UNIVER SICILIA CAMERA SICILIA OCCIDENTALE CASA DELLE LIBERTÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVER SICILIA CAMERA SICILIA OCCIDENTALE CASA DELLE LIBERTÀ"

Transcript

1 UNIVER SICILIA Anno XIII - N. 5 MAGGIO 2001 P.I. Spedizione in A.P. - 45% - Art. 2 comma 20/B Legge 662/96 D.C.I. Sicilia Prov. CT Periodico Mensile dell INPAL per i Siciliani nel Mondo TAXE PERÇUE TASSA RISCOSSA Direzione, redazione e Amministrazione: Ufficio Zona INPAL Adrano - Piazza Mercato, 72 - Tel Fax Sito internet: - Nell'indifferenza dei Partiti L autonomia Siciliana ha compiuto 55 anni Il Palazzo dei Normanni, sede dell'assemblea Regionale Siciliana. Il 15 maggio scorso, all indomani dei risultati elettorali delle elezioni politiche per il rinnovo dei due rami del Parlamento Italiano, ricorreva l anniversario dello Statuto Autonomo della Sicilia senza che la massa dei numerosi partiti e dei parlamentari abbiano dato importanza e dimostrato interesse per l avvenimento. Il vento del nord trascina la rappresentanza parlamentare siciliana a sedersi accanto ai secessionisti della Lega Nord. L autonomia regionale non interessa nessuno e neppure i fautori del federalismo di maniera quella che fa soltanto tendenza senza comprenderne l importanza e il significato. Il nostro direttore Vincenzo Castiglione a tal proposito ha dichiarato: andando avanti di questo passo finirà che il capo della Lega Nord chiederà ai deputati del sud di munirsi della cittadinanza della Padania. In prossimità delle elezioni regionali ci piacerebbe conoscere i propositi dei singoli deputati e i programmi degli schieramenti di appartenenza. A.T. SICILIA OCCIDENTALE CASA DELLE LIBERTÀ Uninominale (20) Giuseppe Amato, Cammarata, Bobo Craxi Nicola Crìstaldi, Pippo Fallica, Enzo Fragalà, Gaspare Giudice, Massimo Grillo, Silvio Liotta, Nico Lo Presti, Francesco P. Lucchese, Filippo Mancuso, Giuseppe Marinello, Vincenzo Milioto, Filippo Misuraca, Nino Mormino, Nicolò Nicolosi, Saverio Romano, Giuseppe Scalia, Giacomo Ventura Proporzionale I dati non sono definitivi ed ufficiali. Queste le ipotesi più accreditate tenendo conto che alla Circoscrizione della Sicilia Occidentale sono da attribuire sette seggi: Gianfranco Forza Italia) Angolino Aliano (Forza Italia) Giacomo Baiamonte (Forza Italia) Guido Lo Porto (A.N.) ULIVO Proporzionale Beppe Lumia Salvatore Cardinale GLI ELETTI IN SICILIA IL 13 MAGGIO 2001 BERLUSCONI VINCE LA SFIDA CON RUTELLI (D.S.) (Margherita) CAMERA SICILIA ORIENTALE CASA DELLE LIBERTÀ (21) Uninominale Nicola Bono, Antonio Carrara, Basilio Catanoso, Rocco Crimi, Giampiero D Alia, Filippo Drago, Giuseppe Drago, Fabio Fatuzzo, Ilario Floresta, Basilio Germana, Pippo Gianni, Ugo Grimaldi, Saverio La Grua, Giovanni Mauro, Giuseppe Maro, Giuseppe Palumbo, Benito Paolone, Stefania Prestigiacomo, Francesco Stagno d Alcontres, Nino Strano, Enzo Trantino Proporzionale I dati non sono definitivi ed ufficiali. Queste le ipotesi più accreditate tenendo conto che alla Circoscrizione della Sicilia Orientale sono da attri-buire sette seggi: Antonio Martino Forza Italia) Antonio Gazzara Forza Italia) Carmelo Briguglio A.N.) ULIVO Proporzionale Enzo Bianco (Margherita) Giovanni Burlone (Margherita) Anna Finocchiaro (D.S.) CASA DELLE LIBERTÀ Filadelfio Basile, Antonio Battaglia, Giuseppe Bongiorno, Luigi Caruso, Roberto Centaro, Melchiorre Girami, Antonio D Ali, Mario Ferrara, Giuseppe Firrarello, Enrico La Loggia, Riccardo Minardo, Domenico Nania, Liborio Ognibene, Salvatore Ragno, Sebastiano Sanzarello, Renato Schifarli, Calogero Sodano, Domenico Sudano, Carlo Vizzini, Guido Ziccone. ULIVO Giovanni Battaglia, Costantino Garraffa, Michele Lauria, Antonio Montagnino, Accursio Montalbano, Antonio Rotondo. DEMOCRAZIA EUROPEA Giuseppe Ruvolo SENATO È stato un 25 Aprile infuocato Quello del 2001 non è stato un 25 Aprile qualsiasi: la nuova minaccia terroristica e l infuocato clima pre-elettorale hanno caricato di nuove tensioni e di più forti significati gli appelli all unità ed alla pace sociale lanciati da più parti in occasione del 56 anniversario della Liberazione. Il Presidente della Repubblica Il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi. Il Presidente del Senato, Nicola Mancino. Carlo Azeglio Ciampi ha deposto una corona di fiori all Altare della Patria a Piazza Venezia. La cerimonia si è svolta davanti a centinaia di persone che hanno applaudito il Capo dello Stato ed è stata scandita dalla musica della banda dell Esercito che ha suonato l Inno di Mameli, la Canzone del Piave e l Inno di Garibaldi. Nel suo intervento a Genova, la seconda carica dello Stato, il presidente del Senato Nicola Mancino, ha ricordato che l Italia ha pagato prezzi altissimi tra i partigiani e nella popolazione civile nella lotta anti-nazifascista. Eppure, di volta in volta, sembrano affacciarsi tentativi di alterare o far dimenticare gli avvenimenti di quel tragico periodo della nostra storia: tentativi, soprattutto, di confondere libertà ed oppressione, ideologie di morte e valori della vita. Nel suo intervento Mancino ha fatto riferimento anche al caso Engel. Per il presidente del Senato questo non significa dimenticare i vinti, come mi si è chiesto di non fare in previsione della mia venuta qui a Genova. Tra il 43 e il 45 - ha proseguito - ci furono giovani e anziani, donne e uomini che, a rischio della loro vita, combatterono contro il fascismo e l esercito nazista; come ci furono quelli che militarono, anche in buona fede, dalla parte sbagliata, a favore della dittatura, degli occupanti e contro la libertà, in un ordine fondato sulla sopraffazione e i campi di A.T. (Continua a pag. 8) Giovanni Paolo II: no alla globalizzazione come nuova forma di colonialismo No alla globalizzazione se intesa come nuova versione di colonialismo. Quasi in sintonia con l ormai celebre popolo di Seattle, rivolgendosi ai partecipanti alla plenaria della Pontificia Accademia di scienze sociali Giovanni Paolo II ha lanciato un monito contro il trionfo del mercato e della sua logica. La globalizzazione - ha sottolineato - non deve essere una nuova versione di colonialismo, deve rispettare la diversità delle culture che, con l universale armonia dei popoli, sono chiavi interpretative della vita. Il Papa ha invitato ad affrancare l etica da interessi finanziari, ideologie e visioni politiche di parte e a lottare perchè non esista un solo sistema socio-economico dominante o una cultura che imponga i propri valori, criteri e ragionamenti etici. La Chiesa - ha assicurato - continuerà a lavorare per assicurare che il vincitore di questo processo sia l umanità nel suo insieme e non una èlite del benessere che controlla scienza, tecnologia, comunicazione, risorse del pianeta, a detrimento della grande maggioranza delle persone. L economia di mercato - ha osservato papa Wojtyla - sembra aver virtualmente conquistato il mondo intero ma se è una via Sua Santità Giovanni Paolo II. per rispondere ai bisogni economici rispettando la libera iniziativa, deve però essere controllata dalla comunità, dal corpo sociale con il suo bene comune. Non si può ridurre ogni relazione sociale a fattori economici e vanno protetti coloro che cadono in nuove forme di esclusione o marginalizzazione. Il Papa ha infine denunciato il carattere intrusivo e invasivo della logica di mercato, che riduce sempre di più la disponibilità della comunità umana al volontariato e all azione pubblica a ogni livello. Un fenomeno che ha conseguenze notevoli, ma che va governato: così, più di una volta, Antonio Fazio, banchiere centrale da sempre vicino al mondo cattolico, ha definito la new economy per sottolineare i rischi che la globalizzazione comporta per i paesi più poveri. Valutazioni che si avvicina- Le elezioni Politiche del 13 Maggio 2001 I risultati elettorali ad Adrano Questi i voti nelle tre schede elettorali PROPORZIONALE no, con le dovute differenze, a quelle fatte da Giovanni Paolo II. Proprio un anno fa, il primo maggio del 2000, il Papa e il Governatore della Banca d Italia, CAMERA SENATO in occasione delle celebrazioni della giornata dei lavoratori, si (Continua a pag. 8) F.S.

2 UNIVERSO SICILIA MAGGIO Editoriale Berlusconi La grande promessa Questa volta c è poco da arrampicarsi sugli specchi, andare a caccia di paragoni di comodo, aggrapparsi a cavilli logici o illogici per dimostrare che tutto sommato le cose non sono andate male a questo o a quello: i risultati delle votazioni elettorali del 13 maggio parlano con una eloquenza inoppugnabile: c è un solo vincitore, anzi trionfatore, piaccia o non piaccia, ed è Silvio Berlusconi, fondatore, presidente, capo supremo di Forza Italia. Tutti gli altri possono se mai dimostrare di avere limitato le perdite, anche se per più di uno che era partito con grandi speranze, le percentuali dei voti sono, per dirla con una brutale espressione dell ex secessionista Bossi, a livello di prefisso telefonico. Avremo per la legislatura che si apre, per cinque anni, il governo del Centro Destra che prende il nome dal suo massimo e assoluto presidente il quale si è presentato agli italiani con un programma rivoluzionario di grandi promesse di rinnovamento, di cambiamento totale del volto della nostra nazione, di una trasformazione radicale di istituzioni, leggi, procedure, stili e modi di fare politica che dovrebbero dare una nuova immagine rigenerata e ringiovanita alla nazione. Non si tratta qui di simpatizzare o antipatizzare per il prossimo Presidente del consiglio ma di prendere atto della situazione, di guardare con fiducia all oggi e soprattutto al domani, e aspettare quei fatti che sono stati anticipati dalle parole, di vedere trasformati i propositi in azioni. Ognuno di noi nel suo piccolo s è fatto il conto delle cose che vorrebbe vedere presto realizzate nell interesse generale e soprattutto, è umano e comprensibile, particolari, di quello che in modo specifico lo tocca personalmente. Andiamo a rivedere il programma enunciato dal grande Capo, registrato e fissato nel fascicolo che è stato mandato a milioni o diecina di milioni di cittadini, il patto sottoscritto nella presenza mediatica di immense folle incollate alla televisione. Abbiamo sotto agli occhi qualche esempio: esenzione fiscale totale per i redditi sotto i venti ventidue milioni, perchè è assurdo che paghi anche una sola lira di imposte dirette una famiglia che guadagna quella somma appena sufficiente per sopravvivere. Sempre in fatto di tasse, uno de i punti più delicati e sensibili che interessano l esistenza di ognuno è promessa aliquota unica del 23 % per i redditi da 22 a 200 milioni oggi gravati da ben più pesante imposizione. In terza posizione, non in ordine di importanza mettiamo i problemi della sicurezza, dei reati, della piccola e grande criminalità che affliggono milioni di persone, della delinquenza che trova facile sfogo sui più deboli, gli anziani, gli isolati, oggetto di rapine, furti, aggressioni che spesso oltre che ledere i modesti patrimoni, portano a gravi mutilazioni corporali ed anche alla morte. Ancora: rapidità dei processi, civili e penali, oggi interminabili, e certezza della pena per chi commette reati. L elenco potrebbe continuare a lungo, non sta a noi enunciarlo perché è stato ripetuto innumerevoli volte nella campagna elettorale; ora andiamo a cominciare e se dipendesse da chi scrive metterebbe subito al primo posto un progetto del Presidente Berlusconi che si trova enunciato a pagina 124 del prezioso fascicolo che è stato inviato a tutti noi e che vogliamo trascrivere con le esatte parole dell autore: riforma dell architettura istituzionale dello stato: elezione diretta del Capo dello Stato, dimezzamento del numero dei parlamentari, devoluzione alle regioni della responsabilità per la scuola, per la ELEZIONI DIRETTA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE E RINNOVO DELL'ASSEMBLEA PARLAMENTARE sanità e per la difesa dei cittadini dalla criminalità urbana. Di questo articolo 2 incluso nel capitolo che va sotto il titolo Le cinque grandi missioni per cambiare l Italia, se si mettessero subito le mani, per rformare quella parte della costituzione che stabilisce il numero dei parlamentari, sarebbe per chi scrive un grande miracolo perché quella di due camere legislative composte da quasi mille elementi è un primato italiano unico al mondo che certissimamente nessuno ci invidia e che, con pari certezza, costa una montagna di soldi e rende i lavori parlamentari lunghi impacciati e confusi. Carne nel fuoco ce n é tanta, cose da fare tantissime, speranze ancora di più : noi siamo qui ad aspettare i fatti, senza prevenzioni o illusioni, ma con freddo realismo, in attesa di poter dire che la svolta c è e, sotto i nostri occhi, la vita che migliora ed è più tranquilla e più serena con meno ingiustizie, disoccupati, diseguaglianze, con più lavoro con più sicurezza, prosperità: e allora sapremo a chi dire grazie, a chi ha saputo fare per noi le scelte migliori. In caso contrario, ma non ci sarà, non ci resta che piangere. U.S. Questi i Candidati alla Presidenza con il rispettivo listino IL LISTINO DI ORLANDO IL LISTINO DI CUFFARO IL LISTINO DI D'ANTONI IL LISTINO DI PIANO DEL BALZO LE CANDIDATURE DEL LISTINO ALLE ELEZIONI REGIONALI Devi capire che molte candidature sono di servizio! Sciuscià e Giuggiolone. Al servizio di chi viene eletto senza essere votato!!! Convegno della FNP a Caltanissetta Castiglione: vincere la sfida contro la povertà Difendere il potere di acquisto della moneta contro i pericoli dell'inflazione Caltanissetta - L impegno che porteremo avanti in difesa dei pensionati più deboli. Castiglione intervenendo nel dibattito al convegno organizzato dalla FNP sul tema Le Nuove pensioni ha detto siamo in una società caratterizzata dal consumismo e dal nuovo grande fenomeno della globalizzazione sono due aspetti di un problema che occorre affrontare e risolvere senza indugi ed ambiguità. Le pensioni vanno tutte riportate a un livello al di sopra della soglia definita di povertà e nel contempo promuovere una politica in difesa del potere di acquisto della moneta. Il Presidente Castiglione si è detto preoccupato per quanto potrà accadere nel 2002 con la conversione della lira in euro. La Federazione dei pensionati diretta da Castiglione organizzerà un apposito numero verde per venire in aiuto ai pensionati in difficoltà. Numerosi gli interventi con riferimento alle prossime elezioni regionali per il rinnovo dell Assemblea Regionale Siciliana e l elezione diretta del Presidente della Regione. L appoggio della FNP andrà in direzione di quei candidati che sosterranno il mondo dei pensionati. Alfredo Torrisi Leoluca Orlando Paola Geraci Anna Maria Giordano Benita Licata Angelo Capodicasa Ignazio Messina Gaspare NuccioRosario Giovanna Lucifora Armando Aulicino Antonino Borrometi Salvino Barbagallo Raffaele Gentile Matteo Graziano Salvatore Crocetta Giovanni Trimarchi Alberto Alessi Emilio Arcuri Luigi Famularo Salvatore Cuffaro detto Totò Guido Giacomo Lo Porto Vincenzo Gaetano Leanza David Salvatore Costa Domenico Rotella Alberto Acierno Salvatore Fleres Michele Cimino Giuseppe Catania Sebastiano Neri Maria Grazia Elena Bandara Giovanni Roberto Di Mauro Vincenzo Galioto Michele Ricotta Michele Sineri Massimo Greco Salvatore Glorioso Antonino Croce detto Nino Sergio D'Antoni Benedetto Adragna Giuseppe Liste Nunzio Calanna Carmelo Lo Monte Antonio Scalici Fausto Spagna Gesualdo Campo Ester Bonafede Vincenzo Reale Margherita Tomasello Giovanni Francesco Antoci Maria Daniela Campo Armando Piano Del Balzo Frncesco Piano Del Balzo Maria Piano Del Balzo Patrizia Piano Del Balzo Santa Rosa Privitera Al momento in cui chiudiamo il giornale non è dato sapere se le candidture presentate sono state ammesse. Il Presidente della Federazione Nazionale Pensionati Vincenzo Castiglione e Mario Sicilia, Presidente Regionale della FNP.

3 3 MAGGIO 2001 UNIVERSO SICILIA Molti giovani di origine siciliana si sono ritrovati a Catania Hanno concluso la loro permanenza nella terra dei loro antenati i giovani rappresentanti di 126 associazioni sparse nel mondo aderenti ad oltre 30 Stati di 5 Continenti, accorsi a Catania al richiamo dell associazione Sicilia Mondo che ha organizzato, nella splendida cornice del Monastero dei Benedettini, un convegno internazionale loro dedicato. A quattro anni di distanza dalla celebrazione dell ultra trentennale attività socio - culturale a favore dei circa 12 milioni di siciliani nel mondo, il tema proposto I giovani del 2000 e la Sicilia dei valori ha ottenuto grandi consensi per il rilancio, così come l ha definita il Presidente di Sicilia Mondo, l avv. Domenico Azzia, della cultura aggiornata della sicilianità, dei suoi valori, delle sue tradizioni, del modo di vivere e di stare con gli altri. Una presenza, quella dei figli e dei nipoti dei siciliani che vivono all estero, che ha voluto testimoniare tutto il calore dell accoglienza siciliana da parte delle istituzioni e dell intera società civile. I lavori assembleari si sono aperti con il tradizionale inno nazionale, accompagnato dalla consegna, ad ognuno dei delegati, della bandiera italiana da portare nella terra di residenza quale simbolo e ricordo prezioso dell incontro siciliano. Particolarmente gradita anche la tradizionale coppola, simbolo del sudore e della fatica dei nostri nonni emigrati all estero. Tra le presenze più autorevoli quella dell on. Dino De Poli, presidente dell Unione nazionale associazione immigrati ed emigrati, del console di Spagna, di numerosi giornalisti e delle autorità locali, prima fra tutte l arcivescovo di Catania Mons. Bommarito. Nella sua relazione, il dr. Franco Narducci, Segretario generale del Consiglio degli italiani all estero, ha puntato sulla salvaguardia dei valori e del patrimonio morale e culturale, frutto del lavoro incessante di intere generazioni che hanno costituito la cosiddetta emigrazione storica. Ma affinché questo patrimonio storico dell Italia diventi ricchezza nazionale- ha detto - dobbiamo uscire dagli steccati tradizionali, dal provincialismo culturale che si delinea ad ogni occasione. I giovani con il loro impegno, sono fondamentali per avviare una riconversione strategica dell associazionismo, perché sono i migliori interpreti della società che cambia e possono dare un contributo fondamentale di idee, progetti e iniziative per il rinnovamento. Fra i delegati da tutto il mondo accorsi a Catania al richiamo di Sicilia Mondo è emerso un fenomeno nuovo e inaspettato: il desiderio di riappropriarsi della propria italianità attraverso il recupero della lingua italiana, ma anche l interesse a riottenere la cittadinanza. Tra le novità emerse dal convegno di Sicilia Mondo l associazionismo multimediale e la sempre più frequente partecipazione on line dei giovani siciliani sparsi nel mondo. Un fenomeno, ha dichiarato il direttore del Messaggero di Sant Antonio, Padre Luciano Segafreddo, nella sua dotta ed applaudita relazione, che facilita e incrementa i rapporti con le associazioni, apportando un grande beneficio per l immediatezza dell informazione e per la possibilità di rendere interattiva la comunicazione fra i siciliani nel mondo. Seguita con interesse anche la relazione del prof. Enrico Vinci, già Segretario Generale dell Unione Europea. A margine del convegno sono stati premiati i vincitori del concorso letterario indetto da Sicilia Mondo, questi i loro nomi: (1) Giuliana Drago Gaudette - Nashua (USA); (1) Josè Viviano Bollinger - Valencia (Venezuela); (1) Eleonora Rapisarda in Lesna - Johannesburg (Sud Africa); (2) Veruska De Vita - Johannesburg (Sud Africa); (2) Gerardo Pensavalle - Buenos Aires (Argentina); (2) Vanessa Falcone - Melbourne (Australia). M. Albanese A ottantanni ci ha lasciato un personaggio che rappresentava al meglio la nostra terra, un attore dalle virtù straordinarie, un interprete che ha fatto rivivere dinanzi a diecine di migliaia di spettatori i sentimenti, le passioni, le gioie, i dolori dell anima siciliana. Chi scrive ha avuto la straordinaria ventura di assistere a Catania a quasi tutti gli spettacoli che hanno avuto per protagonista il grande Turi per cui gli veniva e gli viene di considerarlo come un amico, uno della famiglia, un punto di riferimento sicuro della grande arte, un maestro supremo dalle superiori qualità evocatrici. Pirandello, De Roberto, Verga, Sciascia, Brancati nelle loro opere e nei personaggi Si svolgerà a Firenze dal 15 al 20 ottobre 2001 la prima Settimana mondiale della lingua italiana, una delle principali manifestazioni organizzate per il 2001 in campo culturale del Ministero degli Affari Esteri. I contenuti dell iniziativa sono stati illustrati nel capoluogo toscano il 3 maggio dal Direttore Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale, Ambasciatore Francesco Aloisi de Larderel, insieme al Presidente dell Accademia, Prof. Francesco Sabatini. Erano presenti - oltre ai rappresentanti del Comune di Firenze e della Regione Toscana - Giuseppe Bonaviri, Fabio Fazio, Margherita Hack, Sergio Lepri, Edoardo Sanguineti e, per Rai Educational, il direttore Renato Parascandolo. L iniziativa è tesa a promuovere in tutto il mondo, simultaneamente, una serie di manifestazioni incentrate sulla lingua italiana, considerata come bene culturale, con l intento di coinvolgere non solo le istituzioni straniere specializzate (quali ad esempio i dipartimenti di italianistica), ma anche un pubblico più vasto e differenziato presentando, attraverso i vari aspetti della lingua, un immagine attualizzata della cultura italiana. La prima Settimana Mondiale della lingua italiana nel mondo (collegata per l anno in corso alla celebrazione dell Anno Europeo delle Lingue e di cui si prevede la riedizione con cadenza annuale) sarà strutturata su di un programma - elaborato dalla Direzione Generale per la Promozione e In memoria di Turi Ferro La scomparsa di un grande siciliano sono rivissuti per merito di Ferro e della scuola che egli ha saputo creare, maestro, più che nella dottrina, nell esempio, nella passione, in quello spirito di severità e di perfezionismo che poteva farlo apparire talvolta duro ma che ora i suoi alunni ed amici ricordano e rimpiangono e sentono davanti a se un vuoto che non potrà colmarsi. Abbiamo visto Turi Ferro nel suo ultimo spettacolo e recita al teatro stabile di Catania LA CATTURA adattata da Cammilleri da una novella di Pirandello: si vedeva palesemente che soffriva, che non ce la faceva più. Come se stesse per esalare l ultimo respiro; ma nonostante tutto era lì, forte, piantato sulle tavole A ottobre la settimana mondiale della lingua italiana del palco, deciso, incrollabile fino all ultima battuta; poi poteva dire anche addio per sempre come si racconta del sommo Moliere che nella scena si congedò dal teatro con l ultima sua recita. Oggi Turi Ferro ce lo portiamo nel cuore, presenza creatrice, magisterio dell arte, capacità di ricreare un mondo fittizzio che per magia è più vero e più vivo di quello reale. La parola quella che per dirla con D Annunzio, che sana e che consola, il nostro sapido e umoroso dialetto così ricco di sfumature, così aderente ai meandri e labirinti dei fatti e della vita, sono lì nella nostra mente e nei nostri cuori, rivivono e risuonano in noi, eterno miracolo e dono dell arte. P.S. la Cooperazione Culturale del Ministero degli Esteri, con la collaborazione dell Accademia della Crusca - che si articolerà su tre sezioni, cui potrà aggiungersi una mostra libraria. La prima sezione, denominata La lingua italiana nel tempo: da dove viene e dove va, prevede conferenze, lezioni e dibattiti alla cui realizzazione collaboreranno accademici ed esperti dell Accademia della Crusca e dell AISLLI (Associazione Internazionale per gli Studi di Lingua e Letteratura Italiana) e che riguarderanno l evoluzione della lingua italiana nelle sue varie forme d uso (brani classici, testi giornalistici, politici, compresi gli aspetti linguistici dell emigrazione italiana all estero). La seconda sezione, denominata L Italiano e le arti della parola, riguarderà, in particolare, l uso dell Italiano nella letteratura, nel teatro, nel cinema, nelle trasmissioni radiofoniche e televisive, nella canzone. La terza sezione prevede un concorso di scrittura narrativa, che si intitolerà Racconta con me, rivolto a studenti liceali e universitari che frequentano le istituzioni scolastiche italiane all estero e i corsi tenuti dai nostri lettori nelle Università straniere. E altresì prevista, presso l Accademia della Crusca, una videoconferenza, con la partecipazione di accademici e alti esponenti della cultura italiana. Gli studiosi saranno collegati via Internet con 10 Istituti di Cultura italiani nei cinque continenti. P.S. L'Attore siciliano Turi Ferro. Dallo spazio incontro TV INCONTRO AUDIO-VIDEO TRA CIAMPI E GUIDONI Castel Porziano-Spazio, in diretta tv: non è fantascienza, ma la cronaca dell incontro audiovideo avvenuto il 25 Aprile tra il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e l astronauta Umberto Guidoni, a bordo della Stazione spaziale internazionale. Non avrei mai immaginato, quand ero ragazzo, che avrei avuto l occasione di parlare con un uomo, un italiano, nello spazio, ha esordito il capo dello Stato, con voce emozionata, nel suo saluto a Guidoni e all equipaggio della Stazione spaziale. Mi fa piacere essere con voi a bordo, ha detto Ciampi, a condividere la vostra esperienza. Complimenti vivissimi a lei e a tutta la squadra, ha aggiunto il presidente della Repubblica, che ha espresso grande gioia per la presenza di un italiano, il primo europeo, a bordo della stazione spaziale. Per Ciampi si tratta di una missione davvero speciale, per la presenza di un equipaggio eterogeneo, formato anche da 4 americani, 1 russo, un canadese. Questo è un chiaro segno che si vuole conquistare lo spazio non per farsi la guerra sulla terra ma per realizzare la pace e il progresso per tutta l umanità. Io la vivo così, ha detto Ciampi. In questo momento stiamo sorvolando l Atlantico, in un orbita che ci porterà a sorvolare tutta l Italia, ha detto Guidoni al presidente, curioso dei dettagli del volo. Allora c è mancato poco che mi vedeste al Vittoriano mentre celebravo la ricorrenza del 25 aprile, ha scherzato Ciampi. Sono particolarmente contento che questo colloquio con lei avvenga il giorno della libertà riconquistata, del rifiuto di ogni autoritarismo. È importante festeggiare insieme. Mi fa piacere vedere la bandiera dell Italia alle sue spalle e quella europea. E un grande motivo di orgoglio per noi italiani, ha aggiunto Ciampi. C.B. Il Castello Normanno degli Anni Moncadiani in un antico disegno Mi capita spesso di osservare attentamente un disegno in bianco e nero su carta, in fotocopia, risalente alla fine del Settecento, o alla prima metà dell Ottocento (si conserva nell Archivio storico, artistico e letterario del Castello Normanno). Colpisce l esattezza del disegno nel riprodurre gli spazi urbani e i monumenti architettonici ADORNESI, che ancora oggi caratterizzano con magnificenza il CENTRO STORICO, il complesso solenne di palazzi e chiese famosi da secoli della cittadina etnea, inconfondibili con i panorami cittadini di Sicilia. Anche se in gran parte stilizzato, il disegno corrisponde alla realtà storico - monumentale adornese degli Anni moncadiani, pur notando tuttavia che, in qualche architettura esistono dei particolari che oggi mancano nei confronti del disegno: colpa dell uomo, il quale, nell intento di migliorare un edificio, lo danneggia e lo depaupera esteticamente. Ci riferiamo al CASTELLO NORMANNO, riportato nel disegno con minuziosa esattezza volumetrica nella sua mole possente e imponente: l edificio di origine medievale riportato nel disegno, simbolo delle ANTICHE CONTEE ADORNESI (età normanno - sveva e aragonese) era probabilmente più bello dell attuale, per due particolari purtroppo scomparsi: il BASTIONE e la SCALINATA. IL BASTIONE Il BASTIONE era caratterizzato da TORRETTE MERLATE nei due lati nella parte orientale: è molto probabile che esse siano state edificate su di esso, quando questo fu aggiunto alla grande mole costruita in età normanna (assieme a quelli di Paternò e di Motta S. Anastasia) nel Cinquecento o nel Seicento durante e per volere della Signoria del Casato Moncada (CONTEA DI ADER- NO ). Forse furono elevate sul bastione per collocarvi, soltanto a scopo di difesa, dei cannoni, oppure molto verosimilmente come piccole torri di AVVISTA- MENTO per segnalare l avvicinarsi di visitatori di riguardo, o di gente ostile ai Signori che abitavano nell interno dell edificio, in modo tempestivo anche per azionare le macchine del PONTE LEVATOIO, che permetteva l ingresso nel I piano del Castello (di quest ultimo esistono ancora gli elementi nel pianoterra). Le torrette del bastione, notate e riportate dal disegnatore, furono naturalmente demolite quando l ingresso del Castello fu spostato nel lato - nord dell edificio, nei primi anni dell Ottocento, quando forse il Castello Normanno divenne la sede del carcere mandamentale. Furono eliminate anche umili costruzioni alla destra del bastione, che forse erano utilizzate a stalle e a magazzini. LA SCALINATA Costituisce, nel disegno, un altro particolare di suggestiva e quasi armoniosa bellezza architettura, dandogli l aspetto caratteristico medievale degli edifici esistenti in Sicilia e Italia e di cui si rimpiange la scomparsa. Anche la SCALINATA si trovava, dando fede al disegno, nel lato - est del Castello Normanno, accrescendo un immagine di grandezza e di imponenza del tutto superiori ai Castelli di Paternò e di Motta S. Anastasia, i quali conservarono nel futuro le semplici moli architettoniche d origine medievale. La compongono oltre dieci gradini di considerevole grandezza, certamente costruiti con lastroni di grigio basalto del nostro territorio. Essa è stata costruita in un modo tale da facilitare e agevolare la salita (tradizionalmente è stato detto, fino a qualche anno addietro, che poteva essere scalata anche da persone a cavallo). Poggiava sopra una massiccia e solida rampa, con poca pendenza, nella cui base era stata effettuata una galleria, la quale permetteva ai pedoni della CU- BA (così era nominata l attuale Piazza Umberto ), da una parte e dall altra, di passare il pianoro antistante il Castello Normanno. Qunta nostalgia, guardando e contemplando, non senza amarezza, l antico disegno settecentesco, risalente alla bella Contea di Aderno! Saro Franco

CAMERA DEI DEPUTATI - SICILIA

CAMERA DEI DEPUTATI - SICILIA CAMERA DEI DEPUTATI - SICILIA TRAPANI TRAPANI - CRAXI VITTORIO detto BOBO Commissione Affari esteri e comunitari Gruppo Misto/NPSI Editore (Laurea in scienze politiche) MARSALA - GRILLO MASSMO VINCENZO

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 «Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 Eminenza, Signore e Signori rappresentanti delle autorità pubbliche, Signore e Signori membri e protagonisti delle comunità educative delle Scuole Cattoliche e di

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Gli alunni delle classi IV e V, il dieci marzo duemilaotto, hanno ospitato nella palestra dell edificio scolastico, il direttore della banca Popolare di Ancona, ente che ha finanziato il progetto Ragazzi

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi

COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi Ringrazio per l invito a partecipare a questo convegno. Nel mio intervento, svilupperò la case-history di un progetto su cui stiamo

Dettagli

Convegno Rapporti dall Europa

Convegno Rapporti dall Europa Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi Premio Grinzane Cavour Convegno Rapporti dall Europa Saluto augurale dell On. Sandro Gozi Giovedì 27 settembre 2007 Torino 1 Nel marzo scorso, l Europa ha festeggiato

Dettagli

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Un progetto di sostenuto da Chi siamo I Cappuccini Per la strada, i Cappuccini sono quelle persone

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare - 22 febbraio 2011- Il Cardinale Angelo Bagnasco accoglie il Programma Megatons to Development come occasione di sviluppo per l umanità,

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica"

Catania, Boldrini: Più Sud nell'agenda politica Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica" di Redazione Sicilia Journal - 10, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/catania-boldrini-piu-sud-nellagenda-politica/ di Graziella Nicolosi 1 / 5 CATANIA

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto Progetto Scuola 2014-18 Capire i conflitti Praticare la pace Quando si parla di guerra si parla spesso di vinti e vincitori, qui invece ci sono storie di persone partecipante del 2012 In occasione del

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LORENZO BARTOLINI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LORENZO BARTOLINI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LORENZO BARTOLINI PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ Anno scolastico 2007/2008 L educazione alla legalità ha trovato spazio nella progettazione della scuola secondaria di

Dettagli

Prot. N 01/11 Milazzo, 10 gennaio 11. Risposta a nota del n Div. All. n

Prot. N 01/11 Milazzo, 10 gennaio 11. Risposta a nota del n Div. All. n ASSOCIAZIONE PROVINCIALE STATISTICI della Provincia di Messina Sede legale: Via San Giovanni, 42 98057 MILAZZO e.mail: s.smedili@libero.it Sede operativa: Via Umberto I, 55 98057 MILAZZO tel. 090.9223565

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Intervento di Fabio Beltram, Direttore eletto Scuola Normale Superiore (in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Signor Presidente della Repubblica mi permetta di unire la mia personale gratitudine

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Biblioteca Nazionale Braidense presenta: DOMANI AVVENNE 2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Sala Microfilm 30 maggio - 30 giugno 2009 1 Rassegna DOMANI AVVENNE : ciclo di mostre documentarie di

Dettagli

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo:

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo: 01 L Europa divisa La seconda guerra mondiale provoca (fa) grandi danni. Le vittime (i morti) sono quasi 50 milioni. L Unione Sovietica è il Paese con più morti (20 milioni). La guerra con i bombardamenti

Dettagli

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Le parlamentari di Fli e Pdl propongono di modificare le aggravanti dell'omicidio quando la violenza nasce da un atteggiamento discriminatorio".

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

COMMISSIONE CGIE DEI GIOVANI ITALIANI DI SVIZZERA, CROAZIA E SAN MARINO

COMMISSIONE CGIE DEI GIOVANI ITALIANI DI SVIZZERA, CROAZIA E SAN MARINO COMMISSIONE CGIE DEI GIOVANI ITALIANI DI SVIZZERA, CROAZIA E SAN MARINO Contiamo sul vostro attaccamento alle radici italiane delle vostre famiglie perché vi facciate promotori, in diversi continenti e

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

Vibo Valentia. Donazione e Solidarietà

Vibo Valentia. Donazione e Solidarietà Ufficio Scolastico Regionale Azienda Sanitaria Provinciale Vibo Valentia Donazione e Solidarietà Protocollo o l di Intesa a Convenzione e tra Ufficio Scolastico Provinciale Vibo Valentia e Azienda Sanitaria

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA

ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA ESPERIENZE E PROSPETTIVE DEL SERVIZIO CIVILE IN SICILIA Slide n. 1 A nome dei componenti dell Ufficio regionale del Servizio Civile desidero ringraziare per gli interventi di saluto l Assessore prof. Andrea

Dettagli

Parlare della malattia?

Parlare della malattia? L aspetto spirituale della malattia e della sofferenza nel dignitoso cammino verso il fine vita Sabato 10 maggio 2014 Villa Dei Cedri, Merate Relatore Padre Fiorenzo Reati 1 Parlare della malattia? Ricordo

Dettagli

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne TUTTOSCUOLA.COM Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne La FISM (Federazione Italiana delle Scuole Materne) denuncia la mancanza totale

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana Novembre 2010 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE PLIDA 2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

CONCORSO GIORNALISTICO PER LE SCUOLE GIUSEPPE FAVA

CONCORSO GIORNALISTICO PER LE SCUOLE GIUSEPPE FAVA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONCORSO GIORNALISTICO PER LE SCUOLE GIUSEPPE FAVA NEWS CONTRO LE MAFIE "Apri la finestra sulla tua città e raccontaci dove vedi la mafia, l'illegalità

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato 30/11/2014 1 IL DISCERNIMENTO Adattamento de Il discernimento. Una comunità cristiana

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

18/04/2011 L ASL CN 1 IL DISEGNO DELLO STUDIO 396 MEDICI. 203 esclusi per scarsa attinenza alla problematica esaminata. 193 Questionari distribuiti

18/04/2011 L ASL CN 1 IL DISEGNO DELLO STUDIO 396 MEDICI. 203 esclusi per scarsa attinenza alla problematica esaminata. 193 Questionari distribuiti LA VERITA AL MALATO Indagine tra i medici ospedalieri dell ASL CN 1 Dr. Ciravegna Giovanni FACOLTA TEOLOGICA DELL ITALIA SETTENTRIONALE Sezione parallela di Torino Biennio di specializzazione in Teologia

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE L Europa secondo De Gasperi: proposte istituzionali e prospettive teoriche negli anni della ricostruzione

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale PROGETTO EDUCATIVO Scuola per l infanzia ASILO INFANTILE Suor Tarcisia PONCHIA Religiosa educatrice direttrice Presente nella scuola per 65 anni Scuola paritaria depubblicizzata Ente Morale con amministrazione

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO Il 21 marzo si celebra la Giornata Internazionale per l Eliminazione della Discriminazione Razziale che rappresenta un occasione per chiunque di riprendere contatto con

Dettagli

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città Anche se l espressione flussi elettorali viene spesso usata impropriamente per intendere qualsiasi analisi

Dettagli

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00

27/11. Il Mattinale. Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Speciale Manifestazione. ore 18.00 Il Mattinale Roma, mercoledì 27 novembre 2013 27/11 ore 18.00 a cura del Gruppo Forza Italia-Pdl alla Camera Speciale Manifestazione Al diavolo la decadenza BERLUSCONI: Riconquistiamo l Italia! Mentre

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo:

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo: 01 Perchè si ha il ascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra Nel dopoguerra (alla fine della prima Guerra Mondiale, che si chiama anche Grande Guerra) l Italia si trova in una situazione difficile. In

Dettagli

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di vatican Service News

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di <i>vatican Service News</i> Pagina 4 Angelus dell Acr con il papa in Vaticano, i Messaggi pontifici per la Giornata Mondiale del Malato e la Giornata Mondiale della Comunicazioni Sociali, l AdunanzA Eucaristica a Catanzaro, una giovane

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorare. Tutti

Dettagli