Scuola di Comunità. LA PROPOSTA PROGETTUALE del Gruppo di Lavoro WELFARE e INNOVAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scuola di Comunità. LA PROPOSTA PROGETTUALE del Gruppo di Lavoro WELFARE e INNOVAZIONE"

Transcript

1 Scuola di Comunità LA PROPOSTA PROGETTUALE del Gruppo di Lavoro WELFARE e INNOVAZIONE

2 Scuola di Comunità dall E.A.S.W. : PEUCETIA 2020 Raccolta delle visioni su Welfare e Innovazione - Le persone sono ritornate a popolare il paesaggio - Il ciclo dei rifiuti è chiuso nelle aziende - L'innovazione del ciclo dei rifiuti è stata affidata alle persone deboli - Molta collaborazione, che fa funzionare le reti territoriali - Card di Peucetia per i cittadini attivi (più sei attivo e più guadagni punti) - Hanno messo in piedi una rete di associazioni che rendono vivo il paese - Condivisione dei servizi per la comunità: rete sociale

3 Scuola di Comunità E un progetto fondato sulla missione del riciclo creativo, cioè trasformare materiali ed oggetti, normalmente considerati uno scarto, in qualcosa di unico e nuovo. Si realizza attraverso una serie di strategie volte a raccogliere i materiali prima ancora che diventino rifiuti per poterli riutilizzare, facendo così diminuire il quantitativo di rifiuti per i quali è necessario lo smaltimento. I materiali così raccolti prendono nuova forma attraverso le idee ed il coinvolgimento di giovani designer che negli Urban Center, e non solo, trovano i luoghi dove liberare la propria creatività. I prototipi vengono realizzati con il nuovo marchio Peucetia attraverso un coworking artigianale che coinvolge i laboratori ed i siti di produzione locali.

4 Scuola di Comunità MATERIALI DI SCARTO PRODUZIONE CON MARCHIO PEUCETIA IDEE CREATIVE DI RIUSO CARD PEUCETIA

5 Scuola di Comunità FASE 1 APPROVVIGIONAMENTO DEI MATERIALI -Raccogliendo l adesione al Progetto di aziende locali che vogliano devolvere sfridi di produzione, materiali fallati, scarti di vario genere destinati allo smaltimento.

6 Scuola di Comunità -Attivando un circuito di Raccolta Materiali attraverso la collocazione presso luoghi Pubblici e Privati (scuole, comuni, uffici vari, negozi, ristoranti, ecc.) di contenitori personalizzati che periodicamente saranno raccolti dai volontari di Associazioni del Terzo Settore coinvolti nel Progetto.

7 Scuola di Comunità - Coinvolgendo tutti i cittadini nelle attività di raccolta e riciclo degli scarti, sensibilizzandoli attraverso laboratori di riciclo creativo, campagne di advertising, eventi a tema, ecc. ed incentivandoli alla consegna di materiali utilizzabili per altro all indotto creato prima che gli stessi diventino rifiuto.

8 Scuola di Comunità RACCOLTA DEI MATERIALI La raccolta dei materiali all interno dei Centri abitati verrà effettuata in maniera eco-sostenibile utilizzando delle cargo-bike. Tale attività sarà svolta in primis dalle persone delle categorie deboli sostenute da una Rete di Associazioni presenti sul territorio della Peucetia, e chiunque voglia parteciparvi. Per i materiali più ingombranti sarà necessario munirsi di un furgoncino.

9 Scuola di Comunità ORGANIZZAZIONE DEI MATERIALI RACCOLTI Tutti i materiali raccolti saranno catalogati, creando un archivio virtuale informatizzato di ogni prodotto di scarto, in maniera tale da costituire una sorta di libreria per un programma di design grafica. Si allestiranno luoghi idonei da destinare a Magazzino per tutto il materiale raccolto.

10 FASE 2 Scuola di Comunità IDEAZIONE NUOVI PRODOTTI A partire dalle materie prime raccolte si svilupperà l ideazione di nuovi prodotti sino alla creazione di prototipi da realizzare sotto il marchio Peucetia. Dove ideare??? Allestendo negli Urban Center studi di creativi dove ideare e progettare oggetti di design utilizzando il materiale di scarto, senza particolari limiti se non quelli legati ai tipi di materiali reperiti e catalogati. Coinvolgendo le sedi dei Laboratori Urbani presenti sul territorio per allestire nei propri spazi postazioni per il co-working di designer e creativi.

11 Scuola di Comunità AZIONI UTILI 1) Messa a bando delle postazioni da creativo allestite, per permettere il coinvolgimento di giovani talenti che per un tempo determinato saranno attori principali della ideazione degli oggetti da realizzare a marchio Peucetia. 2) Realizzazione dei prototipi degli oggetti di design ideati coinvolgendo artigiani locali; 3) Attivazione di concorsi di idee per l ideazione e la realizzazione di prototipi in modo da estendere il numero di designer, progettisti ed anche di gente comune, tutti soggetti attivi nella creazione artistica dei prodotti; 4) Coinvolgimento delle Associazioni locali e dei cittadini di ogni età fornendo loro il materiale raccolto per la loro ideazione di oggetti. 5) Attivazione di workshop sul tema del Riciclo Creativo nelle Scuole per coinvolgere gli studenti a tirar fuori la propria creatività nell ideazione di prodotti.

12 Scuola di Comunità FASE 3 PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE Produzione dei prodotti ideati effettuata mediante la messa in rete di artigiani ed aziende locali che, utilizzando le materie prime raccolte nella Fase 1, assicurino la produzione degli stessi con marchio Peucetia. I prodotti realizzati possono essere venduti in esclusiva all interno delle botteghe commerciali riattivate nei centri urbani dei tre comuni.

13 Scuola di Comunità Per la realizzazione dei prodotti : - Si attiverà una rete di artigiani e piccole imprese produttrici che possono assicurare la realizzazione dei prodotti; - Si identificheranno i punti vendita per la commercializzazione dei prodotti; - Si attiverà un laboratorio attrezzato dove avviare un co-working artigianale che permetta a giovani apprendisti ed esperti artigiani di condividere attrezzature e strumenti di lavoro abbattendo i costi fissi di una piccola impresa artigiana; - Si avvieranno programmi di alternanza scuola-lavoro per la partecipazione degli studenti ai processi di produzione.

14 Scuola di Comunità CARD PEUCETIA E utile a costituire per tutti i soggetti coinvolti una sorta di premialità per la partecipazione attiva al Progetto (materiale fornito disponibilità in termini di collaborazione ecc. ). I possessori della card potranno effettuare una raccolta bonus che possono essere utilizzati per ricevere servizi o sconti nell acquisto dei prodotti a marchio Peucetia.

15 Scuola di Comunità SOGGETTI COINVOLTI - Aziende locali; - Scuole; - Comuni; - Enti e Uffici Pubblici; - Esercizi Commerciali (negozi, ristoranti, ecc.); - Persone delle categorie deboli; - Associazioni del Terzo Settore; - Cittadini della Peucetia; - Urban Center; - Laboratori Urbani; - Giovani talenti; - Designer, creativi e progettisti; -Studenti; - Artigiani e piccole imprese artigiane; -Punti vendita per la commercializzazione dei prodotti; - Giovani apprendisti.

16 Scuola di Comunità 1. Un consorzio di più soggetti che possa assicurare la logistica, il monitoraggio delle materie prime raccolte in entrata ed in uscita; 2. Un referente del marchio Peucetia (sia esso impresa, società, o raggruppamento di più soggetti); 3. Un dialogo con le Pubbliche Amministrazioni affinchè si facciano promotori della redazione di Protocolli di Intesa tra il territorio della Peucetia ed il Progetto al fine di sostenere con scambi di servizi reciproci, alcuni costi di esercizio, in virtù del risparmio generato sulla spesa pubblica dalla raccolta rifiuti / differenziata. 4. La ricerca di Bandi per l attivazione di attività specifiche previste dal progetto (sostegno alle start up, creazione piccole e medie imprese, borse lavoro, fondi europei, S.V.E., ecc.) RISORSE NECESSARIE 1. Mezzi di Trasporto ed Attrezzature; 2. Magazzino allestito per deposito materiali; 3. Risorse Umane; 4. Laboratori artigiani; 5. Studi di progettazione. 6. Ecc. ecc.

17 ESEMPI

18 ESEMPI

19 ESEMPI

20 ESEMPI

21 ESEMPI ORAdesign E' una giovane azienda che sceglie di osare e dare sfogo alla creativita' reinterpretando materiali destinati al disuso, all'abbandono o al macero, per creare oggetti d'arte e design orgogliosi della loro unicita'. Per le nostre creazioni ci lasciamo ispirare da ogni oggetto usato che sappia suscitare emozioni con la sua storia ed il suo passato misterioso, trasformandolo in una nuova creazione in cui i segni del tempo ne costituiscono un valore aggiunto, rendendo ogni cosa speciale ed unica. Dare nuova vita a quello che erea consideraro un "rifiuto", e' la nostra specialita'. Il nostro motto e': LUNGA VITA AI MATERIALI! Puntiamo ad un business completamente sostenibile, vendendo solo prodotti sostenibili. I nostri arredi re-made riducono le emissioni di gas ad effetto serra risparmiando in modo significativo, l'energia necessaria per i nostri prodotti. Oggi ci sono molte richieste di prodotti ecologici o eco, ma non c'e' un'effettiva trasparenza, per cui per i consumatori diventa difficile stabilire il livello effettivo di sostenibilita' del prodotto. Noi miriamo a fornire la dovuta trasparenza in modo da far sapere cosa si sta comprando ed in che modo si sta contribuendo a salvaguardare l'ambiente. ORAdesign creations permette a chi lo desidera di avere un minore impatto su pianeta e di contribuire ad elevare la qualita' della nostra vita presente e futura. Ma perche' scegliere una creazione ORAdesign perche' e' qualcosa di unico, qualcosa che ha il valore aggiunto delle Mani, la Mente, il Gusto, la Creativita' e l'idea, che attraverso la sensibilita' di chi vede nella materia tutto cio' che gli altri non vedono, si trasforma in arredi, sculture, arte e design. Il sogno? Portare l'unicita' a casa di tutti con un prodotto al 100% Re-made in italy. Il laboratorio Lo spazio in cui le magiche creazioni di ORAdesignprendono vita e' a Messina, a Rometta Marea, via Nazionale 273. Il laboratorio e' privato, ma tramite preavviso saremo lieti di darvi il benvenuto e di offrire anche un buon caffe'.

22 Born in 2009, the usedesign Studio deals with product design, exhibition design, graphics and art directions. We strongly believe in a design characterized by artistic values, philosophy and ethics, and we constantly strive to communicate, through our creations, our society, our history and the ties, sometimes difficult to perceive, that we have with the everyday products. Characterized by a playful and participative important component, the products of the usedesign Studio are characterized by the use of color, the materials and the simple forms that evoke the everyday objects of our past. Luca Scarpellini, designer and art director. After 14 years of experience in the entertainment industry as an actor, set designer and lighting technician he got to the product design through the studies of mechanical/aerospace engineering and movie scenography. His multifaceted training leads him to always have an interactive and aestethic vision of the products, but never giving up those artistic and philosophical contents that characterize the style. Luca Scarpellini founded the usedesign brand in 2009 with the intention of bringing the self-production at the same level of the industrial one. He produces therefore unique and limited series of lamps, clocks, bookends and small furnishing converting with manual and accurate blasting and painting, the objects from the past, recovered from waste in the rubbish and the cellars. Over the last years the usedesign Studio has expanded its range of action with projects far from the recycling and the selfproduction, but always related to the evocation of the past, to the craftsmanship and the research.

23 OPS _ OFFICINA PROGETTI SMARRITI Siamo un gruppo di professionisti e makers, dediti alla condivisione e alla sostenibilità ambientale. Architetti,Copy writer e Maker, collaborano tutti i giorni per costruire uno spazio sano in cui costruire idee valide e sostenibili. Abbiamo creato un'officina aperta, uno spazio di condivisione e di fusione tra saperi provenienti da diversi ambiti. dall'architettura alla comunicazione, dal dettaglio pratico a quello linguistico. Chiunque può diventare parte attiva nell'officina, basta portare il suo mobile/oggetto, rivoluzionarlo con o senza il nostro aiuto e rivenderlo attraverso i canali di vendita da noi predisposti. In casa, in ufficio abbiamo tanti oggetti smarriti. Sono persi nella loro funzione, pronti solo per essere riutilizzati, visti con occhi diversi, per funzioni diverse.... se loro costruivano, la nostra sfida è riutilizzare! ESEMPI

24 ESEMPI

25 ESEMPI SPAZIO AGLI ARTIGIANI È nata la prima comunità di coworking dedicata agli artigiani, ai maker, ai crafter per condividere spazi, strumenti e competenze. CO-HIVE FREE É l insieme delle funzionalità gratuite a cui ha accesso ciascun iscritto. PROFILO UTENTE É lo spazio web in cui ciascun iscritto potrà condividere il proprio spazio lavorativo, gli strumenti del mestiere, le competenze di cui dispone, inserire e caricare online i propri progetti, collaborare con altri utenti per realizzare progetti ed avviare attività professionali; OSPITARE E COLLABORARE IN SICUREZZA In questa sezione CO-HIVE mette a disposizione degli iscritti, gli elementi base ed una serie di moduli personalizzabili tesi ad informare gli utenti sui requisiti minimi di conformità ed idoneità agli obblighi di legge, ai quali fare riferimento per condividere il proprio spazio lavorativo e gli strumenti del mestiere. HELP DESK É lo strumento attraverso il quale gli utenti potranno chiedere consigli a CO-HIVE in merito alle esigenze ed alle problematiche relative al coworking artigiano, con particolare attenzione alla sicurezza sul lavoro ed alle modalità più opportune per collaborare con gli altri utenti.

26 CHI SIAMO Una Comunità creativa Siamo una COMUNITÀ aperta di artigiani, creativi e smanettoni che vogliono riscoprire il piacere di imparare, creare e divertirsi usando le mani. Una Bottega condivisa Condividiamo STRUMENTI in uno spazio comune dove possiamo sperimentare, personalizzare, costruire, aggiustare, provare liberamente. Uno Spazio per le passioni Organizziamo ATTIVITÀ ed ospitiamo laboratori e corsi, per imparare nuove tecniche, conoscere nuovi artigiani, trovare ispirazione. ESEMPI

27 ESEMPI

28 ESEMPI

29 ESEMPI Aumenta la differenziata + differenziata = meno ecotassa L'ecotassa è una tassa Regionale che il Comune pagherà in misura ridotta se nel mese di giugno 2015 conseguirà un aumento del 5% di raccolta differenziata rispetto a novembre L'amministrazione Comunale, per raggiungere questo risultato, chiede la massima collaborazione a tutta la cittadinanza, che è invitata a: -utilizzare correttamente i contenitori stradali della raccolta differenziata (carta, plastica, vetro, alluminio, indumenti usati e oli vegetali); - svuotare i propri archivi cartecei; - conferire vecchi giornali e riviste; - smaltire mobili in legno o metallo ed altri rifiuti ingombranti Per ulteriori informazioni contattare il Corpo di Polizia Municipale ai seguenti recapiti: o inviare mail al seguente indirizzo:

30 GRAZIE PER L ATTENZIONE Fonsdituri Maria

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE. local waste market for second life products LAYMAN S REPORT

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE. local waste market for second life products LAYMAN S REPORT Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE local waste market for second life products LAYMAN S REPORT INDICE LOWaste... Il progetto in 4 step... I numeri di LOWaste...

Dettagli

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Affrontare l anno che verrà (e quelli successivi) responsabilmente

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D PrinterApp 3D PrinterApp3D (3DPa) ha lo scopo di creare un legame tra chi ha la passione di costruire, smontare, capire, partecipare (makers) e chi il mondo dei makers lo conosce e lo vive ogni giorno,

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO ATTUAZIONE DEL PROGETTO REBIR Risparmio Energetico, Bioedilizia, Riuso Data 29.01.2009

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo A prima vista: Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie Minimo utilizzo di metallo Generatore ad induzione da 3,5 kw per un riscaldamento estremamente veloce e per raggiungere alte temperature

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

REPORT DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA DEI RI- PRODOTTI

REPORT DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA DEI RI- PRODOTTI REPORT DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA DEI RI- PRODOTTI Progetto LOWaste LIFE+ ENV/IT/000373 Deliverable N 20 Monitoring of second life products quality Report Action C2 Con il contributo di Deliverable

Dettagli

Un spazio vegan dedicato alla sperimentazione sociale ed ecologica

Un spazio vegan dedicato alla sperimentazione sociale ed ecologica Un spazio vegan dedicato alla sperimentazione sociale ed ecologica Siamo un gruppo di persone provenienti da ambienti diversi che condividono un sogno comune: vivere in armonia con la natura e di tutti

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE I TERMINI DEL PRESENTE BANDO. PARTECIPANDO, LEI PRESTA IL CONSENSO A ESSERE VINCOLATO AI TERMINI E ALLE CONDIZIONI DESCRITTE

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi

ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi Bando e Regolamento L Associazione culturale La rosa e la spina di Villanuova sul

Dettagli

Erogazione di altri benefici

Erogazione di altri benefici N. Operazione Esecutore Note/moduli/ attrezzature connessi alla borsa di studio borsa servizi 1 Mobilità Internazionale: Il bando di concorso per la borsa di studio prevede che l Azienda conceda integrazioni

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

5 fondata sul lavoro

5 fondata sul lavoro 5 fondata sul lavoro In Italia abbiamo 700 mila disoccupati tra i 15-24enni, e 4 milioni 355 mila ragazzi che non studiano, non lavorano, non sono in formazione (c.d. NEET), in grossa parte alimentati

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

Stud-EVO Designer Pino Montalti

Stud-EVO Designer Pino Montalti Designer Pino Montalti È l evoluzione di un prodotto che era già presente a catalogo. Un diffusore per arredo urbano realizzato in materiali pregiati e caratterizzato dal grado di protezione elevato e

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee IL CONTESTO

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part.

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. IVA 04850790967 PROMOTORE: PRAgmaTICA con sede in Vigolo Vattaro (TN),

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Da staccare e conservare 2014 GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Presentazione della Card La Card di Unica è un vantaggio aggiuntivo per il socio. E una tessera nominativa intestata al socio stesso e può essere

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

40cm 4454 30cm 4453 25cm 4452 20cm 4252 14cm 4403

40cm 4454 30cm 4453 25cm 4452 20cm 4252 14cm 4403 8 enede San Benedetto La sua storia, l importanza nella religione Cattolica da cui deriva la forte richiesta del mercato, ci hanno portato a dedicare una sezione apposita al culto di questo Santo. Sintesi

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli