Servizio Fonia Cloud PBX

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Servizio Fonia Cloud PBX"

Transcript

1 Servizio Fonia Cloud PBX Manuale utente Portale web di gestione dei servizi per l Amministratore del Cloud PBX

2 Revisioni del documento Revisione Autore Data Descrizione 1.0 P. Pianigiani 22/12/2014 Prima versione 1.1 P. Pianigiani 30/03/2015 Modifica URL di accesso al portale web Aggiunta gestione Virtual Room per Audioconferenza Avanzata pag. 2 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

3 INDICE Introduzione Login al Portale Web Home Page del Portale Web Home Page: Enterprise Profile Enterprise Profile > Groups Enterprise Profile > Users Enterprise Profile > Service Instances Enterprise Profile > Change Password Menù ENTERPRISE > GROUP Group Profile Group Profile > Users Group Profile > Profile Group Profile > Administrators Group Profile > Schedules Visualizzazione ed Eliminazione delle Schedulazioni Inserimento di una nuova Schedulazione Inserimento di nuovi Eventi su una Schedulazione Modifica ed Eliminazione di Eventi su una Schedulazione Group Profile > Call Processing Policies Group Profile > Communication Barring Auth Codes Group Profile > Dial Plan Policy Group Profile > Group Web Policies Group Profile > Virtual On-Net Enterprise Extensions Inserimento di nuovi Interni Virtuali Inserimento di un intervallo di nuovi Interni Virtuali Modifica ed eliminazione di un Interno Virtuale Group Resources Group Resources > Identity/Device Endpoints Group Resources > Identity/Device Profiles Group Resources > Domains Group Resources > Network Classes of Service Group Resources > Numbers Group Resources > Services Group Resources > Assign Domains Group Resources > Assign Network Classes of Service Group Services Group Services > Auto Attendant Group Services > Exchange Integration Group Services > Call Park Impostazioni generali Creazione di un nuovo Gruppo di Stand-By Modifica ed Eliminazione di un Gruppo di Stand-By Group Services > Call Pickup Creazione di un nuovo Gruppo di Risposta per Assente Modifica ed Eliminazione di un Gruppo di Risposta per Assente Group Services > CommPilot Call Manager Group Services > Hunt Group Creazione di un nuovo Gruppo di Ricerca Automatica Modifica ed Eliminazione di un Gruppo di Ricerca Automatica Group Services > Music/Video on Hold pag. 3 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

4 3.3.8 Group Services > Voice Portal Group Services > Broadworks Anywhere Group Services > Group Night Forwarding Group Services > Polycom Phone Services Group Call Center Group Communication Barring Group Meet-Me Conferencing Group Meet-Me Conferencing > Meet-Me Conference Ports Group Meet-Me Conferencing > Meet-Me Conference Bridges Group Utilities Group Utilities > Common Phone List Group Utilities > Custom Contact Directory Group Utilities > Feature Access Code Group Utilities > Enterprise Directory Group Utilities > Inventory Report Group Utilities > Password Rules Group Utilities > Passcode Rules Group Utilities > Device Configuration Group Utilities > Extension Dialing Group Utilities > Voice Portal Branding Menù GROUP > USERS Group Users > Profile User Profile > Profile User Profile > Addresses User Profile > Password Modifica PIN di accesso alla Segreteria Telefonica Group Users > Incoming Calls User Incoming Calls > Anonymous Rejection User Incoming Calls > Call Forwarding Always User Incoming Calls > Call Forwarding Busy User Incoming Calls > Call Forwarding No Answer User Incoming Calls > Call Forwarding Not Reachable User Incoming Calls > Call Notify User Incoming Calls > Connected Line Identification Restriction User Incoming Calls > Do Not Disturb User Incoming Calls > External Calling Line ID Delivery User Incoming Calls > Internal Calling Line ID Delivery User Incoming Calls > Alternate Numbers User Incoming Calls > Call Forwarding Selective User Incoming Calls > CommPilot Express User Incoming Calls > Priority Alert User Incoming Calls > Selective Acceptance User Incoming Calls > Selective Rejection User Incoming Calls > Sequential Ring User Incoming Calls > Simultaneous Ring Personal Group Users > Outgoing Calls User Outgoing Calls > Automatic Callback User Outgoing Calls > Call Return User Outgoing Calls > Last Number Redial User Outgoing Calls > Line ID Blocking User Outgoing Calls > Speed Dial User Outgoing Calls > Communication Barring User-Control User Outgoing Calls > Personal Phone List Group Users > Call Control User Call Control > Call Waiting User Call Control > Directed Call Pickup User Call Control > Call Transfer pag. 4 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

5 4.4.4 User Call Control > Three-Way Call User Call Control > Music/Video On Hold User Call Control > N-Way Call User Call Control > Group Night Forwarding User Call Control > Shared Call Appearance Group Users > Client Applications Group Users > Meet-Me Conferencing User Meet-Me Conferencing > Conferences User Meet-Me Conferencing > Recordings User Meet-Me Conferencing > Bridges Group Users > Messaging User Messaging > Voice Management pag. 5 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

6 Introduzione Questo manuale è stato pensato per assistere gli Amministratori dei PBX Virtuali del servizio Fonia Cloud PBX Acantho nella gestione dei servizi disponibili. Le istruzioni dettagliate per ogni funzione, servizio e pagina web del sistema si possono trovare nei paragrafi successivi e nell'help on-line, accessibile dal link Help presente in alto a destra di ogni pagina web. pag. 6 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

7 1 Login al Portale Web Per effettuare il login al Portale Web di amministrazione del Cloud PBX, è sufficiente aprire da qualsiasi web browser il seguente URL: https://cloudpbx.acantho.com Come risultato, l utente si troverà sulla seguente pagina web: Le credenziali per l accesso saranno fornite da Acantho in occasione dell attivazione del servizio Fonia Cloud PBX e devono essere inserite nelle caselle User ID e Password, poi è sufficiente premere il pulsante Login per eseguire l accesso. Per questioni di sicurezza, al primo accesso viene richiesta la modifica della password iniziale (vedi sotto): inserire nella casella Type current password la password iniziale comunicata da Acantho e nella casella Type new password la nuova password scelta dall utente, che deve essere confermata inserendola di nuovo nella casella Re-type new password. Da sottolineare che la nuova password non può contenere lo username e deve essere lunga almeno 6 caratteri. Per salvare la modifica inserita, è sufficiente premere il pulsante OK, andando così alla pagina iniziale. pag. 7 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

8 ATTENZIONE Non esiste una procedura di recupero della password: se questa viene dimenticata, è necessario aprire una segnalazione al Servizio Assistenza Acantho perché venga resettata. Inoltre, se viene inserita una password errata per 5 volte, lo username viene disabilitato ed è necessario aprire una segnalazione al Servizio Assistenza Acantho perché sia nuovamente abilitato. 2 Home Page del Portale Web 2.1 Home Page: Enterprise Profile Una volta effettuato il login, l utente si trova nella Home Page iniziale: Entreprise Profile (vedi sotto). E possibile tornare a questa pagina in qualsiasi momento cliccando sul link Home presente in alto a destra in qualsiasi pagina del Portale Web. Per uscire dal Portale Web, si consiglia di effettuare la disconnessione cliccando sul link Logout in alto a destra, di fianco al nome dell Amministratore. 2.2 Enterprise Profile > Groups All interno del Portale Web, il concetto di Enterprise si riferisce al Cloud PBX configurato come servizio Fonia Cloud PBX Acantho per una specifica Azienda o per uno specifico Cliente. Il Gruppo, invece, si riferisce di solito ad una specifica sede del cliente: se un azienda od un cliente ha un unica sede, sarà creata una Enterprise costituita da un unico Gruppo, mentre se il cliente ha 4 sedi, una Enterprise di 4 Gruppi. All interno di ciascun Gruppo sono configurati gli interni del Cloud PBX riferiti a tale specifica sede. In sostanza, l utilizzo della suddivisione in gruppi permette un raggruppamento logico sede per sede delle linee telefoniche di un Cloud PBX, consentendo così una gestione più ordinata ed efficace. Ogni Gruppo è identificato da un codice univoco, di solito nel formato <Nome Cloud PBX>_<Prog. Gruppo>_<Nome Gruppo>, con un nome/descrizione associato che permette di identificare facilmente la sede a cui il Gruppo si riferisce. Tramite il link Groups della pagina Enterprise Profile è possibile elencare tutti i gruppi configurati nel Cloud PBX oppure cercare un gruppo specifico (vedi figura nella pagina successiva). pag. 8 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

9 La ricerca di un gruppo può essere effettuata in due modi diversi: visualizzando tutti i gruppi (click sul pulsante Search con criteri di ricerca vuoti), con la possibilità poi di cliccare sulle intestazioni di colonna per modificare l ordinamento (crescente/decrescente) dei valori di tale colonna; inserendo un criterio di ricerca, selezionando prima il campo (ID Gruppo o Nome Gruppo), poi il tipo di ricerca ( Start with, Contains o Equal To ) ed infine un valore da ricercare. Una volta individuato il gruppo cercato, cliccando su un campo qualsiasi della riga del gruppo in questione o direttamente sul link Edit a destra, si accede alla pagina web per visualizzare ed eventualmente modificare le caratteristiche ed i servizi associati ad uno specifico Gruppo (vedi paragrafo 3 - Menù ENTERPRISE > GROUP). 2.3 Enterprise Profile > Users Tramite questo link è possibile visualizzare tutti gli utenti (ovvero gli interni telefonici) configurati sul Cloud PBX, indipendentemente dal gruppo a cui gli utenti appartengono. Cliccando sul pulsante Search senza specificare alcun criterio, si ottiene l elenco di tutti gli interni configurati. Per ogni utente vengono visualizzati un ID univoco, Cognome, Nome, Numero di Telefono, Numero Breve, Dipartimento e se l'utente appartiene o no ad un Trunk Group (vedi sotto). pag. 9 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

10 Se gli utenti sono numerosi, l elenco può essere suddiviso su più pagine, che possono essere scorse avanti o indietro con i relativi pulsanti di scorrimento in fondo a ciascuna pagina (First/Last, Previous/Next). E possibile inoltre cliccare sulle intestazioni di colonna per modificare l ordinamento (crescente/decrescente) dell elenco in base a tale colonna. La ricerca avanzata consente di definire criteri di ricerca specifici per limitare la ricerca e visualizzare un numero minore di utenti. Una volta individuato l utente cercato, cliccando su un campo qualsiasi della riga dell utente in questione o direttamente sul link Edit a destra, si accede alla pagina web per visualizzare ed eventualmente modificare le impostazioni dei servizi dell utente (vedi paragrafo 4 - Menù GROUP > USERS). 2.4 Enterprise Profile > Service Instances Con il link Service Instances è possibile visualizzare tutti i servizi avanzati creati per il Cliente, in particolare: Posti Operatori...(servizi Call Center) IVR mono-livello...(servizi Auto Attendant Basic) IVR multi-livello...(servizi Auto Attendant Standard) Gruppi di Ricerca automatica...(servizi Hunt Group) Sistemi per Audio-Conferenza...(servizi Meet-Me Conference Bridge) Tutti questi servizi avanzati sono associati ad un singolo Gruppo (normalmente il primo Gruppo della Enterprise), ma questo link permette di accedervi direttamente senza bisogno di accedere prima al Gruppo nel quale i servizi sono stati configurati. La ricerca permette di definire criteri specifici per limitare la numerosità dei risultati e mostrare una lista più facilmente gestibile: è possibile effettuare la ricerca per Tipo Servizio, ID Gruppo, ID Servizio, Nome Servizio, Numero Telefono e Numero Breve. Se i risultati ottenuti sono numerosi, l elenco può essere suddiviso su più pagine, che possono essere scorse avanti o indietro con i relativi pulsanti di scorrimento in fondo a ciascuna pagina (First/Last, Previous/Next). Per la descrizione dei singoli servizi avanzati, si vedano i relativi paragrafi riportati più avanti. 2.5 Enterprise Profile > Change Password Tramite questo link, l Amministratore può modificare la propria password in qualsiasi momento, con le stesse modalità utilizzate durante il primo accesso (vedi figura nella pagina successiva): inserire nella casella Current Password la password attuale inserire nella casella Reset Password la nuova password scelta dall utente confermare la nuova password inserendola anche nella casella Re-type new password salvare le modifiche inserite premendo il pulsante OK (per salvare e tornare alla Home Page) o il pulsante Apply (per salvare solamente) pag. 10 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

11 ATTENZIONE Non esiste una procedura di recupero della password: se questa viene dimenticata, è necessario aprire una segnalazione al Servizio Assistenza Acantho perché venga resettata. Analogamente, se viene inserita una password errata per 5 volte, lo username viene disabilitato ed è necessario aprire una segnalazione al Servizio Assistenza Acantho perché sia nuovamente abilitato. pag. 11 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

12 3 Menù ENTERPRISE > GROUP Una volta selezionato un singolo Gruppo della propria Enterprise (vedi par. 2.2), si accede alla pagina web da cui è possibile visualizzare ed eventualmente modificare le caratteristiche ed i servizi associati con il Gruppo in oggetto (vedi sotto). Il nome del Gruppo in oggetto viene riportato in alto a sinistra, sotto il logo Acantho (es. DEMO-PBX_01_Imola, vedi riquadro rosso nella figura sopra). Nella colonna di sinistra viene visualizzato un menù con le opzioni disponibili, tutte riferite al Gruppo selezionato e descritte nei paragrafi seguenti. 3.1 Group Profile Group Profile > Users Da questa pagina è possibile visualizzare tutti gli utenti, ovvero gli interni telefonici del Cloud PBX, configurati sul Gruppo in oggetto (vedi sotto): pag. 12 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

13 Cliccando sul pulsante Search senza specificare alcun criterio, si ottiene l elenco di tutti gli interni configurati nel Gruppo. Per ogni utente vengono visualizzati un ID univoco, Cognome, Nome, Numero di Telefono, Numero Breve, Dipartimento e se l'utente appartiene o no ad un Trunk Group. E possibile inoltre cliccare sulle intestazioni di colonna per modificare l ordinamento (crescente/decrescente) dell elenco in base a tale colonna. La ricerca avanzata consente di definire criteri di ricerca specifici per limitare la ricerca e visualizzare un numero minore di utenti. Una volta individuato l utente cercato, cliccando su un campo qualsiasi della riga dell utente in questione o direttamente sul link Edit a destra, si accede alla pagina web per visualizzare ed eventualmente modificare le impostazioni dei servizi dell utente (vedi par. 4 - Menù GROUP > USERS) Group Profile > Profile Questa pagina permette di visualizzare o modificare le informazioni del profilo del Gruppo (vedi sotto). pag. 13 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

14 Per eventuali modifiche, è sufficiente muoversi fra le caselle di testo utilizzando il tasto TAB della tastiera o cliccando sulla casella desiderata. Per il servizio Fonia Cloud PBX Acantho, le uniche informazioni significative che possono essere modificate dall Amministratore sono riportate nella tabella seguente (i campi rimanenti non sono usati): Etichetta Casella Testo Group Name Contact Name Contact Phone Contact Address City Zip/Postal Code Descrizione Nome/Descrizione del Gruppo, quindi della Sede Cliente. Nome del referente del Gruppo/Sede Cliente Numero di telefono del Referente del Gruppo/Sede Cliente Indirizzo del Referente del Gruppo/Sede Cliente Indirizzo della Sede Cliente Comune e Provincia della Sede Cliente CAP della Sede Cliente Group Profile > Administrators Questa sezione non viene utilizzata e non possono essere apportate modifiche dall Amministratore Cliente Group Profile > Schedules Da questa pagina è possibile creare e gestire le Schedulazioni, necessarie per impostare gli orari di apertura di un servizio oppure le chiusure programmate dell azienda (ferie, festività, ecc). La Schedulazione viene utilizzata in servizi come l IVR, la Funzione Notte, la Deviazione di Chiamata Selettiva, ecc, che permettono di trattare le chiamate entranti in maniera diversa secondo criteri temporali definibili dall Amministratore. La programmazione di una Schedulazione consiste in uno o più Eventi che specificano quando la schedulazione è attiva per applicare il servizio che la utilizza. Le Schedulazioni possono essere di due tipi, Oraria (tipo Time) e Festività (tipo Holiday): la prima permette di definire Eventi con orari e giorni della settimana, per creare una successione di eventi che possono ripetersi allo stesso modo settimana dopo settimana, mentre la seconda permette di definire come evento un giorno intero, tipicamente per definire le festività infrasettimanali o le chiusure programmate. Per creare una nuova Schedulazione, occorre prima creare una schedulazione vuota e poi aggiungere i singoli Eventi per specificare quando la schedulazione risulta attiva. Per definizione, una Schedulazione senza nessun Evento viene considerata dal sistema come sempre attiva ed applicata. Si sottolinea che le schedulazioni definiti all interno di un Gruppo possono essere utilizzate solamente per i servizi avanzati definiti all interno di tale Gruppo. pag. 14 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

15 Visualizzazione ed Eliminazione delle Schedulazioni Nella pagina Group Profile Schedules vengono visualizzate tutte le schedulazioni configurate per tale Gruppo (vedi sotto). In caso di elenco numeroso, è possibile effettuare una ricerca più mirata specificando un criterio più restrittivo nella casella di testo in fondo alla pagina. Per eliminare una schedulazione esistente, spuntare la casella Delete sulla riga della schedulazione in oggetto e quindi premere il pulsante Apply (per cancellare la schedulazione e restare sulla pagina corrente) oppure il pulsante OK (per cancellare la schedulazione e tornare alla pagina precedente Group Profile) Inserimento di una nuova Schedulazione Dalla pagina Group Profile Schedules occorre premere il pulsante Add per inserire una nuova schedulazione (vedi sotto). Inserire nella casella Schedule Name il nome della nuova schedulazione, selezionare il tipo desiderato (Festività o Oraria) e salvare le modifiche premendo il pulsante OK Inserimento di nuovi Eventi su una Schedulazione Per aggiungere gli Eventi ad una Schedulazione esistente, occorre prima selezionare la schedulazione cliccando su un qualsiasi campo della riga desiderata o sul link Edit a destra, entrando così nella pagina Schedule Modify (vedi sotto). pag. 15 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

16 Dalla pagina Schedule Modify è possibile aggiungere un nuovo Evento premendo il pulsante Add, entrando così nella pagina Event Add (vedi sotto), da cui occorre: inserire il nome dell evento nella casella Event Name selezionare un giorno dal calendario nella casella Start Date; per avere un evento valido per tutto il giorno, spuntare la casella All Day Event sulla destra (in questo caso, le opzioni Start Time ed End Time vengono disabilitate) inserire nella casella Start Time l orario di inizio evento (nel formato HH:MM, es. 08:00) e selezionare AM o PM dal menù a tendina a lato selezionare un giorno dal calendario nella casella End Date inserire nella casella End Time l orario di fine evento (nel formato HH:MM, es. 08:00) e selezionare AM o PM dal menù a tendina a lato selezionare dal menù a tendina Recurrence Pattern Recurs la modalità di ricorrenza dell evento (nessuna ricorrenza oppure ricorrenza giornaliera, settimanale, mensile ed annuale); per ciascuna opzione vengono visualizzate le specifiche opzioni disponibili per un evento ricorrente, occorre specificare quando l evento deve terminare, quindi nel campo Recurrence Range End selezionare l opzione di fine ricorrenza (mai, dopo un certo numero di ricorrenze oppure dopo una certa data) pag. 16 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

17 Modifica ed Eliminazione di Eventi su una Schedulazione Dalla pagina Schedule Modify è possibile visualizzare tutti gli eventi configurati per una schedulazione. Per modificare un Evento, occorre cliccare su un qualsiasi campo o sul link Edit della riga desiderata, entrando così nella pagina Event Modify, del tutto simile alla pagina Event Add già descritta al paragrafo precedente. In caso di numerosi eventi per una stessa schedulazione, è possibile effettuare una ricerca più mirata specificando un criterio più restrittivo nella casella di testo in fondo alla pagina. Per eliminare un evento esistente, spuntare la casella Delete della riga dell evento in oggetto e quindi premere il pulsante Apply (per cancellare l evento e restare sulla pagina corrente) oppure il pulsante OK (per cancellare l evento e tornare alla pagina precedente Schedules) Group Profile > Call Processing Policies Questa sezione non viene utilizzata e non devono essere apportate modifiche dall Amministratore Cliente Group Profile > Communication Barring Auth Codes Questa sezione non viene utilizzata e non devono essere apportate modifiche dall Amministratore Cliente Group Profile > Dial Plan Policy Questa sezione non viene utilizzata e non devono essere apportate modifiche dall Amministratore Cliente. pag. 17 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

18 3.1.8 Group Profile > Group Web Policies Questa sezione non viene utilizzata e non devono essere apportate modifiche dall Amministratore Cliente Group Profile > Virtual On-Net Enterprise Extensions Il servizio di Interni Virtuali (Virtual On-Net Enterprise Extensions) permette agli utenti di chiamare destinazioni telefoniche che non fanno parte della propria azienda (es. fornitori, clienti, interlocutori abituali, ecc), utilizzando una numerazione breve, come se fossero interni del proprio Cloud PBX. Queste destinazioni, chiamate anche Utenti Virtuali, devono essere configurate dall Amministratore Cliente all interno di un certo Gruppo, ma sono poi utilizzabili anche dagli utenti di altri gruppi, e sono riportate nella Rubrica Aziendale accessibile da alcuni tipi di telefoni VoIP certificati da Acantho (es. telefoni Snom 710 e Polycom VVX). Dalla pagina Group Profile > Virtual On-Net Enterprise Extensions è possibile visualizzare e modificare gli Interni Virtuali già creati all interno del Gruppo in oggetto ed aggiungerne di nuovi. Cliccando sul pulsante Search senza specificare alcun criterio, si ottiene l elenco di tutti gli Interni Virtuali configurati sul Gruppo in oggetto. Per ogni utente vengono visualizzati i campi Cognome, Nome, Numero di Telefono, Numero Breve e Tipo di Chiamata verso l Interno Virtuale (vedi sotto). Come al solito, se gli Utenti Virtuali sono numerosi, l elenco può essere suddiviso su più pagine, che possono essere scorse avanti o indietro con i relativi pulsanti di scorrimento in fondo a ciascuna pagina (First/Last, Previous/Next). E possibile inoltre cliccare sulle intestazioni di colonna per modificare l ordinamento (crescente/decrescente) dell elenco in base a tale colonna. La ricerca avanzata consente di definire criteri di ricerca specifici per limitare la ricerca e visualizzare un numero minore di utenti virtuali. Una volta individuato l Interno Virtuale cercato, cliccando su un campo qualsiasi della riga in questione o direttamente sul link Edit a destra, si accede alla pagina web per modificare ed eventualmente cancellare l Interno Virtuale. Per la creazione di nuovi Interni Virtuali, occorre tenere presente che: il numero telefonico di un Interno Virtuale deve essere univoco all interno di un Gruppo, quindi non possono esserci due Interni Virtuali riferiti alla stessa destinazione telefonica nello stesso Gruppo, mentre lo stesso numero può essere associato a più Interni Virtuali su Gruppi diversi; i numeri brevi associati agli Interni Virtuali devono essere univoci all interno del Cloud PBX, indipendentemente dal Gruppo in cui sono stati creati. pag. 18 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

19 Inserimento di nuovi Interni Virtuali Dalla pagina Group Profile > Virtual On-Net Enterprise Extensions, premendo il pulsante Add è possibile inserire nuovi Interni Virtuali (vedi sotto). Per inserire i valori desiderati, è sufficiente muoversi fra le caselle di testo utilizzando il tasto TAB della tastiera o cliccando sulla casella desiderata. I valori da inserire sono descritti nella tabella seguente: Etichetta Casella Testo Last Name First Name Calling Line ID Last Name Calling Line ID First Name Phone Number Extensions Virtual On-Net Call Type Cognome dell Interno Virtuale. Nome dell Interno Virtuale Descrizione Cognome dell Interno Virtuale presentato sul display del chiamante (nel formato <Nome> <Cognome>) Nome dell Interno Virtuale presentato sul display del chiamante (nel formato <Nome> <Cognome>) Numero telefonico da associare all Interno Virtuale, che deve essere univoco all interno del Gruppo Numero breve da associare all Interno Virtuale, che deve essere univoco all interno del Cloud PBX Tipo di chiamata verso l Interno Virtuale, per validare le chiamate con la Classe di Abilitazione di Traffico dell interno chiamante Inserimento di un intervallo di nuovi Interni Virtuali Dalla pagina Group Profile > Virtual On-Net Enterprise Extensions, premendo il pulsante Add Range è possibile inserire un intervallo di nuovi Interni Virtuali consecutivi (vedi sotto): questa funzione è particolarmente utile quando occorre aggiungere come Interni Virtuali i singoli interni di un GNR a Selezione Passante esterno al Cloud PBX. pag. 19 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

20 Come al solito, per inserire i valori desiderati, è sufficiente muoversi fra le caselle di testo utilizzando il tasto TAB della tastiera o cliccando sulla casella desiderata. Per ciascun componente dell intervallo di numeri telefonici da aggiungere, viene creato un Interno Virtuale con il relativo numero breve e con lo stesso Nome-Cognome. I valori da inserire sono descritti nella tabella seguente: Etichetta Casella Testo Last Name First Name Calling Line ID Last Name Calling Line ID First Name Phone Number Range Extensions Range Virtual On-Net Call Type Cognome dell Interno Virtuale. Nome dell Interno Virtuale Descrizione Cognome dell Interno Virtuale presentato sul display del chiamante (nel formato <Nome> <Cognome>) Nome dell Interno Virtuale presentato sul display del chiamante (nel formato <Nome> <Cognome>) Primo ed ultimo numero telefonico dell intervallo da associare agli Interni Virtuali, che devono essere univoci all interno del Gruppo Primo ed ultimo numero breve da associare agli Interni Virtuali, che devono essere univoci all interno del Cloud PBX Tipo di chiamata verso l Interno Virtuale, per validare le chiamate con la Classe di Abilitazione di Traffico dell interno chiamante Modifica ed eliminazione di un Interno Virtuale Cliccando su un campo qualsiasi della riga di un Interno Virtuale visualizzato o direttamente sul link Edit a destra, si accede alla pagina web Virtual On-Net User Modify per modificare ed eventualmente cancellare l Interno Virtuale. Per il significato dei campi modificabili, si veda il paragrafo Da sottolineare che il numero telefonico non è modificabile, quindi se deve essere modificato, è necessario prima eliminare l Interno Virtuale e poi ricrearlo di nuovo con il numero telefonico corretto. pag. 20 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

21 Per eliminare un Interno Virtuale esistente, dalla pagina Virtual On-Net User Modify è sufficiente premere il pulsante Delete: da sottolineare che l azione è irreversibile e non viene chiesta conferma all utente per la cancellazione di un Interno Virtuale. 3.2 Group Resources Da questa pagina è possibile visualizzare le risorse assegnate ad un Gruppo, ad esempio i numeri telefonici, i terminali VoIP assegnati agli interni, le Classi di Abilitazione di Traffico, ecc. Per scelta di progetto, le risorse necessarie alla configurazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho per un Cliente vengono definite in fase contrattuale e sono concordate inizialmente con il Cliente stesso, pertanto all Amministratore del Cliente non viene richiesta nessuna gestione delle risorse assegnate. In ogni caso, nei paragrafi successivi sarà riportata una breve spiegazione delle voci disponibili nella pagina web Group Resources Group Resources > Identity/Device Endpoints Permette di visualizzare tutte le identità SIP degli utenti del Gruppo in oggetto, utilizzate per gestire le chiamate telefoniche effettuate dai terminali VoIP associati agli utenti. Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Resources > Identity/Device Profiles Permette di visualizzare i terminali VoIP associati agli utenti del Gruppo in oggetto. Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Resources > Domains Permette di visualizzare il dominio SIP utilizzato dagli utenti del Gruppo nel protocollo di gestione delle chiamate telefoniche tra terminale VoIP e server centralizzato Acantho. Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente. pag. 21 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

22 3.2.4 Group Resources > Network Classes of Service Permette di visualizzare le Classi di Abilitazione di Traffico assegnabili agli utenti del Gruppo. In particolare, le classi disponibili sono le seguenti: Nome della Classe di Abilitazione di Traffico Profilo 1 Profilo 2 Profilo 3 Profilo 4 Profilo 5 Profilo PIN Descrizione tipologia di chiamate permesse Solo chiamate tra interni del Cloud PBX e verso i Servizi di Emergenza (112, 113, 115, 118) Come Profilo 1, più chiamate a Rete Fissa Nazionale PSTN Come Profilo 2, più chiamate a Rete Mobile Nazionale Come Profilo 3, più chiamate a Rete Internazionale Come Profilo 4, più chiamate a Servizi Premium 89x Abilitando questo profilo, si attiva il servizio di autodisabilitazione con PIN, che permette all utente stesso di decidere quale Classe di Abilitazione impostare sulla propria linea telefonica Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Resources > Numbers Permette di visualizzare i numeri telefonici utilizzati dagli utenti del Gruppo. Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Resources > Services Permette di visualizzare i servizi disponibili per gli utenti del Gruppo. Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Resources > Assign Domains Permette di aggiungere o rimuovere i domini SIP utilizzati dagli utenti del Gruppo nel protocollo di gestione delle chiamate telefoniche tra terminale VoIP e server centralizzato Acantho. Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Resources > Assign Network Classes of Service Permette di aggiungere o rimuovere le Classi di Abilitazione di Traffico assegnabili agli utenti del Gruppo. Questa sezione non richiede nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente. pag. 22 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

23 3.3 Group Services Da questa pagina è possibile visualizzare e gestire i servizi assegnati ad un Gruppo, ad esempio gli IVR, i Gruppi di Risposta per Assente, i Gruppi di Ricerca Automatica, la Funzione Notte, ecc. Per scelta di progetto, alcuni dei servizi disponibili non sono modificabili, perché sono definiti in fase progettuale ed poi concordati con il Cliente in fase di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho, pertanto per alcuni servizi non viene richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore del Cliente. Nei paragrafi successivi sarà riportata una breve spiegazione di tutte le voci disponibili nella pagina web Group Services Group Services > Auto Attendant Il servizio IVR (Interactive Voice Response) o Auto Attendant permette di rispondere automaticamente alle chiamate entranti, riproducendo uno o più messaggi personalizzati e fornendo al chiamante la possibilità di parlare con un operatore o di essere trasferiti verso specifici interni del Cloud PBX, tramite una struttura ad albero e sulla base dell opzione selezionata dal chiamante stesso tramite toni DTMF. ATTENZIONE La configurazione di un nuovo servizio IVR richiede una modifica del profilo commerciale e pertanto non può essere effettuato in autonomia dall Amministratore del Cliente, ma richiede sempre un intervento del personale Acantho. Dalla pagina Group Services > Auto Attendant è possibile visualizzare l elenco dei servizi IVR configurati per il Gruppo in oggetto, da cui è possibile selezionare uno specifico servizio. pag. 23 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

24 3.3.2 Group Services > Exchange Integration Questo servizio (integrazione con server Microsoft Exchange) non viene usato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Services > Call Park Il servizio Chiamata in Stand-By (Call Park) permette ad un utente del Cloud PBX di sospendere, ovvero di parcheggiare una chiamata in corso, per poi riprendere la stessa chiamata da un altro interno, ad esempio dopo essersi spostato in un altro ufficio. La chiamata viene sospesa associandola ad un interno qualsiasi del Cloud PBX, non necessariamente coincidente con l interno che sospende la chiamata o con l interno che riprendere la chiamata sospesa. Il servizio è disponibile per i singoli utenti del Cloud PBX, ma è possibile anche la creazione di un Gruppo di Stand-By, che garantisce un meccanismo di ricerca grazie al quale un interno del gruppo sospende la chiamata senza specificare l interno su cui sospenderla ed il sistema stesso ricerca un interno libero del gruppo su cui metterla in stand-by, annunciando poi all utente quale interno è stato utilizzato, semplificando così le operazioni di sospensione e ripresa della chiamata. Il servizio di Chiamata in Stand-By (Call Park) e Ripresa Chiamata in Stand-By (Call Park Retrieve) viene attivato dal singolo utente componendo i codici riportati nella tabella seguente: Servizio CHIAMATA IN STAND-BY e RIPRESA CHIAMATA IN STAND-BY Codice CHIAMATA IN STAND-BY per utente singolo *68<interno> Codice CHIAMATA IN STAND-BY per utente di Gruppo Stand-By #58 Codice RIPRESA CHIAMATA IN STAND-BY *88<interno> Impostazioni generali Dalla pagina Group Services > Call Park è possibile impostare le opzioni generali del servizio. La sezione Settings for Call Park permette di definire la gestione della chiamata sospesa allo scadere del timeout di stand-by (pari a 45 secondi di default, ma impostabile dall Amministratore) per i singoli utenti che utilizzano il servizio, ma che non fanno parte di un Gruppo di Stand-By, e sono disponibili 3 opzioni diverse: Alert parking user only per avvisare (ovvero, far ritornare la chiamata in stand-by) solo verso l utente che ha sospeso la chiamata; Alert parking user first, then alternate user per avvisare prima l utente che ha sospeso la chiamata e poi l Utente Alternativo del Gruppo di Stand-by; Alert alternate user only per avvisare solamente l Utente Alternativo del gruppo di Stand-By Da sottolineare che la selezione di un opzione che prevede il coinvolgimento di un Utente Alternativo è possibile solamente dopo aver configurato tale utente. Per definizione, un Utente Alternativo può essere solamente un Gruppo di Ricerca Automatica, che deve essere stato definitivo in precedenza (vedi paragrafo Group Services > Hunt Group). Per selezionare l Utente Alternativo occorre utilizzare il link Select Alternate Recall User, che apre la pagina Select Alternate Recall User (vedi sotto). pag. 24 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

25 Da questa pagina è possibile visualizzare tutti i Gruppi di Ricerca Automatica configurati nel Cloud PBX con il solito sistema di ricerca: una volta visualizzati nel box in basso a sinistra i GRA disponibili, basta selezionare quello desiderato e premere il pulsante Select. Poiché può essere configurato un unico Utente Alternativo, se ne esiste già uno impostato, quello selezionato va a sostituire quello impostato in precedenza. Analogamente, se l Utente Alternativo viene utilizzato nelle opzioni precedenti, non è possibile rimuovere quello impostato: se la rimozione fosse necessaria, occorre prima selezione l opzione Alert parking user only. La sezione Settings for Group Call Park permette di definire la gestione della chiamata sospesa per tutti i Gruppo di Stand-By: Display Timer: indica dopo quanti secondi dalla sospensione viene chiusa la chiamata, liberando l interno che l ha sospesa (si consiglia di lasciare il valore di default di 5 secondi, per consentire al sistema di comunicare all utente l interno su cui la chiamata è sospesa); Enable Parked Destination Announcement: se selezionato, al completamento della sospensione sul Gruppo di Stand-By, il sistema annuncia l interno su cui la chiamata è sospesa, per permetterne la ripresa. La modalità di configurazione di un Utente Alternativo per un Gruppo di Stand-By viene illustrata nel paragrafo successivo. La sezione Settings for All Parked Calls permette di impostare alcuni parametri validi per qualsiasi tipo di chiamata in Stand-By, sia per utenti singoli, sia per Gruppi di Stand-By: Ring Pattern for Recalled Calls: indica il tipo di squillo utilizzato nella richiamata allo scadere del timeout di stand-by; poiché non tutti i terminali VoIP supportano questa caratteristica, si consiglia di non modificare il valore di default Normal ; Recall Timer: indica il tempo massimo di attesa per una chiamata in stand-by, prima che sia applicato il criterio scelto di gestione della richiamata (valore di default: 45 secondi); pag. 25 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

26 Alert Alternate Recall User Wait Time: indica il tempo dopo il quale la chiamata viene trasferita all Utente Alternativo, se viene utilizzata questa opzione (valore di default: 45 secondi) Creazione di un nuovo Gruppo di Stand-By Dalla pagina Group Services > Call Park, premendo il pulsante Add si apre la pagina Group Call Park Add (vedi sotto): La creazione di un Gruppo di Stand-By permette di sospendere una chiamata senza specificare l interno, perché il sistema ricerca automaticamente un interno libero del gruppo e poi annuncia tramite fonia di cortesia l interno su cui la chiamata è in stand-by, in modo che sia poi possibile riprendere tale chiamata. Per creare un nuovo Gruppo di Stand-By, occorre: inserire il nome del gruppo nella casella di testo Group Name; selezionare la modalità di gestione della richiamata dopo il timeout tra le tre opzioni disponibili, le stesse viste tra le Impostazioni Generali per il servizio l utente singolo; tramite la sottostante sezione di ricerca, visualizzare nel box in basso a sinistra gli interni che possono far parte del gruppo; selezionare gli interni da inserire nel gruppo e poi premere il pulsante Add; sono possibili selezioni multiple per aggiungere più interni in una sola volta: per selezionare più elementi in ordine sequenziale, cliccare sulla prima pag. 26 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

27 riga da selezionare, poi premere il tasto SHIFT della tastiera e contemporaneamente cliccare sull'ultima riga; per selezionare più elementi non consecutivi, cliccare sulle singole righe tenendo premuto il tasto CTRL della tastiera; salvare le modifiche con il pulsante OK (salva e torna alla pagina Call Park) oppure Apply (salva e resta sulla pagina attuale) Anche in questo caso, la selezione di un opzione che prevede il coinvolgimento di un Utente Alternativo è possibile solamente dopo aver configurato tale utente. Per selezionare l Utente Alternativo per il Gruppo di Stand-By in oggetto (che è distinto dall Utente Alternativo per l utente singolo o di altri Gruppi di Stand-By) è sufficiente selezionare il tab Alternate Recall User, quindi la selezione dell Utente Alternativo è simile a quanto già visto al paragrafo precedente per l Utente Alternativo per i singoli utenti Modifica ed Eliminazione di un Gruppo di Stand-By In fondo alla pagina Group Services > Call Park sono visualizzati tutti i Gruppi di Stand-By configurati: cliccando sul campo Group Call Park Name o sul link Edit a destra, è possibile entrare nella pagina Group Call Park Modify che permette di modificare le impostazioni del Gruppo di Stand-By. Dalla stessa pagina Group Call Park Modify è possibile eliminare un gruppo semplicemente premendo il pulsante Delete: da sottolineare che l azione è irreversibile e non viene chiesta conferma all utente per la cancellazione di un Gruppo di Stand-By Group Services > Call Pickup Il servizio di Risposta per Assente (Call Pickup) consente ad un utente del Cloud PBX di rispondere alle chiamate entranti su qualsiasi interno del proprio Gruppo di Risposta per Assente (Call Pickup Group). Per rispondere ad una chiamata entrante in arrivo su un altro interno del gruppo, l utente digita sul proprio terminale VoIP il codice di Risposta per Assente *98 e il sistema lo connette automaticamente con la chiamata entrante. Se più di un interno del gruppo sta squillando, viene collegata la chiamata che sta squillando da più tempo. All'interno di uno stesso Gruppo del Cloud PBX possono essere configurati più Gruppi di Risposta per Assente, con l unica limitazione che un utente può appartenere ad un unico gruppo Creazione di un nuovo Gruppo di Risposta per Assente Dalla pagina Group Services > Call Pickup, premendo il pulsante Add si apre la pagina Call Pickup Add che permette la creazione di un nuovo Gruppo di Risposta per Assente (vedi sotto): pag. 27 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

28 Per creare un nuovo Gruppo di Risposta per Assente, occorre: inserire il nome del gruppo nella casella di testo Group Name; tramite la sottostante sezione di ricerca, visualizzare nel box in basso a sinistra gli interni che possono far parte del gruppo (non saranno visualizzati gli utenti che appartengono già ad un altro Gruppo di Risposta per Assente); selezionare gli interni da inserire nel gruppo e poi premere il pulsante Add; sono possibili selezioni multiple per aggiungere più interni in una sola volta: per selezionare più elementi in ordine sequenziale, cliccare sulla prima riga da selezionare, poi premere il tasto SHIFT della tastiera e contemporaneamente cliccare sull'ultima riga; per selezionare più elementi non consecutivi, cliccare sulle singole righe tenendo premuto il tasto CTRL della tastiera; salvare le modifiche con il pulsante OK (salva e torna alla pagina Call Pickup) oppure Apply (salva e resta sulla pagina attuale) Modifica ed Eliminazione di un Gruppo di Risposta per Assente Dalla pagina Group Services > Call Pickup sono visualizzati tutti i Gruppi di Risposta per Assente configurati: cliccando sul campo Group Name o sul link Edit a destra, è possibile entrare nella pagina Call Pickup Modify che permette di modificare gli utenti che compongono il gruppo. Dalla stessa pagina Call Pickup Modify è possibile eliminare un gruppo semplicemente premendo il pulsante Delete: da sottolineare che l azione è irreversibile e non viene chiesta conferma all utente per la cancellazione di un Gruppo di Risposta per Assente Group Services > CommPilot Call Manager Questo servizio (client Call Manager integrato nel portale CommPilot) non viene usato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente. pag. 28 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

29 3.3.6 Group Services > Hunt Group Il servizio Gruppo di Ricerca Automatica (Hunt Group) permette di distribuire le chiamate in arrivo a più utenti (chiamati Agenti) che compongono il gruppo stesso. Le chiamate in arrivo vengono passate al primo utente libero del gruppo, secondo le politiche definite per la gestione delle chiamate entranti. Ogni Gruppo di Ricerca Automatica viene caratterizzato da un proprio numero telefonico, necessariamente diverso dai numeri telefonici utilizzati dagli Agenti o dagli altri servizi del Cloud PBX, e solamente le chiamate in arrivo sul numero telefonico del Gruppo di Ricerca Automatica possono utilizzare il meccanismo di distribuzione delle chiamate tra gli agenti del gruppo Creazione di un nuovo Gruppo di Ricerca Automatica ATTENZIONE La creazione di un nuovo Gruppo di Ricerca Automatica non può essere effettuata in autonomia dall Amministratore Cliente, ma è necessario un intervento del personale Acantho per l assegnazione del numero telefonico da utilizzare per le chiamate in arrivo sul gruppo. Quindi, in caso di necessità, è necessario richiedere ad Acantho l attivazione di un nuovo servizio di questo tipo Modifica ed Eliminazione di un Gruppo di Ricerca Automatica Dalla pagina Group Services > Hunt Group sono visualizzati tutti i Gruppi di Ricerca Automatica configurati: cliccando su uno dei campi della riga in oggetto o sul link Edit a destra, è possibile entrare nella pagina di profilo del Gruppo di Ricerca Automatica, che permette di modificare le caratteristiche del servizio. Nella riga in alto a sinistra, sotto il logo Acantho, viene riportata l identità del Gruppo di Ricerca Automatica su cui si sta operando, solitamente nel formato <numero In particolare, cliccando sul link Profile, si apre la pagina Hunt Group Profile da cui è possibile modificare: la strategia con cui le chiamate in arrivo sul gruppo vengono passate agli agenti (Group Policy); le impostazioni in caso di mancata risposta da parte degli agenti (No Answer Settings) gli interni che compongono il gruppo (riquadro Assigned Users in basso a destra) Per quanto riguarda la strategia di passaggio delle chiamate (Group Policy), può essere applicata un unica politica al Gruppo di Ricerca Automatica e sono possibili i seguenti valori, che vengono applicati selezionando la relativa opzione della sezione Group Policy: Nome della Hunt Group Policy Circolare Regolare Simultanea Uniforme Descrizione Le chiamate in arrivo vengono passate agli agenti in base alla loro posizione nella lista di Agenti Disponibili, partendo da quello successivo all agente che ha risposto all ultima chiamata. Una volta impegnato l ultimo agente della lista, si riparte dall inizio Le chiamate in arrivo vengono passate agli agenti in base alla loro posizione nella lista di Agenti Disponibili, sempre partendo dal primo agente della lista. Le chiamate in arrivo vengono passate simultaneamente a tutti gli agenti liberi. Quando uno degli agenti risponde alla chiamata, la stessa chiamata passata agli altri agenti viene automaticamente chiusa dal sistema Le chiamate in arrivo vengono passate all agente libero che è inattivo da più tempo e dopo che un agente ha risposto ad una chiamata, viene spostato al fondo della coda di servizio pag. 29 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

30 Distribuzione Pesata (Weighted Call Distribution) Le chiamate in arrivo vengono passate agli agenti in modo casuale secondo le percentuali di distribuzione tra i vari agenti configurate nella pagina Profile > Weighted Call Distribution Per le impostazioni in caso di mancata risposta da parte di un agente (No Answer Settings), nella tabella seguente è riportata la descrizione dei vari parametri e dei possibili valori: Parametri No Answer Settings Passa all agente successivo dopo X squilli Skip to next agent after X Rings Inoltra la chiamata senza risposta dopo X secondi Forward call after waiting X seconds Destinazione Inoltro Chiamate Calls Forward to Descrizione ed utilizzo Selezionando questa opzione, il sistema passa le chiamate senza risposta al prossimo agente libero in base alla politica di distribuzione delle chiamate in uso, dopo il numero di squilli configurato dall Amministratore (da 1 a 20) Selezionando questa opzione, le chiamate che non hanno avuto risposta entro X secondi (valore max: 7200 secondi) vengono inoltrare verso una destinazione finale Inserire nel campo il numero telefonico (interno od esterno al Cloud PBX) a cui si vuole inoltrare le chiamate che non ricevono risposta da nessun agente entro il tempo indicato nel parametro precedente Per assegnare al Gruppo di Ricerca Automatica gli interni del Cloud PBX come agenti, occorre: tramite la sezione di ricerca in fondo alla pagina Hunt Group Modify, visualizzare nel riquadro di sinistra (Available Users) gli interni che possono far parte del gruppo, eventualmente inserendo un opportuno criterio di ricerca per limitare il numero di utenti visualizzato; selezionare gli interni da inserire nel gruppo e poi premere il pulsante Add; sono possibili selezioni multiple per aggiungere più interni in una sola volta: per selezionare più elementi in ordine sequenziale, cliccare sulla prima riga da selezionare, poi premere il tasto SHIFT della tastiera e contemporaneamente cliccare sull'ultima riga; per selezionare più elementi non consecutivi, cliccare sulle singole righe tenendo premuto il tasto CTRL della tastiera; ordinare gli agenti con i pulsanti Move Up / Move Down per ottenere l ordine di risposta desiderato; salvare le modifiche con il pulsante OK (salva e torna alla pagina Hunt Group Profile) oppure Apply (salva e resta sulla pagina attuale) Dalla stessa pagina Hunt Group Profile è possibile eliminare un Gruppo di Ricerca Automatica semplicemente premendo il pulsante Delete: da sottolineare che l azione è irreversibile e non viene chiesta conferma all utente per la cancellazione del gruppo Group Services > Music/Video on Hold Da questa pagina è possibile personalizzare la Musica di Attesa usata dal Cloud PBX e viene applicata a tutti gli utenti del Gruppo in oggetto. L ambito di applicazione della musica personalizzata è il Gruppo, quindi l eventuale modifica deve essere replicata su tutti i Gruppi che compongono il Cloud PBX Group Services > Voice Portal La configurazione del servizio Voice Portal, che permette agli utenti di accedere alla propria casella vocale dal terminale VoIP o da una qualsiasi linea telefonica, viene fatta nella fase iniziale di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho e pertanto all Amministratore del Cliente non viene richiesta nessuna gestione o modifica nella configurazione del servizio stesso. pag. 30 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

31 3.3.9 Group Services > Broadworks Anywhere Questo servizio non viene usato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Services > Group Night Forwarding Da questa pagina è possibile personalizzare il Servizio Notte (Group Night Forwarding) che permette l inoltro delle chiamate ricevute sugli interni che hanno il Servizio Notte attivo, verso un unica destinazione e secondo modalità (es. giorno e ora) comune a tutti gli interni dello stesso Gruppo. Tipicamente, questo servizio consente di inoltrare verso un unica destinazione (es. la reception del presidio notturno) tutte le chiamate ricevute dagli interni con il Servizio Notte attivo, dopo la fine dell orario di lavoro. Normalmente il servizio viene attivato sulla base di una schedulazione preimpostata (vedi paragrafo Group Profile > Schedules), ma su base necessità l Amministratore Cliente può forzare l attivazione manuale del servizio, attivando l inoltro delle chiamate entranti verso la destinazione notturna senza attendere l orario della schedulazione. Per attivare il Servizio Notte, occorre: selezionare la modalità di attivazione del servizio off : servizio disattivo; on : servizio attivato manualmente; Automatic on : servizio attivato su base schedulazione in caso di opzione Automatic on, selezionare le schedulazioni di tipo Orario e di tipo Festività (vedi paragrafo Group Profile > Schedules) durante le quali il Servizio Notte risulta attivo; inserire nel campo Forward to phone number/sip-uri il numero telefonico (interno od esterno al Cloud PBX) verso cui inoltrare le chiamate quando il Servizio Notte è attivo. salvare le modifiche con il pulsante OK (salva e torna alla pagina Group Services) oppure Apply (salva e resta sulla pagina attuale) Group Services > Polycom Phone Services Questo servizio non viene usato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente. 3.4 Group Call Center Il servizio Call Center, che permette di ricevere le chiamate entranti su un numero dedicato, di passare le chiamate ad uno o più agenti secondo opportune strategie di distribuzione delle chiamate e di mettere in attesa le chiamate su fonie di cortesia quando nessun agente è disponibile, viene normalmente utilizzato per il servizio di Posto Operatore del Cloud PBX, per gestire tutte le chiamate ricevute sul numero pubblico dell azienda. La configurazione dei servizi Call Center viene fatta nella fase iniziale di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho e pertanto all Amministratore del Cliente non viene richiesta nessuna gestione o modifica nella configurazione del servizio stesso. Eventuali modifiche o nuove esigenze del Cliente devono essere comunicate ad Acantho, che provvederà ad eseguire tutte le modifiche necessarie sulla base delle specifiche del Cliente e secondo un piano di attività concordato. pag. 31 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

32 3.5 Group Communication Barring Questo servizio, che permette di definire le tipologie o le singole destinazioni permesse per le chiamate effettuate dagli interni del Cloud PBX, viene predisposto nella configurazione iniziale del servizio Fonia Cloud PBX Acantho e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente. 3.6 Group Meet-Me Conferencing Il servizio di Audioconferenza Avanzato (chiamato Meet-Me Conferencing) permette di effettuare un audioconferenza a molti partecipanti, grazie ad un sistema basato sul concetto di Virtual Room: da una qualsiasi linea telefonica, i partecipanti chiamano il numero telefonico di accesso al sistema (chiamato Conference Bridge), inseriscono un apposito PIN e, se la sessione è già stata attivata dal Moderatore, si trovano tutti quanti nella stessa Virtual Room dove ciascuno può ascoltare e parlare a tutti gli altri partecipanti. Normalmente, anche se il cliente dispone di più sedi e quindi sono configurati più Gruppi nel Cloud PBX, viene configurato un unico sistema di Audioconferenza Avanzato sul primo Gruppo, che risulterà comunque raggiungibile da tutti gli utenti del Cloud PBX (che possono chiamarlo tramite il relativo numero breve) e da qualsiasi linea telefonica della Rete Pubblica, che può accedere al servizio chiamando il numero telefonico dedicato. Per il servizio di Audioconferenza Avanzato, il sistema viene predisposto durante la configurazione iniziale del servizio Fonia Cloud PBX Acantho e l Amministratore Cliente può solamente creare e gestire le Virtual Room associate ai singoli utenti Group Meet-Me Conferencing > Meet-Me Conference Ports Da questa pagina è possibile visualizzare il numero di porte Meet-Me Conferencing assegnate al Cloud PBX del Cliente: ogni porta permette la partecipazione ad un audioconferenza avanzata da parte di un singolo interlocutore, ovvero di un singolo partecipante che chiama il numero telefonico del sistema di audioconferenza ed inserisce un PIN valido. Le porte riservate al Cliente possono essere utilizzate da una singola Virtual Room con molti partecipanti o da più Virtual Room con pochi partecipanti ciascuna, ma complessivamente il numero di porte utilizzate dal sistema di Audioconferenza Avanzata del Cliente non può superare questo valore massimo. Il valore visualizzato su questa pagina viene impostato nella fase iniziale di attivazione del servizio da parte di Acantho e non deve essere modificato dall Amministratore del Cliente. In caso di esigenze particolari che richiedano l assegnazione di un numero maggiore di porte Meet-Me, l Amministratore del Cliente non può agire in autonomia, ma occorre richiedere l intervento del personale Acantho Group Meet-Me Conferencing > Meet-Me Conference Bridges Da questa pagina è possibile visualizzare le caratteristiche del sistema di Audioconferenza Avanzato dedicato al Cliente. Normalmente, anche in presenza di più Gruppi configurati nel Cloud PBX, il sistema di audioconferenza è unico per tutto il PBX e per semplicità viene configurato sempre sul primo Gruppo. Per creare una nuova Virtual Room assegnata ad un utente, occorre una configurazione preliminare del Conference Bridge che viene effettuata da questa pagina web, per definire l utente in oggetto come Conference Host, in modo che nel profilo utente (vedi menù User > Meet-Me Conferencing) sia possibile creare una nuova Conference dedicata. pag. 32 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

33 Una volta selezionato il Conference Bridge (come detto, normalmente ne esiste uno per Cloud PBX), selezionare l opzione Profile che apre la pagina Meet-Me Conference Bridge Profile: I parametri impostati non sono da modificare da parte dell Amministratore Cliente, mentre sul fondo della pagina web, nel box di destra sono riportati gli utenti Conference Hosts per i quali è possibile creare delle Virtual Room dedicate: da sottolineare che tutti gli utenti che utilizzano i client UC-One PC o mobile, sono sempre definiti come Conference Host perché il servizio UC-One prevede l utilizzo di una Virtual Room dedicata e pilotata direttamente dal client. Per aggiungere un nuovo interno come Conference Host: tramite la sezione di ricerca, inserire un criterio per visualizzare l interno desiderato; selezionare l interno nel box di sinistra e premere il pulsante Add, così l interno viene inserito nel box di destra salvare le modifiche con il pulsante OK (salva e torna alla pagina Meet-Me Conference Bridge Profile) oppure Apply (salva e resta sulla pagina attuale) Una volta che l utente è stato inserito fra i Conference Host del Conference Bridge, sul suo profilo diventa disponibile la voce Meet-Me Conferencing da cui è possibile creare una nuova Virtual Room (vedi paragrafo User Meet- Me Conferencing > Conferences). pag. 33 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

34 3.7 Group Utilities Group Utilities > Common Phone List Questo servizio (gestione di Rubriche condivise a livello di Gruppo) non viene utilizzato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Utilities > Custom Contact Directory Questo servizio (gestione di sottogruppi di interni) non viene utilizzato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Utilities > Feature Access Code Da questa pagina è possibile ottenere il dettaglio completo di tutti i codici che l utente può comporre dal proprio terminale VoIP per accedere o per gestire tutti i servizi telefonici disponibili sul proprio Cloud PBX. L elenco ottenuto è di sola visualizzazione ed anche in questo caso non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Utilities > Enterprise Directory Questa pagina permette di ottenere il dettaglio della Rubrica Aziendale, che comprende gli interni di tutti i Gruppi del Cloud PBX, inclusi eventuali Interni Virtuali ed i sistemi per i Servizi Avanzati (Bridge AudioConferenza, Voice Portal, ecc). Cliccando sul link Enterprise Directory Summary si ottiene un elenco in formato tabellare, mentre sul link Enterprise Directory Detail un elenco in formato biglietti da visita. Se non viene inserito alcun criterio di ricerca, si ottiene la Rubrica completa, altrimenti si ottiene l elenco solamente degli interni visualizzati. pag. 34 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

35 3.7.5 Group Utilities > Inventory Report Da questa pagina è possibile generare un report con il dettaglio completo di tutte le risorse del Cloud PBX, secondo uno o più dei seguenti criteri: Utenti, Servizi, Numeri Telefonici, Terminali VoIP e Dipartimenti (vedi sotto). Il report viene inviato via mail in formato.csv all indirizzo inserito dall Amministratore nell apposita casella Group Utilities > Password Rules Questa pagina permette di visualizzare i criteri di sicurezza per la validazione delle password degli utenti del Cloud PBX: questi criteri sono impostati nella fase iniziale di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho e non sono modificabili dall Amministratore Cliente Group Utilities > Passcode Rules Questa pagina permette di visualizzare i criteri di sicurezza per la validazione dei PIN di sicurezza per l accesso alla casella vocale degli utenti del Cloud PBX (vedi sotto). In caso di necessità, questi criteri, che sono applicati a tutti gli utenti del Gruppo in oggetto, sono modificabili da parte dell Amministratore Cliente, ma in generale si raccomanda di lasciare invariata l impostazione di default, in particolare la prima opzione (Portal users use: Service Provider / Enterprise Rules) che applica anche al Gruppo in oggetto le impostazioni dell intero Cloud PBX, che non sono modificabili dall Amministratore Cliente. pag. 35 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

36 3.7.8 Group Utilities > Device Configuration Questa pagina permette di personalizzare le configurazioni dei terminali VoIP associati agli utenti. Poiché le configurazioni necessarie vengono fatte nella fase iniziale di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho, non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Utilities > Extension Dialing Da questa pagina è possibile visualizzare le impostazioni per definire il piano di numerazione breve del Cloud PBX: anche in questo caso, poiché le configurazioni necessarie vengono fatte nella fase iniziale di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho, non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente Group Utilities > Voice Portal Branding Questo servizio (possibilità di personalizzare i messaggi di accesso al Voice Portal) non viene utilizzato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente. pag. 36 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

37 4 Menù GROUP > USERS Una volta selezionato un singolo utente, si entra nella pagina User che consente di visualizzare ed eventualmente modificare le caratteristiche ed i servizi assegnati al singolo interno del Cloud PBX. L identità dell utente in oggetto viene riportata in alto a sinistra, sotto il logo Acantho, nel formato <numero SIP> (vedi riquadro rosso nella figura sottostante): Nella colonna di sinistra viene visualizzato un menù con le opzioni disponibili, tutte riferite all utente selezionato. Nei paragrafi seguenti saranno descritte le sezioni che l Amministratore Cliente può utilizzare per modificare caratteristiche o impostazione del singolo interno del Cloud PBX. 4.1 Group Users > Profile User Profile > Profile Da questa pagina l Amministratore Cliente può modificare alcuni parametri che caratterizzano l interno in oggetto (vedi sotto) pag. 37 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

38 I valori che possono essere modificati sono descritti nella tabella seguente, mentre i campi della sezione Additional Information sono puramente descrittivi e non significativi: Etichetta Casella Testo Descrizione Last Name First Name Calling Line ID Last Name Calling Line ID First Name Language Network Class Of Service Cognome Utente Nome Utente Cognome Utente presentato sul display del numero chiamato (identità completa nel formato <Nome> <Cognome>) Nome Utente presentato sul display del numero chiamato (identità completa nel formato <Nome> <Cognome>) Lingua degli eventuali messaggi riprodotti all utente dal sistema. Valori possibili: Italian / English Classe di Abilitazione di Traffico assegnata all Utente, che determina le chiamate uscenti permesse. Per i valori possibili, vedere il paragrafo Group Resources > Network Classes of Service User Profile > Addresses Questa pagina permette di visualizzare le informazioni del terminale VoIP associato all Utente (di solito, tipologia e MAC Address del terminale), ma non consente nessuna modifica all Amministratore Cliente User Profile > Password Questa pagina permette di modificare le password di accesso al sistema da parte dell Utente, il particolare: la Web Password, per l accesso ai servizi avanzati della piattaforma IP Centrex Acantho; la Portal Password, ovvero il PIN per l accesso alla Segreteria Telefonica dell utente ATTENZIONE Ogni modifica della Web Password può causare disservizi all Utente (mancato funzionamento del client UC-One per PC e Smartphone, mancato accesso alla Rubrica Aziendale dai telefoni VoIP, ecc), perciò l Amministratore non deve agire in autonomia ed, in caso di necessità, occorre richiedere l intervento del personale Acantho. pag. 38 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

39 Modifica PIN di accesso alla Segreteria Telefonica Per modificare il PIN di accesso alla Segreteria Telefonica del singolo utente, occorre modificare la Portal Password dell utente, quindi dalla pagina User Profile > Password occorre: selezionare l opzione Set portal password inserire il nuovo PIN di accesso alla Segreteria Telefonica nel campo Type new password confermare il nuovo PIN inserendolo di nuovo del campo Re-type new password salvare le modifiche inserite premendo il pulsante OK (per salvare e tornare alla pagina User Profile) o il pulsante Apply (per salvare solamente) Si ricorda che il PIN della Segreteria Telefonica deve rispettare alcuni vincoli: deve essere composto solamente da numeri (per essere composto sulla tastiera del telefono) deve essere di lunghezza compresa tra 4 e 12 cifre deve essere diverso dal numero breve o dal numero telefonico dell utente (anche se rovesciati) deve essere diverso dall ultimo PIN utilizzato (anche se rovesciato). pag. 39 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

40 4.2 Group Users > Incoming Calls Da questa pagina possono essere gestiti tutti i servizi assegnati all Utente che hanno un effetto sulle chiamate entranti, con le modalità descritte nei paragrafi successivi User Incoming Calls > Anonymous Rejection Il servizio Rifiuta Chiamate Anonime permette di respingere le chiamate anonime in ingresso, ovvero le chiamate con identità bloccata dall utente chiamante, e prevede una semplice configurazione di tipo ON/OFF per attivare o disattivare il servizio. In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso, componendo i seguenti codici dal proprio terminale VoIP: Servizio BLOCCO CHIAMATE ANONIME Codice di ATTIVAZIONE del servizio *77 Codice di DISATTIVAZIONE del servizio *87 Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *52* User Incoming Calls > Call Forwarding Always Il servizio Inoltro chiamate permanente permette di deviare tutte le chiamate in arrivo su un utente verso un altro numero telefonico interno od esterno al Cloud PBX. pag. 40 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

41 Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione di un opzione di tipo ON/OFF per l attivazione del servizio l inserimento del numero interno od esterno verso cui deviare le chiamate l eventuale selezione dell opzione Play Ring Reminder when a call is forwarded per far arrivare sul terminale VoIP dell utente un breve squillo ogni volta che una chiamata viene deviata, come promemoria dell attivazione del servizio In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso dal proprio terminale VoIP con gli appositi pulsanti funzione oppure componendo i seguenti codici: Servizio INOLTRO CHIAMATE PEMANENTE Codice di ATTIVAZIONE del servizio *72<numero> Codice di DISATTIVAZIONE del servizio *73 Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *21* User Incoming Calls > Call Forwarding Busy Il servizio Inoltro chiamate su occupato permette di deviare tutte le chiamate in arrivo su un utente che si trova in stato di occupato, verso un altro numero telefonico interno od esterno al Cloud PBX. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione di un opzione di tipo ON/OFF per l attivazione del servizio l inserimento del numero interno od esterno verso cui deviare le chiamate In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso dal proprio terminale VoIP con gli appositi pulsanti funzione oppure componendo i seguenti codici: Servizio INOLTRO CHIAMATE SU OCCUPATO Codice di ATTIVAZIONE del servizio *90<numero> Codice di DISATTIVAZIONE del servizio *91 Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *67* User Incoming Calls > Call Forwarding No Answer Il servizio Inoltro chiamate senza risposta permette di deviare tutte le chiamate in arrivo che non ottengono una risposta entro un certo timeout, verso un altro numero telefonico interno od esterno al Cloud PBX. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione di un opzione di tipo ON/OFF per l attivazione del servizio l inserimento del numero interno od esterno verso cui deviare le chiamate l inserimento del numero di squilli a vuoto dopo i quali la chiamata viene deviata pag. 41 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

42 In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso dal proprio terminale VoIP con gli appositi pulsanti funzione oppure componendo i seguenti codici: Servizio INOLTRO CHIAMATE SENZA RISPOSTA Codice di ATTIVAZIONE del servizio *92<numero> Codice di DISATTIVAZIONE del servizio *93 Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *61* User Incoming Calls > Call Forwarding Not Reachable Il servizio Inoltro chiamate se non raggiungibile permette di deviare tutte le chiamate in arrivo su un utente per il quale nessun terminale VoIP risulta disponibile o raggiungibile, verso un altro numero telefonico interno od esterno al Cloud PBX. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione di un opzione di tipo ON/OFF per l attivazione del servizio l inserimento del numero interno od esterno verso cui deviare le chiamate In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso dal proprio terminale VoIP componendo i seguenti codici: Servizio INOLTRO DELLE CHIAMATE SE NON RAGGIUNGIBILE Codice di ATTIVAZIONE del servizio *94<numero> Codice di DISATTIVAZIONE del servizio *95 Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *63* User Incoming Calls > Call Notify Il servizio Notifica via mail permette di inviare all indirizzo mail definito dall utente un messaggio di notifica per ogni chiamata entrante, con o senza risposta da parte dell utente stesso. Per la configurazione del servizio sono richiesti: l inserimento dell indirizzo a cui inviare la notifica l inserimento di uno o più criteri per l invio del messaggio di notifica I criteri di notifica, che si possono aggiungere con il pulsante Add, permettono di specificare quali caratteristiche deve avere il numero chiamante perché la sua chiamata sia notificata via mail (vedi sotto). pag. 42 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

43 In particolare, nella definizione di un criterio è possibile specificare: una schedulazione di tipo Orario durante la quale notificare le chiamate entranti una schedulazione di tipo Festività durante la quale notificare le chiamate entranti le caratteristiche del numero telefonico chiamante opzione Any phone number per applicare la notifica a qualsiasi numero entrante; opzione Following phone number per applicare la notifica solamente ad alcuni numeri, specificati nelle caselle sottostanti; Il servizio Notifica via Mail non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore tramite le configurazioni descritte User Incoming Calls > Connected Line Identification Restriction Il servizio Blocco Identità Linea Connessa permette di bloccare la presentazione della propria identità all utente chiamante e prevede una semplice configurazione di tipo ON/OFF per attivare o disattivare il servizio. Questo servizio non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Incoming Calls > Do Not Disturb Il servizio Non Disturbare permette di respingere tutte le chiamate in arrivo su un utente, restituendo al chiamante un tono di occupato. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione di un opzione di tipo ON/OFF per l attivazione del servizio l eventuale selezione dell opzione Play Ring Reminder when a call is blocked per far arrivare sul terminale VoIP dell utente un breve squillo ogni volta che una chiamata viene deviata, come promemoria dell attivazione del servizio pag. 43 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

44 In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso dal proprio terminale VoIP con appositi pulsanti funzione oppure componendo i seguenti codici: Servizio NON DISTURBARE Codice di ATTIVAZIONE del servizio *78 Codice di DISATTIVAZIONE del servizio * User Incoming Calls > External Calling Line ID Delivery Il servizio Presentazione Identità Linea Esterna permette di presentare all utente il numero telefonico e il nome (se disponibili) della linea chiamante, se esterna al Gruppo o al Cloud PBX dell utente. Questo servizio prevede una semplice configurazione di tipo ON/OFF per attivare o disattivare il servizio e non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Incoming Calls > Internal Calling Line ID Delivery Il servizio Presentazione Identità Linea Interna permette di presentare all utente il numero telefonico e il nome (se disponibili) della linea chiamante, se appartenente allo stesso Gruppo del Cloud PBX dell utente. Questo servizio prevede una semplice configurazione di tipo ON/OFF per attivare o disattivare il servizio e non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Incoming Calls > Alternate Numbers Il servizio Multinumero permette di associare all utente fino a 10 numeri telefonici aggiuntivi su cui poter ricevere le chiamate entranti. L amministratore Cliente non può operare in autonomia per la configurazione di questo servizio, che richiede necessariamente l intervento di personale Acantho User Incoming Calls > Call Forwarding Selective Il servizio Inoltro selettivo di tutte le chiamate permette di deviare tutte le chiamate in arrivo su un utente verso un altro numero telefonico interno od esterno al Cloud PBX, se sono soddisfatti i criteri di applicazione del servizio. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione di un opzione di tipo ON/OFF per l attivazione del servizio l inserimento del numero interno od esterno verso cui deviare le chiamate l inserimento di uno o più criteri per la deviazione selettiva delle chiamate Analogamente a quanto già descritto per il servizio Call Notify (vedi par ), i criteri di notifica, che si possono aggiungere con il pulsante Add, permettono di specificare quali caratteristiche deve avere il numero chiamante perché la sua chiamata in ingresso sia deviata verso la destinazione specificata. In particolare, nella definizione di un criterio è possibile specificare: una schedulazione di tipo Orario durante la quale le chiamate entranti sono deviate una schedulazione di tipo Festività durante la quale le chiamate entranti sono deviate le caratteristiche del numero telefonico perché il criterio sia soddisfatto: opzione Any phone number per applicare la deviazione a qualsiasi numero entrante; opzione Following phone number per applicare la deviazione solamente ad alcuni numeri; Una volta configurati il numero su cui deviare le chiamate e i criteri per applicare la deviazione da parte dell Amministratore, il servizio Inoltro selettivo di tutte le chiamate può essere gestito in autonomia dall utente stesso componendo i seguenti codici sul proprio terminale VoIP: pag. 44 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

45 Servizio INOLTRO SELETTIVO DI TUTTE LE CHIAMATE Codice di ATTIVAZIONE del servizio #76 Codice di DISATTIVAZIONE del servizio # User Incoming Calls > CommPilot Express Il servizio CommPilot Express permette di pre-configurare quattro diversi profili di gestione delle chiamate entranti, che possono poi essere attivati velocemente dall Amministratore del Cloud PBX. I nomi stessi dei quattro profili del servizio CommPilot Express suggeriscono le tipiche situazioni d uso: Disponibile In Ufficio (Available In the Office) Disponibile Fuori Ufficio (Available Out of the Office) Occupato (Busy) Non Disponibile (Unavailable) La definizione di ciascun profilo può essere eseguita solamente dall Amministratore e sono previste diverse opzioni, molte delle quali specifiche per il profilo in questione. In particolare, per il profilo Disponibile In Ufficio è possibile specificare: un secondo numero telefonico (interno od esterno al Cloud PBX) su cui far arrivare la chiamata entrante, in parallelo al normale terminale VoIP dell utente in caso di occupato, se deviare la chiamata alla Segreteria Telefonica oppure ad un altro numero in caso di mancata risposta, se deviare la chiamata alla Segreteria Telefonica oppure ad un altro numero Per il profilo Disponibile Fuori Ufficio è possibile specificare: se deviare la chiamata alla Segreteria Telefonica oppure ad un altro numero se ricevere un messaggio di notifica della chiamata entrante ad uno specifico indirizzo Per il profilo Occupato è possibile specificare: se deviare verso la Segreteria Telefonica tutte le chiamate entranti, tranne quelle provenienti da alcuni numeri telefonici, per i quali la chiamata deve essere deviata verso un altro numero se ricevere un messaggio di notifica della chiamata entrante ad uno specifico indirizzo Infine, per il profilo Non Disponibile è possibile specificare: se deviare verso la Segreteria Telefonica tutte le chiamate entranti, tranne quelle provenienti da alcuni numeri telefonici, per i quali la chiamata deve essere deviata verso un altro numero se le chiamate deviate alla Segreteria Telefonica devono ricevere il messaggio iniziale di mancata risposta o di indisponibile User Incoming Calls > Priority Alert Il servizio Chiamata Prioritaria permette di identificare le chiamate in arrivo che soddisfano determinati criteri con uno squillo differenziato rispetto a tutte le altre chiamate. Il servizio, che non è disponibile su alcune tipologie di terminali VoIP (es. cordless Gigaset N510), richiede semplicemente l inserimento di uno o più criteri per determinare se la chiamata è prioritaria o meno. pag. 45 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

46 Analogamente a quanto già descritto per il servizio Call Notify (vedi par ), i criteri per l applicazione del servizio, che si possono aggiungere con il pulsante Add, permettono di specificare quali caratteristiche deve avere il numero chiamante perché la sua chiamata in ingresso sia considerata prioritaria. In particolare, nella definizione di un criterio è possibile specificare: una schedulazione di tipo Orario durante la quale le chiamate entranti sono prioritarie una schedulazione di tipo Festività durante la quale le chiamate entranti sono prioritarie le caratteristiche del numero telefonico perché il criterio sia soddisfatto: opzione Any phone number per considerare prioritario qualsiasi numero entrante; opzione Following phone number per considerare prioritari solamente alcuni numeri; Questo servizio non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Incoming Calls > Selective Acceptance Il servizio Accettazione Chiamate Selettiva o White List permette di accettare solamente le chiamate entranti che soddisfano determinati criteri, bloccando tutte le altre chiamate con un tono di occupato. Il servizio richiede semplicemente l inserimento di uno o più criteri per determinare se la chiamata deve essere accettata o respinta. Analogamente a quanto già descritto per il servizio Call Notify (vedi par ), i criteri per l applicazione del servizio, che si possono aggiungere con il pulsante Add, permettono di specificare quali caratteristiche deve avere il numero chiamante perché la sua chiamata in ingresso sia accettata. In particolare, nella definizione di un criterio è possibile specificare: una schedulazione di tipo Orario durante la quale le chiamate entranti sono accettate una schedulazione di tipo Festività durante la quale le chiamate entranti sono accettate le caratteristiche del numero telefonico perché il criterio sia soddisfatto: opzione Any phone number per accettare chiamate entranti da qualsiasi numero; opzione Following phone number per accettare chiamate entranti solamente da alcuni numeri; Questo servizio non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Incoming Calls > Selective Rejection Il servizio Rifiuto Chiamate Selettivo o Black List permette di bloccare con un tono di occupato solamente le chiamate entranti che soddisfano determinati criteri, accettando tutte le altre chiamate entranti e può essere considerato come opposto al servizio Accettazione Chiamate Selettiva. Il servizio richiede semplicemente l inserimento di uno o più criteri per determinare se la chiamata deve essere respinta o accettata. Analogamente a quanto già descritto per il servizio Call Notify (vedi par ), i criteri per l applicazione del servizio, che si possono aggiungere con il pulsante Add, permettono di specificare quali caratteristiche deve avere il numero chiamante perché la sua chiamata in ingresso sia respinta. In particolare, nella definizione di un criterio è possibile specificare: una schedulazione di tipo Orario durante la quale le chiamate entranti sono respinte una schedulazione di tipo Festività durante la quale le chiamate entranti sono respinte le caratteristiche del numero telefonico perché il criterio sia soddisfatto: opzione Any phone number per respingere le chiamate entranti da qualsiasi numero; opzione Following phone number per respingere le chiamate entranti solamente da alcuni numeri; pag. 46 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

47 Questo servizio non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Incoming Calls > Sequential Ring Il servizio Squillo Sequenziale svolge una funzione di ricerca dell utente, inviando la chiamata prima al suo terminale VoIP e poi ad una serie di altre linee telefoniche, interne od esterne al Cloud PBX, che squillano in successione. Se la linea principale dell utente, associata al proprio terminale VoIP, è occupata si può scegliere se proseguire la ricerca sugli altri numeri. Ovviamente, quando la chiamata viene risposta da una qualsiasi linea della sequenza, la ricerca si interrompe. Selezionando l apposita opzione, il chiamante ha anche la possibilità di interrompere la ricerca premendo il tasto #: a quel punto la chiamata viene deviata sulla Segreteria Telefonica dell utente chiamato oppure verso il servizio di gestione delle chiamate senza risposta impostato dall utente. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione dell opzione per far squillare per primo il terminale VoIP della linea principale dell utente (Use Base Location First) la selezione del numero di squilli della linea principale prima di iniziare la ricerca sui numeri successivi la selezione dell opzione per far continuare la ricerca se la linea principale è occupata (Continue the search process if the base location is busy) la selezione dell opzione per dare la possibilità al chiamante di interrompere la ricerca (Enable caller to skip search process) l inserimento di una sequenza di numeri telefonici (fino a 5 numeri diversi) nell ordine in cui si vuole che sia effettuata la ricerca, specificando anche il numero di squilli che il sistema deve aspettare prima di passare al numero successivo, ed eventualmente selezionando l opzione di conferma alla risposta (se selezionata, quando l utente risponde, il sistema richiede di premere un pulsante a conferma della risposta, prima di collegare la chiamata entrante) l inserimento di uno o più criteri per l avvio del processo di ricerca pag. 47 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

48 Analogamente a quanto già descritto per il servizio Call Notify (vedi par ), i criteri per l avvio del processo di ricerca, che si possono aggiungere con il pulsante Add, permettono di specificare quali caratteristiche deve avere il numero chiamante perché la sua chiamata entrante venga passata in successione a tutti i numeri della lista di ricerca. In particolare, nella definizione di un criterio è possibile specificare: una schedulazione di tipo Orario durante la quale viene avviato il processo di ricerca una schedulazione di tipo Festività durante la quale viene avviato il processo di ricerca le caratteristiche del numero telefonico perché il criterio sia soddisfatto: opzione Any phone number per iniziare la ricerca per qualsiasi numero entrante; opzione Following phone number per iniziare la ricerca solamente per alcuni numeri entranti; Questo servizio non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Incoming Calls > Simultaneous Ring Personal Il servizio Squillo Simultaneo permette di specificare fino a 10 numeri telefonici aggiuntivi, interni od esterni al Cloud PBX, che squillino contemporaneamente al terminale VoIP dell utente per le chiamate entranti che soddisfano i criteri di applicazione del servizio. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione dell opzione ON/OFF di attivazione del servizio la selezione dell opzione se non far squillare le altre linee telefoniche se la linea principale è occupata (Do not ring my Simultaneous Numbers if I m already on a call) l inserimento di una lista di numeri telefonici (fino a 10 numeri diversi), eventualmente selezionando l opzione di conferma alla risposta (se selezionata, quando l utente risponde, il sistema richiede di premere un pulsante a conferma della risposta, prima di collegare la chiamata entrante) l inserimento di uno o più criteri per l applicazione dello squillo simultaneo Analogamente a quanto già descritto per il servizio Call Notify (vedi par ), i criteri per l avvio del processo di ricerca, che si possono aggiungere con il pulsante Add, permettono di specificare quali caratteristiche deve avere il numero chiamante perché la sua chiamata entrante venga passata in contemporanea a tutti i numeri della lista. pag. 48 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

49 In particolare, nella definizione di un criterio è possibile specificare: una schedulazione di tipo Orario durante la quale il servizio è attivo una schedulazione di tipo Festività durante la quale il servizio è attivo le caratteristiche del numero telefonico perché il criterio sia soddisfatto: opzione Any phone number per attivare il servizio per qualsiasi numero entrante; opzione Following phone number per attivare il servizio solamente per alcuni numeri entranti; Questo servizio non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore. 4.3 Group Users > Outgoing Calls Da questa pagina possono essere gestiti tutti i servizi assegnati all Utente che hanno un effetto sulle chiamate uscenti, con le modalità descritte nei paragrafi successivi User Outgoing Calls > Automatic Callback Il servizio Richiamata su Occupato permette di attivare una prenotazione di richiamata quando si chiama un interno del Cloud PBX occupato: il sistema controllerà lo stato dell interno occupato per 30 minuti e non appena ritorna disponibile, richiamerà l utente che ha effettuato la prenotazione con uno squillo differenziato, per notificare che l interno occupato è tornato libero. Il servizio è disponibile solamente per chiamate verso altri interni del Cloud PBX. pag. 49 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

50 L utente che ha effettuato la prenotazione può accedere ad un sistema IVR (tramite il codice di accesso #9) per verificare ed eventualmente cancellare le singole prenotazioni ancora in corso. E possibile anche cancellare tutte le prenotazioni in corso componendo il codice #8, come ricordato dalla tabella seguente: Servizio RICHIAMATA SU OCCUPATO Accesso al sistema IVR di gestione delle prenotazioni #9 Codice di CANCELLAZIONE di tutte le prenotazioni in corso #8 Questo servizio prevede una semplice configurazione di tipo ON/OFF per attivare o disattivare il servizio e non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, che può solamente gestire le singole prenotazioni se il servizio è attivo User Outgoing Calls > Call Return Il servizio Richiama Ultimo Chiamante permette di richiamare facilmente l ultimo numero telefonico dal quale è stata ricevuta una chiamata entrante, anche se senza risposta. Il servizio non richiede alcuna configurazione da parte dell Amministratore e può essere utilizzato dall utente stesso componendo il codice riportato sotto. Servizio RICHIAMA ULTIMO CHIAMANTE Codice di ATTIVAZIONE del servizio * User Outgoing Calls > Last Number Redial Il servizio Richiama Ultimo Numero permette di richiamare facilmente l ultimo numero telefonico chiamato, anche se la chiamata non aveva avuto risposta. Il servizio non richiede alcuna configurazione da parte dell Amministratore e può essere utilizzato dall utente stesso componendo il codice riportato sotto. Servizio RICHIAMA ULTIMO NUMERO Codice di ATTIVAZIONE del servizio * User Outgoing Calls > Line ID Blocking Il servizio Blocco Invio Identità (CLIR) permette di bloccare l invio del proprio numero telefonico per le chiamate uscenti, così che chi riceve la chiamata non può vedere il numero di chi lo sta chiamando. Quando il servizio CLIR è attivo, è possibile eseguire una chiamata uscente con l invio della propria identità, premettendo il codice *65 al numero da chiamare. Analogamente, quando il servizio CLIR è disattivo, è possibile eseguire una chiamata uscente bloccando l invio della propria identità, premettendo il codice *67 al numero da chiamare Il servizio prevede una semplice configurazione di tipo ON/OFF da parte dell Amministratore per attivare o disattivare il servizio. In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso, componendo i seguenti codici dal proprio terminale VoIP: pag. 50 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

51 Servizio BLOCCO INVIO IDENTITA (CLIR) Codice di ATTIVAZIONE del servizio *31 Codice di DISATTIVAZIONE del servizio #31 Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *54* Codice di ATTIVAZIONE del servizio su base chiamata Codice di DISATTIVAZIONE del servizio su base chiamata *67<numero> *65<numero> User Outgoing Calls > Speed Dial 100 Il servizio Chiamata Rapida 100 permette di associare un codice a 2 cifre (da 00 a 99) a numeri telefonici definiti dall utente, in modo da poterli richiamare più velocemente utilizzando il codice stesso anziché il numero per esteso. Per eseguire una chiamata rapida, l utente deve comporre dal proprio terminale VoIP il prefisso ** seguito dal codice a due cifre associato al numero da chiamare. L associazione tra codici e numeri telefonici può essere effettuata dall Amministratore tramite questa pagina web: per aggiungere una nuova associazione, premere il pulsante Add, quindi selezionare il codice da associare ed inserire una descrizione ed il numero telefonico da associare, infine salvare le modifiche premendo il pulsante OK. In alternativa, l associazione tra codici e numeri telefonici può essere effettuata anche dall utente stesso direttamente dal proprio terminale VoIP, utilizzando i codici riportati nella tabella sottostante. Servizio CHIAMATA RAPIDA 100 Codice di PROGRAMMAZIONE di un codice CR100 Codice per CHIAMATA RAPIDA 100 *75<codice><numero> **<codice> User Outgoing Calls > Communication Barring User-Control Il servizio Autodisabilitazione con PIN permette di modificare la Classe di Abilitazione di Traffico dell utente in oggetto, consentendo all utente stesso di modificare la Classe attiva grazie ad un PIN di sicurezza che viene configurato dall Amministratore. pag. 51 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

52 Per impostare un nuovo PIN, occorre: inserire il nuovo PIN nella casella Type new pin code confermare il nuovo PIN inserendolo anche nella casella Re-type new pin code salvare le modifiche inserite premendo il pulsante OK (per salvare e tornare alla pagina Outgoing Calls) o il pulsante Apply (per salvare solamente) Con il menu a discesa Active Communication Barring Profile, l Amministratore può impostare il profilo corrente dell utente, impostando così la Classe di Abilitazione di Traffico che determina le tipologie di chiamate uscenti permesse per l utente (vedi tabella seguente). Numero profilo Nome della Classe di Abilitazione di Traffico Descrizione tipologia di chiamate permesse 1 Profilo 1 Solo chiamate tra interni del Cloud PBX e verso i Servizi di Emergenza (112, 113, 115, 118) 2 Profilo 2 Come Profilo 1, più chiamate a Rete Fissa Nazionale PSTN 3 Profilo 3 Come Profilo 2, più chiamate a Rete Mobile Nazionale 4 Profilo 4 (default) Come Profilo 3, più chiamate a Rete Internazionale 5 Profilo 5 Come Profilo 4, più chiamate a Servizi Premium 89x Partendo dal profilo di default (Profilo 4) o dal profilo impostato manualmente dall Amministratore, l utente a cui è stato comunicato il PIN di sicurezza può modificare in autonomia il proprio profilo, componendo sul proprio terminale VoIP i codici di servizio riportati nella seguente tabella: Servizio AUTODISABILITAZIONE CON PIN Codice di ATTIVAZIONE di un nuovo profilo di traffico Codice di DISATTIVAZIONE del servizio (attivazione Profilo di Traffico di default Profilo 4) *33<Num Profilo><PIN> #33<PIN> Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *33* Se l utente inserisce un PIN errato per 5 volte, il sistema blocca le modifiche al profilo attivo e solamente l Amministratore può sbloccare nuovamente il servizio dalla pagina web Outgoing Calls > Communication Barring User-Control: pag. 52 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

53 come si vede nella figura sotto, il sistema visualizza che al momento il servizio è stato bloccato (Current Lockout Status: Locked Out) ma è sufficiente cliccare sul link Reset Lockout per sbloccare nuovamente il servizio User Outgoing Calls > Personal Phone List Il servizio Rubrica Personale, che permette all utente dotato di telefono VoIP della serie Polycom VVX di costruire e salvare sul server centralizzato la propria rubrica personale, non richiede alcuna configurazione da parte dell Amministratore Cliente. 4.4 Group Users > Call Control Da questa pagina possono essere gestiti tutti i servizi assegnati all Utente che hanno un effetto sulle chiamate in corso, con le modalità descritte nei paragrafi successivi User Call Control > Call Waiting Il servizio Avviso di Chiamata o Chiamata in Attesa permette di ricevere una seconda chiamata entrante mentre la linea è già occupata da una prima chiamata in corso. Per la configurazione del servizio sono richiesti: la selezione di un opzione di tipo ON/OFF per l attivazione del servizio l eventuale selezione dell opzione per disabilitare l invio dell identità del chiamante per la chiamata in attesa (Disable Calling Line ID Delivery on Call Waiting) In alternativa, questo servizio può essere gestito in autonomia dall utente stesso dal proprio terminale VoIP componendo i seguenti codici: pag. 53 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

54 Servizio AVVISO DI CHIAMATA Codice di ATTIVAZIONE del servizio *43 Codice di DISATTIVAZIONE del servizio #43 Codice di DISATTIVAZIONE del servizio su singola chiamata *70<num telefonico> Codice di INTERROGAZIONE dello stato del servizio *53* User Call Control > Directed Call Pickup Il servizio Risposta per Assente Diretta permette all utente di rispondere dal proprio terminale VoIP ad una chiamata in arrivo su un altro interno del Cloud PBX. A differenza del servizio Gruppo di Risposta per Assente (vedi par ) in cui è il sistema a selezionare la chiamata in ingresso da passare all utente che risponde per assente, in questo caso l utente stesso deve indicare l interno per il quale vuole rispondere alla chiamata in ingresso. Il servizio non richiede alcuna configurazione da parte dell Amministratore e può essere utilizzato dall utente stesso componendo i codici riportati nella tabella sottostante. Servizio RISPOSTA PER ASSENTE Codice servizio RISPOSTA PER ASSENTE DIRETTA *97<interno> Codice servizio RISPOSTA PER ASSENTE DI GRUPPO * User Call Control > Call Transfer Il servizio Chiamata Trasferita permette all utente di trasferire una chiamata in corso ad un altra linea telefonica, interna od esterna al Cloud PBX. Il servizio non richiede alcuna configurazione da parte dell Amministratore e può essere utilizzato dall utente tramite l apposito pulsante funzione del proprio terminale VoIP (si vedano i relativi manuali d uso) User Call Control > Three-Way Call Il servizio Audioconferenza a Tre permette all utente di attivare un audioconferenza con altri due interlocutori, sia interni che esterni al Cloud PBX. Il servizio non richiede alcuna configurazione da parte dell Amministratore e può essere utilizzato dall utente tramite l apposito pulsante funzione del proprio terminale VoIP (si vedano i relativi manuali d uso) User Call Control > Music/Video On Hold Il servizio Musica/Video d Attesa permette al sistema di inviare una musica di cortesia (o un video di cortesia, se il terminale ricevente è abilitato) quando l utente del Cloud PBX sospende la chiamata in corso. Il servizio prevede una semplice configurazione di tipo ON/OFF da parte dell Amministratore per abilitare l utente al servizio, che poi sarà utilizzato dall utente stesso tramite l apposito pulsante funzione del proprio terminale VoIP (si vedano i relativi manuali d uso). pag. 54 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

55 4.4.6 User Call Control > N-Way Call Il servizio Audioconferenza a N permette all utente di attivare un audioconferenza con numerosi interlocutori (fino ad un massimo di altri 5 interlocutori), sia interni che esterni al Cloud PBX. Il servizio non richiede alcuna configurazione da parte dell Amministratore e può essere utilizzato dall utente tramite l apposito pulsante funzione del terminale VoIP che supporta questo servizio (si vedano i relativi manuali d uso) User Call Control > Group Night Forwarding Il servizio Deviazione su Servizio Notte permette di deviare tutte le chiamate in ingresso al singolo utente secondo le impostazioni del Servizio Notte di Gruppo (vedi par ). Per la configurazione del servizio è necessario selezionare una delle opzioni disponibili: l attivazione del servizio utilizza la configurazione impostata a livello di Gruppo, di cui viene visualizzato lo stato corrente (on/off, quindi deviazione chiamate attiva o disattiva) la deviazione delle chiamate per l utente è attiva, verso il numero impostato a livello di Gruppo la deviazione delle chiamate per l utente è disattiva Questo servizio non può essere gestito in autonomia dall utente stesso, ma solamente dall Amministratore User Call Control > Shared Call Appearance Il servizio Terminali Aggiuntivi permette di associare alla stessa linea telefonica dell utente diversi terminali VoIP aggiuntivi rispetto al terminale VoIP principale. Di solito questo servizio viene utilizzato quando l utente desidera disporre dei client UC-One per PC o per Smartphone e la relativa configurazione viene fatta in fase di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho, pertanto all Amministratore del Cliente non viene richiesta nessuna gestione o modifica nella configurazione di questo servizio. pag. 55 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

56 4.5 Group Users > Client Applications Da questa pagina vengono configurati i servizi avanzati che richiedono l utilizzo di client software o di funzioni specifiche supportate da alcuni tipi di terminali VoIP. Per tutti questi servizi, la configurazione viene fatta nella fase iniziale di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho, secondo le specifiche e le esigenze del Cliente, pertanto all Amministratore non viene richiesta nessuna gestione o modifica nel tempo della configurazione di questi servizi. 4.6 Group Users > Meet-Me Conferencing Da questa pagina vengono configurati i servizi di Audioconferenza Avanzata dedicati all utente in oggetto. Come già anticipato, la configurazione del sistema di Audioconferenza Avanzata dedicata al Cliente viene fatta durante l attivazione iniziale del servizio Fonia Cloud PBX Acantho, secondo il numero di porte previsto da contratto, mentre l Amministratore Cliente può configurare e gestire le singole Virtual Room utilizzate dagli utenti per le audioconferenze User Meet-Me Conferencing > Conferences Da questa pagina web vengono gestite le Conference, ovvero le Virtual Room assegnate all utente in oggetto: ogni Virtual Room è caratterizzata da un PIN Privato, che l utente (nel ruolo di Moderatore ) deve mantenere riservato e che viene utilizzato per attivare l audioconferenza, e da un PIN Pubblico, che deve essere comunicato ai partecipanti. Da sottolineare che non è possibile definire o scegliere i PIN di una Conference, poiché questi vengono creati dal sistema in maniera automatica come codici univoci a 7 cifre, nel momento della creazione della Virtual Room stessa. A tutti gli utenti del Cloud PBX abilitati all uso del client UC-One PC o mobile viene sempre associata una Conference chiamata UCOne-VirtualRoom, ma è comunque possibile aggiungere altre Virtual Room a questi utenti. pag. 56 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

57 Dalla pagina User Meet-Me Conferencing > Meet-Me Conferences, premendo il pulsante Add si apre la pagina Meet-Me Conference Add (vedi sotto) che permette la creazione di una nuova Virtual Room associata all utente. A questo punto occorre: inserire il nome della Virtual Room nella casella Title selezionare l opzione End conference when moderator departs per fare in modo che la conferenza venga chiusa quando si scollega il Moderatore, ovvero il partecipante che ha attivato la conferenza inserendo il PIN Privato (chiamato anche Moderator Pin ) selezionare l opzione Moderator required to start conference per fare in modo che la conferenza venga attivata solo quando si collega il Moderatore, ovvero il partecipante che inserisce il PIN Privato (fino a quel momento, eventuali partecipanti che si sono collegati al sistema e hanno inserito il PIN Pubblico, sono connessi alla Virtual Room, ma ascoltano solamente una musica di attesa) lasciare invariate le altre opzioni di default (soprattutto l opzione Type: Reservationless, per fare in modo che la Virtual Room non abbia una scadenza temporale) e salvare le modifiche inserite premendo il pulsante OK Come si vede, non esiste la possibilità di definire i PIN Privato e Pubblico durante la creazione della Virtual Room, poiché è il sistema stesso ad assegnare questi codici, per avere la certezza che siano univoci. Una volta creata la Conference, dalla pagina Meet-Me Conferences è possibile visualizzare le caratteristiche della Virtual Room: cliccando su un campo qualsiasi della riga della conference desiderata o direttamente sul link Edit a destra, si accede alla pagina web Meet-Me Conference Modify, da cui è possibile visualizzare i PIN Privato e Pubblico assegnati automaticamente dal sistema. pag. 57 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

58 Il PIN Pubblico viene visualizzato verso il fondo della pagina web, nel riquadro Conference Access, come campo Conference ID, mentre il PIN Privato viene riportato subito sotto, nel riquadro Moderator Access,come campo Moderator Pin. Sarà poi compito dell Amministratore Cliente comunicare questi codici all utente utilizzatore. PIN Pubblico PIN Privato User Meet-Me Conferencing > Recordings Il servizio di registrazione di un audioconferenza non viene utilizzato e pertanto non è richiesta nessuna gestione da parte dell Amministratore Cliente User Meet-Me Conferencing > Bridges Da questa pagina web è possibile visualizzare i Conference Bridge per i quali l utente in oggetto è stato definito come Conference Host (vedi paragrafo Group Meet-Me Conferencing > Meet-Me Conference Bridges) e normalmente viene visualizzato l unico Conference Bridge configurato nel Cloud PBX. pag. 58 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

59 4.7 Group Users > Messaging Da questa pagina vengono configurati i servizi di messaggistica dell utente in oggetto. Anche in questo caso, la configurazione dei servizi di messaggistica viene fatta nella fase iniziale di attivazione del servizio Fonia Cloud PBX Acantho, secondo le specifiche e le esigenze del Cliente, pertanto all Amministratore non viene richiesta nessuna gestione o modifica nel tempo della configurazione di questi servizi, tranne che per il servizio di Segreteria Telefonica del singolo utente, che viene descritto nel paragrafo successivo User Messaging > Voice Management Da questa pagina web è possibile attivare o disattivare il servizio di Segreteria Telefonica dell utente in oggetto. pag. 59 di 60 versione 1.1 di Marzo 2015

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta alla Rubrica PA da client di Posta Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A. 1 Indice INDICE... 2 PREMESSA... 3 CONFIGURAZIONE OUTLOOK 2007... 3 CONFIGURAZIONE EUDORA 7... 6 CONFIGURAZIONE

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SU ISTANZE ON LINE A) Credenziali d accesso - B) Dati personali - C) Codice personale - D) Telefono cellulare E) Posta Elettronica Certificata (PEC) - F) Indirizzo e-mail privato

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560 +L3WK#6333# +L3WK#8333#560 +L3WK#$OO6HUYH/#+LFRP#483#(2+ RSWL3RLQW#833#HFRQRP\ RSWL3RLQW#833#EVLF RSWL3RLQW#833#VWQGUG RSWL3RLQW#833#GYQFH,VWU]LRQL#G VR Sulle istruzioni d uso Sulle istruzioni d uso Le

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli