Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi. Luglio Confidenziale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi. Luglio 2013 - Confidenziale"

Transcript

1 Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi Luglio Confidenziale

2 Cosa sono i titoli di efficienza energetica I TEE sono un meccanismo di incentivazione introdotto in Italia a partire dal 2004 per stimolare e supportare interventi volti a migliorare l efficienza del Paese nell utilizzo delle risorse energetiche. Ogni TEE corrisponde al risparmio di una tonnellata di petrolio equivalente (Tep) (circa 11,6 Mwh). Esistono cinque categorie di Certificati Bianchi: tipo I, attestanti il conseguimento di risparmi di energia primaria attraverso interventi per la riduzione dei consumi finali di energia elettrica; tipo II, attestanti il conseguimento di risparmi di energia primaria attraverso interventi per la riduzione dei consumi di gas naturale; tipo III, attestanti il conseguimento di risparmi di energia primaria attraverso interventi diversi dai precedenti. Tipo IV e V, attestanti il conseguimento di risparmi di energia nel settore dei trasporti

3 Come si ottengono Tutti gli interventi atti a migliorare l'efficienza energetica contemplati dalla normativa danno diritto ai TEE, sia in ambito privato (sostituzione di infissi, impianti di riscaldamento ed elettrodomestici con tecnologie a più alta efficienza) che industriale (aggiornamento di macchinari, processi produttivi e stabilimenti) Solo alcuni soggetti tuttavia possono richiedere e ottenere i TEE, e sono: I soggetti che per normativa sono obbligati a possederne una quota stabilita, ovvero i distributori di energia elettrica o gas con oltre clienti Società con energy manager Società terze operanti nel settore dei servizi energetici, note come Esco (energy services company) L emissione dei certificati viene effettuata dal GME sulla base dell autorizzazione dell Autorità*, previa verifica del conseguimento del risparmio energetico che viene effettuata in collaborazione con ENEA e RSE. *Il nuovo decreto stabilisce che a partire dal 2013 il GSE sostituirà l Autorità nella verifica dei risparmi energetici conseguiti

4 Il meccanismo MAP 1.Def. obiettivi 2.Def. contributo AEEG-GSE (ENEA-RSE) 1.Ripartizione obiettivi 2. Certificazione risparmi 3. Pag.to contributo TEE Denaro Informazioni/flussi fisici Autorizz. Rilascio TEE 1.Presentazione progetti 2.Consegna TEE GME TEE Trading Trading Contratti bilaterali Soggetti obbligati Progetto Progetto Contratti bilaterali Clienti finali TEE ESCO Condivisione risparmi 1.Presentazione progetti 2.Certificazione risparmi

5 Il ruolo degli attori coinvolti Ministero delle attività produttive: stabilisce gli obiettivi di risparmio energetico da conseguire da parte dei soggetti obbligati, nonché il contributo in tariffa per remunerare tali soggetti e le linee guida per la gestione del sistema nel suo complesso Autorità per energia elettrica e gas (ora GSE). È l ente preposto a disegnare le linee guida operative del sistema e a verificarne lo svolgimento. Riceve i progetti di efficientamento, li verifica in collaborazione con ENEA, autorizza il GME a rilasciare i TEE corrispondenti agli effettivi miglioramenti di efficienza conseguiti ENEA: collabora con AEEG per definire dal punto di vista tecnico i requisiti di risparmio energetico, verificando anche le proposte di intervento inoltrate RSE : Ricerca Sistema Energetico, collabora con il GSE dal punto di vista tecnico per la verifica dei risparmi ottenuti dai vari progetti presentati Gestore dei Mercati energetici (GME). Gestisce la piattaforma di scambio dei titoli che rilascia ai soggetti titolari di progetti approvati Soggetti obbligati: distributori di gas ed energia con più di clienti, per i quali è stabilita una quota di TEE che devono acquisire ogni anno. Se raggiungono tale quota hanno diritto al rimborso in tariffa, altrimenti sono tenuti a corrispondere penali all Autorità Società di servizi energetici: propongono e realizzano progetti di efficientamento, gestendo le comunicazioni con gli enti previsti e la commercializzazione dei TEE

6 Il mercato dei TEE Domanda Il mercato dei TEE è sostenuto da una domanda continua, da parte dei soggetti obbligati, ai quali l Autorità assegna quote di TEE da ottenere ogni anno in base dei loro volumi di attività, a partire da obbiettivi di efficienza energetica stabiliti a livello nazionale ed europeo Evoluzione degli obblighi (Mtep/a) CAGR: 14,5% Gas [Mtep/a] Elettricità [Mtep/a] Elaborazione su dati GME 1. L Autorità stabilisce i requisiti di risparmio energetico per l anno, e la ripartizione tra i soggetti obbligati (s.o.). 2. Il progetto viene approvato dall Autorità, il s.o. realizza l intervento nella sede del cliente 3. Il cliente continua a pagare la normale tariffa al s.o., che trasferisce una quota parte di essa alla Cassa Conguaglio del Settore Elettrico 4. Il s.o. presenta i risultati del progetto all Autorità che certifica il risparmio energetico e comunica al GME di rilasciare TEE in numero pari al risparmio ottenuto 5. Il s.o. può comprare i TEE in difetto (o vendere i TEE in eccesso) sul mercato del GME o per contratti bilaterali 6. A fine anno il s.o. trasferisce i TEE ottenuti all Autorità, per ciascun titolo annullato l Autorità autorizza la CCSE a pagare il contributo tariffario. Se il numero di TEE non è sufficiente a coprire gli obiettivi, il soggetto obbligato viene sanzionato

7 Il mercato dei TEE Prezzo di ritiro L AEEG ogni anno ridefinisce il prezzo di ritiro, cioè il prezzo con il quale acquista i TEE ottenuti dai soggetti obbligati, secondo la seguente formula: valore di ritiro dell anno precedente valore di ritiro dell anno da definire C(t+1) = C(t) * (100 + E) 100 valore assoluto compreso tra 5 e 30 e dipende dall andamento del prezzo di energia elettrica, gas e gasolio tra l anno t e il t+1. In particolare è la media aritmetica delle riduzioni percentuali dei tre vettori energetici, calcolate al lordo delle imposte Il valore di ritiro ai s.o. non può mai diminuire di più del 30% tra un anno e quello successivo I prezzi medi dell energia in Italia non hanno significative fluttuazioni negative da molti anni Il valore E è calcolato al lordo delle imposte e quindi anche a fronte di una significativa diminuzione dei costi energetici, non si avrebbe una conseguente diminuzione percentuale.

8 Il mercato dei TEE Offerta L innalzamento degli obiettivi fa sì che Il volume di TEE emessi a fronte di interventi di efficienza energetica non sia sufficiente a coprire la domanda dei titoli da parte dei soggetti obbligati, nonostante il contributo delle ESCo che procurano oltre i ¾ dei titoli scambiati tra mercato (GME) e contratti bilaterali 25 Copertura degli obiettivi (%) 66% * % 74% 71% La capacità di assorbimento di titoli da parte del mercato è alta e in crescita 5 114% 79% Tot. Titoli emessi [Mtep/a] Tot. Titoli da emettere [Mtep/a] Elaborazione su dati GME, *aggiornato a luglio 2012

9 Il mercato dei TEE Prezzo medio ponderato I TEE possono essere scambiati su apposita piattaforma del GME o mediante contratti bilaterali I TEE sono vendibili tutto l anno sebbene vi sia un periodo di picco dei prezzi in corrispondenza della scadenza dei S.O. (fine maggio-giugno) L andamento dei prezzi di mercato registra un alta sensibilità alle variazioni di normativa Prezzo medio ponderato ( /TEE) Flessione dovuta all incertezza normativa Tipo I Tipo II Tipo III 85

10 Il ruolo delle Esco nel mercato dei TEE 1. La ESCo presenta un progetto di efficientamento all Autorità 2. Il progetto viene (o meno) approvato dall Autorità, la ESCo realizza l intervento nella sede del cliente 3. Il cliente (generalmente) condivide una parte dei risparmi derivanti dal minor consumo energetico con la ESCo 4. La ESCo presenta i risultati del progetto all Autorità che certifica (o meno) il risparmio energetico e comunica al GME di rilasciare TEE in numero pari al risparmio ottenuto 5. La ESCo vende i TEE sul mercato gestito dal GME o attraverso contratti bilaterali realizzando un profitto. 78% Soggetti titolari di progetti % su totale TEE emessi al 31/5/2012 0,4% 13% 10% Soggetti obbligati Distributori non obbligati Società di Servizi Energetici (SSE) Soggetti con Energy Manager (SEM) Elaborazione su dati AEEG

11 Come calcolare i certificati ottenibili Il calcolo degli incentivi si basa sui risparmi che l intervento garantisce nel tempo Gli incentivi sono riconosciuti per un numero di anni pari alla vita utile stabilita per norma Il volume dei risparmi è calcolato sulla base della vita tecnica dell intervento (novità 2012) 1,2 1 0,8 0,6 0,4 0,2 0 Risp. contestuale Risp. Anticipato Risp. Contestuale + Risp. Anticipato = Risp. Netto integrale TEE (tep/anno) Vita utile Vita tecnica Vantaggi: TEE + Risparmi Risparmi

12 Tipologie di interventi Ciascun intervento che consenta l accesso al meccanismo rappresenta un attività elementare, completamente individuata dal punto di vista tecnico, in grado di ridurre i consumi di energia primaria (cfr. AEEG, Linea Guida 09/11) Al fine di raggiungere la soglia minima di risparmi stabilita per accedere al meccanismo, più interventi possono essere raggruppati in un progetto che comprende: la realizzazione presso uno o più clienti partecipanti di uno o più interventi valutabili con il medesimo metodo di valutazione la realizzazione presso un unico cliente partecipante di interventi valutabili con metodi di valutazione diversi.

13 Tipologie di valutazione dei risparmi Tipologia Soglia minima Modalità di calcolo STANDARDIZZATO 20 tep il risparmio è determinato in funzione del numero di unità fisiche oggetto dell intervento. Non vengono richieste misure o rilievi ai fini della certificazione dei risparmi che restano validi per 5/8 anni. Sono disponibili 34 schede tecniche di valutazione con parametri e algoritmi di calcolo stabiliti da ENEA ANALITICO 40 tep il risparmio viene quantificato con un algoritmo specifico, in base allo stato di funzionamento e di assorbimento energetico dell apparecchiatura oggetto dell intervento. Il proponente deve trasmettere tali dati all AEEG (GSE) anno per anno per la ricostruzione del risparmio. A CONSUNTIVO 60 tep Nel caso di interventi per i quali non sono disponibili schede tecniche o comprendenti interventi eterogenei per metodo di valutazione, da realizzarsi presso un unico cliente, il proponente elabora una Proposta di Progetto e Programma di misura (PPPM) ed ENEA esegue un istruttoria molto più approfondita e complessa

14 Confronto incentivazioni Il nuovo Decreto stabilisce la non cumulabilità dei TEE con altre forme di incentivazione. Per gli interventi realizzati dopo il 3/1/2013 è dunque necessario valutare l appetibilità dei certificati bianchi rispetto alle altre forme disponibili. Incentivi Detrazioni Conto energia Conto termico interventi fiscali (V) PA Privati Isolamento (sup. opache e vetri) 05T, 06T, 20T Riscaldamento Raffrescamento pompe di calore Certificati Bianchi (schede tecniche) 15T, 27T (anche su nuovo) biomassa 26T caldaie a condensazione 02T, 03T, 04T scherma. e ombregg. 20T condizionatori Solare termico 08T Fotovoltaico 07T Cogenerazione 21T Teleriscaldamento 22T Motori elettrici e inverter 19T, 35E 09T, 10T, 11T, 16T,30E, 31, 32, 33E Illuminazione Sistemi centralizzati (& Automation) 26T, (38E) Diagnosi e Certificazione energetica 17T, 23T, 24T, 28T, 29Ta, 29Tb

15 Allegati

16 Interventi standardizzati /1 N. Titolo 2T Sostituzione di scalda-acqua elettrici con scalda-acqua a gas 03T Installazione di caldaia unifamiliare a 4 stelle di efficienza alimentata a gas naturale e di potenza termica nominale non superiore a 35 kw 04T Sostituzione di scalda-acqua a gas con scalda-acqua a gas più efficienti 05T Sostituzione di vetri semplici con doppi vetri 06T Isolamento delle pareti e delle coperture 07T Impiego di impianti fotovoltaici di potenza < 20 kw 08T Impiego di collettori solari per la produzione di acqua calda sanitaria 09T Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi di pompaggio con potenza inferiore a 22 kw 15T Installazione di pompe di calore elettriche ad aria esterna in luogo di caldaie in edifici residenziali di nuova costruzione o ristrutturati 17T Installazione di regolatori di flusso luminoso per lampade a vapori di mercurio e lampade a vapori di sodio ad alta pressione negli impianti adibiti ad illuminazione esterna 19T Installazione di condizionatori ad aria esterna ad alta efficienza con potenza frigorifera inferiore a 12 kwf 20T Isolamento termico delle pareti e delle coperture per il raffrescamento estivo in ambito domestico e terziario 27T Installazione di pompa di calore elettrica per produzione di acqua calda sanitaria in impianti domestici nuovi ed esistenti 28T Realizzazione di sistemi ad alta efficienza per l'illuminazione di gallerie autostradali ed extraurbane principali 29Ta Realizzazione di nuovi sistemi di illuminazione ad alta efficienza per strade destinate al traffico motorizzato 29Tb Installazione di corpi illuminanti ad alta efficienza in sistemi di illuminazione esistenti per strade destinate al traffico motorizzato

17 Interventi standardizzati /2 N. Titolo 30E 33E 36E 37E 38E 39E Installazione di motori a più alta efficienza Rifasamento di motori elettrici di tipo distribuito presso la localizzazione delle utenze Installazione di gruppi di continuità statici ad alta efficienza (UPS) Nuova installazione di impianto di riscaldamento a biomassa legnosa di potenza <= 35 kw termici. Installazione di sistema di automazione e controllo del riscaldamento negli edifici residenziali (BACS) secondo la norma UNI EN Installazione di schemi termici interni per l isolamento del sistema serra 40E 41E 42E 43E 44E 45E 46E 47E Installazione del sistema di riscaldamento alimentato a biomassa legnosa nel settore della serricoltura Utilizzo di biometano (BM) nei trasporti pubblici in sostituzione del metano (GN) Diffusione di autovetture a trazione elettrica per il trasporto privato di passeggeri Diffusione di autovetture a trazione ibrida termo-elettrica per il trasporto privato di passeggeri Diffusione di autovetture alimentate a metano, per il trasporto di passeggeri Diffusione di autovetture alimentate a GPL per il trasporto di passeggeri Pubblica illuminazione a led in zone pedonali: sistemi basati su tecnologia a LED in luogo di sistemi preesistenti con lampade a vapori di mercurio Sostituzione di frigoriferi, frigocongelatori, congelatori, lavabiancheria, lavastoviglie con prodotti analoghi a più alta efficienza

18 Interventi analitici N. Titolo 10T 16T 21T 22T 26T 31E 32E 34E 35E Recupero di energia elettrica dalla decompressione del gas naturale Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi di pompaggio con potenza superiore o uguale a 22 kw Applicazione nel settore civile di piccoli sistemi di cogenerazione per la climatizzazione invernale ed estiva degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria Applicazione nel settore civile di sistemi di teleriscaldamento per la climatizzazione ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria Installazione di sistemi centralizzati per la climatizzazione invernale e/o estiva di edifici ad uso civile Installazione di sistemi elettronici di regolazione della frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi per la produzione di aria compressa con potenza superiore o uguale a 11 kw Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti sui sistemi di ventilazione Riqualificazione termodinamica del vapore acqueo attraverso la ricompressione meccanica (RMV) nella concentrazione di soluzioni Installazione di refrigeratori condensati ad aria e ad acqua per applicazioni in ambito industriale

19 Interventi a consuntivo Categoria IND-T IND-GEN IND-E IND-FF CIV-T CIV-GEN CIV-FI CIV-FC CIV-ICT CIV-ELET CIV-FA Processi industriali: generazione o recupero di calore per raffreddamento, essicazione, cottura, fusione ecc. Processi industriali: generazione di energia elettrica da recuperi o da fonti rinnovabili o cogenerazione Processi industriali: sistemi di azionamento efficienti (motori, inverter ecc.), automazione e interventi di rifasamento Processi industriali: interventi diversi dai precedenti, per l ottimizzazione energetica dei processi produttivi e dei layout d impianto finalizzati a conseguire una riduzione oggettiva e duratura dei fabbisogni di energia finale a parità di quantità e qualità della produzione Settori residenziale, agricolo e terziario: generazione di calore/freddo per climatizzazione e produzione di acqua calda Settori residenziale, agricolo e terziario: piccoli sistemi di generazione elettrica e cogenerazione Settori residenziale, agricolo e terziario: interventi sull involucro edilizio finalizzati alla riduzione dei fabbisogni di illuminazione artificiale Settori residenziale, agricolo e terziario: interventi di edilizia passiva e interventi sull involucro edilizio finalizzati alla riduzione dei fabbisogni di climatizzazione invernale ed estiva Settori residenziale e terziario: elettronica di consumo (sistemi di intrattenimento e attrezzature ICT di largo consumo ad alta efficienza) Settori residenziale e terziario: elettrodomestici per il lavaggio e per la conservazione dei cibi Settori residenziale, agricolo e terziario: riduzione dei fabbisogni di acqua calda

20 Il quadro normativo D.Lgs. 79/99 D.Lgs. 164/00 Avvio mercato TEE Direttiva 2006/32/CE D.Lgs. 115/08 Del. EEN 9/11 D.M D.M D.M D.M Primi riferimenti di obiettivi quantitativi di risparmio energetico - Programmazione per Misura di accompagnamento per PA - Organizzazione di mercato per TEE - Definizione ESCO e FTT - Aggiornamento interventi ammissibili - Istituzione dell Agenzia nazionale per l efficienza energetica -Nuove linee guida AEEG - Definizione dei Soggetti obbligati - Programmazione per Definizione TEE - Definizione del contributo in tariffa - Riduzione della soglia d obbligo - Programmazione per Integrazione dei meccanismi di assorbimento degli eccessi - Ampliamento dei soggetti volontari -Nuovo ruolo GSE -Programmazione per Aggiunta nuove schede tecniche

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica JPE2010 ha ottenuto la certificazione secondo la UNI CEI 11352, la norma italiana che stabilisce i requisiti per le società che svolgono il ruolo di Energy Service Company Jpe 2010 S.c.r.l. E.S.Co. Via

Dettagli

LE NOVITA NEL SISTEMA DEI CERTIFICATI BIANCHI TEE

LE NOVITA NEL SISTEMA DEI CERTIFICATI BIANCHI TEE LE NOVITA NEL SISTEMA DEI CERTIFICATI BIANCHI TEE 22.02.2013 Rupert Rosanelli Legale rappresentante SYNECO srl Offerta: consulenza - progettazione - servizi Team interdisciplinare CONSULTING Team TECNICO

Dettagli

INCENTIVI: Titoli di Efficienza Energetica, Conto Termico, altri strumenti finanziari

INCENTIVI: Titoli di Efficienza Energetica, Conto Termico, altri strumenti finanziari INCENTIVI: Titoli di Efficienza Energetica, Conto Termico, altri strumenti finanziari Strumenti di incentivazione a favore delle P.A. Ing. Francesco Pradella Direttiva 2012/27/UE Formulare obiettivo nazionale

Dettagli

VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R.

VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R. VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R. Relatore Ing. Massimo Lazzarini massimo.lazzarini@ecomenergia.it Contenuti Detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia Detrazione fiscale Riqualificazione

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

I fondamenti del meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica e le opportunità per un accelerazione degli investimenti in efficientizzazione

I fondamenti del meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica e le opportunità per un accelerazione degli investimenti in efficientizzazione I fondamenti del meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica e le opportunità per un accelerazione degli investimenti in efficientizzazione Enrico Biele, FIRE I NUOVI CERTIFICATI BIANCHI PER GLI INVESTIMENTI

Dettagli

Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE. Ing. Davide Valenzano

Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE. Ing. Davide Valenzano Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE Ing. Davide Valenzano Roma, 27 novembre 2013 www.gse.it Agenda Cosa sono i titoli di efficienza energetica Contesto normativo di riferimento Le

Dettagli

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) Domenico Santino Gruppo di Lavoro ENEA sui CB ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica Roma 26/03/2012 Decreti efficienza energetica Prima emanazione aprile

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA L offerta di E.ON Energia Titoli di Efficienza energetica: COSA SONO Definizione I Titoli di Efficienza Energetica (TEE), detti anche Certificati Bianchi attestano il risparmio

Dettagli

certificati bianchi o TEE

certificati bianchi o TEE COMUNE DI POLVERARA conto energia FV FER TO certificati verdi detrazioni fiscali 50% e 65% certificati bianchi o TEE conto energia termico nascono in Italia nel 2004 con due decreti ministeriali ad hoc

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) Normativa di riferimento Decreti ministeriali del 24 Aprile 2001 (elettrico e termico) Decreti ministeriali del 20 Luglio 2004 (elettrico e termico)

Dettagli

I nuovi incentivi per l efficienza energetica. Enrico Biele, FIRE

I nuovi incentivi per l efficienza energetica. Enrico Biele, FIRE I nuovi incentivi per l efficienza energetica Enrico Biele, FIRE Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica che promuove per statuto l

Dettagli

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma Risparmio energetico ed efficienza energetica perché l'energia più economica è quella che non si consuma L importanza dell Efficienza Energetica e del Risparmio Energetico Importazioni energetiche 2012

Dettagli

Certificati Bianchi Bilanci e proposte a sette anni dall avvio

Certificati Bianchi Bilanci e proposte a sette anni dall avvio Certificati Bianchi Bilanci e proposte a sette anni dall avvio 1 Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE Ing. Domenico Santino domenico.santino@enea.it Roma ENEA Sede 20/12/2012 Sommario Attività ENEA

Dettagli

Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche

Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche Anie Energia Napoli, Energy Med - 28 marzo 2014 Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche I certificati bianchi per l efficienza energetica in ambito industriale

Dettagli

I recenti sviluppi nella disciplina dei titoli di efficienza energetica

I recenti sviluppi nella disciplina dei titoli di efficienza energetica Efficienza energetica, cogenerazione e TEE: novità normative e opportunità manageriali, 9 Workshop TACEC Milano, 26 gennaio 2012 I recenti sviluppi nella disciplina dei titoli di efficienza energetica

Dettagli

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi 2014 Gestore dei Servizi Energetici Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A Divisione Operativa Direzione Efficienza e Energia Termica Unità Certificati

Dettagli

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Mariagrazia Mazza mazza@ecuba.

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Mariagrazia Mazza mazza@ecuba. Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica Mariagrazia Mazza mazza@ecuba.it www.ecuba.it GSE - Gestore dei Servizi Energetici s.p.a. È una

Dettagli

Certificati Bianchi Titoli di Efficienza Energetica

Certificati Bianchi Titoli di Efficienza Energetica Certificati Bianchi Titoli di Efficienza Energetica Dott.ssa Valeria Paoletti I certificati bianchi sono stati istituiti per raggiungere gli OBIETTIVI NAZIONALI di risparmio energetico, finalizzati all

Dettagli

Documento di predisposizione del PAEE 2014. Bozza Giugno

Documento di predisposizione del PAEE 2014. Bozza Giugno Documento di predisposizione del PAEE 2014 Bozza Giugno Sommario 1 Introduzione... 7 2 Rassegna degli obiettivi nazionali di efficienza e di risparmio energetici... 9 2.1 Obiettivi nazionali di efficienza

Dettagli

Villa Contarini, Piazzola sul Brenta 21 giugno 2013. Laura Bano, Galileia srl. Slide 1

Villa Contarini, Piazzola sul Brenta 21 giugno 2013. Laura Bano, Galileia srl. Slide 1 Normativa, vincoli e strategie per l efficienza energetica: la diagnosi energetica/audit energetico, strumento strategico per conseguire il potenziale di efficienza energetica Villa Contarini, Piazzola

Dettagli

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Assoutility srl - Assolombarda Arch. Daniela Colalillo Comune di Settala, 08 novembre 2006 Efficienza energetica e mercato liberalizzato:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE, ESECUZIONE E VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI CUI ALL ARTICOLO 5, COMMA 1, DEI DECRETI MINISTERIALI 20 LUGLIO 2004 E S.

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE, ESECUZIONE E VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI CUI ALL ARTICOLO 5, COMMA 1, DEI DECRETI MINISTERIALI 20 LUGLIO 2004 E S. LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE, ESECUZIONE E VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI CUI ALL ARTICOLO 5, COMMA 1, DEI DECRETI MINISTERIALI 20 LUGLIO 2004 E S.M.I. E PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITA

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici Bolzano 28.03.2015 sulla strada dell efficienza energetica Molti concetti! Energia sostenibile Energy Management Aziendale

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 28 dicembre 2012. Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell energia elettrica e il gas per gli

Dettagli

Scenari e proposte di efficienza energetica per le città e le imprese italiane

Scenari e proposte di efficienza energetica per le città e le imprese italiane Scenari e proposte di efficienza energetica per le città e le imprese italiane RAPPORTO 2011 I PARTE Introduzione II PARTE I titoli di efficienza energetica in Italia III PARTE Le Modifiche introdotte

Dettagli

efficienza energetica

efficienza energetica Scenari e proposte di efficienza energetica per le città e le imprese italiane RAPPORTO 2011 I PARTE Introduzione II PARTE I titoli di efficienza energetica in Italia III PARTE Le Modifiche introdotte

Dettagli

Università di Pavia gruppo di ricerca in Energetica Elettrica

Università di Pavia gruppo di ricerca in Energetica Elettrica Università di Pavia gruppo di ricerca in Energetica Elettrica Pavia, 18 dicembre 2014 Efficienza Energetica e Certificati Bianchi per interventi nell ambito del servizio aria compressa Inquadramento generale

Dettagli

Sandro Picchiolutto Consulente Comitato Termotecnico Italiano

Sandro Picchiolutto Consulente Comitato Termotecnico Italiano Progetto 20-20-20 Traguardo Condomini Con il contributo di: Sponsor dell iniziativa: Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Bologna, 5 novembre 2012 Sandro Picchiolutto

Dettagli

Il percorso dell efficienza di CSE

Il percorso dell efficienza di CSE Il percorso dell efficienza di CSE Consulenza, Ottenimento TEE, Sistemi di gestione, Studi di fattibilità Cremona, 8 maggio 2013 I partner di Edison in Efficienza Energetica: CSE CSE è una società di consulenza

Dettagli

I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali

I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali Domenico Santino ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica 3 a Conferenza annuale FIRE Roma 10 aprile 2014 Sommario Evoluzione dei TEE

Dettagli

www.fire-italia.org Il mercato dei servizi energetici in Italia: prospettive e problemi di finanziamento 3 luglio 2013, Milano

www.fire-italia.org Il mercato dei servizi energetici in Italia: prospettive e problemi di finanziamento 3 luglio 2013, Milano Il contratto servizio energia plus e l accesso a meccanismi di sostegno pubblici Daniele Forni, FIRE Il mercato dei servizi energetici in Italia: prospettive e problemi di finanziamento 3 luglio 2013,

Dettagli

Il meccanismo dei certificati bianchi: schema e mercato

Il meccanismo dei certificati bianchi: schema e mercato dei certificati bianchi: schema e mercato Dario Di Santo, FIRE Corso GovernEE Bologna, 24 giugno 2013 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

L efficienza energetica negli usi finali dell energia: benefici e strumenti di supporto

L efficienza energetica negli usi finali dell energia: benefici e strumenti di supporto L efficienza energetica negli usi finali dell energia: benefici e strumenti di supporto Enrico Biele, FIRE Workshop FIRE-AGESI Roma, 16 maggio 2012 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale

Dettagli

OTTENERE I TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA velocemente, sicuramente alla luce del Decreto 28 Dicembre 2012 GUIDA OPERATIVA/3.1

OTTENERE I TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA velocemente, sicuramente alla luce del Decreto 28 Dicembre 2012 GUIDA OPERATIVA/3.1 OTTENERE I TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA velocemente, sicuramente alla luce del Decreto 28 Dicembre 2012 GUIDA OPERATIVA/3.1 A cura del Gruppo di Lavoro ENEA sui certificati bianchi Elaborazioni grafiche:

Dettagli

RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE:

RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE: RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE: GLI INCENTIVI PER LE COOPERATIVE DI ABITANTI Sara Zoni, Finabita Legacoop Abitanti RIMINI, 6 NOVEMBRE 2015 I PRINCIPALI SCHEMI DI FINANZIAMENTO E DI INCENTIVO Le principali

Dettagli

Progettare un mondo migliore

Progettare un mondo migliore La Energy Service Company soci del sole srl è una società di servizi energetici operante su tutto il territorio nazionale. Grazie alla collaborazione di ingegneri esperti nel settore, la E.S.Co. soci del

Dettagli

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini Ing. Emanuela Peruzzi Roma - Smart Energy Expo, 8 luglio 2015 Agenda La Strategia Energetica Nazionale: il ruolo del Conto Termico

Dettagli

ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA

ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA SÜDTIROL AUF DEM WEG ZUM KLIMALAND Bolzano 20.03.2015 ALTO ADIGE sulla strada dell efficienza energetica Molti concetti! Energia sostenibile Comuni energeticamente

Dettagli

Solare termico: mercato, nuovi incentivi e tecnologie 8/2/13, Bolzano

Solare termico: mercato, nuovi incentivi e tecnologie 8/2/13, Bolzano Incentivazione nazionale del solare termico: detrazioni fiscali, certificati bianchi e nuovo conto termico Enrico Biele, FIRE Solare termico: mercato, nuovi incentivi e tecnologie 8/2/13, Bolzano Cos è

Dettagli

Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015

Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015 Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015 Agenda 1- Il Gruppo CertiNergy e CertiNergia 2- Il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica

Dettagli

1.125 ENTI UNITI INCEV PER

1.125 ENTI UNITI INCEV PER 1.125 ENTI UNITI INCEV PER AFFRONTARE IL FUTURO Strumenti e Finanziamenti per raggiungere l obiettivo 20-20-20 ILPATTO DEISINDACI Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa Europea rivolta alle Autorità

Dettagli

Workshop Industria. Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria. Donata Susca Enel Distribuzione SpA

Workshop Industria. Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria. Donata Susca Enel Distribuzione SpA Workshop Industria Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria Donata Susca Enel Distribuzione SpA Agenda Titoli di efficienza energetica: contesto normativo Indagine Fire-Enel

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

Incentivi per l efficienza energetica e le fonti rinnovabili

Incentivi per l efficienza energetica e le fonti rinnovabili Incentivi per l efficienza energetica e le fonti rinnovabili Enrico Biele, FIRE Corso di formazione e aggiornamento per energy manager 12-16 maggio 2014, Roma Cos è la FIRE La Federazione Italiana per

Dettagli

La gestione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

La gestione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) La gestione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) CAMPAGNA COMUNE EFFICIENTE www.carolloimpianti.it/teecomune Molte domande, una sola risposta: Energy Service Company noi siamo ESCo La società F.lli

Dettagli

Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito. 04 Dicembre 2012

Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito. 04 Dicembre 2012 Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito Uno sforzo comune per un servizio migliore 04 Dicembre 2012 Focus Quadro normativo Procedura di gara Preparazione Svolgimento

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA COMMISSIONE ENERGIA CORSO: TEE- TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DATA: 08 LUGLIO 2015 DOCENTI: ING. BELOTTI GIORGIO ING. BERARDI MARA ING. GAGLIOTTI GIOVANNA

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

ESCo Energy Service Company

ESCo Energy Service Company ESCo Energy Service Company Chi sono le ESCo. Le ESCo. (Energy Service Company) sono Società di Servizi Energetici (SSE) che realizzano progetti di ristrutturazione energetica finalizzati a ridurre al

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO ED EFFICIENZA ENERGETICA NELLE SERRE. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

RISPARMIO ENERGETICO ED EFFICIENZA ENERGETICA NELLE SERRE. perché l'energia più economica è quella che non si consuma RISPARMIO ENERGETICO ED EFFICIENZA ENERGETICA NELLE SERRE perché l'energia più economica è quella che non si consuma L Efficienza che fuga ogni dubbio Le Aziende spesso hanno intenzione di cambiare o migliorare

Dettagli

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it 19 giugno 2013 Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group Il trend dei consumi Gli obiettivi stabiliti dalla SEN per l efficienza energetica: - 24% sui consumi primari (-20 Mtep); -

Dettagli

FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA ENERGETICA

FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA ENERGETICA FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA PROGETTO R.A.M.E. LE ESCO E L EFFICIENZA L ENERGETICA FERMO 24 Marzo 2006 Teatro dell Aquila Ing. Simone Capriotti Ing. Maurizio Croce Ing. Giacomo Detto In collaborazione

Dettagli

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi Gennaio-Dicembre 2013 SOMMARIO GLOSSARIO PREMESSA EXECUTIVE SUMMARY 6 8 11 1 Evoluzione del contesto normativo di riferimento e responsabilità gestionali

Dettagli

Insieme per crescere

Insieme per crescere Insieme per crescere La gestione dei TEE. Aspetti contrattuali e criticità per ESCO ed Energy Manager Alessandra Mari Rödl & Partner Smart Energy Expo - Verona, 9.10.2014 Rödl & Partner 11.03.2013 1 I

Dettagli

Dicembre 2013. www.energystrategy.it

Dicembre 2013. www.energystrategy.it Energy Efficiency Report L efficienza energetica in Italia: soluzioni tecnologiche ed opportunità di business nell industria, i servizi e la Pubblica Amministrazione Introduzione Il sistema energetico

Dettagli

La profittabilità degli investimenti in efficienza i energetica

La profittabilità degli investimenti in efficienza i energetica La profittabilità degli investimenti in efficienza i energetica Massimo Gallanti Resp. Dipartimento Sviluppo dei Sistemi Elettrici Terza conferenza nazionale sull efficienza Energetica Roma 30 novembre

Dettagli

Efficienza energetica: priorità assoluta

Efficienza energetica: priorità assoluta Efficienza energetica: priorità assoluta Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo dei Sistemi Elettrici ERSE (già CESI RICERCA) Alessandro Clerici Vice Presidente Commissione Energia Confindustria

Dettagli

Conferenza Internazionale Riuso Sostenibile del Patrimonio Edilizio Torino, 5 giugno 2007 L ENERGIA: CHIAVE DI VOLTA DEL RIUSO EDILIZIO SOSTENIBILE Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico

Dettagli

Risparmio Energetico Opportunità di business. Relatore: Riccardo Accarino - Sonepar Italia

Risparmio Energetico Opportunità di business. Relatore: Riccardo Accarino - Sonepar Italia Risparmio Energetico Opportunità di business Relatore: Riccardo Accarino - Sonepar Italia Obiettivo della presentazione Fornire una panoramica delle principali forme di incentivazione messe a disposizione

Dettagli

Efficienza energetica negli hotel: strumenti di incentivazione e opportunità

Efficienza energetica negli hotel: strumenti di incentivazione e opportunità Efficienza energetica negli hotel: strumenti di incentivazione e opportunità Emanuela Peruzzi Smart Hotel: l efficienza energetica entra nel turismo Padova, 14 maggio 2015 Agenda Le misure per l efficienza

Dettagli

Cos è l efficienza energetica?

Cos è l efficienza energetica? Perugia 10 maggio 2013 Sostenibilità delle strutture ricettive: «dall auditing energetico alla produzione di energia da fonte rinnovabile» Ing. Cristiano Brugnoni - Socio Amministratore - Criadon S.r.l

Dettagli

CONTO ENERGIA TERMICO

CONTO ENERGIA TERMICO TITOLO INTESTAZIONE PROGETTO (IN MAIUSCOLO) 1 CONTO ENERGIA TERMICO Dal 8 dicembre 01 è possibile usufruire di una serie di incentivi legati ad interventi di miglioramento dell'efficienza energetica di

Dettagli

conto energia termico

conto energia termico conto energia FV FER TO certificati verdi detrazioni fiscali 50% e 65% certificati bianchi o TEE conto energia termico decreto ministeriale 28 dicembre 2012 incentivazione della produzione di energia termica

Dettagli

Incentivi per l efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico Enrico Biele, FIRE

Incentivi per l efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico Enrico Biele, FIRE Incentivi per l efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico Enrico Biele, FIRE Workshop Covenant Capacity 7 febbraio 2014, S. Giuseppe Vesuviano (NA) Cos è la FIRE La

Dettagli

Allegato Decreto Certificati Bianchi 2013-2016. Indice

Allegato Decreto Certificati Bianchi 2013-2016. Indice Allegato Decreto Certificati Bianchi 2013-2016 Indice Scheda tecnica n. 30E Installazione di motori elettrici a più alta efficienza...3 Allegato alla scheda tecnica n. 30E: procedura per il calcolo del

Dettagli

ESCo Energy Service Company

ESCo Energy Service Company ESCo Energy Service Company Chi sono le ESCo. Le ESCo. (Energy Service Company) sono Società di Servizi Energetici (SSE) che realizzano progetti di ristrutturazione energetica finalizzati a ridurre al

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SCUOLE ED UNIVERSITA. Torino, 21 ottobre 2013

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SCUOLE ED UNIVERSITA. Torino, 21 ottobre 2013 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SCUOLE ED UNIVERSITA Torino, 21 ottobre 2013 1 INDICE Disposizioni urgenti Direttiva 2010/31/UE Mutui per edilizia scolastica Conto Termico Certificati Bianchi 2 DECRETO-LEGGE

Dettagli

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione Oggetto Interventi su edifici esistenti finalizzati al conseguimento di un predefinito valore limite del fabbisogno di energia primaria annuo Interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti

Dettagli

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni PRIVATI, tipologia e

Dettagli

Progetti di Efficientamento Energetico. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

Progetti di Efficientamento Energetico. perché l'energia più economica è quella che non si consuma Progetti di Efficientamento Energetico perché l'energia più economica è quella che non si consuma Dove conviene sviluppare investimenti in efficienza energetica Fonte: Politecnico Milano - Enel Progetti

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting I settori più energivori:

Dettagli

Tutti gli incentivi per i cittadini come da:

Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) - Certificati Verdi e le nuove incentivazioni per la produzione di energia elettrica

Dettagli

company history B.E.S. Consulting nata nel 1999

company history B.E.S. Consulting nata nel 1999 company outlook company history B.E.S. Consulting nata nel 1999 come espressione imprenditoriale di un gruppo di professionisti specializzati nel business consulting, organizzazione, sviluppo, business

Dettagli

Efficienza energetica: ruolo e funzioni dell ENEA, la nuova Agenzia nazionale

Efficienza energetica: ruolo e funzioni dell ENEA, la nuova Agenzia nazionale L Agenzia nazionale per l efficienza energetica IlD.Lgs.30maggio2008,n.115,attuandoa livello nazionale la direttiva comunitaria 2006/32, ha istituito l Agenzia nazionale per l efficienza energetica affidandone

Dettagli

di Francesco Arecco Produzione e logistica >> Normativa ambientale www.intesasanpaoloimprese.com

di Francesco Arecco Produzione e logistica >> Normativa ambientale www.intesasanpaoloimprese.com RIDUZIONE DEI CONSUMI ENERGETICI, FINANZIAMENTO DEGLI INTERVENTI: LE AZIENDE SCOPRONO LE ENERGY SERVICE COMPANIES di Francesco Arecco Produzione e logistica >> Normativa ambientale Sommario Le ESCo, un

Dettagli

un Privato o un Condominio

un Privato o un Condominio Scegli le agevolazioni e gli incentivi più vantaggiosi per Te. Sei : 1 2 3 un Privato o un Condominio un azienda, un industria, un albergo, un negozio, etc. una Pubblica Amministrazione 1 un Privato o

Dettagli

IL NUOVO CONTO TERMICO

IL NUOVO CONTO TERMICO IL NUOVO CONTO TERMICO Secondo il Decreto Ministeriale del 28/12/2012 G.U. n 1 del 2 gennaio 2013 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica

Dettagli

Efficienza energetica: Situazione e prospettive in Italia

Efficienza energetica: Situazione e prospettive in Italia Efficienza energetica: Situazione e prospettive in Italia Alessandro Clerici Vice Presidente Commissione Energia Confindustria Milano, 20 maggio 2008 3 Convegno Megalia Il concetto di efficienza energetica

Dettagli

Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione

Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione Pasquale Monti Responsabile Efficienza Energetica Rozzano(MI) 21 Febbraio 2013 Enel.si srl Unità Sviluppo ed Efficienza Energetica

Dettagli

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 16 ottobre 2014 - Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Relatore: Geom. Fabio Girolametti NOVITÀ INTRODOTTE DALLA

Dettagli

PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE E CIVILE

PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE E CIVILE PROGETTO STEEEP WORKSHOP: COME GESTIRE I CONSUMI ENERGETICI IN MODO EFFICIENTE: LO STRUMENTO DELLA CONTABILITA ENERGETICA PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE

Dettagli

L'uso razionale dell'energia nella Pubblica Amministrazione

L'uso razionale dell'energia nella Pubblica Amministrazione L'uso razionale dell'energia nella Pubblica Amministrazione Enrico Biele, FIRE Risparmio energetico come soluzione alla crisi? L'uso razionale dell'energia nella P.A. 13/02/14, Firenze Cos è la FIRE La

Dettagli

13 Novembre 2014 L efficienza energetica nei consumi elettrici delle abitazioni Marco Borgarello, Francesca Carrara

13 Novembre 2014 L efficienza energetica nei consumi elettrici delle abitazioni Marco Borgarello, Francesca Carrara 13 Novembre 2014 L efficienza energetica nei consumi elettrici delle abitazioni Marco Borgarello, Francesca Carrara Il ruolo di RSE nella ricerca RSE Ricerca sul Sistema Energetico RSE SpA svolge attività

Dettagli

PREMESSA SUGLI ASPETTI NORMATIVI

PREMESSA SUGLI ASPETTI NORMATIVI PREMESSA SUGLI ASPETTI NORMATIVI D.M del 24 Aprile 2001 D.M. del 20 Luglio 2004 D.M. 21/12/2007 D.Lgs n. 115/2008 D.M. 28/12/2013 Tali norme fissano l obbligo per i distributori di energia elettrica e

Dettagli

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti LINEE GUIDA ALLEGATE AL BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI RISPARMIO ENERGETICO E DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA Premessa Il presente

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE SOGGETTI DESTINATARI Le grandi, piccole e medie imprese ubicate nella Regione

Dettagli

Incentivi per l efficienza energetica Uno strumento per il cittadino. Andrea Crocetta consulente ambientale

Incentivi per l efficienza energetica Uno strumento per il cittadino. Andrea Crocetta consulente ambientale Incentivi per l efficienza energetica Uno strumento per il cittadino Andrea Crocetta consulente ambientale INCENTIVI QUADRO DELLE AGEVOLAZIONI Tre principali tipologie : - Conto capitale: contributo diretto

Dettagli

I principali incentivi per l efficienza energetica rev.1

I principali incentivi per l efficienza energetica rev.1 rev.1 Detrazioni fiscali 50% e 65 % Conto energia termico Certificati bianchi Fondo di garanzia per le energie rinnovabili (solo in Regione Toscana) Legge Sabatini Tremonti ambiente 1 Ma quale scegliere?

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

Sviluppo dell efficienza e del risparmio energetico

Sviluppo dell efficienza e del risparmio energetico Gruppo di Lavoro 3 Sviluppo dell efficienza e del risparmio energetico Bozza di indice Quadro internazionale e nazionale L efficienza energetica rappresenta il principale strumento per ridurre le emissioni

Dettagli

I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA

I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA Roberto Malaman Direttore Generale Autorità per l'energia elettrica e il gas 1 Principali innovazioni negli strumenti di policy

Dettagli

L obiettivo di risparmio energetico per l Italia al 2020

L obiettivo di risparmio energetico per l Italia al 2020 L obiettivo di risparmio energetico per l Italia al 2020 Il vigente Piano d Azione italiano per l Efficienza Energetica ( 2007- PAEE),in recepimento della Direttiva 2006/32/CE, prevede un obiettivo di

Dettagli

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013 INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE 22 Febbraio 2013 Confronto tra i vari meccanismi di incentivazione I SERVIZI Titoli di Efficienza Energetica I TEE valorizzano il risparmio di energia primaria

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare Divisione VII - Efficienza energetica e risparmio energetico CONSULTAZIONE

Dettagli

Latina 23 Giugno 2014

Latina 23 Giugno 2014 Latina 23 Giugno 2014 ORDINE DEGLI INGEGNERI DI LATINA Cogenerazione: incentivi e normative: opportunità, vincoli, stato dell arte e sviluppi del settore UN PROGRAMMA COMPLETO Viessmann Werke UN PROGRAMMA

Dettagli

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica Energia del futuro: l efficienza nei sistemi energetici del territorio 17-18 maggio 2014 Hotel Splendid Baveno, via Sempione 12 Procedure di base finalizzate all efficienza energetica prof. Marco Carlo

Dettagli

Lo scenario dell efficienza energetica in edilizia

Lo scenario dell efficienza energetica in edilizia Lo scenario dell efficienza energetica in edilizia L utilizzo dei Titoli di Efficienza Energetica e delle ESCO per la riqualificazione dei complessi edilizi Studio curato da: 1 Sommario 1. Il quadro programmatico

Dettagli

Le ESCO, l energy performance contracting e il finanziamento tramite terzi

Le ESCO, l energy performance contracting e il finanziamento tramite terzi Le ESCO, l energy performance contracting e il finanziamento tramite terzi Milano, 22 novembre 2005 Napoli, 30 novembre 2005 Dario Di Santo, FIRE Premessa La Federazione Italiana per l uso Razionale dell

Dettagli