Relazione Istituzione Master a.a

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione Istituzione Master a.a. 2013-14"

Transcript

1 NUCLEO DI VALUTAZIONE Relazione Istituzione Master a.a Lo Statuto dell Università di Siena attualmente in vigore, emanato con D.R. n. 164/2012 del 7 febbraio 2012 e pubblicato in G.U. n. 49 del 28 febbraio 2012, al quale dovrà essere adeguato il Regolamento di Ateneo sui Master, prevede l acquisizione di una relazione del Nucleo di valutazione su istituzione, attivazione, modifica, disattivazione e soppressione di corsi di studio, ivi compresi i Master (art. 31 lett. f). Nel contempo la normativa sul Sistema di Autovalutazione- Valutazione-Accreditamento (AVA) del sistema universitario e le nuove procedure stabilite dall ANVUR (Doc. 9 gennaio 2013) interessano l offerta formativa di Ateneo nel suo complesso, quindi anche quella post-lauream. Questo comporterà un sempre maggiore impegno sul versante della Quality Assurance da parte dei Presidi di Qualità, chiamati ad esercitare la loro azione specificamente sulla qualità della formazione nei Master, delle Commissioni paritetiche docentistudenti e dei Nuclei di valutazione. Secondo la normativa vigente (DD.MM. 509/99 e 270/04), al termine di corsi di perfezionamento scientifico e alta formazione permanente e ricorrente viene rilasciato il titolo di MASTER UNIVERSITARIO. Tali corsi prevedono la maturazione di almeno 60 crediti universitari e sono finalizzati al rilascio di Master universitari di I o di II livello, distinti secondo il titolo necessario all ammissione: laurea nel primo caso, laurea specialistica o magistrale nel secondo. Nella nuova organizzazione degli Atenei prevista dalla Legge 240/2010, l onere della formulazione e dell approvazione delle proposte dei corsi post-laurea, così come di tutta l offerta didattica, è posto in capo ai Dipartimenti. Per l attuale anno accademico l offerta formativa di corsi di Master nell Università di Siena ha registrato un incremento, con un passaggio dai 58 del 2011/12 a 65, molti dei quali tuttora in svolgimento. 1

2 Le proposte di istituzione presentate per l a.a. 2013/14 vedono al contrario una sensibile diminuzione, fermandosi alle 44 (- 32%) elencate di seguito: MASTER LIV. PROPONENTE 1. GEOTECNOLOGIE AMBIENTALI II Luigi Carmignani 2. ARCHEOLOGIA PREVENTIVA II Lucia Sarti 3. CHIRURGIA OCULARE DEL SEGMENTO ANTERIORE II Aldo Caporossi 4. COMUNICAZIONE DI IMPRESA. LINGUAGGI, STRUMENTI, TECNOLOGIE I Giovanni Manetti 5. CONSERVAZIONE E GESTIONE DEI BENI ARCHEOLOGICI E STORICO- ARTISTICI II Franco Cambi 6. CRIMINOLOGIA E DIFESA SOCIALE I Anna Coluccia 7. DIRITTO E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE II Lorenzo Gaeta 8. DERMATOLOGIA COSMETOLOGICA II Roberta Bilenchi 9. DIAGNOSI, VALUTAZIONE E TRATTAMENTO DELLE ALTERAZIONI POSTURALI I Eugenio Bertelli 10. DRUG DESIGN AND SYNTHESIS II Maurizio Taddei 11. E-LEARNING INTERNATIONAL MASTER IN COSMETIC SCIENCE AND TECHNOLOGY II Marisanna Centini 12. ENDODONZIA E ODONTOIATRIA RESTAURATIVA II * 13. ETICA PUBBLICA, DEGLI AFFARI E DEL CONSUMO II Paolo Piccari 14. GESTIONE E MANAGEMENT DELLA POLIZIA LOCALE I * 15. GENETICA CLINICA II Alessandra Renieri 16. GOVERNO CLINICO DEL FARMACO E DEL DISPOSI-TIVO MEDICO PER LE PROFESSIONI SANITARIE I Marina Ziche 17. HEALTH SERVICES MANAGEMENT II Nicola Nante 18. IL TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO (CORSO AVANZATO) II Marco Ferrari 19. IL TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO (CORSO BASE) II Marco Ferrari 20. INFERMIERISTICA ED OSTETRICIA LEGALE E FORENSE I Anna Coluccia 21. INFERMIERISTICA TERRITORIALE E PER LA CONTINUITÀ TERRITORIO- OSPEDALE-TERRITORIO I Anna Coluccia 22. INFORMATICA DEL TESTO-EDIZIONE ELETTRONICA I Francesco Vincenzo Stella 23. MANAGEMENT PER LE PROFESSIONI SANITARIE I Nicola Nante 24. MASTER POLITICS AND SOCIETY IN EUROPE (MAPSIE) II Sabrina Cavatorto 25. MASTER DI CHIRURGIA PLASTICA ED ESTETICA (MA.C.P.E) II Carlo D Aniello 26. MASTER PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELLE PROFESSIONI SANITARIE I Anna Coluccia 27. MEDIAZIONE E PROCEDURE ADR I Giovanni Cosi 28. MEDICINA INTEGRATA II Eugenio Bertelli 29. MEDICINE COMPLEMENTARI E TERAPIE INTEGRATE I Eugenio Bertelli 30. PATOLOGIA GENETICO-MOLECOLARE I Alessandra Renieri 31. PROTESI FISSA SU PILASTRI NATURALI E IMPLANTARI II Marco Ferrari 32. RISPARMIO ENERGETICO APPLICATO AGLI EDIFICI (REA - ENERGY) II Luigi Carmignani 33. SCIENZA E TECNOLOGIA COSMETICHE II Marisanna Centini 34. SENOLOGIA DIAGNOSTICA E TERAPEUTICA II Walter Renato Gioffrè 35. SENOLOGIA ED ONCOLOGIA PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELLE PROFESSIONI SANITARIE I Walter Renato Gioffrè 36. SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI E TELERILEVAMENTO (SITT) II Leonardo Disperati 37. STORIA E DESIGN DEL GIOIELLO I Paolo Torriti 38. STRUMENTI D'ANALISI E STRATEGIE D'INTERVENTO PER AFFRONTARE IL DISAGIO GIOVANILE IN AMBITO SCOLASTICO I Anna Coluccia 39. STRUMENTI D'ANALISI E STRATEGIE D'INTERVENTO PER AFFRONTARE IL DISAGIO GIOVANILE IN AMBITO SCOLASTICO - SECONDA SESSIONE I Anna Coluccia A.A TRATTAMENTO ORTODONTICO AL PAZIENTE ADULTO II Tiziana Doldo 41. TECNICHE DI DIAGNOSTICA MACROSCOPICA, ISTOLOGICA E MOLECOLARE APPLICATE ALLA ANATOMIA PATOLOGICA I Lorenzo Leoncini 42. TECNOLOGIE FARMACEUTICHE INDUSTRIALI II Maurizio Anzini 43. VALUTAZIONE INTEGRATA DELLA QUALITÀ DELL AMBIENTE MARINO E COSTIERO, GESTIONE E CONSERVAZIONE II Maria Cristina Fossi 44. GOVERNO CLINICO DEL FARMACO E DISPOSITIVO MEDICO II Marina Ziche (* al momento non è possibile indicare i nominativi dei proponenti, in quanto il docente già individuato come Direttore nella convenzione istitutiva del Master appartiene alla fascia dei Ricercatori, mentre il Regolamento elettorale di Ateneo prevede che questo tipo di incarico venga affidato a Professori). 2

3 GLI ISCRITTI AI MASTER DELL UNIVERSITÀ DI SIENA I dati rilevabili per i corsi che hanno avuto svolgimento negli anni accademici 2009/10, 2010/11 e 2011/12 sono stabili relativamente alla tipologia di iscritti sotto il profilo di provenienza, genere, età, titolo conseguito in precedenza. Cittadinanza iscritti ai corsi di Master negli anni accademici 2009/ / /12 CITTADINANZA ALBANIA ARGENTINA 1 AUSTRALIA 1 BANGLADESH 1 BOSNIA ERZEGOVINA 1 CAMERUN 1 1 CIAD 1 CILE 1 CINA 1 CIPRO 1 COLOMBIA 1 COSTA D'AVORIO 1 CROAZIA 1 EGITTO 1 FILIPPINE 2 FRANCIA 1 2 GRECIA INDIA 1 INDONESIA 1 1 ISRAELE 1 ITALIA MALI 1 NIGERIA 1 CALEDONIA 1 OMAN 1 PAESI BASSI 1 PAKISTAN 1 PERU' 1 POLONIA REGNO UNITO 1 1 ROMANIA SENEGAL 1 SERBIA 1 SINGAPORE 1 SIRIA 1 SLOVENIA 1 SPAGNA 4 1 STATI UNITI TANZANIA 1 THAILANDIA 1 VIETNAM 1 3

4 CITTADINANZA TURCHIA 3 UCRAINA 1 1 Totali di cui Italia ,34% 93,57% 96,03% di cui UE ,80% 97,04% 97,42% Nel periodo considerato non si registrano cambiamenti di rilievo nel profilo degli iscritti, restando per la grandissima parte (95% in media) di cittadinanza italiana e comunque per più del 97% appartenente all Unione Europea. Sesso ed età media iscritti ai corsi di Master negli anni accademici 2009/ / /12 Distribuzione % iscritti per genere ,5 62,5 ECONOMIA 61,4 38,6 FARMACIA GIURISPRUDENZA 27,0 73,0 LETTERE E FILOSOFIA 84,1 15,9 73,5 26,5 64,2 35,8 MEDICINA E CHIRURGIA LETTERE E FILOSOFIA AREZZO SCIENZE M.F.N. 42,1 57,9 63,2 36,8 76,9 23,1 SCIENZE POLITICHE InterFac. LETTERE e INGEGNERIA M F 4

5 Distribuzione % iscritti per genere ECONOMIA 37,5 62,5 69,5 30,5 FARMACIA LETTERE E FILOSOFIA 78,0 22,0 71,4 28,6 LETTERE E FILOSOFIA AREZZO MEDICINA E CHIRURGIA 60,5 39,5 42,4 57,6 SCIENZE M.F.N. SCIENZE POLITICHE 54,4 45,6 InterFac. LETTERE e INGEGNERIA 77,8 22,2 M F Distribuzione % iscritti per genere ,1 27,9 FARMACIA GIURISPRUDENZA 46,2 53,8 76,9 23,1 LETTERE E FILOSOFIA 42,9 57,1 67,3 32,7 MEDICINA E CHIRURGIA LETTERE E FILOSOFIA AREZZO SCIENZE M.F.N. 56,3 43,8 66,7 33,3 SCIENZE POLITICHE InterFac. LETTERE e INGEGNERIA 75,0 71,4 25,0 28,6 Interfac. LETTERE e S.M.F.N. M F Come reso evidente dai grafici sopra riportati, nel complesso gli iscritti sono in maggioranza di genere femminile, rispecchiando in questo l andamento generale delle iscrizioni a corsi di studio universitari. Fanno eccezione i Master attivati nelle Facoltà di Giurisprudenza e di Economia (in 5

6 ambedue i casi corsi in convenzione) e, in modo discontinuo e più strettamente legato ai singoli programmi formativi, Lettere e Filosofia di Arezzo e Scienze matematiche, fisiche e naturali. Età media iscritti anni accademici dal 2009/10 al 2011/12 Età ECONOMIA FARMACIA GIURISPRUDENZA LETTERE E FILOSOFIA MEDICINA E CHIRURGIA LETTERE E FILOSOFIA AREZZO SCIENZE M.F.N. SCIENZE POLITICHE Interfac. LETTERE/INGEGNERIA Interfac. LETTERE/S.M.F.N. 2009/ / /12 Relativamente all età media degli iscritti, il dato generale risulta essere di 33,5 anni nel triennio. Nel periodo considerato non si evidenziano variazioni di rilievo. Considerando l offerta di Master globalmente, l età degli iscritti conosce un incremento nei casi di corsi orientati ad un preciso target professionale (area sanitaria) o realizzati ad hoc sulla base di convenzioni con Enti e Organizzazioni per la formazione di personale già occupato. Titolo di studio iscritti ai corsi di Master negli anni accademici 2009/ / /12 TITOLO Accademie 1 1 Università telematiche 1 Università non statali Università statali Enti sanitari/ospedalieri Non indicate TOTALI Come immediatamente rilevabile, la maggior parte degli iscritti ha acquisito il titolo di studio di accesso al Master presso un Ateneo statale, mentre restano non indicate, in quanto i dati relativi 6

7 risultano non disponibili, le Università straniere. I titoli corrispondenti ad Enti sanitari/ospedalieri sono quelli delle professioni sanitarie e dei diplomi di assistente sociale previsti dalle Leggi n. 42 del e n. 251 del (vecchi diplomi regionali equiparati ai diplomi universitari), espressamente previsti da bandi di Master di I livello, in prevalenza dell area medica e farmaceutica. Gli Atenei statali di conseguimento del titolo sono riportati nella tabella che segue: ATENEO DI PROVENIENZA Politecnico TORINO 1 Politecnico MILANO 1 Univ. Politecnica delle MARCHE 1 4 Univ. degli Studi BARI Univ. degli Studi BERGAMO 1 Univ. degli Studi BOLOGNA Univ. degli Studi BRESCIA Univ. degli Studi CAGLIARI Univ. della CALABRIA Univ. degli Studi CAMERINO 3 5 Univ. degli Studi CASSINO 1 1 Univ. degli Studi CATANIA Univ. Magna Graecia CATANZARO Univ. degli Studi G. D'Annunzio CHIETI e PESCARA Univ. degli Studi FERRARA Univ. degli Studi FIRENZE Univ. degli Studi FOGGIA 1 3 Univ. degli Studi GENOVA Univ. degli Studi L'AQUILA Univ. degli Studi MACERATA 1 1 Univ. degli Studi MESSINA Univ. degli Studi MILANO Univ. degli Studi MILANO BICOCCA Univ. degli Studi MODENA e REGGIO EMILIA Univ. degli Studi del MOLISE 1 Univ. degli Studi Federico II NAPOLI Univ. degli Studi L'Orientale NAPOLI Univ. degli Studi Parthenope NAPOLI 1 3 Seconda Università di NAPOLI Univ. degli Studi PADOVA Univ. degli Studi PALERMO Univ. degli Studi PARMA Univ. degli Studi PAVIA Univ. degli Studi PERUGIA Univ. degli Studi PIEMONTE ORIENTALE 3 1 Univ. degli Studi PISA Univ. Mediterranea REGGIO CALABRIA 1 1 Univ. degli Studi La Sapienza ROMA Univ. degli Studi Tor Vergata ROMA Univ. degli Studi ROMA TRE 2 1 Univ. degli Studi del SALENTO Univ. degli Studi SALERNO Univ. degli Studi del SANNIO 1 7

8 ATENEO DI PROVENIENZA Univ. degli Studi SASSARI 7 5 Univ. degli Studi SIENA Univ. degli Studi TERAMO 1 Univ. degli Studi TORINO Univ. degli Studi TRENTO 1 Univ. degli Studi TRIESTE Univ. della TUSCIA Univ. degli Studi UDINE 5 1 Univ. degli Studi URBINO Univ. Ca' Foscari VENEZIA Univ. degli Studi VERONA Univ. degli Studi dell'insubria VARESE-COMO Univ. per Stranieri PERUGIA Univ. per Stranieri SIENA 1 1 TOTALI Si evidenzia come l attrattività esercitata dai corsi proposti sia tendenzialmente legata al territorio. Nel triennio preso in considerazione quasi la metà degli iscritti ha ottenuto il titolo di studio precedente presso una delle Università toscane, con la sola eccezione dell a.a. 2010/11 nel quale la percentuale risulta del 36,08%. Ampliando la visione ad altri Atenei di regioni del Centro Italia, ad esempio Perugia, Viterbo e le Università romane, le percentuali salgono rispettivamente al 58,81%, al 45,87% ed al 59,36% per i tre anni. ISTRUTTORIA PROPOSTE MASTER L analisi che il Nucleo avrebbe inteso svolgere sulle proposte, istruite e validate dall Ufficio Post laurea e dalla Divisione Ragioneria per quanto attiene al profilo finanziario, teneva conto della rispondenza ai requisiti richiesti dal Regolamento nonché di elementi ritenuti significativi per la valutazione, quali: progetto didattico (definizione chiara di obiettivi formativi e profili professionali - modalità di svolgimento della didattica - distribuzione dei CFU tra le diverse attività) collegamento con enti esterni (eventuali contributi - attività di stage - prospettive occupazionali) completezza e coerenza del piano finanziario In caso di rinnovo, particolare rilevanza è da attribuire alla numerosità degli iscritti rispetto a quella prevista, allo svolgimento regolare delle precedenti edizioni, ad una coerente destinazione delle risorse, alla valorizzazione del titolo rilasciato sul piano lavorativo. Il Nucleo rileva che allo stato è possibile procedere con questo tipo di analisi solo parzialmente, in quanto risultano indisponibili le informazioni necessarie. In particolare risultano pressoché assenti 8

9 dati economici adeguatamente organizzati e confrontabili, così come mancano elementi di conoscibilità relativi all evoluzione di situazioni lavorative e/o occupazionali. L auspicio è che nel prossimo futuro si riesca ad ovviare alle carenze evidenziate e ad integrare efficacemente gli elementi per una analisi attenta, permettendo una valutazione adeguata dell offerta di Master. Nel 2010 l Ateneo di Siena ha partecipato, insieme alle Università di Bologna, del Salento, Ca Foscari di Venezia e Politecnico di Torino, all indagine svolta in via sperimentale dal Consorzio AlmaLaurea sui diplomati dei Master. La ricerca si è rivolta a coloro che hanno frequentato i corsi nel 2008/09 riguardando svariati aspetti, da quello motivazionale al sostenimento dei costi a quello della valutazione della qualità dei corsi, applicandosi poi anche ai diplomati dei corsi 2007/08 per conoscerne la condizione occupazionale ad un anno dalla conclusione del corso. I risultati, come si vedrà, appaiono complessivamente positivi, a partire dall'eccellente tasso di risposta registrato per entrambe le indagini con le interviste che hanno raggiunto l'80% dei diplomandi/diplomati interessati complessivamente e l 85% per l Università di Siena. Si riportano di seguito i valori percentuali risultanti dalla valutazione complessiva dei Master, elaborati per l insieme dei partecipanti e per la sola Università di Siena: QUESITI PROPOSTI DECISAMENTE SI PIÙ SI CHE NO TOTALE POSITIVI Ritieni che le conoscenze didattiche previste nei requisiti di partecipazione fossero effettivamente utili/rilevanti per il master? I contenuti del master hanno risposto adeguatamente alle tue attese sotto il profilo formativo? Pensi che questo master ti abbia fornito conoscenze e abilità adeguate rispetto alle figure professionali di riferimento? Pensi che questo master possa facilitare il tuo inserimento nel mondo del lavoro o, se lavori già, possa favorire un miglioramento della tua situazione professionale? Consiglieresti ad un amico di iscriversi a questo master? globale 60,8 Siena 67,3 globale 45,4 Siena 54,0 globale 51,8 Siena 60,9 globale 47,8 Siena 56,3 globale 53,1 Siena 67,5 globale 29,3 Siena 25,2 globale 40,0 Siena 34,3 globale 34,3 Siena 29,0 globale 32,2 Siena 28,8 globale 28,9 Siena 19,7 globale 90,1 Siena 92,5 globale 85,4 Siena 88,3 globale 86,1 Siena 89,9 globale 80,0 Siena 85,1 globale 82,0 Siena 87,2 È evidente che il giudizio già ampiamente favorevole nel complesso registra un ulteriore incremento in positivo nei risultati dell esperienza senese. Se si scende al dettaglio dei singoli Master, si ricavano indicazioni importanti su punti di forza e criticità di un offerta didattica non residuale. A questo proposito il Nucleo auspica che l Ateneo e il Presidio di qualità riprendano il processo di valutazione sulla soddisfazione degli iscritti e sugli esiti occupazionali, sia esso svolto dal Consorzio AlmaLaurea piuttosto che da strutture interne all Ateneo. 9

10 ANALISI E VALUTAZIONE DELLE PROPOSTE Sulla base dei dati e della documentazione messa a disposizione, nelle tabelle riepilogative allegate (All. A1-A2) vengono sintetizzati gli elementi essenziali per una valutazione delle 44 proposte di istituzione di corsi di Master per l anno accademico 2013/14. Le informazioni riportate mirano a fissare i punti salienti contenuti nelle schede di proposta e le indicazioni minime su edizioni pregresse nei casi di rinnovo. Le voci della scheda riassuntiva n. 1 sono relative a: denominazione - livello - nuova istituzione/rinnovo - iscrizioni e titoli conseguiti in eventuali precedenti edizioni (anni ) - docente proponente - Dipartimento proponente - durata - CFU - numero minimo e massimo possibili iscritti - ammontare tasse iscrizione - delibera di approvazione della proposta da parte del Consiglio di Dipartimento. Nella scheda n. 2 sono contenuti: valutazione sintetica della congruità tra gli obiettivi formativi dichiarati e le attività didattiche programmate - verifica della previsione di un Consiglio direttivo - numero di docenti indicati - numero di docenti esterni all Ateneo - percentuale di docenza interna - modalità particolari di svolgimento delle attività formative - uscite previste dal piano finanziario - strutture utilizzate - presenza di convenzioni o sostegno da parte di Enti o imprese - note particolari in evidenza. Le proposte riguardano 11 nuove istituzioni e 33 proposte di rinnovo; 18 proposte sono per Master di I livello e 26 di II livello. La durata delle attività prevista rientra nei termini stabiliti dal Regolamento sui Master (minimo 10- massimo 16 mesi), tranne che nei casi di Scienza e tecnologia cosmetiche (24 mesi), per il quale viene richiesta espressa deroga motivata e di Trattamento ortodontico del paziente adulto (18 mesi), corso istituito in convenzione e quindi in deroga alle previsioni regolamentari. Riguardo alle indicazioni sul numero minimo e massimo di partecipanti, la media risulta di 11,54 nel primo caso e di 29,90 nel secondo; si evidenziano il minimo di 2 iscritti per Biotecnologie mediche e il massimo di 70 per Management per le professioni sanitarie e Diritto e management delle aziende sanitarie (nell ultimo caso si tratta di un corso in convenzione, ed in entrambi viene erogata didattica a distanza). In merito ai contributi richiesti agli iscritti, rispetto ad una media di si va da. 850 per Strumenti d analisi e strategie d intervento per affrontare il disagio giovanile in ambito scolastico (corso erogato interamente on-line) a per Trattamento ortodontico al paziente adulto. Le altre indicazioni considerate mostrano che esattamente per la metà dei corsi proposti (22) si prevede l istituzione di un Consiglio direttivo, che in 12 casi sono previste modalità didattiche 10

11 parzialmente o totalmente a distanza, e in 13 casi si programma l utilizzo di strutture esterne all Ateneo, di cui 4 ad uso gratuito e 9 dietro corresponsione di un affitto che vede cifre da a Per quanto attiene agli incarichi didattici, il numero dei docenti indicati varia in maniera considerevole: dai 5 del corso di Protesi fissa su pilastri naturali e implantari ai 110 di Senologia ed oncologia per le funzioni di coordinamento nelle professioni sanitarie, mentre la quota di docenza esterna è decisamente alta, con una media del 70,38%. Non è invece possibile una verifica sull aderenza a quanto previsto dal Regolamento sui Master riguardo alla assegnazione prevalente a docenti universitari di ruolo - salva una riduzione motivatamente richiesta da sottoporre all approvazione dal Senato Accademico - in quanto l indicazione non viene rapportata ai CFU. Dai piani finanziari allegati alle proposte risulta che la remunerazione della docenza (calcolata sul numero minimo di iscritti) è difficilmente comparabile. Ove indicate, le cifre rapportate al numero di docenti previsto vanno da un minimo di. 34 per docenza ad un massimo di , con una media di. 714, mentre i dati riportati nelle proposte non scendono nel dettaglio dei singoli incarichi didattici e non consentono perciò di calcolare i compensi orari previsti. Anche riguardo alle cifre eventualmente attribuite ad attività di tutorato e di coordinamento del corso, vengono indicate rispettivamente in 15 ed in 13 delle proposte presentate, con un ammontare che va da. 900 a ed una media di nel primo caso e da un minimo di. 150 ad un massimo di ed una media di nel secondo. Gli importi indicati vanno comunque considerati nel loro insieme, in quanto ad una bassa o nulla remunerazione della docenza corrisponde in alcuni casi una previsione di somme consistenti per ospitalità, oltre ai rimborsi spese. In generale emerge una diversità nell esposizione dei dati che solo in parte rispecchia la pluralità di contesti, lasciando in molti casi inevase le richieste contenute nel formulario creato ad hoc sui dati economici. Questa disomogeneità riguarda il contenuto delle schede di presentazione delle proposte sul sistema informatico Simaco nel suo complesso, per cui si rende evidente una diversa impostazione nell indicazione delle informazioni, che solleva interrogativi sull adeguatezza dello strumento usato. Nel dettaglio delle proposte ora in esame, il Nucleo di valutazione formula le osservazioni che seguono, riportate nell ordine delle tabelle allegate: 1. GEOTECNOLOGIE AMBIENTALI Criticità rilevate: attrattività altalenante, con un picco negativo (2 iscritti) nell edizione 2011; nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 11

12 2. ARCHEOLOGIA PREVENTIVA Criticità rilevate: descrizione degli obiettivi formativi sommaria 6. CRIMINOLOGIA E DIFESA SOCIALE Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi del tutto insufficiente; proposta presentata e non attivata per mancanza di studenti negli anni 2009, 2010, 2011; nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 8. DERMATOLOGIA COSMETOLOGICA Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi insoddisfacente 11. E-LEARNING INTERNATIONAL MASTER IN COSMETIC SCIENCE AND TECHNOLOGY Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi insoddisfacente; numero minimo fissato (3) estremamente ridotto; numero di iscritti in edizioni precedenti ridotto, in particolare per un corso in modalità e-learning; dati su titoli conseguiti in edizioni precedenti non disponibili 13. ETICA PUBBLICA, DEGLI AFFARI E DEL CONSUMO Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi insoddisfacente 15. GENETICA CLINICA Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi non coerente con quanto previsto nelle attività didattiche e formative; numero minimo fissato (2) estremamente ridotto 16. GOVERNO CLINICO DEL FARMACO E DEL DISPOSITIVO MEDICO PER LE PROFESSIONI SANITARIE Criticità rilevate: proposta riguardante un corso di nuova istituzione di I livello che non si diversifica sufficientemente dall analogo GOVERNO CLINICO DEL FARMACO E DISPOSITIVO MEDICO (44), di II livello. Si differenziano solo 3 CFU su 60 delle attività didattiche e formative previste e 5 dei docenti indicati nel complesso; il periodo di svolgimento è lo stesso 17. HEALTH SERVICES MANAGEMENT Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi inadeguata 18. IL TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO (CORSO AVANZATO) Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi inadeguata 12

13 19. IL TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO (CORSO BASE) Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi inadeguata 20. INFERMIERISTICA ED OSTETRICIA LEGALE E FORENSE Criticità rilevate: nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 21. INFERMIERISTICA TERRITORIALE E PER LA CONTINUITA TERRITORIO-OSPEDALE- TERRITORIO Criticità rilevate: nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 22. INFORMATICA DEL TESTO EDIZIONE ELETTRONICA Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi inadeguata 24. MASTER POLITICS AND SOCIETY IN EUROPE Criticità rilevate: il rapporto tra numero di iscritti e titoli conseguiti nel 2011 evidenzia una difficoltà 25. MASTER DI CHIRURGIA PLASTICA ED ESTETICA Criticità rilevate: nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 26. MASTER PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELLE PROFESSI0NI SANITARIE Criticità rilevate: nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta); il numero degli iscritti nelle edizioni precedenti risulta particolarmente elevato 30. PATOLOGIA GENETICO-MOLECOLARE Criticità rilevate: numero minimo fissato (2) estremamente ridotto; l attrattività negli anni precedenti risulta scarsa 31. PROTESI FISSA SU PILASTRI NATURALI E IMPLANTARI Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi inadeguata 13

14 33. SCIENZA E TECNOLOGIA COSMETICHE Criticità rilevate: attrattività negli anni precedenti scarsa; non ci sono indicazioni relative ai titoli conseguiti nelle edizioni precedenti 34. SENOLOGIA DIAGNOSTICA E TERAPEUTICA Criticità rilevate: attrattività scarsa; corso non attivato per mancanza di studenti nel 2010 e 2011; nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 35. SENOLOGIA ED ONCOLOGIA PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELLE PROFESSIONI SANITARIE Criticità rilevate: nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 38. STRUMENTI D ANALISI E STRATEGIE D INTERVENTO PER AFFRONTARE IL DISAGIO GIOVANILE IN AMBITO SCOLASTICO Criticità rilevate: indicazione modalità di svolgimento del tirocinio non chiara; nessuna indicazione del numero massimo di posti disponibili (corso ad iscrizione diretta) 39. STRUMENTI D ANALISI E STRATEGIE D INTERVENTO PER AFFRONTARE IL DISAGIO GIOVANILE IN AMBITO SCOLASTICO II^ SESSIONE A.A Criticità rilevate: corso proposto come reiterazione del corso omologo, dal quale si differenzia soltanto, e parzialmente, per il periodo di svolgimento. L opportunità di questa doppia istituzione di un corso interamente on-line non viene motivata in alcun modo 40. TRATTAMENTO ORTODONTICO AL PAZIENTE ADULTO Criticità rilevate: descrizione obiettivi formativi inadeguata 41. TECNICHE DI DIAGNOSTICA MACROSCOPICA, ISTOLOGICA E MOLECOLARE APPLICATA ALLA ANATOMIA PATOLOGICA Criticità rilevate: attrattività scarsa 43. VALUTAZIONE INTEGRATA DELLA QUALITA DELL AMBIENTE MARINO E COSTIERO, GESTIONE E CONSERVAZIONE Criticità rilevate: dal rapporto tra numero di iscritti e titoli conseguiti nel 2011 risulta una considerevole dispersione 14

15 In generale: in 21 delle proposte la docenza esterna (intesa come extra Università di Siena) supera il 70% del totale dei docenti indicati. CONSIDERAZIONI GENERALI Essendo una novità per l Ateneo di Siena la valutazione ex-ante di corsi di Master, la metodologia di lavoro ha dovuto confrontarsi inevitabilmente con la disponibilità effettiva delle informazioni. Una volta entrata a regime, per questo tipo di attività è necessario disporre di elementi ulteriori per meglio valutare la coerenza del progetto didattico e la razionalità dei piani finanziari, e quindi previsioni che includano numerosità minima e massima degli iscritti e relative voci di spesa, piuttosto che l aspetto occupazionale e quindi indagini che ne consentano il monitoraggio. Il Nucleo considera essenziale disporre di dati a consuntivo dei singoli Master, che fissino i risultati in termini di attrattività e di efficacia didattica, oltre che finanziari, permettendo analisi e comparazioni. In particolare reputa essenziale inserire nella normale procedura la produzione di relazione e conto finanziario finale ad uso del Nucleo, vincolante in caso di rinnovo. In questo senso, e nell ipotesi di integrare eventualmente con nuovi ed ulteriori criteri quanto già previsto dal Regolamento attuale, auspica che in fase di stesura del nuovo Regolamento sui Master venga richiesto un parere preventivo del Nucleo di valutazione. Il Nucleo ritiene opportuno sottoporre all attenzione degli Organi di governo dell Ateneo alcune considerazioni di carattere generale. In relazione all attività di valutazione ex ante dei Master, il Nucleo rileva, sulla base di quanto previsto dal sistema AVA e dalle procedure stabilite dall Anvur, come questa rientri nelle competenze del Presidio di qualità appena costituitosi. A parere del Nucleo l azione prioritaria dovrebbe riguardare un coordinamento tra i Master che riduca le possibilità di offerte di corsi poco differenziati e con contenuti scientifici assimilabili. Raccomanda inoltre una omogeneità di impostazione in fase di istituzione che consenta una analisi trasversale dei Master; la garanzia di requisiti di qualità in tutte le fasi dello svolgimento dei corsi, in quella di istituzione come in quelle di erogazione e verifica; un rafforzamento dei meccanismi di valutazione, che contribuisca ad evidenziare le criticità relative alle difformità tra quanto proposto e quanto effettivamente erogato. Come già enunciato, il Nucleo auspica inoltre che vengano nuovamente intraprese indagini sulla soddisfazione degli studenti e sugli esiti occupazionali dei singoli corsi e che i risultati vengano opportunamente utilizzati per analizzare e progettare un piano Master di Ateneo. 15

16 Il Nucleo di valutazione invita infine il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione a considerare l opportunità di adottare criteri per stabilire uno standard minimo di iscritti, l ammontare dei contributi richiesti agli studenti, la determinazione dei compensi per le attività didattiche e il coordinamento del Master. Il Nucleo segnala nuovamente gli ostacoli incontrati nel reperimento di dati indispensabili, anche allo stato grezzo. Gli strumenti a disposizione sono ad oggi fortemente deficitari, sia in termini di completezza che di fruibilità e resta una mancanza di chiarezza su ruolo e responsabilità di chi custodisce ed elabora i dati a livello di Ateneo. Persiste quindi una difficoltà generalizzata, preoccupante in quanto ormai storica, dovuta in larga parte ad una frammentazione di mezzi e processi informatici, per cui una parte dei dati vengono inseriti ed elaborati su strumenti creati ad hoc mentre altri confluiscono sul sistema generale di gestione della didattica o dei dati finanziari. Il Presidente del Nucleo di valutazione Prof. Alberto Baccini Siena, 13 marzo

17 ALLEGATO A1 PROGR. DENOMINAZIONE LIV. ISTITUZIONE/ RINNOVO ISCRITTI EDIZ. PRECEDENTI TITOLI CONSEGUITI EDIZ. PRECED DOCENTE PROPONENTE DIPARTIMENTO PROPONENTE DURATA (MESI) CFU N MIN-MAX PARTECIPANTI CONTRIIBUTO ISCRITTI DELIBERA CONSIGLIO DIPARTI- MENTO 1 GEOTECNOLOGIE AMBIENTALI II RINNOVO 2 ARCHEOLOGIA PREVENTIVA II RINNOVO 2009: : : : : : : : : : : : N.D. LUIGI CARMIGNANI 3 CHIRURGIA OCULARE DEL SEGMENTO ANTERIORE II RINNOVO 2012: 13 ALDO CAPOROSSI 4 5 COMUNICAZIONE DI IMPRESA. LINGUAGGI, STRUMENTI, TECNOLOGIE CONSERVAZIONE E GESTIONE DEI BENI ARCHEOLOGICI E STORICO-ARTISTICI I II RINNOVO RINNOVO 6 CRIMINOLOGIA E DIFESA SOCIALE I RINNOVO 7 DIRITTO E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE II ISTITUZIONE 8 DERMATOLOGIA COSMETOLOGICA II RINNOVO 9 DIAGNOSI, VALUTAZIONE E TRATTAMENTO DELLE ALTERAZIONI POSTURALI I ISTITUZIONE 10 DRUG DESIGN AND SYNTHESIS II RINNOVO 11 E-LEARNING INTERNATIONAL MASTER IN COSMETIC SCIENCE AND TECHNOLOGY II RINNOVO 12 ENDODONZIA E ODONTOIATRIA RESTAURATIVA II RINNOVO 13 ETICA PUBBLICA, DEGLI AFFARI E DEL CONSUMO II ISTITUZIONE 2009: : : : : : : : : N.A. 2010: N.A. 2011: N.A. 2012: N.P. 2010: : N.A. 2012: : : : : N.A. 2009: : : : B.A. 2010: : : : : : : : : 10 SCIENZE FISICHE, DELLA TERRA E DELL AMBIENTE LUCIA SARTI SCIENZE STORICHE E DEI BENI CULTURALI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE MIN GIOVANNI MANETTI SCIENZE SOCIALI, POLITICHE E COGNITIVE FRANCO CAMBI SCIENZE STORICHE E DEI BENI CULTURALI ANNA COLUCCIA SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE LORENZO GAETA GIURISPRUDENZA : 6 ROBERTA BILENCHI 2009: : : N.D. 2009: N.D. 2010: N.D. 2011: N.D. 2010: : 15 SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE MIN 6 MAX 20 MIN 8 MAX 15 MIN 16 MAX 30 MIN 10 MAX MIN EUGENIO BERTELLI SCIENZE DELLA VITA MAURIZIO TADDEI BIOTECNOLOGIE, CHIMICA E FARMACIA MARISANNA CENTINI BIOTECNOLOGIE, CHIMICA E FARMACIA CANCELLATO (RICERCATORE NON PREVISTO DA REGOL. ELETTORALE) PAOLO PICCARI BIOTECNOLOGIE MEDICHE SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE MIN 30 MAX 70 MIN 10 MAX 50 MIN 22 MAX 60 MIN 10 MAX 20 MIN 3 MAX 30 MIN 10 MAX 22 MIN 6 MAX (DATA)

18 PROGR. DENOMINAZIONE LIV. ISTITUZIONE/ RINNOVO ISCRITTI EDIZ. PRECEDENTI TITOLI CONSEGUITI EDIZ. PRECED DOCENTE PROPONENTE DIPARTIMENTO PROPONENTE DURATA (MESI) CFU N MIN-MAX PARTECIPANTI CONTRIIBUTO ISCRITTI DELIBERA CONSIGLIO DIPARTI- MENTO 14 GESTIONE E MANAGEMENT DELLA POLIZIA LOCALE I 15 GENETICA CLINICA II 16 GOVERNO CLINICO DEL FARMACO E DEL DISPOSITIVO MEDICO PER LE PROFESSIONI SANITARIE I ISTITUZIONE ISTITUZIONE ISTITUZIONE 17 HEALTH SERVICES MANAGEMENT II RINNOVO IL TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO (CORSO AVANZATO) IL TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO (CORSO BASE) II II ISTITUZIONE ISTITUZIONE 20 INFERMIERISTICA ED OSTETRICIA LEGALE E FORENSE I RINNOVO 21 INFERMIERISTICA TERRITORIALE E PER LA CONTINUITA TERRITORIO-OSPEDALE-TERRITORIO 22 INFORMATICA DEL TESTO EDIZIONE ELETTRONICA I RINNOVO 23 MANAGEMENT PER LE PROFESSIONI SANITARIE I RINNOVO 24 MASTER POLITICS AND SOCIETY IN EUROPE II RINNOVO 25 MASTER DI CHIRURGIA PLASTICA ED ESTETICA II 26 MASTER PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELLE PROFESSIONI SANITARIE 2009: : : : : : : : : : : : : N.D. CANCELLATO (RICERCATORE NON PREVISTO DA REGOL. ELETTORALE) GIURISPRUDENZA ALESSANDRA RENIERI BIOTECNOLOGIE MEDICHE MARINA ZICHE SCIENZE DELLA VITA NICOLA NANTE MEDICINA MOLECOLARE E DELLO SVILUPPO MARCO FERRARI BIOTECNOLOGIE MEDICHE MARCO FERRARI BIOTECNOLOGIE MEDICHE ANNA COLUCCIA I RINNOVO 2012: 20 ANNA COLUCCIA I ISTITUZIONE RINNOVO 2009: : : : B.A. 2009: : : N.A. 2012: N.A. 2009: : N.A. 2011: : : : : : : : : N.D. 2009: : : : : : : N.D. FRANCESCO VINCENZO STELLA SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE FILOLOGIA E CRITICA DELLE LETTERATURE ANTICHE E MODERNE MIN 30 MAX 66 MIN 2 MAX 15 MIN 10 MAX 20 MIN 20 MAX 30 MIN 15 MAX 30 MIN 15 MAX (DATA) MIN MIN NICOLA NANTE MEDICINA MOLECOLARE E DELLO SVILUPPO SABRINA CAVATORTO SCIENZE SOCIALI, POLITICHE E COGNITIVE CARLO D ANIELLO ANNA COLUCCIA SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE 27 MEDIAZIONE E PROCEDURE ADR I RINNOVO 2012: B.A. GIOVANNI COSI GIURISPRUDENZA MIN 7 MAX 20 MIN 30 MAX 70 MIN 5 MAX MIN MIN MIN 20 MAX (DATA) 18

19 PROGR. DENOMINAZIONE LIV. ISTITUZIONE/ RINNOVO ISCRITTI EDIZ. PRECEDENTI TITOLI CONSEGUITI EDIZ. PRECED DOCENTE PROPONENTE DIPARTIMENTO PROPONENTE DURATA (MESI) CFU N MIN-MAX PARTECIPANTI CONTRIIBUTO ISCRITTI DELIBERA CONSIGLIO DIPARTI- MENTO 28 MEDICINA INTEGRATA II RINNOVO 29 MEDICINE COMPLEMENTARI E TERAPIE INTEGRATE I RINNOVO 30 PATOLOGIA GENETICO-MOLECOLARE I RINNOVO 31 PROTESI FISSA SU PILASTRI NATURALI E IMPLANTARI II RINNOVO 2009: : : : B.A. 2011: : B.A. 2009: : N.A. 2011: N.P. 2012: : : : N.P. 2012: : : : N.D. EUGENIO BERTELLI SCIENZE DELLA VITA : N.D. EUGENIO BERTELLI SCIENZE DELLA VITA : 2 ALESSANDRA RENIERI BIOTECNOLOGIE MEDICHE : : RISPARMIO ENERGETICO APPLICATO AGLI EDIFICI II RINNOVO 2012: 10 LUIGI CARMIGNANI 33 SCIENZA E TECNOLOGIA COSMETICHE II RINNOVO 34 SENOLOGIA DIAGNOSTICA E TERAPEUTICA II RINNOVO 35 SENOLOGIA ED ONCOLOGIA PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELLE PROFESSIONI SANITARIE 36 SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI E TELERILEVAMENTO II RINNOVO 2009: : : : B.A. 2009: : N.A. 2011: N.A. 2012: B.A. I RINNOVO 2012: B.A. 2009: : : : : N.D. 2010: N.D. 2011: N.D. 2009: : : : 6 MARCO FERRARI BIOTECNOLOGIE MEDICHE SCIENZE FISICHE, DELLA TERRA E DELL AMBIENTE MARISANNA CENTINI BIOTECNOLOGIE, CHIMICA E FARMACIA WALTER RENATO GIOFFRE WALTER RENATO GIOFFRE LEONARDO DISPERATI 37 STORIA E DESIGN DEL GIOIELLO I RINNOVO 2012: 9 PAOLO TORRITI STRUMENTI D ANALISI E STRATEGIE D INTERVENTO PER AFFRONTARE IL DISAGIO GIOVANILE IN AMBITO SCOLASTICO STRUMENTI D ANALISI E STRATEGIE D INTERVENTO PER AFFRONTARE IL DISAGIO GIOVANILE IN AMBITO SCOLASTICO II^ SESSIONE A.A TRATTAMENTO ORTODONTICO AL PAZIENTE ADULTO II 41 TECNICHE DI DIAGNOSTICA MACROSCOPICA, ISTOLOGICA E MOLECOLARE APPLICATA ALLA ANATOMIA PATOLOGICA I RINNOVO 2012: 19 ANNA COLUCCIA I ISTITUZIONE ISTITUZIONE ANNA COLUCCIA SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE SCIENZE FISICHE, DELLA TERRA E DELL AMBIENTE SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E NEUROSCIENZE MIN 22 MAX 60 MIN 22 MAX 60 MIN 2 MAX 15 MIN 10 MAX MIN MIN 5 MAX MIN MIN TIZIANA DOLDO BIOTECNOLOGIE MEDICHE I RINNOVO 2012: 4 LORENZO LEONCINI BIOTECNOLOGIE MEDICHE MIN 5 MAX 25 MIN 8 MAX MIN MIN MIN 4 MAX 8 MIN 6 MAX

20 PROGR. DENOMINAZIONE LIV. ISTITUZIONE/ RINNOVO ISCRITTI EDIZ. PRECEDENTI TITOLI CONSEGUITI EDIZ. PRECED DOCENTE PROPONENTE DIPARTIMENTO PROPONENTE DURATA (MESI) CFU N MIN-MAX PARTECIPANTI CONTRIIBUTO ISCRITTI DELIBERA CONSIGLIO DIPARTI- MENTO 42 TECNOLOGIE FARMACEUTICHE INDUSTRIALI II RINNOVO 2009: : N.P. 2011: : : : 5 MAURIZIO ANZINI BIOTECNOLOGIE, CHIMICA E FARMACIA MIN 5 MAX VALUTAZIONE INTEGRATA DELLA QUALITA DELL AMBIENTE MARINO E COSTIERO, GESTIONE E CONSERVAZIONE II RINNOVO 2011: : N.P. 2011: 5 MARIA CRISTINA FOSSI SCIENZE FISICHE, DELLA TERRA E DELL AMBIENTE MIN 16 MAX GOVERNO CLINICO DEL FARMACO E DISPOSITIVO MEDICO II RINNOVO 2010: : : N.P. 2010: : N.D. MARINA ZICHE SCIENZE DELLA VITA MIN 10 MAX LEGENDA: N.A. - non attivato (per mancanza studenti) N.P. - non proposto N.D. - dato non disponibile B.A. - bando ancora aperto Note - Sono stati riportati gli iscritti alle edizioni precedenti dei Master che hanno avuto svolgimento negli anni indicati. L indicazione discontinua dei titoli conseguiti nelle edizioni precedenti dei Master è dovuta alla mancata trasmissione dei dati da parte delle strutture di gestione dei singoli Master; nel caso del 2012 molti dei corsi rinnovati è tuttora in svolgimento o sta chiudendo l attività. SCHEDA RIASSUNTIVA PROPOSTE MASTER 1 20

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

Università degli Studi di Firenze

Università degli Studi di Firenze Università degli Studi di Firenze Iscrizioni Part Time ai corsi dell Ateneo di Firenze Valutazione di una nuova opportunità Comitato Pari Opportunità Nucleo di Valutazione Interna Ufficio di Supporto al

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015 Bando di selezione per 82 tirocini curriculari presso le Rappresentanze diplomatiche del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 Immatricolazione e Iscrizione ai Corsi di studio di cui ai DD.MM. 03.11.1999 n.509 (G.U. 04.01.2000), 04.08.2000 (G.U.

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna Gualtiero Gandini Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna membro del tavolo tecnico ANVUR

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PIANO STRATEGICO 2010-2012

POLITECNICO DI BARI PIANO STRATEGICO 2010-2012 POLITECNICO DI BARI PIANO STRATEGICO 2010-2012 [Versione approvata dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione in seduta congiunta del 29 Settembre 2010] [Commissione per la Programmazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

DENTRO IL LABIRINTO. Roma, aprile 2011. La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10)

DENTRO IL LABIRINTO. Roma, aprile 2011. La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10) Roma, aprile 2011 DENTRO IL LABIRINTO La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10) di Emanuela Stefani e Vincenzo Zara DENTRO IL LABIRINTO. LA SOSTENIBILITA'

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento Emanuela Stefani - Fondazione CRUI f Vincenzo Zara - Università del Salento LA RIFORMA UNIVERSITARIA LA NORMATIVA NAZIONALE La normativa nazionale Riferimenti normativi Corsi di Laurea Corsi di Laurea

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO Documento approvato dal Consiglio Direttivo dell ANVUR il 09 gennaio 2013 FINALITA DEL DOCUMENTO Questo documento riassume

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli