Dipartimento di Ingegneria. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale Allievi Meccanici. Stefano Pedrini, PhD

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento di Ingegneria. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale Allievi Meccanici. Stefano Pedrini, PhD"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Economia e Organizzazione Aziendale Allievi Meccanici Stefano Pedrini, PhD

2 Sommario della lezione Matematica finanziaria Valore temporale e costo opportunità del capitale Valore futuro e composizione degli interessi Attualizzazione a valore attuale Annuity e Perpetuity Piano di ammortamento del debito Tassi nominali vs Tassi reali Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Overview tecniche di valutazione degli investimenti pagina 2

3 Matematica finanziaria Valore temporale del capitale 1 di oggi vale più, meno o come 1 tra un anno? Valore temporale del capitale: tiene conto del fatto che 1 disponibile oggi può essere investito per generare nel futuro un ritorno positivo; pertanto è valutato più di 1 disponibile domani. Esempio: se è possibile investire 100 al 10% annuo, 100 oggi diventano 110 tra un anno. Al 10%, 110 tra un anno hanno lo stesso valore di 100 oggi! Se r è il tasso di interesse annuo e C il capitale, l investimento cresce di 1 + r per ogni investito. In formule: C ---> C (1 + r) pagina 3

4 Matematica finanziaria Costo opportunità del capitale Costo opportunità del capitale: definito come il miglior rendimento alternativo a cui si rinuncia quando viene effettuato un investimento. Esempio: vi propongono due opportunità di investimento: Investire oggi in un progetto per avere tra un anno un ritorno atteso di Investire in titoli di stato al tasso annuo del 3% Investendo nel progetto avete un rendimento atteso del 10%, ma rinunciate al rendimento offerto dall impiego alternativo del capitale (3%), che pertanto costituisce il vostro costo opportunità del capitale. Nella realtà, con diverse opportunità di investimento, il confronto deve essere effettuato tra investimenti caratterizzati dal medesimo profilo di rischio. pagina 4

5 Matematica finanziaria Valore futuro (FV) Valore Futuro (FV): Il Valore Futuro è l ammontare raggiunto da una somma di denaro, come conseguenza della maturazione di interessi in un determinato periodo. Esempio: Singolo Periodo Investite al 12% annuo. Qual è il valore futuro tra un anno? FV = x ( ) = determinato dalla somma iniziale di più 120 di interessi [12%( 1000) = 120] pagina 5

6 Matematica finanziaria Composizione degli interessi Composizione degli interessi Qual è il Valore Futuro di 1,000 investiti per 2 anni al 12% annuo? Dopo un anno avete [ x ( )] Questa somma viene investita per un altro anno, sempre al 12%. Alla fine del secondo anno avete pertanto: FV = x 1,12 = x 1,12 x 1,12 = 1.254,4 Nel secondo periodo la crescita del capitale è pari a 1.254, = 134,4 Così composto: 12% sulla somma iniziale ( 1.000): 120,0 12% sugli interessi del primo anno ( 120): 14,4 134,4 pagina 6

7 Matematica finanziaria Composizione degli interessi Composizione degli interessi Il calcolo egli interessi viene effettuato anche sugli interessi maturati nei periodi precedenti: Se si investe ad un tasso annuo r per t anni, il valore futuro di ogni investito è pari a: (1 +r) x (1 + r) x. x (1 + r) = (1 +r) t Esempio: a. Interesse composto - t periodi Il valore futuro di investiti al 12% annuo per 6 anni è: FV = x (1,12) 6 = 1.973,8 b. Interesse semplice gli interessi vengono calcolati solamente sulla somma iniziale FV = x (1+0.12*6) = pagina 7

8 Matematica finanziaria Composizione degli interessi Interesse composto: (1 +r) x. x (1 + r) = (1 +r) t Interessi su 1000 dopo t anni ( ) r t= 1 t= 5 t= 10 t= 20 10% , , % 200 1, , , x 2.4x 3.3x 6.5x r=10% r=20% pagina 8

9 Matematica finanziaria Valore Attuale (VA) Attualizzazione e Valore Attuale (VA) Qual è il valore oggi di tra 5 anni, all 11% annuo? Esempio: Attualizzazione - 1 periodo Quanto si deve investire oggi con un tasso annuo dell 11% per ottenere tra un anno? La risposta a questa domanda è il Valore Attuale di tra un anno all 11% Sappiamo dalle formule del valore futuro che VA x 1.11 = pertanto VA = = 1.801,8 1,11 Esempio: Attualizzazione - t periodi per ottenere tra 5 anni? VA x (1,11) 5 = VA = 2.000/ (1,11) 5 = 1.186,9 pagina 9

10 Matematica finanziaria Valore Attuale (VA) Attualizzazione e Valore Attuale (VA) VF = VA (1 + r) t Quattro variabili: VF, VA, r, t Date 3 qualsiasi di esse è possibile risolvere per la quarta r = [VF/VA] 1/t 1 t = lnvf lnva = ln (VF/VA) ln(1 + r) ln(1 + r) VA = VF (1 + r)t pagina 10

11 Matematica finanziaria Valore Attuale (VA) Attualizzazione e Valore Attuale (VA) PV = FV / (1 + r) t Esempio: Se il vostro investimento raddoppia in 5 anni, qual è il tasso annuo? r= (2/1) 1/5 1 = 0,1487 = 14,87% Ad un tasso del 30% quanto tempo ci vuole affinché l investimento raddoppi? t= ln(2/1) / ln(1,3)= 2,64 years pagina 11

12 PV Factor FV Factor Matematica finanziaria Future Value (FV) e Valore Attuale (VA) Future Value (FV) 8.00 r = 15% r = 10% 2.00 r = 5% Time Valore Attuale (VA) 0.60 r = 5% 0.40 r = 10% r = 15% Time pagina 12

13 Matematica finanziaria Flussi di cassa multipli Flussi di cassa multipli Esempio: r = 9% con flussi di cassa alla fine del periodo Anno Flusso ( ) Qual è il VA della serie e qual è il VF dopo sette anni? VA (PV) = = 5.077,7 (1,09) 1 (1,09) 4 (1,09) 6 VF (FV) = (1,09) (1,09) (1.09) 1 = 9.282,3 = PV (1 + r) t = 5.077,7 (1,09) 7 = 9.282,3 pagina 13

14 Matematica finanziaria Annuity Annuity: Serie di flussi di cassa regolari e costanti in un periodo. Qual è il VA di una serie di flussi costanti C per t anni al tasso r? VA = C + C + C + + C + C (1 +r) 1 (1 +r) 2 (1 +r) 3 (1 +r) t-1 (1 +r) t (1) moltiplicando per (1+r): (1+r) VA = C + C + C + + C + C (2) (1 +r) 1 (1 +r) 2 (1 +r) t-2 (1 +r) t-1 sottraendo la (1) dalla (2) si ottiene: r VA = C C/(1+r) t VA = C {1 [1/(1+r) t ]} r pagina 14

15 1 1 * 1 * * FV (lump sum) 1 * FV * t t t t t r r C r r r C r PV r r C PV Matematica finanziaria Annuity Annuity: VA = C {1 [1/(1+r)t]} r pagina 15

16 Matematica finanziaria Annuity Annuity: Numero di pagamenti / flussi di cassa C FV * r FV * r 1 C ln t 1 r t 1 r t *ln1 r t 1 r FV r * ln 1 C ln1 r 1 t ln 1 FV * r C pagina 16

17 Matematica finanziaria Annuity Annuity: PV Present Value C r * r t FV Future Value C r * 1 r 1 t Number of payments t FV r * ln 1 C ln1 r C Cash flow FV 1 r * r t 1 pagina 17

18 Matematica finanziaria Annuity Annuity: Esempio Qual è il VA di un annuity della durata di 6 anni con pagamenti di al tasso: r = 8%? PV = C x {1 [1/(1+r) t ] } /r = x {1 [1/(1.08) 6 ] } /0,08 = ,5 Prendete a prestito oggi al tasso del 12% e scegliete di ripagarlo con un annuity di 10 anni. Qual è il pagamento annuale? = C x {1 [1/(1,12) 10 ] } /0,12 C = /5,65 = 5.309,5 pagina 18

19 Matematica finanziaria Annuity Esempio: Valore attuale dei rimborsi Miss Smart accetta di ripagare il suo prestito bancario in 24 rate mensili da 500 ciascuna. Se il tasso di interesse applicato dalla banca è dello 0,75% su base mensile, qual è il valore attuale della serie di pagamenti? r= 0,75%, CF= 500, t=24 PV = C x {1 [1/(1+r) t ]}/r PV 24 =500 x {1-[1/(1,0075) 24 ]}/0,0075= ,57 pagina 19

20 Matematica finanziaria Perpetuity Perpetuity si tratta di un annuity con flussi di cassa che continuano all infinito VA = C + C + C + (1 +r) 1 ( 1 +r) 2 (1 +r) 3 (1) moltiplicando per (1+r) si ottiene: (1+r) VA = C + C + C + (1 +r) 1 (1 +r) 2 (2) sottraendo la (1) dalla (2) otteniamo: r VA = C VA = C/r Se i flussi crescono ad un tasso g costante VA = C/(r-g) pagina 20

21 Matematica finanziaria Piano di ammortamento del debito Piano di ammortamento del debito Suddivide ciascun pagamento nella componente di rimborso del capitale e nella componente di interessi. Esempio: Rimborso a rate costanti Il signor Rossi prende a prestito che decide di rimborsare in cinque rate annuali costanti a partire dalla fine del prossimo anno. A quanto ammonta ciascuna rata se il tasso di interesse applicato dalla banca e pari al 10% annuo? pagina 21

22 Matematica finanziaria Piano di ammortamento del debito Esempio: Rimborso a rate costanti VA= 1.000, t=5, r=10%, rata annuale? PV C r * r t C PV * r 1 (1 r) t C 1,000*10% 1 (1 10%) pagina 22

23 Matematica finanziaria Piano di ammortamento del debito Piano di ammortamento del debito Example Constant Payment Mortgage Loan amount Term: 5 Interest rate: 10% Payment: 264 Year Beg. Bal. Principal Interest payment End Bal ,0 163,8 100,0 263,8 836, ,2 180,2 83,6 263,8 656, ,0 198,2 65,6 263,8 457, ,8 218,0 45,8 263,8 239, ,8 239,8 24,0 263,8 0,0 Payment Interest Principal pagina 23

24 Matematica finanziaria TAN vs TAEG Tasso Annuo Nominale (TAN) ed Effettivo (TAEG) I tassi di interesse sono solitamente indicati su base annua (TAN), ma il calcolo degli interessi può avvenire più di una volta all anno. Esempio: Investendo 100 per un anno ad un tasso del 10%, si ottiene con: Composizione annuale 100 x (1,1) 1 = interest Composizione semestrale 100 x (1 +0,1/2) 2 = 110,25 10,25 interest Composizione mensile 100 x (1 +0,1/12) 12 = 110,47 10,47 interest pagina 24

25 Matematica finanziaria TAN vs TAEG Tasso Annuo Effettivo (TAE) Il tasso annuo effettivo corrispondente ad un tasso nominale del 10% è: Compounding period semiannual monthly weekly TAE 10.25% 10.47% 10.51% Componendo m volte all anno con un TAN pari a r, TAE = (1 + r/m) m 1 r = m x [ (1 + TAE) 1/m - 1 ] Investendo una somma C per t anni ad un tasso annuo nominale r, con m composizioni degli interessi all anno, il valore futuro sarà: FV = C (1 +r/m) m x t pagina 25

26 Matematica finanziaria TAN vs TAEG Tasso Annuo Nominale (TAN) ed Effettivo (TAE) TAE = (1 + r/m) m 1 TAN = r = m x [ (1 + TAE) 1/m - 1 ] Esempio: Se ad un prestito è associato un TAN del 16%, qual è il tasso annuo effettivo con rimborsi su base semestrale? Il tasso semestrale è pari a TAN/2, cioè 8%. TAE = (1 + r/m) m 1= (1,08)x(1,08)-1=0,1664 o 16,64% pagina 26

27 Matematica finanziaria Esempio Qual è il valore futuro di 25 investiti alla fine di ognuno dei prossimi tre anni se il tasso di interesse di riferimento è pari al 9% composto annualmente? Un annuity di 25 su tre anni al 9% può essere illustrata in questo modo: pagina 27

28 Matematica finanziaria Esempio (cont.) Come cambia il risultato se il tasso annuale (9%) viene composto mensilmente? Il totale di 82,26 dato dalle tre somme è maggiore del valore di 81,95 prima calcolato per l annuity con composizione annuale perchè la composizione degli interessi all interno dei periodi aumenta il tasso effettivo dell investimento. pagina 28

29 Matematica finanziaria Tassi nominali vs Tassi reali Tassi di interesse non costanti Esempio: Se si investe 100 e si ottiene l 11% durante il primo anno, il 9% durante il secondo anno e il 13% durante il terzo, quale sarà il valore futuro dopo 3 anni? FV = 100 x (1,11) x (1,09) x (1,13) = 136,72 Qual è il VA di 100 tra 4 anni se i tassi di interesse sono l 8% (year 1), il 12% (year 2), il 6% (year 3) e il 13% (year 4)? PV = 100 = 69,02 (1,08) x (1,12) x (1,06) x (1,13) pagina 29

30 Matematica finanziaria Tassi nominali vs Tassi reali Tasso di interesse Reale vs Nominale Tasso di interesse nominale = tasso di mercato Investendo 100 per un anno al 10% 110 Cosa succede se l inflazione annuale è pari al 7%? Avete bisogno di 107 all fine dell anno per mantenere inalterato il potere d acquisto dell investimento iniziale. Qual è il vostro real return? (1+10%)/(1+7%) = The real return is 2.8%. Attualizzare i flussi di cassa reali con tassi reali! Attualizzare i flussi di cassa nominali con tassi nominali! pagina 30

31 Matematica finanziaria Tassi nominali vs Tassi reali Tasso di interesse Reale vs Nominale Siano r il tasso di sconto reale, p il tasso di inflazione, i il tasso di sconto nominale. Il legame tra r e i è dato dalla Relazione di Fisher: (1+i) = (1+r) x (1+p) È possibile utilizzare questa equazione per convertire tassi di interesse nominali in reali e viceversa. pagina 31

32 Matematica finanziaria Tassi nominali vs Tassi reali Tasso di interesse Reale vs Nominale (1+i) = (1+r) x (1+p) Esempio: Si consideri una perpetuity che stacca il primo pagamento di 100 (nominali) al periodo 4. Si supponga che i flussi di cassa crescano in termini reali del 2% (r) per periodo e che il tasso di inflazione (p) sia pari al 5%. Qual è il VA con un tasso di sconto del 10%? Soluzione Il tasso di crescita nominale è (1,05) x (1,02) 1 = 0,071 PV C 1.10 i ,591 pagina 32

33 ANALISI degli INVESTIMENTI pagina 33

34 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa I metodi per la valutazione degli investimenti devono essere in grado di fornire risposte alla seguenti domande: 1. Il progetto aumenterà il valore dell impresa? 2. Il ritorno dell investimento compensa adeguatamente per il rischio da sostenere? 3. Qual è la sensitività del progetto ai cambiamenti in ciascuno degli elementi di costo? 4. Le misure di profittabilità sono un buon indicatore del valore di un investimento? 5. I principi su cui si fonda l analisi sono economicamente validi? pagina 34

35 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Come si può valutare un progetto di investimento? 1. Calcolare i flussi di cassa incrementali attesi dall investimento; 2. Calcolare gli incrementi nelle imposte associati all attuazione del progetto; 3. Calcolare i flussi di cassa attesi after tax ; 4. Individuare il tasso di attualizzazione appropriato; 5. Attualizzare i flussi utilizzando il tasso individuato. pagina 35

36 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Calcolo dei flussi di cassa incrementali I flussi di cassa incrementali sono quei flussi che si rilevano esclusivamente in seguito all accettazione del progetto. Sono questi flussi che determinano il valore del progetto stesso. I flussi di cassa incrementali vengono rilevati seguendo una logica di tipo if then. Se l investimento viene effetuato, come cambieranno in ogni anno i flussi di cassa dell impresa lungo tutta la vita utile del progetto? La valutazione di un progetto deve prevedere la stima dei flussi di cassa su base incrementale pagina 36

37 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Calcolo dei flussi di cassa incrementali: i costi Gli attributi che una voce di costo deve possedere per essere classificata come incrementale sono: 1. Innanzitutto deve essere strettamente attinente all obiettivo del business, che coincide, nei private sector, con la massimizzazione del benessere degli azionisti. Pertanto, per essere incrementale, il costo deve avere un impatto sul benessere. 2. In secondo luogo un costo incrementale deve variare a seguito di decisioni che riguardano il futuro dell impresa. Secondo questo principio, le spese passate sono irrilevanti, in quanto il loro ammontare non cambia qualunque siano le decisioni prese per il futuro. pagina 37

38 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Sunk cost Col termine sunk cost (costi affondati) si fa riferimento ai costi sostenuti dall impresa nel passato e non più recuperabili. Sono la conseguenza di decisioni irrevocabili prese nel passato dall impresa. Inoltre, i sunk cost non possono essere considerati costi incrementali ai fini della valutazione di un investimento, in quanto non è possibile decidere se sostenerli o meno. Ai fini delle decisioni presenti, devono essere considerate solamente le conseguenze future associate alle diverse alternative, ovvero ciò che può essere influenzato dai comportamenti presenti. Pertanto, i sunk costs devono essere ignorati. pagina 38

39 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Opportunity cost Il costo opportunità può essere definito come il valore, in termini monetari, dell essere privati della migliore opportunità alternativa al raggiungimento di un particolare obiettivo. In altre parole, il costo opportunità è il valore di una risorsa nel suo migliore uso alternativo. Nell analisi finanziaria il costo opportunità di un input è sempre il suo prezzo di mercato. Nell analisi economica il costo opportunità di un input è il valore marginale prodotto nel suo migliore uso alternativo al di fuori del progetto per i beni intermedi ed i servizi, o il suo valore in uso (misurato dalla disponibilità a pagare) se si tratta di un bene finale. Il costo opportunità di ognuna delle risorse impiegate in un progetto deve essere incluso nell analisi. pagina 39

40 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Esempio (Dati - 1/3): All impresa Y è stato chiesto di determinare il costo di un progetto speciale che richiederà una settimana per essere portato a termine. Le informazioni relative all assorbimento di lavoro da parte del progetto sono riportate nella seguente tabella: Tipo di lavoro Ore richieste Costo orario Skilled 21 9 Semi-skilled 14 7 Unskilled Una scarsità di skilled labour comporta che questo debba essere reperito da altri lavori (che pertanto si dovrebbero fermare) che stanno attualmente fornendo un contributo di 9,25 all ora ed assorbono materiali per 7 all ora. pagina 40

41 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Esempio (Dati - 2/3): Il semi-skilled labour sta attualmente svolgendo attività di tipo unskilled al costo orario di 7. Se questi lavoratori verranno impiegati nel progetto dovrà essere assunto personale non qualificato per rimpiazzarli durante la settimana. Infine, l impresa dovrà impiegare 19 ore di unskilled labour per lavorare esclusivamente sul progetto. Si stima che gli overheads cresceranno di 270 a seguito dell inizio del progetto speciale. Tale progetto richiederà l utilizzo di macchinari specifici. L impresa è già in possesso di questi asset, ammortizzati ad un tasso di 100 alla settimana, ed attualmente utilizzati da un altro progetto che genera introiti pari a 160 a settimana. 3.1 Analisi degli Investimenti: Concetti introduttivi pagina 41

42 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Esempio (Dati - 3/3): Per effettuare tutte le stime, l impresa ha speso in materiale specifico (documenti, disegni). Nel caso il progetto non venga portato avanti, tale materiale può essere rivenduto per 250. Una stima della quota di affitto per la settimana è pari a 190. Analizzare e calcolare i costi incrementali associati a ciascuna delle seguenti voci come conseguenza del nuovo progetto: a. Skilled labour b. Semi-skilled labour c. Unskilled labour d. Overhead di produzione e. Macchinari f. Materiale specifico g. Affitto 3.1 Analisi degli Investimenti: Concetti introduttivi pagina 42

43 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Esempio (Soluzione 1/2): a. Skilled labour I costi incrementali associati al lavoro qualificato sono nulli, in quanto i lavoratori saranno impiegati e retribuiti a prescindere dal progetto. Ma, se il progetto viene approvato, l impresa perderà la produzione generata nell attività alternativa. Il costo effettivo di questa perdita sarà dato dai ricavi delle vendite perse, a cui va dedotto il risparmio nei costi dovuto al non utilizzo dei materiali. Il costo che ne deriva è pertanto: b. Semi-skilled labour 2.25 (= ) (opportunity cost) x 21 hours = 47,25 Viene impiegato a prescindere dal progetto. Pertanto il relativo compenso non costituisce un costo incrementale. Il costo addizionale legato a questa voce è dato dalla retribuzione dei lavoratori non qualificati assunti per sostituire lo staff impegnato nel progetto. Pertanto: c. Unskilled labour 5.50 for unskilled labour x 14 hours = 77 Il lavoro non qualificato impiegato specificamente nel progetto costituisce un costo incrementale da considerare. Pertanto: 5.50 hourly rate for unskilled staff * 19 hours = Analisi degli Investimenti: Concetti introduttivi pagina 43

44 Analisi degli investimenti Valutazione dei flussi di cassa Esempio (Soluzione 2/2): d. Overhead di produzione L incremento dei costi generali generato dal nuovo progetto è dato da: 270 e. Ammortamento Non costituisce un costo incrementale, in quanto il macchinario viene ammortizzato indipendente dal proprio utilizzo. La componente da considerare è il costo opportunità dato dagli introiti generati dall impiego alternativo: 160 f. Materiale specifico Gli già spesi per il materiale costituiscono un costo affondato (sunk cost). La componente da considerare è data dalla possibilità di rivendita del materiale: 250 g. Affitto I costi di affitto non devono essere considerati, in quanto sostenuti a prescindere dallo svolgimento del progetto. Totale dei Costi Incrementali: 908,75 Questo valore può essere considerato come il prezzo minimo del progetto 3.1 Analisi degli Investimenti: Concetti introduttivi pagina 44

45 Alcuni punti da ricordare Il Valore Futuro è l ammontare raggiunto da un investimento lungo un periodo di tempo. Il processo di calcolo del VF è chiamato composizione. Il Valore Attuale esprime il valore di un investimento in termini presenti, mediante l attualizzazione dei flussi di cassa rilevanti. Il legame tra VF e VA è dato dalla relazione VF = VA (1 + r)t Annuity e Perpetuity costituiscono particolari conformazioni di flussi di cassa. Relazione di Fisher : (1+i) = (1+r) x (1+p) I sunk costs di un investimento non devono essere inclusi nell analisi. Il costo opportunità di ognuna delle risorse impiegate in un progetto deve essere incluso nell analisi. 3.1 Analisi degli Investimenti: Concetti introduttivi pagina 45

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di (7,5 CFU) Allievi Meccanici Prof. Michele Meoli 3.2 Il Valore Attuale Netto Analisi degli investimenti Overview tecniche di valutazione degli investimenti Tra

Dettagli

MATEMATICA PER LE SCIENZE ECONOMICHE

MATEMATICA PER LE SCIENZE ECONOMICHE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA (LM-56) MATEMATICA PER LE SCIENZE ECONOMICHE LE DECISIONI AZIENDALI DI LUNGO PERIODO Prof. Massimiliano FERRARA Università Mediterranea di Reggio Calabria, DiGiEc,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Scuola di Ingegneria Corso di prof.ssa Maria Sole Brioschi Le decisioni aziendali di lungo periodo DLP-L Corso 20099 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Edile Anno

Dettagli

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Rimini, 26 aprile 2006 1 The Inter temporal Effects of International Trade Valore in $ del consumo di beni oggi G D F H 1/(1+r) G Valore

Dettagli

Scegliere gli investimenti

Scegliere gli investimenti 1-1 Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso 6 Scegliere gli investimenti A. con il metodo del valore attuale netto 1- Argomenti Come si determinano i flussi di cassa da attualizzare Le decisioni di investimento

Dettagli

IL VALORE FINANZIARIO DEL TEMPO. Docente: Prof. Massimo Mariani

IL VALORE FINANZIARIO DEL TEMPO. Docente: Prof. Massimo Mariani IL VALORE FINANZIARIO DEL TEMPO Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Il concetto di tempo Il valore finanziario del tempo Le determinanti del tasso di interesse La formula di Fisher I flussi di cassa

Dettagli

Scegliere gli investimenti con il A. metodo del valore attuale netto

Scegliere gli investimenti con il A. metodo del valore attuale netto 1-1 Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 007-008 6 Scegliere gli investimenti con il A. metodo del valore attuale netto 1- Argomenti Come si determinano i flussi di cassa da attualizzare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di prof.ssa Maria Sole Brioschi TAN, TAE e TAEG DLP-L Addendum Corso 20085 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Edile Anno Accademico 2012/2013 TAN, TAE e TAEG

Dettagli

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale 1. IL VALORE ATTUALE La logica di investimento aziendale è assolutamente identica a quella adottata per gli strumenti finanziari. Per poter

Dettagli

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni CAPITOLO 2 Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni Semplici PROBLEMI 1. a. Negativo; b. VA = C 1 /(1 + r); c. VAN = C 0 + [C 1 /(1 + r)]; d. r è la remunerazione a cui si

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti

Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti 1. Un capitale d ammontare 100 viene investito, in regime di interesse semplice, al tasso annuo

Dettagli

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI Dipartimento di Ingegneria Meccanica Chimica e dei Materiali IMPIANTI INDUSTRIALI Esercitazione ANALISI DEGLI INVESTIMENTI Prof. Ing. Maria Teresa Pilloni Anno Accademico 2015-2016 1 ------------------------------------

Dettagli

La valutazione degli investimenti reali

La valutazione degli investimenti reali Teoria della Finanza Aziendale La valutazione degli investimenti reali 5 1-2 Argomenti Dai valori mobiliari agli investimenti reali Analisi dei progetti di investimento Determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

PERCORSI ABILITANTI SPECIALI 2014 DIDATTICA DELL ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

PERCORSI ABILITANTI SPECIALI 2014 DIDATTICA DELL ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI PERCORSI ABILITANTI SPECIALI 014 DIDATTICA DELL ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI A cura Dott.ssa Federica Miglietta ESERCITAZIONE CALCOLO FINANZIARIO: Nel caso degli investimenti si parla genericamente

Dettagli

Interesse. 1.00 Principal + 0.08 interest = 1.08. Idea alla base dell Interesse: (1 + r) 1.00 = 1.08

Interesse. 1.00 Principal + 0.08 interest = 1.08. Idea alla base dell Interesse: (1 + r) 1.00 = 1.08 Interesse 1.00 Principal + 0.08 interest = 1.08 Primo dell anno Fine dell anno Idea alla base dell Interesse: Il tasso di interesse espresso come un decimale 0.08 ; 8% (1 + r) 1.00 = 1.08 1 Interesse semplice

Dettagli

Valutazione degli investimenti aziendali

Valutazione degli investimenti aziendali Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Valutazione degli investimenti aziendali Capitolo 18 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili

Dettagli

Analisi degli Investimenti Capitolo 10

Analisi degli Investimenti Capitolo 10 Analisi degli Investimenti Capitolo 10 1 Criteri di valutazione degli investimenti 1. Criteri finanziari di valutazione degli investimenti - Valore Attuale Netto (VAN) - Tasso Interno di Rendimento (TIR)

Dettagli

4bis. Dalla valutazione dei. titoli alla valutazione degli investimenti reali. Argomenti. Domande chiave

4bis. Dalla valutazione dei. titoli alla valutazione degli investimenti reali. Argomenti. Domande chiave 1-1 4bis Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006 Dalla valutazione dei A. titoli alla valutazione degli investimenti reali 1-2 Argomenti La determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

Logiche e strumenti per la valutazione degli investimenti

Logiche e strumenti per la valutazione degli investimenti Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Logiche e strumenti per la valutazione degli investimenti Capitolo 13 Indice degli argomenti 1. Definizioni e modalità di classificazione

Dettagli

La valutazione degli degli investimenti reali reali

La valutazione degli degli investimenti reali reali Teoria della Finanza Aziendale La valutazione degli investimenti reali 5 1-2 Argomenti Dai valori mobiliari agli investimenti reali Analisi dei progetti di investimento Determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di (7,5 CFU) Allievi Meccanici Prof. Michele Meoli 3.3 Altre Tecniche di Valutazione Sommario della lezione Analisi degli investimenti Tecniche alternative Tasso

Dettagli

Come calcolare il. dott. Matteo Rossi

Come calcolare il. dott. Matteo Rossi Come calcolare il valore attuale dott. Matteo Rossi Argomenti trattati Valutazione delle attività a lungo termine Scorciatoie per il calcolo del VA Interesse composto Tasso di interesse reale e tasso di

Dettagli

Adottato il servizio on line

Adottato il servizio on line iltriangolo R I V I S T A T R I M E S T R A L E D I N F O R M A Z I O N E T E C N I C O P R O F E S S I O N A L E D E L C O L L E G I O D E I G E O M E T R I E D E I G E O M E T R I L A U R E A T I D E

Dettagli

Valutazione degli investimenti

Valutazione degli investimenti Valutazione degli investimenti Mutina Profit Consulting S.r.l. affianca l imprenditore nella valutazione degli investimenti sia in termini di sostenibilità economica, mediante la predisposizione di Business

Dettagli

Calcolo economico e finanziario: Esercizi da svolgere. A) Capitalizzazione semplice

Calcolo economico e finanziario: Esercizi da svolgere. A) Capitalizzazione semplice Calcolo economico e finanziario: Esercizi da svolgere A) Capitalizzazione semplice A.1) Il capitale di 3.000 viene impiegato al tasso i=0,07 per 4 anni. Calcolare il montante. A.2) Il capitale di 3.500

Dettagli

Interesse e tasso di interesse Capitalizzazione e attualizzazione Costi di gestione. Valutazione redditività investimenti impiantistici

Interesse e tasso di interesse Capitalizzazione e attualizzazione Costi di gestione. Valutazione redditività investimenti impiantistici Impianti industriali 1 Ingegneria economica Interesse e tasso di interesse Capitalizzazione e attualizzazione Costi di gestione Valutazione redditività investimenti impiantistici Investimenti industriali

Dettagli

Determinare l ammontare x da versare per centrare l obiettivo di costituzione.

Determinare l ammontare x da versare per centrare l obiettivo di costituzione. Esercizi di matematica finanziaria 1 VAN - DCF - TIR Esercizio 1.1. Un investitore desidera disporre tra 3 anni d un capitale M = 10000 euro. Investe subito la somma c 0 pari a 1/4 di M. Farà poi un ulteriore

Dettagli

UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA. L analisi degli investimenti industriali

UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA. L analisi degli investimenti industriali UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA L analisi degli investimenti industriali Lezioni per il Corso di Diploma Universitario Economia e amministrazione delle imprese Anno Accademico 2000/2001 ASSI -

Dettagli

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Il Piano Economico Finanziario Il piano economico-finanziario costituisce la porzione più

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Esercizi di Matematica Finanziaria Un utile premessa Negli esercizi di questo capitolo, tutti gli importi in euro sono opportunamente arrotondati al centesimo. Ad esempio,e2 589.23658 e2 589.24 (con un

Dettagli

Esercizio 1 Calcolare il montante F di 10.000 con un interesse semplice del 15% annuo, dopo 4 anni. [16.000 ]

Esercizio 1 Calcolare il montante F di 10.000 con un interesse semplice del 15% annuo, dopo 4 anni. [16.000 ] Esercizio 1 Calcolare il montante F di 10.000 con un interesse semplice del 15% annuo, dopo 4 anni. [16.000 ] Esercizio 2 Del precedente esercizio calcolare il montante in regime di capitalizzazione composta.

Dettagli

Metodi Matematici 2 B 28 ottobre 2010

Metodi Matematici 2 B 28 ottobre 2010 Metodi Matematici 2 B 28 ottobre 2010 1 Prova Parziale - Matematica Finanziaria TEST Cognome Nome Matricola Rispondere alle dieci domande sbarrando, nel caso di risposta multipla, la casella che si ritiene

Dettagli

Argomenti. Domande importanti. Teori della Finanza Aziendale. Il valore finanziario del tempo: tecniche di valutazione

Argomenti. Domande importanti. Teori della Finanza Aziendale. Il valore finanziario del tempo: tecniche di valutazione Teori della Finanza Aziendale Il valore finanziario del tempo: tecniche di valutazione 3-2 Argomenti La valutazione delle attività a lungo termine Tecniche per il calcolo del valore attuale Rate costanti,

Dettagli

CAPITALIZZAZIONE, VALORE ATTUALE, RENDITE

CAPITALIZZAZIONE, VALORE ATTUALE, RENDITE Esercitazione Finanza Aziendale n 1 : CAPITALIZZAZIONE, VALORE ATTUALE, RENDITE 1 Capitalizzazione: QUANTO VALE DOMANI IL CAPITALE CHE INVESTO OGGI? (determinazione del Montante) Attualizzazione: QUANTO

Dettagli

Fondamenti e didattica di Matematica Finanziaria

Fondamenti e didattica di Matematica Finanziaria Fondamenti e didattica di Matematica Finanziaria Silvana Stefani Piazza dell Ateneo Nuovo 1-20126 MILANO U6-368 silvana.stefani@unimib.it 1 Unità 7 Costituzione di un capitale Classificazione Fondo di

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Università degli Studi di Siena Facoltà di Economia Esercizi di Matematica Finanziaria relativi ai capitoli I-IV del testo Claudio Pacati a.a. 1998 99 c Claudio Pacati tutti i diritti riservati. Il presente

Dettagli

CONTRATTI E TASSI SWAP

CONTRATTI E TASSI SWAP CONTRATTI E TASSI SWAP FLAVIO ANGELINI Sommario. In queste note vengono definite, analizzate e valutate le tipologie più comuni di contratti interest rate swap e si discute l importanza che i tassi swap

Dettagli

Matematica Finanziaria Soluzione della prova scritta del 15/05/09

Matematica Finanziaria Soluzione della prova scritta del 15/05/09 Matematica Finanziaria Soluzione della prova scritta del 15/05/09 ESERCIZIO 1 Il valore in t = 60 semestri dei versamenti effettuati dall individuo è W (m) = R(1 + i 2 ) m + R(1 + i 2 ) m 1 +... R(1 +

Dettagli

NEL MODELLO MICROECONOMICO

NEL MODELLO MICROECONOMICO NEL MODELLO MICROECONOMICO 1 solo periodo Output: flusso Input: flusso Decisioni dell impresa: raffrontare ricavi correnti con costi correnti Questo si adatta bene ad alcuni fattori (il LAVORO) Meno soddisfacente

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Schede Esercizi a.a. 2014-2015 Elisabetta Michetti

MATEMATICA FINANZIARIA Schede Esercizi a.a. 2014-2015 Elisabetta Michetti MATEMATICA FINANZIARIA Schede Esercizi a.a. 2014-2015 Elisabetta Michetti 1 MODULO 1 1.1 Principali grandezze finanziarie 1. Si consideri una operazione finanziaria di provvista che prevede di ottenere

Dettagli

Calcolo economico e finanziario: Esercizi svolti

Calcolo economico e finanziario: Esercizi svolti Calcolo economico e finanziario: Esercizi svolti 1. Si vuole realizzare un investimento acquistando un macchinario il cui costo è 1.000. Sarà finanziato per metà attraverso un prestito rimborsabile in

Dettagli

Le Scelte Finanziarie. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08

Le Scelte Finanziarie. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08 Le Scelte Finanziarie 1 Tasso Interno di Rendimento Consideriamo un operazione finanziaria (t 0 =0): 0 x 0 t 1 t 2 t m...... x 1 x 2 x m Posto: x = x0, x1,, xm { } si definisce tasso interno di rendimento

Dettagli

CALCOLI DI CONVENIENZA ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI

CALCOLI DI CONVENIENZA ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI CALCOLI DI CONVENIENZA ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI Per ottenere una maggiore o migliore capacità produttiva, il decisore definisce i progetti di investimento industriale per mezzo dei quali

Dettagli

Matematica finanziaria: svolgimento prova di esame del 21 giugno 2005 (con esercizio 1 corretto)

Matematica finanziaria: svolgimento prova di esame del 21 giugno 2005 (con esercizio 1 corretto) Matematica finanziaria: svolgimento prova di esame del giugno 5 (con esercizio corretto). [6 punti cleai, 6 punti altri] Si possiede un capitale di e e lo si vuole impiegare per anni. Supponendo che eventuali

Dettagli

Lezione 1: Richiami ai concetti di base: Valore Attuale, VAN, Rendite. Analisi degli Investimenti 2015/16 Lorenzo Salieri

Lezione 1: Richiami ai concetti di base: Valore Attuale, VAN, Rendite. Analisi degli Investimenti 2015/16 Lorenzo Salieri Lezione 1: Richiami ai concetti di base: Valore Attuale, VAN, Rendite Analisi degli Investimenti 2015/16 Lorenzo Salieri Il valore dell impresa come una torta Debito Capitale Azionario 2 Struttura Finanziaria

Dettagli

Obiettivi della lezione #4

Obiettivi della lezione #4 Obiettivi della lezione #4 La lezione oggi affronta i seguenti temi: modelli DCF: valore attuale netto e rendimento (saggio di rendimento interno) di un progetto il ruolo delle modalità di finanziamento

Dettagli

Analisi Costi e Benefici. Emanuela Randon. emanuela.randon@unibo.it LEZIONE 6

Analisi Costi e Benefici. Emanuela Randon. emanuela.randon@unibo.it LEZIONE 6 93 Analisi Costi e Benefici Emanuela Randon emanuela.randon@unibo.it LEZIONE 6 La Net Present Value (NPV) Decision Rule Come usare la NPV Decision Rule per accettare o rifiutare progetti? Se NPV 0 si accetta

Dettagli

Lezione 3 Esercitazioni

Lezione 3 Esercitazioni Lezione 3 Esercitazioni Forlì, 26 Marzo 2013 Teoria della produzione Esercizio 1 Impiegando un fattore produttivo (input) sono stati ottenuti i livelli di produzione (output) riportati in tabella. Fattore

Dettagli

La gestione degli Investimenti in Beni Patrimoniali. Mario Morolli

La gestione degli Investimenti in Beni Patrimoniali. Mario Morolli La gestione degli Investimenti in Beni Patrimoniali Mario Morolli Convegno ABI Costi & Business Roma, 18 e 19 novembre 2003 INDICE PRESENTAZIONE DEL GRUPPO UNILEVER ITALIA STRATEGIA ED INVESTIMENTI TIPOLOGIE

Dettagli

Valutaz. redditività investimenti impiantistici

Valutaz. redditività investimenti impiantistici Ingegneria economica 1 Valutaz. redditività investimenti impiantistici Investimenti industriali Flussi di cassa Fasi degli investimenti Metodi di valutazione 2 2005 Politecnico di Torino 1 3 Il flusso

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino COSTI DI PRODUZIONE E GESTIONE AZIENDALE A.A. 1999-2000 (Tutore: Ing. L. Roero) Scheda N. 10 ANALISI DEGLI INVESTIMENTI In questa

Dettagli

Analisi Costi e Benefici. Laura Vici. laura.vici@unibo.it LEZIONE 6. Rimini, 2 maggio 2006. La Net Present Value (NPV) Decision Rule

Analisi Costi e Benefici. Laura Vici. laura.vici@unibo.it LEZIONE 6. Rimini, 2 maggio 2006. La Net Present Value (NPV) Decision Rule Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 6 Rimini, 2 maggio 2006 1 La Net Present Value (NPV) Decision Rule Come usare la NPV Decision Rule per accettare o rifiutare progetti? Se

Dettagli

La teoria finanziaria del valore asserisce che il valore di una iniziativa dipende essenzialmente da tre fattori:

La teoria finanziaria del valore asserisce che il valore di una iniziativa dipende essenzialmente da tre fattori: La teoria finanziaria del valore asserisce che il valore di una iniziativa dipende essenzialmente da tre fattori: i flussi monetario che l iniziativa è in grado di generare il profilo temporale associabile

Dettagli

Una percentuale di una certa importanza nel mondo economico è il tasso di interesse. Il tasso di

Una percentuale di una certa importanza nel mondo economico è il tasso di interesse. Il tasso di Capitalizzazione e attualizzazione finanziaria Una percentuale di una certa importanza nel mondo economico è il tasso di interesse. Il tasso di interesse rappresenta quella quota di una certa somma presa

Dettagli

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari Roma, marzo/maggio 2015 Finalità e ambito di applicazione Un investimento immobiliare è una proprietà immobiliare posseduta per: Percepire canoni d affitto Ottenere

Dettagli

Analisi di fattibilità e valutazione dell investimento. Sergio Terzi

Analisi di fattibilità e valutazione dell investimento. Sergio Terzi Analisi di fattibilità e valutazione dell investimento Sergio Terzi 1 Investimenti industriali Esempi di progetti di investimento sono: Apertura di un nuovo stabilimento Messa in opera di un nuovo impianto

Dettagli

La teoria dell offerta

La teoria dell offerta La teoria dell offerta Tecnologia e costi di produzione In questa lezione approfondiamo l analisi del comportamento delle imprese e quindi delle determinanti dell offerta. In particolare: è possibile individuare

Dettagli

ITG A. POZZO CORSO DI ESTIMO CLASSE 4^LB NOZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA

ITG A. POZZO CORSO DI ESTIMO CLASSE 4^LB NOZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA ITG A. POZZO CORSO DI ESTIMO CLASSE 4^LB NOZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA Anno scolastico 2008/09 Prof. Romano Oss Matematica finanziaria è uno strumento di calcolo basato sulla teoria dell interesse,

Dettagli

Le decisioni di investimento

Le decisioni di investimento DISPENSA 6 Economia ed Organizzazione Aziendale Le decisioni di investimento 1 Le decisioni di investimento Una introduzione 2 Come è possibile misurare, attraverso grandezze economico-finanziarie, l impatto

Dettagli

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni PROGRAMMA 0. Introduzione 1. Valore: Pianificazione finanziaria Valore attuale Valutazione delle obbligazioni e delle azioni, Valore attuale netto ed altri criteri di scelta degli investimenti 2. Valutazione

Dettagli

Università di Milano Bicocca Esercitazione 7 di Matematica per la Finanza 12 Marzo 2015

Università di Milano Bicocca Esercitazione 7 di Matematica per la Finanza 12 Marzo 2015 Università di Milano Bicocca Esercitazione 7 di Matematica per la Finanza 12 Marzo 2015 Esercizio 1 Si consideri la funzione f(t) := 2t/10 1 + 0, 04t, t 0. 1. Verificare che essa rappresenta il fattore

Dettagli

Capitolo 20: Scelta Intertemporale

Capitolo 20: Scelta Intertemporale Capitolo 20: Scelta Intertemporale 20.1: Introduzione Gli elementi di teoria economica trattati finora possono essere applicati a vari contesti. Tra questi, due rivestono particolare importanza: la scelta

Dettagli

Dott. Maurizio Massaro

Dott. Maurizio Massaro Dott. Maurizio Massaro Ph. D. in Scienze Aziendali Ricercatore Universitario nell Università degli Studi di Udine 09, Ragioneria 1 La misurazione della performance economicofinanziaria. I sistemi fondati

Dettagli

OPERAZIONI DI PRESTITO

OPERAZIONI DI PRESTITO APPUNTI DI ESTIMO La matematica finanziaria si occupa delle operazioni finanziarie, delle loro valutazioni, nonché del loro confronto. Si definisce operazione finanziaria, qualsiasi operazione che prevede

Dettagli

Corso di Macroeconomia. Il modello IS-LM. Appunti

Corso di Macroeconomia. Il modello IS-LM. Appunti Corso di Macroeconomia Il modello IS-LM Appunti 1 Le ipotesi 1. Il livello dei prezzi è fisso. 2. L analisi è limitata al breve periodo. La funzione degli investimenti A differenza del modello reddito-spesa,

Dettagli

Per motivi di bilancio, la Banca può scegliere di finanziare una sola delle due imprese. Quale sceglierà, e per quale motivo?

Per motivi di bilancio, la Banca può scegliere di finanziare una sola delle due imprese. Quale sceglierà, e per quale motivo? MATEMATICA FINANZIARIA Prova intermedia dell 11/11/2014 Pacati Renò non iscritto Cognome e Nome..................................................................... Matricola...................... Fornire

Dettagli

Lezione 18 1. Introduzione

Lezione 18 1. Introduzione Lezione 18 1 Introduzione In questa lezione vediamo come si misura il PIL, l indicatore principale del livello di attività economica. La definizione ed i metodi di misura servono a comprendere a quali

Dettagli

PIANI DI AMMORTAMENTO, TIC, NUDA PROPRIETA E USUFRUTTO, TIR E ARBITRAGGIO

PIANI DI AMMORTAMENTO, TIC, NUDA PROPRIETA E USUFRUTTO, TIR E ARBITRAGGIO ESERCITAZIONE MATEMATICA FINANZIARIA 16/11/2013 1 PIANI DI AMMORTAMENTO, TIC, NUDA PROPRIETA E USUFRUTTO, TIR E ARBITRAGGIO Nuda proprietà e usufrutto Esercizio 1 2 ESERCIZIO 1 Una società prende in prestito

Dettagli

TRACCE DI MATEMATICA FINANZIARIA

TRACCE DI MATEMATICA FINANZIARIA TRACCE DI MATEMATICA FINANZIARIA 1. Determinare il capitale da investire tra tre mesi per ottenere, nel regime dello sconto commerciale, un montante di 2800 tra tre anni e tre mesi sapendo che il tasso

Dettagli

Master della filiera cereagricola. Impresa e mercati. Facoltà di Agraria Università di Teramo. Giovanni Di Bartolomeo Stefano Papa

Master della filiera cereagricola. Impresa e mercati. Facoltà di Agraria Università di Teramo. Giovanni Di Bartolomeo Stefano Papa Master della filiera cereagricola Giovanni Di Bartolomeo Stefano Papa Facoltà di Agraria Università di Teramo Impresa e mercati Parte prima L impresa L impresa e il suo problema economico L economia studia

Dettagli

Economia e Gestione delle Imprese I A.A. 2007-2008

Economia e Gestione delle Imprese I A.A. 2007-2008 Valutazione dei progetti d investimento i industriale i Università degli Studi di Firenze 1 Cos è un progetto d investimento? Un insieme di attività, produttive o finanziarie, in cui l'azienda impegna

Dettagli

Fondamenti e didattica di Matematica Finanziaria

Fondamenti e didattica di Matematica Finanziaria Fondamenti e didattica di Matematica Finanziaria Silvana Stefani Piazza dell Ateneo Nuovo 1-20126 MILANO U6-368 silvana.stefani@unimib.it 1 Unità 9 Contenuti della lezione Operazioni finanziarie, criterio

Dettagli

Gli ambiti della finanza aziendale

Gli ambiti della finanza aziendale LA FUNZIONE FINANZA Finanza aziendale Governo delle risorse di capitale dell azienda, attuato regolando tutti i movimenti di acquisizione e di impiego dei mezzi finanziari Gli ambiti della finanza aziendale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di prof.ssa Maria Sole Brioschi Le decisioni aziendali di lungo periodo DLP-L Corso 20085 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Edile Anno Accademico 2012/2013

Dettagli

CORSO DI MARKETING PROGREDITO MARKETING METRICS II PARTE. Prof. Giancarlo Ferrero Università di Urbino Carlo Bo

CORSO DI MARKETING PROGREDITO MARKETING METRICS II PARTE. Prof. Giancarlo Ferrero Università di Urbino Carlo Bo CORSO DI MARKETING PROGREDITO MARKETING METRICS II PARTE Prof. Giancarlo Ferrero Università di Urbino Carlo Bo 1 La marketing scorecard Elementi da stimare ex ante e misurare ex post (esempi) Prospettiva

Dettagli

L IMPATTO FINANZIARIO CORRELATO ALL ACQUISTO DI UN AUTOVEICOLO

L IMPATTO FINANZIARIO CORRELATO ALL ACQUISTO DI UN AUTOVEICOLO Secondo Incontro Giovedì 14 Aprile 2011 L IMPATTO FINANZIARIO CORRELATO ALL ACQUISTO DI UN AUTOVEICOLO Interviene: Prof. Adriano Gios SOMMARIO LA SOSTENIBILITA FINANZIARIA DELL INVESTIMENTO IL DIVERSO

Dettagli

3. Determinare il numero di mesi m > 0 tale che i montanti generati dai due impieghi coincidano. M = 1000 1 + 0.1 9 ) = 1075 12

3. Determinare il numero di mesi m > 0 tale che i montanti generati dai due impieghi coincidano. M = 1000 1 + 0.1 9 ) = 1075 12 Esercizi di matematica finanziaria 1 Leggi finanziarie in una variabile Esercizio 1.1. Un soggetto può impiegare C o a interessi semplici con tasso annuo i oppure a interessi semplici anticipati con tasso

Dettagli

Il fabbisogno finanziario rappresenta la parte del fabbisogno monetario complessivo coperta dai debiti di finanziamento.

Il fabbisogno finanziario rappresenta la parte del fabbisogno monetario complessivo coperta dai debiti di finanziamento. Il fabbisogno monetario In generale, il momento del sostenimento dei costi per l acquisizione dei fattori produttivi e la correlata uscita monetaria precedono il momento dell ottenimento del ricavo per

Dettagli

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016. 1. Esercizi 4

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016. 1. Esercizi 4 ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016 1. Esercizi 4 Piani di ammortamento Esercizio 1. Un debito di 1000e viene rimborsato a tasso annuo i = 10%

Dettagli

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO... GUIDA SUI MUTUI Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...7 MUTUO A DUE TIPI DI TASSO...8 MUTUO A TASSO

Dettagli

1. I Tassi di interesse. Stefano Di Colli

1. I Tassi di interesse. Stefano Di Colli 1. I Tassi di interesse Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Strumenti (in generale) Un titolo rappresenta un diritto sui redditi futuri dell emittente o sulle sue attività Un

Dettagli

Introduzione. fornisce un rendiconto dell attività economica di una impresa relativa all ultimo anno solare;

Introduzione. fornisce un rendiconto dell attività economica di una impresa relativa all ultimo anno solare; Appunti di Economia Documenti costituenti il bilancio d esercizio di una impresa Introduzione... 1 Stato patrimoniale... 2 Debiti e crediti... 3 Equazione contabile fondamentale dello stato patrimoniale...

Dettagli

Matematica finanziaria: svolgimento prova di esame del 5 luglio 2005

Matematica finanziaria: svolgimento prova di esame del 5 luglio 2005 Matematica finanziaria: svolgimento prova di esame del 5 luglio 5. [5 punti cleai, 5 punti altri] Prestiamo e a un amico. Ci si accorda per un tasso di remunerazione del 6% annuale (posticipato), per un

Dettagli

2. Leggi finanziarie di capitalizzazione

2. Leggi finanziarie di capitalizzazione 2. Leggi finanziarie di capitalizzazione Si chiama legge finanziaria di capitalizzazione una funzione atta a definire il montante M(t accumulato al tempo generico t da un capitale C: M(t = F(C, t C t M

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

rata n. rata quota capitale quota interesse debito residuo 0 0 0 0 200 000

rata n. rata quota capitale quota interesse debito residuo 0 0 0 0 200 000 MATEMATICA FINANZIARIA Prova intermedia dell //05 Pacati Quaranta Esercizio. Anna è una giovane che ha appena ricevuto un eredità di 50 000 e decide di investirli in un conto di deposito fino a che non

Dettagli

Notazione. S : som m a finanziata i : tasso d 'in teresse D : debito residuo E : d eb ito estin to I : q u o ta in teressi C : q u o t a capita l e R

Notazione. S : som m a finanziata i : tasso d 'in teresse D : debito residuo E : d eb ito estin to I : q u o ta in teressi C : q u o t a capita l e R Ammortamento t finanziarioi i Piani di rimborso prestiti MQ 186PP Notazione S : som m a finanziata i : tasso d 'in teresse D : debito residuo E : d eb ito estin to I : q u o ta in teressi C : q u o t a

Dettagli

Capitolo 2. Valore attuale e costo opportunità del capitale. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri

Capitolo 2. Valore attuale e costo opportunità del capitale. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri Principi di finanza aziendale Capitolo 2 IV Edizione Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri Valore attuale e costo opportunità del capitale 2-2 Argomenti trattati Valore attuale Valore attuale

Dettagli

Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore

Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore Capitolo 19 Indice degli argomenti 1. Condizioni per un sano sviluppo

Dettagli

Le obbligazioni: misure di rendimento Tassi d interesse, elementi di valutazione e rischio delle attività finanziarie

Le obbligazioni: misure di rendimento Tassi d interesse, elementi di valutazione e rischio delle attività finanziarie Le obbligazioni: misure di rendimento Tassi d interesse, elementi di valutazione e rischio delle attività finanziarie Economia degli Intermediari Finanziari 29 aprile 2009 A.A. 2008-2009 Agenda 1. Il calcolo

Dettagli

L ANALISI DI FATTIBILITÀ PER GLI IMPIANTI A FONTI RINNOVABILI

L ANALISI DI FATTIBILITÀ PER GLI IMPIANTI A FONTI RINNOVABILI APITOLO 1 L AALISI DI FATTIILITÀ PER GLI IMPIATI A FOTI RIOVAILI Analogamente a qualunque altra impresa industriale, la decisione di realizzare un impianto alimentato con fonti energetiche rinnovabili

Dettagli

IL PROCESSO DI BUDGETING

IL PROCESSO DI BUDGETING IL PROCESSO DI BUDGETING DAI BUDGET DELLE STRUTTURE CENTRALI AL MASTER BUDGET BUDGET DELLE STRUTTURE CENTRALI OGGETTO Tutte le aree funzionali non direttamente coinvolte nel ciclo operativo: amministrazione,

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Economia Politica. Macroeconomia sui capitoli 19 e 20. Dott.ssa Rossella Greco

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Economia Politica. Macroeconomia sui capitoli 19 e 20. Dott.ssa Rossella Greco Facoltà di Scienze Politiche Corso di Economia Politica Esercitazione di Macroeconomia sui capitoli 19 e 20 Dott.ssa Rossella Greco Domanda 1 (Problema 1. dal Cap. 19 del Libro di Testo) Nei paesi di Richland

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA MATEMATICA FINANZIARIA E. Michetti Esercitazioni in aula MOD. 2 E. Michetti (Esercitazioni in aula MOD. 2) MATEMATICA FINANZIARIA 1 / 18 Rendite Esercizi 2.1 1. Un flusso di cassa prevede la riscossione

Dettagli

Capitolo 3. Come calcolare il valore attuale. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri.

Capitolo 3. Come calcolare il valore attuale. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri. Principi di finanza aziendale Capitolo 3 IV Edizione Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri Come calcolare il valore attuale 3-2 Argomenti trattati Valutazione delle attività a lungo termine

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Elementi di matematica finanziaria utili alla comprensione di alcune parti del Corso Definizione di operazione finanziaria Successione di importi di segno

Dettagli

Le scelte di investimento: concetti introduttivi

Le scelte di investimento: concetti introduttivi Le scelte di investimento: concetti introduttivi La valutazione degli investimenti Obiettivo: misurare il valore creato da un iniziativa di investimento supponendo, per il momento, che la struttura finanziaria

Dettagli

TUTORATI - FINANZA AZIENDALE 1 SOTTOPERIODO - BERGAMO

TUTORATI - FINANZA AZIENDALE 1 SOTTOPERIODO - BERGAMO TUTORATI - FINANZA AZIENDALE 1 SOTTOPERIODO - BERGAMO 1) Riclassificare secondo il criterio di pertinenza gestionale, presentando il prospetto sintetico: IMPIEGHI SP riclassificato secondo il criterio

Dettagli

Scelta intertemporale. Lezione 9. Valori presenti e futuri. Valore futuro

Scelta intertemporale. Lezione 9. Valori presenti e futuri. Valore futuro Scelta Lezione 9 Scelta Di solito il reddito arriva ad intervalli, per esempio lo stipendio mensile. Quindi si pone il problema di decidere se (e quanto) risparmiare in un periodo per consumare più tardi.

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI I TASSI DI INTERESSE TASSO DI RENDIMENTO EFFETTIVO ALLA SCADENZA (TRES) O YIELD-TO- MATURITY (YTM) Lezione 3 1 I PUNTI PRINCIPALI DELLA LEZIONE o o Misurazione dei tassi di interesse

Dettagli