IV Workshop INFN-Grid. Campus Grid a Napoli. Esperienze in un anno di attività. Paolo Mastroserio. IV Workshop INFN-Grid

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IV Workshop INFN-Grid. Campus Grid a Napoli. Esperienze in un anno di attività. Paolo Mastroserio. IV Workshop INFN-Grid"

Transcript

1 Esperienze in un anno di attività

2 Perchè Campus Grid Molti progetti prevedono l acquisizione di mezzi di calcolo avanzato Nessun progetto prevede fondi per la gestione di strutture al di fuori dei limiti del progetto stesso Campus Grid nasce per sfruttare le sinergie esistenti tra gruppi diversi

3 Finanziamenti utilizzati o in via di utilizzazione Tre finanziamenti indipendenti ottenuti nell ambito dei tre Centri di Competenza della regione Campania Un finanziamento da un FIRB-INFN e da un PON-INFN Un finanziamento da un PON-ICAR (progetto SPACI) Un finanziamento da un PON di ricerca industriale (SVISENARIA) Un finanziamento del DSF sul capitolo delle Grandi Attrezzature dell Ateneo, un finanziamento della locale sezione INFN ed un finanziamento della locale sezione ICAR-CNR per la realizzazione delle infrastrutture a Fisica (impianto elettrico, impianto di condizionamento, gruppi di continuità) Un finanziamento del DiChi per l implementazione delle infrastrutture locali

4 Partecipanti al Campus Grid 1 marzo 2004: i partecipanti siglano il protocollo d intesa 28 aprile 2004: prima riunione ufficiale DSF INFN-Napoli INFM-Napoli DICHI INSTM-Napoli DMA CNR-ICAR Dipartimento di Scienze Fisiche Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Istituto Nazionale di Fisica della Materia Dipartimento di Chimica Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali Dipartimento di Matematica e Applicazioni Istituto di Calcolo e Reti ad alte Prestazioni del CNR

5 Direzione scientifica Campus Grid Presidente: G. Iadonisi (DSF) Delegati: DSF G. Iadonisi INFN R. Pettorino INFM A. Coniglio DICHI INSTM DMA CNR-ICAR V. Barone M. Cossi V. Coti Zelati (direttore DMA) A. Murli (direttore Icar-Cnr) Resp. tecnico: P. Mastroserio (INFN)

6 Campus Grid: locali allestiti DSF: Locale 1G01 (sede infrastruttura principale del Campus Grid) DSF : Locale 1M16 DICHI

7 Febbraio 2004 (Locale 1G01 c/o DSF) Impianto di condizionamento (330 KBTU/h) Installazione impianto elettrico UPS da 115 KVA pedane distribuzione carico

8 Febbraio 2004 (Locale 1G01 c/o DSF) Infn-Grid (Farm già installata in precedenza) 22 bi-processori Xeon 2.4 GHz 1 GB RAM per nodo Storage 1 TB Software Atlas in produzione Studio e simulazione degli algoritmi del trigger muonico di I livello e analisi delle relative prestazioni Ricostruzione di tracce di mu Test prestazioni software del Data Challenge di Atlas

9 Utilizzo INFN-Farm Firb Napoli - Utilizzo CPU ATLAS Non ATLAS giu 8-giu 15-giu 22-giu 29-giu 6-lug 13-lug 20-lug 27-lug 3-ago 10-ago 17-ago 24-ago 31-ago 7-set 14-set

10 Febbraio 2004 (Locale 1G01 c/o DSF) Installazione Astro-Grid Farm 8 bi-processori AMD 2 GHz 1 GB RAM per nodo Storage 1.2 TB Software in produzione Auger: simulazione di eventi di fluorescenza utilizzando il software FD-sigma, analisi dati effettuata con tecniche di clustering neurale Simulazione degli sciami atmosferici generati da neutrini di altissima energia Modellazione delle fluttuazioni della radiazione cosmica di fondo in diverse cosmologie Analisi dati astronomici ottici ed X provenienti da survey Pamela: messa a punto della pipeline di riduzione e analisi dati Realizzazione di servizi WEB Server per il Virtual Observatory

11 Marzo 2004 (Locale 1M16 c/o DSF) Installazione CLUES-AMRA INFM Installazione impianto elettrico UPS da 30 KVA Impianto di condizionamento (50 KBTU/h) Pedana distribuzione carico 99 bi-processori AMD 2.2 GHz 4 GB RAM per nodo Gigabit e Myrinet network Storage 1.5 Tb Software in produzione Evoluzione di inquinanti in atmosfera (Metodo elementi finiti) Rottura mezzi elastici, rottura sismica (Montecarlo) Mezzi granulari, frane (Dinamica molecolare) Propagazione di lave (Automi cellulari)

12 Aprile 2004 Installazioni a Fisica e a Chimica A Fisica: HP GS1280 (Marvel) 16 processori Alpha EV GHz 4 GB RAM per processore Interconnessione interna Mashed Switch (tra proc.; partizionabile hw/sw) Storage 140 GB Software in produzione Calcoli di proprietà elettroniche di nanostrutture di silicio A Chimica: Cluster Sierra SC 10 quadri-proc. Alpha EV GHz 8 GB RAM per processore Interconnection Sierra Quadrix Elan 3 Storage EVA 3000 da 1 TB Inizio collaborazione con i chimici-fisici riguardo problemi di assorbimento di molecole organiche sulle nanostrutture

13 Luglio 2004 (Locale 1G01 c/o DSF) H/w e s/w in corso di installazione HP XC bi-proc. Itanium2 1.5 GHz 8 GB RAM per nodo Interconnection Sierra Quadrix Elan 4 Storage EVA 3000 da 720 GB Future attività Sviluppo di librerie scientifiche parallele ed applicazioni in ambiente di calcolo ad alte prestazioni

14 Problemi aperti Completamento installazione S.O. delle farm Acquisto e installazione Server infrastruttura Campus Grid Studio Globus Toolkit 3/4 per l interoperabilità tra le piattaforme in collaborazione con il C.R.I.A.I. (Consorzio Campano di Ricerca per l Informatica e l Automazione Industriale) Processore Numero proc. GHz O.S. Gestore code Amra AMD 99 bi-proc 2,2 Linux PBS Astro-grid AMD 9 bi-proc 2,0 Linux PBS Infn-Grid INTEL 22 bi-proc 2,4 Linux PBS Cnr-Icar Itanium 2 64 bi-proc 1,5 Linux-HP LSF Chimica Alpha EV68 10 quadri-proc 1,4 True-64 LSF Fisica Alpha EV7 16 proc 1,2 True-64 LSF

Workshop CCR-INFNGRID 2010. Survey MPI. Roberto Alfieri - Università di Parma & INFN, Gr.Coll. di Parma. Catania, 18 Maggio 2010

Workshop CCR-INFNGRID 2010. Survey MPI. Roberto Alfieri - Università di Parma & INFN, Gr.Coll. di Parma. Catania, 18 Maggio 2010 Workshop CCR-INFNGRID 2010 Survey MPI Roberto Alfieri - Università di Parma & INFN, Gr.Coll. di Parma Catania, 18 Maggio 2010 1 Sommario - Survey sull uso di MPI - Stato dei cluster che supportano MPI

Dettagli

... 3 Centro regionale di formazione professionale. 4 Impresa e/o associazioni. Altro (specificare)

... 3 Centro regionale di formazione professionale. 4 Impresa e/o associazioni. Altro (specificare) Al Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione - Direzione generale per l istruzione post-secondaria e per i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni

Dettagli

Infrastruttura ReCaS. Roberto Bellotti Università degli Studi di Bari A. Moro & INFN

Infrastruttura ReCaS. Roberto Bellotti Università degli Studi di Bari A. Moro & INFN Infrastruttura ReCaS Roberto Bellotti Università degli Studi di Bari A. Moro & INFN Il PON ReCaS http://www.pon-recas.it Rete di Calcolo per SuperB e altre applicazioni Finanziamento totale ReCaS: 13.7

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

Case History Workstation certificate per Matrox Axio e RTX2

Case History Workstation certificate per Matrox Axio e RTX2 Case History 2006 Case History Workstation certificate per Matrox Axio e RTX2 Sistemi: E2090, E8090 E5090 su tecnologia Intel Woodcrest Campo di applicazione: montaggio video in HD e SD, qualità broadcasting

Dettagli

Manuale tecnico a cura di:

Manuale tecnico a cura di: Centro Regionale di Competenza Analisi e Monitoraggio del Rischio Ambientale Istituto Nazionale per la Fisica della Materia SGD Campania CluES Cluster for Environmental Simulations Manuale tecnico a cura

Dettagli

Il Progetto di Centro di Reprocessing di BaBar: Monitoring e Simulazione

Il Progetto di Centro di Reprocessing di BaBar: Monitoring e Simulazione Il Progetto di Centro di Reprocessing di BaBar: Monitoring e Simulazione Moreno Marzolla Email marzolla@pd.infn.it WWW: http://www.pd.infn.it/~marzolla INFN Padova BaBar Collaboration & Dip. Informatica,

Dettagli

Progetto ReCaS status update. Giuseppe Andronico WS CCR, Catania 28 Maggio 2014

Progetto ReCaS status update. Giuseppe Andronico WS CCR, Catania 28 Maggio 2014 Progetto ReCaS status update Giuseppe Andronico WS CCR, Catania 28 Maggio 2014 Il PON ReCaS http://www.pon-recas.it Rete di Calcolo per SuperB e altre applicazioni Finanziamento totale ReCaS: 13.7 M (90%

Dettagli

Scheda E allegata al Capitolato Tecnico --- Inventario dell Hardware

Scheda E allegata al Capitolato Tecnico --- Inventario dell Hardware ROMA CAPITALE Scheda E allegata al Capitolato Tecnico --- Inventario dell Hardware Procedura Aperta Servizio di gestione, manutenzione, supporto e sviluppo tecnologico delle infrastrutture hardware e software

Dettagli

Il Progetto TIER1 Status Update

Il Progetto TIER1 Status Update Il Progetto TIER1 Status Update Federico Ruggieri Riunione CSN1 PISA 22 Giugno 2004 Indice Infrastrutture Risorse DC esperimenti LHC e non Previsione 2005 Novità nell immediato. Infrastrutture Nuova Sala

Dettagli

Francesco Maria Taurino Sintesi attività svolta (2002-2008) INDICE. Attività nel Servizio Calcolo e Reti 2. Supporto a enti ed esperimenti 2

Francesco Maria Taurino Sintesi attività svolta (2002-2008) INDICE. Attività nel Servizio Calcolo e Reti 2. Supporto a enti ed esperimenti 2 Francesco Maria Taurino Sintesi attività svolta (2002-2008) INDICE Attività nel Servizio Calcolo e Reti 2 o Attività sistemistiche o Servizi di rete o Assistenza agli utenti Supporto a enti ed esperimenti

Dettagli

Roberto Covati Roberto Alfieri

Roberto Covati Roberto Alfieri Roberto Covati Roberto Alfieri Vmware Server (in produzione dal 2004) VmWare ESX 3.0.1 (in produzione dal 2006) VmWare ESXi 3.5 update 3 (test 2008) VmWare ESX 3.5 update 3 (Sviluppi futuri) 2 Sommario

Dettagli

Network & Security Management System Administration

Network & Security Management System Administration Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Mirko Corosu Via Ferrara 93/16, 16127 Genova, Italia Telefono +39 010 Cellulare: Fax E-mail mirko.corosu@gmail.com Cittadinanza Italiana

Dettagli

VMware. Gestione dello shutdown con UPS MetaSystem

VMware. Gestione dello shutdown con UPS MetaSystem VMware Gestione dello shutdown con UPS MetaSystem La struttura informatica di una azienda Se ad esempio consideriamo la struttura di una rete aziendale, i servizi offerti agli utenti possono essere numerosi:

Dettagli

Tier1-CNAF. DC04 Activities and Status. TISB - Pisa - P. Capiluppi 23-01-04

Tier1-CNAF. DC04 Activities and Status. TISB - Pisa - P. Capiluppi 23-01-04 Tier1-CNAF DC04 Activities and Status TISB - Pisa - P. Capiluppi 23-01-04 Tier1-CNAF 2003-04 Note: [obtained/requested] or [new req/old req] As of end November 2003 requests Dettaglio Netw Boxes CPUs eq.

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA ALLEGATO B.1 MODELLO PER LA FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Rag. Sociale Indirizzo: Via CAP Località Codice fiscale Partita IVA DITTA DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA Specifiche minime art. 1 lett.

Dettagli

Applicativo SBNWeb. Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO

Applicativo SBNWeb. Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO Applicativo SBNWeb Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO Versione : 1.0 Data : 5 marzo 2010 Distribuito a : ICCU INDICE PREMESSA... 1 1.

Dettagli

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con Il Cloud Computing In collaborazione con Cos è Net@VirtualCloud L Offerta Net@VirtualCloud di Netcube Italia, basata su Server Farm certificate* e con sede in Italia, è capace di ospitare tutte le applicazioni

Dettagli

Università degli Studi di Padova

Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Chimiche Via F. Marzolo n.1 -- 35131 Padova - ITALIA Gara: Fornitura di un cluster di calcolo ad alte prestazioni, dotato di server multiprocessori,

Dettagli

Applicazione: Servizio periferico per l'invio telematico delle domande di nulla osta al lavoro

Applicazione: Servizio periferico per l'invio telematico delle domande di nulla osta al lavoro Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Appl_vo/Verticale Applicazione: Servizio periferico per l'invio telematico delle domande di nulla osta al lavoro Amministrazione: Ministero dell Interno

Dettagli

ACCORDO ATTUATIVO CATASTO FISCALITA' nella Provincia di Parma. Unioni che hanno partecipato ai bandi 2009-2010 per le Filiere 1-2-3:

ACCORDO ATTUATIVO CATASTO FISCALITA' nella Provincia di Parma. Unioni che hanno partecipato ai bandi 2009-2010 per le Filiere 1-2-3: ACCORDO ATTUATIVO CATASTO FISCALITA' nella Provincia di Parma Unioni che hanno partecipato ai bandi 2009-2010 per le Filiere 1-2-3: Unione Pedemontana (5 Comuni) Unione Terre Verdiane ( 9 Comuni) Comunità

Dettagli

Davide Cesari Massimo Bider Paolo Patruno. Emilia Romagna

Davide Cesari Massimo Bider Paolo Patruno. Emilia Romagna 1 IMPLEMENTAZIONE OPERATIVA DI UN MODELLO DI PREVISIONI METEOROLOGICHE SU UN SISTEMA DI CALCOLO PARALLELO LINUX/GNU Davide Cesari Massimo Bider Paolo Patruno Emilia Romagna LM-COSMO-LAMI 2 Il modello LM

Dettagli

Tecnologie di virtualizzazione per il consolidamento dei server

Tecnologie di virtualizzazione per il consolidamento dei server Tecnologie di virtualizzazione per il consolidamento dei server Simone Balboni Seminario del corso Sistemi Operativi Bologna, 2 marzo 2006 Virtualizzazione e consolidamento dei server un caso concreto:

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S.

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S. UFFICIO S. I. R. S. CAPITOLATO TECNICO Specifiche tecniche e funzionali ALLEGATO C1 Pagina i di 14 Indice 1. Scopo del Documento...3 2. Architettura infrastruttura multi-tier Regionale...4 2.1 Ambiente

Dettagli

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi C Cloud computing Cloud storage Prof. Maurizio Naldi Cos è il Cloud Computing? Con cloud computing si indica un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio, di memorizzare/

Dettagli

L infrastruttura tecnologica del cnr irpi di perugia

L infrastruttura tecnologica del cnr irpi di perugia Sabato 8 marzo 2014 Aula Magna ITTS «A. Volta» - Perugia L infrastruttura tecnologica del cnr irpi di perugia VINICIO BALDUCCI Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica Consiglio Nazionale delle

Dettagli

Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT

Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT ALLEGATO 1 AL CAPITOLATO TECNICO Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT NUOVO BLADE CENTER PRESSO

Dettagli

Database distribuiti al servizio di sistemi ambientali avanzati: l esperienza Datacrossing

Database distribuiti al servizio di sistemi ambientali avanzati: l esperienza Datacrossing Database distribuiti al servizio di sistemi ambientali avanzati: l esperienza Datacrossing Pierluigi Cau e Simone Manca Le necessita in campo ambientale - strumenti di gestione e archiviazione dei dati,

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Competenze e attività gestite dai servizi di calcolo e reti.

Competenze e attività gestite dai servizi di calcolo e reti. Competenze e attività gestite dai servizi di calcolo e reti. Paolo Mastroserio Servizi di interesse generale 1. GARR Connessione alla rete Garr 2. GESTIONE LAN Cablaggio struttura centrale, armadi di distribuzione,

Dettagli

Come Funziona. Virtualizzare con VMware

Come Funziona. Virtualizzare con VMware Virtualize IT Il Server? Virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente

Dettagli

POWEREDGE T20 E3-1225V3/4G(1X4)/1TB/290W/ 1YNBD

POWEREDGE T20 E3-1225V3/4G(1X4)/1TB/290W/ 1YNBD POWEREDGE T20 E3-1225V3/4G(1X4)/1TB/290W/ 1YNBD :20-3708 Dell T20, il server conpatto ad alte prestazoni. Produttività superiore Il server racchiude un'ampia capacità di storage interno e prestazioni elevate

Dettagli

Cloud Service Factory

Cloud Service Factory Cloud Service Factory Giuseppe Visaggio Dipartimento di Informatica- Università di Bari DAISY-Net visaggio@di.uniba.it DAISY-Net DRIVING ADVANCES OF ICT IN SOUTH ITALY Net S. c. a r. l. 1 Il Cloud Computing

Dettagli

PIANO PER LA FORMAZIONE INFN IN CAMPO INFORMATICO ANNO 2008 v. 1.1 del 22 novembre 2007

PIANO PER LA FORMAZIONE INFN IN CAMPO INFORMATICO ANNO 2008 v. 1.1 del 22 novembre 2007 Commissione Calcolo e Reti dell'infn PIANO PER LA FORMAZIONE INFN IN CAMPO INFORMATICO ANNO v. 1.1 del 22 novembre 2007 La Commissione Calcolo e Reti, come da richiesta della Commissione Nazionale per

Dettagli

Futuro del Calcolo in Sezione

Futuro del Calcolo in Sezione Futuro del Calcolo in Sezione INFN Trieste 1 Perche questa presentazione Da tempo e in corso una discussione sul calcolo in sezione e.g. farm di sezione e gia stata argomento di questo consiglio (4 Maggio

Dettagli

VIRTUAL VIRTUAL DATACENTER DATACENTER

VIRTUAL VIRTUAL DATACENTER DATACENTER VIRTUAL crea e gestisci in autonomia un datacenter virtuale resiliente e scalabile progettato per ospitare applicazioni business critical che cosa è... un servizio che tramite un pannello di controllo

Dettagli

Introduzione ai Sistemi Operativi

Introduzione ai Sistemi Operativi Introduzione ai Sistemi Operativi Sistema Operativo Software! Applicazioni! Sistema Operativo! È il livello di SW con cui! interagisce l utente! e comprende! programmi quali :! Compilatori! Editori di

Dettagli

Impostazione di un insieme di misure di sicurezza per la LAN di un ente di ricerca

Impostazione di un insieme di misure di sicurezza per la LAN di un ente di ricerca Università degli Studi Roma Tre Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Impostazione di un insieme di misure di sicurezza per la LAN di un

Dettagli

Sommario. Introduzione al problema Infrastruttura realizzata Procedure di ottimizzazione Validazione Conclusioni

Sommario. Introduzione al problema Infrastruttura realizzata Procedure di ottimizzazione Validazione Conclusioni Sommario Introduzione al problema Infrastruttura realizzata Procedure di ottimizzazione Validazione Conclusioni 2 Il cluster INFN Perugia Oltre 250 cpu e 40TB di spazio dati 9 gruppi, 100 utenti locali

Dettagli

Descrizione generale del sistema SGRI

Descrizione generale del sistema SGRI NEATEC S.P.A. Il sistema è un sito WEB intranet realizzato per rappresentare logicamente e fisicamente, in forma grafica e testuale, le informazioni e le infrastrutture attive e passive che compongono

Dettagli

Progetto di Interesse strategico NEXTDATA. Unità CASPUR

Progetto di Interesse strategico NEXTDATA. Unità CASPUR Progetto di Interesse strategico NEXTDATA Rendicontazione scientifica per il periodo di riferimento 01/01/2012-31/12/2012 Unità CASPUR WP 2.5 - Archivio digitale di dati numerici e previsionali 1. Attività

Dettagli

Direzione Sistemi Informativi SPECIFICA TECNICA. Progetto di consolidamento dei sistemi per la gestione dei Data Base del GSE.

