con un minimo di 300,00 ed un massimo di 3.000,00, al netto delle imposte; Eventuali successive ispezioni, accertamenti, verifiche sugli immobili ipotecati: massimo 270,00 per ogni intervento - assicurazione incendio su immobile in garanzia: a carico Parte Finanziata; - Iscrizione ipotecaria 200% max del capitale finanziato - per rinnovo ipoteca 100,00 - per il rilascio da parte della Banca dell atto di assenso alla cancellazione dell ipoteca nel caso in cui detto atto venga richiesto alla Banca dalla Parte Finanziata per procedere alla cancellazione con intervento notarile, ai sensi dell art del codice civile: 50,00 massimo - Imposta sostitutiva 0,25% come da normativa vigente, sull'importo del finanziamento qualora dovuta a carico Parte Finanziata; - spese per la stipula del contratto di mutuo: oneri notarili a carico Parte Finanziata; - Tasso di Mora pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. Per clienti consumatori vengono richieste solo per affidamenti superiori a ,00. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

6 Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) (nel caso di affidamenti a tempo determinato sono permesse solo le variazioni di condizioni diverse dal tasso di interesse). 1,50 qualunque sia la modalità di invio Per quanto non previsto nel presente, si applicano le condizioni economiche del conto corrente ordinario collegato (si veda il Foglio Informativo dei conti correnti), ad esclusione della commissione per l affidamento. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

7 CLIENTI IMPRESE Per prodotti dedicati a clienti Imprese si intendono in generale i prodotti a disposizione dei soggetti - imprese, ditte, liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc. - che utilizzano gli affidamenti per finalità relative alla propria attività professionale o d impresa o anche dell ente come tale, ecc. Struttura e funzione economica Caratteristiche e rischi tipici AFFIDAMENTI IN CONTO CORRENTE Elasticità di cassa Relativo anche all iniziative Ready to go Stop & Start Venti Venti Con questa operazione la banca mette a disposizione del cliente, a tempo determinato o indeterminato, una somma di denaro, concedendogli la facoltà di utilizzare il conto corrente fino ad una cifra concordata. Salvo diverso accordo, il cliente può utilizzare (anche mediante l emissione di assegni bancari), in una o più volte, questa somma e può con successivi versamenti, nonché bonifici o altri accrediti, ripristinare la disponibilità di credito. Principali rischi (generici e specifici) - variazioni del valore del tasso di interesse contrattuale se indicizzato determinate dalle variazioni periodiche del relativo parametro; - rischio d escussione delle eventuali garanzie personali/reali richieste dalla Banca a supporto della concessione del fido, nell eventualità di utilizzo non corretto dell affidamento o mancato rientro secondo le regole contrattuali. Condizioni economiche Per affidamenti in conto corrente tasso annuo con capitalizzazione trimestrale Interessi Debitori entro fido TAN 14,900% - TAE 15,753% dal 01/07/2015 Interessi Debitori fuori fido (per utilizzo oltre l importo affidato) La Banca applica al cliente un tasso di interesse variabile associato al seguente parametro di mercato Massimo 14,900% (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Euribor 3 mesi - V.Men media ultimo mese (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sul parametro e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo del 14,900% (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Tasso di mora pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Per l affidamento oltre al Tasso debitore entro fido sopra riportato si applica la seguente commissione: Commissione per l affidamento 2,00% annuo (0,50% trimestrale) dell importo totale dell affidamento (o degli affidamenti) concessi a valere su conti correnti dedicati ai clienti diversi da consumatori (intendendosi in generale i prodotti di conto corrente indicati nel Foglio Informativo dei conti correnti - a disposizione dei soggetti imprese, ditte, liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc. che li utilizzano per finalità relative alla propria attività professionale o d impresa). In ipotesi di utilizzo oltre l importo affidato o in assenza di affidamento si applicano il Tasso debitore fuori fido sopra riportato e la seguente commissione: Commissione di istruttoria veloce CIV (Clienti non consumatori ) - per sconfino inferiore o pari a 100,00 - per ogni sconfino oltre la franchigia e per l ulteriore accrescimento dello sconfino superiore a 100,00: 0,00 (franchigia iniziale prevista dalla Banca) 60 per sconfini da 100,01 a 5.000,00 90 per sconfini da 5.000,01 a , per sconfini oltre ,00 Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

8 Nota bene: l importo dello sconfinamento è da intendersi con riguardo al saldo complessivo anche se derivante da più addebiti; la CIV sarà addebitata anche a seguito di un accrescimento dello sconfino che determina un passaggio di scaglione anche se tale accrescimento è inferiore o pari a 100,00. Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. Per clienti consumatori vengono richieste solo per affidamenti superiori a ,00. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) (nel caso di affidamenti a tempo determinato sono permesse solo le variazioni di condizioni diverse dal tasso di interesse). 1,50 qualunque sia la modalità di invio QUANTO PUO COSTARE IL FIDO IPOTESI Contratto di affidamento con durata indeterminata e che prevede l applicazione della Commissione per l affidamento Si ipotizza che l'importo totale del credito sia utilizzato immediatamente e per intero. Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 14,900% Commissione per l affidamento: 2% annuo Spesa tenuta conto 5,00 Minimo spesa per operazioni 10,00 Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 55,88 - Oneri = 22,50 - TAEG: 22,60% I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ad un esempio di contratto di affidamento con un accordato di 1.500,00 euro, indicato dalla Banca d Italia per consentire il confronto omogeneo tra prodotti offerti dalle diverse banche. La formula per il calcolo del TAEG relativo alla durata di un anno è la seguente: utilizzato + interessi + oneri TAEG = utilizzato t 1 (nella formula sopraindicata t = tempo ) E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi con il simulatore pubblicato sul sito internet della Banca: Gli affidamenti sono soggetti alla normativa sul Credito ai Consumatori se di importo compreso tra 200 e euro e richiesti da cliente consumatore (art. 121 e seguenti del Dlgs 385/1993, Decreto Ministero Finanze 3/2/2011, Disposizioni di Trasparenza di Banca d Italia). Se il consumatore intende richiedere un affidamento di importo compreso tra i suddetti limiti, ha diritto di ricevere le Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori presso le Filiali della Banca - il rilascio e gratuito. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

9 Struttura e funzione economica Caratteristiche e rischi tipici AFFIDAMENTI SU PORTAFOGLIO COMMERCIALE/SERVIZIO INCASSO SEPA DIRECT DEBIT (SDD) Apertura di credito per foglio sbf (salvo buon fine) Apertura di credito per foglio sbf: operazione con la quale la banca anticipa al cliente l importo di un credito verso terzi non ancora scaduto, mediante la cessione, salvo buon fine, del credito stesso, con liquidazione posticipata degli interessi. Pertanto, l operazione si sostanzia in un prestito monetario economicamente garantito dalla cessione di un credito; presupposto dell operazione è l esistenza di un credito non scaduto del cliente verso terzi, e funzione peculiare del prestito, che, con l accredito sbf, la banca fa al cliente, è quella di consentirgli la realizzazione anticipata del credito, mediante cessione pro solvendo di esso, ovvero mediante il trasferimento del titolo di credito in cui il credito stesso sia incorporato. Principali rischi (generici e specifici) - modifiche del tasso di interesse contrattuale, se indicizzato, determinate dalle variazioni periodiche del valore del relativo parametro; - rischio d insoluto per mancato pagamento da parte del trassato, o debitore ceduto; - rischio d escussione delle eventuali garanzie personali/reali richieste dalla Banca a supporto della concessione del fido, nell eventualità di utilizzo non corretto dell affidamento, di mancato rientro secondo le regole contrattuali, di insoluti. Condizioni economiche Apertura di credito per foglio sbf Interessi debitori per utilizzo SBF (accordato fino a ) TAN 12,850% TAE 13,483% da 01/07/2015 Interessi debitori per utilizzo SBF (accordato oltre ) TAN 9,850% TAE 10,220% da 01/07/2015 La Banca applica al cliente un tasso di interesse variabile associato al seguente parametro di mercato Euribor 3 mesi - V.Men media ultimo mese (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sul parametro e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo dell 12,850% per accordato fino a e del 9,850% per accordato oltre (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Per l affidamento oltre al Tasso debitore entro fido sopra riportato si applica la seguente commissione: Commissione per l affidamento 2,00% annuo (0,50% trimestrale) dell importo totale dell affidamento (o degli affidamenti) concessi a valere su conti correnti dedicati ai clienti diversi da consumatori (intendendosi in generale i prodotti di conto corrente indicati nel Foglio Informativo dei conti correnti - a disposizione dei soggetti imprese, ditte, liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc. che li utilizzano per finalità relative alla propria attività professionale o d impresa). In ipotesi di utilizzo oltre l importo affidato o in assenza di affidamento si applicano il Tasso debitore fuori fido sopra riportato e la seguente commissione: Commissione di istruttoria veloce CIV (Clienti non consumatori ) - per sconfino inferiore o pari a 100,00: - per ogni sconfino oltre la franchigia e per l ulteriore accrescimento dello sconfino superiore a 100,00: 0,00 (franchigia iniziale prevista dalla Banca) 60 per sconfini da 100,01 a 5.000,00 90 per sconfini da 5.000,01 a , per sconfini oltre ,00 Nota bene: l importo dello sconfinamento è da intendersi con riguardo al saldo complessivo anche se derivante da più addebiti; la CIV sarà addebitata anche a seguito di un accrescimento dello sconfino che determina un passaggio di scaglione anche se tale accrescimento è inferiore o pari a 100,00. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

10 Tasso di mora pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. Per clienti consumatori vengono richieste solo per affidamenti superiori a ,00. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) (nel caso di affidamenti a tempo determinato sono permesse solo le variazioni di condizioni diverse dal tasso di interesse). 1,50 qualunque sia la modalità di invio IPOTESI Contratto di affidamento con durata indeterminata e che prevede l applicazione della Commissione per l affidamento. Si ipotizza che l'importo totale del credito sia utilizzato immediatamente e per intero a seguito della presentazione di un unico effetto e che il credito venga estinto al termine del periodo in corrispondenza dell'incasso dell'effetto stesso. QUANTO PUO COSTARE IL FIDO PORTAFOGLIO Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 12,850% Commissione per l affidamento: 2% annuo Spesa tenuta conto: 5,00 Minimo spese per operazioni: 10,00 Spesa prod. ed invio estratto conto anticipi: 3,00 Commissioni incasso RI.BA: 3,50 Commissione lavorazione distinta: 0 SDD Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 12,850% Commissione per l affidamento: 2% annuo Spesa tenuta conto: 5,00 Minimo spese per operazioni: 10,00 Spesa prod. ed invio estratto conto anticipi: 3,00 Commissioni incasso SDD: 7,05 Spese acquisizione per presentazione: 3,50 Commissione per stampa bordereau: 1,30 Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 48,19 - Oneri = 26,38 - TAEG: 21,42% Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 48,19 - Oneri = 33,75 - TAEG: 23,71% I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ad un esempio di contratto di affidamento con un accordato di 1.500,00 euro, indicato dalla Banca d Italia per consentire il confronto omogeneo tra prodotti offerti dalle diverse banche. La formula per il calcolo del TAEG relativo alla durata di un anno è la seguente: (nella formula sopraindicata t = tempo ) utilizzato + interessi + oneri TAEG = utilizzato E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi con il simulatore pubblicato sul sito internet della Banca: Gli affidamenti sono soggetti alla normativa sul Credito ai Consumatori se di importo compreso tra 200 e euro e richiesti da cliente consumatore (art. 121 e seguenti del Dlgs 385/1993, Decreto Ministero Finanze 3/2/2011, Disposizioni di Trasparenza di Banca d Italia). Se il consumatore intende richiedere un affidamento di importo compreso tra i suddetti limiti, ha diritto di ricevere le Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori presso le Filiali della Banca - il rilascio e gratuito. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di affidamento, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. t 1 Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

11 Struttura e funzione economica Caratteristiche e rischi tipici CONTO ANTICIPI Trattasi di conto tecnico ad uso interno Banca funzionale al regolamento di un anticipo che deve essere acceso in occasione della concessione di un affidamento (ad es. anticipo su incasso pos, anticipo su notule ASL, anticipo su fatture, sbf ecc.). Il conto ha un operatività limitata ed esclusiva per la contabilizzazione dell anticipo. Principali rischi (generici e specifici) - modifiche del tasso di interesse contrattuale, se indicizzato, determinate dalle variazioni periodiche del valore del relativo parametro. Condizioni economiche Interessi debitori entro e fuori (accordato fino a ) TAN 12,850% TAE 13,483% da 01/07/2015 Interessi debitori entro e fuori fido (accordato oltre ) TAN 9,850% TAE 10,220% da 01/07/2015 La Banca applica al cliente un tasso di interesse variabile associato al seguente parametro di mercato Euribor 3 mesi - V.Men media ultimo mese (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sul parametro e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo dell 12,850% per accordato fino a e del 9,850% per accordato oltre (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Spesa per operazione 1,50 Spesa Tenuta Conto 12,00 Minimo Spese annue Massimo 40,00 Periodicità invio estratto del conto anticipi trimestrale Spese produzione ed invio estratto del conto anticipi 3,00 Periodicità di liquidazione Trimestrale Tasse e Bolli Tasso di mora A carico del cliente pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Per l affidamento oltre al Tasso debitore entro fido sopra riportato si applica la seguente commissione: Commissione per l affidamento 2,00% annuo (0,50% trimestrale) dell importo totale dell affidamento (o degli affidamenti) concessi a valere su conti correnti dedicati ai clienti diversi da consumatori (intendendosi in generale i prodotti di conto corrente indicati nel Foglio Informativo dei conti correnti - a disposizione dei soggetti imprese, ditte, liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc. che li utilizzano per finalità relative alla propria attività professionale o d impresa). In ipotesi di utilizzo oltre l importo affidato o in assenza di affidamento si applicano il Tasso debitore fuori fido sopra riportato e la seguente commissione: Commissione di istruttoria veloce CIV (Clienti non consumatori ) - per sconfino inferiore o pari a 100,00: 0,00 (franchigia iniziale prevista dalla Banca) - per ogni sconfino oltre la franchigia e per l ulteriore accrescimento dello sconfino superiore a 100,00: Nota bene: l importo dello sconfinamento è da intendersi con riguardo al saldo complessivo anche se derivante da più addebiti; la CIV sarà addebitata anche a seguito di un accrescimento dello sconfino che determina un passaggio di scaglione anche se tale accrescimento è inferiore o pari a 100, per sconfini da 100,01 a 5.000,00 90 per sconfini da 5.000,01 a , per sconfini oltre ,00 Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

12 Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. Per clienti consumatori vengono richieste solo per affidamenti superiori a ,00. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) (nel caso di affidamenti a tempo determinato sono permesse solo le variazioni di condizioni diverse dal tasso di interesse). IPOTESI Contratto di affidamento con durata indeterminata e che prevede l applicazione della Commissione per l affidamento. Si ipotizza che l'importo totale del credito sia utilizzato immediatamente e per intero a seguito della presentazione di un unico effetto e che il credito venga estinto al termine del periodo in corrispondenza dell'incasso QUANTO PUO COSTARE IL FIDO Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 12,850% Commissione per l affidamento: 2% annuo Spesa tenuta conto 5,00 Minimo spese per operazioni 10,00 Spesa prod. ed invio estratto conto anticipi 3,00 Commissioni incasso RI.BA: 3,50 1,50 qualunque sia la modalità di invio Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 48,19 - Oneri = 26,38 - TAEG: 21,42% dell'effetto stesso. I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ad un esempio di contratto di affidamento con un accordato di 1.500,00 euro, indicato dalla Banca d Italia per consentire il confronto omogeneo tra prodotti offerti dalle diverse banche. La formula per il calcolo del TAEG relativo alla durata di un anno è la seguente: (nella formula sopraindicata t = tempo ) utilizzato + interessi + oneri TAEG = utilizzato E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi con il simulatore pubblicato sul sito internet della Banca: Gli affidamenti sono soggetti alla normativa sul Credito ai Consumatori se di importo compreso tra 200 e euro e richiesti da cliente consumatore (art. 121 e seguenti del Dlgs 385/1993, Decreto Ministero Finanze 3/2/2011, Disposizioni di Trasparenza di Banca d Italia). Se il consumatore intende richiedere un affidamento di importo compreso tra i suddetti limiti, ha diritto di ricevere le Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori presso le Filiali della Banca - il rilascio e gratuito. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di affidamento, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. t 1 Struttura e funzione economica ANTICIPI SU INCASSI POS Caratteristiche e rischi tipici Operazione di anticipazione bancaria con la quale la Banca, in forza dell impegno del correntista di mantenere operativo l apparecchio P.O.S. di Farbanca in via esclusiva per lo specifico Punto Vendita (o specifici Punti di Vendita), anticipa a favore dello stesso parte degli incassi POS futuri. L importo anticipato corrisponde ad una percentuale, da concordarsi con il Correntista, non superiore all 80% dell incasso medio trimestrale POS. Tale incasso medio trimestrale è ottenuto dalla media mensile degli incassi POS del/i Punto/i Vendita, calcolata sul periodo di riferimento degli ultimi sei mesi, moltiplicata per tre. L operatività prevede l apertura -e la sottoscrizione del relativo contratto- di un conto tecnico ad uso interno Banca intestato al cliente. L anticipo avviene attraverso l addebito di tale conto anticipi e l accredito sul conto corrente del Correntista. Principali rischi (generici e specifici) modifiche del tasso di interesse contrattuale, se indicizzato, determinate dalle variazioni periodiche del valore del relativo parametro; calo degli incassi P.O.S. futuri che erano stati stimati al momento della concessione dell anticipo Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

13 rischio d escussione delle eventuali garanzie personali/reali richieste dalla Banca a supporto della concessione del fido, nell eventualità di utilizzo non corretto dell affidamento o mancato rientro secondo le regole contrattuali. Condizioni economiche Interessi debitori entro e fuori fido (accordato fino a ) TAN 12,850% TAE 13,483% da 01/07/2015 Interessi debitori entro e fuori fido (accordato oltre ) TAN 9,850% TAE 10,220% da 01/07/2015 La Banca e il cliente possono concordare un tasso di interesse variabile associato a parametri di mercato, da scegliere tra quelli indicati di seguito. Euribor 3 mesi - V.Men media mese in corso (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sui parametri e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo 12,850% per accordato fino a e del 9,850% per accordato oltre (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Periodicità di liquidazione Trimestrale Spesa per operazione 1,50 Spesa Tenuta Conto 12,00 Minimo Spese 0 Periodicità invio estratto del conto anticipi Trimestrale Spese produzione e invio estratto del conto anticipi 3,00 Tasse e Bolli a carico del cliente Tasso di mora pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Per l affidamento oltre al Tasso debitore entro fido sopra riportato si applica la seguente commissione: Commissione per l affidamento 2,00% annuo (0,50% trimestrale) dell importo totale dell affidamento (o degli affidamenti) concessi a valere su conti correnti dedicati ai clienti diversi da consumatori (intendendosi in generale i prodotti di conto corrente indicati nel Foglio Informativo dei conti correnti - a disposizione dei soggetti imprese, ditte, liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc. che li utilizzano per finalità relative alla propria attività professionale o d impresa). In ipotesi di utilizzo oltre l importo affidato o in assenza di affidamento si applicano il Tasso debitore fuori fido sopra riportato e la seguente commissione: Commissione di istruttoria veloce CIV (Clienti non consumatori ) - per sconfino inferiore o pari a 100,00: 0,00 (franchigia iniziale prevista dalla Banca) per ogni sconfino oltre la franchigia e per l ulteriore dello sconfino superiore a 100,00: accrescimento Nota bene: l importo dello sconfinamento è da intendersi con riguardo al saldo complessivo anche se derivante da più addebiti; la CIV sarà addebitata anche a seguito di un accrescimento dello sconfino che determina un passaggio di scaglione anche se tale accrescimento è inferiore o pari a 100, per sconfini da 100,01 a 5.000,00 90 per sconfini da 5.000,01 a , per sconfini oltre ,00 Giorni di valuta di accredito su conto anticipi della movimentazione POS In relazione alle condizioni definite all interno del contratto per il servizio POS:se il pagamento e effettuato con carta Bancomat e carte di credito VISA e MasterCard: 3 giorni lavorativi se il pagamento e effettuato con carta di credito Diners: 3 giorni fissi se il pagamento e effettuato con carta di credito Amex: 5 giorni fissi Giorni di scarto tra la valuta di addebito del c/anticipi e la valuta di accredito del conto corrente collegato al conto anticipi Il giroconto tra conto anticipi e conto corrente collegato avviene senza giorni scarto di giorni valuta 0 giorni Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

14 Percentuale di anticipabilità Importo minimo e massimo anticipabile Limiti alla rotativita dell anticipo - rimborso dell anticipo Percentuale massima anticipabile sull importo dell incasso medio trimestrale POS del/i Punto/i Vendita (calcolato sulla base della media mensile degli incassi registrati negli ultimi sei mesi moltiplicata per tre). L importo minimo anticipabile è e massimo % Ogniqualvolta il Correntista abbia rimborsato almeno il 50% del totale dell affidamento concesso, potrà richiedere presso gli sportelli della Banca di effettuare un giroconto dal conto anticipi al conto corrente ad esso collegato fino al completo utilizzo dell importo affidato (Rotatività dell anticipo). Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) 1,50 qualunque sia la modalità di invio IPOTESI Contratto di affidamento con durata indeterminata e che prevede l applicazione della Commissione per l affidamento. Si ipotizza che l'importo totale del credito sia utilizzato immediatamente e per intero. QUANTO PUO COSTARE IL FIDO Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 12,850% Commissione per l affidamento: 2% annuo Spesa Tenuta Conto: 5,00 Spesa per operazione: 1,50 (2 operazioni) Spese prod. e invio estratto conto anticipi: 3,00 Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 48,19 - Oneri = 18,50 - TAEG: 19,00% I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ad un esempio di contratto di affidamento con un accordato di 1.500,00 euro, indicato dalla Banca d Italia per consentire il confronto omogeneo tra prodotti offerti dalle diverse banche. La formula per il calcolo del TAEG relativo alla durata di un anno è la seguente: utilizzato + interessi + oneri TAEG = utilizzato (nella formula sopraindicata t = tempo ) E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi con il simulatore pubblicato sul sito internet della Banca: Gli affidamenti sono soggetti alla normativa sul Credito ai Consumatori se di importo compreso tra 200 e euro e richiesti da cliente consumatore (art. 121 e seguenti del Dlgs 385/1993, Decreto Ministero Finanze 3/2/2011, Disposizioni di Trasparenza di Banca d Italia). Se il consumatore intende richiedere un affidamento di importo compreso tra i suddetti limiti, ha diritto di ricevere le Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori presso le Filiali della Banca - il rilascio e gratuito. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di affidamento, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. t 1 Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

15 Struttura e funzione economica Caratteristiche e rischi tipici ANTICIPI SU FATTURE ITALIA Operazione di anticipazione bancaria con la quale la Banca, in forza di un mandato irrevocabile all incasso/cessione del credito conferitole dal correntista, anticipa a favore dello stesso parte dell importo di un credito del cliente non ancora scaduto, documentato dalla fattura di vendita (normalmente la quota anticipata si aggira sull 80% dell importo facciale della fattura, IVA inclusa). Principali rischi (generici e specifici) - modifiche del tasso di interesse contrattuale, se indicizzato, determinate dalle variazioni periodiche del valore del relativo parametro; - Rischio di mancato pagamento della fattura da parte del debitore principale. Condizioni economiche Interessi Debitori entro e fuori fido (accordato fino a ) TAN 12,850% TAE 13,483% da 01/07/2015 Interessi Debitori entro e fuori fido (accordato oltre ) TAN 9,850% TAE 10,220% da 01/07/2015 La Banca applica al cliente un tasso di interesse variabile associato al seguente parametro di mercato Euribor 3 mesi - V.Men media ultimo mese (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sul parametro e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo del 12,850% per accordato fino a e del 9,850% per accordato oltre (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Commissione unitaria per lavorazione fattura 5,00 Commissione unitaria per lavorazione distinta esente Commissione unitaria per proroga fattura 3,00 Commissione unitaria per la radiazione esente (applicata alla fattura alla quale sono stati aggiunti i gg. radiazione) Giorni di ammissibilità anticipo gg.90 (Giorni da sommare alla data di emissione della fattura per determinare la data limite di scadenza della stessa ammessa per effettuare l anticipo) Giorni di radiazione fattura gg.20 (Giorni di tolleranza applicabili alla data di scadenza della fattura prima dell addebito della stessa come insoluta (presunto insoluto) Giorni di accredito 0 (Giorni di scarto tra la valuta di addebito del c/anticipi e la valuta di accredito del c/ordinario) Percentuale di anticipabilità 80% (Percentuale massima anticipabile sull importo delle fatture comprensive di IVA presentate dal cliente) Tasso di mora pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

16 Per l affidamento oltre al Tasso debitore entro fido sopra riportato si applica la seguente commissione: Commissione per l affidamento 2,00% annuo (0,50% trimestrale) dell importo totale dell affidamento (o degli affidamenti) concessi a valere su conti correnti dedicati ai clienti diversi da consumatori (intendendosi in generale i prodotti di conto corrente indicati nel Foglio Informativo dei conti correnti - a disposizione dei soggetti imprese, ditte, liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc. che li utilizzano per finalità relative alla propria attività professionale o d impresa). In ipotesi di utilizzo oltre l importo affidato o in assenza di affidamento si applicano il Tasso debitore fuori fido sopra riportato e la seguente commissione: Commissione di istruttoria veloce CIV (Clienti non consumatori ) - per sconfino inferiore o pari a 100,00: 0,00 (franchigia iniziale prevista dalla Banca) - per ogni sconfino oltre la franchigia e per l ulteriore accrescimento dello sconfino superiore a 100,00: Nota bene: l importo dello sconfinamento è da intendersi con riguardo al saldo complessivo anche se derivante da più addebiti; la CIV sarà addebitata anche a seguito di un accrescimento dello sconfino che determina un passaggio di scaglione anche se tale accrescimento è inferiore o pari a 100, per sconfini da 100,01 a 5.000,00 90 per sconfini da 5.000,01 a , per sconfini oltre ,00 Le condizioni economiche applicate al Conto anticipi su Fatture sono riportate nel presente Foglio nella Sezione dedicata al Conto Anticipi. Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. Per clienti consumatori vengono richieste solo per affidamenti superiori a ,00. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) (nel caso di affidamenti a tempo determinato sono permesse solo le variazioni di condizioni diverse dal tasso di interesse) 1,50 qualunque sia la modalità di invio IPOTESI Contratto di affidamento con durata indeterminata e che prevede l applicazione della Commissione per l affidamento. Si ipotizza che l'importo totale del credito sia utilizzato immediatamente e per intero a seguito della presentazione di un unico effetto e che il credito venga estinto al termine del periodo in corrispondenza dell'incasso dell'effetto stesso. QUANTO PUO COSTARE IL FIDO Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 12,850% Commissione per l affidamento: 2% annuo Spesa Tenuta Conto Anticipi: 5,00 Minimo Spese per operazioni: 10,00 Spese prod. e invio estratto conto anticipi: 3,00 Commissione unitaria lavorazione fattura: 5,00 Commissione lavorazione distinta: 0 Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 48,19 - Oneri = 26,75 - TAEG: 21,53% I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ad un esempio di contratto di affidamento con un accordato di 1.500,00 euro, indicato dalla Banca d Italia per consentire il confronto omogeneo tra prodotti offerti dalle diverse banche. La formula per il calcolo del TAEG relativo alla durata di un anno è la seguente: (nella formula sopraindicata t = tempo ) utilizzato + interessi + oneri TAEG = utilizzato E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi con il simulatore pubblicato sul sito internet della Banca: Gli affidamenti sono soggetti alla normativa sul Credito ai Consumatori se di importo compreso tra 200 e euro e richiesti da cliente consumatore (art. 121 e seguenti del Dlgs 385/1993, Decreto Ministero Finanze 3/2/2011, Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio t 1

17 Disposizioni di Trasparenza di Banca d Italia). Se il consumatore intende richiedere un affidamento di importo compreso tra i suddetti limiti, ha diritto di ricevere le Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori presso le Filiali della Banca - il rilascio e gratuito. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di affidamento, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

18 Caratteristiche e rischi tipici Struttura e funzione economica ANTICIPI CREDITI IVA Anticipo su crediti Iva: operazione d anticipazione bancaria che la Banca concede al cliente in relazione ai rimborsi attesi dall Amministrazione dello Stato per i crediti IVA dallo stesso cliente vantati. L anticipazione è concedibile fino ad una percentuale massima del 90% del credito IVA. Principali rischi (generici e specifici) - modifiche del tasso di interesse contrattuale, se indicizzato, determinate dalle variazioni periodiche del valore del relativo parametro. Condizioni economiche Interessi Debitori entro e fuori fido (accordato fino a ) TAN 12,850% TAE 13,483% da 01/07/2015 Interessi Debitori entro e fuori fido (accordato oltre ) TAN 9,850% TAE 10,220% da 01/07/2015 La Banca e il cliente possono concordare un tasso di interesse variabile associato a parametri di mercato, da scegliere tra quelli indicati di seguito. Tasso di mora Euribor 3 mesi - V.Men media mese in corso Euribor 1 mese - V.Men media mese in corso (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sui parametri e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo del 12,850% per accordato fino a e del 9,850% per accordato oltre (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Per l affidamento oltre al Tasso debitore entro fido sopra riportato si applica la seguente commissione: Commissione per l affidamento 2,00% annuo (0,50% trimestrale) dell importo totale dell affidamento (o degli affidamenti) concessi a valere su conti correnti dedicati ai clienti diversi da consumatori (intendendosi in generale i prodotti di conto corrente indicati nel Foglio Informativo dei conti correnti - a disposizione dei soggetti imprese, ditte, liberi professionisti, commercianti, artigiani, ecc. che li utilizzano per finalità relative alla propria attività professionale o d impresa). In ipotesi di utilizzo oltre l importo affidato o in assenza di affidamento si applicano il Tasso debitore fuori fido sopra riportato e la seguente commissione: Commissione di istruttoria veloce CIV (Clienti non consumatori ) - per sconfino inferiore o pari a 100,00: - per ogni sconfino oltre la franchigia e per l ulteriore accrescimento dello sconfino superiore a 100,00: 0,00 (franchigia iniziale prevista dalla Banca) 60 per sconfini da 100,01 a 5.000,00 90 per sconfini da 5.000,01 a , per sconfini oltre ,00 Nota bene: l importo dello sconfinamento è da intendersi con riguardo al saldo complessivo anche se derivante da più addebiti; la CIV sarà addebitata anche a seguito di un accrescimento dello sconfino che determina un passaggio di scaglione anche se tale accrescimento è inferiore o pari a 100,00. Le condizioni economiche applicate al Conto anticipi Iva sono riportate nel presente Foglio nella Sezione dedicata al Conto Anticipi. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

19 Recupero spese visure ipotecarie per verifica effettiva consistenza immobiliare: massimo 100. L addebito nel c/c del finanziato per il recupero delle spese vive (servizio Cerved e oneri erariali previsti dalla legge) sostenute dalla Banca è effettuato solo se il finanziamento/affidamento viene concesso. Spesa per comunicazioni ai sensi normativa sulla Trasparenza Bancaria 1) invio in formato cartaceo 2) invio con modalità telematica (servizio D.O.L Documenti On line ) Comunicazione variazione condizioni contrattuali ai sensi art. 118 Dlgs 385/1993 (TUB) 1,50 qualunque sia la modalità di invio Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di affidamento, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. QUANTO PUO COSTARE IL FIDO IPOTESI Contratto di affidamento con durata indeterminata e che prevede l applicazione della Commissione per l affidamento. Si ipotizza che l'importo totale del credito sia utilizzato immediatamente e per intero. Accordato/Utilizzato: ,00 Tasso Debitore nominale annuo: 12,850% Commissione per l affidamento: 2% annuo Spesa Tenuta Conto Anticipi: 5,00 Minimo Spese per operazioni: 10,00 Spese prod. e invio estratto conto anticipi: 3,00 Calcolo sulla base di una durata pari a 3 mesi - Interessi = 48,19 - Oneri = 25,50 - TAEG: 21,15% I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ad un esempio di contratto di affidamento con un accordato di 1.500,00 euro, indicato dalla Banca d Italia per consentire il confronto omogeneo tra prodotti offerti dalle diverse banche. La formula per il calcolo del TAEG relativo alla durata di un anno è la seguente: (nella formula sopraindicata t = tempo ) utilizzato + interessi + oneri TAEG = utilizzato E possibile ottenere un calcolo personalizzato dei costi con il simulatore pubblicato sul sito internet della Banca: Gli affidamenti sono soggetti alla normativa sul Credito ai Consumatori se di importo compreso tra 200 e euro e richiesti da cliente consumatore (art. 121 e seguenti del Dlgs 385/1993, Decreto Ministero Finanze 3/2/2011, Disposizioni di Trasparenza di Banca d Italia). Se il consumatore intende richiedere un affidamento di importo compreso tra i suddetti limiti, ha diritto di ricevere le Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori presso le Filiali della Banca - il rilascio e gratuito. Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall art. 2 della legge sull usura (l. n. 108/1996), relativo ai contratti di affidamento, può essere consultato in filiale e sul sito Internet Le condizioni economiche indicate nel presente Foglio Informativo saranno comunque e sempre applicabili solo nel rispetto del limite massimo del TEG di cui alla citata legge 108/96 relativo alle specifiche operazioni. t 1 Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

20 Caratteristiche e rischi tipici Struttura e funzione economica ANTICIPI CREDITI SU NOTULE ASL Relativo anche all iniziative Ready to go Stop & Start Venti Venti Il prodotto Anticipi CREDITI ASL consente di offrire ai Farmacisti la gestione dello smobilizzo dei crediti mediante la presentazione delle Distinte Contabili Riepilogative (D.C.R. o Notule) relative alle forniture effettuate all Azienda Sanitaria Locale con la quale il Farmacista è convenzionato. Principali rischi (generici e specifici) - modifiche del tasso di interesse contrattuale, se indicizzato, determinate dalle variazioni periodiche del valore del relativo parametro; - Rischio di mancato pagamento da parte del debitore principale. Condizioni economiche Interessi Debitori entro e fuori fido (accordato fino a ) TAN 12,850% TAE 13,483% da 01/07/2015 Interessi Debitori entro e fuori fido (accordato oltre ) TAN 9,850% TAE 10,220% da 01/07/2015 La Banca applica al cliente un tasso di interesse variabile associato al seguente parametro di mercato Euribor 3 mesi - V.Men media ultimo mese (Si rinvia alla Legenda in calce al Foglio per le spiegazioni sul parametro e il valore alla data del presente Foglio Informativo) Il tasso applicato (parametro + spread) non potrà comunque superare il valore massimo del 12,850% per accordato fino a e del 9,850% per accordato oltre (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa antiusura) Commissione unitaria per lavorazione documento (Distinta 5,00 Contabile Riepilogativa DCR- o notula ASL)) Commissione unitaria per lavorazione distinta Esente Commissione unitaria per proroga documento (DCR) 3,00 Commissione unitaria per la radiazione applicata alla DCR al Esente quale sono stati aggiunti i gg. radiazione Giorni di anticipo gg.00 (Giorni da sommare alla data convenzionale di pagamento (*) della DCR per determinare la data limite per il pagamento o per il rimborso dell anticipo) Giorni di radiazione documento gg.15 (Giorni di tolleranza applicabili alla data di scadenza della DCR prima dell addebito della stessa o prima di procedere alla determinazione dell insoluto) Giorni di accredito 0 (Giorni di scarto tra la valuta di addebito del c/anticipi e la valuta di accredito del c/ordinario) Percentuale di anticipabilità 100% (Percentuale massima anticipabile sull importo della DCR) Tasso di mora pari al 9% nominale annuo, nel rispetto della normativa anti-usura e quindi fatte salve anche le rettifiche in diminuzione che si rendesse necessario effettuare al fine di ricondurre il tasso effettivo globale al di sotto della soglia usura. Foglio Informativo D aggiornamento N 31 1 Luglio

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

E ALTRI FINANZIAMENTI

E ALTRI FINANZIAMENTI Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) E ALTRI FINANZIAMENTI FOGLIO INFORMATIVO SULLE OPERAZIONI E SERVIZI OFFERTI ALLA CLIENTELA Foglio Informativo

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE

CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE INFORMAZIONI SULLA BANCA: CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE DENOMINAZIONE e FORMA GIURIDICA Banca delle Marche S.p.A., in Amministrazione Straordinaria SEDE LEGALE SEDE AMMINISTRATIVA Via Menicucci,

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. Sede Legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/B - 44042 CENTO (FE) Tel. 051 6833111 - Fax 051 6833237 CODICE FISCALE, PARTITA IVA e Numero

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea BancaImpresa S.p.A. Sede Legale: Via Lucrezia Romana nn. 41/47-00178

Dettagli

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA

Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Mod. B-109/MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM aggiornamento n. 29 del 01/01/2014 Foglio informativo MUTUO MEDIOLANUM FREEDOM Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA MEDIOLANUM S.p.A. Sede legale e Direzione Generale:

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI

A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) A-CONTI CORRENTI e ALTRI SERVIZI PROMOZIONI RISERVATE A SPECIFICI DESTINATARI e/o per PERIODI LIMITATI FOGLIO

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Pag. 1/13 INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Banca di Credito Popolare Società Cooperativa per Azioni Gruppo Bancario Banca di Credito Popolare Corso Vittorio Emanuele

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*)

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*) CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO WEBANK BUSINESS Le condizioni presenti in questo documento sono quelle standard del conto. Ogni eventuale deroga migliorativa è indicata nella documentazione contrattuale da

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio;

n 1 documenti di sintesi appositamente stampati, composti di n 5 pagine complessive, che costituiscono il frontespizio; Il/I sottoscritto/i NDC XXXXXXX Numero pratica XXXXXXXX COGNOME NOME INDIRIZZO CAP CITTÀ SIGLA dichiara/dichiarano di ricevere copia del contratto relativo a: - Condizioni generali relative al rapporto

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

Foglio informativo - conto corrente offerto

Foglio informativo - conto corrente offerto Foglio informativo - conto corrente offerto ai consumatori MEDIOLANUM FREEDOM più E SERVIZI CONNESSI Sez. I - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: Banca Mediolanum - Società per Azioni.

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Stim.mi Sigg.ri ARCHITETTI ORDINE PROFESSIONALE DELLA PROVINCIA DI MILANO

Stim.mi Sigg.ri ARCHITETTI ORDINE PROFESSIONALE DELLA PROVINCIA DI MILANO 02138 Area Milano Stim.mi Sigg.ri ARCHITETTI ORDINE PROFESSIONALE DELLA PROVINCIA DI MILANO Convenzione iscritti all ordine degli ARCHITETTI Milano, 25 ottobre 2005 Abbiamo il piacere di comunicarvi che

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

CREDITO AI CONSUMATORI

CREDITO AI CONSUMATORI CREDITO AI CONSUMATORI DOMANDE E RISPOSTE con la collaborazione scientifica di 1 L utente di queste FAQ è inteso essere il consumatore medio, con una competenza finanziaria ridotta (molto spesso aggravata

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI NAPOLI composto dai signori: (NA) QUADRI (NA) CARRIERO (NA) MAIMERI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (NA) PICARDI Membro designato da Associazione

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli