Clausole di riservatezza. Marchi di fabbrica. Pubblicato da

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Clausole di riservatezza. Marchi di fabbrica. Pubblicato da"

Transcript

1

2 Clausole di riservatezza Confidenziale Le informazioni contenute in questo manuale sono aggiornate al 1 luglio È vietata la riproduzione per l uso in cataloghi, pagine web, volantini, ecc. Marchi di fabbrica HDV e il logo HDV sono marchi di fabbrica di Sony Corporation e Victor Company of Japan, Limited. Pubblicato da Sony Corporation Kitashinagawa, Shinagawa-ku, Tokyo, Giappone

3 Indice La televisione del futuro: HDTV 4 Storia della TV in alta definizione 6 Lo standard HDV 8 I principali vantaggi dello standard HDV 9 Specifiche dello standard HDV 10 Compressione HDV 12 Registrazione HDV 13 Uso delle immagini HDV registrate 14 Logo e marchio di fabbrica 15 Domande e risposte 16 Glossario 18 3

4 La televisione del futuro: HDTV Volete immagini cristalline e reali che vi facciano sentire dentro la storia, da gustare comodamente nel salotto di casa? Il sogno diventa realtà grazie alla tecnologia HDTV (High-definition Television), la TV in alta definizione. HDTV è un nuovo standard di trasmissione che segna una completa rottura con i formati esistenti: NTSC, PAL e SECAM. L avvento dell HDTV è la più grande rivoluzione nella storia della televisione dal 1954, quando negli Stati Uniti furono realizzate le prime trasmissioni a colori. L enorme pregio della TV in alta definizione è che le immagini non perdono intensità neppure su schermi più grandi di 40 pollici. E per un coinvolgimento emotivo davvero totale, le immagini in alta definizione si possono visualizzare anche su widescreen 16:9. I vantaggi della tecnologia HDTV HDV TECHNOLOGY HANDBOOK Immagini più nitide con l alta definizione Con 1080 linee di scansione effettive, ovvero più del doppio rispetto ai formati tradizionali (480 linee per l NTSC e 576 linee per PAL e SECAM), le immagini sono chiare e bellissime. La loro limpidezza rende ancora più incisivo il soggetto trattato. * Per lo standard HDTV 1080i, attualmente il più utilizzato. Schermo widescreen per entrare dentro le immagini Lo schermo widescreen offre immagini ancora più evocative e realistiche perché utilizza un rapporto di formato basato sul campo visivo umano. Le dimensioni più ampie degli schermi 16:9 riproducono da vicino il campo visivo umano, facendovi realmente sentire dentro le immagini. 4

5 HDTV e SDTV a confronto La differenza tra la qualità delle immagini della TV in alta definizione e quelle della definizione standard tradizionale (SDTV) è evidente. L HDTV prevede due varianti: 1080 o 720 linee di scansione effettive, con un rapporto di formato di 16:9. Con la SDTV, il rapporto di formato è 4:3; il formato NTSC adottato in Nord America e Giappone ha 480 linee di scansione, a fronte delle 576 dei formati PAL e SECAM impiegati in Europa e altrove. Se paragonata alla definizione SDTV del formato NTSC, è chiaro che la risoluzione verticale dell HDTV è due volte più nitida. HDTV SDTV 1080i 720p NTSC PAL/SECAM Linee di scansione totali Linee di scansione effettive Pixel effettivi 1920/ Scansione Interlacciata Progressiva Interlacciata Rapporto di formato 16 : 9 4 : 3 Linee di scansione totali: Linee di scansione effettive: Pixel effettivi: Scansione: Rapporto di formato: tutte le linee di scansione che costituiscono il segnale video. numero effettivo delle linee di scansione che formano l immagine. numero effettivo di pixel orizzontali che formano l immagine. metodo di scansione (progressiva o interlacciata) utilizzato per produrre l immagine. rapporto tra larghezza e altezza dell immagine. Qualità delle immagini HDTV e SDTV Con le 480 linee di scansione effettive della definizione standard nel formato NTSC, ingrandendo lo schermo, la grana dell immagine diventa più evidente. La tecnologia HDTV, invece, con 1080 o 720 linee di scansione effettive, consente di visualizzare immagini ad alta risoluzione nitide e cristalline. Qualità delle immagini HDTV e SDTV La natura offre spettacoli di straordinaria bellezza. Un televisore con tecnologia HDTV e formato widescreen può trasportarvi nel centro della scena. Il rapporto di 4:3 degli apparecchi SDTV taglia inevitabilmente i margini dell immagine, mentre con uno schermo HDTV 16:9 vi godrete l interno panorama. 5

6 Storia della TV in alta definizione La storia della TV in alta definizione comincia negli anni 60 presso i laboratori di ricerca NHK STRL (Science and Technical Research Laboratories) in Giappone. Dapprima lo studio analizzò gli angoli di visualizzazione e i rapporti di formato che esaltano il realismo, quindi furono definite le dimensioni dello schermo, il numero di linee di scansione e la distanza standard tra spettatori e apparecchio per ottimizzare la resa delle immagini. Il risultato fu, nel 1984, il sistema MUSE, un metodo di televisione analogica in alta definizione. I laboratori NHK STRL coniarono inoltre il termine Hi-Vision come nome comune per l HDTV. HDV TECHNOLOGY HANDBOOK Verso la creazione di uno standard professionale unico per l HDTV I sistemi tradizionali di trasmissione televisiva includono il formato NTSC adottato in Nord America e Giappone, il formato SECAM in uso in Francia, Europa dell Est e Russia e il formato PAL impiegato nel resto dell Europa e in Cina. La differenza risiede nel numero di linee di scansione che definisce la risoluzione delle immagini. I contenuti televisivi, di conseguenza, venivano realizzati in conformità allo standard vigente nell area di trasmissione. L esportazione dei prodotti televisivi richiedeva quindi la conversione delle linee di scansione nel formato del sistema destinatario. Per evitare il ripetersi di una situazione analoga con la TV in alta definizione, il Giappone suggerì al CCIR [Comité Consultatif lnternational Radiophonique, l attuale ITU-R (International Telecommunications Union Radiocommunication Sector)] di stabilire uno standard professionale comune per la produzione di contenuti HDTV, in modo da facilitare la distribuzione internazionale. Nel 1990 fu definita una prima versione di questo standard, senza però giungere a un accordo su questioni fondamentali come il numero di linee di scansione. Dopo tre edizioni, il numero di linee di scansione fu finalmente unificato nella quarta revisione approvata nel Attualmente i principali formati di trasmissione per l HDTV sono ISDB, DVB e ATSC, che verranno descritti in seguito nel documento. Tutti hanno adottato il numero di linee di scansione definito nello standard comune. Pertanto, possiamo affermare che l approvazione di uno standard professionale univoco ha posto le basi per lo sviluppo della televisione in alta definizione. Sviluppo e convergenza di trasmissioni digitali e HDTV La digitalizzazione delle trasmissioni TV partì da un concetto nato nel 1982 sempre nei laboratori NHK STRL in Giappone. Si trattava dell ISDB (Integrated Services Digital Broadcasting), una soluzione che combina immagini in movimento, audio, testo e immagini statiche in un segnale digitale. Sul finire degli anni 80, le tecnologie fondamentali per la digitalizzazione delle trasmissioni, come la compressione dei dati e la correzione degli errori, erano pronte. L evoluzione del digitale, oggi, ha portato alla nascita di nuovi servizi: la TV satellitare, il digitale terrestre e le trasmissioni via cavo. Anche la tecnologia HDTV è digitale. Attualmente tra i maggiori sistemi di trasmissione HDTV digitali vi sono il formato ISDB sviluppato in Giappone, il formato DVB (Digital Video Broadcasting) sviluppato in Europa e il formato ATSC (Advanced Television Systems Committee) sviluppato negli Stati Uniti. Il digitale terrestre, con l adozione di questi formati, è entrato in uso in 12 paesi incluso il Giappone, e la televisione digitale in alta definizione è ormai un fenomeno globale. 6

7 L HDTV nella produzione cinematografica Le case cinematografiche di Hollywood e del resto del mondo hanno investito le proprie risorse nella produzione di film con l ausilio di videoregistratori digitali in alta definizione. Nel 1999 è stato introdotto il sistema HD 1080/24p, un formato di registrazione cinematografico che impiega un videoregistratore digitale professionale in grado di riprendere 24 immagini al secondo. Per la realizzazione di Guerre stellari Episodio 2 è stata impiegata questa tecnologia. L industria cinematografica si è progressivamente spostata dai metodi tradizionali basati su pellicola alla registrazione digitale che offre ottime risoluzioni e grande flessibilità in fase di editing, essendo altamente compatibile con gli strumenti della computer graphics. Storia della TV in alta definizione 1964 I laboratori NHK STRL (Science and Technical Research Laboratories) in Giappone cominciano le ricerche sulla televisione in alta definizione I laboratori NHK STRL elaborano la trasmissione ISDB (Integrated Services Digital Broadcasting) I laboratori NHK STRL fondano il sistema di televisione analogica in alta definizione MUSE (Multiple Sub-Nyquist-Sampling Encoding) I laboratori NHK STRL propongono il termine Hi-Vision come denominazione comune per l HDTV La FCC (Federal Communications Commission) statunitense incoraggia le applicazioni pubbliche delle trasmissioni televisive terrestri in alta definizione L ITU-R (International Telecommunications Union Radiocommunication Sector) approva uno standard professionale comune per le trasmissioni HDTV Fondazione del progetto DVB (Digital Video Broadcasting) L istituto ETSI (European Telecommunications Standards Institute) approva il DVB-S, uno standard per le trasmissioni digitali satellitari L ETSI approva il DVB-C, uno standard per la televisione digitale via cavo BskyB lancia le trasmissioni satellitari con il sistema DVB nel Regno Unito Canal+ avvia le trasmissioni satellitari con il sistema DVB in Francia L ETSI approva il DVB-T, uno standard per le trasmissioni digitali terrestri La FCC approva l ATSC (Advanced Television Systems Committee), uno standard per le trasmissioni digitali terrestri Il TTC (Telecommunications Technology Council) in Giappone approva l ISDB-S, uno standard per le trasmissioni digitali satellitari Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema DVB nel Regno Unito Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema ATSC negli Stati Uniti Inizio delle trasmissioni terrestri con il sistema DVB in Svezia Approvazione della quarta edizione dello standard professionale per le trasmissioni HDTV, che unifica il numero di linee di scansione L ITU-R raccomanda l ISDB-T come standard per le trasmissioni digitali terrestri Inizio delle trasmissioni digitali satellitari con il sistema ISDB-S in Giappone Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema DVB in Spagna Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema DVB in Australia Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema DVB a Singapore Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema ATSC in Corea del Sud Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema ISDB-T in Giappone Inizio delle trasmissioni digitali terrestri con il sistema ATSC in Canada. 7

8 Lo standard HDV Dopo l avvio delle trasmissioni in alta definizione (HD, High Definition) in vari paesi, la popolarità dei dispositivi HD è cresciuta: si pensi, ad esempio, ai televisori dotati di tecnologia HDTV e ai Blu-ray Disc, in grado di registrare immagini in alta definizione. I dispositivi home video hanno adottato in maniera ormai preponderante l alta definizione. La fase successiva, a questo punto, sarà la creazione di contenuti personali con la tecnologia HD, cioè la realizzazione di video in alta definizione da parte degli utenti. Lo standard HDV è stato creato per rendere possibile tutto questo. HDV TECHNOLOGY HANDBOOK 8

9 I principali vantaggi dello standard HDV Il 30 settembre 2003, lo standard HDV è stato adottato di comune accordo da quattro aziende: Canon Inc., Sharp Corporation, Sony Corporation e Victor Company of Japan, Limited. L idea alla base dello standard HDV è di sviluppare una videocamera in grado di registrare con facilità filmati HD qualitativamente impeccabili. Lo standard HDV permette di registrare anche sui comuni nastri DV. In questo modo sfruttando cioè i meccanismi delle videocamere DV si riducono i costi di sviluppo, massimizzando l efficienza. Vantaggio N. 1: registrazione di immagini in alta definizione su nastri DV Per la registrazione in alta definizione possono essere utilizzati gli stessi nastri della registrazione DV: la durata di registrazione è equivalente. Anche i meccanismi principali di funzionamento rimangono gli stessi dello standard DV. Vantaggio N. 2: formato di compressione MPEG-2 Il formato di compressione MPEG-2, lo stesso utilizzato per le trasmissioni digitali e i DVD, viene impiegato anche per l HDV. La compressione è ottimale e mantiene inalterata l alta qualità delle immagini HD. Quindi, con la stessa frequenza di bit dello standard DV, si possono registrare e riprodurre immagini HD ad alta risoluzione. Per la compressione MPEG-2 delle grandi quantità di dati legate alle immagini HD, superiori a quelle del formato SD, occorre un circuito di elaborazione del segnale particolarmente complesso. Oggi però, grazie alle conquiste tecnologiche nel campo dei semiconduttori e dell elaborazione dei segnali, è possibile utilizzare questo formato come standard anche per i dispositivi personali. Vantaggio N. 3: potenti funzionalità di correzione degli errori Con il formato MPEG-2, che utilizza la compressione interframe, se mancano dei dati le conseguenze sono molto più gravi rispetto allo standard DV, che invece si basa sulla compressione intraframe. Per questa ragione, la codifica di correzione è notevolmente accresciuta con lo standard HDV. Inoltre, passando dal metodo di correzione DV, che interviene su una traccia alla volta, a una correzione che opera su più tracce, la percentuale di successo è molto più elevata e si ottimizza la tolleranza alle perdite di dati causate dal dropout. Vantaggio N. 4: audio di qualità CD Il formato di compressione audio è MPEG-1 Audio Layer II, che consente di ottenere la stessa qualità del suono di un CD. Vantaggio N. 5: due sistemi di registrazione Lo standard HDV ha due tipi di registrazione: la specifica 720p (progressiva) e la specifica 1080i (interlacciata). 9

10 Specifiche dello standard HDV Lo standard HDV prevede due sistemi di registrazione in alta definizione. Il primo è la specifica 720p, con 720 linee di scansione effettive (scansione progressiva) e 1280 pixel orizzontali. L altro è la specifica 1080i, con 1080 linee di scansione effettive e 1440 pixel orizzontali. In questo modo si definiscono quindi i parametri per la registrazione e la riproduzione ad alta risoluzione. HDV (specifica 1080i) HDV (specifica 720p) DV Supporto Segnale video 1080/50i e 1080/60i Nastro DV 720/25p, 720/50p, 576/50i (PAL) 720/30p e 720/60p e 480/60i (NTSC) Numero di pixel 1440 x x x 576 (PAL) e 720 x 480 (NTSC) HDV TECHNOLOGY HANDBOOK Rapporto di formato 16:9 4:3 (16:9) Compressione (video) MPEG-2 Video (profilo e livello: DV Frequenza di campionamento per la luminanza 55,6875 MHz 74,25 MHz 13,5 MHz Formato di campionamento 4:2:0 4:2:0 (PAL) / 4:1:1 (NTSC) Quantizzazione 8 bit Frequenza bit dopo la compressione (video) 25 Mbps 19 Mbps 25 Mbps Compressione (audio) MPEG-1 Audio Layer II - Frequenza di campionamento 48 khz 48 khz / 44,1 khz (2 canali) 32 khz (4 canali) Quantizzazione 16 bit 16 bit (2 canali) 12 bit non lineare (4 canali) Frequenza bit dopo la compressione (audio) 384 kbps 1,5 Mbps Audio Stereo (2 canali) Stereo (2 canali) / Stereo x 2 (4 canali) Formato dei dati Sistema MPEG-2 - Tipo di stream PES (Packetized Elementary Stream) TS (Transport Stream) - Interfaccia stream IEEE 1394 (MPEG-2-TS) IEEE 1394 (DV) Rapporto di formato: Frequenza di campionamento: Formato di campionamento: Quantizzazione: Frequenza dei bit: Formato dei dati: Tipo di stream: Interfaccia di stream: rapporto tra larghezza e altezza dell immagine. descrive il numero di volte in cui un segnale audio in ingresso è misurato o campionato in un secondo durante la conversione dei segnali analogici in dati digitali. il rapporto di frequenza associato ai tre segnali di differenza colore: Y (luminanza), R-Y (segnale del rosso meno luminanza) e B-Y (segnale del blu meno luminanza) durante la conversione del video analogico in dati digitali. quantità di valori che un segnale può assumere, legata al numero di bit utilizzati per rappresentare ciascun campione del segnale (16 bit viene espresso come 216 = valori). quantità di dati utilizzata in un secondo (1 Mbps significa 1 megabit di dati utilizzato in un secondo). lo standard utilizzato per la registrazione di audio e video in formato digitale. il sistema utilizzato per combinare i dati audio e video in un unico set di dati nell ambito del sistema MPEG-2. standard per la trasmissione dei dati. 10

11 Notazione del formato delle immagini La trascrizione del formato delle immagini è del tipo 1080/60i. Il significato è il seguente. La frequenza di fotogrammi/campi indica essenzialmente quante immagini vengono prodotte in un secondo. Se la frequenza è 60, significa che in un secondo vengono prodotte 60 immagini. Scansione progressiva e interlacciata Le immagini televisive sono prodotte dal movimento di punti luminosi, che creano delle immagini fantasma (afterimages). I punti luminosi si muovono da sinistra a destra dello schermo e, ripetendo questo movimento riga per riga, lo completano interamente. Una volta raggiunto l angolo destro dell ultima riga in basso, l immagine è terminata. Questo processo è chiamato scansione e le righe disegnate dal movimento dei punti luminosi da sinistra verso destra sono dette linee di scansione. Scansione progressiva La scansione progressiva è un metodo di scansione che procede, nell ordine, dalla prima all ultima riga: una scansione produce un immagine. Viene definita anche scansione non interlacciata. Se, ad esempio, ci sono 480 linee di scansione, la scansione parte dalla prima e termina alla 480 riga. Il vantaggio di questo metodo è l eliminazione degli sfarfallii. Scansione interlacciata La scansione interlacciata è un metodo di visualizzazione che produce due immagini con una sola scansione, procedendo a righe alternate. Se, ad esempio, ci sono 480 linee di scansione, per la prima immagine vengono scansite solo le righe dispari (1, 3, 5, ) e per la seconda immagine solo le righe pari (2, 4, 6, ). La scansione interlacciata offre il vantaggio di un movimento molto più fluido; per contro, la risoluzione delle singole immagini è ridotta. La scansione interlacciata viene usata principalmente per le trasmissioni televisive. In origine si impiegava il metodo progressivo, ma la larghezza di banda del segnale era troppo ampia e si è sviluppato quindi il formato interlacciato che, riducendo questo valore, lasciava spazio a più emittenti. Come già detto, se la continuità delle immagini è alta, la scansione interlacciata può garantire un movimento più fluido; la gamma di frequenze è limitata e la perdita di risoluzione è quasi impercettibile, il che ne giustifica l adozione. Le frecce indicano il movimento del fascio luminoso lungo le linee di scansione Fotogrammi e campi Con il metodo interlacciato, la scansione viene eseguita a linee alternate e per formare un immagine basta la metà delle linee. Un immagine equivale a un campo. Una volta completate due immagini utilizzando tutte le linee di scansione, viene realizzato un fotogramma (frame). In altre parole, un fotogramma è costituito da due immagini o campi. Con la scansione progressiva, invece, poiché tutte le linee di scansione concorrono a formare un immagine, un immagine equivale a un fotogramma. L unità di riferimento della scansione progressiva è la frequenza dei fotogrammi, ossia il numero di immagini prodotte in un secondo; per la scansione interlacciata è la frequenza dei campi. 11

12 Compressione HDV Il formato adottato per la registrazione su nastri DV nell ambito dello standard HDV è MPEG-2. Il formato MPEG-2 è un metodo di compressione standard utilizzato per i supporti video come i DVD, e le trasmissioni digitali satellitari e terrestri. La codifica MPEG-2 tiene traccia delle differenze tra i diversi fotogrammi e permette di avere un alta risoluzione anche a basse frequenze dei bit; pertanto anche i segnali video HD, che contengono una quantità di dati superiore di 4 volte e mezzo* ai segnali video standard, possono essere registrati su nastri DV. La durata di registrazione, inoltre, è esattamente la stessa del formato DV. *) Mettendo a confronto segnali video NTSC standard con segnali HD 1080/60i. HDV TECHNOLOGY HANDBOOK Compressione dei dati Come illustrato nella figura seguente, se si osserva un immagine, si nota che essa presenta porzioni relativamente semplici come il cielo (A) e porzioni complicate come l automobile (B). Quando si convertono informazioni analogiche in dati digitali, se le informazioni sono semplici, è possibile ridurre la mole di dati durante la conversione. In altre parole, la quantità di dati che corrisponde alle porzioni semplici, come quella contrassegnata con la lettera A nella figura seguente, può essere ridotta. Con il formato DV, nelle parti di fotogramma occupate ad esempio da un cielo blu, le aree di difficile discernimento per l occhio umano vengono omesse e la quantità di dati ridotta, per comprimere in maniera efficiente i singoli fotogrammi. Si parla in questo caso di compressione intraframe, o codifica intra-fotogramma. Il formato MPEG-2, invece, utilizza un altro tipo di compressione, che rileva le aree dell immagine che si ripetono immutate nella sequenza di fotogrammi ed elimina i dati ridondanti, utilizzando cioè solo i dati del fotogramma iniziale per l intera sequenza. Questa tecnica viene definita compressione interframe, o codifica inter-fotogramma. Nell esempio in figura, poiché lo sfondo A non subisce alcuna variazione, gli stessi dati per quest area possono essere utilizzati per l intera sequenza di fotogrammi. L automobile B, invece, cambia notevolmente muovendosi da un fotogramma all altro, e non è possibile utilizzare gli stessi dati per la sequenza. In conclusione dunque, il formato MPEG-2 esegue una compressione dei dati più efficiente rispetto al formato DV. 12

13 Registrazione HDV Per la registrazione con lo standard HDV vengono utilizzati nastri DV. I nastri DV sono già ampiamente diffusi e rappresentano pertanto un supporto economico e facilmente reperibile. Metodo di registrazione HDV Con lo standard HDV, la velocità del nastro e le dimensioni della traccia sono le stesse del formato DV ed è possibile pertanto adottare i principali meccanismi del DV, come il tamburo di lettura dati e il comparto che ospita la cassetta, senza modifiche di sorta. Anche l area ITI e l area dei sottocodici sono equivalenti allo standard DV, per cui la durata di registrazione per i segnali audio e video HD è la stessa dello standard DV. Area ITI: Area dei sottocodici: la regione registrabile del nastro, che include la struttura e la larghezza della traccia. la regione ove vengono registrati su nastro i flag di indicizzazione e i codici orari (time code). Potenti funzionalità di correzione degli errori Con il formato MPEG-2, che utilizza la compressione interframe, se mancano dei dati le conseguenze sono molto più gravi rispetto allo standard DV, che invece si basa sulla compressione intraframe. Per questa ragione, la codifica di correzione è notevolmente accresciuta con lo standard HDV. Inoltre, passando dal metodo di correzione DV, che interviene su una traccia alla volta, a una correzione che opera su più tracce, la percentuale di successo è molto più elevata e si ottimizza la tolleranza alle perdite di dati causate dal dropout. 13

14 Uso delle immagini HDV registrate Le immagini in alta definizione registrate con una videocamera HDV possono essere riprodotte nei modi seguenti. * I metodi variano a seconda del paese o della regione. HDV TECHNOLOGY HANDBOOK 14

15 Logo e marchio di fabbrica Chiediamo la vostra collaborazione per un corretto impiego del logo HDV e per il mantenimento di un immagine grafica omogenea dello standard HDV, in conformità alle linee guida che disciplinano l uso del logo HDV. (Esempi di utilizzo) (Seguono alcuni stralci delle linee guida) 1-1 Definizione del logo HDV Il logo HDV è la trasposizione grafica dello standard omonimo (standard HDV) che consente la registrazione e la riproduzione di immagini in alta definizione su nastro DV. Questo standard è di proprietà di Sony Corporation e Victor Company of Japan, Limited. 1-2 Utenti autorizzati Sono autorizzati all uso del logo HDV: Sony Corporation Victor Company of Japan, Limited Tutti coloro che hanno ottenuto un regolare permesso in tal senso da Sony Corporation in virtù di un contratto di licenza. 1-3 Applicabilità sui prodotti Il logo HDV può essere utilizzato per prodotti con unità nastro basate sullo standard HDV, packaging commerciale (inclusi i materiali di confezionamento), manuali utente, informazioni e pubblicità (cataloghi, poster e pubblicazioni varie; spot televisivi, Internet e altri mezzi di comunicazione visiva), materiale promozionale (espositori, pubblicità all interno dei punti vendita, ecc.) e manifestazioni. 1-4 Aree di applicazione Il logo HDV può essere utilizzato in tutto il mondo, tranne nelle regioni in cui la legge vigente non ne consenta l uso come marchio di fabbrica. 2-7 Tutela della proprietà del marchio Qualora si utilizzi il logo HDV su materiale stampato o siti web, è obbligatorio includere, almeno in un punto, una nota esplicativa in cui venga dichiarato che HDV è un marchio di fabbrica. A ulteriore conferma di questo fatto, si raccomanda di aggiungere il simbolo TM (trademark) nell angolo a destra del logo HDV. Es. HDV e il logo HDV sono marchi di fabbrica di Sony Corporation e Victor Company of Japan, Limited. 15

16 Domande e risposte HDV TECHNOLOGY HANDBOOK Formati Quanti sono i formati HDV? Il formato HDV comprende due standard di trasmissione: 720p e 1080i. La specifica 720p utilizza la scansione progressiva con 720 linee di scansione verticali (linee di scansione effettive). La specifica 1080i utilizza la scansione interlacciata con 1080 linee. Quali aziende supportano lo standard HDV? Lo standard HDV è stato istituito da quattro società: Canon Inc., Sharp Corporation, Sony Corporation e Victor Company of Japan, Limited. Molte aziende, tra cui gran parte dei produttori di software non lineari, hanno abbracciato lo standard HDV. Per un elenco aggiornato delle aziende che supportano questo formato, si veda Perché così tante aziende supportano lo standard HDV? Perché è basato sullo standard DV, diffuso a livello mondiale, e gli stessi meccanismi dello standard DV funzionano anche per l HDV. Inoltre, dato che utilizza la codifica video digitale MPEG-2 per la compressione delle immagini, è possibile collegare i dispositivi HDV a televisori e personal computer. Quali tipi di supporti vengono utilizzati con lo standard HDV? Per la registrazione in HDV si usano i tradizionali nastri DV. Qual è la durata di registrazione per l HDV? La stessa del formato DV. Inoltre, con la specifica HDV 1080i, non c è modalità di riproduzione long-playing. Com è possibile che le grandi quantità di dati video in alta definizione dell HDV vengano registrate su nastro DV con una durata pari allo standard DV? I tempi sono gli stessi perché la registrazione viene effettuata con la compressione MPEG-2. La codifica MPEG-2 mantiene l alta risoluzione anche a basse frequenze dei bit, perché è in grado di leggere le informazioni sulle differenze tra un fotogramma e l altro. Che differenza c è tra HDV e DV? Quale dei due garantisce una migliore qualità delle immagini? Gli standard HDV e DV si basano su metodi diversi per la compressione delle immagini e la registrazione su nastro. L HDV è stato sviluppato per registrare e riprodurre video ad alta risoluzione, e vanta pertanto una migliore risoluzione dal punto di vista del numero di pixel. Qual è il metodo di compressione video dello standard HDV? Lo standard HDV utilizza la compressione MPEG-2 e la frequenza dei bit dopo la compressione per la specifica 1080i è 25 Mbps. Non è forse vero che ci sono problemi di deterioramento della qualità delle immagini (alterazione, deformazione ed errori) con la codifica MPEG-2? Il bitrate di 25 Mbps ottenuto dopo la compressione garantisce un ottima qualità delle immagini per la registrazione e la riproduzione in questo formato. Qual è il metodo di compressione audio dello standard HDV? Il formato di compressione dell audio è MPEG-1 Audio Layer II. Questo formato è in grado di comprimere e registrare un segnale con frequenza di campionamento di 48 khz e quantizzazione di 16 bit, a una frequenza bit di 384 Kbps. Quale standard ha una migliore qualità audio, HDV o DV? Se confrontiamo i 2 canali e i 16 bit dell audio DV con le registrazioni in HDV, il DV offre la migliore qualità del suono nelle parti dove non viene eseguita la compressione. Tuttavia, poiché l HDV utilizza una frequenza bit molto alta (384 Kbps) per la compressione audio, la qualità del suono è praticamente analoga a quella dell audio non compresso. La qualità audio HDV è paragonabile a un CD musicale? Poiché l audio HDV è compresso, in teoria la qualità del suono è inferiore a quella di un CD. Tuttavia, come spiegato sopra, dato che la frequenza bit rimane molto alta dopo la compressione, la qualità del suono è pressoché analoga a quella di un CD. In futuro, lo standard DV è destinato a scomparire per lasciar posto all HDV? Vista l ampia diffusione delle trasmissioni in alta definizione e della tecnologia HDTV, si prevede che l HDV diventerà presto la norma. Per il momento, però, data l economicità e l alto numero di televisori a risoluzione standard, il formato DV resta il più usato. Con l immissione sul mercato di nuovi modelli di videocamere HDV e il conseguente abbassamento dei prezzi, in futuro l HDV sostituirà il DV come standard principale. Qual è la differenza tra 1080i e 720p? La specifica 720p utilizza la scansione progressiva con 720 linee di scansione verticali (linee di scansione effettive), mentre la specifica 1080i impiega la scansione interlacciata con 1080 linee. Perché esistono due specifiche (1080i e 720p) per lo standard HDV? Per consentire lo sviluppo di prodotti conformi alle differenti infrastrutture HD presenti nel mondo. Quale specifica offre la migliore qualità delle immagini, HDV 1080i o HDV 720p? La qualità delle immagini dipende dalle caratteristiche tecniche del prodotto. Queste ultime vanno scelte in base alle esigenze dell utente. In che cosa differisce il metodo di correzione degli errori nelle specifiche 1080i e 720p? La differenza principale sta nella quantità di codifica di correzione degli errori, e nel meccanismo per la correzione degli errori su più tracce. 16

17 È possibile registrare in HDV e DV sullo stesso nastro DV? Lo standard lo consente, ma dipende se i prodotti commercializzati in futuro permetteranno o meno la registrazione mista sullo stesso nastro. Una videocamera HDV può registrare anche in DV? Dipende dalle caratteristiche tecniche del prodotto. Riproduzione ed editing Se riproduco un nastro DV che contiene registrazioni HDV su una normale videocamera DV e non su un apparecchio HDV e la collego a un televisore, mantengo sempre l alta definizione? Le registrazioni su nastro in alta definizione vanno riprodotte solo su videocamere HDV. Gli apparecchi DV tradizionali non sono in grado di riprodurre audio e video HDV; alcuni modelli rilevano la presenza di un nastro HDV e avvisano l utente di non effettuare registrazioni su quel supporto. I nastri registrati con la specifica 1080i possono essere riprodotti su videocamere 720p e viceversa? No, non sempre. La compatibilità dipende dalle caratteristiche tecniche dei prodotti. Dopo aver trasferito i dati HDV sul mio computer e aver eseguito l editing, possono scrivere nuovamente i dati su un nastro DV utilizzando lo standard HDV o DV? È possibile in entrambi i casi se il software HDV lo permette. Quali sono i requisiti minimi di sistema per il PC per consentire l upload e l editing dei dati HDV? Pentium 4 a 3,06 GHz o superiore Almeno 256 MB di RAM (raccomandato almeno 1 GB) Disco rigido UltraATA100 Terminale i.link standard Monitor XGA o superiore Almeno 32 MB di memoria video Sistema operativo Windows XP SP2 o superiore * Le specifiche sono fornite a titolo puramente indicativo. Verificare anche i requisiti richiesti dall applicazione software. Che dimensioni ha un file HDV una volta archiviato sul computer? Se i dati vengono trasferiti in formato MPEG-2 senza conversione, le dimensioni del file saranno approssimativamente quelle di un file DV della stessa durata. Dieci minuti di video corrispondono a circa 2 GB. Se riproduco un nastro HDV su una videocamera HDV e la collego a un televisore non in alta definizione, la qualità delle immagini sarà migliore o peggiore rispetto alla riproduzione di un nastro DV? Dipende dalle caratteristiche tecniche dei prodotti. Se collego una videocamera HDV alla televisione per la riproduzione video, quale terminale devo usare per avere la migliore qualità delle immagini? Il collegamento raccomandato è i.link (IEEE 1394). È possibile archiviare i dati di un nastro DV registrato in HDV sull hard disk del mio computer? Quale sarà il formato del file? È possibile se sul computer è installato un software HDV. Il formato del file dipenderà dal software. Posso trasferire i dati HDV sul mio computer e modificarli con l editing? È possibile eseguire l editing di audio e video, proprio come per i dati DV? È possibile se il computer è dotato di un software HDV. Il tipo di editing dipenderà dal software. Posso trasferire i dati HDV sul mio computer e poi salvarli su un DVD? Se l applicazione software HDV permette di convertire i dati nel formato SD, è possibile salvarli su un DVD video. Oppure si possono salvare su un DVD di dati, con il criterio di un normale backup. In questo caso, tuttavia, il disco non sarà compatibile per la riproduzione su un lettore DVD. 17

18 Glossario HDV TECHNOLOGY HANDBOOK 720p 720 è il numero delle linee di scansione, p indica il metodo di scansione progressiva. 1080i 1080 è il numero delle linee di scansione, i indica il metodo di scansione interlacciata. Rapporto di formato Il rapporto di formato è il rapporto tra larghezza e altezza dello schermo. I televisori tradizionali hanno un rapporto di 4:3, mentre la televisione in alta definizione di 16:9. ATSC È l acronimo di Advanced Television Systems Committee, un comitato composto da aziende private che definisce le politiche per la TV digitale negli Stati Uniti. Per estensione, ATSC indica anche il formato delle trasmissioni televisive digitali creato dal comitato omonimo. Esistono standard per le trasmissioni terrestri e la TV via cavo. Lo standard video è MPEG-2, lo standard audio è Dolby AC-3. Blu-ray Disc È un disco ottico messo a punto da Sony, Panasonic e Philips. Su un disco delle dimensioni di un normale DVD è possibile archiviare 27 GB di dati, sei volte un normale DVD. Con questa tecnologia di registrazione si conserva immutata la qualità dei contenuti HDTV. Terminali Component Questi terminali trasmettono i tre segnali di differenza colore: Y (luminanza), R-Y (segnale del rosso meno luminanza) e B-Y (segnale del blu meno luminanza) attraverso cavi separati. Poiché vengono usati tre cavi, anche i terminali sono divisi in tre. Televisione digitale via cavo Trasmissione mediante segnali digitalizzati via cavo. ISDB e DVB sono standard della TV digitale via cavo. Trasmissioni digitali satellitari Trasmissione di segnali digitali da satelliti artificiali in orbita attorno alla Terra. ISDB e DVB sono standard delle trasmissioni digitali satellitari. Terminale D È un terminale in grado di trasmettere i tre segnali di differenza colore che formano il segnale video: Y (segnale di luminanza), R-Y (segnale del rosso meno luminanza) e B-Y (segnale del blu meno luminanza), in un unico cavo. Si chiama così perché ha una forma che ricorda la lettera D. Ne esistono di diversi tipi: terminale D1 per 480i, terminale D2 per 480p e 480i, terminale D3 per 1080i, 480p e 480i, e terminale D4 per 720p, 1080i, 480p e 480i. Per la trasmissione del segnale video HDTV, entrambi i dispositivi collegati devono essere dotati di terminali D3 o D4. DVB È l acronimo di Digital Video Broadcasting e rappresenta il formato per le trasmissioni televisive digitali sviluppato congiuntamente dai produttori europei nell ambito del progetto DVB. Definisce standard per la TV terrestre, satellitare e altre forme di trasmissione: tra i principali, DVB-T per il digitale terrestre, DVB-S per il digitale satellitare e DVB- C per le trasmissioni digitali via cavo. Lo standard per la codifica video è MPEG-2, mentre quelli per la codifica audio sono MPEG-2 Layer I e II. Il DVB non è riservato solo alla televisione in alta definizione, ma fornisce anche numerosi altri servizi che, grazie alla riduzione della mole di dati permessa dalla digitalizzazione, consentono di creare più canali. Standard DV È lo standard dei videoregistratori, in grado di registrare immagini e suoni in formato digitale su speciali nastri compatti. Il formato DV offre il vantaggio di una buona qualità di registrazione, oltre alla grande compatibilità con i computer. Campo Nel sistema interlacciato, campo è sinonimo di immagine. Con il metodo della scansione interlacciata, ogni immagine corrisponde a un campo e ci vogliono due campi per fare un fotogramma. Frequenza campi Indica il numero di campi prodotti in un secondo. Fotogramma Un fotogramma (o frame) è un immagine unitaria che comprende tutte le linee di scansione. Con il metodo della scansione progressiva, dove una scansione produce un immagine, ogni fotogramma equivale a un immagine. Con la scansione interlacciata, invece, ogni fotogramma equivale a due immagini, poiché due immagini vengono prodotte con una sola scansione. Frequenza fotogrammi La frequenza dei fotogrammi è il numero di fotogrammi prodotti in un secondo. HDTV È l acronimo di High-definition Television, televisione in alta definizione, una nuova tecnologia televisiva che offre immagini più realistiche rispetto ai tradizionali apparecchi TV. Con le dimensioni degli schermi è aumentata anche la risoluzione, ed è stato adottato un rapporto di formato di 16:9. L HDTV è lo standard di trasmissione del futuro e segna una netta rottura con i formati esistenti: NTSC, PAL e SECAM. Standard professionale per i contenuti HDTV È lo standard utilizzato dai professionisti del settore televisivo e cinematografico per facilitare lo scambio internazionale dei contenuti HDTV. Definisce norme relative al segnale video HDTV, incluso il numero di linee di scansione. Tutti i formati di trasmissione HDTV si adeguano a questi requisiti per facilitare il passaggio dei contenuti video da una regione all altra, anche quando il formato di trasmissione differisce. Standard HDV È uno standard di videoregistrazione e permette di registrare e riprodurre video e audio HD (rapporto di formato 16:9) utilizzando i diffusissimi nastri DV. Il sistema di compressione impiegato è MPEG-2 e la durata di registrazione è pertanto la stessa dello standard DV, nonostante la più alta risoluzione. Lo standard HDV prevede la specifica 1080i con 1080 linee di scansione effettive (metodo interlacciato) e la specifica 720p con 720 linee (metodo progressivo). Hi-Vision È il nome comune della TV in alta definizione (HDTV) scelto dai laboratori di ricerca giapponesi NHK. L HDTV digitale è chiamata anche Digital Hi-Vision in Giappone. 18

19 i.link È uno standard per la connessione dei computer a dispositivi periferici. i.link è la denominazione con cui Sony ha ribattezzato la specifica IEEE Consente di collegare tra loro fino a 63 dispositivi e raggiunge una velocità di trasmissione massima di 400 Mbps. L alimentazione passa attraverso lo stesso cavo di collegamento e la connettività è di tipo hot plug (i dispositivi si possono collegare e scollegare a caldo, cioè senza spegnerli/riaccenderli). Si utilizza per collegare le videocamere DV. Nello standard DV, i.link è detto terminale DV. Scansione interlacciata L interlacciamento è un metodo di visualizzazione che produce due immagini in un unico passaggio, con una scansione a linee alterne. Se, ad esempio, ci sono 480 linee di scansione, per la prima immagine vengono scansite solo le righe dispari (1, 3, 5, ) e per la seconda immagine solo le righe pari (2, 4, 6, ). La scansione interlacciata offre il vantaggio di un movimento molto più fluido; per contro, la risoluzione delle singole immagini è ridotta. La scansione interlacciata viene usata principalmente per le trasmissioni televisive. Come già detto, se la continuità delle immagini è alta, la scansione interlacciata può garantire un movimento più fluido; la gamma di frequenze è limitata e la perdita di risoluzione è quasi impercettibile, il che ne giustifica l adozione. ISDB È l acronimo di Integrated Services Digital Broadcasting, un sistema di trasmissione HDTV basato su un formato digitale messo a punto dai laboratori di ricerca NHK STRL (Science & Technical Research Laboratories) in Giappone. Definisce standard per le trasmissioni satellitari e terrestri, tra cui i principali sono ISDB-T per il digitale terrestre, ISDB-S per il digitale satellitare e ISDB-C per la TV digitale via cavo. La codifica video è MPEG-2 per tutti questi standard; la codifica audio è MPEG-2 AAC (Advanced Audio Codec). Il sistema consente l uso di ricevitori comuni indipendentemente dal formato di trasmissione poiché viene offerto insieme a servizi quali EPG e la trasmissione di dati. MPEG-2 È l acronimo di Moving Picture Expert Group, il nome dell organizzazione che ha sviluppato lo standard per la registrazione di audio e video come dati digitali. Per estensione, indica anche lo standard per la digitalizzazione di audio e video creato dall omonima organizzazione. MPEG-2 è uno degli standard messi a punto da questo organismo e viene utilizzato in numerosi campi, tra cui i DVD e le trasmissioni digitali. MUSE È l acronimo di Multiple Sub-Nyquist-Sampling Encoding, un sistema di trasmissione HDTV basato su un formato analogico sviluppato dai laboratori di ricerca NHK STRL (Science & Technical Research Laboratories) in Giappone. Questo formato è il precursore dell odierna tecnologia HDTV. NTSC È il formato per le trasmissioni SDTV stabilito dal National Television Systems Committee negli Stati Uniti. Fa uso della scansione interlacciata con 525 linee di scansione e una frequenza fotogrammi di 30 Hz. Numero di linee di scansione effettive È il numero delle linee di scansione che, di fatto, producono l immagine sullo schermo. PAL È l acronimo di Phase Alternation by Line, un formato per le trasmissioni SDTV sviluppato nell ex Germania Occidentale. Fa uso della scansione interlacciata con 625 linee di scansione e una frequenza di fase di 25 Hz. Scansione progressiva La scansione progressiva è un metodo di visualizzazione dove le linee vengono scansite, nell ordine, dalla prima all ultima: una scansione produce un immagine. Prende anche il nome di scansione non interlacciata. Se, ad esempio, ci sono 480 linee di scansione, la scansione parte dalla prima e termina alla 480a. Il vantaggio di questo metodo è l eliminazione degli sfarfallii dalle immagini. Pin RCA È il connettore utilizzato per audio/video composito e i terminali Component. È stato messo a punto da RCA negli Stati Uniti. Risoluzione La risoluzione è l indice della qualità di un immagine. Più alta è la risoluzione, più le immagini sono nitide e dettagliate. Scansione Con il termine scansione si indica il movimento dei punti luminosi che producono le immagini televisive. Le immagini TV sono prodotte dal movimento di punti luminosi, che creano delle immagini fantasma (afterimages). I punti luminosi si muovono da sinistra a destra dello schermo a partire dall alto e, ripetendo questo movimento riga per riga, lo completano interamente. Una volta raggiunto l angolo destro dell ultima riga in basso, l immagine è terminata. Linee di scansione Sono le linee create dai punti luminosi che si muovono da sinistra a destra sullo schermo televisivo. Maggiore è il numero di linee di scansione, più nitida è l immagine. SDTV È l acronimo di Standard-definition Television, ovvero la qualità delle immagini televisive che rappresentava la norma prima dell introduzione della tecnologia HDTV. Il rapporto di formato di questo standard di trasmissione è 4:3. SECAM È il formato per le trasmissioni SDTV sviluppato in Francia. L acronimo sta per SEquentiel Couleur Avec Mémoire. Utilizza la scansione interlacciata con 625 linee di scansione e una frequenza fotogrammi di 25 Hz. Terminale S È un terminale in grado di separare il segnale video in segnali cromatici e di luminanza prima di trasmetterli. Trasmissioni digitali terrestri Trasmissione televisiva di segnali digitali da appositi ripetitori impiantati nel terreno. Tra gli standard del digitale terrestre vi sono ISDB, DVB e ATSC. 19

20 2004 Sony Corporation Stampato in Italia

Super Hi-Vision a IBC 2008 Riceve lo Special Award

Super Hi-Vision a IBC 2008 Riceve lo Special Award Super Hi-Vision a IBC 2008 Riceve lo Special Award 1. Oltre l Alta Definizione La Rai ha seguito sempre con particolare attenzione l evoluzione tecnologica al fine di garantire la migliore qualità dell

Dettagli

Lezione 8: Video (1) Informatica e Produzione Multimediale. Docente: Umberto Castellani

Lezione 8: Video (1) Informatica e Produzione Multimediale. Docente: Umberto Castellani Lezione 8: Video (1) Informatica e Produzione Multimediale Docente: Umberto Castellani Sommario Introduzione al video Formati video Analogici digitali Il Moving picture Expert group (MPEG) Editing video

Dettagli

CARATTERISTICHE VIDEO

CARATTERISTICHE VIDEO CARATTERISTICHE VIDEO Quando si parla di definizione video ci sono diversi parametri che contribuiscono alla formazione del quadro dell immagine e di conseguenza alla relativa qualità. Il rapporto d'aspetto,

Dettagli

HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE

HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE S HDTV: LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE In questo articolo cercheremo di spiegare il concetto di HDTV. Prima di tutto, daremo un occhiata alla tecnologia della

Dettagli

White paper. HDTV (High Definition Television, TV ad alta definizione) e video sorveglianza

White paper. HDTV (High Definition Television, TV ad alta definizione) e video sorveglianza White paper HDTV (High Definition Television, TV ad alta definizione) e video sorveglianza Indice Introduzione 3 1. L impatto dell HDTV sul mercato della video sorveglianza 3 2. Sviluppo dell HDTV 3 3.

Dettagli

DisplayPort: DisplayPort è un nuovo standard di collegamento per la visualizzazione di segnali digitali introdotto da VESA.

DisplayPort: DisplayPort è un nuovo standard di collegamento per la visualizzazione di segnali digitali introdotto da VESA. FAQS/Glossario DisplayPort: DisplayPort è un nuovo standard di collegamento per la visualizzazione di segnali digitali introdotto da VESA. Questa nuova interfaccia permette il collegamento audio/video

Dettagli

a. GLI STANDARD VIDEO: MPEG, AVI, DIVX, DIGITAL VIDEO

a. GLI STANDARD VIDEO: MPEG, AVI, DIVX, DIGITAL VIDEO Commento [S1]: AIUTO! ROFFO GIORGIO Argomenti Trattati: 1. INTRODUZIONE AL MONTAGGIO VIDEO: PINNACLE 2. CONCETTI BASE PRIMA DI INIZIARE a. GLI STANDARD VIDEO: MPEG, AVI, DIVX, DIGITAL VIDEO b. I CODEC:

Dettagli

ALTA DEFINIZIONE ( HD ) e ALTA DEFINIZIONE VIDEO ( HDV ) di Marcello Guidelli

ALTA DEFINIZIONE ( HD ) e ALTA DEFINIZIONE VIDEO ( HDV ) di Marcello Guidelli ALTA DEFINIZIONE ( HD ) e ALTA DEFINIZIONE VIDEO ( HDV ) di Marcello Guidelli Gli standard Video sono divisi in 3 macro profili: Interlacciato (i), Progressivo (P) e Progressivo a frame segmentati (PsF)

Dettagli

CAP VII Esportazione

CAP VII Esportazione VII.1 MARCATORI DVD. CAP VII Esportazione Dopo aver ottenuto, in seguito alle diverse forme di rielaborazione sia delle tracce video che delle tracce audio, un video che risponda alle proprie aspettative,

Dettagli

Parte Introduttiva Video Digitali

Parte Introduttiva Video Digitali Parte Introduttiva 01 01 Video Digitali Giuseppe Pignatello Eadweard Muybridge L'uomo che fermò il tempo (1830-1904) Pioniere della fotografia in movimento Risolse il dubbio fattogli da Leland Stanford:

Dettagli

Flussi Multimediali. Introduzione

Flussi Multimediali. Introduzione Flussi Multimediali 1 Introduzione Film digitali, video clip e musica stanno diventando un modo sempre più comune di presentare l informazione e l intrattenimento per mezzo del computer I file audio e

Dettagli

Tutti i marchi ed i nomi dei prodotti sono marchi commerciali o marchi registrati dei rispettivi proprietari.

Tutti i marchi ed i nomi dei prodotti sono marchi commerciali o marchi registrati dei rispettivi proprietari. PCTV 310e Hardware PCTV 310e Hardware Guida dell'utente I agosto 2005 Pinnacle Systems GmbH 2005 Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo manuale può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

PRESA HDMI. IW2BSF - Rodolfo Parisio. connettore HDMI

PRESA HDMI. IW2BSF - Rodolfo Parisio. connettore HDMI PRESA HDMI IW2BSF - Rodolfo Parisio connettore HDMI E la sigla che identifica la High-Definition Multimedia Interface uno standard commerciale completamente digitale per l'interfaccia dei segnali audio

Dettagli

Facile acquisire. Facile completare. Flusso di lavoro HDV completo. Flessibilità di formati. Produzione di DVD senza problemi

Facile acquisire. Facile completare. Flusso di lavoro HDV completo. Flessibilità di formati. Produzione di DVD senza problemi Avid Liquid Pro aggiunge I/O video e audio analogici e digitali alle funzioni integrate SD e HDV di montaggio video, elaborazione del suono surround, creazione di DVD e ai potenti effetti in tempo reale.

Dettagli

Registratore DVD multifunzione

Registratore DVD multifunzione 4-159-392-12(1) Selezione della modalità di copia 6 Presentazione di DVDirect 20 Operazioni di preparazione alla registrazione 27 Copia da fotocamera 36 Registratore DVD multifunzione Copia da dispositivi

Dettagli

GUIDA AI PRODOTTI SLINGBOX SOLO SLINGBOX PRO-HD SLINGLINK TURBO ... ...

GUIDA AI PRODOTTI SLINGBOX SOLO SLINGBOX PRO-HD SLINGLINK TURBO ... ... GUIDA AI PRODOTTI Non perdere mai più i tuoi programmi televisivi preferiti quando sei fuori casa. Guarda e controlla la tua TV di casa praticamente sempre e ovunque su PC Windows, su Mac o sul tuo dispositivo

Dettagli

Easy VHS to DVD 3 & Easy VHS to DVD 3 Plus. Guida introduttiva

Easy VHS to DVD 3 & Easy VHS to DVD 3 Plus. Guida introduttiva Easy VHS to DVD 3 & Easy VHS to DVD 3 Plus Guida introduttiva ii Roxio Easy VHS to DVD Guida introduttiva www.roxio.com Introduzione a Roxio Easy VHS to DVD 3 Nel presente manuale Benvenuti in Roxio Easy

Dettagli

LaCinema Black PLAY. Lettore multimediale ad alta definizione

LaCinema Black PLAY. Lettore multimediale ad alta definizione LaCinema Black PLAY Lettore multimediale ad alta definizione 500GB * 710 film oppure 165.000 brani musicali o 500.000 foto ** Riproduce musica, foto e video full HD 1080p Riproduzione di immagini in una

Dettagli

Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni

Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni 2009-200 Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) 3 Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni Lez. 3 Calcolatore e Informazione Tutti i

Dettagli

LaCinema Black RECORD

LaCinema Black RECORD LaCinema Black RECORD Unità multimediale ad 500 GB* 710 film oppure 165.000 brani musicali o 500.000 foto o 250 ore di registrazioni** Ideale per registrare e riprodurre i propri programmi televisivi in

Dettagli

Come si misura la memoria di un calcolatore?

Come si misura la memoria di un calcolatore? Come si misura la memoria di un calcolatore? Definizione Il byte è definito come unità di misura di memoria. I multipli del byte sono: KiloByte (KB) - 1 KB = 2 10 byte = 1024 byte MegaByte (MB) - 1 MB

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI Spesso si rende utile utilizzare un applicazione per verificare il tipo di dati video e audio utilizzati per la compressione video o per analizzare il file video se non riusciamo a visualizzarlo nel nostro

Dettagli

La gamma di videocamere ad alta definizione cresce con un nuovo modello Full HD

La gamma di videocamere ad alta definizione cresce con un nuovo modello Full HD La gamma di videocamere ad alta definizione cresce con un nuovo modello Full HD HV20 è la nuova videocamera ad alta definizione che fa della compattezza e della facilità d uso le sue carte vincenti. Dedicata

Dettagli

Roxio Easy VHS to DVD. Guida introduttiva

Roxio Easy VHS to DVD. Guida introduttiva Roxio Easy VHS to DVD Guida introduttiva ii Roxio Easy VHS to DVD Guida introduttiva www.roxio.com Informazioni preliminari su Roxio Easy VHS to DVD 3 Nel presente manuale Installazione Easy VHS to DVD........................................................

Dettagli

Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera. Le vostre immagini non sono mai state più belle

Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera. Le vostre immagini non sono mai state più belle Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera Le vostre immagini non sono mai state più belle HD L Alta Definizione di Sony per le produzioni live e in studio. La rivoluzione è iniziata L arrivo

Dettagli

Video. Il montaggio video

Video. Il montaggio video Video Il montaggio video Giorgio Cabrini per Unicrema Anno 2011-2012 Riassunto della puntata precedente Abbiamo esaminato: Gli strumenti che possono essere usati per le riprese video (telefonino, macchina

Dettagli

Come utilizzare [A] [B] [C]

Come utilizzare [A] [B] [C] Come utilizzare Studio Glossario dei termini: Con questa guida breve e interattiva, comprenderete il significato di un numero sorprendente di acronimi del settore, neologismi e della terminologia essenziale.

Dettagli

Scheda Acquisizione Video Grabber PCIe / Cattura video interna USB 3.0 - HDMI / DVI / VGA / Component HD - 1080p 60fps

Scheda Acquisizione Video Grabber PCIe / Cattura video interna USB 3.0 - HDMI / DVI / VGA / Component HD - 1080p 60fps Scheda Acquisizione Video Grabber PCIe / Cattura video interna USB 3.0 - HDMI / DVI / VGA / Component HD - 1080p 60fps StarTech ID: PEXHDCAP60L Questa scheda di acquisizione PCI Express tutto in uno consente

Dettagli

CAVO HDMI ESTREMI CAVO HDMI INGRESSO HDMI DEL TELEVISORE

CAVO HDMI ESTREMI CAVO HDMI INGRESSO HDMI DEL TELEVISORE redatto da M. Ravanelli V3 L Alta definizione (di seguito HD) è l evoluzione più importante dopo il colore in quanto è la massima espressione qualitativa in ambito di trasmissioni televisive. Gli attuali

Dettagli

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE INCLUSI NELLA CONFEZIONE HOTLINE

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE INCLUSI NELLA CONFEZIONE HOTLINE THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE Uscita di potenza del sistema: 900W P.M.P.O. o 60W RMS (effettivi) Uscita di potenza del subwoofer: 300W P.M.P.O. o 20W RMS (effettivi) Uscita

Dettagli

Scheda IEEE 1394. Versione 1.0

Scheda IEEE 1394. Versione 1.0 Scheda IEEE 1394 Versione 1.0 Indice 1.0 Che cosa è l IEEE1394.P. 2 2.0 Caratteristiche del 1394..P.2 3.0 Requisiti del sistema PC..P.2 4.0 Informazioni tecniche..p.3 5.0 Installazione dell hardware...p.3

Dettagli

Codifica video. Il video digitale. Sistemi Multimediali. Il video digitale. Il video digitale. Il video digitale.

Codifica video. Il video digitale. Sistemi Multimediali. Il video digitale. Il video digitale. Il video digitale. Sistemi Multimediali Codifica video La definizione di video digitale corrisponde alla codifica numerica di un segnale video. Esso eredita numerosissimi concetti dal video analogico, e li trasporta in digitale.

Dettagli

Videoediting: concetti di base e formati 1. Codec (codifica e decodifica segnale audio video, compressione) 2. Frequenza dei fotogrammi o fps.

Videoediting: concetti di base e formati 1. Codec (codifica e decodifica segnale audio video, compressione) 2. Frequenza dei fotogrammi o fps. Videoediting: concetti di base e formati 1. Codec (codifica e decodifica segnale audio video, compressione) 2. Frequenza dei fotogrammi o fps 3. Interlacciamento 4. Frame rate 5. Formati di registrazione,

Dettagli

Strumenti di Misura TV Satellite

Strumenti di Misura TV Satellite Strumenti di Misura TV Satellite Catalogo 2011 Misuratori di Campo PRODIG-3 / TV Explorer TV EXPLORER II / II+ TV EXPLORER HD LE TV EXPLORER HD TV EXPLORER HD+ Dimensioni LCD 3,5 / 4,5 6,5 6,5 6,5 6,5

Dettagli

1. Utilizzazione del lettore MP3/WMA

1. Utilizzazione del lettore MP3/WMA Come utilizzare il lettore /WMA 1. Utilizzazione del lettore /WMA Per ragioni di sicurezza, alcune funzioni sono disabilitate quando il veicolo è in moto. Tasto SOURCE MENU RECALL (RICHIAMO MENU INIZIALE)

Dettagli

Avid Liquid 7 Montaggio. Audio. DVD. Effetti speciali... in una sola applicazione!

Avid Liquid 7 Montaggio. Audio. DVD. Effetti speciali... in una sola applicazione! Avid Liquid 7 Il potente editor video SD e HD di Avid Liquid offre funzioni integrate di creazione di DVD, elaborazione audio del suono surround e oltre 1000 stupefacenti effetti in tempo reale. Il set

Dettagli

Perfetta qualità delle immagini a 60 FPS

Perfetta qualità delle immagini a 60 FPS Scheda Acquisizione Video Grabber / Cattura video esterna USB 3.0 - HDMI / DVI / VGA / Component HD - 1080p 60fps StarTech ID: USB3HDCAP Questo dispositivo di acquisizione video esterno USB 3.0 consente

Dettagli

QosmioEngine: Esperienza visiva avanzata

QosmioEngine: Esperienza visiva avanzata tech brief qosmioengine QosmioEngine: Esperienza visiva avanzata 02 03 06 09 10 Qosmio unisce TV ad alta qualità, capacità video avanzate grazie all innovativo QosmioEngine, altoparlanti Harman Kardon

Dettagli

L Alta Definizione nel salotto di casa Istruzioni per l uso

L Alta Definizione nel salotto di casa Istruzioni per l uso L Alta Definizione nel salotto di casa Istruzioni per l uso Luigi Rocchi Direttore, Strategie Tecnologiche RAI CEI & HD Forum Italia Ricevere, vedere ed ascoltare l alta definizione a casa 19 marzo 2009

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Codifica dell informazione (parte 4) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente:

Dettagli

Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile*

Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile* Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile* Il nuovo plug-in RED crea il flusso di lavoro più veloce, più flessibile e della migliore qualità possibile per la produzione

Dettagli

ideo Regole generali nel trattamento dei files video. prima parte Donato Di Bello

ideo Regole generali nel trattamento dei files video. prima parte Donato Di Bello Files D igitali V ideo Regole generali nel trattamento dei files video. prima parte Donato Di Bello Avvertenza 2012 In questo testo sono citate tecnologie e procedure di lavorazione, i cui significati

Dettagli

Cosa posso guardare in alta definizione? Che tipo di televisore ho bisogno per l alta definizione?

Cosa posso guardare in alta definizione? Che tipo di televisore ho bisogno per l alta definizione? SOMMARIO Pagina 2 Sommario Pagina 3 Che cos è l HDTV? Pagina 4-6 Cosa posso guardare in alta definizione? Pagina 7 Che tipo di televisore ho bisogno per l alta definizione? Pagina 8-9 Come collego il mio

Dettagli

TV in alta definizione

TV in alta definizione Guida per vedere HDTV su PC Lo standard utilizzato dalle trasmissioni TV digitali è definito SDTV ( Standard Definition TV), dove la qualità trasmissiva è quella DVD con codifica mpeg-2. Il nuovo standard

Dettagli

Corso Video editing con Pinnacle Studio Lezione n. 27

Corso Video editing con Pinnacle Studio Lezione n. 27 Corso Video editing con Pinnacle Studio Lezione n. 27 Creazione di filmati e riversamento su nastro Lezione 27: Creazione di filmati e riversamento su nastro In quest ultima parte del nostro corso ci occuperemo

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Premessa: Il numero di pixel in un'immagine determina la quantità di dettagli che possono essere rappresentati.

Premessa: Il numero di pixel in un'immagine determina la quantità di dettagli che possono essere rappresentati. Premessa: Il numero di pixel in un'immagine determina la quantità di dettagli che possono essere rappresentati. Un Pixel rappresenta il più piccolo elemento autonomo dell'immagine, è caratterizzato dalla

Dettagli

Documento tecnico. Standard di compressione video H.264. Nuove opportunità per il settore della videosorveglianza.

Documento tecnico. Standard di compressione video H.264. Nuove opportunità per il settore della videosorveglianza. Documento tecnico Standard di compressione video H.264. Nuove opportunità per il settore della videosorveglianza. Sommario 1. Introduzione 3 2. Sviluppo dello standard H.264 3 3. In cosa consiste la compressione

Dettagli

PREMESSA. PRIMO APPROCCIO AL MONTAGGIO VIDEO.

PREMESSA. PRIMO APPROCCIO AL MONTAGGIO VIDEO. Maria Teresa La Via Primo approccio ad Adobe Premiere Pro Adobe Premiere Pro CS3 Corso di Base PREMESSA. PRIMO APPROCCIO AL MONTAGGIO VIDEO. PREMIERE OFFRE PRODOTTI MULTIMEDIALI. Premiere è un software

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA REALIZZATA PRESSO LA SEZIONE DI CATANIA DELL INGV

SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA REALIZZATA PRESSO LA SEZIONE DI CATANIA DELL INGV SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA REALIZZATA PRESSO LA SEZIONE DI CATANIA DELL INGV Emilio Biale, Massimiliano Cascone, Salvatore Mangiagli, Emilio Pecora INGV Sezione di Catania Piazza Roma, 2, 95123 Catania,

Dettagli

Cosa occorre per avere l Alta Definizione in Blu-ray?

Cosa occorre per avere l Alta Definizione in Blu-ray? Cosa occorre per avere l Alta Definizione in? LETTORE BLU-RAY O PS3 Il è il formato ottico di nuova generazione per l intrattenimento a casa tua. Questo formato garantisce la massima risoluzione dell immagine.

Dettagli

PCTV Hybrid Pro Card Hardware

PCTV Hybrid Pro Card Hardware PCTV Hybrid Pro Card Hardware PCTV Hybrid Pro Card Hardware I febbraio 2006 Pinnacle Systems GmbH 2006 Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo manuale può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Manuale dell utente Ulead Systems, Inc. Gennaio 2005. DVD MovieFactory

Manuale dell utente Ulead Systems, Inc. Gennaio 2005. DVD MovieFactory Manuale dell utente Ulead Systems, Inc. Gennaio 2005 DVD MovieFactory Ulead DVD MovieFactory versione 4 2000-2005 Ulead Systems, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è possibile riprodurre o trasmettere

Dettagli

B D S 2 8 0 / B D S 5 8 0

B D S 2 8 0 / B D S 5 8 0 B D S 2 8 0 / B D S 5 8 0 B D S 2 8 0 20 21 22 1 2 19 18 NFC 3 4 5 6 7 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 Guida di avvio rapido 1) Interruttore di accensione principale 2) Antenna 3) Uscite dei diffusori 4) Ingressi

Dettagli

Con un computer oggi si. Attenti al Canone LABTEST TV TUNER < Come abbiamo effettuato i test. Aprile 2008 Quale Computer 93

Con un computer oggi si. Attenti al Canone LABTEST TV TUNER < Come abbiamo effettuato i test. Aprile 2008 Quale Computer 93 La TV è meglio sul computer Con un tuner TV puoi guardare la televisione direttamente sul computer. Questo mese ne abbiamo testati 13 per ricevere ogni tipo di trasmissione. Ecco come si sono comportati

Dettagli

Megabyte (MB) = 1024KB 1 milione di Byte (e.g. un immagine di 30MB) Gigabyte (GB) = 1024MB 1 miliardo di Byte (e.g. un hard disk da 80GB)

Megabyte (MB) = 1024KB 1 milione di Byte (e.g. un immagine di 30MB) Gigabyte (GB) = 1024MB 1 miliardo di Byte (e.g. un hard disk da 80GB) Unità di misura per l informatica Un bit (b) rappresenta una cifra binaria. E l unità minima di informazione. Un Byte (B) è costituito da 8 bit. Permette di codificare 256 entità di informazione distinte

Dettagli

TERRATEC Home Cinema Manuale del software

TERRATEC Home Cinema Manuale del software TV Software TERRATEC Home Cinema Manuale del software Nederlands Italiano Deutsch English Française Version 6.1-03/2011 55 Manuale TERRATEC Home Cinema 56 Contenuti Introduzione: il TERRATEC Home Cinema...

Dettagli

wave a 44,1 khz, 16 bit, PCM, stereo (standard cd audio) L utilizzo di una risoluzione dipende anche dal supporto che la dovrà ospitare.

wave a 44,1 khz, 16 bit, PCM, stereo (standard cd audio) L utilizzo di una risoluzione dipende anche dal supporto che la dovrà ospitare. Il Suono Digitale Capitolo 3 - Formati e standard digitali dei file audio Il formato Wave, Wave 64, AIFF pag 1 Il Transfert Rate pag 4 Il formato mp3 pag 5 Il trasferimento di file tramite Internet pag

Dettagli

Codifica delle Informazioni

Codifica delle Informazioni Codifica delle Informazioni Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Panoramica Le informazioni gestite dai sistemi di elaborazione devono essere codificate

Dettagli

CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2

CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2 CAPITOLO 1 Impostare progetti, spazio di lavoro, e programma-2 Che cos'è EDIUS EDIUS è un software di editing non lineare per il montaggio video su PC. Questo programma offre una vasta gamma di possibilità

Dettagli

Condivisione pratica dei filmati e supporto della tecnologia più recente

Condivisione pratica dei filmati e supporto della tecnologia più recente Il nuovo Adobe Premiere Elements 7 offre opzioni automatizzate che consentono di creare filmati di grande effetto in modo semplice e veloce. Individuate un argomento, mettetevi comodi e, grazie alla nuova

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

Manuale di Nero MediaStreaming per MCE

Manuale di Nero MediaStreaming per MCE Manuale di Nero MediaStreaming per MCE Nero AG Informazioni sul copyright e sui marchi Questo manuale e il contenuto dello stesso sono protetti da copyright e sono di proprietà di Nero AG. Tutti i diritti

Dettagli

DVR 410. (Video registratore digitale) Multiplexer a 4 canali Cod. 559590258. Manuale d uso

DVR 410. (Video registratore digitale) Multiplexer a 4 canali Cod. 559590258. Manuale d uso DVR 410 (Video registratore digitale) Multiplexer a 4 canali Cod. 559590258 Manuale d uso Manuale d utilizzo Leggere attentamente il Manuale d Utilizzo, prima dell installazione 1. Indice 1. INDICE...

Dettagli

PRODOTTI IN PRIMO PIANO PER LO STILE DI VITA DIGITALE

PRODOTTI IN PRIMO PIANO PER LO STILE DI VITA DIGITALE CONVERSIONE DIGITALE 1 TRIM. 2006 PRODOTTI IN PRIMO PIANO PER LO STILE DI VITA DIGITALE Toshiba è impegnata nello stile di vita digitale. Grazie alla tecnologia è possibile immergersi nel mondo dell intrattenimento

Dettagli

L informazione grafica. Le immagini digitali. Esempi. Due grandi categorie. Introduzione

L informazione grafica. Le immagini digitali. Esempi. Due grandi categorie. Introduzione 1 2 L informazione grafica Le immagini digitali grafica a caratteri grafica vettoriale Introduzione grafica raster 3 4 Due grandi categorie Esempi Immagini reali: acquisite da una scena reale mediante

Dettagli

City epanel Produzione di immagini fisse con Animazione semplice

City epanel Produzione di immagini fisse con Animazione semplice City epanel Produzione di immagini fisse con Animazione semplice v2.0 Informazioni importanti Vi preghiamo di leggere attentamente le istruzioni e di consultare regolarmente il nostro sito www.apgsga.ch/digital

Dettagli

I F O R M A T I V I D E O

I F O R M A T I V I D E O I F O R M A T I V I D E O A s p e c t R a t i o e c o r r i s p o n d e n z e S I formati video Innanzitutto è bene chiarire che quando parliamo di 4:3 o di 16:9 parliamo del rapporto esistente tra la

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Codifica dell informazione (parte 4) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente:

Dettagli

Videocamera SD con grandangolo da 33 mm e Ultra Zoom 78x SDR-S50 è una camcorder ideale per l'uso di tutti i giorni:

Videocamera SD con grandangolo da 33 mm e Ultra Zoom 78x SDR-S50 è una camcorder ideale per l'uso di tutti i giorni: Videocamera SD con grandangolo da 33 mm e Ultra Zoom 78x SDR-S50 è una camcorder ideale per l'uso di tutti i giorni: l'ottima resistenza agli urti (come supporto di memoria utilizza le SDXC/SDHC/SD Memory

Dettagli

Guida utente dell unità multimediale GoFlex Cinema

Guida utente dell unità multimediale GoFlex Cinema Guida utente dell unità multimediale GoFlex Cinema Guida utente dell unità multimediale GoFlex Cinema 2011 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave,

Dettagli

CASIO 3D Converter (YA-D30)

CASIO 3D Converter (YA-D30) CASIO 3D Converter (YA-D30) I Guida dell utilizzatore Conservare l intera documentazione dell utente a portata di mano per riferimenti futuri. Microsoft, Windows e Windows Vista sono marchi di fabbrica

Dettagli

CARATTERISTICHE TV LCD FULL HD

CARATTERISTICHE TV LCD FULL HD CARATTERISTICHE TV LCD FULL HD La durata di uno schermo LCD è di circa 60.000 ore! La scheda CAM nel TV deve essere CI+ per vedere i canali in HD! Non indispensabile ma per i puristi : Full led e local

Dettagli

City epanel Produzione di immagini fisse con Animazione semplice

City epanel Produzione di immagini fisse con Animazione semplice City epanel Produzione di immagini fisse con Animazione semplice V1.1 Informazioni importanti Vi preghiamo di leggere attentamente le istruzioni e di consultare regolarmente il nostro sito www.apgsga.ch/digital

Dettagli

SHARP Aquos LC-40LE700E

SHARP Aquos LC-40LE700E SHARP Aquos LC-40LE700E DESCRIZIONE TV LCD con Retroilluminazione LED 40" - Formato 16:9 Risoluzione: 1920x1080 - Contrasto 3.000.000:1 Luminosità 450 cd/mq - Tempo di risposta 4 ms Connessioni Scart -

Dettagli

ScanGear CS-U 5.3 per CanoScan FB630U/FB636U Color Image Scanner Manuale dell utente

ScanGear CS-U 5.3 per CanoScan FB630U/FB636U Color Image Scanner Manuale dell utente ScanGear CS-U 5.3 per CanoScan FB630U/FB636U Color Image Scanner Manuale dell utente Informazioni sul copyright 1999 Canon Inc. Il presente manuale è protetto dalle leggi sul copyright, tutti i diritti

Dettagli

Samsung 3D l'immagine prende vita.

Samsung 3D l'immagine prende vita. Il lettore Blu Ray C6800 è capace di una qualità video elevatissima e di una resa audio in grado di fare onore alla tecnologia 3D così come ai contenuti standard. La dotazione tecnologica è sorprendente:

Dettagli

Quad Speed Technology

Quad Speed Technology DenOptix QST Quad Speed Technology Digital Imaging DenOptix QST e sei nel digitale DenOptix QST Tutti i vantaggi del digitale con la facilità d uso del film radiografico. Massima produttività Flessibilità

Dettagli

Linguaggio e Architettura

Linguaggio e Architettura Parte 1 Linguaggio e Architettura IL LINGUAGGIO DELL INFORMATICA 1.1 1 Importante imparare il linguaggio dell informatica L uso Lusodella terminologia giusta è basilare per imparare una nuova disciplina

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI I supporti di memorizzazione devono essere standard OTG (USB "On the Go") ed essere formattati in FAT 32, cui file System limita il file di registrazione a 4GB. Si utilizza FAT32 perché il file system

Dettagli

Lezione 8: La rappresentazione dell informazione Multimediale Suoni e Video Venerdi 6 Novembre 2009

Lezione 8: La rappresentazione dell informazione Multimediale Suoni e Video Venerdi 6 Novembre 2009 Università di Salerno Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA Corso di Laurea Ingegneria Meccanica & Ingegneria Gestionale Mat. Pari Docente : Ing. Secondulfo Giovanni Anno Accademico 2009-2010 Lezione 8: La

Dettagli

Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X6

Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X6 Guida introduttiva Sommario Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X6............................ 2 Nuove funzioni e miglioramenti................................. 4 Comprendere lo spazio di lavoro.................................

Dettagli

HVR-Z7E. Informazioni sul prodotto. Caratteristiche. Camcorder HDV a spalla con ottica intercambiabile. www.sonybiz.net/hdv 1

HVR-Z7E. Informazioni sul prodotto. Caratteristiche. Camcorder HDV a spalla con ottica intercambiabile. www.sonybiz.net/hdv 1 Informazioni sul prodotto HVR-Z7E Camcorder HDV a spalla con ottica intercambiabile Nuova flessibilità, nuove caratteristiche, nuove opportunità video musicali, IPTV, applicazioni nel campo dell istruzione,

Dettagli

Guida all'installazione dell'adattatore per televisori HD Push2TV PTVU1000

Guida all'installazione dell'adattatore per televisori HD Push2TV PTVU1000 Guida all'installazione dell'adattatore per televisori HD Push2TV PTVU1000 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Sistemi di Encoder per Streaming Live su reti Intranet o Internet

Sistemi di Encoder per Streaming Live su reti Intranet o Internet Sistemi di Encoder per Streaming Live su reti Intranet o Internet SKOD6000 1 La tecnologia utilizzata Per poter inviare un audiovisivo su rete Intranet (rete interna) o in Internet, è necessario procedere

Dettagli

Media Center Introduzione Caratteristiche tecniche del sintonizzatore TV Configurazione Televisione

Media Center Introduzione Caratteristiche tecniche del sintonizzatore TV Configurazione Televisione n 2 Introduzione Caratteristiche tecniche del sintonizzatore TV Configurazione Televisione n 3 Introduzione Il presente computer dispone di una scheda di sintonizzazione TV e del sistema operativo Microsoft

Dettagli

Guida Rapida all Installazione

Guida Rapida all Installazione Guida Rapida all Installazione Grazie per avere acquistato CuboVision! Con CuboVision avrai accesso al mondo multimediale on line in modo molto semplice! Bastano un antenna e una connessione ADSL per

Dettagli

VPCF12S1E/B. Il tuo cinema Full HD personale. Specifiche tecniche VPCF12S1E/B. Prodotti Offerte Negozi Supporto Club VAIO. Fotografie.

VPCF12S1E/B. Il tuo cinema Full HD personale. Specifiche tecniche VPCF12S1E/B. Prodotti Offerte Negozi Supporto Club VAIO. Fotografie. Italia Se hai bisogno di assistenza per il tuo acquisto chiamaci ora.02 696 821 04 Dal Lunedi' al Venerdi' dalle 9.00 alle 18.00 [-] La nuova collezione VAIO dal design esclusivo Prodotti Offerte Negozi

Dettagli

Video nel multimedia. Il medium più difficile. Può essere il punto debole. non bisogna provarci tempi e costi

Video nel multimedia. Il medium più difficile. Può essere il punto debole. non bisogna provarci tempi e costi Il video 1 2 Video nel multimedia Il medium più difficile non bisogna provarci tempi e costi Può essere il punto debole risorsa difficile da gestire per la macchina risorsa facilmente valutabile (qualitativamente)

Dettagli

Eccezionale qualità delle immagini grazie al supporto di 4K

Eccezionale qualità delle immagini grazie al supporto di 4K Switch Video Automatico HDMI a 4 porte 4K con Fast Swithcing StarTech ID: VS421HD4KA Crea un esperienza visiva straordinaria, con la possibilità di commutare tra quattro sorgenti video 4K senza soluzione

Dettagli

SKF TKTI. Software per termocamere. Manuale d istruzioni

SKF TKTI. Software per termocamere. Manuale d istruzioni SKF TKTI Software per termocamere Manuale d istruzioni Indice 1. Introduzione...4 1.1 Installazione e avvio del software... 5 2. Note d uso...6 3. Proprietà immagini...7 3.1 Caricamento di immagini dalla

Dettagli

CyberLink. PowerProducer 4. Guida per l'utente

CyberLink. PowerProducer 4. Guida per l'utente CyberLink PowerProducer 4 Guida per l'utente Copyright e limitazioni Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre nessuna porzione della presente pubblicazione, memorizzarla in un sistema di

Dettagli

Reference Introduzione al PC

Reference Introduzione al PC Sperlinga Rag. Alessio Reference Introduzione al PC Copyright 2003, Sperlinga Rag. Alessio S.n.c., tutti i diritti riservati. Questa copia è utilizzabile dallo studente soltanto per uso personale e non

Dettagli

Guida dell operatore P2WW-2625-01ALZ0

Guida dell operatore P2WW-2625-01ALZ0 Guida dell operatore P2WW-2625-01ALZ0 Introduzione ScanSnap Organizer è un applicazione usata per visualizzare e organizzare file di immagine scanditi con ScanSnap Scanner di immagini a colori. Questa

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Un insieme di performance straordinarie. Il prodotto ideale per uno stile di vita dinamico.

Un insieme di performance straordinarie. Il prodotto ideale per uno stile di vita dinamico. Satellite 2450-401 Un insieme di performance straordinarie. Il prodotto ideale per uno stile di vita dinamico. Marketing Product Launch Massimo Arioli B2C Product Marketing Computer Systems Division Italy

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli