SUOR ORSOLA Giants for a day la tesi collettiva diventa un film. Il primo giornale gratis dei giovani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUOR ORSOLA Giants for a day la tesi collettiva diventa un film. Il primo giornale gratis dei giovani"

Transcript

1 FUORIGROTTA Pico, struttura hi-tech per consultare gratis documenti e video SUOR ORSOLA Giants for a day la tesi collettiva diventa un film BELLE ARTI Aprile all Accademia, centro multiculturale con mostre e seminari free press Il primo giornale gratis dei giovani N. 5 - aprile 2008 AVELLINO - BENEVENTO - CASERTA - NAPOLI - SALERNO COPIE NAZIONALI PER UN AMICO IN PIÙ SPECIALE IL NOSTRO VIAGGIO DENTRO LE UNIVERSITÀ CON GLI OCCHI (E LE ASPETTATIVE) DEGLI STUDENTI DISABILI di Mariano Berriola Andrei a piedi fino a Bologna, per un amico in più. Così cantava Riccardo Cocciante qualche anno fa. Un vero e proprio inno all amicizia come forma di esorcizzazione del male e di sollievo per le difficoltà della vita. Quante volte vi sarà capitato di sentirvi soli nei momenti di difficoltà, nei momenti in cui avreste voluto condividere con un amico dubbi, incertezze, paure. La frenetica corsa cui siamo tutti iscritti ci sta privando di spazi per noi stessi, per i nostri interessi, per le nostre passioni. Ci stiamo inaridendo. Impegnati a correre dietro costi sempre più crescenti, obiettivi sempre più difficili da raggiungere. Ma quanto costa stare dietro a questa stupida competizione? Dove ci porterà? Abbiamo bisogno, cari amici lettori, di pensare ad un nuovo modello di vita e di sviluppo socio economico. Quale che sarà il Governo che verrà fuori dalle consultazioni elettorali che si svolgono nel mentre compongo il mio testo, occorrerà ripensare alle priorità. Dobbiamo faticare doppiamente rispetto agli altri Paesi per uscire da cattive abitudini, false convinzioni e posizioni di rendita del tutto immeritate. Voglio lottare, insieme a voi, per costruire da domani un modello di società più giusto, più vero, più concreto e davvero solidale. Parliamo di merito, parliamo di rispetto della persona, del diritto a poter costituire una famiglia, avere un tetto senza svenarsi per conquistarselo, un lavoro dignitoso. E poi lasciatemelo dire, se stiamo così inguaiati è perché ci siamo chiusi negli egoismi, nelle diffidenze, nelle paure, nella difesa di quell economico che sembra arricchirci giorno dopo giorno, ma che in realtà ci toglie e ci impoverisce sempre di più. a pag. 3 BARRIERE MOBILI LAVORO LOTTA AL PRECARIATO Nella nostra indagine gli studenti l avevano indicata come la priorità del prossimo governo. Edoardo Ghera, presidente dell Associazione Italiana di Diritto del Lavoro, ci spiega perché non è una questione che può essere risolta con le leggi. a pag. 4 pagg. 12/13 VALUTAZIONE VIA LIBERA ALL ANVUR La Corte dei Conti ha approvato il regolamento che istituirà l Agenzia di valutazione per l università e la ricerca. Dopo un lungo percorso accidentato, l ente dovrebbe sostituire il Cnvsu, ma i tempi della fase transitoria non saranno brevi.

2 2 N. 5 - APRILE 2008 PRIMO PIANO FATTI E PERSONAGGI DALLʼITALIA E DAL MONDO PER SAPERE COSA SUCCEDE FUORI DAGLI ATENEI Anche l Onu dà forfait Prima la Francia, e poi a seguire la Gran Bretagna e le Nazioni Unite. Dopo le minacce di Sarkozy di boicottare i Giochi Olimpici fino a quando la Cina non si aprirà alle richieste di autonomia del Tibet, è stata la volta del primo ministro londinese Gordon Brown, con la sua decisione di non presenziare alla cerimonia inaugurale prevista per l 8 agosto. Per ultimo, Ban Ki-moon. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha fatto sapere di non poter assistere all apertura dei Giochi per problemi di calendario, questa almeno la giustificazione ufficiale. Ho un altro impegno avrebbe dichiarato il rappresentante ONU. Genova vuole la pillola Tutti la vogliono, ma nessuno è ancora disposto a cederla. Dopo l ultima proposta del magnate statunitense George Soros, il futuro della Roma è nelle mani della famiglia Sensi,. Il suo interesse nei confronti della Magica sembra crescere costantemente e molti sono pronti a scommettere che non aspetterà a lungo. Lui vuole la Roma e la sua proposta al momento sembra aggirarsi intorno ai 250 milioni di euro. Nei patti, la presidenza onoraria all attuale presidente e uno stadio tutto nuovo ai romanisti. Ai Sensi l ardua sentenza. Al Galliera di Genova, ospedale gestito da religiosi, il no alla pillola del giorno dopo è la regola. Una direttiva regionale, però, è intervenuta affinché nel nosocomio ligure sia presente almeno un ginecologo non obiettore in pronto soccorso. Ma anche in città come Pisa, Roma e Palermo è stato frequente il caso dei medici che hanno rifiutato di prescrivere il medicinale a giovani donne in preda al panico. Così, mentre si va alla disperata ricerca di un medico, il tempo passa, con il rischio che una volta entrati in possesso della preziosa pillola, le 72 ore dal rapporto a rischio siano già trascorse. Il futuro societario della Magica Una campagna in mutande Chissà se chiuse le urne passeranno anche loro. Perché se è vero che la politica in Italia annoia, lo stesso non si può dire dei gusti, delle tendenze e delle curiosità piccanti degli esponenti politici. E così mai come durante questa campagna elettorale, gli italiani hanno potuto scoprire scoop erotici sui candidati. Complici i giornalisti, principali autori i conduttori televisivi. E mentre alcuni elettori si divertono o tuonano contro una tv spazzatura, loro, i politici, continuano a far parlare di sé, dalle preferenze di mutande e perizoma all astinenza sessuale prima dei risultati elettorali. Missione disperata: salvarla Una missione umanitaria per salvare Ingrid Betancourt. A proporla è stato il governo francese, dopo la notizia di un suo ricovero a El Capricho, villaggio della selva colombiana. La prigioniera, curata in un ambulatorio di fortuna, con qualche medicinale sparso sugli scaffali, due barelle e tre piccole stanze sporche, potrebbe essere gravemente malata. Ma la proposta di un intervento medico qualificato, è stata subito rispedita al mittente dalle Farc. In una nota i guerriglieri fanno sapere che ritengono la missione pur sempre un arma di ricatto e frutto di una campagna mediatica. Gli italiani a letto delle altre Dove c è gusto non c è perdenza, suggerisce un vecchio proverbio. Così gli uomini italiani preferiscono avere rapporti con prostitute piuttosto che con la propria partner. È quanto emerge da un rapporto sugli italiani a letto, presentato in occasione del IX Congresso della Federazione europea di Sessuologia. Secondo lo studio sempre più spesso sono gli uomini a ritrarsi. Scappano dalle braccia della compagna e si rifugiano in quelle di una prostituta o ancora più frequentemente in donne virtuali incontrate su internet. ANNO I - N aprile 2008 registrazione al tribunale di roma n.35 del Direzione, Redazione e Pubblicità locale Piazza dell Enciclopedia italiana, Roma - tel Redazione di Napoli e Pubblicità locale Napoli - piazza Bovio, 8 tel (centr.) fax DIRETTORE RESPONSABILE: MARIANO BERRIOLA Redazione di Milano e Pubblicità locale Via Gian Battista Brocchi Milano - Tel Pubblicità istituzionale e locale W&P srl Piazza Enciclopedia italiana, Roma Segreteria di redazione: Ivana Berriola Marketing, Sviluppo, Pubblicità: Francesco Barone Grafica e impaginazione: Alfredo Cozza Amministrazione: Marco Minucci Diffusione: Ciro Garenna Hanno collaborato a questo numero: Maria Grazia Abbate, Manuel Massimo, Anna Di Russo, Raffaella Forte, Carlotta Balena Stampa: STIEM spa - via delle Industrie, Fisciano- Salerno - uff.comm

3 PRIMO PIANO N. 5 - APRILE EDOARDO GHERA, DIRETTORE DELL ASSOCIAZIONE DEL DIRITTO AL LAVORO, CI SPIEGA IL MONDO DEI CONTRATTI ATIPICI Il precariato non si risolve con le leggi Indecisi, sfiduciati, un po arrabbiati e persino sdegnati. Gli universitari sono andati al voto con questo stato d animo. L avevamo fotografato con l indagine pubblicata sullo scorso numero. Ma l aspetto che aveva colpito di più è stata la compattezza con cui hanno indicato nella lotta al precariato la priorità del prossimo governo. Ne abbiamo parlato con il professor Edoardo Ghera, presidente dell Associazione Italiana del Diritto del Lavoro e della Sicurezza Sociale e docente di Diritto del Lavoro a La Sapienza. Professore, crede che ci sia un modo per regolamentare meglio il mondo dei contratti a progetto? In verità il precariato è un problema giuridico solo in seconda battuta, perché in primo luogo è un problema economico. Il precariato non nasce da una distorsione delle norme, ma dalla esistenza di una larga parte del sistema produttivo che non è in grado di assicurare delle posizioni di lavoro stabile come sarebbe auspicabile. In che senso? Non è tanto un problema di regolamentazione legislativa, che in Italia c è. Abbiamo una legislazione che disciplina e controlla le forme di assunzione temporanea. Il nostro Paese ha avuto negli ultimi anni un aumento del tasso di occupazione, ma si tratta di un occupazione mal pagata. Credo che il vero problema sia la questione salariale specialmente per i giovani ai primi impieghi. Però è anche vero che la normativa spesso viene aggirata. Questo non dovrebbe avvenire e conosciamo bene il caso dei call center. Poi ci sono circolari del ministero su certe tematiche e questa è proprio la riprova che il problema non è di tipo giuridico: l elusione della disciplina, che esiste ed è fatta in modo tale da impedire questa smodata precarizzazione, è possibile perché i giovani non hanno alternative valide e sono costretti a stare a questo gioco. Lei crede che la legge 30 sia riuscita a far diminuire la disoccupazione o che abbia dato il via libera alla precarizzazione del lavoro giovanile? Credo che la legge 30 non ha avuto un effetto negativo di incentivo alla precarizzazione, ritengo però, che non abbia avuto neanche un effetto opposto, ossia di aumentare l occupazione, sia pure a tempo determinato. Può invece aver avuto l effetto di facilitare la emersione di situazioni che diversamente sarebbero rimaste occulte. Comunque non credo che una legge, qualunque essa sia, abbia l effetto di modificare la situazione occupazionale: è un problema collettivo, di politica economica. Cosa pensa delle proposte di alcuni partiti di un compenso minimo legale? È un discorso molto suggestivo, ma complesso: bisognerebbe capire cosa si intende, si riferisce alle ore e i giorni che si lavorano? Oppure si vuole dire che faccia anche da sussidio per i periodi di occupazione? Bisognerebbe chiarirlo e chiarire anche da dove si prendono i soldi. Il problema del precariato non è di tipo salariale, ma della durata dell occupazione. Cosa consiglierebbe ai ragazzi che per anni sono inquadrati con co.co.pro dai progetti interminabili e surreali, ma che, se alzassero la voce, perderebbero il posto di lavoro? Certamente per chi vive queste situazioni, come per il caso del call center, l unione fa la forza. Direi di mettersi insieme, di ricorrere alla tutela sindacale, di non abbandonare la possibilità di tutelare i propri diretti. Ma non è detto che se si vince una causa il problema è risolto: si può ottenere un indennizzo, un po di denaro per il passato, ma non c è garanzia di occupazione per il futuro. Maria Grazia Abbate LE PROPOSTE DEGLI STUDENTI interviste di Carlotta Balena LE AZIENDE DOVREBBERO DARE PIÙ FIDUCIA AI GIOVANI Lorenzo, 22 anni II anno, Lettere Secondo me il problema del precariato nasce dal fatto che le aziende investono pochissimo sui giovani, favorendo, anche in termini economici, persone più grandi che hanno già avuto esperienze lavorative. A loro riservano i famosi contratti a tempo indeterminato che un giovane si sogna: ma il problema è che oggi come oggi ci sogniamo anche i contratti a tempo determinato! Il più dei ragazzi è costretto a lavorare stando appeso a un filo, persino ad accettare lavoro in nero; non mi riferisco solo ai laureati, parlo anche ai ragazzi che fanno i manovali, gli autisti, insomma tutti quei profili per i quali non serve necessariamente la laurea. Valentina, 20 anni II anno Giurisprudenza Alcuni pensano che il lavoro precario sia una realtà distante dalla nostra, visto che siamo ancora tutti in aula a studiare e tendiamo a vedere il momento della laurea un traguardo lontanissimo. Invece il precariato è ciò che usciti dall aula ci inseguirà per chissà quanto tempo, perché solo pochi di noi riusciranno a trovare un posto stabile appena laureati. Suggerimenti per risolvere il problema? Dovrebbero essere le aziende a trovare soluzioni, e il governo dovrebbe costringerle ad assumere personale con contratti stabili. Noi che possiamo fare? Rifiutare un lavoro solo perché non è conveniente? Le aziende dovrebbero puntare sui giovani invece di sminuirli. Francesco, 21 anni II anno, Lettere Spero che il prossimo governo faccia qualcosa per normalizzare la situazione. Noi giovani - e purtroppo non solo noi ma anche gente più grande che magari ha famiglia - ci ritroviamo a dover accettare delle condizioni lavorative che non ci assicurano nessuna garanzia e magari per occupazioni che non si allineano nemmeno lontanamente con quello che abbiamo studiato. Credo che sia un problema sia di raccomandazioni, che di soldi, che finiscono per concentrarsi tutti in poche mani lasciando invece tantissimi lavoratori incapaci di arrivare alla fine del mese. Il governo dovrebbe vigilare su queste cose, come sul lavoro giovanile, gli stage non pagati, lo sfruttamento a cui molti si sottopongono perché non hanno altra scelta per integrarsi nel mondo del lavoro.

4 4 N. 5 - APRILE 2008 ATTUALITÀ GLI ULTIMI GIORNI DI LEGISLATURA HANNO EVITATO IL NAUFRAGIO DELL ANVUR, L AGENZIA VOLUTA DAL MINISTRO MUSSI Per gli atenei è l ora della valutazione Si sono prosciugati la lingua a parlare di merito. Senza differenze, da sinistra a destra, passando per il centro e le ali estreme, tutti gli esponenti politici hanno, con qualche sfumatura l uno dall altro, posto il merito al centro del proprio programma in materia di università, le capacità del singolo, la bravura reale propria di ogni studente. E sul chiodo del merito da anni batte anche il ministero dell Università e della Ricerca. Perché anche gli atenei devono essere valutati. Il discorso di fondo è: basta con i finanziamenti a pioggia, chi fa di più deve avere di più. E proprio per dare il via a questo nuovo modo di pensare, il ministro Mussi ha avviato, subito dopo il suo insediamento, l istituzione di un Agenzia nazionale di valutazione Il giornale entra in ateneo per lezioni con i piedi per terra Se lo studente non va in edicola, il quotidiano entra in aula. Un po come il vecchio detto di Maometto. Con questo spirito prenderà il via, a partire dal prossimo ottobre, il progetto Il giornale in ateneo. L obiettivo è quello di attualizzare le materie di studio con la lettura dei quotidiani. Di far mettere i piedi per terra a materie che spesso, insegnate solo a suon di manuale, sembrano astruse e lontane dalla realtà quotidiana. Come naturale prosecuzione del Quotidiano in classe che ha interessato le scuole superiori, l iniziativa è curata dall Osservatorio permanente giovani-editori. L idea che ispira i promotori è che nelle scuole e nelle università i giovani debbano essere non solo informati, ma anche educati nel modo più complessivo a diventare cittadini responsabili. La fase sperimentale del progetto è già al secondo anno e coinvolge 138 docenti, di 70 università italiane. Sono stati creati quattro gruppi di lavoro, uno per ciascuna delle aree tematiche: umanistica, economica, scientifica, giurisprudenziale. Ai professori coinvolti vengono garantite un massimo di sei consegne di quotidiani per semestre, con tre diverse testate ciascuna in 50 copie. E ad ogni consegna due ore di lezione sono dedicate ai giornali. Ancora una volta sono i docenti i veri protagonisti del progetto ha spiegato nei giorni scorsi Andrea Ceccherini, presidente dell Osservatorio -. Saranno loro a ricondurre a fattore comune le esperienze che stiamo facendo. Ora stanno lavorando su percorsi didattici molto liberi. Ma stanno costruendo un format che verrà poi adottato dal prossimo anno accademico. Anche Mario Monti, economista e presidente della Bocconi, ha espresso grande apprezzamento per l iniziativa. per l università e la ricerca (Anvur). Annunciata più volte come imminente, la nascita del nuovo ente è stata posticipata per anni. Ed ha avuto un percorso davvero accidentato: nello scorso settembre era stato bocciato dal Consigli di Stato per eccesso di dirigenti. Ma finalmente qualche giorno fa il Miur ha dato la notizia: la Corte dei Conti ha registrato il regolamento, quindi l Anvur è ufficialmente istituita. In questa fase di start up, però, ci sono ancora alcune questioni da chiarire. I professori che ne faranno parte sono chiamati all esclusiva assoluta, quindi dovranno essere messi fuori ruolo. Ma c è il particolare che la docenza di ruolo è regolata da una legge, che non può essere modifica da un regolamento. Nel periodo transitorio, poi, resterà in vita il Comitato di valutazione, almeno fino alla piena operatività dell Agenzia. E ci sarà bisogno di fondi per la sua attività, che al momento non ci sono, ma che il ministro assicura di mettere a disposizione. Per il passaggio di consegne dal vecchio al nuovo organismo, insomma, si prevedono ancora tempi lunghi. Uno dei primi passi da fare, ad esempio, sarà la nomina del search committee, ovvero i saggi che dovranno raccogliere informazione su 15 candidati e di questi il ministro dell Università sarà chiamato a sceglierne 5. Insomma la gestazione travagliata fa immaginare un parto ancora lontano. Ma almeno ora l Anvur è salva, appena prima di finire nelle mani della prossima legislatura. DAL CNVSU ALL ANVUR Attualmente l organo vigila sull operato degli atenei è il Consiglio nazionale per la valutazione del sistema universitario. Il Cnvsu, presieduto da Luigi Biggeri (presidente anche dell Istat) è composto da docenti universitari (in tutto 9 compreso il presidente). Sono loro che finora hanno curato le banche dati su tutto il mondo universitario relative alle iscrizioni, alla mobilità universitaria, ai dati sulle strutture ecc. L Agenzia nazionale di valutazione per l università e la ricerca (Anvur) dovrebbe sostituirlo rispondendo, nelle intenzioni del ministro Fabio Mussi, ad una maggiore terzietà e indipendenza. Obiettivi da raggiungere anche con un Comitato di consultazione esterno, che formulerà pareri e indirizzi sull attività dell ANVUR e con nomine del Comitato Direttivo di competenza del Presidente del Consiglio, sentite le Commissioni parlamentari competenti. UN PASSAGGIO DELLA FINANZIARIA POTREBBE SALVARE GLI ISCRITTI ALLE SISS Novità per i futuri professori riaperto l accesso alle graduatorie Sissini d Italia alla riscossa! Un ordine del giorno alla Finanziaria 2008, accolto dal Governo Prodi, potrebbe consentire la riapertura delle graduatorie ad esaurimento e consentire a tutti voi di inserirvi a pieno titolo. Secondo la legge 296/2006 le graduatorie permanenti degli insegnanti erano state trasformate ad esaurimento e chiuse. Tuttavia il Miur, poiché non poteva congedare le SSIS, aveva comunque pianificato un nuovo ciclo che abiliterà nel 2009 migliaia di Prof con un titolo pressoché inutile. Ebbene un atto d indirizzo del Senato sembrerebbe lasciare uno spiraglio di speranza all esercito d iscritti alle SSIS laddove recita I soggetti iscritti nei corsi istituiti negli anni accademici 2007/2008 e 2008/2009 presso le Scuole di Specializzazione Universitarie, le Accademie, i Conservatori e le Facoltà di Scienze della Formazione Primaria [ ] hanno titolo ad iscriversi, con riserva, alle graduatorie ad esaurimento. Poter inserire nuovi titoli commenta Fabio Di Mauro della SSIS L Orientale a Napoli ed aggiornare la graduatoria, inserendo ex novo una nuova abilitazione, potrebbe essere qualcosa di molto positivo ed è una possibilità che va presa con positività. Certo continua Fabio, che è già iscritto in graduatoria e sta per conseguire la seconda abilitazione - l inserimento di nuovi sissini mi fa temere per quelli già iscritti, per i quali l aggiornamento del punteggio dei nuovi potrebbe di colpo far sovvertire una possibile positiva situazione, annullando di colpo il criterio ad esaurimento delle graduatorie. Di altro avviso sono i sissini non iscritti in graduatoria per i quali un eventuale riapertura sarebbe una rivoluzione. Non ci credo! È uno scherzo? esordisce Francesco Mascolo della SSIS di Bologna Sono assolutamente d accordo con questo odg che getta un ponte tra noi ed un lavoro da Prof. So che mi aspetta un periodo di precariato, ma si è sempre fatto così e mi sembra ingiusto farci abilitare per nulla. Gabriele Chessa

5

6 6 N. 5 - APRILE 2008 ATTUALITÀ L APPRENDIMENTO PER L INTERO ARCO DELLA VITA È PROMOSSO DAL CONSIGLIO EUROPEO: ANCORA 2 ANNI PER REALIZZARE GLI OBIETTIVI Lifelong learning per realizzare il futuro quando non si finisce mai di imparare Nella vita non si finisce mai di imparare. O meglio, non si dovrebbe mai finire di farlo. È questo l obiettivo del lifelong learning che mira a valorizzare, arricchendole, le competenze delle risorse umane lungo l intero arco della vita. Una formazione permanente e continua fortemente caldeggiata dall UE che, a partire dal Consiglio Europeo di Lisbona del 2000, sollecita tutti gli Stati membri ad investire nel capitale umano [ ] per concorrere a realizzare la società della conoscenza e competere veramente nell economia globale. Sembrerebbe così superata l impostazione tradizionale che vede la fase di apprendimento antecedente a quella dell entrata del mondo del lavoro. La crescita formativa non può e non deve fermarsi al momento della laurea che diventa un punto di partenza piuttosto che di approdo. Accettare le nuove regole dell economia della conoscenza non è cosa facile per l Italia, visto il gap formativo che per lungo tempo l ha allontanata FINESTRA SULL EUROPA E NON SOLO IL MONDO FIGURATO DELLE COSE SENSIBILI MEDAGLIA D ORO ALL ILLUSTRAZIONE ITALIANA di Miriam Veccia L International Board on Books for Young People (IBBY), network internazionale che unisce il mondo dei ragazzi a quello dei libri, ha annunciato lo scorso 31 marzo, nell ambito della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, i vincitori del Hans Christian Andersen Award: lo svizzero Jürg Schubiger come autore e Roberto Innocenti come illustratore, già candidato nel 2004 con Il Canto di Natale. La giuria è particolarmente attenta al trattamento dell intreccio, lo stile, il linguaggio e al valore di tematiche universali. Innocenti è il primo illustratore italiano a essere insignito del Nobel per la letteratura per ragazzi. Nel 1970 vinse, come autore, Gianni Rodari. Le sue immagini, di rarefatta sobrietà cromatica (Paola Pallottino, disegnatrice e storica dell illustrazione) creano un mondo figurato di incisiva e penetrante sensibilità. Mirabile abilità nel creare la struttura drammaturgica attraverso una raffigurazione eloquente, scevra di sentimentalismo. Una sorta di realismo magico e metafisico che vibra nei suoi acquarelli. I suo lavori rimangano impressi nella memoria collettiva ed individuale: la Cenerentola, emancipata eroina degli anni 20; la Toscana ottocentesca di Pinocchio, la commovente figura di Rosa Bianca, ritratto di bambina coinvolta nel terrificante universo dei lager. Nella narrazione figurativa della Storia di Erika, la Germania nazista è dipinta in tono monocromatico mentre la contemporaneità si colora. I soldati, senza volto, si rivolgono al lettore sempre di spalle. Il personaggio del libro L ultima spiaggia di J. Patrick Lewis, abbandonato dall immaginazione perde la capacità di dipingere. James Hynes del New York Times Book, definisce l opera troppo sofisticata per una lettura giovanile, ma ne loda la raffigurazione divertente e splendida. Dal 14 al 20 aprile a Palazzo Litta di Milano: Dentro il dettaglio. Le illustrazioni di Roberto Innocenti. dagli standard qualitativi dei Paesi economicamente più avanzati. Difficile, ma non impossibile. Non solo nel nostro Paese si è registrato un incremento progressivo dei tassi di scolarizzazione e di successo scolastico, ma dall inizio del nuovo millennio l istruzione e la formazione professionale costituiscono un dirittodovere. Con la legge 53/03, infatti, è stato introdotto l obbligo, giuridicamente sanzionabile, di permanenza nel quadro formativo di almeno dodici anni per ciascun individuo, superando l ormai inadeguata distinzione, sino ad allora vigente, tra obbligo scolastico fino ai quindici anni ed obbligo formativo fino ai diciotto. Ma le sole norme giuridiche non bastano per la situazione dell Italia, decisa a creare un sistema integrato di formazione degli adulti nell ambito del quale coinvolgere una pluralità di attori, istituzionali e non, al fine di tagliare gli ambiziosi traguardi di medio periodo posti dall Unione Europea. Dimezzare la disparità fra sessi ed il tasso di dispersione scolastica che non dovrà superare il 10%. Aumentare i laureati in discipline matematiche, tecnologiche e scientifiche. Coinvolgere in attività di lifelong learning non meno del 12,5% della popolazione media. Il tutto entro il Ancora due anni per allinearci: basteranno? Valentina De Matteo ISTANTANEE, SCATTI DALL'ESTERO, SGUARDO INDISCRETO LA DIVERSITÀ CULTURALE, UN VALORE DA PROTEGGERE Noi non siamo proprietari della terra - la terra è la nostra padrona. La terra è la nostra madre- mia madre è la mia terra. Le popolazioni native sono la manifestazione di culture arcaiche, tesoriere di una conoscenza ancestrale. Rappresentano una fonte di saggezza millenaria che rischia di perdersi per l assenza di norme codificate. È necessario conciliare il diritto consuetudinario e il sapere aborigeno con il diritto anglosassone. Il sistema legislativo australiano riflette solo le strutture familiari occidentali. L Università del Nuovo Galles del Sud (UNSW), il NSW Public Trustee (istituto relativo all amministrazione dei beni) e gruppi GÖTEBORG VESTE IN JEANS La costa occidentale svedese è tutta in jeans. Alexander Graah, del marchio Dr Denim, spiega al quotidiano The Local che il successo dello stile denim è in un fatto culturale svedese: la maggior parte della gente va al lavoro in jeans, anche nelle grandi aziende. Sul sito del marchio Nudie leggiamo: Noi amiamo i jeans, una passione che condividiamo con ognuno che compianga un vecchio paio di jeans come un caro amico. Osservatorio privilegiato di tendenze: la fiera annuale di moda e design Fresh Fish. L esuberanza culturale della città svedese si riflette inoltre sui due eventi cardini della Scandinavia : il Gothenburg Film Festival e la fiera del libro. Gli atenei si sfidano a colpi di fotografia In arrivo i Sony World Photography Awards 2008, una rassegna delle migliori immagini scattate nel mondo dai fotografi, famosi o esordienti che siano. In programma a Cannes dal 21 al 25 aprile, il Festival prevede anche un iniziativa dedicata alle università europee, chiamata University Shoot Out. Gli atenei di Danimarca, Francia, Germania, Ungaria, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Spagna e Gran Bretagna sono state selezionate per parteciparvi e il vincitore porterà a casa un premio in attrezzature fotografiche del valore di euro per la propria università. Due studenti per paese verranno invitati a Cannes, dove gareggeranno con gli altri compagni internazionali per aggiudicarsi il premio in una competizione a suon di fotografie catturate con il cellulare sulle vie di Cannes. aborigeni legalmente riconosciuti si sono riuniti nell intento di normalizzare tale salvaguardia. Prue Vines, docente di diritto dell Università NSW propone la stesura delle ultime volontà dei nativi. Senza testamento, non sussiste un esecutore che possa decidere, ad esempio, della sepoltura di un corpo o della custodia della conoscenza non rivelata. Il sapere aborigeno non è un tema esoterico, ma un imperativa questione di sopravvivenza culturale. Il musicista Yolngu invita il governo e le istituzioni alla convivenza tra le diversità culturali. La conoscenza europea è solo una dei tanti patrimoni culturali del mondo. AUMENTANO I DIRITTI DEI GAY In Norvegia risale al 1993 l approvazione delle coppie di fatto tra partner dello stesso sesso (relationship law), seppure con diritti maritali limitati. Ora il ministro dell Infanzia e Pari Opportunità, Anniken Huitfeldt, ha presentato un disegno di legge che integra il precedente: diritto all adozione e, per le coppie di donne, accesso alla fecondazione assistita in cui entrambe hanno diritto alla maternità dal momento stesso del concepimento. La chiesa può riservarsi la facoltà di consacrare le unione gay. Storico passo verso l uguaglianza, afferma il ministro. Il desiderio di matrimonio tra le coppie omosessuali rafforza il valore dell istituzione anziché indebolirlo.

7 DAGLI ATENEI N. 5 - APRILE A FUORIGROTTA NASCE UNA STRUTTURA DOVE POTER CONSULTARE LIBERAMENTE MATERIALE AUDIO/VIDEO PER LE PROPRIE RICERCHE Con Pico la cultura è a portata di click A Napoli ora c è un complesso all avanguardia in cui poter consultare un grandissimo patrimonio di documenti (cartacei ma anche audiovisivi) utili per approfondire i propri spunti di ricerca. Inaugurato il 2 aprile scorso a Fuorigrotta, in Via Terracina 230, presso la sede dell ex mensa della facoltà di Ingegneria della Federico II, il Palazzo dell Innovazione e della Conoscenza, più famoso come Pico - sigla che riporta alla mente il genio di Pico Della Mirandola riferimento che sottolinea la grande innovazione ed inventiva dell iniziativa. Alla cerimonia hanno preso parte - tra gli altri - il governatore della Campania Antonio Bassolino, l assessore all Università e Ricerca Scientifica Nicola Mazzocca e quello alle Politiche Sociali e Giovanili Alfonsina De Felice, il rettore della Federico II Guido Trombetti, il presidente di Rai Trade Renato Parascandolo e il direttore del Centro di Produzione Rai di Napoli Francesco Pinto. Un centro multimediale (aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 15), una grande biblioteca digitale tecnologicamente avanzata che permetterà ai cittadini di consultare contenuti digitali e audiovisivi in continuo aggiornamento; un progetto realizzato grazie ad un investimento di circa otto milioni di euro di fondi europei e regionali, in una struttura di quattro piani dotata di tecnologie avanzate. A disposizione degli utenti vi sono, infatti, oltre 300 postazioni dalle quali sarà possibile accedere ai cataloghi di tutte le biblioteche campane (Biblioteca Nazionale, Biblioteca del Consiglio Regionale, delle Province di Salerno e di Napoli, biblioteche universitarie dell Università degli Studi Federico II, della Seconda Università di Napoli, dell Università di Salerno e dell Università di Napoli Parthenope) e - grazie alla collaborazione con il centro di produzione Rai di Napoli sarà anche possibile consultare gratuitamente l immenso patrimonio audiovisivo della Televisione di Stato (oltre un milione di ore di audiovisivi). Nuovi accordi per la consultazione di altro materiale sono in via di definizione e verranno concretizzati nei prossimi mesi. La struttura è dotata, altresì, di 40 postazioni informatizzate, 4 aule per seminari e corsi di formazione, un auditorium di 180 posti, e un kindergarten dove i genitori che usufruiscono dei servizi della biblioteca possono affidare i loro bambini a personale specializzato. Pico fa parte del progetto Codex che si occupa della realizzazione della rete integrata delle biblioteche digitali della Campania (Rbdc), che ha anche sede nell Istituto Salesiano Don Bosco e nel Palazzo Baronale di Pomigliano d Arco. È la prima volta che in Italia si realizza una grande struttura regionale di biblioteche digitali sottolinea l assessore Mazzocca. Soprattutto è importante avere centri in cui poter consultare liberamente e gratuitamente interi archivi, conclude l assessore all Università e alla Ricerca Scientifica. In occasione dell inaugurazione è stata organizzata la mostra impossibile con un esposizione digitale dei capolavori di Caravaggio, che sarà seguita dall esposizione delle opere di Raffaello, Tiziano, Leonardo e Piero Della Francesca. Giovanni Borriello TANTI APPUNTAMENTI PER PRESENTARE LA VARIEGATA OFFERTA FORMATIVA Seconda Università di Napoli, ad aprile si orientano le scelte "ApriLE FACOLTÀ". Con questo slogan la Seconda Università di Napoli ha dato il via alla manifestazione di Orientamento rivolta ai potenziali nuovi iscritti dell'ateneo: una serie di incontri che si stanno tenendo nel corso del mese nelle città campane in cui hanno sede le diverse facoltà (prossime date: Aversa, Ingegneria 16 aprile - Architettura 17 aprile; S. Maria C.V., Lettere e Filosofia 16 aprile - Giurisprudenza 17 aprile; Napoli, Medicina e Chirurgia 21 aprile; Caserta, Medicina e Chirurgia, 22 aprile). Le porte della Sun si riaprono: si tratta, infatti, della seconda edizione dell'iniziativa. Aule, biblioteche, mostre e laboratori delle diverse Facoltà ospiteranno gli aspiranti universitari. "ApriLE FA- COLTÀ", la manifestazione di orientamento del Secondo Ateneo, già lo scorso anno riscosse numerosi consensi. Una presentazione ufficiale, Facoltà per Facoltà, della propria offerta didattica, ma soprattutto la possibilità per tutti i futuri studenti universitari di visitare le strutture dell Ateneo. Una manifestazione rivolta agli studenti degli ultimi due anni degli Istituti superiori, accolti dai presidi e dal rettore, ai quali saranno illustrati in ogni Facoltà i corsi di laurea attivati nei loro molteplici aspetti: obiettivi formativi, modalità di accesso, discipline di studio (di base e caratterizzanti), attività di laboratorio, attività s p e c i f i c h e della sede, prospettive di lavoro. Gli studenti avranno modo di ascoltare relazioni e/o di visitare le strutture didattiche e di ricerca. In diversi laboratori, inoltre, i giovani avranno modo di assistere e partecipare attivamente ad esperimenti scientifici. In alcune sedi saranno guidati anche da loro colleghi universitari, che potranno intervistare sentendo così, direttamente da loro, impressioni e giudizi su tutto ciò che riguarda gli studi e la vita in Facoltà.

Roma 2015. Rassegna Stampa. VII edizione

Roma 2015. Rassegna Stampa. VII edizione Roma 2015 Rassegna Stampa VII edizione Nel mondo che cambia sempre più velocemente cercando con fatica di riprendersi dalla crisi, aumentano le sfide, la paura, le incertezze. La domanda che da sempre

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE ANNO 2012/2013

PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE ANNO 2012/2013 ASSEMBLEA 26 OTTOBRE 2012 PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE ANNO 2012/2013 PROGRAMMA GENERALE ALSOB 1. Start-up a) Tesseramento soci Con l evento Laureati Eccellenti si apre l opportunità per i soci

Dettagli

1.1 I corsi di laurea

1.1 I corsi di laurea 1. Didattica 1.1 I corsi di laurea All offerta formativa per l a.a. 2013/2014, in preparazione agli inizi del 2013, viene applicato il D.M. 47 del 30 gennaio 2013 Autovalutazione, accreditamento iniziale

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA

XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA MARTEDI 29 OTTOBRE H 9.00 10.45 SALA DIONE Cerimonia inaugurale Il futuro dei giovani nell agenda politica Disoccupati, precari,

Dettagli

Parlamento delle Idee

Parlamento delle Idee Il 14 aprile 2015 siamo andati a Potenza per far visita alla sede della Regione Basilicata. Siamo stati accolti in una delle tante sale che la compongono e ci è stato mostrato un breve filmato che spiegava

Dettagli

Il Giornale dello Spettacolo A Napoli una laurea per lavorare nel cinema, nel teatro e in tv NAPOLI - 15 OTTOBRE - Un corso universitario per prepararsi a lavorare nel mondo del cinema, del teatro, della

Dettagli

IL SALONE DELLE OPPORTUNITA I NAPOLI 2015 17 19 NOVEMBRE MOSTRA D OLTREMARE. Martedì 17

IL SALONE DELLE OPPORTUNITA I NAPOLI 2015 17 19 NOVEMBRE MOSTRA D OLTREMARE. Martedì 17 IL SALONE DELLE OPPORTUNITA I NAPOLI 2015 17 19 NOVEMBRE MOSTRA D OLTREMARE Martedì 17 H. 9.00 - SALA ITALIA INAUGURAZIONE DI ORIENTASUD 2015 E SALUTI ISTITUZIONALI Presentazione della XVI edizione di

Dettagli

SCUOLA LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO

SCUOLA LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO LE COSE SI POSSONO FARE CI STIAMO PROVANDO 1. Investire nel capitale umano per essere una superpotenza culturale Il Ddl di riforma della scuola è stato approvato alla Camera. A giugno sarà votato al Senato.

Dettagli

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA Il programma può subire delle variazioni, si consiglia pertanto di consultare periodicamente il sito www.orientasud.it MARTEDI

Dettagli

Il Piano Lauree Scientifiche 2009-2012

Il Piano Lauree Scientifiche 2009-2012 Il Piano Lauree Scientifiche 2009-2012 Il 29 aprile 2010 vengono rese note da parte del Comitato Tecnico e Scientifico del MIUR le linee guida per la nuova versione del PLS che mantiene l acronimo, con

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Scienze dello spettacolo (LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale)

Corso di Laurea magistrale in Scienze dello spettacolo (LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale) 1 Corso di Laurea magistrale in Scienze dello spettacolo (LM-5 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale) Regolamento didattico Il presente regolamento è consultabile sul sito web della Facoltà.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA Art.1 Premessa e ambito di competenza 1. Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto e al Regolamento Didattico di Ateneo, disciplina gli aspetti organizzativi

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

RASSEGNA STAMPA YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014

RASSEGNA STAMPA YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014 RASSEGNA STAMPA YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014 ADNKronos,martedì7ottobre2014,15:34:58SCUOLA:TORNALOYOUNGINTERNATIONALFORUM CON'LABUONASCUOLA'EIL'LAVORARENELMONDO'aRomadal14al16ottobreRoma,7ott. (AdnKronos)POltre6milaoffertedistudioelavoroprovenientida15Paesidiversi,27docentitutor

Dettagli

L Associazione Scuola per Scuola uguale Solidarietà indice la 8^ edizione mostra - concorso 2015. Colora il Pianeta. Cibo e acqua per tutti

L Associazione Scuola per Scuola uguale Solidarietà indice la 8^ edizione mostra - concorso 2015. Colora il Pianeta. Cibo e acqua per tutti SCUOLA PER SCUOLA UGUALE SOLIDARIETÀ Associazione di promozione sociale sulla pace, solidarietà e diritti umani Sede sociale c/o Casa delle Associazioni, Via Canova, 45 20024 Garbagnate Milanese Codice

Dettagli

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016 PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO Anno scolastico 2015/2016 Le recenti disposizioni in materia di alternanza scuola / lavoro sono state una preziosa opportunità per sviluppare nuovi progetti di collaborazione

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo All interno del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO.

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. Paolo Gianni, Università di Pisa Chi fosse interessato ad un quadro chiaro ed esaustivo di cosa significhi valore legale di un titolo di studio, e della evoluzione

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

terrafutura BANDO DI CONCORSO www.terrafutura.it Premio ARCHITETTURA e SOSTENIBILITA

terrafutura BANDO DI CONCORSO www.terrafutura.it Premio ARCHITETTURA e SOSTENIBILITA terrafutura Cultura & Progetto Sostenibili A S S O C I A Z I O N E I N T E R N A Z I O N A L E Premio ARCHITETTURA e SOSTENIBILITA VI EDIZIONE 2011 BANDO DI CONCORSO CATEGORIE Tesi di laurea e di dottorato

Dettagli

Discorso di apertura

Discorso di apertura 3 Incontro delle IUS Discorso di apertura Roma, 13 luglio 2001 Luc Van Looy, sdb Iniziamo un incontro che si trova tra memoria e futuro, in un punto importante della storia umana e della congregazione

Dettagli

YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014

YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014 YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014 14 16 Ottobre Ex Mattatoio di Testaccio Ingresso: piazza Orazio Giustiniani 4 PROGRAMMA Martedì 14 Ottobre 2014 H. 9.00 11.00 - Sala Europa Presentazione dello Young International

Dettagli

MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI

MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI Con il Patrocinio di e con il Sostegno di in collaborazione con presentano MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI I edizione MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI L Isola del Cinema, con il sostegno di Zètema Progetto

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Rapporto di Riesame 2016

Rapporto di Riesame 2016 Rapporto di Riesame 2016 Denominazione del Corso di Studio : Laurea in Ingegneria Civile Classe : L-7 Ingegneria civile ed ambientale Sede: Università degli Studi del Sannio (Benevento) - Dipartimento

Dettagli

Art. 1 Obiettivi formativi Art. 2 Sbocchi professionali

Art. 1 Obiettivi formativi Art. 2 Sbocchi professionali REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO VVAALLOORRI IIZZZZAAZZI IIOONNEE EE GGEESSTTI IIOONNEE DDEEI II BBEENNI II CCOONNFFI IISSCCAATTI AALLLLAA CCRRI IIMMI IINNAALLI IITTÀÀ

Dettagli

Presentazione del corso. Laboratorio di tecniche e linguaggi del giornalismo Proff. Federica Dal Falco, Marco Quintavalle, Elena Valentini

Presentazione del corso. Laboratorio di tecniche e linguaggi del giornalismo Proff. Federica Dal Falco, Marco Quintavalle, Elena Valentini Presentazione del corso Innovazione Atelier e di analisi Web e dei Interface modelli design di giornalismo Laboratorio di tecniche e linguaggi del giornalismo Proff. Federica Dal Falco, Marco Quintavalle,

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Università degli Studi ROMA TRE LM-65 - Scienze dello spettacolo e produzione multimediale Cinema, televisione e produzione

Dettagli

Giuditta ALESSANDRINI - UNIVERSITÀ ROMA TRE

Giuditta ALESSANDRINI - UNIVERSITÀ ROMA TRE Giuditta ALESSANDRINI - UNIVERSITÀ ROMA TRE Buongiorno a tutti. Il mio intervento potrebbe essere considerato un po una sorta di ritorno al futuro, perchè come diceva anche la Dott.ssa Alfonsi l esperienza

Dettagli

LO SCHERMO E LE EMOZIONI

LO SCHERMO E LE EMOZIONI Ad Hoc Film s.r.l CONCORSO 2015/16 - III EDIZIONE LO SCHERMO E LE EMOZIONI Scrivi una storia per il cinema Riservato agli studenti degli Istituti Superiori d Italia PRESENTAZIONE L idea del concorso Lo

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

SCHEDA COE. Volontari richiesti: N 3

SCHEDA COE. Volontari richiesti: N 3 IN ITALIA PER UN IMPEGNO INTERNAZIONALE COMO/VARESE/LECCO SCHEDA COE Volontari richiesti: N 3 SEDE DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO: Barzio, Saronno. INTRODUZIONE NUMERO ORE DI SERVIZIO SETTIMANALI DEI VOLONTARI:

Dettagli

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA. www.mysolution.it

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA. www.mysolution.it IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA www.mysolution.it IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA Cari Clienti, siamo orgogliosi di condividere con Voi un importante crescita e rinnovamento

Dettagli

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore?

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Agenda L Università oggi Cosa fare, come muoversi? Cosa si studia in Cattolica I perché di una scelta L orientamento in Cattolica L università oggi E dopo la scuola

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA CENTRO ORIENTAMENTO E FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA CENTRO ORIENTAMENTO E FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA CENTRO ORIENTAMENTO E FORMAZIONE IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n. 341 e in particolare gli articoli 6 e 7, relativa alla riforma degli ordinamenti

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto T- Story NEWSLETTER June Edition N. 1 Newsletter ufficiale del progetto europeo T-Story Storytelling applicato all educazione, sostenuto dal programma Key Activity 3 Tecnologie di Informazione e Comunicazione,

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI. 1 Corso nazionale gratuito per disabili fisici di Fotografia professionale e Post-produzione digitale

COMUNICARE CON LE IMMAGINI. 1 Corso nazionale gratuito per disabili fisici di Fotografia professionale e Post-produzione digitale COMUNICARE CON LE IMMAGINI 1 Corso nazionale gratuito per disabili fisici di Fotografia professionale e Post-produzione digitale Chieti, 7 marzo 20 giugno 2012 Candidature entro il 15 febbraio 2012 Nel

Dettagli

Silvia Trampetti. il finanziamento per il diritto allo studio: una nuova proposta

Silvia Trampetti. il finanziamento per il diritto allo studio: una nuova proposta Silvia Trampetti il finanziamento per il diritto allo studio: una nuova proposta Riflessioni e idee per l inclusione finanziaria di studenti universitari meritevoli Prefazione a cura del Prof. Dott. G.

Dettagli

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo 1 Corso di Laurea in Musica e Spettacolo (Classe delle Lauree in Scienze e tecnologie delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda, classe 23) Regolamento didattico Art. 1. Denominazione

Dettagli

prontiatutto un iniziativa di IL PROGETTO

prontiatutto un iniziativa di IL PROGETTO prontiatutto un iniziativa di IL PROGETTO #IOLEGGOPERCHÉ 2016 IL PROGETTO, LA DINAMICA, GLI ATTORI UNA NUOVA MISSIONE PER I MESSAGGERI DELLA LETTURA: SVILUPPARE E RILANCIARE LE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE

Dettagli

Il medico di Welby condanato o assolto? Lo decidono gli studenti-giudici

Il medico di Welby condanato o assolto? Lo decidono gli studenti-giudici NAPOLI ALL'UNIVERSITÀ SUOR ORSOLA BENINCASA L'INIZIATIVA «I GRANDI PROCESSI» Il medico di Welby condanato o assolto? Lo decidono gli studenti-giudici Al termine di un finto processo quindici ragazzi assolveranno

Dettagli

"Mostra" Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD" Maria Chiara Strappaveccia

Mostra Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD Maria Chiara Strappaveccia "Mostra" Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD" Maria Chiara Strappaveccia Il Memorandum. Festival di fotografia storica, arrivato ormai alla IV

Dettagli

Napoli - dal 16 marzo al 16 aprile 2009 Gianluca Vassallo - Sapere Avvenire PAN - PALAZZO DELLE ARTI NAPOLI - PALAZZO ROCCELLA Via Dei Mille 60 (80121) +39 0817958605, +39 0817958608 (fax) info@palazzoartinapoli.net

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2013-2014. Intervento della Dott.ssa Valeria Lallai Rappresentante degli Studenti

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2013-2014. Intervento della Dott.ssa Valeria Lallai Rappresentante degli Studenti INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2013-2014 Intervento della Dott.ssa Valeria Lallai Rappresentante degli Studenti Aula Magna del Rettorato di Cagliari Lunedì 13 Gennaio 2014 4 INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane L'Università per la pace, costituita ai sensi della L.R n. 9 del 2002

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori

La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori La rete nazionale di Confindustria tra Giovani, Scuola e Imprenditori CHI SIAMO LATUAIDEADIMPRESA è una community costituita da migliaia di studenti italiani, professori, imprenditori. E un progetto finalizzato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Seduta del 23 maggio 2011 Verbale n. 1 Pag. 1 Verbale della riunione della COMMISSIONE AREA INTERNAZIONALE Il giorno lunedì 23 maggio 2011 alle ore 17,30, presso la Sala Riunioni del Rettorato, si è riunita

Dettagli

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie?

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? A cura dell I.I.S.S. di LERCARA FRIDDI A.S.2013-2014 Progetto P.O.F. UNA BUSSOLA PER ORIENTARSI! DOCENTE: Terrasi Francesca Nuovo impianto organizzativo

Dettagli

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia IX LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI C O N S I G L I O R E G I O N A L E GM/MB N. 180 - A RELAZIONE DELLA VI COMMISSIONE PERMANENTE (ricerca

Dettagli

Novità: da quest anno anche Psicologia

Novità: da quest anno anche Psicologia S.O. Benincasa Salerno Scienze della Formazione Suor Orsola Benincasa Sito web: www.unisob.na.it di Maddalena Esposito A Scienze della Formazione per diventare educatori, insegnanti e non solo Due le Facoltà

Dettagli

Intervista ad Anke Merzbach

Intervista ad Anke Merzbach Intervista ad Anke Merzbach a cura di Giorgio Tani Seravezza Fotografia, iniziata da alcuni anni, si è affermata, per le proposte che vengono fatte, come una delle più interessanti manifestazioni nazionali.

Dettagli

DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio. Relazione finale di Sonia Graziotto

DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio. Relazione finale di Sonia Graziotto DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio Relazione finale di Sonia Graziotto Migliorare la qualità dell insegnamento, avvalendosi delle

Dettagli

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI ALLEGATO E DGR 535/2015 (estratto) REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI LINEE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PARTECIPAZIONE E ASCOLTO DEI MINORENNI Servizio Famiglia, Minori e Pari Opportunità

Dettagli

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio Al termine del progetto Comenius che ha portato a Gioia studenti e docenti provenienti dalla Turchia, si torna tutti alla solita routine, ma con tanti bei ricordi e nuovi amici. Di seguito un breve resoconto

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Hypatìa

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Hypatìa UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Hypatìa Adunanza del 10.02.2012 Il giorno 10 Febbraio 2012 alle ore 11.30 a Palermo presso l aula

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione del corso

Dettagli

MODELO DE CORRECCIÓN

MODELO DE CORRECCIÓN ESCUELAS OFICIALES DE IDIOMAS DEL PRINCIPADO DE ASTURIAS PRUEBA ESPECÍFICA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO DE ITALIANO SEPTIEMBRE 2013 COMPRENSIÓN ORAL MODELO DE CORRECCIÓN HOJA DE RESPUESTAS EJERCICIO

Dettagli

Università degli Studi di SIENA

Università degli Studi di SIENA Page 1 of 6 Università degli Studi di SIENA Relazione del NdV Indicazioni e raccomandazioni home Appendice degli Allegati 4. Descrizione e valutazione delle modalità e dei risultati della rilevazione dell'opinione

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI LA SCUOLA La Scuola di specializzazione per le professioni legali nasce nel 2001 su iniziativa dell Università degli Studi di Pavia e dell Università

Dettagli

RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08

RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08 RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08 Indice 1. Premessa... 2 2. Caratteristiche della rilevazione... 3 2.1. Lo strumento di rilevazione:

Dettagli

Comunicato stampa Embargo stampa, 18 marzo 2010, ore 10.45

Comunicato stampa Embargo stampa, 18 marzo 2010, ore 10.45 Comunicato stampa Embargo stampa, 18 marzo 2010, ore 10.45 Berna, 18 marzo 2010 Conferenza per i media in occasione del lancio della campagna-netcity.org Il surfer prudente è un surfer intelligente! Il

Dettagli

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità.

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità. Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione Master Management e Sanità III edizione La Scuola Quattro sono le fonti dell apprendimento Un quarto colui

Dettagli

L IDEA. e far conoscere gli ambienti montani d Italia e del mondo.

L IDEA. e far conoscere gli ambienti montani d Italia e del mondo. L IDEA L'Associazione Montagna Italia nasce nel 1996 con lo scopo di promuovere il turismo, il rispetto dell'ambiente, i beni culturali, le manifestazioni e le località montane in Italia e all'estero,

Dettagli

Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15

Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15 Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15 Denominazione del Corso di Studio: Scienze Chimiche Classe : LM-54 Scienze e Tecnologie Chimiche Dipartimento: Scienze Sede : Potenza

Dettagli

Corso post lauream di Formazione superiore. Non puoi insegnare qualcosa a un uomo, Puoi soltanto aiutarlo a scoprirla dentro di sé.

Corso post lauream di Formazione superiore. Non puoi insegnare qualcosa a un uomo, Puoi soltanto aiutarlo a scoprirla dentro di sé. Corso post lauream di Formazione superiore Non puoi insegnare qualcosa a un uomo, Puoi soltanto aiutarlo a scoprirla dentro di sé. Galileo Galilei Struttura Prof. Attilio Celant - Presidente Associazione

Dettagli

Nota di sintesi ANALISI DELLE POLITICHE EDUCATIVE. Overview. Education Policy Analysis. Analisi delle politiche educative

Nota di sintesi ANALISI DELLE POLITICHE EDUCATIVE. Overview. Education Policy Analysis. Analisi delle politiche educative Nota di sintesi ANALISI DELLE POLITICHE EDUCATIVE Overview Education Policy Analysis Analisi delle politiche educative Le note di sintesi sono degli stralci di pubblicazioni dell OCSE. Sono disponibili

Dettagli

n 03 Marzo 2008 In questo numero: - Auguri di Buona Pasqua - Manifestazione Dai un senso alla Vita: Rispettala 2008 - Corso di Scrittura Creativa In breve...: - La prima tv on-line di sociologia sul sito

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Relazione al bilancio di previsione Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Anno 2013 Pubblica Istruzione Dimensionamento Scolastico

Dettagli

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE Guiducci Martina, insegnante Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, Castellarano (RE) Il Progetto Tutoring, attivo nella

Dettagli

Le competenze chiave per la scuola del 21 secolo Report attività Studenti - dibattito competenze chiave - esperienze e proposte

Le competenze chiave per la scuola del 21 secolo Report attività Studenti - dibattito competenze chiave - esperienze e proposte Le competenze chiave per la scuola del 21 secolo Report attività Studenti - dibattito competenze chiave - esperienze e proposte Gruppo coordinato da Erika Gerardini,, AFSAI Con Valentina Riboldi e Silvia

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION

RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION PROGETTO N. 360714-4.6-DE-2011-R1 PERIODO APRILE 2012 A MAGGIO 2013 RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION AMU - ASSOCIAZIONE AZIONE PER UN MONDO UNITO A SCUOLA DI CITTADINANZA GLOBALE Questa attività ha

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Università di Foggia IL RETTORE

Università di Foggia IL RETTORE Protocollo n. 26963-VII/6 Data 06.11.2014 Rep. D.R. n. 1380-2014 Università di Foggia Area Risorse Umane Responsabile sig. Vincenzo Costantini Settore Personale Docente e Ricercatore Responsabile dott.ssa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Politica e del Governo TESI DI LAUREA in Management Pubblico FORMAZIONE E RECLUTAMENTO DEI

Dettagli

GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO

GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO ALLEGATO 3 Incontri con esperto del Comune di Terni Assessorato alla Cooperazione Internazionale- sugli Otto Obiettivi del Millennio GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO Proposta formativa educativa per le scuole

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale

Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale Denominazione del Corso di Studio: Ingegneria Civile e Ambientale Classe: L-7 Ingegneria Civile e Ambientale Sede: Via Campo di Pile, 67100 L AQUILA Sito web: www.univaq.it Consiglio di Area Didattica

Dettagli

LA PICCOLA BASILICATA GIOCA LA CARTA DELL INNOVAZIONE

LA PICCOLA BASILICATA GIOCA LA CARTA DELL INNOVAZIONE L intervista LA PICCOLA BASILICATA GIOCA LA CARTA DELL INNOVAZIONE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE, VITO DE FILIPPO, SPIEGA LE RAGIONI CHE HANNO SPINTO IL GOVERNO REGIONALE A PROMUOVERE UNA LEGGE PER IL SOSTEGNO

Dettagli

Fondazione per l Università a Brindisi

Fondazione per l Università a Brindisi Fondazione per l Università a Brindisi Una Fondazione gestita dagli Enti pubblici e privati del territorio brindisino per il coordinamento e la promozione dell offerta formativa universitaria che altre

Dettagli

Ufficio Atti Normativi

Ufficio Atti Normativi Ufficio Atti Normativi REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA (Emanato con Decreto Rettorale n. 1411/2000-01 del 18.09.2001, pubblicato nel Bollettino Ufficiale n. 35 del 30 novembre 2001

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

speciale genitori per la scuola primaria

speciale genitori per la scuola primaria speciale genitori per la scuola primaria in collaborazione con Speciale Genitori Il patto di RCS EDUCATION con le famiglie Il successo formativo e scolastico delle giovani generazioni è, oggi più che mai,

Dettagli

CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN ARTE CINEMATOGRAFICA

CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN ARTE CINEMATOGRAFICA CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN ARTE CINEMATOGRAFICA Un cinema fatto di contenuti e sperimentazione. Il cinema è un mondo composto da linguaggi differenti, ognuno nato per realizzare

Dettagli