PLECE CAPPELLA MILITARE BES

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PLECE CAPPELLA MILITARE BES"

Transcript

1 CLUB ALPINO ITALIANO Sottosezione VAL NATISONE PLECE CAPPELLA MILITARE BES di Mariano Moro Sulla sella tra le cime del Plece (1299 m.) e del Planica (1376 m.) sorse, in una posizione defilata, la Cappella Militare Bes, 1 eretta durante la Grande Guerra 2 in onore del capitano Michele Celestino Bes. Sulla costruzione della cappella non vi sono fonti certe ma si presume che la realizzazione di quest opera possa essere stata affidata al battaglione alpini Val Tanaro, del quale Bes fu comandante dal gennaio al novembre La Cappella che versava in condizioni di abbandono è stata recuperata tra il luglio 1993 e il settembre 1996 a cura de museo di Kobarid sotto la direzione dell Istituto per la conservazione dell eredità Culturale e Naturale di Nuova Gorica. 2 Nelle vicinanze vi erano grandi depositi e piazzole d artiglieria. 1

2 Un altra ipotesi attribuirebbe invece la costruzione della cappella al battaglione alpino Bicocca che fu presente in questa zona già nel luglio 1916 e che la realizzò in ricordo dei propri caduti sul Rombon, dove il battaglione perse anche il proprio comandante, maggiore Domenico Giacoma di Sale Castelnuovo. Tale supposizione è supportata anche dalla presenza di una targa Ricovero Maggiore Giacoma, che ancora oggi si nota sui resti del muro di sostegno posto sul ripiano sottostante la cappella militare. Resti della targa dedicata al Maggiore Giacoma L Ufficiale al quale la cappella è dedicata, Michele Celestino Bess di Desiderato e di Tonengo Margherita, nacque a Chiavasso (TO) il 25 aprile Entrò nella Scuola Militare il 15 ottobre 1889 quale allievo ufficiale e, al termine del previsto ciclo addestrativo, l 11 settembre 1892 fu promosso sottotenente e assegnato al 50 Reggimento Fanteria. Trasferito il 23 maggio 1895 nel 2 Reggimento Alpini, conseguì la promozione a tenente il 18 ottobre 1896 e a capitano il 17 dicembre Iniziò la Grande Guerra, con il grado di 1 capitano al comando del Battaglione Alpino Ceva. Dall Agosto 1915 gli fu assegnato il comando del battaglione speciale Bes 3 (unità composta dalla 1 a e 4 a compagnia del battaglione Ceva e dalla 3 a compagnia del Pieve di Teco), reparto appositamente costituito per le operazioni nel delicato settore Kucla-Rombon (Conca di Plezzo). Per gli atti di valore compiuti in questa zona del fronte fu decorato della Croce di Cavaliere 3 Il battaglione alpino che portava il nome del proprio comandante fu istituito per la conquista del Monte Rombon nell agosto del 1915 e disciolto nel dicembre dello stesso anno. 2

3 dell Ordine Militare di Savoia 4. Promosso maggiore (2 ottobre 1915) il 15 gennaio del 1916 assunse il comando del battaglione Alpini Val Tanaro (1 Reggimento Alpini) impegnato sul Rombon e sul fronte del Monte Nero e Rosso 5. Durante tale incarico, che mantenne fino al 27 maggio 1917, si guadagnò la Croce di Guerra al Valor Militare 6 e la promozione, per meriti eccezionali, a tenente colonnello (23 novembre 1916). Dal 28 maggio del 1917 fu destinato al comando del 260 reggimento di fanteria (brigata Murge), carica che resse anche dopo aver conseguito la promozione a colonnello (24 luglio 1917). Con questa unità partecipò fino al termine della Prima Guerra Mondiale alle numerose e sanguinose azioni sul Carso 7, in Vallarsa, in Valvecchia, sull Altipiano sei Sette Comuni e su altri fronti dove per le sue doti di comandante e per il valore dimostrato nelle numerose operazioni di guerra fu insignito di una Medaglia d Argento al Valor Militare 8 e della Croce di Ufficiale dell Ordine Militare di Savoia 9. Il 27 dicembre 1920 assunse il comando del 2 Gruppo Alpini Provvisorio unità speciale destinata a presidio dello stato libero di Fiume, incarico che mantenne fino al 21 gennaio Al suo rientro in patria, il 23 gennaio 1921, assunse il comando del 2 Reggimento Alpini (Cuneo) sino al 15 novembre 1925, quando fu nominato comandante del Distretto Militare Siena. Conseguita la promozione a generale di brigata il 1 marzo 1928, lasciò il corpo degli alpini per assumere, in data 23 febbraio 1928, la carica di Ispettore di Mobilitazione presso la Divisione Militare Territoriale di Ancona, funzione che tenne sino al 5 gennaio 1931 quando fu nominato comandante della 18 a Brigata di fanteria (sede di Ancona). Promosso generale di divisione (26 marzo 1932), il 31 marzo 1932 assunse il comando dell 8 a Divisione Militare Territoriale di Piacenza fino al 1 agosto 1933, quando fu nominato Ispettore delle Truppe Alpine. Promosso generale di corpo d armata (2 gennaio 1936) continuò a mantenere la carica di Ispettore delle truppe alpine, incarico che resse fino al 26 aprile 1936 quando lasciò il servizio attivo per raggiunti limiti di età. Quale Ispettore delle truppe 4 La di Cavaliere dell Ordine Militare di Savoia gli fu ufficialmente conferita il 15 settembre 1916 con la seguente motivazione: Preparò ed eseguì con non comune abilità e criterio tattico in terreno difficilissimo l operazione dell attacco della forte posizione di monte Kucla, catturandone i difensori e impadronendosi di una sezione mitragliatrici, che fece entrare subito in funzione contro il nemico. Tenne con valore la posizione respingendo reiterati contrattacchi e rinforzandovisi saldamente. Nell attacco di monte Rombon riuscì con le sue truppe ad occupare altre importanti posizioni, ed avvertito poi dall assenza del comandante superiore delle truppe alpine, accorse e ne prese il comando riuscendo con esse a mantenere l occupazione di monte Palika e Romboncino agosto L Ufficiale, l 11 luglio 1916, venne ferito durante uno dei tanti combattimenti svoltisi sul monte Vrata. 6 L onorificenza gli fu concessa in commutazione dell encomio solenne attribuitogli con D.L.29 ottobre 1916 con la seguente motivazione: Comandante di distaccamento in una posizione vicinissima al nemico, diede sagge disposizioni per la sua difesa. Pronunciatosi un attacco preceduto da un lungo e violento fuoco di artiglieria, diresse con calma e serenità le sue truppe che riuscirono a ricacciare prontamente l avversario infliggendogli perdite sensibili e facendo alcuni prigionieri Monte Rosso 15 maggio Zone di Selz, Flondar, Medeazza e di Doberdò. 8 L onorificenza gli fu attribuita con D.L. 25 luglio 1918 con la seguente motivazione: Comandante di Reggimento, in difficili azioni, si dimostrò sempre geniale, attivo, sereno, di tenaci propositi, dando alle sue truppe mirabile esempio di coraggio e di alto sentimento del dovere Medeazza Flondar, agosto 1917; Vallarsa dicembre La prestigiosa decorazione gli venne concessa con R.D. del 18 dicembre 1919 con la seguente motivazione: Arrestava l offensiva nemica in un settore di capitale importanza a lui affidato e dopo aver provveduto alla preparazione del terreno si lanciava alla riconquista di un importante sbocco sugli Altipiani dei Sette Comuni, giungendo nelle trincee avversarie con le prime ondate e catturandovi l intero presidio. Successivamente, in vari giorni di dura lotta, riusciva a vincere gli ostinati contrattacchi nemici e a mantenere le posizioni riconquistate. Cornone Valvecchia, dicembre 1917 febbraio

4 alpine ebbe il merito di aver istituito la Scuola Centrale Militare di Alpinismo di Aosta, la quale venne inaugurata il 9 gennaio Il valoroso Ufficiale morì nella sua residenza a Torino il 17 aprile Nel corso della sua lunga e brillante carriera, Michele Celestino Bes fu insignito di numerose onorificenze che si riepilogano nell elenco sottostante: Croce di Cavaliere dell Ordine Militare di Savoia (concessa con R.D. 15 settembre 1915); Croce di Guerra al Valor Militare (concessa con B.U.1916 pag.5751 in commutazione dell encomio solenne di cui al D.L. 29 ottobre 1916); Medaglia d Argento al V.M. (concessa con D.L. 25 luglio 1917); Decorato della Croce di Cavaliere dell Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro in considerazione dei lunghi e buoni servi (concessa con Motu Proprio dal re Vittorio Emanuele III); Autorizzato a fregiarsi del Distintivo d Onore per la ferita riportata in guerra (concessa con foglio n del 19 settembre 1919); Autorizzato a fregiarsi delle campagne di guerra anni 1915, 1916, 1917 e 1918 (Mod. n del 10 dicembre 1919); Croce di Ufficiale dell Ordine Militare di Savoia (concessa con R.D. del 18 dicembre 1919); Croce al Merito di Guerra (concessa co determinazione del 18 Corpo d Armata il 20 febbraio 1920); Medaglia interalleata della Vittoria di cui al R.D. n.1918 del 16 dicembre 1920 Medaglia Commemorativa Nazionale della Guerra istituita con R.D. datato 29 luglio 1920 n. 1241; Medaglia a Ricordo dell Unità d Italia di cui al R.D. 19 ottobre 1922 n.1362; Croce di Ufficiale nell Ordine della Corona d Italia in considerazione dei lunghi e buoni servizi (concessa con R.D. datato 14 giugno 1925); Croce Reale d Oro per anzianità di servizio istituita con R.D. 8 novembre 1900 (concessa con Determinazione del 30 settembre 1925); Grande Ufficiale nell Ordine della Corona d Italia (concessa con R.D. del 9 maggio 1935); Medaglia Mauriziana per merito militare di dieci lustri (concessa con R.D. del 25 agosto 1935); Medaglia d oro al Merito di Lungo Comando di reparto, istituita con R.D. 13 maggio 1935 n. 908); Cavaliere di Gran Croce dell Ordine della Corona d Italia (concessa con R.D. 9 luglio 1936). 4

5 BIBLIOGRAFIA - MARCO MARTINI, Da Tolmino a Caporetto lungo i Percorsi della Grande Guerra Tra Italia e Slovenia, Gaspari Editore, agosto 2006, Udine; - Stato di Servizio del Generale do Corpo d Armata Michele Celestino Bes, custodito presso l 11 a Divisione Documentazione Esercito - V Reparto - Direzione Generale per il Personale Militare del Ministero della Difesa di Roma. 5

MENGORE SANTA MARIA (q. 453)

MENGORE SANTA MARIA (q. 453) CLUB ALPINO ITALIANO Sottosezione VAL NATISONE MENGORE SANTA MARIA (q. 453) di Mariano Moro Chiesa della Vergine Maria edificata sull altura di Mengore L altura di Mengore (453 m.), con la chiesa della

Dettagli

LA CALABRIA E LA GRANDE GUERRA

LA CALABRIA E LA GRANDE GUERRA LA CALABRIA E LA GRANDE GUERRA Anche se poco noto la Calabria ha pagato un contributo di sangue altissimo. I dati riportati dagli elenchi regionali dell albo d oro riportano un totale di circa 530.000

Dettagli

Medaglia e Croce di Guerra al Valor Militare

Medaglia e Croce di Guerra al Valor Militare Medaglia e Croce di Guerra al Valor Militare fonti normative D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 Codice dell'ordinamento militare. Art. 99 Concessione di ricompense alle Forze armate 1. Il conferimento alla bandiera

Dettagli

30-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 125 A LLEGATO

30-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 125 A LLEGATO A LLEGATO 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 13A04572 MINISTERO DELLA DIFESA Conferimento di onorificenze al merito di Marina. Con decreto del Ministro della Difesa n. 126 datato 5 marzo 2013, è stata concessa

Dettagli

Allegato C DECORAZIONI IN USO PERMANENTE. Ordine di successione

Allegato C DECORAZIONI IN USO PERMANENTE. Ordine di successione Allegato C DECORAZIONI IN USO PERMANENTE Ordine di successione 77 1. Cavaliere di Gran Croce dell Ordine Militare d Italia; 2. Grande Ufficiale dell Ordine Militare d Italia; 3. Commendatore dell Ordine

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAZIONALE CRAVATTE ROSSE DEL 1 SAN GIUSTO STORIA 1624-1943

ASSOCIAZIONE NAZIONALE CRAVATTE ROSSE DEL 1 SAN GIUSTO STORIA 1624-1943 STORIA 1624-1943 Il 1 Reggimento "San Giusto" è stato il più antico reggimento dell'esercito Italiano. Esso nacque infatti nel 1624 quale Reggimento "Fleury", al servizio di Carlo Emanuele I di Savoia.

Dettagli

Il Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d Arma, nell ambito dei festeggiamenti del 150 anniversario dell unitá d Italia, ha deciso di

Il Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d Arma, nell ambito dei festeggiamenti del 150 anniversario dell unitá d Italia, ha deciso di Il Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d Arma, nell ambito dei festeggiamenti del 150 anniversario dell unitá d Italia, ha deciso di svolgere a Torino, prima Capitale d Italia, il 3 Raduno

Dettagli

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Giuseppe Massari ONORE AL CARABINIERE ANTONIO BONAVITA Medaglia d Argento al Valor Militare www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

1 CONCORSO FOTOGRAFICO GIUSEPPE BERTUCCI

1 CONCORSO FOTOGRAFICO GIUSEPPE BERTUCCI Comune di Bardi Prov. di Parma P.zza Vittoria 1 43032 1 CONCORSO FOTOGRAFICO GIUSEPPE BERTUCCI REGOLAMENTO 1. Il tema del concorso è obbligato ed è il seguente: Il territorio del Comune di Bardi e della

Dettagli

Gaetano Cirelli. Inventario dell'archivio (1916-1919) a cura di Nicola Fontana

Gaetano Cirelli. Inventario dell'archivio (1916-1919) a cura di Nicola Fontana Gaetano Cirelli. Inventario dell'archivio (1916-1919) a cura di Nicola Fontana 2014 Sommario Premessa p. 3 Albero delle strutture p. 4 Albero dei soggetti produttori p. 5 Cirelli, Gaetano, Ferrara, 1898

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - MIGNONE Domenico di Fiorentino nato a Ceppaloni il 26 febbraio 1876 soldato del 3 reggimento artiglieria da

Dettagli

GRADI ESERCITO TRUPPA Volontari in Ferma Prefissata a 1 anno

GRADI ESERCITO TRUPPA Volontari in Ferma Prefissata a 1 anno Gradi Forze Armate e di Polizia GRADI ESERCITO TRUPPA Volontari in Ferma Prefissata a 1 anno Soldato Caporale Caporale Scelto Volontari in Ferma Breve Caporale Caporale Caporale Caporale Caporal Caporal

Dettagli

N. 2852 di prot. Roma, lì 12.09.2005. OGGETTO: Partecipazione dell Associazione Nazionale Finanzieri d Italia alle cerimonie militari.

N. 2852 di prot. Roma, lì 12.09.2005. OGGETTO: Partecipazione dell Associazione Nazionale Finanzieri d Italia alle cerimonie militari. N. 2852 di prot. Roma, lì 12.09.2005 OGGETTO: Partecipazione dell Associazione Nazionale Finanzieri d Italia alle cerimonie militari. A TUTTE LE SEZIONI A.N.F.I. = LORO SEDI = e, per conoscenza: AI VICEPRESIDENTI

Dettagli

Decorati al Valor Militare

Decorati al Valor Militare Cantalice ai suoi figli Caduti per la Patria nella Grande Guerra 1915 1918 Decorati al Valor Militare Caporale BOCCHINI Felice di Luigi - del 146 Reggimento fanteria, nato a Cantalice il 15 ottobre 1895,

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - RUGGIERO Tommaso di Gabriele nato ad Airola l'8 agosto 1876 soldato del 6 reggimento genio morto il 24 agosto

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - BOCCHICCHIO Salvatore di Antonio nato a Buonalbergo il 15 novembre 1878 soldato del 225 battaglione milizia

Dettagli

Genio ALTRE ARMI E CORPI

Genio ALTRE ARMI E CORPI ALTRE ARMI E CORPI I Caduti varesini che militavano in altre Armi, Corpi e Servizi, oltre alla Fanteria e all Artiglieria, furono 487 così suddivisi: Genio Zappatori 73 Genio Telegrafisti 31 Genio Pontieri

Dettagli

VALUTAZIONE TITOLI. Ai titoli posseduti da ciascun candidato non può essere attribuito un punteggio complessivo superiore a 10/20, così suddiviso:

VALUTAZIONE TITOLI. Ai titoli posseduti da ciascun candidato non può essere attribuito un punteggio complessivo superiore a 10/20, così suddiviso: VALUTAZIONE TITOLI I titoli da valutare sono costituiti dagli elementi risultanti dalla documentazione personale di ciascun concorrente, avuto riguardo ai risultati dei corsi di istruzione, al titolo di

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA XIII LEGISLATURA N. 4520 DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa del senatore CASTELLANI Pierluigi COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 10 MARZO 2000 Conferimento onorificenze delle Forze armate

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA Principi Generali Articolo 1 ( Le Benemerenze Sportive ) Il Consiglio Federale della FIPE istituisce le Benemerenze

Dettagli

L ESERCITO MARCIAVA. LECCE 16 Maggio 2015

L ESERCITO MARCIAVA. LECCE 16 Maggio 2015 EDUCAZIONE alla MEMORIA STORICA L ESERCITO MARCIAVA LECCE 16 Maggio 2015 La Prima Guerra Mondiale ha rappresentato un momento essenziale e fondante del Paese, poiché è stata la prima grande vera prova

Dettagli

ONORIFICENZE. Diploma di CAVALIERE al Primo Maresciallo del Corpo delle Capitanerie di Porto sig.

ONORIFICENZE. Diploma di CAVALIERE al Primo Maresciallo del Corpo delle Capitanerie di Porto sig. ONORIFICENZE Diploma di CAVALIERE al dottor Carmine CARBONE residente a BATTIPAGLIA Ingegnere industriale, con esperienza pluriennale nei diversi contesti lavorativi. Attivamente impegnato nel sociale,

Dettagli

Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma. Di Arnaldo Ricci

Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma. Di Arnaldo Ricci Elenco Caduti Prima Guerra Mondiale Fabrica di Roma Di Arnaldo Ricci 1. Alessandrini Agostino di Carlo, nato a Fabrica di Roma il 05 gennaio 1882; soldato del 130 reggimento fanteria; morto sul Monte san

Dettagli

Episodio di Piano Sale, Filetto, 05.12.1943 I.STORIA. Località Comune Provincia Regione Piano Sale Filetto Chieti Abruzzo. s.i. D.

Episodio di Piano Sale, Filetto, 05.12.1943 I.STORIA. Località Comune Provincia Regione Piano Sale Filetto Chieti Abruzzo. s.i. D. Episodio di Piano Sale, Filetto, 05.12.1943 Estensore della scheda: Nicola Palombaro I.STORIA Località Comune Provincia Regione Piano Sale Filetto Chieti Abruzzo Data iniziale: 05/12/1943 Data finale:

Dettagli

F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA

F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA F A Q ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA 1. Che cos è l Ordine Al Merito della Repubblica Italiana? L Ordine Al Merito della Repubblica Italiana è il primo degli Ordini cavallereschi nazionali.

Dettagli

CROCI E ONORIFICENZE. 5314 SVIZZERA - GINEVRA - Medaglia 1835 Ø 33 mm. CU - Colpetti qspl 30

CROCI E ONORIFICENZE. 5314 SVIZZERA - GINEVRA - Medaglia 1835 Ø 33 mm. CU - Colpetti qspl 30 5312 SPAGNA - Seconda repubblica spagnola (1931-1939) Medaglia con nastrino 1936 - Campagna di Spagna - Leone che schiaccia il drago - R/ Aquila con scudo spagnolo e frecce Opus: A.M. Ø 33 mm. AE - Nastro

Dettagli

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI Il Centro Pastorale C. M. Martini nell Università degli Studi di Milano - Bicocca è lieto di invitare alla presentazione del libro La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo che si terrà venerdì 14 novembre

Dettagli

ANGELO MALINVERNI Pittore piemontese ( Torino 1877 Torino 1947 )

ANGELO MALINVERNI Pittore piemontese ( Torino 1877 Torino 1947 ) COMUNICATO STAMPA ANGELO MALINVERNI Pittore piemontese ( Torino 1877 Torino 1947 ) Inaugurazione: Venerdì 16 gennaio 2009, alle ore 16,00 Periodo: 16 Gennaio 2009 20 Febbraio 2009 Orario : da martedì a

Dettagli

CENTENARIO DELL AVIAZIONE MILITARE ITALIANA

CENTENARIO DELL AVIAZIONE MILITARE ITALIANA 1 LUGLIO 2012 CENTENARIO DELL AVIAZIONE MILITARE ITALIANA ANNIVERSARIO BATTAGLIONE AVIATORI L'AERONAUTICA MILITARE ITALIANA nasce il 6 novembre del 1884 quando il Ministero della Guerra del Regno D Italia

Dettagli

LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA

LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA Già nel 1882 la Val Resia era militarmente vincolata agli imperi Austro-Ungarico e Tedesco. Data la sua collocazione sulla linea di confine, la Val Resia era considerata un

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 Il Consiglio Federale istituisce la distinzione Al merito del ciclismo federale allo scopo di CONSACRARE

Dettagli

IL GIOCO STRATEGICO PER LA CONQUISTA DEL MONDO (DA 3 A 6 GIOCATORI)

IL GIOCO STRATEGICO PER LA CONQUISTA DEL MONDO (DA 3 A 6 GIOCATORI) IL GIOCO STRATEGICO PER LA CONQUISTA DEL MONDO (DA 3 A 6 GIOCATORI) Con abilità, calma, coraggio, una buona strategia e un po di fortuna si può arrivare alla conquista del mondo. Potrete occupare ogni

Dettagli

Anno 1973 In data 21 dicembre il V. Brig. Valter Cainero, al completamento del Corso di Specialisti di elicottero svoltosi presso la Scuola Specialisti dell Aeronautica Militare di Caserta, ha conseguito

Dettagli

VIA GARIBALDI INGRESSO

VIA GARIBALDI INGRESSO VIA GARIBALDI INGRESSO IL PERCORSO DI VISITA Il museo storico della Società Reale Mutua di Assicurazioni è frutto di una selezione del materiale documentale più rappresentativo custodito nell archivio

Dettagli

La prima Guerra Mondiale. IV F La prima guerra mondiale 1

La prima Guerra Mondiale. IV F La prima guerra mondiale 1 La prima Guerra Mondiale IV F La prima guerra mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile

Dettagli

CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE

CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE 1 CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE La passione per la storia risale ai primi anni della mia vita e ora, che ho dieci anni, continuo ad avere interesse per tutto ciò

Dettagli

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE LE GUERRE PERSIANE Mentre le città greche si sviluppavano, i Persiani crearono un vastissimo impero sottomettendo tutti i popoli conquistati. Sparta e Atene, piuttosto di perdere la propria libertà affrontarono

Dettagli

IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA. Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin

IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA. Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin IL RUOLO DELLE DONNE DURANTE LA RESISTENZA Lavoro a cura della 2^B dell Istituto Comprensivo di Vado Ligure Peterlin Le donne occuparono un ruolo molto importante durante la seconda guerra mondiale. Prima

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - PIACQUADIO Onofrio di Giorgio nato a Colle Sannita il 15 gennaio 1874 soldato del 73 battagglione milizia

Dettagli

GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN

GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN Ho ricevuto queste foto da Angelo Granara che a sua volta le ha avute da suo nipote Enrico e quest ultimo dall Ambasciata Italiana in Eritrea. Senza indugi le

Dettagli

STUDIO SULLE NORMATIVE RIGUARDANTI GLI EX ALLIEVI DELLE SCUOLE MILITARI ITALIANE

STUDIO SULLE NORMATIVE RIGUARDANTI GLI EX ALLIEVI DELLE SCUOLE MILITARI ITALIANE STUDIO SULLE NORMATIVE RIGUARDANTI GLI EX ALLIEVI DELLE SCUOLE MILITARI ITALIANE Le scuole militari italiane sono istituti di istruzione superiore ad ordinamento militare che perseguono lo scopo principale

Dettagli

Capitano dei Granatieri Giuseppe (Beppino) di Rorai medaglia d'oro, eroe del Cengio, del Carso e del Piave

Capitano dei Granatieri Giuseppe (Beppino) di Rorai medaglia d'oro, eroe del Cengio, del Carso e del Piave Fonte: http://www.cavarzereinfiera.it/artisti/beppinodirorai/index.html scaricato 210814 Capitano dei Granatieri Giuseppe (Beppino) di Rorai medaglia d'oro, eroe del Cengio, del Carso e del Piave Personificazione

Dettagli

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime Contestualizzazione: La guerra ha prodotto anche un esaltazione di se stessa (attraverso la propaganda di

Dettagli

Comando Generale dell'arma dei Carabinieri

Comando Generale dell'arma dei Carabinieri Comando Generale dell'arma dei Carabinieri Uficio Rapporti con la Rappresentanza Militare 4CXr Z/j/,YAN"lm,

Dettagli

Ricompense ad appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria che si sono particolarmente distinti per qualità morali e professionali

Ricompense ad appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria che si sono particolarmente distinti per qualità morali e professionali Ricompense ad appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria che si sono particolarmente distinti per qualità morali e professionali Promozione per merito straordinario conferita all Assistente Capo di

Dettagli

CURRICULUM VITAE. TITOLO DI STUDIO: Diploma di Maturità Tecnica Perito Industriale Capotecnico (spec. Elettronica Industriale)

CURRICULUM VITAE. TITOLO DI STUDIO: Diploma di Maturità Tecnica Perito Industriale Capotecnico (spec. Elettronica Industriale) CURRICULUM VITAE DATI ANAGRAFICI: DANIO GIANMARCO nato a IMPERIA il 26/06/1971 responsabile del Servizio Polizia Municipale del Comune di Dolcedo e responsabile del Servizio associato di Polizia Locale

Dettagli

I N T R O D U Z I O N E

I N T R O D U Z I O N E REGOLAMENTO INTRODUZIONE Anno Domini è un gioco di strategia e conquista. ambientato nel medioevo. Il miglior modo per imparare a giocare è quello di leggere attentamente il regolamento, passo dopo passo.

Dettagli

Report Monumenti. Boretto. Boretto. Boretto_1. Sul muro del Casello n.23. Lapide. Buona 31/10/2013. Presidenza SEZIONE. Boretto. Verifica manutenzione

Report Monumenti. Boretto. Boretto. Boretto_1. Sul muro del Casello n.23. Lapide. Buona 31/10/2013. Presidenza SEZIONE. Boretto. Verifica manutenzione _1 Sul muro del Casello n.23 Si tratta di due lapidi in marmo bianco. La prima presenta l'epigrafe in rosso con la fotografia smaltata del caduto e venne scoperta il 5 gennaio 1995 per iniziativa di un

Dettagli

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE N. CIRCOSTANZE Unità Allegato A 1 In servizio non armato S. (1) (2) (2) (3) (2) (3) (2) (3) 2 In servizio isolato armato S.A. 1 (2) (2) S.A.

Dettagli

Progetto Le vie della Resistenza (1943-1945)

Progetto Le vie della Resistenza (1943-1945) Capellini, Dario, Medaglia d Argento al V.M., piazza Manarola, Comune di Riomaggiore, SP Biografia a cura di M.Cristina Mirabello Nasce nel 1921 a Manarola (Riomaggiore) e rimane orfano di padre a soli

Dettagli

Ordinanza del DDPS concernente i cavalli dell esercito

Ordinanza del DDPS concernente i cavalli dell esercito Ordinanza del DDPS concernente i cavalli dell esercito del 18 febbraio 1999 Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport, visto l articolo 5 dell ordinanza del

Dettagli

ORTIGARA LA BATTAGLIA DEL GIUGNO 1917

ORTIGARA LA BATTAGLIA DEL GIUGNO 1917 CLUB ALPINO ITALIANO Sottosezione VAL NATISONE ORTIGARA LA BATTAGLIA DEL GIUGNO 1917 di Mariano Moro La Colonna Mozza eretta nel settembre del 1920 sulla q. 2105 dell Ortigara. ANTEFATTO Il Monte Ortigara

Dettagli

SAN GABRIELE. L Arcangelo Maledetto. Mariano Moro

SAN GABRIELE. L Arcangelo Maledetto. Mariano Moro SAN GABRIELE L Arcangelo Maledetto di Mariano Moro Dopo la conquista di Gorizia, avvenuta nell agosto 1916 1, il nome del monte San Gabriele come quello del Monte Santo incominciò a fare giornalmente la

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Città e indirizzo. ROMA Complesso del Vittoriano. ROMA Via XX Settembre, 143. ROMA Via XX Settembre (Porta Pia)

Città e indirizzo. ROMA Complesso del Vittoriano. ROMA Via XX Settembre, 143. ROMA Via XX Settembre (Porta Pia) SGDNA Sacrario delle Bandiere Complesso del Vittoriano 2 24/5-2/6 09,00 15,00 Palazzo Esercito Via XX Settembre, 143 24/5-2/6 09,00 15,00 dei Bersaglieri Via XX Settembre (Porta Pia) Fanteria Piazza Santa

Dettagli

Principi cardine del DIU e organi della violenza bellica. Corso diritto internazionale avanzato Lez. 2/4 Aldo Piccone

Principi cardine del DIU e organi della violenza bellica. Corso diritto internazionale avanzato Lez. 2/4 Aldo Piccone Principi cardine del DIU e organi della violenza bellica Corso diritto internazionale avanzato Lez. 2/4 Aldo Piccone Contenuti: Principio di necessità militare Principio di proporzionalità Principio di

Dettagli

ELENCO DELLE FESTIVITÀ CIVILI, MILITARI E RELIGIOSE

ELENCO DELLE FESTIVITÀ CIVILI, MILITARI E RELIGIOSE ELENCO DELLE FESTIVITÀ CIVILI, MILITARI E RELIGIOSE Le festività civili, militari e religiose scandiscono, come le stagioni, la vita scolastica e i componimenti degli alunni, in particolare nella scuola

Dettagli

Flondar 1917. Bruno Pisa. 425 a compagnia mitragliatrici. Comune di Ferrara Documentazione Storica Ass. Ricerche Storiche Pico Cavalieri - Ferrara

Flondar 1917. Bruno Pisa. 425 a compagnia mitragliatrici. Comune di Ferrara Documentazione Storica Ass. Ricerche Storiche Pico Cavalieri - Ferrara Flondar 1917 Bruno Pisa 425 a compagnia mitragliatrici Comune di Ferrara Documentazione Storica Ass. Ricerche Storiche Pico Cavalieri - Ferrara 1 -2- Flondar 1917 Bruno Pisa 425 a compagnia mitragliatrici

Dettagli

I. STORIA. s.i. D. Bambi ne (0-11) Civili Partigiani Renitenti Disertori Carabinieri Militari Sbandati 38 4

I. STORIA. s.i. D. Bambi ne (0-11) Civili Partigiani Renitenti Disertori Carabinieri Militari Sbandati 38 4 Episodio di Collelungo Vallerotonda 28-12-1943 Nome del compilatore: Tommaso Baris I. STORIA Località Comune Provincia Regione Collelungo Vallerotonda Frosinone Lazio Data iniziale: 28-12-1943 Data finale:

Dettagli

NOVE DA FIRENZE. L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia

NOVE DA FIRENZE. L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia NOVE DA FIRENZE www.nove.firenze.it http://www.nove.firenze.it/levoluzione-della-cartografia-militare-dai-lorena-ai-savoia.htm L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia sabato 07 novembre

Dettagli

hnefatafl Hnefatafl Il gioco da tavolo del Re Regole - massimiliano.dellarovere[su]gmail.com -

hnefatafl Hnefatafl Il gioco da tavolo del Re Regole - massimiliano.dellarovere[su]gmail.com - hnefatafl Hnefatafl Il gioco da tavolo del Re Regole - massimiliano.dellarovere[su]gmail.com - Tema: Il gioco rappresenta un assedio dove il numero degli Assedianti, è il doppio di quello degli Assediati.

Dettagli

Le rappresentanze di tutte le Forze Armate Italiane al 38 Raduno nazionale dei Granatieri di Saedegna il Y] e 18 settembre 2005 a Jesi»

Le rappresentanze di tutte le Forze Armate Italiane al 38 Raduno nazionale dei Granatieri di Saedegna il Y] e 18 settembre 2005 a Jesi» Le rappresentanze di tutte le Forze Armate Italiane al 38 Raduno nazionale dei Granatieri di Saedegna il Y] e 18 settembre 2005 a Jesi» Uno dei momenti del " Carosello Storico " eseguito dai Granatieri

Dettagli

Il tenente di fanteria Renato Cabibbe: un ebreo di Siena caduto nella Grande Guerra

Il tenente di fanteria Renato Cabibbe: un ebreo di Siena caduto nella Grande Guerra Il tenente di fanteria Renato Cabibbe: un ebreo di Siena caduto nella Grande Guerra a cura di Patrizia Franco con il contributo di Umberto Cabibbe Renato Cabibbe (in basso a sinistra) insieme ad altri

Dettagli

СУВОРОВСКИЕ ДНИ В ИТАЛИИ GIORNATE DI SUVOROV IN ITALIA

СУВОРОВСКИЕ ДНИ В ИТАЛИИ GIORNATE DI SUVOROV IN ITALIA REGOLAMENTO per l organizzazione del progetto giovanile dedicato al 212 anniversario della Campagna italiana di A.V. Suvorov Il progetto è promosso in concomitanza dell Anno della Cultura italiana e della

Dettagli

LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi

LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi Storia, Cultura, Curiosità LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi Servizio di Radiologia Fondazione Salvatore Maugeri, Lumezzane (BS) Con la scoperta dei raggi X e con il loro utilizzo in

Dettagli

La prima Guerra Mondiale

La prima Guerra Mondiale La prima Guerra Mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile Lo stato e la censura La

Dettagli

UN GIOCO STRATEGICO DI ATTACCO E DI CONQUISTA (DA 3 A 6 GIOCATORI ETA : PER GIOVANI E ADULTI)

UN GIOCO STRATEGICO DI ATTACCO E DI CONQUISTA (DA 3 A 6 GIOCATORI ETA : PER GIOVANI E ADULTI) UN GIOCO STRATEGICO DI ATTACCO E DI CONQUISTA (DA 3 A 6 GIOCATORI ETA : PER GIOVANI E ADULTI) CONTENUTO Ogni scatola comprende: 1 tabellone rappresentante l Europa suddivisa in 6 Imperi e 44 Territori,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE E POLIZIA AMMINISTRATIVA DELL UNIONE DEI COMUNI STURA ORBA E LEIRA

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE E POLIZIA AMMINISTRATIVA DELL UNIONE DEI COMUNI STURA ORBA E LEIRA UNIONE DEI COMUNI STURA, ORBA E LEIRA SERVIZIO ASSOCIATO POLIZIA LOCALE COMUNI DI: Campo Ligure, Masone, Rossiglione, Mele e Tiglieto Via Convento n 8 16013 Campo Ligure (GE) tel. 010/9269679 fax 010/9237301

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - LUISI Angelo di Filippo nato a Tocco Caudio il 3 gennaio 1882 soldato del 156 reggimento fanteria morto l'1

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo L Italia fascista Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo La nascita e l affermazione del Fascismo La prima riunione del movimento dei fasci di combattimento si tenne a Milano nel 1919.

Dettagli

TEMPIO PAUSANIA. Legenda fonti (Le fonti citate sono in possesso del curatore di questa compilazione; chi fosse interessato può farne richiesta)

TEMPIO PAUSANIA. Legenda fonti (Le fonti citate sono in possesso del curatore di questa compilazione; chi fosse interessato può farne richiesta) TEMPIO PAUSANIA ELENCO IN ORDINE ALFABETICO TRATTO DALL'ALBO D'ORO DEI MILITARI SARDI CADUTI NELLA GRANDE GUERRA (http://www.cadutigrandeguerra.it/webform1.aspx) Nota. I nominativi che si riportano di

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO

CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Perché questa lezione? E compito di ogni volontario di Croce Rossa comprendere e diffondere i principi e gli scopi del Diritto Internazionale Umanitario,

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE DELIBERA N. 14/08 DEL 29/02/2008 IL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE DELL'ASSOCIAZIONE Riunitosi in Roma presso il Comitato Centrale della Croce Rossa Italiana il giorno

Dettagli

La tragedia di Caporetto: quasi un secolo fa

La tragedia di Caporetto: quasi un secolo fa La tragedia di Caporetto: quasi un secolo fa S ì, una tragedia annunciata quella di Caporetto, con undicimila soldati italiani morti, ventinovemila feriti, quasi trecentomila prigionieri e oltre trecentomila

Dettagli

Il maggio 1915 era un momento poco felice per gli Stati dell Intesa, che si ritrovavano sulla difensiva su tutti i fronti.

Il maggio 1915 era un momento poco felice per gli Stati dell Intesa, che si ritrovavano sulla difensiva su tutti i fronti. IL RUOLO DELLA GUARDIA DI FINANZA NELLA GRANDE GUERRA 1. Premessa. 2. La mobilitazione. 3. Il primo anno di guerra. 4. La guerra di posizione. 5. I Battaglioni del Corpo nella battaglia del solstizio.

Dettagli

La prima Guerra Mondiale

La prima Guerra Mondiale La prima Guerra Mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile Lo stato e la censura La

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA COMBATTENTI INTERALLEATI. Chi siamo...

ASSOCIAZIONE ITALIANA COMBATTENTI INTERALLEATI. Chi siamo... ASSOCIAZIONE ITALIANA COMBATTENTI INTERALLEATI Chi siamo... Tutti coloro che, a qualunque titolo, abbiano prestato o prestino servizio nelle Forze Armate e nei Corpi Armati dello Stato ed Enti Periferici

Dettagli

Progetto Interreg Tra.Me.Vi.Ve. Numero: [Data] I Bagni di Craveggia

Progetto Interreg Tra.Me.Vi.Ve. Numero: [Data] I Bagni di Craveggia Progetto Interreg Tra.Me.Vi.Ve Numero: [Data] I Bagni di Craveggia Una situazione geografica del tutto particolare quella dei Bagni di Craveggia. Si tratta infatti di una località (posta a 986 m s.l.m.)

Dettagli

Archivio di Stato di Macerata ARCHIVIO TENENTE ARTURO CICCOLINI (1938-1984)

Archivio di Stato di Macerata ARCHIVIO TENENTE ARTURO CICCOLINI (1938-1984) Archivio di Stato di Macerata ARCHIVIO TENENTE ARTURO CICCOLINI Nota storica introduttiva Arturo Ciccolini, figlio dell Avv. Giuseppe Ciccolini e di Laura Baldoni, nasce ad Ancona il 13 dicembre 1910.

Dettagli

Stazione di Santa Maria Novella

Stazione di Santa Maria Novella CONCORSO CONOSCERE LA PROPRIA CULTURA ITINERARIO NELLA FIRENZE DELLA GUERRA Stazione di Santa Maria Novella Il progetto per il potenziamento della stazione di Santa Maria Novella ricevette l approvazione

Dettagli

G E N. B. C C. ( A ) C A V. U F F. V I O L A D O T T. B A S I L I O

G E N. B. C C. ( A ) C A V. U F F. V I O L A D O T T. B A S I L I O G E N. B. C C. ( A ) C A V. U F F. V I O L A D O T T. B A S I L I O INFORMAZIONI PERSONALI Stato civile: coniugato con prole Nazionalità: italiana Data di nascita: 26.03.1946 Luogo di nascita: Anzio (RM)

Dettagli

Decorati con Medaglia al Valor Militare

Decorati con Medaglia al Valor Militare Decorati con Medaglia al Valor Militare Amoni Michele, di Pio, classe 1890 - Medaglia di Bronzo al Valor Militare. Nel combattimento per la conquista di una posizione si distinse per lo slancio e valore

Dettagli

Gran Rapporto 2013 14 dicembre 2013

Gran Rapporto 2013 14 dicembre 2013 Gran Rapporto 2013 14 dicembre 2013 Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d Italia Circoscrizione Lombardia - Sezione di Milano M.O.V.M. Corrado e Giulio Venini Insignita di Attestato di Benemerenza Civica

Dettagli

PRIMA GUERRA MONDIALE Cavalli e cavalieri PIEMONTE REALE. di Stefano Rossi Marcia dedicata al Reggimento Piemonte Reale Cavalleria

PRIMA GUERRA MONDIALE Cavalli e cavalieri PIEMONTE REALE. di Stefano Rossi Marcia dedicata al Reggimento Piemonte Reale Cavalleria PRIMA GUERRA MONDIALE Cavalli e cavalieri PIEMONTE REALE di Stefano Rossi Marcia dedicata al Reggimento Piemonte Reale Cavalleria L'Archivio Storico Tito Belati di Perugia presta la propria opera di documentazione

Dettagli

BATTAGLIONE CACCIATORI DI COMACCHIO

BATTAGLIONE CACCIATORI DI COMACCHIO BATTAGLIONE CACCIATORI DI COMACCHIO Franco Sasso 1 Il 6 gennaio 1860 il Capo di Stato Maggiore delle truppe della Lega dell Italia Centrale, colonnello Carlo Mezzacapo, inviò, dal quartier generale in

Dettagli

IN RICORDO DI SEBASTIANO D IMME

IN RICORDO DI SEBASTIANO D IMME IN RICORDO DI SEBASTIANO D IMME Per non dimenticare il luminoso esempio offerto dal Maresciallo Sebastiano D Immè che 15 anni fa, ha immolato se stesso sull altare del dovere. Locate Varesino (CO) 6 luglio

Dettagli

TÄuÉ wëbüé SANGIULIANESI. Caduti per la Patria. a cura di Antonio Navarra

TÄuÉ wëbüé SANGIULIANESI. Caduti per la Patria. a cura di Antonio Navarra TÄuÉ wëbüé SANGIULIANESI Caduti per la Patria a cura di Antonio Navarra San Giuliano del Sannio 2012 Già molto è stato detto e scritto sulle guerre e numerose sono state le commemorazioni ai caduti. Per

Dettagli

VISTO ildecreta legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; VISTO ildecreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

VISTO ildecreta legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; VISTO ildecreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163; MOO. 247. VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante "Disciplina dell' attivita di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri", e successive modificazioni; VISTO il decreto legislativo

Dettagli

Pietro Abbà Cornaglia

Pietro Abbà Cornaglia Pietro Abbà Cornaglia (1851-1894) Compositore, organista, didatta e critico musicale Palazzo Ghilini, sec. XIX I primi anni Compositore, organista, critico musicale; nato ad Alessandria (Piemonte) il 20

Dettagli

XXIV incontro annuale delle giornate italo-austriache per la pace. Genova, 23-24 maggio 2015.

XXIV incontro annuale delle giornate italo-austriache per la pace. Genova, 23-24 maggio 2015. Mura delle Cappuccine, 33 16128 GENOVA tel. 010.591598 XXIV incontro annuale delle giornate italo-austriache per la pace. Genova, 23-24 maggio 2015. Da oltre venti anni si celebrano in Europa le giornate

Dettagli

La Formazione professionale continua

La Formazione professionale continua La Formazione professionale continua E scattato per gli avvocati l obbligo della formazione professionale continua, con la partecipazione (obbligatoria) ad eventi formativi per conseguire in un triennio

Dettagli

REPARTI ALPINI PARTICOLARI Tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera

REPARTI ALPINI PARTICOLARI Tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera REPARTI ALPINI PARTICOLARI Tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera http://it.wikipedia.org/wiki/reparti_alpini 1 Battaglione Alpini d'africa Il Battaglione era formato da tre compagnie fornite dai Btg

Dettagli

STEFANO VOGRIG. Patriota delle Valli del Natisone ed Eroe del Risorgimento Italiano. di Mariano Moro

STEFANO VOGRIG. Patriota delle Valli del Natisone ed Eroe del Risorgimento Italiano. di Mariano Moro STEFANO VOGRIG Patriota delle Valli del Natisone ed Eroe del Risorgimento Italiano di Mariano Moro Nel novembre del 1999, sul Municipio del Comune di San Leonardo, l Associazione Nazionale Combattenti

Dettagli

Campagna di Russia: un appello. ( La Battaglia di Cappello Frigio )

Campagna di Russia: un appello. ( La Battaglia di Cappello Frigio ) Campagna di Russia: un appello. ( La Battaglia di Cappello Frigio ) By Roberto Olla Giugno 19, 2009 Ricevo questo appello dal Colonnello Maurizio Caso e voglio dargli il massimo risalto. Sulla sua richiesta

Dettagli

Museo del Risorgimento:

Museo del Risorgimento: Museo del Risorgimento: Il giorno 14 gennaio la classe 3C ha visitato il museo del Risorgimento. Il museo, prima di diventare tale,è stato la residenza di casa de Marchi, il quale una volta morto, ha donato

Dettagli

COMUNE DI CUNEO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SETTORE CONTRATTI E PERSONALE

COMUNE DI CUNEO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SETTORE CONTRATTI E PERSONALE COMUNE DI CUNEO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SETTORE CONTRATTI E PERSONALE N. Proposta 319 del 17/03/2014 OGGETTO: RICORSO CONSIGLIO DI STATO PROMOSSO DALLA REGIONE PIEMONTE AVVERSO ORDINANZA DEL TAR

Dettagli

POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE

POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE Il trasferimento dei Ministeri da Torino a Firenze si concluse nel maggio 1865; da questa data è pertanto riscontrabile corrispondenza istituzionale dalla nuova capitale.

Dettagli

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento -

Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale. - Provincia di Benevento - Archivio di Stato di Benevento I caduti della prima guerra mondiale - Provincia di Benevento - DI MASSA Salvatore di Pasquale nato a Solopaca il 7 ottobre 1881 soldato del 48 reggimento fanteria morto

Dettagli