IL TURISMO: LE CARTE VINCENTI DEL TERRITORIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL TURISMO: LE CARTE VINCENTI DEL TERRITORIO"

Transcript

1 FOCUS ON IL TURISMO: LE CARTE VINCENTI DEL TERRITORIO a cura dell Ufficio Comunicazione Nel precedente numero è stato dedicato largo spazio alla crisi economico-finanziaria. Certamente uscire dalla crisi è complesso e sono tante le leve da azionare. Per superare la sfavorevole congiuntura il sistema economico e produttivo locale deve puntare sull internazionalizzazione, sulla differenziazione delle tipologie di prodotto, sulla qualità, sulla promozione dei territori e dei prodotti tipici, sulle produzioni ecologicamente compatibili e sostenibili. Sicuramente uno strumento da prediligere nel breve periodo è il turismo da sempre funzionale allo sviluppo e al mantenimento di tutte le altre attività produttive ed economiche del territorio. Nelle pagine che seguono si riportano alcune delle attività dedicate a questo settore che vedono la partecipazione attiva della Camera di Commercio di Ancona. IL SISTEMA TURISTICO DELLA MARCA ANCONETANA 8 Quieconomia Presentazione del Sistema Turistico della Marca Anconetana alla Rotonda di Senigallia. È stato presentato il piano operativo del Sistema Turistico della Marca Anconetana nel quale rientrano 54 importanti soggetti, tra enti pubblici e privati della Provincia di Ancona. All incontro di presentazione aperto a pubblico, istituzioni, operatori turistici ed economici del territorio ha preso avvio con i saluti del Sindaco di Senigallia, Luana Angeloni, a cui sono seguiti gli interventi del Presidente della Provincia di Ancona, Patrizia Casagrande, del Presidente della Camera di Commercio Giampaolo Giampaoli, il Direttore del Sistema Turistico, Smeralda Tornese. Le conclusioni sono state affidate a Gian Mario Spacca, Presidente della Regione Marche.

2 Giampaolo Giampaoli Presidente della Camera di Commercio Siamo in un momento di crisi e dobbiamo lavorare tutti insieme. Crediamo che il turismo rappresenti nella nostra regione un motore propulsore capace di dare una spinta e nuova energia alla nostra economia. Attraverso questo progetto ci dotiamo di uno strumento funzionale per vincere questa sfida, concentrando l attenzione sul nostro territorio con un sistema capace di far vivere turisticamente la costa così come l entroterra. Come Camera di Commercio crediamo molto in questo progetto a cui abbiamo aderito da subito. Cercheremo di portare il nostro contributo lavorando in modo sinergico al gruppo, consapevoli di doverci tutti rimboccare le maniche, per una crescita comune. Gian Mario Spacca Presidente della Regione Marche Il Sistema Turistico della Marca Anconetana è un occasione importante che rappresenta un evoluzione della strategia turistica. Al momento siamo la Regione con il più alto tasso di industrializzazione, non possiamo continuare ad insistere su questo percorso ma individuare nuove strade di sviluppo. Sicuramente il turismo è e sarà la prossima via obbligata che come Regione dobbiamo percorrere con forza. Il progetto del Sistema Turistico propone sei percorsi che si fondano su elementi che ritengo essenziali: la semplificazione, l efficienza e l integrazione. La definizione della progettualità individua un modo di partecipare all offerta turistica in sei aree tematiche, in cui comuni, territori e comunità possono integrarsi dando più spinta al loro prodotto turistico. L altro elemento importante è l unità, come risposta più alta a questo momento di crisi, reagendo in modo corale riusciremo a trovare soluzioni più opportune e efficaci. Ritengo ci siano molti motivi per compiacersi dell iniziativa in un momento di passaggio come questo ha voluto concludere il presidente Spacca - Con il Sistema Turistico della Marca Anconetana le Marche hanno individuato sicuramente un modo ottimale per porsi in questa fase di cambiamento con uno strumento importante e significativo. Patrizia Casagrande Presidente della Provincia di Ancona Il progetto del Sistema Turistico della Marca Anconetana nasce dal valore dello stare insieme, identificare prospettive e obiettivi comuni. Nasce da un lavoro corale, al quale come Presidente della provincia di Ancona ho voluto credere molto. Chi compone questo organismo è la rappresentanza delle persone che lavorano in questo territorio, senza duplicazioni e spese aggiuntive. Questo progetto non solo si propone di rafforzare e comunicare il senso di appartenenza ad un intero territorio ma vuole individuare strategie di destagionalizzazione capaci di valorizzare i singoli Comuni, ognuno con le proprie iniziative. Luana Angeloni Sindaco di Senigallia Sono orgogliosa di utilizzare una location così significativa come questa per presentare il nuovo Sistema Turistico della Marca Anconetana. La Rotonda a Mare appartiene alla storia turistica della Marche e di Senigallia qualificando l offerta della nostra riviera Adriatica. Per Statuto Senigallia sarà sede del nuovo Sistema Turistico ed è per noi una grande scommessa. Una scommessa che nasce dalla volontà forte delle istituzioni e delle numerose imprese che vivono di turismo di creare un grande network Smeralda Tornese Direttore del Sistema Turistico Oggi presentiamo una nuova visione di sviluppo per la nostra Regione. I territori sono chiamati ad essere sempre più competitivi e con la creazione del Sistema Turistico cercheremo di rispondere al meglio a questa esigenza. Sono fiera di questo progetto e dall inizio ho sempre considerato la Marca Anconetana come un essere vivente, non composta da semplici enti ma da singoli individui ognuno portatore di una ricca esperienza.con il piano di comunicazione e di promozione vogliamo rafforzare il senso di identità locale proponendo sei diverse modalità di vivere e presentare le Marche: mare; natura; spiritualità, enogastronomia, storia e business. Il sistema nasce da una condivisione di obiettivi, finalizzata a creare un sistema istituzionalizzato capace di creare uno sviluppo del territorio su dimensioni di medio e lungo termine. Il progetto della Marca Anconetana è anche un innovazione di processo che andrà ad utilizzare strumenti come il sito internet coordinato in un attenta comunicazione per promuovere e presentare nel modo migliore questo territorio. Il Sistema Turistico della Marca Anconetana è uno strumento che la Provincia di Ancona mette a disposizione del territorio (amministratori e operatori attraverso le associazioni di categoria) per stimolare, promuovere e sostenere la cultura dell accoglienza in modo efficace, in attuazione alla legge regionale del 2006 che demanda alle Province la competenza in materia. L intento del Sistema Turistico della Marca Anconetana è quello di realizzare una proposta moderna e competitiva di offerta turistico-culturale integrata del ter- Quieconomia 9

3 ritorio, ragionando in termini di prodotto turistico e non più in termini di singole aree di eccellenza. In questo modo il territorio pensa allo sviluppo turistico nel suo insieme e supera il limite di controproducenti campanilismi. In un ottica pratica, significa che gli attori locali si percepiscono come parte di un sistema unitario, vi si riconoscono come parte attiva, operando dunque nell interesse del turista, del territorio e di loro stessi. Questa rete forma un sostrato turistico solido, ricco e ben integrato attraverso un intimo e partecipato rapporto di valorizzazione del territorio e una diffusa coscienza delle eccellenze, che si ripercuote anche sull immagine esterna. Il mercato cioè riconosce pienamente il Sistema come destinazione turistica appetibile e ben organizzata, a portata di mano. Le azioni principali in questa fase si concentrano su identità, accoglienza, eventi, sostegno alla commercializzazione. Creata l appartenenza al territorio, gli obiettivi sono quelli di rendere il territorio ospitale ovvero diffondere la cultura dell accoglienza a ogni livello materiale e immateriale (strutture ricettive, informazioni, accessibilità, servizi), di creare prodotti turistici d eccellenza del territorio che promuovano l integrazione, di puntare su eventi e progetti leader già esistenti che facciano da volano al resto delle iniziative. L obiettivo del Sistema Turistico è quello di integrare le diverse aree del territorio con prodotti turistici di forte appeal sul nuovo mercato, notoriamente alla ricerca di emozioni, di genuinità, di autenticità. Qualità ben presenti nella Marca Anconetana che si estende dalla costa adriatica ai rilievi appenninici e rappresenta un contesto omogeneo, comprendente ambiti territoriali caratterizzati da una variegata offerta di beni culturali (teatri, musei, pinacoteche), attrazioni e risorse turistiche (parchi, castelli, rocche, centri storici), prodotti tipici dell agricoltura e dell artigianato locale (in particolare vino, olio, carni, formaggi), offerta turistica e culturale. Soggetti promotori Soggetti promotori del Sistema sono la Provincia di Ancona, la Camera di Commercio di Ancona, l Associazione Riviera del Conero, la Comunità Montana Esino Frasassi, il Consorzio Frasassi. Partner: Confcommercio di Ancona e Confesercenti di Ancona. I Comuni di: Agugliano, Ancona, Arcevia, Barbara, Belvedere Ostrense, Camerano, Camerata Picena, Castelbellino, Castel Colonna, Castelfidardo, Castelleone di Suasa, Cerreto d Esi, Chiaravalle, Corinaldo, Fabriano, Falconara marittima, Filottrano, Genga, Jesi, Loreto, Maiolati Spontini, Mergo, Monsano, Montecarotto, Montemarciano, Monterado, Monte Roberto, Monte san Vito, Morro d Alba, Numana, Offagna, Osimo, Ostra, Ostra Vetere, Polverigi, Ripe, Rosora, San Marcello, San paolo di Jesi, Santa Maria Nuova, Sassoferrato, Senigallia, Serra de Conti, Serra San Quirico, Sirolo, Staffolo. Il Sistema ha sede legale presso la Provincia di Ancona, Via Ruggeri n. 5, Ancona e sede operativa a Senigallia. Obiettivi e strategie Il Sistema Turistico della Marca Anconetana intende perseguire la realizzazione di progetti di sviluppo per sostenere attività e processi di aggregazione e di integrazione tra le imprese turistiche, attuare interventi di riqualificazione dell offerta turistica, sostenere l innovazione tecnologica dei centri di informazione e accoglienza turistica, sostenere la riqualificazione delle imprese turistiche, promuovere il marketing telematico e la relativa commercializzazione dei prodotti turistici. L attenzione è rivolta alle esigenze del turista, dell ospite e cittadino temporaneo della nostra Marca Anconetana e alla vitalità delle imprese interessate. Tre gli assi di intervento e pianificazione su cui il Sistema Turistico della Marca Anconetana concentrerà le proprie riflessioni e azio- 10 Quieconomia

4 ni: identità, accoglienza, eventi, e sostegno alla commercializzazione. L identità del Sistema Turistico della Marca Anconetana deve essere creata e percepita sia dall interno, ovvero da imprese e soggetti che abitano il territorio, sia dall esterno (i mercati turistici internazionali a cui comunicare efficacemente l esistenza della Marca Anconetana come destinazione), in sinergia con le politiche regionali. Per quanto riguarda l accoglienza, l impegno del Sistema Turistico della Marca Anconetana è in prima battuta nel ricostruire passo passo la cultura dell accoglienza a ogni livello, quello materiale e quello immateriale, rendere il territorio ospitale e accessibile. Si intende dunque monitorare e razionalizzare l offerta ricettiva, andando a costruire e in alcuni casi de-costruirne l organizzazione, così come sviluppare e organizzare razionalmente il sistema di informazione turistica, sostenendo professionalità e competenze, infine promuovere l integrazione interna creando e puntando su prodotti d eccellenza del territorio. Punto focale dell azione del Sistema Turistico sono dunque i prodotti turistici tematici e integrati, in sostituzione delle aree. Non più finanziamenti a pioggia indiscriminatamente, ma individuazione di eventi da sostenere e promuovere. Da una parte i progetti leader, ovvero gli eventi di maggior richiamo e appeal su tutto il territorio del Sistema, che servono anche da volano per le atre manifestazioni e attraggono interesse e flussi turistici da fuori, mantenendo alta la qualità dell offerta e il rispetto del territorio stesso, dall altra le iniziative collaterali maggiormente segmentate per le esigenze di target specifici. In questo senso sono previsti tavoli di lavoro per la definizione coordinata del calendario degli eventi e dei grandi eventi su base pluriennale. In questo senso si lavorerà sul cofinanziamento di progetti e su azioni di comarketing per esempio tra turismo e produzioni tipiche di qualità, per benefici reciproci. Nell ottica della commercializzazione, i prodotti turistici già individuati sono sei: mare; natura; spiritualità e benessere; enogastronomia; storia e arte; business. Nel caso del prodotto Mare si intende valorizzare l unicum di potenzialità attrattive da Senigallia a Numana. Così come il prodotto Natura considera l unicum omogeneo sotto il punto di viste delle tematiche ambientali e naturalistiche dal Parco del Conero al Parco Gola Rossa di Frasassi. Il territorio presenta condizioni ideali di progettualità comune anche per quanto riguarda prodotti di Spiritualità e Benessere che coinvolgano il territorio da Loreto a Corinaldo, passando per le numerose abbazie. Il prodotto Enogastronomia è legato alla valorizzazione delle tipicità, quello Storia e arte mette insieme le risorse culturali del territorio. Infine il prodotto Business è legato al turismo congressuale e ad attività commerciali (es. shopping tour). WELCOME TO ANCONA Welcome to Ancona è un progetto di promozione del territorio e di accoglienza turistica nato nel 2005 in occasione dell approdo delle Crociere Costa ad Ancona, che si è sviluppato con successo negli ultimi anni. L iniziativa vede la collaborazione di diversi soggetti istituzionali e privati a livello provinciale e regionale coordinati dalla Camera di Commercio di Ancona. Costa Crociere ha confermato per il 2009 un incremento rispetto all anno precedente nel numero di scali ad Ancona, che passeranno da 16 a 29. L approdo al porto dorico sarà Quieconomia 11

5 ogni domenica dal 10 maggio al 22 novembre con crociere di 7 giorni con soste a cantorini, Mikonos, Atene, Corfù, Dubrovnik (Croazia) e Venezia. Con le crociere si è passati da croceristi nel 2005 ai previsti nel Secondo i primi risultati di uno studio svolto dalla MIP, School of Management del Politecnico di Milano, si stima che nel 2008 Costa Crociere abbia generato nelle Marche un impatto economico di almeno 2,5 milioni di euro, derivante dall indotto creato dalla presenza delle sue navi nel porto di Ancona, dall indotto generato sugli aeroporti dagli spostamenti degli Ospiti delle sue navi, da trasporti, tasse, imposte e spese generali e dalla costruzione di nuove navi. La novità 2009 dell approdo domenicale ha portato all ideazione di una nuova iniziativa pensata per agganciare il cospicuo numero di turisti provenienti da tutta Italia (ma specialmente dal Centro Sud) che scelgono di imbarcarsi ad Ancona. Il progetto si incentra sulla volontà di attrarre chi si imbarca ad Ancona già dal sabato prima della partenza domenicale, offrendo a chi tra di loro prenota con maggiore sollecitudine la crociera, la possibilità di pernottare gratuitamente presso le strutture alberghiere del territorio provinciale e di ricevere la prima colazione. Grazie alla collaborazione delle diverse agenzie turistiche italiane che lavorano con Costa e soprattutto grazie alla disponibilità delle Associazioni di Categoria provinciali e delle Associazioni di Albergatori e Ristoratori, saranno quasi 1200 i turisti in più che vivranno il territorio, per di più in un giorno strategico come il sabato: giorno di apertura di negozi e di sicura maggiore vitalità rispetto alla domenica estiva. Per gli sbarchi realizzati fino al 5 luglio la metà dei croceristi è risultata di nazionalità italiana, seguita dai francesi e tedeschi (7%), rilevante la presenza di spagnoli e americani (entrambi a quota 5%), mentre per quanto riguarda il mercato extra-ue si nota il buon risultato della svizzera che si attesta ad una percentuale del 4%. Tra le altre nazionalità si evidenzia la presenza di turisti cinesi, inglesi portoghesi e messicani. I croceristi che decidono di visitare il territorio possono partecipare alle escursioni dirette ad Urbino, Grotte di Frasassi, Riviera del Conero, Loreto, Numana e Marcelli. Le mete più gettonate, dopo i primi tre sbarchi, sono state la Riviera del Conero (scelta dal 62% degli escursionisti), le Grotte di Frasassi (27%) e Urbino (11%). Ma molti croceristi decidono anche di visitare per proprio conto la città di Ancona seguendo il percorso culturale cittadino che tocca importanti realtà museali, come la Pinacoteca comunale, il Museo della Città, il Museo Omero e quello Diocesano. Per il 2009 sottolinea Giampaolo Giampaoli, presidente della Camera di Commercio di Ancona abbiamo confermato il concorso VINCI UNA VACANZA NELLE MARCHE, che mette in palio weekend gratuiti nel nostro territorio nei mesi successivi alla vacanza. L iniziativa ha avuto un ottimo riscontro come dimostra l elevato numero di croceristi che sono tornati nel nostro territorio. Anche quest anno vengono messi in palio ben 20 weekend per ognuno dei 29 approdi. La vacanza è offerta a 2 persone, che si trattengono per almeno 2 notti; si tratta dunque di 2320 presenze a registro d albergo. La realizzazione del concorso è possibile grazie alla collaborazione dell Associazione Albergatori, Associazione Ristoratori, Confcommercio e Assindustria che hanno manifestato la volontà di mettere a disposizione le proprie strutture per ospitare i vincitori. Si tratta di un segnale importante che consente di allargare la rete dei soggetti che contribuiscono alla riuscita del progetto e di differenziare ulteriormente l offerta. Lo sforzo compiuto da tutti acquista particolare valore in considerazione anche della difficile situazione economico-finanziaria che il territorio, e il Paese, stanno attraversando. 12 Quieconomia

6 OSPITALITÀ ITALIANA Offerta di alto livello e promozione del Sistema Italia: ecco gli ingredienti per il miglioramento della competitività del turismo italiano. La certificazione Ospitalità Italiana, istituita dall Isnart in collaborazione con Camere di Commercio, Province, Regioni e associazioni di categoria, mira a premiare le imprese che pongono la qualità al primo posto e che si mettono in discussione sottoponendosi a valutazioni condotte da personale qualificato: rappresentanti della Camera di Commercio della città di appartenenza, delle associazioni di categoria, dei consumatori e da esperti dell Isnart. Le categorie previste dai disciplinari sono alberghi e residenze turistico alberghiere, campeggi, agriturismo, bed&breakfast, stabilimenti balneari e agriturismi. Chi ottiene il marchio garantisce agli ospiti elevati standard di accoglienza e servizio e un giusto rapporto qualità prezzo. Il marchio diventa quindi un elemento distintivo da usare a fini promozionali e informativi, rappresentando una garanzia sia per gli operatori che per i turisti. E in più l insieme delle imprese riunite sotto il comune logo Ospitalità Italiana vuole identificare una strategia unitaria, da nord a sud, per l individuazione delle imprese che fanno della qualità il loro punto di forza. Il progetto, nato nel 1997 solo per il settore alberghiero ma estesosi in pochi anni a varie tipologie, coinvolgerà entro la fine del 2009 più di 5000 strutture, 90 Camere di Commercio e più di 10 Unioncamere Regionali. L adesione all iniziativa permette alle imprese di entrare a far parte di un circuito consolidato da 12 anni di esperienza in grado di incrementarne la promozione, usufruendo dei vantaggi propri di un Club della Qualità e ed una maggiore visibilità al territorio su cui esse operano. Numerose,infatti, sono le azioni promozionali che Is.na.r.t. mette in atto per le strutture che si fregiano del marchio Ospitalità Italiana; dalla Guida all Ospitalità Italiana di Qualità, che viene pubblicata annualmente e distribuita presso fiere di settore e canali camerali, al portale Internet dal volume Alberghi e Ristoranti edito dalla De Agostini al Premio Ospitalità Italiana (concorso che, nell edizione del 2008, ha visto trasmettere da Rai 1 la serata della proclamazione del vincitore assoluto). Ad Ancona il progetto Ospitalità Italiana è attivo già dal 2006 ed ha visto negli anni la partecipazione di circa 80 strutture tra hotel e bed & breakfast. Ad oggi sono ben 32 le strutture detentrici del marchio di qualità ma il numero è destinato a crescere vertiginosamente anche grazie all innovativo progetto Ospitalità Italiana Regione Marche. Questo progetto, destinato alle strutture alberghiere della regione, vedrà, infatti, il coinvolgimento di più di 60 imprese nella provincia di Ancona che verranno valutate sia negli aspetti relativi alla qualità del servizio sia negli aspetti relativi alla qualità ambientale rispetto ai criteri della certificabilità del marchio Ecolabel europeo. Ed è proprio nella modalità di valutazione dell approccio ambientale la novità poiché condizione necessaria per l ottenimento del marchio Ospitalità Italiana sarà proprio il soddisfacimento di una percentuale minima dei criteri di eco-compatibilità previsti dal disciplinare. Obiettivo dell iniziativa è andare incontro al moderno mondo delle vacanze, che guarda sempre più al rispetto dell ambiente e sensibilizzare gli operatori al tema della sostenibilità ambientale. Quieconomia 13

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy

Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy Dicembre 2011 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vocazioni di prodotto sui territori: un quadro di sintesi...

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 INDICE Introduzione pag. 3 Il campione di indagine. pag. 4 L'indagine: ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA. EVOLUZIONE,

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO

LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO Esperienze di turismo in ambiente alpino Saint Marcel 12 13 giugno 2010 Luigi CORTESE LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO Rete o sistema? Il concetto di rete è usato spesso

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia Il disciplinare della rete Enogastronomia marzo 2004 A. Le premesse L Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Palermo

Dettagli

SISTEMA TURISTICO RIVIERA DEL GARDA

SISTEMA TURISTICO RIVIERA DEL GARDA (art. 4 legge regionale n. 15/2007 Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo ) PARTE A DOCUMENTO STRATEGICO 1 AGENZIA TERRITORIALE PER IL TURISMO : Redazione a cura di: dott.ssa Lia Guinta

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

SERVIZIO EXTRAURBANO

SERVIZIO EXTRAURBANO SERVIZIO EXTRAURBANO FERIALE INVERNALE SCUOLE APERTE IN VIGORE DAL 03/11/2014 AL 22/12/2014 " DAL 07/01/2015 AL 01/04/2015 " DAL 08/04/2015 AL 30/04/2015 " DAL 04/05/2015 AL 30/05/2015 " DAL 03/06/2015

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Giornata dell Economia 2004

Giornata dell Economia 2004 Giornata dell Economia 2004 Premio Camera di Commercio Comunicato stampa n. 22 del 13 luglio 2004 La società ha bisogno oggi più che mai, dinanzi ad una congiuntura sfavorevole e all insicurezza determinata

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

INDICE TITOLO I - OGGETTO DEL TESTO UNICO TITOLO II - ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONALE TITOLO III - STRUTTURE RICETTIVE

INDICE TITOLO I - OGGETTO DEL TESTO UNICO TITOLO II - ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONALE TITOLO III - STRUTTURE RICETTIVE Legge Regionale 16 luglio 2007, n. 15 Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo. (approvata con deliberazione del Consiglio regionale n VIII/397 del 03/07/2007 e pubblicata nel Bollettino

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO Pagina 1 di 7 MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO DECRETO 12 febbraio 2015 Disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di

Dettagli

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 Fiorire del Secchia La costruzione di un Parco Aperto Obbiettivi: Salvaguardare l ambientale;

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Osservatorio sul turismo giovanile

Osservatorio sul turismo giovanile Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 2013 Osservatorio sul turismo giovanile A cura di Iscom Group 1/49 Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 Sommario 1 Vacanze con gli under 18... 6 1.1 Propensione

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

P.E./24H La cas@ fuori casa. Programma. Venerdì 18 ottobre 2013 PAD.14 STAND M34 N47 ORARIO LOCATION EVENTO TEMA

P.E./24H La cas@ fuori casa. Programma. Venerdì 18 ottobre 2013 PAD.14 STAND M34 N47 ORARIO LOCATION EVENTO TEMA Venerdì 18 ottobre 2013 Welcome Coffee 12.30-14.30 Area 14.30-16.30 Master Class Il bar del futuro Lavoro nella Ristorazione: risorsa vincente oltre i confini generazionali Il breakfast e la tradizione

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING. Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche

IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING. Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche Dalla spesa del turista all analisi della filiera, l individuazione delle aree

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

La Responsabilità Sociale d Impresa

La Responsabilità Sociale d Impresa La Responsabilità Sociale d Impresa Claudio Toso Direttore Soci e Comunicazione claudio.toso@nordest.coop.it Piacenza 21 giugno 2005 1 Coop Consumatori Nordest Consuntivo 2004 460.000 Soci 78 supermercati

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

I Turisti in Campania Comportamento di Consumo e Soddisfazione Percepita

I Turisti in Campania Comportamento di Consumo e Soddisfazione Percepita I Turisti in Campania Comportamento di Consumo e Soddisfazione Percepita (maggio 2008) Codice Prodotto- OSPS10-R03-D01 Copyright 2008 Osservatorio del Turismo della Campania Tutti i diritti riservati Osservatorio

Dettagli

L.R. 23 marzo 2000, n. 42. Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo.

L.R. 23 marzo 2000, n. 42. Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo. L.R. 23 marzo 2000, n. 42 Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo. INDICE Titolo I - IL SISTEMA ORGANIZZATIVO DEL TURISMO Capo I - Disposizioni generali Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Funzioni

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Viva le vacanze! Leitfaden

Viva le vacanze! Leitfaden Viva le vacanze! Viva le vacanze! è un corso ideato per un pubblico adulto, senza preconoscenze della lingua italiana ed interessato ad acquisire una competenza linguistica e culturale di base, soprattutto

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020 Analisi sulla cooperazione italiana al Programma di Cooperazione Transnazionale MED 2007-2013 e raccomandazioni a supporto della delegazione nazionale Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI Artigiana Marmi S.r.l. Via L.Nobili, 9-61032 Rosciano di Fano (PU) tel. +39 0721.820216 - fax +39 0721.868497 info@artmarmi.it - www.artmarmi.it

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori PROGETTO: PON C5 - FSE02 POR - CAMPANIA-2013-3 TITOLO: CUCINA MEDITERRANEA E PROFESSIONI TURISTICHE DESTINAZIONE: MADRID DATE: DAL 24/08/2014 AL 20/09/2014 PROGRAMMA DOMENICA 24 AGOSTO: AVERSA -MADRID

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli