La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008"

Transcript

1 REGONE SCLA REGONE LAZO REGONE PEMONTE CONVEGNO NAZONALE SCUREZZA NE CONTRATT PUBBLC Problematiche e prospettive applicative Gestione della sicurezza nei lavori pubblici Palermo - 28 ottobre 2008 Palazzo dei Normanni La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo V del Decreto Legislativo n. 81/2008 Dott. ng. Antonio Leonardi Coordinamento delle Regioni per la prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro Dir. A.USL 3 Catania SPRESAL Presidente Associazione Nazionale ngegneria della Sicurezza 1

2 D. Lgs. 81/08 Attuazione dell articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (Testo Unico sulla Salute e Sicurezza nei luoghi di Lavoro) Titolo V CANTER TEMPORANE O MOBL Capo Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili Dott. ng. Antonio Leonardi Coordinamento delle Regioni - Dirigente AUSL 3 CT- Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro - Presidente Associazione Nazionale ngegneria della Sicurezza

3 CANTER TEMPORANE O MOBL allegato X LAVOR EL EL O NGEGNERA CVLE: DEFNZON ART.89 comma comma1 let. let. A COSTRUZONE MANUTENZONE RPARAZONE DEMOLZONE CONSERVAZONE RSANAMENTO RSTRUTTURAZONE EQUPAGGAMENTO TRASFORMAZONE RNNOVAMENTO SMANTELLAMENTO OPERE OPERE FSSE FSSE temporanee temporanee permanenti permanenti LNEE LNEE ELETTRCHE ELETTRCHE OPERE OPERE STRADAL STRADAL FERROVARE FERROVARE DRAULCHE DRAULCHE MARTTME MARTTME DROELETTRCHE DROELETTRCHE MURATURA CEMENTO ARMATO METALLO LEGNO ALTR MATERAL PART PART STRUTTURAL STRUTTURAL MPANT MPANT ELETTRC ELETTRC

4 CANTER TEMPORANE O MOBL allegato X LAVOR EL EL O NGEGNERA CVLE: DEFNZON ART.89 comma comma1 lett. lett. A OPERE BONFCA SSTEMAZONE FORESTALE STERRO SCAV SCAV LMTATAMENTE A LAVOR EL O NGEGNERA CVLE MONTAGGO SMONTAGGO ELEMENT PREFABBRCAT

5 SOGGETT NCARCAT DELLA SCUREZZA SOGGETTO PER CONTO DEL QUALE L NTERA OPERA VENE REALZ- ZATA NPENDENTEMENTE DA EVENTUAL FRAZONAMENT NELLA SUA REALZZAZONE NELLA P.A. SOGGETTO CON POTER DECSONAL E SPESA NELLA GESTONE DELL APPALTO COMMTTENTE CANTER RESPONSABLE LAVOR SOGGETTO NCARCATO, DAL COMMTTENTE, DELLA PROGETTAZONE O DEL CONTROLLO DELL ESECUZONE DELL OPERA. CONCDE CON L PROGETTSTA PER LA FASE PROGETTAZONE E CON L RETTORE DE LAVOR PER LA FASE ESECUZONE NE LAVOR PUBBLC È L REPONSABLE UNCO DEL PROCEMENTO

6 SOGGETT NCARCAT DELLA SCUREZZA DESGNAT DAL COMMTTENTE O DAL RESPONSABLE DE LAVOR Contestualmente incarico di progettazione PROGETTAZONE COORNATOR ESECUZONE Prima dell affidamento dei lavori VERSO DATORE LAVORO SUO PENDENTE SUO RS.P.P.

7 CAS NOMNA DE COORNATOR Nei cantieri in in cui è prevista la la presenza di di più imprese, anche non contemporanea, il il committente, anche nei casi di di coincidenza con l impresa esecutrice, o il il R.L., contestualmente all'affidamento dell'incarico di di progettazione designa il il coordinatore per la la progettazione e prima dell affidamento dei lavori designa il il coordinatore per l esecuzione n n caso caso di di lavori privati,, non non si si applica ai ai lavori non non soggetti a permesso di di costruire.. Si Si applica in in ogni ogni caso caso quanto disposto dall dall art. art. 92, 92, comma 2

8 OBBLGH COMMTTENTE O RESP. LAVOR VERFCA DONETA TECNCO PROFESSONALE DELL MPRESA AFFDATARA,, MPRESE ESECUTRC E L. L. A. A. CON LE LE MODALTÀ allegato XV. NEL NEL CASO LAVOR NON NON SOGGETT A PERMESSO COSTRURE MEANTE PRESENTAZONE DA DA PARTE DELL MPRESA DEL DEL CERTFCATO SCRZONE ALLA CAMERA COMMERCO, DURC, E AUTOCERTFCAZONE SUL SUL POSSESSO DEGL ALTR REQUST DONETÀ TECNCO -PROFESSONALE POSSESSO CAPACTÀ ORGANZZATVE NONCHÉ SPONBLTÀ FORZA LAVORO, MACCHNE E ATTREZZATURE, N RFERMENTO ALLA REALZZAZONE DELL OPERA

9 OBBLGH COMMTTENTE O RESP. LAVOR ALLEGATO XV XV DONETÀ TECNCO --PROFESSONALE scrizione alla alla camera di di commercio, industria ed ed artigianato con con oggetto sociale inerente alla alla tipologia dell appalto Documento di di valutazione dei dei rischi o autocertificazione Specifica documentazione attestante la la conformità di di macchine, attrezzature e opere provvisionali Elenco dei dei DP forniti ai ai lavoratori Nomina RSPP, degli incaricati dell attuazione delle misure di di prevenzione incendi e lotta antincendio, di di evacuazione, di di primo soccorso e gestione dell emergenza, del del medico competente Nominativo RLS Attestati inerenti la la formazione Elenco dei dei lavoratori risultanti dal dal libro matricola e relativa idoneità sanitaria prevista dal dal D.lgs Documento unico di di regolarità contributiva Dichiarazione di di non non essere oggetto di di provvedimenti di di sospensione o interdittivi di di cui cui all art del del D.lgs

10 OBBLGH COMMTTENTE O RESP. LAVOR CHEDE ALLE MPRESE ESECUTRC: Una dichiarazione dell'organico medio annuo, distinto per qualifica, corredata dagli estremi delle denunce a NPS, NAL e casse edili Una dichiarazione relativa al al contratto collettivo stipulato, applicato ai ai lavoratori dipendenti. Nei casi di di lavori non soggetti a permesso di di costruire L impresa presenta un autocertificazione relativa alla regolarità contributiva e al al contratto collettivo applicato

11 OBBLGH COMMTTENTE O RESP. LAVOR Trasmette all amministrazione competente oggetto del permesso di di costruire: NOMNATVO imprese esecutrici con con verifica dell idoneità tecnico professionale ORGANCO medio annuo e contratto collettivo stipulato, anche in in caso di di lavori eseguiti in in economia mediante affidamento delle singole lavorazioni a lavoratori autonomi, ovvero di di lavori realizzati direttamente con con proprio personale dipendente senza ricorso all appalto. n n assenza della certificazione della regolarità l efficacia del titolo abilitativo è sospesa. contributiva, n n assenza del del PSC o del del fascicolo o in in assenza di di notifica preliminare, quando prevista, è sospesa l efficacia del del titolo abilitativo. L organo di di vigilanza comunica l inadempienza all amministrazione concedente

12 OBBLGH DEL COORNATORE PROGETTAZONE TEMP TEMP DURANTE DURANTE PROGETTAZONE PROGETTAZONE ESECUTVA ESECUTVA PRMA PRMA DELLA DELLA RCHESTA RCHESTA PRESENTAZONE PRESENTAZONE OFFERTE OFFERTE COORNATORE COORNATORE PROGETTAZONE PROGETTAZONE PANO PANO SCUREZZA SCUREZZA E E COORNAMENTO COORNAMENTO NFORMAZON NFORMAZON UTL UTL A A FN FN DELLA DELLA PREVENZONE PREVENZONE E E PROTEZONE PROTEZONE FASCCOLO FASCCOLO DOCUMENTO DOCUMENTO CONSDERATO CONSDERATO N N CASO CASO LAVOR LAVOR SUCCESSV SUCCESSV ALL OPERA ALL OPERA SPECFCHE SPECFCHE NORME NORME BUONA BUONA TECNCA TECNCA ALLEGATO ALLEGATO DOCUMENTO DOCUMENTO U E E 26/ 26/ 5 5 / / 93 93

13 OBBLGH COORNATORE ESECUZONE a) a) VERFCA, VERFCA, TRAMTE TRAMTE OPPORTUNE OPPORTUNE AZON AZON COORNAMENTO COORNAMENTO E CONTROLLO, CONTROLLO, L APPLCAZONE L APPLCAZONE SPOSZON SPOSZON CONTENUTE CONTENUTE NEL NEL P.S.C. P.S.C. : : b) b) VERFCA VERFCA L DONETA L DONETA DEL DEL P.O.S., P.O.S., ASSCURANDONE ASSCURANDONE LA LA COERENZA COERENZA CON CON L L P.S.C. P.S.C. E ADEGUA ADEGUA P.S.C. P.S.C. ED ED L L FASCCOLO FASCCOLO ALL EVOLUZONE ALL EVOLUZONE DE DE LAVOR LAVOR E ALLE ALLE EVENTUAL EVENTUAL MOFCHE MOFCHE NTERVENUTE NTERVENUTE N N CORSO CORSO D OPERA: D OPERA: c) c) ORGANZZA ORGANZZA TRA TRA DATOR DATOR LAVORO, LAVORO, V V COMPRES COMPRES LAVORATOR LAVORATOR AUTONOM, AUTONOM, LA LA COOPERAZONE COOPERAZONE ED ED L L COORNAMENTO COORNAMENTO ATTVTA ATTVTA NONCHE NONCHE LA LA LORO LORO RECPROCA RECPROCA NFORMAZONE: NFORMAZONE: d) d) VERFCA VERFCA L AVVENUTO L AVVENUTO COORNAMENTO COORNAMENTO TRA TRA VAR VAR RAPPRESENTANT RAPPRESENTANT PER PER LA LA SCUREZZA SCUREZZA e) e) SEGNALA SEGNALA AL AL COMMTTENTE COMMTTENTE AL AL RESPONSABLE RESPONSABLE DE DE LAVOR LAVOR LE LE NOSSERVANZE NOSSERVANZE ALLE ALLE PRESCRZON PRESCRZON DEL DEL PSC PSC E PROPONE PROPONE AL AL COMMTTENTE COMMTTENTE LA LA SOSPENSONE SOSPENSONE DE DE LAVOR, LAVOR, L ALLONTANAMENTO L ALLONTANAMENTO SNGOLE SNGOLE MPRESE MPRESE E RSOLUZONE RSOLUZONE DEL DEL CONTRATTO CONTRATTO : : f) f) COMUNCA COMUNCA LE LE NADEMPENZE NADEMPENZE ALLA ALLA A.USL A.USL E ALLA ALLA D.P.L., D.P.L., SE SE L L COMMTTENTE COMMTTENTE NON NON ADOTTA ADOTTA ALCUN ALCUN PROVVEMENTO PROVVEMENTO N N MERTO MERTO ALLA ALLA SEGNALAZONE, SEGNALAZONE, NON NON FORNENDO FORNENDO DONEA DONEA MOTVAZONE MOTVAZONE g) g) SOSPENDE SOSPENDE N N CASO CASO PERCOLO PERCOLO GRAVE GRAVE ED ED MMNENTE, MMNENTE, RETTAMENTE RETTAMENTE RSCONTRATO, RSCONTRATO, LE LE SNGOLE SNGOLE LAVORAZON LAVORAZON FNO FNO ALLA ALLA VERFCA VERFCA DEGL DEGL EVENTUAL EVENTUAL ADEGUAMENT ADEGUAMENT DA DA PARTE PARTE MPRESE MPRESE NTERESSATE NTERESSATE : : h) h) REGE REGE L L P.S.C. P.S.C. ED ED L L FASCCOLO FASCCOLO SE SE DOPO DOPO L AFFDAMENTO L AFFDAMENTO DE DE LAVOR LAVOR AD AD UNA UNA SOLA SOLA MPRESA, MPRESA, L ESECUZONE L ESECUZONE DE DE LAVOR LAVOR VENE VENE AFFDATA AFFDATA A PU PU MPRESE. MPRESE.

14 RESPONSABLTÀ DE DE COMMTTENT E DE DE RESPONSABL DE DE LAVOR l l committente è esonerato dalle responsabilità connesse all adempimento degli obblighi limitatamente all incarico conferito al al responsabile dei dei lavori n ogni caso Non esonera il committente dalle responsabilità connesse alla verifica degli adempimenti degli obblighi di cui agli art. 90, 92 c1 lett.e), 99 La La designazione del del CSP e CSE,, non esonera il R.L. dalle responsabilità connesse alla verifica dell'adempimento degli obblighi di di cui cui art c.1, c. c. 1 lett. a,b,c,d.

15 OBBLGH LAVORATOR AUTONOM LAVORATOR AUTONOM CHE ESRCTANO LA LA PROPRA ATTVTÀ NE CANTER,, FERMO RESTANDO GL OBBLGH CU AL AL D.lgs, S S ADEGUANO ALLE NCAZON FORNTE DAL COORNATORE PER L ESECUZONE DE LAVOR, A A FN DELLA SCUREZZA

16 OBBLGH DATOR LAVORO RGENT E PREPOST D A T T O R E E D L L A V O R O PAN PAN SCUREZZA COORNAMENTO REDAZONE P.O.S. P.O.S. + ACCETTAZONE P.S.C. P.S.C. ART.17 comma 1 lett. a ART. 18 comma 1,lett z, ART. 26 comma 1,lett. b, e 3 L ACCETTAZONE DEL P.S.C. E LA REDAZONE DEL P.O.S COSTTUSCONO LMTATAMENTE AL SNGOLO CANTERE NTERESSATO, ADEMPMENTO ALLE SPOSZON CU ALL ART.17 comma 1,lett.a, ART.18 comma 1, lett. z, ART. 26 comma 1, lett. b, e 3

17 OBBLGH DEL DEL DATORE LAVORO DELL MPRESA AFFDATARA MPRESA AFFDATARA MPRESA TTOLARE DEL CONTRATTO APPALTO CON L COMMTTENTE CHE, NELL ESECUZONE DELL OPERA APPALTATA, PUÒ AVVALERS MPRESE SUBAPPALTATRC O LAVORATOR AUTONOM L L DATORE LAVORO DELL MPRESA AFFDATARA VGLA SULLA SULLA SCUREZZA DE DE LAVOR AFFDAT E SULL APPLCAZONE SPOSZON E PRESCRZON DEL DEL PSC PSC GL GL OBBLGH DERVANT DALL DALL ART. ART SONO SONO RFERT ANCHE AL AL DATORE LAVORO DELL MPRESA AFFDATARA. PER PER LA LA VERFCA DELL DONETÀ TECNCO-PROFESSONALE ALLEGATO XV XV DEVE DEVE NOLTRE COORNARE GL GL NTERVENT CU CU AGL AGL ART. ART. 95, 95, (misure (misure generali di di intervento, obblighi obblighi di di datori datori di di lavoro) lavoro) VERFCA LA LA CONGRUENZA DE DE POS POS MPRESE ESECUTRC RSPETTO AL AL PROPRO, PRMA PRMA DELLA DELLA TRASMSSONE AL AL CSE CSE

18 REQUST COORNATOR LAUREA LAUREA MAGSTRALE MAGSTRALE LAUREA LAUREA PLOMA PLOMA NGEGNERA NGEGNERA ARCHTETTURA- ARCHTETTURA- NG. NG. ELE ELE SCENZE SCENZE : : AGRARE AGRARE FORESTAL FORESTAL GEOLOGCHE GEOLOGCHE NGEGNERA NGEGNERA CVLE CVLE E AMBENTALE AMBENTALE DELL DELL NFORMAZONE NFORMAZONE NDUSTRALE NDUSTRALE SCENZE SCENZE DELL ARCHTETTURA DELL ARCHTETTURA SCENZE SCENZE E TECNCHE TECNCHE DELL ELZA DELL ELZA GEOMETRA GEOMETRA PER. PER. NDUSTR. NDUSTR. PER PER AGRARO AGRARO AGROTECNCO AGROTECNCO 11 ANNO ANNO ATTVTÀ ATTVTÀ 22 ANN ANN ATTVTÀ ATTVTÀ 33 ANN ANN ATTVTÀ ATTVTÀ C O R S O D O R E

19 ALLEGATO ALLEGATO XV XV Modulo giuridico per per complessive ore ore La La legislazione legislazione di di base base in in materia materia di di sicurezza sicurezza e e di di igiene igiene sul sullavoro; lavoro; la la normativa normativa contrattuale contrattuale inerente inerente gli gli aspetti aspetti di di sicurezza sicurezza e e salute salute sul sul lavoro; lavoro; la la normativa normativa sull assicurazione sull assicurazione contro contro gli gli infortuni infortuni sul sul lavoro lavoro e e le le malattie malattie professionali; professionali; Le Le normative normative europee europee e e la la loro loro valenza; valenza; le le norme norme di di buona buona tecnica; tecnica; le le direttive direttive di di prodotto; prodotto; l l presente presente decreto decreto in in materia materia di di salute salute e e sicurezza sicurezza nei nei luoghi luoghi di di lavoro lavoro con con particolare particolare riferimento riferimento al al Titolo Titolo.. soggetti soggetti del del Sistema Sistema di di Prevenzione Prevenzione Aziendale: Aziendale: i i compiti, compiti, gli gli obblighi, obblighi, le le responsabilità responsabilitàcivili civili e e penali. penali. Metodologie Metodologie per per l individuazione, l individuazione, l analisi l analisi e e la la valutazione valutazione dei dei rischi; rischi; La La legislazione legislazione specifica specifica in in materia materia di di salute salute e e sicurezza sicurezza nei nei cantieri cantieri temporanei temporanei o o mobili mobili e e nei nei lavori lavori in in quota. quota. l l titolo titolo V V del del Testo Testo Unico Unico in in materia materia di di salute salute e e sicurezza sicurezza nei nei luoghi luoghi di di lavoro; lavoro; Le Le figure figure interessate interessate alla alla realizzazione realizzazione dell opera: dell opera: i i compiti, compiti, gli gli obblighi, obblighi, le le responsabilità responsabilitàcivili civili e e penali; penali; CONTENUT-MODALTÀ-DURATA DE DECORS La La legge legge quadro quadro in in materia materia di di lavori lavori pubblici pubblici ed ed i i principali principali decreti decreti attuativi; attuativi; La La disciplina disciplina sanzionatoria sanzionatoriae e le le procedure procedure ispettive. ispettive.

20 ALLEGATO ALLEGATO XV XV Modulo tecnico per per complessive ore ore Rischi Rischi di di caduta caduta dall alto. dall alto. Ponteggi Ponteggi e e opere opere provvisionali provvisionali L organizzazione L organizzazione in in sicurezza sicurezza del del Cantiere. Cantiere. l l cronoprogramma cronoprogrammadei dei lavori lavori Gli Gli obblighi obblighi documentali documentali da da parte parte dei dei committenti, committenti, imprese, imprese, coordinatori coordinatori per per la la sicurezza sicurezza Le Le malattie malattie professionali professionali ed ed il il primo primo soccorso soccorso l l rischio rischio elettrico elettrico e e la la protezione protezione contro contro le le scariche scariche atmosferiche atmosferiche l l rischio rischio negli negli scavi, scavi, nelle nelle demolizioni, demolizioni, nelle nelle opere opere in in sotterraneo sotterraneo ed ed in in galleria galleria rischi rischi connessi connessi all uso all uso di di macchine macchine e e attrezzature attrezzature di di lavoro lavoro con con particolare particolare riferimento riferimento agli agli apparecchi apparecchi di di sollevamento sollevamento e e trasporto trasporto rischi rischi chimici chimici in in cantiere cantiere rischi rischi fisici: fisici: rumore, rumore, vibrazioni, vibrazioni, microclima, microclima, illuminazione illuminazione rischi rischi connessi connessi alle alle bonifiche bonifiche da da amianto amianto rischi rischi biologici biologici rischi rischi da da movimentazione movimentazione manuale manuale dei dei carichi carichi rischi rischi di di incendio incendio e e di di esplosione esplosione rischi rischi nei nei lavori lavori di di montaggio montaggio e e smontaggio smontaggio di di elementi elementi prefabbricati prefabbricati dispositivi dispositivi di di protezione protezione individuali individuali e e la la segnaletica segnaletica di di sicurezza sicurezza

21 ALLEGATO ALLEGATO XV XV Modulo metodologico/organizzativo per per complessive ore ore contenuti contenuti minimi minimi del del piano piano di di sicurezza sicurezza e e di di coordinamento, coordinamento, del del piano piano sostitutivo sostitutivo di di sicurezza sicurezza e e del del piano piano operativo operativo di di sicurezza. sicurezza. criteri criteri metodologici metodologici per per :: l elaborazione l elaborazione del del piano piano di di sicurezza sicurezza e e di di coordinamento coordinamento e e l integrazione l integrazione con con i i piani piani operativi operativi di di sicurezza sicurezza ed ed il il fascicolo; fascicolo; l elaborazione l elaborazione del del piano piano operativo operativo di di sicurezza; sicurezza; l elaborazione l elaborazione del del fascicolo; fascicolo; d) d) l elaborazione l elaborazione del del P..M.U.S. P..M.U.S. la la stima stima dei dei costi costi della della sicurezza sicurezza Teorie Teorie e e tecniche tecniche di di comunicazione, comunicazione, orientate orientate alla alla risoluzione risoluzione di di problemi problemi e e alla alla cooperazione; cooperazione; teorie teorie di di gestione gestione dei dei gruppi gruppi e e leadership leadership rapporti rapporti con con la la committenza, committenza, i i progettisti, progettisti, la la direzione direzione dei dei lavori, lavori, i i rappresentanti rappresentanti dei dei lavoratori lavoratori per per la la sicurezza sicurezza

22 ALLEGATO ALLEGATO XV XV PARTE PRATCA per per complessive ore ore Esempi Esempi di di PSC: PSC: presentazione dei dei progetti, discussione sull analisi dei dei rischi rischi legati legati all area, all organizzazione del del cantiere, alle alle lavorazioni ed ed alle alle loro loro interferenze Stesura Stesura di di PSC PSC con con particolare riferimento a rischi rischi legati legati all area, all organizzazione del del cantiere, alle alle lavorazioni ed ed alle alle loro loro interferenze. Lavori Lavori di di gruppo gruppo Esempi Esempi di di POS POS e e di di PSS PSS Esempi Esempi e e stesura stesura di di fascicolo basati basati sugli sugli stessi stessi casi casi dei dei PSC PSC Simulazione sul sul ruolo ruolo del del Coordinatore per per la la Sicurezza in in fase fase di di esecuzione VERFCA VERFCA FNALE FNALE APPRENMENTO APPRENMENTO MODALTÀ MODALTÀ SVOLGMENTO SVOLGMENTO La La verifica verifica finale finale di di apprendimento apprendimento dovrà dovràessere effettuata effettuata da da una una commissione commissione costituita costituita da da almeno almeno 33 docenti docenti del del corso, corso, tramite: tramite: Simulazione Simulazione al al fine fine di di valutare valutare le le competenze competenze tecnico tecnico professionali professionali Test Test finalizzati finalizzati a a verificare verificare le le competenze competenze cognitive cognitive Numero Numero massimo massimo di di partecipanti partecipanti per per ogni ogni corso corso Obbligo Obbligo di di aggiornamento aggiornamento a a cadenza cadenza quinquennale quinquennale della della durata durata complessiva complessiva di di ore ore

23 ESONERO CORSO SCUREZZA NO COLORO CHE, CHE, NON NON PÙ PÙ N N SERVZO, ABBANO SVOLTO ATTVTÀ TECNCA N N MATERA SCUREZZA NELLE COSTRUZON, PER PER ALMENO 5 ANN ANN N N QUALTÀ PUBBLC UFFCAL O NCARCAT PUBBLCO SERVZO COLORO CHE CHE SONO SONO N N POSSESSO DELLA LAUREA MAGSTRALE NGEGNERA DELLA SCUREZZA COLORO CHE CHE PRODUCONO UN UN CERTFCATO UNVERSTARO ATTESTANTE L L SUPERAMENTO UN UN ESAME RELATVO AD AD UNO UNO SPECFCO NSEGNAMENTO DEL DEL CORSO LAUREA NEL NEL CU CU PROGRAMMA SANO SANO PRESENT CONTENUT MNM CU CU ALL ALL ALLEGATO XV, XV, O ATTESTATO PARTECPAZONE AD AD UN UN CORSO PERFEZONAMENTO UNV. UNV. CON CON MEDESM CONTENUT MNM

24 NVO: NVO: A.S. A.S. L. L. E REZONE PROV. PROV. DEL DEL LAVORO PRMA PRMA NZO NZO LAVOR LAVOR AA NOTFCA PRELMNARE CANTER CON CON PRESENZA PÙ PÙ MPRESE COMMTTENTE O R.D.L. BB UNA UNA SOLA SOLA MPRESA >= >= UOMN --GORNO CONTENUT: CONTENUT: ALL. ALL. CC CANTER CHE CHE N N CORSO CORSO D OPERA RCADONO NEL NEL CASO CASO A A AFFSSA E VSBLE N N CANTERE

25 PANO SCUREZZA E COORNAMENTO CONTENE: Una Una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla alla complessità dell'opera ed ed alle alle eventuali fasi fasi critiche, atte atte a prevenire o ridurre i i rischi per per la la sicurezza e la la salute dei dei lavoratori, La La stima dei dei costi costi della della sicurezza. Tavole esplicative di di progetto, relative agli agli aspetti della della sicurezza, comprendenti almeno una una planimetria sull organizzazione del del cantiere e, e, ove ove la la particolarità dell'opera lo lo richieda, una una tavola tecnica sugli sugli scavi CONTENUT MNM NALLEGATO XV XV L L PSC PSC È PARTE NTEGRANTE DEL DEL C. C. APPALTO DATOR DATOR LAVORO LAVORO MPRESE MPRESE ESECUTRC ESECUTRC E L.A. L.A. SONO SONO TENUT TENUT AD AD ATTUARE ATTUARE QUANTO QUANTO PREVSTO PREVSTO NEL NEL PSC PSC E POS POS DATOR DATOR LAVORO LAVORO MPRESE MPRESE ESECUTRC ESECUTRC METTONO METTONO A SPOSZONE SPOSZONE DE DE RAPPRESENTANT RAPPRESENTANT PER PER LA LA SCUREZZA SCUREZZA COPA COPA DEL DEL PSC PSC E POS POS ALMENO ALMENO GORN GORN PRMA PRMA DELL NZO DELL NZO DE DE LAVOR LAVOR

26 OBBLGH TRASMSSONE l l committente o il il R.L. trasmette il il PSC a tutte le le imprese invitate a presentare offerte per l'esecuzione dei dei lavori. n n caso di di appalto di di opera pubblica si si considera trasmissione la la messa a disposizione del del piano a tutti i i concorrenti alla gara di di appalto Prima dell'inizio dei dei lavori l'impresa affidataria trasmette il il PSC alle imprese esecutrici e ai ai lavoratori autonomi Prima dell'inizio dei dei rispettivi lavori ciascuna impresa esecutrice trasmette il il proprio POS all impresa affidataria, la la quale, previa verifica della congruenza rispetto al al proprio, lo lo trasmette al al C.S.E. lavori hanno inizio dopo l esito positivo delle suddette verifiche che sono effettuate tempestivamente e comunque non oltre giorni dall avvenuta ricezione.

CORSO DI FORMAZIONE PER L ABILITAZIONE A RICORPIRE L INCARICO DI COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Art. 98 D. Lgs.

CORSO DI FORMAZIONE PER L ABILITAZIONE A RICORPIRE L INCARICO DI COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Art. 98 D. Lgs. 1 CORSO DI FORMAZIONE PER L ABILITAZIONE A RICORPIRE L INCARICO DI COORDINAT IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Art. 98 D. Lgs. 81/08 Durata 120 ore con prova finale di apprendimento In base al D.

Dettagli

CORSO 120 ORE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI PROGRAMMA DIDATTICO

CORSO 120 ORE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI PROGRAMMA DIDATTICO CORSO 120 ORE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI PROGRAMMA DIDATTICO Scopo del Corso Durata Orario Attestato Frequenza Materiale Didattico Formare le figure professionali (Coordinatori della

Dettagli

Lezione 6: modulo giuridico (Allegato XIV, D.Lgs 81/08)

Lezione 6: modulo giuridico (Allegato XIV, D.Lgs 81/08) PROGRAMMA DEI CORSO RIVOLTO AI COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE (DURATA 120 ORE) CONFORME ALL ALLEGATO XIV DEL D.LGS 81/08 Lezione 1: modulo giuridico (Allegato XIV,

Dettagli

PROGRAMMA MODULI ARGOMENTI DURATA ORE RESIDUE MODULO

PROGRAMMA MODULI ARGOMENTI DURATA ORE RESIDUE MODULO CORSO PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE E IN FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Allegato XIV) 120 ore Obbiettivi del corso: Il corso ha lo scopo di formare

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI D. lgs. 81/2008 (Testo Unico Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro) Erogabile

Dettagli

Avellino, 30/09/2014 Prot. n 1058/VIII D A TUTTI GLI ISCRITTI LORO SEDE

Avellino, 30/09/2014 Prot. n 1058/VIII D A TUTTI GLI ISCRITTI LORO SEDE Avellino, 30/09/2014 Prot. n 1058/VIII D A TUTTI GLI ISCRITTI LORO SEDE Oggetto: Formazione e-learning. Corso di aggiornamento (120 ore) per la figura professionale di Coordinatore per la sicurezza in

Dettagli

PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011

PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011 PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011 pagina 1 di 9 Via delle Arti n. 6 int. 5 53100 SIENA C.F. 800050526 INDICE

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08)

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) Il Consorzio SIAB, con l intento di continuare la collaborazione con le attività

Dettagli

Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza. Corso di aggiornamento per coordinatori CEFAS Ing. Giancarlo Napoli e Dott.

Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza. Corso di aggiornamento per coordinatori CEFAS Ing. Giancarlo Napoli e Dott. Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza Corso di aggiornamento per coordinatori CEFAS Ing. Giancarlo Napoli e Dott. Sandro Celli Le figure del titolo IV del Dlgs 81/2008 Soggetti destinatari

Dettagli

D.Lgs. 81/08 TITOLO IV

D.Lgs. 81/08 TITOLO IV D.Lgs. 81/08 TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI CAPO I LE NOVITA RILEVANTI DIVO PIOLI Art. 89 C 1 c RESPONSABILE DEI LAVORI SOGGETTO CHE PUÒ ESSERE INCARICATO, DAL COMMITTENTE, DELLA PROGETTAZIONE

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI ALLEGATO A (alla offerta commerciale) PROGETTO FORMATIVO CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Il Testo Unico

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI ai sensi dell articolo 98 e con i contenuti previsti dall Allegato

Dettagli

ORDINE ARCHITETTIPIANIFICATORIPAESAGGISTICONSERVATORI INARSVILUPPO PROGRAMMA (17/03/2014)

ORDINE ARCHITETTIPIANIFICATORIPAESAGGISTICONSERVATORI INARSVILUPPO PROGRAMMA (17/03/2014) Corso BASE (120 ore) PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI (Allegato XIV del Decreto Legislativo 9 Aprile 2008 n. 81) Sede:

Dettagli

Fondazione dell Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania

Fondazione dell Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania Fondazione dell Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania Corso di formazione per i coordinatori per la progettazione e per l esecuzione dei lavori

Dettagli

Corso di aggiornamento di 40 ore Dlgs 81/08

Corso di aggiornamento di 40 ore Dlgs 81/08 COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI E PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLE PROVINCE DI ASCOLI PICENO E FERMO sede: Via S. Alessandro n. 3-63023 FERMO tel./fax 0734 / 610931 e-mail: info@perind.ap.it www.perind.ap.it

Dettagli

Dott.ssa Maria Gabriella Pregnolato

Dott.ssa Maria Gabriella Pregnolato Dott.ssa Maria Gabriella Pregnolato Decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494 Articolo 5 Obblighi del coordinatore per l'esecuzione dei lavori 1. Durante la realizzazione dell opera, il coordinatore per

Dettagli

Il nuovo quadro normativo in materia di Appalti, Cantieri e DUVRI

Il nuovo quadro normativo in materia di Appalti, Cantieri e DUVRI Il nuovo quadro normativo in materia di Appalti, Cantieri e DUVRI Alessandra Pellegrini Direzione Tecnico Scientifica 14 Ottobre 2009 T.U. SALUTE E SICUREZZA (D.LGS. 81/2008): prime analisi e commenti

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE: L'AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L'ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSO DI FORMAZIONE: L'AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L'ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CORSO DI FORMAZIONE: L'AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L'ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI D. LGS. 81/2008 (TESTO UNICO SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO) INIZIO DEL

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER Coordinatori per la progettazione e per l esecuzione dei lavori

CORSO DI FORMAZIONE PER Coordinatori per la progettazione e per l esecuzione dei lavori ORGANIZZA a GENOVA il CORSO DI FORMAZIONE PER Coordinatori per la progettazione e per l esecuzione dei lavori Con il patrocinio dell UGL Liguria Un percorso formativo articolato e completo in materia di

Dettagli

COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE E PROGETTAZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO 120 ORE anno 2010

COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE E PROGETTAZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO 120 ORE anno 2010 COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE E PROGETTAZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO 120 ORE anno 2010 SCHEMA MODULARE Il corso si sviluppa sulla base dei contenuti dell

Dettagli

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI Divisione Formazione Corso di formazione per COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI (120 ore) ai sensi del D.Lgs 81/08, art.98 Gennaio febbraio 2011 1 giornata 9.00 12.30 La legislazione

Dettagli

OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI

OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI CORSO PER COORDINATORI DELLA PROGETTAZIONE E DELL ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI - ART. 98 D.Lgs.81/08 dott. Mauro Maranelli U.O. Prevenzione

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

COLLEGIO DEI GEOMETRI e DEI GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI MATERA

COLLEGIO DEI GEOMETRI e DEI GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI MATERA DELLA PROVINCIA DI MATERA Caro Collega negli ultimi anni numerosi sono stati i provvedimenti di legge emanati in materia di sicurezza nei cantieri e che hanno fra i principali destinatari la figura del

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN CANTIERE (40 ORE)

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN CANTIERE (40 ORE) CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN CANTIERE (40 ORE) Il corso di aggiornamento sviluppa i principali concetti previsti dall allegato XIV del Testo Unico sulla Sicurezza, che norma

Dettagli

CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI - CORSO 120 ORE ANNO 2016 - Rif. SCHEMA MODULARE PROGRAMMA DI DETTAGLIO Il corso si

Dettagli

Compiti e responsabilità dei Coordinatori

Compiti e responsabilità dei Coordinatori Seminario Tecnico sui piani di sicurezza e di coordinamento: ruolo del C.S.P. E DEL C.S.E. Pistoia, 26 ottobre 2010 Compiti e responsabilità dei Coordinatori dott. ing. Biagio Mugnieco Direzione Provinciale

Dettagli

Il decreto legislativo 494/96. Geom. Stefano Fiori

Il decreto legislativo 494/96. Geom. Stefano Fiori Il decreto legislativo 494/96 Geom. Stefano Fiori EVOLUZIONE NORMATIVA DEFINIZIONI Articolo 1 1. Il presente decreto legislativo prescrive misure per la tutela e per la sicurezza dei Lavoratori nei cantieri

Dettagli

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O Documenti concernenti gli obblighi a carico del Datore di Lavoro Nomine e attestati di formazione

Dettagli

CORSO della durata di n 120 ore

CORSO della durata di n 120 ore L Ing. FUSIELLO Riccardo In collaborazione con Lo studio tecnico del Geom. e del Geom. QUACQUARELLI Salvatore promuove il seguente CORSO della durata di n 120 ore Per Coordinatore per la Progettazione

Dettagli

Il Presidente del Formedil Foggia

Il Presidente del Formedil Foggia Il FORMEDIL FOGGIA organizza il corso di aggiornamento per Coordinatori per la Progettazione e per l Esecuzione dei lavori ai sensi del D. Lgs. 81/2008 (ex D. Lgs. 494/96 Direttiva Cantieri). Il corso

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI Premessa L Allegato XIV del D.Lgs. 81/08 prevede che per poter continuare ad esercitare i compiti di Coordinatori

Dettagli

LEZIONE 10 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008

LEZIONE 10 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 LEZIONE 10 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 ARGOMENTI DEL CORSO DEFINIZIONI; OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI; LA NOTIFICA

Dettagli

Obblighieadempimenti. TDP:Giuseppe Maiolani MarcoFrabeti MarioBogliari

Obblighieadempimenti. TDP:Giuseppe Maiolani MarcoFrabeti MarioBogliari Obblighieadempimenti TDP:Giuseppe Maiolani MarcoFrabeti MarioBogliari Il Committente Privato in edilizia obblighi ed adempimenti Il Committente Privato è il soggetto fondamentale per garantire regolarità

Dettagli

Focus group Sicurezza Articoli tematici Brevi note sulle interconnessioni tra il RUP ed i soggetti di cui al Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

Focus group Sicurezza Articoli tematici Brevi note sulle interconnessioni tra il RUP ed i soggetti di cui al Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Come previsto dalle vigenti normative in materia di contratti pubblici: D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e D.P.R. 207/2010 e s.m.i., il Responsabile Unico del Procedimento è il soggetto responsabile incaricato

Dettagli

GESTIONE DEGLI APPALTI. Copyright Diritti riservati

GESTIONE DEGLI APPALTI. Copyright Diritti riservati GESTIONE DEGLI APPALTI Copyright Diritti riservati GESTIONE DEGLI APPALTI RIF. D. LGS. 81/08 s.m.i. Articolo 26 - Obblighi connessi ai contratti d appalto o d opera o di somministrazione Titolo IV Cantieri

Dettagli

COORDINATORE della SICUREZZA nei CANTIERI TEMPORANEI e MOBILI

COORDINATORE della SICUREZZA nei CANTIERI TEMPORANEI e MOBILI Edificabile Global Service e Polaris Formazione organizzano a Vasto (CH) presso il Centro di Formazione Polaris via Pescara 180/A CORSO BASE e CORSO di AGGIORNAMENTO per COORDINATORE della SICUREZZA nei

Dettagli

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE IL DATORE DI LAVORO OBBLIGHI FONDAMENTALI DEL DATORE DI LAVORO: effettuare la valutazione dei rischi, redigere

Dettagli

Prof. ssa Lucia Niccacci Anno Accademico 2009/2010

Prof. ssa Lucia Niccacci Anno Accademico 2009/2010 Corso di laurea in Ingegneria Edile Prof. ssa Lucia Niccacci Anno Accademico 2009/2010 Il TITOLO IV del Testo Unico 81/08 in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

Dettagli

TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. CAPO I Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili

TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. CAPO I Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili Art. 97 del D. Lgs n. 81/2008 Dott. Michele MONTRANO ASL TO3 SPreSAL Rivoli (TO) TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili I Norme per la

Dettagli

D. Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81

D. Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81 D. Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81 TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI QUADRO GENERALE e CAPO I DIVO PIOLI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Attuazione art. 1 L. 123/2007 D.Lgs. 81/08

Dettagli

D. Lgs. 81/08. Manutenzione della sicurezza e sicurezza della manutenzione

D. Lgs. 81/08. Manutenzione della sicurezza e sicurezza della manutenzione D. Lgs. 81/08 Manutenzione della sicurezza e sicurezza della manutenzione La manutenzione che comporta lavori edili o di ingegneria civile: il coordinamento attraverso il DUVRI (art. 26 D.Lgs. 81/2008)

Dettagli

Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza

Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza Vanno conservati presso il cantiere i documenti indispensabili per dimostrare, in caso di ispezione dell organo

Dettagli

PROGRAMMA CORSO PROGRAMMA CORSO

PROGRAMMA CORSO PROGRAMMA CORSO COD.: CO0 SALERNO MARZO 2007 ANNO FORMATIVO 2007 PROGRAMMA PER COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI AI SENSI D. LGS. 494/96 Codice Corso:

Dettagli

LA SICUREZZA NEL CANTIERE EDILE ALLA LUCE DEL NUOVO TESTO UNICO

LA SICUREZZA NEL CANTIERE EDILE ALLA LUCE DEL NUOVO TESTO UNICO LA SICUREZZA NEL CANTIERE EDILE ALLA LUCE DEL NUOVO TESTO UNICO www.corsiformativi.com MODENA 8 OTTOBRE 2008 Le novità e le criticità introdotte dal Testo Unico nei Cantieri temporanei o mobili D.Lgs.

Dettagli

CAPO II NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONI E NEI LAVORI IN QUOTA

CAPO II NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONI E NEI LAVORI IN QUOTA TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI DLGS 81/200 08 CAPO I MISURE PER LA SALUTE E SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI CAPO II NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONI

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. COMMITTENTE Il soggetto per conto del quale l'intera opera viene realizzata

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. COMMITTENTE Il soggetto per conto del quale l'intera opera viene realizzata CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CAPO 1 Articolo 89 - DEFINIZIONI COMMITTENTE Il soggetto per conto del quale l'intera opera viene realizzata RESPONSABILE DEI LAVORI soggetto che può essere incaricato dal

Dettagli

GUIDA SULLA SICUREZZA NEI CANTIERI CORSO SICUREZZA 2014-2015 A CURA DI A. POZZI

GUIDA SULLA SICUREZZA NEI CANTIERI CORSO SICUREZZA 2014-2015 A CURA DI A. POZZI GUIDA SULLA SICUREZZA NEI CANTIERI CORSO SICUREZZA 2014-2015 A CURA DI A. POZZI 1 Chi è il privato È il soggetto per conto del quale viene realizzata l intera opera (es. il proprietario dell immobile,

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE Pagina 1 di 9 DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE La documentazione di cantiere si può suddividere in: documentazione indispensabile da conservare in cantiere, documentazione che è opportuno conservare in cantiere,

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE IMPRESA CANTIERE COMMITTENTE Comitato Paritetico Territoriale della FeNeal UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL della Provincia di L AQUILA - Tel. 0862.401396 Fax. 0862.482093 www.cptlaquila.it

Dettagli

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE DENUNCIA DI I N I Z I O L A V O R I - art. 31 R.E.C. - = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = IL PRESENTE MODELLO SE NON COMPILATO IN TUTTE LE SUE PARTI E SENZA GLI ALLEGATI E PRIVO DI EFFICACIA

Dettagli

Certificato: n 501008930 CORSO ABILITANTE COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI

Certificato: n 501008930 CORSO ABILITANTE COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI CORSO ABILITANTE COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI Beta Formazione opera nel settore dell aggiornamento professionale e della formazione continua con l obiettivo di arricchire i curricula dei professionisti

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (Dlgs 81/2008)

TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (Dlgs 81/2008) Dipartimento di Prevenzione Azienda USL3 di Pistoia TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (Dlgs 81/2008) Il ruolo del Ing. Massimo Selmi Pistoia, 26.10.2010 IMPRESA AFFIDATARIA Impresa titolare

Dettagli

CORSO AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI SICUREZZA CANTIERI

CORSO AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI SICUREZZA CANTIERI CORSO AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI SICUREZZA CANTIERI Collegio Periti Industriali Province Ascoli Piceno e Fermo MARTEDI 12 APRILE 2016 VIA SANT ALESSANDRO, 3 - FERMO PRESENTAZIONE Corso di aggiornamento

Dettagli

IL COMMITTENTE NEI LAVORI EDILI

IL COMMITTENTE NEI LAVORI EDILI COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SIENA IL COMMITTENTE NEI LAVORI EDILI GUIDA PRATICA SUGLI OBBLIGHI E REPONSABILITA DEL COMMITTENTE E DEL RESPONSABILE DEI LAVORI PREMESSA Con

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 maggio 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE

NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO Regione Lazio NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE D.Lgs. 81/08: PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER I COMMITTENTI DI OPERE EDILI Azienda

Dettagli

LA SICUREZZA NEGLI APPALTI SECONDO IL D. LGS. 81/08

LA SICUREZZA NEGLI APPALTI SECONDO IL D. LGS. 81/08 Federazione regionale degli Ordini degli Ingegneri del Veneto LA SICUREZZA NEGLI APPALTI SECONDO IL D. LGS. 81/08 A CURA DI: Ing. Mauro Rossato Vega Engineering 1 Art. 26 Obblighi connessi ai contratti

Dettagli

Durata (ore) A001 Titolo I e Titolo IV del D.Lgs 81/2008 e s.m.i. 9 A002 PSC e costi della sicurezza 9

Durata (ore) A001 Titolo I e Titolo IV del D.Lgs 81/2008 e s.m.i. 9 A002 PSC e costi della sicurezza 9 CATALOGO CORSI A) SETTORE: SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO Corsi di aggiornamento per Coordinatori della Sicurezza nei cantieri temporanei o mobili (rif. Art. 8 del D.Lgs 81/2008) A001 Titolo I

Dettagli

Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti

Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti 1 Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome per la

Dettagli

MOD.1 SISTEMA INTEGRATO QUALITA - SICUREZZA-AMBIENTE dal 18/05/2015 al 03/06/2015 Organizzazione e struttura 6 Studio di fattibilità 4

MOD.1 SISTEMA INTEGRATO QUALITA - SICUREZZA-AMBIENTE dal 18/05/2015 al 03/06/2015 Organizzazione e struttura 6 Studio di fattibilità 4 PROGETTAZIONE DI DETTAGLIO CALENDARIO MOD.1 SISTEMA INTEGRATO QUALITA - SICUREZZA-AMBIENTE dal 18/05/2015 al 03/06/2015 Organizzazione e struttura 6 Studio di fattibilità Progettazione (ambiente, aerazione,

Dettagli

Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committente e/o Responsabile dei lavori Impresa affidataria, Imprese esecutrici e Lavoratori autonomi Committente CHI E : soggetto per conto del quale l intera opera viene realizzata, indipendentemente

Dettagli

Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste. Ufficio Ambiente e sicurezza

Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste. Ufficio Ambiente e sicurezza Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste Ufficio Ambiente e sicurezza PROMEMORIA NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DELLE IMPRESE DI CANTIERE 1. DOCUMENTAZIONE GENERALE (a cura dell impresa

Dettagli

COLLEGIO DEI GEOMETRI e DEI GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI MATERA. IPS Integrated Professional Service Srl - Matera

COLLEGIO DEI GEOMETRI e DEI GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI MATERA. IPS Integrated Professional Service Srl - Matera 2 Corso di Aggiornamento per Coordinatori della Sicurezza in fase di Progettazione e di Esecuzione dei Lavori Sede: MATERA - Sala Collegio dei Geometri Via Roma, 10 - U. D. 1.1 : Mercoledì 18 marzo ore

Dettagli

Seminario Sicurezza nei Cantieri Edili

Seminario Sicurezza nei Cantieri Edili Seminario Sicurezza nei Cantieri Edili L idoneità tecnico professionale imprese e lavoratori autonomi Dott. Martini Stefano smartini@ausl.pr.it tel. 0521/865173 tel. 0521/865399 SPSAL - DISTRETTO SUD-EST

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 MAGGIO 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

PSC e POS Piano di Sicurezza e Coordinamento Piano Operativo di Sicurezza

PSC e POS Piano di Sicurezza e Coordinamento Piano Operativo di Sicurezza Gli appalti e il D.Lgs 81/2008 dopo il recepimento del D.Lgs 106/2009 PSC e POS Piano di Sicurezza e Coordinamento Piano Operativo di Sicurezza Francesco Burba ingegnere Campolongo Tapogliano (UD) corso

Dettagli

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE IL DATORE DI LAVORO OBBLIGHI FONDAMENTALI DEL DATORE DI LAVORO: effettuare la valutazione dei rischi, redigere

Dettagli

LA SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza significa svolgimento dell attività lavorativa in condizioni tali che la vita, l incolumità fisica e la salute non siano esposte a pericolo. Oggetto di tutela non è esclusivamente

Dettagli

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili 1. PREMESSA La disciplina dei cantieri temporanei e mobili ha trovato preciso regolamentazione nel Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e nel successivo

Dettagli

Le politiche delle Regioni per la promozione della. salute e della sicurezza nei cantieri edili: Le linee guida DPR 222/03

Le politiche delle Regioni per la promozione della. salute e della sicurezza nei cantieri edili: Le linee guida DPR 222/03 Le politiche delle Regioni per la promozione della salute e della sicurezza nei cantieri edili: Le linee guida DPR 222/03 Ing. Marco Masi Regione Toscana Settore Prevenzione e Sicurezza DPR 222/2003 :

Dettagli

Misure per la salute e la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili

Misure per la salute e la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili Associazione Industriali Province della Sardegna Meridionale Cagliari, Carbonia-Iglesias e Medio Campidano CONFINDUSTRIA Misure per la salute e la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili Cagliari 16

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI IL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA P.O.S.

SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI IL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA P.O.S. SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI IL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA P.O.S. La versione aggiornata del Testo Unico: Rev. 13^ - Maggio 2013 TITOLO IV - CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI CAPO I - MISURE PER LA SALUTE

Dettagli

CALENDARIO E ARGOMENTI DEL CORSO

CALENDARIO E ARGOMENTI DEL CORSO CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER L ABILITAZIONE AL RUOLO DI COORDINATORE ALLA SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI PER LA PROGETTAZIONE E PER L'ESECUZIONE DEI LAVORI AI SENSI DEL D.LGS 9 aprile 008, n. 81

Dettagli

CORSO RSPP RISCHIO ALTO

CORSO RSPP RISCHIO ALTO CORSO RSPP RISCHIO ALTO Obiettivi Destinatari Formazione per lo svolgimento da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dei rischi ai sensi dell art.34, comma 2 e 3, del decreto

Dettagli

CORSI di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei Lavori nei Cantieri Temporanei o Mobili

CORSI di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei Lavori nei Cantieri Temporanei o Mobili CORSI di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei Lavori nei Cantieri Temporanei o Mobili (Allegato IV del D.Lgs n. 81/08) La UNILAB S.R.L. ed AQ // formazione // sicurezza

Dettagli

I piani di sicurezza e la stima dei costi

I piani di sicurezza e la stima dei costi I piani di sicurezza e la stima dei costi Corso sulla sicurezza nei cantieri temporanei o mobili di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. PIANI Di SICUREZZA/1 Riferimenti normativi Art. 131 del D.Lgs. n. 163/2006

Dettagli

D. LGS. 81/08 testo unico sulla sicurezza

D. LGS. 81/08 testo unico sulla sicurezza Campagna straordinaria di formazione per la diffusione della cultura della salute e della sicurezza rivolto al mondo dell impresa. Cantieri di sicurezza 52/1/3/277/2010 D. LGS. 81/08 testo unico sulla

Dettagli

Dichiarazione Committente/Responsabile lavori AL COMUNE DI RAGUSA. Sportello Unico per l Edilizia S.U.E.

Dichiarazione Committente/Responsabile lavori AL COMUNE DI RAGUSA. Sportello Unico per l Edilizia S.U.E. AL COMUNE DI RAGUSA Sportello Unico per l Edilizia S.U.E. DICHIARAZIONE DEL COMMITTENTE O RESPONSABILE DEI LAVORI (art.90 D.Lgs. n. 81 del 09.04 08 come modificato dall art 59 del D.Lgs n. 106 del 03.08.09)

Dettagli

Produzione edilizia e sicurezza a.a. 2009-2010. Lo schema. TITOLO II Luoghi di lavoro

Produzione edilizia e sicurezza a.a. 2009-2010. Lo schema. TITOLO II Luoghi di lavoro Scienza dell Architettura e dell Ingegneria Edile TITOLO IV D.LGS. 81/08 POS Produzione edilizia e sicurezza a.a. 2009-2010 Lo schema TITOLO I CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II SISTEMA ISTITUZIONALE

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 Formazione per operai/ primo ingresso in edilizia 16 2 SI2 RSPP/ASPP - Responsabili del

Dettagli

Il DURC nel contesto della verifica dell idoneità tecnico professionale delle imprese appaltatrici

Il DURC nel contesto della verifica dell idoneità tecnico professionale delle imprese appaltatrici IL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA (DURC) Il DURC nel contesto della verifica dell idoneità tecnico professionale delle imprese appaltatrici Ordine degli Ingegneri di Bergamo Ing. Filippo Scopazzo

Dettagli

Piano operativo di sicurezza.

Piano operativo di sicurezza. Piano operativo di sicurezza. Contenuti minimi, obbiettivi e obblighi di trasmissione ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Almese, 4 novembre 2009 Dott. Paolo PICCO TdP SPreSAL ASL TO3 - Rivoli (TO) D.Lgs.

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali

Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali 14 giugno 2012 - Fenestrelle (TO) ASL CN2 Alba-Bra Servizio di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro (S.Pre Pre.S.A.L.) TITOLO IV D.L.gs 81/08

Dettagli

Soggetto Documento dovuto Documento opportuno Quando Data Note. scritto con esplicitazione delle incombenze specifiche.

Soggetto Documento dovuto Documento opportuno Quando Data Note. scritto con esplicitazione delle incombenze specifiche. - COMMITTENTE E RESPONSABILE DEI LAVORI - Affidamento incarichi ai Affidamento incarico professionisti: incarico progettazione e/o D.L. scritto con esplicitazione delle incombenze specifiche. Committente

Dettagli

Calendario del Corso di Sicurezza nei Cantieri - D.Lgs 81/08 e s.m.i. Direttore Prof. M. Guarascio

Calendario del Corso di Sicurezza nei Cantieri - D.Lgs 81/08 e s.m.i. Direttore Prof. M. Guarascio Calendario del Corso di Sicurezza nei Cantieri - D.Lgs 81/08 e s.m.i. Direttore Prof. M. Guarascio Corso 1 Sede Facoltà di Ingegneria - via Eudossiana 18 a.a. 2014-2015 I sem. DATA Orario Argomento DOCENTE

Dettagli

FORMAZIONE TECNICA SPECIALIZZATA

FORMAZIONE TECNICA SPECIALIZZATA OFFERTA FORMATIVA SETTEMBRE - DICEMBRE 2015 Via Napoli km 3,800 71122 Foggia Tel.: 0881/634575 0881/750930, Fax: 0881/339062 Web: www.formedilfoggia.it Info: info@formedilfoggia.it FORMAZIONE TECNICA SPECIALIZZATA

Dettagli

AZIENDA U.S.L. RIMINI Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro

AZIENDA U.S.L. RIMINI Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro AZIENDA U.S.L. RIMINI Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro PROCEDURE DEL COORDINATORE PER LA GESTIONE DEL CANTIERE P.S.C., IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE: APPLICAZIONE

Dettagli

IL COORDINATORE PER L ESECUZIONE

IL COORDINATORE PER L ESECUZIONE PRESENTAZIONE SINTETICA IL COORDINATORE PER L ESECUZIONE QUANDO ENTRA IN SCENA IL CSE COME SOGGETTO RESPONSABILE? La posizione di garanzia del coordinatore entra in vigore con il D. Legislativo 494 del

Dettagli

ing. Domenico ing. Domenico Mannelli Mannelli www mannelli info

ing. Domenico ing. Domenico Mannelli Mannelli www mannelli info ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info info Il coordinamento Obbligo del coordinatore (art. 92 1.C). c) organizzare tra i datori di lavoro, ivi i compresi i lavoratori autonomi, la cooperazione ed il

Dettagli

La Sicurezza nei luoghi di lavoro: - Corso di Aggiornamento per Coordinatori per la Sicurezza in fase di Progettazione e di Esecuzione dei lavori

La Sicurezza nei luoghi di lavoro: - Corso di Aggiornamento per Coordinatori per la Sicurezza in fase di Progettazione e di Esecuzione dei lavori La Sicurezza nei luoghi di lavoro: - Corso di Aggiornamento per Coordinatori per la Sicurezza in fase di Progettazione e di Esecuzione dei lavori Modulo II Le figure responsabili della sicurezza: i Coordinatori

Dettagli

Programma e calendario. Corso di aggiornamento - 40 ore COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. dal 03 marzo al 02 aprile 2015

Programma e calendario. Corso di aggiornamento - 40 ore COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. dal 03 marzo al 02 aprile 2015 Programma e calendario Corso di aggiornamento - 40 ore COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) dal 03 marzo al 02 aprile 2015 I MODULO prevenzione attraverso

Dettagli

Aspetti metodologici ed organizzativi RIFERIMENTI NORMATIVI Allegato XIV D.Lgs. 81/2008.

Aspetti metodologici ed organizzativi RIFERIMENTI NORMATIVI Allegato XIV D.Lgs. 81/2008. Aggiornamento Coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 98 e allegato XIV) Aspetti metodologici ed organizzativi RIFERIMENTI

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO LAVORI

DICHIARAZIONE DI INIZIO LAVORI All UFFICIO TECNICO AREA EDILIZIA PRIVATA-URBANISTICA COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA VR DICHIARAZIONE DI INIZIO LAVORI Il sottoscritto 1 residente a 2, in Via, n., in qualità di titolare del permesso di

Dettagli

Università degli Studi di Enna Kore Facoltà di Ingegneria ed Architettura Anno Accademico 2015 2016

Università degli Studi di Enna Kore Facoltà di Ingegneria ed Architettura Anno Accademico 2015 2016 Facoltà di Ingegneria ed Architettura Anno Accademico 2015 2016 A.A. Settore Scientifico Disciplinare CFU Insegnamento Ore di aula Mutuazione 2015/16 ING-IND/06 6 Analisi dei rischi e organizzazione della

Dettagli

Il coordinatore in materia di salute e sicurezza nei cantieri ai sensi del D.L.vo 494/96

Il coordinatore in materia di salute e sicurezza nei cantieri ai sensi del D.L.vo 494/96 Il coordinatore in materia di salute e sicurezza nei cantieri ai sensi del D.L.vo 494/96 Giornata di Studio 8 Giugno 2006 Ing. Sandro Vescovi INFN - LNF Il settore delle Costruzioni presenta un rischio

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DEL 09/11/2015

DECRETO DEL DIRETTORE DEL 09/11/2015 DECRETO DEL DIRETTORE DEL 09/11/2015 VISTO il vigente Regolamento per l affidamento di incarichi di lavoro autonomo; VISTO l avviso pubblico emanato in data 19/10/2015 rif. SL/2015 e pubblicato all Albo

Dettagli