REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 213/2008 DELLA COMMISSIONE. del 28 novembre 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 213/2008 DELLA COMMISSIONE. del 28 novembre 2007"

Transcript

1 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/1 I (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione è obbligatoria) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 213/2008 DELLA COMMISSIONE del 28 novembre 2007 recante modifica del regolamento (CE) n. 2195/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV) e delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relative alle procedure per gli appalti pubblici, per quanto riguarda la revisione del CPV (Testo rilevante ai fini del SEE) LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE, visto il trattato che istituisce la Comunità europea, visto il regolamento (CE) n. 2195/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 novembre 2002, relativo al vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV) ( 1 ), in particolare l articolo 2, vista la direttiva 2004/17/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 31 marzo 2004, che coordina le procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia, degli enti che forniscono servizi di trasporto e servizi postali ( 2 ), in particolare l articolo 70, lettere d) ed e), vista la direttiva 2004/18/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 31 marzo 2004, relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi ( 3 ), in particolare l articolo 79, lettere f) e g), considerando quanto segue: (1) Il regolamento (CE) n. 2195/2002 ha istituito il vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV), un sistema unico di classificazione applicabile agli appalti pubblici allo scopo di standardizzare i riferimenti utilizzati dalle amministrazioni aggiudicatrici e dagli enti aggiudicatori per descrivere l oggetto dei loro appalti. (2) La struttura, i codici e le descrizioni del CPV devono essere adattati o modificati, alla luce degli sviluppi del mercato e delle esigenze degli utenti. È opportuno tenere conto di alcune proposte specifiche di miglioramento del testo del ( 1 ) GU L 340 del , pag. 1. Regolamento modificato dal regolamento (CE) n. 2151/2003 della Commissione (GU L 329 del , pag. 1). ( 2 ) GU L 134 del , pag. 1. Direttiva modificata da ultimo dalla direttiva 2006/97/CE del Consiglio (GU L 363 del , pag. 107). ( 3 ) GU L 134 del , pag Direttiva modificata da ultimo dalla direttiva 2006/97/CE. CPV presentate dai soggetti interessati e dagli utenti del CPV. La struttura, i codici e le descrizioni del CPV devono inoltre essere aggiornati per renderlo uno strumento efficiente per gli appalti pubblici elettronici. (3) Per facilitare l uso del CPV, il vocabolario dovrebbe porre l accento non tanto sui materiali quanto sui prodotti. Di conseguenza, le caratteristiche dei prodotti riportate nel vocabolario principale che figura nell attuale allegato I del regolamento (CE) n. 2195/2002 dovrebbero essere trasferite nel vocabolario supplementare contenuto nello stesso allegato e le divisioni, che nel vocabolario attuale sono fortemente basate sui materiali, devono essere ridistribuite fra le altre divisioni. (4) La razionalizzazione della gerarchia del CPV mediante il raggruppamento e la ridistribuzione di divisioni con un numero limitato di codici, che dovrebbero essere considerate in parte congiuntamente, e di divisioni che potrebbero generare confusione, deve essere realizzata in modo da semplificare l uso della nomenclatura fornendo una presentazione più coerente e omogenea. (5) La classificazione delle attrezzature e dei servizi connessi alla difesa deve essere migliorata raggruppando i codici sparsi esistenti in nuovi gruppi e classi ai fini di una presentazione più coerente e aggiungendo nuovi codici, come la ricerca e la tecnologia militare. (6) La struttura del vocabolario supplementare deve essere interamente rivista per creare una struttura logica con sezioni divise in gruppi da utilizzare in aggiunta al

2 L 74/2 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea vocabolario principale. Per la semplificazione che può apportare, fornendo una descrizione completa dell oggetto di un appalto e riducendo il numero di codici del vocabolario principale, il vocabolario supplementare deve essere integrato con le caratteristiche di prodotti e servizi. (7) A fini di chiarezza, l allegato I al regolamento (CE) n. 2195/ 2002 deve essere sostituito. (8) L allegato II al regolamento (CE) n. 2195/2002, che contiene elenchi dettagliati di modifiche apportate nel 2003, non è più pertinente e deve quindi essere soppresso. (9) Tenuto conto della revisione del CPV, è opportuno aggiornare anche le tabelle illustrative di cui agli allegati III, IV e V del regolamento (CE) n. 2195/2002 che mostrano la corrispondenza fra il CPV e, rispettivamente, la classificazione centrale provvisoria del prodotti (CPC Prov.) delle Nazioni Unite, la classificazione generale industriale delle attività economiche nelle Comunità europee (NACE Rev. 1) e la nomenclatura combinata (NC). A fini di chiarezza, è opportuno sostituire le tabelle summenzionate. (10) In occasione della revisione del CPV, è opportuno aggiornare gli elenchi delle attività e dei servizi che fanno riferimento ai codici CPV di cui agli allegati alle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE, per uniformarle al CPV modificato, senza modificare il campo di applicazione sostanziale delle direttive. (11) Per lasciare tempo sufficiente per gli adattamenti tecnici dei sistemi elettronici al nuovo CPV, è opportuno prevedere che il presente regolamento si applichi sei mesi dopo la sua pubblicazione. (12) Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato consultivo per gli appalti pubblici, HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO: Articolo 1 Il regolamento (CE) n. 2195/2002 è modificato come segue: 1) l allegato I è sostituito dal testo di cui all allegato I del presente regolamento; 2) l allegato II è soppresso; 3) l allegato III è sostituito dal testo di cui all allegato II al presente regolamento; 4) l allegato IV è sostituito dal testo di cui all allegato III al presente regolamento; 5) l allegato V è sostituito dal testo di cui all allegato IV al presente regolamento. Articolo 2 La direttiva 2004/17/CE è modificata come segue: 1) la tabella di cui all allegato XII è sostituita dal testo di cui all allegato V del presente regolamento; 2) la tabella di cui all allegato XVIIA è sostituita dal testo di cui all allegato VI del presente regolamento; 3) la tabella di cui all allegato XVIIB è sostituita dal testo di cui all allegato VII del presente regolamento. Articolo 3 La direttiva 2004/18/CE è modificata come segue: 1) la tabella di cui all allegato I è sostituita dal testo di cui all allegato V del presente regolamento; 2) nell allegato II, la tabella di cui all allegato IIA è sostituita dal testo di cui all allegato VI del presente regolamento; 3) nell allegato II, la tabella di cui all allegato IIB è sostituita dal testo di cui all allegato VII del presente regolamento. Articolo 4 Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell Unione europea. Esso si applica a decorrere dal 15 settembre Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri. Fatto a Bruxelles, il 28 novembre Per la Commissione Charlie McCREEVY Membro della Commissione

3 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/3 ALLEGATO I VOCABOLARIO COMUNE PER GLI APPALTI PUBBLICI Struttura del sistema di classificazione 1. Il CPV comprende un vocabolario principale e un vocabolario supplementare. 2. Il vocabolario principale poggia su una struttura ad albero di codici che possono avere fino a nove cifre, ai quali corrisponde una denominazione che descrive le forniture, i lavori o i servizi oggetto del mercato. Il codice numerico ha otto cifre ed è suddiviso in: divisioni, identificate dalle due prime cifre del codice (XX Y), gruppi, identificati dalle prime tre cifre del codice (XXX00000-Y), classi, identificate dalle prime quattro cifre del codice (XXXX0000-Y), categorie, identificate dalle prime cinque cifre del codice (XXXXX000-Y). Ciascuna delle ultime tre cifre fornisce un grado di precisione supplementare all interno di ogni categoria. Una nona cifra serve per verificare le cifre precedenti. 3. Il vocabolario supplementare può essere utilizzato per completare la descrizione dell oggetto di un appalto. Le voci sono costituite da un codice alfanumerico, al quale corrisponde una denominazione che consente di fornire ulteriori dettagli sulla natura o la destinazione specifiche del bene da acquistare. Il codice alfanumerico comprende: un primo livello, costituito da una lettera corrispondente ad una sezione, un secondo livello, costituito da una lettera corrispondente a un gruppo, un terzo livello, costituito da tre cifre corrispondenti alle sottodivisioni. L ultima cifra serve per verificare le cifre precedenti.

4 L 74/4 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea VOCABOLARIO PRINCIPALE Prodotti dell'agricoltura, dell'allevamento, della pesca, della silvicoltura e prodotti affini Prodotti dell'agricoltura e dell'orticoltura Prodotti agricoli, prodotti dell'ortofrutticoltura commerciale Semi Semi di soia Semi di arachidi Semi di girasole Semi di cotone Semi di sesamo Semi di senape Semi di ortaggi Semi di piante e arbusti da frutto Semi di fiori Tabacchi non lavorati Piante utilizzate per la produzione di zucchero Barbabietole da zucchero Canna da zucchero Paglia e piante foraggere Paglia Piante foraggere Materie prime vegetali Materie prime vegetali usate per la produzione tessile Cotone Iuta Lino Gomma naturale, lattice e prodotti affini Gomma naturale Lattice naturale Prodotti di lattice Piante utilizzate in settori specifici Piante utilizzate in profumeria o farmacia, o per la preparazione di insetticidi o simili Piante utilizzate in profumeria Piante utilizzate in farmacia Piante utilizzate per la preparazione di insetticidi Piante utilizzate per la preparazione di fungicidi o simili Semi di piante utilizzate in settori specifici Prodotti dell'orticoltura e di vivai Prodotti orticoli Piante vive, bulbi, radici, talee e marze Fiori recisi Composizioni floreali Raccolti utilizzati per la preparazione di bevande e di spezie

5 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Piante utilizzate per la preparazione di bevande Chicchi di caffè Piante del tè Mate Semi di cacao Spezie non preparate Prodotti animali e prodotti affini Sperma bovino Prodotti di origine animale Miele naturale Lumache Prodotti commestibili di origine animale Cere Uova Prodotti della policoltura Prodotti agricoli Cereali, patate, verdura, frutta e noci Cereali e patate Cereali Frumento Frumento duro Frumento tenero Granturco Riso Orzo Segale Avena Malto Prodotti a base di cereali Patate e ortaggi secchi Patate Legumi secchi e leguminose da granella Legumi da granella secchi Lenticchie Ceci Piselli secchi Leguminose Verdura, frutta e noci Ortaggi Radici e tuberi Radici Barbabietole Carote Cipolle Rape

6 L 74/6 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Tuberi Ortaggi a frutto Fagioli Fave Fagiolini Fagioli di Spagna Piselli Piselli freschi Taccole Peperoni Pomodori Zucchine Funghi Cetrioli Ortaggi da foglia Lattuga Foglie di insalata Carciofi Spinaci Cavoli Cavoli cappuccio Cavolfiori Broccoli Cavoli di Bruxelles Frutta e frutta con guscio Frutta e frutta con guscio tropicali Frutta tropicale Banane Ananas Manghi Datteri Uva passa Fichi Avocado Kiwi Noci di cocco Agrumi Limoni Arance Pompelmi Tangerini Limette Frutta non tropicale Bacche Uve secche di Corinto

7 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Uva spina Fragole Lamponi Mirtilli rossi Mele, pere e mele cotogne Mele Pere Mele cotogne Frutta con nocciolo Albicocche Pesche Ciliege Prugne Uva Uva da tavola Uva da vino Olive Prodotti dell'allevamento, della caccia e della pesca Pesce, crostacei e prodotti acquatici Pesce Pesce piatto Sogliola Platessa Pesci affini al merluzzo Merluzzo Merlano nero Nasello Eglefino Aringa Tonno Merlano Bianchetti Salmone Crostacei Ostriche Molluschi Invertebrati acquatici Prodotti acquatici Corallo e prodotti affini Spugne naturali Alghe marine Alghe Bovini, bestiame e animali piccoli Bovini Bestiame bovino

8 L 74/8 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Vitelli Bestiame Ovini Caprini Cavalli Suini Pollame vivo Animali piccoli Conigli Lepri Prodotti di animali di allevamento Latte di pecora e di capra fresco Latte di pecora Latte di capra Lana e pelo Lana di tosa Pelo Latte di vacca fresco Marchi per animali Marchi per bovini Prodotti della silvicoltura e dello sfruttamento forestale Legname Legname di conifere Legname tropicale Legna da ardere Legname grezzo Legname tenero Cascame di legno Scarti di legno Segatura Tronchi Legno duro Legname industriale Prodotti di legname Legname per miniere Gomme Balsami Lacca Sughero Sughero naturale Articoli da panieraio Lavori di panieraio Prodotti della silvicoltura Piante, erbe, muschi o licheni ornamentali Prodotti vivaistici

9 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Piante Piante da trapiantare Bulbi Arbusti Alberi Pasta da carta Pasta di legno Pasta di legno chimica Prodotti derivati dal petrolio, combustibili, elettricità e altre fonti di energia Combustibili Combustibili solidi Carbone e combustibili a base di carbone Carbone Prodotti combustibili del carbone Carbone fossile Bricchette Combustibili fossili Prodotti combustibili del legno Lignite e torba Lignite Torba Coke Combustibili gassosi Gas di carbone, gas da rete pubblica o gas affini Gas di carbone o gas affini Gas da rete pubblica Propano e butano Propano Propano liquefatto Butano Butano liquefatto Gas naturale Petrolio e distillati Cherosene avio Carboturbo Benzina Benzina senza piombo Benzina contenente piombo Benzina senza etanolo Gas di petrolio liquefatto (GPL) Gasoli Carburante diesel Combustibile diesel Combustibile diesel (0,2) Combustibile diesel (EN 590).

10 L 74/10 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Biodiesel Biodiesel (B20) Biodiesel (B100) Oli combustibili Gasolio per riscaldamento Oli combustibili a basso contenuto di zolfo Prodotti derivati da petrolio, carbone e oli Preparati lubrificanti Oli lubrificanti e agenti lubrificanti Oli per motori Oli per compressori Oli per turbine Oli per cambi Oli per riduttori Oli per sistemi idraulici e altri usi Liquidi per usi idraulici Oli da sformare Oli anticorrosivi Oli per isolamenti elettrici Liquidi per freni Oli bianchi e paraffine liquide Oli bianchi Paraffine liquide Oli minerali e preparati di petrolio Oli leggeri Oli minerali Oli lubrificanti per la trazione Petrolato, cere e benzine speciali Vaselina e cere Vaselina Cera di paraffina Cera di petrolio Residui di petrolio Benzine speciali Acquaragia minerale Petrolio (greggio) Prodotti affini agli oli e al carbone Scisto bituminoso Prodotti derivati dal carbone Carbolio Elettricità, riscaldamento, energia solare e nucleare Elettricità Vapore, acqua calda e prodotti affini Acqua calda Vapore

11 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Riscaldamento urbano Teleriscaldamento Energia solare Pannelli solari Collettori solari per la produzione di calore Moduli fotovoltaici solari Impianto solare Combustibili nucleari Uranio Plutonio Materiali radioattivi Radioisotopi Prodotti delle miniere, metalli di base e prodotti affini Sabbia e argilla Ghiaia, sabbia, pietrisco ed aggregati Sabbia Sabbia naturale Granulati, graniglia, sabbia di frantoio, ciottoli, ghiaia, breccia e pietrischetto, miscele di pietra, sabbia ghiaiosa ed altri aggregati Ciottoli e ghiaia Ghiaia Ciottoli Aggregati Sabbia ghiaiosa Breccia e pietrisco Brecciame Granito frantumato Basalto frantumato Terra Terreno vegetale Sottosuolo Graniglia Macadam, tarmac e sabbia asfaltica Macadam Tarmac Sabbia asfaltica Argilla e caolino Argilla Caolino Prodotti inorganici chimici e fertilizzanti minerali Fertilizzanti minerali Calcio naturale, fosfato allumino-calcico e sali di potassio naturali greggi Calcio naturale Fosfati allumino-calcici Sali di potassio naturali greggi

12 L 74/12 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Piriti di ferro Piriti di ferro non arrostite Prodotti inorganici chimici Sale e cloruro di sodio puro Salgemma Sale marino Sale ottenuto per evaporazione e cloruro di sodio puro Salamoia Prodotti affini delle miniere e delle cave Pietre preziose e semipreziose, pietra pomice, smeriglio, abrasivi naturali, altri minerali e metalli preziosi Pietre preziose e semipreziose Pietre preziose Polvere di pietre preziose Pietre semipreziose Polvere di pietre semipreziose Diamanti industriali, pietra pomice, smeriglio ed altri abrasivi naturali Pietra pomice Diamanti industriali Smeriglio Abrasivi naturali Minerali, metalli preziosi e prodotti affini Minerali Oro Argento Platino Minerali metalliferi e leghe Minerali metalliferi Minerali di ferro Minerali metalliferi non ferrosi Minerali di rame Minerali di nichelio Minerali di alluminio Minerali di metalli preziosi Minerali di piombo Minerali di zinco Minerali di stagno Minerali di uranio e torio Minerali di uranio Minerali di torio Minerali vari Leghe Ferroleghe Ferroleghe non CECA Ferro-manganese

13 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Ferro-cromo Ferro-nichelio Acciaio Scorie, sfridi, rottami ferrosi e cascami Metalli di base Ferro, piombo, zinco, stagno e rame Ferro Ghisa Piombo Zinco Stagno Rame Alluminio, nickel, scandio, titanio e vanadio Alluminio Ossido di alluminio Nickel Scandio Titanio Vanadio Cromo, manganese, cobalto, ittrio e zirconio Cromo Manganese Cobalto Ittrio Zirconio Molibdeno, tecnezio, rutenio e rodio Molibdeno Tecnezio Rutenio Rodio Cadmio, lutezio, afnio, tantalio e tungsteno Cadmio Lutezio Afnio Tantalio Tungsteno Iridio, gallio, indio, tallio e bario Iridio Gallio Indio Tallio Bario Cesio, stronzio, rubidio e calcio Cesio Stronzio

14 L 74/14 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Rubidio Calcio Potassio, magnesio, sodio e litio Potassio Magnesio Sodio Litio Niobio, osmio, renio e palladio Niobio Osmio Renio Palladio Prodotti vari di minerali non metallici Prodotti abrasivi Pietre da macina e da mola e mole Pietre da macina Pietre da mola Mole Abrasivi in polvere o grani Corindone artificiale Grafite artificiale Vetro Fibre di vetro Materie prime secondarie di recupero Materie prime metalliche secondarie di recupero Materie prime non metalliche secondarie di recupero Ceneri e residui contenenti metalli Prodotti alimentari, bevande, tabacco e prodotti affini Prodotti di origine animale, carne e prodotti a base di carne Carne Carne bovina Carne di manzo Carne di vitello Pollame Pollame fresco Oche Tacchini Polli Anatre Fegato di volatili Foie gras Carne di maiale Frattaglie commestibili Carne di agnello e montone Carne di agnello

15 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Carne di montone Carne caprina Carne di cavallo, asino, mulo o bardotto Carne di cavallo Carne di asino, mulo o bardotto Carni varie Carne di coniglio Carne di lepre Selvaggina Cosce di rana Piccioni Carne di pesce Prodotti a base di carne Conserve e preparati di carne Prodotti a base di carne per salsicce Carne per salsicce Salumi Salsicce Sanguinacci e altre salsicce a base di sangue Salsicce di pollame Carni secche, salate, affumicate o stagionate Prosciutto affumicato Pancetta affumicata Salame Preparati a base di fegato Pâté Preparati a base di fegato d'oca o di anatra Prodotti a base di carne di maiale Prosciutto Polpette Piatti pronti a base di carne di maiale Prodotti di pollame Prodotti a base di carne di manzo e vitello Polpette di manzo Macinato di manzo Beefburger Preparati a base di carne Pesci preparati e conserve di pesce Filetti di pesce, fegato e uova di pesce Filetti di pesce Filetti di pesce fresco Uova di pesce Fegato di pesce Pesce, filetti di pesce ed altre carni di pesce congelati Pesce congelato

16 L 74/16 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Prodotti di pesce congelati Pesci secchi o salati; pesce in salamoia; pesce affumicato Pesce secco Pesce salato Pesce in salamoia Pesce affumicato Conserve di pesce Pesce in conserva o in scatola ed altri pesci preparati o in conserva Pesce impanato, pesce in conserva o in scatola Salmone in conserva Aringa preparata o in conserva Sardine Tonno in conserva Sgombro Acciughe Bastoncini di pesce Pesce impanato o altrimenti preparato Piatti pronti a base di pesce Preparati a base di pesce Caviale e uova di pesce Caviale Uova di pesce varie Frutti di mare Crostacei congelati Crostacei preparati o in conserva Prodotti a base di molluschi Frutta, verdura e prodotti affini Patate e prodotti a base di patate Patate congelate Patate fritte e a bastoncino Patate a dadini, affettate ed altre patate congelate Prodotti a base di patate Purè di patate a cottura rapida Patate prefritte Patatine Patatine aromatizzate Spuntini a base di patate Crocchette a base di patate Patate trasformate Succhi di frutta e di verdura Succhi di frutta Succo di arancia Succo di pompelmo Succo di limone Succo di ananas

17 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Succo di uva Succo di mela Miscele di succhi non concentrati Succhi concentrati Succhi di verdura Succo di pomodoro Frutta e verdura trasformata Verdura trasformata Verdura fresca o congelata Radici commestibili trasformate Tuberi trasformati Fagioli, piselli, peperoni, pomodori ed altri ortaggi Fagioli trasformati Piselli trasformati Piselli secchi spaccati Pomodori trasformati Funghi trasformati Peperoni trasformati Germi di soia Tartufi Ortaggi a foglia e cavoli Cavolo trasformato Leguminose trasformate Verdura congelata Verdura in conserva e/o in scatola Fagioli in salsa di pomodoro Fagioli stufati in salsa di pomodoro Pomodori in conserva Pomodori in scatola Purea di pomodori Concentrato di pomodori Salsa di pomodori Funghi in scatola Olive trasformate Verdura in scatola Crauti in scatola Piselli in scatola Fagioli sgranati in scatola Fagioli interi in scatola Asparagi in scatola Olive in scatola Granoturco dolce Verdura temporaneamente conservata Verdura sott'aceto Frutta e noci trasformate

18 L 74/18 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Frutta trasformata Mele trasformate Pere trasformate Banane trasformate Rabarbaro Meloni Confetture e marmellate; gelatine di frutta; puree e paste di frutta o di frutta con guscio Marmellate Marmellata di arance Marmellata di limoni Gelatine di frutta Paste di frutta Paste di frutta con guscio Burro di arachidi Puree di frutta Confetture Confettura di albicocche Confettura di more Confettura di ribes nero Confettura di ciliegie Confettura di lamponi Confettura di fragole Noci trasformate Arachidi tostate o salate Conserve di frutta Frutta secca Uve secche di Corinto trasformate Uva passa trasformata Uva sultanina Sottoprodotti vegetali Oli e grassi animali o vegetali Oli e grassi animali o vegetali greggi Oli animali o vegetali Oli vegetali Olio di oliva Olio di sesamo Olio di arachide Olio di noce di cocco Olio da cucina Olio per frittura Grassi Grassi animali Grassi vegetali Residui solidi di grassi ed oli vegetali Panelli di semi oleosi

19 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/ Oli e grassi raffinati Oli raffinati Grassi raffinati Grassi o oli idrogenati o esterificati Cere vegetali Grassi commestibili Margarina e preparati affini Margarina Margarina liquida Paste spalmabili leggere o a basso tenore di materie grasse Prodotti lattiero-caseari Latte e panna Latte Latte pastorizzato Latte sterilizzato Latte UHT Latte scremato Latte parzialmente scremato Latte intero Latte condensato Latte in polvere Crema Crema magra Crema densa Crema spessa Crema da montare Burro Formaggio Formaggio da tavola Formaggio fresco Formaggio bianco Formaggio a pasta molle Feta Formaggio grattugiato, in polvere, erborinato e altri formaggi Formaggio erborinato Cheddar Formaggio grattugiato Parmigiano Formaggio a pasta dura Formaggio da spalmare Prodotti lattiero-caseari assortiti Yogurt e altri prodotti di latte fermentati Yogurt Yogurt naturale Yogurt aromatizzato

20 L 74/20 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea Latte battuto Caseina Lattosio o sciroppo di lattosio Siero di latte Gelati e prodotti affini Gelati Sorbetto Prodotti della macinazione, amido e prodotti amilacei Prodotti della macinazione Riso semigreggio Farina di cereali o farina vegetale e prodotti affini Farina di frumento Farina integrale Farina da panificazione Farina normale Farina da pasticceria Farina fermentante Farina di cereali Farina di granoturco Farina di riso Farina vegetale e farina vegetale per mangimi Miscele per la preparazione di prodotti della panetteria Preparati per dolci Preparati per panificazione Prodotti di panetteria Prodotti a base di grani di cereali Tritello d'avena Prodotti cerealicoli Cereali pronti per la colazione Fiocchi di mais Muesli o equivalente Grano soffiato Fiocchi di avena Riso trasformato Riso a grani lunghi Riso lavorato Rotture di riso Crusca Amidi e prodotti amilacei Olio di mais Glucosio e prodotti a base di glucosio; fruttosio e prodotti a base di fruttosio Glucosio e prodotti a base di glucosio Glucosio Sciroppo di glucosio Fruttosio e prodotti a base di fruttosio

Potere calorifico al kg: materiali

Potere calorifico al kg: materiali Potere calorifico al kg: materiali INDICE MATERIALI PESO POTERE CALORIFICO kg/mc kcal/kg MJ/kg A Abiti 800 4998 21 A Abiti appesi (al metro lineare) - 121380 510 A Acetaldeide (gas) 1519 6197,52 26,04

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

I G17H03000130011 Sistema Monitoraggio Investimenti Pubblici

I G17H03000130011 Sistema Monitoraggio Investimenti Pubblici Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica Il sistema di classificazione dei progetti nel CUP Classificazione CPV M I P G17H03000130011 Sistema Monitoraggio Investimenti

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel Indice Numerico NOM 6-88 Vedi UNI 0009 NOM 9-71 Prova di stabilità degli oli isolanti NOM 15-71 Prova di distillazione dei prodotti petroliferi NOM 5-71 Determinazione dello zolfo nei prodotti petroliferi

Dettagli

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO parte edibile) Milza, bovino 42.0000 Fegato, suino 18.0000 Tè, in foglie 15.2000 Cacao, amaro in polvere 14.3000 Crusca di frumento 12.9000 Fegato, ovino 12.6000 Storione,

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

CODICI CER NON PERICOLOSI

CODICI CER NON PERICOLOSI CODICI CER NON PERICOLOSI 01 RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHÉ DAL TRATTAMENTO FISICO O CHIMICO DI MINERALI 01 01 rifiuti prodotti dall'estrazione di minerali 01 01

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012 DIPARTIMENTO PER L'ENERGIA Direzione generale per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche DIV. VII - Statistiche ed analisi energetiche e minerarie BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

QUINTA LEZIONE Facciamo la spesa

QUINTA LEZIONE Facciamo la spesa QUINTA LEZIONE Facciamo la spesa 5 Oggi dobbiamo fare la spesa perché questa sera vogliamo organizzare una festa a casa nostra. Così decidiamo di andare al supermercato, quello di fronte alla banca, dove

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Con questa unità didattica inizieremo a prendere in considerazione dei composti della chimica organica caratterizzati dal contenere oltre ai

Dettagli

Allegato IV alla parte V del D.lgs. 152/06. (testo integrato con le modifiche apportata dal D.lgs. 29 giugno 2010, n. 128)

Allegato IV alla parte V del D.lgs. 152/06. (testo integrato con le modifiche apportata dal D.lgs. 29 giugno 2010, n. 128) Allegato IV alla parte V del D.lgs. 152/06 (testo integrato con le modifiche apportata dal D.lgs. 29 giugno 2010, n. 128) Impianti e attività in deroga. Parte I Impianti ed attività di cui all'articolo

Dettagli

Allegati alla parte IV del D. Lgs 152/2006

Allegati alla parte IV del D. Lgs 152/2006 Allegati alla parte IV del D. Lgs 152/2006 Categorie di rifiuti Allegato A Q1 Residui di produzione o di consumo in appresso non specificati Q2 Prodotti fuori norma Q3 Prodotti scaduti Q4 Sostanze accidentalmente

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Istruzioni di base per il campionamento di alimenti da sottoporre ad analisi chimica

Istruzioni di base per il campionamento di alimenti da sottoporre ad analisi chimica Istruzioni di base per il campionamento di alimenti da sottoporre ad analisi chimica Autore: Felice Sansonetti Reperibile presso: Azienda Sanitaria dell Alto Adige Comprensorio Sanitario di Bolzano Servizio

Dettagli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli 1 E1-ALCOLI CIMICA OGANICA ALCOLI Formula generale Desinenza -olo Gli alcoli Gli alcoli sono, dopo gli idrocarburi, i composti organici più comuni, che è possibile considerare come derivati dagli alcani

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Elenco aggiornato con decorrenza dal 18/09/13 (rif. nota integrativa del 13/09/2013)

Elenco aggiornato con decorrenza dal 18/09/13 (rif. nota integrativa del 13/09/2013) TABELLA 1 CODICI E DESCRIZIONI ATECO 2007 Elenco aggiornato con decorrenza dal 18/09/13 (rif. nota integrativa del 13/09/2013) Codice ATECO A 01.11.10 A 01.11.20 A 01.11.30 A 01.11.40 A 01.12.00 A 01.13.10

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 25/06/2014

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 25/06/2014 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 25/06/2014 Circolare n. 80 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 agosto 2011, n. 151. Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione degli incendi,

Dettagli

12/06/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 47. Regione Lazio DIREZIONE SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA

12/06/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 47. Regione Lazio DIREZIONE SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA Regione Lazio DIREZIONE SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 12 maggio 2014, n. G06917 "Deliberazione della Giunta Regionale del 14 gennaio 2011 n. 3". Procedura

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 15.1.2011 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 12/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 10/2011 DELLA COMMISSIONE del 14 gennaio 2011 riguardante i materiali e gli oggetti

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE

I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE Dagli atomi alle rocce I materiali di cui è fatta la crosta terrestre si sono formati a partire dai differenti tipi di atomi, circa una novantina, ricevuti

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI RACCOLTA NORMATIVA PER GLI ADDETTI AL CONTROLLO UFFICIALE E GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI Parte Generale Dott. Mauro Bardelli Tecnico della prevenzione nell ambiente

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA Dott. Francesco Andreoli CHI PRODUCE? Grande industria Piccole industrie Piccoli produttori LE ETICHETTE Sono la carta d identità del prodotto (dati reali) Il pacchetto

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

in forma di scambio di lettere tra la Confederazione Svizzera e il Regno del Marocco relativo al commercio dei prodotti agricoli

in forma di scambio di lettere tra la Confederazione Svizzera e il Regno del Marocco relativo al commercio dei prodotti agricoli Traduzione 1 Accordo in forma di scambio di lettere tra la Confederazione Svizzera e il Regno del Marocco relativo al commercio dei prodotti agricoli 0.632.315.491.1 Concluso a Ginevra il 19 giugno 1997

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num

Dettagli

ISTRUZIONI PER INDIVIDUAZIONE DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI

ISTRUZIONI PER INDIVIDUAZIONE DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI ISTRUZIONI PER INDIVIDUAZIONE DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI Per individuare correttamente il tipo di corso a cui iscrivere i propri lavoratori occorre applicare quanto stabilito dall Accordo Stato

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num

Dettagli

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * )

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) REGIONE: Ministero per le Politiche Agricole e Forestali ( MiPAF) A cura dell'ufficio ricevente Prot. del NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) INFORMAZIONI RELATIVE ALLA POSIZIONE NEL SISTEMA

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

Gennaio. Gennaio in cucina

Gennaio. Gennaio in cucina Nel proporre questo calendario culinario ci siamo ispirati a Vincenzo Tanara e alla sua opera Economia del cittadino in villa. Tanara, studioso di scienze naturali ed agricoltura, vissuto nell'area bolognese,

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

TABELLA DI RACCORDO TRA ATECOFIN 2004 E ATECO 2007 a sei cifre, decorrenza 1 gennaio 2009

TABELLA DI RACCORDO TRA ATECOFIN 2004 E ATECO 2007 a sei cifre, decorrenza 1 gennaio 2009 01.11.1p 01.11.10 Coltivazione di cereali (escluso il riso) 01.11.1p 01.12.00 Coltivazione di riso 01.11.2 01.11.20 Coltivazione di semi oleosi 01.11.3 01.13.30 Coltivazione di barbabietola da zucchero

Dettagli

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott.

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott. L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA a cura del Dott. Samorindo Peci Appunti dell autore Ho fatto in modo di realizzare questo

Dettagli

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ]

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ] ESERCIZI DI CHIMICA 1. Calcolare:a) le moli di H 2 O e le moli di atomi d idrogeno ed ossigeno contenuti in 10g di H 2 O; b) il numero di molecole di H 2 O e di atomi di idrogeno e di ossigeno. [0,55 moli;

Dettagli

TRATTAMENTO FISCALE E CONTABILE AI FINI IVA E IIDD DI ATTIVITÀ COMMERCIALI O AGRICOLE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI NON COMMERCIALI

TRATTAMENTO FISCALE E CONTABILE AI FINI IVA E IIDD DI ATTIVITÀ COMMERCIALI O AGRICOLE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI NON COMMERCIALI Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate - - - - - * * * * - - - - - TRATTAMENTO FISCALE E CONTABILE AI FINI IVA E IIDD DI ATTIVITÀ COMMERCIALI O AGRICOLE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI NON

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989 Giugno 2014 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli