CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI BANDO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI PER LA FORNITURA DI IMMAGINI SATELLITARI MULTISPETTRALI OTTICHE E RADAR AD ALTA RISOLUZIONE DI ALCUNI SETTORI DEL TERRITORIO REGIONALE. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Il Funzionario Dott. Alessandra Pillai Il Responsabile del Settore Geom. Maria Raffaela Serra Il Direttore del Servizio Ing. Pietro Paolo Atzori viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/ /21

2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INDICE ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO ART.2 - CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE IMMAGINI MULTISPETTRALI OTTICHE E RADAR AD ALTA RISOLUZIONE.A ART.3 - CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ART.4 - CAPACITA' ECONOMICA E CAPACITA' TECNICA ART.5 - FONTE DEL FINANZIAMENTO ART.6 - ONERI A CARICO DELL AMMINISTRAZIONE APPALTANTE ART.7 - ONERI ED OBBLIGHI A CARICO DELL AGGIUDICATARIA ART.8 - DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELLA PRESTAZIONE E CONTROLLO DELLA QUALITA ART.9 - CONTROLLO DI QUALITA IN CORSO D OPERA E FINALE ART.10 - PERIODO DI ACQUISIZIONE DELLE IMMAGINI, CARATTERISTICHE, TEMPI E MODALITA DI CONSEGNA FINALE ART.11 - RITARDI E PENALI ART.12 - MOTIVI DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO ART.13 - MODALITA DI PAGAMENTO ART.14 - SUBAPPALTO ART.15 - UTILIZZO DEL MATERIALE ART.16 - CONTRATTO E CAUZIONE DEFINITIVA ART.17 - SVINCOLO DELLE CAUZIONI ART.18 - COMUNICAZIONI RELATIVE ALL APPALTO ALLEGATI viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

3 ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO La gara d appalto ha per oggetto il servizio e la fornitura di immagini digitali (di seguito indicate anche con il termine scene), multispettrali ottiche ad altissima risoluzione e RADAR ad apertura sintetica SAR, acquisite da piattaforma satellitare su porzioni di territorio della Regione Sardegna relative a determinati bacini fluviali, alcuni dei quali stagionalmente interessati da eventi alluvionali, per una superficie complessiva massima stimata in circa 2601 kmq. Inoltre la gara ha per oggetto IL servizio di archiviazione, condivisione ed elaborazione dei dati. Le acquisizioni da piattaforma satellitare e la consegna dei materiali dovranno essere effettuate secondo una modalità cronologica definita nell art. 10 del presente CSA. Il servizio richiesto dovrà consentire, nel rispetto delle norme in materia di licenza d uso, l utilizzo delle scene multispettrali ottiche e RADAR ad alta risoluzione per le attività delle strutture centrali e periferiche della Regione e di eventuali altri soggetti pubblici e con le modalità di cui al successivo art.15 del presente CSA (con esclusione della possibilità di cessione del dato a terzi). Il Servizio dovrà inoltre consentire di pubblicare tali immagini sui siti intranet e Internet della Regione Sardegna (in semplice visualizzazione, senza possibilità di download del dato) con l indicazione della fonte del dato. L esigenza prioritaria dei Servizi Tecnici dell Assessorato dei Lavori Pubblici nello svolgimento delle attività del Servizio di Piena, è quella di avere a disposizione immagini ad alta risoluzione in tempi molto rapidi, soprattutto in caso di situazioni critiche e di emergenza. La necessità di acquisire immagini Radar attraverso sensori ad apertura sintetica (SAR) deriva dall esigenza di acquisire i dati in qualsiasi condizione meteorologica, inoltre è indispensabile avere i dati processati e resi disponibili dopo pochi minuti dall'acquisizione. Requisito fondamentale del servizio di fornitura richiesto è, dunque, la garanzia della disponibilità dell immagine relativa alle aeree di crisi in tempi brevi (due, massimo tre giorni) a partire dall inizio dell evento calamitoso, con la possibilità di rendere immediatamente disponibili i dati on-line per la realizzazione veramente rapida ed efficace di una mappa tematica dettagliata delle aree inondate durante l evento. Oggetto del presente appalto sono principalmente la fornitura di immagini multispettrali ottiche e RADAR ad alta risoluzione, acquisite da piattaforma satellitare su porzioni di territorio della Regione Sardegna relative a determinati bacini fluviali, e di opportuni strumenti e procedure per l archiviazione e l elaborazione dei dati stessi, nonché la fornitura di viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

4 software gestionale e formazione del personale. I dati telerilevati relativi alle aree rilevate dovranno confluire in una piattaforma software di archiviazione e condivisione dei dati che ne consenta l immediata catalogazione e la pubblicazione su rete Web, assieme ad opportuni algoritmi di processamento ed elaborazione dei dati stessi. La finalità è quella di rendere immediatamente disponibile l estrazione di tematismi inerenti alle aree inondate agli uffici tecnici centrali e periferici in caso di eventi calamitosi. Il, di seguito indicato come stazione appaltante, ha quindi identificato nella suite di prodotti ERDAS (o similari) la soluzione commerciale, attualmente disponibile sul mercato, utile a fornire un ambiente di lavoro integrato che consenta la creazione di modelli di processamento di immagini raster e la loro pubblicazione su rete Web sotto forma di Web Processing Services (WPS) conformi alle specifiche definite per gli standard nel campo geospaziale dall Open Geospatial Consortium (OGC). Si richiede pertanto la fornitura di una licenza d uso dei prodotti software ERDAS Imagine Professional (o similari) ed ERDAS APOLLO Professional (o similari). Le tipologie di servizi e fornitura oggetto del presente appalto sono principalmente tre, in particolare: 1. Procedura di monitoraggio stagionale di alcuni bacini fluviali (programmabile) Nella figura 1 dell Allegato A PLANIMETRIE sono riportate a titolo indicativo le aree che potranno essere oggetto di monitoraggio. Si precisa che il servizio di monitoraggio stagionale dovrà essere fornito per una estensione stimata pari a 1000 kmq all anno per tre anni sulle aree concordate di volta in volta con l amministrazione appaltante e il pagamento sarà effettuato a misura per le superfici effettivamente acquisite. In corrispondenza di queste aree si rende necessaria una attività di analisi e monitoraggio dei bacini fluviali, soprattutto in corrispondenza delle aree stagionalmente interessate da eventi alluvionali. L analisi delle aree prevede la rilevazione delle variazioni nell uso del suolo soprattutto in funzione e previsione di intervento puntuale con opere di regimazione e di analisi generali di change detection. Per questa attività si prevede, dunque, l acquisizione primariamente di immagini satellitari ottiche multispettrali ad alta risoluzione, alternate, nel caso in cui si manifesti l evento calamitoso, ad acquisizioni di dati RADAR, secondo l indicazione di volta in volta concordata con l amministrazione appaltante. La durata del servizio è stabilito in viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

5 3 anni (vedi art. 10 del CSA), con una acquisizioni all anno. In particolare, il periodo dell anno durante il quale queste aree potranno essere interessate da campagne di acquisizione è il periodo compreso tra i mesi di marzo e giugno, immediatamente successivo alla stagione invernale dunque, per valutare i cambiamenti intervenuti sul territorio rispetto all anno precedente. Le acquisizioni realizzate durante questo periodo consentono di ottenere immagini di qualità elevata con la possibilità di minimizzare la presenza di ombre nelle immagini a causa della dell angolo di incidenza dell illuminazione solare. Si fa presente che l amministrazione appaltante si riserva di modificare il periodo di acquisizione con congruo preavviso senza oneri aggiuntivi a carico dell amministrazione appaltante. 2. Procedura di acquisizione in situazione di emergenza (non programmabile). Per tale attività, a carattere fortemente di incertezza, si deve prevedere l acquisizione celere di informazioni su un area dove si sta verificando o si è appena verificato un evento alluvionale. Anche se la ciclicità può rappresentare un fattore costante per un fenomeno calamitoso, l entità del danno e il tipo di interventi sono parametri variabili; per questo motivo le emergenze non sono mai uguali fra loro a parità di intensità dell evento che si manifesta. L acquisizione delle immagini ad alta risoluzione durante l evento di piena deve avvenire attraverso immagini RADAR acquisite da sensori SAR che permettono di fornire immagini indipendentemente dalle condizioni meteorologiche e di luce, in presenza di forte copertura nuvolosa o nebbia, anche di notte. È necessario, inoltre, che i tempi di rivisitazione del satellite siano brevi, dell ordine di massimo 2 3 giorni, per poter accedere a informazioni territoriali per una prima valutazione dei danni provocati dall evento calamitoso. L estensione areale del territorio da acquisire varierà a seconda della localizzazione geografica e la vastità dell evento alluvionale. La figura 1 dell Allegato A PLANIMETRIE mostra le aree potenzialmente esondabili con forte probabilità di rischio di alluvione (aree critiche), prevalentemente individuate in prossimità di centri abitati e infrastrutture di primaria importanza, segnalate come maggiormente suscettibili di rischio alluvionale. La sommatoria delle aree indicate è di circa 2601 kmq, tuttavia la probabilità che sia necessaria l acquisizione simultanea di dati satellitari RADAR su tutte le aree di crisi, ovvero che l evento alluvionale interessi contemporaneamente tutte le aree di crisi, è viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

6 veramente minima. Si precisa che il servizio in situazione di emergenza la cui estensione territoriale è condizionata dall evento e non può essere preventivamente stabilita, in ogni caso non potrà superare una estensione massima a 1300 kmq. Si precisa che il servizio in situazione di emergenza, dichiarata dalla stazione appaltante sarà pagato con il prezzo offerto a misura e solo per le aree effettivamente indagate. La Ditta aggiudicataria non potrà vantare nessun credito in caso di mancata acquisizione. La programmazione dell attività di acquisizione di immagini e delle aree da acquisire durante l evento di piena dovrà essere concordata con l amministrazione appaltante. La durata del servizio in situazioni di emergenza è stabilita in tre anni. La quantificazione dell importo finale dovuto sarà effettuata sulla base della superficie di territorio effettivamente acquisita e consegnata nel periodo di tempo stabilito contrattualmente, nel rispetto dell area di rilievo, come sopra definita e della superficie massima prevista. Nessun corrispettivo potrà essere richiesto dall aggiudicatario per le eventuali maggiori superfici acquisite, rispetto alla superficie massima prevista. 3. Procedura di archiviazione, condivisione ed elaborazione dei dati e fornitura di software GIS. Tutti i dati telerilevati, acquisiti in situazioni di emergenza o nell ambito del monitoraggio stagionale delle aree dei bacini fluviali, dovranno essere archiviati nel sistema di supporto alle decisioni realizzato sulla piattaforma software basata sulla tecnologia ERDAS APOLLO Professional (o similari). Tale sistema è ritenuto idoneo per le sue caratteristiche di unicità in quanto consente, da un lato, la catalogazione automatica di dati telerilevati ed altri dati cartografici, sia acquisiti dalla stazione appaltante che da altre strutture regionali, favorendo così il reperimento e l accesso immediato a tali dati in situazioni d emergenza; d altro lato consente la predisposizione e messa a disposizione su web, tramite procedure standard OGC (Open Geospatial Consortium), di opportuni algoritmi predefiniti per l estrazione di informazioni tematiche dai dati telerilevati a beneficio degli uffici centrali e periferici. Oltre alla procedura di archiviazione, condivisione ed elaborazione è prevista anche la fornitura di software per la gestione e analisi dei dati geografici nonché moduli adeguati per l analisi di dati tridimensionali e l analisi spaziale avanzata utilizzando dati raster e vettoriali. A tal proposito la stazione appaltante ha individuato i prodotti viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

7 ESRI quale soluzione commerciale, si richiede pertanto la fornitura di ArcGIS ArcView 9.3 (pacchetto Desktop) e le licenze per le estensioni ArcGIS 3D Analyst e ArcGIS Spatial Analyst. Circa la fornitura del software l Amministrazione appaltante non assume alcuna responsabilità nel caso che l impresa abbia usato dispositivi o soluzioni tecniche di cui altri abbiano ottenuto la privativa. Relativamente alle fornitura, per il periodo di 3 anni l impresa garantisce la funzionalità del software, contro i vizi e i difetti che in qualsiasi grado diminuiscano l uso e l efficienza del sistema fornito, intervenendo tempestivamente al fine di ripristinare la funzionalità del software fornito. Il periodo di decorrenza della garanzia sarà computato dalla data di favorevole collaudo della fornitura del software. L impresa, inoltre, si impegna ad erogare assistenza e manutenzione per tutte le componenti software fornite ed installate per un periodo di tre anni. Tale servizio è compreso nel prezzo dell appalto. La fornitura delle strumentazioni software dovrà essere accompagnata dall erogazione di un numero congruo di ore di formazione finalizzate al trasferimento di competenze sull utilizzo degli strumenti di modellizzazione spaziale in ambiente desktop (ERDAS Imagine Professional o similari) e successiva pubblicazione sotto forma di Web Processing Services, nonché competenze adeguate per la gestione dei dati in ambiente GIS. Il corso di formazione dovrà fornire competenze pratiche nel campo dell interpretazione e analisi delle immagini RADAR e multispettrali finalizzato alla produzione delle mappe alluvionali, inoltre dovrà fornire competenze nel campo dell'integrazione del telerilevamento da satellite con i Sistemi Informativi Geografici. Il programma dettagliato del corso verrà concordato in via definitiva con l Amministrazione appaltante. Durata del corso 120 ore da erogarsi in frazioni non inferiori a 6 ore per un numero di dipendenti presenti in aula non superiore a 10. Il corso dovrà svolgersi presso la sede dell Assessorato dei Lavori Pubblici. viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

8 ART. 2 - CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE IMMAGINI MULTISPETTRALI OTTICHE E RADAR AD ALTA RISOLUZIONE La ditta aggiudicataria dovrà consegnare alla Regione Sardegna, su supporto magnetico (DVD) e in duplice copia, le immagini digitali ad alta risoluzione acquisite con i sensori digitali da piattaforma satellitare del territorio individuato ai sensi del precedente art.1 e acquisiti nel periodo indicato all art.10. In funzione dello swath del sensore utilizzato dall'aggiudicataria e al fine di un'ottimale gestione e processamento delle immagini, la stazione appaltante potrà richiedere all'aggiudicataria formati diversi (ad esempio l intera strisciata) senza che ciò possa comportare maggiori oneri a carico dell amministrazione appaltante. Caratteristiche tecniche minime dei dati oggetto del servizio stagionale (programmabile): 1. Dati ottici multispettrali I dati multispettrali ad alta risoluzione dovranno avere correzioni radiometriche, di sensore e geometriche di sistema tali da permettere il loro processamento in ortocorrezione. Le scene fornite, acquisite da piattaforma satellitare, dovranno essere ortorettificabili con elevata accuratezza e in modo rigoroso mediante l'utilizzo di almeno due dei più comuni pacchetti software di processamento delle immagini distribuiti sul mercato. Tali software devono consentire l utilizzo di modelli di ripresa rigorosi per le scene offerte. All atto della consegna la ditta aggiudicataria dovrà dichiarare quali pacchetti software, e gli eventuali moduli in essi sviluppati, garantiscono un accurato e rigoroso processo di ortorettificazione delle scene fornite. Unitamente alle scene dovranno essere forniti accurati dati ancillari/accessori (dati orbitali, RPCs - Rational polynomial Coefficient, o quanto altro necessario) necessari per la loro ortorettifica sia con i modelli rigorosi che con i modelli di ortorettifica non rigorosi (non parametrici) contenuti nei più comuni pacchetti software di processamento delle immagini multispettrali ad alta risoluzione. I dati multispettrali ad alta risoluzione dovranno essere forniti in modalità bundle (pancromatico e multispettrale nelle quattro bande separate del visibile e dell infrarosso vicino), in formato JPG2000/ECW e GeoTIFF. L'acquisizione della banda pancromatica e delle bande multispettrali dovrà avvenire simultaneamente. Per ciascuna scena acquisita, inoltre, dovranno essere consegnate due immagini in formato JPG2000/ECW e GeoTIFF e con risoluzione spaziale di almeno 1 metro, una in colori naturali (RGB 321) e la seconda a falsi colori (RGB 432), ottenute mediante data-fusion del dato pancromatico e del viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

9 dato multispettrale ( pan-sharpened nel caso in cui le immagini acquisite nelle quattro bande multispettrali abbiano dimensione nominale al suolo del pixel superiore a 1 metro). Dovranno essere forniti i parametri di calibrazione radiometrica del sensore utilizzato per l acquisizione, con i quali poter effettuare la conversione dal dato digitale registrato (DN) alla radianza. Dati tecnici a) Risoluzione spaziale: definita come area della superficie terrestre rappresentata da un pixel, intendendo per dimensione del pixel (risoluzione nominale al suolo) quella effettiva della presa (native) il cui valore variabile è ammesso soltanto in funzione delle caratteristiche geometriche del sistema al momento dell acquisizione (angolo di acquisizione del sensore); pertanto nei dati multispettrali ad alta risoluzione oggetto di fornitura, la dimensione nominale al suolo del pixel deve essere: Risoluzione spaziale in modalità pancromatica (PAN): la dimensione nominale al suolo del pixel non deve essere superiore a metri 1,00. Risoluzione spaziale in modalità multispettrale (MS): la dimensione nominale al suolo del pixel non deve essere superiore a metri 4,00. b) Valore dell angolo di elevazione del sensore o angolo di ripresa (per piattaforme satellitari): tra 60 e 90 gradi, è preferibile una omogeneità degli angoli di ripresa tra scene contigue. c) Sovrapposizione longitudinale e trasversale: in nessun caso si dovranno creare soluzioni di continuità, dovute ad aree non rilevate, nella copertura del territorio con le immagini digitali oggetto del presente bando. d) Risoluzione radiometrica: 11 o più bit per pixel (2048 intervalli discreti di luminosità) memorizzati nei format ECW/JPG2000 e GeoTIFF a 16 bit. e) Geocodifica: le scene devono essere radiometricamente e geometricamente corrette (based geocoded). In particolare devono essere compensate le distorsioni dell immagine dovute alle condizioni geometriche di acquisizione e in questo senso è richiesta l operazione di ricampionamento di tipo Nearest Neighbour per ottenere pixel di dimensioni uniformi, uguali alla risoluzione effettiva (livello corretto). f) Copertura nuvolosa: le singole strisciate e le singole scene saranno accettate qualora la somma delle aree coperte dalle nubi e dalle ombre da esse provocate, tali da rendere viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

10 difficoltosa la lettura degli elementi del territorio acquisito, sia inferiore al 5% (cinquepercento) della relativa superficie acquisita. h) Sistema di riferimento geografico: le scene dovranno essere inquadrate nel sistema WGS84 - UTM32 4. i) Periodo di acquisizione: le scene multispettrali ad alta risoluzione dovranno essere acquisite in corrispondenza del periodo dell anno concordato che potrebbe riguardare prevalentemente i mesi di marzo-giugno. La consegna finale dovrà essere effettuata entro 60 (sessanta) giorni decorrenti dalla data di acquisizione. La ditta aggiudicataria dovrà presentare, con congruo anticipo rispetto al periodo utile sopra indicato, la programmazione delle acquisizioni previste e/o prenotate. Entro i sette giorni successivi ad ogni data di acquisizione la ditta dovrà fornire alla stazione appaltante l indicazione della strisciata acquisita positivamente, dovrà inoltre fornire ogni quindici giorni i quick-look delle scene acquisite, organizzati per giorno di acquisizione e classificati per acquisizione positiva o negativa. Caratteristiche tecniche minime dei dati oggetto del servizio in situazione di emergenza (non programmabile): 2. Dati RADAR I dati SAR dovranno essere radiometricamente corretti e dovranno essere proiettati ed ortocorretti utilizzando un modello di elevazione digitale del terreno (DEM), non fornito dalla Regione Sardegna. Inoltre ogni prodotto fornito dovrà essere accompagnato da un file, in formato XML, contenente i vari parametri relativi all acquisizione ed ai processamenti eseguiti sul prodotto, nonché le informazioni sulla qualità e sulla geolocazione del prodotto stesso. Infine se il DEM utilizzato non potrà essere fornito unitamente al prodotto, dovrà essere consegnato anche un file ausiliario (nello stesso formato del prodotto) contenente: - l angolo di incidenza per ogni pixel dell immagine calcolata utilizzando lo stesso DEM dell orto-correzione - una maschera dove per ogni pixel viene indicato, tramite una LookUp table, il DEM utilizzato (nel caso di combinazione di più DEM) - una maschera contenente dei flag per indicare le situazioni di ombra o di layout Dati tecnici viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

11 a) Banda spettrale: Banda X b) Polarizzazione: Modalità Singola Polarizzazione HH c) Risoluzione geometrica: indica la capacità di distinguere in un immagine due oggetti adiacenti ed è definita come la larghezza della Funzione di Risposta all Impulso (Impulse Response Function o IRF) misurata a 3dB (metà dell intensità) al di sotto del valore di picco. In un immagine SAR la risoluzione geometrica si misura in Azimuth ed in Ground Range ed è dipendente dall angolo di ripresa. La risoluzione nominale in Azimuth ed in Ground Range non deve essere superiore a 4 metri all interno del range dell angolo di elevazione del sensore consentito d) Valore dell angolo di elevazione del sensore o angolo di ripresa: tra 45 e 70 gradi, è preferibile una omogeneità degli angoli di ripresa tra scene contigue. e) Sovrapposizione longitudinale e trasversale: in nessun caso si dovranno creare soluzioni di continuità, dovute ad aree non rilevate, nella copertura del territorio con le immagini digitali oggetto del presente bando. f) Risoluzione radiometrica (qualità): la risoluzione radiometrica, descrivente la qualità radiometrica per pixel in funzione del numero di look (NL) e del rapporto segnale rumore SNR, non deve essere superiore a 3,5 db. g) Risoluzione radiometrica (bit per pixel): 16bit per pixel memorizzati nei formato JPG2000 e GeoTIFF a 16 bit. h) Geocodifica: i dati dovranno essere proiettati ed ortocorretti i) Periodo di acquisizione: la situazione di emergenza sarà stabilita dall amministrazione appaltante. Le scene RADAR ad alta risoluzione dovranno essere acquisite con carattere di priorità, non appena nasce la necessità di attivare la procedura di acquisizione dei dati in una determinata area, che potrà riguardare prevalentemente le aree critiche indicate in figura 1 dell Allegato A PLANIMETRIE, dove si sta verificando o si è appena verificato l evento alluvionale. Qualora l evento alluvionale si dovesse verificare in un area diversa da quelle individuate nell allegato A (figura 1) la ditta aggiudicataria deve essere in grado di fornire le immagini delle aree coinvolte dall eventuale evento, le quali potrebbero interessare qualunque altra porzione di territorio regionale, tali aree verranno di volta in volta concordate con l amministrazione appaltante. La ditta aggiudicataria, una volta dichiarata viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

12 dall Amministrazione Regionale la situazione di emergenza, dovrà presentare con congruo anticipo rispetto al periodo utile, la programmazione delle acquisizioni previste e/o prenotate. Entro i tre giorni successivi ad ogni data di acquisizione la ditta dovrà fornire alla stazione appaltante l indicazione della strisciata acquisita positivamente, dovrà inoltre fornire ogni quindici giorni i quick-look delle scene acquisite, organizzati per giorno di acquisizione e classificati per acquisizione positiva o negativa. Preventivamente all inizio delle acquisizioni l aggiudicatario dovrà specificare le caratteristiche delle tecnologie che intende utilizzare nell acquisizione delle immagini digitali oggetto della fornitura e in coerenza con le caratteristiche previste dal presente CSA, nonché l esatta modalità di esecuzione. ART. 3 - CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L importo complessivo a base d asta è pari a ,00. Poiché non ci sono rischi da interferenze, non è necessaria la redazione del D.U.V.R.I. (Documento Unico di Valutazione del Rischio) e, pertanto, gli oneri per la sicurezza sono pari a zero. Il costo complessivo è così articolato: Parte a corpo: 1. Procedura di archiviazione, condivisione ed elaborazione dei dati e fornitura di software GIS. Con riferimento agli strumenti software per l archiviazione, condivisione ed elaborazione dei dati, l offerta dovrà prevedere la fornitura di almeno 1 (una) postazione di lavoro allestita con licenza d uso dei prodotti software ERDAS Imagine Professional ed ERDAS APOLLO Professional (o similari), la fornitura di software GIS, nonché l erogazione di 120 ore di formazione, prezzo a base di gara al netto d IVA. Parte a misura: 2. servizio di monitoraggio stagionale (programmabile). L offerta dovrà prevedere la fornitura di 3 (tre) acquisizioni di scene satellitari ad alta risoluzione, da effettuarsi nella misura di 1 (una) all anno, per 3 (anni), su una superficie totale di 1000 kmq, per un totale di 3000 kmq, prezzo a base di gara all anno per tre anni al netto d IVA. viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

13 3. Servizio in situazione di emergenza (non programmabile), il servizio in situazione di emergenza non potrà superare una estensione massima a 1300 kmq all anno e verrà pagato con il prezzo offerto a misura e solo per le aree effettivamente indagate, prezzo a base di gara all anno per tre anni al netto d IVA. Categoria prevalente: acquisizione di immagini satellitari ( ) pari a L'aggiudicazione avverrà al prezzo più basso determinato, ai sensi dell art. 82, c.3 del D. Lgs. 163/2006 e s.m., mediante offerta prezzi unitari. Non sono ammesse offerte con importo economico unitario e/o complessivo in aumento, né offerte parziali o condizionate. L'amministrazione si riserva la facoltà di procedere all'aggiudicazione anche in caso di una sola offerta valida. Costituiscono parte integrante del presente CSA il modulo offerta prezzi unitari e il modulo elenco prezzi. Tutti gli importi sono indicati al netto dell I.V.A., la percentuale di ribasso offerta e il relativo prezzo unitario derivante si intendono fissi e invariabili. ART. 4 - CAPACITA ECONOMICA E CAPACITA TECNICA Sono ammesse alla formulazione e presentazione dell offerta le ditte che rispondono ai seguenti requisiti di capacità economica e capacità tecnica: a. capacità economica - che l importo globale del fatturato, nel settore oggetto dell appalto (scene ad alta risoluzione acquisite da piattaforma satellitare o aerea) nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando sia stato complessivamente di almeno ,00 Euro. b. capacità tecnica - di aver complessivamente fornito a soggetti pubblici o privati, nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando, scene ad alta risoluzione acquisite da piattaforma satellitare o aerea per una superficie complessiva di almeno Kmq. Sia per la capacità economica, sia per la capacità tecnica, nel caso di associazione viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

14 temporanea il requisito deve essere posseduta dalla mandataria per almeno il 40%. La restante percentuale dovrà essere posseduta cumulativamente dalle mandanti, l associazione temporanea dovrà possedere il 100% del requisito richiesto ART. 5 - FONTE DEL FINANZIAMENTO Il finanziamento di ,00 graverà sulle risorse regionali CAP SC per l esercizio 2009 per Spese per l acquisto di beni utili al servizio di piena Centro di Responsabilità ART. 6 - ONERI A CARICO DELLA AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Il metterà a disposizione dell aggiudicataria: a) i file (in formato GIS compatibile) con la delimitazione delle aree interessate dal rilievo dei dati ottici multispettrali, in coordinate piane, espresse in metri nel sistema Roma 40, fuso OVEST. Saranno accettate solo lievi modifiche di tali confini, senza incremento della superficie massima pagabile (prevista in 1000 kmq.), effettuate con lo scopo di rispettare i vincoli imposti dal gestore del satellite; b) i file (in formato GIS compatibile) con la delimitazione delle aree interessate dall evento alluvionale da indagare in condizioni di emergenza. ART. 7 - ONERI ED OBBLIGHI A CARICO DELL AGGIUDICATARIA L aggiudicataria è unica responsabile per tutto quanto concerne l esecuzione del servizio e della fornitura inerente l incarico assunto e si assume la completa responsabilità dell osservanza delle norme e prescrizioni del presente Capitolato e della perfetta esecuzione e qualità delle immagini, acquisite tramite piattaforma satellitare. L aggiudicataria inoltre sarà responsabile di tutti i danni a persone o cose causati e/o connessi con l esecuzione della prestazione e sarà obbligata a indennizzare il danneggiato dei danni medesimi. Si precisa, infine, che ricadrà esclusivamente sull aggiudicataria ogni più ampia responsabilità civile e penale in caso di infortuni, sia al personale addetto che a terzi, connessi o derivanti dall esecuzione della prestazione. viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

15 ART. 8 - DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELLA PRESTAZIONE ECONTROLLO DELLA QUALITA La Responsabilità tecnica del servizio e il controllo di qualità delle prestazioni sono della Regione Sardegna la quale, tramite proprio personale interno o con personale allo scopo incaricato, provvederà ad effettuare il controllo di qualità finale e/o in corso d opera del servizio appaltato. ART. 9 - CONTROLLO DI QUALITA IN CORSO D OPERA E FINALE La ditta aggiudicataria è unica responsabile della corretta esecuzione delle acquisizioni delle immagini multispettrali ottiche e RADAR ad alta risoluzione del territorio oggetto dell appalto, secondo le specifiche indicate dal presente capitolato. La ditta aggiudicataria, nel caso che le operazioni di acquisizione non siano completate entro i termini previsti dal successivo art. 10, dovrà consegnare alla stazione appaltante, entro il termine di 30 (trenta) giorni, le immagini acquisite fino a tale data, con le caratteristiche e secondo le modalità specificate al precedente art.2, in modo da consentire il collaudo parziale della fornitura, in corso d opera. Qualora il controllo in corso d opera dei dati forniti, eseguito nei 90 (novanta) giorni successivi alla data di consegna parziale, evidenziasse mancanze nella qualità o difformità, anche rispetto ad uno solo dei requisiti richiesti, il Responsabile del Procedimento lo comunicherà tramite raccomandata A.R. alla aggiudicataria che sarà tenuta ad acquisire nuovamente le suddette immagini e a consegnarle, insieme alle immagini mancanti, con le medesime condizioni e termini previste per la consegna finale. L esito del controllo di qualità finale verrà certificato dal Responsabile del Procedimento tramite specifica relazione, entro i 60 (sessanta) giorni successivi alla consegna finale di tutte le scene multispettrali ad alta risoluzione da parte della ditta aggiudicataria. Nel caso in cui la verifica comporti un esito anche parzialmente negativo, per cui risulti necessario effettuare delle nuove acquisizioni, il Responsabile del Procedimento comunicherà alla ditta le eventuali manchevolezze riscontrate entro i 15 (quindici) giorni successivi alla scadenza prevista per il completamento del controllo di qualità. A partire dalla data di ricevimento della raccomandata A.R. contenente la comunicazione del responsabile del procedimento relativa alle carenze riscontrate, alla ditta sono concessi 30 (trenta) giorni naturali per sanare tali carenze e consegnare alla Regione Sardegna le immagini finali rispondenti ai requisiti richiesti. Decorsi tale periodo di 30 giorni, viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

16 qualora la consegna degli eventuali rifacimenti delle immagini avvenga oltre le scadenze contrattuali previste al successivo art.10, si applicheranno le penali indicate all art.11 o si provvederà all eventuale risoluzione del contratto, nella fattispecie indicata all art. 12. ART PERIODO DI ACQUISIZIONE DELLE IMMAGINI, CARATTERISTICHE, TEMPI E MODALITA DI CONSEGNA FINALE Procedura di acquisizione in situazione di emergenza (non programmabile) Acquisizione di immagini con sensori RADAR ad alta risoluzione - Costituisce l attività a carattere fortemente di incertezza, per la quale si deve prevedere l acquisizione celere di informazioni su un area dove si sta verificando o si è appena verificato un evento alluvionale. Fase 1) L acquisizione delle immagini in corrispondenza delle aree soggette a fenomeni di esondazioni deve avvenire durante il verificarsi del fenomeno o subito dopo, al massimo 2 3 giorni dallo stato di allerta. L attivazione della procedura di acquisizione delle immagini in emergenza verrà segnalata dall amministrazione appaltante attraverso le modalità concordate tra la stazione appaltante e la ditta aggiudicataria all avvio del servizio. Per quanto riguarda le aree da indagare con i sensori Radar, oltre a quelle indicate dall allegato A (Figura 1), potranno riguardare anche altre aree che ricadono in tutto il territorio regionale, a tal proposito la ditta aggiudicataria dovrà essere in grado di acquisire le informazioni su tutto il territorio regionale. La perimetrazione delle aree da investigare verrà di volta in volta concordata con l amministrazione appaltante. Dopo aver attivato la procedura di emergenza e stabilito con la Regione le aree da investigare con i sensori RADAR la ditta aggiudicataria dovrà garantire la disponibilità dell immagine relativa alle aree di crisi in tempi brevi (due, massimo tre giorni) a partire dall inizio dell evento calamitoso, mediante trasferimento via FTP, per la realizzazione veramente rapida ed efficace di una mappa tematica dettagliata delle aree inondate durante l evento. A tale scopo la ditta aggiudicataria dovrà predisporre la copia fisica del dato su un indirizzo FTP che sarà continuamente monitorato dagli strumenti automatici di catalogazione del server ERDAS APOLLO per l aggiornamento costante del catalogo dei dati, al fine dell immediata disponibilità su rete Web del dato. Fase 2) La consegna finale delle immagini dovrà avvenire entro 15 giorni successivi alla fase viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

17 di attivazione della procedura d urgenza, le immagini dovranno essere fornite in duplice copia su supporto DVD e dovranno essere spedite presso Assessorato dei Lavori Pubblici Servizio Difesa del Suolo -. Le immagini fornite dovranno rispettare le specifiche tecniche riportate nell art. 2 del presente CSA. Il servizio è richiesto per la durata di anni 3 (tre), qualora durante i tre anni non dovessero verificarsi eventi critici, la ditta non potrà vantare nessun credito nei confronti dell amministrazione regionale. Procedura di monitoraggio stagionale di alcuni bacini fluviali (programmabile) - Acquisizione di immagini satellitari ottiche multispettrali ad alta risoluzione. Fase 1) Le scene multispettrali ad alta risoluzione dovranno essere acquisite nel periodo indicato dall amministrazione appaltante. La ditta aggiudicataria dovrà presentare, con congruo anticipo rispetto al periodo utile sopra indicato, la programmazione delle acquisizioni previste e/o prenotate. Entro i sette giorni successivi alla data di acquisizione la ditta dovrà fornire alla stazione appaltante l indicazione della strisciata acquisita positivamente, dovrà inoltre fornire ogni quindici giorni i quick-look delle scene acquisite, organizzati per giorno di acquisizione e classificati per acquisizione positiva o negativa. Fase 2) La consegna finale delle immagini dovrà avvenire entro 15 giorni successivi alla fase di attivazione della procedura, le immagini dovranno essere fornite in duplice copia su supporto DVD e dovranno essere spedite presso Assessorato dei Lavori Pubblici Servizio Difesa del Suolo -. Le immagini fornite dovranno rispettare le specifiche tecniche riportate nell art. 2 del presente CSA. Il servizio è richiesto per la durata di anni 3 (tre). Procedura di archiviazione, condivisione ed elaborazione dei dati compresa la fornitura di software e formazione del personale. Le licenze d uso dei software dovranno essere fornite ed installate presso l Assessorato dei Lavori Pubblici entro 60 giorni dall avvio dei lavori. Entro trenta giorni dalla messa in opera del sistema si dovrà dare avvio al corso di formazione, le prime ore del corso (almeno 30) dovranno essere finalizzate al trasferimento delle competenze sull uso del sistema e sulle modalità di accesso e di estrazione di informazione dei dati. viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

18 ART RITARDI E PENALI In caso di ritardo nella consegna delle prestazioni di cui alla fase 1) e alla fase 2) per cause non dovute a sospensioni o proroghe concesse dalla Regione Sardegna ai sensi dell art.13, sarà applicata una penale di euro 50,00 (cinquanta/00) per ogni giorno, o frazione di esso, di ritardo e comunque complessivamente non superiore al 10% dell ammontare netto contrattuale. Qualora il ritardo nell adempimento determina un importo massimo della penale superiore al 10% dell importo netto contrattuale il ritardo sarà considerato grave e l Amministrazione si riserva di procedere alla risoluzione contrattuale per inadempienza. La stessa penale si applicherà inoltre nel caso in cui l esito del controllo di qualità finale (collaudo) sia, anche parzialmente, negativo e l aggiudicataria non provveda a consegnare le nuove immagini, rispondenti ai requisiti richiesti, entro i tempi contrattuali o nei 30 (trenta) giorni naturali dalla data di ricevimento della raccomandata A.R. con la quale il responsabile del procedimento comunica le carenze riscontrate a seguito del controllo di qualità. Ritardi per cause di forza maggiore. Per cause di forza maggiore (che dovranno essere debitamente circostanziate e dimostrate dalla Ditta sulla base della effettiva impossibilità di procedere), o per cause legate all operatività del satellite, potranno essere concesse proroghe o sospensioni dei lavori, purché tempestivamente richieste e comunicate dall impresa aggiudicataria. Non saranno comunque concesse proroghe o sospensioni per un periodo complessivo superiore a 30 giorni naturali. L onere della dimostrazione dell esistenza di cause di forza maggiore derivanti da fattori esterni è a totale carico ed onere dell impresa aggiudicataria. ART MOTIVI DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO È facoltà della Regione risolvere il contratto, con incameramento della fideiussione prestata, dandone comunicazione scritta all aggiudicataria e restando salvo in ogni caso il diritto al risarcimento di ogni eventuale danno patito dalla Regione nei seguenti casi: a. qualora i ritardi nella consegna finale, non sanati da sospensioni legittimamente disposte o da proroghe regolarmente concesse, si prolunghino oltre il termine di 45 giorni naturali rispetto alle date previste per la consegna finale; b. in caso di inadempimento o inesatto o parziale adempimento da parte dell aggiudicataria delle prestazioni previste nel presente Capitolato Speciale; viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

19 c. qualora, oltre la scadenza finale indicata all art.10, le nuove immagini, richieste a seguito dell esito parzialmente negativo del controllo di qualità finale (collaudo), vengano consegnate oltre il termine di 60 giorni naturali dalla data di ricevimento della raccomandata A.R. contenente la comunicazione del responsabile del Procedimento relativa alle manchevolezze riscontrate. ART MODALITA DI PAGAMENTO Il corrispettivo verrà erogato con le seguenti modalità: Parte a corpo 1. fornitura di procedura di archiviazione, condivisione ed elaborazione dei dati compresa la fornitura di software e formazione del personale: a. 80% alla consegna della fornitura previo esito favorevole della verifica tecnica b. 10% a collaudo positivo c. 10% a chiusura di ogni attività compreso il corso di formazione Parte a misura: 2. servizio di monitoraggio il pagamento avverrà sulla base delle aree effettivamente indagate secondo le seguenti modalità: a. alla fine della fase 1) verrà liquidato il 30% previa certificazione positiva del Responsabile tecnico del Servizio; b. alla fine della fase 2) verrà liquidato il 60% sulla base di certificazione positiva del Responsabile tecnico del Servizio; c. il restante 10% verrà liquidato a seguito dell esito favorevole del controllo finale (collaudo). Gli importi dovuti verranno corrisposti, previa presentazione della fattura, entro 60 giorni dalla data del certificazione sopra prevista. ART SUBAPPALTO È ammesso il subappalto, nei limiti di cui all articolo 118 del decreto legislativo 163/2006. l concorrenti all atto dell offerta dovranno indicare la parte del servizi e forniture che intendono subappaltare. viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

20 ART UTILIZZO DEL MATERIALE Tutte le scene ad alta risoluzione sono concesse con licenza d uso, priva di scadenze o limiti temporali, a favore dell Assessorato dei lavori pubblici. Le scene acquisite con il presente appalto dovranno essere, pertanto, legittimamente utilizzabili secondo i termini delle licenza d uso concessa, senza alcun ulteriore onere o aggravio: a) da tutte le strutture funzionali della Regione Sardegna (Servizi, posizioni di funzione e di progetto, ecc.); b) dagli Enti e dalle agenzie dipendenti dalla Regione Sardegna (Geni Civili, Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale ARPAS, ecc.) nell ambito di specifici progetti, studi o attività direttamente commissionate dalla Regione Sardegna; c) da ditte private o da altri soggetti pubblici o privati esclusivamente nell ambito e per le finalità di studi ed elaborazioni espressamente richieste e commissionate dalla Regione Sardegna o eseguite nell ambito di accordi e/o intese tra Regione Sardegna e altri enti pubblici. Tutte le elaborazioni effettuate dalla Regione Sardegna utilizzando il dato ad alta risoluzione (ad esempio cartografia tematica, tematismi GIS, aggiornamento di cartografie, immagini con risoluzione ridotta, ecc.) non saranno soggette ad alcun vincolo o limitazione e saranno di esclusiva proprietà della Regione Sardegna. La Regione Sardegna, citando la fonte e la proprietà del dato, senza alcun ulteriore onere o aggravio, potrà inoltre: - pubblicare tali immagini (in semplice visualizzazione e senza consentire il downloading del dato) sui propri siti Internet anche associando/sovrapponendo ad esse, anche mediante applicativi GIS, eventuali strati informativi di sua proprietà; - riprodurre le scene su pubblicazioni cartacee, anche in associazione/sovrapposizione con altri strati informativi. ART CONTRATTO E CAUZIONE DEFINITIVA Si rinvia al disciplinare di gara. ART SVINCOLO DELLE CAUZIONI La cauzione definitiva sarà svincolata progressivamente in misura pari al 25% alla fine di ogni anno e fino a un limite massimo del 75%, il restante 25% verrà svincolato ai sensi dell art.113 viale Trento Cagliari - tel 070/ fax 070/

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Servizio della Pianificazione

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione dei giovani. Possono essere assunti in

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 1 di 9 Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Determinazione n.3/2008 Del 5 marzo 2008 Sicurezza nell esecuzione degli appalti relativi a servizi e forniture. Predisposizione

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO RELATORE : ING. PAOLO MOLAIONI ING. PIETRO FRATINI 1) LE ORIGINI DELLA VERIFICA DEL

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Studio Settembre 2014 1 Pag / indice 3 / Premessa 4 / Descrizione della catena modellistica 6 / Lo scenario simulato

Dettagli

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto?

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? di Anna de Angelini La maggior flessibilità in entrata introdotta dalla normativa sui rapporti di lavoro a partire seconda

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli