VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 20

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 20"

Transcript

1 COMUNE DI GHISALBA Provincia di Bergamo P.zza Garibaldi 2 P.Iva ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 20 OGGETTO: ESAME ED ADOZIONE PIANO GOVERNO DEL TERRITORIO - P.G.T. - L anno 2012 addì diciotto del mese di settembre alle ore 19:00 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati in SECONDA CONVOCAZIONE - seduta ORDINARIA- i componenti del Consiglio Comunale. Al1'appello risultano: Nome Funzione Presenza VEGINI SAMUELE Sindaco SI PLEBANI FABIO Consigliere SI CANONICO STEFANO Consigliere SI LOCATELLI ALESSANDRO Consigliere SI MAFFI DEMIS Consigliere SI SASSI BRUNA Consigliere SI MAFFEIS GIADA Consigliere SI MICHELI LUIGI Consigliere NO SANGALLI ROBERTO Consigliere SI BELOTTI ALESSANDRO Consigliere SI INVERNICI MARIA GRAZIA Consigliere SI ROVARIS ALICE Consigliere SI PEZZOLI ANTONIO Consigliere SI FUMAGALLI ANGELO Consigliere SI FRATUS LUCIANO Consigliere SI VERDELLI EMMA Consigliere NO PIZZABALLA SIMONE Consigliere SI Totale presenti 8 Totale assenti 9 Partecipa alla adunanza il Segretario Comunale Sig. Saia Dott.ssa Leandra il quale provvede alla redazione del presente verbale. E presente l assessore esterno sig. Giobbi Lorenzo Essendo legale il numero degli intervenuti, il Sig. Vegini Samuele nella sua qualità di Sindaco assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'argomento indicato in oggetto.

2 Prima di iniziare la discussione del punto n. 3 dell Ordine del Giorno il Consigliere Pezzoli dà lettura della dichiarazione del Gruppo Consigliare Lista Civica per Ghisalba, allegata sotto la lettera a) del presente atto. Al termine il Gruppo di Minoranza abbandona l aula. Il Sindaco cede la parola al Segretario Comunale, il quale avverte che ai sensi dell art. 78 del D.Lgvo n. 267/2000 gli Amministratori si devono astenere dal prendere parte alla discussione e alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti affini sino al 4 grado. Specifica altresì che l obbligo di astensione non si applica ai provvedimenti normativi o di carattere generale quali i piani urbanistici, anche se la giurisprudenza, al riguardo è molto controversa. Sulla scorta delle suddette considerazioni ciascun consigliere potrà decidere se rientra nella casistica e quindi se abbandonare l aula. Escono i Consiglieri Plebani Fabio, Rovaris Alice e Invernici Maria Grazia. Presenti n. 8. Il Sindaco cede quindi la parola per l illustrazione del punto n. 3 dell Ordine del Giorno al professionista incaricato Dott. Renato Caldarelli per quanto concerne i contenuti del procedimento di VAS e gli aspetti geologici ad esso connessi e successivamente al Dott. Arch. Alessandro Rota Martir estensore del Piano di Governo del Territorio, i quali effettuano una esposizione articolata, precisa e puntuale del Piano in questione. IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che il Comune di Ghisalba: è dotato di P.R.G. vigente approvato delibera di Consiglio Comunale n 2 del , pubblicata sul BURL Serie Inserzioni n. 10 del ; è dotato di Piano di Zonizzazione Acustica, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 26 del ; ha adottato il reticolo idrico, ai sensi della D.G.R. n. 7/7868 del , della Legge Regionale n. 7 del e della D.G.R. n. 7/13950 del ; è dotato di Studio Geologico approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 2 del ; CONSIDERATO che: la Legge Regionale 11 marzo 2005 n.12 ha introdotto l'obbligo per tutti i comuni lombardi di aggiornare i propri strumenti urbanistici vigenti, mediante l'approvazione di un Piano di Governo del Territorio (PGT), redatto in conformità ai criteri ed ai principi introdotti con la stessa legge regionale n.12/2005 e s.m.i.; l'iter di formazione del Piano di Governo del Territorio si caratterizza per la pubblicità e la trasparenza delle attività che conducono alla formazione degli strumenti, la partecipazione diffusa dei cittadini e delle associazioni presenti sul territorio e per la possibile integrazione, nei contenuti della pianificazione, delle proposte dei privati cittadini; alla luce dei principi di cui sopra, il Piano di Governo del Territorio si compone di tre atti che configurano l'assetto dell'intero territorio comunale, quali: - Il Documento di Piano; - Il Piano dei Servizi; - Il Piano delle Regole; con deliberazione di Giunta Comunale n. 78 del è stato avviato il procedimento per la formazione del Piano di Gestione del Territorio (P.G.T.) - approvazione schema di avviso pubblico, ai sensi e con le procedure di cui alla L.R. 12/2005; l'avvio del procedimento di formazione del P.G.T., reso noto al pubblico mediante avviso affisso all'albo Pretorio dal al mediante pubblicazione di avviso

3 sul quotidiano "L'Eco di Bergamo" in data ; con determinazione del Responsabile dell'area Territorio n. 99 del è stato conferito l'incarico per la redazione del Piano di Governo del Territorio, VAS, Studio geologico e adeguamento componente idrogeologica e sismica, adeguamento Piano di Zonizzazione acustica, all Arch. Alessandro Rota Martir con studio in Bergamo via Don Carlo Botta n 9; ACCERTATO che a seguito della pubblicazione dell'avvio del procedimento per la formazione del P.G.T., sono pervenuti suggerimenti e contributi, da parte di privati, enti società; CONSIDERATO che: con deliberazione di Giunta Comunale n. 97 del venivano definiti i tempi di avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio, ai sensi e con le procedure di cui all'art. 4 della L.R. 12/2005, e quindi, come previsto dal punto 2 della D.G.R. 8/6420 del 27 dicembre 2007, secondo i criteri di sostenibilità ambientale evidenziati nello stesso piano; in data è stato dato l'avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.), provvedendo alla pubblicazione dell'avviso all'albo Pretorio Comunale dal al , e secondo le modalità previste in materia dalla normativa vigente in materia di V.A.S.; con la medesima deliberazione di Giunta Comunale n. 97 del sono stati individuati gli Enti territorialmente interessati e le autorità con specifiche competenze in materia ambientale e definite le modalità di informazione al pubblico; in data sono stati depositati il documento di Piano del PGT Pretorio, sul sito web del Comune e sul sito web della Regione Lombardia secondo la normativa vigente in materia; PRESO ATTO: del rapporto ambientale depositato in data ed approvato, a conclusione del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica, dalla Conferenza dei Servizi per la valutazione ambientale del documento di piano, le cui sedute si sono svolte nei giorni 09 febbraio 2012 (1^ Conferenza di valutazione) e 18 aprile 2012 (2^ Conferenza di valutazione), con la partecipazione dei rappresentanti dei comuni limitrofi, degli Enti territorialmente competenti e delle autorità con specifiche competenze in materia ambientale (A.S.L. - A.R.P.A. - Provincia di Bergamo - Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Bergamo - Regione Lombardia); del parere motivato espresso in data sulla proposta di piano e sul rapporto ambientale, ai sensi del punto 5.4 della D.C.R. 13 marzo 2007 n. VIII/351 dall arc. Alfio Magni, in qualità di autorità competente per la Valutazione Ambientale Strategica; della Dichiarazione di Sintesi redatta in data , a conclusione del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica dal Sindaco Samuele Vegini in qualità di Autorità Procedente per la Valutazione Ambientale Strategica; sono state intraprese varie iniziative di partecipazione della cittadinanza tramite indizione di assemblee pubbliche ed in particolare in data è stata convocata un assemblea pubblica a cui sono state invitate le parti economiche e sociali, così come indicato all art. 13 comma 3- della L.R. 12/2005; entro la data del sono pervenuti n 2 suggerimenti/proposte da parte di enti e associazioni; RITENUTO di adottare, ai sensi dell'art. 13 della Legge Regionale 11 marzo 2005, n. 12, i seguenti elaborati costituenti le componenti "Documento di Piano - Piano delle Regole - Piano dei Servizi" del Piano di Governo del Territorio, redatti ai sensi degli artt. 7,8,9 e 10 della Legge Regionale 12/2005, il Rapporto Ambientale conclusivo della procedura di

4 Valutazione Ambientale Strategica di tale documentazione e la Dichiarazione di Sintesi predisposta dall'autorità Procedente - Comune di Ghisalba, nonché gli elaborati costituenti l'aggiornamento dello studio idrogeologico relativo alla componente sismica del territorio comunale: ELABORATI del Documento di Piano DdP 1.1 QUADRO RICOGNITIVO SCALA INTERCOMUNALE Sistema Ambientale Sistema Infrastrutturale e Servizi di interesse generale DdP 1.2 DdP 1.3 DdP 1.4 QUADRO RICOGNITIVOSCALA INTERCOMUNALE Estratti PTCP QUADRO RICOGNITIVOFORME FISICHE PTC Parco Serio QUADRO RICOGNITIVOFORME FISICHE Analisi funzionale del tessuto urbano DdP 1.5 QUADRO RICOGNITIVO FORME FISICHE PRG vigente DdP 1.6 QUADRO RICOGNITIVO FORME FISICHE Attuazione PRG vigente - Ricognizione Ambiti di Trasformazione (PR, PL attuati - in previsione ) DdP 1.7 QUADRO RICOGNITIVOIstanze della cittadinanza DdP 2.1 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DELL USO DEI SUOLI DdP 2.2 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DEL PAESSAGGIO DdP 2.3 QUADRO CONOSCITIVO TAVOLA DELLA MOBILITà Rete viabilità e mobilità dolce DdP 2.4 QUADRO CONOSCITIVO ASSETTO GEOMORFOLOGICO DdP 2.5 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DELLA PERICOLOSITA SISMICA LOCALE DdP 2.6 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DELLA FATTIBILITÀ GEOLOGICA DELLE AZIONI DI PIANO DdP 2.7 QUADRO CONOSCITIVO CRITICITA POTENZIALITA DdP 3.1 QUADRO STATEGICO CARTA degli SCENARI di TRASFORMAZIONE DdP 3.2 QUADRO STATEGICO CARTA degli AMBITI DI TRASFORMAZIONE TAVOLE DI ALLINEAMENTO PGT CON PTCP DdP 4.1 QUADRO STATEGICO TAVOLA AZZONAMENTO PRG VIGENTE CON INDICAZIONE DELLO STATO DI ATTUAZIONE DELLE PREVISIONI (1 :10.000) DdP 4.2 QUADRO STATEGICO CLASSIFICAZIONE SUPERFICI: URBANIZZATE, STANDARD, AGRICOLE VINCOLATE (1:10.000) DdP 4.3 QUADRO STATEGICO TAVOLA DI RAFFRONTO DELLE AREE AGRICOLE DEL PGT ADOTTATO CON LE ZONE E DEL PRG VIGENTE E CON GLI AMBITI AGRICOLI DEL PTCP (1:10.000) DdP 4.4 QUADRO STATEGICO TAVOLA DI RAFFRONTO DELLE PREVISIONI DEL PGT ADOTTATO CON LE INDICAZIONI DEL PTCP di cui agli elaborati costitutivi (1 : ) Tavole: 4.4.a E1 Suolo e Acque; 4.4.b E2 Paesaggio e Ambiente; 4.4.c E3 Infrastrutture per la mobilità; 4.4.d E4 Organizzazione del territorio e sistemi insediativi). DOCUMENTO di PIANO (Corredato da schede di trasformazione e da criteri e modalità di programmazione degli scenari) Relazione di Piano

5 Norme di Attuazione ELABORATI del Piano dei Servizi PdS 1.1 QUADRO RICOGNITIVO Opere pubbliche attuate (eseguite dal 2005 ad oggi) e programma Triennale delle Opere Pubbliche - triennio PdS 1.2 QUADRO RICOGNITIVO Tavola dei Servizi Stato di Fatto PdS 1.3.a QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche Acquedotto PdS 1.3.b QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche gas metano PdS 1.3.c QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche fognatura PdS 1.3.d QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche Illuminazione pubblica PdS 2.1 QUADRO STATEGICO Tavola dei Servizi di Progetto PdS 2.2 QUADRO STATEGICO Progetto di Suolo Servizi Norme di Attuazione Relazione di Progetto Allegato 1 Dimensionamento di Piano Allegato 2 Regesto dei Servizi Allegato 3 Schede dei Servizi di Progetto Albero Strutturale dei Servizi esistenti Schede Servizi esistenti ELABORATI del Piano delle Regole PdR 1.1 SISTEMA INSEDIATIVO Centro Storico Evoluzione storiche del tessuto urbano (1:5000) PdR 1.2 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa Tavola propedeutica dei Tessuti: Tipologia Edilizia (1:5000) PdR 1.3 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Tavola propedeutica dei Tessuti: Numero piani (1:5000) PdR 1.4 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Complessiva Ambiti (1:5000) PdR 1.5 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Ambiti insediati residenziali (1:2000) PdR 1.6 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Ambiti insediati produttivi (1:2000) PdR 2.1 SISTEMA INSEDIATIVO Edifici esterni al centro edificato - Individuazione edifici PdR 2.2 SISTEMA INSEDIATIVO Edifici esterni al centro edificato - Modalità Intervento PdR 3.1 SISTEMA INSEDIATIVO Centro Storico Unità Organiche Modalità d Intervento Elementi architettonici minori - Paramenti murari allineamenti obbligatori coni prospettici (1 :1000) PdR 4.1 SISTEMA AMBIENTALE Tutela Vegetazionale - Ambiti boscati art.3 LR 27/04, cespugliati) PdR 4.2 SISTEMA AMBIENTALE Ambito Agricolo PdR 4.3 SISTEMA AMBIENTALE Tutela rete irrigua PdR 4.4 SISTEMA AMBIENTALE Ambito di Compensazione ambientale-aree per interventi PdR 5 CARTA DEL PAESAGGIO Classi di sensibilità PdR 6 COMPONENTE COMMERCIALE DI PIANO PdR 7 CARTA DEI VINCOLI PdR 8 CARTA ARCHEOLOGICA

6 Norme di Attuazione Regolamento per l efficienza energetica degli edifici Schema Inventario edifici esterni al Centro Edificato Schede Azioni ed interventi delle Unità Organiche (U.O.) V.A.S. Valutazione ambientale Strategica Rapporto ambientale finale Sintesi non tecnica finale Parere Motivato Dichiarazione di Sintesi COMPONENTE GEOLOGICA, IDROGEOLOGICA E SISMICA Aggiornamento della componente geologica. idrogeologica e sismica del PGT Tav. 1 - Carta di pericolosità sismica locale Tav. 2 - Carta dei vincoli Tav. 3 - Carta di sintesi Tav. 4a - Carta della fattibilità geologica delle azioni di piano Tav. 4b - Carta della fattibilità geologica delle azioni di piano Tav. 5 Carta del dissesto con legenda uniformata al P.A.I. RICHIAMATE le disposizioni di cui alle: Legge della Regione Lombardia n. 12 del 11 marzo 2005 "Legge per il Governo del Territorio"; D.G.R. n. 8/1562 del 22/12/2005 "Modalità di coordinamento ed integrazione delle informazioni per lo sviluppo del Sistema Informativo Territoriale Integrato (L.R. 12/2005, art. 3); D.G.R. n. 8/1681 del 29/12/2005 " Modalità per la pianificazione comunale"; D.G.R. n. 8/1566 del 22/12/2005 "Criteri ed indirizzi per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio, in attuazione dell'art. 57, comma 1, della L.R. 12 del 11 marzo 2005; D.G.R. n. 8/1563 del 22/12/2005 "Valutazione Ambientale di Piani e Programmi" (V.A.S.); D.C.R. n. VIII/351 del 13/03/2007 "Indirizzi generali per la valutazione di piani e programmi"; D.G.R. n. 8/6420 del 27/12/2007 "Determinazione della procedura di Valutazione Ambientale di Piani e Programmi -V.A.S. (art. 4, L.R. 12/2005; D.C.R. n. 351/2007); EVIDENZIATO che per l'adozione e per l'approvazione degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio è necessario far ricorso alla procedura prevista dall'art. 13 della L.R. 11 marzo 2005, n. 12 e successive modificazioni ed integrazioni; VISTO il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica della proposta di deliberazione espresso dal Responsabile dell'area Tecnica, Geom. Davide Vezzoli, e dato atto che il presente provvedimento non necessita del parere di regolarità contabile, ai sensi dell'art comma - del D. Lgs 18/08/2000, n. 267; VISTO il vigente Statuto Comunale; Il Sindaco pone quindi in votazione il punto n. 3 dell Ordine del Giorno : CON VOTI favorevoli UNANIMI, degli 8 consiglieri presenti e votanti, nelle forme di legge; DELIBERA 1. DI ADOTTARE, con la procedura di cui all'art. 13 della Legge Regionale n. 12/2005, il Piano di Governo del Territorio, composto dalla sottoelencata documentazione, il Rapporto Ambientale conclusivo della procedura di Valutazione Ambientale Strategica del Documento di Piano e la Dichiarazione di Sintesi predisposta dall'autorità Proponente - Comune di Ghisalba, nonché lo studio idrogeologico aggiornato relativamente alla componente sismica che si intendono parte integrante

7 del presente atto anche se non formalmente allegati: ELABORATI del Documento di Piano DdP 1.1 QUADRO RICOGNITIVO SCALA INTERCOMUNALE Sistema Ambientale Sistema Infrastrutturale e Servizi di interesse generale DdP 1.2 DdP 1.3 DdP 1.4 QUADRO RICOGNITIVOSCALA INTERCOMUNALE Estratti PTCP QUADRO RICOGNITIVOFORME FISICHE PTC Parco Serio QUADRO RICOGNITIVOFORME FISICHE Analisi funzionale del tessuto urbano DdP 1.5 QUADRO RICOGNITIVO FORME FISICHE PRG vigente DdP 1.6 QUADRO RICOGNITIVO FORME FISICHE Attuazione PRG vigente - Ricognizione Ambiti di Trasformazione (PR, PL attuati - in previsione ) DdP 1.7 QUADRO RICOGNITIVOIstanze della cittadinanza DdP 2.1 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DELL USO DEI SUOLI DdP 2.2 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DEL PAESSAGGIO DdP 2.3 QUADRO CONOSCITIVO TAVOLA DELLA MOBILITà Rete viabilità e mobilità dolce DdP 2.4 QUADRO CONOSCITIVO ASSETTO GEOMORFOLOGICO DdP 2.5 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DELLA PERICOLOSITA SISMICA LOCALE DdP 2.6 QUADRO CONOSCITIVO CARTA DELLA FATTIBILITÀ GEOLOGICA DELLE AZIONI DI PIANO DdP 2.7 QUADRO CONOSCITIVO CRITICITA POTENZIALITA DdP 3.1 QUADRO STATEGICO CARTA degli SCENARI di TRASFORMAZIONE DdP 3.2 QUADRO STATEGICO CARTA degli AMBITI DI TRASFORMAZIONE TAVOLE DI ALLINEAMENTO PGT CON PTCP DdP 4.1 QUADRO STATEGICO TAVOLA AZZONAMENTO PRG VIGENTE CON INDICAZIONE DELLO STATO DI ATTUAZIONE DELLE PREVISIONI (1 :10.000) DdP 4.2 QUADRO STATEGICO CLASSIFICAZIONE SUPERFICI: URBANIZZATE, STANDARD, AGRICOLE VINCOLATE (1:10.000) DdP 4.3 QUADRO STATEGICO TAVOLA DI RAFFRONTO DELLE AREE AGRICOLE DEL PGT ADOTTATO CON LE ZONE E DEL PRG VIGENTE E CON GLI AMBITI AGRICOLI DEL PTCP (1:10.000) DdP 4.4 QUADRO STATEGICO TAVOLA DI RAFFRONTO DELLE PREVISIONI DEL PGT ADOTTATO CON LE INDICAZIONI DEL PTCP di cui agli elaborati costitutivi (1 : ) Tavole: 4.4.a E1 Suolo e Acque; 4.4.b E2 Paesaggio e Ambiente; 4.4.c E3 Infrastrutture per la mobilità; 4.4.d E4 Organizzazione del territorio e sistemi insediativi). DOCUMENTO di PIANO (Corredato da schede di trasformazione e da criteri e modalità di programmazione degli scenari) Relazione di Piano Norme di Attuazione

8 ELABORATI del Piano dei Servizi PdS 1.1 QUADRO RICOGNITIVO Opere pubbliche attuate (eseguite dal 2005 ad oggi) e programma Triennale delle Opere Pubbliche - triennio PdS 1.2 QUADRO RICOGNITIVO Tavola dei Servizi Stato di Fatto PdS 1.3.a QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche Acquedotto PdS 1.3.b QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche gas metano PdS 1.3.c QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche fognatura PdS 1.3.d QUADRO RICOGNITIVO infrastrutture Tecnologiche Illuminazione pubblica PdS 2.1 QUADRO STATEGICO Tavola dei Servizi di Progetto PdS 2.2 QUADRO STATEGICO Progetto di Suolo Servizi Norme di Attuazione Relazione di Progetto Allegato 1 Dimensionamento di Piano Allegato 2 Regesto dei Servizi Allegato 3 Schede dei Servizi di Progetto Albero Strutturale dei Servizi esistenti Schede Servizi esistenti ELABORATI del Piano delle Regole PdR 1.1 SISTEMA INSEDIATIVO Centro Storico Evoluzione storiche del tessuto urbano (1:5000) PdR 1.2 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa Tavola propedeutica dei Tessuti: Tipologia Edilizia (1:5000) PdR 1.3 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Tavola propedeutica dei Tessuti: Numero piani (1:5000) PdR 1.4 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Complessiva Ambiti (1:5000) PdR 1.5 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Ambiti insediati residenziali (1:2000) PdR 1.6 SISTEMA INSEDIATIVO Città diffusa - Ambiti insediati produttivi (1:2000) PdR 2.1 SISTEMA INSEDIATIVO Edifici esterni al centro edificato - Individuazione edifici PdR 2.2 SISTEMA INSEDIATIVO Edifici esterni al centro edificato - Modalità Intervento PdR 3.1 SISTEMA INSEDIATIVO Centro Storico Unità Organiche Modalità d Intervento Elementi architettonici minori - Paramenti murari allineamenti obbligatori coni prospettici (1 :1000) PdR 4.1 SISTEMA AMBIENTALE Tutela Vegetazionale - Ambiti boscati art.3 LR 27/04, cespugliati) PdR 4.2 SISTEMA AMBIENTALE Ambito Agricolo PdR 4.3 SISTEMA AMBIENTALE Tutela rete irrigua PdR 4.4 SISTEMA AMBIENTALE Ambito di Compensazione ambientale-aree per interventi PdR 5 CARTA DEL PAESAGGIO Classi di sensibilità PdR 6 COMPONENTE COMMERCIALE DI PIANO PdR 7 CARTA DEI VINCOLI

9 PdR 8 CARTA ARCHEOLOGICA Norme di Attuazione Regolamento per l efficienza energetica degli edifici Schema Inventario edifici esterni al Centro Edificato Schede Azioni ed interventi delle Unità Organiche (U.O.) V.A.S. Valutazione ambientale Strategica Rapporto ambientale finale Sintesi non tecnica finale Parere Motivato Dichiarazione di Sintesi COMPONENTE GEOLOGICA, IDROGEOLOGICA E SISMICA Aggiornamento della componente geologica. idrogeologica e sismica del PGT Tav. 1 - Carta di pericolosità sismica locale Tav. 2 - Carta dei vincoli Tav. 3 - Carta di sintesi Tav. 4a - Carta della fattibilità geologica delle azioni di piano Tav. 4b - Carta della fattibilità geologica delle azioni di piano Tav. 5 Carta del dissesto con legenda uniformata al P.A.I. 2. DI DARE ATTO che entro novanta giorni dalla presente adozione gli atti di P.G.T. saranno depositati nella Segreteria Comunale per un periodo continuativo di trenta giorni, ai fini della presentazione di osservazioni nei successivi trenta giorni; 3. DI DISPORRE: ai sensi del comma 4 dell'art. 13 della L.R. 12/2005, la pubblicazione all'albo Pretorio, sul B.U.R.L., e su un quotidiano a diffusione locale dell'avviso di deposito degli atti di P.G.T. nella Segreteria Comunale; ai sensi del comma 5 dell'art. 13 della L.R. 12/2005, la trasmissione alla Provincia di Bergamo del Documento di Piano; ai sensi del comma 6 dell'art. 13 della L.R. 12/2005, la trasmissione all'a.s.l. ed A.R.P.A. del documento di Piano; che il deposito degli atti sia reso noto al pubblico mediante avviso da pubblicare sul sito web istituzionale dell'ente; 4. DI DARE ATTO che a decorrere dalla data di adozione degli atti di P.G.T. e fino alla pubblicazione dell'avviso della loro approvazione sul Bollettino Ufficiale della regione, verranno applicate le misure di salvaguardia, ai sensi dell'art. 13, comma 12 della L.R. n. 12/2005; 5. DI DARE ATTO, altresì, che il Responsabile del Procedimento in ordine alla definizione del Piano di Governo del Territorio è il Responsabile dell'area Territorio. DELIBERA ALTRESI' ai sensi dell art.134 del D.Lgvo n.267/ con voti favorevoli UNANIMI, espressi per alzata di mano, di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile.

10 OGGETTO : ESAME ED ADOZIONE PIANO GOVERNO DEL TERRITORIO - P.G.T. - PARERE DI REGOLARITA' TECNICA Si esprime parere FAVOREVOLE di regolarità tecnica espresso ai sensi dell'art. 49 del T.U. - D.Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267, in quanto la proposta che precede è conforme alle norme legislative e tecniche che regolamentano la materia. Ghisalba, 18/09/2012 Il Responsabile Area Territorio Geom. Davide Vezzoli

11 Il presente verbale viene così sottoscritto: Il Presidente Vegini Samuele Il Segretario Comunale Saia Dott.ssa Leandra RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE Ai sensi dell art. 32, comma 1, della Legge 18 giugno 2009, n. 69 viene oggi pubblicata all Albo Pretorio ON LINE nel sito istituzionale di questo Comune per 15 giorni consecutivi. E stata trasmessa in data odierna ai Capigruppo Consigliari ai sensi dell art. 125, comma 1, D.Lgs. 267/2000. Ghisalba, 20/09/2012 Il Segretario Comunale Saia Dott.ssa Leandra CERTIFICATO DI ESECUTIVITA Divenuta esecutiva per decorrenza del termine di 10 giorni dalla pubblicazione all Albo Pretorio ON LINE, ai sensi dell art. 134, comma 3, D.Lgs. 267/2000. Ghisalba, Il Segretario Comunale Saia Dott.ssa Leandra

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

P.R.G.C. DI MATTIE - REL. ILLUSTRATIVA - VAR. IN ITINERE ALLA VAR. STRUTTUR. E DI ADEG. AL P.A.I. - D.C.C.20/ 28.09.2011

P.R.G.C. DI MATTIE - REL. ILLUSTRATIVA - VAR. IN ITINERE ALLA VAR. STRUTTUR. E DI ADEG. AL P.A.I. - D.C.C.20/ 28.09.2011 0 INDICE RELAZIONE ILLUSTRATIVA RI 2 1) PRESENTAZIONE. 3 2) LO STRUMENTO URBANISTICO DEL COMUNE DI MATTIE.. 3 3) LE MOTIVAZIONI DELLA VARIANTE ATTUALE. 4 4) I REQUISITI FORMALI DEGLI ATTI Dl VARIANTE.

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping)

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping) LEGGE REGIONALE 18 maggio 1999, n. 9 DISCIPLINA DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 35 Titolo III PROCEDURA DI

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

COMUNE di F AE N Z A

COMUNE di F AE N Z A All. G COMUNE di F AE N Z A Settore Territorio ADOZIONE ATTO C.C. n. 73 del 10.02.2010 PUBBLICAZIONE BUR n. 54 del 31.03.2010 APPROVAZIONE ATTO C.C. n. 290 del 21/11/2011 PUBBLICAZIONE BUR n. del ATTI

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II.

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II. REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale del Territorio e dell Ambiente DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE Servizio 3 "ASSETTO DEL TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO (P.A.I.) (ART.1 D.L.

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive Parte I N. 19 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 19-6-2012 4849 Contenzioso n. 160 - Tribunale di Potenza - Procedimento penale n. 3608/08 - R.G.N.R. n. 485/09 R.G.GIP - Costituzione in

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 2 A INIZIATIVA DELLA CONCERNENTE: NORME SUL GOVERNO DEL TERRITORIO Art. 1 Finalità Art. 2 Obiettivi della pianificazione territoriale e urbanistica Capo I Soggetti del governo del territorio Art. 3 Collaborazione

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME Legge regionale n.20 del 21 agosto 1991. Riordino delle competenze per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di bellezze naturali. (B.U. 11 novembre 1991, n. 12). (vedi circolare prot. n.

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

Titolo I - PRINCIPI GENERALI DELLA PIANIFICAZIONE

Titolo I - PRINCIPI GENERALI DELLA PIANIFICAZIONE 1 1 LEGGE REGIONALE 24 marzo 2000, n. 20#LR-ER-2000-20# DISCIPLINA GENERALE SULLA TUTELA E L'USO DEL TERRITORIO Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 34 L.R. 21 dicembre

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

Comunicazione di inizio attività edilizia libera ai sensi del comma 2 dell art. 6 del DPR 380/2001

Comunicazione di inizio attività edilizia libera ai sensi del comma 2 dell art. 6 del DPR 380/2001 ORIGINALE/COPIA AL COMUNE DI MILANO SETTORE SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SERVIZIO INTERVENTI EDILIZI MINORI Via Pirelli, 39 20124 Milano 2 piano corpo basso ART.6 DPR. 380/2001 - competenza SUE N ATTI

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i.

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i. Inquadramento generale e obiettivi delle modifiche La Variante specifica art. 17 comma 7 definita nei suoi obiettivi generali come anticipatoria di alcuni contenuti della variante Strutturale Qualità è

Dettagli

VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN

VERBALEDror**xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN COMUNE DI MAGLIANO VETERE. 84050 MAGLIANO VETERE (SA) C.so Umberro t @ 0974/s92A32 _992076 COPIA VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN OGGETTO: Approvazione Progetto esecutivo di efficientamento energetico

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell A.G.C. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

Su segnalazione dello Studio Legale Associato Fontana Ferrari di Brescia.

Su segnalazione dello Studio Legale Associato Fontana Ferrari di Brescia. Su segnalazione dello Studio Legale Associato Fontana Ferrari di Brescia. Commento di B. Bosetti In seguito a ricorso straordinario al Capo dello Stato, è annullato il Piano di Governo del territorio (PGT)

Dettagli

Piano Regolatore Generale comunale

Piano Regolatore Generale comunale P.r.g Comune di Baselga di Pinè, adeguamento cartografico a sensi art. 34 comma 3 L.P. 1/2008 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Comune di Baselga di Pinè Piano Regolatore Generale comunale RELAZIONE Adeguamento

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 6232 LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 Semplificazioni del procedimento amministrativo. Modifiche e integrazioni alla legge regionale 12 aprile 2001, n. 11 (Norme sulla valutazione dell impatto ambientale),

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA PROVINCIA DI GROSSETO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA STRAORDINARIA DI 1 CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA N 25 DEL 14/08/2014 COPIA Oggetto: Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) - Aliquote per l'anno

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA)

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Ai progetti sottoposti alla procedura di impatto ambientale ai sensi degli articoli 52 e seguenti, è allegato uno studio di impatto ambientale, redatto

Dettagli

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE 1) Inquadramento della variante In attuazione delle previsioni del Piano Regolatore Generale vigente dal 10 marzo 2005 il Consiglio Comunale di Ghisalba

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

Titolo I - PRINCIPI GENERALI DELLA PIANIFICAZIONE

Titolo I - PRINCIPI GENERALI DELLA PIANIFICAZIONE 1 1 LEGGE REGIONALE 24 marzo 2000, n. 20 #LR-ER-2000-20# DISCIPLINA GENERALE SULLA TUTELA E L'USO DEL TERRITORIO Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 34 L.R. 21 dicembre

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

meglio descritte nella relazione tecnica allegata

meglio descritte nella relazione tecnica allegata Modello 05: Spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da bollo 14,62 Al Dirigente del Settore II Comune di Roccapalumba Oggetto: l sottoscritt nat a ( ) il / / residente a ( ) in via n. C.F. in qualità

Dettagli

3a Territorio e urbanistica l.r. 10/2010 1

3a Territorio e urbanistica l.r. 10/2010 1 3a Territorio e urbanistica l.r. 10/2010 1 Legge regionale 12 febbraio 2010, n. 10 Norme in materia di valutazione ambientale strategica (VAS), di valutazione di impatto ambientale (VIA) e di valutazione

Dettagli

RegioneLombardia GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO

RegioneLombardia GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO DECRETO N 14006 Identificativo Atto n. 474 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO Oggetto PRECISAZIONI IN MERITO ALL'APPLICAZIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato all Urbanistica, enti locali e personale CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA SETTEMBRE 2010 Dipartimento Urbanistica e ambiente Servizio Urbanistica e tutela

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

C O M U N E D I S E L V I N O

C O M U N E D I S E L V I N O C O M U N E D I S E L V I N O (Provincia di Bergamo) Corso Milano, 19 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI TUTELA DELLA PERSONA E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CON PARTICOLARE

Dettagli