A cura di Francesca Accorsi, Massimo Dal miglio e Mario Isola. SCHEDA IX - Codice della strada - pagina1 di 18

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura di Francesca Accorsi, Massimo Dal miglio e Mario Isola. SCHEDA IX - Codice della strada - pagina1 di 18"

Transcript

1 SCHEDA IX. Codice della strada A cura di Francesca Accorsi, Massimo Dal miglio e Mario Isola - pagina1 di 18

2 Sezione 9.01 La riforma e la patente a punti Alla guida del mezzo di soccorso, per quanto riguarda la responsabilità per infrazioni commesse, risponde personalmente il conducente del veicolo. Dal punto di vista del codice della Strada, non esiste alcuna differenza se guidate un ambulanza o la vostra autovettura privata, tant è che vi si chiede di essere in possesso di patente di categoria B o superiore, la vostra normale patente: unica differenza l età minima, fissata in 18 anni per guidare un auto ed in 21 anni per guidare un mezzo di soccorso. L associazione proprietaria del mezzo risulterà, nel caso di infrazioni commesse, soggetto obbligato in solido. In pratica la sanzione pecuniaria può essere pagata dall Associazione, ma il conducente risponde con la propria patente ai fini della decurtazione dei punti e, laddove il C.d.S. lo preveda, con il ritiro o la sospensione della stessa. La riforma del C.d.S. e il sistema della patente a punti Con la recente riforma del Codice della Strada, è stata introdotta la patente a punti, disciplinata dall art. 126 bis. I punti vengono tolti dalla patente in caso di violazione di norme che prevedano, come sanzione, la sospensione della patente, o in caso di violazione delle norme di comportamento previste dal titolo V del Codice (articoli 140 e seguenti, riguardanti le norme di comportamento alla guida: velocità, fari, cinture ) Esiste un apposita tabella che indica i punti da scalare per ogni violazione. Tale sistema è vigente dal ed ha subito alcune modifiche successive Riguarda Titolari di patente guida italiani Titolari di patente europea residenti in Italia Titolari di patente estera anche se nel loro paese non vige il sistema a punti (inibizione guida in Italia) Mentre non riguarda Conducenti di veicoli che non necessitano di patente per la conduzione (è allo studio una riforma) Passeggeri trasportati (Ad esclusione del mancato utilizzo delle cinture di sicurezza da parte di un minore: in tal caso il conducente è ritenuto responsabile) Ciascun guidatore ha una dotazione iniziale di 20 punti (indipendentemente dal tipo di patente che possiede) attribuito automaticamente. Se per due anni consecutivi non si commettono infrazioni, i punti aumentano di due ogni due anni fino al massimo di 10 (30 complessivi). Ad ogni violazione per la quale l Art. 126bis C.d.S. preveda la decurtazione dei punti, all atto della contestazione, l agente accertatore provvede ad indicare i punti sottratti al - pagina2 di 18

3 conducente. Sono decurtabili al massimo 15 punti, a meno che uno degli articoli contestati preveda il ritiro della patente: in tal caso non esiste massimo decurtabile. Nel corpo del verbale viene annotata la frase: La violazione della sopra indicata norma comporta la decurtazione di punti I punti non sono tolti immediatamente dalla patente una volta che ho firmato il verbale di contestazione: tecnicamente quella riportata sul verbale di contestazione è una proposta di decurtazione. La contestazione si intende definita, e quindi i punti decurtati: con il pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria esauriti i termini per i ricorsi (60gg) senza che sia stato presentato ricorso dall avente diritto in caso di rigetto del ricorso presentato. In tal caso arriva a casa una comunicazione a carico del conducente o, se non identificato, del proprietario. Sono previsti corsi di aggiornamento per recuperare i punti persi, ma devono essere seguiti prima che i punti siano terminati. Nel caso si siano persi tutti i venti punti sarà necessario fare la revisione della patente. Se non si fanno infrazioni per due anni consecutivi, chi ha il punteggio pieno acquista un bonus di punti ulteriori, chi invece aveva subito delle decurtazioni vedrà reintegrato il punteggio iniziale di 20 punti. Come recupero i punti della patente (Prima che siano terminati!!!) 1. Corsi di recupero di 12 ore per un massimo di sei punti (18 ore per nove punti per i conducenti professionali) 2. Se non incorro in violazioni previste dall Art. 126 bis C.d.S. per almeno due anni (azzeramento automatico) n.b.: ad ogni violazione che comporta la decurtazione di punti inizia a decorrere nuovamente il temine dei due anni Per conoscere la situazione dei punti della propria patente si può chiamare il NUMERO VERDE PER SALDO PUNTI Ma cosa accade se si finiscono i punti della patente: proviamo a riassumere i possibili casi nello schema rappresentato sotto. - pagina3 di 18

4 (*) per un anno non posso ritentare l esame Ricevo una lettera con la quale mi viene comunicato di aver esaurito i punti della patente: dovrò sostenere nuovamente l esame, ma per trenta giorni posso comunque continuare a guidare. Se non prenoto l esame incorrerò in una sospensione a tempo indeterminato. Se invece prenoto e supero l esame riavrò la mia patente con 20 punti. Se prenoto l esame ma vengo bocciato, la patente verrà revocata e non potrò sostenere nuovamente l esame per un anno. Se invece guido finiti i punti Se guido dopo che ho finito i punti, passati i trenta giorni dalla lettera o circolazione con patente sospesa: da 1626,45 a 6504,85 + revoca patente + fermo veicolo 3 mesi (Art. 218/6 ) Se guido dopo essere stato bocciato agli esami (è come guida senza patente) o guida con patente revocata: da 2168,25 a 8676,15 + fermo per 3 mesi + incauto affidamento al proprietario 343,35 (Artt. 116/13 e 116/12) Se guido entro i trenta giorni da quando ho ricevuto la lettera o posso - pagina4 di 18

5 Sezione 9.02 Prima di uscire in servizio Nella sezione che tratta gli aspetti inerenti alla guida, abbiamo esaminato, dal punto di vista operativo, tutta una serie di controlli che devono essere eseguiti sul mezzo che ci apprestiamo ad utilizzare: oltre ad essere una buona norma di comportamento ed indice di professionalità, tutto ciò è disciplinato dal C.d.S. e prendere servizio con un mezzo non efficiente può voler dire incorrere in sanzioni. Controllo dell efficienza del veicolo (Art 79 C.d.S.) Cosa controllare: L integrità degli specchi retrovisori L usura dei pneumatici (intagli principali mm. 1,60) Il corretto funzionamento dei dispositivi illuminazione Il corretto funzionamento dei dispositivi supplementari Il corretto funzionamento degli indicatori direzione Il corretto funzionamento degli stop Il parabrezza, che non sia crepato o rotto La marmitta, che non sia bucata o danneggiata Le sanzioni previste vanno da 68,25 a 275,10 Dobbiamo inoltre prendere servizio quando stiamo bene, perché sono espressamente previsti i Requisiti psico-fisici per la guida (Art. 115 C.d.S.) e quindi è, per esempio, vietato guidare quando si è in stati depressivi, si assumono farmaci particolari, si è portatori di forme gravi di diabete, gessi, collarini, etc. La violazione è più grave se commessa da conducenti di veicoli per trasporto specifico, come appunto l ambulanza. E una violazione all art 115 anche la guida di un ambulanza da parte di un minore di anni 21, come è già stato detto. Le sanzioni previste vanno da 137,55 a 550,20 + fermo veicolo per 30 giorni Dovrebbe essere superfluo specificare che non è possibile guidare alcun mezzo sotto l influenza di alcool o sostanze stupefacenti. Guida sotto l influenza dell alcool (Art. 186 C.d.S.) «E vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell uso di bevande alcoliche. Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non costituisca più grave reato, con l arresto fino ad un mese e con l ammenda da euro 258 a euro 1032.» All accertamento del reato consegue, quale sanzione amministrativa accessoria, la sospensione della patente di guida per un periodo di tempo da 15 giorni a 3 mesi. - pagina5 di 18

6 Lo stato di ebbrezza è qualcosa di diverso dall ubriachezza, e per legge il guidatore si considera in stato di ebbrezza (indipendentemente da quanto «regge l alcool» e dalle sue effettive condizioni psico-fisiche) qualora dall accertamento risulti un tasso alcolemico superiore al minimo di legge, che è pari a 0,5 grammi per litro. Per accertare lo stato di ebbrezza gli organi di Polizia potranno fare sul posto accertamenti NON INVASIVI (etilometro). Se tali accertamenti danno esito positivo all alcool, ed inoltre in caso di incidente stradale, o se vi sono altri motivi di sospetto di uso di bevande alcoliche, gli organi di Polizia possono accertare lo stato di ebbrezza con l etilometro ANCHE ACCOMPAGNANDO IL SOGGETTO PRESSO IL PIU VICINO UFFICIO O COMANDO. Comma 5: per i conducenti coinvolti in incidenti stradali e sottoposti alle cure mediche, l accertamento del tasso alcolemico viene effettuato, su richiesta degli organi di polizia stradale, da parte delle strutture sanitarie di base o di quelle accreditate, che rilasceranno agli organi di Polizia la relativa certificazione Il rifiuto di sottoporsi ad uno qualunque di questi accertamenti comprese le analisi del sangue è punito come positività. Insieme alla sospensione della patente, in seguito all accertamento del reato, verrà sempre disposta dal Prefetto la revisione della patente, con obbligo di sottoporsi a nuova visita medica. Se il tasso alcolico riscontrato nel sangue è superiore a 1,5 g/l la sospensione sarà disposta sino all esito della visita medica per la revisione. Riassumendo Il limite è stato abbassato a 0,5 g/l L accertamento avviene mediante etilometro o esame sangue Il rifiuto all accertamento è punito come positività Il reato è penale (competente tribunale) Perdo 10 punti della patente Guida sotto effetto sostanze stupefacenti (Art. 187 C.d.S.) «E vietato guidare in condizioni di alterazione fisica e psichica correlata con l uso di sostanze stupefacenti o psicotrope». Anche in questo caso, gli agenti di P.S. possono fare accertamenti non invasivi sul posto, ed in caso di esito positivo, o quando sospettano comunque che il guidatore abbia assunto sostanze stupefacenti, accompagnano l interessato presso una struttura sanitaria per il prelievo di liquidi biologici. A richiesta degli organi di Polizia le strutture sanitarie eseguiranno gli stessi accertamenti anche su tutti i conducenti di veicoli coinvolti in incidenti stradali che siano rimasti feriti. La guida sotto l influenza di droghe ed il rifiuto di sottoporsi agli accertamenti previsti costituiscono reato, punito come per l art pagina6 di 18

7 Controllo dei documenti Prima di uscire in servizio, dobbiamo controllare di essere in possesso dei seguenti documenti, in corso di validità: Copertura assicurativa (Art. 193 C.d.S) (sanzione da 687,75 a 2.754,15) Patente personale (Art 126 C.d.S) (se scaduta 137,55 + ritiro patente) Carta di circolazione - La revisione (Art 80/14 e 176/18 ) per le ambulanze è annuale E importantissimo essere a conoscenza del numero di posti del mezzo che stiamo guidando; cabina di guida, vano sanitario e paziente barellato. Numero dei posti (Art. 169 comma 2 e 11 C.d.S) Nel caso di violazione del presente articolo è prevista anche la decurtazione di 1 PUNTO della patente. Ricordatevi che i documenti devono essere presentati in originale (Art. 180 comma 1 e 7 C.d.S.) Non sottovalutare l importanza delle verifiche prima di uscire: è vero che difficilmente un ambulanza viene fermata per controllo, ma in caso di incidente gli effetti della mancanza di copertura assicurativa o della revisione non ricadono solo sull Associazione, ma anche sul conducente che è ritenuto responsabile (responsabilità civile nonché penale): attenzione alla clausola di non rivalsa delle assicurazioni! Sezione 9.03 Durante la circolazione Gli articoli che seguono determinano le norme di comportamento che tutti i conducenti di veicoli devono tenere per essere in grado di fronteggiare la maggior parte degli eventi che si presentano sulle strade durante la guida dei veicoli stessi. Queste norme devono essere seguite, con un occhio di riguardo, anche dai conducenti dei mezzi di soccorso durante l espletamento di servizi urgenti d istituto. Ad essi viene richiesta, oltre ad una certa predisposizione naturale alla guida, tanta preparazione teorica e pratica, conseguenza di una profonda conoscenza delle regole. Principio informatore della circolazione (Art. 140 C.d.S.) 1. Gli utenti della strada devono comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia, in ogni caso, salvaguardata la sicurezza stradale. 2. I singoli comportamenti, oltre quanto già previsto nei precedenti titoli, sono fissati dalle norme che seguono. - pagina7 di 18

8 E uno degli articoli fondamentali che regolamentano la circolazione: la nostra condotta di guida non dovrà mai costituire un pericolo, in servizio e fuori servizio, in normale ed in urgenza. Non esistono scusanti ad una condotta di guida sconsiderata ed irresponsabile e ciò deve essere sempre tenuto presente. Quando, come vedremo più avanti, ci sarà data la possibilità di infrangere alcune norme del codice della strada, procedendo in urgenza, lo dovremo fare comunque sempre con estrema prudenza perché rimane comunque valido il principio informatore della circolazione. Velocità (Art. 141 C.d.S.) 1. È obbligo del conducente regolare la velocità del veicolo in modo che, avuto riguardo alle caratteristiche, e alle condizioni della strada e del traffico e ad ogni altra circostanza di qualsiasi natura, sia evitato ogni pericolo per la sicurezza delle persone e delle cose ed ogni altra causa di disordine per la circolazione. 2. Il conducente deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l'arresto tempestivo del veicolo entro i limiti del suo campo di visibilità e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile. 3. In particolare, il conducente deve regolare la velocità nei tratti di strada a visibilità limitata, nelle curve, in prossimità delle intersezioni e delle scuole o di altri luoghi frequentati da fanciulli indicati dagli appositi segnali, nelle forti discese, nei passaggi stretti o ingombranti, nelle ore notturne, nei casi di insufficiente visibilità per condizioni atmosferiche o per altre cause, nell'attraversamento degli abitati o comunque nei tratti di strada fiancheggiati da edifici. 6. Il conducente non deve circolare a velocità talmente ridotta da costituire intralcio o pericolo per il normale flusso della circolazione. - omissis Ad integrazione dell art. 140, il codice definisce poi come qualsiasi conducente debba regolare la propria velocità per non creare pericolo, od intralcio, agli altri utenti della strada. In particolare definisce come la velocità debba essere commisurata alle caratteristiche della strada e allo stato d uso del veicolo, prevedendo la violazione per guida pericolosa (comma 1 e 11 ). La condotta di guida dovrà inoltre essere tale da evitare la perdita del controllo del veicolo (comma 2 e 11 ): anche distrazione o colpo di sonno sono considerati tra i motivi non giustificabili. Se siamo stanchi non dobbiamo metterci alla guida, perché non rispettiamo i requisiti psico-fisici richiesti. In caso di incidente, anche se alla guida di un mezzo di soccorso e durante il turno notturno, stanchezza e colpo di sonno sono considerati aggravanti. Nessuno ci scusa perché siamo volontari, o svolgiamo un - pagina8 di 18

9 servizio di pubblica utilità, semmai siamo considerati irresponsabili per aver messo a rischio altre persone oltre che noi stessi. In generale dobbiamo compiere in sicurezza tutte le manovre richieste dalla circolazione (comma 2 e 11 ) e quindi la nostra velocità dovrà essere moderata nel caso siano presenti pedoni (comma 4 e 11 e si incorre in sanzioni da 33,60 a 137,55), dovrà essere commisurata alla visibilità limitata del tratto di strada (comma 3 e 8 ), moderata nelle curve, vicino alle scuole, nelle forti discese, nei passaggi stretti e nei centri abitati con case a raso (comma 3 e 8 ). Dovrà, altresì, essere moderata nelle ore notturne (comma 3 e 8 ) ed in caso di insufficiente visibilità a causa di condizioni atmosferiche avverse (comma 3 e 8 ): per tutti questi casi sono previste sanzioni da 68,25 a 275,10 e la decurtazione di 5 punti. Limiti di velocità (Art. 142 C.d.S.) 1. Ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana la velocità massima non può superare i 130 Km/h per le autostrade, i 110 Km/h per le strade extraurbane principali, i 90 Km/h per le strade extraurbane secondarie ed i 50 Km/h per le strade nei centri abitati. - omissis La violazione di tali limiti comporta sanzioni diverse, che vanno da 33,60 a 1.376,55, e raggruppate in 3 fasce, in funzione di quanto si è superato il limite: - non oltre 10 Km/h (comma 7 ); solo sanzione - oltre i 10 km/h e non oltre i 40 Km/h (comma 8 ); anche decurtazione di punti 2 - oltre i 40 Km/h (comma 9 ); anche decurtazione di punti 10 e sospensione della patente da 1 a 3 mesi Alla velocità che viene rilevata dagli strumenti in dotazione alle forze di Polizia si applica sempre una tolleranza del 5% col minimo di 5 Km/h. Anche per le ambulanze valgono i normali limiti di velocità, che ripetiamo essere: 50 Km/h in città (70 Km/h sulle strade urbane di scorrimento) 90 Km/h su strade extraurbane secondarie 110 Km/h su strade extraurbane principali 130 Km/h in autostrada riduzione a 90 e 110 Km/h in caso di precipitazioni atmosferiche Citiamo rapidamente alcuni articoli di interesse che devono essere tenuti ben presenti: Art Precedenza - pagina9 di 18

10 1. I conducenti, approssimandosi ad una intersezione devono usare la massima prudenza al fine di evitare incidenti. 2. Quando due veicoli stanno per impegnare una intersezione, ovvero laddove le loro traiettorie stiano comunque per intersecarsi, si ha l'obbligo di dare la precedenza a chi proviene da destra, salvo diversa segnalazione. 7. E' vietato impegnare una intersezione o attraversamento di linee ferroviarie o tranviarie quando il conducente non ha la possibilità di proseguire e sgombrare in breve tempo l'area di manovra in modo da consentire il transito dei veicoli provenienti da altre direzioni. Art Sorpasso 3. Il conducente deve inoltre, usando l'apposita segnalazione situata sul veicolo, portarsi sulla sinistra dell'utente da sorpassare, superarlo rapidamente tenendosi da questo ad una adeguata distanza laterale e riportarsi a destra appena possibile, senza creare pericolo o intralcio. Se la carreggiata, o semicarreggiata, è suddivisa in più corsie, il sorpasso deve essere effettuato sulla corsia immediatamente alla sinistra del veicolo che si intende superare. Art. 149 Distanza di sicurezza tra i veicoli 1. Durante la marcia i veicoli devono tenere, rispetto al veicolo che precede, una distanza di sicurezza tale che sia garantito, in ogni caso, l'arresto tempestivo e siano evitate collisioni con i veicoli che precedono. Art. 152 Segnalazione visiva e illuminazione dei veicoli 1. Fuori dai centri abitati, durante la marcia dei veicoli a motore, ad eccezione dei veicoli iscritti nei registri ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI, è obbligatorio l uso delle luci di posizione, dei proiettori anabbaglianti e, se prescritte, delle luci della targa e delle luci d ingombro. Durante la marcia, per i ciclomotori e motocicli è obbligatorio l uso dei predetti dispositivi anche nei centri abitati. - pagina10 di 18

11 8. In caso di nebbia con visibilità inferiore a 50 metri deve essere usata la luce posteriore per nebbia. Dobbiamo ricordarci che l uso degli anabbaglianti in autostrada e fuori centri urbani (comma 1 e 3 ) è obbligatorio: la violazione di tale norma comporta, oltre alle previste sanzioni da 33,60 a 137,55, anche la decurtazione di punti 1. Art Uso dei dispositivi di segnalazione visiva Durante la circolazione dobbiamo: Tenere gli anabbaglianti sempre accesi con ferito a bordo (comma 2 e 11 ) Evitare gli abbaglianti fissi (comma 2 e 11 ). Evitare l uso non giustificato degli abbaglianti ad intermittenza (comma 4 e 11 - è consentito l uso intermittente degli abbaglianti per dare avvertimenti utili al fine di evitare incidenti, per segnalare al veicolo che precede l intenzione di sorpassare). Usare i fendinebbia solo in caso di scarsa visibilità (comma 4 e 11 ) Segnalare il pericolo (quattro frecce) (comma 7 e 11 ) Utilizzare i retro-nebbia in caso di pioggia o neve (visibilità inferiore a 50 metri) (comma 8 e 11 ) La violazione di ognuna di queste norme comporta la decurtazione di punti 1 Fate inoltre attenzione che l omessa commutazione degli abbaglianti in fase incrocio (abbagliamento) (comma 3 e 10 ), comporta la decurtazione di punti 3 Art. 154 Cambiamento di direzione o corsia o altre manovre 1. I conducenti che intendono eseguire una manovra per immettersi nel flusso della circolazione, per cambiare direzione o corsia, per invertire il senso di marcia, per fare retromarcia, per voltare a destra o sinistra, per impegnare un'altra strada, o per immettersi in un luogo non soggetto a pubblico passaggio, ovvero per fermarsi devono: a) assicurarsi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli utenti della strada, tenendo conto della posizione, distanza, direzione di essi; b) Per voltare a sinistra, anche per immettersi in luogo non soggetto a pubblico passaggio, accostarsi il più possibile all'asse della carreggiata e, qualora si tratti di intersezione, eseguire la svolta in prossimità del centro della intersezione e a sinistra di questo, salvo diversa segnalazione, ovvero quando si trovino su una carreggiata a senso unico di circolazione, tenersi il più possibile sul margine sinistro della carreggiata. In entrambi i casi i conducenti non devono imboccare l'altra strada contromano e devono usare la massima prudenza; - pagina11 di 18

12 5. Nell'esecuzione delle manovre i conducenti non devono eseguire brusche frenate o rallentare improvvisamente. 6. L'inversione del senso di marcia è vietata in prossimità o in corrispondenza delle intersezioni, delle curve e dei dossi. Art. 156 Uso dei dispositivi di segnalazione acustica 4. In caso di necessità i conducenti dei veicoli che trasportano feriti o ammalati gravi sono esentati dall'obbligo di osservare divieti e limitazioni sull'uso dei dispositivi di segnalazione acustica. Art. 157 Arresto, fermata e sosta dei veicoli 7. È fatto divieto a chiunque di aprire le porte di un veicolo, di discendere dallo stesso, nonché di lasciare aperte le porte, senza essersi assicurato che ciò non costituisca pericolo o intralcio per gli utenti della strada. Art. 158 Divieto di fermata e di sosta 1. La fermata e la sosta sono vietate: m) Negli spazi asserviti ad impianti o attrezzature destinate a servizi di emergenza o di igiene pubblica indicati dalla apposita segnaletica; 4. Durante la sosta e la fermata il conducente deve adottare le opportune cautele atte a evitare incidenti ed impedire l'uso del veicolo senza il suo consenso. Quando non siamo in servizio, anche con l ambulanza dobbiamo rispettare i divieti di sosta e fermata, in particolare: sui marciapiedi; allo sbocco di passi carrabili; - pagina12 di 18

13 in seconda fila sugli spazi riservati alla fermata e sosta di veicoli per persone invalide In quest ultimo caso è inoltre prevista, oltre alla sanzione, la decurtazione di punti 2 (unico caso tra quelli di sosta vietata). E consentito occupare gli spazi riservati agli invalidi solo durante l espletamento di servizi d istituto e per il tempo strettamente necessario allo svolgimento del servizio stesso. Per tutte le infrazioni sono previste sanzioni da 33,60 a 137,55. Art. 172 Uso delle cinture di sicurezza 3. Sono esentati dall'obbligo di indossare le cinture di sicurezza: b) I conducenti ed addetti dei veicoli del servizio antincendio e sanitario in casi interventi di emergenza; L art. 172, esenta dall obbligo di uso delle cinture di sicurezza i componenti di un equipaggio di soccorso che, a bordo dell ambulanza, espletano servizi urgenti d istituto. Al di là di quanto permesso dalla norma, indossare sempre, durante la marcia, idonei sistemi di ritenzione, migliora sensibilmente la sicurezza degli occupanti, in particolar modo quando l autoveicolo è dotato di airbag. Tale sistema di sicurezza è costituito da un pallone che si gonfia istantaneamente in caso di collisione, proteggendo il guidatore ed il passeggero da un eventuale urto violento contro il cristallo anteriore o contro il volante del veicolo. Se questi non sono opportunamente trattenuti dalla cintura di sicurezza, l impatto violento e senza protezione contro l airbag può provocare gravi lesioni e traumi. L esonero è inoltre contemplato solo nello svolgimento di servizi urgenti, che significa che, in tutti gli altri casi, anche il conducente ed i passeggeri delle ambulanze devono indossare le cinture di sicurezza (comma 1 e 8 ). LA violazione a tale norma prevede sanzioni da 68,25 a 275,10 e la decurtazione di punti 5. Ricordatevi che l autista è responsabile di eventuali minori trasportati e che risponde con la propria patente di minori trasportati e non assicurati con le cinture. n.b.: esonero non vuol dire obbligo di non allacciare le cinture!. Infatti siamo esentati proprio quando è più intelligente indossarle Art. 173 Uso di lenti o di determinati apparecchi durante la guida - pagina13 di 18

14 2. È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore... Art. 176 Comportamenti durante la circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali 12. I conducenti dei veicoli adibiti ai servizi dell'autostrada, purché muniti di specifica autorizzazione dell'ente proprietario, sono esentati, quando sussistono effettive esigenze di servizio, dall'osservanza delle norme del presente articolo relative al divieto di effettuare: a) la manovra di inversione del senso di marcia; b) la marcia, la retromarcia e la sosta in banchina di emergenza; c) il traino dei veicoli in avaria. 13. I conducenti di cui al comma 12, nell'effettuare le manovre, che devono essere eseguite con la massima prudenza e cautela, devono tenere in funzione sui veicoli il dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante. 14. Sono esonerati dall'osservanza del divieto di effettuare le manovre di cui al comma 12 anche i conducenti degli autoveicoli e motoveicoli adibiti a servizi di polizia, antincendio e delle autoambulanze, che tengano in funzione il dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce blu lampeggiante. L articolo 176, pur evidenziando la pericolosità delle strade ad alta velocità e richiamando nel contempo la massima prudenza per coloro che vi transitano, autorizza i mezzi di soccorso alla manovra di inversione di marcia, di marcia, retromarcia e sosta in banchina d emergenza, di traino di veicoli in avaria. Non considerando l ultimo punto, il traino di veicoli, che non è un servizio specifico per un equipaggio di soccorso, le altre manovre sono permesse (anche non in emergenza) purchè venga tenuto in funzione il dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu (solo i lampeggiatori, niente sirena!). Attenzione però, trattandosi di strade percorse da veicoli che transitano ad alta velocità, tutte queste manovre sono estremamente pericolose e come recita il comma 13 del presente articolo, vanno eseguite con la massima prudenza e con la massima cautela, al fine di scongiurare qualsiasi situazione di pericolo sia per i veicoli in transito sia per l equipaggio del mezzo di soccorso. Sezione 9.04 L articolo 177 del C.d.S. E quello che più interessa da vicino gli autisti impegnati nella conduzione dei veicoli adibiti a servizi d emergenza e per questo gli dedichiamo una specifica sezione. E - pagina14 di 18

15 l articolo cardine del Codice della Strada che norma la conduzione di tali veicoli durante servizi urgenti d istituto. Art. 177 Circolazione degli autoveicoli e dei motoveicoli adibiti a servizi di polizia o antincendio e delle autoambulanze. 1. L'uso del dispositivo acustico supplementare di allarme e, qualora i veicoli ne siano muniti, anche del dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu è consentito ai conducenti degli autoveicoli e motoveicoli adibiti a servizi di polizia o antincendio a quelli delle autoambulanze e veicoli adibiti al trasporto di plasma e organi solo per l'espletamento di servizi urgenti di istituto. Agli incroci regolati, gli agenti del traffico provvederanno a concedere immediatamente la via libera ai veicoli suddetti. 2. I conducenti dei veicoli del comma 1. nell'espletamento di servizi urgenti di istituto, qualora usino congiuntamente il dispositivo acustico supplementare di allarme e quello di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu, non sono tenuti ad osservare gli obblighi i divieti e le limitazioni relativi alla circolazione, le prescrizioni della segnaletica stradale e le norme di comportamento in genere, ad eccezione delle segnalazioni degli agenti del traffico e nel rispetto comunque delle regole di comune prudenza e diligenza. 3. Chiunque si trovi sulla strada percorsa dai veicoli di cui al comma 1, o sulle strade adiacenti in prossimità degli sbocchi sulla prima, appena udito il segnale acustico supplementare di allarme, ha l'obbligo di lasciare libero il passo e, se necessario, di fermarsi. È vietato seguire da presso tali veicoli avvantaggiandosi nella progressione di marcia. 4. Chiunque, al di fuori dei casi di cui al comma 1, fa uso dei dispositivi supplementari ivi indicati è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 68,25 a euro 275,10. Chiunque viola le disposizioni del comma 3 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 68,25 e alla decurtazione di punti 2. Interpretando l articolo, al primo comma, viene previsto l uso del dispositivo acustico d allarme (segnale bitonale) congiuntamente al dispositivo di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu solo durante l espletamento di un servizio urgente d istituto. Quindi è solo in questo caso, usando congiuntamente i due dispositivi supplementari, che il veicolo di soccorso può derogare alle norme imposte dal Codice della Strada ed avvantaggiarsi nella progressione di marcia. Così, agli incroci regolati, gli agenti del traffico provvedono a concedere immediatamente via libera al mezzo di soccorso, gli utenti della strada sono tenuti a lasciare libero il passo o fermarsi, è possibile attraversare un incrocio regolato da semaforo a luce rossa, è possibile altresì derogare ai limiti di velocità ecc. Tutto questo è permesso, ma attenzione, come recita il citato articolo, nel rispetto della comune diligenza e prudenza. Cosa voglia dire il legislatore, con questa frase è molto chiaro: è possibile derogare, ma se succede qualcosa l autista deve dimostrare di non essere stato imprudente nell attraversare un - pagina15 di 18

16 incrocio, nel superare un semaforo rosso, nell aver affrontato una strada urbana a velocità elevata e più in generale di non aver arrecato pericolo alla circolazione o agli altri utenti della strada, nel rispetto appunto della comune diligenza e prudenza. In nessun articolo del Codice della Strada è previsto che il mezzo di soccorso, anche se in urgente servizio d istituto, detenga il diritto di precedenza o acquisisca sempre e comunque una posizione di assoluta superiorità rispetto agli altri veicoli; viene solo stabilito che nelle condizioni citate è riconosciuta al conducente la possibilità di derogare alle regole, usando la massima prudenza e diligenza, al fine di consentirgli un più rapido arrivo sul posto d intervento. Riassumendo: quando viaggio con entrambi i dispositivi supplementari di allarme inseriti posso infrangere tutte le norme relative alla circolazione (ad eccezione delle segnalazioni degli agenti del traffico), ma nel farlo devo assolutamente essere PRUDENTE & DILIGENTE Quando non ho i dispositivi di allarme inseriti devo rispettare il Codice della Strada come un qualsiasi altro utente. Ricordatelo sempre ma soprattutto: di notte, se inserite la sirena dopo esservi allontanati dalla sede quando vi passano un codice giallo ma staccate prima. La norma generale di comportamento, valida per tutti gli «utenti della strada» ( pedoni compresi) è contenuta nell art. 140 C.d.S.: «Gli utenti della strada devono comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale» QUESTO VALE PER TUTTI, ED IN OGNI CASO, ANCHE QUANDO SI VIAGGIA IN EMERGENZA. Dunque il conducente deve da un lato tenere un comportamento che non sia vietato dalle norme del C.d.S., e dall altro deve in ogni caso tenere una condotta conforme alla comune avvedutezza e diligenza in relazione al caso specifico: deve quindi, a titolo d esempio, prevedere sempre l eventuale comportamento imprudente degli altri utenti, poter controllare il proprio veicolo Nello specifico, è l art. 177 C.d.S. a disciplinare la circolazione degli autoveicoli e dei motoveicoli adibiti a servizi di polizia o antincendio e delle autoambulanze: L uso del dispositivo acustico supplementare di allarme (la sirena) e anche del dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu è consentito.solo per l espletamento dei servizi urgenti di istituto i conducenti dei veicoli di cui al comma 1, nell espletamento dei servizi urgenti di istituto, qualora usino congiuntamente il dispositivo acustico supplementare di allarme e quello di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu, Non sono tenuti ad osservare gli obblighi, i divieti e le limitazioni relativi alla circolazione, le - pagina16 di 18

17 prescrizioni della segnaletica stradale e le norme di comportamento in genere, ad eccezione delle segnalazioni degli agenti del traffico e nel rispetto comunque delle regole di normale prudenza e diligenza. Alcuni casi in giurisprudenza In merito all interpretazione dell art. 177 C.d.S., alcune sentenze specificano che: i conducenti dei veicoli adibiti ai servizi di polizia che intraprendono un cosiddetto «intervento d urgenza», il quale comporta la violazione delle norme sulla circolazione, senza azionare il segnale acustico, pongono in essere un comportamento gravemente colposo.» Corte dei Conti 12/3/96 «l uso del dispositivo supplementare di allarme (suono di sirena) costituisce condizione necessaria acchè i conducenti di veicoli adibiti a servizio di polizia e di soccorso non osservino le norme preposte alla disciplina della circolazione in quanto gli altri utenti della strada devono essere posti a conoscenza preventivamente e a distanza dei pericoli derivanti dai servizi urgenti di istituto effettuati con i predetti veicoli» Cass. Pen sez. IV n 553/75 «In tema di circolazione stradale la deroga all osservanza delle relative norme di comportamento in favore di conducenti di veicoli in servizio di polizia e di soccorso, ex art. 177 C.d.S., è sempre subordinata all osservanza delle norme di prudenza e cautela, al fine di evitare l instaurarsi di condizioni di rischio per la generalità degli utenti delle strade. Pertanto, incorre nella violazione di tale norma il conducente che, pur nel legittimo esercizio di tale facoltà, non tenga conto di particolari situazioni della strada e del traffico, e di ogni altra speciale circostanza di qualsiasi natura, per adeguarvi la propria condotta di guida» Cass. Pen sez. IV n 6021/89 «Pur essendo il conducente del veicolo d emergenza esonerato dall osservanza delle norme, non lo è dal generale dovere di rispettare le comuni regole di prudenza. Ne consegue che in caso di sinistro resta onere del conducente del veicolo d emergenza fornire la prova liberatoria di aver fatto tutto il possibile per evitarlo (Art C.C.), anche se nella valutazione bisogna tener conto della situazione d emergenza effettiva.» Cassazione Civile Sezione III 18/12/1996 n Fattispecie relativa a investimento di pedone da parte di mezzo di soccorso «I conducenti dei veicoli d emergenza pur avendo la facoltà di derogare alle norme della circolazione devono osservare i principi di prudenza e diligenza al fine di evitare condizioni di rischio per gli altri utenti, a maggior ragione e in misura maggiore quando attuano tali deroghe in presenza di altri mezzi che invece si uniformano alle norme.» Cassazione Penale Sezione IV 07/06/1996 n in relazione a fattispecie di omicidio colposo. La violazione delle norme del codice della strada costituisce, nella maggior parte dei casi, un illecito amministrativo punito con una sanzione pecuniaria (cioè con il pagamento di una somma di denaro). Alcune violazioni, però, costituiscono illeciti penali, e sono quindi puniti anche con una pena detentiva, l arresto. Dopo aver spiegato in maniera dettagliata il significato dell art. 177 C.d.S., cerchiamo di dare la risposta ad una delle domande poste più di frequente: - pagina17 di 18

18 Posso usare i soli lampeggianti blu? Secondo molti non lo posso fare, ma l utilizzo del solo dispositivo luminoso, pur non essendo aprioristicamente escluso dal C.d.S., non consente di derogare alle norme di comportamento stradale, avendo unicamente lo scopo di segnalare la presenza del veicolo nei casi in cui sia necessaria una maggiore visibilità del medesimo (Circolare del Ministero dell Interno Dipartimento Pubblica Sicurezza 10/04/2001 e comunicato 19/06/2001 della Prefettura di Milano) A maggior conferma, in alcune situazioni i soli lampeggianti blu sono espressamente ritenuti sufficienti per compiere addirittura alcune manovre vietate dal Codice della Strada (vedi art. 176 C.d.S.- Circolazione sulle autostrade) In definitiva posso usare solo il lampeggiante blu rispettando tutte le norme del C.d.S. poiché il dispositivo, da solo, non è considerato sufficiente ad espletare un servizio urgente d istituto. Definizioni stradali e di traffico (Art. 3 C.d.S.- comma 15 ) Definizione di corsia di emergenza: corsia, adiacente alla carreggiata, destinata alle soste di emergenza, al transito dei veicoli di soccorso ed, eccezionalmente, al movimento dei pedoni, nei casi in cui sia ammessa la circolazione degli stessi. Ciò significa che, a bordo dell ambulanza, possiamo percorrere in qualunque caso la corsia di emergenza, sia in normale che in urgenza, sia in servizio che fuori servizio. Tale norma parte dal principio che sia inutile tenere un mezzo di soccorso fermo in coda quando questo potrebbe essere utile perché, ad esempio, potrebbe essersi verificato un incidente più avanti lungo la stessa strada: le ambulanze possono, in ogni caso, transitare in corsia di emergenza senza incorrere in sanzioni. - pagina18 di 18

CODICE DELLA STRADA PATENTE

CODICE DELLA STRADA PATENTE CODICE DELLA STRADA PATENTE LA PATENTE E LA NOSTRA! Alla guida del mezzo di soccorso, per quanto riguarda la responsabilità per infrazioni commesse, risponde personalmente il conducente del veicolo. L

Dettagli

5 da 84,00 a 335,00. 3 da 168,00 a 674,00. 6 da 527,00 a 2.108,00. 10 da 821,00 a 3.287,00. 10 da 318,00 a 1.272,00. 4 da 41,00 a 168,00

5 da 84,00 a 335,00. 3 da 168,00 a 674,00. 6 da 527,00 a 2.108,00. 10 da 821,00 a 3.287,00. 10 da 318,00 a 1.272,00. 4 da 41,00 a 168,00 Art. 141 Comma 9, 3 periodo Articolo Norma violata Punti Velocità non regolata in relazione alle condizioni ambientali Non più operativo abrogato dalla Legge 214/2003 Sanzione amministrava 5 da 84,00 a

Dettagli

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica Articoli C. d. S. Punti Violazioni che comportano la perdita punti Velocità art. 141, comma 8 5 Circolare a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione art. 142,

Dettagli

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO COMUNE DI CARDANO AL CAMPO Provincia di Varese COMANDO POLIZIA LOCALE Telefono: 0331-266244 / 348-2665961 - Fax: 0331-266252 e - mail: poliziam@comune.cardanoalcampo.va.it ARTICOLO INFRAZIONE PUNTI IMPORTO/SANZIONE

Dettagli

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica

Regole sulla circolazione. Violazioni alla segnaletica Articoli C. d. S. Punti Violazioni che comportano la perdita punti Velocità art. 141, comma 8 5 Circolare a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione art. 142,

Dettagli

ALCOOL E DROGHE CAMBI DI DIREZIONE CIRCOLAZIONE IN AUTOSTRADA. Articoli C.d.S Punti Violazioni che comportano la perdita punti

ALCOOL E DROGHE CAMBI DI DIREZIONE CIRCOLAZIONE IN AUTOSTRADA. Articoli C.d.S Punti Violazioni che comportano la perdita punti Articoli C.d.S Punti Violazioni che comportano la perdita punti ALCOOL E DROGHE art. 86, comma e 7 art. 87, comma 7 e 8 Guidare in stato di ebbrezza Guida in condizioni di alterazione fisica e psichica

Dettagli

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti

Violazioni che comportano la perdita di 5 punti Come è ormai noto, alcune e ben precise violazioni del Codice della Strada danno luogo alla sanzione amministrativa ed alla decurtazione dei punti della patente in misura variabile e legata alla gravità

Dettagli

La sicurezza nel trasporto delle persone

La sicurezza nel trasporto delle persone TRASPORTO SANITARIO Obiettivi definire i principi della sicurezza della circolazione stradale; fornire cenni di segnaletica stradale; definire la velocità pericolosa e le regole di utilizzo dei sistemi

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice della Strada.- Art.152.- Segnalazione visiva e illuminazione

Dettagli

Tabella completa dei punteggi previsti dall art.126-bis Articolo Violazione commessa Punti

Tabella completa dei punteggi previsti dall art.126-bis Articolo Violazione commessa Punti Tabella completa dei punteggi previsti dall art.6-bis Articolo Violazione commessa Punti Velocità non commisurata alle situazioni ambientali, di sicurezza (intersezioni, centri abitati ecc.) e di visibilità

Dettagli

Violazioni che comportano la perdita di 10 punti Guida in stato di alterazione da sostanze stupefacenti. art. 142, comma 9 bis

Violazioni che comportano la perdita di 10 punti Guida in stato di alterazione da sostanze stupefacenti. art. 142, comma 9 bis In che modo vengono persi i punti: ll punteggio di ciascun conducente subisce riduzioni ad ogni comunicazione relativa alle violazioni che prevedono decurtazione di punteggio, come descritti nella tabella.

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL 1. È vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcooliche. 2. Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non

Dettagli

Vedere e farsi vedere

Vedere e farsi vedere edere e farsi vedere 5 lezione Occhio allo specchio 32 Lo specchio retrovisore è un dispositivo importantissimo che permette al conducente la visibilità della strada alle sue spalle senza tuttavia distogliere

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

3 Giorno: MODULO B - SEGNALI DI INDICAZIONE - SEGNALI LUMINOSI - SEGNALI ORIZZONTALI

3 Giorno: MODULO B - SEGNALI DI INDICAZIONE - SEGNALI LUMINOSI - SEGNALI ORIZZONTALI Scheda n 1 3 Giorno: MODULO B - SEGNALI DI INDICAZIONE - SEGNALI LUMINOSI - SEGNALI ORIZZONTALI Il segnale n. 153 indica 1) che si ha la precedenza rispetto a chi viene in senso contrario V F 2) l'inizio

Dettagli

PUBBLICA ASSISTENZA di SIENA. Corso Formazione Autisti Soccorritori ASPETTI NORMATIVI. Gruppo Formatori Autisti P.A. Siena

PUBBLICA ASSISTENZA di SIENA. Corso Formazione Autisti Soccorritori ASPETTI NORMATIVI. Gruppo Formatori Autisti P.A. Siena PUBBLICA ASSISTENZA di SIENA Corso Formazione Autisti Soccorritori ASPETTI NORMATIVI Gruppo Formatori Autisti P.A. Siena LE RESPONSABILITA GIURIDICHE Amministrativa La responsabilità amministrativa obbliga

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero.

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. SERVIZI ASSICURATIVI in collaborazione con Unipol Assicurazioni Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. Il meccanismo della patente a punti viene definito dall articolo 126

Dettagli

Capitolo. Sosta, fermata, definizioni stradali. 6.1 Sosta

Capitolo. Sosta, fermata, definizioni stradali. 6.1 Sosta . S. p. A 6 Sosta, fermata, definizioni stradali Capitolo br i 6.1 Sosta La sosta è la sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo. La sosta non è consentita: Es se li in corrispondenza o

Dettagli

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per

La patente a punti. All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per La patente a punti Come funziona la patente a punti? All'atto del rilascio della patente viene attribuito al titolare un punteggio di 20 punti (per chi aveva la patente il punteggio è stato attribuito

Dettagli

Scheda n. 1. 1 Giorno: MODULO B SEGNALETICA - SEGNALI DI PERICOLO

Scheda n. 1. 1 Giorno: MODULO B SEGNALETICA - SEGNALI DI PERICOLO 1 Giorno: MODULO B SEGNALETICA - SEGNALI DI PERICOLO Scheda n. 1 Il segnale n. 1 1) preavvisa una doppia curva VF 2) preavvisa un tratto di strada in cattivo stato V F 3) preavvisa una discesa pericolosa

Dettagli

REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA PER LA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE

REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA PER LA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA PER LA CIRCOLAZIONE DELLE BICICLETTE La circolazione dei velocipedi è regolata dall art. 182 del D.Lgs. n. 285/1992 e successive modificazioni ed integrazioni (Codice della

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 1 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese CHIARA SOMARE Avvocato STUDIO LEGALE I - 20122 MILANO - VIA CURTATONE,

Dettagli

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Errata applicazione dell articolo 126 bis al titolare di patente rilasciata da uno Stato estero All atto di rilascio della patente viene attribuito un

Dettagli

Cosa dobbiamo sapere prima di metterci alla guida di un ciclomotore?

Cosa dobbiamo sapere prima di metterci alla guida di un ciclomotore? a cura del Comando di Polizia Locale del Comune di Trasacco Cosa dobbiamo sapere prima di metterci alla guida di un ciclomotore? COS E UN VEICOLO? Per veicoli si intendono tutte le macchine di qualsiasi

Dettagli

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale REGIONE PIEMONTE SEGRETERIA PROVINCIALE ALESSANDRIA e_mail: alessandria@sulpm.net SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia

Dettagli

ALCOL E PATENTI. Dr. Sergio Dini Resp. Unità Funzionale Attività Certificative Medico Legali Az. Usl 8 Arezzo

ALCOL E PATENTI. Dr. Sergio Dini Resp. Unità Funzionale Attività Certificative Medico Legali Az. Usl 8 Arezzo ALCOL E PATENTI Dr. Sergio Dini Resp. Unità Funzionale Attività Certificative Medico Legali Az. Usl 8 Arezzo Cosa dice la legge? Art. 119 CdS: Requisiti fisici e psichici per il conseguimento della patente

Dettagli

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Manuali elettronici Patente a punti Maggioli Editore Manuale della Circolazione Stradale 3/2010 Page 1 of 10 Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Quanti punti si hanno a disposizione?

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione)

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) Testo Approvato con Deliberazione C.C. n. 151 del 18/12/2004 Modificato

Dettagli

Traccia 1. 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza a norma della Legge 65/1986?

Traccia 1. 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza a norma della Legge 65/1986? Traccia 1 1. Il Sindaco ha competenza in materia di ordine e sicurezza pubblica? A) No; B) Si, ma solo nei Comuni con meno di 1.000 abitanti; C) Si: 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE Siamo alunni della classe III C della Scuola Secondaria Di Primo Grado. Questo progetto è stato realizzato al fine di arricchire le nostre competenze su alcuni ambiti riguardanti

Dettagli

Pag. 1 di 10. Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore

Pag. 1 di 10. Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore Pag. 1 di 10 Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore DCRUO Relazioni Industriali Settembre 2005 Pag. 2 di 10 INDICE Scopo e campo di applicazione pag. 3 Principi generali pag. 3 Riferimenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A Via Sant Euplio, 168 95125 - Catania REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA 1.

Dettagli

CAUSE DI SOSPENSIONE PATENTE

CAUSE DI SOSPENSIONE PATENTE CAUSE DI SOSPENSIONE PATENTE SOSPENSIONE A TEMPO INDETERMINATO La patente viene sospesa a tempo indeterminato quando il candidato è assente all esame di revisione o non lo prenota nei tempi prescritti.

Dettagli

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi)

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) REVISIONE AUTO Che cos è Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) durante la circolazione siano tenuti in condizioni di massima efficienza, in modo da garantire

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena

Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena Protocollo Formativo Autisti Volontari Siena 14/11 15/12/2012

Dettagli

!!" # $ # $ $ * +,-. ## & / #/ $$ / -. & / / -. &$ /. 0 $/ #& 1 ($# //# / 7/& '+. 9$'// :; #

!! # $ # $ $ * +,-. ## & / #/ $$ / -. & / / -. &$ /. 0 $/ #& 1 ($# //# / 7/& '+. 9$'// :; # 1!!" # $! "#"$#$% # $ & #'#()#$ $ * +,-. ## $#($&/+. & / #/ $$ / -. & / / -. &$ /. 0 $/ #& 1 ($# 0$ 23!!*42567 *# //# / 7/& '+. # &8$'0*# 9$'// :; # 2# * :0 2 %& '! "#$%&'(! %$)'()**+%,, %$)'()*#+( -,.

Dettagli

SICUREZZA PER LA GUIDA IN EMERGENZA

SICUREZZA PER LA GUIDA IN EMERGENZA Venerabile Confraternita di Misericordia Montelupo Fiorentino Corso di formazione per autisti SICUREZZA PER LA GUIDA IN EMERGENZA Legislazione, Procedure Operative, Comportamento in strada, Procedure Operative

Dettagli

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale

QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale QUESITI - Programma comune (merci e viaggiatori) Serie CHN - Sicurezza stradale - Nazionale CHN001 È consentito parcheggiare sul lato sinistro A sulle strade a due corsie F B sulle strade a senso unico

Dettagli

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare

ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA. Cronologico atti da espletare ARTT. 186/187 C.d.S. - NORMALI CONTROLLI SU STRADA Cronologico atti da espletare 1. Fermare i veicoli da sottoporre a controllo nei modi previsti dalla Legge; 2. farsi consegnare i documenti di guida del

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli

FAQ - Frequently Asked Questions "per saperne di più"

FAQ - Frequently Asked Questions per saperne di più Ministero dell'istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova servizio per la comunicazione FAQ - Frequently Asked Questions

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice.- Con l avvento della primavera, si incrementa l

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE

CORPO POLIZIA MUNICIPALE C I T T À D I P R O V I N C I A D I C A R I N I P A L E R M O CORPO POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI

Dettagli

5 80-318 (78 311) 10 159-639 (155 624) 6 500 2.000(*) 10 779 3.119(*) 4 154-613 (150 599) 10 302-1.207 (295-1.179) 4 39-159 (38 155)

5 80-318 (78 311) 10 159-639 (155 624) 6 500 2.000(*) 10 779 3.119(*) 4 154-613 (150 599) 10 302-1.207 (295-1.179) 4 39-159 (38 155) a cura di Rosa Maria Attanasio e Andrea Maria Candidi tra parentesi i valori precedenti Violazione Punti persi (*) Sanzioni (in euro) (*) VELOCITÀ 141, comma 8 Mancata regolazione della velocità nei tratti

Dettagli

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S.

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S. Polizza Tutela giudiziaria ad personam e Indennità di sospensione/perdita punti della patente (polizza n. 58/30.314.506 e appendice n. 31.631.543) DIZIONARIO Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO...NON PER L ABUSO! DAL 13 NOVEMBRE 2010 PER MOLTI LOCALI È OBBLIGATORIO DOTARSI DI ETILOMETRO O PRECURSORE.

ISTRUZIONI PER L USO...NON PER L ABUSO! DAL 13 NOVEMBRE 2010 PER MOLTI LOCALI È OBBLIGATORIO DOTARSI DI ETILOMETRO O PRECURSORE. VADEMECUM ALCOOL DEF:Layout 1 15/02/11 10:57 Pagina 1 Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici Polizia di Stato ISTRUZIONI PER L USO...NON PER L ABUSO! DAL 13 NOVEMBRE 2010 PER MOLTI LOCALI

Dettagli

Cause incidenti stradali e comportamenti dopo gli incidenti, assicurazione

Cause incidenti stradali e comportamenti dopo gli incidenti, assicurazione Cause incidenti stradali e comportamenti dopo gli incidenti, assicurazione Cause incidenti stradali Quasi tutti gli incidenti stradali derivano da errori umani come disattenzione, imprudenza, inosservanza

Dettagli

La Bicicletta un mezzo semplice in un sistema di trasporto complesso. Daniele Yari Stati Libero Ateneo del Ciclismo Urbano

La Bicicletta un mezzo semplice in un sistema di trasporto complesso. Daniele Yari Stati Libero Ateneo del Ciclismo Urbano La Bicicletta un mezzo semplice in un sistema di trasporto complesso Daniele Yari Stati Libero Ateneo del Ciclismo Urbano Il perché di un corso sull uso della bicicletta Il motore della bicicletta e la

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO D. ARFELLI CESENATICO. Progetto Patentino

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO D. ARFELLI CESENATICO. Progetto Patentino Progetto Patentino Nel 2000, nell Unione Europea, gli incidenti stradali hanno provocato la morte di oltre 40000 persone, per non parlare di feriti. La fascia di eta piu colpita è quella dei giovani tra

Dettagli

Il Codice della Strada: aspetti sanzionatori e implicazioni operative per le imprese

Il Codice della Strada: aspetti sanzionatori e implicazioni operative per le imprese Il Codice della Strada: aspetti sanzionatori e implicazioni operative per le imprese Speaker Andrea Agresti, Unità Territorio e Infrastrutture Assolombarda 13 ottobre 2015 Durata della patente di guida

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle...

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 8 Premessa alla quinta edizione...» 9 Abbreviazioni...» 13 Enti e sigle... INDICE SOMMARIO Presentazione...................... pag. 7 Avvertenza........................» 8 Premessa alla quinta edizione..........» 9 Abbreviazioni......................» 13 Enti e sigle........................»

Dettagli

N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005

N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005 N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005 OGGETTO: Modifiche al Codice della Strada. Legge 17 agosto 2005, n. 168, di conversione con modificazioni del decreto-legge 30 giugno 2005, n. 115 recante

Dettagli

Codice della strada. a cura di Andrea Montignani e Giorgio Perlini

Codice della strada. a cura di Andrea Montignani e Giorgio Perlini Codice della strada a cura di Andrea Montignani e Giorgio Perlini INCIDENTI STRADALI: CAUSE 60-85% eccesso di velocità guida distratta mancata precedenza mancata distanza di sicurezza assunzione di alcol

Dettagli

articolo 56: Rimorchi articolo 57: Macchine agricole articolo 58: Macchine operatrici articolo 59: Veicoli con caratteristiche atipiche articolo 60:

articolo 56: Rimorchi articolo 57: Macchine agricole articolo 58: Macchine operatrici articolo 59: Veicoli con caratteristiche atipiche articolo 60: Indice articolo 1: Principi generali articolo 2: Definizione e classificazione delle strade articolo 3: Definizioni stradali e di traffico articolo 4: Delimitazione del centro abitato articolo 5: Regolamentazione

Dettagli

LA STRADA MARCIAPIEDE CORSIA CORSIA RISERVATA. Normalmente la strada è composta da:

LA STRADA MARCIAPIEDE CORSIA CORSIA RISERVATA. Normalmente la strada è composta da: COMUNE DI SIENA L uomo, nell antichità, si spostava a piedi o a dorso di animali, l invenzione della ruota portò una grande innovazione, i trasporti si fecero sempre più veloci ed i commerci favorirono

Dettagli

OBIETTIVI DEFINIRE :

OBIETTIVI DEFINIRE : TRASPORTO SANITARIO OBIETTIVI DEFINIRE : il Trasporto Sanitario Semplice; nozioni giuridiche relative al Trasporto Sanitario Semplice; nozioni utili ad instaurare una corretta relazione con tutti gli interlocutori.

Dettagli

Progetto finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Progetto finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri Progetto finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri Con questo breve opuscolo vogliamo darti qualche informazione rispetto ai danni che l uso e

Dettagli

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone

Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone 7.1.2011 Divisione Patenti Agli stranieri che guidano un veicolo in Giappone Introduzione Questo opuscolo è stato predisposto per spiegarvi le regole principali del Codice della Strada giapponese. Tenete

Dettagli

Videocorso Guida Sicura

Videocorso Guida Sicura GUIDA SICURA Le tecniche di guida per limitare i rischi di chi lavora al volante Slide n. 1 Indice del corso La sicurezza comincia da noi Il guidatore Il veicolo Tecniche di guida Come si affronta una

Dettagli

Codice della Strada. 1) Quale sanzione si applica a chi circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione?

Codice della Strada. 1) Quale sanzione si applica a chi circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione? Codice della Strada 1) Quale sanzione si applica a chi circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione? a) Una sanzione amministrativa e il ritiro della carta di circolazione;

Dettagli

PRONTUARIO PER MINI CORSO

PRONTUARIO PER MINI CORSO PRONTUARIO PER MINI CORSO TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO CON ALLEGATA RELATIVA TABELLA SIA PER TEMPI CHE PER INFRAZIONI Art. 174 del Codice della Strada modificato dalla Legge 120 del 29/07/2010 in vigore

Dettagli

I COMPORTAMENTI PREVENTIVI GENERALI PER LA SICUREZZA SULLA STRADA. Franco Taggi

I COMPORTAMENTI PREVENTIVI GENERALI PER LA SICUREZZA SULLA STRADA. Franco Taggi I COMPORTAMENTI PREVENTIVI GENERALI PER LA SICUREZZA SULLA STRADA Franco Taggi NORME DI COMPORTAMENTO GENERALE SULLA STRADA - I Tenete sempre in ordine il vostro mezzo (pneumatici, freni, luci, ecc.) Adeguate

Dettagli

Articolo Comma Descrizione violazione Punti

Articolo Comma Descrizione violazione Punti Articolo Comma Descrizione violazione Punti Punti neopatentati 141 8 non moderava la velocità in prossimità di intersezione, scuole, luoghi frequentati da fanciulli appositamente segnalati 141 8 Alla guida

Dettagli

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario Il 1 luglio 1996 è entrata in vigore la Direttiva n. 91/439/CEE del 29 luglio 1991, recepita

Dettagli

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti Articolo 16 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti 1. All'atto del rilascio della patente viene attribuito un punteggio di venti punti. Tale punteggio, annotato nell'anagrafe

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE FERRARA

CORPO POLIZIA MUNICIPALE FERRARA CORPO POLIZIA MUNICIPALE FERRARA Non fa rumore Non inquina Occupa poco spazio La bicicletta ( velocipede per il codice della strada ) e le regole per circolare sulla strada La bicicletta e i dispositivi

Dettagli

Modifiche la CdS. Sanzione 38 conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal Regolamento CE 561/2006.

Modifiche la CdS. Sanzione 38 conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal Regolamento CE 561/2006. Modifiche la CdS Tempi di guida e di riposo dei conducenti nuove sanzioni previste dall art. 174 c.d.s. Tutti i calcoli e le percentuali delle eccedenze Scheda riassuntiva Comma 4 38 conducente che supera

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Pagina 1 di 6 NORME DI COMPORTAMENTO TAXI ED AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE 1) Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l'assicurato che nel corso dell'anno non ha provocato danni a terzi? A [*] Bonus-Malus

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

Allarme Sicurezza Stradale: le idee di uno scrittore per fermare la strage

Allarme Sicurezza Stradale: le idee di uno scrittore per fermare la strage Allarme Sicurezza Stradale: le idee di uno scrittore per fermare la strage Fabio Bergamo è uno scrittore salernitano conosciuto in Italia per la sua lotta contro gli incidenti e le morti stradali. Col

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI F12 CODICE STRADA AGG OTT 2014.qxp_Layout 1 06/10/14 11:43 Pagina 5 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI.......................................... p. 15 Art. 1 Principi generali......................................................»

Dettagli

Gli incidenti stradali

Gli incidenti stradali Nel mondo ogni anno ci sono Gli incidenti stradali 1 milione 200 mila morti (1 ogni 25 secondi) 50 milioni feriti (1 al secondo circa) In Italia in un giorno ci sono 633 incidenti stradali in media con

Dettagli

SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA')

SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA') SCHEMI RIPARTIZIONE RESPONSABILITA' INCIDENTI STRADALI (BAREM DI RESPONSABILITA') DEFINIZIONI (ai soli fini dell'applicazione degli schemi di ripartizione) CARREGGIATA parte della strada normalmente destinata

Dettagli

Come è cambiata la norma

Come è cambiata la norma Come è cambiata la norma Articolo 116 Patente, certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli e certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. 1. Non si possono

Dettagli

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino CITTA DI CIRIE Provincia di Torino P. IVA 02084870019 C.F. 83000390019 www.comune.cirie.to.it Comando Polizia Municipale CAP 10073 Corso Nazioni Unite nr. 32 Tel. 011 9218190 - Fax 011 9205554 e-mail:

Dettagli

Circolare N.132 del 5 Settembre 2013

Circolare N.132 del 5 Settembre 2013 Circolare N.132 del 5 Settembre 2013 Sconto del 30% se si pagano le multe entro 5 giorni dalla contestazione dell infrazione Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che la legge di conversione

Dettagli

Art. 116. Patente, certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli e certificato di idoneità alla guida di ciclomotori 1. Non si possono guidare autoveicoli e motoveicoli

Dettagli

INFO DI GUIDA FRANCIA

INFO DI GUIDA FRANCIA INFO DI GUIDA FRANCIA - Triangolo: obbligatorio, - Estintore: obbligatorio - Valigetta pronto soccorso: obbligatoria - Lampadine di ricambio: obbligatorie Cinture di sicurezza: è obbligatorio indossarle

Dettagli

COMUNE di PADERNO D'ADDA

COMUNE di PADERNO D'ADDA COMUNE di PADERNO D'ADDA c.a.p. 23877 PROVINCIA DI LECCO Allegato A File: RegolparcheggioTAMBORINI\2013 REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO COMUNALE DI PALAZZO TAMBORINI Approvato con delibera C.C. n.

Dettagli

GUIDA SENZA PATENTE, REVOCATA O NON RINNOVATA Arresto fino a un anno, se recidivo nel biennio, oltre ad ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro.

GUIDA SENZA PATENTE, REVOCATA O NON RINNOVATA Arresto fino a un anno, se recidivo nel biennio, oltre ad ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro. DECRETO BIANCHI: NUOVE SANZIONI PER LIMITI DI VELOCITÀ, CELLULARI, ALCOOL E STUPEFACENTI Decreto Legge, testo coordinato 03.08.2007 n 117, G.U. 03.10.2008 Tra le numerose e rilevanti novità del Decreto

Dettagli

La Fondazione ANIA collabora con la Polizia Stradale al progetto ICARO dal 2005

La Fondazione ANIA collabora con la Polizia Stradale al progetto ICARO dal 2005 La Fondazione Ania per la sicurezza stradale La Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale nasce nel 2004 per volontà delle Compagnie di assicurazione, al fine di contribuire all impegno assunto da tutti

Dettagli

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE Dossier n. 113 Ufficio Documentazione e Studi 29 ottobre 2015 IL REATO DI OMICIDIO STRADALE L Aula della Camera ha approvato in seconda lettura il testo unificato che prevede l introduzione del reato di

Dettagli

Dall infortunio all arresto per infortuni quando non si rispetta la segnaletica

Dall infortunio all arresto per infortuni quando non si rispetta la segnaletica Dall infortunio all arresto per infortuni quando non si rispetta la segnaletica Attuazione della direttiva 92/58/CEE concernente le prescrizioni minime per la segnaletica di sicurezza e/o di salute sul

Dettagli

I N D I C E. Pag. 2 di 6

I N D I C E. Pag. 2 di 6 Pag. 1 di 6 I N D I C E Articolo 1 - Ambito di applicazione pag. 3 Articolo 2 - Parco Automezzi.. pag. 3 Articolo 3 - Responsabile Parco Automezzi.... pag. 3 Articolo 4 - Referente del Parco Automezzi.....

Dettagli

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori.

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. Procedura Accertamento della violazione da cui consegue decurtazione di punteggio (1)

Dettagli

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo

reato sanzione accessoria sosp.patente e carta circolaz., fermo amm.vo veicolo sospensione imm. manif. sosp. patente, confisca veicolo CdS art./comma argomento reato sanzione accessoria 6, commi 1,12 e 15 9-bis, comma 1 9-ter, comma 1 10, commi 1 e 18 10, commi 2, lett. a) e 18 10, commi 2, lett. b) e 18 10, commi, lett. a) e 18 10, commi,

Dettagli

Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti Decreto Legge 03.08.2007 n. 117, G.U. 04.08.

Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti Decreto Legge 03.08.2007 n. 117, G.U. 04.08. Decreto Bianchi: nuove sanzioni per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti Decreto Legge 03.08.2007 n. 117, G.U. 04.08.2008 Il governo ha varato alcune misure, in vigore dal 4 agosto 2007,

Dettagli

L ATTIVITA DI CONTROLLO DEI PUBBLICI ESERCIZI

L ATTIVITA DI CONTROLLO DEI PUBBLICI ESERCIZI L ATTIVITA DI CONTROLLO DEI PUBBLICI ESERCIZI Legge regionale n. 8/2013 esercizio abusivo dell attività di somministrazione di alimenti e bevande o aut.ne revocata/sopesa o senza requisiti morali: sanzione

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it 13 agosto 2010 Codice della strada: regole principali, documenti di guida, punti, conversione patente. Italian road rules, driving licence, points, documents, Codice della Strada:

Dettagli

A cura di: Avv. Fabio Sergio

A cura di: Avv. Fabio Sergio Patente a punti: proviamo a fare chiarezza. Qui tratteremo i punti che hanno subito modifiche nella loro regolamentazione e che possono essere di interesse primario per un motociclista. Per tutte quelle

Dettagli

Prefettura di Firenze Area III Procedimenti Sanzionatori

Prefettura di Firenze Area III Procedimenti Sanzionatori Prefettura di Firenze Area III Procedimenti Sanzionatori PROGRAMMA STRATEGIE DI PREVENZIONE SOSTANZE D ABUSO IN MATERIA DI SICUREZZA STRADALE, in collaborazione con il Comune di Firenze - Assessorato alle

Dettagli

Concetto di responsabilità civile da circolazione stradale

Concetto di responsabilità civile da circolazione stradale Concetto di responsabilità civile da circolazione stradale Art. 2043 Codice Civile: Qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice della Strada.- ART. 189 - Comportamento in caso

Dettagli

Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM) in via n. recapito telefonico

Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM) in via n. recapito telefonico Protocollo Al Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Oggetto: Richiesta/o Rinnovo contrassegno di parcheggio per disabili. Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM)

Dettagli

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi*

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Soffermiamoci prima di tutto sulle parole circolazione, veicoli a motore e rimorchi. Circolazione: tenuto conto

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.).

REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.). Città di Sondrio REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.). Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 75 del 31.10.2008

Dettagli

D.Lgs. 30-4-1992 n. 285

D.Lgs. 30-4-1992 n. 285 Nuovo codice della strada. Pubblicato nella Gazz. Uff. 18 maggio 1992, n. 114, S.O. 23. Pubblicità sulle strade e sui veicoli. D.Lgs. 30-4-1992 n. 285 (giurisprudenza di legittimità) 1. Lungo le strade

Dettagli