La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ"

Transcript

1 La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ dott.ssa Sandra Salvador Ufficio Trasferimento Tecnologico Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Udine 1

2 Documenti di riferimento Annex II EC Grant Agreement (general conditions part C) Guide to Intellectual Property Rules for FP7 project Checklist for a Consortium Agreement for FP7 projects! Non esiste un contratto standard (ogni atto va predisposto in base alle caratteristiche del singolo rapporto), ma ci sono diversi modelli che è possibile prendere a riferimento 2

3 riservatezza delle informazioni confidenziali titolarità e uso dei risultati trasferibilità della proprietà protezione dei risultati disseminazione e pubblicazione diritto di accesso checklist 3

4 principio guida Una buona strategia di protezione, uso e disseminazione dei risultati può massimizzare l impatto dei risultati progettuali sul sistema economico. I risultati attesi devono andare oltre allo stato dell arte.! È importante fare ricerche di anteriorità bibliografiche e brevettuali. 4

5 definizioni Background = informazioni e conoscenze (inclusi brevetti, segreti e banche dati) detenuti da un partner prima dell avvio del progetto, che sono necessari per l esecuzione del progetto o l impiego dei suoi risultati.! accuratezza nell individuazione del background (nb: se già gravato da vincoli o di terzi, comunque deve essere escluso quello dei ricercatori che non fanno parte del gruppo coinvolto nel progetto) Foreground = il risultato, le informazioni, le conoscenze, i materiali generati dall esecuzione del progetto (prototipi, microrganismi, codici sorgente, ). Sono inclusi gli intellectual property rights (IPR): copyright, brevetti, varietà vegetali, design, knowhow, Saidground = risultati sviluppati da uno dei partner al di fuori del progetto. 5

6 riservatezza impegno a trattare come strettamente segrete e quindi non rivelarle a terzi le informazioni confidenziali scambiate in fase negoziale e nell esecuzione del progetto ha durata pluriennale, maggiore del periodo progettuale talvolta in un atto a se (confidential agreement o NDA) Le informazioni segrete devono essere chiaramente identificate come confidenziali e i partner devono adottare appropriate misure per mantenerle tali. Ai sensi dell art.99 D.lgs. 30/05 Codice della Proprietà Industriale è vietato senza il consenso del titolare rivelare a terzi, acquisire o utilizzare le informazioni e le esperienze aziendali segrete di terzi. La violazione delle informazioni segrete costituisce atto di concorrenza sleale ed è perseguita penalmente (2 anni di reclusione, ex. art. 623 cpp) e civilmente (risarcimento danni, ex. art cc). 6

7 I risultati sono del partner che li ha generati titolarità dei risultati! tenere i registri di laboratorio per provare la data di generazione o risolvere più facilmente controversie con altri gruppi di ricerca;! stipulare un contratto con i ricercatori, inclusi i dottorandi e gli studenti, per precisare che la titolarità dei risultati resta in capo all ente;! definire puntualmente i rapporti con i subcontractors. Nel caso di foreground frutto del contributo inscindibile di più partner la titolarità è congiunta, fatto salvo diverso accordo tra le parti (sda). 7

8 titolarità congiunta I partner devono definire un accordo di comunione: quote di titolarità, strategie di tutela, modalità di sfruttamento commerciale. In assenza di accordo, la procedura di default prevede per partner: il diritto di usare il foreground in quanto tale il diritto di concedere licenze non esclusive, senza diritto di sub-licenza, senza chiedere l autorizzazione ai partner l obbligo di comunicare ai partner la concessione di licenze entro 45 dal contratto (sda) l obbligo di riconoscere ai partner un equo e ragionevole compenso Può essere utile:! precisare i partner sono liberi nell impiego diretto dei foreground! definire un termine entro cui accordarsi sulla comunione! stabilire da subito il criterio di assegnazione delle quote 8

9 obblighi nella gestione dei risultati I risultati devono essere: usati, direttamente o indirettamente dai partner, in ulteriori attività di ricerca o in attività imprenditoriali protetti, se hanno un potenziale sbocco commerciale o industriale disseminati a favore di specifici ambiti e della comunità nel suo complesso 9

10 uso dei foreground I partner devono usare i foreground in attività commerciali o in nuove ricerche, eventualmente tramite terzi sottoscrivendo: contratti di licenza: i partner non possono opporsi, ma bisogna prestare molta attenzione alle clausole contrattuali contratti di cessione, purché non vengano pregiudicati i diritti dei partner (confidenzialità, diritto d accesso, uso dei foreground, diffusione dei risultati); ci sia una notifica del nome dell acquirente (45gg prima) ai partner. I quali possono opposi, entro 30 gg sda, se compromette il loro diritto d accesso ai foreground trasferiti.! Si possono identificare dei soggetti a cui i risultati possono essere trasferiti senza comunicazione e possibilità di opposizione. 10

11 vincoli al trasferimento I trasferimenti di titolarità dei foreground tra i partner e a favore di entità terze con sede all interno degli Stati Membri e dei Paesi Associati non richiedono notifica preventiva alla CE. Può esserci il veto al trasferimento a favore di soggetti con sede in Paesi non associati al 7 FP, qualora venga compromessa: la competitività dell UE la sicurezza internazionale i principi etici riconosciuti a livello internazionale! Per gli stessi motivi la CE può opporsi alla concessione di licenze esclusive. 11

12 protezione dei risultati I foreground con potenziale applicazione industriale o commerciale vanno tutelati nella forma più adeguata in vista del successivo uso sia per nuove ricerche, che per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi o servizi. Nel caso di deposito di un brevetto si deve: precisare che il risultato è stato generato con il contributo dell CE riportare gli estremi della domanda nel Piano d uso e di disseminazione dei risultati! La decisione di non procedere con la protezione deve essere condivisa con i partner per permettere loro di subentrare nella titolarità dei IPRs. 12

13 protezione dei risultati La CE deve essere informata preventivamente nel caso: di divulgazione di eventuali risultati di valore, per i quali il titolare non intende chiedere la protezione (45 giorni); il titolare decida di non proseguire nel mantenimento o nell estensione internazionale della domanda di tutela (2 mesi). La CE in questi casi può rivendicarne la proprietà dei diritti di tutela. 13

14 disseminazione Le attività di disseminazione vanno riportate nel Piano di uso e di disseminazione dei risultati, che a livello di proposta individua i modi con cui si intende diffondere i risultati, favorendone l applicazione (website, pubblicazioni, workshop, licenze, patent pool, spin off); nel corso del progetto e alla fine, viene aggiornato costantemente riportando i dettagli di pubblicazioni, domande di tutela, eventi e forme di sfruttamento commerciale attivate.! La CE può fare audit per verificare la conformità al Piano, per tutta la durata del progetto e nei 5 anni successivi. 14

15 pubblicazione I beneficiari devono garantire che la diffusione dei risultati avvenga il più rapidamente possibile, compatibilmente con le strategie di tutela e gli obblighi di riservatezza. I partner hanno diritto a un preavviso (almeno di 45gg, sda) dell intenzione di pubblicare, opporsi (entro 30gg, sda) se valutano che la pubblicazione può danneggiare gravemente un loro legittimo interesse.! Nelle pubblicazioni va richiamato il contributo della CE.! Prevedere un limite temporale oltre il quale la pubblicazione prorogabile. 15

16 La Commissione Europea: pubblicazione richiede che a beneficio della comunità le pubblicazioni riportino una frase specifica da cui si evinca che si tratta di risultati conseguiti con contributi della CE; chiede in allegato al report finale l elenco completo delle pubblicazioni; non richiede la preventiva comunicazione, a mano che non si tratti di risultato non tutelato e con potenziale applicazione industriale; può pubblicare senza preavviso, in caso di ritardo ingiustificato; fare audit sull attuazione del Piano di disseminazione per tutta la durata del progetto e nei 5 anni successivi alla conclusione. 16

17 diritto di accesso È il diritto d uso (di licenza) dei foreground o dei background di un altro partner, che deve essere riconosciuto quando è necessario ai fini del buon esito del progetto: per il raggiungimento degli obiettivi progettuali, senza ritardi o in modo più efficiente, per l uso dei foreground, altrimenti impossibile o richiederebbe il dispendio di ingenti risorse aggiuntive.! Può essere rifiutato solo se non necessario. I partner possono (devono) definire in modo preciso il background necessario, ovvero quello escluso dal diritto d accesso: liste negative del background inaccessibile liste positive del background accessibile 17

18 L accesso va richiesto in forma scritta: diritto di accesso vanno precisati i termini della concessione: esclusività, sublicenza, gratuità/royalty, obblighi di riservatezza, vincoli all impiego; il titolare non può più concedere licenze esclusive su background accessibile e sul foreground, ovvero i partner devono rinunciare al diritto d accesso; il diritto d accesso non implica il diritto a concedere sublicenze; i partner non si possono opporre alla concessione di diritti d accesso a terzi; gli affiliati possono godere degli stessi diritti di accesso dei partner.! I passaggi di informazioni vanno fatti in modo formale (verbali di incontri o R/R) 18

19 condizioni economiche per l accesso Le condizioni per il diritto d accesso possono cambiare in funzione delle motivazioni per le quali viene chiesto; del partner richiedente; del knowhow messo a disposizione: royalty-free fair and reasonable conditions diritto d accesso al BACKGROUND FOREGROUND Temine per la richiesta se è necessario per realizzare la propria parte di progetto è gratuito è gratuito (salvo accordo contrario) se è necessario per l uso dei propri foreground può essere sia royalty-free che in base a condizioni eque e ragionevoli entro la fine del progetto entro 1 anno dalla fine del progetto (salvo diverso accordo) 19

20 Contatti: Sandra Salvador tell Ripartizione Ricerca e Trasferimento Tecnologico saluti e grazie 20

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Divisione Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Brevetti e trasferimento tecnologico Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Silvia Forno Giornate di Studio 2007 Spoleto, 29 marzo 2007 La

Dettagli

(eventuale) L ENEA è titolare del brevetto n.. dal titolo.. (di seguito, per

(eventuale) L ENEA è titolare del brevetto n.. dal titolo.. (di seguito, per CONTRATTO DI RICERCA IN COLLABORAZIONE i TRA XXX (nel seguito denominato..), con sede in. via., cap. 00195 Cod. Fisc... e P. IVA rappresentato da., in qualità di.. domiciliato per la carica presso la sede

Dettagli

La circolazione della tecnologia

La circolazione della tecnologia La circolazione della tecnologia Brevetti, Modelli e Know-How Torino, 26 marzo 2008 Avv. Fabrizio Jacobacci Il Brevetto Lo scopo del sistema brevettuale è favorire l innovazione, dunque: Remunerare l inventore

Dettagli

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1 Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra XY, società di diritto italiano, con sede in via n iscritta al Registro delle Imprese di n Partita

Dettagli

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto IP Management @ Universities Istanbul, May 16 to 18, 2012 Albert Long Hall, BOGAZICI UNIVERSITY PROGETTO TARGET: START UP E PROPRIETÀ INTELLETTUALE TORINO, 14 MAGGIO 2014 La tutela della proprietà intellettuale

Dettagli

Lezione XV: Le licenze brevettuali

Lezione XV: Le licenze brevettuali PROGETTO GEN HORT Lezione XV: Le licenze brevettuali Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Società Italiana Brevetti Aprile Maggio 2014 Contratti a valle Cessioni e licenze Licenza Definizioni Oggetto

Dettagli

RELAZIONE FINALE SUGLI INCONTRI SVOLTI NELL'AMBITO DEL PROGETTO ANTI-COUNTERFEITING TOOL-KIT

RELAZIONE FINALE SUGLI INCONTRI SVOLTI NELL'AMBITO DEL PROGETTO ANTI-COUNTERFEITING TOOL-KIT 1. Incontro I RELAZIONE FINALE SUGLI INCONTRI SVOLTI NELL'AMBITO DEL PROGETTO ANTI-COUNTERFEITING TOOL-KIT L incontro ha avuto ad oggetto diversi aspetti della tutela del design. Il primo dei quesiti ha

Dettagli

Linee guida per la gestione degli IPR relativi al software di cui al Progetto 4 Flight

Linee guida per la gestione degli IPR relativi al software di cui al Progetto 4 Flight Linee guida per la gestione degli IPR relativi al software di cui al Progetto 4 Flight Definizioni: Software significa: l insieme degli oggetti prodotti dalle attività svolte in tutte le fasi del ciclo

Dettagli

DATA 2010 NON DISCLOSURE AGREEMENT

DATA 2010 NON DISCLOSURE AGREEMENT DATA 2010 (1) BUSINESS ANGEL (2) NEWCO NON DISCLOSURE AGREEMENT Descrizione sommaria dell operazione di investimento. In questo format si è inteso raffigurare a titolo di esempio un operazione di investimento

Dettagli

Scheda informativa Come gestire la PI in Horizon 2020: realizzazione del progetto e sua conclusione

Scheda informativa Come gestire la PI in Horizon 2020: realizzazione del progetto e sua conclusione European IPR Helpdesk Scheda informativa Come gestire la PI in Horizon 2020: realizzazione del progetto e sua conclusione Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie

Dettagli

ACCORDO DI RISERVATEZZA PER IL COLLAUDO DELLA VERSIONE BETA DEL APP EASYDOM NEXT PER ANDROID (Ver. 4.0.3 o superiore)

ACCORDO DI RISERVATEZZA PER IL COLLAUDO DELLA VERSIONE BETA DEL APP EASYDOM NEXT PER ANDROID (Ver. 4.0.3 o superiore) ACCORDO DI RISERVATEZZA PER IL COLLAUDO DELLA VERSIONE BETA DEL APP EASYDOM NEXT PER ANDROID (Ver. 4.0.3 o superiore) Il presente Accordo di Riservatezza (l Accordo ) è concluso e produrrà i suoi effetti

Dettagli

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10.

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10. CONTRATTO DI LICENZA D USO DI SOFTWARE ddaattaa Hyphen-Italia srl sede legale ed amministrativa: Verona > Via Marconi, 14 > 37010 Affi > Tel. +39 045.62.03.200 > Fax +39 045 62.03.250 Codice fiscale 04334860485

Dettagli

MANUALE PRATICO SU COSA FARE E COSA NON FARE

MANUALE PRATICO SU COSA FARE E COSA NON FARE MANUALE PRATICO SU E INDICE INTRODUZIONE 1. MARCHI: E 2. BREVETTI: E 3. DESIGN: E 4. COPYRIGHT: E 5. SEGRETO INDUSTRIALE: E Introduzione Ogni impresa, sia essa una start-up o un azienda consolidata, possiede

Dettagli

Lezione XIV: Gestire le invenzioni

Lezione XIV: Gestire le invenzioni PROGETTO GEN HORT Lezione XIV: Gestire le invenzioni Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Società Italiana Breve0 Aprile Maggio 2014 Art. 65 CPI [ ] 5. Le disposizioni del presente articolo non si

Dettagli

EtaBeta. Condizioni generali di vendita 1. OFFERTA, CONFERMA O CONTRATTO

EtaBeta. Condizioni generali di vendita 1. OFFERTA, CONFERMA O CONTRATTO 1. OFFERTA, CONFERMA O CONTRATTO Le presenti condizioni generali di vendita di Eta Beta (in Condizioni Generali ) si applicano e formano parte integrante di tutte le quotazioni e offerte fatte da Eta Beta

Dettagli

Accordi di riservatezza (interni ed esterni)

Accordi di riservatezza (interni ed esterni) Maria Teresa Saguatti Accordi di riservatezza (interni ed esterni) Parma, 24 settembre 2012 C o p y r i g h t S t u d i o T o r t a SOMMARIO Il valore del segreto e la necessità di tutelarlo Violazioni

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE PROPRIETÀ INTELLETTUALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Registrazione del Marchio a Singapore Le fonti normative a tutela dei marchi sono: il Trade Marks Act, le Trade Marks Rules ed i

Dettagli

TRAVERSO Studio Legale 2

TRAVERSO Studio Legale 2 Il Contratto di Licenza di Brevetto e di Know-How Avv. Mario Traverso TRAVERSO Studio Legale TRAVERSO Studio Legale 1 Perché concedere licenze L innovazione è protetta nella maggior parte dei sistemi nazionali

Dettagli

[titolo progetto] Cliente: [nome cliente] [logo cliente] [tipo documento] Versione [numero versione] Data Rilascio: [data] Codice: MOD.

[titolo progetto] Cliente: [nome cliente] [logo cliente] [tipo documento] Versione [numero versione] Data Rilascio: [data] Codice: MOD. Nome modulo: Contratto cliente Emissione: 07/01/2014 Versione: 02 Codice: MOD.05 [titolo progetto] Cliente: [nome cliente] [logo cliente] [tipo documento] Versione [numero versione] Data Rilascio: [data]

Dettagli

http://www.studiodicarlo.org

http://www.studiodicarlo.org Contratto di affiliazione commerciale Tra le Parti: A s.p.a. , con sede in (provincia di ) in via al civico numero (), capitale sociale deliberato euro (/00),

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA CREAZIONE E PARTECIPAZIONE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE AGLI SPIN-OFF ACCADEMICI

REGOLAMENTO SULLA CREAZIONE E PARTECIPAZIONE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE AGLI SPIN-OFF ACCADEMICI REGOLAMENTO SULLA CREAZIONE E PARTECIPAZIONE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL MOLISE AGLI SPIN-OFF ACCADEMICI ART. 1 Spin-off accademici. Definizione e scopi 1. L Università degli Studi del Molise (di seguito

Dettagli

5 COMUNICAZIONE RELATIVA ALLA DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE NEI SITI WEB

5 COMUNICAZIONE RELATIVA ALLA DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE NEI SITI WEB Informazioni sulle condizioni per l'utilizzo dei siti web di proprietà SPS srl www.spssrl.com http://online.spssrl.com www.securitystore.it Tali condizioni si riterranno valide anche per qualsiasi altro

Dettagli

Protezione e valorizzazione della proprietà intellettuale:

Protezione e valorizzazione della proprietà intellettuale: Protezione e valorizzazione della proprietà intellettuale: dalla ricerca universitaria al sistema produttivo Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Ancona 14 novembre 2006 Alcuni concetti (luoghi comuni)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

Ai Termini di Utilizzo del Sito delle Interfacce API Preva si applicano esclusivamente le seguenti definizioni:

Ai Termini di Utilizzo del Sito delle Interfacce API Preva si applicano esclusivamente le seguenti definizioni: TERMINI DI UTILIZZO DEL SITO DELLE INTERFACCE API PREVA Tutte le disposizioni dei Termini di Utilizzo Preva si applicano anche ai presenti Termini di Utilizzo del Sito delle Interfacce API Preva. In caso

Dettagli

IL DSFTM E L INDUSTRIA

IL DSFTM E L INDUSTRIA IL DSFTM E L INDUSTRIA Il punto di vista del broker Roma, 15 aprile 2015 Paolo Foà N&G Consulting p.foa@ngpatent.it 1 Perché un Centro di Ricerca brevetta le sue invenzioni? 2 Un costo o una straordinaria

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALLA TUTELA DELLA PROPRIETÁ INDUSTRIALE ED INTELLETTUALE DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI FERRARA

REGOLAMENTO RELATIVO ALLA TUTELA DELLA PROPRIETÁ INDUSTRIALE ED INTELLETTUALE DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI FERRARA REGOLAMENTO RELATIVO ALLA TUTELA DELLA PROPRIETÁ INDUSTRIALE ED INTELLETTUALE DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI FERRARA SENATO ACCADEMICO 14 Aprile 2008 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 28 Marzo 2008 DECRETO

Dettagli

MARCHI KNOW-HOW BREVETTI E LICENSING

MARCHI KNOW-HOW BREVETTI E LICENSING MARCHI KNOW-HOW BREVETTI E LICENSING V ed. 2011 C.Costa - M.C.Baldini - R. Plebani - 1 - Indice CAP. I IL PATRIMONIO TECNOLOGICO E COMMERCIALE DELL IMPRESA INDIRIZZI GENERALI PER LA SUA GESTIONE 1.1. Come

Dettagli

PARTE A CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX

PARTE A CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX Sky Online TV Box - CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX E DELLO SKY CHANNEL STORE PER L UTENTE ( CONTRATTO ) ATTENZIONE: QUESTO CONTRATTO SI COMPONE DI DUE PARTI CHE DEVONO ENTRAMBE ESSERE LETTE

Dettagli

ROUND. 1. Stipula del contratto. 2. Oggetto dell accordo

ROUND. 1. Stipula del contratto. 2. Oggetto dell accordo ROUND 4Business srl (di seguito Ad-Round.com ) amministra e gestisce in internet un network grazie ad un sistema di affiliazione online accessibile attraverso il sito www.ad-round.com. L affiliazione al

Dettagli

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: fase di preparazione del contratto

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: fase di preparazione del contratto European IPR Helpdesk Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: fase di preparazione del contratto Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie imprese

Dettagli

Contratto di trasferimento di materiale per scopi non commerciali

Contratto di trasferimento di materiale per scopi non commerciali Contratto di trasferimento di materiale per scopi non commerciali Questo Contratto di trasferimento di materiale di seguito denominato il "Contratto" è stipulato tra: (1) Università degli Studi di Torino,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Ufficio Brevetti e della Proprietà Intellettuale Via Bogino 9-10124 Torino Tel. 011-670.4374/4381/4170 Fax 011-670.4436 ufficio.brevetti@unito.it

Dettagli

SERVIZI DI CONSULENZA IN PROPRIETÀ INTELLETTUALE. 2. Studi di scenario brevettuale e patent competitive intelligence

SERVIZI DI CONSULENZA IN PROPRIETÀ INTELLETTUALE. 2. Studi di scenario brevettuale e patent competitive intelligence SERVIZI DI CONSULENZA IN PROPRIETÀ INTELLETTUALE 1. Ricerca di anteriorità (marchi e brevetti) e valutazioni di brevettabilità Le ricerche di anteriorità rappresentano uno strumento fondamentale per monitorare

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DI IMPRESE SPIN OFF

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DI IMPRESE SPIN OFF REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DI IMPRESE SPIN OFF 1. Principi generali 2. Definizione di impresa Spin Off 3. Commissione Spin Off 4. Procedura di costituzione degli Spin Off 5. Soggetti proponenti e

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Art. 1. OGGETTO DEL CONTRATTO CheBanca!, in collaborazione con partner tecnologici, mette a disposizione degli utenti il portafoglio digitale WoW (d ora in avanti WoW o

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

1. Termini contrattuali

1. Termini contrattuali Affiliazione Agenzie di Viaggio e Tour Operator al servizio di prenotazioni online Langheroerobooking.it 1. Termini contrattuali CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA INFORMAZIONI GENERALI Ascom servizi srl,

Dettagli

Ciascuno dei FIDUCIANTI ha diritto di chiedere l adempimento per intero delle obbligazioni nascenti dal rapporto fiduciario e l adempimento

Ciascuno dei FIDUCIANTI ha diritto di chiedere l adempimento per intero delle obbligazioni nascenti dal rapporto fiduciario e l adempimento NORME GENERALI 1) Il FIDUCIANTE ha la possibilità di modificare in ogni momento i poteri conferiti e di revocarli, nonché ha la possibilità di impartire in ogni momento istruzioni per il relativo esercizio,

Dettagli

SCHEMA TIPO DI CONTRATTO DI VENDITA DI IMMOBILI NELL AMBITO TERRITORIALE DEL CONSORZIO Z.I.P.A. CON FINANZIAMENTO DA PARTE DI SOCIETA DI LEASING

SCHEMA TIPO DI CONTRATTO DI VENDITA DI IMMOBILI NELL AMBITO TERRITORIALE DEL CONSORZIO Z.I.P.A. CON FINANZIAMENTO DA PARTE DI SOCIETA DI LEASING SCHEMA TIPO DI CONTRATTO DI VENDITA DI IMMOBILI NELL AMBITO TERRITORIALE DEL CONSORZIO Z.I.P.A. CON FINANZIAMENTO DA PARTE DI SOCIETA DI LEASING Premesso - che la ditta (in appresso denominata la Ditta

Dettagli

Policy sulla Proprietà Intellettuale

Policy sulla Proprietà Intellettuale Policy sulla Proprietà Intellettuale 1. Missione e scopi di AriSLA - Finalità della Policy 1.1 Missione della Fondazione Italiana di Ricerca per la SLA - Sclerosi Laterale Amiotrofica (di seguito, la Fondazione

Dettagli

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI ACQUISTI MICHELIN ITALIA Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. Premessa... 3 2. Principi etici... 3 3. Prezzi... 3 4. Consegna della fornitura... 3 5.

Dettagli

Introduzione all attività di ricerca di informazioni nel settore IP (Proprietà Intellettuale)

Introduzione all attività di ricerca di informazioni nel settore IP (Proprietà Intellettuale) Introduzione all attività di ricerca di informazioni nel settore IP (Proprietà Intellettuale) Indice Pag 2 - Cos è l attività di ricerca di informazioni nel settore della Proprietà Intellettuale? Pag 4

Dettagli

Codice Etico. per le società del gruppo Liebherr e rispettivi collaboratori

Codice Etico. per le società del gruppo Liebherr e rispettivi collaboratori Codice Etico per le società del gruppo Liebherr e rispettivi collaboratori Indice I. Oggetto e Campo di Applicazione 4 II. Osservanza del Diritto Vigente 5 III. Collaboratori 6 IV. Concorrenza Sleale 6

Dettagli

Contratto per il programma HP AllianceONE Partner Program

Contratto per il programma HP AllianceONE Partner Program Contratto per il programma HP AllianceONE Partner Program Tra il Solution Partner di seguito indicato come "Solution Partner" e HEWLETT-PACKARD GmbH AllianceONE Herrenberger Straße 140 71034 Böblingen

Dettagli

Indice. Parte prima INVENZIONI E MODELLI INDUSTRIALI. Matteo Dragoni. Capitolo I Introduzione: il brevetto per invenzione in generale

Indice. Parte prima INVENZIONI E MODELLI INDUSTRIALI. Matteo Dragoni. Capitolo I Introduzione: il brevetto per invenzione in generale Indice Parte prima INVENZIONI E MODELLI INDUSTRIALI Matteo Dragoni Capitolo I Introduzione: il brevetto per invenzione in generale 1. Cos è un brevetto per invenzione 15 2. Vantaggi e svantaggi della brevettazione

Dettagli

CONVENZIONE TRA PREMESSO

CONVENZIONE TRA PREMESSO CONVENZIONE TRA TISCALI ITALIA S.r.l. con sede legale in Cagliari loc. Sa Illetta km 2,300, partita IVA e iscrizione al registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. di Cagliari n. 02508100928, iscritta

Dettagli

Prima di utilizzare questo sito, si prega di leggere attentamente i presenti Termini e Condizioni d'uso.

Prima di utilizzare questo sito, si prega di leggere attentamente i presenti Termini e Condizioni d'uso. TERMINI E CONDIZIONI D'USO Prima di utilizzare questo sito, si prega di leggere attentamente i presenti Termini e Condizioni d'uso. Il gruppo di società di assicurazioni e servizi finanziari Genworth Financial

Dettagli

CONTRATTO DI LICENZA DI MARCHIO

CONTRATTO DI LICENZA DI MARCHIO CONTRATTO DI LICENZA DI MARCHIO ALTRIDEA Cooperativa Sociale, con sede in Bolzano, Via Galileo Galilei n. 2, C.F. e P. Iva 02729540217, in persona del suo legale rappresentante pro tempore Sig. Jaqueline

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

CONTRATTO DI NON-ELUSIONE ED INTERMEDIAZIONE. Tra

CONTRATTO DI NON-ELUSIONE ED INTERMEDIAZIONE. Tra CONTRATTO DI NON-ELUSIONE ED INTERMEDIAZIONE Tra con domicilio legale in, in persona del legale rappresentante Sig. (di seguito, per brevità, Produttore") e Tempora Italia S.r.l. con domicilio legale in

Dettagli

Condizioni Generali. II. Prezzi

Condizioni Generali. II. Prezzi Condizioni Generali I. 1 L'Associazione culturale Roma Sconosciuta è una associazione senza scopo di lucro che si propone l'obiettivo di promuovere la conoscenza, la valorizzazione e la conservazione dei

Dettagli

Termini e condizioni d uso del sito. Termini e condizioni d uso del sito Internet SIZEUP di GIS Planning, Inc. ("SizeUp", "Noi")

Termini e condizioni d uso del sito. Termini e condizioni d uso del sito Internet SIZEUP di GIS Planning, Inc. (SizeUp, Noi) Termini e condizioni d uso del sito Termini e condizioni d uso del sito Internet SIZEUP di GIS Planning, Inc. ("SizeUp", "Noi") I TERMINI E LE CONDIZIONI DI SEGUITO RIPORTATI (LE CONDIZIONI ) REGOLANO

Dettagli

FAC SIMILE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (Riprodurre su carta intestata del soggetto che manifesta interesse) Il sottoscritto nato a il,

FAC SIMILE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (Riprodurre su carta intestata del soggetto che manifesta interesse) Il sottoscritto nato a il, Allegato 1 FAC SIMILE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (Riprodurre su carta intestata del soggetto che manifesta interesse) Spett.le ATAF S.p.A. Viale dei Mille, 115 50131 FIRENZE Alla c.a. del responsabile

Dettagli

ALLEGATO I MODELLO DI CONTRATTO DI RISERVATEZZA

ALLEGATO I MODELLO DI CONTRATTO DI RISERVATEZZA ALLEGATO I MODELLO DI CONTRATTO DI RISERVATEZZA Spettabile Avi Handling Srl Caselle di Sommacampagna Verona Oggetto: Procedura ristretta per la selezione a socio di minoranza della società Avio Handling

Dettagli

CONTRATTO DI AFFILIAZIONE

CONTRATTO DI AFFILIAZIONE CONTRATTO DI AFFILIAZIONE Il presente contratto viene stipulato tra DGL Digital, con sede in 5 Finch court, 244 Longfellow road, Worcester park, Surrey, UK KT48AT ( DGL Digital Ltd ) e - l agenzia di viaggio/operatore

Dettagli

TERMINI D'USO PER HUE

TERMINI D'USO PER HUE TERMINI D'USO PER HUE Grazie per avere scelto un prodotto di illuminazione wireless personale Philips Hue ("Prodotto"). Il Prodotto è in grado di offrire servizi per gestire, controllare e mantenere il

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

CONTRATTO DI OUTSOURCING. Lo schema negoziale dell outsourcing, affidamento ad una impresa esterna

CONTRATTO DI OUTSOURCING. Lo schema negoziale dell outsourcing, affidamento ad una impresa esterna CONTRATTO DI OUTSOURCING Lo schema negoziale dell outsourcing, affidamento ad una impresa esterna dell esecuzione e della gestione di una o più funzioni o di un intero ramo aziendale, ha origine nel diritto

Dettagli

Condizioni generali di contratto tra iqube Srl e il Cliente

Condizioni generali di contratto tra iqube Srl e il Cliente Condizioni generali di contratto tra iqube Srl e il Cliente 1. Applicabilità delle Condizioni Generali di Contratto. Le presenti Condizioni Generali di Contratto, unitamente al Modulo d Ordine (come di

Dettagli

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi di Enrico Mazza Il 29 novembre scorso sono stati pubblicati sul BURC (n. 48 parte III) i Decreti che riguardano l approvazione degli Avvisi

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Gentile cliente, le seguenti condizioni generali di vendita indicano, nel rispetto delle normative vigenti in materia a tutela del consumatore, condizioni e modalità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. APPROVAZIONE. Tutti gli aspetti di ideazione e programmazione delle attività di comunicazione dovranno essere approvati dal Cliente prima di passare alla fase esecutiva

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA STOREDEN E DEI RELATIVI PORTALI E-COMMERCE IN MODALITA SAAS

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA STOREDEN E DEI RELATIVI PORTALI E-COMMERCE IN MODALITA SAAS CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA STOREDEN E DEI RELATIVI PORTALI E-COMMERCE IN MODALITA SAAS 1. PREMESSA STOREDEN è una PIATTAFORMA di proprietà di (di seguito SOCIETA ) che permette tramite

Dettagli

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO ALL. B AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RELATIVO ALLA POLIZZA TRIENNALE INFORTUNI PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA. CIG:

Dettagli

Pertanto, con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge tra le Parti,

Pertanto, con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge tra le Parti, Contratto di Affiliazione Commerciale Franchising Documento redatto ai sensi: Regolamento (UE) N. 330/2010 della Commissione del 20 aprile 2010: relativo all applicazione dell art. 101, paragrafo 3, del

Dettagli

Prot. n. 05798-03 del 03.07.2014 EMANAZIONE DEL REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DI SPIN-OFF DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO

Prot. n. 05798-03 del 03.07.2014 EMANAZIONE DEL REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DI SPIN-OFF DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Prot. n. 05798-03 del 03.07.2014 EMANAZIONE DEL REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DI SPIN-OFF DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo; VISTO il Regolamento

Dettagli

Accordo Internazionale di Licenza di Programmi S3 (IPLA S3)

Accordo Internazionale di Licenza di Programmi S3 (IPLA S3) Accordo Internazionale di Licenza di Programmi S3 (IPLA S3) SCARICANDO, INSTALLANDO, COPIANDO, ACCEDENDO, CLICCANDO SUL PULSANTE ACCETTA O UTILIZZANDO IL PROGRAMMA IN QUALSIASI ALTRO MODO, SI ACCETTANO

Dettagli

Guida alla Ricerca e Sviluppo (R&D) per le PMI Europee in Cina

Guida alla Ricerca e Sviluppo (R&D) per le PMI Europee in Cina Guida alla Ricerca e Sviluppo (R&D) per le PMI Europee in Cina WWW.CHINA-IPRHELPDESK.EU 1 2 3 4 5 Introduzione alla R&D Sviluppare la vostra strategia di R&D La titolarità della PI La concessione di licenze

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. GRUPPO GEFRAN S.p.A.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. GRUPPO GEFRAN S.p.A. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA GRUPPO GEFRAN S.p.A. In vigore dal 01/07/2007 Revisione ottobre 2011 Il presente documento contiene le Condizioni Generali di Vendita che disciplinano i rapporti di compravendita

Dettagli

Ing. Alessandro Galassi

Ing. Alessandro Galassi Ing. Alessandro Galassi PGA S.r.l. Via Mascheroni, 31-20145 Milano (Italy) Tel: 02.91470892 / Fax: 02.91470900 milano@pga-ip.com 1) Valutazioni preliminari 2) Scelta dei territori di interesse 3) Scelta

Dettagli

INFORMAZIONI SOCIETARIE

INFORMAZIONI SOCIETARIE INFORMAZIONI SOCIETARIE Prada S.p.A. Sede legale: Via Antonio Fogazzaro, 28 20135 Milano, Italia telefono +39.02.550281 fax +39.02.55028859 Capitale sociale interamente versato: Euro 255.882.400 Partita

Dettagli

A. Principi di Condotta

A. Principi di Condotta Introduzione Il Gruppo Oerlikon (di seguito denominato Oerlikon ) detiene una posizione unica di leader mondiale nella fornitura di tecnologie, prodotti e servizi all avanguardia. I nostri prodotti e le

Dettagli

S.IN.CO. S.r.l. Società di Ingegneria e Costruzioni Generali Opere Pubbliche

S.IN.CO. S.r.l. Società di Ingegneria e Costruzioni Generali Opere Pubbliche AVVERTENZE LEGALI L'accesso e la consultazione del sito S.IN.CO. S.r.l. sono soggetti ai seguenti Termini e Condizioni ed alle normative vigenti. L'accesso e la consultazione del presente sito implicano

Dettagli

Contratti di licenza e di trasferimento di tecnologia, know-how e brevetti industriali

Contratti di licenza e di trasferimento di tecnologia, know-how e brevetti industriali Contratti di licenza e di trasferimento di tecnologia, know-how e brevetti industriali L'impresa ha diverse opzioni per ottenere una tecnologia. Può infatti realizzarla in proprio, farla realizzare da

Dettagli

I. Condizioni generali

I. Condizioni generali I. Condizioni generali 1 Il sito web autonoleggio-online.it (in seguito denominato il Sito ) è gestito dalla società MicronNexus GmbH (in seguito denominata MicronNexus ). MicronNexus non noleggia a terzi

Dettagli

Accordo per il Servizio Cloud Business Solutions INTESA

Accordo per il Servizio Cloud Business Solutions INTESA Accordo per il Servizio Cloud Business Solutions INTESA L'acquisto e l'utilizzo del Servizio Cloud Business Solutions INTESA ( Servizio Cloud o Servizio ) da parte del cliente sono regolati dalle condizioni

Dettagli

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova ART.1 FINALITA La Provincia di Mantova e la Camera di Commercio di Mantova

Dettagli

Codice Nestlé di Condotta Aziendale

Codice Nestlé di Condotta Aziendale Codice Nestlé di Condotta Aziendale Introduzione Dalla sua fondazione, Nestlé ha adottato prassi aziendali rette da integrità, onestà, correttezza e dal rispetto di tutte le leggi applicabili. I dipendenti

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA 1. Definizioni Ai fini del presente contratto si intende per: CNIPA, Centro Nazionale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione:

Dettagli

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione FACOLTÀ DI INGEGNERIA II 31 maggio 2011 La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione Relatore: Ing. Giuseppe Quinterno Jacobacci & Partners S.p.A. 1 Proprietà Intellettuale e Industriale

Dettagli

CONTRATTO DI COMPRAVENDITA AZIONARIA TRA. I.C.E. Agenzia per la promozione all estero e l Internazionalizzazione delle imprese italiane [ ]

CONTRATTO DI COMPRAVENDITA AZIONARIA TRA. I.C.E. Agenzia per la promozione all estero e l Internazionalizzazione delle imprese italiane [ ] CONTRATTO DI COMPRAVENDITA AZIONARIA TRA I.C.E. Agenzia per la promozione all estero e l Internazionalizzazione delle imprese italiane E [ ] 1 INDICE ART. 1 - DEFINIZIONI...4 ART. 2 - VALORE DELLE PREMESSE,

Dettagli

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta European IPR Helpdesk Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie imprese della Commissione

Dettagli

Termini e condizioni generali dello Smarthostel Berlin

Termini e condizioni generali dello Smarthostel Berlin Termini e condizioni generali dello Smarthostel Berlin I. Ambito di validità 1. Le presenti condizioni generali del contratto valgono per tutti i contratti concernenti l uso delle camere e dei letti per

Dettagli

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE DOTT. GIANLUCA COPPOLA. Direttore generale - Responsabile Progetti Europei

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE DOTT. GIANLUCA COPPOLA. Direttore generale - Responsabile Progetti Europei CORSO DI EUROPROGETTAZIONE DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 COME SI GESTISCE UN PROGETTO APPROVATO 2 COME SI GESTISCE UN PROGETTO APPROVATO L importanza della

Dettagli

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Premessa L Ateneo svolge attività di diffusione e promozione della ricerca scientifica sostenendo la partecipazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Art. 1 - Definizione di Spin-Off 1. Il presente Regolamento intende favorire la costituzione di società per azioni o società

Dettagli

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta European IPR Helpdesk Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie imprese della Commissione

Dettagli

Codice di pratica Commerciale

Codice di pratica Commerciale Codice di pratica Commerciale Linee Guida di Eucomed sui rapporti con i Professionisti del Settore Sanitario Modificato nel settembre 2008 Approvato dal Consiglio di Amministrazione il giorno di 11 settembre

Dettagli

Gli accordi di segretezza di know-how

Gli accordi di segretezza di know-how Gli accordi di segretezza di know-how Le forme di tutela giuridica del know-how aziendale non coperto da diritti di privativa industriale tra vecchia e nuova normativa. Gli accordi di segretezza: contenuto

Dettagli

LA LEGGE SUL FRANCHISING. Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge

LA LEGGE SUL FRANCHISING. Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge LA LEGGE SUL FRANCHISING Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge Art.1 (Definizione) Con il contratto di franchising un impresa, detta affiliante, concede ad un altra, detta affiliata, contro

Dettagli

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE SOMMARIO Prefazione di Umberto Scotti... I collaboratori... V XVII PARTE PRIMA IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE CAPITOLO 1 KNOW-HOW E SEGRETO NELL EVOLUZIONE DELLE FONTI di ALBERTO CAMUSSO 1. Introduzione...

Dettagli

Accordo di licenza del software per font

Accordo di licenza del software per font Accordo di licenza del software per font per cinque workstation EULA 03/2003 OPQR Corporate Type, Frutiger e Linotype sono marchi di Heidelberger Druckmaschinen AG, concessi in licenza esclusiva a Linotype

Dettagli

CONTRATTO DI LICENZA CON L UTENTE FINALE PER DETERMINATI COMPONENTI SOFTWARE E SERVIZI DA UTILIZZARE CON IL PRODOTTO SONY

CONTRATTO DI LICENZA CON L UTENTE FINALE PER DETERMINATI COMPONENTI SOFTWARE E SERVIZI DA UTILIZZARE CON IL PRODOTTO SONY CONTRATTO DI LICENZA CON L UTENTE FINALE PER DETERMINATI COMPONENTI SOFTWARE E SERVIZI DA UTILIZZARE CON IL PRODOTTO SONY IMPORTANTE: LEGGERE IL PRESENTE CONTRATTO PRIMA DI UTILIZZARE IL PRODOTTO SONY.

Dettagli

LICENZA D USO di SOFTWARE

LICENZA D USO di SOFTWARE LICENZA D USO di SOFTWARE Premesso che: Il software oggetto del presente contratto è stato sviluppato dalla software house TROLL SpA, Via Pisa, 4-37053 Cerea (VR), P.IVA/C.F./Reg. Imprese di Verona 02539580239

Dettagli

JDA Software Contratto di Licenza Utente Finale

JDA Software Contratto di Licenza Utente Finale Page 1 of 7 ACCORDO DI LICENZA SOFTWARE E DI MANUTENZIONE IMPORTANTE LEGGERE CON ATTENZIONE: Facendo clic sul pulsante "Yes", il licenziatario ( Licenziatario ) si impegna ad essere vincolato dai termini

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y MAROCCO PROPRIETÀ INTELLETTUALE IN MAROCCO di Avv. Francesco Misuraca Proprietà intellettuale in Marocco L Office Marocain de la Propriété Industrielle et Commerciale di Casablanca conserva il registro

Dettagli

Partita IVA: IT04739740753 CONTRATTO DI FORNITURA PER REALIZZAZIONE SITO WEB. Parte 1 Generalità delle parti

Partita IVA: IT04739740753 CONTRATTO DI FORNITURA PER REALIZZAZIONE SITO WEB. Parte 1 Generalità delle parti Parte 1 Generalità delle parti Dati identificativi del Cliente Ragione sociale / nome: Partita I.V.A. / Cod.Fisc.: Indirizzo: Cap: Comune: Prov: Telefono: Email: Dati identificativi del Fornitore Ragione

Dettagli