UMBRIA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UMBRIA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI"

Transcript

1 UMBRA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Codice dell'ospedalità Privata Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque necessario accedere al Codice dell'ospedalità Privata attraverso l'area "Utenti Registrati" mediante la user e la password assegnati all'abbonato Umbria L.R. 31 maggio 1982, n. 29 Norme ed indirizzi per il riordino delle funzioni amministrative e per la programmazione dei servizi in materia socio-assistenziale V Diritti del malato 1987 Umbria L.R. 20 maggio 1987, n. 27 Carta dei diritti degli utenti dei servizi delle unità locali per i servizi sanitari e socio-assistenziali dell Umbria V Diritti del malato L.R. 20 gennaio 1998, n. 3 Ordinamento del sistema sanitario regionale 1998 Umbria Case di cura private 1998 Umbria 2000 Umbria 2001 Umbria Delibera G.R. 30 dicembre 1998, n R.R. 25 febbraio 2000, n. 2 Delibera G.R. 27 dicembre 2001, n Regolamentazione provvisoria dei rapporti fra il Ssr e le strutture sanitarie private per di assistenza specialistica ambulatoriale e per residenziali presso centri o istituti privati di funzionale, presso strutture private psichiatriche, presso strutture private di per tossicodipendenti e presso residenze sanitarie assistenziali private (Rsa) Disciplina dell autorizzazione alla realizzazione e all esercizio di strutture sanitarie e socio-sanitarie Conversione in euro delle tariffe delle di assistenza specialistica ambulatoriale e delle di assistenza ospedaliera erogate in regime di ricovero di cui alla delibera G.R. 3269/97 e successive modifiche ed integrazioni e delibera G.R. 3270/1997 e successive modifiche ed integrazioni. Decorrenza 1 luglio 1997 V V V Accreditamento istituzionale Case di cura private Remunerazione (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 1 di 8

2 Delibera G.R. 27 marzo 2002, n. Definizione delle tariffe regionali di riferimento da applicare nei rapporti tra il 2002 Umbria 391 servizio sanitario regionale e le residenze protette per l assistenza residenziale agli anziani non autosufficienti 2002 Umbria Delibera G.R. 3 luglio 2002, n. 893 Definizione criteri e modalità per il ricorso e l erogazione di di cui al punto f) dell allegato 2A e al punto c) dell allegato 2B del D.P.C.M. 29 novembre 2001 Definizione livelli essenziali di assistenza Livelli essenziali di assistenza 2002 Umbria 2002 Umbria 2002 Umbria 2003 Umbria 2003 Umbria 2003 Umbria R.R. 31 luglio 2002, n. 3 Disciplina in materia di accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e socio-sanitarie L.R. 6 dicembre 2002, n. 25 Norme per il rilascio del nulla osta all impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti comportanti esposizioni a scopo medico Delibera G.R. 30 dicembre Aggiornamento del tariffario base regionale per le di assistenza 2002, n ospedaliera erogate in regime di ricovero di cui alla delibera G.R. 28 maggio 1997, n R.R. 6 maggio 2003, n. 6 Disposizioni di attuazione della L.R. n. 25 del 6 dicembre 2002 Norme per il rilascio del nulla osta all impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti comportanti esposizione a scopo medico Delibera G.R. 7 maggio 2003, n. Approvazione del modello operativo per l accreditamento istituzionale delle 570 strutture sanitarie e socio-sanitari Delibera C.R. 23 luglio 2003, n. Piano sanitario regionale Delibera G.R. 4 febbraio 2004, Criteri per l applicazione delle disposizioni del Psr relative ai requisiti n. 53 organizzativi delle residenze protette per anziani non autosufficienti Delibera G.R. 6 ottobre 2004, n. Linee di indirizzo alle aziende sanitarie relative ai progetti del Psr : ) servizi di cure palliative; 2) servizi di terapia del dolore Delibera G.R. 9 dicembre 2004, Revisione tariffario base per di assistenza ospedaliera di cui alla n delibera G.R. n del 30 ottobre 2002 Delibera G.R. 9 dicembre 2004, Aggiornamento nomenclatore tariffario regionale per di assistenza n specialistica ambulatoriale di cui alla delibera G.R. n del 28 maggio 1997 Delibera G.R. 15 dicembre Linee di indirizzo aziende sanitarie relative ai progetti del Psr , 2004, n promozione e tutela della salute mentale V V Accreditamento istituzionale Protezione dalle radiazioni ionizzanti Protezione dalle radiazioni ionizzanti Accreditamento istituzionale Piani sanitari regionali Accesso alle cure palliative Remunerazione Tutela della salute mentale (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 2 di 8

3 Delibera G.R. 12 gennaio 2005, Approvazione atto di indirizzo regionale in materia di 2005 Umbria n. 21 sociosanitarie in attuazione del D.P.C.M. 14 febbraio Umbria 2005 Umbria 2005 Umbria 2005 Umbria 2006 Umbria 2006 Umbria 2006 Umbria 2006 Umbria 2007 Umbria 2007 Umbria 2007 Umbria Delibera G.R. 10 febbraio 2005, n. 199 Delibera G.R. 2 marzo 2005, n. 371 Delibera G.R. 2 marzo 2005, n. 406 Delibera G.R. 30 marzo 2005, n. 602 Delibera G.R. 28 giugno 2006, n Delibera G.R. 22 novembre 2006, n Delibera G.R. 6 dicembre 2006, n Delibera G.R. 11 dicembre 2006, n Delibera G.R. 12 febbraio 2007, n. 214 Delibera G.R. 8 ottobre 2007, n Delibera G.R. 19 novembre 2007, n Rettifica del tariffario base per di assistenza ospedaliera di cui alla delibera G.R. n del 9 dicembre 2004 Regolamentazione autorizzativa di strutture che erogano di procreazione medicalmente assistita secondo le indicazioni fornite dal gruppo tecnico interregionale Delibera G.R. n del 19 novembre 1997 avente per oggetto: Atto di indirizzo e coordinamento delle aziende usl della regione per la determinazione delle rette di strutture psichiatriche residenziali Rideterminazione tariffe per strutture di che intrattengono rapporti provvisori con il Ssr Piano regionale di contenimento dei tempi d attesa per le di specialistica ambulatoriale ed il ricovero di cui all art. 1, comma 280, L. 23 dicembre 2005, n. 266 Revisione tariffario base per di assistenza ospedaliera di cui alla delibera G.R. n del 9 dicembre 2004 Proroga dei tempi previsti per le strutture che svolgono attività di residenza protetta per anziani non autosufficienti che hanno in corso un progetto di adeguamento Aggiornamento nomenclatore tariffario regionale per di assistenza specialistica ambulatoriale di cui alla delibera G.R. n del 9 dicembre 2004 Definizione requisiti minimi specifici di personale e organizzativi per le strutture che erogano procreazione medicalmente assistita L. 40/2004, art. 6 e art. 10 individuazione pacchetti Acquisizione del documento diritti delle persone utenti del sistema dei servizi per le dipendenze elaborato dal laboratorio permanente pubblicoprivato sociale per la tutela del diritto alla salute nell area dell uso abuso dipendenze da comportamenti e sostanze legali ed illegali Provvedimento ricognizione strutture sanitarie e socio sanitarie riconosciute provvisoriamente accreditate ai sensi art. 8-quater, D.Lgs. 502/92 e art. 1, comma 796, lettere s), t), u), L. 296/2006 V V Procreazione medicalmente assistita e genetica medica Remunerazione Procreazione medicalmente assistita e genetica medica Diritti del malato Accreditamento istituzionale (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 3 di 8

4 Delibera G.R. 27 dicembre Aggiornamento nomenclatore tariffario regionale per di assistenza 2007 Umbria 2007, n specialistica ambulatoriale di cui alla delibera G.R dell 11 dicembre 2006 V Remunerazione 2008 Umbria 2010 Umbria Delibera G.R. 26 maggio 2008, n. 582 Delibera G.R. 16 febbraio 2009, n. 182 Delibera G.R. 16 febbraio 2009, n. 183 Delibera G.R. 16 febbraio 2009, n. 184 Delibera C.R. 3 marzo 2009, n. 290 Delibera G.R. 9 marzo 2009, n. 298 Delibera C.R. 28 aprile 2009, n. 298 Delibera G.R. 29 giugno 2009, n. 917 Delibera G.R. 23 dicembre 2009, n L.R. 28 dicembre 2009, n. 26 Delibera G.R. 25 gennaio 2010, n. 81 Strutture residenziali anziani non autosufficienti. Ulteriori determinazioni Delibera G.R. n. 602 del 30 marzo Adeguamento tariffe per le strutture che intrattengono rapporti con il Ssr che erogano di Delibera G.R. n. 584 del 30 marzo 2005: Strutture destinate alla residenzialità permanente per persone disabili gravi. Adeguamento tariffe Delibere G.R. n. 391 del 27 marzo 2002 e n. 53 del 4 febbraio 2004: Definizione tariffe regionali di riferimento da applicare nei rapporti tra il servizio sanitario regionale e residenze protette per l assistenza residenziale agli anziani non autosufficienti. Adeguamento tariffe Piano regionale integrato per la non autosufficienza (PRNA) Tariffario base per di assistenza ospedaliera di cui alla delibera G.R. n del 22 dicembre Adozione definitiva Piano sanitario regionale Piani sanitari regionali Recepimento del documento di Raccomandazioni in merito all applicazione di accertamenti e trattamenti sanitari obbligatori per malattia mentale (articoli , L. 23 dicembre 1978, n. 833) Tutela della salute mentale Aggiornamento nomenclatore tariffario regionale per di assistenza specialistica ambulatoriale di cui alla delibera G.R del 27 dicembre 2007 V Remunerazione Disciplina per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali Art. 2, comma 100, della L. n. 191 del 23 dicembre 2009 (finanziaria 2010): proroga dei termini per le domande di accreditamento istituzionale Accreditamento istituzionale (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 4 di 8

5 Delibera G.R. 26 luglio 2010, n, Strutture di estensiva extraospedaliera: requisiti minimi specifici Umbria 1090 Sistemi di remunerazione 2010 Umbria 2010 Umbria 2011 Umbria 2011 Umbria 2011 Umbria 2011 Umbria Delibera G.R. 26 luglio 2010, n Delibera G.R. 20 dicembre 2010, n Delibera G.R. 24 gennaio 2011, n. 48 Delibera G.R. 14 febbraio 2011, n. 134 D.D. Salute 24 agosto 2011, n Delibera G.R. 29 dicembre 2011, n Appropriazione dell unità d offerta in materia di servizi semiresidenziali e residenziali a carattere socio assistenziale per le persone anziane Aggiornamento nomenclatore tariffario regionale per di assistenza specialistica ambulatoriale di cui alla delibera G.R. n del 23 dicembre 2009 e definizione delle tariffe del trasporto in emergenza con ambulanza ed elisoccorso Recepimento del Piano nazionale di governo delle liste di attesa per il V Remunerazione triennio Accreditamento istituzionale: riconoscimento dello status di struttura provvisoriamente accreditata nelle more dell espletamento della gara di cui Accreditamento istituzionale alla delibera G.R. 1551/2010 Nomenclatore tariffario per le di assistenza specialistica ambulatoriale approvato con delibera G.R. n. 911 del 5 agosto V Remunerazione Applicazione Aggiornamento nomenclatore tariffario regionale per di assistenza specialistica ambulatoriale di cui alla delibera G.R. n. 911 del 5 agosto 2011 V Remunerazione Delibera G.R. 16 maggio 2012, n. 526 R.R. 7 novembre 2012, n. 16 L.R. 12 novembre 2012, n. 18 Delibera G.R. 27 dicembre 2012, n Revisione dei requisiti organizzativi delle residenze protette Disciplina in materia di autorizzazione al funzionamento dei servizi socioassistenziali a carattere residenziale e semiresidenziale per le persone anziane autosufficienti Ordinamento del servizio sanitario regionale Recepimento dell Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento concernente: Requisiti minimi organizzativi, strutturali e tecnologici delle strutture sanitarie autorizzate di cui alla L. 19 febbraio 2004, n. 40 per la qualità e la sicurezza nella donazione, l approvvigionamento, il controllo, la lavorazione, la conservazione, lo stoccaggio e la distribuzione di cellule umane Procreazione medicalmente assistita e genetica medica (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 5 di 8

6 Delibera G.R. 27 dicembre 2012, n L. 15 marzo 2010 n. 38 Disposizioni per garantire l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Recepimento Accordo Conferenza permanente tra lo Stato e le Regioni del 16 dicembre 2010, n. 239; ntesa Conferenza permanente tra lo Stato e le Regioni del 25 luglio 2012, n Accesso alle cure palliative Approvazione linee di indirizzo regionali per le cure palliative. Approvazione linee di indirizzo per l articolazione della rete regionale per la terapia del dolore Delibera G.R. 4 febbraio 2013, n. 74 Accreditamento istituzionale: riconoscimento dello status di struttura accreditata nelle more del completamento delle procedure di verifica ai sensi Accreditamento istituzionale della delibera G.R. 1551/2010 Delibera G.R. 2 luglio 2013, n. 726 Recepimento dell ntesa Rep. atti n. 259/CSR del 20 dicembre 2012, ai sensi dell art. 8, comma 6, della L. 131/2005, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome sul documento recante Disciplinare per la revisione della Accreditamento istituzionale normativa sull accreditamento, in attuazione dell art. 7, comma 1, del nuovo Patto per la salute per gli anni Delibera G.R. 4 settembre 2013, Tariffario base per di assistenza ospedaliera di cui al D.M. salute n ottobre 2012 Delibera G.R. 16 dicembre Accordo triennale per la gestione della mobilità sanitaria tra le 2013, n Regioni Emilia Romagna e Umbria Delibera G.R. 30 dicembre Aggiornamento tariffario base per di assistenza ospedaliera di cui 2013, n alla delibera G.R. n. 957 del 4 settembre 2013 Delibera G.R. 3 marzo 2014, n. 199 Approvazione linee guida per la sperimentazione ed autorizzazione di Nuove tipologie di strutture residenziali per anziani autosufficienti Delibera G.R. 10 marzo 2014, n. 233 Recepimento intesa della Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 172/CSR del 5 dicembre 2013, ai sensi dell art. 4 della L. 24 ottobre 2000, n. 323, sull accordo nazionale per l erogazione delle termali per il triennio Aziende termali Delibera G.R. 17 marzo 2014, n. 260 Attuazione degli accordi Stato-Regioni del 16 dicembre 2010 e del 25 luglio 2012 in materia di verifica dei requisiti autorizzativi e di accreditamento dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti Attività trasfusionali (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 6 di 8

7 Codice dell'ospedalità Privata Delibera G.R. 17 marzo 2014, n Umbria 2015 Umbria 2015 Umbria L.R. 17 aprile 2014, n. 7 Accordo collettivo regionale 27 maggio 2014 Delibera G.R. 4 agosto 2014, n Delibera G.R. 15 settembre 2014, n Delibera G.R. 29 settembre 2014, n Delibera G.R. 10 novembre 2014, n Delibera A.L. 9 dicembre 2014, n. 381 Delibera G.R. 29 dicembre 2014, n Delibera G.R. 10 marzo 2015, n. 251 Articoli estratti dalla L.R. 9 aprile 2015, n. 11 Delibera G.R. 10 marzo 2015, n. 248 Regolamento accesso alla rete delle strutture residenziali, semiresidenziali e ambulatoriali per il trattamento dei disturbi del comportamento alimentare (DCA) e da alimentazione incontrollata (DA) Disposizioni per la somministrazione ad uso terapeutico dei farmaci cannabinoidi Retribuzione di produttività nel settore ospedaliero (sottoscritto da AOP Umbria e Fp Cgil Umbria, Cisl Fp Umbria, Uil Fpl Umbria) Piano straordinario per il contenimento delle liste di attesa per le di specialistica ambulatoriale Recepimento Documento sulle problematiche relative alla fecondazione eterologa a seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 162/2014, della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome (rif. n. 14/109/CR02/ C7SAN) Accordo quadro triennale per la gestione della mobilità sanitaria fra le Regioni Umbria e Lazio (art. 9 del Patto per la salute ) Linee di indirizzo per la riorganizzazione della rete regionale di diagnostica di laboratorio. Determinazioni Piano regionale integrato per la non autosufficienza (PRNA) - anno 2014 nterventi finalizzati alla riqualificazione del sistema di assistenza sanitaria alle persone con disabilità complessa cognitivo-relazionale Aggiornamento tariffario base per di assistenza ospedaliera di cui alla DGR n del 30 dicembre Definizione tariffa per i ricoveri di pazienti in stato vegetativo o in stato di minima coscienza Testo unico in materia di sanità e servizi sociali Recepimento del documento concernente Le strutture residenziali psichiatriche di cui all accordo in Conferenza Unificata in data 17 ottobre 2013 V V V Armadio farmaceutico Contrattazione collettiva - personale non medico Procreazione medicalmente assistita e genetica medica Tutela della salute mentale (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 7 di 8

8 Delibera G.R. 9 aprile 2015, n. Recepimento del documento concernente Gli interventi residenziali e 2015 Umbria 473 semiresidenziali terapeutico riabilitativi per i disturbi neuropsichici dell infanzia e dell adolescenza di cui all accordo in Conferenza Unificata in data 13 novembre 2014 Tutela della salute mentale (ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015) Pagina 8 di 8

FRIULI VENEZIA GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA FRUL VENEZA GULA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è

Dettagli

BASILICATA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI

BASILICATA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI BASLCATA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATVA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

VALLE D'AOSTA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE

VALLE D'AOSTA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE VALLE D'AOSTA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

P.A. BOLZANO INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE. Anno Regione Norma Descrizione Titolo Capitolo

P.A. BOLZANO INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE. Anno Regione Norma Descrizione Titolo Capitolo P.A. BOLZANO NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

MARCHE INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE. Anno Regione Norma Descrizione Titolo Capitolo

MARCHE INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE. Anno Regione Norma Descrizione Titolo Capitolo MARCHE NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

EMILIA ROMAGNA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI

EMILIA ROMAGNA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI EMLA ROMAGNA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Codice dell'ospedalità Privata Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge.

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 aprile 2015, n. 880

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 aprile 2015, n. 880 21232 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 aprile 2015, n. 880 Deliberazione di Giunta Regionale n.2831 del 30/12/2014 Determinazioni in materia di prestazioni di Procreazione Medicalmente Assistita

Dettagli

SICILIA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE

SICILIA INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE SCLA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE Codice dell'ospedalità Privata AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne

Dettagli

PIEMONTE INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI

PIEMONTE INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE AVVISO AI LETTORI PEMONTE NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

LAZIO INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE. Anno Regione Norma Descrizione Titolo Capitolo

LAZIO INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA REGIONALE. Anno Regione Norma Descrizione Titolo Capitolo LAZO NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque necessario

Dettagli

LAZIO Indice cronologico della normativa regionale

LAZIO Indice cronologico della normativa regionale LAZO ndice cronologico della normativa regionale AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque

Dettagli

Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994.

Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994. 4941 Di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, ai sensi della L.R. n. 13/1994. Il Segretario della Giunta Dott.ssa Antonella Bisceglia Il Presidente

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 33/32. Istituzione della rete di cure palliative della d

DELIBERAZIONE N. 33/32. Istituzione della rete di cure palliative della d 32 Oggetto: Istituzione della rete di cure palliative della d Regione Sardegna. L Assessore dell'igiene e Sanità e dell'assistenza Sociale ricorda che la legge 15 marzo 2010, n. 38, tutela il diritto del

Dettagli

'&(&) '*%%&$'%&'+&!$&#,$'%$

'&(&) '*%%&$'%&'+&!$&#,$'%$ !"#$! %&%' '&(&) '*%%&$'%&'+&!$&#,$'%$ Visti: - la Legge 19 febbraio 2004, n. 40 recante Norme in materia di procreazione medicalmente assistita; - la Direttiva 2004/23/CE del Parlamento Europeo e del

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELLA SALUTE DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Testo aggiornato al 5 dicembre 2007 Decreto ministeriale 22 Febbraio 2007, n. 43 Gazzetta Ufficiale 6 Aprile 2007, n. 81 Regolamento recante Definizione degli standard relativi all assistenza ai malati

Dettagli

Autorizzazione all esercizio di attività sanitarie in Emilia Romagna

Autorizzazione all esercizio di attività sanitarie in Emilia Romagna Autorizzazione all esercizio di attività sanitarie in Emilia Romagna Normativa di riferimento Art. 43 della legge n. 833 del 23.12.78 istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale; D. Lgs 502/92 e successive

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 45/ 14 DEL 28.8.2008

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 45/ 14 DEL 28.8.2008 DELIBERAZIONE N. 45/ 14 Oggetto: Servizi residenziali e semiresidenziali per il trattamento delle dipendenze patologiche: adeguamento rette, dotazione di personale e criteri di inserimento in struttura.

Dettagli

ALLEGATO _I _ Dgr n. del pag. 1/6

ALLEGATO _I _ Dgr n. del pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _I _ Dgr n. del pag. 1/6 Progetto ex Accordo Stato-Regioni rep. atti 84/CSR del 20 aprile 2011 per l utilizzo delle risorse vincolate per la realizzazione degli

Dettagli

Sarà premura, dell Associazione, di fornire le informazioni necessarie per accedere a tali fondi, non appena in possesso delle informazioni necessarie

Sarà premura, dell Associazione, di fornire le informazioni necessarie per accedere a tali fondi, non appena in possesso delle informazioni necessarie La Regione Lombardia in data 06 agosto 2008 con D.G.R.n. 8/7915 ha pubblicato il decreto relativamente a Determinazione in ordine al miglioramento quali-quantitativo dell assistenza garantita a persone

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 06-11-2002 REGIONE MARCHE

LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 06-11-2002 REGIONE MARCHE LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 06-11-2002 REGIONE MARCHE DISCIPLINA IN MATERIA DI AUTORIZZAZIONE E ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE E DEI SERVIZI SOCIALI A CICLO RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE Fonte: BOLLETTINO

Dettagli

Visto l'articolo 17, comma 3, della legge 28 agosto 1998, n. 400;

Visto l'articolo 17, comma 3, della legge 28 agosto 1998, n. 400; D.M. 21 maggio 2001, n. 308, regolamento concernente "REQUISITI MINIMI STRUTTURALI E ORGANIZZATIVI PER L'AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO DEI SERVIZI E DELLE STRUTTURE A CICLO RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE,

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia;

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia; Oggetto: Piano di utilizzazione annuale 2011 degli stanziamenti per il sistema integrato regionale di interventi e servizi sociali. Approvazione documento concernente Linee guida ai Comuni per l utilizzazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL POTENZIAMENTO DELL'ASSISTENZA AI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

LINEE GUIDA PER IL POTENZIAMENTO DELL'ASSISTENZA AI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Delibera di Giunta - N.ro 2004/1016 - approvato il 31/5/2004 Oggetto: LINEE GUIDA PER IL POTENZIAMENTO DELL'ASSISTENZA AI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Prot. n. (SAM/03/27628) LA GIUNTA DELLA REGIONE

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE DECRETO 21 maggio 2001, n. 308 REGOLAMENTO "Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione all'esercizio

Dettagli

Art. 2. Strutture e servizi soggetti ai requisiti minimi per l'autorizzazione

Art. 2. Strutture e servizi soggetti ai requisiti minimi per l'autorizzazione DECRETO MINISTERIALE 21 maggio 2001, n. 308 Regolamento concernente "Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione all'esercizio dei servizi e delle strutture a ciclo residenziale e

Dettagli

1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA

1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA 1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA Nella tabella riepilogativa, per le singole tipologie erogative di carattere socio sanitario, sono evidenziate, accanto al richiamo alle prestazioni sanitarie, anche

Dettagli

D.M. 21 maggio 2001, n. 308 Requisiti strutture a ciclo residenziale Preambolo, Art.1, Art.2, Art. 3, Art. 4, Art. 5, Art. 6, Art. 7, Art. 8, Art.

D.M. 21 maggio 2001, n. 308 Requisiti strutture a ciclo residenziale Preambolo, Art.1, Art.2, Art. 3, Art. 4, Art. 5, Art. 6, Art. 7, Art. 8, Art. D.M. 21 maggio 2001, n. 308 Requisiti strutture a ciclo residenziale Preambolo, Art.1, Art.2, Art. 3, Art. 4, Art. 5, Art. 6, Art. 7, Art. 8, Art. 9, Preambolo IL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE Visto

Dettagli

VISTA la legge 8 novembre 2000, n. 328 recante "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali";

VISTA la legge 8 novembre 2000, n. 328 recante Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali; D.M. 21 maggio 2001, n. 308, regolamento concernente "REQUISITI MINIMI STRUTTURALI E ORGANIZZATIVI PER L'AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO DEI SERVIZI E DELLE STRUTTURE A CICLO RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE,

Dettagli

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 III COMMISSIONE TESTO UNIFICATO DELLE PROPOSTE DI LEGGE NN. 117, 127 TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 SERVIZIO PER L'ASSISTENZA GIURIDICO-LEGISLATIVA IN MATERIA DI ATTIVITÀ SOCIALI

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : Rimodulazione del Fondo di solidarietà per la gravi disabilità rinominato "CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' PER LA RESIDENZIALITA' E SEMIRESIDENZIALITA (DISABILI, PAZIENTI PSICHIATRICI E PERSONE

Dettagli

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO ACCORDO 16 dicembre 2010 Accordo, ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

Conferenza Stato Regioni

Conferenza Stato Regioni Pagina 1 di 5 Conferenza Stato Regioni Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante Linee guida per l accreditamento delle Banche di sangue da cordone

Dettagli

Autorizzazione e Accreditamento dei Servizi Trasfusionali e delle Unità di Raccolta: il percorso normativo

Autorizzazione e Accreditamento dei Servizi Trasfusionali e delle Unità di Raccolta: il percorso normativo Autorizzazione e Accreditamento dei Servizi Trasfusionali e delle Unità di Raccolta: il percorso normativo Bologna, 22 dicembre 2012 Relatrice: Ivana Menichini D.Lgs. 502/1992 Riordino della disciplina

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI d) relazioni bilaterali con la Turchia, i Paesi del Caucaso, le Repubbliche centrasiatiche e la Russia; e) temi trattati nell ambito delle Nazioni Unite e delle Agenzie Specializzate; f) temi relativi

Dettagli

IL MINISTRO PER LA SOLIDARIETÀ SOCIALE

IL MINISTRO PER LA SOLIDARIETÀ SOCIALE Decreto ministeriale 21 maggio 2001, n. 308 Gazzetta Ufficiale 28 luglio 2001, n. 174 Testo aggiornato al 1 giugno 2004 Regolamento concernente «Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione

Dettagli

D.M 21 maggio 2001, n.308

D.M 21 maggio 2001, n.308 D.M. 21 maggio 2001, n. 308, regolamento concernente "REQUISITI MINIMI STRUTTURALI E ORGANIZZATIVI PER L'AUTORIZZAZIONE ALL'ESERCIZIO DEI SERVIZI E DELLE STRUTTURE A CICLO RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE,

Dettagli

24/03/2016 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 24 - Supplemento n. 1. Regione Lazio

24/03/2016 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 24 - Supplemento n. 1. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE SALUTE E POLITICHE SOCIALI Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 17 marzo 2016, n. G02533 Determinazione dirigenziale n. G01918 del 4 marzo 2016: "Offerta di servizi nefro

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO DETERMINAZIONE. Estensore GUIDONI MAURO. Responsabile del procedimento G.D.

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO DETERMINAZIONE. Estensore GUIDONI MAURO. Responsabile del procedimento G.D. REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO ORGANIZZ. E ATTUAZ. INTERV. CAPITALE UMANO DETERMINAZIONE N. G01762 del 07/11/2013 Proposta n. 17220 del 31/10/2013

Dettagli

Walter Di Munzio. Accreditamento definitivo in Sanità: Stato dell arte in Campania

Walter Di Munzio. Accreditamento definitivo in Sanità: Stato dell arte in Campania Walter Di Munzio Accreditamento definitivo in Sanità: Stato dell arte in Campania ACCREDITAMENTO /1 L accreditamento istituzionale ha l obiettivo di regolamentare l ingresso nel mercato sanitario dei soggetti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 683 del 10/12/2012

Delibera della Giunta Regionale n. 683 del 10/12/2012 Delibera della Giunta Regionale n. 683 del 10/12/2012 A.G.C. 20 Assistenza Sanitaria Settore 1 Prevenzione, Assist. Sanitaria - Igiene sanitaria Oggetto dell'atto: FONDO SANITARIO NAZIONALE. QUOTE A DESTINAZIONE

Dettagli

I IMPORTO PRESENTE IMPEGNO EURO... Impegno N... del...

I IMPORTO PRESENTE IMPEGNO EURO... Impegno N... del... COPIA Mod. A. P,P,a, ~,2g4/8" REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Estratto del processo verbale della seduta del OGGETTO: Legge Regionale 5 ottobre 2007, n. 22, art 10. Adempimenti I N.... del Ree. delle

Dettagli

DECRETO DEL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE

DECRETO DEL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE DECRETO DEL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE 21 maggio 2001, n. 308 "Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione all'esercizio dei servizi e delle strutture a ciclo residenziale

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna.

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. Oggetto: Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. L Assessore dell'igiene e Sanità e dell'assistenza Sociale ricorda che la legge 15 marzo 2010, n. 38, tutela il diritto

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1568/2012 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 29 del mese di ottobre dell' anno 2012 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

timbro protocollo parte da compilarsi esclusivamente a cura del Comune da produrre in triplice copia con firme in originale

timbro protocollo parte da compilarsi esclusivamente a cura del Comune da produrre in triplice copia con firme in originale timbro protocollo responsabile del procedimento data ricezione prot. gen. n. del prot. SUAP n parte da compilarsi esclusivamente a cura del Comune data da produrre in triplice copia con firme in originale

Dettagli

DELIBERAZIONE N. VII/9491 DEL 21 GIUGNO 2002

DELIBERAZIONE N. VII/9491 DEL 21 GIUGNO 2002 DELIBERAZIONE N. VII/9491 DEL 21 GIUGNO 2002 alla Sanità Carlo Borsani Definizione dei rapporti contrattuali di cui alla dgr n. 47508/99 in applicazione degli indici programmatori espressi dal PSSR 2002/2004.

Dettagli

DELIBERAZIONE N IX / 4139 Seduta del 10/10/2012

DELIBERAZIONE N IX / 4139 Seduta del 10/10/2012 DELIBERAZIONE N IX / 4139 Seduta del 10/10/2012 Presidente ROBERTO FORMIGONI Assessori regionali ANDREA GIBELLI Vice Presidente VALENTINA APREA DANIELE BELOTTI GIULIO BOSCAGLI LUCIANO BRESCIANI RAFFAELE

Dettagli

16/09/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 74 - Supplemento n. 1 Pag. 261 di 422. Regione Lazio

16/09/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 74 - Supplemento n. 1 Pag. 261 di 422. Regione Lazio 16/09/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 74 - Supplemento n. 1 Pag. 261 di 422 Regione Lazio DIREZIONE SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA Atti dirigenziali di Gestione Determinazione

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 09-02-2009 (punto N. 16 ) Delibera N.90 del 09-02-2009 DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 09-02-2009 (punto N. 16 ) Delibera N.90 del 09-02-2009 DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 09-02-2009 (punto N. 16 ) Delibera N.90 del 09-02-2009 Proponente ENRICO ROSSI DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO 18 novembre 2009 Istituzione di una rete nazionale di banche per la conservazione di sangue da cordone ombelicale. (09A15289) IL MINISTRO

Dettagli

DIGNITA DELLA PERSONA evitare il dolore inutile nelle strutture socio-sanitarie accreditate per anziani e disabili

DIGNITA DELLA PERSONA evitare il dolore inutile nelle strutture socio-sanitarie accreditate per anziani e disabili DIGNITA DELLA PERSONA evitare il dolore inutile nelle strutture socio-sanitarie accreditate per anziani e disabili primo incontro formativo team interni seconda parte Servizio per l integrazione socio-sanitaria

Dettagli

Elenco dei trattamenti di competenza della Regione, degli enti e agenzie regionali, degli enti controllati e vigilati dalla Regione

Elenco dei trattamenti di competenza della Regione, degli enti e agenzie regionali, degli enti controllati e vigilati dalla Regione SCHEDE ALLEGATO A Elenco dei trattamenti di competenza della Regione, degli enti e agenzie regionali, degli enti controllati e vigilati dalla Regione Titolo 1 Nomine e designazioni da parte della regione,

Dettagli

DISPOSIZIONI PER GARANTIRE CURE PALLIATIVE AI MALATI IN STATO DI INGUARIBILITÀ AVANZATA O A FINE VITA E PER SOSTENERE LA LOTTA AL DOLORE

DISPOSIZIONI PER GARANTIRE CURE PALLIATIVE AI MALATI IN STATO DI INGUARIBILITÀ AVANZATA O A FINE VITA E PER SOSTENERE LA LOTTA AL DOLORE Legge regionale 19 marzo 2009, n. 7 (BUR n. 25/2009) DISPOSIZIONI PER GARANTIRE CURE PALLIATIVE AI MALATI IN STATO DI INGUARIBILITÀ AVANZATA O A FINE VITA E PER SOSTENERE LA LOTTA AL DOLORE Art. 1 - Finalità.

Dettagli

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale

CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale CURARE A CASA Aspetti organizzativi clinici e relazionali di interesse per il Medico di Medicina Generale Introduzione Reggio Emilia, 19 e 26 maggio 2010 Riferimenti normativi Accordo Collettivo Nazionale

Dettagli

PRECISAZIONI IN MATERIA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE DEGLI STABILIMENTI TERMALI AI SENSI DELL'ART. 1, COMMA 796, LETTERA T) LEGGE N. 296/2006.

PRECISAZIONI IN MATERIA DI ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE DEGLI STABILIMENTI TERMALI AI SENSI DELL'ART. 1, COMMA 796, LETTERA T) LEGGE N. 296/2006. Progr.Num. 1110/2014 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 14 del mese di luglio dell' anno 2014 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 28-07-2014 (punto N 35 ) Delibera N 650 del 28-07-2014 Proponente LUIGI MARRONI DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE

Dettagli

Articolo 8. Articolo 8. (Piani di rientro, tariffe di prestazioni sanitarie e percorsi diagnostico-terapeutici)

Articolo 8. Articolo 8. (Piani di rientro, tariffe di prestazioni sanitarie e percorsi diagnostico-terapeutici) Sezione IV Sezione IV Salute Salute Articolo 8. Articolo 8. (Tariffe di prestazioni sanitarie e percorsi diagnostico terapeutici) (Piani di rientro, tariffe di prestazioni sanitarie e percorsi diagnostico-terapeutici)

Dettagli

strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico

strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico Corso per Direttori Sanitari di strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico ORDINE PROVINCIALE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI MODENA 8 MAGGIO 2007 Dr

Dettagli

Forniture per l informatica, la comunicazione la automazione d ufficio 170.000,00 TOTALE attrezzature e lavori

Forniture per l informatica, la comunicazione la automazione d ufficio 170.000,00 TOTALE attrezzature e lavori 35739 Forniture per l informatica, la comunicazione e la automazione d ufficio 170.000,00 TOTALE attrezzature e lavori edili 4.987.364,37 Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso 12.417,18 Spese generali

Dettagli

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 AZIENDA USL DI RAVENNA BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 Gruppo di lavoro Coordinamento Milva Fanti Redazione dei capitoli Presentazione e conclusioni: Capitolo 1: Giuliano Silvi Capitolo 2: Gianni

Dettagli

La Riabilitazione: analisi della situazione in Italia. Giovanna Beretta

La Riabilitazione: analisi della situazione in Italia. Giovanna Beretta La Riabilitazione: analisi della situazione in Italia Giovanna Beretta SOTTOGRUPPO 1 Rilevanza della Medicina Riabilitativa Rappresentanti Conferenza Stato-Regioni Abruzzo Campania Emilia Romagna Lombardia

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 323 del 03/07/2012

Delibera della Giunta Regionale n. 323 del 03/07/2012 Delibera della Giunta Regionale n. 323 del 03/07/2012 A.G.C. 20 Assistenza Sanitaria Settore 3 Interventi a favore di fasce socio-sanitarie particolarmente 'deboli' Oggetto dell'atto: "ADOZIONE DELLA SCHEDA

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 9/53 DEL 23.2.2012

DELIBERAZIONE N. 9/53 DEL 23.2.2012 IBERAZIONE N. 9/53 23.2.2012 Oggetto: Procedure per la richiesta di nuova autorizzazione o di rinnovo dell autorizzazione per le attività di trapianto di organi. L Assessore dell Igiene e Sanità e dell

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. Dipartimento: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Direzione Regionale: FORMAZIONE E LAVORO Area:

DELIBERAZIONE N. DEL. Dipartimento: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Direzione Regionale: FORMAZIONE E LAVORO Area: REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 381 02/09/2011 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 12312 DEL 09/06/2011 STRUTTURA PROPONENTE Dipartimento: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Direzione Regionale:

Dettagli

La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie

La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO Comando Provinciale di Lecco La nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie Lecco, 16 Settembre 2015 La rete ospedaliera, nuovi modelli organizzativi

Dettagli

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Su proposta del Presidente della Regione Lazio, VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

Dettagli

D.P.C.M. 14 febbraio 2001 Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

D.P.C.M. 14 febbraio 2001 Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Testo vigente alla data del 22 febbraio 2013 D.P.C.M. 14 febbraio 2001 Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l'art.

Dettagli

Decreto del Commissario ad acta

Decreto del Commissario ad acta REGIONE LAZIO Decreto del Commissario ad acta (delibera del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010) N. U00039 del 20/03/2012 Proposta n. 2806 del 17/02/2012 Oggetto: Assistenza territoriale. Ridefinizione

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari:

A relazione dell'assessore Ferrari: REGIONE PIEMONTE BU29S2 23/07/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 20 luglio 2015, n. 27-1784 Definizione delle tariffe e ridefinizione del fabbisogno dei Centri Diurni Socio Riabilitativi sperimentali

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1198 DEL 28 GIUGNO 2012

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1198 DEL 28 GIUGNO 2012 ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1198 DEL 28 GIUGNO 2012 Accordo tra la Regione Friuli Venezia Giulia e la Regione del Veneto finalizzato alla collaborazione nel campo della raccolta, lavorazione e conservazione

Dettagli

DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE

DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE Con il modello si intende costituire, al 1 gennaio 2007, l anagrafe delle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate e delle strutture sociosanitarie

Dettagli

Premesso che: - il D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni e integrazioni, agli articoli dal 16 al 16 sexies interviene in materia

Premesso che: - il D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni e integrazioni, agli articoli dal 16 al 16 sexies interviene in materia Premesso che: - il D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni e integrazioni, agli articoli dal 16 al 16 sexies interviene in materia di formazione continua, definendone le finalità, i

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA per l attuazione della Medicina Penitenziaria ex Decreto Lgs. 22.6.1999, n. 230 tra - Regione Puglia, - Provveditorato Regionale dell Amministrazione Penitenziaria per la Puglia, -

Dettagli

La legge individua due diverse tipologie di autorizzazioni:

La legge individua due diverse tipologie di autorizzazioni: IMPORTANTI NOVITA PER CHI DEVE APRIRE UNO STUDIO PROFESSIONALE Legge regionale n. 10 del 21.07.2006 AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DI ATTIVITA SANITARIE. La Legge Regionale n. 10 del 21.07.2006 ha provveduto

Dettagli

visto il D.M. Salute 3 marzo 2005 Caratteristiche e modalità per la donazione del sangue e di emocomponenti ;

visto il D.M. Salute 3 marzo 2005 Caratteristiche e modalità per la donazione del sangue e di emocomponenti ; REGIONE PIEMONTE BU18 07/05/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 20 aprile 2015, n. 12-1322 Rinnovo della Convenzione tra la Regione Piemonte e la Regione Autonoma Valle d'aosta per il collegamento

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU26 28/06/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 11 giugno 2012, n. 28-4006 Recepimento Accordi ed intese stipulati fra Governo, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano ai

Dettagli

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità.

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità. 3614 quantità o la giacenza di magazzino oltre la quale si rende necessario ordinare le voci di interesse. La definizione di entrambi i parametri dovrà essere curata da farmacisti che integreranno nelle

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 14 febbraio 2001 Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie (in GU 6 giugno 2001, n. 129) IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI E DELLE SOGLIE MASSIME I.S.E.E. PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI GESTITI IN FORMA ASSOCIATA E AL SERVIZIO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Sociali DIRETTORE GROSSI dott.ssa EUGENIA Numero di registro Data dell'atto 676 06/05/2015 Oggetto : Approvazione della seconda tranche di spesa,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Sociali DIRETTORE GROSSI dott.ssa EUGENIA Numero di registro Data dell'atto 114 05/02/2015 Oggetto : Approvazione della prima tranche di spesa,

Dettagli

Deliberazione n. 144 del 26 febbraio 2015

Deliberazione n. 144 del 26 febbraio 2015 Deliberazione n. 144 del 26 febbraio 2015 Direttore Generale Dr. Roberto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Direttore Amministrativo Carlo Alberto Tersalvi Direttore Sanitario Giuseppe Giorgio

Dettagli

private autorizzate e accreditate del Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda U.S.L. Valle d Aosta, secondo la normativa vigente, come segue:

private autorizzate e accreditate del Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda U.S.L. Valle d Aosta, secondo la normativa vigente, come segue: LA GIUNTA REGIONALE - visto l articolo 3-septies del decreto legislativo n. 502 del 30 dicembre 1992, così come modificato ed integrato dal decreto legislativo n. 229 del 19 giugno 1999, che prevede le

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014

DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014 DELIBERAZIONE N X / 2344 Seduta del 12/09/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA NAZIONALE

INDICE CRONOLOGICO DELLA NORMATIVA NAZIONALE NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA NAZONALE AVSO A LETTOR L'indice cronologico è stato realizzato per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è comunque necessario accedere

Dettagli

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 Leggi e normative LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE Articolo 1 Finalità 1. La presente legge tutela il diritto del cittadino

Dettagli

1) Accreditamento dei servizi socio sanitari

1) Accreditamento dei servizi socio sanitari Allegato 17 Linee di indirizzo per i servizi socio-sanitari e di riabilitazione afferenti alla competenza della Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale 1) Accreditamento dei servizi socio sanitari

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE CAMPANIA n. 48 del 3 agosto 2009. Atti della Regione PARTE I

BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE CAMPANIA n. 48 del 3 agosto 2009. Atti della Regione PARTE I A.G.C. 19 - Piano Sanitario Regionale e Rapporti con le UU.SS.LL. - Deliberazione n. 1274 del 16 luglio 2009 Piano di rientro - Interventi per il raggiungimento dell obiettivo di razionalizzazione e contenimento

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. SU proposta del Presidente della Regione Lazio; VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

LA GIUNTA REGIONALE. SU proposta del Presidente della Regione Lazio; VISTO lo Statuto della Regione Lazio; OGGETTO: Assegnazione di fondi regionali alle Aziende Sanitarie, Ospedaliere e agli IRCCS pubblici destinati alla copertura finanziaria di interventi per la manutenzione straordinaria degli spazi funzionali,

Dettagli

Autorizzazione e accreditamento dei ST e delle UdR: il percorso normativo

Autorizzazione e accreditamento dei ST e delle UdR: il percorso normativo Relazione Dr.ssa Menichini Autorizzazione e accreditamento dei ST e delle UdR: il percorso normativo a cura dello studio necstep Autorizzazione e accreditamento dei ST e delle UdR: il percorso normativo

Dettagli

Oggetto: Individuazione delle Unità Operative di Nutrizione Artificiale Domiciliare nella Regione Lazio LA GIUNTA REGIONALE

Oggetto: Individuazione delle Unità Operative di Nutrizione Artificiale Domiciliare nella Regione Lazio LA GIUNTA REGIONALE Oggetto: Individuazione delle Unità Operative di Nutrizione Artificiale Domiciliare nella Regione Lazio LA GIUNTA REGIONALE Su proposta del Presidente della Regione Lazio, lo Statuto della Regione Lazio;

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

n. 17 del 14 Marzo 2011 DECRETO n. 05 DEL 10.01.2011

n. 17 del 14 Marzo 2011 DECRETO n. 05 DEL 10.01.2011 Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri 23/4/2010) DECRETO n. 05 DEL 10.01.2011 OGGETTO:

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELLA SALUTE. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 2 aprile 2015, n. 70 Regolamento recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera. (15G00084) (GU

Dettagli

LINEE GUIDA PER I PIANI DI ZONA

LINEE GUIDA PER I PIANI DI ZONA Milano Milano LINEE GUIDA PER I PIANI DI ZONA La legge 328/00 attribuisce agli enti locali, alle regioni ed allo Stato il compito di realizzare la programmazione degli interventi e delle risorse del sistema

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Cartella 02: Requisiti ulteriori specifici di accreditamento strutture sanitarie e sociosanitarie.

Cartella 02: Requisiti ulteriori specifici di accreditamento strutture sanitarie e sociosanitarie. Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 25/ 29 del 1.7.2010 Elenco documentazione Cartella 01: Requisiti generali strutture sanitarie e sociosanitarie. Requisiti generali autorizzativi delle strutture sanitarie

Dettagli