Direzione Sistemi Informativi SPECIFICA TECNICA. Progetto di consolidamento dei sistemi per la gestione dei Data Base del GSE. Direzione Sistemi Informativi SPECIFICA TECNICA Progetto di consolidamento dei sistemi per la gestione dei Data Base del GSE Pagina 1 di 10 INDICE 1. CARATTERISTICHE DEL SISTEMA INFORMATICO DEL GSE...3

Dettagli

TRENTO. w w w. e u r o t e c h. c o m

TRENTO. w w w. e u r o t e c h. c o m EUROTECH EUROTECH AND E AURORASCIENCE AURORA SCIENCE INSTALLERANNO WILL INSTALL AN UN AURORA SISTEMA AU-5600 HPC AURORA HPC SYSTEM AU-5600 AT AL THE LISC UNIVERSITY DI TRENTO OF TRENTO Amaro (UD), 18 Marzo

Dettagli

Prestazioni computazionali di OpenFOAM sul. sistema HPC CRESCO di ENEA GRID

Prestazioni computazionali di OpenFOAM sul. sistema HPC CRESCO di ENEA GRID Prestazioni computazionali di OpenFOAM sul sistema HPC CRESCO di ENEA GRID NOTA TECNICA ENEA GRID/CRESCO: NEPTUNIUS PROJECT 201001 NOME FILE: NEPTUNIUS201001.doc DATA: 03/08/10 STATO: Versione rivista

Dettagli

Esperienze di gestione di OpenNebula, Openstack, VMWare

Esperienze di gestione di OpenNebula, Openstack, VMWare Workshop GARR Terabit Generation. Una comunità ad alte prestazioni Roma CNR 18-21 aprile 2016 Esperienze di gestione di Cloud @ENEA OpenNebula, Openstack, VMWare Tavolo tecnico Cloud e Storage Giovanni

Dettagli

VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE

VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE ALLEGATO B5.3 VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE Situazione alla data 30.6.2011 Pag. 1 di 6 AIX Logical Partitions Database L infrastruttura dell ambiente RISC/AIX viene utilizzata come Data Layer; fornisce

Dettagli

Accelerare la ricerca, ottenere risultati e benefici. Semplificazione delle soluzioni hpc negli enti di ricerca e nelle universitá

Accelerare la ricerca, ottenere risultati e benefici. Semplificazione delle soluzioni hpc negli enti di ricerca e nelle universitá Accelerare la ricerca, ottenere risultati e benefici Semplificazione delle soluzioni hpc negli enti di ricerca e nelle universitá Panoramica 4 Nodi 16 Nodi 32 Nodi SMP memoria condivisa Il pacchetto di

Dettagli

Laboratorio Virtuale per la Didattica

Laboratorio Virtuale per la Didattica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Gruppo Tecnico Trasversale Laboratorio Virtuale per la Didattica G.B. Barone x, V. Boccia y, D. Bottalico z, L. Carracciuolo w. Maggio 2011 (BOZZA) x Università

Dettagli

Infrastrutture e Architetture di sistema

Infrastrutture e Architetture di sistema Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi B2_1 V1.1 Infrastrutture e Architetture di sistema Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

CSN4! GGI marzo 2008. Calcolo teorico. E. Onofri, R. Tripiccione, E. Vicari

CSN4! GGI marzo 2008. Calcolo teorico. E. Onofri, R. Tripiccione, E. Vicari CSN4! GGI marzo 2008 Calcolo teorico E. Onofri, R. Tripiccione, E. Vicari Piano della presentazione Piano della presentazione La manovra di ottobre 2007 Piano della presentazione La manovra di ottobre

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. 2. Un apparato di lettura/scrittura DVD IBM 7226-1U3 completa di DVD ram.

CAPITOLATO TECNICO. 2. Un apparato di lettura/scrittura DVD IBM 7226-1U3 completa di DVD ram. CAPITOLATO TECNICO Il presente appalto ha ad oggetto il noleggio operativo per un periodo di cinque anni di un elaboratore atto a gestire il sistema informativo della Stazione appaltante. Il noleggio deve

Dettagli

Simulazioni in remoto ovvero quali risorse di calcolo utilizzare per il MonteCarlo?

Simulazioni in remoto ovvero quali risorse di calcolo utilizzare per il MonteCarlo? Simulazioni in remoto ovvero quali risorse di calcolo utilizzare per il MonteCarlo? Barbara Caccia Dipartimento Tecnologie e Salute Reparto Modelli di Sistemi Complessi Istituto Superiore di Sanità Viale

Dettagli

Identificazione documento. Approvazioni. Variazioni DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Centro di Ateneo per i Servizi Informativi

Identificazione documento. Approvazioni. Variazioni DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Centro di Ateneo per i Servizi Informativi Identificazione documento Titolo Tipo Nome file Livelli di servizio Documentazione SIS_sla_v2 Approvazioni Nome Data Firma Redatto da Pollio 25/11/2010 Revisionato da Barone 14/01/2011 Approvato da Barone

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

ShareGrid Una piattaforma di calcolo condivisa per Grid Computing

ShareGrid Una piattaforma di calcolo condivisa per Grid Computing ShareGrid Una piattaforma di calcolo condivisa per Grid Computing Distributed Computing Systems Group Università del Piemonte Orientale http://dcs.di.unipmn.it sharegrid.admin@topix.it Cos è ShareGrid

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI UFFICIO: C/O ASIT DORSODURO 3861 II PIANO 30123 - VENEZIA. marino@unive.it ESPERIENZA LAVORATIVA

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI UFFICIO: C/O ASIT DORSODURO 3861 II PIANO 30123 - VENEZIA. marino@unive.it ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR N. 445/2000 INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARINO PAVANATI Indirizzo UFFICIO: C/O ASIT DORSODURO 3861 II PIANO

Dettagli

DGAS Accounting economico e bilanciamento del carico di lavoro per la European DataGrid

DGAS Accounting economico e bilanciamento del carico di lavoro per la European DataGrid DGAS Accounting economico e bilanciamento del carico di lavoro per la European DataGrid Rosario M. Piro Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Sezione di Torino 10 dicembre 2003 Il sistema di gestione

Dettagli

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente SISS - Sistema Informativo Socio Sanitario - SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente Configurazione del PdL Operatore Codice documento: CRS-ISAU-SIAU#05 Versione: 09 PVCS: 14 Data di emissione:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA "TOR VERGATA"

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Comunicato Stampa Un incontro per far avvicinare la scuola all università. E questo lo scopo dello stage estivo organizzato dal Ministero dell Istruzione e della Ricerca (MIUR), Direzione Generale ordinamenti

Dettagli

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries Soluzioni innovative per l integrazione dei server Intel IBM iseries Soluzioni integrate per xseries La famiglia iseries, il cui modello più recente è l _` i5, offre due soluzioni che forniscono alternative

Dettagli

Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI

Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 10-1 Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 10-2 Griglie Computazionali Cosa è il Grid Computing? Architettura Ambienti Globus

Dettagli

GRIGLIE COMPUTAZIONALI

GRIGLIE COMPUTAZIONALI Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 10-1 Griglie Computazionali Cosa è il Grid Computing? Architettura Ambienti Globus D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL

Dettagli

Curriculum Fisica della Materia

Curriculum Fisica della Materia CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERATENEO IN FISICA CLASSE DI LAUREA MAGISTRALE LM-17 PIANO DEGLI STUDI per gli studenti che si iscrivono al I anno nell a.a.2015/16 Il Corso di Laurea Magistrale Interateneo

Dettagli

Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi

Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi DESCRIZIONE DEL PROGETTO Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi on-line, al materiale didattico ed a tutti i nuovi servizi per la

Dettagli

Il clustering HA con Linux: Kimberlite

Il clustering HA con Linux: Kimberlite Il clustering HA con Linux: Kimberlite Simone Piccardi: piccardi@firenze.linux.it February 4, 2002 Perché un cluster Un cluster è un insieme di computer in grado di eseguire insieme una certa serie di

Dettagli

Obiettivi del corso: Fornire le nozioni di base sull architettura dei sistemi di calcolo Fornire i primi strumenti di descrizione e di analisi dei sistemi digitali Descrivere in modo verticale il funzionamento

Dettagli

L Informatica al Vostro Servizio

L Informatica al Vostro Servizio L Informatica al Vostro Servizio Faticoni S.p.A. è Certificata UNI ENI ISO 9001:2008 N. CERT-02228-97-AQ-MILSINCERT per Progettazione, Realizzazione, Manutenzione di soluzioni Hardware e Software Soluzioni

Dettagli

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Storia CeRICT Il CeRICT nato nel 2002 come Progetto per la realizzazione di un centro di

Dettagli

ASPETTI TECNOLOGICI DI UN SISTEMA PER ALLERTA SISMICA: L ESEMPIO DELLA RETE SISMICA AMRA

ASPETTI TECNOLOGICI DI UN SISTEMA PER ALLERTA SISMICA: L ESEMPIO DELLA RETE SISMICA AMRA ASPETTI TECNOLOGICI DI UN SISTEMA PER ALLERTA SISMICA: L ESEMPIO DELLA RETE SISMICA AMRA Giovanni Iannaccone Osservatorio Vesuviano (Napoli) Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Requisiti tecnici

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S.

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S. UFFICIO S. I. R. S. INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA TARGET PREVISTA PER IL NUOVO SI.HR SISTEMA INFORMATIVO PER L AREA RISORSE UMANE Pagina i di 11 Indice Controllo

Dettagli

4/2010 ad oggi Real Comm srl Via dei Serviti, 12 33080 Porcia (PN) Tel. 0434 1831550 Fax 0434 1831564 E-mail info@realcomm.it www.realcomm.

4/2010 ad oggi Real Comm srl Via dei Serviti, 12 33080 Porcia (PN) Tel. 0434 1831550 Fax 0434 1831564 E-mail info@realcomm.it www.realcomm. C URRICULUM V ITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo via Garibaldi, 34 33080 Cecchini di Pasiano (PN) Telefono 0434 621730 Cellulare 333 1264208 E-mail bossino@gmail.com Nazionalità Italiana Data di

Dettagli

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione Riepilogo Dipartimento ICT Dipartimento ICT nel 2005 diretta nel terzi fondi diretta Reti in Tecnologia Wireless 434.890 79.788 712.457 94.953 578.280 351.500 94.000 Internet di prossima generazione 639.484

Dettagli

Questionario delle applicazioni per Science Gateway

Questionario delle applicazioni per Science Gateway Questionario delle applicazioni per Science Gateway Benvenuto nel questionario delle applicazioni per Science Gateway! Uno Science Gateway è un community-developed set of tools, applications, and data

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Virtuale L Offerta di Hosting di Impresa Semplice, capace di ospitare tutte le applicazioni di proprietà dei clienti in grado di adattarsi nel tempo

Dettagli

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI - Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI Appendice 1 - Pagina 1 di 11 Indice SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI... 1 1. SCOPO... 3 2. DESCRIZIONE INFRASTRUTTURA SINTEL E NECA...

Dettagli

INFN-BOLOGNA-T3. L. Rinaldi

INFN-BOLOGNA-T3. L. Rinaldi INFN-BOLOGNA-T3 L. Rinaldi I siti Tier-3 nel modello di calcolo di Atlas Configurazione del sito INFN-BOLOGNA-T3 Attività di Analisi e Produzione Attività di Ricerca Tecnologica Richieste e supporto Light

Dettagli

Rete di Interconnessione Multiservizio Interuniversitaria Campana

Rete di Interconnessione Multiservizio Interuniversitaria Campana Rete di Interconnessione Multiservizio Interuniversitaria Campana ASSE I:" SOSTEGNO AI MUTAMENTI STRUTTURALI "OBIETTIVO OPERATIVO 4.1.1.4. "POTENZIAMENTO DELLE STRUTTURE E DELLE DOTAZIONI SCIENT. E TECNOLOGICHE"

Dettagli

Identificazione documento. Approvazioni. Variazioni DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Centro di Ateneo per i Servizi Informativi

Identificazione documento. Approvazioni. Variazioni DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Centro di Ateneo per i Servizi Informativi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Identificazione documento Titolo Tipo Nome file Livelli di servizio Documentazione SIS_sla_v3 Approvazioni Nome Data Firma Redatto da Pollio 25/11/2010 Revisionato

Dettagli

PANDA Collaboration antiproton ANnihilations at DArmstadt. At present a group of 400 physicists from 53 institutions of 17 Countries

PANDA Collaboration antiproton ANnihilations at DArmstadt. At present a group of 400 physicists from 53 institutions of 17 Countries PANDA Collaboration antiproton ANnihilations at DArmstadt At present a group of 400 physicists from 53 institutions of 17 Countries Puzzling questions Quale è l origine del confinamento dei quark? Cosa

Dettagli

MAGO CRESCO - SPI.2. Relazione finale sul Progetto MAGO. Consorzio Campano di Ricerca per l Informatica e l Automazione Industriale S.c.a.r.l.

MAGO CRESCO - SPI.2. Relazione finale sul Progetto MAGO. Consorzio Campano di Ricerca per l Informatica e l Automazione Industriale S.c.a.r.l. CRESCO - SPI.2 MAGO Relazione finale sul Progetto MAGO Relativo al contratto tra ENEA e CRIAI avente per oggetto: Analisi e Realizzazione di tool innovativi a supporto delle funzionalità GRID stipulato

Dettagli

SISSA computing project 2012: HPC technical specification

SISSA computing project 2012: HPC technical specification SISSA computing project 2012: HPC technical specification giugno 2012 A.Lanza, P. Calucci: SISSA Trieste S. Cozzini: CNR-IOM DEMOCRITOS Trieste A.Ciampa, S. Arezzini, E. Mazzoni: INFN Pisa 1 INTRODUZIONE

Dettagli

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Titolo progetto: ConsoliData Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Altri EPR coinvolti: - Altri organismi e soggetti coinvolti: Descrizione

Dettagli

REQUISITI DI UN TEST CENTER ECDL SPECIALISED LEVEL Appendice 1

REQUISITI DI UN TEST CENTER ECDL SPECIALISED LEVEL Appendice 1 Pag. 1 di 8 REQUISITI DI UN TEST CENTER ECDL SPECIALISED LEVEL Appendice 1 REVISIONI 1 22/04/2003 Prima emissione 2 25/04/2007 Prima revisione completa 3 25/06/2007 Inserimento dell ECDL Health REVISIONE

Dettagli

Decreto n. 569 Colle di Val d Elsa, 08/03/2016 DETERMINA A CONTRARRE

Decreto n. 569 Colle di Val d Elsa, 08/03/2016 DETERMINA A CONTRARRE P.zza Duomo, 1/A - 5303 Colle di Val d'elsa - Tel. 0577/92098 Fax 0577/999218 Decreto n. 569 Colle di Val d Elsa, 08/03/2016 DETERMINA A CONTRARRE Al Consiglio d Istituto Agli Atti All Albo on line della

Dettagli

Status Report WS CCR 2002

Status Report WS CCR 2002 AFS: pi.infn.it INFN.IT AFS cell lnf.infn.it lngs.infn.it le.infn.it Status Report WS CCR 2002 Roberto Gomezel INFN Trieste gomezel@ts.infn.it 1 Configurazione celle AFS nell INFN Attualmente sono configurate

Dettagli

Adeguamento Tecnologico Sala Server Distrettuale di Perugia

Adeguamento Tecnologico Sala Server Distrettuale di Perugia Adeguamento Tecnologico Sala Server Distrettuale di Perugia A cura di Fiumicelli Dott. Massimiliano Situazione attuale La Sala Server Distrettuale di Perugia è sita in P.zza Matteotti N. al Primo Piano

Dettagli

Laboratorio Turing @ Centro Calcolo

Laboratorio Turing @ Centro Calcolo INTRODUZIONE AI CLUSTER DI CALCOLO DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Centro di Calcolo Ottobre 2014 A cura di L. Ciambella, A. Gabrielli, A. Seghini {ciambella, gabrielli, seghini}@mat.uniroma1.it Laboratorio

Dettagli

CASE HISTORY GSG International. Ingegneria Prodotti e Servizi per la Videosorveglianza

CASE HISTORY GSG International. Ingegneria Prodotti e Servizi per la Videosorveglianza CASE HISTORY GSG International Ingegneria Prodotti e Servizi per la Videosorveglianza Vers. 06052013 GSG International 2012 TRASPORTI AEROPORTO DI FIUMICINO Sistema di sicurezza integrato tvcc e controllo

Dettagli

UNA SOLUZIONE COMPLETA

UNA SOLUZIONE COMPLETA P! investimento UNA SOLUZIONE COMPLETA La tua azienda spende soldi per l ICT o li investe sull ICT? Lo scopo dell informatica è farci lavorare meglio, in modo più produttivo e veloce, e questo è l obiettivo

Dettagli

La Modellazione 3D e Real-Time applicata al Marittimo 9 Giugno 2014, Galata - Museo del Mare

La Modellazione 3D e Real-Time applicata al Marittimo 9 Giugno 2014, Galata - Museo del Mare La Modellazione 3D e Real-Time applicata al Marittimo 9 Giugno 2014, Galata - Museo del Mare DLTM - Dr. Davide Marini ANIMARIA Arch. Gianluca Ceccarelli Il Distretto Ligure La compagine Grandi Imprese:

Dettagli

Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC. Giugno 2013

Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC. Giugno 2013 Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC Giugno 2013 Sommario 1 PREMESSA... 3 2 COMPONENTE TECNOLOGICA DEL SERVIZIO... 3 3 COMPONENTE APPLICATIVA DEL SERVIZIO... 5 3.1 Infrastruttura tecnologica,

Dettagli

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello

Lezioni frontali. Riprendere i concetti basilari del processore utilizzato e la programmazione a basso livello Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2012-2013 Classe 4^ MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER L ADEGUAMENTO DEL DATA CENTER DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI ALESSANDRIA

CAPITOLATO TECNICO PER L ADEGUAMENTO DEL DATA CENTER DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI ALESSANDRIA CAPITOLATO TECNICO PER L ADEGUAMENTO DEL DATA CENTER DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI ALESSANDRIA 1 Sommario 2 Introduzione...3 2.1 Descrizione generale...3 3 Server presenti in Azienda...4 3.1 Tab. 1 - Server

Dettagli

Computer all IRA - 72 Sistemi Privati - 20 Pubblici, Studenti, Ospiti - 26 Macchine di servizio - 118 Computer - 30 Apparati di rete (router, switch)

Computer all IRA - 72 Sistemi Privati - 20 Pubblici, Studenti, Ospiti - 26 Macchine di servizio - 118 Computer - 30 Apparati di rete (router, switch) Computer all IRA - 72 Sistemi Privati - 20 Pubblici, Studenti, Ospiti - 26 Macchine di servizio - 118 Computer - 30 Apparati di rete (router, switch) Macchine di servizio W1 D1 Iranet M1 H1 DB Tape-srv

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVER E RELATIVE PERIFERICHE E PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI GARANZIA E ASSISTENZA TECNICA.

ALLEGATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVER E RELATIVE PERIFERICHE E PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI GARANZIA E ASSISTENZA TECNICA. ALLEGATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVER E RELATIVE PERIFERICHE E PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI GARANZIA E ASSTENZA TECNICA. La fornitura delle apparecchiature richieste si compone di: 1. n. 2 armadi rack

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio

CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio Salvatore Gaglio 1 CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio LUOGO DI NASCITA: Agrigento DATA DI NASCITA: 11 aprile 1954 Posizioni attuali Professore ordinario di Intelligenza Artificiale (Sett. disc. ING-INF/05

Dettagli

LABORATORIO DI APPLICAZIONI DELL INTELLIGENZA ARTIFICIALE Responsabile scientifico: Prof. Giovambattista Ianni

LABORATORIO DI APPLICAZIONI DELL INTELLIGENZA ARTIFICIALE Responsabile scientifico: Prof. Giovambattista Ianni LABORATORIO DI APPLICAZIONI DELL INTELLIGENZA ARTIFICIALE Responsabile scientifico: Prof. Giovambattista Ianni Il Laboratorio di Applicazioni dell Intelligenza Artificiale (LAIA) si propone di fornire

Dettagli

LINUX. Che cos'e` un sistema operativo?

LINUX. Che cos'e` un sistema operativo? LINUX LINUX Introduzione Una versione completa e affidabile di UNIX Disponibile per PC x86 Intel/AMD e numerose altre piattaforme Strumento (quasi) indispensabile per le esercitazioni Include gli strumenti

Dettagli

Il motore virtuale di MeteoNetwork: il settore tecnico. Decennale MeteoNetwork 20 Ottobre 2012

Il motore virtuale di MeteoNetwork: il settore tecnico. Decennale MeteoNetwork 20 Ottobre 2012 Il motore virtuale di MeteoNetwork: il settore tecnico Decennale MeteoNetwork 20 Ottobre 2012 Servizi sviluppati in MeteoNetwork Numerosi sono i servizi/portali sviluppati nel tempo, al servizio dell utenza,

Dettagli

L attività della Sala Operativa Regionale nella gestione delle emergenze idrogeologiche

L attività della Sala Operativa Regionale nella gestione delle emergenze idrogeologiche REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE L attività della Sala Operativa Regionale nella gestione delle emergenze idrogeologiche Palmanova, 1 ottobre 2009 dott. ing. Nadia

Dettagli