Scansione temporale del lavoro proposto: 4 Tappe

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scansione temporale del lavoro proposto: 4 Tappe"

Transcript

1 Allegato 5 TEMI E TRACCE DI LAVORO PER GLI APPROFONDIMENTI DEI RAGAZZI La classe può essere suddivisa in gruppi di lavoro che affrontano temi diversi: Scansione temporale del lavoro proposto: 4 Tappe TAPPA TAPPA 1 TAPPA 2 ATTIVITA DOVE TEMPI LETTURA + COMPILAZIONE GRIGLIA SU FOGLIO VISIONE DEI FILMATI E SITI GIA SELEZIONATI + COMPILAZIONE GRIGLIA SU FOGLIO AULA INFORMATICA AULA INFORMATICA 1 MODULO 1 MODULO TAPPA 3 DISCUSSIONE DEGLI ELABORATI (GRIGLIE) IN CLASSE 1 MODULO TAPPA 4 PRODUZIONE DI 1/2 DIAPOSOTIVE (SLOGAN O FUMETTO) IN PPT AULA INFORMATICA 1 MODULO N.B. TAPPA 1 E 2 PREFERIBILMENTE DA SVOLGERE IN 2 MODULI CONSECUTIVI E PREFERIBILE CHE LE 2 GRIGLIE SIANO IN CARTACEO E COMPILATE A MANO DAI RAGAZZI PERCHE SARA UTILIZZATA PER LA DISCUSSIONE IN CLASSE.

2 Gruppo1 (composto da max 9 alunni suddiviso in 3 sottogruppi) Sottogruppo 1a composto da Sottogruppo 1b composto da Sottogruppo 1c composto da Tappa 1. In aula informatica: Si suddivide il gruppo 1 in 3 sottogruppi. Tutto il gruppo legge il racconto Il senso della rete (clicca qui per aprire il racconto). Nel racconto per ragazzi emergono i principali pericoli della rete nell età adolescenziale. Le tematiche sono in realtà tre: identità on line, adescamento, cyber bullismo. Ogni sottogruppo approfondisce e sviluppa tematiche diverse: Sottogruppo 1a- furto di identità Il sottogruppo sviluppa il tema furto di identità leggendo la domanda che cos è l identità on line e qualche dritta (pag30 e 31 dello stesso racconto) e compilando la griglia a fondo pagina del seguente allegato. Sottogruppo 1b adescamento on line Il sottogruppo sviluppa il tema adescamento on line, legge la domanda che cos è l adescamento on line e qualche dritta (pag31 e 32 dello stesso racconto) e compila la griglia a fondo pagina del seguente allegato. Sottogruppo 1c cyberbullismo Il sottogruppo sviluppa il tema cyberbullismo, legge la domanda che cos è il cyberbullismo e qualche dritta (pag32 e 33 dello stesso racconto) e compila la griglia a fondo pagina del seguente allegato.

3 Tappa 2. Nel laboratorio informatico : I sottogruppi visionano i seguenti videoclip o siti e compilano la griglia posta a fondo pagina del seguente allegato: Sottogruppo 1a- furto di identità 1. Video: questa non sono io ( con finale a scelta): 2. Centro sicurezza facebook: Sottogruppo 1b adescamento on line 1. Video: solo per parlare ( con finale a scelta) 2. Fermiamo l orco breve filmato della Polizia Sottogruppo 1c cyber bullismo 1. Video: Il cyber bullismo è un reato 2. Videoclip realizzato in una scuola sul tema del cyber bullismo Tappa 3. In classe: Tutti i sottogruppi, aiutandosi con le 2 griglie ormai compilate, espongono brevemente il lavoro all intera classe. Tappa 4. Nel laboratorio informatico: I vari sottogruppi possono progettare, infine, in ppt 1/2 diapositive sul tema (può essere un fumetto o uno slogan) già predisposta, che l insegnante troverà come file ppt tra gli allegati del progetto con il nome Please wait.non scollegare il cervello.ppt

4 Gruppo 2 (composto da 3/4 alunni) Composto da:. Tappa 1: Nel laboratorio informatico: Tutto il gruppo 2 legge il racconto Iniziazione (clicca qui per aprire il racconto) Racconto per ragazzi in cui si evidenziano le conseguenze di azioni di pirateria informatica, l impossibilità di rimuovere materiale dalla rete e l importanza del rispetto della privacy. Al termine della lettura il gruppo compila la griglia a fondo pagina del seguente allegato. Il gruppo può approfondire il tema pirateria informatica leggendo l articolo come proteggersi dalla pirateria informatica - consigli utili (clicca qui per aprire il documento). Tappa 2. Nel laboratorio informatico: Il gruppo visiona i seguenti videoclip o siti e compila la griglia posta a fondo pagina del seguente allegato: 1. Video: la maga ( con finale a scelta) 2. Centro sicurezza face book: Tappa 3. In classe: Tutti i gruppi, aiutandosi con le 2 griglie ormai compilate, espongono brevemente il lavoro all intera classe. Tappa 4. Nel laboratorio informatico: Il gruppo può progettare, infine, in ppt 1/2 diapositive sul tema (può essere un fumetto o uno slogan) già predisposta, che l insegnante troverà come file ppt tra gli allegati del progetto con il nome Please wait.non scollegare il cervello.ppt

5 Gruppo 3 (composto da 3/4 alunni) Composto da:. Tappa 1: Nel laboratorio informatico: Tutto il gruppo 3 legge il racconto I contorni delle cose (clicca qui per aprire il racconto) Nel racconto emerge la differenza tra rapporti virtuali e quelli autentici e reali. Al termine della lettura il gruppo compila la griglia a fondo pagina del seguente allegato. Il gruppo può approfondire il tema leggendo l articolo troppe ore su internet (clicca qui per aprire il documento). Tappa 2. Nel laboratorio informatico : Il gruppo visiona i seguenti videoclip o siti e compila la griglia posta a fondo pagina del seguente allegato: 1. Video: la maga ( con finale a scelta) 2. Video sulla dipendenza da Internet e conseguenze 3. Video-puntata speciale di Super Quark sulla dipendenza giovanile da Internet Tappa 3. In classe: Tutti i gruppi, aiutandosi con le 2 griglie ormai compilate, espongono brevemente il lavoro all intera classe. Tappa 4. Nel laboratorio informatico: Il gruppo compila una griglia in Power Point già predisposta dal gruppo di progettazione, che l insegnante troverà come file ppt tra gli allegati del progetto con il nome Please wait.non scollegare il cervello.ppt

6 Gruppo 4 (composto da max 3/4 alunni) Composto da:. Tappa 1: Nel laboratorio informatico: Tutto il gruppo 4 legge il racconto Bullismi (clicca qui per aprire il racconto) Al termine della lettura il gruppo compila la griglia a fondo pagina del seguente allegato. Il gruppo può approfondire il tema leggendo la domanda che cos è il cyberbullismo e qualche dritta (pag32 e 33 del racconto Il senso della rete ). Tappa 2. Nel laboratorio informatico : Il gruppo visiona i seguenti videoclip o siti e compila la griglia posta a fondo pagina del seguente allegato: 1. Video: questa non sono io ( con finale a scelta): 2. Video: Il cyber bullismo è un reato Tappa 3. In classe: Tutti i gruppi, aiutandosi con le 2 griglie ormai compilate, espongono brevemente il lavoro all intera classe. Tappa 4. Nel laboratorio informatico: Il gruppo compila una griglia in Power Point già predisposta dal gruppo di progettazione, che l insegnante troverà come file ppt tra gli allegati del progetto con il nome Please wait.non scollegare il cervello.ppt

7 Gruppo 5 (composto da 3/4 alunni) Composto da:. Tappa 1: Nel laboratorio informatico: Tutto il gruppo 5 (costituito preferibilmente da alunni più volenterosi) legge un bel racconto di Isaac Asimov Chissà come si divertivano (clicca qui per aprire il racconto) Al termine della lettura il gruppo compila la griglia a fondo pagina del seguente allegato. Il gruppo può approfondire il tema leggendo il documento I vantaggi dei social network e di internet (clicca qui per aprire il documento), ed esamina la mappa concettuale sulle norme che regolano la community di YouTube (clicca qui per aprire il documento). Tappa 2. Nel laboratorio informatico : Il gruppo visiona i seguenti videoclip o siti e compila la griglia posta a fondo pagina del seguente allegato: 1. Norme che regolano le community: 2. Nel video che segue è descritta la storia della nascita di Fb 3. Facebook: Regolamento e condizioni d uso 4. Centro sicurezza facebook: Tappa 3. In classe: Tutti i gruppi, aiutandosi con le 2 griglie ormai compilate, espongono brevemente il lavoro all intera classe. Tappa 4. Nel laboratorio informatico: Il gruppo compila una griglia in Power Point già predisposta dal gruppo di progettazione, che l insegnante troverà come file ppt tra gli allegati del progetto con il nome Please wait.non scollegare il cervello.ppt

8 Scheda di sintesi per la raccolta dati: Classe Gruppo numero.. Cognome e nome dei componenti del gruppo:. 1. Titolo del filmato o del testo preso in esame 2. Problema analizzato ( una o due parole) Breve sintesi della vicenda o del testo analizzato (massimo 4 frasi )

9 4.Conclusioni: a. Riassumere il finale (se il video propone più conclusioni, ciascuna dovrà essere sintetizzata in una frase breve); b. scegliere quella ritenuta più valida e spiegare il perché;..

Le fasi del lavoro. sede: via Luzzatti, 15 47813 Igea Marina Tel. 0541 341642 zaffiria@comune.bellaria-igea-marina.rn.it - www.zaffiria.

Le fasi del lavoro. sede: via Luzzatti, 15 47813 Igea Marina Tel. 0541 341642 zaffiria@comune.bellaria-igea-marina.rn.it - www.zaffiria. Scuola Secondaria Pazzini Villa Verucchio Per l anno scolastico 2011 la scuola secondaria Pazzini di Villa Verucchio ha scelto per la classe I F il laboratorio Adolescenza a fumetti, per le classi II H,

Dettagli

APPENDICE LINEE GUIDA PER SPERIMENTAZIONE WEB

APPENDICE LINEE GUIDA PER SPERIMENTAZIONE WEB APPENDICE LINEE GUIDA PER SPERIMENTAZIONE WEB L indagine web ha il vantaggio di eliminare dal processo, rispetto a quello cartaceo, la fase dedicata alla codifica e all inserimento dati. L applicazione

Dettagli

Fano (PU) Marzo LUGLIO 2012

Fano (PU) Marzo LUGLIO 2012 1 CONCORSO di FUMETTI Fano (PU) Marzo LUGLIO 2012 Nell ambito di: Festival del fumetto che vive il quotidiano Promosso da: In collaborazione con: PRESENTAZIONE Il primo concorso di fumetti Diversi e Uguali

Dettagli

Internet = opportunità

Internet = opportunità Utili suggerimenti a genitori ed insegnanti per minimizzare i rischi Chemello Dott. Ing. Nicola Internet = opportunità Navigazione senza limiti per i ragazzi: pro e contro possibili contatti con adulti

Dettagli

Scheda Integrata Metodologico - Strategica Trasmissiva

Scheda Integrata Metodologico - Strategica Trasmissiva Scheda Integrata Metodologico - Strategica Trasmissiva Certificazione Modulo II - Essential Scheda Anagrafica Skill Card Cognome Nome N 0 Materia d'insegnamento Ordine scuola Istituto email Test Center

Dettagli

HOMEWORK LEZIONE 1 - PROGETTARE. DEADLINE : 18 dicembre 2015

HOMEWORK LEZIONE 1 - PROGETTARE. DEADLINE : 18 dicembre 2015 HOMEWORK LEZIONE 1 - PROGETTARE Partendo da quanto svolto in classe, il gruppo di lavoro, diviso per ruoli specifici, produce i contenuti dettagliati di seguito. Quando tutti i contenuti sono pronti, il

Dettagli

Il social learning con edmodo

Il social learning con edmodo Il social learning con edmodo gestire ed utilizzare una classe virtuale Cos'è edmodo cos è edmodo È un social network adatto per la creazione di comunità di apprendimento; permette di lavorare e mantenere

Dettagli

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ALLEGATO 3 Senato della Repubblica - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto - Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2015-2016 1. Oggetto e finalità 1.1. Il Senato

Dettagli

Il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Direttiva del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo concernente le procedure per la gestione delle attività di messa in sicurezza e salvaguardia del patrimonio culturale in caso di

Dettagli

ABSTRACT PROGETTO DIDATTICO

ABSTRACT PROGETTO DIDATTICO ABSTRACT PROGETTO DIDATTICO ALLA LARGA DAI PERICOLI A.S. 2013/2014 CON IL PATROCINIO IN COLLABORAZIONE Per l anno scolastico 2013/2014 ANCI Umbria, forte di un esperienza di 5 anni nella divulgazione di

Dettagli

CONCORSO PER BAMBINI E RAGAZZI Scuola primaria e secondaria di 1 grado Anno 2011-2012

CONCORSO PER BAMBINI E RAGAZZI Scuola primaria e secondaria di 1 grado Anno 2011-2012 CONCORSO PER BAMBINI E RAGAZZI Scuola primaria e secondaria di 1 grado Anno 2011-2012 TITOLO: GESTI D AMORE PAROLE, IMMAGINI E COLORE con il patrocinio dell Ufficio Scolastico Regionale dell Emilia Romagna

Dettagli

SEZIONE A: Traguardi formativi COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE ATTIVITA OPERATIVE

SEZIONE A: Traguardi formativi COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE ATTIVITA OPERATIVE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: tutte DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte La competenza digitale è ritenuta dall Unione Europea competenza chiave, per la sua importanza e pervasività nel mondo d oggi. L approccio

Dettagli

E-learning. Struttura dei moduli formativi

E-learning. Struttura dei moduli formativi E-learning Per e-learning (o apprendimento on-line) s intende l uso delle tecnologie multimediali e di Internet per migliorare la qualità dell apprendimento facilitando l accesso alle risorse e ai servizi,

Dettagli

Modalità operativa un percorso didattico in 4 incontri con relativa scheda di rilevazione

Modalità operativa un percorso didattico in 4 incontri con relativa scheda di rilevazione Allegato 1: Modalità operativa un percorso didattico in 4 incontri con relativa scheda di rilevazione Premessa Il video didattico Noi due del sud offre una istantanea sul bullismo nella scuola media inferiore,

Dettagli

Destinazioni alternative. Rispetto della diversità, prevenzione della violenza e uso consapevole delle nuove tecnologie

Destinazioni alternative. Rispetto della diversità, prevenzione della violenza e uso consapevole delle nuove tecnologie fondi strutturali europei 2007-2013 fondo sociale europeo FSE mmove p u Destinazioni alternative Rispetto della diversità, prevenzione della violenza e uso consapevole delle nuove tecnologie VERSO UN USO

Dettagli

COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI

COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI La piattaforma, per l anno scolastico 2013/2014, prevede l implementazione dei temi legati al solo rischio sismico. Per gli anni successivi

Dettagli

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP PRESENTAZIONE DEL PROGETTO La CISL ha organizzato questo incontro perché

Dettagli

LE TEMPISTICHE DEL PROGETTO

LE TEMPISTICHE DEL PROGETTO Il progetto BiciScuola, l iniziativa correlata al Giro d Italia è rivolta in esclusiva alle scuole Primarie di tutta Italia. Il progetto, giunto alla quindicesima edizione, promosso da RCS Sport-La Gazzetta

Dettagli

LA POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI E GLI STUDENTI

LA POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI E GLI STUDENTI SINTESI PROGETTO LA POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI E GLI STUDENTI OBIETTIVI DOVE TARGET Sviluppare uno strumento in grado di promuovere una più matura riflessione sull uso responsabile e legale dei social

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LETTURA LA SCUOLA VA IN BIBLIOTECA: ATTIVITA' DI PROMOZIONE ALLA LETTURA RISERVATA ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA RIVOLTO A alunni della scuola dell infanzia e loro insegnanti. POSTI DISPONIBILI

Dettagli

Bando di Concorso per le scuole superiori. Concorso Social Innovation...in Progress

Bando di Concorso per le scuole superiori. Concorso Social Innovation...in Progress Bando di Concorso per le scuole superiori Concorso Social Innovation...in Progress 1. Presentazione La Fondazione ÈBBENE, in collaborazione con l Incubatore Certificato Consorzio Sol.CO Rete di imprese

Dettagli

Diritti umani e giornalismo partecipativo

Diritti umani e giornalismo partecipativo Corso Diritti Umani e Giornalismo Partecipativo Diritti umani e giornalismo partecipativo La comunicazione umanitaria Corso specialistico rivolto agli studenti del triennio a cura di Il corso si propone

Dettagli

FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09

FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09 FORMAZIONE BLENDED LEARNING http://puntoeduri.indire.it/neoassunti2008/in dex.php DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09 e-tutor Lorelle Carini 1 AMBIENTE ON-LINE PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI NEOASSUNTI CON CONTRATTO

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

BANDO DI CONCORSO PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE All. A CITTÀ DI ALBANO LAZIALE Provincia di Roma Assessorato alla Pubblica Istruzione BANDO DI CONCORSO PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Camminiamo InSieme IV EDIZIONE Riservato agli studenti della scuola

Dettagli

Guida Ariel Studenti

Guida Ariel Studenti TECNOLOGIE E LA DIDATTICA UNIVERSITARIA MULTIMEDIALE E A DISTANZA Guida Ariel Studenti La logica della piattaforma e i suoi strumenti 9 agosto 2012 CTU -CENTRO DI SERVIZIO PER LE Struttura ad albero Ogni

Dettagli

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori DIFFONDERE Responsabilità, competizione, merito, confronto, creatività: LATUAIDEADIMPRESA nasce per diffondere i valori della cultura

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA di BCO CONSULTING PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

MANUALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA di BCO CONSULTING PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Pag. 1 MANUALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA di BCO CONSULTING PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Pag. 2 Sommario 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO ALLA PIATTAFORMA...

Dettagli

CYBERBULLISMO è un tipo di bullismo che si verifica attraverso i mezzi elettronici: social network, chat, sms, email...

CYBERBULLISMO è un tipo di bullismo che si verifica attraverso i mezzi elettronici: social network, chat, sms, email... Dott.ssa Vera Blasutti 1 FIGLI ALLE PRESE COI SOCIAL NETWORK: COME SENTIRSI AL SICURO Come i genitori possono educare i figli ad un utilizzo attento della rete COSA SONO I SOCIAL NETWORK Si tratta di siti

Dettagli

IL CALORE NON E TEMPERATURA

IL CALORE NON E TEMPERATURA IL CALORE NON E TEMPERATURA Il progetto è nato dalla collaborazione di una rete di scuole supportate dalla competenza scientifica della dott.ssa Paola Bortolon. L idea era quella di stimolare negli allievi

Dettagli

SCOCI - Servizio di coordinazione per la lotta contro la criminalità su Internet

SCOCI - Servizio di coordinazione per la lotta contro la criminalità su Internet Per avere aiuto Per avere aiuto 5 Siti da consultare Educa.ch Sito di sostegno per gli insegnanti: schede di lavoro, scenari pedagogici, link a materiale didattico, idee ed esempi per l uso della tecnologia

Dettagli

Sessione informativa uso consapevole e legale della rete

Sessione informativa uso consapevole e legale della rete Scuola Media Alighieri Sanremo Sessione informativa uso consapevole e legale della rete Mauro Ozenda Consulente IT (www.tecnoager.eu) 1 SCENARIO ATTUALE MINORI E NUOVE TECNOLOGIE Per la prima volta nella

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LA PROVA FINALE DEGLI ESAMI DI LAUREA

REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LA PROVA FINALE DEGLI ESAMI DI LAUREA REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LA PROVA FINALE DEGLI ESAMI DI LAUREA Il Preside, richiamato l art. 35 del regolamento didattico di Ateneo, nonchè l importanza degli esami di laurea e la necessità di addivenire

Dettagli

CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013

CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013 CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013 DIRETTORE DEL CORSO D.S. Prof.ssa Renata Tacus E-TUTOR Prof. Antonello Antonelli PRIMO INCONTRO Presentazione del corso Primo accesso alla

Dettagli

QUALI COMPETENZE SI INTENDONO PROMUOVERE? IN QUALE SITUAZIONE PROBLEMA? COMPETENZA. (disporre della Rubrica Valutativa) (scelta dal C.d.C.

QUALI COMPETENZE SI INTENDONO PROMUOVERE? IN QUALE SITUAZIONE PROBLEMA? COMPETENZA. (disporre della Rubrica Valutativa) (scelta dal C.d.C. PERCORSO FORMATIVO TITOLO FINALITA / SENSO DEL PERCORSO PERIODO DI SVOLGIMENTO INDIRIZZO CLASSE SEZIONE DISCIPLINE COINVOLTE ASSE CULTURALE Un giorno.. a Pompei Valorizzare i beni culturali Tutto l anno

Dettagli

Milano 15/04/2014. Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico

Milano 15/04/2014. Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico 100 Como (CO) Milano 15/04/014 Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico Oggetto: relazione finale progetto Pochi pesci nella rete A.S.

Dettagli

Progetto Navigando nel web

Progetto Navigando nel web Istituto Scolastico Statale Comprensivo XX Settembre Via Signorelli,1-95128 Catania (CT) Tel/Fax 095434114 - Cod. Mecc CTIC89200C www.icxxsettembre.gov.it Progetto Navigando nel web Scuola Secondaria di

Dettagli

Sono inoltre previste menzioni speciali per i migliori lavori digitali realizzati e per l animazione dell ambiente di innovazione Phyrtual.

Sono inoltre previste menzioni speciali per i migliori lavori digitali realizzati e per l animazione dell ambiente di innovazione Phyrtual. BANDO DI CONCORSO VOLONTARI DELLA CONOSCENZA 4ª edizione, premiazione a maggio 2014 OBIETTIVI Nel passaggio tra l Anno europeo dei cittadini (2013) e l Anno europeo della conciliazione famiglia-lavoro

Dettagli

Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H

Liceo Scientifico  C. CATTANEO  PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H Liceo Scientifico " C. CATTANEO " PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA CLASSE 3 LSA SEZ. H Sommario PIANO DI LAVORO DI INFORMATICA... 1 INDICAZIONI GENERALI... 2 PREREQUISITI... 2 CONOSCENZE, COMPETENZE E CAPACITA...

Dettagli

Concorso QUALe idea!

Concorso QUALe idea! Concorso QUALe idea! 1 2015 Selezione di progetti di educazione ambientale in qualità a scuola REGOLAMENTO DEL CONCORSO ARPAV, Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto, in

Dettagli

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona 3 È possibile ricreare dei rapporti intergenerazionali reali attraverso attività in cui bambini e anziani, in uno stesso spazio, imparino gli uni dagli altri in uno scambio di esperienze. Un incontro di

Dettagli

Comincia un nuovo viaggio.

Comincia un nuovo viaggio. Istituto Comprensivo Michelangelo Buonarroti Rubano - Padova Proposte per l accoglienza Comincia un nuovo viaggio. Anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE ACCOGLIENZA ( prima settimana) Le attività raccolte

Dettagli

IIS BRESSANONE-BRIXEN I.T.E. "Falcone e Borsellino" Classe IV I.T.E. anno scolastico 2015-2016. Piano di lavoro individuale.

IIS BRESSANONE-BRIXEN I.T.E. Falcone e Borsellino Classe IV I.T.E. anno scolastico 2015-2016. Piano di lavoro individuale. Anno scolastico 2015 2016 Piano di lavoro individuale IIS Bressanone I.T.E. "Falcone e Borsellino" Classe: IV I.T.E. Insegnante: CAVICCHIOLI MARZIA Materia: ECONOMIA AZIENDALE Prof.ssa Marzia Cavicchioli

Dettagli

Corsiste Elena Maria Mascia Mariagrazia Mosetti IL PAESAGGIO SONORO: UN RIFERIMENTO IDENTITARIO

Corsiste Elena Maria Mascia Mariagrazia Mosetti IL PAESAGGIO SONORO: UN RIFERIMENTO IDENTITARIO Corsiste Elena Maria Mascia Mariagrazia Mosetti UA IL PAESAGGIO SONORO: UN RIFERIMENTO IDENTITARIO 15 ALUNNI DI UNA I LICEO MUSICALE PERIODO: II QUADRIMESTRE TEMPI: 18 ORE PROGETTO DI UA: REALIZZAZIONE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 1 DON BOSCO MELLONI

ISTITUTO COMPRENSIVO 1 DON BOSCO MELLONI ISTITUTO COMPRENSIVO 1 DON BOSCO MELLONI Presidenza Corso Garibaldi,142 Portici (NA)Tel.Fax081/475580 Via Roma, 32 -Portici (NA) Tel. 081/482463 Fax 081/471036 C.F. 95169940632 - Cod. Istituto NAIC8CA00L

Dettagli

Scheda di rilevazione dei bisogni formativi delle Organizzazioni di Volontariato in provincia di Varese

Scheda di rilevazione dei bisogni formativi delle Organizzazioni di Volontariato in provincia di Varese Scheda di rilevazione dei bisogni formativi delle Organizzazioni di Volontariato in provincia di Varese I questionari compilati devono essere consegnati entro il 28/02/2011 al Cesvov: Per e-mail (scannerizzato)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE Elaborazione testi Il computer e i file La Tecnologia dell Informazione PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE 5 a SCUOLA PRIMARIA Competenz e Uso di nuove tecnologie e di linguaggi multimediali

Dettagli

Al termine del lavoro ad uno dei componenti del gruppo verrà affidato l incarico di relazionare a nome di tutto il gruppo.

Al termine del lavoro ad uno dei componenti del gruppo verrà affidato l incarico di relazionare a nome di tutto il gruppo. Pag. 1 di 5 6FRSR analizzare problemi complessi riguardanti la gestione di un sito interattivo proponendo soluzioni adeguate e facilmente utilizzabili da una utenza poco informatizzata. 2ELHWWLYL GD UDJJLXQJHUH

Dettagli

il posto delle Favole

il posto delle Favole BANDO Armamaxa teatro e Progettipercomunicare Edizioni, nell ambito delle attività di Teatri Abitati: una rete del contemporaneo - Residenza Teatrale di Ceglie Messapica, in collaborazione con il Teatro

Dettagli

MODULO DI BASE (40 ore)

MODULO DI BASE (40 ore) CORSO ABILITAZIONE RISERVATA 28-29/12/1999 12, 14, 17, 18, 25/01/2000 MODULO DI BASE (40 ore) TEMATICHE GENERALI, METODOLOGIA E DIDATTICA INDICE DEI TEMI (CONTINUA) AGGIORNAMENTI.. IL NUOVO ESAME DI STATO.

Dettagli

(*)Cognome: (*)Nome: (*)nato/a a: (*) prov.: (*) il: (*)indirizzo: (*)Codice Fiscale (*)E-mail: (*)Telefono:

(*)Cognome: (*)Nome: (*)nato/a a: (*) prov.: (*) il: (*)indirizzo: (*)Codice Fiscale (*)E-mail: (*)Telefono: DATI ANAGRAFICI Il/la proponente 1 (*)Cognome: (*)Nome: (*)nato/a a: (*) prov.: (*) il: (*)indirizzo: (*)Codice Fiscale (*)E-mail: (*)Telefono: Se proponente per conto di un gruppo di cittadini o di una

Dettagli

2. RUOLI, REGISTRAZIONE AL SITO E SCELTA DELLO STRUMENTO DI LAVORO

2. RUOLI, REGISTRAZIONE AL SITO E SCELTA DELLO STRUMENTO DI LAVORO HOMEWORK LEZIONE 1 - PROGETTARE Partendo da quanto svolto in classe, il gruppo di lavoro diviso per ruoli specifici produce dei contenuti (testi e materiale multimediale) che verranno pubblicati come un

Dettagli

wikipedia le definizioni di Interesse e di come informazioni) questi sia legato al tempo e al tasso d interesse e infine al capitale:

wikipedia le definizioni di Interesse e di come informazioni) questi sia legato al tempo e al tasso d interesse e infine al capitale: Titolo EAS: GESTIONE DEL RISPARMIO FAMILIARE Autore: Alberto Delucis, Roberto Domenichini, Rossella Fiorito, Giulia Pomerano Target (classe, età alunni...) Competenza/e che l'eas mira a sviluppare CONCETTO

Dettagli

INVITO AI SUPERMERCATI E GDO CHE FANNO OFFERTE E PROMOZIONI

INVITO AI SUPERMERCATI E GDO CHE FANNO OFFERTE E PROMOZIONI 1 INVITO AI SUPERMERCATI E GDO CHE FANNO OFFERTE E PROMOZIONI A PARTECIPARE A HAPPY MARKET LACOMUNITA COMMERCIALE DELWEB CHE METTE IN CONTATTO LA DOMANDA E L OFFERTA DELLO STESSO TERRITORIO, CON 3 CLICK,

Dettagli

55 minuti. PROGETTAZIONE DI UN EAS Michele Lanzini, Emanuele Margarino, Pasquale Riso. Classe Competenze da sviluppare nell'eas

55 minuti. PROGETTAZIONE DI UN EAS Michele Lanzini, Emanuele Margarino, Pasquale Riso. Classe Competenze da sviluppare nell'eas Nome docente Titolo dell'eas Classe Competenze da sviluppare nell'eas Sapere e saper fare al termine dell'eas PROGETTAZIONE DI UN EAS Michele Lanzini, Emanuele Margarino, Pasquale Riso Questione di Caratteri.

Dettagli

Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni

Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni Accordo di rete per l innovazione della didattica Studenti 2.0: educare ai media le nuove generazioni Documentazione del lavoro svolto Anno scolastico 2010/2011 Scuola Primaria Statale Pennabilli Capoluogo

Dettagli

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle classi III-IV-V delle Scuole Primarie.

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle classi III-IV-V delle Scuole Primarie. Kids è il programma didattico dedicato alla scuola primaria con l obiettivo di stimolare nei bambini una prima riflessione sul valore del denaro e sulla necessità di gestirlo responsabilmente, per se stessi

Dettagli

DIAMO VOCE A CHI NON HA VOCE - CONCORSO CORTOMETRAGGIO 2013-2014

DIAMO VOCE A CHI NON HA VOCE - CONCORSO CORTOMETRAGGIO 2013-2014 DIAMO VOCE A CHI N HA VOCE - CONCORSO CORTOMETRAGGIO 2013-2014 STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE BANDO DI CONCORSO 1. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti i giovani e le giovani che frequentano

Dettagli

Scheda Integrata Metodologico - Strategica WebQuest

Scheda Integrata Metodologico - Strategica WebQuest Scheda Integrata Metodologico - Strategica WebQuest Certificazione Modulo II - Essential Scheda Anagrafica Skill Card Cognome Nome N 0 Materia d'insegnamento Ordine scuola Istituto email Test Center Provincia

Dettagli

Modalità di partecipazione

Modalità di partecipazione PROPOSTE DIDATTICHE 2014-2015 Obiettivi 1. Promuovere la conoscenza della biblioteca: i servizi, le sezioni, le modalità di prestito e di iscrizione, l utilizzo del catalogo on line (OPAC), la consistenza

Dettagli

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura:

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura: Versione 1.0 Premessa Dixit è la griglia per la definizione del voto d orale all esame di Stato; aiuta a mantenere un criterio unico e oggettivo nell assegnazione del voto. La cartella di Excel contiene,

Dettagli

Che cosa può rendere felice la società? Quale lavoro può migliorare la società? Guida per l insegnante

Che cosa può rendere felice la società? Quale lavoro può migliorare la società? Guida per l insegnante Che cosa può rendere felice la società? Guida per l insegnante Obiettivi educativi generali Compito di esplorazione - Immaginare diverse modalità di risoluzione dei problemi. - Dare risposte originali.

Dettagli

Bando di concorso per le scuole primarie e secondarie di 1 grado. 5ª edizione del Premio Teresa Sarti Strada anno scolastico 2014/2015

Bando di concorso per le scuole primarie e secondarie di 1 grado. 5ª edizione del Premio Teresa Sarti Strada anno scolastico 2014/2015 Bando di concorso per le scuole primarie e secondarie di 1 grado 5ª edizione del Premio Teresa Sarti Strada anno scolastico 2014/2015 1 ENTI ORGANIZZATORI COMITATO PROMOTORE Fondazione Prosolidar - Onlus

Dettagli

I WEBQUEST SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO. Palermo 9 novembre 2011

I WEBQUEST SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO. Palermo 9 novembre 2011 I WEBQUEST SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Palermo 9 novembre 2011 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO Webquest Attività di indagine guidata sul Web, che richiede la partecipazione attiva degli studenti,

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

SICUREZZA DIGITALE COME VIVERE E USARE IL WEB INTERATTIVO

SICUREZZA DIGITALE COME VIVERE E USARE IL WEB INTERATTIVO SICUREZZA DIGITALE COME VIVERE E USARE IL WEB INTERATTIVO Indagine sull'uso di Internet e dei Social Network tra i ragazzi di scuole secondarie di primo grado di Modena Modena, 21 Ottobre 2011 CONTESTO

Dettagli

Depliant informativo

Depliant informativo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA GENERALE Corso di Laurea Telematico in FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2007/2008

Dettagli

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Indice Presentazione 4 Norme per il Corso di laurea specialistica in Disegno industriale del prodotto

Dettagli

SEZIONE 1: IL VOSTRO PROGETTO

SEZIONE 1: IL VOSTRO PROGETTO SEZIONE 1: IL VOSTRO PROGETTO Titolo della vostra ricerca * Dare un titolo al proprio lavoro. Cercate di essere accattivanti e di incuriosire il lettore, come se fosse il titolo della prima pagina di un

Dettagli

Prot. n.1502/c2b Bergamo, 06/02/2015 Circ. n. 192 Agli studenti Ai Docenti Tutte le classi p.c. al Personale ATA

Prot. n.1502/c2b Bergamo, 06/02/2015 Circ. n. 192 Agli studenti Ai Docenti Tutte le classi p.c. al Personale ATA Prot. n.1502/c2b Bergamo, 06/02/2015 Circ. n. 192 Agli studenti Ai Docenti Tutte le classi p.c. al Personale ATA Oggetto: A 100 anni dalla Grande Guerra. Caccia alla memoria Si segnala l'iniziativa di

Dettagli

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FIGC Settore Giovanile e Scolastico e Coca-Cola presentano la 6^ edizione di FUORICLASSE CUP Fuoriclasse Cup è il programma didattico-sportivo promosso ed

Dettagli

Navigare sicuri. conoscere la rete per un uso consapevole. 7 febbraio 2015

Navigare sicuri. conoscere la rete per un uso consapevole. 7 febbraio 2015 Navigare sicuri conoscere la rete per un uso consapevole 7 febbraio 2015 Qualche numero da un indagine del C.N.R. effettuata su un campione di 1.560 tra bambini e ragazzi 9 su 10 utilizzano internet L

Dettagli

SCRUTINIO WEB MANUALE D USO. Scrutinio Web. Manuale d uso - Docente. Versione 1.2.0 del 12-12-2011. Pagina 1 di 12

SCRUTINIO WEB MANUALE D USO. Scrutinio Web. Manuale d uso - Docente. Versione 1.2.0 del 12-12-2011. Pagina 1 di 12 Scrutinio Web Manuale d uso - Docente Versione 1.2.0 del 12-12-2011 Pagina 1 di 12 Sommario PREMESSA... 4 Requisiti minimi... 4 USO DEL PROGRAMMA... 5 Accesso Docente... 5 Registrazione Valutazione ed

Dettagli

TFR On Line PREMESSA

TFR On Line PREMESSA PREMESSA Argo TFR on Line è un applicazione, finalizzata alla gestione del trattamento di fine rapporto, progettata e realizzata per operare sul WEB utilizzando la rete INTERNET pubblica ed il BROWSER

Dettagli

STRUMENTI. Impostare una presentazione I programmi di presentazione

STRUMENTI. Impostare una presentazione I programmi di presentazione STRUMENTI Impostare una presentazione I programmi di presentazione I programmi per la creazione di documenti multimediali basati su diapositive (o lucidi) consentono di presentare, a un pubblico più o

Dettagli

INTRODUZIONE PRIMO ACCESSO

INTRODUZIONE PRIMO ACCESSO 2 SOMMARIO Introduzione... 3 Primo accesso... 3 Guida all utilizzo... 5 Prenotazione colloquio... 6 Pagelle... 9 Modifica profilo... 10 Recupero credenziali... 11 3 INTRODUZIONE Il ilcolloquio.net nasce

Dettagli

visibilità a idee originali e inedite, motivando i partecipanti ad analizzare a 360 un tema così importante ma spesso sottovalutato.

visibilità a idee originali e inedite, motivando i partecipanti ad analizzare a 360 un tema così importante ma spesso sottovalutato. Oggetto: Procida, sul tema della SICUREZZA SUL LAVORO La Società di Servizi Hereos, impegnata da tempo sul territorio Procidano nel campo della Sicurezza sui luoghi di lavoro e della Medicina del lavoro

Dettagli

Dipartimento per l Istruzione BANDO DI CONCORSO. I giovani ricordano la Shoah. Anno scolastico 2014/2015

Dipartimento per l Istruzione BANDO DI CONCORSO. I giovani ricordano la Shoah. Anno scolastico 2014/2015 BANDO DI CONCORSO Anno scolastico 2014/2015 I giovani ricordano la Shoah Nell ambito delle iniziative che saranno realizzate nel nostro Paese in occasione del Giorno della Memoria fissato per il 27 gennaio

Dettagli

IDEAZIONE FRONTALE, PARTECIPATA, MISTA

IDEAZIONE FRONTALE, PARTECIPATA, MISTA SCENEGGIATURA DESCRIZIONE DELL UNITA Titolo Destinatario sconosciuto Autore Giuliana Cavallo-Guzzo, Giovanna Conenna Tematica Letteratura e storia Obiettivi e finalita di apprendimento Conoscenza: Storia:

Dettagli

UNIVERSITA DI VERONA DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E DEL MOVIMENTO. FORMAZIONE PROGETTO PiùVitaSana

UNIVERSITA DI VERONA DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E DEL MOVIMENTO. FORMAZIONE PROGETTO PiùVitaSana UNIVERSITA DI VERONA DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E DEL MOVIMENTO FORMAZIONE PROGETTO PiùVitaSana 21 Gennaio 2015 Alcune domande Quanto dovrebbero muoversi ogni giorno i bambini? Qual è la forma

Dettagli

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Questionario per favorire la raccolta di informazioni utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Da compilarsi a cura dei genitori Istituzione scolastica. DATI DELL ALUNNO/A Cognome.. Nome. Classe..

Dettagli

Circolare alunni n. 9 del 24 settembre 2014 Agli Alunni del triennio

Circolare alunni n. 9 del 24 settembre 2014 Agli Alunni del triennio LICEO SCIENTIFICO STATALE E.FERMI SEDE: VIA MAZZINI, 172/2-40139 BOLOGNA Telefono: 051/4298511 - Fax: 051/392318 - Codice fiscale: 80074870371 Sede Associata: Via Nazionale Toscana, 1-40068 San Lazzaro

Dettagli

Compilatore e referente del progetto: prof.ssa Sabina Minuto in collaborazione con Sara Moretti - Operatrice Pedagogico Teatrale Teatro21

Compilatore e referente del progetto: prof.ssa Sabina Minuto in collaborazione con Sara Moretti - Operatrice Pedagogico Teatrale Teatro21 TIPOLOGIA DEL PROGETTO Nessun finanziamento da parte di soggetti esterni: SI Compilatore e referente del progetto: prof.ssa Sabina Minuto in collaborazione con Sara Moretti - Operatrice Pedagogico Teatrale

Dettagli

.on the roads to London, to be a world citizen

.on the roads to London, to be a world citizen Istituto Comprensivo Sulmona-Leone anno scolastico 2014/2015 PROGETTO (L2) 2.on the roads to London, to be a world citizen A cura degli insegnanti di lingua inglese Docente Referente: Marisa Ciccone Pomigliano

Dettagli

Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia

Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia 1. Presentazione Piano formativo Social Innovation in Learning e Concorso Social

Dettagli

in collaborazione con: Comitato Operai Isochimica, Comune di Avellino, Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, Legambiente Solofra,

in collaborazione con: Comitato Operai Isochimica, Comune di Avellino, Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, Legambiente Solofra, BANDO DI CONCORSO #OCCUPIAMOCENE Premessa Il coordinamento provinciale di Libera. Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie proseguendo il percorso cominciato con l assemblea provinciale 2014, nella

Dettagli

Proposta di partecipazione al progetto pubblicitario e promozionale

Proposta di partecipazione al progetto pubblicitario e promozionale www.happy.it Proposta di partecipazione al progetto pubblicitario e promozionale Sapori Artigianali Per la versione in Power Point: avanzamento delle pagine cliccando sulla diapositiva tornare indietro

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

Griglia riassuntiva dell'intervento formativo

Griglia riassuntiva dell'intervento formativo Griglia riassuntiva dell'intervento formativo Allegato 3 Titolo del progetto MULTIMEDIA LEARNING AND INTERNET ACTIVITY Scuola Liceo Scientifico Statale Galileo Ferraris Via Sorrisole 6 21100 Varese Tel.:

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA BUONO SCUOLA ON-LINE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA AIUTO ALL UTENTE

REGIONE LOMBARDIA BUONO SCUOLA ON-LINE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA AIUTO ALL UTENTE REGIONE LOMBARDIA BUONO SCUOLA ON-LINE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA AIUTO ALL UTENTE Anno 2006/2007 1 ACCESSO ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA Dal portale REGIONE LOMBARDIA: http://www.regione.lombardia.it

Dettagli

QUESTIONARIO RILEVAZIONE RAPPORTO DOCENTE DIGITALE

QUESTIONARIO RILEVAZIONE RAPPORTO DOCENTE DIGITALE QUESTIONARIO RILEVAZIONE RAPPORTO DOCENTE DIGITALE Caro collega, grazie per la tua disponibilità. Compilando questo questionario, che richiederà solo 5 10 minuti, ci aiuterai a calibrare meglio la scelta

Dettagli

Report Cyberbullismo. Pepita onlus La bottega dell educare. Febbraio 2014 Report realizzato da Ivano Zoppi e Micol Cipriani Sintesi

Report Cyberbullismo. Pepita onlus La bottega dell educare. Febbraio 2014 Report realizzato da Ivano Zoppi e Micol Cipriani Sintesi Report Cyberbullismo Pepita onlus La bottega dell educare Febbraio 2014 Report realizzato da Ivano Zoppi e Micol Cipriani Sintesi Campione Periodo indagine: Maggio 2013 - Gennaio 2014 2000 le interviste

Dettagli

develon web d.social il potere della conversazione develon.com

develon web d.social il potere della conversazione develon.com develon web d.social il potere della conversazione develon.com Facebook, Twitter, Flickr, YouTube, forum tematici, blog, community... Qualcuno dice che il Web 2.0 ha cambiato il mondo. Qualcun altro, meno

Dettagli

M1 UD1 LO1. Pegaso. Social Network. Obiettivi

M1 UD1 LO1. Pegaso. Social Network. Obiettivi Obiettivi M1 UD1 Social Network Al termine di questa Unità didattica sarai in grado di: Definire cosa sia un Social network Conoscerne le implicazioni didattiche Conoscere alcune applicazioni LO1 1 Definizione

Dettagli

Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015

Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015 e presentano Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015 1. FINALITÀ 1.1 CosplayAct (di seguito anche "contest") è un concorso video dedicato al cosplay e ai cosplayer. Il concorso è interno

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 1 CHE COS È INTERNET? INTERNET (connessione di rete) E' la "rete delle reti" perché collega fra

Dettagli

www.reputazioneonline.it

www.reputazioneonline.it 1 INDICE 1.INTRODUZIONE 3 1.1 Cosa è 3 1.2 Obiettivo 3 1.3 A cosa serve 3 1.4 A chi è rivolto 3 2.ACCESSO AL PORTALE 4 2.1 Registrazione 5 2.2 Login 7 3.STRUTTURA DEL PORTALE 8 3.1 Identità Digitale 8

Dettagli

Guida per la pubblicazione delle vostre foto sul sito http://www.dolceegio.it

Guida per la pubblicazione delle vostre foto sul sito http://www.dolceegio.it Guida per la pubblicazione delle vostre foto sul sito http://www.dolceegio.it Sul sito sono presenti tre sezioni fotografiche: 1. FOTOGRAFI in questa sezione vengono pubblicate le gallery personali degli

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli