CATEREDAZIONALE. di chiarire insieme chi sono queste misteriose. dai mass media, che in realtà dovrebbero parlare di cracker.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CATEREDAZIONALE. di chiarire insieme chi sono queste misteriose. dai mass media, che in realtà dovrebbero parlare di cracker."

Transcript

1 1

2 CATEREDAZIONALE Dopo che un giovanissimo studente, non ancora identificato con certezza, ha pensato bene di cancellare completamente il famoso appoggio studenti, cartella condivisa che permette l accesso ai files degli studenti da qualunque computer della rete del liceo, mi è stato chiesto di scrivere un articolo sugli hackers: ho colto l occasione per cercare di chiarire insieme chi sono queste misteriose figure. Generalmente quando si parla di hacker viene sempre in mente quel personaggio che padroneggia il pc e lo usa per arrecare danni informatici ad altri utenti. In realtà questa definizione non è del tutto esatta ma neanche del tutto errata in quanto chi ha un particolare potere può usarlo tanto in modo distruttivo quanto in modo costruttivo. Infatti la categoria degli hackers si divide in due categorie: hacker neri, e hacker bianchi. Gli hackers in generale sono figure che cercano di usare le proprie risorse intellettuali per superare delle limitazioni che vengono imposte. Il termine è stato coniato al Massachusetts Institute of Tecnology (Mit) e in italiano lo rendiamo con smanettone. 2 Gli hacker neri, i black hat, sono coloro che abbiamo definito sopra e sono anche detti cracker: agiscono con l esclusivo intento di arrecare un danno alla macchina. Sfruttando i bug (bachi, errori di scrittura, ndr) dei sistemi, essi cercano di accedere a sistemi informatici in modo illecito, senza il consenso dei proprietari, violandone quindi la privacy. La definizione erronea di hacker per questa categoria viene purtroppo diffusa anche dai mass media, che in realtà dovrebbero parlare di cracker. Gli hacker bianchi, i white hat, sono invece quelli che contrastano l abuso delle abilità informatiche, quindi si pongono l obiettivo di monitorare e migliorare la sicurezza di una rete e dei sistemi a essa collegati. Sono degli ottimi utilizzatori dei pc e agiscono con l intento di ampliare le proprie conoscenze e di mettere in gioco la propria creatività in una sfida intellettuale oltre limiti imposti. Proprio come la definizione di hacker suggerisce. In conclusione possiamo affermare che non si è in grado di stabilire se il colpevole del misfatto possa far parte della prima categoria piuttosto che della seconda. Di certo la sua azione poteva essere compiuta praticamente da chiunque. Tony Samperi

3 TOP SIX DEI BUONI MOTIVI X NON LEGGERE IL CATER Se vi chiedete come mai questo periodico continui a straripare testi e a uscire, a intervalli irregolari ogni santo anno, nelle aule e lungo i corridoi del Maske, se lo ritenete un giornalino noioso privo di una qualsivoglia utilità, non leggete questo articolo. Un infinità di motivi possono invogliare lo studente a non leggere il Caterpillar, a provare una repulsione estrema per i nostri articoli seri e appassionati, faceti e ironici, talora tragicomici, per le cronache interne - a noi, a voi e alla nostra scuola - o per quelle esterne, per i nostri e i vostri pensieri e interessi nei campi della cultura e dello sport e nel tempo libero dallo studio. Se state leggendo questa pagina solo perché il vostro interesse si limita ad articoli idioti, fini a se stessi, improvvisati con un linguaggio semplice e banale tanto per riempire qualche minuto di una spiegazione o di un interrogazione, bravi, c avete azzeccato: questo articolo fa per voi. Infatti, non avendo mai letto, ma solo sfogliato e cestinato il Caterpillar, non vi sareste mai chiesti quali sono i motivi per i quali non dovreste leggerlo. Ce lo siamo chiesti per voi. E ci siamo lambiccati per rispondervi. Quali sono i motivi per i quali non dovreste leggere il Caterpillar? Primo buon motivo per non leggere il Caterpillar. Perché questo è un giornalino scolastico e, in quanto tale, relegato a un ambito prettamente formativo ed educativo; di conseguenza è lecito pensare che la sua trattazione si sviluppi esclusivamente intorno ad argomenti noiosi, di cui avete piene le scatole, il cui interesse vi ha già abbandonato da anni. E questo non è un aspetto da sottovalutare, è gia sufficiente per evitare la lettura. Secondo buon motivo per non leggere il Caterpillar. Considerate le infinite utilità di 3 ben 15 fogli formato A3 e i molteplici usi degli stessi 15 fogli, nati dalla vostra creatività. A questi pensieri, la lettura del Caterpillar passa nettamente in secondo piano, superata da fini assai più allettanti, diventando, nella migliore delle ipotesi, la materia prima di un fantastico aeroplanino. Terzo buon motivo per non leggere il Caterpillar. È quasi estate. Siete asfissiati dal caldo assurdo della vostra classe, il compagno di banco si è dimenticato di fare uso del deodorante la mattina stessa ed emana sgradevoli odori grondando sudore. Ti stai sciogliendo e ti cade l occhio sul Caterpillar fresco di stampa e intonso, un insieme rigido di fogli sparsi sul tuo banco. La logica ti spinge non a leggerlo, ma a piegarlo e ripiegarlo su se stesso pagina dopo pagina, di articolo in articolo, parola su parola per creare un solido e utilissimo ventaglio. Quarto buon motivo per non leggere il Caterpillar. State cercando di annotare i ragionamenti in aramaico della vostra profe: è un caso eccezionale, pertanto cercate almeno di prendere decentemente appunti e di scrivere in modo accettabile. Ma il banco dondola da destra a sinistra, da sinistra a destra per infinite oscillazioni e, quando vi sembra di aver finalmente raggiunto una posizione di equilibrio appoggiando il gomito sinistro sulla sedia e tenendo il destro leggermente sospeso al di sopra del banco, assumendo insomma una posizione disumana, riecco che ricomincia. State perdendo la pazienza; la profe è passata di argomento in argomento e voi avete inesorabilmente perso l inestricabile filo del suo ragionamento; il dondolio del banco vi sta snervando all inverosimile ed ecco la salvezza: il Caterpillar. Otto belle pagine sotto la gamba traballante e voi avete riacquistato la serena stabilità. Quinto buon motivo per non leggere il

4 Caterpillar. Il Caterpillar è lì, a metà tra il vostro banco e quello del vostro irritante compagno di classe, che si pavoneggia del suo 8 nella verifica, ridicolizzando all ennesima potenza il vostro sudato e immeritato 4. L utilità di leggere il Caterpillar in questa situazione è pari a zero. Ma quest edizione straordinaria strabocca di pagine Istintivamente le arrotolate per ottenere un efficace manganello di carta, il cui utilizzo è lasciato alla vostra più sfrenata fantasia. Sesto buon motivo per non leggere il Caterpillar. Perché sprecare il vostro prezioso tempo per leggere uno stupido periodico scolastico, quando potreste spararvi tre belle ore su facebook? Siete di questa opinione e, accartocciando il Caterpillar in una voluminosa e compatta palla, sfoderate le vostre innate capacità di baskettisti per mettere a segno un fantastico canestro nel cestino della vostra camera. Non ci basta aver dimostrato, con metodo rigorosamente scientifico, che questo giornalino può risultare inutile a un comune studente: aspettiamo ulteriori ipotesi, suggerimenti, aiutini, proposte in merito. Nel frattempo, cari lettori del Caterpillar, buone vacanze. Leo 4

5 CRONACA INTERNA 5

6 Intervista al ministro Meloni sulle iniziative di governo realizzate per e con i ragazzi Altro che bamboccioni... «I giovani sanno quello che vogliono e si danno da fare» Perché il Ministero della Gioventù e le sue iniziative non sembrano essere tra i più menzionati e presenti su media come la televisione? «Bisognerebbe girare questa domanda ai media: forse loro potrebbero spiegarlo anche a me - premette il ministro della Gioventù Giorgia Meloni -. A parte gli scherzi, è vero: purtroppo è molto più facile per tv e giornali correre dietro alla polemica politica del momento piuttosto che dare risalto alle iniziative concrete. I progetti e le azioni del Ministero della Gioventù ne fanno le spese molto sovente. Perciò abbiamo scelto un approccio diretto per parlare ai giovani italiani, attraverso alcuni tra i canali che sono loro più vicini: internet e le web radio. Lo abbiamo fatto attraverso il sito che da qualche tempo è diventato anche un App per iphone e ipad e che, pur mantenendo il rigore istituzionale, apre le porte al dibattito con i ragazzi. Pproprio per questo, esso è il più visitato tra i siti istituzionali e si è guadagnato il premio E-Gov2009 del EuroPA come miglior sito nella pubblica amministrazione. Lo abbiamo fatto anche con l esperienza di Radio Gioventù: attraverso una rubrica radiofonica abbiamo stabilito un nuovo livello più informale di comunicazione tra i giovani e il governo. Ogni settimana, per mezz ora, le iniziative del Ministero della Gioventù vengono presentate dal ministro in prima persona e commentate insieme a personaggi rappresentativi non solo della vita politica, ma soprattutto della società civile. Tutte le puntate sono disponibili on-line sul sito www. Il ministro della Gioventù Giorgia Meloni 6 radiogioventu.it». «E poi c è la nostra galassia Facebook: - prosegue il Ministro - una rete pensata e gestita dai giovani per i giovani, che parla il loro stesso linguaggio e che contribuisce a dare senso compiuto a tutti i progetti e le iniziative portati avanti dal Ministero della Gioventù, con oltre utenti attivi. Al primo posto per

7 partecipazione e popolarità, c è la pagina Giorgia Meloni Ministro della Gioventù, nella quale confluiscono giornalmente commenti e osservazioni e che rappresenta un vero e proprio filo diretto tra gli utenti e la titolare del Ministero della Gioventù. E poi ci sono tutte le pagine create ad hoc per i grandi eventi, come Gioventù Ribelle, il Festival TNT, Operazione Nasorosso, Campus Mentis, Giovani per la Legalità, Giovani per l Abruzzo e Campogiovani, che vi invito a scoprire, per saperne di più. Ma la comunicazione viaggia anche su Twitter, sulla pagina GiorgiaMeloni». Questa potrebbe essere un occasione per far sapere di iniziative, opportunità, provvedimenti del Ministero della Gioventù destinate in particolare a studenti della nostra età, compresa fra 14 e 19 anni «Allora approfitto dell opportunità che mi date per parlare di Campogiovani: da giugno a settembre, con la collaborazione dei Vigili del fuoco, della Marina militare, delle Capitanerie di porto e della Croce rossa italiana, il Ministero della Gioventù organizza campi estivi in tutta Italia rivolti a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 14 ed i 22 anni che frequentino istituti scolastici superiori o siano iscritti ai primi anni del ciclo universitario. Campogiovani vuol dire una settimana da protagonisti in difesa dell ambiente, in aiuto alla popolazione, al servizio dell Italia. Una settimana per apprendere nozioni utili, fare amicizia, conoscere persone straordinarie, scoprire attitudini e soddisfare la propria voglia di impegno civile. Tutte le informazioni possono essere trovate su internet all indirizzo o sulla pagina di Facebook dedicata al progetto. Un altro progetto di cui vado orgogliosa si chiama Diamogli Futuro e introdurrà per la prima volta in Italia il prestito d onore: forte di uno stanziamento di 18 milioni di euro, già interamente stanziati, consentirà a circa 30mila ragazzi che non hanno alle spalle una famiglia di potersi mantenere durante gli anni dello studio attraverso un prestito garantito dallo Stato. Ma sono tante le iniziative e i progetti che giorno dopo giorno mettiamo in campo per giovani e giovanissimi: potete trovare tutte le informazioni che cercate sul nostro sito È frequente in notiziari e dibattiti televisivi il problema dell esodo di molti giovani neolaureati all estero, in centri di ricerca, università e imprese che offrono migliori opportunità economiche e 7 prospettive professionali. Che cosa si sta facendo per risolvere la cosiddetta fuga dei cervelli? «Con il pacchetto Diritto al futuro abbiamo fatto molto in questo senso: 216 milioni messi in campo dal Ministro della Gioventù che diventano 300 milioni grazie al cofinanziamento pubblico e privato. Serviranno per dare vita a posti di lavoro a tempo indeterminato per giovani genitori con contratti atipici; mutui concessi a giovani coppie di precari; 100 milioni per l impresa giovanile, il talento e l innovazione tecnologica; tra i migliori neolaureati d Italia messi a contatto con il mondo produttivo; giovani meritevoli che potranno investire sul proprio futuro e completare la propria formazione grazie a un prestito garantito e oltre 68 milioni di spesa coordinata con gli enti locali a favore delle giovani generazioni. Per contrastare efficacemente la cosiddetta fuga dei cervelli è stata poi approvata in Parlamento una legge bipartisan che prevede incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori più talentuosi in Italia ed è sostenuta da numerosi parlamentari di maggioranza e opposizione». Pensa che l immagine dei giovani offerta dai media sia veritiera? «Assolutamente no. Su tv e giornali si sente parlare solo di giovani disimpegnati, di bulli, nel migliore dei casi di aspiranti veline o troniste. Ma di certo ragazze e ragazzi italiani non sono quei bamboccioni che i media dipingono, un po per miopia un po perché a volte andare a cercare la verità, oltre gli stereotipi e i pregiudizi, costa più fatica di quanto sia disposta a farne un giornalista in cerca di sensazionalismi a buon mercato. Sicuramente l attuale giovane generazione è combattiva, tenace, non si lascia scoraggiare dalle avversità e, anzi, trova anche il tempo per dedicarsi al volontariato e all impegno civile. È una generazione che sa quello che vuole e lavora duramente per costruirsi il proprio posto nel mondo». Lei è il Ministro più giovane della storia italiana. Sembra ovvio per un Ministro della Gioventù, ma Giovanna Melandri, che l ha predeceduta nel mandato, aveva quasi cinquant anni. E, in generale, la classe politica italiana è spesso criticata per essere tra le più vecchie d Europa. Quali strade possono intraprendere i ragazzi appassionati di politica per raggiungere incarichi di rilievo in giovane età? «In Italia i giovani si trovano a pagare gli strascichi di un sistema fortemente gerontocratico,

8 improntato sull idea che l età sia sinonimo di esperienza e competenza, e che lascia quindi ben poche modalità di accesso ai giovani. Quanto accade in politica, purtroppo, non è che la cartina al tornasole di una tendenza generalizzata anche nel mondo del lavoro e persino nell università. Sono fermamente convinta che per cambiare le cose sia necessario un serio ritorno al sistema del merito, per aprire opportunità concrete anche a chi non ha i capelli bianchi. I giovani, a differenza di quanto spesso di senta dire dai media, hanno una gran voglia di essere protagonisti delle scelte che li riguardano, di avere voce in capitolo quando si tratta di decidere del loro futuro. E a questo desiderio la politica deve dare una risposta seria. Specialmente alla luce del fatto che, in Italia, ancora non esiste una giusta equiparazione tra elettorato attivo e passivo. Credo sia innanzitutto su questo fronte che si debba cominciare a lavorare. Per questo motivo vado particolarmente orgogliosa della proposta di legge costituzionale che ho presentato in Consiglio dei ministri e che, oltre a prevedere l equiparazione tra elettorato attivo e passivo, inserisce nella nostra Costituzione il riferimento esplicito alla necessità di promuovere la partecipazione attiva dei giovani alla vita economica, sociale, culturale e politica della nazione, riconoscendo anche il rango di valore costituzionale alla promozione del merito come ascensore sociale». «A ragazze e ragazzi che vogliono seriamente impegnarsi in politica - conclude il ministro Meloni - mi sento di dare un consiglio: lavorate per la politica, ma non lasciate che la politica diventi un mestiere. Al primo posto deve arrivare sempre il bene della vostra comunità, qualunque essa sia: la vostra classe, la vostra scuola o, un domani, un comune o una circoscrizione della Camera o del Senato». Anche se la si chiama con un altro nome, la 8 rosa profuma allo stesso modo; parola di Shakespeare. Eppure due anni fa è cambiato il governo ed è cambiato il nome del Ministero per le Politiche giovanili e le Attività sportive in un più sobrio Ministero della Gioventù. Perché? «Non si è trattato di una scelta stilistica. I n n a n z i t u t t o, il Governo ha inteso separare le competenze tra politiche giovanili e sport, dedicando a quest ultimo il lavoro del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Rocco Crimi. Rinominando il dicastero da Politiche giovanili a Ministero della Gioventù, però, ho voluto non solo uniformare la dicitura a quella più comunemente utilizzata in Europa, ma anche trasmettere l intenzione di superare un impostazione culturale che non mi appartiene. Non credo alle politiche di genere, qualsiasi esse siano. Non credo alle politiche femminili, alle politiche per gli anziani o per i giovani. Le azioni di governo devono essere rivolte al bene della Nazione nella sua totalità. La casa, l autosufficienza energetica, le infrastrutture, non sono scelte che si fanno anche per le giovani generazioni? E le iniziative dirette specificamente ai giovani non sono politiche di interesse generale per la Nazione? Allora ecco la sfida che il Ministero della Gioventù ha voluto affrontare da subito: creare una sintesi politica capace di dare ai giovani risposte che possano avere valore anche per tutto il resto della società, e viceversa. Questo ha significato non solo un costante lavoro di coordinamento in Consiglio dei ministri di tutte le iniziative rivolte ai giovani, ma anche far misurare direttamente le giovani generazioni e passare dalla visione assistenziale a una dimensione di reale protagonismo». Daniele in collaborazione con la redazione del Caterpillar

9 Sondaggio sugli stili di vita degli adolescenti di Bergamo condotto da studenti del Maske Generazione di perfetti Generazione di... perfetti??? Non bevono e, se lo fanno, non guidano e non portano nessuno in moto. Tutti studiano tanto, ma i più praticano anche sport. Non si curano troppo delle firme. Il 91 per cento di loro non ha mai provato uno spinello. Ecco la fotografia - reale? - dei primini del liceo Mascheroni, in base a quanto emerso dai questionari somministrati dagli studenti delle prime F H N O ai loro coetanei di altre classi prime durante lo scorso mese di dicembre. Interviste a cui si sono aggiunte quelle ai primini di altri tre istituti scolastici di Bergamo: Pesenti, Mamoli, Manzù. Sei gli ambiti indagati dalle domande: l affettività, la scuola, il tempo libero, il corpo e l alimentazione, io e la strada, il fumo e i vizi. Le riflessioni degli studenti sull analisi completa, tabulata nel corso dell anno, sono state presentate ai vari consigli di classe, ai docenti interessati, ai genitori, ai referenti degli altri Istituti, il pomeriggio dello scorso 3 giugno nell auditorium del Mascheroni. Il Caterpillar raccoglie, nei grafici riportati in queste pagine, alcuni esiti del sondaggio condotto dai suoi stessi lettori. E ringrazia per la documentazione la coordinatrice di questo progetto di Educazione alla salute, la docente di Lettere Elena De Petroni. PROGETTO EDUCAZIONE ALLA SALUTE Sondaggio sugli stili di vita degli adolescenti di Bergamo Istituti scolastici coinvolti Liceo Scientifico L. Mascheroni Liceo Artistico Manzù IPSIA Pesenti Liceo Scienze Sociali + ISIS M. Mamoli 9

10 Dati sugli intervistati TOTALE 29 Prime PRESENTI ,50% TOTALI 800 * * * ASSENTI 92 11,50% TOT MASCHI ,25% TOT FEMMINE ,75% RISPOSTE TOTALI * * * VUOTE ,85% NULLE ,22% ETA' MEDIA 15 anni * * * 5. Hanno importanza le Firme? 10

11 2. Pratichi sport? MASCHERONI PESENTI 14% 0% 1% 0% 0% 1% 0% SI NO 32% SI NO Non risponde Risposta Non valida 67% Non risponde Risposta Non valida 85% 2. Pratichi sport? MANZU MAMOLI 0% 1% 0% 25% 0% 39% SI NO SI NO 60% Non risponde Risposta Non valida Non risponde Risposta Non valida 75% 11

12 5. Quante ore studi al giorno? MASCHERONI PESENTI 12% 1%0% 4% 5% 20% 49% 38% Circa 2 Più di 2 Meno di 2 Non risponde Risposta non valida 54% 17% Circa 2 Più di 2 Meno di 2 Non risponde Risposta non valida 5. Quante ore studi al giorno? MANZU MAMOLI 1% 2% 2% 6% 25% 41% 40% Circa 2 Più di 2 Meno di 2 Circa 2 Più di 2 Meno di 2 Non risponde Non risponde Risposta non valida 53% 14% Risposta non valida 16% 12

13 2. Hai mai esagerato con l alcool? MASCHERONI PESENTI 21% 1%1% 15% 4% 3% SI NO In occasioni speciali 27% 47% SI NO In occasioni speciali Non risponde Non risponde Risposta non valida Risposta non valida 62% 19% 2. Hai mai esagerato con l alcool? MANZU MAMOLI 16% 0%0% 16% 0%2% 41% SI NO In occasioni speciali 48% SI NO In occasioni speciali Non risponde Non risponde 43% Risposta non valida 34% Risposta non valida 13

14 3. Sei in giro e bevi due birre Cosa fai? 3. Hai mai provato uno spinello? MASCHERONI PESENTI 1% 1% 0% 7% 6% 1%2% SI NO Vorrei Non risponde Risposta non valida 33% SI NO Vorrei Non risponde Risposta non valida 91% 58% 14

15 2011. E hai mai provato... una MASKE - COGESTIONE? 15

16 16

17 BACK IN 5 MINUTES YEARS (e ora chi risolverà i dilemmi del Cater?, ndr) Cercando di sfuggire all alienante vortice delle tante formule e dimostrazioni di fisica da studiare, la mia vista, quasi istintivamente, cerca conforto in qualunque cosa non sia un libro, un quaderno o un foglio di carta. Sfortunatamente, la tregua dura ben poco, dal momento che i miei occhi vengono attratti dalla minacciosa presenza di un calendario, che mi ricorda quanto è spaventosamente vicina la data d inizio dell incombente evento che rovinerà a me e a molti altri una buona porzione dell estate. In un istante, mi giunge il ricordo di quanto lontano e indefinito doveva sembrarmi l esame di Maturità, ops di Stato, fino a qualche anno fa o semplicemente all inizio della quinta, quando a prevalere era il sollievo che ancora molto tempo sarebbe dovuto trascorrere. Ora non è più così, ormai ci siamo: il passato è alle spalle e, oltre quest ultimo ostacolo finale, s intravede già una via d uscita, un nuovo e inesplorato sentiero futuro. Ripenso a questi cinque incredibili anni al Mascheroni: certamente anni duri e impegnativi, capaci di temprare anche gli animi più forti, anni pieni di nottate passate a studiare, di lezioni passate a dormire. Non sono mancate le delusioni e le amarezze e i tanti buoni propositi, che ciascuno di noi si pone ogni anno e che sono spesso andati in fumo. Certamente, però, non sono questi i motivi per cui mi ricorderò del tempo qui trascorso. Prima di ogni cosa sono stati cinque intensi anni di soddisfazioni e di divertimento, ricchi di tantissime nuove amicizie e conoscenze, nonché di esperienze che quest impareggiabile liceo ha saputo offrirmi e che continuerà a offrire a tutti. La mia memoria va ad attività extracurriculari come gli esami del Pet e del First, gli esilaranti corsi Ecdl con il pazientissimo prof. Arizzi, l alternanza scuola-lavoro prima alla farmacia Bolzoni di Nese e poi al Museo archeologico di Bergamo. Ripenso poi all incredibile viaggio in Canada con la Mitica Compagnia e con il prof. Gervasoni, alle cogestioni, alle conferenze da relatore per Bergamo-Scienza, all indimenticabile Archeostage dell anno scorso e, naturalmente, al 17 Una foto di 5d, dato che manca nell annuario ! Caterpillar, non soltanto un giornalino, ma voce libera dell Istituto, che dà a tutti la possibilità di esprimersi e condividere le proprie esperienze per abbattere il muro dell indifferenza e dare ali alla creatività, come recitava il motto ai tempi della sua nascita, avvenuta per mano del grande Panseri. Come potrei poi dimenticare la volta in cui, proprio dopo un ritrovo con la redazione, sono rimasto imprigionato a scuola fino alle sette di sera (come nel peggiore degli incubi), a causa di una bufera di neve, che aveva isolato il Mascheroni dal mondo esterno. Oppure quando, a fine prima, un simpatico sgambetto nella palestra di sotto mi ha provocato una frattura scomposta radio-ulna, prima che fosse affrescata la sorniona scritta safety first. Potrei scrivere davvero numerose altre cose riguardo a quest avventura, ma nel pericolo di sembrare già un nostalgico e nel dubbio che potrei sottrarvi a tante proficue ore di studio (!), mi limito a queste, ben sapendo, tuttavia, che il Mascheroni è davvero molto altro ancora. Un grande ringraziamento, dunque, a questa Scuola, che non solo ha saputo far crescere e maturare ciascuno di noi, fornendoci un bagaglio di esperienze che sarà difficile dimenticare, ma si è rivelata anche un centro propulsore di creatività, idee, iniziative. Grazie

18 anche a tutti gli studenti, professori (specialmente i membri interni, nds), tecnici e assistenti che, con il loro contributo, provvedono quotidianamente a far sì che possiamo tirarcela quando diciamo di fare il Mascheroni. Detto questo, mi piacerebbe condividere con voi alcuni aneddoti, esperienze, convinzioni acquisiti in questi cinque anni: 1) Nella vita, capita di imbattersi in situazioni spiazzanti: scoprire soltanto in quinta che nel bagno accanto al laboratorio D c è uno sgabuzzino contenente un armamentario di attrezzi e utensili, come trapani, cesoie e persino un tagliaerba, è una di quelle. Una volta, per curiosità, ho provato a mettere quest ultimo in moto, con la spiacevole sorpresa che Severo, trovandosi nelle vicinanze, è irrotto nello stanzino, sgamandomi in pieno e facendomi perdere almeno tre anni di vita. 2) Il secondo punto riguarda la presenza di nascondigli segreti all interno del nostro liceo. Come sapete, il Mascheroni non è certo paragonabile a Hogwarts, la famosa scuola di maghetti. Tuttavia, il prode Buglia e io abbiamo trovato un posto segretissimo, in cui abbiamo nascosto la formula per ottenere la regolarità sulla successione dei decimali di p. Trovarla è stato più facile che scovare il posto segretissimo. 3) Se siete in prima e non sapete fare le ruote o le verticali, imparate a farle al più presto e vi toglierete il pensiero, dal momento che, solitamente, vengono valutate quasi tutti gli anni. Non riducetevi ad eseguire in quinta - come nel mio caso - oscenità scoordinate e stentate che hanno la pretesa di sembrare accettabili. Questo consiglio vale per ogni cosa, non solo per le ruote. 4) Nell anno scolastico 2010/2011 le classi prime sono state 15 (!!!!!!), con tutti i problemi che ciò ha potuto comportare (non mi dilungo tanto sull argomento, dal momento che firmerò l articolo, rendendomi potenzialmente vittima di maligne ritorsioni). Mi rende orgoglioso pensare che questi giovani, acerbi e irritanti primini un giorno diventeranno 18 Dall alto al basso, il fantomatico tagliaerba; la formula nascosta nel posto segretissimo; primini, tanti e dannatamente organizzati.

19 un esercito di gagliardi studenti di quinta, pronti a imporsi sui nuovi arrivati, riportando giustizia all interno del liceo. Naturalmente il discorso non vale per le primine, sempre ben accette. 7) Con ben 116 Tonnetti mangiati nei soli ultimi due anni di scuola, credo di essere il detentore del record di tale specialità. Se qualcuno pensa di potermi battere, è probabilmente un illuso. 5) A che cosa serve la saletta sopra il bar? è una domanda che ogni studente del Mascheroni si è posto almeno una volta nella vita. A niente suggerirebbe il buon senso. Ecco alcune delle ipotesi più accreditate intorno all effettiva funzione di tale saletta. - Non serve a niente, appunto. - Non serve a niente, ma al suo interno vi è il Vuoto, creato direttamente dal prof. Bettoni con una pompa apposita, prima che la botola per accedere alla saletta fosse murata. - Contiene gas esilarante, per rallegrare gli studenti quando i Registri Elettronici avranno avuto il sopravvento sugli umani e instaurato il loro regime dispotico della Tristezza. - Racchiude l umiltà di Mourinho, il pudore di Platinette e la coerenza dell on. Capezzone. Come eravamo... all archeostage e a Toronto La misteriosa saletta sopra il bar 6) Sempre a proposito dei primini, pare che la densità media s di questi piccoli simpatici amici al bar nelle ore di punta sia circa 37,4 primini/m 3. Lo ha rivelato uno studio condotto dall Università del Massachusetts su un campione di 3 primini, tenendo conto di fattori come conoscenza del sanscrito, prominenza del pomo d Adamo, numero di ricorsi al Tar del Lazio e grado di sopportazione di un programma di Gigi Marzullo (Fonte non attendibile:). 19 8) Tempo fa, durante una calda giornata di maggio, stavo camminando per i corridoi del Masche, quando una ragazza che non avevo mai visto prima mi fermò e mi chiese, in inglese (!), se potevo prestarle un po di ripeness. Non avendo la minima idea di cosa volesse dire ed essendo disorientato da quella strana richiesta, come un idiota cominciai a mimare il gesto di consegnarle un po della mia fantomatica ripeness ; lei si mise a ridere e mi disse: Thank you, ll be back in 5 minutes. Sono passati cinque anni, qui al Mascheroni, e della ragazza nemmeno l ombra: la sto ancora aspettando, dal momento che tra una manciata di giorni un po più di Maturità mi farebbe davvero comodo. Simone Cuocina

20 Le origini della festa in maggio e consigli sui possibili regali Mamma, basta la parola La seconda domenica del mese di maggio è la festa delle mamme, a cui bisognerebbe sempre ricordarsi, tutti, di fare gli auguri. È un giorno dedicato alle mamme che sono sempre in pensiero per voi, anche fin troppo certe volte. Però in questo speciale giorno si possono lasciare da parte i grattacapi, che spesso ci fanno incavolare e anche molto. Vorrei presentarvi la storia di tutte le mamme e della loro festa, che è vecchia quanto lo stesso universo, però prima devo accertarmene. Comunque le prime feste risalgono agli antichi Greci, che dedicavano un giorno alle proprie generatrici, ossia alle madri, soprattutto come segno di riconoscimento alla dea Rea, moglie di Crono e madre di tutti gli dei. Rea era la personificazione di Madre Natura, protettrice della vegetazione e dell agricoltura, veniva raffigurata come una matrona, seduta in trono fra due leoni. La festività di Rea e delle madri si diffuse anche in Asia e tra gli antichi Romani. Questi ultimi in sostanza adoravano gli stessi dei greci: per loro Rea era Cerere, a cui veniva dedicata una settimana di festeggiamenti nel mese di maggio. La festa della mamma è dunque una festa originariamente pagana, che si è trasformata con l avvento della religione cristiana: la festa di Cerere è ora quella della Madonna, che non a caso 20 si tiene il mese di maggio. La storia di questo speciale party per le mamme continua nel diciassettesimo secolo, quando in Inghilterra molte persone povere lavoravano per i signori più ricchi e molto spesso vivevano nelle loro case, rimanendo lontane dalle proprie. Perciò venne istituito il Mothering Sunday, speciale occasione in cui i servi avevano il giorno libero per andare a casa e rincontrare non solo i loro famigliari, soprattutto le loro madri, preparando loro una torta come regalo, per l appunto il Mothering cake. La festa della mamma in Inghilterra cade sempre durante la quarta settimana di Quaresima. Penso che questa sia una delle più belle trovate per la festa della mamma: preparare qualcosa con le proprie mani.

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 COS'È IL CLAN Il Clan è una comunità dove si possono imparare nuove cose in un clima disteso che offre un opportunità che solo esso ci può dare. E importante

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico Riprendiamo sul nostro sito il testo pubblicato il 4 novembre 2015 dal sito www.aleteia.org Restiamo a disposizione per l immediata rimozione se la presenza sul nostro sito non fosse gradita a qualcuno

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Elaborazione di un esperienza pastorale utilizzando come mezzo di comunicazione un Social Network. I punti di partenza sono: Proposta

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo.

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Gli sembrava di scalare il mondo e di salire in alto nel cielo, oltre le nuvole, per vedere la terra dallo spazio.

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro Venerdì 17 aprile, è venuta nella nostra scuola signora Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, uno dei tre uomini di scorta che viaggiavano nella

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project TWUM-ANTWI KWUKU Età: 29 anni Ho finito la scuola superiore 5 anni fa nella regione Ashanti con un buon punteggio ma, per mancanza di denaro, non ho potuto continuare a studiare. Ho deciso quindi di lavorare

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Vediamo dei piccoli passi da fare:

Vediamo dei piccoli passi da fare: L assertività L assertività è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro e valido le proprie emozioni e opinioni senza offendere né aggredire l interlocutore.

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

VENDERE BENE LA TUA CASA,

VENDERE BENE LA TUA CASA, 1 SCOPRI I SEGRETI PER VENDERE BENE LA TUA CASA, E LE AZIONI COMMERCIALI SBAGLIATE DA NON COMMETTERE. 2 Oggi il nostro compito è quello di proteggerti da tutto ciò che potrebbe trasformare Vendita di casa

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Intervista iniziale Raccolta delle storie di vita Nome dell'apprendente Pablo sesso: m Data di nascita Paese di provenienza Brasile Nome dell'interprete

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli