Titolo dell'evento formativo: De escalation e gestione dei conflitti tra operatori socio sanitari e utenti, tra utenti e tra operatori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Titolo dell'evento formativo: De escalation e gestione dei conflitti tra operatori socio sanitari e utenti, tra utenti e tra operatori"

Transcript

1 Titolo dell'evento formativo: De escalation e gestione dei conflitti tra operatori socio sanitari e utenti, tra utenti e tra operatori Premessa L Associazione, a partire dall esperienza sviluppata dal 2002 nei propri Servizi Ascolto, Mediazione dei Conflitti e Sostegno Psicologico di Torino e Collegno, ha sviluppato un modello teorico e operativo di gestione dei conflitti, applicandolo anche a quelli in ambito sanitario. Tra il 2005 e il 2012, nelle Regioni Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna, Me.Dia.Re. con 9 corsi (accreditati ECM) di durata compresa tra le 160 e le 192 ore d aula, ha formato team di Ascolto e Mediazione dei Conflitti per la prevenzione e riduzione del contenzioso in tutte le Aziende Sanitarie Pubbliche delle tre Regioni - e presso singole Aziende Sanitarie Pubbliche di tali Regioni (Fondazione IRCSS Istituto Nazionale dei Tumori, Azienda USL di Modena, A.O. di Lecco, A.O.U. Sant Orsola Malpighi di Bologna). Dal 2004, presso Aziende Sanitarie Pubbliche di diverse Regioni, svolge percorsi formativi di diversa durata tesi ad incrementare le competenze finalizzate alla prevenzione e gestione dei conflitti e al miglioramento delle dinamiche relazionali. Programma Contenuti Il conflitto tra operatori e utenti Le criticità nella comunicazione quali fattori d innesco o sviluppo del conflitto Il bisogno di riconoscimento e il conflitto Prima giornata data 5 dicembre 2014 Metodologia Didattica Serie di relazioni su tema preordinato Role Playing PAUSA PRANZO Presentazione e discussione di problemi o di casi didattici in grande Orario Durata Docente 9,00-10,30 1 ora 30 Dr. Alberto D.sa Silvia Boverini 11,30-13,00 2 ora 30 Dr. Alberto D.sa Silvia Boverini 14,00-15,00 1 ora Dr. Alberto D.sa Silvia 1

2 Le dinamiche d innesco e l escalation del conflitto tra operatore e utente. Possibilità di prevenzione dello sviluppo delle dinamiche conflittuali tra operatori e utenti. gruppo Boverini Role Playing 15,00-16,00 1 ora Dr. Alberto D.sa Silvia Boverini Role Playing 16,00-18,00 2 ore Dr. Alberto D.sa Silvia Boverini Contenuti La permeabilità tra la conflittualità esterna e i rapporti interni alle equipe Possibilità e approcci di gestione delle controversie: l orientamento caratteristiche del Trasformative Approach e quello negoziale. Limiti e difficoltà di gestione delle interazioni conflittuali interne alle equipe e con l utente con approcci di natura negoziale orientati a stimolare la cooperazione tra le parti. L efficacia di approcci mediativi che focalizzano l attenzione sulla persona L ascolto empatico come risorsa per de-tendere situazioni emotivamente intense. Seconda giornata data 11 dicembre 2014 Metodologia didattica Orario Durata Docente/i Role playing 9,00-12,00 3 ore Dr. Alberto Serie di relazioni su tema preordinato PAUSA PRANZO Lezione integrata con filmati, questionari, casi didattici, flash di stimolo, ecc. 12,00-13,00 1 ora Dr. Alberto 14,00-15,00 1 ora Dr. Alberto Role playing 15,00-16,00 1 ora Dr. Alberto Role playing 16,00-18,00 1 ora Dr. Alberto 2

3 Contenuti La conflittualità latente e manifesta tra gli utenti: limiti, opportunità e possibilità di intervento per l operatore. Le connessioni della conflittualità tra utenti con quella tra questi e gli operatori e le criticità all interno delle equipe Il superamento di un approccio fondato su una logica di Tort System nella lettura della conflittualità in ambito sanitario L accoglienza dell operatore coinvolto in un conflitto. L accoglienza dei vissuti dell utente parte di un conflitto. Questionario finale di apprendimento Associazione Me.Dia.Re. Terza giornata data 19 dicembre 2014 Metodologia didattica Orario Durata Docente/i Role playing 9,00-12,00 3 ore Dr. Alberto Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi didattici con breve presentazione delle conclusioni in sessione plenaria con l'esperto PAUSA PRANZO Lezione integrata con filmati, questionari, casi didattici, flash di stimolo, ecc. 12, ora Dr. Alberto 14,00-15,00 1 ora Dr. Alberto Role playing 15,00-16,00 1 ora Dr. Alberto Role playing 16,00-17,00 1 ora Dr. Alberto 17,00-18,00 1 ora Dr. Alberto 3

4 Docenti Alberto e Silvia Boverini Associazione Me.Dia.Re. Alberto Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Alberto 10, via Guastalla, 10124, Torino, Italia. Telefono(i) Cellulare: Fax ; Cittadinanza Italiana Data di nascita 01/10/1968 Sesso M Esperienza professionale Date Lavoro o posizione ricoperti Dal 2002 ad oggi Presidente Associazione Me.Dia.Re 4

5 Principali attività e responsabilità Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di attività o settore Fund-raising, contatti istituzionali, coordinamento dal 2004 dei 5 Servizi Gratuiti di Ascolto del Cittadino e Mediazione dei Conflitti presenti a Torino, Collegno (TO) e Verbania (VCO); attività di ascolto e di mediazione dei conflitti; formatore nei corsi per mediatori dei conflitti in ambito familiare, e sanitario e nei percorsi di sensibilizzazione sulla gestione dei conflitti; progettazione. Formatore e coordinatore della formazione sulla mediazione civile e commerciale svolta dall Associazione, come Responsabile di tale Ente formativo, autorizzato dal Ministero della Giustizia allo svolgimento di corsi di formazione per mediatori (accredito del 23 settembre 2010 Prot. m. dg DAG 1 luglio 2010 n e). Responsabile dell Organismo di Mediazione Civile e Commerciale ADR MEDIARE, costituito dall Associazione Me.Dia.Re. ed iscritto al n.375 dell elenco del Ministero della Giustizia degli Organismi di Mediazione Civile e Commerciale accreditati. Coordinatore e co-conduttore della attività di sostegno psicologico a richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale e umanitaria, nell'ambito delle attività previste dal progetto Accordo e dal progetto Masnà, a seguito di istruttorie pubbliche per l'individuazione di partners per la coprogettazione e la cogestione del sistema di accoglienza residenziale e di accompagnamento all'autonomia e all'integrazione sociale dei richiedenti asilo, dei titolari di protezione internazionale e umanitaria adulti e minori presso l'associazione Me.Dia.Re. di Torino. Referente del sostegno psicologico a donne vittime di violenza, nell'ambito delle attività previste dal del Progetto Mariposas, a seguito di istruttorie pubblica indetta dalla Città di Torino. Associazione Me.Dia.Re., Via D. Guidobono 1, 10137, Torino, Italia Attività di Sostegno Psicologico, Mediazione dei Conflitti, Mediazione Familiare e Mediazione Civile e Commerciale, e formazione su Sostegno Psicologico, Mediazione dei Conflitti, Mediazione Familiare e Mediazione Civile e Commerciale. Lavoro o posizione ricoperti Principali attività e responsabilità Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di attività o settore Lavoro o posizione ricoperti Principali attività e responsabilità Date Anni scolastici e Insegnante di diritto ed economia Insegnante Athenaeum, Via Lombroso 13, Torino Istituto Tecnico Commerciale (IGEA) e per Geometri Date Da settembre 2001 a maggio 2003 Collaborazione Mediatore e formatore Nome e indirizzo del datore di lavoro Associazione ONLUS Gruppo Abele, settore Casa dei Conflitti C.so Trapani, 91 b, Torino Tipo di attività o settore Associazione ONLUS Istruzione e formazione Date 2011 Titolo della qualifica rilasciata Mediatore in conformità al Decreto Ministeriale del Ministero della Giustizia del 18 ottobre 2010 n

6 Principali tematiche/competenze professionali acquisite Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Livello nella classificazione nazionale o internazionale La normativa europea e quella italiana sulla mediazione civile e commerciale. Le tecniche di conciliazione. Concilia SRL, Ente accreditato dal Ministero della Giustizia a tenere corsi per Mediatori Professionisti ai sensi del D.M. 18 ottobre 2010 n. 180 attuativo del D.lgs. 4 marzo 2010 n.28 Postuniversitario Titolo della qualifica rilasciata Principali tematiche/competenze professionali acquisite Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Livello nella classificazione nazionale o internazionale Titolo della qualifica rilasciata Principali tematiche/competenze professionali acquisite Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Livello nella classificazione nazionale o internazionale Titolo della qualifica rilasciata Principali tematiche/competenze professionali acquisite Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Livello nella classificazione nazionale o internazionale Titolo della qualifica rilasciata Principali tematiche/competenze professionali acquisite Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Date The European Master in Mediation Mediazione; ambiti di applicazione (sociale, penale, familiare, sanitario, scolastico). Institut Universitaire Kurt Bösch (IUKB) Sion (CH),in partnership con Facoltà di Psicologia Università Cattolica di Milano, Les Heures - Universitat de Barcelona, FernUniversität Hagen, Katholieke Universiteit Leuven- Faculté de Droit, Université René Descartes Paris V, L'Université de Sherbrooke, Canada, Université Lumière Lyon 2,, Centre Universitaire du Luxembourg. II livello Date Dal 2001 al 2002 Mediatore dei conflitti e formatore alla mediazione dei conflitti Formazione alla mediazione dei conflitti Centre de Médiation et de Formation à la Médiation (Paris) Date Dall a.a all a.a Dottore in Giurisprudenza Laurea in Giurisprudenza. Facoltà di giurisprudenza Università degli Studi di Torino 107/110 Date 1987 Diploma di maturità classica Liceo Classico Massimo D Azeglio Via Parini 8, Torino 6

7 Livello nella classificazione nazionale o internazionale Capacità e competenze personali Madrelingua(e) Italiano Altra(e) lingua(e) Inglese, Francese Autovalutazione Comprensione Parlato Scritto Livello europeo (*) Ascolto Lettura Interazione orale Produzione orale Francese sufficiente Sufficiente sufficiente sufficiente sufficiente Inglese sufficiente Sufficiente sufficiente sufficiente sufficiente (*) Quadro comune europeo di riferimento per le lingue Capacità e competenze sociali Mediatore dei conflitti in virtù della formazione condotta dai docenti del Centre de Mediation et de Formation à la Médiation CMFM (Paris) negli anni 2001 e 2002 per un totale di 80 ore di moduli teorici (conflitto, teorie e tecniche di mediazione, ambiti di applicazione) e di 220 ore di moduli pratici. La attività di mediazione è stata svolta presso i Servizi di Mediazione di Me.Dia.Re. Mediatore penale nella sperimentazione di interventi di giustizia ripartiva e mediazione penale di soggetti condannati adulti del Ministero della Giustizia. Mediatore familiare iscritto all A.I.Me.F. (Associazione Italiana Mediatori Familiari). Formatore nei corsi di mediazione familiare e di mediazione dei conflitti interpersonali. Mediatore civile e commerciale e responsabile di un Organismo di Mediazione Civile e Commerciale. Formatore sula mediazione civile e commerciale accreditato dal Ministero della Giustizia. Capacità e competenze organizzative Progettazione, organizzazione e coordinamento di Servizi; progettazione, organizzazione e conduzione di percorsi formativi; fund raising; coordinamento di gruppi di lavoro. Capacità e competenze tecniche Conduzione di formazioni a forte carattere interattivo su: mediazione dei conflitti in ambito organizzativo, sanitario e familiare, nonché sulla mediazione civile e commerciale. Conduzione dei percorsi di approfondimento e supervisione metodologica per equipe di mediatori Capacità e competenze informatiche Uso Microsoft Office e principali applicazioni Windows. Altre capacità e competenze Autore di pubblicazioni sui temi della mediazione. Relatore in diversi eventi sui temi della gestione dei conflitti. Patente Patente di guida B 7

8 Ulteriori informazioni Esperienze formative sulla gestione dei conflitti nelle Organizzazioni Sanitarie e in altri enti (per conto di Me.Dia.Re.) - docente e ideatore del programma didattico del progetto formativo di 16 ore d aula Prevenzione e gestione dei conflitti tra operatori sanitari e pazienti presso l Azienda ULSS 19 Adria (Rovigo) di cui sono state realizzate tre edizioni: giugno e ottobre 2014 (accreditato ECM); - docente e ideatore del programma didattico del progetto formativo Supervisione e Approfondimento per i Mediatori del Team di Ascolto e Mediazione dei Conflitti presso l A.O.U. Sant Orsola Malpighi di Bologna di 48 ore svolto nel 2013 (accreditato ECM); - docente e ideatore del programma didattico del progetto formativo di 200 ore d aula Ascolto e mediazione dei conflitti presso l A.O.U. Sant Orsola Malpighi di Bologna (maggio-dicembre 2012). I moduli che compongono l intero corso sono stati accreditati ECM; - ideatore del programma didattico del progetto formativo Ascolto e mediazione dei conflitti: la mediazione dei conflitti per la prevenzione/riduzione del contenzioso nelle Aziende Sanitarie della Regione Piemonte organizzato presso l A.Re.S.S. Piemonte. Di tale progetto è stato docente di tutte le giornate d aula (24 giornate, per un totale di 192 ore per ciascuna edizione) della prima edizione (2009) e della seconda edizione di 192 ore (2010) e di alcune giornate d aula della terza edizione del 2011 (tutte e tre le edizioni sono state accreditate ECM); - docente e ideatore del programma didattico delle tre edizioni di 160 ore d aula l una (accreditate ECM;)del progetto formativo Ascolto e Mediazione dei Conflitti per la prevenzione/riduzione del contenzioso nelle Aziende Sanitarie Pubbliche della Regione Lombardia, organizzato su disposizione della Direzione Generale Sanità presso l I.Re.F.,_Scuola di DIrezione in Sanità, oggi EUPOLIS Lombardia Istituto Superiore per la Ricerca, la Statistica e la Formazione: 1) prima edizione (Codice edizione SDS 10032/AI), 20 giornate di 8 ore dal 19 marzo al 6 luglio 2010, per formare un mediatore delle costituende equipe di ascolto e mediazione per ciascuna delle 33 Aziende Ospedaliere e Fondazioni IRCCS della Regione (Codice Edizione SDS 1008/AI ); 2) seconda edizione (Codice edizione SDS 10088/AI), 20 giornate di 8 ore dal 29 settembre al 15 dicembre 2010; 3) terza edizione (Codice Edizione: 11005/AI) per formare equipe di ascolto e mediazione di due professionisti in tutte le Aziende Sanitarie Locali lombarde; - docente e ideatore del programma didattico di tutte le 24 giornate d aula (da maggio 2009 a febbraio 2010), del percorso formativo di 192 ore La mediazione trasformativa dei conflitti per la prevenzione/riduzione del contenzioso presso l A.O. di Lecco. I moduli che compongono l intero corso sono stati accreditati ECM; - docente e ideatore del programma didattico (da febbraio 2009 a novembre 2010) del percorso formativo di 160 ore La mediazione trasformativa dei conflitti per la prevenzione/riduzione del contenzioso presso la Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. I moduli che compongono l intero corso sono stati accreditati ECM; - docente e ideatore del programma didattico dei tre corsi (della durata di 192 ore per ciascuna edizione) del progetto formativo La gestione extragiudiziaria del contenzioso. La mediazione dei conflitti per la prevenzione/riduzione del contenzioso, tenutisi rispettivamente dal nel 2005, nel e nel 2007 e organizzati dall Agenzia Sanitaria Regionale (A.S.R.) - oggi Agenzia Sanitaria e Sociale, ASSR - dell Emilia Romagna. Ciascuno dei tre corsi è stato accreditato ECM; 8

9 - docente il 5 e 6 novembre 2009 nel II Workshop 2009 dell I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità, Percorso formativo per i coordinatori del gruppo per la gestione del rischio (risk manager) della Regione Lombardia, La comunicazione all interno e all esterno delle aziende sanitarie finalizzata anche al miglioramento di un percorso di mediazione tra struttura e paziente, ha svolto le seguenti docenze: La comunicazione nella mediazione trasformativa come strumento principale per la prevenzione/gestione del conflitto e per il contenimento/riduzione del contenzioso ; Il profilo del mediatore ; - ideatore e docente del programma didattico del progetto formativo, per l Azienda USL di Modena, dal settembre 2009 al febbraio 2010, Ascolto, prevenzione e mediazione dei conflitti, di 160 ore. Il corso è stato accreditato ECM; - nel mese di dicembre 2009 (9, 10 e 16 dicembre) ha condotto un percorso formativo di tre giornate presso l ASL NO Novara Progetto formativo per Medici e Infermieri di Pronto Soccorso sulla prevenzione/gestione dei conflitti. Il corso è stato accreditato ECM; - nel 2008 ha progettato ed è stato co-docente del percorso formativo di 16 ore sull ascolto e sulla prevenzione e gestione dei conflitti rivolto ai membri delle Commissioni Invalidi Civili dell azienda USL di Modena. Il corso è stato accreditato ECM; - ha progettato ed è stato co-docente del percorso formativo di sei giornate (48 ore), nel 2008, sulla prevenzione e gestione dei conflitti per i coordinatori infermieristici e i medici di Pronto Soccorso dell Azienda USL di Modena. Il corso è stato accreditato ECM; Esperienze di formazione in corsi universitari e post universitari. Per conto di Me.Dia.Re: è docente e responsabile dei corsi di 244 ore (d aula) sulla mediazione familiare e sulla mediazione dei conflitti organizzati ogni anno dall associazione, a partire dal 2003; è docente della parte teorica e pratica e referente della parte pratica del Master in Vicitim Support Counseling e Scienze Vittimologiche, con il patrocinio del Comune di Torino, dell Università di Torino Dipartimento Culture, Politica e Società, del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino e dell ANCI Piemonte, e in collaborazione con il Comitato Scientifico dell International Observatory for Victims of violence di Torino; Inoltre, sempre per conto dell associazione Me.Dia.Re., presso gli enti sotto indicati: - è docente e membro del comitato scientifico master di II livello in Mediazione familiare e dei conflitti interpersonali 2012/ /2014, Università degli Studî Suor Orsola Benincasa Napoli Facoltà di Scienze della Formazione; - negli anni accademici e ha svolto docenze presso l Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli sul tema mediazione e gestione alternativa delle controversie: teorie e pratiche a confronto, nell ambito del Corso di Mediazione Familiare (Corso di perfezionamento post-lauream presso la Facoltà di Scienze della Formazione); - negli anni 2006, 2007, 2008 e 2009 ha svolto, in ciascun anno accademico, una docenza di 40 ore su Tecniche di mediazione e conciliazione dei conflitti nel Master di Mediazione familiare e dei conflitti interpersonali presso la Seconda Università di Napoli Facoltà di Studi Politici e di Alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet; - nel 2007 ha collaborato con Les Heures Fundaciò Bosch i Gimpera - Università di Barcellona come docente - sul tema "La mediazione trasformativa come prassi. Mediazione dei conflitti tra professionisti della salute e cittadini" - all interno del Master in Mediazione familiare e Sociale; - nel 2008 ha svolto una docenza sul tema della gestione alternativa dei conflitti nel Master Internazionale di I Livello Processi di Mediazione dell università degli Studi di Palermo Facoltà di Lettere e Filosofia; - è membro del Comitato Scientifico delle edizioni , , del Corso di Alta Formazione Professionale in Mediazione Familiare, organizzati da Me.Dia.Re. a Caserta - corso accreditato dall AIMEF (con il patrocinio della Provincia di Caserta e del Comune di Santa Maria Capua Vetere). 9

10 Pubblicazioni: - Boverini, S., A. (2005) Abusi, conflitti e possibilità di mediazione, in Franceschetti E. (a cura di) La tutela del minore, Experta Edizioni, Forlì. - D Alessandro M., A. (2007) La Mediazione Trasformativa come Prassi, Quaderni di Mediazione, Anno II, n D Alfonso A., Giordano S., A. (2009) Ascolto e mediazione dei conflitti per la prevenzione del contenzioso nelle Aziende Sanitarie della Regione Piemonte in QUADERNI SCIENTIFICI ARESS n.4/2009, CLINICAL GOVERNANCE, La Strategia della Regione Piemonte, L accreditamento istituzionale in Regione Piemonte Ascolto e mediazione dei conflitti per la prevenzione e la riduzione del contenzioso nelle Aziende Sanitarie della Regione Piemonte, Dicembre De Palma A., Marozzi F., A. (2006) Responsabilità professionale e mediazione trasformativa dei conflitti in GYNECO AOGOI, 8, 06, pag De Palma A., A. (2009) La mediazione tra medico e paziente. Un intervento imparziale sul fenomeno crescente del contenzioso per responsabilità professionale medica, Athena Medica srl, Modena. - De Palma A., A. (2006) Mediazione dei conflitti nelle strutture sanitarie: un caso concreto, Quaderni di Mediazione, Anno II, n.4. - Fascia M.R., A., Trombini V. (2012) La mediazione in materia sanitaria: opportunità e criticità del D.Lgs.28/2010 in Le Guide - il fisco Marzo 2012, Wolters Kluwer Italia S.r.l., Roma, pp Gaddi D, Marozzi F., A. (2003) Voci di danno inascoltate: mediazione dei conflitti e responsabilità professionale medica, Rivista Italiana di Medicina Legale, XXV, anno 2, fasc.5, pp Giusio M., Quattroocolo A. (2013) Elementi di vittimologia e di Victim Support Giuseppe Vozza Editore Caserta - Marozzi F., Monestiroli P., A. (2003) La mediazione: nuove frontiere per superare la conflittualità tra paziente e odontoiatra, Italian Dental Economist, n.4. - A. (2007) Il percorso specifico proposto per l ambito sanitario dell Emilia-Romagna: la Mediazione Trasformativa dei conflitti in ambito sanitario. Presupposti teorici e operativi del percorso formativo, DOSSIER Mediare i conflitti in sanità. L approccio dell Emilia Romagna. pp A. (2006) Mediare i conflitti nella relazione medico-paziente, in Quaderni di mediazione, Puntodifuga Editore, anno I, n.3. - A. (2005) La mediazione trasformativa, in Quaderni di mediazione, Puntodifuga Editore. - A., Ţereanu C. (2011) Transformative Mediation In Healthcare Organizations: a Resource", In Management in Health 2011; XV(1): (http://journal.managementinhealth.com/index.php/rms/article/viewfile/171/486). - A., Trombini V. (2011) Esperienze di mediazione in sanità, in Consumatori Diritti e Mercato, Rivista quadrimestrale, Consumatori Diritti e Mercato, Rivista quadrimestrale, Altroconsumo, n. 2/2011.Ed. Altroconsumo Nuove Edizioni S.r.l., codice ISBN:

11 Silvia Boverini Nome SILVIA BOVERINI Indirizzo Corso Mazzini 201/ Albisola Superiore (SV) Italia Telefono Nazionalità Italiana Data di nascita 05/05/1970 Codice fiscale BVRSLV70E45I754Y ESPERIENZA LAVORATIVA xxxx xxxx Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impieg Principali mansioni e responsabilità Dal 2002 ad oggi Associazione Me.Dia.Re (fino al 2004 denominata La Piazzetta) v. Guidobono 1 Torino Associazione no profit Collaborazione Co-formatrice in attività di formazione o sensibilizzazione alla mediazione dei conflitti; attività di studio, ricerca, progettazione; referente per singoli progetti; mediatrice di conflitti. xxxx-xxxx Settembre 2006 Ottobre 2009 Nome e indirizzo del datore di lavoro Help Assistance p.zza Lombardia 18 Albissola Marina (SV) Tipo di azienda o settore Società cooperativa sociale ed integrata - Onlus Tipo di impiego Socio-lavoratore Principali mansioni e responsabilità Coordinatrice di struttura d accoglienza per donne vittime di violenza domestica; coordinatrice delle attività di progettazione, organizzazione e promozione di tale struttura; membro del CdA della Cooperativa. xxxx xxxx Marzo/maggio 2005 Nome e indirizzo del datore di lavoro Help Assistance p.zza Lombardia 18 Albissola Marina (SV) Tipo di azienda o settore Società cooperativa sociale ed integrata - Onlus Tipo di impiego Collaborazione Principali mansioni e responsabilità Docente nell ambito del corso Aggiornamento dell educatore professionale, finanziato dalla Provincia di Savona. xxxx xxxx Gennaio 2004 / giugno 2006 Nome e indirizzo del datore di Centro Accoglienza Buon Pastore lavoro v. S. Francesco 16 Varazze (SV) 11

12 Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Comunità terapeutica per tossicodipendenti Collaborazione su progetto Sostegno scolastico per adolescente (secondaria superiore) xxxx xxxx 2003 / 2004 Nome e indirizzo del datore di lavoro Auser Filo d Argento e Spi (Sindacato Pensionati) v. Paleocapa 17 Savona Tipo di azienda o settore Associazione Tipo di impiego Collaborazione Principali mansioni e responsabilità Formazione e aggiornamento operatori xxxx xxxx Aprile 2001 / maggio 2002 Nome e indirizzo del datore di lavoro Scuola Media Statale Don Milani Colombo Salita Carbonara 51 Genova Tipo di azienda o settore Scuola pubblica Tipo di impiego Collaborazione Principali mansioni e responsabilità Docente del corso di aggiornamento per insegnanti Educazione alla socialità xxxx xxxx Settembre 2000 / agosto 2003 Nome e indirizzo del datore di lavoro Centro Accoglienza Buon Pastore v. S. Francesco 16 Varazze (SV) Tipo di azienda o settore Comunità terapeutica per tossicodipendenti Tipo di impiego Collaborazione su progetto Principali mansioni e responsabilità Docente nell ambito del progetto Risocializzazione della famiglia xxxx xxxx 1998 / 99 Nome e indirizzo del datore di lavoro Arnoldo Mondadori Editore Segrate (Milano) Tipo di azienda o settore Casa editrice Tipo di impiego Collaborazione Principali mansioni e responsabilità Traduttrice da lingua inglese xxxx xxxx 1997 / 2000 Nome e indirizzo del datore di lavoro Club degli Editori (ragione sociale poi modificata in Mondolibri Spa) Segrate (poi Via Lampedusa 13 Milano) Tipo di azienda o settore Casa editrice Tipo di impiego Collaborazione Principali mansioni e responsabilità Lettrice ISTRUZIONE E FORMAZIONE xxxx 2012 / 13 Nome e tipo di istituto di istruzione Agenzia Letteraria Herzog (Milano) o formazione Principali materie / abilità Corso di specializzazione Il lavoro del traduttore letterario (da lingua inglese) 12

13 professionali oggetto dello studio Associazione Me.Dia.Re. xxxx 2002 / 03 Nome e tipo di istituto di istruzione Centre de Médiation et de Formation à la Médiation (Parigi) o formazione Principali materie / abilità Formazione alla mediazione dei conflitti professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Mediatrice di conflitti xxxx Dall a.a. 1998/99 all a.a. 2000/01 Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Università degli Studi di Genova Dipartimento di Medicina Legale Principali materie / abilità Specializzazione in Criminologia Clinica, indirizzo socio-psicologico professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Specialista in Criminologia Clinica Livello nella classificazione 50 con lode / 50 nazionale (se pertinente) xxxx Dall a.a. 1988/89 all a.a. 1995/96 Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Università degli Studi di Milano Facoltà di Giurisprudenza Principali materie / abilità Laurea in Giurisprudenza professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Dottoressa in Giurisprudenza Livello nella classificazione 108 / 110 nazionale (se pertinente) 13

14 CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali. DOCENZE: Per Associazione Me.Dia.Re.: Co-docente nel percorso formativo per operatori di Pronto Soccorso e Medicina d Urgenza presso l Azienda Universitario-Ospedaliera S. Orsola Malpighi (Bologna, ottobre/dicembre 2014); Co-docente nei percorsi formativi per operatori sanitari presso AUSL 19 (Adria, giugno e ottobre 2014); Co-docente nel percorso formativo per operatori di front office presso l Azienda Universitario- Ospedaliera S. Orsola Malpighi (Bologna, maggio 2014); Docente nel Master di II livello Mediazione familiare e dei conflitti interpersonali, Università Suor Orsola Benincasa (Napoli, aprile 2014); Co-docente nel percorso formativo Gestione e prevenzione dei conflitti, Consorzio Intercomunale dei Servizi Sociali Ossola (Domodossola, gennaio-marzo 2014); Co-docente nel Master Specialistico in Victim Support Counseling e Scienze Vittimologiche Sezione pratica (Torino, edizioni 2013 e 2014); Co-docente nel Corso di Alta Formazione Professionale in Mediazione Familiare e dei Conflitti Interpersonali, riconosciuto AIMEF (tutte le edizioni dal 2012); Co-docente nella formazione del team di Ascolto e Mediazione dei Conflitti presso l Azienda Universitario-Ospedaliera S. Orsola Malpighi (Bologna, 2012); Docente nel percorso di sensibilizzazione per operatori e cittadini Incontri sulla mediazione dei conflitti, in collaborazione con il Comune della Spezia (La Spezia, febbraio-maggio 2012); Co-docente per il percorso formativo Percorso di ascolto e mediazione dei conflitti (accreditato ECM), presso A.Re.S.S. Piemonte, III edizione (Torino 2011); Co-docente per il percorso formativo Ascolto e mediazione dei conflitti per la prevenzione/riduzione del contenzioso nelle aziende sanitarie pubbliche della Regione Lombardia, (accreditato ECM) I, II e III edizione, presso Istituto Regionale lombardo di Formazione per l amministrazione pubblica (Milano, 2010 e 2011); Co-docente per il percorso formativo Ascolto e mediazione dei conflitti (accreditato ECM), presso Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori (Milano, 2010); Co-docente per il percorso formativo Situazioni critiche ed eventi delittuosi: gestione della conflittualità e sostegno alla persona offesa, promosso e finanziato dal Comune di Verbania (luglio 2010); Docente per i seminari Il ciclo di vita della coppia e L ascolto del minore, nell ambito del Master di Mediazione Familiare Firera & Liuzzo (Genova 2010); Co-docente per il corso di formazione alla mediazione dei conflitti rivolto a medici e operatori sanitari presso Azienda Usl Borgomanero (NO) (accreditato ECM; dicembre 2009); Co-docente per il corso di formazione alla mediazione dei conflitti rivolto a medici e operatori sanitari di Pronto Soccorso e Ortopedia (accreditato ECM) presso Azienda Usl Modena (settembrenovembre 2008 e novembre 2009); Co-docente per il ciclo di incontri di sensibilizzazione alla mediazione dei conflitti, accreditato presso gli Ordini degli Avvocati del Foro di Milano e Genova (aprile-settembre 2008); Co-docente nel seminario di sensibilizzazione alla mediazione dei conflitti rivolto al Comitato di Direzione di L Oreal, Settimo Torinese (aprile 2008); Docente per il seminario L ascolto e la mediazione trasformativa dei conflitti come servizi, nell ambito del Master in Mediazione Sociale e Familiare, organizzato da Emmeciquadro e Les Heures Fundaciò Bosch i Gimpera Università di Barcellona (marzo 2007); Co-docente nel corso di formazione di 200 ore per aspiranti mediatori di conflitti promosso e 14

15 finanziato dal Comune di Verbania (2007); Referente e co-docente per il progetto: I conflitti a scuola: dall ascolto alla gestione, corso di aggiornamento per insegnanti e percorso di sensibilizzazione alla mediazione per allievi, scuola secondaria inferiore Pertini, Savona (settembre 2006 / febbraio 2007); Referente e co-docente del seminario in lingua inglese Professional responsibility as risk: an opportunity for preventing and managing it through Transformative Conflict Mediation (accreditato ECM), realizzato per Fondazione Istud, Stresa (ottobre 2006); Co-docente nell ambito del progetto formativo La mediazione dei conflitti: una risorsa per la gestione e la prevenzione dei conflitti nelle organizzazioni, realizzato per ETF (European Training Foundation), sede di Torino (febbraio-giugno 2006); Co-docente nell ambito del progetto formativo La mediazione dei conflitti per la prevenzione/riduzione del contenzioso nelle Organizzazioni Sanitarie della Regione Emilia- Romagna all interno del Progetto Gestione del Rischio nelle Organizzazioni Sanitarie (Agenzia Sanitaria Regionale Emilia Romagna, aprile 2005 / novembre 2007); Co-docente per il modulo L esperienza della mediazione nel Corso di Perfezionamento in Mediazione Familiare, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Napoli (A.A. 2004/05); Referente e co-docente per il progetto: I conflitti a scuola: dall ascolto alla gestione (percorso per insegnanti e allievi dalle elementari alle superiori, promosso dal C.S.A. di Savona, settembrenovembre 2004); Referente e co-docente per il progetto: Formazione alla mediazione (aggiornamento operatori Ser.T., accreditato ECM, maggio 2004). Referente e co-docente per il progetto: Conflitti, rabbia, violenza: dall ascolto alla gestione (aggiornamento insegnanti scuola media inferiore Don Milani, Genova, febbraio 2003 / gennaio 2005). Per ArtSchool - Ente di Formazione Professionale (Savona): Docente sul tema La violenza di genere per il corso Operatore del Benessere (gennaio 2010). Per S.C.S.I. Help Assistance e Provincia di Savona: Docente nell ambito del corso Aggiornamento dell educatore professionale (marzo-maggio 2005). Per Università degli Studi Suor Orsola Benincasa (NA): Co-docente per il modulo L esperienza della mediazione per il Corso di Perfezionamento in Mediazione Familiare (marzo 2005). Per Auser Filo d Argento e Spi (Sindacato Pensionati): Formazione e aggiornamento operatori ( ). Per Scuola Media Statale Don Milani Colombo (GE): Docente del corso di aggiornamento per insegnanti Educazione alla socialità (aprile 2001 / maggio 2002). Per Centro Accoglienza Buon Pastore (Varazze): Docente nell ambito del progetto Risocializzazione della famiglia (settembre 2000 / agosto 2003). Pubblicazioni Verde A., Angelini F., Boverini S., Majorana M., Il delitto non sa scrivere, DeriveApprodi, Roma, 2006; Boverini S., A., Abusi, conflitti e possibilità di mediazione, in Franceschetti E. (a cura di), La tutela del minore, Experta Edizioni, Forlì, 2005; Boverini S., Perché la mediazione familiare, in D&F Diritto e Famiglia, (febbraio 2004); 15

16 Collaborazione alla stesura del cap. 1, Crimine e paura, in Travaini G. V., Paura e criminalità, FrancoAngeli, Milano, Poster e Comunicazioni Relazioni Le radici nascoste della violenza in famiglia e Stalking e mobbing: l intervento delle istituzioni per la sicurezza del cittadino, incontro pubblico, Unitre Varazze (SV), 20 novembre 2010 e 28 febbraio 2011; relazione Il sostegno alle vittime: accoglienza e percorsi di autonomia, nell ambito di Smettila di camminarmi addosso, corso di orientamento per prevenzione e sostegno a chi subisce violenza, Loano, 24 aprile 2010; relazione Il partner violento nell incontro-dibattito La violenza in famiglia, Biblioteca Civica di Varazze (SV), 8 marzo 2010; relazione La figura del maltrattante nella violenza psicologica nell incontro-dibattito Menti in ostaggio, Sala Consiliare del Comune di Celle Ligure (SV), 8 marzo 2010; seminario Vetri rotti e finestre murate: conflitto, mediazione e controllo sociale nell ambito del ciclo di seminari Tutti in gabbia?, organizzato con il contributo di Regione Umbria, Comune di Terni, Biblioteca comunale di Terni, febbraio-marzo 2006; relazione La struttura narrativa delle perizie psichiatriche (Verde A., Angelini F., Boverini S.), al XVII Congresso Nazionale della Società Italiana di Criminologia, Gargnano del Garda, ottobre 2003; comunicazione Conflitti, rabbia e violenza: dall ascolto alla gestione (Boverini S., Civelli G.) al convegno La comunicazione come antidoto alla violenza, Università degli Studi di Firenze, giugno 2003; presentazione della ricerca The narrative structure of criminal expertise (Verde A., Angelini F., Boverini S., Majorana M.) al II Congresso della European Society of Criminology, Toledo, settembre Prestazioni volontarie Attività di volontariato ex art. 17 O.P. presso il Centro Diagnostico Terapeutico della Casa Circondariale di Genova - Marassi (agosto 1999); partecipazione a titolo volontario ad attività di progettazione presso l associazione Massoero 2000 Onlus, Genova (inverno 2000). PRIMA LINGUA ALTRE LINGUE Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale Italiano Inglese Buona Buona Buona Spagnolo Scolastica Scolastica Scolastica CAPACITÀ E COMPETENZE RELAZIONALI ORGANIZZATIVE Conduzione e co-conduzione di gruppi; lavoro e ricerca in equipe (es: attività di ricerca presso il Dipartimento di Medicina Legale e Criminologia dell Università degli Studi di Genova; attività di progettazione per Associazione Me.Dia.Re., ecc.). Attività di editing editoriale (cura e organizzazione del materiale ai fini della pubblicazione; per es., Travaini G. V., Paura e criminalità, FrancoAngeli, Milano, 2002); progettazione, organizzazione, coordinamento e promozione di una struttura di accoglienza per donne vittime di violenza domestica. 16

17 TECNICHE Uso Microsoft Office e principali applicazioni Windows. PATENTE O PATENTI ULTERIORI INFORMAZIONI B Attività di traduzione da lingua inglese di saggistica, articoli e comunicazioni, a scopo di ricerca e/o pubblicazione; collaborazione ad attività di ricerca presso il Dipartimento di Medicina Legale e Criminologia dell Università degli Studi di Genova (2001/02); partecipazione ad altre attività di ricerca e progettazione di interesse criminologico, particolarmente nel settore delle dipendenze patologiche, dell intervento nel sociale, della reazione sociale al crimine, a partire dal

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE TITOLO DEL CORSO NUMERO PARTECIPANTI DESTINATARI (qualifica) Tutela della privacy. Open data e tutela dei dati sanitari 20 Tutti i professionisti della salute ARTICOLAZIONE

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome e Cognome Indirizzo Lucio Maragoni Residenza: Via Francesco Angeloni n.55, 05100 Terni (TR) Domicilio attuale: Via Sertorio Orsato n.5, 35128 Padova

Dettagli

CURRICULUM. Dati Anagrafici

CURRICULUM. Dati Anagrafici SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE S.C. Formazione Aziendale Codice: Curriculum Data: AGOSTO 2012 Pagina 1 di 6 CURRICULUM Dati Anagrafici Descrizione del profilo Titolo di studio ed esperienza

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Facoltà di Psicologia Master Universitario di secondo livello Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione Sedi di Milano e Brescia Master

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Spett/le ITALCONCILIA - Associazione Mediatori Professionisti Segreteria Generale Corso Europa, 43-83031 Ariano Irpino (Av) RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Il/La sottoscritto/a, nato/a

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Procedura per sottoscrivere la partecipazione Il professionista sanitario che voglia

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Via S. Domenico 93, 80127 Napoli (Italia) Telefono 081 7962009 E-mail dinetti.antonio@tiscali.it Cittadinanza italianaa Data di

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli