PERIODICO DELLA CITTÀ DI DARFO BOARIO TERME Anno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERIODICO DELLA CITTÀ DI DARFO BOARIO TERME Anno 2014 2015"

Transcript

1 PERIODICO DELLA CITTÀ DI DARFO BOARIO TERME Anno

2 Indice Periodico della Città di Darfo Boario Terme Anno Comitato di redazione: Sindaco, Giunta e Consiglieri comunali di Maggioranza Notiziario stampato a spese del gruppo di maggioranza e con il contributo degli inserzionisti. Si ringrazia per la foto di copertina Stefano Capitanio Gli amministratori ricevono... Ezio Mondini - Sindaco Riceve Lunedì dalle 16,30 alle 18,30 Giovedì dalle 10,00 alle 12,00 Si trova quasi sempre in Comune Assessore Attilio Cristini AMBIENTE - ECOLOGIA - VERDE PUBBLICO DECORO URBANO - TERRITORIO MONTANO PARCO SOVRACOMUNALE (Lago Moro, Luine, Monticolo) - PROTEZIONE CIVILE. All Assessore Attilio Cristini sono attribuite le funzioni di Vicesindaco Riceve Martedì dalle 8,00 alle 10,00 Assessore Luigina (Gina) Gaioni POLITICHE SOCIALI PUBBLICA ISTRUZIONE - TERZO SETTORE Riceve Mercoledì dalle alle Assessore Giacomo Franzoni CULTURA - SPORT E TEMPO LIBERO POLITICHE GIOVANILI INNOVAZIONE E SERVIZI INFORMATICI Riceve: Sabato dalle 10,00 alle 12,00 (preferibilmente su appuntamento) Assessore Grazioso Pedersoli LAVORI PUBBLICI - URBANISTICA SERVIZI TECNOLOGICI SERVIZI CIMITERIALI Riceve: Martedì dalle 8,00 alle 10,00 Venerdì dalle 8,00 alle 10,00 Assessore Osvaldo Benedetti EDILIZIA PRIVATA - BILANCIO (Servizio Ragioneria ed Economato) - COMMERCIO - ATTIVITÀ PRODUTTIVE (Industria, Artigianato, Agricoltura) PATRIMONIO - SERVIZI PUBBLICI LOCALI Riceve: Mercoledì dalle 16,00 alle 18,00 Sabato dalle 10,00 alle 12,00 (preferibilmente su appuntamento) Pag. 3 Pag. 4 Pag. 5 Pag. 6 Pag. 9 Pag. 10 Pag. 12 Pag. 14 Pag. 15 Pag. 20 Pag. 24 Pag. 27 Pag. 29 Pag. 31 Pag. 32 Pag. 33 IL SALUTO DEL SINDACO Lettera ai miei concittadini Turismo: una scommessa che si vince con il territorio Sicurezza: bisogni e risposte GRUPPO DI MAGGIORANZA Vivere la speranza CULTURA Cultura è... Biblioteca, gioco, cinema, teatro, musica, fare memoria... SPORT Un primato per Darfo Progetto Free Ski Bassa Valle Camonica - Val di Scalve PARI OPPORTUNITA La Commissione Cittadina per le Pari Opportunità POLITICHE SOCIALI Casa, dolce casa Fondo sostegno affitti Bonus gas e bonus elettrico Borse e assegni di studio Stranieri e rifugiati Chiude l Asilo Nido «La Chioccia» LAVORI PUBBLICI Viabilità - Manutenzione edifici Prevenzione del rischio idrogeologico Opere e servizi attinenti al ciclo delle acque Urbanistica Progetti e lavori realizzati dall inizio del mandato ATTIVITA ECONOMICHE, PATRIMONIO, BILANCIO Esperienze consolidate ed uno sguardo al futuro BOTTA E RISPOSTA Dalle minoranze Il dovere e il diritto alla verità AMBIENTE E DECORO URBANO La raccolta differenziata dei rifiuti Qualità dell aria a Darfo Boario Terme La Rete Civica di Darfo Boario Terme DAI NOSTRI DELEGATI

3 IL SALUTO DEL SINDACO Lettera ai miei concittadini Cari concittadini, vorrei iniziare questo messaggio con una citazione che mi sembra adeguata al mio stato d animo e allo spirito che guida l Amministrazione Comunale di cui sono Sindaco: È meglio essere ottimisti e avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione, diceva Albert Einstein. Per qualcuno gli ottimisti sono ingenui e sempliciotti, più razionali e affidabili i profeti di sventura. Invece, secondo affermati studi di psicologia, gli ottimisti sono perfettamente coscienti dei problemi che incontrano e che cercano di risolvere in maniera costruttiva, senza essere ne fatalisti ne sprezzanti. L ottimismo è un atteggiamento, è un modo di pensare e di porsi, è un modo di vivere che guarda alla soluzione dei problemi individuando percorsi differenti, con fiducia in se stessi e negli altri. Da tempo le persone singole, le famiglie, la società tutta, stanno accettando passivamente i messaggi di impotenza e di inadeguatezza che attribuiscono sempre a qualcun altro colpe ed errori. Qualche ragione oggettiva che giustifica questo atteggiamento c è: la crisi economica, la delusione, la disgregazione sociale,... ma al pessimismo dobbiamo contrapporre la volontà di reagire positivamente, assumendoci anche delle responsabilità, sentendoci parte attiva della società e della nostra comunità. Per questo, come amministratori dedichiamo le esigue risorse che abbiamo a disposizione allo sviluppo della collettività e al sostegno di chi è più fragile; con altrettanto entusiasmo e consapevolezza continuiamo a proporre iniziative che non incidano sui bilanci, ma che favoriscano la partecipazione dei cittadini, che ne accrescano la cultura, che ne migliorino la qualità della vita. Ad esempio, stiamo modificando la viabilità cittadina (spesso fonte di tensioni e rischi) per razionalizzare il traffico e rendere più vivibile il centro urbano; programmiamo iniziative per il tempo libero (teatro, cinema, musica, convegni sport...) e collaboriamo attivamente con gli Istituti scolastici per diffondere e incrementare la cultura e l istruzione. In collaborazione con il Distretto Culturale e altri Enti del territorio stiamo delineando una nuova visione turistica, con incentivi ai progetti innovativi degli operatori, dopo aver risistemato la struttura dello IAT (Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica) e aver potenziato e reso efficaci le attività dell Ufficio Turistico. Abbiamo introdotto la raccolta differenziata dei rifiuti per tutelare maggiormente l ambiente e la salute e ne stiamo seguendo con attenzione l andamento, monitorandone periodicamente i risultati. Ci siamo resi protagonisti del territorio anche a livello politico comprensoriale. A capo delle più importanti istituzioni valligiane ci sono cittadini di Darfo B.T.: Oliviero Valzelli è Presidente della Comunità Montana di Vallecamonica; Sergio Bonomelli è Presidente del Sito UNESCO; Romano Minoia è Presidente di Vallecamonica Servizi Srl; Guglielmina Ducoli è componente del Consiglio di Amministrazione dell ATSP di Vallecamonica (Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona), senza contare i tanti nostri rappresentanti che partecipano ai numerosi tavoli istituzionali dove si decidono le linee di sviluppo della Valle, portando il pensiero di Darfo, cioè le idee maturate nel confronto e nel dialogo con i nostri concittadini. Non è semplice ottimismo. È il nostro modo di affrontare le questioni: non ci lasciamo cadere le braccia se lo Stato ci imbriglia con il patto di stabilità; non ci perdiamo d animo se la mancanza di finanziamenti ci obbliga a rinviare nel tempo la realizzazione delle opere pubbliche programmate. Facciamo tutto ciò che dobbiamo e possiamo, cercando di gravare il meno possibile sulle tasche dei nostri concittadini, perché il nostro obiettivo è il bene comune, di tutti, e per tutti. Ezio Mondini Sindaco 3

4 IL SALUTO DEL SINDACO Turismo: una scommessa che si vince con il territorio Turismo. Tema centrale dell economia della città. Da tempo si parla di rilancio del turismo di Boario Terme, della sua importanza per l economia della città e della Valle probabilmente da troppo tempo. Vi sono stati anni in cui molti finanziamenti pubblici sostenevano con forza questo settore. Ora, purtroppo, non è più così: oggi dobbiamo fare i conti con maglie molto strette. Nonostante ciò, in questi due anni e mezzo abbiamo affrontato e concluso la tormentata questione Parco, creando le condizioni per l acquisizione e la sostenibilità in bilancio del costo del Parco stesso, riconsegnando alla città una sua parte significativa, dal forte valore identitario. L impegno economico è stato e continuerà ad essere pesante anche per i prossimi anni; estenuanti sono state le trattative con la proprietà, con gli Enti sovraccomunali, (Comunità Montana, Bim, Provincia, Regione), non di meno le procedure burocratiche e legali. La fatica per portare a buon fine l impegno assunto dalla precedente Amministrazione sarebbe stata inutile se non avessimo prodotto tante altre azioni complementari una all altra come in un puzzle che si compone pezzo dopo pezzo: mi sto riferendo all attivazione, in collaborazione con il Distretto culturale, la Provincia e la Pro Loco, del nuovo ufficio turistico IAT che oggi può vantare a buon titolo questo nome, offrendo un vero servizio al turista, un sostegno per i commercianti, gli albergatori, per la Città tutta. Nel nuovo ufficio turistico trova spazio la promozione del territorio, degli eventi, della ricettività anche grazie alla presenza qualificata degli operatori e della nuova dirigente, una concittadina di grande esperienza e professionalità. Ancora, abbiamo realizzato e pubblicato la prima guida turistica sintetica di Darfo B.T. per offrire al turista e al visitatore uno strumento di conoscenza e di fruizione delle attrattive paesaggistiche, storiche, artistiche e gastronomiche del nostro Comune. Saranno inoltre realizzate in un prossimo futuro guide dettagliate per gli itinerari più interessanti e suggestivi. Abbiamo partecipato all organizzazione di corsi professionalizzanti per operatori turistici, da quello per guide del territorio a quello per albergatori ed esercenti. Uno sforzo su Sicurezza: bisogni e risposte Attenti alle osservazioni e ai suggerimenti dei cittadini, ci stiamo impegnando per organizzare al meglio un presidio più efficace del territorio in collaborazione con tutte le forze dell ordine. I reati contro le persone e il patrimonio sono diminuiti secondo i dati ufficiali della Prefettura di Brescia, ma la popolazione è allarmata e si sente insicura per alcuni episodi di microcriminalità che si sono verificati nei mesi scorsi. Proprio per questo abbiamo chiesto uno sforzo in più a tutte le forze dell ordine che in operazioni congiunte hanno ottenuto risultati positivi con recupero di refurtiva e arresti. A loro va il nostro ringraziamento e l invito a continuare l opera di controllo, prevenzione e contrasto della criminalità. Alcune zone 4 più fronti per migliorare l accoglienza e la gestione turistica. Si tratta di passi, non di obiettivi raggiunti: siamo in cammino, ogni tappa ha la sua importanza per avvicinarci al traguardo. I nostri passi futuri ci vedono protagonisti a fianco delle istituzioni del comprensorio. Infatti, stiamo partecipando attivamente alla realizzazione di un progetto della Comunità Montana di Valle Camonica per la gestione complessiva del patrimonio turistico. Un piano di investimenti dovrebbe sostenere un azione congiunta di Enti comprensoriali e operatori privati: l obiettivo è la promozione dell intera Valle, compresa Boario Terme con la sua ricettività alberghiera. Una di queste iniziative ha già preso il via: Free Ski, lo skipass gratuito, valido due giorni, per chi soggiorna a Darfo B.T. e Angolo Terme per almeno una notte. Una novità per noi, ma che ha raggiunto ottimi risultati dove è già stata sperimentata. Molte altre idee sono in via di attuazione. Il quadro è chiaro: una Città che si rimbocca le maniche, un turismo in cerca di innovazione, un economia che reagisce alla crisi con progetti territoriali condivisi. Non vogliamo creare facili illusioni, perché sappiamo che i risultati si vedranno in futuro, se avremo lavorato con tenacia nella direzione giusta. La strada è avviata e la meta, ogni giorno, meno lontana. della Città sono più sensibili e a quelle si presta un attenzione maggiore. Una particolare cura è stata dedicata alla segnaletica orizzontale e verticale per rendere più scorrevole e sicuro il traffico cittadino. La viabilità inoltre necessita di un nuovo piano a cui stanno lavorando i nostri vigili e che risolverà alcuni nodi cruciali, trovando soluzioni complessive razionali. Un importante nodo viario affrontato è quello di Corna con la via Lorenzetti, resa senso unico: è stato razionalizzato il flusso di traffico legato alla presenza dell area dei servizi, del commercio e del polo scolastico più importante della Valle. La sperimentazione dirà se l operazione è valida o va modificata.

5 GRUPPO DI MAGGIORANZA Vivere la speranza Ogni giorno ci misuriamo con difficoltà che sembrano insormontabili e che comunque vanno affrontate in particolare da chi ha assunto responsabilità di fronte ai suoi elettori. La crisi sta piegando il nostro Paese e segna nel profondo le dinamiche sociali; deriva dalle mancate riforme degli ultimi vent anni e dalla corruzione che pervade tutti gli ambiti, che contagia la coscienza civile e condiziona l agire quotidiano di molti di noi. La fiducia nelle istituzioni e negli organismi preposti a governare è venuta meno da parte di molti cittadini. Oggi più che mai viene chiesto all amministratore pubblico, una volta avuto mandato dagli elettori, di governare con onestà e trasparenza il bene comune per il BENE CO- MUNE, senza trarne vantaggi personali o di parte. Deve creare le condizioni che permettano alla società di progredire, svilupparsi e crescere in armonia, incentivando e accompagnando coloro che hanno iniziative imprenditoriali ma rivolgendo una particolare attenzione alle fasce più deboli. SCAMBIO TRA CITTADINI ED AMMINISTRAZIONE Al Municipio fa riferimento da sempre l intera comunità per cercare soluzioni a problemi personali e collettivi e per segnalare progettualità, idee innovative, possibilità di collaborazione, tutte opportunità da cogliere in direzione del bene comune. Possiamo quindi pensare alla casa comunale come ad un terminale di scambio tra cittadini e amministrazione in cui reciprocamente si chiede e si offre aiuto e partecipazione. Questa azione di scambio è la base della democrazia e noi ci auguriamo che avvenga sempre nella maniera più corretta, senza prevaricazione e boria alcuna. A volte noi amministratori riceviamo dai cittadini sollecitazioni a cui non possiamo dare seguito con azioni concrete: spesso ciò che pare logico e sensato trova ostacoli insormontabili nella burocrazia, nella mancanza di risorse, nelle norme stabilite dalle autorità superiori, che sembrano fatte apposta per aggravare i problemi e paralizzare la ricerca di soluzioni semplici, di buon senso, ma necessarie per una gestione efficace della cosa pubblica. Un esempio per tutti: dall inizio del nostro mandato cerchiamo di risolvere il problema della velocità sulle nostre strade con strumenti quali dossi, semafori, ecc., ma ci scontriamo con l ottusità di alcune leggi e limiti burocratici. Stiamo vivendo un periodo in cui la mancanza di criteri meritocratici ha posto tutte le amministrazioni sullo stesso piano, non permettendo una spesa consapevole anche a coloro che si sono dimostrati virtuosi, ma piuttosto imponendo in maniera generalizzata un sistema di costrizioni e regole che ostacolano la tanto sperata crescita. Nonostante queste forti difficoltà oggettive, l azione amministrativa del Consiglio Comunale di Darfo procede in maniera seria e costruttiva. Non vogliamo illudere i cittadini nascondendo i problemi sotto il tappeto: piuttosto li affrontiamo uno alla volta con le soluzioni possibili; purtroppo lo Stato riduce sempre di più le somme che eroga ai comuni, obbligandoli anche a diventare esattori: IMU, TASI, TARI e IRPEF sono stabilite dallo Stato, ma riscosse dai Comuni che ne trattengono solo una parte. Senza queste risorse i Comuni non potrebbero garantire l assistenza, il diritto allo studio, le varie manutenzioni (strade, scuole...). IMPORTANZA DELLE RELAZIONI Stiamo costruendo una rete di relazioni sovraccomunali: speriamo che ci permettano di beneficiare di alcune inizative sia economiche che progettuali. Stiamo costruendo, con voi cittadini e le associazioni di volontariato di cui fate parte, forti relazioni per valorizzare il vostro lavoro che supplisce in parte alle mancanze che ho citato precedentemente. Di questo non possiamo che esservi grati. Prima di chiudere vorrei fare un appello all importanza del senso civico che ognuno di noi deve mettere in campo perchè la nostra Città risulti bella, pulita, accogliente e turistica; per migliorare alcune situazioni, a volte, basta un piccolo gesto di ognuno, un consiglio ad un amico, un insegnamento ad un bambino, una segnalazione alle autorità preposte, un poco di voglia di esporsi. Ognuno deve fare la propria parte e siamo tutti corresponsabili del benessere creato. Noi amministratori siamo disponibili all ascolto ed abbiamo aperto canali informativi importanti affinché lo scambio tra noi e i cittadini sia costante e porti dei miglioramenti. Non pensiamo di essere onniscienti, ma di avere sempre bisogno dei suggerimenti della nostra gente: siamo consapevoli che solo con il dialogo torneremo a sperare in un futuro migliore per Darfo Boario Terme, che già si sta delinenando. Il Capogruppo di Restaurants SLOPPY JOE, dal 1996 in Via Saletti a Darfo Boario Terme. Pranzi di lavoro, servizio catering e ristorante aperto tutte le sere dell anno fino a mezzanotte free wi fi Tel cell

6 Cultura è... CULTURA Cultura è... interazione, confronto e orgoglio Il Giornale di Brescia anche quest anno ha svolto un indagine sui temi riguardanti la qualità della vita nei 33 Comuni della provincia con popolazione superiore ai abitanti. Le aree tematiche considerate sono: popolazione, ambiente, economia e lavoro, tenore di vita, servizi, tempo libero e sicurezza. È interessante per i vari Comuni mettersi a confronto con gli altri simili per comprendere meglio la propria realtà, per apprezzare i risultati soddisfacenti ma anche per individuare i punti deboli su cui intervenire e i punti forti di cui avere consapevolezza e orgoglio, pur nel proposito di perseguire un continuo miglioramento. Nello scorso anno il nostro Comune ha ottenuto il primo posto rispetto ai temi ambiente ed economia e lavoro e nella graduatoria generale è risultato quinto. Anche quest anno rileviamo, con particolare soddisfazione, che Darfo B.T. è al vertice della classifica per il tema tempo libero e socialità e al quarto posto nella graduatoria generale, migliorando la posizione ottenuta nel Il successo del nostro Comune deriva dal gran numero di associazioni di volontariato presenti, dalla quantità di società sportive dilettantistiche iscritte al CONI, dal numero di discipline sportive praticabili negli impianti pubblici del territorio comunale e dall offerta di spettacoli, manifestazioni ed eventi registrati dalla SIAE. I dati raccolti dal quotidiano confermano la vitalità sociale, culturale e sportiva del nostro territorio dimostrata anche in tempi recenti dalla nascita di due nuove associazioni culturali, Sorgente Idea e Il Culturante. L indagine mette anche in evidenza alcune criticità su cui lavoreremo con particolare attenzione: occupiamo posti di bassa classifica per quanto riguarda la lettura pubblica (prestiti bibliotecari) e la spesa pro capite per cultura e beni culturali. La sintesi dell indagine si trova sull inserto del Giornale di Brescia del 27 novembre Cultura è... dialogo costante La ricca programmazione teatrale mette in risalto la concreta collaborazione tra l Amministrazione e le diverse realtà culturali ed educative del Comune, come l oratorio e il Teatro parrocchiale San Filippo di Darfo. Considerando i diversi gusti e interessi, presenta un offerta varia e differenziata che spazia dalla tradizione dialettale, all impegno civile e al mondo dell infanzia, coniugando cultura, educazione, spiritualità e divertimento. La rassegna di teatro dialettale si propone per la 41ª volta con ben 10 spettacoli presentati da compagnie amatoriali che ottengono sempre un grande successo. È molto interessante la rassegna di teatro civile con quattro proposte legate a temi quali la figura di Papa Roncalli: Giovanni XXIII, una finestra sul mondo ; la prima guerra mondiale, La grande guerra sul fronte italiano ; il rapporto uomo-lavoro-ambiente, Acquadoro ; il genocidio del Rwanda, Rwanda, Dio è qui. La rassegna per l infanzia e la famiglia offre tre momenti di spettacolo, fantasia e divertimento rivolgendosi ai bambini in particolare e alle famiglie intere che approfittano di queste occasioni educative e di svago. Dei tre spettacoli programmati, due sono già stati rappresentati ( Una luce per il mattino dicembre 2014; Buon Appetito, gennaio 2015); il terzo spettacolo sarà messo in scena il 1 marzo 2015 e avrà per titolo Le 4 stagioni. Corsi di lingua a partire da 10 ora

7 CULTURA Cultura è teatro e musica Le Armonie del Convento La rassegna ha luogo nei diversi spazi dell ex Convento, chiesetta, biblioteca e chiostro. È stato valorizzato soprattutto il chiostro con numerose manifestazioni all aperto che ne hanno esaltato la bellezza e le caratteristiche, funzionali all accoglienza del pubblico e alle diverse espressioni artistiche. I protagonisti delle Armonie del Convento sono l Amministrazione Comunale e l Associazione Pensionati ed Anziani di Darfo che programmano un ricco calendario di concerti, spettacoli teatrali, feste, esibizioni di cori che animano la città per la durata dell intera estate. Gli eventi sono resi possibili dalla collaborazione di numerose realtà associative, gruppi artistici, Conservatorio di Darfo, Banda Cittadina, Cooperativa Azzurra e formazioni corali. Dallo Sciamano allo Showman La rassegna che coinvolge vari comuni della valle a Darfo Boario Terme ha presentato il concerto di Mauro Pagani Creuza de ma. Nel ricordo di Fabrizio De André, il pubblico ha apprezzato la bellezza e l originalità dei pezzi e la suggestione di un esecuzione musicale raffinata ed evocativa. Clusone jazz Per la prima volta la Città di Darfo Boario Terme ha partecipato al festival Clusone Jazz giunto ormai alla sua 34ª edizione con un appuntamento estivo per gli amanti del genere: Enzo Rocco New Trio (Ita), un mix di jazz, musiche popolari, umorismo e teatralità. Cultura è feste insieme Il titolo Note di Natale raccoglie le numerose iniziative che animano la nostra città per tutto il periodo natalizio: mercatini di via S.Agostino a Darfo e di S. Ambrogio nella contrada del Castello a Gorzone, i Concerti dell Avvento, le manifestazioni legate alla festa di Santa Lucia... Anche questa ricca serie di eventi è stata resa possibile dalla collaborazione tra l Amministrazione, la Pro Loco e le numerose associazioni del territorio come i Comitati dei genitori, le associazioni culturali Arte al Ponte e Grigiocolore, i giovani della Proloco, gli oratori, le parrocchie ecc. Sono state particolarmente varie ed interessanti le proposte per la festa di Santa Lucia: i laboratori artistici Luce alla creatività, il concorso I doni di Santa Lucia, i convegni per i genitori dal titolo Le dieci regole per stare bene e Rapporto conflittuale tra fratelli: significati e ruolo dei genitori. Un offerta rivolta a fruitori di età ed interessi diversi che ha ottenuto un notevole gradimento e l attenzione anche dei Comuni vicini. I concerti dell Avvento hanno portato nelle chiese delle varie frazioni le valide formazioni musicali del territorio, dal coro Luca Marenzio all orchestra da camera A.Vivaldi di Valle Camonica, dalla Banda cittadina agli Hope Singers, dal Coro La Pineta al Coro di Valle Camonica del Gruppo ANA, al Conservatorio Luca Marenzio di Darfo. Un evento particolarmente significativo ha segnato il periodo prenatalizio della città e dell intera Valle: al Centro Congressi nella serata del 19 dicembre, Don Luigi Ciotti ha parlato ad un folto pubblico interessato e partecipe sul tema La povertà è illegale: libertà, dignità e lavoro sono diritti. L intensità delle sue parole e la profondità con cui sono stati affrontati i temi hanno raggiunto il cuore e la mente dei numerosi presenti con un invito all assunzione personale di responsabilità e impegno, atteggiamenti che rendono possibile un cambiamento positivo della società e delle situazioni più problematiche e più dure. L incontro è stato organizzato dal Centro Accoglienza e Ascolto Caritas di Darfo. COSTRUZIONI - SCAVI RISTRUTTURAZIONI DARFO BOARIO TERME (Bs) Tel. e Fax cell

8 CULTURA Cultura è... scoperta Presenze importanti del nostro territorio attendono di essere riscoperte per tornare nella vita e nella conoscenza delle persone. La manifestazione Del Bene e del Bello quest anno ha proposto all attenzione alcune realtà produttive del presente e del passato che hanno segnato la storia economica del nostro territorio: l Imbottigliamento Ferrarelle, la Diamalteria Italiana e la storica Segheria Veneziana di Fucine. È stato impossibile accontentare tutte le richieste di visita da parte di cittadini desiderosi di conoscere i luoghi di lavoro dei genitori o dei nonni. Scoperta di luoghi vicini ma sconosciuti ai più e scoperta anche del valore culturale del lavoro, dei suoi spazi e della sua storia. Non è stato dimenticato un centro storico importante come Erbanno, esplorato con una visita guidata al Borgo Federici grazie alla valida collaborazione di studenti e insegnanti dell Istituto Olivelli Putelli di Darfo B.T. Cultura è vivere il presente negli spazi del passato La Biblioteca civica ricopre il ruolo di centro culturale della città e come tale necessita di cure attente e di ampliamenti per rispondere alle richieste di giovani, in particolare studenti che vi trovano un luogo adatto allo studio e alla concentrazione. Nonostante la scarsità di risorse si sono reperiti i fondi necessari per sistemare la copertura del tetto: un opera indispensabile e di delicata realizzazione date le caratteristiche e l età dell edificio. È stato possibile anche ricavare un aula-studio in più che Cultura è generazioni a confronto La Luce, tema attorno a cui spaziano le iniziative del programma Generazione Cultura : cineforum, appuntamenti in biblioteca con aperture straordinarie, spettacoli teatrali per adulti e bambini, mostre. È un ricco programma culturale che con la varietà delle sue proposte si rivolge alle diverse generazioni e alle diverse sensibilità. Così il Cineforum 2015 con quattro proposte ha trattato i temi della mafia e del mondo delle cooperative, dell immigrazione, della prima e seconda guerra mondiale. Ogni serata è stata introdotta da un ospite di eccezione, con l amichevole collaborazione di Daniela Ducoli, giornalista di Radio Montecarlo. Ricordiamo il programma: La nostra terra di Giulio Manfredonia; in collaborazione con l Associazione Libera. Presente Valentina Fiore di Libera; Io sto con la sposa di Gabriele Del Grande; presente il regista; Il partigiano Johnny di Guido Chiesa. La proiezione ha aperto la celebrazione del settantesimo anniversario del 25 aprile; presenti Chiara Boffelli, esperta cinematografica Associazione AVISCO e il Comitato Organizzativo Unitario 25 aprile 2015 Valle Camonica ; Cultura è biblioteca aperta anche di domenica 8 risponderà ai bisogni di ulteriore spazio sia della Biblioteca che del Conservatorio. Di anno in anno la biblioteca si estende ulteriormente dal chiostro all ala del Conservatorio. Con il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, sezione di Darfo, l Amministrazione ha un rapporto di collaborazione costante sia per le programmazioni artistiche che per l utilizzo e l ampliamento degli spazi, nella piena consapevolezza del valore culturale che rappresenta per la nostra città un Istituto di così grande prestigio e alta qualità. Torneranno i prati di Ermanno Olmi. 1917, prima guerra mondiale, gli scontri sugli altopiani La novità di quest anno è rappresentata dal cineforum Grand età al cinema : 4 proiezioni effettuate alle ore 16,00. Quattro pomeriggi davanti al grande schermo per riflettere e sorridere sugli anni che passano. 28 febbraio: Amore, cucina e... curry di Lasse Halstrom; 07 marzo: Ida di Pawel Pawlikowski; 14 marzo: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve di Felix Herngren; 21 marzo: Mai così vicini di Rob Reiner I Giovani della Proloco, una nuova realtà viva e propositiva nel panorama darfense, si sono messi in evidenza nel 2014 con la prima edizione del festival Generazione Cultura che si riproporrà nel Il Festival si svilupperà nei primi due giorni di giugno, negli spazi del Convento di via Quarteroni. Concerti, estemporanee di artisti camuni e mostra delle loro opere, cena a base di spiedo bresciano, esposizione di microeditori, incontri con gli autori, concorso letterario di racconti brevi, concorso artistico-fotografico e concorso per le scuole primarie del territorio. Il tutto unito dal tema comune: la Luce e le sue applicazioni. Due aperture straordinarie della biblioteca offriranno un programma particolare legato all EXPO Domenica 22 febbraio, ore Abbuffiamoci di libri : animazione alla lettura e laboratori per bambini della scuola d infanzia e primaria, a cura della cooperativa sociale Zeroventi. Al termine degustazione di prodotti del commercio equo e solidale. Domenica 22 marzo ore 14,30: attività di animazione alla lettura e laboratorio Alla scoperta del cioccolato. Al termine degustazione dei prodotti del commercio equo e solidale. I prodotti giusti non solo per chi li consuma ma anche per chi li produce.

9 SPORT Sport: un primato per Darfo Lo sport rappresenta da sempre una delle attività caratterizzanti della nostra città, sia per la presenza di un gran numero di società sportive e di importanti e diversificate strutture, sia per il vivace connubio con terme e salute. Anche nello scorso anno si sono susseguiti nel nostro Comune molti eventi sportivi di carattere nazionale ed internazionale, grazie alla collaborazione attiva e qualificata di associazioni sportive del territorio e di istituzioni sovracomunali. Eventi importanti sono stati: il passaggio del giro d Italia attraverso la città con tappa a Montecampione, i campionati italiani di ciclismo categoria Esordienti e Allievi, maschile e femminile, la mezza maratona i021zero97, il triathlon del lago Moro, gara non competitiva che unisce tre discipline, nuoto, bici e corsa, i campionati di pesca alla trota, la festa dello sport. In particolare i Campionati Italiani di ciclismo esordienti e allievi hanno avuto un gran seguito di atleti, familiari e amatori che sono stati ospiti degli alberghi di Boario Terme con un riscontro economico e di immagine in tutta Italia. La buona accoglienza e l efficiente organizzazione sono state riconosciute dai dirigenti delle squadre, dai responsabili nazionali, dagli atleti e dal pubblico al punto che anche nel 2015 i Campionati torneranno nella nostra Città. Il passaggio del Giro d Italia ha fatto riemergere una passione sempre viva per il ciclismo, in particolare per la competizione nazionale che ha richiamato lungo le vie del Comune una folla di appassionati: ciclisti amatoriali, famiglie con bambini, anziani e giovani. Notevole la creatività espressa da cittadini e commercianti nell addobbo di vie e vetrine della città con un trionfo di biciclette, fiocchi, loghi, fiori, striscioni tutti in rosa. La Festa dello Sport si è svolta presso lo stadio comunale e ha visto la partecipazione dei due Istituti Scolastici Comprensivi. Una perfetta organizzazione ha offerto a tutti gli alunni la possibilità di sperimentare i vari tipi di sport e giochi sotto la guida dei volontari delle nostre associazioni. L importante presenza di strutture sportive e ricettive ha inoltre permesso alla nosta Città di ospitare nel periodo estivo i ritiri di molte squadre professionistiche: dalla nazionale di pallavolo a quella di tiro con l arco, dal Pescara Calcio ai ciclisti del Team Lampre. Da non dimenticare infine, quasi a suggellare la bontà del lavoro svolto, la tanto inattesa quanto gradita visita, il 29 settembre scorso, del presidente nazionale del CONI Giovanni Malagò. PROGETTO FREE SKI BASSA VALLE CAMONICA - VAL DI SCALVE È da poco decollata l iniziativa FREE SKI BASSA VALLE CAMONICA - VAL DI SCALVE. Si tratta di una promozione riservata esclusivamente ai clienti che pernotteranno almeno 1 notte presso una delle 24 strutture ricettive di Darfo Boario Terme e/o Angolo Terme che aderiscono all iniziativa (alberghi a 2, 3 e 4 stelle, B&B, residence, agriturismo, ecc.). L offerta, valida per tutta la stagione sciistica , dall apertura alla chiusura degli impianti, dà diritto a voucher personali, nominativi e non cedibili, emessi giornalmente e validi solo in tale data, per il ritiro di skipass giornalieri gratuiti nelle seguenti ski aree: Borno Monte Altissimo Ski Area, Centro Fondo Schilpario, Skilpario Ski, Colere Ski Area 2200, Montecampione Ski Area e Val Palot Ski. In sostanza, chi soggiornerà a Boario o Angolo Terme potrà sciare gratis. Diversi sono i pacchetti turistici, da una a sette notti, che la Proloco di Darfo Boario Terme ha costruito grazie alla collaborazione delle strutture ricettive; vivace è l attività di promo-commercializzazione sia presso target individuali che agenzie viaggi e tour operator nazionali e internazionali. Il booking online sul sito permette ai turisti di prenotare facilmente il soggiorno desiderato. L iniziativa sta già riscuotendo un certo gradimento con le prime prenotazioni di clienti italiani e inglesi. Ente capofila del progetto è il Comune di Darfo Boario Terme che, con il sostegno della Comunità Montana di Valle Camonica e del BIM, e il coordinamento del Gal Valle Camonica - Val di Scalve, ha fortemente creduto nelle potenzialità turistiche della Valle dei Segni e ha dato il via a questa iniziativa, che è riuscita a far dialogare, da un lato, le stazioni sciistiche della Bassa Valle Camonica - Val di Scalve e, dall altro, le strutture ricettive dei Comuni di Darfo Boario Terme e Angolo Terme. Per tutti i soggetti coinvolti il Free Ski Bassa Valle Camonica - Val di Scalve rappresenta solamente il primo passo di una serie di azioni promozionali volte ad aumentare il turismo estivo, sportivo, culturale e del benessere. 9

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli