Credit Suisse ETF. La Nuova Generazione di Exchange Traded Fund Trading On Line Expo Borsa Italiana Ottobre 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Credit Suisse ETF. La Nuova Generazione di Exchange Traded Fund Trading On Line Expo Borsa Italiana Ottobre 2011"

Transcript

1 Credit Suisse ETF La Nuova Generazione di Exchange Traded Fund Trading On Line Expo Borsa Italiana Ottobre 2011

2 Sommario Panoramica dell industria globale degli ETF Come funzionano gli ETF ETF a replica fisica e swap-based Utilizzo degli ETF crescente importanza degli ETF nei portafogli istituzionali Come negoziare ETF 1

3 La storia degli ETF L unione dei fondi comuni e del trading Fondi comuni 1900 Louis Bachelier afferma che «l aspettativa matematica dello speculatore è nulla» 1952 Markowitz introduce l approccio media-varianza nella selezione di portafoglio 1954 Samuelson rilancia l opera di Bachelier nel mondo accademico 1964 Sharpe amplia le idee di Markowitz, ponendo le basi del CAPM 1971 Wells Fargo lancia il primo fondo indicizzato istituzionale 1975 Bogle e Vanguard lanciano il primo fondo indicizzato retail La Borsa di Toronto lancia il primo ETF nella storia sul TSE 40 Lancio dell SPDR (sull S&P 500) Lancio in Europa dei primi ETF UCITS Oggi Trading 1884 Anni Sharpe afferma che oltre il 90% dei rendimenti a lungo termine deriva dall Asset Allocation Giovedì nero successivamente sarà accusato il trading automatico Big bang nel Regno Unito e rapido sviluppo del trading automatico Eliminazione delle commissioni azionarie fisse negli USA Lancio del QQQ (sul Nasdaq 100) Crollo degli unit trust e costituzione della SEC; adozione degli Act del 1933, 1934 e 1940 negli USA Rapido sviluppo degli unit trust Charles Dow lancia il primo indice su 11 società ferroviarie Esistono più di 2000 ETF con patrimoni per oltre USD 1000 miliardi E IL SETTORE CONTINUA AD ESPANDERSI! 2

4 Un grande mercato ricco di opportunità... Nel 2010, il mercato mondiale degli ETF ha registrato una crescita del 27% in termini di attivi, raggiungendo l importo record di 1300 miliardi di USD. Le stime settoriali di consenso prevedono tassi di espansione annui del 30% sino al Anche se in origine sono stati concepiti per replicare i mercati azionari, gli ETF sono anche veicoli validi per i mercati del reddito fisso e delle materie prime. Il loro utilizzo inizia a crescere anche nel settore immobiliare e in quello degli investimenti alternativi. Patrimoni globali degli ETF* Maggiori mercati di ETF per patrimoni (USD)* Paese N. di ETF quotati Patrimonio (USD mld) % del totale USA 1, % GERMANIA 1, % REGNO UNITO % FRANCIA % SVIZZERA % CANADA % GIAPPONE % HONG KONG % CINA % MESSICO % ETF azionari ETF reddito fisso ETF materie prime Numero di ETF Fonte: BlackRock ETF Landscape: Industry Review *A fine giugno

5 Cosa offrono gli ETF? Gli ETF offrono agli investitori diversi vantaggi Una vasta scelta di ETF su ampie regioni o singoli paesi, che forniscono agli investitori maggiore flessibilità per la costruzione di portafoglio Profilo di liquidità che consente agli investitori di investire e disinvestire da specifici mercati in modo molto rapido ed efficace Basse commissioni che fanno degli ETF prodotti d investimento molto competitivi Accesso più agevole a mercati in cui è difficile investire Coerenza nel replicare i rendimenti di un mercato selezionato Ideali sia come investimento core che come investimento satellite Strutture altamente regolamentate, aperte e fully funded Semplicità operativa: non sono strumenti derivati nessuna documentazione ISDA, nessun requisito di margine; transazione su un singolo titolo 4

6 Sommario Panoramica dell industria europea degli ETF Come funzionano gli ETF ETF a replica fisica e swap-based Utilizzo degli ETF crescente importanza degli ETF nei portafogli istituzionali Come negoziare ETF 5

7 Costruzione degli ETF Replica fisica Replica completa il fondo investe in tutti i componenti dell indice Campionamento ottimizzato il fondo investe in alcuni componenti dell indice Swap-backed Investimento diretto in un paniere di azioni e conseguimento della performance dell indice tramite total return swap Distinguere dagli ETC/ETN, per i quali: l emittente è un SPV, non un fondo viene in genere utilizzata una struttura poco o non regolamentata l investitore possiede un titolo di debito anziché un azione l investitore è un creditore con (o senza) garanzia in caso di fallimento 6

8 Costruzione degli ETF Replica fisica Swap-backed Corrisponde la performance dell Indice ETF ETF Total Return Swap Controparte dello swap Corrisponde la performance del Paniere di azioni Componenti dell Indice Paniere di azioni 7

9 Costruzione di ETF Replica fisica Investitore Quote ETF $100 ETF Performance dell Indice Paniere di azioni Argomenti d investimento Trasparenza, rischio di controparte limitato (prestito titoli?) Problemi Tracking error (costi di transazione, ribilanciamenti dell indice, trattamento dei dividendi); non può fornire tutte le esposizioni dell indice 8

10 Credit Suisse ETF: implementazione (replica fisica) L utilizzo della replica fisica completa o del campionamento ottimizzato dipende dal tipo di benchmark, dalle dimensioni del portafoglio, dagli aspetti fiscali e da specifiche restrizioni. A seconda della specifica situazione, Credit Suisse applica il metodo di replica appropriato che mantiene il tracking error e i costi al minimo, focalizzandosi sulle esigenze degli investitori. Benchmark Dimensione del portafoglio Altre restrizioni Parametri iniziali Analisi d del benchmark Caratteristiche del benchmark: numero di titoli, regioni ecc. Tracking error Analisi di liquidità, imposte, restrizioni del benchmark Strutturazione d investimento Definizione del metodo di replica Costi Considerazione di fattori che inciderebbero su spese e tracking error quali liquidità dei titoli all interno del benchmark, implicazioni fiscali e restrizioni Possibile riduzione dell universo del benchmark e/o ampliamento con titoli esterni al benchmark Derivazione del metodo di replica Metodo della replica fisica completa Acquisto della serie completa di titoli ETF cash based, con replica fisica completa Metodo del campionamento ottimizzato Ottimizzazione ETF cash based, con campionamento ottimizzato Fonte: Credit Suisse 9

11 Costruzione di ETF Swap-backed Investitore Quote ETF $100 Corrisponde la performance dell Indice ETF Total Return Swap Investment Bank Corrisponde la performance del Paniere di azioni Paniere di azioni Argomenti d investimento Riduce al minimo il tracking error, consente l accesso a una più ampia gamma di sottostanti Problemi Esposizione alla controparte soggetta ai limiti stabiliti dalla legge 10

12 Esempio pratico di un ETF swap-backed Credit Suisse Performance dell indice (ridefinizione giornaliera) ETF Banca depositaria del fondo Monitoraggio e calcolo giornaliero delle esposizioni swap Credit Suisse Azioni blue chip europee Performance del paniere di azioni (ridefinizione giornaliera) Esempio, giorno 1 Giorno 1: l ETF ha emesso azioni per 1000 dollari, ha investito 1000 dollari per acquistare le azioni nel suo paniere azionario sostitutivo, ha stipulato un index swap con Credit Suisse per ricevere 1000 dollari di performance dell indice (con livello dell indice pari a 100 dollari) e ha stipulato un altro swap in cui paga la performance del paniere di azioni sostitutivo a Credit Suisse. Poiché le transazioni sono eseguite ai prezzi di chiusura di ogni giornata, non vi è esposizione alla controparte e non è necessario effettuare alcun intervento. Esempio, giorno 2 Giorno 2: alla fine del secondo giorno l indice è salito a 101 dollari. La banca depositaria del fondo calcola in modo indipendente le esposizioni mark-to-market (MTM) ogni giorno (in questo caso all ETF spettano 10 dollari). Il giorno successivo l index swap viene automaticamente ridefinito e Credit Suisse paga al fondo in contanti i 10 dollari dell esposizione MTM all indice. L ETF dispone ora di 1000 dollari di azioni del paniere sostitutivo e di 10 dollari di liquidità. In seguito alla ridefinizione, l index swap è automaticamente adeguato al fine di fornire all ETF la performance dell indice di 1010 dollari sulla base del nuovo livello di apertura dell indice di 101 dollari. Esempio, giorno 3 Giorno 3: all inizio del giorno seguente il fondo acquista nuove azioni del paniere sostitutivo per 10 dollari, incrementando la sua posizione a 1010 dollari e lo swap sul paniere sostitutivo di azioni è automaticamente adeguato per fornire la performance del nuovo paniere sostitutivo di azioni di maggiori dimensioni. Dopo il pagamento dell importo MTM al fondo e la ridefinizione degli swap per riflettere il nuovo livello di apertura dell indice, all inizio del Giorno 3 gli investitori dell ETF hanno un esposizione MTM nulla e di conseguenza non sono esposti ad alcun rischio di insolvenza della controparte. L investitore è pertanto esposto unicamente al rischio di controparte infragiornaliero. Fonte: Credit Suisse - Per semplicità, in questo documento si presume che il valore del paniere di azioni sostitutivo non cambi. 11

13 Innovazione nella costruzione di ETF a replica sintetica di CS Rischio di controparte minimizzato Ridefinizione giornaliera degli swap Maggiore trasparenza - Paniere di attività sostitutivo di alta qualità - Pubblicazione giornaliera della composizione del basket sostitutivo posto a garanzia dello swap -Focus sul cliente anziché sul provider - Offerta di ETF a replica fisica e swap-based 12

14 L evoluzione degli ETF europei Precedenti generazioni Replica fisica Metodologia: replica fisica - il fondo detiene i titoli che compongono il benchmark Vantaggio: trasparenza Problema: potenziale tracking error Precedenti generazioni Swap-backed con singola controparte di swap Metodologia: stipula di uno swap con una singola banca d investimento Vantaggio: risolve il problema del tracking error associato agli ETF a replica fisica Problema: rischio legato a una singola controparte e mancanza di trasparenza Precedenti generazioni Swap-backed con molteplici controparti di swap Metodologia: stipula di swap con molteplici banche d investimento Vantaggio: risolve il problema del rischio di una singola controparte della 2a generazione Problema: permane il rischio di controparte e la mancanza di trasparenza Nuova Generazione Credit Suisse Soluzioni incentrate sui clienti: ETF di maggiore qualità, a replica fisica o, in alternativa, swap-backed Metodologia: Credit Suisse è in grado di offrire sia ETF a replica fisica sia ETF swap-backed sia di variare metodologia di replica al fine di offrire ai clienti la migliore soluzione Vantaggi Soluzione «in-house» Offre agli investitori entrambi i formati Minimizza il rischio di controparte in caso di metodologia swap, adottando il reset giornaliero Il Fondo detiene attività liquide di alta qualità pubblicate giornalmente Credit Suisse si avvale della sua tecnologia best in class per fornire ai clienti ETF di alta qualità, a minore rischio e trasparenti 13

15 Sommario Panoramica dell industria europea degli ETF Come funzionano gli ETF ETF a replica fisica e swap-based Utilizzo degli ETF crescente importanza degli ETF nei portafogli istituzionali Come negoziare ETF 14

16 Qual è lo strumento giusto per un esposizione beta / una copertura? La selezione delle esposizioni beta o delle coperture più efficienti dipende dalle specifiche esigenze in materia di trading, dalla tolleranza al tracking error, dalle dimensioni delle transazioni, dalla frequenza delle transazioni ecc. Tipologia di titolo Vantaggi Considerazioni Più adatto a Costi espliciti Costi variabili Azioni Personalizzazione Flessibilità e controllo Infrastrutture Costi di regolamento Trading desk Piccoli portafogli Bassa movimentazione Infrastruttura in uso Commissioni Spread denaro/lettera Alta intensità operativa Costi legati al prestito titoli Tracking error Future Effetto leva Commissioni contenute Liquidità (alcuni benchmark) Rischio di roll-over Esposizione limitata Esiguo numero di benchmark replicati Elevata movimentazione Durata inferiore Benchmark più diffusi Commissioni Spread denaro/lettera Roll-over (trimestrali) Rischio connesso ai dividendi Tracking error Rischio di finanziamento/ di tasso ETF Liquidità Semplicità di utilizzo Ampia gamma di benchmark offerti Molteplici controparti Comm. di gest. / Total Expense Ratio Tracking error in base alla struttura Scarse opportunità di leva Esposizione più modulare (rispetto ai future) Asset allocation Posizioni tattiche Trading ad alta frequenza Commissioni Spread denaro/lettera Comm. di gest. / Total Expense Ratio Tracking error in base alla struttura Trattamento dei dividendi (in base alla struttura dell ETF) Swap Personalizzazione Riservatezza Effetto leva Minori costi di finanziamento OTC Alta intensità operativa Rischio di controparte Documentazione contrattuale Scadenze personalizzate Basso tasso di movimentazione atteso Esposizione più personalizzata Commissioni Spread denaro/lettera Documentazione Penali Rischio di controparte Costo della personalizzazione Rischio di finanziamento/ di tasso 15

17 ETF - Impieghi per gli investitori Asset manager Fondi comuni Fondi pensione Private Bank Hedge Fund Investitori retail In chiave strategica In chiave tattica Esposizione al mercato: realizzare una vasta gamma di strategie di investimento tramite ampie possibilità di esposizione ai mercati locali e internazionali Scommesse direzionali: utilizzare ETF long o short per puntare sulla direzione del mercato Asset allocation strategica: realizzare strategie core o satellite Ribilanciamento: completare o modificare l asset allocation, l esposizione ai settori o agli stili Copertura: assumere un esposizione neutrale rispetto al mercato o ai settori Costruzione dinamica del portafoglio: costituire allocazioni previste dalla strategia di investimento; assumere esposizioni diverse in termini di dimensioni, stile, rendimento, settore e paese Strumento di transizione: mantenere un esposizione a un dato mercato durante la ricerca di uno specifico mercato Gestione della liquidità: possibilità di investire la liquidità rapidamente e a costi contenuti per assumere l esposizione di mercato desiderata Alternativa ai derivati: possibilità di assumere esposizioni Delta 1 simili o persino più ampie con un unica transazione a pronti Gestione dell esposizione: cambiare facilmente l orientamento del portafoglio modificando le esposizioni (ad es. duration, rischio di credito) Esposizioni tematiche: realizzare esposizioni a determinati temi Risk budgeting attivo: combinare diversi ETF per gestire la volatilità complessiva del portafoglio 16

18 Esempio pratico 1 Private Bank Utilizzare ETF per costruire un portafoglio tramite una strategia modulare Regioni Singoli paesi Settori Temi Complementare a una strategia attiva di selezione dei titoli Consente esposizioni a costi inferiori 17

19 Esempio pratico 2 Asset manager Assumere un esposizione beta «strategica» a costi contenuti tramite ETF su regioni/singoli paesi Realizzare allocazioni «tattiche» tramite ETF (su singole azioni) Cash equitisation nell ambito di un asset allocation attiva - alternativa ai future Conseguire ricavi supplementari tramite il prestito di ETF 18

20 Esempio pratico 3 Hedge Fund Allocazioni tattiche Trading ad alta frequenza Bassi costi operativi rilevazioni semplici, nessun documento ISDA, nessuna richiesta di reintegro dei margini Pair trading/relative value Posizione lunga su un settore tramite ETF e posizione corta su un singolo titolo e viceversa Posizione lunga sul paese A e corta sulla regione o sul paese B Realizzare strategie short Creazione di quote di ETF con finalità di prestito Replica di un indice short tramite ETF 19

21 Sommario Panoramica dell industria europea degli ETF Come funzionano gli ETF ETF a replica fisica e swap-based Utilizzo degli ETF crescente importanza degli ETF nei portafogli istituzionali Come negoziare ETF 20

22 ETF europei: la carenza di liquidità percepita I volumi degli scambi di ETF in Europa sono solo una frazione di quelli osservati nel mercato USA; si stima un ammontare complessivo di 6-8 miliardi di dollari al giorno in Europa contro 50 miliardi di dollari negli Stati Uniti Circa il 65% dei volumi in Europa è negoziato OTC -> i volumi negoziati in borsa negli USA sono circa 20 volte maggiori Bassi volumi in Europa a causa di: 1. Frammentazione del mercato in Europa a) molteplici cross-listing da parte di vari emittenti b) diversi cicli di regolamento / sistemi e regole di buy-in nelle varie borse c) alta intensità operativa necessaria per spostare azioni da un listino a un altro 2. Trasparenza post trade limitata 3. Diversa base di utilizzatori di ETF in Europa rispetto agli USA 4. Assenza di un mercato attivo del prestito di ETF Carenza di liquidità percepita nel mercato europeo degli ETF 21

23 Esecuzione: commissioni e costi degli ETF Cosa determina il prezzo dell ETF? Punto di partenza: NAV o Proxied NAV se il mercato sottostante è chiuso Impatto sul mercato Considerazioni di liquidità; spread del paniere sottostante Imposte e costi di esecuzione del paniere sottostante Imposta di bollo; commissioni di intermediazione Costi di creazione e riscatto Possono essere fissi o in percentuale del nozionale Tracking error Restrizioni su azioni, mercati chiusi Costi connessi alla negoziazione e detenzione di ETF Spread sull ETF Commissioni di intermediazione/negoziazione Commissione di gestione dedotta giornalmente dal NAV, variabile tra 10 e 90 pb a seconda dell ETF (media ponderata: 31 pb in Europa; 37 pb per gli ETF azionari e 16 pb per gli ETF reddito fisso) Costo implicito: tracking error rispetto al benchmark sottostante 22

24 Esecuzione: diverse modalità per negoziare un ETF Risk price l investitore paga un premio per il rischio ma esegue l operazione immediatamente. Talvolta più costoso, ma elimina il rischio di mercato Intra-day agency l investitore non paga un premio per il rischio e può determinare come deve essere eseguita l operazione (VWAP, TWAP ecc.). Costo inferiore ma il rischio di mercato resta in capo all investitore fino al perfezionamento dell operazione NAV di chiusura modalità molto trasparente, poiché è facile confrontare le quotazioni di diversi intermediari. Il rischio di mercato è tuttavia interamente sopportato dall investitore Closing print dell ETF di norma consigliabile solo per ordini di importo modesto (inferiori alle dimensioni delle creazioni / dei riscatti) per gli ETF liquidi. Anche in questo caso l investitore sopporta l intero rischio di mercato connesso all esecuzione dell ordine alla chiusura del mercato dell ETF stesso 23

25 Le competenze di trading di Credit Suisse Fonte: Credit Suisse Trading OTC Il trading desk di Credit Suisse ETF è considerato tra i leader per gli ETF europei sul mercato OTC. Credit Suisse si è attestata al primo posto nella Global Custodian s OTC Derivatives Prime Brokerage Survey, La Banca si è aggiudicata il numero record di 116 riconoscimenti come Best in Class in tutti i settori di servizio, battendo la concorrenza. Delta One Credit Suisse Delta One offre un eccellente piattaforma di esecuzione, avvalendosi della sua premiata piattaforma di trading algoritmico. N. 1 in Algorithmic Trading: Thomson Extel Pan European Survey, giugno 2009 Best Algorithmic Trading Technology: e-fx Awards, FX Week, luglio 2009 N. 1 in Self-Directed Electronic Trading: Greenwich Associates, luglio 2009 Credit Suisse ha conquistato il primo posto come controparte di swap nella ISF Synthetic Financial Survey, La Banca si è classificata prima in tutte le 10 categorie premiate. Innovazione Credit Suisse si è classificata n. 2 in The Banker Investment Banking Awards 2009 e ha ottenuto il primo posto come banca più innovativa dell Europa occidentale. 24

26 Credit Suisse ETF quotati su Borsa Italia (49 fondi) 25

27 Credit Suisse ETF quotati su Borsa Italia (49 fondi) 26

28 Appendice: Credit Suisse ETF - Elenco dei market maker Credit Suisse lavora con diversi market maker per garantire liquidità, trasparenza e un livello più efficiente di concorrenza nel mercato secondario Market Maker Contact Person Contact Number Aidan Hsu CS IB London Bhaven Patel Todd Rice Rohit Jha Jakob F. Stänz (Equities) CS IB Zurich Pascal Capaul (Fixed Income) Stefan Hofmann (Commodities) Franco Rossetti (Italy) UniCredit Chris Plomitzer (Germany) Douglass Welch (UK) Commerzbank Frank Mohr Andreas Bartels Banca IMI Andrea Martini Nyenburgh Christian Scholtes Flow Traders Bernardus Roelofs Susquehanna Henry Reece Optiver Maarten Botman Jane Street Todd Hollander IMC Robert Coehoorn Goldenberg Hehmeyer Stephen Jordan Knight Capital Elio Manca LaBranche Laurent Kssis Deka Joerg Sengfelder Morgan Stanley Dorcas Philips Timber Hill Alexander Manets ABN Sharma de Wilde Nomura Alexander Kling Al 20 giugno

29 Appendice: come negoziare Meccanismo di negoziazione di una posizione lunga su ETF: mercato primario e secondario Mercato secondario (borsa valori, OTC) Mercato primario Mercato primario Investitore Titoli sottostanti Mercato ETF Azione sottostante / Mercato a pronti Ordine di acquisto: in denaro o tramite paniere di azioni Quote ETF Market maker / operatore autorizzato Creazione Quote ETF Aumento Aumento del del patrimonio patrimonio ETF Future Quote ETF Opzioni Ordine di vendita: quote ETF Liquidità o paniere di azioni Riscatto Riduzione Riduzione del del patrimonio patrimonio Investitore Titoli sottostanti Fonte: Credit Suisse 28

30 Piattaforma Credit Suisse ETF*: riconoscimenti 2011: ETFExpress: Best Fixed Income ETF Manager in Europe for 2010 Credit Suisse è stata nominata Best Fixed Income (all excluding cash) ETF Manager in Europe for 2010 da ETFExpress, una newsletter e un sito web dedicati all industria europea degli ETF. Il riconoscimento ci è stato attribuito sulla base dei voti raccolti tra gli abbonati di ETFExpress che sottolineano la «migliore gamma di indici a reddito fisso» e l eccellente performance di Credit Suisse nel : Funds Europe ETF Provider of the Year Credit Suisse è stata nominata European ETF provider of the year da Funds Europe, pubblicazione di asset management leader in tutta Europa. Il premio si basa sulla documentazione attestante la crescita del patrimonio gestito, gli afflussi netti, la stabilità della performance, lo sviluppo e l innovazione di prodotto, nonché il maggior grado di accettazione e sottoscrizione nei mercati target. 29

31 Appendice: il nostro sito internet - Lista e link a tutti i nostri prodotti e relativi documenti Informazioni sugli ETF e possibili configurazioni dei fondi Le nostre iniziative 30

32 Contatti: il team CS ETF Italia Enrico Camerini Chiara Solazzo

33 Disclaimer «CS ETF» è un marchio registrato di Credit Suisse Asset Management Funds SA, Zurigo. CS ETF (IE) PLC e CS ETF (Lux) sono OICR esteri armonizzati ammessi alla commercializzazione in Italia nei confronti dei soli investitori qualificati; le rispettive azioni sono negoziate su Borsa Italiana, dove possono essere acquistate - tramite i negoziatori abilitati - sia da investitori privati che da istituzionali. Prima dell investimento leggere il prospetto informativo e il documento di quotazione a disposizione sul sito e sul sito di Borsa Italiana. La pubblicazione del documento di quotazione relativo agli ETF CS ETF non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto. La presente pubblicazione è destinata agli investitori qualificati ed è rivolta ad un uso esclusivamente interno al soggetto destinatario. Non contiene offerte, raccomandazioni, inviti a offrire o messaggi promozionali, rivolti al pubblico o a clienti al dettaglio, finalizzati alla vendita o alla sottoscrizione di prodotti finanziari. È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Nè CS ETF nè CS potranno in nessun caso essere ritenuti responsabili per l eventuale diffusione al pubblico e/o a clienti al dettaglio della presente documentazione, né per eventuali scelte di investimento effettuate in relazione alle informazioni in essa contenute. Il presente documento non è espressamente indirizzato alle persone che, in ragione della loro nazionalità o del luogo di residenza, non sono autorizzate ad accedere a tali informazioni in base alle leggi locali. Tutti gli investimenti comportano rischi, in particolare con riguardo alla possibilità di fluttuazioni del valore e del rendimento. Gli ETF non sono gestiti in maniera attiva e sono soggetti a rischi simili a quelli delle azioni. Gli investimenti in valuta estera comportano il rischio aggiuntivo che tale divisa possa perdere valore rispetto alla valuta di riferimento dell investitore. I dati storici sulla performance e gli scenari dei mercati finanziari non sono garanzia di rendimenti attuali o futuri. I dati di rendimento non tengono conto delle commissioni e dei costi applicati al momento dell emissione e del riscatto delle quote e sono al lordo degli oneri fiscali. Non vi è garanzia di ottenere uguali rendimenti in futuro. Inoltre, non vi è garanzia di replicare o raggiungere l andamento dell indice di riferimento («benchmark»). Salvo indicazioni contrarie, tutti i dati sono non certificati. Il presente documento è stato realizzato da CREDIT SUISSE (di seguito indicata come «CS»), con la maggiore cura possibile e al meglio delle proprie conoscenze. CS non fornisce comunque alcuna garanzia relativamente al suo contenuto e alla sua completezza e declina qualsiasi responsabilità per le perdite che dovessero derivare dall utilizzo delle informazioni in esso riportate. Nel documento vengono espresse le opinioni di CS al momento della redazione, che sono soggette a modifica in qualsiasi momento senza preavviso. Il presente documento non può essere riprodotto, neppure parzialmente, senza l autorizzazione scritta di CS. Copyright 2011 Credit Suisse Group AG e/o delle sue affiliate. Tutti i diritti riservati. 32

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli