Segreteria Organizzativa: Coordinatore Dipartimentale Cinzia De Leo Tel Fax 5551

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Segreteria Organizzativa: Coordinatore Dipartimentale Cinzia De Leo Tel 5552351 Fax 5551"

Transcript

1 Azienda Ospedale Università SAN MARTINO U.O. Formazione e Aggiornamento Direttore R. Serena L.go R. Benzi 10,16132 Genova Titolo EVIDENCE BASED NURSING E PRATICA CLINICA Direttore del corso Prof.D.Palombo Descrizione del corso Il termine pratica professionale basata sulle prove di efficacia ha lo scopo di sostenere gli operatori nel processo decisionale eliminando tutto ciò che è inefficace, inadeguato e potenzialmente pericoloso. L espressione basata sulle prove di efficacia implica l uso e l applicazione dei dati della ricerca come fondamenti delle decisioni relative all assistenza sanitaria, in opposizione a decisioni non basate su elementi probanti: il corso vuole porre l accento su differenti prove disponibili, su qualità e utilità degli elementi di prova, generalizzabilità degli elementi di prova e dare uno strumento all infermiere per praticamente confrontare la sua pratica clinica. Segreteria Organizzativa: Coordinatore Dipartimentale Cinzia De Leo Tel Fax 5551 Obiettivo Regionale i) Implementazione dell'introduzione della medicina basata sulle prove di efficacia nella pratica assistenziale infermieristica(ebn) Obiettivi specifici :Il corso si propone di implementare la stesura e l utilizzo di protocolli assistenziali basati sulle evidenze scientifiche Figure professionali interessate Il corso è rivolto agli infermieri del Dipartimento di Chirurgia Specialistica Il corso è composto 3 Moduli di 4 ore ciascuno per totali ore di studio individuale+ 1 ora di valutazione ; la metodologia didattica utilizzata sarà attiva: il Problem based Learning, previlegiando problemi, eventi critici realmente riscontrati sul campo. Partecipanti n 20 infermieri x edizione ( divisi in 2 gruppi per il lavoro di gruppo ) il rapporto docente/partecipante è 1/10 L esercitazione pratica in aula informatica prevede 2 partecipanti per postazione Edizioni previste 4 edizioni (ampliabile se il numero di richieste dovesse essere superiore a 80) 1 edizione 25/9-3/10/27/10 ore ( ripetibile ore 9-13) PROGRAMMA

2 1 MODULO DATA ORARIO ARGOMENTO DOCENTI METODOLOGIA DIDATTICA Autonomia e responsabilità professionale dell infermiere Escursus normativo Definizione di procedura e protocollo Che cos è l EBN Definizione di PICO Bacigalupo Bagnasco Centanaro Renzini Maiani Bacigalupo Bagnasco Centanaro Renzini Maiani Problem Based Learning: Presentazione di un caso clinico Bacigalupo Bagnasco Centanaro Renzini Maiani Relazione a tema Lavoro a piccoli gruppi Lavoro a piccoli gruppi Studio lavoro individuale tutorato: Individuare il quesito scientifico derivante dal caso scelto e tradurlo in Inglese (ore 3) 2 MODULO Esercitazione in Aula Informatica sull utilizzo delle Banche dati Biomediche Bacigalupo Bagnasco Centanaro Renzini Maiani Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche

3 Studio lavoro individuale tutorato: Costruzione di un protocollo basato sulle evidenze scientifiche (ore7) Il gruppo in base ai compiti che si è dato dopo l esercitazione in aula informatica e con l assistenza dei docenti effettua la ricerca sulle banche dati e pone le basi per la stesura del protocollo 3 MODULO Conclusione protocollo e presentazione in plenaria del protocollo realizzato Valutazione finale (valutazione del protocollo e delle procedure che saranno poi sperimentati ) Bacigalupo Bagnasco Centanaro Renzini Maiani Bacigalupo Bagnasco Centanaro Renzini Maiani Lavoro a piccoli gruppi presentazione in plenaria CURRICULUM VITAE Domenico Palombo Maturità classica nel 1968, vince nello stesso anno il concorso di ammissione alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università Cattolica di Roma; Frequenta da studente interno l Istituto di Patologia Chirurgica del Prof. Puglionisi negli anni accademici 1972/73/74; Consegue la laurea in Medicina e Chirurgia nel Luglio 1974, col massimo punteggio e lode, presentando una tesi di Chirurgia Vascolare Sperimentale; Nel 1975 vince il concorso per l ammissione e si iscrive alla Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare diretta dal Prof. Puglionisi a Roma, nello stesso anno viene nominato medico frequentatore dell Istituto, con il quale manterrà stretti rapporti fino al 1978;

4 Dal Marzo 1975 assume l incarico di Assistente presso il reparto di Chirurgia Generale dell Ospedale Regionale di Aosta diretto dal Prof. E. Spagliardi; Nel Luglio 1977 consegue la Specialità in Chirurgia Vascolare con il massimo del punteggio e lode; Nel 1978 è nominato Consulente di Chirurgia Vascolare dell Ospedale Regionale di Aosta ed è autorizzato a svolgere attività ambulatoriale specialistica; Nel 1978 vince il concorso di ammissione e si iscrive alla Scuola di Specializzazione di Chirurgia Generale diretta dal Prof. Morino a Torino; Nel 1979 è Borsista del Ministero degli Esteri Francese presso l Unità di Chirurgia Vascolare diretta dal Prof. Natali alla Salpétriére di Parigi; Nel 1979 assume l incarico di Aiuto di Chirurgia Generale presso la Divisione Chirurgica dell Ospedale Regionale di Aosta diretto dal prof. E. Spagliardi; Nel 1980 vince il concorso per la nomina a Résident Etranger des Hôpitaux de Paris e ne assume le funzioni nel 1981 presso l Unità di Chirurgia Vascolare del Prof. Natali alla Salpétriére, rimanendovi fino alla fine del 1982 e partecipando all attività chirurgica e ad un programma di ricerca sperimentale di nuovi materiali protesici e al relativo impianto in animali da esperimento; Nel 1981 si iscrive a Parigi alla Scuola di Chirurgia Vascolare del Collège Francais de Chirurgie Vasculaire, ottenendone il Diploma nel 1983; Nel 1983 consegue la Specializzazione in Chirurgia Generale presso l Università di Torino col massimo punteggio e lode, discutendo una tesi di Chirurgia Vascolare; Dall Ottobre 1982 viene nominato Aiuto Incaricato di Chirurgia Vascolare presso l Ospedale Regionale di Aosta, vincendone il concorso nel Dicembre dell 83; Nel 1983 consegue l idoneità al Primariato di Chirurgia Generale con il massimo dei voti (100/100) e l idoneità al Primariato di Chirurgia Vascolare col sesto miglior voto (93/100) su 91 candidati che superano l esame; Nel 1984 gli viene affidata, con la qualifica di Aiuto Corresponsabile, l organizzazione dell Unità Dipartimentale di Chirurgia Vascolare ed Angiologia dell Ospedale Regionale di Aosta; Nel 1987 viene nominato Accademico dell Accademia Romana di Scienze Mediche e Biologiche; Nel 1989 è insignito dell Ordine di Cavaliere della Repubblica Italiana, su proposta del Ministero della Sanità;

5 Nel Gennaio 1989 vince il concorso e viene nominato Primario dell Unità Operativa di Chirurgia Vascolare presso l Ospedale Regionale di Aosta, trasformata in Unità Operativa nel Luglio 1988; Presso l Unità Operativa di Chirurgia Vascolare dell Ospedale Regionale di Aosta, ha istituito e organizzato il Laboratorio di Diagnostica Vascolare, dotato di Fotopletismografo, Doppler ad onda continua analogico e con analizzatore di spettro, Ecocolordoppler, Doppler transcranico, Braim Imager per mappaggio cerebrale e studio dei potenziali evocati, Flussimetro elettromagnetico, Capillaroscopio, Microscopio operatorio, Angioscopio, Laser Doppler, gestione informatizzata dei dati, raccordata alla gestione dei pazienti ricoverati presso il Reparto di degenza; Nel 1990 istituisce e coordina un Laboratorio di Biologia Vascolare che si occupa di ricerca di base in tema di Placca ateromasica, fattori di crescita e metalloproteasi ; Dal 1990 in poi è stato nominato Professore a contratto in diverse Scuole di Specialità in Chirurgia Vascolare (Università di Torino, Siena, Genova); Nel 1991 fonda e diviene Segretario del "Council of Vascular Surgeons in EEC" che si riunirà regolarmente fino al 1996; Dal Gennaio 1994 a Luglio 1994 ha frequentato la Divisione di Chirurgia Cardiovascolare diretta dal Prof. X. Barral a St. Etienne per il perfezionamento in Tecniche di Chirurgia in Assistenza Circolatoria ; Nel dicembre 1996 viene eletto Membro Associato dell'"académie de Chirurgie" (Accademia Nazionale di Chirurgia di Francia); Nel gennaio 1997 vince il Concorso da Primario del Reparto di Chirurgia Vascolare dell Ospedale Mauriziano Umberto I di Torino organizzando i servizi di Day Hospital e di diagnostica ultrasonografica; Nel 1998 attiva un servizio di chirurgia vascolare, con attività di sala operatoria, ambulatoriale e di diagnostica ultrasonografica presso gli Ospedali Mauriziani di Lanzo Torinese e Valenza collegati in rete con la sede di Torino; Nel gennaio 1998 viene nominato consulente per l avvio di una attività di Chirurgia Vascolare presso l ASL di Ivrea e ne mantiene le funzioni fino a tutto il 2000; Nel 1998 assume la carica di Presidente del Collegio Nazionale dei Primari Ospedalieri di Chirurgia Vascolare; Nell aprile 1998 viene nominato Direttore del Dipartimento di Malattie Cardiache e Vascolari presso l Ospedale Mauriziano di Torino; Dal febbraio 1999 all ottobre 2000 ha organizzato e coordinato, in collaborazione con il Settore Valorizzazione Risorse Umane dell Ospedale Mauriziano Umberto I di Torino il progetto TQM: La strategia verso il Total Qualità Management nell Azienda Ospedaliera

6 Mauriziana attraverso l implementazione di un modello prototipo Dipartimentale in un area di elezione: Dipartimento delle Malattie Cardiache e Vascolari ; Nel settembre 1999 è nominato Assessor all'european Board of Vascular Surgery; Nell'aprile 2000 diviene Membro della Commissione C.M.E. (Continuing Medical Education) della European Division and Board of Vascular Surgery; Nel settembre 2000 consegue il diploma dello European Board of Surgery Qualification in Vascular Surgery; Nel novembre 2000 Viene nominato rappresentante italiano nella Division & Board of Vascular Surgery della U.E.M.S. (Union Européenne Médecins Spécialistes) dalla Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare; Nel novembre 2000 viene eletto nel Conseil d'administration della SCV (Société de Chirurgie Vasculaire de Langue Francaise) ; Nell'ottobre del 2001 è insignito del titolo di Cavaliere dell'ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro; Nel corso dell anno 2001 viene designato dalla SICVE responsabile di un gruppo che ha elaborato ed edito le linee guida per la patologia ostruttiva aorto-iliaco-distale; Nel dicembre del 2001 è nominato coordinatore della Commissione per la Chirurgia Vascolare della Regione Piemonte; Nel 2001 viene nominato Direttore della Commissione per il Registro Nazionale dell attività chirurgica della SICVE, carica che ricopre a tutt oggi; Nel 2001 viene nominato Responsabile dell Area di Ricerca Vascolare del Consorzio Biogest (Centro di Ricerca per lo studio e l utilizzo di bioprotesi porcine); Nell ottobre 2002 è eletto nel Direttivo SICVE (Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare); Nel giugno 2002 ha ottenuto la targa premio della Sociedade Portuguesa de Angiologia e Chirurgia Vascular per riconoscimento del lavoro svolto nell avvio del progetto di integrazione della Chirurgia Vascolare a livello Europeo; Nel Novembre 2002 viene designato dalla Regione Piemonte componente della Commissione regionale d indagine sui casi di malfunzionamento delle protesi valvolari cardiache prodotte dalla Ditta Tri-Technologies, istituita ex D.D. N.336/2002 e s.m.i.;

7 Nel 2002 presiede la commissione del Collegio Nazionale dei Primari Ospedalieri di Chirurgia Vascolare che ha elaborato i requisiti minimi indispensabili nell organizzazione di una struttura complessa di Chirurgia Vascolare ed i requisiti del candidato a Direttore di struttura complessa di Chirurgia Vascolare; Ha realizzato e fatto approvare dalla UEMS un perspective log book per il training chirurgico degli specializzandi che partecipano al Board Europeo di Chirurgia Vascolare; Nel dicembre 2002 viene nominato vice presidente della SICVE (Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare); Nel 2003 è nominato membro dell Executive Board della European Society for Cardio-Vascular Society; Nel 2003 è stato ideatore e coordinatore del progetto di Dipartimento virtuale transnazionale di Chirurgia Vascolare Cardiovascular Transalp approvato e finanziato dalla Comunità Europea con fondi INTERREG e che comprendeva il CHU di Nizza, di Grenoble, l Ospedale Regionale di Aosta e l Ospedale Mauriziano Umberto I di Torino; Nel settembre 2003 viene chiamato a ricoprire il ruolo di Direttore dell Unità Operativa Complessa di Chirurgia Vascolare presso l Azienda Ospedaliera San Martino di Genova e Cliniche Universitarie convenzionate, dove a tutt oggi svolge la propria attività; Con delibera del viene nominato Consulente in Materia di Chirurgia Vascolare presso l Azienda Ospedaliera della Valle D Aosta al fine della supervisione dell implementazione della attività della U.O.A. complessa di Chirurgia Vascolare del Presidio Ospedaliero Regionale della Valle d Aosta mediante convenzione stipulato fra l Azienda Ospedaliera San Martino di Genova e l Azienda Sanitaria Locale della Valle d Aosta; Nel 2004 è nominato Coordinatore per la Chirurgia Vascolare della European Society for Cardio-Vascular Surgery; Nel 2004 è nominato Associate Editor dell Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery ; Nel 2004 viene nominato Presidente della Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare (SICVE) per il biennio ; Nel 2005 viene nominato Direttore del Dipartimento di Chirurgia Specialistica presso l Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino di Genova Partecipa a diversi Trials chirurgici multicentrici nazionali ed europei (citiamo ad es.: ECST, ACST, EVEREST, GALA); E membro di numerose Società Nazionali ed Europee di Chirurgia Vascolare; E Editor della Endovascular Section del Journal of Cardiovascular Surgery ;

8 E membro dell Editorial Board del Interactive Cardiovascular and Thoracic Surgery Journal, organo ufficiale della European Society for Cardiovascular Surgery ; Ha partecipato a numerosi Convegni di Chirurgia Vascolare in Italia ed all Estero in qualità di Relatore o Moderatore; Dal punto di vista chirurgico nel corso della sua attività ha effettuato ad oggi, come primo chirurgo, oltre 3000 interventi di chirurgia arteriosa ricostruttiva maggiore, in particolare rivolta al trattamento della patologia aortica addominale, toraco-addominale e dei tronchi sovraortici; ANNAMARIA BAGNASCO Nata a Genova il 16/04/1966 Titoli di studio: CURRICULUM CURRICULUM VITAE 1993 diploma per Infermiere Professionale conseguito presso l Istituto Santa Caterina di Genova 1997 diploma per Dirigente e Docente in Scienze Infermieristiche conseguito presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Genova 2001 corso di formazione biennale sulle metodologie didattiche attive 2004 corso di formazione Evidence Based Nursing 2005 laurea in scienze dell educazione Titoli di carriera: 1995 nomina di insegnamento per il Corso Regionale per Infermieri Professionali presso la Scuola Santa Caterina Ospedale San Martino di Genova dal 1997 ad oggi nomina di insegnamento per il Corso di Operatore Tecnico addetto all Assistenza ad oggi (corso OSS) dal 1997 ad oggi nomina di docenza ( Professore a Contratto ) per il Corso laurea per Infermiere Università di Genova dal 1999 ad oggi relatore di tesi DUI/ D.L.

9 membro di commissione tesi di laurea di infermiere , nomina di docenza al Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia specialistica 2005 nomina di docenza al corso di laurea specialistica Attività lavorative: dal 28/10/1993 ad oggi assegnata all U.O. Formazione Aggiornamento A.O. San Martino Genova con funzioni di tutorato e docenza dal 2001 sperimentazione attiva delle metodologie didattiche attive attraverso la docenza al corso di laurea di infermiere, ai corsi di formazione continua, ai corsi tutor e guide di tirocinio rivolti agli infermieri e alle altre professioni sanitarie collaborazione con Accademia Nazionale di Medicina come docente ai corsi di formazione tutoriale collaborazione con l Università di Trieste come docente ai corsi di formazione tutoriale collaborazione con collegio IPASVI di Bologna come docente ai corsi di formazione tutoriale Pubblicazioni su riviste a carattere scientifico 2003 Collaborazione alla stesura di un testo di infermieristica generale e clinica 2004 Collaborazione alla stesura di un testo di infermieristica in area critica di prossima pubblicazione guida di tirocinio al Master in Coordinamento dell Università di Genova guida di tirocinio al Master in Tutorato dell Università di Pavia CURRICULUM VITAE ROBERTA CENTANARO Nata a Genova il 22/01/1968 Titoli di studio: 1990 diploma per Infermiere Professionale conseguito presso l Istituto Santa Caterina di Genova

10 1995 diploma per Dirigente e Docente in Scienze Infermieristiche conseguito presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Genova corso di formazione Evdence Based Nursing Titoli di carriera: 1993 nomina di insegnamento per il Corso Regionale per Infermieri Professionali presso la Scuola Santa Caterina Ospedale San Martino di Genova 1997 nomina ad oggi nomina di insegnamento per il Corso di Operatore Tecnico addetto all Assistenza ad oggi (corso OSS) dal 1997 ad oggi nomina di docenza ( Professore a Contratto ) per il Corso D.U. per Infermiere Università di Genova corso D.L. per infermieristica dal 1999 ad oggi relatore di tesi DUI , , membro di commissione tesi di laurea di infermiere , , nomina di tutorato al Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia specialistica Attività lavorative: dal 22/08/1990 ad oggi assegnata all U.O. Formazione Aggiornamento A.O. San Martino Genova con funzioni di tutorato e docenza dal 22/10/2000 ruolo CPSE dal 2001 sperimentazione attiva delle metodologie didattiche attive attraverso la docenza al corso di laurea di infermiere, ai corsi di formazione continua, ai corsi tutor e guide di tirocinio rivolti agli infermieri e alle altre professioni sanitarie collaborazione con Accademia Nazionale di Medicina come docente ai corsi di formazione tutoriale 2004 collaborazione con l Università di Trieste come docente ai corsi di formazione tutoriale 2004 ad oggi collaborazione con collegio IPASVI di Bologna come docente ai corsi di formazione tutoriale Pubblicazioni su riviste a carattere scientifico 2003 Collaborazione alla stesura di un testo di infermieristica generale e clinica 2004 Collaborazione alla stesura di un testo di infermieristica in area critica guida di tirocinio al Master in Coordinamento dell Università di Genova guida di tirocinio al Master in Tutorato dell Università di Pavia

11 Anna Maria Renzini nata 1 OTTOBRE 1950 a Mercatino Conca (PS) C.F. RNZNMR50R41F136K Via dei Platani 18 / Genova Tel ufficio Fax Curriculum Formativo Diploma di Perito Chimico Industriale Diploma abilitante all esercizio della professione di Tecnico di Laboratorio Biomedico Di.H.S.Ma (Diploma Universitario in Management dei Servizi Sanitari) Tesi : il sistema dei prezzi di trasferimento applicato ai laboratori di analisi PARTECIPAZIONE A CORSI, SEMINARI, CONGRESSI 1972 Seminari IL CONTROLLO DI QUALITA 1976 Corso IL SISTEMA EMATOLOGICO SMA 4 ( 5 giornate) 1986 Corso IL SISTEMA EMATOLOGICO H6000 ( 5 giornate) 1990 Corso IL SISTEMA EMATOLOGICO H3 ( 5 giornate) 1993 Corso di aggiornamento obbligatorio per tecnici sanitari (24 ore) 1994 Corso IL SISTEMA EMATOLOGICO COULTER STKS ( 5 giornate) 1995 Corso in Tecnica di comunicazione 1996 Seminario IL LABORATORIO DI EMATOLOGIA 1997 Partecipazione al convegno Organizzazione e Contratto del comparto. Quale contributo per l aziendalizzazione di USL e Ospedali? 1998 Partecipazione al convegno Risorse economiche e bisogno di salute dopo 20 anni di SSN 1998 Corso di aggiornamento obbligatorio per Tecnici di Laboratorio Polivalenti 1998 Corso presso CNR su sviluppo ed applicazioni delle tecnologie in campo didattico (progettazione FAD, didattica interattiva) 1999 Corso presso CEREF di Padova su tematiche legislative, organizzative e progettuali della Formazione in ambito sanitario 2000 Congresso Nuove responsabilità per le professioni sanitarie, competenze distintive e gestione del cambiamento 2001 Convegno Internazionale Promuovere la Qualità in un mondo Unificato CERFE 2001 Giornate formative per la costituzione della rete regionale e nazionale Health Promoting Hospitals patrocinato dall OMS 2001 Corso per Auditor La Certificazione di Qualità Norme ISO 9000, OHSAS18001/99..) 2002 Partecipazione al Convegno Forum Sanità Futura 2002 Corso di Aggiornamento Obbligatorio Metodologie didattiche innovative 2002 Corso Regionale di Formazione per Tutor Clinici Partecipazione al Convegno Forum Sanità Futura 2003 Corso Annuale Concertare la Formazione Partecipazione agli incontri Novità ECM Realtore Dott. M. Linetti, Ministero della Salute 2004 Corso Evidence Based Nursing

12 2005 Corso Formazione Formatori in ambito Sanitario Curriculum professionale Perito Chimico Industriale presso la ditta Vetromeccaniche Italiane - Esperienza in impiantistica nell utilizzo di apparecchiature tipiche della Chimica Industriale Tecnico di Laboratorio presso, prima il Servizio di Anatomia Patologica Ospedaliero, poi l Istituto di Anatomia Patologica dell Università di Genova Tecnico di Laboratorio presso Laboratori Centrali prima come operatore e quindi come coordinatore tecnico sanitario di Lab. Biomedico Esperienza maturata in tutte le tecniche di diagnostica di Medicina di Laboratorio, con particolare riferimento alle tecniche classiche di Ematologia, ai diversi sistemi Ematologici prodotti dal 1970 ad oggi, alla Parassitologia e all Immunologia. Dal 1996 collaborazione con l allora Servizio Infermieristico(ASIA) nella elaborazione di progetti di riorganizzazione e di formazione dal 2000 ad oggi assegnata alla prima costituenda e poi costituita U.O. Formazione e Aggiornamento, progettista senior di attività formative, esperta in procedure di accreditamento ECM Coordinatore Aziendale per il Programma Nazionale ECM /Responsabile progetti FAD ESPERIENZA IN Attività didattica Tutor 1995 Tutor al corso di aggiornamento obbligatorio per Coordinatori delle Professioni Sanitarie 1996 Tutor al corso di aggiornamento obbligatorio per Coordinatori delle Professioni Sanitarie DOCENZE 1992 di tipo tirocinio pratico in Tecniche di Ematologia, corso Regionale per Tecnici di Laboratorio Trasporto dei materiali biologici al corso regionale per OTA 1999 corso aggiornamento obbligatorio per Autisti e Barellieri per Trasporto dei materiali Biologici 2000 Trasporto dei materiali biologici al corso di aggiornamento obbligatorio per il personale addetto al trasporto di sangue e posta Professore a contratto d Biochimica Applicata nel D.U. Infermiere/Corso di Laurea in Infermieristica presso Università di Genova Professore a contratto di Legislazione (Med 46) nel Corso di Laurea per Tecnici di Laboratorio Biomedico presso Università di Genova 2002 Relatore al Convegno Regionale Ligure Formazione e professione dietista:ecm vincoli ed opportunità 2003 Relatore al TIMED di Genova Progetti di Teledidattica in una grande azienda sanitaria Procedure e protocolli assistenziali Procedure e protocolli per le professioni tecnico-sanitarie Corso di Formazione per Tutor e Guide di tirocinio (professioni Tecnico-sanitarie) 2005 Collaborazione Università di Foggia Master Progettisti della Formazione in ambito Europeo Partecipazione al Progetto Nazionale di sperimentazione e-learning ECM condotto da Ministero della Salute, FIASO e Federsanità

13 Bacigalupo Lucia Dipendente dell Azienda Ospedale S. Martino di Genova dal 1990, presso la U.O. Formazione ed Aggiornamento in qualità di Tutor di I livello. In possesso del titolo da Dirigente e Docente di Scienze Infermieristiche dal 1995 Professore a contratto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia di Genova come docente al Corso di Laurea. per Infermiere al C.I. di Infermieristica Docente al corso per O.S.S. di questa Azienda Ospedaliera Maiani Barbara Via di Peietti 4/ Genova. Tel.O cell Curriculum vitae. 10 sottoscritta Barbara Maiani,nata a Genova 1'07/08/1964,residente a Genova,via di Peietti 4/2,dichiaro:. di aver conseguito nel luglio 1983 il Diploma di Maturita " Dirigente di Comunita" presso I' Istituto Tecnico femminile Duchessa di Galliera con la votazione di 52/60. di essere in posses so del diploma di Infermiere Professionale conseguito il 30/06/1987 presso la Scuola per Infermieri Professionali dell' Ospedale Civile di Sanpierdarena,Genova. di aver prestato servizio in qualita di Assistente Sanitaria stagionale presso Ie Colonie Estive del Comune di Genova dai1'1/07/1987 ai1'14/08/1987. di aver prestato servizio come Infermiere Professionale presso I' Ospedale Evangelico Internazionale dai1'1/09/1987 ai1'30/09/1987. di aver prestato servizio in qualita di Infermiere Professionale presso I'Azienda Ospedaliera Villa Scassi dai1'1/11/1987 ai15/01/1999 (presso la Divisione di Medicina Interna Pad 5 ). di essere attualmente in servizio con la qualifica di Collaboratore Sanitaria Infermiere presso I' Azienda ospedaliera San Martino e Cliniche Universitarie Associate dai16/01/1999 (presso il Servizio di Rianimazione del Pronto Soccorso). di aver partecipato dal 18 ottobre 1993 al 30 settembre 1994 per complessive ore 455 al Corso di perfezionamento in Oncologia per Infermieri organizzato dall'ist di Genova con valutazione finale di"ottimo". di aver partecipato dal 18 ottobre 1998 al 23 ottobre 1998 al Corso per Formatori in Manipolazione dei Farmaci Antiblastici organizzato dall'ist di Genova con valutazione finale di"ottimo"

14 . di essere iscritta al Master di I livello "Management infermieristico per Ie funzioni di coordinamento" organizzato dalla Facolta di Medicina e Chirurgia dell'universita di Genova Dichiaro inoltre di aver partecipato ai seguenti incontri di studio 0 aggiornamento:. 1-5 dicembre 1986 Corso Regionale di aggiornamento per I.P. "II supporto psicologico al paziente neoplastico presso I'IST di Genova. 21 aprile 1990 Congresso provinciale IPASVI "Autonomia di una professione" Genova ottobre 1993 X Congresso della Federazione Nazionale Collegi IPASVI "un infermiere per il terzo millennio" Fiuggi dicembre 1994 corso di aggiornamento "Assistenza al cliente diabetico" USL 3 Genova dicembre 1994 corso di aggiornamento "Lesioni da decubito" Scuola I.P. Ospedale di Sanpierdarena, Genova. 7-8 aprile 1995 convegno "II dolore in oncologia" organizzato dall' A.I.I.O. Istituto Regina Elena,Roma. 18 maggio 1996 Seminario"Prevenzione e trattamento delle lesioni da decubito"organizzato dall'a.i.s.le.c. Genova. 28 febbraio 1998 giornata di studio" Prevenzione e trattamento delle lesioni cutanee di origine vascolare" organizzato dall'a.i.s.le.c. Mantova. 12 dicembre 1998 I Congresso Regionale I.P.A.S.V.I. Genova. 15 aprile-15 maggio 1999 corso di aggiornamento" Approccio al Paziente Critico e Prima accoglienza in P.S." A.O. San Martino Genova. 8 luglio 1999 B.L.S.D. e successivi retraining novembre 2000 corso di aggiornamento " Organizzazione dipartimentale in ar~a critica: funzioni e responsabilita infermieristiche organizzato dall' A.N.I.A.R. T.I. Genova novembre 2001 corso di aggiornamento" Quali nuovi contini dell'assistenza Infermieristica in Area Critica?" organizzato dall'a.n.i.a.r.t.i. Rimini. 2 ottobre 2001 giornata" Formazione complementare" organizzata dall'l.p.a.s.v.i. Genova 2005 master in Management Infermieristico

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

CURRICULUM. Dati Anagrafici

CURRICULUM. Dati Anagrafici SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE S.C. Formazione Aziendale Codice: Curriculum Data: AGOSTO 2012 Pagina 1 di 6 CURRICULUM Dati Anagrafici Descrizione del profilo Titolo di studio ed esperienza

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Stato giuridico del personale delle Unità sanitarie locali

Stato giuridico del personale delle Unità sanitarie locali Testo aggiornato al 15 dicembre 2005 Decreto del Presidente della Repubblica 20 dicembre 1979, n. 761 Gazzetta Ufficiale 15 febbraio 1980, n. 45, S. O. Stato giuridico del personale delle Unità sanitarie

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Assunta Guillari Indirizzo Telefono Viale 4 Aprile 59, 80144, Napoli. +39 0817384537 Cellulare: +39 3391845680 Fax E-mail assia_g70@libero.it

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco?

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Al fine dell iscrizione alle Lauree specialistiche delle professioni sanitarie non è necessario

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI.

A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. A.C.N. SPECIALISTICA AMBULATORIALE ED ALTRE PROFESSIONALITA' GRADUATORIE DOMANDE REQUISITI. - Il professionista, medico specialista, il medico veterinario e delle altre professionalità sanitarie di cui

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli