c o M U N E di C A P A CC I O

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "c o M U N E di C A P A CC I O"

Transcript

1 c o M U N E di C A P A CC I O VUI Viliono Emanuele 8-IQ.l1 CAPACCIO (SA) 00'1 " 1.. "".. ft, Sotollllft'IWII Al Signor Sindaco del Comune di Capaccio SEDE Al Responsabile dell'area Il del Comune di Capaccio EDE OGGETTO: RICHIESTA DI AUTORIZZAZIO E ALL'ACCES O TELEMATICO ALLA BANCA DATI A AGRAFICA DEL COM NE DI CAPACCIO. Il sotloscrin in rappresenlanza del Vislo rart. 43 del T.U. sulla documenlazione amminislraliva: visla rart. 15 della legge n. 183 del : Visla la deliberazione di G.c. del Comune di Capaccio n. del con la quale è SlalO approvalo lo schema di convenzione per raccesso leiemalico alla banca dali anagrafica comunale: RICHIEDE Il rilascio dell'aulorizzazione (accoun!) per raccesso lelemalico alla banca dali anagrafica finalizzala alla consullazionelfruizione dei dali relalivi a : necessari allo svolgimenlo delle atlivilà isliluzionali di seguilo descrine: A lal fine si impegna a: Slipuiare la convenzione econdo lo schema approvalo dal Comune di Grotlaferrala con D.G.C. in premessa cilala finalizzala allo scopo in oggeno: Presenlare. conleslualmenle. rano di nomina del responsabile eslemo del IranamenlO dei dali secondo le modalilà disciplinale dal Comune di Capaccio con la convenzione cilala. dando ano che sarà cura del medesimo inollrare al Comune di Capaccio ratlo di nomina degli incaricali al lranamenlo per la consullazione/fruizione dei dali richiesli con la presenle domanda. Gli umci dell'eme richiedenle si avvarranno Il soggetlo richiedenle si impegna. inollre a comunicare prevenlivamenle al Comune di Capaccio evenluali variazioni riguardanli la designazione del referenle e degli incaricali. e le modifiche lecniche all'impianlo. 001o Timhro e Firma Dichiaro di essere inlormatu. ai sensi c per gli ctlctti di cui all"art. 13 dci D. Legs. 196/2003. che i dati personali conteriti saranno Ir.tttati. anche con strumenti inli.mnatid. l.osclusivamcntc ncll"ambilo dci procedimentu per il liuale la presente dichiara/ione \ iene resa. Pin"a Si informa che il titolare dci Imllamcnlo è il Comune di Capaccio c che il n.-sponsabilc interno dci IrJtt3JTK-nIO i: il Responsabile dcii' Are" Il Se,",il.i Ixmogrolici. secondo gli ulli di organianzionc \ igcolc.

2 c o M U N E di C A l' A CC I O Via Vittorio Emanuele AI'ACCIO (SA) Sito Internet: W\\w.l'Omunc.capaccio.sa.il - inlbtq;comunc.capaccio.sa.it ACCORDO DI ADESIO E Con\'enzione tra il Comune di Capaccio c le For-/..e dewordine per la consultalionc dci dati anagrafici per fini islitul.ionali tr.tmitc il scrvi7.io "Sportello \ irtualc dci scn izi anagrafici" lilla sottoscriuo/a 0::1(0/01 a il in qualità di della Forz" delrordine con sede a in,ia Provo o civ. P. ha Cod. fiscale Ici. Fax. c-mai I l'ec VISTI L. 24 dicembre n.1228 c D.P.R. 30 maggio n.223 "Regolamento anagr.tico della popoluione residente"; D.P.R. 30 maggio n. 223" uo\'o regolamento anagrafico"; L. 07 agosto 1990 n. 2-' I.. IUO\t! norme in materia di procedimento amministr.uho c di diritto di accesso ai documenti amminislnlli, j": D.P.R. 28 dicembre 2000 n "Testo unico delle disposizioni Icgislati\c c regolamentari in matcria di documentazione amministr.lli\a": D. I.gs 30 giugno n.196 "Codice in matcria di protcl'ionc dci dati personali"; J). Lg~ 07 marzo 2005 n. 82 "Codicc ddl'amminislr.u.ione digitalc"; L. 183 dci 12 no\embrc 201 I: la con\cn.tiane tra il Comune di apaecio e le Forze dejrordine" on\enlione Ira Comune di Capaccio e le For!..e dell'ordine per la consuhazionc dci dati anagrafici per tini istitulionali tramite il servi olio "Sportello \ irtuale dei servili anagrjfiei.. lo'\!il relati\o allegato tecnico; CO SIDERATOCIIE la connessione direna da parte delle Forze dell'ordine. in modalità onlinc. alle banche dati anagrjliche permette: di esonerare le Forze dell'ordine dalla nlo'cessilà di accedere direnamente agli ullici dci Sc" i7j I)emogralici per l'acquisil'.ionc "di persona" dci dati anagralìci necessari allo svolgimento delle proprie attività istituzionali: di \erilicare online le posilioni anagrjliche dci singoli cittadini. acquisendo. in torma autenticata e in tempo realc, i dali necessari allo svolgimento dell'atti\'ità istitulionale. anche oltre il normale orario di apertura degli utlici comunali: di ridurre l'atth ità di supporto dd Se" ili DemogrJlici. per gli sportelli deputati all'alth itù di ricerca anagrjlica c certilicalione. PRE OATTOCHE la consultalionc dci dati devc av\'cnirc attrj\erso le modalità previste dalla scheda tecnica allegata alla coll\cnlionc in parola nel rispetto delle condizioni di sicureua ncl trattamento dci dati personali come detinite dal D. I.gs. 30 giugno n.196. articoli 31 c seguenti riguardanti "sicurczza dei dati c dci sistemi".

3 CIiIEDO l'a\.lc.-sioncalla I:on\cnlionc 1m ComunI.! di Capaccio c le Forze dcll"ordinc per la consultulionc \.Id dali anagralici per lini islitulionuli trjmitc il servizio" Sportello \ irtualc dci SCf\izi anagr.slici O', I DIVID O al tine dci collegamento all'anagrafe con proct.-dura inlormutiu..ata. le seguenti persone in qualità di utenti custodi delle parole chiave che danno acc(..'ssoalle inlormal.ioni:..ç.~g~om.!:.:n::.om=.... -t-'c"-o::;d::;i"'<::;.;.f.:;is:.:<=."i.:... Luogo. da di n.scit. Em.iI t r Luogo e data In rede prl!st!nlf! ItIlxlello cii adesioni!,'oslitu;sc:e parti! integra",e della Com'f!n=;olle d,t! l'erra sollosl'rillo Ira Com"IIe di ('apot"cio e le For:e del/drdine per /a "onsuluc;olle dei dali anagrafici per fini isti(leionali Iramite il sen'i:io ",\"o,,'ello d,.futlle dei.fen'i:i anagrafici ".

4 COMU EdiCAPACCIO Via Viuorio Emanuele CAPACCIO (SA) Sito Inti..'TllCl: w\\\\'.comunc.capaccio.sa.it - infori~comunc.capaccio.su.it Reg. Scritto l'riv. n. Convenzione tra Comune di Capaccio e le Fora dell"ordine ~r la consultazione dei dati anagrafici pu fini istituzionali tramite il servizio "Sportello anagrafico OR line" VISTI: a) Legge 24 dicembre n "Ordinamento delle anagrali della popolal.ioncresidente": bl DJ',R. 30 maggio n. 223 "Regolamento anagrafico della popolalionc residente", cd in particolare l'art. 52 rcluthamcntc alla funzioni di vigilanza dcll'rctetto sulle anagrdli comunali: c) Legge 07 agosto n. 241 c succcsshc moditicazioni l-d intcgrazioni: d) La circolare dci 22/10/99. n. 8 del Dipartimento della Funzione l'ubblica; c) D,P.R. 28 dicembre n. "'-'5 c succlossi\c modificazioni cd intcgruioni: t) D. Lgs. 30 marzo n l'art. 2 comma l lettera C. e ran. 62 sulla rilcvante intercsse pubblil.:o che presiede alla tcnuta dei registri dello stato civile: g) La ein:olarc dci Ministero dcll'lnterno dci 26 fèbbraio 2002, n. 3: h) Decreto legislati\'o 30 giugno c succcsshe modilieazioni ed intcgr.1lioni,in particolare l'art. 62 che considera di rile\ante interesse pubblico la tenuta dei registri anagrjtici: il D. Lgs. 07 marzo n. M2c successhc moditicazioni l-d integrazioni: j) Le lint'cguida pcr la lruibilità di dati delle pubbliche amministrazioni c la nota Digitl'A dci 22/0~12011; k) Legge 12 nu"embre n. 183; I) La Direttiva della l'residenza dci Consiglio dci tinistri dci Il n. I~. CO SIDERATO - Che. alla data odierna l'indice na/.ionale delle anagrafi (It A), di cui all'articolo I della legge 2-4dicembre n rcalil..latocon strumenti inlormatici e nel rispetto dellc regole tecniche concernenti il ~istema pubblico di connetti\ ilà, in coerenza con le quuli il Ministero dell'interno definisce le regole di sicurej..laper l'accl"ssoe per la gestione delle intorm;uioni anagratiche e fornisce i ser\'ili di coo\alida delle informalioni medesime 0\ c richiesto IX'" l'attuulione della normatha \ igente. s\olge la tùnl.ione di intcrscambio di intbrmal.ioni con limitati enli pubblici nalionali: - Che allo stato attuale dci processi d inlegral.ione c d'aggiornamento delle banche dali delle Pubbliche amministralioni c delle Forze dcll Ordine.l inlcrconncssione telemalica tra le stèsse assume un aspcno rile\anle: - Che le inronnalioni de\ono essere acquisite d'utlicio dulie pubbliche amminislrat.ioni procedenti. nel rispetto della spt..'citicanormali\a di settore: - Che il Comune di Capaccio ha allhato una procedunl informatica di consultal.ione della banca dati anagrafica nel rispetto della prh:jcy e del regolamento anagrafico: T TTO CIO' PREMESSO E CO IDERA TO TRA: - il C'omune di Capaccio. Via Vittorio Emanuele n.1. codice fiscale d'ora in poi "Comune certificatore". rjpprcscntato dal oott. Antonio Rinaldi, nato a Capaccio il 28J , FunLionario R... 'Sponsabile dell'area Il - Sc"iLi Dcmogrulici - Istat - A.I.R.E.- Toponoma~tica. dci Comune di Capaccio. quh i domiciliato per la carica in Via Vittorio Emanuele. n. I. il quale agisce c stipula in nome. per conto e nell'interesse dci Comune med(,."simo: -:-;-. d'ora in poi 'For/...3deIrOrdine". rappresentato da. nato a il c residente a in Via n. ' in ~ualit:i di. illiualc agisce c stipula in nome. per conto e nell'interesse della For/...3delrOrdine mcdt.'sima. SI CO VIE E Q ANTO SEG E: Art. I - (Premesn e definizioni) La narrjth a che prcct.'de i: parte integrjnte della presente COO\cn/ione. Ai tini della pn::,cntc CoO\cn7ionc si intende pcr: Comune certificalo re; l'amminislra7ione comunale di Capaccio che ha la responsabilità della raccolta. consc" a7ione dci dato c del suo trattamcnto e che mette a disposi7ione i reluth i sc" ili di accesso, sulla base dclle coo\ en,tioni da questi pr(."<1isposte. in ollempcran/..3 a quanto pre\ isto dal D. Lgs. 7 marlo n. 52 (d'ora in a\anti nominato l'ad). all'art. 58. comma 2:

5 Fo~ dell'ordine: la FurLa dell'ordine che accede ai dati resi dispunibili dal Curnune ccrtitkatore. ~t. c()ndu le regule e le modalità ddinite nella eonvenl.ionc cui lu stessu amministrjl.iune richiedente aderisce. \ aiutati i propri lini istituzionali: Dato anagrafico: ualo personale non ~ensibile desumibile dalla CCl1iticaLione anagr.1tica arti. 3J e segg. del D.I'R n. 223: Acce sibilit. e fruibili.'.elematiu ai dati: proprietà dci sistemi in formatici meglio sp'-"citicati ndl'allegato t("cnico. mediante la quale \'iene data la possibilila. a soggetti esterni al Comune ccnificatore. di fruire. auravcrso uoa rcle tclematica. di dati anagr.dici. Art. 2 - (Finalità) La con\eo/ione ha la finalità di consentire un ellìcace col"---gamento tra l'ente certificatore -Comune di Capaccio - c la FOr7.3 dell'ordine richiedente. pcr tini istitulionali, in ottemperanza ai principi di semplilicazione amministrativa, celerità. economicità. trasparen7..3 ("<Ieflicucia dell'azione amministrativa. Art. J - (Modali.' di accesso. misure di sicurezza e riservatezza delle informazioni) L'accl."Sso del dato anagralico a\ \ iene via \\eb. utiliu..:ando l'apposito servizio internet denominato "Sp(}rt~lI(}Anagrafico Onlln~. Le amministrazioni richit.'<icnti e autoriuatc sono tenute ad osscnarc le misure di sicurcl..1.a pre\ iste datrordinamento vigente e dettagliate. per quanto attiene al collegamento in esame. nel documento di spcciliche tecniche (e architetturjlil pr("<iisposto dal comune cenificatore. La fruibilità dci dati avviene secondo le modalità tecniche e nel rispetto dellc l."ondilionidi sicurc7.l.a ncl trattamento dei dati personali meglio spccilicato nell'allegato tl"cnico. Art. ~ - ( orvlzio) l) Comune di Capaccio rendc disponibili. scnla pcrahro consentire alcuna connessione dirella a detti archivi. i dati anagratici relativi ai cittadini iscritti in anagrafe di popohv.ione residente e all'anagrafe degli italiani residenti all'estero. le Forze dell'ordine utiliuano i dati anagralici a fini csclushamente istitulionali c/o perché previsti da norme di legge o regolamentari. come meglio sjx"cilicati nell'accordo di adesione. La banca dati anagralica messa a dispusilione pcr la consultalione \ iene aggiornata quotidianamente e quindi il dato anagrafico è disponibile il giorno dopo la sua \ arialione. Art. 5 - (Oneri economici) L'accessibilità c la fruibilità in retc di dati dall"archivio anagralico è senza oneri economici se non 4uelli pcr I"intcrconncssione ad Internet da pane della For/JI dell'ordine richiedentc. Art. 6 - (Titolare del tranamento e fruibili.' del dato) ritolare del trattamento dci dati anagr.llici è il Comune di Capaccio 4..'<1è responsabile della sicurezza lisica e della manutenzione ordinaria delle proprie componenti tecnologiehe. l.e amministr.1l.ioni fruitrici sono responsabili dell'utili7..7.o e della riservatcu.3 dci dati anagmlici acquisiti c della SicUre7..2alisica e della manutenz.ione ordinaria delle proprie componenti tecnologiche. l.a Prefettura di Salerno vigila sull"adozione delle misure di sicure17.a c del tmttumento dci duti da partc degli aderenti alla con\ enlione. Art.7 - (Clausola di adesione) La sottoscri.donc della presente con\enlione è \ incolata alla stipula del predisposto accordo di adesione in cui \engono sp4..'cilicatii nominativi dei dipendenti du abilitare all'accesso. L'aceurdo di adesione costituisce parte integrante della prl"sente com cnl.ione. anche se non matcrialmente alleguto alla stessa. Art. 8 - (Durata od Es«uziono) La presente com enlionc ha una \ alidità di un anno dalla sottoscrizione (od è automaticamente rinno\ ata di anno in anno a 1."(,"di7jone che,"enga accertato dal Comune di Capaccio il pcrseguimento delle tinalita di eui alrart. 2. La presente convenzione può essere modificata in considerazione dell"approlondimento normativo e delle spccilichc dei contt:nuti tccnici dcii' c\ ulul.ione tccnologica. Art. 9 - (Controversie) l'er la defini7ione di contrm crsie di qualsiasi natura che non si ~iano potute delinire in via amministratì\ a \! cs(;lusa la competenla arbilmle e l."ompctcnte a giudicare sarò il toro di Salerno. Art. IO (Spese e disposizioni finali) La presente scrinura l! esente dalrimposta di bollo ai sensi dell'art. S. allcgato Il) dci D.I'.R e suceessivc modi IicaLioni. Le parti si danno reciprocamente atto che la presente comenzione non è soggetta a registrazione. se non in caso d'uso. ai sensi del D.P.R. 13 1/1986. con spese a carico dclla parte,ichkdcntc. Letto. appro\ ato c sottoscritto. l'c, Firma: I)er il Comune di Capaccio Firma: doli. Antonio Rinaldi

6 COM Viu Villorio Emanuele CAPACCIO (SA) Sito Inh,,"nlct: inro~comunc.capacci().~.it SCHEDATEC ICA (il pfl'scnle allegalo Il'Cnico cosliluisce pane inlegr.nle della eonvenlione Reg. Serill. Prh. n. t.3 "Con\enzio"c tra Comune di Capaccio c FOrLe dcll'ordine/allrc amministraliuni per la consult37ionc c \cri liea dei dati anagrafici per fini istituzionali"' è una co", cnlione aperta all'adesione delle amminislralioni richiedenti. per lini istitu/ionali c )Cmprc ncl rispetto dci quadro nonnatho di riferimento. 1.3 con\cn/ione in parola prc\cdc la stipula dci predisposto Auordo di Adtsiont in cui \cogono spt.'citicati. tr'j gli altri: i lini islilulionali. il tipo di dato richiesto allo SC()P<ldi predisporre il prolito pertinente. nonché "clenco dci nominativi dci dipendenti da abilitare all'accesso. L'accordo di adesione costituisce pane integrante della presente con\enl.ione. La consultalione ol1/il1e è la modalità aurj\crso la quale l'amministra/ione fruitrice autori/llta accl'de. IX'" lini della consultuione. al dato anagrafico messo a disposiz.ione dal Comune di Capaccio. Aspetti di sicurtzza t privacy Il Comune di Capaccio verifica. con caden7.a periodica annuale. l'attualità delle finalità per cui ha concc.."ssol'accesso agli enti esterni. anche eon riferimento al numero di utcn/--c attive. inibendo gli accessi cltcttuati al di fuori dei prl'supposti riconducibili all'un, 19 del Codice (norme di legge o regolamento. nonché e\enluali comunicazioni al GarJnte. ai sensi dell'an. 19 del Codice) c quelli non conformi a quanto stabilito nella com'enzione. AII'(."Sitodi tali \ eri fiche. in panicolarc. dc\ono essere eliminati gli accessi cfl"cttuati per conoscere informa/ioni che. ai sensi della normati\a \ igenle, 00\ rebbc."fo essere inv\.'ce controllate presso altri soggeni. In panicolare il fruitore: A. utiliua le informazioni acquisite dal titolare c.."sclusivamente per le finalità dichiarjtc. nel rispèllo della nurmath a \ igentc e in materia di consultuione delle banche dati. osscnando le misure di sicurca.3 ed i \ incoli di risenatezla previsti dal Codice della Prh acy: Il. pn.>c\.'tieal trjttamento dei dati personali Osst"T\ando le misure di sicure.ua ed i \ incoli di riscf'\ atel..l..a prc\ isti dal Codice della Privac)' ri~pctlando i canoni di pcninen7.3 c non \.'Cc\.-den/.llnel trattamento delle informa.t.ioni acquisite: C. garjntisce che non si \crifichino di\ulgaziuni. comunicul.ioni, cessioni a terzi. né in alcun modo riprodul.ioni dei dati nei casi diversi da quelli previsti dalla legge. provv\.-dendo ad impanirc. ai sensi dell"an. 30 del Codice della Prh acy, pn.. 'Cisc e dettagliute istrul.ioni agli incaricati del trattamento. richiamando la loro attenzione sulle responsabilità connesse all'uso illegittimo dci dati: D. si impegna a non duplicare i dati resi disponibili C a non creare autonome banche dati non conformi alle finalità per le quali c stato aulori7.2ato l'accesso: E. garantisce che l'accesso ai dati sarà consentito esclusivamente a personale o assimilati onero da soggctti che siano!ttati designati dal fruitore quali incaricati o responsabili esterni del trjttamcnto dei dati: F. ha consapc\olel../.3 dci Codice della PrhaC) e della possibilità di controlli ivi pre\isti per \erifican: il rispetto dei \ incoli di utilil.lo dei sen ili. prcvio prl.'a\ \ iso tni le rispeuh C funzioni organizzath e preposte alla sicurel.7.a. Per,"esplctamento di tali controlli. chc potranno essere ell'cuuati anche presso le sedi del fruitore dove \ienc utiliuato il S4!n'i.t.io. il fruitore si impegna a fornire ogni necessaria colluborjl.ione: G. si impegna, non appena siano stule utilia..ate le informalioni secondo le linalilà dichiarate. a cancellare i dati rice\uti dal titolare: 1-1, si impegna a formare gli utenti abilitati sulle specifiche carjueristichc, proprietà c limiti del sistema utilil../.3to pt."i' l'accesso ai dati ed a controllarne il corretto utilizzo, I. garantisce che rado/ione al proprio intcmu delle regole di sicurel.l.aatte ad: l. adottare procedure di registrazione che prevedano il riconoscimento diretto e "idenlilicazione ccrta dell'utente: 2. udottare regole di ge~tione delle credenl.iali di autentical.ione e modalità che ne assicurino adeguati Ihclli di sicureua quali ad esempio: a, identilicalione uni\oca di una persona fisica: b, processi di emissione e distribul.ione delle credenl.iali agli utenti in maniera sicura!teguendo una sulbilita procedura operuth a: 3. nel caso le credenl.iali siano costituite da una coppia uscrnamclpass\\ord. de\ono essere pre\ isle politiche di g\."stione della pass\\ord che rispettino le misure minime di sicurcaa prc\ iste dal Codice della l>rivac): 4 la procedura di autentica/ione dell'utente deh~ essere protetta dal rischio di interccttal.ione delle cn:denl.iali da meccanismi crittogrjfici di robustea.a adeguata: L. si impegna ad utiliu.are i sistemi di accesso ai dati in consulla.lionc on line esclushamente secondo le modalità con cui sono stati resi disponibili c. di ",'onscgucnlu. a non estnlitc i dati per \ia automatica e massha (aura\erso ad esempio i cosiddetti "robot") allo scopo di \elociaare le attività c creare autonome banche dati non conlormi alle finalità per le quali t! stato autori7..7.3to all'accesso: M, s'impegna altresì a comunicare:

7 I. lempcsli\amenlc all'amminislra.donc titolare, incidenti sulla sicure.ua occorsi al proprio sistema di autentica/ione qualora lali incidenti abbiano impatto direttamente o indirettamcnlc nci processi di sicurea.a all'crcnti la coopera/ione applicati\a: 2. al titolare, ogni e\cntunlc loosigen7adi aggiornamento di stato degli utenti gestiti (nuovi insl."f'imenti, disabilitalioni. cancclluioni) in caso di consultuione on line: N. garantisce, in caso di cooper.u.ione applicativa, che i senili resi disponibili \err..mno csclusi\amente intcgrjti con il proprio sistema inlormati\o c non saranno resi disponibili a terzi né direttamente né indireltamente per \ ia inlormatica. Modalità di accesso via web La consultazione dei dati anagralici avviene tramite un apposito applicativo web rculizzuto allo scojx>c denominato "Sportello anagrafico OR line'. L'accesso al servizio "Sportello anagrafico OR line" a\viene esclusivamente via wcb dal sito internet \\\\\\.(,:umunc.l..:itp.u,;do.sa.!.!l~\.i! qualc identifica il soggetto riehil'dcnte l'accesso c predispone l'accettazione delle richieste in funzione di quanto stabilito pt!r quel spt."cilicosoggetto. L'accesso al sl"f'\'ilio "Sportello anagrafico onlinc" è consentito attra\erso l"utili7..lodi credcnliuli. strettamente personali c rilasciate dal Comunc di Capaccio ai soggetti indicati nell"accordo di Adesione. e composte da un CSER ID e da una P..I,ssH'ORD. Politiche di sirurena Tutte le connessioni internet avvcngono trjmitc il protocollo Irrrps con relativo ceniticato S L. Il ser\er del scnilio "Sponello anagralico onlinc" conticnc una replica parziale degli archi\ i anagrafici che viene aggiornato quotidianamente in maniera automatica. Uffici di riferimento: Responsabile di Arca - Don. Antonio Rinaldi .trinaldi..:uolllnc.l.a a..:do.~a.it pc:c:illllllni,'.rinaldi ti Jl\.'C.\:llOlunc.l'apac..:io.-.a,il (>l'c: Wn ili dl'mogrjli..:i li pcç...:t,)muol....ç paccio.~.it tel: Uffiei i\nagrdlc Capoluogo tcl: l'cc: dcll1ug[j!icjq:li pc!.'.qlolunc.l'apa..:ciu.'si.jl:.lire ti pcc.cl~munc...:api.lq.:il"'j..it AnagiJfc Scalo tel l'cc: dcmllgrj licks ti Ol'l'.l',"nun!.'.ç~lQ;'l(,il'iu.!<oa. Stato eh ile Capoluogo tel Pcc:!<otJ.luci\ il",'ti PC(,i.cl\n1unc.", al'j.l cit,.'-i.il Siato Civile Scalo l'cc:,t;.ih'l'i\ i"',.~ a'p\ l.nlrnun"'...:"pa..:l:it~.~i.it tcl Elettorale l.c\a Giudici Popolari tel Pcc:l'Idl('rJlc IIllCC.Cl1munc.l';.!pac..:i"."'.il

I certificati anagrafici

I certificati anagrafici I certificati anagrafici I certificati anagrafici sono rilasciati dal Comune di residenza e attestano le risultanze delle iscrizioni nell'anagrafe della popolazione residente (APR) e degli italiani residenti

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA INDICE Art. 1 (Oggetto) Art. 2 (Definizioni) Art. 3 (Ambito di applicazione) Art. 4 (Istituzione dello Sportello Unico

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Il I 0002590-25/01/2012-SCCLA-Y28PREV-A

Il I 0002590-25/01/2012-SCCLA-Y28PREV-A VIST A la legge 7 agosto 1990, n. 241, recante «Nuove nonne in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti ~t201~ e successive modifiche e integrazioni ed, in particolare,

Dettagli

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE

e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Direzione Regionale delle Marche Ufficio Gestione Tributi Ancona, 22 marzo 2013 Ai Comuni della Regione Marche LORO SEDI e, p.c. Ufficio Audit e Sicurezza SEDE Reg. Uff. n. 7446 - All. n. 1 OGGETTO: Codice

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO DEI DIRITTI DI ACCESSO DEI CITTADINI ALL INFORMAZIONE ED AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO DEI DIRITTI DI ACCESSO DEI CITTADINI ALL INFORMAZIONE ED AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO DEI DIRITTI DI ACCESSO DEI CITTADINI ALL INFORMAZIONE ED AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato con deliberazione consiliare n. 40 dd. 17.10.1995

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione Art. 2 Informazione e pubblicità Art. 3 Accesso ai documenti amministrativi Art.

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Documento Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Art.1 Scopo del Regolamento 1) Scopo di questo Regolamento e disciplinare l attivita di formazione

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ACCESSO AGLI ATTI E SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI COMUNALI

REGOLAMENTO SULL ACCESSO AGLI ATTI E SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI COMUNALI REGOLAMENTO SULL ACCESSO AGLI ATTI E SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI COMUNALI - Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 11.12.2001 con deliberazione

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI COMUNE DI VIANO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Approvato con deliberazione di G.C. n. 73 del 28.11.2000 INDICE TITOLO 1 ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo VA : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro subordinato ai sensi degli artt. 14 comma 6 e 39 comma 9 del DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni Informazioni

Dettagli

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DEL COMUNE

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DEL COMUNE COMUNE DI SOMMACAMPAGNA PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DEL COMUNE 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI:

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: Data / / 2 0 Protocollo n. Comune di SAN VITO AL TAGLIAMENTO DATI DEL CONTRIBUENTE Persone fisiche Cod. Fiscale Il/la sottoscritto/a: Cognome 20 ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: 20 20 20 20 Nome Nato/a In data

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE.

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. Parte prima Premessa Il presente accordo assume la disciplina generale

Dettagli

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica,

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica, L 04/01/1968 Num. 15 Legge 4 gennaio 1968, n. 15 (in Gazz. Uff., 27 gennaio 1968, n. 23). -- Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme 12 3 Preambolo (Omissis).

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI D.P.R. 12 aprile 2006 n. 184 in relazione al capo V della L. 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni (Delibere del Consiglio dell

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi)

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) Principali norme di riferimento 1) Legge n. 241/1990 - Nuove norme in

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA AREA PREVENZIONE INCENDI LARGO SANTA BARBARA, 2-00178 ROMA TEI..

Dettagli

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 09/01/2015 GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 16 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. PREMESSA 4 3. FUNZIONI RELATIVE AGLI INCARICATI 6 3.1 NOMINA DEI GESTORI INCARICATI E DEGLI

Dettagli

ARTICOLO 2 - OBIETTIVI

ARTICOLO 2 - OBIETTIVI Bando di partecipazione al Programma "Attività di formazione e sensibilizzazione del corpo docente delle scuole primarie e secondarie sui temi della lotta alla contraffazione e della valorizzazione e tutela

Dettagli

Prot. n 1857/22 Circolare N 10/LUGLIO 2015 LUGLIO 2015 A tutti i colleghi (*)

Prot. n 1857/22 Circolare N 10/LUGLIO 2015 LUGLIO 2015 A tutti i colleghi (*) Prot. n 1857/22 Circolare N 10/LUGLIO 2015 LUGLIO 2015 A tutti i colleghi (*) LE ASSUNZIONI CONGIUNTE IN AGRICOLTURA. Il settore agricolo, in particolar modo per quel che concerne la gestione degli operai

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE PARTE ISTANTE. Signor nato a il residente in Via n. CAP CF Partita Iva Tel Fax Cell.

ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE PARTE ISTANTE. Signor nato a il residente in Via n. CAP CF Partita Iva Tel Fax Cell. ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE SPETT/LE Organismo di Mediazione NE LITIS srl Via Vetice,41 SAN VALENTINO TORIO (SA) PARTE ISTANTE Il /I sottoscritti Signor nato a il residente in Via n. CAP

Dettagli

Le procure provenienti dall estero

Le procure provenienti dall estero Le procure provenienti dall estero A cura dell Avv. Emanuella Prascina Riferimenti: - Art. 106 n. 4 L. Not.: Nell'archivio notarile distrettuale sono depositati e conservati: 4. gli originali e le copie

Dettagli

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE La iscrizione all'aire e' obbligatoria se la durata prevista per il soggiorno all' estero e' superiore ai dodici mesi.

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Modulo VA : Art. 22 Lavoro subordinato. Informazioni generali

Modulo VA : Art. 22 Lavoro subordinato. Informazioni generali Modulo VA : Art. 22 Lavoro subordinato Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha realizzato il servizio di inoltro Telematico delle domande

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare 1 Premessa e quadro normativo Il Contratto sottoscritto da Equitalia S.p.A. e ha ad oggetto l affidamento dei servizi di implementazione e manutenzione del nuovo Sistema Informativo Corporate - Sistema

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 1. Il Senato della

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Rev. 2 del 05.11.2014 Sommario PARTE PRIMA Protesti e relativa cancellazione 4 1. Titoli di credito e protesti 5 1.1 Titoli di credito 5 1.2

Dettagli

Regolamento sul diritto di accesso agli atti e documenti amministrativi

Regolamento sul diritto di accesso agli atti e documenti amministrativi Comune di Lendinara Regolamento sul diritto di accesso agli atti e documenti amministrativi ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 96 DEL 29.11.2007 ESECUTIVA A TERMINI DI LEGGE. Dopo l esecutività

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA L art. 4 della L.P. 4/2014, nel regolamentare (ai commi 2, 3 e 4) la procedura per l esercizio dell accesso civico, ne definisce

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come SI) è titolare del sito PRIVACY POLICY Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito www.stonexsmart.com ( Sito ) e tratta i tuoi dati personali nel rispetto della normativa

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. 867/A39 Brescia, 03/02/2010 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA la legge 7 agosto 1990 n.241, e successive modificazioni; VISTO il T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli