Al segretario Nazionale FIMMG dott. Giacomo Milillo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Al segretario Nazionale FIMMG dott. Giacomo Milillo"

Transcript

1 Al segretario Nazionale FIMMG dott. Giacomo Milillo Ai Segretari Provinciali FIMMG E p.c. All Assessore alla Salute della Regione F.V.G Prof. Vladimiro Kosic All Assessore alla Salute della Regione Lombardia dott. Luciano Bresciani All Avv. Guido Galberti Senatore della Repubblica ( Regione Lombardia ) All Arch Vanni Lenna senatore della Repubblica ( Regione F.V.G. ) All Europarlamentare On. Giovanni Collino ( Regione F.V.G. ) Al Prof. Antonio D Andrea Ordinario di Diritto Costituzionale della Università di Brescia Mentre ascoltavo il ripasso di mio figlio su alcune nozioni di educazione civica, non ho potuto fare a meno di spiegargli alcune clamorose e palesi incongruenze. La scontata divisione dei poteri tra esecutivo e legislativo che viene scolasticamente insegnata non sempre risponde alla realtà dei fatti. Spesso ci sono delle incredibili distorsioni i cui effetti i comuni cittadini possono toccare con mano Ho spiegato a mio figlio che la risposta corretta per avere una buona valutazione e per fare la figura del bravo studente è ovviamente quella appresa dalla lezione : le leggi le fa il parlamento ( potere legislativo ) mentre al governo ( potere esecutivo ) spetta il compito di applicarle. Ci sono poi situazioni particolari, urgenti come, ad esempio, gli eventi calamitosi che non danno il tempo materiale di discutere ampiamente su come e cosa fare. In questo caso, spiegavo a mio figlio, il governo emana dei provvedimenti che si chiamano decreti, i quali verranno successivamente convertiti in legge Nei fatti le cose non stanno sempre così. Spesso, troppo spesso succede il contrario : le leggi le fa il governo e i parlamentari dicono di si o di no a seconda dello schieramento senza avere o non volere avere il tempo di discuterne tra di loro. La verità dei fatti non è quella appresa a scuola. D altra parte, indicavo a mio figlio, non è una novità perché anche il papà ha fatto un percorso simile quando, studente delle superiori è stato costretto a vedere il buio su quei fatti della storia che le testimonianze dei propri genitori e di chi ha vissuto quei momenti davano conto di una verità diversa, oggi documentata con i film sulle foibe. A quel tempo, però, zitti e avanti con la versione ufficiale altrimenti si rischiava di compromettere i risultati scolastici se andava bene, se andava male si rischiava di prenderle all uscita di classe da chi non la pensava come te. Avanti con la versione ufficiale!! Avanti con gli equivoci, le mosse, i convenevoli opportunistici che non ci consentono di stabilire non dico la verità, ma la certezza dei propri compiti e doveri.

2 Preambolo apparentemente superfluo, ma che in realtà consente di capire meglio quanto andrò ad esporre. Arriviamo al DL Brunetta e alle perplessità che sta suscitando. La prima cosa che viene in mente rileggendo il comunicato FNOM, quando il decreto circolava come bozza, è se sono stati avvisati tutti i parlamentari medici. Se sono stati avvisati, si può affermare che poco o nulla hanno fatto per correggere quei contenuti del decreto che avranno un effetto dirompente non solo sulla attività del medico certificatore ma anche sulla vita dei cittadini. Può anche darsi che non vi sia stata la possibilità materiale di un sereno dibattito e confronto per le necessarie modifiche ( parlo esclusivamente di un aspetto tecnico \ applicativo ) nella sede più appropriata : le commissioni parlamentari. La certificazione di malattia rappresentava una questione talmente urgente (!!? ) da dover prendere immediatamente dei provvedimenti senza ascoltare il prezioso apporto di un parere tecnico? Tanto è stato fatto o poco è stato fatto ( dipende dai punti di vista ) che questo DL oramai è Legge! A parte la sproporzione della pena che contrasta con il senso comune del giusto, si può sempre sostenere : uomo avvisato mezzo salvato! Gli elementi sconvolgenti,dell art 55-quinquies, sono contenuti in poche parole : le sanzioni disciplinari si applicano se il medico, in relazione all assenza dal servizio, rilascia certificazioni che attestano dati clinici non direttamente constatati né oggettivamente documentati. Direttamente constatati che vuol dire? Che di fronte ad una lettera di dimissione ospedaliera di un paziente che so, ad esempio, essere stato operato di ernia, dovrei comunque andare a domicilio, ammesso che il medesimo non sia nelle condizioni di recarsi in ambulatorio, a constatare, come San Tommaso, se veramente è stato operato? Oggettivamente documentati che vuol dire? Per chi legge e non è del mestiere deve sapere che una visita medica è fatta da una anamnesi ( il racconto del paziente, es. dolore addominale, dolore lombare, cefalea, insonnia, ecc. ) e da un esame obbiettivo ( dati che il medico constata personalmente, es. contrattura muscolare, pressione arteriosa, rantoli e sibili in una bronchite acuta ecc) e da eventuali referti di tipo specialistico e\o strumentale. A questo punto il legislatore riuscirebbe a darmi qualche chiarimento che abbia una speranza di essere istituzionalmente normato e costituisca una fonte a cui far riferimento in modo certo e sicuro? Se il medico non può certificare dati non oggettivi, senza ricorrere nelle pesanti sanzioni, va da se che tutte le brevi patologie riferite dal paziente e non possibili da obbiettivare ne documentare sono per così dire non certificabili. Non l esistenza di quelle patologie, che per legge non possono essere cancellate (!!!?) ma la inabilità temporanea al lavoro da esse generata e, prima del decreto, serenamente certificata, è ora fuori legge!

3 Se l intenzione del legislatore ( pardon del governo ) non fosse questa, al più presto qualcuno ( legislatore, governo,funzionariato?) lo metta per iscritto in modo chiaro e comprensibile senza vie di fughe e di scorciatoie interpretative. In un Paese come il nostro che, credo ancora rappresenti una matura democrazia non mi pare di chiedere troppo se domando di conoscere il confine tra quello che si può fare e quello che non si deve fare, tra ciò che è nella legge e ciò che è al di fuori della legge. La certezza, la chiarezza di una norma dovrebbe originare dall inizio per non costringere poi i cittadini, dal purgatorio in cui sono stati cacciati, a reclamare spiegazioni e delucidazioni. Alcuni esempi di fatti accaduti ci possono illuminare più di ogni altra cosa. Vorrei ricordare, se la memoria fa difetto, gli scioperi dell Alitalia quando contemporaneamente moltissimi lavoratori si ammalavano suscitando una comprensibile irritazione nella opinione pubblica. Erano stati presi di mira anche i MMG, accusati a furor di popolo e di stampa, di rilasciare certificati falsi e\o compiacenti. E presumibile che per ammalarsi contemporaneamente i lavoratori disonesti sfoggiassero il più ampio armamentario possibile simulando patologie non oggettivabili al medico ( cefalea, dolori premestruali, lombalgia cronica riacutizzata, ansia, astenia da insonnia, ecc ). In casi simili il medico o crede o non crede al paziente! Ci furono accuse e indagini, ma nulla successe!!! I medici nulla sano di eventuali contrasti tra lavoratori e datori di lavoro. Non possono sapere se un lavoratore disonesto, ma furbo e attento a tutte le trasmissioni televisive sulla medicina, pronto a consultare su internet le enciclopedie mediche, pone in atto un imbroglio simulando patologie non obbiettiva bili e se utilizza il suo medico come incolpevole vettore dell imbroglio! Che colpa ha il medico di medicina generale? Proviamo a calare su questo esempio le norme contenute nell oramai legge Brunetta, attualmente riguardante i lavoratori del pubblico impiego, ma che in futuro, molto probabilmente verranno estese a tutti i lavoratori Qualcuno, di fronte all ira del datore di lavoro e alle inevitabili e legittime denunce, è in grado di rassicurare quei medici, loro stessi vittime, che non sentiranno alle loro spalle il tintinnio delle manette? Una matura democrazia come la nostra, celebrata ovunque dai banchi della scuola elementare alle aule universitarie, dalla carta stampata e dalla televisione, dalle aule del Parlamento al Consiglio comunale del più piccolo Comune, può costringere una categoria di cittadini al pericoloso gioco della roulette russa?? Andiamo avanti e facciamo parlare altri esempi \ testimonianza.

4 Una mia paziente ( dipendente pubblico ) con lombo sciatalgia riacutizzata in ernia discale lombare RMN documentata non risolve la sintomatologia dolorosa dopo riposo e la terapia medica ( prognosi iniziale 15 gg ), esegue la visita ortopedica con modifica della cura ( altri 15 gg di prognosi ), situazione migliorata ma non risolta, i giorni di malattia stanno scadendo e la paziente non vuole tornare dall ortopedico. Le propongo una visita NCH ma i tempi sono lunghi e la signora che ha già speso un bel po di soldini di ticket non vuole ( e ha ragione!) fare la visita in libera professione. Ma io ho necessità di mettere in sicurezza il mio lavoro di fronte al rischio che qualcuno mi accusi di aver contribuito a rovinare il Paese facendo perdere ore di produzione ai lavoratori. In attesa che questo decreto venga esplicitato e, nero su bianco, mi dica come devo comportarmi, e mi restituisca quel minimo indispensabile di serenità e autonomia, richiedo una visita NCH urgente. Altro esempio, con musica un po diversa, è quello di un lavoratore dipendente di una piccola azienda privata che si presenta in ambulatorio chiedendomi di poterlo aiutare perché la ditta dove lavora non ha più commesse, la cassa integrazione non è vicina e rischia di restare senza paga per due settimane. Di fronte a questa richiesta, pur esprimendo tutta la mia solidarietà e partecipazione per le sue difficoltà, gli spiego che deve bussare ad altre porte : dal Sindaco, dal Parroco, da suoi sindacati non saprei da chi, come, Una cosa è certa : la certificazione di malattia non è un ammortizzatore sociale!! La pratica quotidiana del MMG evolve arricchendosi di nuovi paradossi. Una nuova urgenza per il medico di famiglia Senza futuri e auspicabili chiarimenti normativi \ legislativi è stata creata una nuova entità di urgenza burocratico amministrativa che ha pari dignità con la richiesta urgente motivata dalle condizioni cliniche del paziente. Tutti noi la consideriamo come una futura causa di complicazioni e lungaggini nelle liste di attesa oltre che di incomprensioni e conflittualità con i colleghi ospedalieri Quantunque una norma crei disagio e difficoltà va rispettata : è la legge! Di fronte al paziente con sintomi soggettivi e quindi non obbiettivabili, a tutt oggi, non vi è la possibilità di certificare la inabilità temporanea del lavoratore dipendente pubblico. Il dovere etico del medico di stare vicino al paziente soprattutto nei momenti della malattia che crea sofferenza e debolezza, associato alle difficoltà arrecate al cittadino, potrebbe indurre il MMG a percorrere una pericolosa ( pericolosa per se!) scorciatoia nell immaginare che tali norme non esistano, che siano così irreali e lontane dal suo operare, che difficilmente qualcuno, di fronte ad un comportamento deontologicamente corretto e senza dolo, possa muovergli una qualsiasi accusa.

5 Il medico nel seguire la sua mission, pur con tutta l attenzione e la prudenza del caso, continuerebbe a lavorare in una illusoria serenità. Il problema è proprio questo: la legge anti fannulloni punisce con le stesse pesanti sanzioni tanto chi dolosamente certifica il falso ( cosa sacrosanta e giusta! ) quanto chi si rende responsabile di errori procedurali!! Noi medici non siamo uomini di legge, non ne capiamo più di tanto, non è il nostro mestiere! L aver ascoltato, in un incontro organizzato dalla sezione provinciale FIMMG di Gorizia, un magistrato che ci ha illustrato il decreto Brunetta. ( un caldo invito a tutte le segretarie provinciali a promuovere, se non l avessero fatto, simili incontri ) ha rafforzato quei dubbi e quelle perplessità che avevo sin dall inizio. Se accadesse che un altro uomo di legge, diverso da quello che ho ascoltato, dia una interpretazione diversa del decreto avremmo la conferma di essere stati cacciati in una infernale roulette russa!! E inutile dirvi che alla fine della serata ne siamo usciti sconvolti ed impauriti; d altra parte adottare la politica dello struzzo non aiuta di certo ad evitare le tagliole disseminate lungo il nostro cammino! Come tutti i cittadini, abbiamo il dovere di rispettare la legge, non dobbiamo derogare per nessuna ragione!! Il decreto Brunetta, che è legge, fino a prova contraria, va applicato ad litteram!!!! Sorgeranno disagi? Evidentemente si! Si muoveranno i rappresentanti dei lavoratori pubblici e in futuro i sindacati dei dipendenti privati? In altri tempi sicuramente si ma oggi con i dipendenti del pubblico impiego messi alla gogna al punto da suscitare sentimenti di riprovazione sociale appena alzano timidamente la mano, e i lavoratori privati spaventati di perdere il lavoro, qualche dubbio ce l avrei. E se avanzasse il motto zitti e avanti così? Che colpaccio!! Milioni di ore di lavoro recuperate senza colpo ferire con il cerino consegnato nelle mani del medico di medicina generale! Scusate se lo dico sommessamente, ma per noi Medici di medicina generale non è arrivato il momento di pensare anche alla nostra debolezza, spaventosamente accresciuta negli ultimi periodi? Non è il caso di seguire le regole istituzionali stabilite dalla nostra democrazia? Non è il caso di limitarci a segnalare ( per ora senza grande successo ) le incongruenze di tali norme e lasciare che ognuno faccia il suo mestiere e che sia il legislatore se lo desidera ( o il governo?) a modificare tale legge? A me parrebbe cosa giusta e sacrosanta! Intanto Mettere in sicurezza il proprio lavoro Qualsiasi attività, nei moderni sistemi, ha questo imperativo. Come l operaio salendo su una armatura deve indossare il casco e gli scarponi antinfortunistici, come la segretaria deve essere messa nelle condizioni di lavorare garantendo la propria sicurezza non si capisce come mai il MMG non possa porre in atto tutte quelle

6 misure per tutelare la propria salute. Non si parla solamente di fare attenzione a non pungersi con l ago di una siringa; si tratta di non essere accusati ingiustamente di un reato penale, si tratta di evitare ansia, notti insonni, stress per se e per la propria famiglia!! Di fronte al rischio potenziale non voluto, non cercato, di essere licenziati e di finire in galera perché individuati come categoria sociale da moralizzare e contemporaneamente strumento per una azione moralizzatrice nei confronti dei cittadini, ha ancora senso parlare tout court di medicina difensiva? Nello specifico, può il medico di famiglia ( medico certificatore! ) esigere e pretendere quelle misure che riguardano la sua sicurezza sul lavoro senza essere colpevolizzato di praticare la medicina difensiva? In un mondo di tutele e di ricerca della sicurezza sul posto di lavoro qualcuno pensa che il MMG debba lavorare senza indossare il casco? Ebbene lo dica!! Sono queste rivendicazioni fuori della storia? Sono richieste corporative? O, piuttosto, l aspirazione di cose giuste? La stringente necessità di riformare l istituto della malattia Bene ha fatto il Segretario Nazionale Milillo a tornare sull argomento delle lievi patologie ( la maggior parte delle quali, guarda caso, non sono oggettivabili perché riferite dal paziente ) che originano una brevissima inabilità temporanea al lavoro; bene ha fatto a chiedere che siano auto dichiarate dal paziente. Sarebbe una buona soluzione. Peccato che simili richieste siano state proposte anni fa, dall allora segretario Falconi. Non hanno trovato alcun ascolto ne dalla politica, ne dal mondo sindacale dei lavoratori, ne da nessuno: non se ne parlò più! Per chi avesse la memoria corta, era il tempo degli scioperi selvaggi di parte dei lavoratori dell Alitalia, era il tempo di quei lavoratori disonesti e fannulloni, che guarda caso non si ammalavano di polmonite o di fratture ossee o distorsioni articolari ( patologie tutte documentabili ed oggettivabili ). Era il tempo degli abili simulatori, che sfoggiavano l ampio ventaglio delle patologie soggettive non documentabili!! Il MMG come deve fare? Come deve comportarsi? Il Prof. Brunetta, nonostante tutto, ha il merito di aver fatto e fare una battaglia di principio giusta e sicuramente condivisibile da larga parte della popolazione. Proprio per questo non era il caso di discutere nelle sedi opportune ed istituzionali gli aspetti tecnici \ applicativi della sua legge? Che fretta c era di irrompere nella vita quotidiana di migliaia di persone con un decreto legge al cui interno vi sono norme che meritano, al contrario, un approfondimento meditato e ragionato? I contratti di lavoro La logica vorrebbe che simili problematiche, ancor più alla luce del decreto Brunetta, trovassero giusta risposta negli accordi di lavoro. Illustri giuslavoristi si

7 sono occupati di questa materia ma non ricordo di avere letto nulla che ci faccia ben sperare. I contratti di lavoro costituiscono una materia delicata e anche pericolosa per chi è chiamato a predisporre un testo di riforma ; l unico accenno ai Medici di famiglia era l accusa ( intervista pubblicata sulla stampa 3-4 anni fa al giuslavorista Prof Ichino ) di contribuire alla perdita di milioni di ore di lavoro per false certificazioni di malattia! Non ricordo che l illustre studioso abbia fatto alcun accenno alle enormi pressioni esercitate sul MMG, ne si è fatto soprattutto alcun accenno o proposta che sgravi il MMG delle brevi prognosi di malattia ( quelle che più si prestano alla simulazione ed all inganno ) responsabilizzando al contempo il lavoratore con meccanismi disincentivanti \ incentivanti, e riservare il certificato medico per patologie importanti e con prognosi superiore ai 3\4 giorni ( vedasi le gravi patologie per gli insegnanti che evita loro la visita fiscale e le penalizzazioni per le assenze da malattia ) L Accordo Collettivo Nazionale Sono passati pochi mesi dalla firma dell ACN. Un accordo siglato con un credito di fiducia nei confronti della parte pubblica in cui i MMG si sono impegnati più a dare che a ricevere.. Un contratto firmato dal Segretario Nazionale e dalle altre OOSSAA impostato su una filosofia diversa dal passato per il grande progetto della Ri- fondazione della Medicina Generale. Negli ultimi mesi questa fiducia è stata ricambiata con un susseguirsi di provvedimenti che hanno tutto il sapore di un anticipo di altre misure limitative e punitive nei confronti della medicina generale. Personalmente non riesco a trovare alcuna ragione per salutare con soddisfazione la coda contrattuale appena conclusa. Tuttavia bisogna riconoscere che la trattativa è stata estenuante e la Segretaria Nazionale impegnata al massimo. Il 3,8 % della coda contrattuale appena firmata? Che mi importa???!!! Ogni giorno il MMG rischia di essere rovinato, rischia la galera senza sapere il perché!! Questo è il punto!! C è una strategia sindacale capace di uscire dall acquiescente silenzio e in grado di fronteggiare i pericoli che minano la Medicina Generale? C è o non c e? Se c è e ora di battere un colpo! Se non c è e ora di costruirla, assieme, con la partecipazione di tutte le figure della medicina generale. I MMG hanno visto aumentare smisuratamente le difficoltà per compiti imposti extracontratto ( i pesantissimi risvolti legali del certificato di malattia, le certificazioni on line del medesimo, ricette on line prossime a venire, controllo delle esenzioni per reddito dei pazienti, ecc) e per obblighi originati dalla Convenzione per la Medicina Generale ( dai flussi informativi al generale appesantimento burocratico che dovrebbe trovare, in parte, soluzione dall aiuto del personale di segreteria).

8 Facciamo alcuni esempi. Pensiamo al controllo delle esenzioni ticket per reddito. Improvvisamente, per decreto, il medico di famiglia, viene arruolato forzosamente come controllore fiscale del reddito del paziente! Quale è la connessione tra il medico di famiglia ed il reddito del paziente? E una domanda incredibile!! Eppure è così, è proprio così!! Perché il Medico di Medicina Generale deve accertare che il cittadino rientri nell elenco dei pazienti esenti per età e reddito? Perchè il MMG deve convalidare, di volta in volta con la sua firma e quindi con la sua responsabilità, la fruizione della esenzione per reddito?. Un compito in più per il medico di famiglia ridotto a impiegato controllore!! E l istituto delle autocertificazioni? Fa difetto? Non ci si fida delle auto certificazioni che il cittadino appone sulla impegnativa nel riquadro della esenzione per reddito? Il personale di segreteria dello studio del Medico di Medicina Generale Come è possibile che solo una parte dei medici generalisti siano dotati del personale di segreteria e altri continuino a lavorare da soli? Ma soprattutto come è possibile che i secondi abbiano gli stessi obblighi convenzionali dei primi e siano posti nelle condizioni di sobbarcarsi in totale solitudine tutti quegli adempimenti burocratici svolti, almeno in parte, da chi la segretaria ce l ha? La risposta è ovvia, scontata e se vogliamo anche credibile : la crisi economica! Meno ovvio, scontato e credibile, è l aver messo in cantiere progetti di riforma ad alto costo economico con risorse del tutto insufficienti! Intanto abbiamo figli e figliastri! E parlo del Friuli Venezia Giulia, una Regione virtuosa! In Friuli alcuni rappresentanti dei MMG, assieme ai funzionari della ASL 3, hanno dedicato tempo ed energie per affrontare la criticità dell elevato turnover dei MMG nelle zone montane. Era stato individuato, come progetto da proporre alla Regione, un meccanismo compensativo ( un massimale virtuale ) per i MMG che decidessero di rimanere a lavorare nei piccoli paesi di montagna ( progetti simili sono realtà in territori affini di altri Paesi europei!!). Il nostro Assessore alla Salute, dopo averci chiesto fiducia e pazienza in applicazione alla sentenza del Consiglio di Stato che riduce il numero di scelte ottimali da 1300 a 1000, ha pensato di ridurre, per venire incontro alle legittime richieste dei Sindaci dei piccoli Comuni montani, il numero di scelte sino a 750 assistiti per definire il rapporto ottimale in questi territori disagiati. Non ci vuol molto a immaginare che ogni piccolo campanile richiederà un medico tutto per se!

9 E pensare che la stessa FIMMG regionale aveva avanzato una possibilità di riduzione del rapporto ottimale con la garanzia però del riconoscimento di un compenso pari a 1300 assistiti!! Quello che non ci si aspettava è la dimenticanza dell inserimento dei meccanismi compensativi che ha messo in tutta evidenza la volontà di creare posti di lavoro virtuali, a zero scelte. Un miraggio occupazionale che aggraverà e destabilizzerà ulteriormente la medicina generale del territorio montano demograficamente già fragile. I certificati on - line Pensiamo, ed è l ultimo esempio prima di avviarmi alle conclusioni, alle draconiane sanzioni art. septies del decreto Brunetta ( che arrivano sino al licenziamento! ) per il medico di medicina generale recidivo nel mancato invio in tempo reale del futuro certificato di malattia e delle ricette on line. La banda larga non arriva dappertutto, vi sono delle difficoltà con conseguenti ritardi e appesantimenti lavorativi!!!. Nel caso le linee non dovessero funzionare ed i collegamenti ritardare ( questo succede assai frequentemente!! ), i pazienti aspetteranno in sala d attesa? Ritorneranno nello studio del medico di medicina generale più tardi? Il tempo dedicato a questa procedura chi lo restituirà al MMG e ai cittadini? Chi smaltirà tutto il lavoro accumulato? Dopo chilometri di strada di montagna per effettuare le visite domiciliari richieste e quelle programmate in ADI e ADP dei pazienti fragili, il MMG dovrà ritornare in ambulatorio a inviare i certificati o a compilare le ricette, se tutte le ricette entro il 2012 dovranno essere spedite on line al 100 %,come annunciato dal ministro Brunetta? A chi dovrò segnalare l eventuale mancato invio dei certificati e ricette per giustificarmi ed evitare le pesanti sanzioni che arrivano sino alla risoluzione del contratto di lavoro? Ci sono delle istruzioni per l uso? Proviamo a guardare il problema sotto un altra luce. Chi sono questi medici di medicina generale, quali azioni hanno compiuto per meritare punizioni che arrivano sino al licenziamento tanto da indurre il legislatore a pensare subito, d impeto, alle pesanti sanzioni e a non preoccuparsi invece, come dovrebbe, di mettere tutti i MMG, dal più piccolo paese del profondo nord come del profondo sud, nelle stesse condizioni per poter operare al meglio? Normalmente, all interno di una cornice reciprocamente rispettata, si fanno le trattative per discutere le reali e possibili applicazioni di un progetto. Anche a voler saltare questo passaggio democratico e preferire l imposizione unilaterale di una norma ad alto contenuto tecnico pratico, ci si aspetterebbe di essere messi nelle condizioni operative di poter realizzare una determinata cosa e poi, eventualmente, di essere sanzionati! O no?!!

10 Che risultati hanno prodotto le riunioni tra FNOM, vertici Fimmg, e funzionari ministeriali delle quali il Segretario Nazionale ci teneva informati? Se c era un cono di luce nell oscuro, il Decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n 65 del 19\03\2010 ha fatto scendere il buio pesto!! L emanazione di questo decreto ha anche dimostrato che Lei, signor Segretario Nazionale, è una guida inascoltata. La FIMMG, di fatto è senza condottiero!!! Me ne dolgo ma i fatti lo dimostrano : giornate e giornate di colloqui sulle problematiche delle certificazioni per poi leggere, notizie delle ultime ore, che entro il 03\04\2010 i MMG dovranno essere operativi nella trasmissione telematica delle certificazioni on line!!!!! Non si parla di una fase di transizione, di rodaggio che consentirebbe di verificare sul campo le difficoltà tecniche di questo tipo di procedura e trovare le necessarie soluzione operative!! Niente di niente!! Lei, e ne sono convinto, si è dedicato con impegno ed energia a ricercare soluzioni per i problemi e le difficoltà posti dai decreti, ma questo ultimo provvedimento d urgenza del Governo ha certificato la linea del non ascolto. Bisogna prenderne atto!! Certamente in itinere ci si accorgerà della non applicabilità di tanti progetti e si riconsidereranno i propositi iniziali ma resto dell avviso che per capire il vero pensiero di chi ti sta di fronte conti la prima mossa. Ciò che succede dopo è la conseguenza di tardivi aggiustamenti diplomatici! Il rischio futuro delle certificazione per le patenti di guida Il disegno di legge n 1720 prevede che il medico, nel momento in cui riscontra una patologia tale da compromettere la capacità di guida ( sulla scorta di un elenco che dovrebbe essere definito successivamente ) debba darne segnalazione al Ministero dei trasporti allo scopo di sottoporre il paziente alla revisione della patente. In caso di incidente e mancata segnalazione il medico sarebbe esposto alla rivalsa delle compagnie di assicurazioni! Fermo restando che l interesse generale debba prevalere su quello del singolo, si può ancora parlare di rapporto di fiducia medico paziente? Il paziente non si fiderebbe più del generalista e lo eviterebbe. Il percepito del comune cittadino è a non fidarsi del medico spione. La soluzione potrebbe essere quella proposta dalla FNOM : individuare i codici di esenzione per patologia, invalidità civile, Inail, ecc come elementi terzi e neutri cui attingere le dovute informazioni per la tutela della incolumità dei cittadini. Speriamo che l intervento della Federazione Nazionale dei Medici non sia tardivo come lo è stato per il decreto Brunetta. per non doverci ritrovare a discutere di

11 chiarimenti, modifiche e circolari di un provvedimento quando è già legge dello Stato!! Nel riprendere la liaison iniziale di queste mie osservazioni non posso che esprimere tutta la difficoltà nello spiegare agli adulti di domani come siano le regole nel nostro Paese e come vengono fatte rispettare. Una doppia difficoltà : come genitore e come cittadino che sente il peso di una montagna di incoerenze. Signor Segretario Nazionale Signori Segretari Provinciali I colleghi, in questo particolare momento storico-economico del Paese, non pongono, per quanto legittimo, le mere rivendicazioni salariali, ma avanzano una semplice richiesta di aiuto per risolvere i numerosissimi problemi che rendono accidentato, difficile e con i nervi a fior di pelle una giornata lavorativa fino a pochi anni fa, faticosa ma serena. I medici di Medicina Generale chiedono di poter lavorare con quel minimo di indispensabile serenità per poter curare al meglio i propri pazienti. Banalizzare ogni singola richiesta fatta al medico di medicina generale fa dimenticare che tante piccole quantità di tempo fanno una grande quantità di tempo!!!! Una grande quantità di tempo tolta al paziente!!!! Che se ne fa il cittadino di un medico smisuratamente preoccupato di non incorrere in sanzioni, di un medico che riesce a malapena a staccare le mani dal PC, di un medico che non trova il tempo necessario per aiutarlo a risolvere i suoi problemi di salute? Al cittadino non serve tale figura di medico! I MMG chiedono, con forza, un giusto equilibrio tra la richiesta di risoluzione dei problemi quotidiani e il grande progetto della Ri-fondazione delle cure primarie. Come ha sottolineato qualche collega, le due esigenze non sono tra loro inconciliabili.. Al momento vi è, però, la stringente necessità di riequilibrare le due visioni, ora troppo sbilanciate a favore della seconda ( il grande progetto della Rifondazione della Medina Generale ). Servono entrambe : la prima visuale, dal contenuto pratico, per convincerci a camminare con i piedi per terra, la seconda, ideale, per stimolarci a ricercare nuovi modelli con lo scopo di progettare il futuro.

12 Tantissimi colleghi, FIMMG e non, delusi ed increduli, chiedono come e cosa fare di fronte alle innumerevoli difficoltà che hanno stravolto e cambiato in pochissimo tempo la professione. Questa classe medica attempata, con sacrificio e grande sforzo, sta sperimentando l innovazione tecnologica e aprendo la strada alle future generazione di Medici Generali. Pensare, comunque, che abbia la forza e la resistenza di avanzare velocemente come i cavalli da corsa è una follia!! L utilizzo delle tecnologie informatiche dovrebbe costituire un supporto al lavoro dei MMG ; al contrario i medici, loro malgrado, sono diventati funzionali a quel mondo Un ACN non è solo un contratto di quanto faccio per che cosa, ma il frutto di un intesa che si richiama alla fiducia e al rispetto della parola data e sottoscritta. E un sentimento importante. Gli uomini ne hanno bisogno per andare avanti e per costruire giorno dopo giorno la propria azione La fiducia serve a tutti! Anche se non sarà facile per il futuro recuperare questo sentimento, bisogna andare avanti! I futuri Accordi Integrativi Regionali non potranno non tener conto di tutte le novità degli ultimi mesi ; sarà necessario ri- tarare il patto di lavoro sottoscritto con l ACN. Per due ordini di motivi : 1) Le risorse economiche ( Il ministro Brunetta, a proposito della digitalizzazione del funzione pubblica, ha affermato che non ci saranno costi aggiuntivi per lo Stato. Ma allora chi pagherà? Chi metterà i soldini? I Medici di Medicina Generale? ) Leggo sulla stampa locale PIL regionale giù del 14 % ; ( che sia vero, non sia vero, quanto sia vero: dipende dal balletto delle cifre! Di certo è a tutti evidente, che viviamo un periodo di vacche magre ). Come operatore direttamente interessato oltre che come cittadino pongo questo interrogativo: dove verranno reperite le risorse per il grande progetto della Rifondazione della Medicina Generale? 2) Il rapido infoltimento dell ACN di contenuti decretati d urgenza, che stravolgono il lavoro del MMG, sviliscono i contratti di lavoro, irrompono nella

13 vita quotidiana di migliaia se non centinaia di migliaia di persone vanificando, sovente, gli sforzi spesi in lunghe ed estenuanti trattative. Ma soprattutto aggiungono difficoltà a difficoltà!! Congresso Nazionale A questo punto la celebrazione di un Straordinario appare più una necessità che una possibilità!! Pontebba, 23\03\2010 Dott Gabriele Tomat Medico di Medicina Generale Ambito territoriale dei Comuni di Malborghetto- Valbruna Pontebba Dogna Chiusaforte Consigliere provinciale FIMMG Udine Consigliere regionale FIMMG Friuli Venezia Giulia Tel 0433\52110 Cell 338\ Mail : PS : Al fine di contribuire ad un più ampio dibattito tra tutti i medici di medicina generale, invito i sigg. Segretari, se lo ritengono opportuno, ad una diffusione di queste mie osservazioni.

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE [STUDIO avv. Paola Ferrari ] info@studiolegaleferrari.it per Pronto Soccorso fimmg lombardia QUESITO: Mi è arrivata una notifica di violazione amministrativa

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

STRESS DA LAVORO CORRELATO

STRESS DA LAVORO CORRELATO STRESS DA LAVORO CORRELATO Il presente documento costituisce uno strumento utile per l adempimento dell obbligo di valutazione dei rischi da stress da lavoro correlato sancito dal Testo Unico in materia

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze:

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: che fare? Alcol, droghe illegali, medicinali, gioco d azzardo Una persona a voi cara soffre di dipendenze. Vi sentite sopraffatti? Impotenti? Avete

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Il lavoro dei minori che hanno abbandonato la scuola

Il lavoro dei minori che hanno abbandonato la scuola Il punto di pratica professionale Il lavoro dei minori che hanno abbandonato la scuola a cura di Eufranio Massi Direttore della Direzione provinciale del Lavoro di Modena Per una disamina, sia pur breve,

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Su gentile concessione di D&L - Rivista Critica di Diritto del Lavoro. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero.

Su gentile concessione di D&L - Rivista Critica di Diritto del Lavoro. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero Milano, 31/1/13 1. Premessa - 2. L art. 32 L. 183/10-3. La riforma Fornero - L art. 28 DL 179/12. 1. Premessa Il contratto a termine detiene un

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it FRANCESCO DOMENICO CAPIZZI IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione medico-malato IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento Continuiamo con la nostra serie di interviste ad operatori che si occupano dell'applicazione delle attuali leggi sui consumi di sostanze Oggi incontriamo il dr. Francesco Ruffa - Medico Chirurgo, referente

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli