Dopo un po', tutto fa parte del paesaggio. C'è, esiste, nessuno si ricorda più com'era prima. Non ci vuole niente per distruggere la bellezza (...

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dopo un po', tutto fa parte del paesaggio. C'è, esiste, nessuno si ricorda più com'era prima. Non ci vuole niente per distruggere la bellezza (..."

Transcript

1 Dopo un po', tutto fa parte del paesaggio. C'è, esiste, nessuno si ricorda più com'era prima. Non ci vuole niente per distruggere la bellezza (...) Bisognerebbe ricordare alla gente cos'è la bellezza, aiutarla a riconoscerla e a difenderla. È importante la bellezza, da quella scende tutto il resto... Dal film I cento passi Marco Tullio Giordana

2 COMUNE DI FERRARA Assessorato alle Politiche e Istituzioni Culturali Servizio Biblioteche Civiche e Archivio Storico GARDEN CLUB FERRARA BIBLIOTECA BASSANI Catalogo a cura di Giovanna Mattioli con la collaborazione di Marco Chiarini e Lorenzo Magri Grafica e impaginazione a cura di Enrico Borghi con la collaborazione di Giulia Vullo Stampa a cura del Centro Stampa del Comune di Ferrara

3 GIARDINI E CINEMA IN BIBLIOTECA Giardini in video e dvd alla Biblioteca Bassani Catalogazione e schedatura a cura di Giovanna Mattioli Ferrara 2010

4

5 SOMMARIO PRESENTAZIONI Massimo Maisto Assessore alle Politiche e Istituzioni Culturali del Comune di Ferrara Enrico Spinelli Dirigente del Servizio Biblioteche e Archivio Storico Giulia Vullo Presidente del Garden Club di Ferrara CATALOGO GIARDINI IN VIDEO E DVD ALLA BIBLIOTECA BASSANI Introduzione Giovanna Mattioli SCHEDE DEI FILM Indice alfabetico dei titoli Indice dei titoli originali Indice dei registi Indice dei temi Indice dei luoghi delle riprese Indice dei riferimenti letterari Bibliografia Siti Web APPENDICE 1 - RASSEGNE GIARDINI AL CINEMA Introduzione Giulia Vullo Cartoline di invito delle diverse rassegne Schede distribuite in occasione delle proiezioni dei singoli film APPENDICE 2 - IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIARDINI Around the World in 80 Gardens - Monty Don Introduzione Giovanna Mattioli Elenco dei giardini presentati nell opera

6

7 PRESENTAZIONI

8

9 Ferrara può essere senza ombra di dubbio definita una città di pietre e giardini. Un turista che la visiti non assumendo come punto di vista lo sguardo orizzontale di chi si incunea per le strade e le case ma calando sulla città dall'alto, vedrebbe un tessuto urbano punteggiato di verde: il verde dei tanti parchi pubblici, il verde degli innumerevoli giardini privati. I giardini, a Ferrara, sono anche uno spazio della memoria, un perimetro di condivisione di storie, esperienze, un simbolo in diverse produzioni letterarie e cinematografiche del secolo scorso (Il giardino dei Finzi Contini di Bassani ed il successivo adattamento per il grande schermo di De Sica). Per tali tracce presenti nel sentire collettivo e privato nella nostra città, una pubblicazione come Giardini al Cinema svolge una funzione preziosa di censimento e diffusione delle opere cinematografiche in cui risulta presente questo elemento fondamentale del paesaggio naturale di ogni tempo. Nella storia del cinema, il giardino è un fondamentale elemento di connotazione, una dimensione mitica, in autentici capolavori della settima arte (si pensi, solo per fare due esempi, a Barry Lindon di Kubrick ed a I misteri del giardino di Compton House di Greenaway), una forma di descrizione del personaggio (come dimostra l'immortale figura di Chance il giardiniere in Oltre il giardino di Hal Ashby), il motore dell'azione, come avviene nel film L'erba di Grace, oppure il suo contesto scenografico, come in Molto rumore per nulla di Kenneth Branagh. Il giardino può assumere un significato prettamente simbolico (il labirinto che conduce al male ed alla perdita di sé, come in Shining di Kubrick), oppure caratterizzarsi come luogo di incontro fra arte e natura (il giardino di Rodin ne Le due inglesi di Truffaut). Il giardino, in definitiva, è un luogo dell'immaginario, tangibile e continuamente ricostruito dai lettori e dagli spettatori cinematografici, un archetipo che nel cinema assume un'importanza pari ad altri luoghi mitici, come il deserto nei film western oppure le strade di asfalto bollente e le bische fumose dei noir americani degli anni '40 e '50 del secolo scorso. Massimo Maisto Vice Sindaco e Assessore alle Politiche e Istituzioni Culturali del Comune di Ferrara 9

10

11 Da diversi anni, la Cultura del giardino trova a Ferrara un ambiente che risponde con grande passione e operosità alla sua diffusione, dando luogo a proficue interazioni tra il mondo dell'associazionismo locale e quello delle biblioteche pubbliche. L'Associazione Garden Club e il Servizio Biblioteche e Archivio storico del Comune di Ferrara hanno al loro attivo una più che decennale collaborazione, che periodicamente sfocia in eventi espositivi basti ricordare, come esempio, la mostra Erbe ed erbari a Ferrara dal '400 ai giorni nostri che fu allestita nel 2000 in Biblioteca Ariostea in cicli di conferenze, finalizzati all'approfondimento tematico, sempre contraddistinti dalla presenza dei maggiori esperti di storia del paesaggio, di botanica e di giardinaggio, ed ora anche in rassegne cinematografiche volte a testimoniare il rapporto tra giardini e cinema, sempre di grande successo. Non va poi dimenticato che l'associazione, durante questi anni di dialogo con le biblioteche della città, ha promosso la realizzazione di un fondo bibliografico Giardini in biblioteca, arricchito da periodiche donazioni di preziosi volumi, quali ad esempio quelli della collezione Giardini e paesaggio diretta da Lucia Tongiorgi Tomasi e Luigi Zangheri per i tipi fiorentini di Olschki, e quelli insigniti dal Premio Giardini Botanici Hanbury, nonché dall'annuale sottoscrizione dell'abbonamento alla prestigiosa rivista inglese Studies in the History of Gardens and Landscape, conservata in Ariostea. Si coglie oggi un nuovo frutto di questa proficua collaborazione, nell'acquisizione di una raccolta di documenti-video (film e documentari) donati alla Biblioteca Bassani, che trova un adeguato strumento di valorizzazione nel Catalogo a stampa realizzato da Marco Chiarini e dai suoi collaboratori. Si tratta di uno strumento importante, che permette di focalizzare l'attenzione su una tipologia di documenti che si va sempre più diffondendo e che sta riscuotendo grande successo nelle biblioteche, che richiede quindi una particolare attenzione nell'ambito delle politiche di acquisizione, di gestione catalografica, nonché di tutela e conservazione. 11

12 Concludo, dunque, esprimendo un nuovo sentito ringraziamento al Garden Club ché aiuta a mantenere sempre viva l'attenzione sulla Cultura del paesaggio e dei giardini attraverso l'arricchimento delle raccolte delle biblioteche comunali, in questo caso della Bassani, ove al contempo - il suo Responsabile Chiarini e i colleghi bibliotecari dimostrano sempre una lodevolissima attenzione alle tematiche ambientali, qualificando ulteriormente la funzione di quella Biblioteca sul territorio e nel pubblico di riferimento. Enrico Spinelli Dirigente del Servizio Biblioteche e Archivio Storico Comune di Ferrara 12

13 Il Garden Club di Ferrara, da più di dieci anni, assieme alla Biblioteca Ariostea, tiene aggiornato un fondo denominato Giardini in Biblioteca che, oggi, conta più di mille volumi recenti in lingua italiana sulla cultura del giardino e del paesaggio. Questo fondo, depositato presso la nostra massima biblioteca, è a disposizione di tutti i ferraresi che amino i giardini, i fiori, l'ambiente. La bella e ricca raccolta libraria sui giardini, derivante da acquisizioni della Biblioteca Ariostea e da doni del nostro Club e del professor Gianni Venturi nostro socio fondatore, è documentata da cataloghi bibliografici, aggiornati anno dopo anno, di cui l'ultimo è stato stampato nel 2009 col supporto dell'assessorato alle Istituzioni e Politiche Culturali del Comune di Ferrara. Quest'anno si è pensato di ampliare l'offerta ai nostri soci e al pubblico ferrarese di documenti sui giardini, provvedendo, assieme alla Biblioteca Bassani (la più dotata a Ferrara di supporti video), alla catalogazione di tutti i materiali multimediali disponibili presso di essa, direttamente o indirettamente correlabili al tema giardini e paesaggio. La decisione è scaturita anche in seguito al grande successo che ha riscosso l'iniziativa Giardini al cinema (promossa dal Garden Club e realizzata con la collaborazione di ARCI e Centro Attività Visive del Comune di Ferrara) che, da più di cinque anni, propone alla città rassegne che esaminano, sotto diversi profili, il possibile rapporto fra giardini e cinema. Il Garden Club ha così deciso di donare alla dinamica Biblioteca Bassani, diretta da Marco Chiarini, i dvd dei film proiettati nelle diverse rassegne e un interessante e coinvolgente documentario della BBC dal titolo Il giro del mondo in 80 giardini. Il nostro dono si è aggiunto alla già ricca collezione di film e video correlabili al tema giardini presente alla Bassani e documentata, fin dal 2003, nella sezione Giardini e Cinema del catalogo bibliografico Giardini in Biblioteca, pubblicato in occasione dei 250 anni di pubblico servizio dell'ariostea. Ora l'ampliata offerta di titoli della Bassani, si presenta, schedata e commentata attraverso questo catalogo che consente al pubblico interessato di poter accedere in maniera documentata al prestito gratuito dei film e dvd nei quali i giardini hanno un ruolo centrale o, comunque, privilegiato. 13

14 L'iniziativa non avrebbe potuto nè essere affrontata, nè giungere alla stampa di questa pubblicazione senza l'impegno e la collaborazione di tre protagonisti fondamentali dell'impresa: Marco Chiarini, Giovanna Mattioli e Lorenzo Magri. Marco Chiarini, competente e appassionato Direttore della Bassani ha, negli anni, condiviso con noi molte iniziative centrate sulla cultura del giardino. Desideriamo anche sottolineare che la sua pubblicazione del 1997: Libri e giardini: percorsi di letture per ragazzi e insegnanti, realizzata durante la sua direzione della Biblioteca del Barco, è stata per noi valido riferimento per costruire e documentare la nostra già ricordata collezione Giardini in Biblioteca, da cui deriva l'attuale Giardini e cinema in Biblioteca. Giovanna Mattioli, architetto paesaggista, nostra socia, titolare della fortunata e seguitissima rubrica settimanale Andar per giardini su la Voce di Ferrara e Comacchio, è stata l'anima delle nostre rassegne Giardini al Cinema, da lei pensate e coordinate per il nostro Club, da più di un lustro, con crescente successo. Giovanna è persona colta e competente sia di giardini che di cinema e riteniamo non potesse esserci nessun altro, a Ferrara, che per noi e per gli appassionati dei rapporti fra giardini e decima Musa potesse affrontare, con più generosità del proprio tempo e del proprio impegno personale, il gravoso compito di compilare le schede di questo catalogo e di organizzarne, per i lettori e fruitori di filmati, un accesso ragionato. Lorenzo Magri della Biblioteca Bassani l'ha affiancata con pari dedizione e le è stato compagno prezioso nell'attento e rigoroso controllo di riferimenti e indici di cui, oggi, ci possiamo giovare. Tuttavia lo strenuo lavoro di Giovanna Mattioli e Lorenzo Magri non avrebbe potuto vedere le stampe senza il fondamentale e necessario appoggio dei vertici istituzionali da cui dipende la Bassani. E ci riferiamo all'assessorato alle Politiche e Istituzioni Culturali del Comune di Ferrara, attualmente retto dal Vice-Sindaco Massimo Maisto, che ha sempre guardato al nostro impegno culturale rivolto alla città con benevola considerazione e ci ha concesso di poter usufruire, a titolo gratuito, del Centro Stampa del Comune. Nè posso dimenticare il più che decennale favore concesso alla nostra Associazione da Enrico Spinelli, dirigente del Servizio Biblioteche e Archivio Storico, che ha, negli anni, offerto supporto organizzativo e logistico, oltre che autorevole e amichevole consiglio ai nostri Giardini in Biblioteca, di cui la collezione video Giardini e cinema in Biblioteca rappresenta una feconda filiazione. Un ultimo grazie, ma non meno caloroso, al sempre disponibile personale di tutti i diversi Servizi della Biblioteca Bassani, a Sauro Angioletti del Centro Stampa del Comune e al grafico Enrico Borghi che costantemente collaborano, con sempre cortese efficienza, con la nostra Associazione. 14

15 A tutti loro, anche a coloro che non ho direttamente nominato e che ci sono stati a vario titolo vicini, esprimo la soddisfazione e la gratitudine del Garden Club di Ferrara per aver contribuito ad aggiungere un altro significativo tassello alla divulgazione della cultura del giardino. Giulia Vullo Presidente del Garden Club di Ferrara 15

16

17 CATALOGO Giardini in video e dvd alla Biblioteca Bassani

18

19 INTRODUZIONE Per chi di mestiere cerca di coniugare le necessità pratiche con una reale insana passione per il giardino, in tutte le sue forme e declinazioni, e un'altrettanta attrazione verso il cinema, trovare una motivazione che unisca questi interessi è una trappola senza possibilità di salvezza. Una trappola piacevolissima tesa, sotto i miei piedi, molti anni fa, da testi di altri che, prima di me, hanno cominciato a studiare le implicazioni e i collegamenti tra il giardino, opera viva, complessa e in continuo movimento e il cinema, arte della rappresentazione umana attraverso la finzione. In particolare devo ringraziare Lina Danielli, amica stimolante e piena di invenzione che mi ha aperto un mondo con i suoi libri e le sue conferenze, e il professor Luciano Morbiato, sempre disponibile a condividere i suoi giardini cinematografici scoperti nei film più impensati. La ricerca, nata per curiosità, è diventata un progetto prendendo la forma delle rassegne Giardini al Cinema, una scommessa che, nel tempo, ha avuto sempre più risposta da parte del pubblico che, nel buio della sala, ha cominciato a capire e apprezzare un modo diverso di conoscere il giardino. Seguendo le attività del Garden Club di Ferrara legate al coinvolgimento delle Biblioteche cittadine come luoghi principe della diffusione della cultura e, in questo caso particolare, della cultura del giardino e del paesaggio, l'idea di ampliare e collegare il lavoro già svolto, in una nuova pubblicazione da aggiungere agli aggiornamenti bibliografici già fatti, è sembrato il modo migliore per festeggiare i cinque anni di rassegne Giardini al Cinema. Siccome il giardino non si ferma mai, e nemmeno Giulia Vullo, motore e traino di una serie ormai infinita di iniziative, questa pubblicazione, probabilmente non sarà un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Per essere precisi, bisogna ricordare che il primo germe di una catalogazione tematica del materiale video disponibile nella mediateca della Biblioteca Bassani, era già stata fatta e curata da Marco Chiarini e Luisa Martini nel volume Giardini in Biblioteca - Catalogo bibliografico Quella prima schedatura è servita come base; è stata poi modificata, aggiornata e integrata con una serie di informazioni e di indici tematici da usare, non solo per una visione mirata dei film, ma anche per ampliare l'orizzonte con letture e ulteriori approfondimenti. 19

20 Come dimostrano tutte le pubblicazioni disponibili sull'argomento, stabilire un elenco definitivo e completo dei film che presentano a vario titolo delle immagini o delle sequenze con giardini, è praticamente impossibile, c'è sempre un titolo che sfugge. Quindi il primo criterio per procedere è stato stabilire in che ambito svolgere la ricerca dei film e abbiamo deciso di schedare il materiale in video (dvd e videocassette) presente alla Biblioteca Bassani. I film sono stati visionati e controllati per verificare l'effettiva presenza significativa di giardini, in modo da poter stabilire dei temi e delle chiavi di lettura per utilizzare il film stesso come strumento di conoscenza del giardino. Bisogna premettere che il giardino è un'opera di grandissima complessità. La sua definizione di rappresentazione di una Natura ideale, comprende il fatto di essere Natura, e quindi vita, movimento, trasformazione continua. Caratteristica che lo rende particolarmente difficile da rappresentare con i consueti mezzi iconografici, come la fotografia o la pittura, che mostrano immagini statiche, parziali e soggettive del giardino. Il cinema, pur con tutti i limiti dettati dal suo essere una finzione, si presta a mostrare non solo il giardino dal punto di vista della percezione dinamica dello spazio, ma consente un coinvolgimento emotivo che altre forme di rappresentazione non permettono. Dunque, come usare questo catalogo? Ogni scheda ha un indice numerico e una serie di informazioni : titolo, titolo originale, regia, anno e paese di produzione, supporto video (dvd o videocassetta), durata del film in minuti. Il testo racconta brevemente la trama, ma soprattutto, dà indicazioni sul giardino presente nel film e su come nel film il giardino viene utilizzato: se si tratta di una partecipazione occasionale o se è un protagonista della storia e, dov'è possibile, individuare con precisione il giardino. Particolare attenzione è stata spesa per la redazione dell'indice dei temi e l'indice dei luoghi. L'indice dei temi nasce dall'esperienza delle rassegne Giardini al Cinema. Infatti la scelta dei tre titoli della rassegna, è stata sempre fatta sulla base di un filo conduttore che desse un senso alla programmazione. Per esempio, il tema del giardiniere, o quello della presenza di figure femminili legate al giardino. Naturalmente questi temi sono solo delle indicazioni per stimolare l'attenzione sui modi diversi di trattare sia il giardino che un particolare argomento legato ad esso. Può essere molto utile, nel caso in cui si voglia fare un confronto tra i modi di mettere in scena una tipologia specifica di giardino. Per esempio le caratteristiche del giardino paesaggistico inglese, usato in moltissimi film di ambientazione storica, si possono leggere con grandissima chiarezza proprio attraverso le immagini cinematografiche che riescono ad espandere la visione dell'occhio sul paesaggio. Come si può notare nelle zoomate di Stanley Kubrick, che dal ponte si aprono sul lago del parco inglese di Stourhead nel film Barry Lindon, danno una immediata comprensione dei rapporti spaziali tra gli oggetti architettonici e gli elementi 20

21 naturali del paesaggio. In questo film la residenza del protagonista è un luogo reale particolarmente riconoscibile: il parco di Stourhead. In questo caso il film, indipendentemente dalla finzione storica, può essere usato come un documento visivo straordinario, perchè ci permette di avere una visione del parco databile nell'anno delle riprese del film. In un certo senso, utilizzando gli indici dei temi o dei luoghi, ognuno potrà fare la propria personale rassegna Giardini al Cinema, approfondendo un tema oppure mettendo a confronto uno stesso giardino ripreso in film differenti. Alla fine del catalogo, come materiale di approfondimento, abbiamo raccolto i testi che sono stati usati durante le rassegne come schede di accompagnamento alla visione. A questo punto e con grande piacere ringrazio tutte le persone che mi hanno aiutato. In particolare sono a grata a: Ÿ Adri e Silvia perchè ci sono sempre; Ÿ Giulia Vullo, per l'appoggio che mi offre e l'energia con cui mi sprona, costringendomi a lavorare anche quando vengo colta dai peggiori attacchi di pigrizia; Ÿ tutti gli amici della Biblioteca Bassani, una specie di seconda casa dove sto sempre benissimo. In particolare Marco Chiarini e Lorenzo Magri, per le chiacchiere, l'aiuto, gli origami e gli innumerevoli caffè; Ÿ le amiche e gli amici del Garden Club che partecipano in tutti i modi, con affetto, con la pioggia e la neve, alle iniziative cui collaboro; Ÿ Enrico Borghi per la sua pazienza e per il suo talento grafico; Ÿ Alice Bolognesi, perchè fa da parafulmine senza perdere il sorriso; Ÿ Roberto Roversi e ARCI presente e passato e Centro Attività Audiovisive del Comune, perchè hanno reso possibile la realizzazione delle rassegne. Ringrazio Massimo Maisto, che ha condiviso l'inizio della nostra avventura e continua a sostenerla. E un ultimo grazie a Giorgio, tecnico eroico della Sala Boldini che si commuove quando vede la sala piena di gente...e non è il solo. Giovanna Mattioli Curatrice del catalogo e delle rassegne Giardini al Cinema 21

22

23 SCHEDE DEI FILM

24 Note per la consultazione delle schede: Ogni scheda contiene: Ÿ un codice numerico progressivo; Ÿ il titolo in italiano in ordine alfabetico dalla prima parola escludendo gli articoli; Ÿ titolo originale; Ÿ regia; Ÿ nazionalità; Ÿ anno di edizione; Ÿ supporto video (dvd o videocassetta) relativo al catalogo della Biblioteca Bassani; Ÿ durata del film in minuti; Ÿ testo con cenni alla trama e le indicazioni relativi ai giardini che si vedono nel film; Ÿ temi relativi all'uso e alle tipologie dei giardini che si vedono nei film; Ÿ riferimento eventuale alle Rassegne Giardini al Cinema. Questo simbolo segnala le opere video donate dal Garden Club di Ferrara Indici: 1. indice generale dei titoli in lingua italiana e in ordine alfabetico dalla prima parola escludendo gli articoli; 2. indice dei titoli originali in ordine alfabetico, escludendo gli articoli; 3. indice dei registi; 4. indice dei temi relativi all'uso nel film del giardino e alla loro tipologia; 5. indice dei luoghi delle riprese: sono indicati solo per i film in cui è stato possibile individuarli con certezza; 6. indice dei titoli delle opere letterarie da cui sono tratti i film. Gli indici 2, 3, 4, 5 e 6 sono in ordine alfabetico con indicato il numero della scheda a cui sono riferiti.

25 Al di là dei sogni What dreams may came regia: Vincent Ward - USA 1998 VHS min. La vita di Chris (Robin Williams) viene sconvolta dalla perdita dei figli e dal suicidio della moglie. Per Chris la morte è una specie di liberazione: nei luoghi del Paradiso ritroverà le suggestioni e i colori dei quadri della amatissima moglie. Rivisitazione onirica del mito di Orfeo e Euridice. Riflessione cinematografica sulla rappresentazione del paradiso terrestre attraverso la relazione tra pittura e giardino come ambiti di rigenerazione dell'anima. Le immagini sono proposte come citazioni di secoli di pittura da Botticelli a Turner, da Friederich a Van Gogh. Temi: paradiso terrestre - giardino e pittura Al di là delle nuvole Al di là delle nuvole regia: Michelangelo Antonioni, Wim Wenders Italia, Francia, Germania DVD min. Il film è composto da quattro episodi, tratti dal libro di racconti di Michelangelo Antonioni, e sono diretti dal grande regista ferrarese insieme al tedesco Wim Wenders. Nell'episodio Cronaca di un amore mai esistito, Antonioni riprende i luoghi e i paesaggi del territorio e della sua città. Dagli esterni di Comacchio, passando a Ferrara: per le piazze del centro, l'incrocio di Palazzo dei Diamanti, gli interni di palazzo Prosperi Sacrati, per finire nelle desolate spiagge invernali dei lidi ferraresi. Antonioni definisce un paesaggio dell'anima dei due protagonisti: una cornice metafisica di un amore non risolto e di parole non dette. Temi: Ferrara Alice nel paese delle meraviglie Alice in Wonderland film d'animazione - Walt Disney USA VHS - 73 min Le avventure della piccola Alice rivisitate in stile disneyano. Con i suoi continui rimandi alla cultura inglese del giardino e della sua cura, questo lungometraggio è ricco di fiori parlanti dalle forme bizzarre, labirinti dalla dure pareti geometriche e il giardino delle rose della Regina di Cuori, la feroce giocatrice di croquet che fa dipingere di rosso sangue le rose bianche del suo giardino. Walt Disney filma tutta la scena facendola apparire come un corso di orticultura vagamente surrealista in un lungometraggio, divenuto di culto negli anni Sessanta presso gli adepti della cultura degli acidi, che scambiarono lo spirito non ortodosso di Carrol e il segno iconoclasta della produzione Disney per un viaggio guidato da erbe benefiche. (Lina Danielli, pag.129) Temi: botanica fantastica - giardino/cinema/letteratura - labirinto - rose - giardino e bambini - arte topiaria 25

26 Un'altra donna Another Woman regia: Woody Allen - USA 1988 VHS - 82 min. La protagonista (Gena Rowlands) entra in crisi dopo aver ascoltato per sbaglio una seduta psicoanalitica nell'appartamento vicino. Questo episodio la porterà a rivedere la sua vita fino a cambiarla profondamente. Film poco amato dalla critica e dal pubblico potrebbe essere rivalutato. Anche in questo film, Allen sa mostrare al meglio la sua città, in particolare, con l'aiuto del fotografo Carlo di Palma, fa letteralmente recitare il Central Park che, attraverso le sue luci e le sue atmosfere autunnali, sottolinea ed esalta il clima di perdita e di disillusione che pervade l'intera pellicola. Temi: Central Park, New York American Beauty American Beauty regia: Sam Mendes - USA 1999 DVD min. La voce fuori campo del defunto quarantenne Lester (Kevin Spacey), racconta con molta ironia e disincanto, le vicende della sua famiglia: una normale famiglia medio borghese americana. Ne segue un catalogo amaro di problemi e drammi di portata universale: l'eccessivo ruolo attribuito al lavoro, il vuoto di alcuni miti, il conflitto generazionale, l'omosessualità nascosta, ecc. Nelle fantasie erotiche di Lester, Angela (Mena Suvari), l'amica adolescente della figlia, giace nuda in una grande vasca, completamente ricoperta di petali di rosa. Una rosa di una varietà specifica: l'american Beauty che dà il titolo al film. Unica pianta del giardino, coltivata in modo ossessivo dalla moglie Carolyn (Annette Bening), metafora di una ricerca di bellezza assoluta in un mondo bello, nonostante la sua imperfezione. Temi: rose - giardino domestico americano Amore e Guerra Love and Death regia: Woody Allen - USA 1975 DVD - 78 min. Suggestionato dalla cugina Sonia (Diane Keaton), di cui è innamorato, l'occhialuto e impacciato Boris (Woody Allen) si lascia convincere a compiere un attentato a Napoleone, invasore della Grande Madre Russia. Divertente parodia delle ambientazioni della letteratura russa, con innumerevoli citazioni dalla storia del cinema. Il giardino è presente come scenografia neutra o come occasionale comparsa, soprattutto nella prima parte del film e nella scena finale, in cui Boris e la morte danzano tra gli alberi di un monumentale viale alberato. Temi: giardino come comparsa occasionale 26

27 Autumn in New York Autumn in New York regia: Joan Chen - USA 2000 VHS min. Malinconica storia d'amore tra un affascinante cuoco (Richard Gere) e la giovane Charlotte (Winona Rider). Le passeggiate nel Central Park sottolineano i sentimenti dei protagonisti e la loro vicenda, in particolare le struggenti visioni autunnali e le solari immagini primaverili prima dei titoli di coda. Belle immagini che mostrano il rapporto tra il grande parco urbano e la metropoli. Molto interessante il terrazzo dell'appartamento del protagonista con vista sui tetti di Manhattan, dove le semplici fioriere ospitano degli essenziali, quanto raffinati, ciuffi di graminacee danzanti. Temi: Central Park, New York - terrazza L'avvocato del diavolo The Devil's Advocate regia: Taylor Hackford - USA 1997 VHS min. Il promettente avvocato Kevin Lenox (Keanu Reeves) viene assunto a New York nell'importante studio legale di John Milton (Al Pacino). La sua carriera va a gonfie vele, ma la moglie (Charlize Theron) ha strane inquietanti premonizioni sulla natura diabolica di Milton. Film visionario, difficilmente catalogabile. È interessante la citazione dal film Il maratoneta ripresa al Central Park nella pista che fiancheggia il grande bacino centrale. In questo caso, il sentiero solitamente frequentato dagli appassionati di jogging, si trasforma in un luogo pericoloso, dove i demoni-sicari uccideranno uno degli avvocati dello studio, oppresso dai sensi di colpa. Temi: Central Park, New York - giardino inquietante Barry Lyndon Barry Lyndon regia: Stanley Kubrick - Gran Bretagna 1975 DVD min. Tratto dall'omonimo romanzo di William M. Thackeray, narra le peripezie di Redmond Barry (Ryan O'Neal), irlandese del Settecento, avventuriero e arrampicatore sociale, di cui si narrano l'ascesa e la caduta attraverso le tappe di soldato, spia, cacciatore di dote e giocatore d'azzardo. Kubrick traduce un mediocre romanzo di genere in un capolavoro di riferimenti alle arti del Settecento e del primo Ottocento, con un'attenzione particolare alla rappresentazione cinematografica dello spazio del giardino. L'uso frequente dello zoom indietro come tecnica di ripresa, permette di mantenere fisso lo sguardo dell'osservatore sui paesaggi che si allargano alle spalle dei protagonisti. Questo crea una visione perfetta dei giardini e della costruzione del paesaggio, uno dei punti fondamentali della cultura visiva e architettonica tra la seconda metà del Settecento e l'ottocento. Nella sequenza del corteggiamento di Nora (cugina di Barry) da parte del capitano: un lento zoom indietro parte dalle mani dei personaggi e si allarga fino a scoprire l'intera vallata, con un'altra coppia sullo sfondo 27

28 del pendio che degrada verso il lago, seguendo un motivo tipico pittorico del Settecento. Questa tecnica si ripete in altri momenti del film, in cui le figure umane all'inizio della ripresa in primo piano, rimpiccioliscono man mano che lo zoom si allarga, perdendole nel paesaggio, riducendole a un dettaglio del visibile. In questo film le dimore e i giardini in cui sono ambientate le vicende dei protagonisti, sono composti da un montaggio di più luoghi reali. Si riconoscono con una certa precisione: il giardino del palazzo di Blenheim, il Castello di Howard e il parco di Stourhead. Temi: giardino paesaggistico inglese - giardino/cinema/letteratura - giardino e pittura Blow up Blow up regia: Michelangelo Antonioni - Gran Bretagna, Italia 1966 DVD min. Un giovane fotografo di moda (David Hemmings) crede di scoprire gli indizi di un delitto nei dettagli di alcune fotografie scattate in un parco londinese, il Maryon Park. Ispirandosi con molta libertà ad un racconto dello scrittore argentino Julio Cortázar, Antonioni scompone e ricompone i vari linguaggi e i codici del fare cinematografico, mescola i generi, disorienta lo spettatore tra realtà e illusione, fino alla conclusione del film, in cui anche il protagonista accetta questa partita tra virtuale e reale, raccogliendo una palla da tennis inesistente e partecipando al gioco mimato da un gruppo di attori di strada. La realtà ci sfugge, muta continuamente quando crediamo di averla raggiunta, la situazione è già un'altra. Io diffido sempre di ciò che vedo, di ciò che un'immagine mi mostra, perchè immagino quello c'è al di là; e ciò che c'è dietro un'immagine non si sa. Il fotografo di Blow up, che non è un filosofo, vuole andare a vedere più da vicino. Ma gli succede che, ingrandendolo troppo, l'oggetto stesso si scompone e sparisce. Quindi c'è un momento in cui si afferra la realtà, ma il momento dopo sfugge (Antonioni 1966). Pur giocando tra realtà e illusione, Antonioni ci regala un quadro puntuale delle atmosfere londinesi degli anni sessanta. Tra i luoghi delle riprese, le scene girate nel Maryon Park di Charlton (Londra), non cercano di esaltarne gli spazi, ma ci mostrano il parco nella sua realtà ripulita da ogni inutile ricerca estetica. Temi: parco urbano - giardino inquietante - tennis Camera con vista A room with a View regia: James Ivory - Gran Bretagna 1985 VHS - ca. 115 min. Tratto dal romanzo di E.M. Forster (1908) il film racconta le vicende di un viaggio in Italia di una giovane timida inglese Lucy (Helena Bonham Carter) accompagnata e controllata a vista dalla cugina (Maggie Smith). L'amicizia con George (Julian Sands) un giovane compatriota, forte ed esuberante cambierà molte delle sue idee sulla vita e sull'amore. Uno dei più grandi successi del regista e sicuramente uno dei maggiori contributi cinematografici alla definizione del paesaggio toscano come paesaggiogiardino. I fiori, il paesaggio naturale e i giardini sono il contrappunto silenzioso delle vicende e 28

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini Che cos è l Opera in musica L opera in musica (chiamata anche opera lirica o melodramma) è un genere teatrale nato a Firenze alla fine del Cinquecento.

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Cinema: quanto ne sai? Pag. 1

Cinema: quanto ne sai? Pag. 1 Pag. 1 Cinema: quanto ne sai? A. Perché il Premio Oscar si chiama così? 1. Perché ricorda Oscar Wilde, il famoso scrittore di fine Ottocento, padre dell'estetica teatrale. 2. Perché somigliava a un certo

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE 13 15 febbraio 2015 www.bolzano-bozen.it Anche quest anno, dal 13 al 15 febbraio, Bolzano festeggia San Valentino con gli appuntamenti de I Luoghi dell Amore, un viaggio

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO 1 Enrico Strobino L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO Incontro immaginario tra Steve Reich e Gianni Rodari PREMESSA L esperienza che qui presento è stata realizzata nella classe 1aG della Scuola Media S.

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino (ANSA) - FIRENZE, 23 APR - Saranno le opere del pittore e scultore toscano Giampaolo Talani a inaugurare, il prossimo 25

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Matrimonio alle Seychelles

Matrimonio alle Seychelles Benvenuti nella nostra pagina Matrimoni! Qui potrete definire ogni dettaglio per il Vostro meraviglioso matrimonio a Praslin, La Digue o in qualsiasi piccola isola delle Seychelles, scegliendo sia le decorazioni

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi INDICE RASSEGNA STAMPA Si parla di noi Repubblica Firenze 27/03/2014 p. XIV KOREA FILM FESTIVAL 1 Nazione Massa Carrara Si gira in Toscana 27/03/2014 p. 26 Si cercano attori e comparse per un film che

Dettagli