UNIONE DEI COMUNI BASSA ROMAGNA Mercoledì, 14 maggio 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIONE DEI COMUNI BASSA ROMAGNA Mercoledì, 14 maggio 2014"

Transcript

1 UNIONE DEI COMUNI BASSA ROMAGNA Mercoledì, 14 maggio 2014

2 Mercoledì, 14 maggio 2014 Prime Pagine 14/05/2014 Prima Pagina Il Sole 24 Ore 1 14/05/2014 Prima Pagina Italia Oggi 2 14/05/2014 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) 3 14/05/2014 Prima Pagina La Voce di Romagna 4 Enti locali 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 1 Irap più leggera per le Pmi 5 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 1 Persone fisiche e società di persone 6 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 1 Un viaggio fra i quadri e le regole sugli sconti 7 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 2 CHI LO PRESENTA I contribuenti titolari di partita Iva nell' anno 2013, /05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 3 Il canone d' affitto concorre al 95% 9 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 3 IRAP 11 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 3 MARCO MOBILI, MARCO ROGARI Irap, benefici più ampi per le Pmi 13 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 3 Partita aperta sul «fattore famiglia» 15 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 3 Terreni, rendite rivalutate del 15% 17 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 4 Di regola Imu scaccia Irpef ma ci sono le /05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 5 No alle mini deroghe per Milano 21 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 8 L' Ue adotta le regole su strumenti finanziari 22 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 10 ANDREA BIONDI «La crescita o è digitale, o non è» 23 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 10 Parchi scientifici: Tecnomarche a rischio chiusura 25 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 14 Le regole 01 CHI PUÒ RAVVEDERSI I contribuenti, che omettono o /05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 14 Rinuncia al rimborso entro 120 giorni 29 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 14 Senza sanzioni l' integrativa pro contribuente 30 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 15 ANTONIO IORIO Fino a sei anni di reclusione se si utilizzano fatture false 32 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 16 ALESSANDRO LONGO I pagamenti mobili sono pronti per l' uso 34 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 16 Sicurezza cibernetica, parte il centro nazionale 36 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 18 GIORGIO SANTILLI Acqua, fatturato da 7,2 miliardi 37 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 18 ALESSANDRO LERBINI Project financing torna a marciare 39 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 22 MARCO LUDOVICO, BEDA ROMANO Nel naufragio 17 morti, lite Alfano Ue 41 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 23 NICOLETTA PICCHIO Squinzi: un' Europa forte per rilanciare l' industria 43 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 37 MARCO BELLINAZZO Gerico arriva in veste definitiva 45 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 38 Le tipologie di spesa CERTE Tracciate e oggettivamente riscontrabili PER /05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 38 Risparmi spiegati dai contribuenti 48 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 39 BENEDETTO SANTACROCE Aziende, l' indirizzo Pec è valido solo se esclusivo 50 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 39 In breve 52 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 40 Bonus Irpef, nessun dato nell' Uniemens all' Inps 53

3 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 41 GIANNI TROVATI Comuni, stipendi liberi a maggio e riforma in vista 55 14/05/2014 Il Sole 24 Ore Pagina 42 MARZIO BARTOLONI Vademecum per salvare le imprese 57 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 5 GLORIA GRIGOLON Ho costruito la mia Fattoria degli animali con i leader che ci guidano e /05/2014 Italia Oggi Pagina 13 FILIPPO MERLI lettere 61 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 28 brevi 63 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 28 MARILISA BOMBI Cessazione attività, la Scia cede alla comunicazione 65 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 29 BEATRICE MIGLIORINI Inquilini abusivi senza chance 66 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 31 CRISTINA BARTELLI Fisco, 269 ore per adempiere 68 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 32 ANTONIO G. PALADINO Immobili, p.a. riduca gli acquisti 70 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 32 LUIGI OLIVERI Salvagente all' integrativo 71 14/05/2014 Italia Oggi Pagina 33 DANIELE CIRIOLI Il bonus 80 euro è compensabile 73 Web 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Il dito di Fassino e la società dell'insulto 75 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Un dirigente del Pd particolarmente interessato ad un giornale della Lista /05/2014 PavaglioneLugo.net Quattordici liste 78 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Lugo Popolare 110 PD /05/2014 PavaglioneLugo.net Ritardata la presentazione di Lugo Popolare per il ricorso della sinistra 81 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Ranalli ha incontrato i cittadini ed i commercianti del centro storico di /05/2014 PavaglioneLugo.net Il SEL di Alfonsine non rinnova l'alleanza con il Pd anche per la non /05/2014 PavaglioneLugo.net Francesco Fusari 87 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Città comune / Massa Lombarda a sinistra 88 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Gian Luca Ricci Maccarini nella Lista civica Per la Buona Politica 91 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Manifesti di Rifondazione Comunista strappati 92 14/05/2014 PavaglioneLugo.net La Festa del patrono della Città di Lugo 93 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Modifiche alla viabilità a Lugo per la Festa del Patrono 94 14/05/2014 PavaglioneLugo.net La Giornata Europea dei Parchi 95 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Tutti i parchi del Comune della Bassa Romagna 97 14/05/2014 PavaglioneLugo.net Lugo città turistica! /05/2014 PavaglioneLugo.net Cortesi consegna la Costituzione ai neodiciottenni /05/2014 PavaglioneLugo.net Un targico "Dèjà vu" /05/2014 PavaglioneLugo.net A Bagnacavallo continua la Città dei Bambini /05/2014 PavaglioneLugo.net A Bagnacavallo un'estate con acrylico /05/2014 PavaglioneLugo.net Un anno di lavoro per la mostra Calzolari, Coppi Eroi e Biciclette /05/2014 PavaglioneLugo.net Conferenza stampa sulla Settimana della Bonifica /05/2014 PavaglioneLugo.net Pedalando e cantando /05/2014 PavaglioneLugo.net La Bassa Romagna on line: Cento di Giovanna Raffellini a Bagnara /05/2014 PavaglioneLugo.net Lugo insieme al Giro d'italia 112

4 14/05/2014 PavaglioneLugo.net La Sagra delle Alfonsine /05/2014 Lugonotizie.it Lugo: consegnata la Costituzione ai neodiciottenni /05/2014 Lugonotizie.it Domani alla Sala del Carmine esame pubblico per i sette candidati Sindaco /05/2014 Lugonotizie.it Acli Lugo sulle elezioni: più Europa oppure più Lugo? /05/2014 Lugonotizie.it Bagnacavallo: domani sera a Palazzo Vecchio Eleonora Proni presenta il suo /05/2014 Lugonotizie.it Just like the movies, il cinema di Kosakowski e la musica di Marzocchi al /05/2014 Lugonotizie.it Un fine settimana alla scoperta dei Parchi naturali della Bassa Romagna /05/2014 Lugonotizie.it Aspettando il Giro: successo per le mostre "Calzolari, Coppi eroi e /05/2014 Lugonotizie.it Sagra delle Alfonsine: inaugurazione giovedì 15 maggio /05/2014 Lugonotizie.it Temporali e grandine, allerta meteo in Emilia Romagna /05/2014 Lugonotizie.it Elezioni alla Deco Industrie: successo di Flai Cgil con il 56% /05/2014 Lugonotizie.it Cotignola: due incontri nelle frazioni con il candidato Sindaco Luca /05/2014 Più Notizie Unione: un weekend alla scoperta dei parchi naturali della Bassa Romagna /05/2014 Più Notizie Politica Lugo, grande afflusso di pubblico alla presentazione della lista /05/2014 Ravenna24Ore.it Presentazione del programma per la candidata sindaco Eleonora Proni /05/2014 Ravenna24Ore.it Lugo, 7 candidati sindaco a confronto /05/2014 Ravenna24Ore.it Torna la Sagra di Alfonsine, ospiti speciali gli spaventapasseri /05/2014 Ravenna24Ore.it Astoria e CinemaCity, i film in sala da giovedì /05/2014 Ravenna24Ore.it Bagnara di Romagna, 100 candeline per Giovanna Raffelini 141 Il Resto del Carlino Ravenna 14/05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 1 GLI INGRANAGGI DELL' ECONOMIA /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 18 Vetture a pedali, la più veloce è del "Bucci' /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 20 SI PARLA DI PLURILINGUISMO NELLE SCUOLE D' INFANZIA /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 20 SCARDOVI LUIGI Alfonsine, torna in vendita il mercato coperto /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 20 «Nuovi lampioni in piazza per motivi di sicurezza» /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 20 MONTANARI LORENZA Mostre, spettacoli e libri rendono omaggio alla "corsa rosa' /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 21 "Strappati i manifesti della Sinistra' /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 21 SAVIOLI MONIA «I cittadini al centro delle attenzioni» /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 21 Alla Sala del Carmine si confrontano i candidati sindaci lughesi /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 21 Sala gremita per "Lugo Popolare' /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 21 Elezioni a Lugo, la "ricetta' di Ranalli per rivitalizzare il centro /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 21 Elezioni ad Alfonsine, Sel appoggia la candidata Donatella Antonellini /05/2014 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Pagina 26 RICCI ROSANNA Affreschi, fotografia e ceramica 157 Corriere di Romagna Ravenna 14/05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 13 "Cooperiamo a scuola", l' evento finale /05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 15 Cresce l' allarme sicurezza: 250 cittadini chiedono impiego di più /05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 15 «Disagi e problemi lungo via Galilei» 162

5 14/05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 15 La processione /05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 15 Candidati a confronto /05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 15 Rappresentanze sindacali /05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 15 Pedalando e cantando /05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 15 «Topi, bisce ed erbacce alte due metri» /05/2014 Corriere di Romagna (ed. Ravenna Imola) Pagina 31 "Just like the movies": la musica dal vivo di Marzocchi incontra il film La Voce di Romagna Ravenna 14/05/2014 La Voce di Romagna Pagina 18 Vetture a pedali: vincono gli equipaggi faentini /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 40 Visita guidata notturna agli Artigiani Digitali Ecco la nuova figura /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 41 Fusignano Studenti con Legambiente alla riscoperta dell' antico /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 41 Bagnacavallo Elezioni: Proni (Pd) presenta il programma di legislatura /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 41 Popolari all' attacco tra satira e bordate /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 41 LUGO: LEGAMBIENTE INTERROGA I CANDIDATI /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 41 Una medaglia per i 100 anni di Giovanna Raffelini /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 41 Pedalando e cantando in attesa del Giro d' Italia /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 49 Risuona terribile e profetico il canto di un condannato /05/2014 La Voce di Romagna Pagina 50 In aula con il prof Renzo Rubino 180

6 Il Sole 24 Ore Prima Pagina 1

7 Italia Oggi Prima Pagina 2

8 Il Resto del Carlino (ed. Ravenna) Prima Pagina 3

9 La Voce di Romagna Prima Pagina 4

10 Pagina 1 Il Sole 24 Ore Enti locali Presentati gli emendamenti al decreto Irpef Pagamenti in tre rate fino a dicembre per la rivalutazione dei beni. Irap più leggera per le Pmi Bonus di 80 euro: misure per non penalizzare le famiglie monoreddito. Prende forma il pacchetto di modifiche al decreto Irpef da introdurre al Senato. A partire dal restyling del taglio dell' Irap per favorire le Pmi fino al frazionamento, in tre rate entro dicembre, dell' imposta sostitutiva per la rivalutazione dei beni delle imprese. Ieri sono stati presentati gli emendamenti al decreto. E la maggioranza studia ritocchi al bonus da 80 euro per non penalizzare i nuclei più numerosi e le famiglie monoreddito. Spunta anche la possibilità, per chi ha perso il beneficio della reteizzazione delle cartelle di Equitalia, di essere riammesso su istanza. Mobili e Rogari u pagina 3. 5

11 Pagina 1 Il Sole 24 Ore Enti locali LE ISTRUZIONI PER IL MODELLO. Persone fisiche e società di persone Chi sbaglia il 730 può rimediare Quando la seconda casa deve pagare Imu e Irpef La mappa completa di deduzioni e detrazioni. 6

12 Pagina 1 Il Sole 24 Ore Enti locali LA GUIDA. Un viaggio fra i quadri e le regole sugli sconti di Maria Carla De Cesari La stagione della dichiarazione dei redditi, aperta con il 730, continua con il modello Unico. La dichiarazione ha recepito le novità dello scorso anno, dagli sconti per le ristrutturazioni a quelli per il risparmio energetivo, dalla stretta sulle polizze all' intreccio Imu/Irpef. Probabilmente questa sarà l' ultima edizione di Unico secondo il Fisco vecchia maniera. Si sta, infatti, lavorando all' attuazione della delega fiscale, che potrebbe portare a rivedere gli sconti fiscali. Nello stesso tempo è stata preannunciata la semplificazione della dichiarazione precompilata: una possibilità data dalla grande messe di dati presenti nelle banche dati fiscali. In attesa delle novità, "Il Sole24 Ore" anche quest' anno vuole accompagnare i lettori e i professionisti attraverso i passaggi più difficili di Unico. La Guida si articola in due puntate. La prima è dedicata a persone fisiche e società di persone. Per la seconda puntata, dedicata alle società di capitali, l' appuntamento è fissato, invece, per mercoledì prossimo. RIPRODUZIONE RISERVATA. 7

13 Pagina 2 Il Sole 24 Ore Enti locali CHI LO PRESENTA I contribuenti titolari di partita Iva nell' anno 2013, esercenti impresa o... CHI LO PRESENTA I contribuenti titolari di partita Iva nell' anno 2013, esercenti impresa o professione devono presentare il modello Unico, anche se non hanno conseguito redditi o hanno chiuso l' anno in perdita. Sono obbligati a presentare la dichiarazione i dipendenti che hanno cambiato datore di lavoro e sono in possesso di più certificazioni di lavoro dipendente o assimilati, modelli Cud 2014 o Cud 2013, nel caso in cui l' Irpef corrispondente al reddito complessivo supera di oltre 10,33 euro il totale delle ritenute subite RATE Sulle somme rateate, a partire dalla seconda rata, si devono gli interessi del 4% annuo, che decorrono dal 1 giorno successivo alla scadenza della prima rata. Le rate successive alla prima devono essere pagate entro il 16 di ciascun mese di scadenza per i titolari di partita Iva ed entro la fine di ciascun mese per gli altri contribuenti. Gli interessi si calcolano considerando che: tutti i mesi sono di 30 giorni; gli interessi sono dovuti dal giorno successivo alla scadenza della prima rata, fino al pagamento della seconda rata RAVVEDIMENTI I contribuenti che omettono o eseguono tardivamente adempimenti o versamenti o fanno irregolarità nelle dichiarazioni dei redditi, dell' Irap, dell' Iva, dei sostituti d' imposta (modello 770), possono "ravvedersi". Il ravvedimento per gli omessi o tardivi versamenti può riguardare solo i tributi. Chi si ravvede versa via F24 le somme dovute, la sanzione e gli interessi del 2,5% annuo fino al 31 dicembre 2013 e dell' 1% annuo dal 1 gennaio 2014 fino al giorno di pagamento compreso I punti chiave La modalità 01 LA PRESENTAZIONE Il modello Unico va presentato entro il 30 giugno in posta oppure, per via telematica, la spedizione deve essere effettuata entro il 30 settembre 02 IL VERSAMENTO Gli importi frutto delle dichiarazioni di Unico vanno versati al fisco entro il 16 giugno. Per chi versa entro il 17 luglio la penalità è dello 0,4% a cui vanno aggiunti gli interessi dell' 1% annuo con maturazione giornaliera. 8

14 Pagina 3 Il Sole 24 Ore Enti locali Immobili. La tassazione ordinaria. Il canone d' affitto concorre al 95% Gian Paolo Tosoni Il quadro RB va utilizzato dalle persone fisiche proprietarie o titolari di diritti reali su fabbricati sia abitativi che commerciali. Le abitazioni principali in via generale sono escluse da Imu per il 2013 e di conseguenza la rendita catastale priva della rivalutazione del 5% (che viene considerata successivamente) dovrebbe concorrere alla formazione del reddito complessivo; tuttavia è prevista una deduzione di importo pari al reddito catastale della abitazione principale stessa e delle relative pertinenze che di fatto neutralizza il reddito della prima casa (righi RB casella n. 18, RN2 ed RN 50). Al contrario, per le prime case di lusso, che non fruiscono di agevolazioni Imu, il reddito catastale prodotto non concorre alla formazione del reddito complessivo. Così pure sono escluse da Irpef senza transitare nel quadro RN le abitazioni principali per le quali è stata assolta la mini Imu (quadro RB casella 16). Per i fabbricati non affittati, come previsto dall' articolo 8 comma 1 del Dlgs 23/2011, l' Imu sostituisce la componente immobiliare del reddito sulle persone fisiche e le relative addizionali (si vedanon anche l' articolo e lo schema a pagina 4). Di conseguenza, in caso di fabbricati non affittati e soggetti ad Imu, questi, pur dovendo essere indicati in dichiarazione, non concorrono a formare il reddito imponibile. Nella compilazione del quadro, i fabbricati non affittati e quindi identificati in colonna 2 (utilizzo) dai codici 2 ovvero 9, pur dovendo essere indicati nel quadro RB, la relativa rendita catastale non si riporterà nel campo 13. Per i soli fabbricati abitativi non locati (anche concessi in comodato a familiari) situati nello stesso Comune in cui si trova l' abitazione principale, l' Imu sostituisce solo il 50% del reddito del fabbricato. Di conseguenza, nel campo 13 si dovrà riportare il 50% della rendita catastale rivalutata e nella colonna 12 si dovrà indicare il codice 3. I fabbricati affittati in regime ordinario concorrono alla determinazione complessiva del reddito fondiario in base al canone di affitto pattuito nei contratti di locazione. In via generale il canone di locazione fruisce di una deduzione forfettaria del 5% (colonna 6). Ovviamente se il fabbricato è concesso in locazione solo per una parte dell' anno il canone annuo va riportato in proporzione ai giorni di durata della locazione. Si ricorda che per ogni immobile che deve essere riportato in dichiarazione, si deve indicare in colonna 1 la rendita catastale non rivalutata. Nella Continua > 9

15 Pagina 3 < Segue Il Sole 24 Ore Enti locali seconda parte del rigo per ogni immobile, si dovranno indicare invece, i redditi imponibili derivanti dalla tassazione ordinaria. I fabbricati rurali strumentali e quelli ad uso abitativo utilizzati dal proprietario o dell' affittuario che effettivamente conducono il fondo, non producono reddito fondiario ai sensi dell' articolo 43 del Tuir e non vanno quindi indicati in dichiarazione. Ciò anche se sono iscritti in catasto fabbricati con attribuzione di rendita. Non devono inoltre essere indicati in dichiarazione le unità immobiliari per cui sono state rilasciate licenze, concessioni o autorizzazioni per restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia, per il solo periodo di validità del provvedimento, durante il quale l' unità immobiliare non deve essere comunque utilizzata. Una novità è prevista anche in materia di cedolare secca. Per i fabbricati situati in comuni ad alta densità abitativa concessi in locazione in base a canone concordato (legge 431/1998); nella fattispecie il reddito è pari al 15% (anziché il 19%) del canone risultante in contratto. RIPRODUZIONE RISERVATA. 10

16 Pagina 3 Il Sole 24 Ore Enti locali Le modifiche allo studio. IRAP Restyling dell' imposta per le piccole imprese Quasi certo il restyling del taglio dell' Irap in favore delle piccole imprese, annunciato nei giorni scorsi dal realatore Antonio D' Alì (Ncd), su cui già convergono Pd e Nuovo centro destra. Il partito di Alfano ha depositato apalazzo Madama un emendamento che prevede l' aumento di 3mila euro della franchigia dell' imposta regionale sulle attività produttive BENI D' IMPRESA Imposta sostitutiva in tre tappe entro il 16 dicembre Nel pacchetto di modifiche che Governo e maggioranza contano di far approvare al Senato anche il frazionamentoin tre tappe fino al 16 dicembre del pagamento dell' imposta sostitutiva dovuta dalle imprese che hanno rivalutato i beni (al 16% per gli i ammortizzabili e al 12% per i non ammortizzabili). Ora è previsto il versamento in un' unica soluzione entro metà giugno RENDITE FINANZIARIE Sulla tassazione in arrivo aggiustamenti «tecnici» Per la relatrice Pd al provvedimento, Maria Cecilia Guerra, sono possibili anche aggiustamenti tecnici sull' aumento dal 20 al 26% della tassazione delle rendite finanziarie. In particolare, si punta a equiparare il trattamento fiscale per le partecipazioni qualificate e non qualificate RISCOSSIONE Si riapre la partita rateazione per chi è in debito con il Fisco Dal presidente della Commissione Finanze, Mauro Marino (Pd) arriva la riammissione al beneficio della rateizzazione delle cartelle esattoriali per chi è in debito con il Fisco. Che vale per i contribuenti decaduti prima del 22 giugno 2013 (prima del decreto del fare che ha riscritto le regole) e se si presenta istanza di riammissione al pagamento a rate entro il 31 luglio BONUS IRPEF Rimodulazioni allo studio per le famiglie numerose Verso una convergenza della maggioranza per ampliare il bonus Irpef. E questo nonostante la netta chiusura del viceministro all' Economia Enrico Morando. Per gli 80 euro erogati nelle buste paga dei dipendenti si starebbe studiando una rimodulazione del bonus soprattutto per non penalizzare i nuclei familiari numerosi e monoreddito IL FATTORE FAMIGLIA Ritocco alle soglie di reddito in base al numero di figli Le proposte targate Ncd per la rimodulazione del bonus Irpf riguardano il «fattore famiglia» e il «quoziente familiare», che «devono rappresentare. La modifica, illustrata ieri da Alfano, punta ad «alzare la soglia del reddito da a euro per chi ha due figli, a per chi ne ha tre e via via ad aumentare in proporzione al numero dei figli» SPENDING REVIEW Per il capitolo Comuni tavolo ad hoc all' Economia Rivisitazione della spending review, soprattutto nella tempistica e per il capitolo dei Comuni ma senza intaccare il sistema delle coperture destinato, anzi, ad essere rafforzato. Gli enti locali hanno Continua > 11

17 Pagina 3 < Segue Il Sole 24 Ore Enti locali ottenuto dal ministro Pier Carlo Padoan l' apertura di un tavolo ad hoc. L' obiettivo è una ridefinizione del meccanismo, ma si lavorerà anche su tempi e adempimenti COPERTURE Restano i paletti del Governo che punta a interventi mirati È uno dei paletti fissati dal Governo: l a tutela del sistema di coperture. Che la maggioranza punta a rendere ancora più stabile con interventi mirati. Uno snodo quello delle coperture che resta nevralgico. Con l' opposizione, Forza Italia in testa, che continua a definire il dispositivo messo a punto dal Governo per il decreto non adeguato e insufficiente. 12

18 Pagina 3 Il Sole 24 Ore Enti locali Le vie della ripresa. Irap, benefici più ampi per le Pmi Negli emendamenti anche il pagamento sui beni d' impresa frazionato in tre rate entro dicembre. Marco Mobili Marco Rogari ROMA Restyling del taglio dell' Irap per favorire maggiormente le piccole aziende. Rivisitazione della spending review, soprattutto nella tempistica e per il capitolo dei Comuni ma senza intaccare il sistema delle coperture destinato, anzi, ad essere rafforzato. E per chi è in debito con il fisco la possibilità di essere riammesso al beneficio della rateizzazione. Va prendendo forma il pacchetto ristretto di ritocchi al decreto Irpef, incluso l' alleggerimento della stretta sui beni d' impresa, che Governo e maggioranza contano di far passare al Senato. Quasi impossibile almeno per il momento, invece, un' estensione della platea dei beneficiari del bonus Irpef da 80 euro mensili che il Governo ha sostanzialmente blindato in attesa di recuperare, con la prossima legge di stabilità, le risorse necessarie per destinarlo dal 2015 anche a pensionati e incapienti. A ribadire la blindatura del bonus Irpef è il viceministro dell' Economia, Enrico Morando: «Questo provvedimento ha un target preciso, i lavoratori dipendenti. È stata fatta una scelta, non c' è discussione su questo». La partita in Parlamento non si annuncia però dall' esito del tutto scontato. Anche perché il cammino del provvedimento non sarà di quelli superveloci. La Conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama ha deciso non solo che il provvedimento approderà in Aula dopo la tornata elettorale delle "europee" ma ha posticipato alle giornate comprese tra il 3 e il 5 giugno il via libera del Senato al testo. Alla Camera, pertanto, resteranno non più di una ventina di giorni per concedere il secondo disco verde. Già questa settimana, comunque, le commissioni Bilancio e Finanze, chiamate a esaminare il provvedimento in sede referente, dovrebbero cominciare a votare i primi articoli. Ieri sera, dopo alcuni rinvii per motivi tecnici, è scaduto il termine per la presentazione degli emendamenti da parte dei gruppi parlamentari (si veda l' articolo in basso). E proprio queste proposte di modifica costituiranno una delle basi su cui sviluppare il pacchetto di ritocchi selezionati da far passare. Due i paletti fissati dal Governo: la sostanziale immodificabilità, almeno allo stato attuale, del bonus Irpef e la tutela del sistema di coperture. Che anzi la maggioranza punta a rendere ancora più stabile con interventi mirati. Uno snodo quello delle coperture che resta nevralgico. Con l' opposizione, Forza Continua > 13

19 Pagina 3 < Segue Il Sole 24 Ore Enti locali Italia in testa, che continua a definire il dispositivo messo a punto dal Governo per il decreto non adeguato e insufficiente. Un dispositivo finito nei giorni scorsi anche nel mirino dei tecnici del Servizio Bilancio di Palazzo Madama con conseguente botta e risposta polemico tra il premier Matteo Renzi, per il quale le coperture sono assolutamente solide e certe, e il presidente del Senato, Piero Grasso. A fornire ulteriori chiarimenti comunque ci sta pensando direttamente il ministero dell' Economia. I tecnici di via XX Settembre lavorano anche, in raccordo con i relatori del provvedimento al Senato Cecilia Guerra del Pd e Antonio D' Alì per Ncd, alla selezione delle modifiche da far passare. Quasi certo il restyling del taglio dell' Irap in favore delle Pmi, annunciato nei giorni scorsi da D' Alì, su cui già convergono Pd e Ncd. Dal presidente della Commissione Finanze, Mauro Marino (Pd) arriva anche la riammissione al beneficio della rateizzazione delle cartelle esattoriali per chi è in debito con il Fisco. L' emendamento presentato prevede la riammissione a chi è decaduto prima del 22 giugno 2013 (prima del decreto del fare che ha riscritto le regole) e se si presenta apposita istanza di riammissione al pagamento a rate entro il prossimo 31 luglio. L' obiettivo è quello di recuperare risorse e introdurre un principio di equità tra chi oggi decade dopo 8 rate non pagate e chi al contrario, prima del 22 giugno 2013, era decaduto per sole due rate non rispettate. Un' altra modifica con molte chances di essere approvata è quella sul frazionamento in tre tappe (16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre prossimi) del pagamento, ora in unica soluzione, dell' imposta sostitutiva a carico delle imprese che hanno rivalutato i loro asset (si veda il Sole 24 Ore del 9 maggio). L' altra relatrice Guerra considera possibili anche aggiustamenti tecnici sull' aumento dal 20 al 26% della tassazione delle rendite finanziarie. In particolare, si punta a equiparare il trattamento fiscale per le partecipazioni qualificate e non qualificate. C' è poi il capitolo della spending review. I Comuni hanno ottenuto dal ministro Pier Carlo Padoan l' apertura di un tavolo ad hoc. L' obiettivo è una ridefinizione del meccanismo, ma si lavorerà anche su tempistica e adempimenti. RIPRODUZIONE RISERVATA. MARCO MOBILI, MARCO ROGARI 14

20 Pagina 3 Il Sole 24 Ore Enti locali Le richieste dei partiti. Ncd: ridurre la pressione fiscale anche sulle partite Iva Forza Italia: manca equità sociale, il bonus esclude incapienti, pensionati e autonomi. Partita aperta sul «fattore famiglia» ROMA Verso una convergenza della maggioranza per ampliare il bonus Irpef e il taglio dell' Irap. E questo nonostante la netta chiusura del viceministro all' Economia Enrico Morando (si veda l' articolo in alto). Per gli 80 euro erogati nelle buste paga dei dipendenti si starebbe comunque studiando una rimodulazione del bonus soprattutto per non penalizzare i nuclei familiari numerosi e monoreddito. Il fattore famiglia, infatti, diventa la bandiera di Ncd, che ieri in conferenza stampa ha presentato le linee di azione per modificare il Dl Irpef. Nell' azione in favore della riduzione della pressione fiscale il leader di Ncd Angelino Alfano indica, oltre ai lavoratori dipendenti, «altri due protagonisti: gli autonomi con partita Iva e le famiglie». Con una doppia azione di intervento: le modifche al Dl Irpef in discussione a Palazzo Madama; l' attuazione della delega fiscale. E nell' iter parlamentare del Dl Alfano non esclude la presentazione di un' ulteriore proposta di modifica per estendere il bonus anche ai lavoratori autonomi con reddito annuo inferiore ai 25mila euro («stiamo lavorando sulle coperture»). Viene inoltre ipotizzata la definizione di una soglia di 30mila euro per una tassazione forfettizzata con semplificazioni amministrative e contabili. Le proposte targate Ncd riguardano, come detto, il «fattore famiglia» e il «quoziente familiare», che «devono rappresentare ha spiegato Alfano il punto cardine del nuovo sistema fiscale e i figli devono esserne i veri protagonisti». Da qui la proposta di «alzare la soglia del reddito da a euro per chi ha due figli, a per chi ne ha tre e via via ad aumentare in proporzione al numero dei figli». C' è poi la proposta di «aumentare la franchigia Irap per le Pmi di circa 3mila euro» e l' estensione «degli 80 euro di bonus non solo ai lavoratori dipendenti ma anche agli autonomi che non hanno dipendenti». Gli emendamenti su bonus fiscale e Irap, sottolinea Sacconi, «sono ragionevolmente destinati ad essere approvati». Tra le misure a sostegno del lavoro autonomo, il capogruppo Ncd al Senato preannuncia inoltre la presentazione «di una proposta di adesione volontaria all' assicurazione pubblica contro la disoccupazione» nell' ambito dell' applicazione della delega fiscale. Intanto Forza Italia è partita all' attacco di un decreto definito «una rapina». Il dl «manca di equità sociale» perché esclude dagli 80 euro di bonus incapienti, pensionati e autonomi, sottolinea il capogruppo al Senato, Paolo Romani. L' aumento della tassa sulle rendite finanziarie può essere Continua > 15

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

Novità modello 730/2013 e modello Unico Persone Fisiche2013 (Fascicolo1) Roma, 26 marzo 2013

Novità modello 730/2013 e modello Unico Persone Fisiche2013 (Fascicolo1) Roma, 26 marzo 2013 Novità modello 730/2013 e modello Unico Persone Fisiche2013 (Fascicolo1) Roma, 26 marzo 2013 RAPPORTO TRA IMU E IRPEF EFFETTI SUI REDDITI DEI TERRENI E DEI FABBRICATI RAPPORTO IMU -IRPEF REDDITI FONDIARI

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Foglio Informativo AnSe

Foglio Informativo AnSe Foglio Informativo AnSe Anno 2015 - Numero 5 11 febbraio 2015 Anno13 - Numero 2013 ANSE Associazione Nazionale Seniores Enel Viale Regina Margherita, 125-00198 ROMA Tel. 0683057390-0683057422 Fax 0683057440

Dettagli

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO Gli aggiornamenti più recenti ravvedimento con versamenti insufficienti versamento con il modello F24 Elide aggiornamento agosto 2014 DICHIARAZIONE

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 1 30.03.2015 Le novità del Modello 730/2015 Precompilato, termini e quadri Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Con il Provvedimento

Dettagli

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Bonus IRPEF: chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Indice 1. Premessa 2. Soggetti beneficiari 2.1 Possesso di redditi di lavoro dipendente o di alcuni redditi assimilati

Dettagli

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente.

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente. DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2014 Analisi delle misure di carattere fiscale, finanziario e previdenziale. Da nota tecnica del 22 Ottobre 2013 Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco,

Dettagli

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta Lawt è lieta di offrirvi, nell ambito del progetto di collaborazione con Federalberghi VCO - finalizzato ad offrire ai propri associati nuovi servizi di consulenza fiscale tematici - un tema di approfondimento

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Studi di settore e malattia del contribuente Agevolazione prima casa - abitazione di lusso determinazione superficie Agevolazione prima casa - mancato trasferimento

Dettagli

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ 1. Modello 730 precompilato 2. Modello 730 ordinario 3. Quadri del Modello 730/2015 4. Novità del Modello 730/2015 Il Provvedimento Agenzia Entrate 15.1.2015

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013 D E T R A Z I O N I E D E D U Z I O N I D I M P O S T A N E L M O D E L L O 7 3 0 E D U N I C O P F 2 0 1 3 T A S S A Z I O N E R E D D I T I D A T E R R E N I E F A B B R I C A T I CIRCOLARE INFORMATIVA

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n.

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n. S.U.S.O. Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO CIRCOLARE n. 1/2014 La presente per informare i signori Associati sulle

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 RIFERIMENTI: Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2015 - Modello UNICO Persone Fisiche: provvedimento di approvazione

Dettagli

LE NOVITÀ DEL MOD. UNICO 2015 PF (FASCICOLO 1)

LE NOVITÀ DEL MOD. UNICO 2015 PF (FASCICOLO 1) INFORMATIVA N. 082 17 MARZO 2015 DICHIARAZIONI LE NOVITÀ DEL MOD. UNICO 2015 PF (FASCICOLO 1) Provvedimento Agenzia Entrate 30.1.2015 Istruzioni mod. UNICO 2015 PF Con la presente Informativa si illustrano

Dettagli

Il regime della cedolare

Il regime della cedolare STUDIO Russo commercialisti Ai Clienti dello Studio RUSSO Il regime della cedolare secca Il calcolo della tassazione agevolata e le modalità di opzione alla luce dei chiarimenti di prassi in materia. Il

Dettagli

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La nuova tassazione per le locazioni degli immobili Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che è entrato

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC

IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC TARI tassa sui rifiuti TASI tassa sui servizi indivisibili (illuminazione pubblica, manutenzione strade, vigilanza urbane ecc.) IMU imposta municipale sugli immobili Esenti:

Dettagli

FISCO Gli sconti per la casa

FISCO Gli sconti per la casa Con le novità introdotte in Parlamento FISCO Gli sconti per la casa Per i proprietari: Ici, interessi sui mutui, ristrutturazioni ed efficienza energetica. Per gli inquilini: sconti Irpef Redistribuzione

Dettagli

genzia ntrate UNICO MINI 2014 Periodo d imposta 2013 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE

genzia ntrate UNICO MINI 2014 Periodo d imposta 2013 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE genzia ntrate UNICO MINI 2014 Periodo d imposta 2013 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE È UNA VERSIONE SEMPLIFICATA DEL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE, IDEATA PER AGEVOLARE I CONTRIBUENTI CHE SI TROVANO N ELLE

Dettagli

Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI

Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI studio cartello Il Consulente Fiscale Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI Studi di settore e malattia del contribuente Sentenza CTR Umbria n. 33/2013 Agevolazione prima casa abitazione

Dettagli

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO IL MODELLO 730-3: La STRUTTURA e i DATI IDENTIFICATIVI. Le sezioni del prospetto di liquidazione 730-3 Il risultato dell elaborazione dei dati esposti nel modello

Dettagli

CALCOLO DELLA TASI 2015 L Amministrazione comunale ha deliberato in data 29 luglio 2014 le seguenti aliquote:

CALCOLO DELLA TASI 2015 L Amministrazione comunale ha deliberato in data 29 luglio 2014 le seguenti aliquote: ACCONTO TASI 2015 AVVERTENZA: Le informazioni fornite potrebbero essere soggette a variazione in seguito a eventuali modifiche apportate dal legislatore La TASI fa parte della Imposta Unica Comunale (IUC).

Dettagli

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 Istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l assistenza fiscale da parte dei sostituti d imposta, dei professionisti

Dettagli

Circolare n. 7. Del 21 maggio 2014. Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE

Circolare n. 7. Del 21 maggio 2014. Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE Circolare n. 7 Del 21 maggio 2014 Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE 1 Premessa...3 2 Soggetti beneficiari...3 2.1 Possesso di redditi di lavoro dipendente o di alcuni redditi assimilati...3 2.1.1 Beneficiari

Dettagli

DAL DEBUTTO DELLA IUC SUGLI IMMOBILI AL RESTYLING DELL IMPOSTA DI REGISTRO. FOCUS SULLE NOVITA FISCALI

DAL DEBUTTO DELLA IUC SUGLI IMMOBILI AL RESTYLING DELL IMPOSTA DI REGISTRO. FOCUS SULLE NOVITA FISCALI 2014 Studio Pavan Daniela dottore commercialista e revisore contabile via G. Garibaldi 104/A 35043 Monselice (PD) e-mail: daniela.pavan@studiopavan.eu sito web: http:// www.studiopavan.eu tel. 0429/73659

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO IL MODELLO 730-3: La STRUTTURA e i DATI IDENTIFICATIVI. Le sezioni del prospetto di liquidazione 730-3 Il risultato dell elaborazione dei dati esposti nel modello

Dettagli

MODELLO 730/2015. Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara

MODELLO 730/2015. Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara MODELLO 730/2015 dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara ASPETTI GENERALI 1 Quadro A Redditi dei terreni 2 Quadro B Redditi dei fabbricati 3

Dettagli

Per la Pubblica Amministrazione viene previsto un uso esteso degli strumenti di pagamento elettronici (operazioni superiori a 500 euro).

Per la Pubblica Amministrazione viene previsto un uso esteso degli strumenti di pagamento elettronici (operazioni superiori a 500 euro). Analisi del Decreto Monti principali aspetti fiscali e previdenziali IRAP Novità cuneo fiscale Aumenta la deduzione ai fini Ires e Irpef di una parte dell IRAP versata dai contribuenti ( oggi prevista

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

MODELLO 730/2014: alcune novità

MODELLO 730/2014: alcune novità MODELLO 730/2014: alcune novità a cura di: Dott. Maurizio Belli Dott. Alberto Bandinelli 1.1 Il modello 730/2014 Con Provvedimento del 15 gennaio 2014 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello definitivo

Dettagli

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Modena, 12 2014 SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Si segnala ai Signori clienti che tutti gli adempimenti sono stati inseriti, prudenzialmente, con le loro scadenze naturali, nonostante

Dettagli

FAQ IMU/TASI PROBLEMI APPLICATIVI DI CARATTERE GENERALE

FAQ IMU/TASI PROBLEMI APPLICATIVI DI CARATTERE GENERALE FAQ IMU/TASI Di seguito vengono messe a disposizione le risposte ad alcune domande frequentemente poste all amministrazione finanziaria da contribuenti, operatori professionali e dai soggetti che realizzano

Dettagli

INFORMATIVA N. 2/2013

INFORMATIVA N. 2/2013 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 1.2.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 E mail: segreteria@studiogorini.it FAX 031.27.33.84 INFORMATIVA N. 2/2013 LEGGE

Dettagli

Circolare n. 4 04 Febbraio 2013. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE. 1 Premessa... 3

Circolare n. 4 04 Febbraio 2013. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE. 1 Premessa... 3 Circolare n. 4 04 Febbraio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE 1 Premessa... 3 2 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti... 3 2.1 Auto aziendali...

Dettagli

Città di Portici Ufficio Tributi Tel. 0817862564 fax 081470711 e mail: a.visone@comune.portici.na.it

Città di Portici Ufficio Tributi Tel. 0817862564 fax 081470711 e mail: a.visone@comune.portici.na.it Città di Portici Ufficio Tributi Tel. 0817862564 fax 081470711 e mail: a.visone@comune.portici.na.it GUIDA PRATICA ALL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA DAL 2012 Con le ultime modifiche apportate dal D.L. 16 Semplificazioni

Dettagli

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF (materiale gentilmente concesso dalla Prof.ssa Alessandra Casarico) Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF Prof. Paolo Buonanno paolo.buonanno@unibg.it Schema dell IRPEF T=t(Y-d)-f Reddito complessivo

Dettagli

BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE

BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 664 BONUS IRPEF: CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE 28 aprile 2014 INDICE 2 10 milioni

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 1 GENNAIO 2014 I N D I C E LEGGE DI STABILITà n. 147/2013... 3 Canoni di locazione Immobili abitativi... 3 Aumento detrazione Irpef lavoro dipendente...

Dettagli

Tomassetti & Partners

Tomassetti & Partners CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 12 DEL 5.11.2013 ARGOMENTO: ACCONTI DI NOVEMBRE 2013 Entro il 2.12.2013 i contribuenti sono tenuti al versamento degli acconti Irpef, Ires, Irap, Ivie e Ivafe, Ivs (per artigiani

Dettagli

TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI

TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI COMUNE DI ANCONA TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ANNO 2014 1 - Cos è la TASI pag. 2 2 - Presupposto d imposta e soggetti passivi pag. 2 3 - Definizione di

Dettagli

Circolare N.5/E. OGGETTO: Rapporti tra l IMU e le imposte sui redditi - Chiarimenti

Circolare N.5/E. OGGETTO: Rapporti tra l IMU e le imposte sui redditi - Chiarimenti Circolare N.5/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 marzo 2013 OGGETTO: Rapporti tra l IMU e le imposte sui redditi - Chiarimenti.it 2 INDICE PREMESSA...3 1. RAPPORTO TRA IMU E IMPOSTE SUI REDDITI...3

Dettagli

INFORMATIVA TASI 2015 Aggiornata alla data del 10/06/2015

INFORMATIVA TASI 2015 Aggiornata alla data del 10/06/2015 Prot. n. 19855 COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi INFORMATIVA TASI 2015 Aggiornata alla data del 10/06/2015 La TASI (tassa sui servizi indivisibili) è stata istituita dalla Legge n.

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 20 del 14 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE 1 Premessa... 3 2 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti...

Dettagli

1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi

1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi LA CEDOLARE SECCA 1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi LA CEDOLARE SECCA 1.Legge delega nr. 42 del 2009 2.D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 (art. 3) 3.Provvedimento La cedolare secca sostituisce con riguardo

Dettagli

Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la

Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la CIRCOLARE N. 7/T Olbia, 30 Agosto 2010 Alla Spett.le Clientela Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni. LA

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

ULTIME NOTIZIE TASI. Di seguito, la situazione di alcune province:

ULTIME NOTIZIE TASI. Di seguito, la situazione di alcune province: 1 ULTIME NOTIZIE TASI Il Consiglio comunale di Lecce il 10 settembre ha dato via libera alle aliquote Tasi: il 16 ottobre pertanto è fissata la scadenza per il pagamento della prima rata Tasi. Aliquota

Dettagli

TASSE: IL GOVERNO RENZI HA TAGLIATO 7 MILIARDI ALLE FAMIGLIE E POCO PIU DI 8 ALLE IMPRESE

TASSE: IL GOVERNO RENZI HA TAGLIATO 7 MILIARDI ALLE FAMIGLIE E POCO PIU DI 8 ALLE IMPRESE TASSE: IL GOVERNO RENZI HA TAGLIATO 7 MILIARDI ALLE FAMIGLIE E POCO PIU DI 8 ALLE IMPRESE Con il Governo Renzi, la tassazione sulle famiglie e sulle imprese è aumentata o diminuita? Per dare una risposta

Dettagli

DDL Atto Camera 7328 - Legge Finanziaria 2001 - Disposizioni fiscali

DDL Atto Camera 7328 - Legge Finanziaria 2001 - Disposizioni fiscali Circolare Informativa n. 29/2000 Alle Società consorziate Roma, 20 novembre 2000 Rif.: 600.15 Oggetto: DDL Atto Camera 7328 - Legge Finanziaria 2001 - Disposizioni fiscali 1. Premessa Con riserva di un

Dettagli

CIRCOLARE N. 38/E. Direzione Centrale Normativa Roma, 28 settembre 2012

CIRCOLARE N. 38/E. Direzione Centrale Normativa Roma, 28 settembre 2012 CIRCOLARE N. 38/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 settembre 2012 OGGETTO: Remissione in bonis Articolo 2, commi 1, 2, 3 e 3-bis, del decreto legge 2 marzo 2012, n. 16 (c.d. Decreto semplificazioni

Dettagli

genzia ntrate UNICO MINI 2013 Periodo d imposta 2012 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE

genzia ntrate UNICO MINI 2013 Periodo d imposta 2012 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE genzia ntrate UNICO MINI 2013 Periodo d imposta 2012 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE È UNA VERSIONE SEMPLIFICATA DEL MODELLO UNICO PERSONE FISICHE, IDEATA PER AGEVOLARE I CONTRIBUENTI CHE SI TROVANO N ELLE

Dettagli

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici CIRCOLARE gennaio 2014: La Legge di Stabilità e le altre novità fiscali Vi riepiloghiamo le principali e più rilevanti novità introdotte in materia fiscale dalla Legge 27.12.2013 n 147 (Legge di Stabilità

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015

Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 Circolare Mensile Fiscale SETTEMBRE 2015 INDICE Le news del mese In evidenza o La remissione in bonis Scadenzario Le news del mese Detrazione 50% - Obbligo di richiesta del codice fiscale del condominio

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2014

LEGGE DI STABILITA 2014 LEGGE DI STABILITA 2014 Forlì, 9 gennaio 2014 Prot. n. 6/2014 La legge di stabilità per il 2014, n. 147 del 27 dicembre 2013, ha introdotto alcune modifiche in materia di: Detrazioni e deduzioni Irpef;

Dettagli

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010 Circolare n. 1/2011 del 20 Gennaio 2011 PROVVEDIMENTI FISCALI 2011 L inizio del nuovo anno comporta l entrata in vigore di numerose novità fiscali contenute in diversi provvedimenti, alcuni di tipo legislativo

Dettagli

INFORMATIVA VIA E-MAIL GENNAIO 2014

INFORMATIVA VIA E-MAIL GENNAIO 2014 INFORMATIVA VIA E-MAIL GENNAIO 2014 Illustrissimi soci, confidiamo farvi cosa gradita nel comunicarvi le principali novità giuridiche e fiscali di inizio anno, per la cui elaborazione dobbiamo ringraziare

Dettagli

Il risultato della dichiarazione dei redditi

Il risultato della dichiarazione dei redditi Il risultato della dichiarazione dei redditi Capitolo 12 12.1 CONCETTI GENERALI 12.2 IRPEF : CALCOLO IMPOSTA LORDA 12.3 IRPEF : DALL IMPOSTA LORDA ALL IMPOSTA NETTA : LE DETRAZIONI 12.4 IRPEF : DALL IMPOSTA

Dettagli

ALLEGATO C CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2015

ALLEGATO C CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2015 ALLEGATO C CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2015 Istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l assistenza fiscale da parte dei sostituti d imposta, dei professionisti

Dettagli

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Cessione di immobili. La disciplina fiscale dell acquisto, della vendita, gli oneri e le agevolazioni fiscali Gentile cliente, desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014

LA LEGGE DI STABILITA 2014 - # #$*.' /! 0.1 '*" 0 - '* - %)1"2!* 354687:9;=6@??A>B B,4 CD>E F>GD>G>G8H A@IJK6 L:M@? NG>ODPQ>E@RO>Q 7K6>S5G>ODPQ@R>RG>T U>VW 6X4? NM@9= 4??6@Y[ZKB,\]@4A=:4??6^KA@W_W MX` ^:46@? 4ZKB,4 9 4B "!!$#

Dettagli

LA MANOVRA SALVA ITALIA

LA MANOVRA SALVA ITALIA Circolare n. 1 del 10/01/2012 LA MANOVRA SALVA ITALIA Il Governo Monti con il decreto 06/12/2011 n. 201, convertito in legge n. 214 del 28/12/2011 ha adottato una serie di provvedimenti a largo raggio

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2014

MODELLO 730-3 redditi 2014 07-07-0 MODELLO 70- redditi RE-00-00000077 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata DICHIARAZIONE Ufficio: UFFICIO VIA BISMANTOVA Pr. Archiv.: 77 PRECOMPILATA 70 rettificativo

Dettagli

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 -

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - INTRODUZIONE Con provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2015, è stato

Dettagli

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero 4/2011 Pagina 1 di 9 Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero : 4/2011 Gruppo : FINANZIARIA Oggetto : FINANZIARIA 2011 Norme e prassi : LEGGE N. 220 DEL 13.12.2010 PUBBLICATA IN GAZZETTA

Dettagli

MODELLO 730 2014 NOVITA. Anna Quattrone Vitaliano Morsicato

MODELLO 730 2014 NOVITA. Anna Quattrone Vitaliano Morsicato MODELLO 730 2014 NOVITA Anna Quattrone Vitaliano Morsicato Il Modello 730/2014, approvato con Provvedimento dell Agenzia dell Entrate del 15.1.2014, potrà essere utilizzato da parte di coloro che nell'anno

Dettagli

Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI 2. AUMENTO IVA 3. NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE, FATTURAZIONE SEMPLIFICATA ED ELETTRONICA

Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI 2. AUMENTO IVA 3. NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE, FATTURAZIONE SEMPLIFICATA ED ELETTRONICA Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI A partire dal periodo d imposta 2013 la deducibilità degli oneri relativi alle auto aziendali e dei professionisti, finora pari al 40%, sarà ridotta al 20%. La modifica

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014

LA LEGGE DI STABILITA 2014 Numero circolare 1 Data 20/01/2014 LA LEGGE DI STABILITA 2014 Abstract: Rif.to normativo: Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la Finanziaria 2014, c.d. Legge di stabilità 2014, che tra le principali

Dettagli

a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20

a cura dello Studio de Strobel - Forti (Consulenza Societaria e Tributaria) - Roma, Via Montello, 20 Scadenze fiscali Principali adempimenti di carattere fiscale e previdenziale per i Professionisti e le Società in genere in scadenza nel periodo compreso dal 1 gennaio al 31 febbraio 2013. a cura dello

Dettagli

Il sole 24 ore del 5 dicembre 2013

Il sole 24 ore del 5 dicembre 2013 Il sole 24 ore del 5 dicembre 2013 Adempimenti Soci, niente invio per i beni fuori da Unico Gianfranco Ferranti pag. 30 Sono numerosi i dati relativi ai beni concessi in godimento ai soci e ai familiari

Dettagli

Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO

Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO COMUNE DI BAREGGIO Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO Con la legge di Stabilità 2014 (L. 147 del 27/12/2013) è stata istituita, con decorrenza 1 gennaio 2014, la I.U.C. (Imposta

Dettagli

G A L L I & P A R T N E R S D O T T O R I C O M M E R C I A L I S T I

G A L L I & P A R T N E R S D O T T O R I C O M M E R C I A L I S T I CEDOLARE SECCA SUI CONTRATTI DI LOCAZIONE PREMESSA Con la presente, desideriamo richiamare la Vostra attenzione sull introduzione e sulla definitiva operatività, a partire dal corrente anno, della nuova

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE

IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE IL MODELLO 730-2015: ANALISI DELLE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello 730/2015

Dettagli

DECRETI ATTUATIVI DELLA LEGGE DI RIFORMA FISCALE (Consiglio dei ministri venerdì 4 settembre 2015)

DECRETI ATTUATIVI DELLA LEGGE DI RIFORMA FISCALE (Consiglio dei ministri venerdì 4 settembre 2015) DECRETI ATTUATIVI DELLA LEGGE DI RIFORMA FISCALE (Consiglio dei ministri venerdì 4 settembre 2015) Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan,

Dettagli

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 49 16.12.2013 Unico: ravvedimento entro il 30.12 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti A cura di Devis

Dettagli

Diritto Tributario. Anno 2012 Diritto del Lavoro

Diritto Tributario. Anno 2012 Diritto del Lavoro Anno 2012 Diritto del Lavoro - Premesso il concetto di assicurazione sociale, il candidato illustri i principali adempimenti del datore di lavoro nei confronti di I.N.P.S. ed I.N.A.I.L., sia all inizio

Dettagli

La Finanziaria 2014 1 parte

La Finanziaria 2014 1 parte INFORMA AZIENDE La Finanziaria 2014 1 parte (Legge di Stabilita 2014 pubbl. G.U. n.147 il 27/12/2013) DETRAZIONI PER EFFICIENZA ENERGETICA-RISTRUTT EDILIZIA PAGAMENTO CANONI LOCAZIONI IMMOBILI ABITATIVI

Dettagli

INFORMATIVA N. 09 Osimo, 16/09/2013

INFORMATIVA N. 09 Osimo, 16/09/2013 INFORMATIVA N. 09 Osimo, 16/09/2013 SPAZIO AZIENDE Spazio aziende è destinato alla clientela dello Studio e contiene, con un linguaggio semplice ma sintetico, una sintesi delle ultime novità fiscali, alcuni

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 1 IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 2 Imposta municipale

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE Allegato alla Deliberazione Consiliare.., n. TITOLO I Art. 1 Oggetto del Regolamento Finalità ed Ambito di applicazione Il presente regolamento, adottato

Dettagli

NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011)

NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011) DL 98/2011 CONVERTITO NELLA LEGGE 111/2011 MANOVRA DI LUGLIO REGIMI FISCALI AGEVOLATI NUOVI MINIMI (ART. 1, COMMI DA 96 A 117, LEGGE 244/2007 + ART. 27, COMMA 2, DL 98/2011) Il nuovo regime dei contribuenti

Dettagli

L IMPOSTA UNICA COMUNALE comunemente chiamata IUC VADEMECUM

L IMPOSTA UNICA COMUNALE comunemente chiamata IUC VADEMECUM L IMPOSTA UNICA COMUNALE comunemente chiamata IUC VADEMECUM Il presente documento si propone di semplificare la comprensione al cittadino della nuova IUC, nella sua strutturazione di legge. COS E? L Imposta

Dettagli

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA a cura di Celeste Vivenzi IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA IL Premessa generale Entro il prossimo 01 Dicembre 2014 ( il 30

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

STRUTTURA DELLA NUOVA IRPEF

STRUTTURA DELLA NUOVA IRPEF Sezione prima - Imposte dirette Struttura della nuova IRPEF STRUTTURA DELLA NUOVA IRPEF I commi da 6 a 9, Legge finanziaria 2007, intervenendo a modifica del TUIR, riscrivono ancora una volta la struttura

Dettagli

Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015. Sommario. Contenuto. Circolare numero 12/2015. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g.

Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015. Sommario. Contenuto. Circolare numero 12/2015. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 Circolare numero 12/2015 Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015 Sommario Novità fiscali inerenti bonus, detrazioni, incentivi, fondi pensione, tassazione

Dettagli

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014 STUDIO INTERPROFESSIONALE 20121 Milano, Via Pozzone 1 21047 Saronno (VA), Vicolo del Caldo 30 * 6902 Lugano Paradiso - CH, V. San Salvatore 10 P.O. Box 461 Tel. 02.967.043.82 - Fax 02.967.026.50 www.interprofessionale.net

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Il nuovo regime fiscale dei fondi di investimento immobiliari Dott. Fabio Giommoni Fondi

Dettagli

LE MANOVRE DELL ANNO 2012. Riassunto delle principali novità introdotte nel corso del 2012.

LE MANOVRE DELL ANNO 2012. Riassunto delle principali novità introdotte nel corso del 2012. Milano, 28 gennaio 2013 LE MANOVRE DELL ANNO 2012 Riassunto delle principali novità introdotte nel corso del 2012. D.L. 16 del 02/03/2012, convertito in Legge 26/04/2012 n. 44 Deducibilità dei costi periodici

Dettagli

SCADENZE NOVEMBRE 2014

SCADENZE NOVEMBRE 2014 SCADENZE NOVEMBRE 2014 LUNEDì 17 NOVEMBRE RAVVEDIMENTO OPEROSO BREVE Scade il termine per regolarizzare gli adempimenti (omessi, tardivi o insufficienti versamenti di imposte o ritenute) non effettuati

Dettagli

AUDIZIONE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE DEGLI IMMOBILI. Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica

AUDIZIONE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE DEGLI IMMOBILI. Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica AUDIZIONE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE DEGLI IMMOBILI Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica 28 maggio 2013 INDAGINE CONOSCITIVA SULLA TASSAZIONE IMMOBILIARE APPUNTI PER AUDIZIONE Il

Dettagli

CIRCOLARE DEL 14 MARZO 2011. Ai gentili Clienti Loro sedi IL MILLEPROROGHE È LEGGE SINTESI DEI CONTENUTI

CIRCOLARE DEL 14 MARZO 2011. Ai gentili Clienti Loro sedi IL MILLEPROROGHE È LEGGE SINTESI DEI CONTENUTI CIRCOLARE DEL 14 MARZO 2011 Ai gentili Clienti Loro sedi IL MILLEPROROGHE È LEGGE SINTESI DEI CONTENUTI Il c.d. Decreto Milleproroghe - D.L. n.225 del 29 dicembre 2010 - è stato convertito con la legge

Dettagli

IUC 2015 - Imposta Unica Comunale

IUC 2015 - Imposta Unica Comunale IUC 2015 - Imposta Unica Comunale Aggiornamento 04/06/2015 Dal 1 Gennaio 2014 con la normativa introdotta dalla Legge di stabilità ( Legge 147/2013) è stata istituita la IUC, la nuova Imposta Unica Comunale.

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 33/2014 del 15/5/2014 ARGOMENTO: PROROGA VERSAMENTI DI UNICO 2014 Gentile Cliente, con la presente desideriamo informarla che, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Dettagli