Bilancio Ataf: si prosegue sulla via del risanamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio Ataf: si prosegue sulla via del risanamento"

Transcript

1 Anno 3 - n luglio 2008 Poste Italiane S.p.A - Sped. in A.P. 70% - REGIME LIBERO - AUT. DR/CBPA/CENTRO 1 - Valida dal 15/02/06 Bilancio Ataf: si prosegue sulla via del risanamento Esercizio chiuso in linea con le previsioni: perdite ridotte per 1,42 milioni a pag. 4 La curiosità I fan chiedono il bis La band vuole il bus Impressionismo via alla mostra a pag. 2 Viola Vai allo stadio gratis a pag. 5 Radiohead e Babyshambles. I primi osannati dalle folle di tutto il mondo come il complesso più geniale dell ultima generazione rock. I secondi più famosi per le cronache scandalistiche e i colpi di testa del leader Pete Doherty (quello della modella Kate Moss sbattuta in prima pagina tempo fa dai giornali inglesi). Sono però accomunati da una grande passione: l ambiente. Per i Radiohead la cosa è diventata addirittura una vera e propria mania, si dice, tanto che l ultimo tour è stato messo in piedi con un idea ben precisa: fare un concerto il più eco-compatibile possibile. E nella lista delle priorità è finita tra i primi posti la scelta dei luoghi, che dovevano essere serviti dal servizio pubblico. La stessa cosa hanno fatto anche i Babyshambles: se l autobus non ci arriva, non suoniamo. Il mio punto di vista è chiaro risponde Thom Yorke, mente dei Radiohead, alle critiche di chi lo accusa di essere diventato un maniaco : se ognuno non fa la sua piccola parte per salvare questo fottuto mondo, non ci sarà via di scampo. Bocciati invece i Police. Per la loro tournée di reunion sono stati additati dagli ambientalisti come i più inquinanti degli ultimi anni, anche per la scelta di luoghi lontani dalla rete del servizio autobus. Nella foto, una immagine del sito internet dal quale si poteva scaricare l ultimo album dei Radiohead ( In Rainbows ) con la possibilità di decidere liberamente quanto pagarlo. Un sistema con il quale il gruppo inglese ha rivoluzionato il mercato discografico mondiale. Mediatori culturali affiancano i controllori a pag. 5 Cantiere alla stazione ecco la mappa delle fermate a pag. 7

2 Eventi Da Monet a Renoir tutti i segreti in mostra Impressionismo: dipingere la luce, a Palazzo Strozzi fino al 28 settembre sconti per gli utenti e i dipendenti di Ataf Impressionismo: dipingere la luce. Una mostra sulle tecniche nascoste di Monet, Renoir e Van Gogh, appena inaugurata, che si terrà a Palazzo Strozzi fino al 28 settembre 2008 e vedrà esposte oltre sessanta opere, tra cui capolavori di Manet, Monet, Renoir, Van Gogh, Gauguin, Caillebotte, provenienti dal Wallraf-Richartz-Museum & Fondation Corboud di Colonia. Ataf collabora all evento con la Fondazione Palazzo Strozzi. Per i possessori di titolo di viaggio Ataf e Li-nea convalidato in giornata, gli abbonati, i possessori di Carta Agile e i dipendenti muniti di badge aziendale sconto del 15% sul biglietto di ingresso e del 10% sul catalogo della mostra. Gli impressionisti non furono solo pionieri di stile, ma anche i primi e più avanzati innovatori nella tecnica. Questa mostra interattiva invita il visitatore a guardare i dipinti con l ausilio delle moderne tecnologie con microscopi ad alta potenza, sotto luce infrarossa e ultravioletta per scoprire i segreti di impressionisti e postimpressionisti. Viene esplorato come gli artisti riuscissero a rendere la qualità della luce nelle differenti ore del giorno, quali condizioni li ispirassero di più, quali materiali e metodi di lavoro fossero da essi utilizzati, il luogo di realizzazione del quadro (per esempio, uno dei dipinti presenta sabbia nel colore, e ciò conferma che venne eseguito en plein air) e la storia dei dipinti. La mostra si tiene a Palazzo Strozzi in piazza Strozzi. Tutti i giorni ore ; giovedì ore ; accesso in mostra consentito fino ad un ora prima dell orario di chiusura; info ; 2 Ligabue, concerto spettacolo e successo per il bus gratis Ancora un successo mercoledì 9 luglio scorso per il concerto di Ligabue allo stadio Artemio Franchi di Firenze. Ataf ha deciso ancora una volta di promuovere il servizio di trasporto pubblico, come già avvenuto in altri eventi di grande richiamo (Vasco Rossi), offrendo la possibilità di lasciare la macchina a casa e viaggiare gratis sul bus. Chi era in possesso del biglietto del concerto ha potuto viaggiato su tutti gli autobus Ataf&Li-nea, comprese le navette speciali. Per l occasione sono state istituite una serie di navette dedicate che collegano lo stadio ai principali punti d interscambio della città. Molti i fan del Liga che hanno usufruito del servizio lasciando a casa la macchina. Penne passeggere: partecipa al concorso per scrittori Ataf aderisce anche quest anno al concorso letterario Parole in Corsa, concorso nazionale indetto da Asstra (associazione nazionale delle aziende pubbliche di trasporto). Si tratta di scrivere un racconto breve ambientato sull autobus. Una giuria di qualità decreterà il vincitore che riceverà in premio un Personal Computer portatile. Il vincitore concorrerà anche alla fase nazionale e vedrà pubblicato il proprio racconto su di un libro edito da Asstra. La pubblicazione vede ogni anno la partecipazione di noti scrittori italiani. Al secondo e terzo classificato andranno due orologi da polso di AGSpalding&Bros. Tutti i racconti devono essere inviati in formato elettronico a: fi.it entro e non oltre il 15 settembre Le regole del bando sul sito net alla voce Penne Passeggere, titolo scelto da Ataf per la parte fiorentina del concorso Parole in Corsa.

3 3

4 Ultime L assemblea dei soci approva il bilancio 2007 Esercizio chiuso in linea con le previsioni del piano industriale: perdite ridotte per 1,42 milioni 4 L Assemblea dei soci di Ataf presieduta da Maria Capezzuoli, riunita nella sede di viale dei Mille, ha approvato il bilancio d esercizio al 31 dicembre La gestione 2007 ha prodotto risultati significativamente migliori rispetto all esercizio 2006 e in linea con quanto ipotizzato dal Piano Industriale: consistente incremento dei ricavi gestionali tipici e accessori, significativa e progressiva riduzione delle perdite. Si dimostrano efficaci le azioni di risanamento e sviluppo previste nel percorso delineato dal Piano Industriale, seppur attuate in un contesto economico e normativo generale sempre più difficile, caratterizzato dall aumento dei prezzi in generale e, in particolare, delle materie prime per la trazione (gasolio e metano). Ataf archivia il 2007 riducendo le perdite di 1,420 milioni di euro: le perdite passano dai 5,796 milioni di euro del 2006 ai 4,376 milioni attuali, con un decremento del 24,5%. Concorre a determinare la perdita 2007 anche un significativo accantonamento destinato all implementazione del fondo rischi. Rispetto al bilancio del 2004 (negativo per 9,966 milioni di euro) la società ha complessivamente abbattuto la perdita di 5,6 milioni di euro, pari al 56,1% della medesima. I ricavi delle vendite e delle prestazioni sono aumentati di euro rispetto al 2006, passando complessivamente da euro a euro. Gli altri ricavi e proventi sono passati da euro a euro, con un incremento di euro. La differenza tra valore e costo della produzione passa da euro a : il risultato operativo è pari a -3,6 milioni di euro, migliorativo di circa 800mila euro rispetto al Il primo gennaio 2007 il personale era pari a addetti di cui 979 autisti. Nell ultimo trimestre dell esercizio la società ha ripreso ad effettuare assunzioni di autisti: al 31 dicembre 2007 l organico totale risulta pari a addetti di cui con mansioni di guida. I ricavi netti della gestione caratteristica (vendita dei titoli di viaggio) si attestano a 30,9 milioni di euro, con un incremento di oltre 2 milioni di euro (+7,4%) rispetto al 2006: crescono sia le vendite di biglietti che di abbonamenti. Per i biglietti il ricavo netto del 2007 è superiore a quello del 2006 di quasi il 10% (18,9 milioni di euro contro 17,2). Nel corso dell ultimo esercizio gli abbonamenti sono cresciuti complessivamente di unità, passando dai del 2006 ai venduti nel 2007 (+17%). La produzione è stata di chilometri, nel rispetto degli impegni vigenti per l esercizio 2007 sottoscritti nel contratto di servizio con la Provincia di Firenze. Il corrispettivo medio da contratto di servizio si attesta a 2,31 euro /km. Il futuro dell azienda viaggia sul tram Con l apertura del cantiere in via Alamanni, alla stazione centrale di Firenze- Santa Maria Novella, i lavori per la tramvia entrano in una fase cruciale e si avviano verso la conclusione. Un occasione per Ataf, protagonista dello sviluppo del servizio pubblico dell area fiorentina, per guardare con grande ottimismo al prossimo futuro. L azienda oggi come non mai si propone come attore di riferimento per il settore che riguarda la mobilità. La soddisfazione dei clienti, tra le principali missioni di Ataf, sarà sempre più garantita dall integrazione tra i mezzi di trasporto su ferro (tram) e gomma (autobus). Per questo motivo l azienda sta da tempo lavorando ad un profondo risanamento che le consenta di presentarsi nelle migliori condizioni economiche e strutturali alle sfide che la vedranno impegnata nel prossimo futuro. Il piano industriale di risanamento e sviluppo presentato nel 2005 è stato fin qui svolto con un sostanziale raggiungimento degli obiettivi principali, nel rispetto delle relazioni industriali sancito dagli accordi del gennaio 2006 e recentemente del marzo A breve l azienda sarà in grado di presentare un nuovo piano industriale di rilancio per affrontare al meglio le sfide del prossimo futuro in un ottica di sviluppo crescente. L entrata in funzione della prima linea della tranvia porterà infatti Ataf, da una parte a trasportare un numero sempre maggiore di passeggeri, dall altra a valorizzare al meglio le risorse umane interne. L obiettivo di Ataf, e di tutte le sue componenti, non può essere quindi che quello di confermarsi attore strategico della mobilità pubblica nell area metropolitana fiorentina al fine di mantenere ed incrementare il proprio ruolo non solo a livello locale ma anche regionale e nazionale.

5 notizie 2104 Viola vai, da settembre tifosi al Franchi con il bus Firenze prima città italiana a scommettere sul mezzo pubblico, con il biglietto dello stadio si viaggia gratis Un accordo tra Ataf, Firenze Parcheggi e Acf Fiorentina che non ha precedenti in Italia: a Firenze chi prende il mezzo pubblico per andare a vedere la partita viaggerà gratis e potrà usufruire gratuitamente di alcuni parcheggi di struttura. Il biglietto Ataf e quello del parcheggio saranno compresi nel biglietto o nell abbonamento per lo stadio. Con il progetto Viola Vai, per la prima volta, una società calcistica e i gestori del trasporto pubblico e della sosta siglano un intesa per sostenere con forza l uso del mezzo pubblico da parte dei tifosi. Con questo progetto Ataf diventa protagonista del percorso che ha fatto di Firenze un modello di accoglienza e sportività - commenta la presidente dell azienda di trasporto dell area fiorentina Maria Capezzuoli -. Un iniziativa che ha il pieno appoggio e il patrocinio della Questura di Firenze e che potrebbe essere esportata come modello di buone pratiche in altre città italiane. Abbiamo costruito volentieri questo progetto insieme all Acf Fiorentina e ad Ataf dice il presidente di Firenze Parcheggi, Alessandro Lo Presti perché riteniamo sia nostro dovere fornire facilitazioni e nuove opportunità ai fiorentini. Speriamo anzi che possa essere la prima di una serie di sinergie tra aziende pubbliche, istituzioni e realtà importanti presenti sul territorio. Da parte nostra chiosa Sandro Mencucci, amministratore delegato dell Acf Fiorentina - c è grande attenzione verso il quartiere del Campo di Marte e verso la città di Firenze, soprattutto per quanto riguarda il miglioramento della qualità dell ambiente. E Dodici cittadini extracomunitari affiancano i controllori Dodici cittadini extracomunitari affiancheranno i verificatori di Ataf a bordo dei bus per il controllo sui titoli di viaggio, ma soprattutto con funzioni di mediazione culturale e informazione. Il progetto targato Ataf, primo nel suo genere in Italia, è stato realizzato con il supporto e il patrocinio di Comune e Provincia di Firenze, Consolato del Senegal e Alleanza dei Senegalesi di Firenze. Sono in totale dodici i Verificatori e Mediatori Culturali otto uomini e due donne provenienti dal Senegal, due uomini provenienti dal Marocco che Ataf ha formato presso la propria sede in viale dei Mille. I Verificatori e Mediatori Culturali saranno operativi per un periodo sperimentale di due mesi, a partire da domani e fino al 30 settembre. Saranno in servizio 7 giorni su 7, in tre squadre composte da due stranieri che saranno affiancati da un verificatore dell azienda. Indosseranno le divise Ataf e il cappello con i loghi del Comune di Firenze e del Consolato del Senegal. I verificatori stranieri svolgeranno un compito fondamentale a bordo dei bus: la loro presenza aiuterà il personale dell azienda nell informare i viaggiatori stranieri sulle regole che disciplinano il trasporto pubblico, superando quelle difficoltà di comunicazione che sono spesso alla base di incomprensioni e criticità. Mediazione sociale e culturale, quindi, rispetto delle regole e assistenza nella verifica dei titoli di viaggio, saranno queste le funzioni fondamentali dei mediatori che svolgeranno il loro servizio ogni giorno fino alle 24. Il progetto, che prosegue lungo la linea indicata dal Comune di Firenze con Angeli Neri, pone ancora una volta la nostra città all avanguardia nel panorama nazionale in materia di integrazione. riteniamo assolutamente opportuno che nasca una mentalità nuova, orientata ad incrementare l uso del mezzo pubblico. Uno degli obiettivi principali del progetto Viola Vai è decongestionare il traffico nelle aree adiacenti allo stadio Artemio Franchi. La struttura del servizio Ataf nella zona del Campo di Marte spiega la presidente Capezzuoli - va riorganizzata in funzione delle esigenze attuali e future, per una maggiore vivibilità di tutta l area. Viola Vai significa anche lotta all inquinamento, riduzione dei consumi, garanzia di maggiore sicurezza. Un modello nuovo, insomma chiosa la presidente Capezzuoli - per coniugare passione sportiva e vivibilità, che è stato supportato con forza dall Acf Fiorentina. Un progetto per essere all altezza di una squadra che ha fatto del fair play il suo tratto distintivo. Una sfida che Ataf ha raccolto volentieri. L azienda di trasporto riorganizzerà il servizio da e per lo stadio potenziando le linee 52, 53 e 54 e istituendo nuove corse: tre navette speciali da e per Campi Bisenzio, Scandicci e Bagno a Ripoli, e sei navette circolari sulla tratta Stazione Santa Maria Novella-Parterre-Alberti- Stadio. Il progetto è stato presentato durante il convegno La voce dei protagonisti curato dai componenti del Gos (Gruppo operativo per la sicurezza). Tema conduttore del convegno è stato il bilancio della stagione sportiva allo Stadio Artemio Franchi. Ataf sempre più ecologica Ataf a Terra Futura. L azienda di trasporto pubblico ha portato in dote alla kermesse sulle buone pratiche ambientali, in programma alla Fortezza da Basso di Firenze, cinque nuovi mezzi elettrici. La flotta di Ataf arriva così ad un totale di 31 bussini (più 20 per cento rispetto ai 26 attuali) ad impatto ambientale zero. Il progetto fa parte del Pac (piano di azione comunale) adottato con delibera del consiglio comunale di Firenze. I primi mezzi si muoveranno nel cuore della città entro la fine dell anno. Saranno migliorate, inoltre, le prestazioni di tutti mezzi elettrici in dotazione ad Ataf. Tra le cose più importanti l aumento (il doppio: da 60 km a 120 km) della loro autonomia in servizio. I nuovi mezzi serviranno la Linea D e andranno in sostituzione dei mezzi a gasolio (di seguito il percorso della linea D). Grazie a questa operazione Ataf ridurrà ulteriormente l impatto sulle emissioni di agenti inquinanti all interno dell atmosfera nella misura di: - monossido di carbonio: 3,5 tonnelate/anno - ossidi di azoto: 12,7 tonnellate/anno - idrocarburi: 1,9 t/anno - Pm10: 500 kg/anno 5

6 Qualità e sicurezza Successo per il corso sui servizi a chiamata Si è svolto presso il salone conferenze del deposito Ataf di via Pratese a Peretola il corso di formazione Servizi di trasporto a chiamata - DRTs. Al corso, giunto alla terza edizione dopo gli ottimi riscontri ottenuti nelle due precedenti edizioni (novembre 2006 e giugno 2007), hanno partecipato tecnici e responsabili di amministrazioni pubbliche (Regione Sardegna, Provincia di Vercelli e Comune di Lodi), di aziende di trasporto (Gtt di Torino, Atac di Roma, Atp di Sassari e Brescia Trasporti) e di società private di tecnologie. Il corso ha trattato tutte le tematiche interessanti i servizi a chiamata, dalla pianificazione e progettazione agli aspetti operativi e gestionali, alle architetture e tecnologie di supporto, alle attività di marketing e di valutazione degli impatti sulle realtà interessate. Sono stati inoltre presentati numerosi casi studio sviluppati da Ataf a livello nazionale ed europeo e da aziende ed amministrazioni pubbliche (Livorno, Bologna). La docenza del corso è stata tenuta principalmente da personale Ataf (Giorgio Ambrosino, Fabrizio Pettinelli, Simone Vegni, Sonia Cerri, Claudia Binazzi, Andrea Ferrari) con l integrazione di due validi interventi di rappresentanti dell Agenzia Reti e Mobilità di Bologna (Giorgio Fiorillo) e di Livorno (Paolo Balestrino). Il corso ha ottenuto un notevole successo dimostrato sia dal numero dei partecipanti (18, un numero significativo tenendo presente che la quota di iscrizione pagata ad Ataf per ciascun iscritto è stata alta) e dall ottimo apprezzamento dimostrato dai partecipanti esplicitato con un voto complessivo sul corso che in media è stato di 8 su 10, sia inoltre per la qualità degli interventi e per l organizzazione e il materiale fornito (CD-Rom con le presentazioni e report di introduzione). Come nel caso dei progetti europei ai quali Ataf partecipa, si sottolinea come anche in questa occasione l azienda sia stata capace di capitalizzare le esperienze acquisite nella realtà dei servizi e di trasferire queste conoscenze ad altre realtà ottenendo allo stesso tempo sia un valore aggiunto promozionale che un ritorno economico. Su richiesta dei partecipanti ma anche su sollecitazione di molte altre realtà del settore, Ataf organizzerà nel prossimo autunno un corso di formazione sulle tematiche dei sistemi di controllo delle flotte Avm con le stesse modalità sopra ricordate. 6 Visita Dnv: ecco il report Proseguono i controlli del Gruppo di valutazione Nei giorni 10 e 11 luglio si è svolta la visita ispettiva di mantenimento del certificato SA 8000 (responsabilità sociale) da parte dell Organismo di Certificazione DNV Italia. L esecuzione della visita è stata cadenzata da fasi di analisi della documentazione aziendale, alternate a momenti di intervista con il personale dipendente e sopralluoghi presso i depositi Ataf. Durante la verifica, resa possibile grazie alla condivisione degli obiettivi aziendali ed al coinvolgimento di tutti i lavoratori e delle rappresentanze sindacali, l ente preposto ha accertato il pieno rispetto dei requisiti indicati all interno dei 9 punti della norma che disciplina il certificato, anche in relazione ai recenti articoli apparsi sulla stampa. In particolar modo è stata riscontrata in maniera positiva l attività svolta nell ultimo periodo sul monitoraggio del servizio di puliazia a bordo degli autobus. L azienda è stata infine invitata dall ente ad effettuare controlli sulla temperatura climatica all altezza del posto guida sui mezzi circolanti. Ataf provvederà a monitorare la situazione, con l ausilio del personale del Servizio di Prevenzione e Protezione, grazie a un piano di azione già stilato. In generale l organo Dnv ha dato un giudizio molto positivo sulla verifica effettuata e ha riscontrato la chiusura, positiva anche questa, delle anomalie precedentemente rilevate durante la visita di mantenimento avvenuta a gennaio Una azienda come Ataf certificata UNI EN ISO 14001:2004 definisce e applica i requisiti di acquisizione di beni e servizi significativi sotto il profilo ambientale e qualifica i fornitori in funzione della capacità di soddisfare i requisiti definiti. Per questa ragione, periodicamente, sono svolti da un Gruppo di valutazione gli audit presso i fornitori secondo una pianificazione annuale. Il più recente è quello svolto dal gruppo di verifica composto da Biagioni, Gianetti e Papuccio che si è recato presso la Fedi Gomme s.n.c., Truck Point della Bridgestone. Fedi Gomme ha sede in Tavarnelle Val di Pesa e rappresenta un partner fondamentale, in quanto presta la sua opera di fornitura e manutenzione dei pneumatici nuovi e ricostruiti di tutta la flotta di veicoli Ataf, ovvero fornisce beni e servizi significativi sotto il profilo ambientale. Fedi Gomme è certificata secondo gli standard ISO 14001/2004 (ambiente), ISO 9001/2000 (qualità) e SA8000 (responsabilità sociale). La verifica presso il fornitore consente un approccio diretto col fornitore/appaltatore che opera per conto di Ataf e svolge attività associate ad aspetti ambientali significativi. La verifica ha avuto un riscontro positivo da parte del Gruppo di valutazione.

7 Tranvia 2104 Cantiere tranvia: spostate le fermate alla stazione centrale 7 I cantieri per realizzazione della linea 1 della tranvia fiorentina impegneranno il tratto di via Alamanni compreso fra Via Iacopo da Diacceto e Via degli Orti Oricellari, che sarà pertanto chiuso al traffico nei prossimi 6 mesi. Con questa vogliamo dare ancora una volta, dopo le pubblicazioni già avvenute sui mezzi di informazione, la possibilità di avere tra le mani una cartina (in pagina) di facile lettura. Anno 3 - n luglio 2008 Reg. Tribunale di Firenze n del 17/01/2006 Direttore responsabile: Mirco Cantelli Ha collaborato: Sonia Cerri, Maria Grazie Papuccio, Claudia Magini, Silvia Ognibene Caporedattore: Jacopo Cosi 2104 Redazione: Viale dei Mille 115, Firenze Tel Fax Realizzazione editoriale e impaginazione: Aida srl, via Maragliano 31a, Firenze Tel Fax Stampa: Nuova Grafica Fiorentina, Firenze

8 2104 Il negozio, per tutto il mese di agosto-settembre, praticherà lo sconto del 10% agli abbonati e ai possessori di un biglietto timbrato in giornata nonché ai dipendenti Ataf 8

La sostenibilità nel trasporto pubblico locale: l esperienza del Gruppo Torinese Trasporti

La sostenibilità nel trasporto pubblico locale: l esperienza del Gruppo Torinese Trasporti La sostenibilità nel trasporto pubblico locale: l esperienza del Gruppo Torinese Trasporti 1 Tommaso Panero Amministratore Delegato GTT spa Convegno: OBIETTIVO SOSTENIBILITA : Design e Logistica a confronto

Dettagli

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni.

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni. 1 Prima di qualsiasi altra valutazione, vorrei soffermarmi su tre considerazioni, per me fondamentali per meglio definire il contesto in cui si sviluppa la nostra azione o le nostre pratiche sindacali,

Dettagli

TIDE a Milano - Il successo del road pricing con Area C. Linee di sviluppo e tecnologie innovative per il sistema della sosta

TIDE a Milano - Il successo del road pricing con Area C. Linee di sviluppo e tecnologie innovative per il sistema della sosta TIDE National Event Roma, 21 Settembre 2015 TIDE a Milano - Il successo del road pricing con Area C. Linee di sviluppo e tecnologie innovative per il sistema della sosta Maria Berrini, CEO Agenzia Mobilità

Dettagli

Nella Mia Città si Respira!

Nella Mia Città si Respira! Nella Mia Città si Respira! Un Programma Scolastico per le Scuole Medie Superiori della Provincia di Torino Unità didattica 11 La Pianificazione della Mobilità in città: misure di sostegno alla mobilità

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra La Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, 52, codice fiscale n. 80062590379, rappresentata dall Assessore Alfredo Peri, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MOBILITÁ SOSTENIBILE

L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MOBILITÁ SOSTENIBILE L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MILANO, 23 Maggio 2012 PAOLO GANDOLFI ASSESSORE MOBILITA e INFRASTRUTTURE COMUNE DI REGGIO EMILIA IL CONTESTO TERRITORIALE CITTA di REGGIO EMILIA

Dettagli

Piano Spostamenti Casa Lavoro 2012 Dipendenti Societa Reale Mutua di Assicurazioni

Piano Spostamenti Casa Lavoro 2012 Dipendenti Societa Reale Mutua di Assicurazioni Piano Spostamenti Casa Lavoro 2012 Dipendenti Societa Reale Mutua di Assicurazioni RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager CAGGIANIELLO Giorgio Direzione Risorse Umane\Amministrazione VAUDAGNA Marco

Dettagli

IL CONSORZIO STABILE. Consorzio Valori Servizi Vantaggi Adesione Certificazioni. Agoraa.it

IL CONSORZIO STABILE. Consorzio Valori Servizi Vantaggi Adesione Certificazioni. Agoraa.it IL CONSORZIO STABILE Consorzio Valori Servizi Vantaggi Adesione Certificazioni Agoraa.it indice Cos è un consorzio pag. 4 Il Consorzio Stabile Agoraa pag. 5 Valori pag. 6 Servizi pag. 8 Vantaggi pag.

Dettagli

PALAZZO STROZZI E LA CITTà

PALAZZO STROZZI E LA CITTà PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze PALAZZO STROZZI E LA CITTà Creare valore per Firenze Fin dal suo avvio, la Fondazione Palazzo Strozzi ha dichiarato in modo chiaro che la sua missione

Dettagli

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Antonello Pellegrino Direttore del Servizio della pianificazione e programmazione dei sistemi di trasporto Cagliari, 26.06.2013 Riferimenti

Dettagli

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Casa dell Architettura - Roma 24 gennaio 2013 USO PUBBLICO DELLE CASERME progetti di città nelle aree militari in dismissione I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Coordinamento Cittadino Progetto

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE ALLEGATO 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE TOSCANA, COMUNI, FIAT AUTO, UNRAE, FEDERCHIMICA-ASSOGASLIQUIDI, CONSORZIO ECOGAS, FEDERMETANO, PIAGGIO E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA REGIONALI PER LA PROGRESSIVA

Dettagli

CHI SIAMO IN CIFRE (ANNO 2013) 1096 350 14.7 1.023 1.385 85.7

CHI SIAMO IN CIFRE (ANNO 2013) 1096 350 14.7 1.023 1.385 85.7 1.ATAF GESTIONI CHI SIAMO Ataf Gestioni Srl gestisce il trasporto pubblico di persone con autobus nell area metropolitana di Firenze. La Società, nata dalla cessione del ramo di azienda TPL di Ataf Spa

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2015

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2015 Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2015 RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio Gestione retribuzioni e rapporto di lavoro VENTURA Lorella

Dettagli

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 1) IL PIANO DELLA MOBILITA SOSTENIBILE: IL CONTESTO. 2) LA MOBILITA A MILANO: TRASPORTI E INQUINAMENTO. 3) LA COLLABORAZIONE CON ISTITUZIONI E

Dettagli

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA

LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA LA MOBILITA SOSTENIBILE A ROMA TRE ESPERIENZE DI MOBILITY MANAGEMENT NELL UNIVERSITA DECRETO 27 MARZO 1998 A seguito dell emanazione del Decreto 27 marzo 1998 del Ministero dell Ambiente, l Università

Dettagli

Dall obbligo all opportunità

Dall obbligo all opportunità Dall obbligo all opportunità Accreditamento secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 delle prove su attrezzature operanti sotto tensione del Laboratorio multi-sito nell ambito del Sistema di Gestione

Dettagli

ADESIONE ALL UFFICIO MOBILITY MANAGER DI AREA DELLA PROVINCIA DI VENEZIA E AL COORDINAMENTO PROVINCIALE DELLE POLITICHE DI MOBILITA SOSTENIBILE TRA

ADESIONE ALL UFFICIO MOBILITY MANAGER DI AREA DELLA PROVINCIA DI VENEZIA E AL COORDINAMENTO PROVINCIALE DELLE POLITICHE DI MOBILITA SOSTENIBILE TRA ADESIONE ALL UFFICIO MOBILITY MANAGER DI AREA DELLA PROVINCIA DI VENEZIA E AL COORDINAMENTO PROVINCIALE DELLE POLITICHE DI MOBILITA SOSTENIBILE TRA La Provincia di Venezia, CF 80008840276 con sede in Venezia,

Dettagli

Premessa: Descrizione del progetto:

Premessa: Descrizione del progetto: I MEDIATORI DELLA CULTURA PROGETTO DI UNA BANCA DEL TEMPO PER LA FORMAZIONE DI GIOVANI MEDIATORI CHE SI IMPEGNINO PER INCREMENTARE E DIVERSIFICARE LA FRUIZIONE DELL OFFERTA CULTURALE TORINESE, FINALIZZATA

Dettagli

Osservazioni di Trenitalia S.p.A. Allegato A alla Delibera dell Autorità di Regolazione dei Trasporti n. 103 del 30 novembre 2015

Osservazioni di Trenitalia S.p.A. Allegato A alla Delibera dell Autorità di Regolazione dei Trasporti n. 103 del 30 novembre 2015 Osservazioni di Trenitalia S.p.A. Allegato A alla Delibera dell Autorità di Regolazione dei Trasporti n. 103 del 30 novembre 2015 Misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti, anche di

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 141 OGGETTO: NOMINA DEL MOBILITY MANAGER D AREA DEL COMUNE DI NOVARA ATTO DI INDIRIZZO. L anno duemilaquattordici,

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva

Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva Mobilità urbana e sharing mobility Indagine a cura di Cittadinanzattiva Premessa Entro il 2050, la percentuale di cittadini europei residenti nelle aree urbane arriverà all 82%. La migrazione dalle città

Dettagli

2016 Voci di quartiere

2016 Voci di quartiere Legambiente Onlus Via Salaria, 403-00199 Roma - tel. 06 862681 - Fax 06 86218474 - legambiente@legambiente.it - www.legambiente.it Introduzione C è un Italia fatta di quartieri sostenibili, dove nuove

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Città dei Sassi e Fal firmano un intesa per migliorare la mobilità cittadina

Città dei Sassi e Fal firmano un intesa per migliorare la mobilità cittadina VENERDÌ 15 APRILE 2016 MATERA e Provincia Dopo il terminal di Serra Rifusa, l aumento delle fermate cittadine e la realizzazione del progetto della metropolitana leggera Città dei Sassi e Fal firmano un

Dettagli

Alessandra Laghi Indica Srl Bologna, 18 aprile 2012

Alessandra Laghi Indica Srl Bologna, 18 aprile 2012 Alessandra Laghi Indica Srl Bologna, 18 aprile 2012 This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Il progetto GAIA nasce dall idea

Dettagli

!"" # $ www.coolhunteritaly.it

! # $ www.coolhunteritaly.it www.coolhunteritaly.it %& COOL HUNTER Italy TRADE SHOW è il salone interamente dedicato ai giovani fashion designer Made in Italy che si svolge due volte all anno, nei mesi di settembre e di febbraio,

Dettagli

PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO

PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO Progetto Qualità INTESA-CCA 2014-2016 Pagina 1 PROGETTO QUALITA 2014-2016 PREMESSA: Il progetto dopo il periodo di avvio e consolidamento, in base alle osservazioni poste

Dettagli

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011 CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011 Margine di intermediazione consolidato pari a 5,68 milioni di euro (4,14 milioni di euro al IH2010) Risultato della gestione operativa

Dettagli

XXIII Edizione 2011 Premio Marketing

XXIII Edizione 2011 Premio Marketing XXIII Edizione 2011 Premio Marketing Enel - La storia Nasce Enel Ente Nazionale per l Energia Elettrica Sono inaugurati i primi 2 impianti italiani alimentati da energie rinnovabili Vengono inaugurati

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

FORUM PA 2007. Car sharing: un nuovo servizio ai cittadini e alla imprese per una mobilità intelligente. Arch. Giovanna Rossi

FORUM PA 2007. Car sharing: un nuovo servizio ai cittadini e alla imprese per una mobilità intelligente. Arch. Giovanna Rossi FORUM PA 2007 Car sharing: un nuovo servizio ai cittadini e alla imprese per una mobilità intelligente Arch. Giovanna Rossi Roma maggio 2007 Riduzione delle emissioni inquinanti che derivano dai trasporti

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE ACEF Associazione Culturale Economia e Finanza è lieta di

Dettagli

ROMA SERVIZI PER LA MOBILITA LE ATTIVITA INTERNAZIONALI E DI MOBILITA SOSTENIBILE

ROMA SERVIZI PER LA MOBILITA LE ATTIVITA INTERNAZIONALI E DI MOBILITA SOSTENIBILE ROMA SERVIZI PER LA MOBILITA LE ATTIVITA INTERNAZIONALI E DI MOBILITA SOSTENIBILE Le attività internazionali di Roma Servizi per la Mobilità si svolgono su diversi fronti: la ricerca co-finanziata dalla

Dettagli

Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna. Rapporto di sintesi

Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna. Rapporto di sintesi Indagine sulla mobilità ciclabile nell Area Metropolitana di Cagliari Dipendenti della Regione Sardegna Rapporto di sintesi L indagine e l analisi dei risultati, di cui questo report rappresenta una sintesi,

Dettagli

COMUNICAZIONE AZIENDALE

COMUNICAZIONE AZIENDALE COMUNICAZIONE AZIENDALE CORSO BASE DI FORMAZIONE PRESENTAZIONE Il corso si propone di entrare nella pratica delle varie tecniche di comunicazione aziendale, fornendo una visione organica del sistema della

Dettagli

Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna

Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità Linee di attività e progetti sul parco autobus e filobus della Regione Emilia-Romagna Ing. Andrea Normanno Direzione Generale Reti

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 Mobilità e competitività ità le azioni della Camera di Commercio di Varese MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 I FLUSSI DI LAVORATORI

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Approvati dal Consiglio i risultati 2014: il bilancio consolidato 2014 conferma sostanzialmente i risultati già riportati nel resoconto intermedio

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

Regolamento Progetto Editoriale qualitypublishing

Regolamento Progetto Editoriale qualitypublishing Regolamento Progetto Editoriale qualitypublishing Decorrenza 12 maggio 2015 Indice Art. 1. Scopo del Regolamento... pag. 3 Art. 2. Il progetto qualitypublishing... pag. 3 Art. 3. Linee guida del progetto...

Dettagli

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Premessa Monitoraggio degli spostamenti casa scuola, a. s. 2014-15 CHIVASSO Il monitoraggio degli spostamenti casa scuola è

Dettagli

Azioni per la mobilità sostenibile

Azioni per la mobilità sostenibile Azioni per la mobilità sostenibile 2004: PIANO INTEGRATO DELLA CICLABILITA e diversi interventi 1) PIANO INTEGRATO DELLA CICLABILITA Obiettivo: individuare la rete ciclabile di collegamento degli 11 comuni

Dettagli

Auto elettrica a noleggio e colonnina di ricarica, un passo verso la sostenibilità

Auto elettrica a noleggio e colonnina di ricarica, un passo verso la sostenibilità Auto elettrica a noleggio e colonnina di ricarica, un passo verso la sostenibilità Ultima modifica il 31 Maggio 2016 VERBANIA - E stata inaugurata oggi, ed è già in funzione, la prima colonnina per ricaricare

Dettagli

RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE

RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE CLECA S.p.A. RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE Titolo: Analisi dati riesame e Piani di Miglioramento Data emissione: 31/01/2006 ANALISI DEI DATI Nel mese di Giugno 2004 la CLECA

Dettagli

Bollettino Ufficiale Serie Ordinaria n.31 - Giovedì 04 agosto 2011 LA GIUNTA REGIONALE

Bollettino Ufficiale Serie Ordinaria n.31 - Giovedì 04 agosto 2011 LA GIUNTA REGIONALE Bollettino Ufficiale Serie Ordinaria n.31 - Giovedì 04 agosto 2011 D.g.r. 28 luglio 2011 - n. IX/2061 Determinazione in ordine alla promozione di iniziative di sviluppo e confronto tra aziende lombarde

Dettagli

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE Ente proponente il progetto: Società Cooperativa Sociale ACTL Cooprogettista: Comune di Narni Enti partner: Comune di Avigliano

Dettagli

Divinazione Milano s.r.l. in collaborazione con l'etichetta discografica Terzo Millennio e Associazione Culturale Generazione Europea presenta:

Divinazione Milano s.r.l. in collaborazione con l'etichetta discografica Terzo Millennio e Associazione Culturale Generazione Europea presenta: Divinazione Milano s.r.l. in collaborazione con l'etichetta discografica Terzo Millennio e Associazione Culturale Generazione Europea presenta: XXVIII edizione Concorso musicale talent-scout, aperto a

Dettagli

I PRINCIPALI RICONOSCIMENTI

I PRINCIPALI RICONOSCIMENTI Reggio Emilia, 18 settembre 2008 GIORNATA DELL AUTO ELETTRICA Paolo Gandolfi Ass. alla Mobilità del Comune di Reggio Emilia Giovanni Andrea Ferrari - Presidente T.I.L. S.r.l. I PRINCIPALI RICONOSCIMENTI

Dettagli

E-Ticketing : le nuove forme di pagamento elettronico per la mobilità ed il parcheggio

E-Ticketing : le nuove forme di pagamento elettronico per la mobilità ed il parcheggio E-Ticketing : le nuove forme di pagamento elettronico per la mobilità ed il parcheggio L esperienza di Brescia Mobilità nei sistemi di E-Ticketing e Mobile Payment Ing S. Pace Brescia Mobilità SPA Brescia

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

SOLUZIONE INFORMATICA. EGGs.web GLOBAL SERVICE

SOLUZIONE INFORMATICA. EGGs.web GLOBAL SERVICE SOLUZIONE INFORMATICA EGGs.web GLOBAL SERVICE CARATTERISTICHE DEL SISTEMA EGGs Global Service è un innovativo software gestionale per le imprese di servizi che, sfruttando le possibilità offerte dalla

Dettagli

AREA AMBIENTE QUALITÀ DELL ARIA A TORINO

AREA AMBIENTE QUALITÀ DELL ARIA A TORINO AREA AMBIENTE QUALITÀ DELL ARIA A TORINO Maggio 2015 1 ARIA IN EUROPA 2 La qualità dell aria della nostra città dipende da: quantità di inquinanti emessi dalle varie attività umane; conformazione geografica

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 52/40 DEL 23.12.2014

DELIBERAZIONE N. 52/40 DEL 23.12.2014 Oggetto: POR FESR Sardegna 2007-2013. Progetto sperimentale Reti di distribuzione e mobilità elettrica. Programmazione azioni di promozione del risparmio e dell efficienza energetica a valere sulla linea

Dettagli

Bando di Concorso Premio Giornalistico L Italia in Camper I edizione 2013 L ITALIA IN CAMPER

Bando di Concorso Premio Giornalistico L Italia in Camper I edizione 2013 L ITALIA IN CAMPER Bando di Concorso Premio Giornalistico L Italia in Camper I edizione 2013 L ITALIA IN CAMPER ARTICOLO 1 Finalità del Concorso APC-Associazione Produttori Caravan e Camper indice la I edizione del Bando

Dettagli

ENI AWARD 2016 REGOLAMENTO

ENI AWARD 2016 REGOLAMENTO ENI AWARD 2016 REGOLAMENTO Articolo 1 Caratteri generali Dal 2008 eni ha istituito eni award, per premiare e promuovere la ricerca e l innovazione tecnologica nel campo dell energia e dell ambiente. Articolo

Dettagli

Smart city & Utilities

Smart city & Utilities Smart city & Utilities Presentazione del progetto Firenze, 20 novembre 2014 Firenze ha avviato da tempo la «Strategia Smart» Il Comune di Firenze ha aderito al Patto dei Sindaci, ha costituito l ufficio

Dettagli

Procedura di verifica annuale del mantenimento dei requisiti

Procedura di verifica annuale del mantenimento dei requisiti Allegato 4 Definizione delle procedure operative in materia di accreditamento delle strutture formative della Regione Marche Procedura di verifica annuale del mantenimento dei requisiti 1. Generalità...

Dettagli

Che cos è. L home staging è l arte di valorizzare una proprietà immobiliare, migliorandone l immagine in tempi brevi e a costi contenuti.

Che cos è. L home staging è l arte di valorizzare una proprietà immobiliare, migliorandone l immagine in tempi brevi e a costi contenuti. home STAGING Che cos è La qualità della presentazione di una proprietà in vendita o di un immobile in costruzione influisce in modo significativo sulla percezione del potenziale acquirente e permette di

Dettagli

URBAN EUROPEAN MOBILITY Firenze, Palazzo Vecchio, 7 aprile 2005

URBAN EUROPEAN MOBILITY Firenze, Palazzo Vecchio, 7 aprile 2005 MUOVERE PERSONE E COSE IN AMBITO URBANO CON I VEICOLI ELETTRICI: DA REGGIO EMILIA, PRIMA CITTA ELETTRICA D EUROPA, UN PROGETTO INNOVATIVO DI MOBILITA SOSTENIBILE URBAN EUROPEAN MOBILITY Firenze, Palazzo

Dettagli

COMUNE DI CALVI DELL UMBRIA PROVINCIA DI TERNI

COMUNE DI CALVI DELL UMBRIA PROVINCIA DI TERNI COMUNE DI CALVI DELL UMBRIA PROVINCIA DI TERNI TELEFONO 0744/710119-710723 - FAX 0744/710159 - E-MAIL: COMUNECALVI@TISCALINET.IT ART. 1 Il Comune di Calvi dell Umbria, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

Poste Italiane: la creazione di un modello di trasporto sostenibile nel settore del recapito della corrispondenza

Poste Italiane: la creazione di un modello di trasporto sostenibile nel settore del recapito della corrispondenza Poste Italiane: la creazione di un modello di trasporto sostenibile nel settore del recapito della corrispondenza Fabrizio Iovino Responsabile Gestione e Coordinamento Sicurezza sul Lavoro di Poste Italiane

Dettagli

Direzione Programmazione della Mobilità. 1 Febbraio 2006. Carlo Gentile 1

Direzione Programmazione della Mobilità. 1 Febbraio 2006. Carlo Gentile 1 Direzione Programmazione della Mobilità 1 Febbraio 2006 Carlo Gentile 1 ROMA CAR SHARING Il Car Sharing Una nuova concezione dell uso dell autovettura privata che mira al servizio e non più al possesso:

Dettagli

Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA

Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA www.isemoa.eu Il progetto ISEMOA è iniziato nel Maggio 2010 e durerà fino al Maggio 2013. ISEMOA è cofinanziato dall Unione Europea con il

Dettagli

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni Empoli Centrale numero di treni e passeggeri giornalieri feriali sabato domenica 198 189 124 6.961 4.580 3.315 Localizzazione La stazione di Empoli ha una posizione molto centrale, a poca distanza dal

Dettagli

RASSEGNA STAMPA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA PROGETTO VECTOR

RASSEGNA STAMPA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA PROGETTO VECTOR RASSEGNA STAMPA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA PROGETTO VECTOR DAL 08/11/2013 AL 15/11/2013 Giorno 15/11/2013 Il Piccolo: Veicoli commerciali ed energia pulita. La Voce: Un veicolo alimentato da celle

Dettagli

1. Presen tazio ne della socie tà

1. Presen tazio ne della socie tà 1. Presen tazio ne della socie tà 1. Presentazione della società ITINERA opera dal 1996 sul mercato realizzando per utenti pubblici e privati servizi culturali finalizzati alla gestione, promozione, organizzazione,

Dettagli

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DOCUMENTARIO INTEGRATO DELL AREA FIORENTINA (SDIAF)

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DOCUMENTARIO INTEGRATO DELL AREA FIORENTINA (SDIAF) CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DOCUMENTARIO INTEGRATO DELL AREA FIORENTINA (SDIAF) tra i Comuni di: Bagno a Ripoli, Barberino Val d Elsa, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Figline Valdarno,

Dettagli

IL GIORNALE DI CHE COSA PARLANO I GIORNALI

IL GIORNALE DI CHE COSA PARLANO I GIORNALI IL GIORNALE Il termine giornale deriva da giorno. Tra i giornali distinguiamo i periodici (settimanali, quindicinali, mensili, trimestrali ecc.) e i quotidiani (dal latino cotidie che significa ogni giorno

Dettagli

POST.ALI PREMIO 2008 I Edizione Bando del Premio Post.Ali 08 Concorso Fotografico [Per adesione via posta stampare, compilare ed inviare all'organizzazione: (1) il presente Bando, firmato; (2) il Modulo

Dettagli

Benefici ambientali del GPL per autotrazione - Sintesi 1

Benefici ambientali del GPL per autotrazione - Sintesi 1 Benefici ambientali del GPL per autotrazione - Sintesi 1 Introduzione Il traffico è la causa principale dell inquinamento urbano. Nelle aree urbane e metropolitane si sviluppa circa il 70 per cento di

Dettagli

Mi Muovo: l avvio del sistema di tariffazione integrata a Parma. Paolo Vicari Bologna 6 luglio 2009

Mi Muovo: l avvio del sistema di tariffazione integrata a Parma. Paolo Vicari Bologna 6 luglio 2009 Mi Muovo: l avvio del sistema di tariffazione integrata a Parma Paolo Vicari Bologna 6 luglio 2009 Tep S.p.A. Società per azioni nata il 1 gennaio 2001 con soci il Comune di Parma (al 50%) e la Provincia

Dettagli

Negli anni abbiamo operato in molte realtà industriali ed insieme costituiamo un gruppo di lavoro molto affiatato e collaudato.

Negli anni abbiamo operato in molte realtà industriali ed insieme costituiamo un gruppo di lavoro molto affiatato e collaudato. CHI SIAMO La PROGETTI S.r.l., con sede a Mantova, è stata creata nel marzo del 1993, da professionisti che sin dal 1987 hanno operato all interno del Gruppo Eni (Stabilimenti di Mantova, Ferrara, Porto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE:

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Destinazione degli autoveicoli Art. 4 - Uso degli autoveicoli destinati ai

Dettagli

Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano

Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano Intervento Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano Sala Falck Assolombarda 29 gennaio 2007 Convegno MUOVERE PERSONE E MERCI: LE POLITICHE E I PROGETTI PER LA COSTRUZIONE DELLA CITY LOGISTICS

Dettagli

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI anno 9> numero 1>febbraio 2014 TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI Nessun aumento per gli abbonamenti ordinari mensili e annuali e nessun aumento per i biglietti di corsa semplice urbana

Dettagli

ALLEGATO 9 RAPPORTO ANNUALE SUI SERVIZI - MODALITA PER LA REALIZZAZIONE DEL MONITORAGGIO

ALLEGATO 9 RAPPORTO ANNUALE SUI SERVIZI - MODALITA PER LA REALIZZAZIONE DEL MONITORAGGIO ALLEGATO 9 RAPPORTO ANNUALE SUI SERVIZI - MODALITA PER LA REALIZZAZIONE DEL MONITORAGGIO Il presente allegato individua i contenuti che dovrà avere il Rapporto sui servizi, articolato in 2 parti principali:

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FINANZIAMENTO REGIONALE PER LA PROSECUZIONE INTERVENTI PER IL RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA APPROVATI CON D.G.C. N.

OGGETTO: RICHIESTA DI FINANZIAMENTO REGIONALE PER LA PROSECUZIONE INTERVENTI PER IL RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA APPROVATI CON D.G.C. N. OGGETTO: RICHIESTA DI FINANZIAMENTO REGIONALE PER LA PROSECUZIONE INTERVENTI PER IL RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA APPROVATI CON D.G.C. N. 924 DEL 28.09.2006 IN ATTUAZIONE AL PIANO REGIONALE (D.C.R.

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DEL PAGAMENTO ELETTRONICO DEI SERVIZI DI MOBILITÀ

LE NUOVE FRONTIERE DEL PAGAMENTO ELETTRONICO DEI SERVIZI DI MOBILITÀ LE NUOVE FRONTIERE DEL PAGAMENTO ELETTRONICO DEI SERVIZI DI MOBILITÀ Lo sviluppo del sistema Telepass nell ambito dei servizi urbani di mobilità Ing. Mirco Galvan Responsabile Marketing e Vendite Sistemi

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia elettrica p. 3

Indice p. 1. Introduzione p. 2. I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia elettrica p. 3 Energia elettrica: a quanto ammontano i risparmi aggiuntivi che derivano dai servizi accessori offerti con Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia

Dettagli

CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE IL NETWORK CTS

CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE IL NETWORK CTS CENTRO TURISTICO STUDENTESCO E GIOVANILE IL NETWORK CTS I partecipanti all Assemblea Generale CTS del 2004 ad Atene PROTAGONISTI CON CTS Il Centro Turistico Studentesco e giovanile (CTS) è l associazione

Dettagli

ITALIA FEST- FEST 2010 FESTIVAL DELLE FESTE ITALIANE

ITALIA FEST- FEST 2010 FESTIVAL DELLE FESTE ITALIANE ITALIA FEST- FEST 2010 FESTIVAL DELLE FESTE ITALIANE REGOLAMENTO GENERALE 1. Premessa 1.1. Il Fest Fest e la sua edizione 2010 intitolata FEST-FEST ITALIA (Festival delle feste italiane) è una realizzazione

Dettagli

CARTA D'INTESA versione finale 13 luglio 2009 aggiornamento su status di osservatore 18 gennaio 2010

CARTA D'INTESA versione finale 13 luglio 2009 aggiornamento su status di osservatore 18 gennaio 2010 CARTA D'INTESA versione finale 13 luglio 2009 aggiornamento su status di osservatore 18 gennaio 2010 Premessa Social Watch è una rete internazionale di organizzazioni della società civile con membri in

Dettagli

Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 (art. 154 ter D.Lgs. n. 58/1998)

Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 (art. 154 ter D.Lgs. n. 58/1998) Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 (art. 154 ter D.Lgs. n. 58/1998) ROSSS Resoconto intermedio di gestione al 31.03.2009 Pagina 1 Dati sulla Società ROSSS S.p.A. Sede legale: Viale Kennedy,

Dettagli

Lo Stabilimento di Ravenna

Lo Stabilimento di Ravenna Lo Stabilimento di Ravenna LE NOSTRE RISORSE Sin dalla costituzione EniPower ha adottato strutture organizzative snelle nell ottica di semplificare i processi operativi. Tutto il personale è stato coinvolto

Dettagli

++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale

++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale ++++++++++++++++++++++++ Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo

Dettagli

Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA

Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA Introduzione: L Europa sta vivendo un periodo unico di stabilità e di pace. Sesant anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale,

Dettagli

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA. TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA. TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004 RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA TOSCANA SERVIZI S.c.p.a. PER L'ANNO 2004 *** Signori soci I dati relativi alla gestione di Toscana Servizi Scpa per l anno 2004 segnano il consolidamento del fatturato e

Dettagli

Relazione Bilancio di previsione 2016

Relazione Bilancio di previsione 2016 Relazione Bilancio di previsione 2016 Il bilancio di previsione 2016, così come era stato fatto nel 2015, è stato costruito sulla base di linee di indirizzo ritenute strategiche da questo Consiglio che

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA TELECOM ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA TELECOM ITALIA PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E TELECOM ITALIA per la realizzazione di agevolazioni per gli studenti nell ambito dell iniziativa IoStudio - La Carta

Dettagli

Circolare n. 139 Meda, 28 marzo 2008

Circolare n. 139 Meda, 28 marzo 2008 Circolare n. 139 Meda, 28 marzo 2008 Ai docenti Agli alunni Oggetto: iniziative della Consulta Studenti Si trasmettono in allegato comunicazioni relative a due iniziative proposte dalla Consulta Provinciale

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone Ufficio, esecutore Ufficio Educazione Ai genitori degli Alunni Ns. riferimento e data della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE P.C. Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone PROGETTI: Andiamo a scuola

Dettagli

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France 27 Novembre 2012 Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France Laurence Debrincat, STIF Workshop sui Piani Urbani della Mobilità Sostenibile - Milano 2 Sommario Il contesto delle politiche

Dettagli

45 Festival Nazionale. Macerata Teatro. Premio Angelo Perugini. Macerata Teatro Lauro Rossi ottobre/novembre 2013. Bando di Partecipazione

45 Festival Nazionale. Macerata Teatro. Premio Angelo Perugini. Macerata Teatro Lauro Rossi ottobre/novembre 2013. Bando di Partecipazione 45 Festival Nazionale Macerata Teatro Premio Angelo Perugini Macerata Teatro Lauro Rossi ottobre/novembre 2013 Bando di Partecipazione Organizzazione C.T.R. Compagnie Teatrali Riunite - Macerata Compagnia

Dettagli

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Edizione 2015 40 anni di analisi e ricerca sulle trasformazioni economiche e sociali in Italia e in Europa:

Dettagli